Sei sulla pagina 1di 2

CALCOLO DELL'AZIONE DELLA NEVE

Zona I - Alpina qsk = 1,50 kN/mq as ≤ 200 m


Aosta, Belluno, Bergamo, Biella, Bolzano, Brescia, Como, Cuneo, Lecco, Pordenone, Sondrio,
qsk = 1,39 [1+(as/728)2] kN/mq as > 200 m
Torino, Trento, Udine, Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli, Vicenza.

Zona I - Mediterranea
Alessandria, Ancona, Asti, Bologna, Cremona, Forlì-Cesena, Lodi, Milano, Modena, Monza qsk = 1,50 kN/mq as ≤ 200 m
Brianza, Novara, Parma, Pavia, Pesaro e Urbino, Piacenza, Ravenna, Reggio Emilia, Rimini, qsk = 1,35 [1+(as/602)2] kN/mq as > 200 m
Treviso, Varese.

Zona II
Arezzo, Ascoli Piceno, Avellino, Bari, Barletta-Andria-Trani, Benevento, Campobasso, Chieti, qsk = 1,00 kN/mq as ≤ 200 m
Fermo, Ferrara, Firenze, Foggia, Frosinone, Genova, Gorizia, Imperia, Isernia, L'Aquila, La
qsk = 0,85 [1+(as/481)2] kN/mq as > 200 m
Spezia, Lucca, Macerata, Mantova, Massa Carrara, Padova, Perugia, Pescara, Pistoia, Prato,
Rieti, Rovigo, Savona, Teramo, Trieste, Venezia, Verona.

Zona III
Agrigento, Brindisi, Cagliari, Caltanisetta, Carbonia-Iglesias, Caserta, Catania, Catanzaro,
Cosenza, Crotone, Enna, Grosseto, Latina, Lecce, Livorno, Matera, Medio Campidano, Messina, qsk = 0,60 kN/mq as ≤ 200 m
Napoli, Nuoro, Ogliastra, Olbia Tempio, Oristano, Palermo, Pisa, Potenza, Ragusa, Reggio qsk = 0,51 [1+(as/4812] kN/mq as > 200 m
Calabria, Roma, Salerno, Sassari, Siena, Siracusa, Taranto, Terni, Trapani, Vibo Valentia,
Viterbo.

qs (carico neve sulla copertura [N/mq]) = qsk∙mi∙CE∙Ct


qsk (valore caratteristico della neve al suolo [kN/mq])
mi (coefficiente di forma)
CE (coefficiente di esposizione)
Ct (coefficiente termico)

Valore carratteristicio della neve al suolo

as (altitudine sul livello del mare [m]) 2119 1


qsk (val. caratt. della neve al suolo [kN/mq]) 13,17

Coefficiente termico

Il coefficiente termico tiene conto della riduzione del carico neve a causa
dello scioglimento della stessa, causata dalla perdita di calore della
costruzione. Tale coefficiente dipende dalle proprietà di isolamento termico
del materiale utilizzato in copertura. In assenza di uno specifico e
documentato studio, deve essere utilizzato Ct = 1.

Coefficiente di esposizione

Topografia Descrizione CE
Aree in cui non è presente una significativa rimozione di neve sulla costruzione prodotta dal vento, a causa del terreno, altre costruzioni o
Normale
alberi. 1

Valore del carico della neve al suolo

qs (carico della neve al suolo [kN/mq]) 13,17


Coefficiente di forma (copertura adiacenti o vicine a costruzioni più alte)

b1 [m] 10 (Caso i) 10,533 kN/mq m1 10,533 kN/mq


b2 [m] 1,5
Caso in cui ls > b2
h [m] 0,5 ms
a [°] 25
mw
(Caso ii) 15,800 kN/mq m1 14,220 kN/mq
1 ls [m] 5
m1 0,8 ls

m2 = ms + mw
ms 0,4 a
mw = (b1+b2)/2h ≤ gh/qsk

h
(b1+b2)/2h 11,500
gh/qsk 0,076 0,076
mw 0,800 (0,8 ≤ mw ≤ 4,0)

m2 1,200 b1 b2

ls > b2
Per la condizione di carico (ii) si calcolano le azioni dovute alla neve come
carico lineare agli appoggi sotto l'ipotesi di trave isostatica a giacitura
orizzontale di luce L = b2 ed area di influenza i = 1 m.

11,455 kN/m N.B.


Nel caso di utilizzo di programmi di calcolo strutturale che consentono di
implementare i carichi di solaio tramite aree di carico si calcola anche il
valore del carico uniforme equivalente (su luce L = b2) ed i coefficienti di
ripartizione espressi in termini di percentuale.

y
50,9% 11,060 kN/m
x

15,010 kN/mq 49,1%

b2

Potrebbero piacerti anche