Sei sulla pagina 1di 3

Che cos’è l’hardware?

Con il termine hardware (si pronuncia arduèr), che deriva dall’unione dei due
termini inglesi hard, cioè duro o pesante, e ware, cioè componente o oggetto, si
intende la parte fisica del computer, ovvero tutte quelle componenti del PC che
è letteralmente possibile toccare con le proprie mani. Queste componenti,
tuttavia, possono trovarsi sia all’interno del computer, sotto forma di schede
elettroniche, sia all’esterno del computer, sotto forma di particolari componenti,
come ad esempio monitor, tastiere e mouse.
Com’è composto un PC?

A seconda delle dimensioni e del campo di utilizzo, in commercio è possibile


trovare diverse tipologie di computer che, fondamentalmente, si distinguono tra
di loro sia in base alla velocità di elaborazione dei dati, sia in base alla capacità
di memorizzare i vari tipi di dati. In ogni caso, i computer che di solito vengono
utilizzati a casa, nelle scuole o negli uffici, vengono semplicemente chiamati
PC, dall’acronimo inglese di personal computer, che significa, letteralmente,
calcolatore personale. Di questi PC ne esistono comunque di diverse tipologie
ma tra i modelli più diffusi troviamo sostanzialmente i cosiddetti computer fissi,
detti a volte anche computer desktop o semplicemente desktop per il semplice
fatto che il loro involucro esterno, chiamato in gergo case (si pronuncia chèis),
viene di solito
posizionato su
una comune scrivania.
Desktop, infatti, nasce dalla
composizione
delle parole inglesi desk,
cioè scrivania, e top, cioè cima.
Nell’immagine illustrata qui sopra è possibile vedere quali sono le componenti
hardware che normalmente si trovano all’interno del case di un qualunque PC.
In particolare:

la scheda madre (2), con a bordo la CPU (3), l’interfaccia ATA (4), la
memoria RAM (5), gli slot di espansione (6), e le eventuali schede elettroniche;
l’alimentatore (7);
il lettore CD/DVD (8);
e infine il disco fisso (9).

All’esterno del case di un qualunque PC è invece solitamente possibile trovare


il monitor (1), la tastiera (10) ed il mouse (11).

Che cos’è il software?


Il termine software (si pronuncia softuèr) deriva dall’unione dei due termini
inglesi soft, ovvero morbido, e ware, ovvero componente.
Ma che cos’è il software? Il software, in pratica, non indica altro che i vari
programmi appartenenti ad una ben specifica piattaforma, che a loro volta non
sono altro che una certa sequenza di istruzioni messe tutte insieme per svolgere
un determinato compito.
In commercio, tuttavia, esistono diverse tipologie di programmi ma di solito
quelli più comunemente usati per un computer sono su per giù:

• gli elaboratori di testi, come ad esempio Word (si pronuncia uòrd), che
consentono di “trasformare” il computer in una sorta di macchina da scrivere
mediante la quale è possibile creare testi anche molto complessi;
• gli elaboratori di fogli elettronici, come ad esempio Excel (si pronuncia
ecsèl), che tramite il computer consentono di svolgere qualsiasi tipo di
calcolo rappresentando i risultati anche mediante grafici o semplici
diagrammi;
• i programmi che permettono di creare delle più o meno complicate
presentazioni, come ad esempio PowerPoint (si pronuncia pàuer pòint);
• i programmi che consentono di creare e gestire grandi quantità di dati, come
ad esempio Access (si pronuncia àcses);
• i programmi che permettono di navigare su Internet, chiamati in gergo
browser (si pronuncia bràuser), come ad esempio Microsoft Internet
Explorer (si pronuncia màicrosoft internet ecsplorer), Google Chrome (si
pronuncia gùgol cròm) o Mozilla Firefox (si pronuncia mozìlla fàir fòx);
• i programmi che, tramite Internet, consentono di inviare e ricevere dei
messaggi di posta elettronica, conosciuti solitamente con il nome di client
email;
• i programmi che consentono di guardare video o film, ascoltare la radio e/o
la propria musica preferita, ma anche di creare, modificare o gestire
immagini e fotografie, chiamati tutti solitamente programmi multimediali;
• i programmi che permettono di divertirsi interagendo con il proprio
computer, chiamati semplicemente videogiochi;
• i programmi che consentono di proteggere il proprio PC da pericolosi virus
informatici, chiamati, per l’appunto, programmi antivirus.

RICORDA: HARDWARE W SOFTWARE SONO COMPLEMENTARI, cioè


l’uno non può esistere senza l’altro.

Potrebbero piacerti anche