Sei sulla pagina 1di 37

L’apparato scheletrico

L’apparato locomotore è costituito da

MUSCOLI SCHELETRO
MUSCOLI

Servono alla contrazione e attraverso i Tendini,


formazioni di natura fibrosa/connettivale,
determinano i movimenti delle ossa, legate tra loro
dai Legamenti
SCHELETRO
Svolge diverse funzioni:

• Sostegno
• Locomozione
• Protezione
• Emopoiesi
Si divide in

Assiale: Appendicolare:
Cranio + Colonna + Cingolo pelvico e
Costole e Sterno Cingolo Scapolare +
Arti
LE OSSA
Le ossa sono composte da:

• Osteoblasti: responsabili della formazione di matrice ossea


• Osteoclasti: responsabili della disgregazione di matrice ossea
• Osteociti: osteoblasti inattivi o quiescenti

Matrice extracellulare (collagene) + Cristalli di Idrossipatite


(resistenza) Ca5(PO4)3(OH)
(robustezza)

Rimaneggiamento osseo
Collagene
- la principale proteina del tessuto connettivo (robustezza e
solidità);
- 6% del peso corporeo;
- Si organizza in fibre;
- La troviamo: pelle, tendini, cartilagini, ossa, denti, membrane
e vasi di tutti i vertebrati.
Omeostasi del calcio
Il paratormone (paratiroidi), insieme alla calcitonina (tiroide) e
alla Vitamina D, sono adibito all'omeostasi degli ioni calcio.
(Ormoni e vitamine)
Il calcio, oltre ad essere i principali costituenti delle ossa e
dei denti, permette la contrazione muscolare, la trasmissione degli
impulsi nervosi, la coagulazione del sangue ed il normale
svolgimento di numerose reazioni metaboliche.

E' quindi fondamentale che la loro concentrazione rimanga


relativamente costante.
Un individuo anziano può incorrere più facilmente in una frattura ossea rispetto
ad un individuo giovane. Sulla base di questo assunto, quale cellula si
può presumere che riduca maggiormente la propria attività con l'invecchiamento?

A) L'osteoblasto
B) L'osteocita
C) L'osteoclasto
D) L'osteone
E) Il periosti
LE OSSA
• L’apparato scheletrico consta di 206 (+ le sesamoidi)

• Si distinguono in:
•Ossa piatte (cranio e scapole)
•Ossa lunghe (arti)
•Ossa brevi (mano e vertebre)
L’osso è rivestito da un tessuto connettivo specifico chiamato
PERIOSTIO, traforato dai Canali Volkmann e Havers attraverso i
quali si addentra la vascolarizzazione ossea
La maggior parte del tessuto osseo compatto è organizzato in osteoni, formati da
lamelle concentriche che circondano un canale centrale. Gli osteociti si trovano:

A) nelle lacune tra le lamelle


B) nel canale centrale
C) all’ esterno dell’ osteone
D) solo negli osteoni del tessuto osseo in accrescimento
E) nella parete dei vasi dell’ osteone
All’interno di alcune ossa ritroviamo il midollo osseo
che svolge funzione ematopoietica e può essere di
2 tipi:

Il M. osseo Rosso si trova nelle ossa piatte e nell’osso


spugnoso in prossimità delle epifisi delle ossa lunghe.
(produce Globuli rossi, piastrine e in parte Leucociti)

Il M. osseo Giallo si trova nella cavità midollare delle ossa lunghe


(nella diafisi)
OSSA DEL CRANIO
Volta Cranica: Parietale, Occipitale, Temporale e
Frontale, tutte unite dalle suture
OSSA DEL CRANIO
Massiccio Facciale: Mascellare, Mandibolare e
Zigomatico e altre ossa minori
OSSA DEL CRANIO
Intracraniche: Sfenoide, Vomere e Etmoide
Sfenoide: contribuisce alla
costituzione della parte anteriore della
base cranica (sella turgica = ipofisi), delle
cavità orbitarie,
tetto delle cavità nasali e lo zigomo

