Sei sulla pagina 1di 16

Il meteo

y(7HC7C4*MNNKKM( +=!=!#!$!;
Lunedì 29 Novembre 2021 EURO 1,20 Poste Italiane Sped in A.P.
DL 353/2003 conv.L. 46/2004
ANNO II - NUMERO 328 www.editorialedomani.it art1, comma1, DCB Milano

LE MANOVRE DI EXXON UN’ALTRA “EMERGENZA SANITARIA” LA DENUNCIA CONTRO ALESSANDRO GORI


La compagnia petrolifera La sindrome del post Black friday In difesa dello Sgargabonzi
finanziava i negazionisti del clima per chi non vive senza gli sconti e del diritto di far ridere e arrabbiare
STELLA LEVANTESI a pagina 6 PIF a pagina 8 CHRISTIAN RAIMO a pagina 13

EFFETTO OMICRON

L’unica cosa
che non varia
è la normalità Troppi errori
del virus
STEFANO FELTRI
e bugie: crolla
a variante Omicron ci ha riportati la versione
L indietro di qualche mese,
costringe noi giornalisti a
occuparci di nuovo quasi soltanto
di Covid, tutti gli altri a fare scorta
di mascherine, a rimettere in
dubbio i cenoni natalizi, a valutare se
cancellare vacanze e progetti. Le borse
affondano nel timore che tutte le aspettative
sulla ripresa e l’inflazione siano da rivedere al
di Speranza
ribasso. Lo scoramento che ci prende e le
reazioni eccessive – anche da parte dei
mercati – sono forse comprensibili, ma
irrazionali. Perché dimostrano soltanto che
dopo due anni continuiamo a non capire la
natura di questa pandemia, che non è una
parentesi ma una nuova normalità. Su questo,
e soltanto su questo, ha ragione Massimo
Cacciari: è sbagliata la logica dell’emergenza
permanente, che giustifica forzature, misure
d’urgenza, sospensioni. La risposta, però, è
opposta a quella evocata da Cacciari, dai
No-vax, dai no pass e da tutti i loro corifei in
cerca di visibilità. Se dobbiamo convivere con
il Covid, fosse anche soltanto per un altro
anno o per sempre come facciamo con
l’influenza stagionale, è bene prenderne atto.
Ci vorranno terze dosi, richiami, prudenza e
distanziamento sociale, un uso più strutturale
dello smart working. Poi, magari, un giorno
vicino o lontano la vecchia normalità tornerà.
Ma è inutile fingere che una situazione che,
con una ciclicità ormai prevedibile, ha
riscritto le nostre vite negli ultimi due anni
sia destinata a svanire senza lasciare tracce.
Già qualcuno dice, per esempio, che bisogna
prorogare Sergio Mattarella perché c’è la
variante Omicron. Il punto non è quello. Se il
Covid endemico – vedremo con che grado di
pericolosità – è lo sfondo del nostro nuovo
mondo, così come la globalizzazione e l’ascesa
della Cina lo sono state fino al 2019, allora
serviranno politiche, scelte e classe dirigente
adeguata a questo nuovo contesto.
Agli inizi della pandemia si diceva “ne
usciremo migliori” o anche “ne usciremo tutti
insieme”. Abbiamo capito che difficilmente
un simile trauma collettivo sarà catartico, ha
Esclusivo - l’inchiesta a Bergamo
formato una generazione che sa impastare il
pane con il lievito madre, ma ha anche I pm che indagano sulla gestione
catalizzato la rabbia No-vax e incentivato
comportamenti opportunistici e predatori,
per non parlare della sofferenza, dei lutti e dei
della prima fase del Covid
traumi sociali. Non ne usciremo migliori e
forse non ne usciremo proprio. Meglio quindi
hanno ascoltato i vertici del ministero
cambiare approccio: ci siamo dentro tutti, ci
siamo dentro insieme e dovremo restarci un che hanno riferito verità di comodo
bel po’. È arrivato il momento di riconfigurare
in modo permanente la nostra società, e la
politica di conseguenza, alla luce di queste
per coprire sbagli e omissioni
nuove consapevolezze. La vera risposta a FRANCESCA NAVA a pagina 2 e 3
Omicron è questa, prima ancora che adattare i FOTO AGF
vaccini grazie alle potenzialità del mRna.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
2 FATTI Lunedì 29 novembre 2021

ESCLUSIVO

Bugie e sciatteria: Speranza


e il ministero sotto accusa
La fase istruttoria dell’inchiesta della procura di Bergamo sulla gestione della prima fase del Covid, a inizio 2020,
va verso la conclusione e travolgerà i responsabili di quella stagione. Davanti ai magistrati il ministro Speranza e il capo
dell’Istituto superiore di sanità Brusaferro hanno raccontato versioni aggiustate degli eventi per nascondere gli errori

FRANCESCA NAVA
MILANO

«Il ministro Spe- solo nelle aule parlamentari) sposta a diversi scenari possi- le». nemmeno chi entra successi- demico fosse tecnica e non po-
ranza non ha rac- avrebbe negato di essersi mai bili - che viene stilato da Stefa- Crisanti critica anche la deci- vamente nel comitato di litica e che spettasse per legge
contato cose veri- lamentato con il direttore eu- no Merler, matematico della sione di secretare il piano Co- esperti ha la possibilità di vi- al direttore generale della pre-
tiere, anche que- ropeo Oms, Hans Kluge, per il Fondazione Kessler, e che il 20 vid: «Io mi chiedo come sia sionarlo, uno fra tutti l’ex di- venzione.
sto dovremo valu- contenuto del report curato febbraio viene illustrato al mi- possibile applicare un piano rettore aggiunto Oms, Ranieri Eppure, Claudio D’Amario,
tare». Il procurato- dal ricercatore Oms di Vene- nistro Speranza e al Cts da Al- secretato. Un piano pandemi- Guerra, che ci conferma di che rivestiva questo ruolo du-
re capo di Bergamo, Antonio zia Francesco Zambon sulla berto Zoli, responsabile Areu co è articolato in tutta una se- non averlo mai potuto legge- rante la prima fase Covid, con
Chiappani, contattato da Do- gestione dell’Italia della pri- Lombardia. rie di misure che devono coin- re, se non quando lo ha pubbli- Domani rivendica il contra-
mani, commenta così le di- ma ondata Covid. Un rappor- Brusaferro suggerisce dun- volgere le regioni». cato il programma di Rai3 Re- rio: «Era una decisione politi-
chiarazioni rilasciate dal mi- to ritirato dal web il 14 mag- que di non utilizzare il piano port lo scorso autunno. ca, in capo al ministero e al go-
nistro, della Salute Roberto gio del 2020, mai più ripubbli- pandemico, ritenuto inade- Il piano troppo riservato «Se secreti un piano poi come verno».
Speranza, durante la sua audi- cato, in cui si de- guato per fron- Il ministro Speranza - in aula lo applichi? - si chiede Crisan-
zione davanti ai pm di Berga- finiva la gestio- teggiare il Co- al Senato lo scorso 28 aprile - ti - l’Italia ha affrontato que- Senza difese
mo, che indagano sulla gestio- ne italiana vid, e di adottar- ha dichiarato: «Lo studio Mer- sta pandemia senza bussola, Speranza e i suoi consulenti
ne della prima ondata Covid dell’emergenza ne uno ad hoc, ler (da cui discende il piano, con misure creative modifica- hanno sempre affermato che
in Lombardia. È un’inchiesta Covid «caotica,
Il procuratore che viene però ndr), a differenza di ciò che si te giorno per giorno». il nostro piano pandemico
che sta facendo tremare i pa- improvvisata e «Il ministro secretato. sostiene nelle mozioni, non è La perizia tecnica di Crisanti - fosse inadeguato al Covid, per-
lazzi romani di Lungotevere creativa» e si evi- Si presuppone stato affatto secretato ed è og- che ricostruisce anche l’origi- ché il Sars-Cov2 è un virus di-
Ripa. Lo scorso 28 aprile, in au- denziava come
Speranza che il capo gi pubblicato sul nostro porta- ne del primo focolaio berga- verso da quello influenzale.
la al Senato, Speranza ha det- l’Italia non aves- non ha dell’Iss avesse le. Anche grazie a quello stu- masco, riscrivendone la storia Eppure, nel nuovo piano pan-
to: «Al paese e al parlamento se un piano pan-
ho sempre detto la verità e demico aggior-
raccontato cose valutato a fon-
do il vecchio pia-
dio abbiamo potuto reagire,
muniti di alcuni parametri di
(e di cui ci occuperemo nella
prossima puntata di questa
demico (PanFlu 2021-2023) -
pubblicato in Gazzetta Ufficia-
continuerò a farlo». Il dubbio nato. veritiere» no del 2006, pri- riferimento». inchiesta) - sarà decisiva per le il 29 gennaio di quest’anno -
è che non l’abbia fatto davanti In realtà le chat ma di scartarlo. Eppure, quel documento di 53 capire il destino di questa in- l’influenza resta il modello di
all’autorità giudiziaria. di WhatsApp tra E invece si sco- pagine non viene mai recepi- dagine giudiziaria e l’eventua- riferimento. Cosa che per al-
La fase istruttoria dell’inchie- Speranza e il pre- pre che non lo to e nel verbale del 2 marzo le iscrizione di nuovi indaga- tro afferma da anni anche
sta sulla strage di Bergamo, sidente dell’Istituto superiore aveva nemmeno letto e che 2020 si legge: «Il Cts sottolinea ti. l’Oms, identificando - già nel
coordinata dal procuratore ag- di sanità (Iss), Silvio Brusafer- nessuno lo aveva portato alla la necessità di mantenere “ri- Speranza ha sempre dichiara- 2014 - le malattie da coronavi-
giunto Maria Cristina Rota, è ro, acquisite dalla Procura di sua attenzione. servato” il contenuto del pia- to, anche davanti ai pm, che la rus come infezioni respirato-
ormai agli sgoccioli. In questi Bergamo e pubblicate da Re- Questo è quello che avrebbe di- no». Talmente riservato che scelta di attivare il piano pan- rie acute gravi, equiparate a
18 mesi di indagini sono state port, sembrano affermare il chiarato Brusaferro agli inqui-
ascoltate centinaia di perso- contrario. renti bergamaschi, ammetten-
ne, tra cui ministri, presidenti Alle 12.47 del 14 maggio 2020, do di avere letto il piano pan-
di regione, il vertice del mini- Speranza scrive a Brusaferro: demico solo a maggio 2020.
stero della Salute, l’ex premier «Sto guardando report Oms. «Lo ha dichiarato, ha riletto il
Giuseppe Conte, Speranza due Con Kluge sarò durissimo». verbale e lo ha firmato», con-
volte, i suoi consulenti tecnici, È lo stesso Kluge a confermare ferma a Domani il procurato- IL PERICOLO VARIANTE SUL NATALE
oltre a decine di dirigenti e a Zambon via email, il giorno re capo di Bergamo.
operatori sanitari.
Ad oggi sono sei gli indagati
dopo, il disappunto di Speran- Siamo sicuri che nessuno aves-
za («il ministro era molto irri- se mai sottoposto il piano pan-
Il governo rafforza i controlli
per epidemia colposa e falso. tato», scrive Kluge) e a parlare demico al presidente della
La procura di Bergamo, parten-
do dalle prime denunce di fa-
di una «nuova strategia» che massima autorità scientifica?
coinvolga «ministero, Iss e Abbiamo chiesto un’intervi-
Oggi incontro con i prefetti
miliari di vittime Covid in Val Oms per rivedere il documen- sta a Brusaferro, ma ci è stata
Seriana, ha inizialmente aper- to», affinché «il ministero sia negata.
to un fascicolo sulla mancata felice». Anche su questo aspetto la
zona rossa nella bergamasca e Brusaferro alle 13.35 del 14 Procura di Bergamo sta inda-
sulla gestione del focolaio Co- maggio scrive a Speranza: «Mi gando, con la collaborazione
vid dentro all’ospedale di Alza- ha chiamato Kluge. Si è scusa- del consulente tecnico An-
no Lombardo, arrivando a to. Ho ribadito che al momen- drea Crisanti, che a fine anno
lambire i vertici dell’Organiz- to non facevo commenti sui depositerà una perizia pro-
zazione mondiale della sani- contenuti, ma sul metodo. Ha prio sul piano pandemico in
tà, sino a far luce sulle omissio- confermato che lo ha ritirato vigore nel 2020, sul suo manca-
ni di un intero sistema, che e che si ripropone di discuter- to aggiornamento, sull’impat-
coinvolge direttamente il mi- lo con noi. Credo faranno una to che ha avuto la sua manca-
nistero della Salute per il man- indagine interna sulle respon- ta attuazione e sul processo
cato aggiornamento e la man- sabilità». Speranza risponde: decisionale che ha portato a
cata attuazione del piano pan- «Bene». non adottare un piano che,
demico nazionale. Dunque, Speranza non è stato seppur vecchio, era comun-
La chiusura delle indagini, neutrale, si è lamentato con que incardinato in una legge
che avverrà tra poche settima- Kluge, mentre ai pm ha detto dello Stato e che soprattutto,
ne, potrebbe riservare qual- di non averlo mai fatto e ha be- secondo la procura, si sarebbe
che sorpresa e nuovi avvisi di nedetto la revisione gover- dovuto attivare non appena
garanzia. no-Oms di quel rapporto “indi- l’Oms - all’inizio del 2020 - ha «Al momento non sono all’ordine del Sulla stessa linea la ministra per gli Affari
pendente”. lanciato il primo campanello giorno nuovi provvedimenti». Mentre i casi regionali, Mariastella Gelmini: «Laddove ci
La versione Speranza d’allarme. di variante Omicron si moltiplicano in vari fosse un cambio di colore, non ci saranno
Nel frattempo, emergono noti- Il piano mai letto «L’Organizzazione mondiale paesi europei, il ministro della Salute, restrizioni per i vaccinati. Ma dobbiamo
zie che gettano ombre pesanti Quello che conta, in questa sto- della sanità il 5 gennaio riba- Roberto Speranza, invita alla cautela: «I accelerare con la terza dose». Dopo il
sulla gestione italiana della ria, non sono tanto le sorti del disce che si applicano le misu- numeri delle ultime ore sono decreto legge che ha introdotto il green
pandemia, chiamando in cau- dossier Oms (il caso è già stato re previste per l’influenza - af- incoraggianti, venerdì abbiamo avuto pass rafforzato, il governo ha annunciato
sa non solo la credibilità di trasferito a Venezia per com- ferma Crisanti - il nostro pia- 294mila terze dosi di vaccino in più e ci una stretta sui controlli. Oggi la ministra
chi ci governa, ma anche la petenza territoriale), ma è la no identificava in grande det- sarà una crescita significativa nella dell’Interno, Luciana Lamorgese,
competenza e l’attendibilità credibilità dei protagonisti in taglio le azioni da prendere prossima settimana», ha detto ieri a incontrerà i prefetti con il capo della
di quei consulenti tecnici che campo. A partire da Speranza, nel periodo inter-pandemico, Mezz’ora in più, su Rai 3. Sabato l’87 per polizia e i comandanti generali di
hanno fornito alla politica evi- fino a Silvio Brusaferro, capo quindi prima della diffusione cento delle persone aveva ricevuto la carabinieri e guardia di finanza per
denze scientifiche fondamen- del braccio tecnico-scientifi- del virus tra la popolazione prima dose, mentre l’85 per cento ha predisporre i piani da attuare sui territori.
tali per prendere decisioni co del ministero della Salute. italiana. All’epoca si potevano completato il ciclo vaccinale. Speranza ha «Useremo tutte le misure necessarie per
che hanno cambiato per sem- È proprio lui a proporre il 5 acquistare dispositivi di sicu- sottolineato che la nuova variante è evitare di chiudere di nuovo l’Italia e per
pre le nostre vite. febbraio 2020 di elaborare rezza, si potevano acquistare un’ulteriore sfida per tutti i paesi del passare il Natale in modo sereno», ha
Partiamo da Speranza. Il mini- una soluzione alternativa al respiratori, che erano previsti mondo, ma anche che serve prudenza in detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio,
stro della Salute, davanti ai piano pandemico, un “piano dal piano pandemico, si pote- attesa che la comunità scientifica che non ha escluso la chiusura dei confini
magistrati di Bergamo (e non Covid” - basato su modelli di ri- va fare formazione al persona- fornisca i dati sull’impatto di Omicron. come extrema ratio.
Lunedì 29 novembre 2021 FATTI 3

quelle dell’influenza, segna- Impiegavamo le risorse per il molto contagioso, che attacca era direttore generale della le del ministero della Salute di- Secondo il
lando quindi come misura di personale e per finanziare i le vie respiratorie», afferma Ni- Prevenzione. «In Italia abbia- versi responsabili, tra cui, Giu- procuratore
preparazione l’implementa- progetti. Se lei mi chiede: qual- coletta Dentico, scrittrice e mo perso la cultura della pre- seppe Ruocco, Ranieri Guerra capo
zione dei piani pandemici na- cuno le ha detto che servivano giornalista esperta di salute paredness - dice Greco - la pre- e Claudio D’Amario, incaricati di Bergamo,
zionali. Ecco perché, anche se- più risorse? No». globale. venzione è da anni la ceneren- di aggiornare il piano pande- il ministro della
Salute Roberto
condo la magistratura, le mi- Ranieri Guerra, ex direttore ag- «Ci sono state 11 commissioni tola del sistema. Il piano pan- mico. Guerra è oggi l’unico in- Speranza non
sure previste dal vecchio pia- giunto Oms, e direttore gene- internazionali sulla prepara- demico è un animale vivente, dagato dalla Procura di Berga- avrebbe
no pandemico del 2006 erano rale della Prevenzione duran- zione pandemica - aggiunge ha senso se viene rinnovato mo per falsa testimonianza raccontato cose
applicabili a qualsiasi malat- te il mandato della Lorenzin, a Joanne Liu, ex presidente in- ogni anno, altrimenti è solo proprio sul mancato aggior- veritiere in
tia respiratoria di natura con- Presa Diretta ha dichiarato ternazionale di Medici senza un documento. C’è stata mol- namento di quel piano. merito alla
tagiosa, quindi anche al Co- che «sull’attività di controllo frontiere e membro del comi- ta sciatteria». Ci sono anche altre figure sul prima fase
vid. delle epidemie erano allocati tato che ha stilato lo studio - Ecco il punto: la consapevole cui operato la magistratura dell’epidemia
Ma il problema è pure un al- due milioni e mezzo e io con di tutte le linee guida suggeri- sciatteria di chi doveva aggior- sta cercando di fare luce: sono FOTO AGF

