Sei sulla pagina 1di 3

STRUTTURE POLITICHE, ECONOMICHE SOCIALI DEL 400

Dalla fine del 200 i conflitti tra le fazioni diventarono sempre più frequenti, questo ha
consentito ai singoli individui e famiglie di imporre il loro dominio. Il bisogno di pace e
stabilità aveva indotto i cittadini a consegnare il potere nelle mani di un signore. Nel corso
del 300 e del 400 le signorie si consolidano, il potere passa in mano ad un individuo e si
trasmette alla sua famiglia. Il potere dei signori viene legittimato da titoli feudali conferiti
all'imperatore e la signoria si trasforma in principato; soltanto Firenze continua a reggersi
secondo gli originari ordinamenti comunali, ma anche Firenze pur conservando le
istituzioni repubblicane, nel 1435 passa sotto la sotto la signoria di Cosimo del medici.
CARATTERI DEL POTERE SIGNORILE Il signore si circonda di consiglieri e di funzionari
obbedienti alla sua volontà e attorno a lui si crea una corte di cui fanno parte intellettuali
ed artisti: questo viene chiamato fenomeno del Mecenatismo, uno dei più tipici del
rinascimento. Il cittadino si trasforma in suddito: non é più autonomo di scelte ma si
uniforma alla volontà di uno solo.
FORMAZIONE STATI REGIONALI Si crea un sistema di stati di dimensioni regionali. Lo stato
pontificio assume l'aspetto di un principato. Tra tutti questi stati nella prima metà del
secolo scoppiano guerre continue e feroci; con la pace di lodi nel 1454 inizia un lungo
periodo di tranquillità che dura fino al 1494. La pace e la stabilità consentono uno sviluppo
economico e una grande fioritura artistica.
ECONOMIA E SOCIETA’ Nel corso del 400 si ha una netta ripresa economica molte famiglie
investono nell'agricoltura poiché presenta meno rischi nel commercio nei ceti privilegiati si
diffonde uno stile di vita improntato all'edonismo

CENTRI DI PRODUZIONE E DIFFUSIONE DELLA CULTURA Firenze nei primi decenni


conserva ancora istituzioni repubblicane. Nel resto d'Italia invece si diffuse la corte nel 400.
Nasce una vera civiltà di corteo data sul culto dell'armonia, della raffinatezza e della
misura. La corte del 400 è un ambiente molto vivo e ricco di stimoli che renderà possibile la
fioritura letteraria 400 e del 500. L'ACCADEMIA E’ un istituzione nuova del 400, nata in strada.
Sono cenacoli dove i dotti si incontrano per discutere e scambiarsi conoscenze. Questi incontri
avvenivano nei palazzi o nelle ville dei nobili mecenati o presso le corti stesse. UNIVERSITÀ E LE
SCUOLE UMANISTICHE Le università in questo periodo continuano a formare i rappresentati delle
diverse professioni. La cultura umanistica ha come fondamento l'idea di una formazione armonica
dell'uomo, nascono così le scuole ispirate ai principi pedagogici. BOTTEGHE E BIBLIOTECHE Le
botteghe artistiche dei pittori e degli scultori sono considerati centri di cultura. Il centro più
importante é la cancelleria della repubblica.

INTELLETTUALI E PUBBLICO Nella Firenze repubblicana sopravvive la figura


dell’intellettuale cittadino, colui è il cittadino che non trae alcun sostentamento dalla
professione intellettuale. Il tipo di intellettuale che diviene dominante è quello
CORTIGIANO, è colui che si colloca nell'ambiente della corte. I CHIERICI: L'alternativa che si
offre agli intellettuali che non vogliono entrare alle dipendenze dei principi la condizione
clericale.
VISIONE ANTROPOCENTRICA Il medioevo aveva una concezione del mondo di tipo
teocentrico dove Dio era posto al centro dell’universo come motore di tutta la realtà e
autore della storia. Ora invece si afferma una visione antropocentrica in cui l’uomo pone se
stesso al centro della realtà. Si esalta la dignità dell'uomo e si afferma una visione
ottimistica dell'uomo.
IL RAPPORTO CON I CLASSICI E PRINCIPIO DI IMITAZIONE Gli intellettuali del 400 sono
affascinati dal mondo classico. Si rivolgono pertanto ai testi antichi per trovare uno
strumento per comprendere meglio se stessi. Si afferma così il principio di imitazione.
LA RISCOPERTA DEI TESTI ANTICHI A partire da Petrarca e Boccaccio si comincia a sentire
la necessità di conoscere anche gli autori di cui si avevano notizie ma di cui non si
leggevano più i testi. Comincia così un intensa ricerca di manoscritti e inizia anche lo studio
del greco.
LA PROSPETTIVA STORICA Vi è una differenza qualitativa nel modo di accostarci ai
classici. Gli intellettuali medievali non avevano piena coscienza delle differenze fra passato
e presente; gli uomini del 400 invece appaiono consapevoli del distacco che si è creato
rispetto all’antichità.
FILOLOGIA E SCIENZA UMANISTICA Con gli umanisti si afferma una nuova scienza, la
filologia che studia che studia i testi e li ricostruisce in modo critico. Per correggerli e per
ristabilire la lezione corretta, occorreva un accurato confronto tra le varie copie a
disposizione, in base a criteri rigorosi. Un esempio è la famosa Donazione di Costantino di
Lorenzo Valla.
STUDIA HUMANITATIS E LA PEDAGOGIA UMANISTICA Lo studio in particolare delle
humanae litterae, le discipline umanistiche e in particolare la grammatica, la letteratura, la
retorica, la poesia, la storia, la filosofia danno origine, parallelamente al Rinascimento,
all’Umanesimo. In questi anni si assiste a un rinnovato interesse per la cultura classica, alla
quale si guarda con attenzione, prendendola a modello e studiandola con un approccio
filologico.
UMANESIMO CIVILE Si esalta la vita attiva al di sopra di quella contemplativa e si
concepisce la cultura come civile conversazione, dialogo di uomini con i loro simili,
all’interno della comunità sociale. Gli esponenti più significativi che provengono dall’alta
borghesia furono Colluccio Salutati, Poggio Bracciolini, Giannozzo Manetti, Leonardo Bruni.
UMANESIMO CORTIGIANO Il culto dei classici perde significato che possedeva nel primo
umanesimo e tende a diventare puro ideale letterario. Il platonico esercita un forte fascino
sugli uomini del 400 e diviene la forma di pensiero dominante.
I CENTRI DELL’UMANESIMO: GEOGRAFIA DELLA LETTERATURA I centri dell'umanesimo
si dividono nell’area settentrionale: Padova, Venezia, Milano, Mantova, Ferrara. Nell’area
centro-meridionale: Roma, Napoli.

Potrebbero piacerti anche