Sei sulla pagina 1di 158

Michael J.

Losier

Come Funziona
la Legge
d’Attrazione
per ottenere tutto ciò che vuoi

Sperling & Kupfer


Traduzione di Marilisa Santarone
Law of Attraction
Copyright © 2003, 2006 by Michael Losier
© 2009 Sperling & Kupfer Editori S.p.A.
Questo ebook contiene materiale protetto da copyright e non può essere copiato, riprodotto, trasferito, distribuito,
noleggiato, licenziato o trasmesso in pubblico, o utilizzato in alcun altro modo ad eccezione di quanto è stato
specificamente autorizzato dall’editore, ai termini e alle condizioni alle quali è stato acquistato o da quanto
esplicitamente previsto dalla legge applicabile. Qualsiasi distribuzione o fruizione non autorizzata di questo testo
così come l’alterazione delle informazioni elettroniche sul regime dei diritti costituisce una violazione dei diritti
dell’editore e dell’autore e sarà sanzionata civilmente e penalmente secondo quanto previsto dalla Legge 633/1941
e successive modifiche.
Questo ebook non potrà in alcun modo essere oggetto di scambio, commercio, prestito, rivendita, acquisto rateale o
altrimenti diffuso senza il preventivo consenso scritto dell’editore. In caso di consenso, tale ebook non potrà avere
alcuna forma diversa da quella in cui l’opera è stata pubblicata e le condizioni incluse alla presente dovranno
essere imposte anche al fruitore successivo.
Ebook ISBN 9788873391616
www.sperling.it

Illustrazioni di Steve Flora e Cathie Hahnel.


Indice

Breve storia della Legge d’Attrazione


Che cosa rende diverso questo libro?
State già sperimentando la Legge d’Attrazione
La scienza della Legge d’Attrazione
Riferimenti alla Legge d’Attrazione
Vibrazioni positive e negative
Attrazione involontaria
Osservando inviate una vibrazione
Capire il significato delle vostre parole
Parole, parole, parole
Perché si pone una tale enfasi sulle parole?
Parole che vi fanno attrarre quello che NON volete
Domandarsi: «E allora, che cosa voglio?»
Resettare la vibrazione
Attrazione intenzionale
La formula in 3 fasi dell’Attrazione intenzionale
Fase 1: Individuate il vostro desiderio
Fase 2: Prestate attenzione al vostro desiderio
Fase 3: Permettetelo
Fase 1: Individuate il vostro desiderio
Che cos’è il Contrasto?
Il Contrasto è utile?
Perché è importante individuare il Contrasto?
Quanto dura «brevemente»?
Il vostro obiettivo è limitare il Contrasto in tutti gli ambiti della vostra vita
Il processo per fare chiarezza tramite il Contrasto
Casi
Per riassumere la Fase 1: Individuate il vostro desiderio
Fase 2: Prestate attenzione al vostro desiderio
Prestare attenzione aumenta la vibrazione
Che cosa sto includendo nella mia bolla vibrazionale?
Lo sto includendo o escludendo dalla mia bolla vibrazionale?
Due strumenti utili ad aumentare la vibrazione per alimentare il vostro desiderio
Perché l’uso delle affermazioni potrebbe non aumentare la vibrazione
Strumento 1: Riformulare le affermazioni perché diano una sensazione migliore
Strumento 2: Lo strumento di Affermazione del desiderio
Come creare la vostra Affermazione del desiderio
Come faccio a sapere se agisco correttamente?
Per riassumere la Fase 2: Prestate attenzione al vostro desiderio
Fase 3: Permettetelo
Tutto sta nel permettere
Il gioco del permettere
Il potere del permettere
Da dove nascono i dubbi?
Uno strumento per aiutarvi a permettere
Formula per creare le Affermazioni per permettere
Come creare la vostra Affermazione per permettere
Ulteriori strumenti per aiutarvi a permettere
Strumento 1: Festeggiate la prova
Strumento 2: Annotate le prove dell’esistenza della Legge d’Attrazione
Strumento 3: Apprezzate e siate grati
Strumento 4: Usate l’espressione «Sto per...»
Strumento 5: Usate l’espressione «Ho deciso che...»
Strumento 6: Usate l’espressione «Molto può accadere»
Strumento 7: Chiedete informazioni
Strumento 8: Createvi un Contenitore dell’attrazione
Strumento 9: Create un vuoto o una mancanza
Strumento 10: Permettete alla Legge d’Attrazione di capire
Per riassumere la Fase 3: Permettetelo
Per concludere
Al di là della formula in 3 fasi
Diventate più ricchi e attraete più denaro
Fonti di ricchezza (esempi)
Strumenti per includere la vibrazione di ricchezza nella vostra bolla vibrazionale
Per riassumere: La ricchezza e l’attrazione di più denaro
Le relazioni e la vostra vibrazione
Come AGGRAPPARVI alla vostra vibrazione positiva
Attrarre la vostra relazione ideale
Suggerimenti per attrarre la vostra relazione ideale
Per riassumere: Le relazioni e la vostra vibrazione
Genitori e insegnanti Ecco come insegnare la Legge d’Attrazione ai bambini
Strumenti per insegnare la Legge d’Attrazione ai bambini
Per riassumere: Insegnare la Legge d’Attrazione ai bambini
Per concludere
Rimanete in contatto con il messaggio della Legge d’Attrazione
Sostegno e risorse
Un ringraziamento speciale
Bibliografia e letture consigliate
Fogli di lavoro
Breve storia della
Legge d’Attrazione