tro. Il Ccm, il Centro nazionale questi soldi dovevo equipag- te, meno del 10 per cento sono nare quel piano, fermo al i responsabili degli uffici 3 e 5
per la prevenzione e il control- giare, formare, esercitare i me- state implementate. Non ba- 2006, ha portato un’intera clas- del ministero della Salute, in-
lo delle malattie - organo inca- dici che dipendevano dal mio sta recepire le indicazioni per se dirigente ad affermare che caricati di tenere viva la comu-
ricato di coordinare le attività dipartimento». essere pronti, bisogna pro- fosse strutturalmente inade- nicazione con gli organismi
di sorveglianza, di prevenzio- Per intenderci: nel 2022 è pre- grammare, investire e agire. guato al Covid, senza ammet- internazionali proprio sullo
ne e di risposta alle emergen- visto lo stanzia- Se lo avessimo tere che fosse invece un pezzo stato di avanzamento del no-
ze e diviso in due comitati, pre- mento di 200 mi- fatto avremmo di carta dimenticato in qual- stro piano pandemico. tombe della Val Seriana alla
sieduti dal ministro della Salu- lioni di euro per probabilmente che cassetto ministeriale, su Parliamo di Francesco Mara- mancata attuazione del pia-
te (comitato strategico) e dal l’implementa- mitigato molto cui nessuno aveva mai investi- glino, Maria Grazia Pompa, Lo- no pandemico, ragione per
direttore generale della Pre- zione delle mi-
Le falle l’impatto di que- to davvero. Nonostante que- redana Vellucci e Mauro Dioni- cui questo filone di indagine
venzione (comitato scientifi- sure di prepara- C’erano poche sta pandemia». sto, quel piano era l’unico “ma- sio, che potrebbero dover ri- potrebbe restare in capo alla
co) - non ha mai sensibilizza- zione e di rispo- Il biasimo, dun- nuale delle istruzioni” che il spondere di falso ideologico Procura di Bergamo. La costo-
to le regioni ad attuare e ad ag- sta a una even-
risorse, que, è globale, nostro paese avesse e che il mi- in relazione ai questionari di la relativa al mancato aggior-
giornare i propri piani pande- tuale pandemia ma un piano ma l’Italia ha pa- nistro Speranza ha invece autovalutazione inviati perio- namento potrebbe invece pas-
mici, tutti datati. Quello lom- influenzale, gato per questa sempre ribadito non esistes- dicamente all’Oms e all’Unio- sare a Roma per competenza
bardo, per esempio, è fermo al una cifra che sa-
lo avevamo: è impreparazio- se. In realtà esisteva e contene- ne europea. Documenti talvol- territoriale. L’inchiesta, dun-
2006. lirà a 350 milio- stato ignorato ne un conto sala- va preziose linee guida, a parti- ta nemmeno inviati e nei qua- que, viaggia su più livelli, su
Nessun piano operativo, dun- ni nel 2023. tissimo. re da quelle sulla sorveglianza li l’Italia, quando invece li ha più filoni d’indagine e su più
que, nessun “Comitato nazio- Se questi sono i epidemiologica (completa- compilati, ha sempre dichiara- procure, a dimostrazione del
nale per la pandemia”, previ- termini di para- La sciatteria mente bucata). Peccato che in to di essere in regola con le li- fatto che quanto accaduto a
sto per legge e incaricato di ag- gone - 8 milioni contro 350 mi- C’è una parola chiave di que- pochi lo avessero letto e che nee guida internazionali, Bergamo all’inizio del 2020
giornare il piano pandemico lioni - appare chiaro come il ri- sta pandemia, è preparedness, nessuno ci avesse messo ma- compreso l’aggiornamento non è soltanto una vicenda lo-
secondo le linee guida inter- schio di una pandemia non potremmo tradurre come “es- no per oltre 14 anni. del piano pandemico. cale, ma riguarda un’intera
nazionali; esercitazioni solo sia mai stato ritenuto cogente sere pronti”, il che si concretiz- La Procura di Bergamo sta cer- «Nelle autovalutazioni ci da- stagione politica e ammini-
su carta, formazione del perso- da nessun governo italiano za in una azione politica e stra- cando di ricostruire l’intera ca- vamo 100 e qui sta il parados- strativa i cui protagonisti so-
nale inesistente, ma soprattut- negli ultimi 10 anni. tegica dai risvolti socio-sanita- tena di comando che ha porta- so - dice il generale Pier Paolo no ora chiamati a rispondere
to zero risorse finanziarie. Eppure, il Covid-19, come affer- ri ed economici, sintetizzabile to a questa trascuratezza cla- Lunelli, esperto di pianifica- di un’inerzia pluriennale, di
A Presa diretta su Rai3, l’ex mi- ma il rapporto di un panel in- così: “investire a perdere in at- morosa, che ha sortito conse- zione pandemica - noi abbia- sciatteria e di incompetenza,
nistra della Salute Beatrice Lo- dipendente Oms pubblicato tesa della catastrofe”. Ce la guenze nefaste per tutti i citta- mo dichiarato il falso all’Unio- di omissioni e di falso, in buo-
renzin (in carica dal 2013 al lo scorso maggio, è stata la spiega con questa frase Dona- dini italiani. ne europea e all’Oms. Abbia- na sostanza di quello che il co-
2018), ha dichiarato: «Sul pia- pandemia più annunciata del- to Greco, epidemiologo di lun- mo detto agli altri paesi: “noi dice penale non prevede co-
no pandemico stanziavamo la storia. «Erano anni che la co- go corso e “padre” del vecchio Al vertice del ministero siamo pronti” e non lo erava- me reato, ma che potremmo
ogni anno circa 8 milioni di munità scientifica allertava piano pandemico nazionale Negli ultimi anni si sono avvi- mo!». definire un disastro sanitario.
euro nel budget del bilancio. sull’arrivo di un patogeno, approvato nel 2006, quando cendati alla direzione genera- C’è un filo rosso che lega l’eca- © RIPRODUZIONE RISERVATA
4 LA GIORNATA Lunedì 29 novembre 2021

I DATI DI DOMANI ∙ FILIPPO TEOLDI L’EFFETTO OMICRON


Italia
Lavoro part-time,
Regno Unito
La Scozia torna a coprirsi La variante è in Italia
ma non per scelta
Nel 2020 in Europa circa una persona su 12 (6,8
di alberi nelle foreste
La copertura forestale della Scozia è quasi
Nel mondo aumentano
per cento) lavorava con contratti a tempo
determinato, non riuscendo a ottenere un
contratto a tempo indeterminato. In Italia il dato
è doppio rispetto alla media europea e supera il
tornata ai livelli di più di mille anni fa. Se intorno
al 1750 solo circa il 5 per cento della terra
scozzese era coperta da boschi, ora la traiettoria
è stata invertita e la percentuale sfiora il 20 per
le restrizioni anti Covid
12 per cento. cento. In Italia è pari al 32,3 per cento.
ENRICO DALCASTAGNÉ
ROMA

fonte: Eurostat

Disuguaglianza
L’Italia non è un paese
per bambini e bambine
fonte: Our world in data
Andare all’asilo è una cosa per ricchi e per pochi.
Secondo gli ultimi dati pubblicati dall’Istat
nell’indagine campionaria sui redditi e le Gli effetti sul Pil
condizioni di vita delle famiglie, in Italia i bambini
sotto i 3 anni che frequentano una qualsiasi
struttura educativa sono il 26,3 per cento. Il dato
La crisi climatica
si riferisce al 2019 e a qualsiasi servizio educativo costerà cara Il paziente zero è un manager per Fiumicino, dove avrebbe do- I mercatini
offerto ai più piccoli. La media europea è del 35,3 vuto imbarcarsi per tornare in di Natale
per cento. Anche facendo un confronto con altri Un recente rapporto dell’Unctad stima l’effetto in dell’Eni che è tornato Mozambico, ma durante il viag- chiusi
paesi, il dato italiano è nettamente più basso: la termini di perdita di prodotto interno lordo in dal Mozambico. Analizzati gio è stato informato della posi- a Innsbruck,
Spagna registra il 57 per cento, la Francia il 51 per rapporto all’aumento della temperatura globale. in Austria,
i tamponi dei suoi compagni tività. In Lombardia l’uomo per far fronte
cento. Tra i fattori che influiscono c’è il costo del Nello scenario più negativo, il prezzo mondiale «non ha avuto contatti con al-
servizio: le famiglie in cui i redditi sono più alti della crisi climatica supera il 15 per cento, ma si di volo. La variante intanto all’aumento
è stata accertata in vari paesi tre persone, né in ambito lavora- dei contagi
infatti hanno una maggiore probabilità di arriva al 25 per cento per i paesi asiatici. tivo né in ambito extra-lavorati- per il Covid-19
iscrivere i bambini al nido. Anche il ruolo dei due nel resto dell’Europa vo», ha assicurato l’assessore re- FOTO AP
genitori influenza sull’iscrizione o meno: le gionale al Welfare, Letizia Morat-
famiglie in cui la madre lavora usufruiscono per il ti. Ieri, intervistato da radio Rai,
32 per cento del nido, contro il 15 per cento delle La nuova variante di Covid-19, il «paziente zero» ha detto che riante, dopo aver annunciato
famiglie in cui solo il padre lavora. Omicron, è stata individuata an- nel suo caso «il vaccino ha fun- l’interruzione dei voli dall’este-
che in Italia: il «paziente zero» è zionato in maniera egregia» e ro. Il Giappone ha aggiunto al-
un manager vaccinato, tornato di avere al momento solo «sinto- tri tre paesi alla lista degli stati
da un viaggio di lavoro in Mo- mi blandi». africani per cui è scattato l’ob-
zambico e che si è spostato in bligo di quarantena: sono il Mo-
tre regioni italiane. Vari casi so- Omicron nel mondo zambico, il Malawi e lo Zambia,
no stati identificati anche in Au- Ieri le autorità sanitarie olande- che si vanno a sommare a Bo-
stralia, Germania, Repubblica si hanno reso noto che 13 pas- tswana, Eswatini, Lesotho, Na-
Ceca e Belgio. In molti paesi, tra seggeri arrivati ad Amsterdam mibia e Zimbabwe, oltre allo
cui Gran Bretagna e Israele, sa- dal Sudafrica sono risultati po- stesso Sudafrica. I viaggiatori
ranno introdotte nuove restri- sitivi alla variante Omicron. In che provengono da questi paesi
zioni. Intanto volano i contagi tutto sono stati testati più di saranno sottoposti a dieci gior-
in Sudafrica, dove è stata isola- 600 passeggeri di due voli diver- ni di quarantena in strutture
ta la variante, anche se il mini- si sui quali erano scattati i con- predisposte dalle autorità sani-
fonte: Unctad stero della Salute non ha rivela- trolli. Tre casi della nuova va- tarie, durante i quali saranno
to quanti dei nuovi casi siano le- riante sono stati rilevati in Ger- eseguiti tre tamponi.
gati a Omicron. mania e due in Danimarca. Un
Pandemia caso sospetto si è registrato an- Cosa sappiamo finora
L’italiano contagiato che in Austria: è un viaggiatore La variante B.1.1.529 è stata iso-
La pandemia ha ridotto Sono iniziati i test sui 133 pas- che è tornato dal Sudafrica la lata per la prima volta in Suda-
fonte: Istat seggeri che erano sul volo prove- settimana scorsa. «Dal momen- frica il 23 novembre e tre giorni
gli incidenti stradali niente dal Sudafrica e che è at- to che circola dai nostri vicini, è dopo è stata ribattezzata «Omi-
terrato a Fiumicino l’11 novem- probabile che sia già in circolo cron» dall’Oms, che ha avvertito
Cambiamenti La riduzione di mobilità durante la pandemia ha bre. È il mezzo su cui viaggiava anche da noi», ha detto il mini- come dai test preliminari pre-
fatto sì che nel 2020 si sia rivelata una il manager risultato positivo al- stro della Salute francese, Oli- senti «un rischio accresciuto di
Gli Usa stanno perdendo diminuzione di incidenti stradali e infortuni. In la variante Omicron. La regione vier Véran. La nuova variante è reinfezione». La variante si è dif-
Italia, nel 2020 gli incidenti sono stati più di Lazio, una volta avuta la lista stata diagnosticata anche fuori fusa con un significativo au-
il dominio economico 118mila, circa il 30 per cento in meno rispetto al dei passeggeri, ha disposto i dall’Europa; ieri l’Australia ha mento dei contagi nella provin-
2019. tamponi, che saranno sequen- confermato due contagi su pas- cia sudafricana del Gauteng,
La quota occupata dagli Stati Uniti nell’economia ziati all’Istituto Spallanzani di seggeri provenienti dal Sudafri- ma il primo campione sarebbe
globale si è quasi dimezzata dal 1960. Il Pil nominale Roma. ca. quello raccolto l’11 novembre
rappresenta il 24 per cento rispetto all’economia Il paziente casertano contagia- nel Botswana. La variante pre-
globale. Nel 1960 era pari a circa il 40 per cento. La to dalla variante è un dipenden- Le nuove misure senta 32 mutazioni nella protei-
Cina invece è passata dal 4 al 16 per cento. te dell’Eni che è sbarcato all’ae- In Inghilterra il premier Boris na spike con un profilo geneti-
roporto di Fiumicino dopo esse- Johnson ha annunciato il ritor- co sfavorevole, più del doppio
re passato per il Mozambico e il no dell’obbligo di mascherina di quelle della variante Delta: il
Sudafrica. Al momento della nei negozi e sui trasporti pub- sistema immunitario potrebbe
partenza non aveva sintomi ed blici a partire da domani, insie- quindi non riconoscere la pro-
era negativo al Covid. Dopo l’ar- me all’obbligo di autoisolamen- teina modificata da Omicron,
rivo nello scalo romano è torna- to per chiunque arrivi sull’iso- “bucando” l’azione protettiva
to a Caserta per passare qualche la. Il segretario alla Salute, Sajid degli anticorpi sollecitati dal
giorno con la famiglia e il 15 no- Javid, ha detto di sperare che la vaccino. Non è ancora chiaro se
vembre è partito in aereo alla nuova stretta possa essere revo- si tratti di un ceppo più facil-
volta di Milano. cata entro qualche settimana. mente trasmissibile (come sem-
Il 16 novembre è andato in ospe- Da ieri sera, Israele ha invece brano indicare i primi dati) né
dale per una visita programma- chiuso completamente le sue se abbia maggiore capacità di
ta ed è stato sottoposto a tampo- frontiere per prevenire l’arrivo provocare una malattia grave.
fonte:Banca Mondiale / Visual Capitalist fonte: Istat ne. Lo stesso giorno è ripartito di persone contagiate dalla va- © RIPRODUZIONE RISERVATA
Lunedì 29 novembre 2021 FATTI 5
VERSO IL VOTO DEL QUIRINALE

I grandi elettori spingono


perché Draghi resti premier
Nel 2013 salirono al Colle a implorare Napolitano per il bis. Oggi Bonaccini assicura che non ci saranno
appelli, «ma Draghi a Chigi fa un gran lavoro». I sindaci sono ancora più espliciti nel chiedergli di restare

