Sei sulla pagina 1di 9

03/11/21, 19:39 Formule goniometriche: definizione, regole e formule d'applicazione

  

Formule goniometriche
Appunto di trigonometria che riporta tutte quante le
formule goniometriche, dalle più semplici alle più
complesse, e che costituisce un formulario completo utile
per studiare o eseguire gli esercizi.
di Ali Q
10' di lettu
Mito (24474 punti)

Questo appunto contiene un allegato

Formule goniometriche
scaricato 23 volte

DOWNLOAD

Formule goniometriche
La trigonometria è quella branca della matematica che studia le relazioni
esistenti tra gli angoli di un triangolo, e che trova larga applicazione nella
geometria e nella fisica.

Queste relazioni tra angoli portano alla formulazione di tante equazioni, che
in questo appunto si cercherà di riportare per intero, in modo da costituire
un formulario che lo studente potrà utilizzare per studiare meglio o per aver
sottomano tutte le formule utili qualora debba risolvere problemi di
trigonometria ed equazioni goniometriche.

https://www.skuola.net/matematica/trigonometria/formule-goniometriche.html 1/9
03/11/21, 19:39 Formule goniometriche: definizione, regole e formule d'applicazione

Le funzioni goniometriche

Se quest'anno inizi a ✕
studiare in un'altra
città, allora leggi
attentamente QUI

Si faccia riferimento ad un triangolo rettangolo, retto in C. Siano CB e CA i


suoi cateti e sia AB la sua ipotenusa. Indichiamo poi con le lettere α e β
rispettivamente i due angoli acuti con vertice in A e in B.
Si definisce seno di uno qualsiasi degli angoli acuti di un triangolo rettangolo
il rapporto tra il cateto opposto all'angolo considerato e l'ipotenusa. Nel
nostro caso viene ad essere:
sen(α) = BC/AB

sen(β) = AC/AB

Si definisce invece coseno di uno qualsiasi degli angoli acuti di un triangolo

https://www.skuola.net/matematica/trigonometria/formule-goniometriche.html 2/9
03/11/21, 19:39 Formule goniometriche: definizione, regole e formule d'applicazione

rettangolo il rapporto tra il cateto adiacente all'angolo considerato e


l'ipotenusa. Nel nostro caso viene ad essere:
cos(α) = AC/AB

cos(β) = BC/AB

Si definisce tangente di uno qualsiasi degli angoli acuti di un triangolo


rettangolo il rapporto tra il cateto opposto all'angolo considerato e il catet
adiacente. Nel nostro caso viene ad essere:
tan(α) = tg(α) = BC/AC Se quest'anno inizi a ✕
studiare in un'altra
tan(β) = tg(β) = AC/BC città, allora leggi
attentamente QUI

Si definisce cotangente di uno qualsiasi degli angoli acuti di un triangolo


rettangolo il rapporto tra il cateto adiacente all'angolo considerato e il
cateto opposto. Nel nostro caso viene ad essere:
cotg(α) = AC/BC

cotg(β) = BC/AC

Si definisce secante di uno qualsiasi degli angoli acuti di un triangolo


rettangolo il rapporto tra l'ipotenusa e il cateto adiacente all'angolo
considerato. Nel nostro caso viene ad essere:

sec(α) = AB/AC

sec(β) = AB/BC

Si definisce cosecante di uno qualsiasi degli angoli acuti di un triangolo


rettangolo il rapporto tra l'ipotenusa e il cateto opposto all'angolo
considerato. Nel nostro caso viene ad essere:
cosec(α) = AB/BC

https://www.skuola.net/matematica/trigonometria/formule-goniometriche.html 3/9
03/11/21, 19:39 Formule goniometriche: definizione, regole e formule d'applicazione

cosec(β) = AB/AC

Relazioni fondamentali della trigonometria


Prima relazione: "la somma dei quadrati di seno e coseno di un medesimo
angolo è pari ad 1".
2 2
sen(α) + cos(α) = 1

2
sen(α) = √ 1 − cos(α)

