Sei sulla pagina 1di 4

Blocchi da solaio interposti:

i plus dei laterizi e i minus


dei materiali leggeri
V. Bacco
Viene schematicamente esplicitato il valore aggiunto dei blocchi di laterizio
rispetto ai blocchi in materiale leggero con riferimento alle specifiche proprie-
tà, configurazioni geometriche e funzioni caratterizzanti il sistema solaio nel
suo complesso.

I “plus” dei laterizi I “minus” dei materiali leggeri

Comportamento I blocchi di alleggerimento Gli altri tipi di blocco sono da


strutturale in laterizio (o in genere quelli considerarsi soltanto come
dotati di resistenze meccaniche casseri a perdere (art. 4.1.9.1,
opportune, nonché di stabilità D.M. 14/01/2008).
chimico-fisica) possono essere
impiegati come componenti
strutturali che partecipano
alla definizione della sezione 1
resistente, fino anche allo stato
limite ultimo (art. 4.1.9.1,

Mensile di informazione tecnica sui Solai in Laterizio


D.M. 14/01/2008).

Peso Con blocchi di laterizio, lo Con l’impiego di blocchi di


complessivo spessore minimo della soletta materiale leggero, lo spessore
del solaio può scendere a cm 4,0 (art. minimo della soletta deve essere
7.2.6, D.M. 14/01/2008); ciò di cm 5,0.
implica un risparmio in peso di Quando la larghezza dei blocchi
un centimetro di calcestruzzo, leggeri è tale da creare una distanza
ovvero 25 kg per m2. minima, tra le nervature, maggiore
di cm 50,0, lo spessore della
soletta deve essere maggiore
di cm 5,0 (Eurocodice 2).
Questo comporta un ulteriore
maggior peso per la soletta. La Gazzetta dei Solai
Sezione Per tutti i tipi di blocchi di I blocchi di materiale a bassa
resistente laterizio, gli spessori delle densità non danno alcun tipo di
pareti laterali contribuiscono collaborazione.
alla definizione della larghezza Inoltre, per tutte le tipologie
della sezione resistente a taglio di blocchi diversi dal laterizio
della nervatura; quelli delle pareti non esiste alcun preciso e
orizzontali superiori collaborano chiaro riferimento normativo.
con il calcestruzzo per momento Il progettista, sotto la propria
positivo. responsabilità, deve individuare
Con blocchi di laterizio di tipo quelle normative di provata
collaborante, poi, anche alcune esperienza a cui potersi riferire.
zone rinforzate degli stessi Per essi, l’art. 4.1.9.2 del
(superiormente o inferiormente) D.M. 14/01/2008 prevede
possono essere tenute in conto esclusivamente funzioni di
nella definizione della sezione alleggerimento.
resistente.
Marzo 2010 - Numero 64

Il tutto con notevole evidente


miglioramento delle condizioni di
sicurezza a parità di altri fattori.
Queste facilitazioni sono previste
unicamente per i blocchi di
laterizio (art. 4.1.9.1, D.M.
14/01/2008; punto C.4.1.9.1
della Circolare n. 617/09).
I “plus” dei laterizi I “minus” dei materiali leggeri

Azioni I blocchi di laterizio, essendo dotati In presenza di blocchi privi di


nel piano di resistenze a compressione sia resistenze, è necessario prevedere
nel senso della foratura che in delle nervature trasversali di
quello trasversale, sono in grado di calcestruzzo a distanza almeno pari
garantire la trasmissione delle azioni a dieci volte lo spessore totale del
nel piano del solaio. solaio. Ad esempio, per altezza di
solaio cm 25 si devono predisporre
(Eurocodice 2) nervature trasversali
a distanza di almeno cm 250.
Questo significa maggiore peso.