DANIELA PREZIOSI
ROMA

A seguire il ragio-
namento di Stefa-
no Bonaccini, pre-
sidente dell’Emilia
Romagna, fra i pre-
sidenti delle regio-
ni non tira aria di appelli al ca-
po dello Stato o al presidente
del Consiglio. Né al primo per-
ché resti al suo posto, come ac-
cettò di fare Giorgio Napolita-
no nell’aprile 2013, né al secon-
do perché resti al suo. «No asso-
lutamente no, non è questo il
nostro ruolo e sarebbe sbaglia-
to fare richieste di questo gene-
re», spiega. «Siamo amministra-
tori locali, diamo una mano, co-
me classi dirigenti saremo giu-
dicati se saremo stati capaci di
spendere i soldi del Pnrr». Ep-
pure aggiunge: «Se Draghi sarà
il candidato sarà un onore po-
terlo votare. Tuttavia egoistica-
mente mi piacerebbe vederlo a
palazzo Chigi fino a fine legisla-
tura perché sta facendo un
grande lavoro. Spero che non si
vada a votare, so che tutti i miei
colleghi auspicano la stabilità
di governo fino a fine legislatu-
ra». Tutti, dice. Dunque anche i
presidenti che evitano di ri-
spondere alle domande dirette
sul Colle, dal leghista friulano
Massimiliano Fedriga al dem
del Lazio Nicola Zingaretti fino
al campano Vincenzo De Luca,
passando per il pugliese Miche-
le Emiliano. Gli ultimi due, pe-
raltro persone in genere non ta-
citurne.
Ma il passaggio è delicato. In
queste ore le quotazioni di Dra-
ghi al Colle, sempre alte, sono
insidiate dalla ripresa dell’e- ce Paolo Bonaiuti e Angelino Al- mi commossi», puntualizza, che già oggi appare difficile di- I sindaci pubblico e nel privato, sa gesti-
mergenza pandemica, che po- fano. Poi Mario Monti per pre- «quella scelta prefigurava un venta critico, dall’attuazione chiedono che re il Pnrr per ripristinare uno
trebbe suggerire una scelta pru- garlo «a nome di Scelta civica e assetto di maggioranza che del Pnrr, alla gestione della Mario Draghi stato regolatore, democratico,
denziale per la stabilità in en- suo personale, di accettare la ri- per noi era indigeribile». Le lar- pandemia, al governo della ri- resti partecipato e condiviso». Si di-
trambi i palazzi. candidatura, nel superiore in- ghe intese di Enrico Letta arri- presa economica che va tenuta a palazzo Chigi stingue il sindaco di Cerveteri
per seguire
E l’unico precedente di “bis” al teresse del paese», proprio lui varono di lì a poco. insieme ai problemi sociali. le procedure Alessio Pascucci: «Nessuna di-
Colle riguarda da vicino pro- che da premier aveva fatto Dunque per il momento i gran- Perché, attenzione, da una par- del Pnrr scussione sul valore di Draghi
prio i grandi elettori delle as- quello che il presidente gli ave- di elettori delle regioni escludo- te c’è il Pil al 6 per cento ma e non sia eletto ma mi piacerebbe avere un go-
semblee regionali. Per convin- va sconsigliato, cioè lanciarsi no appelli a Mattarella, o a Dra- dall’altra c’è la crisi nelle fabbri- come nuovo verno che rispetti quello che i
cere Giorgio Napolitano era in politica. Nel frattempo i par- ghi, ma la quarta ondata pan- che, la povertà assoluta che è capo di Stato cittadini esprimono con il vo-
successo che si erano “bruciati” lamentari mitragliavano il Col- demica e la variante Omicron aumentata». FOTO AGF to».
due prestigiosi padri della pa- le di invocazioni: anche perché potrebbero far tornare i «tem- Il senso di quello che dice Nar- Quella del «Draghi meglio pre-
tria, Franco Marini e Romano Napolitano era la garanzia che pi eccezionali» che portano a della è condiviso se non dai mier» era l’aria del resto che si
Prodi. la legislatura malnata sarebbe scelte eccezionali. Invece la mu- 7.903 colleghi sindaci d’Italia, buon dialogo con i suoi uffici. respirava all’assemblea dei sin-
Il 22 aprile del 2013 il vec- andata avanti. sica è molto diversa se ci si ri- dalla stragrande maggioranza. Sarebbe opportuno che rima- daci Pd, mercoledì scorso a Ro-
chio-nuovo presidente della volge ai sindaci. Che parlano Da quelli di comuni piccoli e nesse a Chigi: la partita del ma e ancora prima l’11 novem-
Repubblica varca la soglia di Larghe intese più chiaro. piccolissimi a quelli dei capo- Pnrr è fondamentale per l’Ita- bre a Parma, all’assemblea
Montecitorio e pronuncia un Infine era arrivata la delegazio- luoghi. Basta chiedere a Matteo lia e per le città, messe dramma- dell’Anci, associazione dei co-
duro discorso per spiegare di ne dei presidenti delle regioni, Sindaci per Draghi Lepore, di Bologna: «La preoccu- ticamente in difficoltà da due muni d’Italia, che ha fatto un’o-
aver accettato perché la Costi- guidata da Roberto Maroni che Per esempio Dario Nardella, pazione di molti sindaci in que- anni di pandemia. Cambiare vazione al premier. Il presiden-
tuzione lascia «schiusa una fi- era anche il leader della Lega. È sindaco di Firenze: «Ho grande sto momento è che si entri in scenario aprirebbe a delle inco- te, il sindaco di Bari Antonio De-
nestra» al doppio mandato so- a loro che il presidente dice il stima di Draghi e diciamo che una fase di instabilità che ral- gnite che l’Italia ora non può caro, a «SuperMario» – lo ha
lo «per tempi eccezionali», quel- primo esplicito sì. «“Sì, io accet- sarei più tranquillo se ce ne fos- lenti o riporti addirittura ai permettersi: portiamo la nave chiamato davvero così – ha
li dell’impossibilità di mettere to”, disse», ricorda Enrico Rossi, se un altro, uno al Quirinale e blocchi di partenza il lavoro in porto, chiudiamo bene la chiesto che anche i primi citta-
insieme una maggioranza e allora presidente della Tosca- un altro a palazzo Chigi che ga- fatto sino ad oggi. Ricomincia- partita del Pnrr, stiamo parlan- dini siano inseriti fra i “grandi
delle tormentate ore dei fran- na, «”Ma a una condizione: che rantisca la continuità nella re da capo sul Pnrr sarebbe una do di riforme necessarie che elettori” del Colle. Ma soprattut-
chi tiratori. si facciano le larghe intese e qualità, nell’efficacia, nella sciagura. Sono preoccupato non torneranno mai più». to ha sottolineato che «massi-
che si chiamino apertamente competenza, nella tenuta poli- per il salto nel buio di un even- Il numero degli abitanti dimi- mo entro giugno del 2022 i mi-
La scala santa del Colle larghe intese”». I presidenti era- tica-istituzionale». Nardella tuale nuovo governo. Non pos- nuisce, anche di parecchio, ma nisteri titolari delle misure»
Per implorarlo a restare, il 20 no tutti d’accordo, tranne Ni- premette che «non vorrei che siamo permettercelo, è una par- le parole restano le stesse. Quel- del Pnrr «devono esaurire le
aprile mattina al Quirinale si chi Vendola, allora capo della passassimo i prossimi due me- tita troppo importante per il le di Orlando Pocci, sindaco di procedure, che siano avvisi o
era vista una processione dei Puglia e leader di Sel, ala sini- si a parlare di Colle perdendo paese e sono ancora diverse le Velletri: «La reputazione di Dra- assegnazioni dirette ai comu-
leader politici in ginocchio, stra della coalizione Italia be- di vista il paese reale»; aggiun- criticità da sciogliere». O a Fede- ghi è una garanzia per il succes- ni, ed entro dicembre 2023 i
manco fosse la scala santa. Pri- ne comune. Vendola all’incon- ge che «è sbagliato fare un refe- rico Pizzarotti, di Parma: «Dra- so del Pnrr, meglio che resti a cantieri devono essere aperti».
mo, il segretario dimissionario tro fu affettuoso con l’anziano rendum su Draghi perché an- ghi è un profilo di rilievo inter- palazzo Chigi». O Alessandro Un «obiettivo irrinunciabile»,
del Pd Pier Luigi Bersani, che in capo dello stato, come ricorda drebbe bene ovunque». Ma il nazionale che potrebbe svolge- Cefaro, di Genazzano: «Draghi è difficile da acciuffare – è il co-
precedenza aveva già incarica- chi quel giorno era al Quirina- punto «è la situazione del pae- re sia il ruolo di presidente del- uno dei pochi che, agendo in rollario sottinteso – con un al-
to Enrico Letta di portare la pre- le, «ma poi altrettanto affettuo- se. La mia preoccupazione è la Repubblica sia quello attua- scienza economica e coscien- tro premier e con un cambio di
ghiera del suo partito. Poi Sil- samente in aula gli dicemmo che, non trovando un secondo le. Sta lavorando bene per l’Ita- za, consapevole del suo ruolo e governo.
vio Berlusconi, con il portavo- che non lo avremmo votato. Io Draghi al governo, tutto quello lia, noi sindaci abbiamo un della sua responsabilità, nel © RIPRODUZIONE RISERVATA
6 FATTI Lunedì 29 novembre 2021

STORIA DELLA EXXON

La compagnia petrolifera
finanziava i negazionisti
I suoi scienziati sono stati fra i primi a scoprire gli effetti dei combustibili fossili, ma l’azienda li ha tenuti
nascosti. Nel tempo ha costruito una rete di lobby, pagando finti esperti e riuscendo a influire sulla politica

STELLA LEVANTESI
ROMA

Steve Knisely aveva


previsto che, a me-
no che l’uso dei
combustibili fossi-
li fosse limitato, ci
sarebbero stati “no-
tevoli cambiamenti di tempera-
tura” e 400 parti per milione
(ppm) di anidride carbonica
(CO2) nell’aria entro il 2010. Le
previsioni di Knisely si sono ri-
velate piuttosto accurate. Era
l’ottobre del 1979. E 400 ppm so-
no state registrate per la prima
volta nel 2013.
Nel 1979, Knisely era un impie-
gato stagionale estivo alla Ex-
xon Research and Engineering,
una sezione della compagnia
fossile dedicata alla ricerca.
All’epoca, infatti, la Exxon ave-
va una politica lungimirante e,
per prevenire rischi ai suoi pro-
fitti, aveva investito moltissi-
mo nella ricerca scientifica: svi-
luppò una divisione chiamata
Bell Labs e la dotò di scienziati e
ingegneri altamente qualifica-
ti.
Tra il 1979 e il 1982, i ricercatori
della Exxon hanno campionato
i livelli di biossido di carbonio a
bordo della petroliera Esso
Atlantic. I risultati della ricerca
posero le basi per una comuni-
cazione sull’anidride carboni-
ca diffusa in Exxon dall’ufficio
per gli affari ambientali. La co-
municazione venne contrasse-
gnata “da non distribuire all’e- delle acque. I dirigenti della Ex- to”. Per l’America, è un momen- campagna pubblicitarie o stra- Oggi la Exxon da quella dei primi anni Duemi-
sterno”: la compagnia ricono- xon stavano prendendo tutti i to decisivo. L’allarme aveva co- tegie comunicative che potesse- evita la. Durante l’udienza di Big Oil
sce che per uscire dal riscalda- provvedimenti necessari, sem- minciato a suonare e, natural- ro promuovere il messaggio ne- di negare all’Oversight Committee, la li-
mento globale «sarebbe neces- plicemente scelsero di non dir- mente, si sarebbero dovute gazionista. Anche dopo aver di- del tutto la nea di difesa di Woods si è alli-
saria una grande riduzione del- lo al resto del mondo. prendere delle decisioni. La Ex- chiarato pubblicamente di fer- scienza del clima, neata con la “fossil fuel saviour
ma mette in
la combustione dei carburanti xon aveva già capito che, con mare questi finanziamenti nel campo strategie
narrative”, la narrazione dei
fossili», e a meno che ciò non ac- Promuovere il dubbio una regolamentazione al setto- 2007, la compagnia ha conti- insidiose per combustibili fossili come “sal-
cada, «ci sono alcuni eventi po- Le conclusioni di uno studio de- re fossile, i suoi profitti sarebbe- nuato a incanalare fondi verso rimandare le vatori” e portatori di ricchezza,
tenzialmente catastrofici che gli storici della scienza Naomi ro stati compromessi. Così, per i politici, think tank, lobby e politiche per cui il petrolio ha fornito ric-
devono essere considerati». Oreskes e Geoffrey Supran rias- decenni successivi ha messo in scienziati negazionisti con gli climatiche chezza e una più alta qualità
«Una volta che gli effetti sono sumono alla perfezione il para- atto la più grande campagna di stessi fini. Secondo una pubbli- FOTO AP della vita, e vietare i fossili met-
misurabili, potrebbero non es- dosso Exxon: la compagnia «ha disinformazione sul clima mai cazione dei ricercatori John te in pericolo la popolazione e
sere reversibili». contribuito a far progredire la orchestrata – campagna che, Cook e Thomas Farmer, dal pro- porta la povertà. Questa strate-
scienza del clima», ma «ha pro- con delle differenze rispetto al tocollo di Kyoto, Exxon ha dato gia, che ha l’obiettivo di radica-
Sapeva tutto mosso il dubbio» su di essa. Da- passato, dura ancora oggi. più di 20 milioni di dollari a or- Mentire sulle bugie re il sistema basato sui fossili,
Lo stesso anno, gli scienziati ta questa discrepanza, conclu- La Exxon ha contribuito a fon- ganizzazioni che promuovono Oggi, la Exxon, come la maggior fa leva sul fatto che il settore è
dell’azienda, con la collabora- de lo studio, la ExxonMobil ha dare e guidare la Global climate il negazionismo climatico. parte delle compagnie petrolife- fornitore “passivo” e che non fa
zione di ricercatori esterni, crea- ingannato il pubblico. coalition, un’alleanza di alcune re, evita di negare del tutto la altro che rispondere alla do-
rono rigorosi modelli climatici Secondo una mail di Leonard delle più grandi aziende del Manipolazioni scienza del clima, ma continua manda di energia da parte dei
che confermavano il consenso Bernstein, un esperto che lavo- mondo che hanno cercato di Nel 2005, il New York Times ot- a mettere in campo strategie in- consumatori.
scientifico emergente sul riscal- rava per la Exxon, gli scienziati ostacolare le politiche climati- tenne dal Government Accoun- sidiose per rimandare le politi-
damento globale e quello che lo della compagnia petrolifera sa- che del governo e, insieme all’A- tability Project alcuni docu- che climatiche e investire nel La responsabilità
scienziato James Black, nel do- pevano per certo che i combusti- merican Petroleum Institute menti che mostravano come fossile. Il 28 ottobre 2021, una Ma la responsabilità di Exxon-
cumento The Greenhouse Effect, bili fossili erano causa del cam- (Api), tra gli altri, ha finanziato Philip Cooney, capo di stato sottocommissione del Congres- Mobil è lampante. Secondo uno
aveva osservato cinque anni biamento climatico già nel think tank di stampo conserva- maggiore e ex lobbista dell’Api, so americano ha interrogato i studio pubblicato nel 2019 dal
prima: la scienza mostrava che 1981, sette anni prima che il tore, lobby e campagne politi- aveva manipolato i rapporti dirigenti di Exxon, Bp, Chevron, Climate Accountability Institu-
i livelli di anidride carbonica cambiamento climatico diven- che per promuovere l’idea che scientifici delle agenzie gover- Shell, la camera di commercio e te, solo 20 aziende di combusti-
stavano aumentando, probabil- tasse una tematica di portata la scienza del clima fosse anco- native per mettere in dubbio la l’Api sui loro sforzi nella campa- bili fossili sono responsabili a li-
mente a causa dell’uso di com- pubblica, sostiene il Guardian. ra incerta e che non sarebbe sta- scienza del clima e ridurre al mi- gna di disinformazione sul cli- vello globale del 35 per cento di
bustibili fossili, e che tali au- Nonostante questo, l’azienda to saggio regolamentare le nimo la regolamentazione go- ma. tutte le emissioni di gas serra
menti avrebbero incrementato ha speso milioni nei decenni emissioni di combustibili fossi- vernativa sulla riduzione delle L’amministratore delegato del- provenienti dalla combustione
le temperature globali, portan- successivi per promuovere il ne- li. emissioni. la Exxon, Darren Woods, ha det- di carburanti fossili del settore
do a danni diffusi. gazionismo climatico. Nel 1983, Dopo essere stato costretto a di- to ai legislatori che le dichiara- energetico dal 1965. La Exxon-
Oggi sappiamo dell’esistenza di la Exxon taglia i fondi per la ri- Finanziare il negazionismo mettersi, Cooney, non a caso, an- zioni pubbliche della sua com- Mobil è la quarta azienda mon-
questi e altri documenti grazie cerca sul clima da 900mila dolla- Nel 1992 la Exxon diventa mem- dò a lavorare per la Exxon. Un al- pagnia «sono e sono sempre sta- diale ad aver contribuito alle
ad un’inchiesta giornalistica ri all’anno a 150mila dollari. Il bro dell’American Legislative tro memo ottenuto dal Natio- te veritiere» e che la compagnia emissioni.
pubblicata nel 2015, quando è budget totale di ricerca della Ex- Exchange Council (Alec), orga- nal Resource Defence Council «non diffonde disinformazio- Quando Knisely pubblicò i risul-
nato l’hashtag #Exxonknew. La xon all’epoca era di oltre 600 mi- nizzazione che ostacola attiva- mostrò che un lobbista della Ex- ne sul cambiamento climati- tati del suo studio il livello di
Exxon, infatti, sapeva tutto. Sa- lioni di dollari. mente l’azione sul cambiamen- xon, Randy Randol, aveva sugge- co». anidride carbonica nell’atmo-
peva, per esempio, che il mare to climatico a livello federale e rito delle sostituzioni per cam- Come fa notare Abbey Dufo del sfera era di 335 ppm circa. 42 an-
di Beaufort, una parte del Mar La lobby statale. Molti dei finanziamen- biare il team che avrebbe lavora- Center for Climate Integrity’s ni e decine di milioni di dollari
glaciale artico, aveva comincia- Nel 1988, lo scienziato della Na- ti della compagnia, inoltre, era- to alla terza valutazione dell’I- nella newsletter ExxonKnews, in finanziamenti negazionisti
to a sciogliersi e, di conseguen- sa James Hansen testimonia al no diretti a “scienziati negazio- pcc «per assicurare che nessu- quello che Exxon fa ora è menti- dopo, a ottobre 2021, quando si
za, stava costruendo le proprie congresso. Il giorno dopo, il tito- nisti” o ai cosiddetti falsi esper- no dei sostenitori di Clinton o re sull’aver mentito. E oggi, in è tenuta l’udienza, il livello era
trivelle abbastanza in alto da te- lo del New York Times è: “Il ri- ti, che avevano il compito di at- Gore sia coinvolto in qualsiasi un certo senso, la strategia di Ex- di circa 413 ppm.
ner conto di un innalzamento scaldamento globale è inizia- taccare la scienza del clima, e a attività decisionale». xonMobil non si discosta molto © RIPRODUZIONE RISERVATA
Lunedì 29 novembre 2021 FATTI 7
VIAGGIO NELLA TRANSIZIONE

Solare, eolico, geotermico


La Fiat delle rinnovabili non c’è
Le nostre eccellenze nell’industria dei pannelli producono in Cina. Siamo fornitori per la filiera delle pale
da Taranto al Nord Est. Anche nella geotermia mancano grossi player. L’eccezione è Prysmian, leader dei cavi

