Sei sulla pagina 1di 3

Istituto Comprensivo Lucca 2

Scuola Media ad Indirizzo Musicale “Leonardo Da Vinci”


Classe di Chitarra Prof. Giacomo Brunini

Programmazione A.S. 2016/2017

Premessa
La classe di chitarra è formata da 27 studenti appartenenti alle classi prime, seconde e terze.
Tutti gli allievi frequenteranno una lezione individuale di trentacinque minuti settimanali. Inoltre
tutti gli alunni della seconda e terza classe parteciperanno al laboratorio orchestrale della durata
di due ore settimanali.

Obiettivi generali
Far acquisire agli allievi nel corso di studio una giusta impostazione dello strumento con
particolare attenzione alla corretta postura ed impostazione delle due mani sullo strumento. Gli
allievi dovranno inoltre avere acquisito una buona conoscenza e padronanza delle principali
tecniche chitarristiche (tocco appoggiato e volante, arpeggi, scale, accordi), buone capacità di
lettura musicale e buone conoscenze delle principali nozioni di teoria musicale.

Attività e modalità di verifica

Verranno effettuate regolarmente, durante il corso dell’anno, delle esercitazioni di classe così da
dare ai ragazzi la possibilità di verificare il lavoro svolto durante le lezioni e avere un sano
confronto con i propri compagni di classe. Saggi di musica d’insieme e saggio di classe a fine anno.
CLASSI PRIME

Obiettivi generali

Conoscenza della corretta postura e impostazione delle due mani. I ragazzi alla fine del primo anno
di studio dovranno conoscere tutte le note in prima posizione al fine di saper suonare semplici
melodie. Conoscere e saper utilizzare semplici formule di arpeggio e semplici brani polifonici.

Metodi e antologie utilizzati:

J. Sagreras – Le prime lezioni di chitarra


V. N. Paradiso - La chitarra Volante
B. Giuffredi - A Scuola con la Chitarra
S. Rak - Humors

CLASSI SECONDE

Obbiettivi generali

Riconoscere e saper eseguire i suoni su tutta la tastiera. Essere in grado di sapere eseguire brani in
stile polifonico con l’utilizzo del pollice. Saper eseguire alcune semplici formule di arpeggio e scale
nelle tonalità più agevoli nell’estensione massima di due ottave. Saper affrontare ed eseguire
brani di musica d’insieme di difficoltà inerente al corso di studio.

Metodi e antologie utilizzati

F. Carulli – 24 Preludi op. 114


B. Giuffredi – A scuola con la chitarra
J. Sagreras – Le prime lezioni di chitarra
C. Domeniconi – 24 preludi op. 20
L. Brouwer – Estudios Sencillos
M. Gammanossi – 12 Studi
V. N. Paradiso - La chitarra Volante
S. Löfvenius – brani dal metodo “Gitarrmusik”
S. Rak - Humors
CLASSI TERZE

Obbiettivi generali

Avere acquisito buone capacità tecniche (arpeggi, scale, cambi di posizione, tecnica del legato,
accordi) che permettano agli allievi di affrontare lo studio di brani di media difficoltà necessari per
il proseguimento degli studi nei licei musicali o nei corsi pre-accademici dei conservatori. Saper
affrontare le problematiche legate alle diteggiature e allo studio di un brano con scelte motivate.
Avere buone conoscenze della storia e della letteratura dello strumento.

Metodi utilizzati

F. Carulli – Metodo-prima parte e 24 Preludi op. 114


S. Rak – Humors
N. Koshkin – Da Capo
F. Carulli - Preludi
F. Sor – Studi
M. Carcassi – Studi
C. Domeniconi – 24 preludi op. 20
L. Brouwer – Studi semplici
R. Smith-Brindle – Guitarcosmos
M. Gammanossi – Studi
S. Löfvenius – brani dal metodo “Gitarrmusik”
V. N. Paradiso - La chitarra Volante
B. Giuffredi – A scuola con la chitarra
Scale in tutte le tonalità e nella massima estensione
120 Arpeggi di Mauro Giuliani

LUCCA, 25 ottobre 2016 L’insegnante


Giacomo Brunini

Potrebbero piacerti anche