Etmoide: partecipa alla costituzione


del setto nasale e della faccia mediale
delle cavità orbitali

Vomere: partecipa alla costituzione


insieme all’etmoide del setto nasale
ARTO SUPERIORE

Clavicola
Scapola Cingolo Scapolare:
Omero
Radio
Ulna
Carpo
Metacarpo
Falangi
OSSA DELLA MANO

Carpo (8 ossa):
scafoide, semilunare,
piramidale, piriforme,
trapezio, trapezoide,
grande osso (capitato)
e uncinato
Nell’arto superiore dell’uomo, l’epifisi distale dell’omero:

A) si articola con l’epifisi prossimale di radio e ulna


B) si articola con l’epifisi distale di radio e ulna
C) si articola con la scapola
D) si articola con la clavicola
E) non si articola
ARTO INFERIORE

Cingolo pelvico Bacino (Ileo + Ischio + Pube)


Femore + Sacro
Patella/Rotula
Tibia
Perone/ Fibula
Tarso
Metatarso
Falangi
OSSA DEL PIEDE
Tarso (7 ossa): Astragalo
(talo), Calcagno, Scafoide,
Cuboide e le tre ossa
cuneiformi.
COLONNA VERTEBRALE

Vertebre:
7 cervicali
12 toraciche
5 lombari
5 sacrali(osso sacro)
3-4 coccigee (coccige)

Totale 32-33 vertebre

Tra le vertebre ci sono i dischi


intervertebrali
VERTEBRE
DORSALE

Corpo

Foro Vertebrale (all’interno del


quale passa il midollo)

Processo Spinoso

Archi vertebrali

VENTRALE Tra le varie vertebre abbiamo un


articolazione di tipo semimobile
LE VERTEBRE NON SONO TUTTE UGUALI

Man mano che ci si sposta dal cranio


verso l’ultima lombare, le vertebre hanno
forme diverse, in particolar modo
aumenta la grandezza del corpo e la
lunghezza degli archi.

Atlante à 1° cervicale
Epistrofeo à 2° cervicale
Prominente à7° cervicale
GABBIA TORACICA
All’interno della gabbia toracica si trovano organi vitali, come
il cuore e i polmoni. E’ necessaria quindi una struttura
capace di proteggere questi organi dai traumi.

Affinché i polmoni si possano espandere e rilassare, è


necessario inoltre che questa struttura sia mobile e quindi
da un punto di vista volumetrico modificabile.

La gabbia toracica è composta da:


Vertebre, Coste e Sterno
STERNO

Manubrio

Corpo

Processo
xifoideo
GABBIA TORACICA
Tendini
- Connettivo di tipo denso

- Robuste strutture fibrose che legano i muscoli alle ossa o ad


altre strutture di inserzione.
- Funzione: trasmettere la forza esercitata dai muscoli alle
strutture alle quali sono connessi.
- Molto resistenti ma poco elastici
Tendini “famosi”

Tendine Rotuleo Tendine d’Achille Tendini della mano


Cartilagini

- Connettivo di tipo denso + Condrociti


- Funzione: resistenza a pressione e torsione + compartecipa
nelle articolazioni
- Molto resistenti ed elastico
- Precursore del tessuto
osseo

Condroblasti: appongono, creano


la matrice cartilaginea e ne restano
intrappolati (Condrociti)
Cartilagini “famose”

Menischi
Costali

Orecchio esterno
Nasali
Legamenti
- Connettivo di tipo denso

- Robuste strutture fibrose

- Funzione: unire fra loro due o più strutture anatomiche, due


capi ossei (o fissazione di organi come il fegato)

- Molto resistenti ma molto poco elastici


Legamenti “famosi”

Coxo-Femorale Crociati e Collaterali


del ginocchio
Articolazioni
Sinartrosi
Articolazioni di tipo fisso à suture e sinfisi

Diartrosi
Articolazioni di tipo mobile tra due ossa à Artrodie, Enartrosi,
Condilo-artrosi, A sella, Ginglimo laterale e Ginglimo angolare
Sinartrosi Diartrosi

Potrebbero piacerti anche