Resistenza I blocchi di laterizio devono garantire I blocchi a basso peso specifico


meccanica una resistenza a punzonamento o hanno, invece, bisogno di
punzonamento-flessione (quando irrigidimenti se devono rimanere
sono del tipo interposto) per carico indeformati sotto carico.
concentrato non minore di 1,50 kN. Le prove ufficiali di compressione su
Normalmente, per questi prodotti, tali blocchi misurano, infatti, il carico
tali valori sono molto più elevati. corrispondente a una deformazione
La Circolare n. 617/09 riporta del 10%.
anche i valori del modulo elastico Esistono anche (secondo UNI EN
del laterizio (< 25 kN/mm2), del 12089) delle modalità di prova a
coefficiente di dilatazione termica flessione. Esse, però, sono riferite
lineare del laterizio (αt > 6×10-6 °C-1) a un metodo non idoneo a valutare
Blocchi da solaio interposti:
i plus dei laterizi e i minus dei materiali leggeri

2 e della dilatazione per umidità il comportamento di un blocco


(< 4×10-4) misurato secondo da solaio sotto carico flettente e
quanto stabilito nel cap.11 del servono soltanto per determinare la
D.M. 14/01/2008. resistenza dei prodotti di polistirene
Con questi parametri fisico- alle sollecitazioni a flessione durante
meccanici, il contributo dei blocchi il trasporto e l’applicazione.
di laterizio nel solaio risulta In presenza di blocchi a basso peso
fondamentale anche per altri tipi di specifico, deformabili, tenendo
verifiche localizzate che si rendono anche presente la tendenza a
necessarie ai fini della coerenza realizzare blocchi di maggiore
della struttura stessa, come: larghezza (maggiore interasse), per
- verifica di instabilità locale della evitare pericoli sia di punzonamento
solettina per azioni orizzontali nel che di instabilità locale, si rende
piano; necessario sicuramente uno
- verifica locale ai carichi verticali spessore di soletta maggiore di
concentrati; quello normale. Ciò naturalmente a
- larghezza efficace della discapito del peso proprio del solaio
soletta ai fini della resistenza a e, naturalmente, dei suoi costi.
compressione.
Per tutti i tre tipi di verifica, le
resistenze meccaniche e la
indeformabilità dei blocchi di
alleggerimento in laterizio giocano
un ruolo fondamentale.

Trasmissione La trasmissione degli sforzi, in un In un solaio con blocchi leggeri,


degli sforzi solaio con blocchi di alleggerimento invece, la trasmissione degli sforzi
in laterizio, è garantita dalle è garantita solo dalla soletta di
resistenze a compressione dei calcestruzzo e dalle prescritte
blocchi nelle due direzioni. nervature trasversali di ripartizione,
poiché i blocchi non sono in grado
di garantire resistenza alcuna.

Infinita Secondo l’art. art. 7.2.6 del D.M. Nel caso di altre soluzioni
rigidezza 14/01/2008, se si impiegano solai costruttive, l’ipotesi di infinita
nel piano in latero-cemento con soletta in c.a., rigidezza dovrà essere valutata
di spessore paria a 4,0 cm, questi e giustificata dal progettista e,
possono essere considerati come comunque, lo spessore della soletta
“infinitamente rigidi nel loro piano”, dovrà essere almeno 5,0 cm.
direttamente, senza bisogno di alcun
calcolo a sostegno.
I “plus” dei laterizi I “minus” dei materiali leggeri

Isolamento Il solaio di copertura in laterizio, quale In presenza delle stesse condizioni


acustico per elemento di involucro, garantisce, con di isolamento, sono assicurati
copertura la sua massa, il grado di isolamento risultati confrontabili per i solai di
acustico dai rumori aerei richiesto dalle copertura.
leggi vigenti.
Ulteriore miglioramento, in tal senso,
proviene dagli strati di
completamento per l’isolamento e la
impermeabilizzazione.

Isolamento Un solaio intermedio, quale elemento Le stesse considerazioni si possono


acustico per di separazione tra unità diverse, fare per i solai con blocchi a
separazioni deve, invece, garantire l’isolamento bassa densità, poiché è sempre la
interne dai rumori aerei e dai rumori da parte di calcestruzzo (nervature e
percussione. soletta, comunque presenti) che è
Per i primi è sempre molto importante responsabile della trasmissione dei
la presenza di una massa. rumori da percussione. L’eventuale
Per i secondi occorre sempre l’aiuto presenza di uno strato di materiale
di un materiale resiliente che è più leggero all’intradosso, propria di
opportuno sia posizionato nella parte alcuni di questi sistemi, non offre
dove avviene la percussione, cioè un efficace isolamento dai rumori di
all’estradosso. percussione.