GUIDO FONTANELLI
MILANO

Una nuova rivolu- ed è presente in 70 paesi. Ha una ll polo


zione industriale. È capacità produttiva molto alta, di dell’eolico di
quella che sta inve- un gigawatt all’anno. Peccato che Taranto oggi
stendo l’Europa con le sue fabbriche non siano in Ita- è in mano
la transizione ener- lia ma a Taizhou, poco a nord di all’azienda
danese Vestas,
getica. In parte ali- Shanghai. Perché oggi solo la Ci- che nel 2001
mentata dagli oltre duemila mi- na offre la possibilità di avere im- rilevò la West
liardi di euro stanziati dal bilan- pianti di dimensioni adatte per dal gruppo
cio a lungo termine dell’Ue e dal competere a livello globale. Ansaldo
Next generation fund, e dagli inve- «Un pannello fotovoltaico è costi- Finmeccanica
stimenti privati, la trasformazio- tuito sostanzialmente da tre par- FOTO UNSPLASH
ne dell’economia europea in un si- ti, il modulo che trasforma i raggi
stema meno inquinante offre del- solari in elettricità, l’inverter e le
le gigantesche opportunità a chi strutture di supporto», spiega Pao- sfrutta il calore sotto la crosta ter-
opera nelle rinnovabili e nelle re- lo Rocco Viscontini, presidente restre. In seguito altri paesi han-
ti di trasmissione dell’energia. Se dell’associazione Italia solare che no iniziato a sviluppare progetti
nella prima rivoluzione indu- riunisce 600 imprese tra gestori, di geotermia e le imprese italiane
striale vinceva chi faceva centrali installatori, manutentori e pro- sono diventate tra i fornitori più
idroelettriche e a carbone, oggi è duttori di impianti di energia fo- attivi sui mercati internazionali.
la grande occasione per chi produ- tovoltaica: «I moduli sono realiz- «Abbiamo un’industria di buon li-
ce pannelli solari, pale eoliche, im- zati quasi interamente da azien- vello che opera soprattutto all’e-
pianti geotermici, batterie, cavi de asiatiche, l’Europa è sostanzial- stero, in Turchia, Africa e Sud Ame-
sottomarini. E naturalmente i mi- mente fuori da questa industria. rica, viste le difficoltà ad aprire
crochip che governano tutti que- In Italia ci sono solo alcune produ- nuove centrali in Italia: nel no-
sti prodotti e sistemi. zioni di nicchia, per esempio mo- stro paese occorre aspettare an-
Non si tratta di tecnologie nuove, duli per facciate o a forma di tego- che cinque anni prima di avere il
esistono da decenni. Ma mai co- la». via libera alla costruzione di un
me in questo momento hanno la Negli inverter, che rappresentano impianto», dice Bruno Della Vedo-
possibilità di diventare essenzia- circa il 10-15 per cento del costo va, geofisico e presidente dell’U-
li. Come ricorda Elettricità futura, dell’impianto, sono presenti im- nione geotermica italiana.
associazione delle imprese che prese italiane come la Fimer di Vi- In Italia produciamo turbine, si-
operano nel settore elettrico, sa- mercate (Milano) ma la concor- stemi di perforazione, valvole, tri-
ranno necessari renza asiatica è velle: tra i maggiori operatori e svi-
100 miliardi di eu- forte e comunque luppatori di progetti ci sono Enel
ro di investimenti anche nei prodot- Green Power e Sorgenia; tra i co-
nei prossimi otto ti nazionali molti struttori di impianti di perfora-
anni per installa-
Torri del vento componenti elet- zione da segnalare la Drillmec, la
re in Italia 70 giga- Vengono tronici vengono Wei, la Robotics che ha realizzato
watt di nuovi im- dalla Cina. Pure impianti con elevato grado di in-
pianti rinnovabi-
costruite in nella parte più po- novazione in giro per il mondo.
li, per raggiungere Sicilia, Lazio vera del pannello, Ma anche in questo settore le di-
l’obiettivo di ridu- cioè le strutture di mensioni relativamente mode-
zione delle emis-
e Puglia, supporto, prevale ste delle imprese italiane ne fan-
sioni di CO2 del 55 ma non basta la produzione no la preda ideale per grandi co-
per cento entro il asiatica anche se, lossi alla ricerca di tecnologie
2030. E in questa con l’impennata avanzate: la Drillmec è stata acqui-
grande partita l’in- dei noli marittimi sita da un’azienda indiana, la Tur-
dustria italiana che ruolo potrà sta crescendo la componente di boden è finita ai giapponesi della
avere? Ha costruito una filiera re- acciaio e alluminio europea. Colle- Mitsubishi mentre la Exergy è pas-
lativamente solida come quella gate infine al pannello fotovoltai- sata ai cinesi.
che realizzò nel Novecento nella co ci saranno sempre più spesso
siderurgia, nelle ferrovie e nell’au- le batterie agli ioni di litio, in mo- I padroni dei cavi
to? Sa esprimere una Fiat delle pa- do da accumulare l’energia pro- In un quadro con poche luci e mol-
le eoliche o dei pannelli solari? dotta durante il giorno e utilizzar- te ombre spicca il caso Prysmian,
la anche di notte. Ma anche in que- multinazionale italiana specializ-
Perché stiamo perdendo? sto campo Italia ed Europa sono zata nella produzione di cavi e in
La risposta, almeno per ora, è no, messe male: fabbriche di batteria particolare di quelli sottomarini.
anche se ci sono alcune eccezioni ce ne sono, ma le celle, il cuore de- Il cui ruolo è diventato fondamen-
significative nelle geotermia e gli accumulatori, sono prodotte tale con lo sviluppo delle energie
nei cavi. E i motivi per cui l’Italia in Asia. E rappresentano l’80 per rinnovabili: i parchi eolici più im-
rischia di perdere il treno della ri- cento del valore della batteria. portanti sono in mare, lontani an-
voluzione verde sono tre: primo, In sostanza, l’Italia dell’energia so- che cento chilometri dalla costa e
come tutta Europa, abbiamo la- lare è fatta da tanti installatori e devono essere collegati alla terra-
sciato che l’Asia e la Cina si impos- da pochi produttori: come la 3 ferma e quindi alle aree industria-
sessassero delle tecnologie più Sun di Catania, controllata da Eolico vò la West (Wind energy system) nica. li e alle metropoli. Quindi la do-
importanti che fanno funzionare Enel Green Power, o la Midsum- Nell’energia eolica l’Italia ha una creata nel lontano 1989 dal grup- In sostanza, più o meno come nel manda di collegamenti elettrici è
le rinnovabili e le batterie; secon- mer, a capitale svedese, che sta presenza più solida ma è destina- po Ansaldo Finmeccanica. settore dell’automotive (vedi Do- esplosa: si prevede che la richie-
do, da noi realizzare impianti di aprendo uno stabilimento in Pu- ta a giocare un ruolo da compri- Coinvolte poi nella produzione di mani del 22 novembre) anche sta annua passerà dai 2,4 miliardi
energia verde è sempre più com- glia. Entrambe hanno ottenuto mario: «Nella filiera dell’indu- componenti per le turbine eoli- nell’eolico c’è un buon tessuto di del periodo 2015-2019 a oltre sette
plicato e questo riduce le dimen- l’assegnazione di fondi dal Piano stria del vento» sostiene Simone che ci sono le aziende specializza- fornitori e una multinazionale miliardi nei prossimi anni. Pu-
sioni del mercato nazionale; e in- nazionale di ripresa e resilienza, Togni, presidente dell’Anev, l’asso- te nella lavorazione dell’acciaio straniera che garantisce un po’ di blic company quotata in borsa,
fine, come spesso accade, l’indu- provocando la reazione negativa ciazione del settore, «operano ol- nel Nord Est che realizzano ingra- occupazione, la Vestas. Ma di gran- con oltre 10 miliardi di fatturato,
stria italiana si basa sulle intuizio- di Italia solare: «Non va bene asse- tre 120 aziende con 16.700 dipen- naggi e ruote dentate vendute in di produttori nazionali di turbi- cento stabilimenti in giro nel
ni degli imprenditori ma non svi- gnare così i fondi del Pnrr» com- denti. Si occupano di produzione, tutta Europa, mentre le torri ven- ne che possano competere con Ge- mondo e 30mila dipendenti, la
luppa i processi e le organizzazio- menta Rocco Viscontini. «Dobbia- di progettazione, di realizzazione gono costruite in Sicilia, Lazio, Pu- neral Electric, americana, con Prysmian è leader mondiale nei
ni per arrivare ad una massa criti- mo favorire la costruzione di e manutenzione di parchi eolici. glia. «Noi siamo forti nella proget- Goldwind, cinese, o con Vestas, cavi sottomarini con una quota
ca sufficiente. grandi fabbriche in Europa per Abbiamo un distretto in Puglia tazione», aggiunge Togni «perché neppure l’ombra. di mercato del 35-40 per cento, se-
raggiungere economie di scala che realizza le navicelle, cioè le ca- i nostri tecnici sono abituati a la- guita da una società francese. Ed è
Solare adeguate e non sostenere solo bine in cima alla torre dove si ge- vorare in un territorio difficile». Geotermia la dimostrazione che l’Italia può
Prendiamo l’energia solare. Una produttori di nicchia. Creare nera l’elettricità, e le pale in fibra La nuova frontiera è rappresenta- Diversa la situazione nella geoter- esprimere imprese di grandi di-
delle aziende italiane più note del un’industria europea dei pannel- di vetro e di carbonio, grazie alle ta dai parchi eolici galleggianti, mia. Fino agli anni Ottanta del se- mensioni capaci di dominare il
settore si chiama Futura Sun. Ha li fotovoltaici è possibile, la do- esperienze maturate nella nauti- che saranno realizzati davanti al- colo scorso l’Italia era leader mon- mercato mondiale.
sede a Cittadella, in provincia di manda è enorme e ci sono i fondi ca e nella vicina Boeing». Il polo di le coste italiana. Qui potranno gio- diale nella produzione di energia Ma sembra l’eccezione che confer-
Padova, è specializzata nella pro- dell’Unione. La Turchia lo sta fa- Taranto oggi è in mano all’azien- care la loro partita società impian- con questa particolare tecnolo- ma la regola.
duzione di pannelli fotovoltaici cendo». da danese Vestas, che nel 2001 rile- tistiche come Saipem e Finmecca- gia, sviluppata in Toscana, che © RIPRODUZIONE RISERVATA
8 ANALISI Lunedì 29 novembre 2021

LETTERE ∙ lettori@editorialedomani.it UN’ALTRA “EMERGENZA SANITARIA”

Il Movimento 5 stelle «sento», «dovere», «esporsi» e «pubbli-


camente» significano ancora qualco-
Qualcuno ci aiuti
rinnega sé stesso
Armando Parodi, Genova
sa.
a superare la sindrome
«Bambole, non c’è una lira!» è l’accora-
to appello di Giuseppe Conte di fronte
alla situazione di cassa del Movimen-
to 5 stelle in disfacimento. E per supe-
La differenza tra
fertilità e fecondità
da post Black friday
rare la crisi, cosa propone l’ex presi- Gianluca Barbera
dente del Consiglio? Di attingere ai
fondi dell’odiatissimo finanziamen- Nell’articolo dal titolo Sostenere le fami-
to pubblico ai partiti. Caro Conte, hai glie può salvare il nostro paese, pubbli- PIF
compiuto un capolavoro, seppellen- cato ieri, è stato più volte citato il «tas- regista
do tutti i totem grillini: fatta la Tap, in so di fertilità», tradotto letteralmente
corso di avanzamento la Tav, strette al- dall’inglese total fertility rate. La paro-
leanze con altri partiti, chiesta l’elemo- la fertility è stata tradotta impropria-
sina del finanziamento pubblico, re- mente, poiché in italiano corrisponde
sta solo da distruggere l’ultimo tabù, il alla parola fecondità, che ha un signi-
terzo mandato per il gruppo dei grilli- ficato diverso da fertilità. Sarebbe sta-
ni storici. to più corretto parlare di «tasso di fe-
condità».

Il metaverso presenta
tantissimi pericoli Come si spiega l’astio
Lorenzo Marinelli
nei confronti dei giovani
Cesare Stradaioli, Padova
Faccio riferimento all’articolo di An-
drea Daniele Signorelli su Domani del Concordo pienamente con le conside-
25 novembre (La libertà di essere chi vo- razioni di Roberta De Monticelli pub-
gliamo crea problemi etici nel metaver- blicate il 26 novembre su Domani (Tor-
so). Sono andato a rileggermi anche niamo ad ascoltare gli studenti. Ma
quello di circa un mese fa, in cui veni- non i somari, gli altri). Vorrei aggiun-
va dato seguito al primo annuncio di gere qualche considerazione. Come si
questo progetto da parte della società spiega l’astio così diffuso nei confron-
di Mark Zuckerberg. Doverosa premes- ti dei giovani? Greta l’ha fatta fuori dal
sa: ben vengano questi articoli, che buco? Qualcun altro ha esagerato?
hanno lo scopo di informarci su quan- E perché, i primi movimenti di libera-
to accade e lo fanno con un occhio cri- zione della donna o quelli più radicali
tico. Tuttavia, alla fine rimane un cer- dei neri americani non avevano al lo-
to amaro in bocca, come se l’altro oc- ro interno palesi esagerazioni, estre- o so che in questo svegli con un peso sullo stomaco

L
Il Black friday
chio fosse chiuso, strabico o ammic- mismi, quando non addirittura vena- periodo di emergenza che non riesci a mandar via. Un è sempre
cante. ture di razzismo al contrario? Succe- sanitaria, forse, è un po’ piccolo fallimento della propria il venerdì
Difficile trovarsi d’accordo sulla chiu- de, quando un movimento prende for- da irresponsabili vita. successivo
sa del primo articolo, di fatto un plau- ma e sostanza. Forse che noi (ho 64 an- aggiungere altre Inoltre, è abbastanza accertato che al giorno del
so alla «concretezza» della realtà au- ni), a 16-18 anni eravamo tutti freddi, emergenze sanitarie. So questa sindrome abbia delle gravi ringraziamento
e si caratterizza
mentata, vista quasi in contrapposi- logici e razionali, novelli Hegel o anche che i poteri forti ripercussioni anche all’interno per i forti sconti
zione alla realtà virtuale totale (di cui Saint-Just o per caso anche noi con ostacoleranno questo mio appello, della coppia. Io personalmente ho Oggi è invece
è invece solo preparazione e «riscalda- una certa frequenza dicevamo delle ma credo che sia arrivato avuto una lunga discussione con la il Cyber monday,
mento»). Lo stesso vale per il secondo emerite sciocchezze? seriamente il momento di parlare mia compagna, quando il giorno versione
articolo, in cui il problema del meta- Quanto agli strafalcioni dei ragazzi, è di una sindrome che affligge ormai dopo il Black friday una volta mi dedicata alla
verso sembra quello della corrispon- giusto notarli e stigmatizzarli, ma c’è moltissime persone e di cui disse: «Ci serve un televisore nuovo. tecnologia
denza tra la realtà vera e quella virtua- modo e modo; a parte il fatto che la nessuno parla. Sto parlando della Domani lo andiamo a comprare?». FOTO LAPRESSE
le, e della «corretta» implementazione scuola che ha generato degli analfabe- sindrome del “post Black friday”. Io le ho chiaramente risposto che
di quest’ultima. Se l’identità ha già per- ti gliel’abbiamo cucinata noi adulti, Sono riuscito a identificarla e a ormai era troppo tardi e che non
so ogni riferimento ora che di realtà mi rattristava già all’epoca che qualcu- darle un nome, perché ne sono avrei mai comprato un televisore
(più o meno) ce n’è una, come si pensa no sorridesse leggendo «io speriamo vittima puntualmente ogni anno. senza poter dire: «È stato un affare!
di ripescarla a tempo scaduto? che me la cavo». Però, prima di spiegarvi come ci È costato niente!». Se avessi
Se il metaverso rispetta i criteri presi sono arrivato, dobbiamo fare un comprato una tv a prezzo pieno, a
dal mondo reale, come il contrasto al- passo indietro. pochi giorni dalla fine del Black
le truffe, la moderazione di contenuti, friday, non sarei stato più credibile
la censura della violenza (che già ora L’Italia non deve Il Black friday come padre agli occhi di mia figlia.
vengono regolarmente disattesi), allo- temere il Portogallo Negli anni Novanta passeggiavo Non sarei stato più un suo punto
ra – pare di capire – ben venga. Dun- per le strade di Londra, giovane e di riferimento! Si sarebbe
que, mi chiedo, dov’è una riflessione Mauro Chiostri squattrinato, quando vidi un vergognata di me! All’uscita della
più generale sul gigantesco mutamen- cartello su una vetrina di un scuola le sue compagnette le
to che si prospetta? Non abbiamo nul- Il sorteggio dei playoff per partecipa- negozio con su scritto “Black avrebbero chiesto: «Ma quello è tuo
la da obiettare a che esista una vita pa- re alla prossima edizione del campio- friday”. Dopo qualche altro metro, padre?» e lei avrebbe risposto
rallela? Che la forma di questa sia pen- nato del mondo di calcio ha gettato in un altro negozio mostrava lo stesso malinconica: «No, mio padre fa il
sata e costruita da un’azienda priva- ambasce il nostrano mondo pallona- cartello e poi un altro e poi un altro marinaio ed è sempre in giro per il
ta? ro. La concreta possibilità di doverci ancora. Chiesi, quindi, cosa fosse mondo. Io torno a casa da sola!».
Sappiamo riconoscere in questo la lo- confrontare con il Portogallo di Cri- questo Black friday e mi fu
gica conseguenza della tendenza già stiano Ronaldo sta facendo tremare le spiegato che era una giornata in La lista preventiva
in atto nella nostra epoca, in cui tutti vene e i polsi a tecnico e calciatori. cui si facevano grossi sconti nei Sta di fatto che la mia compagna,
passiamo ore della nostra esistenza Quanto sembra lontano il radioso giu- negozi, qualunque fosse la dopo avermi fatto notare che ero
quotidiana dentro piattaforme digita- gno! Sono passati solo cinque mesi e tipologia. pazzo, ha comprato comunque un
li? Siamo sicuri che le nostre istituzio- della spavalda sfilata degli «eroi di Quando sei squattrinato la cosa televisore il giorno dopo. A prezzo
ni, costituzioni, i diritti dell’uomo e Wembley» sul pullman scoperto per le non ti colpisce molto, perché pieno. In un giorno che non era
quant’altro siano ancora strumenti vie di Roma è rimasto solo un ricordo. quando non hai soldi uno sconto seguito da nessun “day” finale. Non
adeguati a garantire che – una volta Noi, i campioni d’Europa che temia- del 30 o del 60 per cento cambia ha sfruttato neanche il Cyber
tale vita parallela abbia preso forma – mo i lusitani? Ma non eravamo i più poco, perché appunto non hai monday, il giorno di consolazione
quella che abbiamo ora sia rilevante? forti? Dopotutto i rigori (realizzati) ci soldi. per noi vittime della sindrome del
A costo di sembrare ingenuo e anti- hanno fatto vincere semifinale e fina- Anni dopo anche in Italia è post Black friday che arriva oggi,
quato sento il dovere di espormi pub- le e i rigori (sbagliati) ci hanno costret- arrivato il Black friday e, non dopo il Black friday, ma che non
blicamente, almeno finché le parole to agli spareggi. Perché avere paura? essendo più né giovane né leva quella sensazione di
squattrinato, la cosa ha fallimento. Insomma, ormai ogni
incominciato a interessarmi. Così volta che guardo la tv mi sento un
tanto che già a fine agosto penso perdente. Ma la sindrome post
Redazione via Barberini, 86 - 00187 Roma alle “cose che devo comprare Black friday è subdola. Perché dopo
Pubblicità Editoriale Domani Spa
via Valeggio, 41 - 10129 Torino, contatti@editorialedomani.it
perché mi servono”, e aggiungo un anno da questo fattaccio, io mi
Stampa anche le “cose che devo comprare ritrovo a soffrire come se fosse la
RCS Produzioni Milano Spa via Luxemburg, 2 - Pessano con Bornago (MI) perché c’è uno sconto pazzesco” e prima volta. E tremo all’idea che la
RCS Produzioni Spa via Ciamarra, 351/353 - Roma
Distribuzione m-dis Distribuzione Media Spa via Cazzaniga, 19 - Milano
quindi posso dire agli amici: «È mia compagna voglia comprare un
Direttore responsabile Stefano Feltri
stato un affare! È costato niente!». altro oggetto subito dopo il Black
Vicedirettore Emiliano Fittipaldi friday. Come curare questa
Editoriale Domani Spa La sindrome patologia? C’è solo una soluzione:
segreteria@editorialedomani.it
Come Abbonarsi
www.editorialedomani.it/abbonamenti Ma la sindrome in oggetto si già a gennaio incominciare a
via Valeggio, 41 - 10129 Torino
Servizio Clienti manifesta esattamente nei giorni stilare una lista, seria, degli oggetti
CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE
abbonamenti@editorialedomani.it
dopo il Black friday. Quando ti da comprare e condividerla con la
Presidente Antonio Campo Dall’Orto
Titolare del trattamento (Reg. UE n. 2016/679)
Editoriale Domani S.p.A. privacy@editorialedomani.it
accorgi che non hai comprato propria compagna/o. Non vedo
Consiglieri Federica Mariani, Virginia Ripa di Meana, Soggetto designato al trattamento (D. Lgs. 101/2018) Stefano Feltri quella cosa che volevi e che ormai è altre soluzioni.
Giovanni Canetta Roeder, Massimo Segre, Grazia Volo Responsabile protezione dei dati Studio Legale e-Lex
troppo tardi per averla scontata. Ti © RIPRODUZIONE RISERVATA
Lunedì 29 novembre 2021 ANALISI 9
UN CREDITO DA VANTARE

