Sei sulla pagina 1di 2

PROMOZIONE E PUBBLICITA

Ogni evento culturale è uno strumento di comunicazione di contenuti (è


un’operazione di produzione e circolazione di cultura) ed un prodotto da
promuovere attraverso canali di comunicazione (è un’esperienza alla quale
bisogna indurre il pubblico a partecipare).

La comunicazione stabilisce un ponte tra chi pensa e realizza un evento culturale e


il pubblico, e quindi importante conoscere l’AMBIENTE: (ambito culturale in cui si
collocherà l’evento) ed il PUBBLICO (nel settore culturale non è un bersaglio passivo,
ma attento e critico)

Gli elementi che mettono a rischio la corretta trasmissione e comprensione del


messaggio sono il con tenuto poco chiaro ed un errato utilizzo del canale
comunicativo. Quindi è necessario prestare attenzione che il messaggio sia
semplice, esauriente, adeguato al canale e adatto alle caratteristiche delle diverse
tipologie di destinatari.

L’attività pubblicitaria è basata su una tipologia di destinatari generica, quindi il


messaggio deve essere immediato ed intuitivo per tutti.
L’attività di promozione è destinata ad una tipologia di destinatari (pubblico) ben
definiti (ha quindi meno rumore, o concorrenza, rispetto al messaggio pubblicitario).
Il messaggio deve dunque essere approfondito e personalizzato al destinatario; può
prevedere anche una modalità di risposta.

SPONSORIZZAZIONI

DESTINATARI DELL’EVENTO CULTURALE:

FRUITORI, principali destinatari. Senza il suo pubblico un evento non esiste.

STAKEHOLDERS: portatori di interessi di varia natura nella realizzazione di una


manifestazione. Divengono fondamentali interlocutori per l’organizzatore.

FORME DI FINANZIAMENTO:

Sovvenzioni e contributi pubblici statali: enti locali, enti regionali ed istituzioni statali

Finanziamenti di progetti dall’UE.

Forme di finanziamento privato:


Contributi di fondazioni, iniziative liberali, offerta di prestazioni tecniche.
Sponsorizzazioni in cambio di fornitura di servizi oltre che erogazione di denaro.
L’interesse degli sponsor riguarda il ritorno di immagine e la pubblicità; con quindi
un possibile ritorno economico da parte degli enti privati.
MATERIALI INFORMATIVI

Il piano della comunicazione riassume la strategia generale di comunicazione e


l’adatta a tutti gli strumenti ed azioni possibili per raggiungere i vari pubblici.
È necessaria quindi una COMUCICAZIONE INTEGRATA, ovvero un coordinamento
dei contenuti del messaggio combinato con gli strumenti di comunicazione più
adatta.
E’ molto importante che il messaggio che risuterà dal pino di comunicazione sia
un’integrazione tra testo, slogan ed immagine; in modo che sia riconoscibile e
comunicare in modo efficacie il suo contenuto

SERVIZI E PRODOTTI:

Una qualsiasi campagna pubblicitaria scaturisce nel pubblico una QUALITA’ ATTESA
(ciò che ci si aspetta). Può essere influenzata anche da uno sponsor influente il
quale garantisce una certa qualità dell’evento culturale.
La qualità sperimentata, per la riuscita dell’evento, deve essere all’altezza della
qualità attesa, se non superiore.
Un pubblico soddisfatto, solitamente desidera avere un ricordo dell’evento (un
catalogo, un dvd o cd, o del merchandising)

Potrebbero piacerti anche