ALCUNI di voi conosceranno la Legge d’Attrazione da diverse fonti, mentre per altri potrebbe essere la prima volta
che la sentono nominare. In tempi moderni la Legge d’Attrazione è documentata fin dagli inizi del Novecento: è
infatti del 1906 l’opera di William Walker Atkinson, Thought Vibration. La straordinaria forza d’attrazione dei
nostri pensieri.
Nei primi anni Novanta le informazioni e gli insegnamenti relativi alla Legge d’Attrazione si diffusero
ampiamente grazie alle pubblicazioni di Jerry ed Esther Hicks. (Per informazioni sui loro seminari si può fare
riferimento al loro sito, in inglese, www.abraham-hicks.com.) È stato grazie alle loro lezioni che ho veramente
«capito».
A partire dal 2000 sono stati scritti molti articoli e libri sulla Legge d’Attrazione, e il suo fascino ha raggiunto un
pubblico in costante crescita. In futuro ci saranno sempre più autori e insegnanti che tratteranno questo tema, perché
il messaggio della Legge d’Attrazione continua a interessare un numero sempre più alto di lettori.
CHE COSA RENDE DIVERSO QUESTO LIBRO?
Nel 1995 ho studiato PNL (Programmazione Neurolinguistica) per capire il funzionamento della mente e dei
pensieri. Tale studio mi ha permesso di comprendere in profondità la capacità di apprendimento delle persone. Vi
accorgerete che questo libro cerca di soddisfare diversi stili di lettura: è scritto in modo che ogni sezione si
riallacci alla precedente e che il lettore, come con un qualsiasi manuale, possa utilizzarne gli strumenti, gli esercizi
e i fogli di lavoro per mantenersi in contatto con la Legge d’Attrazione.
Molti dei testi su cui mi sono formato presentavano un approccio teorico approssimativo al tema della Legge
d’Attrazione. Non sono riuscito a trovare da nessuna parte una risposta alla mia domanda: «Come lo FACCIO?»
Grazie alle mie conoscenze di PNL e alla capacità di insegnare utilizzando diversi stili di apprendimento, ho
prodotto un manuale semplice per coloro che studiano la Legge. Impiegando gli esercizi e gli strumenti qui
contenuti imparerete in fretta a mettere in pratica la Legge d’Attrazione nella vostra vita.
Il complimento più frequente e gratificante che ricevo è che si tratta di un volume di SEMPLICE lettura, con
esercizi facili. È stato letto da numerose associazioni religiose e spirituali ed è diventato indispensabile per molti
gruppi di addetti alle vendite, società di marketing, agenti immobiliari, consulenti finanziari e altre società
commerciali. In breve, questo libro ha affascinato un pubblico vastissimo di lettori.
State già sperimentando
la Legge d’Attrazione