Il prossimo segretario generale Nato


dovrebbe essere un italiano
VITTORIO DA ROLD
MILANO

er un paese commentatori aggiungono un un altro paese. Meglio alle spalle. Certo il premier, nella quale però molti

P
I candidati italiani
provinciale come tentativo poco noto alle esplicitare subito un proprio Chi sono i candidati italiani su Mario Draghi, potrebbe commentatori ritengono non
l’Italia dovrebbe cronache di candidare Antonio candidato, forte, conosciuto cui scommettere? I pretendenti preferire l’opzione di abbia lasciato un ricordo
essere una priorità Martino, sostenuto questa volta internazionalmente e cercare nazionali sono un gruppo mantenere la pedina del indelebile. C’è anche la possibile
avere il posto in anche dagli americani) oggi sostegno e convergenze sul ristretto anche a causa della commissario Gentiloni fino al carta di lanciare nella corsa il
scadenza di potrebbe essere usato come un nome prescelto. Mettere in atto poca esposizione primo ottobre 2022, data della ministro della Difesa, Lorenzo
segretario generale della Nato, credito da riscuotere dalla quella diplomazia da “sistema internazionale della nostra scadenza di Stoltenberg, e allora Guerini. Ma la vera differenza la
un modo per avere una voce e nostra diplomazia nei confronti paese” che ha portato ad classe politica. Escluso dai si dovrebbe puntare su altri farebbe l’esame di atlantismo a
una antenna preziosa che di Washington. Soprattutto esempio alla vittoria di Milano giochi Enrico Letta, diventato nomi. cui Washington sottoporrebbe il
conosca in anticipo gli umori e visto che il norvegese come sede dell’Expo segretario del Pd in sostituzione Tra le riserve della Repubblica ci candidato prescelto. Alla
cosa bolle in pentola a Mosca e Stoltenberg, che non ha certo sbaragliando la turca Smirne. di Zingaretti, ma che avrebbe sono il presidente della segreteria della Nato non si
Washington», confida un brillato nei sette anni passati, è Sarà possibile ripetere quella avuto tutte le carte in tavola commissione Difesa della arriva con un concorso (non c’è
diplomatico di carriera che rimasto in sella come segretario felice combinazione astrale? dopo l’esperienza pluriennale e Camera, Piero Fassino e nemmeno una procedura
conosce molto bene il dossier generale della Nato nonostante Non mancano segnali positivi. internazionale a Science Po a un’auto-candidatura piuttosto consolidata per la scelta), ma
della Nato, architrave della le perplessità di parecchi C’è da sottolineare che la Parigi Parigi, in pole position ci estemporanea dell’ex premier con un accordo politico con
politica estera italiana. Il osservatori. Ora sembra che la di Emmanuel Macron, in questa sarebbe il commissario europeo Matteo Renzi, che però Washington e gli altri 29
segretario generale della Nato importante casella spetti per fase del dopo Brexit, sembra ed ex premier Paolo Gentiloni, ultimamente sembra membri.
oggi ha un ruolo significativo: rotazione a un politico orientata a sostenere un candidato però anche al interessato più a ricoprire il
ha lo status di capo di stato, dell’Europa meridionale e candidato italiano, non fosse Quirinale; e qui le due ruolo, economicamente più Gli errori di Stoltenberg
intrattiene rapporti con i leader quindi si ripresenta altro per fermare le ambizioni candidature si intrecciano redditizio, di conferenziere Stoltenberg viene accusato da
di tutto il mondo e ha a all’orizzonte un’occasione per britanniche sulla Nato. Londra, come solo nella politica italiana internazionale. Senza più parti di occuparsi poco del
disposizione uno staff di 1.200 un candidato italiano e sarebbe infatti, punterebbe sull’ex può avvenire in quel gioco di dimenticare che, nel caso si fianco sud della Nato e di avere
persone alla sede dell’Alleanza davvero un peccato non premier conservatore Theresa specchi e di depistaggi dove alla volesse puntare su una donna, trasformato la sconfitta degli
atlantica di Bruxelles, un edifico approfittarne. Certo, occorre May, o in alternativa all’ex fine nessuno sa più districarsi. ci sarebbe nella lista Federica americani in Afghanistan in
post moderno poco distante muoversi in anticipo in questo ministro degli Esteri, William Gentiloni conosce ed è Mogherini, già alto quella della Nato. La Nato in
dall’aeroporto della città belga. genere di iniziative, tessere Hague anche se non ci sono conosciuto dalle cancellerie che rappresentante per la Politica realtà aveva cessato le
La nomina degli ultimi alleanze e soprattutto non ancora iniziative formali da contano e ha un invidiabile estera dell’Ue voluta proprio da operazioni di combattimento in
segretari è stata in mano dover inseguire il candidato di parte inglese. bagaglio di esperienza politica Matteo Renzi, un’esperienza Afghanistan il 31 dicembre 2014
soprattutto a Gran Bretagna e con la fine della missione
Paesi Bassi. Enduring Freedom a cui aveva
Poi si sono affacciati Belgio, sostituto operazioni di
Spagna, Germania, Danimarca e addestramento e fornitura di
Norvegia. L’ultima presenza equipaggiamenti. Stoltenberg
italiana si perde nel tempo e invece di restare defilato dopo
risale a cinquanta anni fa, la decisione unilaterale
all’ambasciatore Manlio Brosio, americana di ritirarsi
al vertice a Bruxelles dal 1964 al dall’Afghanistan dopo venti
1971. lunghi anni di conflitto, si è
Solitamente l’incarico è stato esposto inutilmente e ha
ricoperto da uomini politici e coinvolto l’Alleanza atlantica
nelle ultime due nomine (il nella disastrosa evacuazione.
danese Anders Rasmussen e il Una brutta pagina di storia che
norvegese Jens Stoltenberg) si è Stefano Pontecorvo, il
trattato di due ex primi rappresentante della Nato in
ministri, sebbene questo non Afghanistan, ha cercato di
rappresenti certo una regola. Le rendere meno drammatica nei
ultime due segreterie terribili giorni della fuga degli
scandinave hanno occidentali da Kabul.
caratterizzato la Nato “a Un grave errore di
trazione” polacco-baltica, una comunicazione quello di
posizione comprensibile in Stoltenberg: i rappresentanti
funzione soprattutto anti russa dei 30 paesi dell’Alleanza
ma che ha perso la centralità (ultimo arrivo la Macedonia del
che aveva durante la Guerra Nord dopo l’accordo sul nome
fredda. Per l’Italia sarebbe più con la Grecia dell’ex premier
opportuna una maggiore Alexis Tsipras) non hanno
attenzione, ad esempio, al affatto apprezzato.
quadrante del Mediterraneo. Dunque è tempo di
scommettere su un candidato
Il precedente italiano alla Nato, anche se
In passato l’Italia ha tentato l’Italia è stata in passato poco
senza successo la scalata al rappresentata negli organismi
posto di segretario generale, ma internazionali, in particolare
l’ultimo candidato italiano, nelle istituzioni europee.
l’allora ministro degli Esteri
Franco Frattini, nel 2004 è stato L’Italia e la Nato
sbaragliato, a sorpresa, proprio Eppure il ruolo dell’Italia nella
dal norvegese Stoltenberg. Nato è centrale. L’Italia è
Come è potuto accadere questo presente nel Mar Baltico e nella
passo falso della nostra polizia aerea della Nato, in
diplomazia? Sembra che sia Kosovo e nella lotta al
stato il presidente americano terrorismo, in particolare
Barack Obama a mettere il veto nell’ambito della missione Nato
su Frattini su suggerimento in Iraq, che l’Italia guiderà il
della potente Victoria Nuland, prossimo anno.
allora consigliere della L’Italia ospita anche molte
segreteria di Stato per gli affari importanti istituzioni della
europei. Nato, tra cui il Nato Defense
Nuland avrebbe suggerito il College, al cui settantesimo
veto su un candidato ritenuto anniversario ha partecipato il
troppo vicino al Berlusconi del segretario generale. L’Italia
vertice tra Bush e Putin a Pratica contribuisce anche a mantenere
di Mare e quindi troppo forte la Nato attraverso
dialogante con il Cremlino. Un l’innovazione e la tecnologia, e
segretario della Nato, per il ha recentemente ospitato il
ruolo che ricopre, deve essere Forum Nato Industria. Per dare
schierato nel solco un senso al nostro atlantismo e
dell’atlantismo più assoluto e avere una sedia nei tavoli che
su Frattini gli americani in contano, il prossimo segretario
quell’occasione non se la sono generale della Nato dovrebbe
sentita di puntare. Questo essere italiano.
fallimento italiano (a cui alcuni © RIPRODUZIONE RISERVATA
10 ANALISI Lunedì 29 novembre 2021

COSTRUIRE DIVISIONI

Il Texas è diventato il centro


della guerra culturale americana
FRANCESCA BERARDI
TORINO

l Texas è uno di quei luoghi che i temi più spinosi, diventando quasi un accesa», nota Blank, ricordando che «se

I evoca immagini e valori anche


nella testa di chi non ci è mai
stato. I cowboy e il loro
individualismo, il petrolio, il
patriottismo da non
confondersi con l’amore per lo stato
federale, la stella solitaria, la lone star,
sulla bandiera che richiama spinte
indipendentiste, e senza volare troppo
laboratorio per riflettere su cosa
significhi parlare di un’America
sempre più divisa.

Un laboratorio sulle divisioni


Il Texas a settembre ha approvato una
legge sull’aborto che vieta
l’interruzione volontaria della
gravidanza dopo sei settimane, anche
il Texas dovesse colorarsi di blu sarebbe
praticamente impossibile per un
repubblicano vincere le presidenziali».
L’ipotesi resta comunque remota, se
non altro perché chi disegna la mappa
dei collegi elettorali dello stato è il
partito che lo governa. E la mappa a cui
ha meticolosamente lavorato il Gop per
il Texas offre un esempio di
con la fantasia, le bistecche sul in caso di stupro o incesto, creando un gerrymandering che non lascia molto
barbecue e le pistole. Immagini su cui sistema di “taglie sulla testa” su coloro spazio alla fantasia. Per gerrymandering
giocano anche gli stessi texani, come che aiutano chi vuole abortire, anche si intende una strategia ormai
quando il repubblicano Ted Cruz in solo offrendo un passaggio in auto fino FOTO AP raffinata negli anni da entrambi i
corsa per le presidenziali del 2016 all’ospedale. La legge è così estrema da partiti – ma sulla quale quello
aveva girato uno spot in cui friggeva essere stata sospesa da una corte comunque in condizioni di salute of Texas ad Austin. «Sull’aborto, per repubblicano si è rivelato più forte e
una fetta di bacon arrotolandolo alla federale dopo poco più di un mese fragili. esempio, eravamo già tra gli stati con le sfacciato – secondo la quale si
canna fumante di un fucile dalla sua approvazione, lasciando Ad Austin, la capitale e roccaforte restrizioni più forti». In questi ultimi ridisegnano i confini dei collegi
automatico. Oltre agli stereotipi spinti aperta una questione che oltre ad liberal, è stato fondato il primo college venticinque anni, aggiunge Blank, elettorali in modo da trarne vantaggio.
ai limiti della parodia, c’è anche un interessare milioni di donne in Texas, anti woke, ovvero contrario alla «ogni volta che Casa Bianca e Congresso La crescita del partito Democratico per
Texas meno urlato, che sfugge a creerebbe un pericoloso precedente cosidetta cultura woke, che – sono stati guidati dal Partito il Texas sembra più un fatto da
definizioni. Lo ha descritto il anche per gli altri stati. Il dipartimento semplificando – potrebbe definirsi democratico, il Texas si è voluto osservare che una minaccia concreta
giornalista e scrittore Lawrence Wright di Giustizia americano ha da poco fatto basata su una certa consapevolezza dei affermare in contrasto con quel per i repubblicani nel futuro prossimo,
nel suo libro Dio salvi il Texas (Nr causa allo stato del Texas per una legge meccanismi di ingiustizia sociale. potere». quantomeno per le elezioni di
edizioni), in cui oltre ad ammettere la che impone nuove restrizioni sulle In realtà woke è oggi un termine usato midterm del prossimo anno.
fondatezza di molti luoghi comuni, modalità di voto via posta, elimina la soprattutto dai conservatori per Uno stato sempre più conteso «Il futuro del partito democratico in
parla di uno stato in cui «la cultura è possibilità di votare tramite il indicare il pensiero unico, gli effetti di Tuttavia, il colore del Texas non è più Texas è un grande punto interrogativo,
ancora grezza, non del tutto formata, drive-thru, ovvero senza scendere un dogmatismo censorio che si così scontato. Come chiarisce Blank «il mancano candidati forti e affermati»,
che sta ai margini ma acquisisce dall’auto, e prevede che i seggi possano impegnano a contrastare. Texas è uno stato sempre più conteso. spiega Blank. «In uno stato così vasto,
sempre maggiore influenza, pericolosa essere presidiati da persone con La lista potrebbe proseguire con la Non si può più dire che sia senza in campagna elettorale i candidati
e magnificente nel suo potenziale». esplicite preferenze politiche, le quali questione del possesso di armi – in ombra di dubbio repubblicano, né che perdono più tempo a farsi conoscere
Una combinazione esplosiva tra due potrebbero muoversi liberamente per Texas ormai praticamente chiunque si tratti di uno swing state (uno stato in che a fare campagna vera e propria».
anime, che potrebbe suggerire una supervisionare le attività. può trasportare un’arma senza licenza bilico). Ma è certamente uno stato Non è un caso che per sfidare Greg
risposta ad una domanda che sembra Il governatore del Texas, il – o con i diritti dei carcerati, essendo il conteso. Negli ultimi dieci anni il Abbott nel 2022 per la carica da
sempre più difficile da evitare. Perché il repubblicano Greg Abbott, ha difeso la Texas uno dei pochi stati in cui la legge margine di vittoria dei repubblicani è governatore si sia fatto avanti Beto
Texas è terreno di scontro delle più libertà personale di indossare o meno non prevede una remunerazione per il diventato sempre più piccolo». O’Rourke, una figura già conosciuta
accese battaglie politiche e culturali la mascherina, al punto di proibire alle lavoro dei detenuti. «Lo stato è nelle Secondo il complesso sistema anche a livello nazionale per aver corso
americane? Davvero ciò che accade a scuole l’imposizione dell’uso agli mani dei repubblicani da più di americano dei collegi elettorali, nel alle primarie per le ultime
livello politico rispecchia gli ideali studenti. La decisione ha portato ad vent’anni, e si discute di misure 2020 Trump ha vinto contro Joe Biden presidenziali: «La sfida sarà convincere
della maggioranza dei suoi 29 milioni uno scontro aperto con Washington estreme perché di moderate da passare per appena nove punti, quasi la metà sia gli elettori democratici bianchi sia
di abitanti? fino a che un tribunale federale l’ha ne sono rimaste poche», dice Joshua rispetto a quelli che separavano Mitt quelli delle minoranze latine e
Negli ultimi mesi il Texas è stato al decretata illegittima poiché non tiene Blank, direttore della ricerca per il Romney da Barack Obama nel 2012. afroamericane».
centro delle cronache nazionali su tutti conto di studenti con disabilità o Texas Politics Project della University «La competizione politica è sempre più © RIPRODUZIONE RISERVATA
Lunedì 29 novembre 2021 ANALISI 11
LA POSTA DEL PORTAFOGLIO UFFICIO E NON SOLO