2 Se quest'anno inizi a ✕
cos(α) = √ 1 − sen(α)
studiare in un'altra
città, allora leggi
attentamente QUI
Seconda relazione: "la tangente di un angolo è data dal rapporto tra il suo
seno e il suo coseno".
sen(α)
tan(α) =
cos(α)

Terza relazione: "la cotangente di un angolo è data dal rapporto tra il suo
coseno e il suo seno".
cos(α) 1
cotg(α) = =
sen(α) tg(α)

Quarta relazione: "la secante di un angolo è data dal reciproco del suo
coseno".
1
sec(α) =
cos(α)

Quinta relazione: "la cosecante di un angolo è data dal reciproco del suo
seno".
1
sec(α) =
sen(α)

https://www.skuola.net/matematica/trigonometria/formule-goniometriche.html 4/9
03/11/21, 19:39 Formule goniometriche: definizione, regole e formule d'applicazione

Relazioni tra le funzioni goniometriche di particolari


coppie di archi
Archi complementari

π
sen(α) = cos( − α)
2

π
cos(α) = sen( − α)
2

π
tg(α) = cotg( − α)
2


π
cotg(α) = tg(
2
− α) Se quest'anno inizi a
studiare in un'altra
Archi che differiscono dell'angolo retto città, allora leggi
attentamente QUI
π
−sen(α) = cos( + α)
2

π
cos(α) = sen( + α)
2

π
−tg(α) = cotg( + α)
2

π
−cotg(α) = tg( + α)
2

Archi supplementari
sen(α) = sen(π − α)

−cos(α) = cos(π − α)

−tg(α) = tg(π − α)

−cotg(α) = cotg(π − α)

Archi che differiscono dell'angolo piatto


−sen(α) = sen(π + α)

−cos(α) = cos(π + α)

tg(α) = tg(π + α)

https://www.skuola.net/matematica/trigonometria/formule-goniometriche.html 5/9
03/11/21, 19:39 Formule goniometriche: definizione, regole e formule d'applicazione

cotg(α) = cotg(π + α)

Archi la cui somma è uguale a tre angoli retti



−sen(α) = cos( − α)
2


−cos(α) = sen( − α)
2


tg(α) = cotg( − α)
2


cotg(α) = tg( − α)
2

Se quest'anno inizi a ✕
studiare in un'altra
città, allora leggi
Archi che differiscono di tre angoli retti attentamente QUI


sen(α) = cos( + α)
2


−cos(α) = sen( + α)
2


−tg(α) = cotg( + α)
2


−cotg(α) = tg( − α)
2

Archi opposti e archi la cui somma è pari all'angolo


giro
−sen(α) = sen(−α) = sen(2π − α)

cos(α) = cos(−α) = cos(2π − α)

−tg(α) = tg(−α) = tg(2π − α)

−cotg(α) = cotg(−α) = cotg(2π − α)

Formule per la sottrazione, l'addizione e la


moltiplicazione degli angoli

https://www.skuola.net/matematica/trigonometria/formule-goniometriche.html 6/9
03/11/21, 19:39 Formule goniometriche: definizione, regole e formule d'applicazione

Il coseno della differenza di due archi è uguale alla somma del prodotto d
loro coseni e del prodotto dei loro seni.
cos(α − β) = cos(α)cos(β) + sen(α)sen(β)

Il coseno della somma di due archi è uguale alla somma del prodotto dei
loro coseni diminuito del prodotto dei loro seni.
cos(α + β) = cos(α)cos(β) − sen(α)sen(β)

Il seno della somma (o differenza) di due archi Se


è uguale al seno
quest'anno inizidel ✕
a primo
studiare in un'altra
arco per il coseno del secondo più (o meno) il coseno del primo per il seno
città, allora leggi
del secondo. attentamente QUI

sen(α ± β) = sen(α)cos(β) ± cos(α)sen(β)

Tangente della somma o della differenza di due arch


tg(α)+tg(β)
tg(α + β) =
1−tg(α)tg(β)

tg(α)−tg(β)
tg(α − β) =
1+tg(α)tg(β)

