Sei sulla pagina 1di 1

Storia

◦ I longobardi provenivano dalla Pannonia (odierna Ungheria)


◦ A partire dal 569 i longobardi conquistarono dal Friuli fino a Padova
la penisola, successivamente Padova divenne la capitale; i longobardi si
impossessarono pressoché interamente dell’Italia settentrionale, la Toscana e di un
ampia area centro-meridionale.
◦ L’Italia perde la sua unità territoriale, il nome Italia venne
sostituito con “Longobardia” (posseduta dai longobardi) e “Romania” (per la parte
bizantina)
◦ L’editto di rotati (una seria di leggi scritte in latine) che affermava
l’autorità che esercitava la giustizia (abbandonando la faida) venne prolungato nel
643
◦ 1-b
◦ 2-f
◦ 3-d
◦ 4-c
◦ 5-e
◦ 6-a
◦ Il governo si dimostrò autoritario, esoso ma soprattutto debole. La
dominazione bizantina non resse difronte all’arrivo dei longobardi che conquistó
parte della penisola
◦ La società longobarda: era basata sui clan, si stabilizzarono
principalmente nelle campagne che venivano divise in Fare (gruppo di guerrieri);
nelle città risedevano i Duchi (governavano il territorio). Esisteva il Re, ma
l’autonomia dei Duchi era molto ampia.
◦ Durante il dominio longobardo in Italia vide un rafforzamento
dell’autoritá centrale, per cercare di dare vita ad un nuovo stato unitario e la
ricerca di una maggiore integrazione con la società italico-romanica
◦ Il processo di integrazione ebbe come protagonisti Agilulfo e Rotari
che ampliarono il dominio dei longobardi. Ci fu un rafforzamento dell’autorità del
Re. Nacque la prima forma di struttura statale grazie ai fondi che i Duchi furono
obbligati a donare all’autorità principale. PAVIA divenne la capitale del regno.
L’organizzazione dello stato faceva perno suo Gastaldi (funzionari nominati dal
re).
◦ L’editto di Rotari (643) una seria di leggi scritte in latine, che
affermava l’autorità che esercitava la giustizia , abbandonando la faida: quindi
c’era un senso di equità e uniformità. La faida si sostituì al guidrigildo
(risarcimento in denaro). Diversi elementi di questo editto subirono l’influenza
romana: era scritto in latino e la territorialità delle leggi (la legge valeva per
tutti) erano caratteristiche romane
◦ Nell’invasione longobarda la chiesa ebbe una particolare importanza
soprattutto grazie all’opera di papà Gregorio I Magno che promesse la conversione
dei longobardi al cattolicesimo è diede una grande spinta all’evangelizzazione dei
popoli europei. Così venne a formarsi il Patrimonio di San Pietro (insieme di
possiedimennto ecclesiastici frutti di donazioni)

Potrebbero piacerti anche