«Mi sono rovinato puntando Il mio ufficio è sessista


sui bond turchi. Ma la colpa Esattamente
come lo è il tuo
non è soltanto di Erdogan»
DOMITILLA FERRARI
MILANO

SALVATORE GAZIANO
consulente indipendente Dal 1999 il 25 novembre è la Giornata non rispettare le regole, si definisce di-
Internazionale per l’eliminazione della retto, schietto, ma il più delle volte è so-
violenza contro le donne istituita dalle lo un prepotente, un prevaricatore.
o bisogno di avere dal Nazioni Unite. Da 22 anni oggi è un’al- Una parola fuori luogo una volta, e poi

H mio capitale un flusso


di rendimenti
annuale per integrare
la scarsa pensione e
ho puntato per questo
nel passato a un portafoglio
investimenti formato da titoli con alte
cedole e fra queste massicciamente
purtroppo sulla Turchia di cui avevo
tra delle 365 giornate che abbiamo a
disposizione per eliminare ogni for-
ma di violenza contro le donne e lo sa-
rà pure domani.
Su Instagram ho iniziato a seguire l’ac-
count @sonosolocomplimenti. Fallo
anche tu. Ti avviso: alcune delle storie
raccontate a me hanno fatto venire la
pelle d’oca. Il progetto nato a marzo
una seconda. Mi è capitato di protesta-
re apertamente prima con evidenti
manifestazioni mimiche di disappun-
to e poi, quando non ce l’ho fatta più,
anche a parole. Non so se sia servito.
Ma è un punto di partenza: se al mio
collega, al mio capo, nessuno aveva
mai fatto notare che il suo comporta-
mento non era accettabile ora non
letto un gran bene su un sito internet del 2019 raccoglie storie di violenze, può dire di non saperlo.
che suggeriva un titolo “sicuro” della abusi, molestie, catcalling e street ha-
Bei, Banca europea degli investimenti. rassment. In una di queste storie un ra- Non minimizzare
Nel 2017 le previsioni degli analisti di gazzo scrive: «Spesso noi ragazzi che Sì, le carriere delle donne sono frenate
una delle primarie società di rating non molestiamo/stupriamo/mini- da una disparità sul posto di lavoro e
mondiale sembravano positive sulla mizziamo i "complimenti" sottovalu- il condizionamento sociale ha fatto sì
Turchia e il peggio alle spalle invece è tiamo tutto ciò che succede alle ragaz- che le donne si sentano meno merite-
un continuo stillicidio di cattive ze». Sottolineare che anche minimiz- voli, creando un divario, rispetto agli
notizie. Morale: ho incassato delle zare è parte del problema è il punto uomini, che ha un impatto diretto sul-
belle cedole ma di fatto perdo quasi il per non sentirsi parte di quell’insie- la loro carriera. Esiste il gender pay
50 per cento del capitale facendo i me da cui si vorrebbe uscire dicendo gap. Le donne non chiedono un au-
conti in euro e non in lire turche. E «Non tutti gli uomini». mento, le donne non sanno condurre
pensare che avevo investito nei bond trattative economiche, e altre fesserie
turchi una bella sommetta. Non le Dottori e signore che avrai sentito dire anche tu. In bre-
chiedo cosa succederà alla Turchia ma Quindi ora torniamo in ufficio. Ne suc- ve: la paga base è uguale tra uomini e
come posso evitare in futuro di cadere cedono anche lì. A tutte noi. Sessisti lo donne, certo, ma a chi viene offerto
in simili tranelli? Ci si può fidare degli siamo tutte e tutti perché siamo cre- uno stipendio più basso? Un altro pro-
analisti finanziari e delle previsioni di sciuti in una cultura che ci insegna blema sono le scelte, per esempio il
Borsa ed economiche? che è così che funziona. A tutti e tutte, «mito» che le donne preferiscano il
Michele dicevo. Anche a me. Quando in un am- part-time, ma in realtà non è una scel-
biente di lavoro una persona pensa di ta se è stata fatta a causa dell’assenza
Gentile Michele, poter dire di tutto, come non si dovreb- di soluzioni alternative per risolvere
Jeroen van der Veer, uomo d’affari be fare nemmeno nello spogliatoio il problema dell’impossibilità di conci-
olandese, presidente del consiglio di tra ragazzi dopo la partita, significa liare l’orario di lavoro con quello delle
sorveglianza della Philips ed ex che fin lì qualcuno gliel’ha permesso. scuole. Questo quando le scuole sono
amministratore delegato della Royal Spesso quel qualcuno siamo tutti noi. aperte. Oppure quando, oltre al lavoro
Dutch Shell ha detto una volta che Durante un incontro di lavoro ho sen- retribuito, si svolge anche quello di cu-
«come gnu che migrano, gli investitori tito chiamare il mio capo «Dottore» e ra di una persona anziana o con disa-
si seguono a vicenda e seguono me «Signora». Più di una volta. Succe- bilità.
l’analista. A volte incontrano un Il presidente (scomparso nel 2006 alla veneranda età de a tutte. E non mi ha consolato quan- Non dovete venire dalla nostra parte.
burrone nel loro viaggio». della Turchia di 97 anni) ma anche un fondo di verità do l’ho ritrovato nella Guida al sessi- La parte è una sola. Inclusiva. La no-
Ha incontrato purtroppo un burrone Erdogan per quanto sgradevole. Vi era quasi un smo nascosto nei luoghi di lavoro di stra: uomini e donne insieme. Ma ini-
come quello turco (di cui ha scritto, su FOTO AP
paradosso nella tesi di Galbraith: il Hella Network, rete che ha come scopo ziate a non minimizzare. Mai. Mini-
queste pagine, un’efficace sintesi Mario sistema economico internazionale è anche quello di aiutare le aziende a mizzare anche una battuta non ci farà
Seminerio in merito alle ragioni del delle batoste aiuta. Ci sono poi migliaia entrato nell’epoca della “frode creare ambienti lavorativi inclusivi, a sentire più sicure. Minimizzare non ci
baratro finanziario che la politica di di siti e giornali che rilanciano consigli innocente”. L’inganno e il falso sono partire dal linguaggio. farà fare passi avanti. Serve capire, co-
Erdogan ha generato) ma non se la finanziari allo scopo di avere persone accettati sia da chi li compie (società, Quante volte un collega ha pensato di me in tutte le cose della nostra vita. E
prenda solo con il “sultano” come lo come lei che fanno una marea di click banche, stati sovrani) sia da chi li spiegarmi il mio lavoro? Quante volte partire da lì.
chiamano a volte beffardamente sugli articoli che consigliano questo e subisce (il risparmiatore), perché ormai mi sono chiesta se lo stavo facendo an-
alcuni. Lei signor Michele ci ha messo quello riprendendo gli studi degli endemici al nostro tessuto sociale. che io con gli altri? Perché non vedevo E da te in ufficio come va? Le donne sono
anche del suo a pensare di costruire un analisti e degli economisti. Che cercano Armato della consueta forza il problema. Credevo che fossero episo- «Signore» e gli uomini «Dottori» anche
portafoglio partendo dalle cedole da di giustificare il loro ruolo che è spesso provocatoria e ironica, John Kenneth di di folklore, li raccontavo alle ami- nelle tue riunioni? Ognuno di noi ha una
incassare: è una cavolata (non mi viene quello di fare “cinema”. Cercava una Galbraith, faceva luce su un sistema che, e poi ho capito che li vivevamo tut- storia da raccontare, non solo legata a uf-
in mente un termine finanziario più soluzione veloce, facile e gratuita, completamente assoggettato sempre te prima o poi, gaslighting e mansplai- fici che magari abbiamo avuto in comu-
tecnico) che sta pagando cara. Ed è in ammantata di un minimo di più alle regole delle grandi corporation ning compresi. Una storia di tante. ne, o a situazioni lavorative nuove. Vuoi
buona compagnia perché molti professionalità, perché c’erano analisti e della speculazione. Un mondo che Quelle che non mi fanno ridere. Che raccontarmi la tua?
risparmiatori italiani si lasciano che consigliavano questa soluzione e distorce a suo piacimento la verità, mi fanno tremare le mani. Quelle che Ogni lunedì? inizieremo insieme la setti-
incantare da dividendi e cedole (i siti internet che riprendevano questo dando vita a miti e leggende e dove la facendoti fare una risata autorizzano mana. Mi siedo accanto alla tua scriva-
frutti) senza guardare alla buona salute consiglio: ecco il risultato. speculazione e l’avidità diventano comportamenti sessisti, misogeni, di- nia. Chiacchieriamo un po’. Vediamo co-
degli alberi che li dovrebbero generare. Fidarsi del giudizio degli analisti supreme forme d’ingegno. scriminatori. sa c’è da fare. Insieme. Manda la tua sto-
E anche qui ci sono molte società di finanziari come degli economisti per Negli ultimi vent’anni dal saggio di Come si lavora in un team in cui la ma- ria a lettori@editorialedomani.it.
gestione e banche che sfornano investire è qualcosa che un investitore Galbraith il modo per “accalappiare” i leducazione non può essere scherni- A lunedì.
continuamente prodotti e strumenti serio e un po’ scafato non dovrebbe clienti è certo cambiato e si è evoluto, ta, ripresa? Si lavora male. Tutti. A me è
finanziari che sfruttano quella che è quasi mai fare. ma la sostanza rimane la stessa. Fare sucesso. E a te? Il capo maleducato è Domitilla Ferrari è autrice di Il pessimo
spesso una trappola mentale di molti «La sola funzione delle previsioni in previsioni e diffondere report con scorretto, sessista, è uno che infrange capo. Manuale di resistenza per un la-
risparmiatori. Come collocare fondi campo economico è quella di rendere target price o consigli “buy” (comprare) o sistematicamente non solo la busi- voro non abbastanza smart (Longane-
che pagano cedole talvolta inesistenti persino l’astrologia un po’ più “sell” (vendere) è evidentemente una ness etiquette, ma pure le normali re- si)
perché prelevano i soldi dallo stesso rispettabile» diceva un certo John “liturgia” indispensabile del sistema. gole di convivenza civile, si fa vanto di © RIPRODUZIONE RISERVATA
capitale versato del risparmiatore. Non Kenneth Galbraith, uno degli In realtà come dice un mio amico, vero
esistono in sostanza come ha capito economisti più assennati dello scorso cultore degli investimenti, Fulvio
rendimenti senza rischi o ritorni secolo che ammetteva le pecche della Marchese, sono i mercati a fare le
allettanti “sicuri”. Diffidi di chi la fa sua categoria: «Non facciamo performance e non chi vende,
troppo facile. I mercati finanziari previsioni perché siamo in grado di confeziona prodotti o fa le previsioni
offrono anche grandi opportunità agli farle, ma soltanto perché qualcuno le che spesso valgono meno del tempo di
investitori ma non regalano nulla. richiede». scadenza di uno yogurt. Il diffondere
FOTO LAPRESSE
Soprattutto agli ingenui. Investire in Agli inizi del 2000 lo stesso Galbraith, “previsioni” viene spesso usato come
obbligazioni emesse in valute diverse pubblicò un saggio molto attuale. A arma di marketing dalle banche
dall’euro espone al rischio valutario partire dal titolo: L’economia della truffa. d’affari per giustificare il proprio
ovvero che un Paese ti ripaghi il suo Un libro che raccontava l’ingresso del valore aggiunto e dare l’idea di una
debito con una moneta così svalutata mondo moderno nell’era dei grandi “conoscenza superiore dei mercati”.
che una volta cambiata in euro ci si crac, delle crisi economiche, degli Nella realtà i risultati offerti nell’85 per
ritrovi con molto meno capitale di scandali finanziari e delle grandi cento dei casi dagli stessi fondi
quello che si era investito, anche se si corporation (ora il “contagio” si è d’investimento di queste banche
sono continuate a incassare le cedole. allargato alle banche e addirittura agli smentiscono miseramente questa
Non è però solo colpa sua. Quello che le stati sovrani) in stato quasi capacità. Lo dicono gli spietati numeri.
sfugge è come funziona esattamente il permanente ed effettivo. C’era tanta Più spietati dell’andamento della lira
circo Barnum delle previsioni e ci vuole provocazione nella tesi di questo turca.
molto tempo per capirlo e prendere economista spesso controcorrente © RIPRODUZIONE RISERVATA
12 ANALISI Lunedì 29 novembre 2021