Per l’isolamento termico, il solaio di Solai con elementi leggeri 3


Isolamento
termico per copertura in laterizio, quale elemento prevedono, in molti casi, forme di
copertura di involucro, viene comunque blocchi che sono già comprensive
isolato grazie agli strati necessari di uno spessore coibente
all’estradosso per creare le pendenze all’intradosso. Tale soluzione è
per lo smaltimento delle acque. complicata per diversi motivi:
Tale soluzione di isolamento, che - non garantisce appoggi
prevede lo strato coibente all’esterno, indeformabili nella fase di
è senza dubbio migliore rispetto a preparazione del solaio e del getto
quella che prevede lo stesso strato del calcestruzzo;
all’interno. In ogni caso, volendo uno - non permette un sicuro e corretto
strato coibente all’intradosso, si mantenimento dell’intonaco
può sempre applicare all’intradosso;
successivamente, in fase di rifinitura, - crea una barriera impermeabile
un pannello di placcaggio. immediatamente a contatto con
l’ambiente interno.

Isolamento Un solaio intermedio, quale elemento In presenza delle stesse condizioni,


termico per di separazione tra unità diverse, deve, sono garantiti i medesimi risultati
separazioni invece, garantire una trasmittanza per i solai di copertura.
interne pari a 0,80 W/m2K. Tale valore viene
soddisfatto, tenendo conto anche di
tutti gli strati di completamento del
solaio, incluso l’isolamento dai rumori
da percussione.

Proprietà Dal punto di vista igrometrico, il Un materiale a bassissima


igrometriche laterizio da solaio ha una efficace permeabilità (come il polistirene) può
azione di regolamentazione del flusso favorire condizioni di saturazione
ascendente di vapore: lo assorbe in dell’aria interna, provocando
condizioni di saturazione dell’ambiente gocciolamento.
e lo ricede in condizione di aria
“secca”.
Tale comportamento, naturalmente,
Marzo 2010 - Numero 64

contribuisce ad assicurare condizioni


di benessere specialmente per gli
ambienti di ultimo piano.

Sicurezza Per la reazione al fuoco il laterizio La decomposizione del materiale


al fuoco risulta incombustibile e stabile dal leggero, in caso di incendio, genera
punto di vista fisico-chimico. gas velenosi per la salute.
Tipo Altezza (cm) Peso a piè d’opera
1. lastre (predalle) con alleggerimento in laterizio

H = 5+12+4 185 kg/m2
H = 5+16+4 190 kg/m2
H = 5+20+4 190 kg/m2

2. latero-cemento

H = 12+4 90 kg/m2
H = 20+4 106 kg/m2
H = 24+4 118 kg/m2

3. polistirolo irrigidito con nervatura in cls



H = 18+4 25 kg/m2
H = 22+4 25 kg/m2
H = 26+4 25 kg/m2

4. polistirolo irrigidito con lamierini



H = 16/3+4 6,2 kg/m2
H = 20/3+4 6,8 kg/m2
7,5 kg/m2
Blocchi da solaio interposti:
i plus dei laterizi e i minus dei materiali leggeri

H = 24/3+4
4

Fig. 1 - Confronto dei pesi di alcune tipologie di solaio.

Altezza Carico totale Armatura


totale compreso il Luce M = 1/8 q l2 totale
H 20+4 peso proprio inferiore
(cm) (kg/m2) (m) (kg x m) (cm2)
Laterizio 700 5,00 2187 5,30
Polistirolo 600 5,00 1875 5,75

Altezza Carico totale Armatura


totale compreso il Luce M = 1/8 q l2 totale
H 26+4 peso proprio inferiore
(cm) (kg/m2) (m) (kg x m) (cm2)
Laterizio 800 6,00 3600 6,94
Polistirolo 700 6,00 3150 7,54

Fig. 2 - Confronto tra le soluzioni 20+4 e 26+4 cm (da catalogo) di un solaio con blocchi
di polistirolo con analoghe soluzioni in latero-cemento, a parità di classe di resistenza del
calcestruzzo e dell’acciaio.