Con:
π
α, β, (α + β), (α − β) ≠ (k + 1)
2

Cotangente della somma o della differenza di due


archi
cotg(α)cotg(β)−1
cotg(α + β) =
cotg(α)+cotg(β)

cotg(α)cotg(β)+1
cotg(α − β) =
cotg(α)−cotg(β)

Con:

https://www.skuola.net/matematica/trigonometria/formule-goniometriche.html 7/9
03/11/21, 19:39 Formule goniometriche: definizione, regole e formule d'applicazione

α, β, (α + β), (α − β) ≠ (kπ)

In allegato è possibile trovare le formule per la moltiplicazione degli archi


(formule di duplicazione) e le formule razionali per la trasformazione del
seno, del coseno, della tangente e della cotangente di un arco in funzione
della tangente dell'arco metà.

Formule per la bisezione degli archi


α 1−cos(α)
sen( ) = ±√
2 2
Se quest'anno inizi a ✕
α 1+cos(α) studiare in un'altra
) = ±√
cos(
2 2 città, allora leggi
attentamente QUI
α 1−cos(α)
tg( ) = ±√
2 1+cos(α)

α 1+cos(α)
cotg( ) = ±√
2 1−cos(α)

Formule di prostaferesi e di Werner


A questo punto, per completare il nostro formulario di trigonometria, è
necessario riportare le formule di prostaferesi e le formule di Werner,
sebbene esse non siano di larga utilizzazione negli esercizi di scuola
superiore.
Le prime hanno lo scopo di trasformare in prodotti e quozienti somme e
sottrazioni tra le varie funzioni goniometriche.
Le seconde sono tre formule inverse, rispettivamente della prima (o della
seconda), della terza e della quarta formula di prostaferesi.
Qui di seguito si riportano le formule di prostaferesi. Le formule di Werner
sono invece presenti nel documento in allegato.
1) La somma dei seni di due archi è uguale al doppio prodotto del seno
della semisomma degli archi per il coseno della loro semidifferenza.

https://www.skuola.net/matematica/trigonometria/formule-goniometriche.html 8/9
03/11/21, 19:39 Formule goniometriche: definizione, regole e formule d'applicazione

(α)+(β) (α)−(β)
sen(α) + sen(β) = 2sen ⋅ cos
2 2

2) La differenza tra i seni di due archi è uguale al doppio prodotto del


coseno della semisomma degli archi per il seno della loro semidifferenza.
(α)+(β) (α)−(β)
sen(α) − sen(β) = 2cos ⋅ sen
2 2

3) La somma dei coseni di due archi è uguale al doppio prodotto del


coseno della semisomma degli archi per il coseno della loro
semidifferenza. Se quest'anno inizi a ✕
(α)+(β) (α)−(β) studiare in un'altra
cos(α) + cos(β) = 2cos
2
⋅ cos
2 città, allora leggi
attentamente QUI

4) La differenza tra i coseni di due archi è uguale all'opposto del doppio


prodotto del seno della semisomma degli archi per il seno della loro
semidifferenza.
(α)+(β) (α)−(β)
cos(α) − cos(β) = −2sen ⋅ sen
2 2

5) La somma (o differenza) tra le tangenti di due archi è uguale ad una


frazione avente per numeratore il seno della somma (o differenza) dei du
archi e per denominatore il prodotto dei loro coseni..
sen(α±β)
tg(α) ± tg(β) =
cos(α)⋅cos(β)

6) La somma (o differenza) tra le cotangenti di due archi è uguale ad una


frazione avente per numeratore il seno della somma (o differenza) dei du
archi e per denominatore il prodotto dei loro seni..
sen(α±β)
cotg(α) ± cotg(β) =
sen(α)⋅sen(β)

Vuoi approfondire Trigonometria – Esercizi, problemi e formule di


Trigonometria con un Tutor esperto?
Trovalo su Skuola.net | Ripetizioni

https://www.skuola.net/matematica/trigonometria/formule-goniometriche.html 9/9

Potrebbero piacerti anche