LA SETTIMANA DELLA SCIENZA

Ci vorranno ancora almeno dieci anni


per ottenere la fusione nucleare
LUIGI BIGNAMI
ricercatore

a decenni ogni volta «L’atteggiamento è cambiato»,

D che si parla di fusione


nucleare i fisici e gli
ingegneri dicono che
potrebbe diventare
realtà “tra una
cinquantina di anni”. Ma la
situazione nell’ultimo periodo è
profondamente cambiata e quei
“cinquant’anni” potrebbero ridursi
afferma Thomas Klinger, specialista
della fusione presso il Max Planck
Institut für Plasmaphysik (Ipp) a
Greifswald, in Germania. Gli
investitori intuiscono la reale
prospettiva di un ritorno dei loro
investimenti: Google e la banca
d’investimento Goldman Sachs, con
sede a New York City, ad esempio,
enormemente. Per chi non ricordasse sono tra coloro che finanziano la
o non sapesse cos’è la fusione società che studia la fusione nucleare
nucleare (da non confondere con la Tae Technologies, con sede a Foothill
fissione nucleare, usata oggi nelle Ranch, in California, che al momento
centrali nucleari) la si può riassumere ha raccolto circa 880 milioni di
dicendo che è un modo per ottenere dollari.
una grande quantità di energia pulita
(ossia senza scorie nucleari che Una nuova strada
durano decine di migliaia di anni), E proprio mentre i viaggi spaziali
facendo scontrare tra loro atomi privati si stanno materializzando,
leggeri (ossia con pochi protoni) molti osservatori del settore
proprio come avviene nel cuore del prevedono che lo stesso modello di
Sole. Le problematiche stanno nel business darà origine alla fusione –
riuscire a ottenere temperature e assolutamente necessaria per
pressioni tali che permettano la decarbonizzare l’economia energetica
fusione degli atomi. L’obiettivo non è – entro un decennio.
semplice da raggiungere. Culham è «Si è aperta un nuova e concreta Sono decenni
una cittadina inglese che potrebbe strada per arrivarci in meno di dieci che si parla
far parlare molto di sé nei prossimi anni», afferma Michl Binderbauer, della fusione
anni. Qui infatti, nel 2022, una società amministratore delegato di Tae nucleare,
privata dovrebbe costruire una Technologies. Ma che provenga da ora però
struttura per dare concretamente il piccole imprese private o da grandi l’innovazione
via alla tecnologia necessaria alla progetti di fusione nazionali o tecnologica
fusione. Ma quella società non è internazionali, o un po’ da entrambi, sta accelerando.
Servirà però
l’unica al mondo ad avere investito e la fusione nucleare sembra ancora tempo
scommesso sulla fusione nucleare. Ad finalmente essere all’orizzonte. ILLUSTRAZIONE DI
oggi ci sono più di 30 aziende private «Questa forma di produzione di DARIO CAMPAGNA
che lavorano in questo campo. Lo energia – spiega Klinger – è l’unica
sostiene la Fusion Industry fonte di energia primaria rimasta
Association di Washington, che ha nell’Universo che dobbiamo ancora rendono molto difficile il essere configurati in un anello forma di mela senza il torsolo. Con
recentemente realizzato un sfruttare. Da quando il processo che contenimento e finora hanno attorcigliato, ossia una macchina a un diametro di 3,5 metri e quindi
sondaggio su queste aziende. Stando alimenta le stelle è stato utilizzato impedito che la fusione fosse forma di otto, per creare una molto più piccolo del tokamak Iter, il
a quanto riporta Nature, le 18 aziende negli anni Cinquanta per le bombe sostenuta abbastanza a lungo da “bottiglia magnetica” che poteva quale con le apparecchiature di
che hanno dichiarato anche il all’idrogeno, i tecnologi hanno estrarre più energia di quanta ne sia essere riempita di plasma. Questo raffreddamento circostanti, sarà
proprio finanziamento affermano di sognato di poterlo controllare per la stata immessa per innescarla. design era noto come “stellarator”. largo e alto quasi 30 metri.
aver attratto più di 2,4 miliardi di generazione di energia. E non siamo Ma risolvere le equazioni che Alcuni progetti stanno prendendo in
dollari, quasi interamente da lontani». “Stellarator” descrivono il plasma per questa considerazione anche il design
investimenti privati. A guidare gli Oggi il punto di forza istituzionale complessa geometria a quel tempo sferico compatto: l’Ukaea, ad esempio,
investimenti sono i progressi nella Difficile da contenere più importante al mondo dove si era troppo impegnativo dal punto di ha lanciato un progetto chiamato
ricerca su nuovi materiali e Oggi la maggior parte degli sforzi per studia la fusione è Iter, un reattore a vista computazionale, quindi il Step (Spherical Tokamak for Energy
nell’informatica. sfruttare la fusione nei reattori fusione in costruzione nel sud della concetto venne abbandonato una Production) che mira a creare un
Così diventano disponibili tecnologie utilizza il sistema che prevede il Francia e supportato da 35 nazioni, volta che i tokamak dimostrarono di impianto prototipo che fornirebbe
diverse dai progetti standard che le riscaldamento degli isotopi tra cui Cina, stati membri dell’Unione funzionare. Quando i supercomputer almeno 100 Mw alla rete nazionale
agenzie statali e internazionali dell’idrogeno deuterio (D) e trizio (T) europea, Stati Uniti, Russia, Corea del tuttavia sono diventati disponibili inglese entro il 2040. L’Ukaea ha
hanno perseguito per tanto tempo fino a formare un plasma, uno stato Sud e Giappone, con un investimento alla fine degli anni Ottanta, i selezionato cinque siti per ospitare
con risultati positivi, ma fluido della materia contenente di almeno 22 miliardi di dollari. ricercatori hanno rivisitato l’idea. Ciò l’impianto e prevede che la scelta
estremamente lunghi da ottenere. A atomi ionizzati e altre particelle Sebbene i primi test siano previsti per ha portato alla costruzione di uno finale verrà effettuata il prossimo
Culham, il fulcro della ricerca sulla cariche, e quindi farli fondere. il 2025, la fusione D-T completa non è stellarator presso l’Ipp, chiamato anno. La chiave di questi progetti
fusione nel Regno Unito, nascerà un La fusione D-T genera alcune prevista fino al 2035. Ma quello sarà reattore Wendelstein 7-X. Sono sono nuovi tipi di magneti realizzati
impianto dimostrativo della General radiazioni sotto forma di neutroni di solo un primo passo verso la necessari circa 1 miliardo e 370 con nastri di materiali
fusion (Gf), una società con sede a breve durata, ma nessun rifiuto costruzione di una vera centrale a milioni di euro per la costruzione, il superconduttori ad alta temperatura,
Burnaby, in Canada. È previsto che radioattivo di lunga durata, a fusione. Un’altra serie di grandi personale e il funzionamento fino al che dovrebbero produrre campi
inizi a funzionare nel 2025. L’azienda differenza della fissione. È anche più reattori potrebbe affiancare Iter: la suo primo test nel 2025. Parte dei molto più forti rispetto ai magneti
mira ad avere reattori disponibili per sicuro della fissione perché si spegne Cina, che ha tre reattori a fusione per finanziamenti stanno arrivando superconduttori convenzionali
la vendita all’inizio degli anni Trenta, facilmente: se il plasma viene portato la ricerca, pianifica un reattore cinese direttamente dal governo tedesco. utilizzati da Iter. Sono “un potenziale
quindi tra una decina di anni. «Sarà la al di sotto di soglie critiche di per il 2030 e sia la Corea del Sud sia punto di svolta”, afferma Klinger,
prima dimostrazione su larga scala di temperatura o densità, le reazioni l’Unione europea propongono già di Altre prospettive perché i superconduttori
un certo valore che darà vita a una nucleari si fermano costruire centrali elettriche «Gli stellarator hanno il vantaggio che convenzionali necessitano di un
centrale elettrica a fusione», afferma immediatamente. Nessuna dimostrative che dovrebbero seguire il plasma può essere più facilmente raffreddamento a elio liquido. Questo
a Nature l’amministratore delegato di possibilità di esplosioni nucleari. Iter. confinato, senza bisogno (come nei è un incubo ingegneristico: la
Gf, Chris Mowry. A meno che i suoi Ciò che rende estremamente difficile Come per l’esplorazione spaziale, uno tokamak) di guidare forti correnti viscosità dell’elio liquido è quasi zero,
concorrenti non arrivino prima. realizzare il processo in modo dei vantaggi della ricerca privata è elettriche attraverso di esso per permettendogli di fuoriuscire
Anche l’Eni crede molto nella fusione controllato, tuttavia, è trovare il una maggiore diversità di approcci tenere a freno le instabilità», afferma attraverso ogni minuscola fessura. I
nucleare. E infatti sta partecipando modo per contenere in una macchina rispetto a quella delle imprese statali il fisico della fusione Josefine Proll superconduttori ad alta temperatura,
allo sviluppo dei principali progetti il plasma in fase di fusione a che generalmente sono monolitiche. dell’Università di tecnologia di al contrario, possono essere
italiani e internazionali sulla fusione temperature di circa 100 milioni di Iter sta utilizzando l’approccio più Eindhoven nei Paesi Bassi. Al raffreddati con azoto liquido, che è
a confinamento magnetico. gradi centigradi, una temperatura comune per confinare il plasma, in momento però, non è ancora chiaro abbondante, economico e facile da
dieci volte più elevata di quella che c’è un dispositivo chiamato “tokamak”, se sarà possibile implementare la immagazzinare.
Intervengono i privati al centro del Sole. Questa temperatura che utilizza potenti magneti tecnologia stellarator in un reattore a Sia Tokamak Energy (in
Sembra che la fusione nucleare voglia si rende necessaria perché sulla Terra superconduttori per trattenere il fusione vero e proprio. «Abbiamo collaborazione con il Cern, il
ricalcare quanto sta avvenendo non è possibile generare le pressioni plasma in un recipiente a forma di ancora molte domande fondamentali laboratorio europeo di fisica delle
nell’industria spaziale. Anche questo che ci sono nel cuore della nostra anello (si dice: toroidale). Il flusso a cui rispondere», afferma Klinger. particelle vicino a Ginevra, Svizzera)
settore un tempo era limitato alle stella e quindi è necessario “giocare” delle stesse particelle di plasma «Questa è una macchina unica nel sia Cfs puntano su questi nuovi
agenzie governative, ma ora beneficia su temperature estremamente caricate elettricamente genera anche suo genere, quindi bisogna essere magneti. Questi sono solo alcuni
della spinta e dell’immaginazione di elevate. un campo magnetico che aiuta pazienti e andare per gradi». esempi dei grandi investimenti in
un’agile (anche se spesso assistita In genere, i ricercatori utilizzano ulteriormente a confinare il plasma. Alcune compagnie private che atto in questo settore. Un settore che
dallo stato) impresa privata. Questo è campi magnetici per confinare e far Ma il tokamak non è l’unica opzione. lavorano nella fusione si attengono potrebbe essere fondamentale per il
«il momento della fusione di SpaceX», levitare il plasma all’interno del Nei primi giorni della fusione, negli al design del tokamak, ma nostro pianeta quasi da poter dire
afferma Mowry, riferendosi alla reattore, così che non vada a colpire anni Cinquanta, l’astrofisico ridimensionato. Tokamak Energy, un che la fusione nucleare è il vaccino
compagnia di voli spaziali di Elon le pareti del reattore stesso. Ma le statunitense Lyman Spitzer dimostrò gruppo di circa 165 dipendenti, sta per il cambiamento climatico.
Musk a Hawthorne, in California. instabilità in questo fluido infernale che i campi magnetici potevano lavorando a un tokamak sferico, a © RIPRODUZIONE RISERVATA
Lunedì 29 novembre 2021 IDEE 13
IL GUASTO DEL PRESENTE

In difesa dello Sgargabonzi


La comicità non si condanna
Alessandro Gori vive in un mondo surreale dove incarna un personaggio letterario sperimentale e assurdo
Piera Maggio lo ha denunciato per le battute su sua figlia. Ma l’umorismo è innocente anche quando ferisce

CHRISTIAN RAIMO
scrittore

Qualche anno fa deliberare nel merito non solo L’assurda


Alessandro Gori dell’innocenza di Gori nella causa falsità di
alias lo Sgargabonzi di diffamazione, ma del suo talen- un racconto
mi telefona e mi to artistico e anche della sua natu- ci mostra lo
chiede di inserire il ra empatica: raramente ho cono- spirito di
complicità che
mio nome in un suo sciuto una persona così attenta ai nasce proprio
racconto al posto di quello del sentimenti altrui – è quindi una quando
giornalista Corradino Mineo. Te- piccola perorazione per difende- immaginiamo
me che Mineo non capisca il sen- re non solo i diritti ma anche la re- il mondo
so del racconto e la possa prende- putazione di un artista e di un uo- alla rovescia
re male trovandosi a leggerlo; io mo. ILLUSTRAZIONE
PIXABAY
penso che Mineo invece lo apprez-
zerebbe tantissimo, ma capisco i L’assurda falsità
timori di Gori. La faccio a partire da una conside- tà. La sfida artistica di Alessandro
Si tratta di un racconto che cono- razione generale. È evidente a tut- Gori è stata quella di costruire un
sco, l’ho ascoltato in una lettura ti che nell’èra dei social, a ognuno personaggio, lo Sgargabonzi, una
dal vivo, l’ho trovato molto comi- di noi non solo capiti un quarto incredibile creatura letteraria, la
co, verrà pubblicato poi nella rac- d’ora di notorietà come profetiz- cui attività spazia dai libri alla tv
colta Jocelyn uccide ancora, Mini- zava Andy Warhol, ma si occupi (i programmi ideati da Giovanni
mum fax, e parla di un incontro per buona parte del tempo della Benincasa, Battute e Una pezza di
sessuale tra il protagonista che sua vita della sua identità privata Lundini), ai giornali (Rollingsto-
parla in prima persona e una disa- e della sua identità pubblica, an- ne e Linus, per esempio) ai social
bile grave senza nome che viene che se non è una persona nota. C’è (dove le sue pagine sono una delle
sedotta (circuita) e spietatamente chi lo sceglie e chi viene suo mal- operazioni artistiche più corag-
abbandonata. Il personaggio a grado travolto. giose che si possano trovare in Ita-
cui Gori vuole dare il mio nome in- Queste identità pubbliche finisco- lia), restando artisticamente coe-
somma è un uomo squallidissi- no per riferirsi nell’immaginario rente. Per fare un altro esempio: è
mo, volgare e manipolatore. Ci a delle figure astratte, tanto da eli- come se Sacha Baron Cohen aves-
penso e accetto, quel racconto og- minare praticamente del tutto se deciso di incarnare sempre il
gi s’intitola Le avventure di Chri- un rapporto reale con la persona personaggio di Borat. Ecco, se vo-
stian Raimo e continua a essere an- in carne e ossa. Sono identità bidi- gliamo comprendere che tipo di
cora spassoso e perturbante persi- mensionali. Vale – per fare degli comicità è quella di Sgargabonzi,
no per me che l’ho esempi – per una Borat è un buon riferimento. An-
letto dieci volte. Chiara Ferragni o che se c’è da dirlo, qualche anno
Perché ho detto di per un Valentino fa, Gori scrisse un pezzo serio pro-
sì? Perché penso Rossi, ma anche prio sul caso di Tiziana Cantone,
che il lavoro arti-
Finzione cinica per me, che non so- esplicitando la sua poetica.
stico – e quindi Mettere in scena no certo una star.
morale – che fa Go-
ri vada non solo ca-
certi personaggi Ogni identità pub-
blica è connotata
Invenzioni letterarie
Certo, non possiamo chiedere al-
pito ma anche in- non vuol dire secondo certe ca- la signora Pipitone di essere un’e-
coraggiato, per- ratteristiche che sperta di comico o di letteratura
ché ambizioso, raf-
aderire alla loro la persona pla- postmoderna o di riconoscere
finato e lodevole prospettiva sma e da altre che quelli che nell’analisi del testo si
proprio per la fun- gli sono attribuite chiamano layers, ma possiamo
zione che spesso dalla società sen- chiedere ai giudici di fidarsi degli
diamo all’arte: far- za che l’interessa- artisti e dei critici che tutti i gior-
ci riflettere sulla morale dei no- to possa farci molto: nel mio caso, ni riflettono su come creare e co-
stri tempi. più o meno vengo considerato un me analizzare le opere che siano
intellettuale impegnato che si oc- interessanti per questi tempi
La causa cupa di cause perse. complessi. In questo caso colle-
Mi è tornato in mente quest’episo- Per questo affibbiare il mio no- ghi come Stefano Rapone e Vale-
dio quando ho saputo che Ales- me, “Christian Raimo”, a un perso- rio Lundini si sono espressi rico-
sandro Gori alias lo Sgargabonzi è naggio volgare, squallido, senza noscendo «il dolore di una madre
stato citato in giudizio per diffa- morale, come nel racconto di Go- che ha tutto il diritto di sentirsi
mazione da Piera Maggio, la ma- ri, fa ridere e crea un senso di per- mortificata nel vedere il nome
dre di Denise Pipitone, la piccola turbamento: un intellettuale en- della figlia scomparsa accostato a
bambina di Mazzara del Vallo gagé che si ritrova a rimorchiare un contesto umoristico», ma an-
scomparsa nel 2012. brutalmente una disabile e parla che chiedendo una tutela rispet-
Gori nel 2014 ha scritto su Face- come un ubriacone senza scrupo- to alla possibilità di non venire
book un paio di post surreali in li. Lo stesso accadeva anche con condannati per diffamazione per
cui la citava. Ha annunciato un “Corradino Mineo”, che è un no- quelle che sono manifestamente
suo spettacolo con un post che di- me che ci riporta a inchieste e delle battute.
ceva: «Curiosità pruriginose su De- giornalismo fatto sempre dalla quando lo reimmaginiamo alla essere Woobinda di Aldo Nove, pic- Mostrare il guasto Critici letterari, tra i più autorevo-
nise Pipitone con diapositiva e parte giusta. rovescia, proprio per ricordare colo capolavoro letterario pubbli- Le voci che Nove mette in scena – li in Italia come Francesco Pacifi-
Simmenthal». E in un altro ha Lo stesso accadrebbe anche in un che invece siamo umani. cato per la prima volta nel 1996 e capita così spesso nella letteratu- co, Gianluigi Simonetti o Claudio
scritto: «La scomparsa di Denise racconto, per dire, in cui Chiara ormai entrato nel canone della ra postmoderna – sono mimeti- Giunta, hanno più volte ricono-
Pipitone in Polinesia è considera- Ferragni decidesse di fare la squat- Un bagnoschiuma assurdo letteratura italiana contempora- che con quelle di personaggi alie- sciuto il valore assoluto dei testi e
ta un ballo popolare, una specie ter in un’occupazione anarchica Questa tecnica artistica non è ov- nea. nati, goffi, e spaesati di fronte a delle performance di Gori/Sgarga-
di Calipso». o di rifondare le Brigate Rosse per viamente nuova: ma è stata teoriz- In un racconto intitolato Vermici- un mondo in cui la televisione bonzi e hanno fornito molte chia-
Piera Maggio – la cui vicenda è la lotta proletaria, o in un altro in zata in modo analitico e praticata no, Nove scrive a un certo punto sembra aver colonizzato anche la vi per capire e godere a pieno del-
una delle più drammatiche della cui Valentino Rossi entrasse in in migliaia di modi da tutta la let- così: “Penso che se Alfredino mori- psiche. La loro intelligenza emoti- le sue invenzioni letterarie. Io pos-
storia italiana contemporanea – un seminario lefevriano e comin- teratura comica – pensiamo a co- va ora aveva la pubblicità come va è guasta, e non riescono più a so aggiungere, per mia esperien-
si è sentita offesa e ha chiamato ciasse a esercitare da esorcista. me Aristofane fa di Socrate un im- problema, più per i telespettatori distinguere una strage o una tra- za personale, che se può essere
in causa Gori. Questa storia sareb- L’effetto sarebbe probabilmente postore scureggione nelle Nuvole che per lui direttamente, impe- gedia da una pubblicità. Come la chiaro come tutto il suo genio arti-
be assurda, se non fosse ovvia- comico (su questo chiaramente – e con particolare perizia dalla gnato a sopravvivere un attimino scomparsa di Denise Pipitone e la stico sia rivolto anche a svelare i
mente spiacevole, ma nasce da un non possiamo giurarci; ognuno ri- letteratura postmoderna. In un in più”. Nel primo celeberrimo rac- Simmenthal. Chiaramente per facili e volgari automatismi della
grande fraintendimento, risolto de secondo una propria sensibili- mondo totalmente mercificato, conto della raccolta l’incipit è que- George Saunders, per David Fo- spettacolarizzazione e del cini-
il quale – sono convinto – Piera tà), ma di sicuro riconosceremmo tutti i nomi sono merci, e la forza sto: “Ho ammazzato i miei genito- ster Wallace, per Aldo Nove, per smo della pervasiva ironia dei so-
Maggio e Alessandro Gori potreb- la falsità del racconto, l’assurda morale dell’arte è anche mostrare ri perché usavano un bagnoschiu- Alessandro Gori, mettere in scena cial, della tv e dei media; non è co-
bero trovarsi a condividere anche falsità del racconto. E di questo quanto sia terribile questa merci- ma assurdo, Pure & Vegetal. Mia questi personaggi non vuol dire nosciuto il reale interesse di Gori
un senso di vicinanza. non ci lamenteremmo, anzi ci tro- ficazione. Un esempio italiano, madre diceva che quel bagno- aderire alla loro prospettiva, ma per la sofferenza che possono pro-
Questo breve pezzo è quindi un veremmo quello spirito di compli- tra i molti che spaziano da Tho- schiuma idrata la pelle ma io uso esattamente il contrario. È mo- vare le persone coinvolte nei re-
tentativo di convincere la signora cità che ci fa sentire un sentimen- mas Pynchon a David Foster Wal- Vidal e voglio che in casa tutti usi- strare questo guasto. centi casi di tragica cronaca.
Maggio e i giudici che dovranno to comune del mondo proprio lace a George Saunders, potrebbe no Vidal”. Ma c’è di più, e questa è una novi- © RIPRODUZIONE RISERVATA
14 IDEE Lunedì 29 novembre 2021

ABBIAMO BISOGNO DELLA FANTASIA

Scriviamo ancora fiabe e favole


per raccontare il nostro mondo
È un genere che sta tornando nel nostro mercato editoriale e che interessa sempre di più anche gli adulti
Perché non è un modo per fuggire dalla realtà ma per dare un senso nuovo a quello che ci circonda

ANDREA DONAERA
scrittore

Con approcci
differenti,
fiaba e favola
stanno
tornando
massicciamente
in libreria
E sono efficaci
ILLUSTRAZIONE
PIXABAY

Il magma letterario ne alle spalle, che meritano di es- nuovo Storia di Milo, il gatto che an- cio, e non è un caso: al netto dell’a- la realtà contingente che risulta una sequenza di racconti lynchia-
si sta allontanando sere (ri)maneggiati con cura. dò al Polo Sud (Guanda, 2018 e buso di certi termini a fini promo- altrimenti inenarrabile, se vista ni e grotteschi, in uno spazio men-
dalla realtà. Lo dice Con approcci differenti, fiaba e fa- 2021) sono storie rivolte a bambi- zionali, è effettivamente evidente senza filtri e troppo da vicino. È tale che sembra lontanissimo da
bene Marco Malve- vola stanno tornando massiccia- ne e bambini, certo, ma che si spor- che sono diversi i testi che inse- come se le vicende umane non ogni realtà ma che, anche in que-
stio nel suo articolo mente in libreria. E sono efficaci. cano le mani con temi attuali co- guono in varia misura queste defi- fossero sufficienti per raccontare sto caso, ha fin troppo a che fare
New Italian Weird? De- Vanno da opere pensate per un me il rispetto per ogni corpo, la nizioni, pur non identificandosi sé stesse. C’è bisogno quindi delle con il nostro squallore quotidia-
finizioni della letteratura italiana pubblico di giovanissimi a testi salvaguardia del pianeta, la tute- con esse esplicitamente. avventure di un gatto o di un bo- no.
del soprannaturale nel nuovo mil- che riformulano il fiabesco in ri- la della libertà di essere sé stessi. Non può non saltare all’occhio sco dove avvengono eventi magi-
lennio pubblicato a settembre sul- scritture perturbanti, passando Lo fanno con una scrittura che l’ottimo romanzo d’esordio Il ci, c’è bisogno di uno spazio ulte- Rinascimento del fantastico
la rivista The Italianist: «Negli ulti- per un riappropriarsi dello sche- quasi per incanto riesce a risulta- buio non fa paura (Nne, 2021) di riore, di mondi che non esistono Specialmente nella media e picco-
mi anni, in Italia, si ha l’impressio- ma dei racconti folklorici o delle re magnetica anche per gli adulti, Pier Lorenzo Pisano che è effetti- per spiegare quel mondo così ve- la editoria, la corsa verso queste
ne di trovarsi davanti a una fiori- favole dotate di morale. Tutte in intrecci che non hanno mai vamente una fiaba dark e densa, ro da risultare schiacciante. movenze fantastiche è febbrile,
tura di poetiche che, per comodi- quante, comunque, delineano l’u- una fredda posa pedagogica, ma dove un’atmosfera alla Ammani- La fuga dalla realtà procede dun- purtroppo archiviate le esperien-
tà di definizione, si potrebbero mano e il reale con giochi metafo- un respiro romanzesco. ti incontra i fratelli Grimm in una que più spedita che mai, creando ze della narrativa di Tunué e della
chiamare anti realistiche». rici inediti. messinscena letteraria dal forte nuove estetiche o addirittura nuo- collana Altrove di Chiarelettere,
L’articolo continua dicendo che Da Pixar a Camus sapore cinematografico. Così co- vi micro-canoni. Si pensi al continuano a spiccare in questo
la critica fino a pochi anni fa salu- Scrittura magnetica Un ulteriore episodio che si im- me è del tutto basato sul meccani- “new-weird”, ad esempio: un ap- senso l’intero catalogo dell’edito-
tava con decisione un ritorno al Un bell’esempio, passato forse leg- mette con decisione nella semio- smo della favola un altro esordio proccio letterario che grazie a que- re Wojtek, certi titoli di Polidoro
reale e al realismo, mentre oggi germente in sordina, è la fiaba sfera del fiabesco (e del fantasti- eclatante, I miei stupidi intenti (Sel- sta sensazione di impotenza di editore, certe scelte nella collana
agli scrittori italiani sembra inte- dall’altissima temperatura La pe- co) per realizzare un testo di eleva- lerio, 2021) di Bernardo Zannoni: fronte a una realtà sempre più di narrativa di Aguaplano e alcu-
ressino forme di scrittura che nultima magia (Einaudi, 2020) di ta statura letteraria è Io sarò il ro- il Bildungsroman di una faina stretta e dolorosa costruisce uni- ni esordi editi da Il Saggiatore, co-
prendono una strada completa- Tiziano Scarpa (che è anche colla- vo. Fiabe di un paese silenzioso (effe- che scopre il mondo, la vita, sé versi che esondano – lisergici, pa- me l’interessantissimo Arruina.
mente opposta. Malvestio calibra boratore di Domani), dove un qu, 2021) di Francesca Matteoni: stessa, l’alterità, gli umani (e Dio) radossali, fuori misura e disordi- Una favola oscura di Francesco Ian-
la sua analisi su generi come l’hor- mondo ulteriore (mentale, inte- una raccolta di storie dove la fia- in una narrazione che spicca per nati in maniera inquietante, co- none (2019).
ror e la fantascienza sottolinean- riore) ospita l’avventura di una ba si scrolla di dosso qualsiasi precisione stilistica e per profon- me Antonio Moresco ha insegna- Un rinascimento dunque del fan-
do come, nonostante l’allontana- nonna e una nipote con esiti com- manto morbido, qualsiasi patina dità emozionale – la quarta di co- to. Bellissimi esempi attuali su tastico, del fiabesco, della favola,
mento dal reale, quelli siano inve- moventi e riflessivi, in una narra- edificante, per immettersi nei sen- pertina del libro, tra l’altro, sinte- questa linea sono certi libri di rac- nato forse anche con la complici-
ce strumenti speculativi utili a zione che può potenzialmente ap- tieri oscuri del traumatico e tizza molto bene gli ingredienti conti (scelta formale non casua- tà di quello che si può ormai defi-
raccontare proprio la contingen- passionare un pubblico trasversa- dell’inconscio collettivo, ritor- di cui pare composta l’opera: con- le): Neroconfetto (Racconti, 2021) nire “ricambio generazionale”:
za più urgente e palpabile – nel le. Invece, in un mondo molto vici- nando al suo statuto originario. densa in sé un film Pixar a un per- di Giulia Sara Miori, dove il mecca- nel mercato si affacciano opere di
suo recente saggio Raccontare la fi- no alla concretezza di quello che La scrittura di Matteoni, poetica e sonaggio di Camus. nismo del capovolgimento della rilievo di scrittrici e scrittori esor-
ne del mondo. Fantascienza e antro- ci circonda – con il suo ventaglio ammaliante, crea un sotto-mon- realtà attraverso processi narrati- dienti dotati di un immaginario
pocene (nottetempo, 2021) analiz- di allarmi climatici e crolli socio- do allusivo di segni (e sogni), con Uno spazio ulteriore vi bizzarri è del tutto affidato alle composito fatto non solo di libri,
za tutto nel dettaglio. culturali – prendono vita le sto- creature che popolano l’immagi- Questo popoloso ritorno alla fia- capacità stilistiche dell’autrice, la ma anche di cinema, manga, seria-
Prendo in prestito lo sguardo del rie di un altro importante prota- nazione di chi legge e creano un ba, riprendendo la prospettiva di quale disvela crudelmente i fingi- lità televisiva, fumetto, anime.
giovane critico e lo utilizzo anche gonista del revival fiabesco: Milo, testo incantato, difficilissimo da Malvestio, non è una fuga dal menti del nostro vivere contem- Per loro, spostarsi tra reale e fanta-
su un altro genere che sembra tor- il gatto nato dalla fantasiosa pen- mollare. Espressioni come «fiaba mondo ma è anzi il desiderio lette- poraneo; Il giorno in cui diedi fuoco stico, tra romanzo e fiaba, tra rac-
nato in voga in molti libri italiani na di Costanza Rizzacasa D’Orso- nera» o «favola oscura» stanno po- rario di raccontare il presente. Per alla mia casa (Pidgin, 2021) di Fran- conto e favola, appare naturale,
di qualità: la fiaba e la favola – ter- gna. I bestseller Storia di Milo, il polando sempre di più il parate- farlo, però, servono formule in cesca Mattei, opera prima capace quasi inevitabile.
mini con una poderosa tradizio- gatto che non sapeva saltare e il sto di tanti libri messi in commer- grado di liberare chi legge da quel- di destabilizzare chi legge con © RIPRODUZIONE RISERVATA
Lunedì 29 novembre 2021 IDEE 15
LE INSIDIE DELL’ALGORITMO

Per non cadere preda della rete


bisogna cercare quello che si sa
Fare domande a internet può aiutarci a trovare ciò che cerchiamo, ma può anche indirizzarci verso piste false
Se sappiamo poco o nulla saremo inermi di fronte ai suggerimenti di ricerca più bislacchi e tendenziosi

PAOLO D'ANGELO
filosofo

Il fatto che la rete ne gli insegnanti, in questo momen- I motori di


sappia più di noi è to. Ma, a parte che è un po’ sconso- ricerca
senza dubbio irri- lante che non vogliano sapere al- rovesciano il
tante in una quanti- tro su chi educa i loro figli, resta- principio di ciò
tà infinita di casi. Se no due circostanze singolari. che gli inglesi
chiamano
si tratta di acquisti o La prima è che verso altre catego- serendipity, che
di politica è facile che internet ci rie sociali si adottano misure di- è il trovare
faccia arrabbiare, proponendoci verse. Per esempio, anche se la per- qualcosa per
l’ennesimo mobile per il giardino centuale di non vaccinati tra le caso, senza
(che non abbiamo) se ci è accadu- forze dell’ordine era più alta che andarne in
to di regalarne uno a un amico tra i docenti, il suggerimento cerca
che il giardino invece ce l’ha, op- “non vaccinati” non compariva o ILLUSTRAZIONE
PIXABAY
pure inondandoci dei Tweet di un compariva molto dopo, se digita-
politico che detestiamo se ci è ca- vate “poliziotti”, mentre in com-
pitato di cercarne uno che ci era penso comparivano vari film e se- darne in cerca, come i tre re di Se-
sembrato particolarmente deli- rie tv sui poliziotti (ma non ci so- rendippo in un apologo di Horace
rante. no anche film sugli insegnanti?), Walpole. Se prima andavi in cerca
Tuttavia, quando facciamo ricer- e perfino un stranissimo “poli- di qualcosa e trovavi qualcosa di
che disinteressate di informazio- ziotti nel medioevo” che si scopre imprevisto cui non avevi pensa-
ni la comparsa del fatidico “forse poi essere la definizione di un gio- to, adesso vai in cerca di qualcosa
cercavi…” confesso che ha su di co a cruciverba che evidentemen- sulla base di dati imprecisi e ap-
me l’effetto di un calmante. te va per la maggiore. Anche per i prossimativi, ma trovi esattamen-
Certo, so bene che i suggerimenti portuali, che pure almeno in alcu- te quello che cercavi.
di ricerca e gli algoritmi che pro- ne città si sono segnalati per il lo- Questa rivincita del pressappoco
pongono le parole per raffinarla ro attivismo antivaccinale, il sug- (umano) nel mondo della preci-
non sono affatto neutrali, e talvol- gerimento “No-vax” compariva so- sione (dei search engines) ha tutta
ta ne combinano di grosse. La mo- lo al quinto posto. La seconda co- l’apparenza di un evento, questo
glie di un presidente tedesco è sta- sa curiosa è che se fate la stessa ri- sì, degno delle avventure dei prin-
ta perseguitata per mesi perché cerca in lingue diverse (ovviamen- cipi di Serendippo.
accanto al suo nome compariva il te senza partire dall’italiano, altri- C’è una morale in tutto questo?
suggerimento “escort” sulla base menti avrete solo opzioni di tra- Forse c’è, e la possiamo aggiunge-
di rumors del tutto infondati. Un duzione) le query suggestions sa- re alle molte e molto sensate con-
medico australia- ranno del tutto di- siderazioni che potete trovare in
no è dovuto ricor- verse. I tedeschi, un bel libro recente di Mauro Bar-
rere in giudizio ad esempio, sem- beris, Ecologia della rete (nella nuo-
perché la rete asso- brano preoccupa- va collana delle Edizioni mimesis
ciava al suo nomi-
Fin da Platone ti soprattutto dal- filosofia del digitale). Cercare
nativo “fallimen- Cercare la scarsità di inse- qualcosa che non si conosce è un
to”, facendo fuggi- gnanti in Germa- processo singolare, che colpiva
re i pazienti. E fino
qualcosa che nia, e da buoni già Platone. Nel Menone, il filosofo
a qualche anno fa non si conosce è crucchi vi danno greco enunciava il paradosso:
se digitavate informazioni sul non si può cercare né quello che si
“jews” in Inglese
un processo numero degli inse- sa, né quello che non si sa. Quello
compariva tra i singolare gnanti nel mon- che si sa, perché se lo sappiamo
suggerimenti “so- do, ma anche su non abbiamo bisogno di cercarlo;
no malvagi”, così quelli che sono quello che non si sa perché non
come accanto a stati licenziati. sappiamo di cosa andiamo in cer-
“islamici” appariva “terroristi”. In inglese, invece, compare un si- ca. Platone scioglieva il parados-
Le cose migliorano, ma lentamen- to di insegnanti che propongono so con la teoria della reminiscen-
te. Se digitate “Adolf Hitler” per for- lezioni a pagamento, ma anche za: riusciamo a cercare e a impara-
tuna non sarete rimandati a siti una canzone di Melanie Martinez re perché possediamo un sapere
negazionisti, non subito almeno, Teacher’s pet (qualcosa come “coc- che ci viene dalle vite precedenti,
in compenso subito compare il ca del professore”) su un inse- e così uno schiavo privo di istru-
volto di un signore africano, di co- gnante pedofilo, per fortuna bi- zione poteva apprendere un teo-
lore, che si chiama Adolf Hitler e lanciata dal suggerimento «gli in- rema di geometria.
che sarebbe stato votato in un’ele- segnanti sono i veri influencer», e Ma, attenzione! Non bisogna ave-
zione locale in Namibia. magari fosse vero. re troppa fretta di concludere con
Ora, a parte il fatto che abbiamo il facile passaggio: che al posto del-
ben poche possibilità di controlla- Memoria esterna la reminiscenza adesso c’è la me-
re se è un fake, è sicuro che questa Però c’è anche il rovescio della me- moria trasposta della rete. Piutto-
notizia che – è inevitabile – vi re- daglia. Se usate internet per con- sto, è vero il contrario: quello che
sterà in mente, non è tra le cose trollare le informazioni di cui di- serve per cercare bene non è il sa-
importanti da sapere su Hitler. Ru- sponete, o per trovarne altre a par- pere della rete, ma il sapere di cui
more di fondo che toglie spazio a tire da quelle che già possedete, l’a- disponete voi. Un sapere di fondo
cose ben più serie. iuto di quella enorme memoria o di sfondo, a partire dal quale im-
esterna che è la rete sopperirà me- piantare la ricerca. Se sapete già
Ricerca in lingue diverse ravigliosamente ai vuoti della vo- qualcosa allora il motore di ricer-
In effetti un giro in rete può dare stra fallace facoltà mnemonica. ca e l’autocomplete vi aiuteranno
risultati singolari circa le stranez- Se cercate qualcosa di preciso, ma davvero, evitandovi false piste,
ze dell’autocomplete (la procedura lo cercate a partire da dati man- li. Mi ricordo il nome proprio colissimo borgo, compare in un prio sul difficile): mi sto occupan- svarioni e imprecisioni. Se sapete
che vi offre una serie di possibili- chevoli e/o parzialmente errati, dell’autrice, Naomi, e un pezzo del film di Carlo Verdone. È vero che do della crisi del marxismo alla fi- poco o nulla, invece, cadrete pre-
tà per continuare la vostra ricer- verrete presto reindirizzati verso titolo, bellezza. Ma il cognome mi non ricordo quale, ma basta digi- ne dell’Ottocento, e ci sono due au- da senza difese dei trucchi del Pa-
ca, apparentemente aggiustando- quello che cercavate veramente. sembra sia Watts. Invece è Wolf, e tare “Bagno Vignoni” e “film” per tori che hanno quasi lo stesso co- geRank, e sarete inermi di fronte
ne la mira). Solo qualche esempio. Un po’ di Naomi Watts è il nome di una cele- trovare il titolo giusto, che è Al lu- gnome: Adler e Andler. Confon- ai suggerimenti di ricerca più bi-
Per esempio fino a qualche gior- tempo fa, esasperato dalla millesi- bre e bella attrice (la rivincita del- po al lupo. derli sarebbe quasi inevitabile, slacchi, tendenziosi o interessati.
no fa se digitavate “insegnanti” ma volta in cui vedevo citata a la bellezza?). Con Google, basta di- Ma soprattutto per scoprire che ma basta digitare il titolo di un’o- Insomma: anche le ricerche in in-
tutte le prime proposte che vi ve- sproposito la frase di Dostoevskij gitare due parole, Naomi e beauty, anche un regista molto più blaso- pera del primo, Charles, molto me- ternet sembrano fatte apposta
nivano offerte riguardavano la si- sulla bellezza che salverà il mon- per vedere comparire il titolo esat- nato, Andrej Tarkowskij, ha gira- no noto del secondo, Max, per per confermare la verità del disar-
tuazione vaccinale degli inse- do, decido di scrivere un pezzo, to, The Myth of Beauty. Senza Goo- to alcune scene di Nostalghia pro- chiarire la questione. mante precetto evangelico del
gnanti: “insegnanti non vaccina- Contro la bellezza, e vorrei citare gle, l’errore sarebbe rimasto chis- prio nella piazza delle Sorgenti. Il quale, ahimè, facciamo quotidia-
ti”, “insegnanti No-vax”, “inse- l’autrice di un libro di trent’anni sà quanto a lungo. Oppure: voglio film l’avevo visto, ma l’avevo di- Logica del pressappoco namente esperienza in tanti cam-
gnanti senza green pass”, eccete- fa sul mito della bellezza come ar- segnalare a un’amica la bellezza menticato (ogni deduzione circa I motori di ricerca rovesciano il pi della vita: che a chi ha, sarà da-
ra. Con tutta probabilità ciò acca- ma contro le donne: un libro che di Bagno Vignoni, in Toscana. E ri- il livello dei miei gusti cinemato- principio di quello che gli inglesi to, mentre a chi non ha, sarà tolto
de perché sono queste le informa- ha fatto storia, ma qualche volta cordo che l’antica vasca di acque grafici è lecita, ovviamente). chiamano serendipity, che è il tro- anche quello che ha.
zioni che gli italiani ricercano su- si dimenticano cose fondamenta- calde, nella piazza centrale del pic- O ancora (ma qui andiamo pro- vare qualcosa per caso, senza an- © RIPRODUZIONE RISERVATA
16 Lunedì 29 novembre 2021

Potrebbero piacerti anche