A mai notato che a volte le cose di cui avete bisogno arrivano da sole o vi capitano grazie a una telefonata
VETE

inaspettata? Non vi è mai successo di camminare per strada e imbattervi in qualcuno cui stavate pensando? Forse
avete incontrato il cliente perfetto o la vostra anima gemella perché lo ha voluto il destino, o perché vi trovavate
nel posto giusto al momento giusto. Tutte queste esperienze sono una prova di come la Legge d’Attrazione agisca
nella vostra vita.

Avete mai sentito di persone che si trovano a vivere una relazione infelice dietro l’altra e che si lamentano di
attrarre in continuazione il tipo sbagliato di rapporto? La Legge agisce anche con loro.
La Legge d’Attrazione potrebbe essere definita così: nella mia vita attraggo qualunque cosa, positiva o
negativa, cui io dedichi attenzione, energia e concentrazione. Leggendo questo libro capirete come e perché ciò
accade.
Esistono numerose parole ed espressioni a riprova dell’esistenza della Legge d’Attrazione. Se qualche volta per
caso le usate, è proprio a questo che vi riferite.
Eccone alcune:
• Inaspettato • Capitare
• Serendipity • Sincronicità
• Coincidenza • Fortuna
• Fato • Destinato a essere
• Karma

In questo libro capirete come mai avvengono certe esperienze e, cosa più importante, scoprirete come usare la
Legge d’Attrazione in maniera più consapevole. Sarete in grado di attrarre tutto quello che avete bisogno di fare,
sapere e avere, per ottenere di più ciò che desiderate e di meno ciò che non desiderate. Avrete il vostro cliente
ideale, il vostro lavoro ideale, la vostra relazione ideale, la vostra vacanza ideale, la vostra salute ideale, più
denaro e qualsiasi altra cosa vogliate. Davvero!
La scienza
della Legge d’Attrazione

ESISTEun fondamento fisiologico del pensiero positivo e dei suoi effetti nella creazione della Legge d’Attrazione.
Vi sono numerosi tipi di energia: atomica, termica, elettromotrice, cinetica e potenziale. L’energia non si può
distruggere.
Inoltre, come ben ricorderete, la materia è costituita da atomi, ciascuno dei quali è formato da un nucleo
(contenente protoni e neutroni), attorno al quale orbitano gli elettroni; questi girano sempre seguendo «orbite», o
livelli energetici fissi, che garantiscono la stabilità dell’atomo. A volte gli elettroni sono costretti a passare a
un’orbita «superiore» a causa di un aumento dell’energia, oppure possono rilasciare energia quando passano a
un’orbita «inferiore». Per quanto riguarda le vibrazioni, se gli atomi sono «allineati» producono una forza motrice,
perché sono orientati tutti nella stessa direzione, in maniera molto simile a quella in cui i metalli possono essere
magnetizzati facendo allineare tutte le molecole nello stesso senso. La creazione di un polo positivo (+) e uno
negativo (–) è un fatto naturale e scientifico. Basti dire che la scienza ha dimostrato che se esistono leggi fisiche
che possono essere osservate e quantificate in un determinato ambito, molto probabilmente esistono leggi simili in
altri campi, anche se non possono essere quantificate.
Legge d’Attrazione, dunque, non è un termine inventato o un’arte magica new age. È una legge della natura cui
ogni singolo atomo del vostro essere reagisce in continuazione, che ne siate consapevoli o meno.

Ai lettori che vogliono approfondire la propria conoscenza del legame tra l’energia, i nostri pensieri e il mondo
«materiale» che ci circonda, raccomando di guardare il film, reperibile con sottotitoli in italiano, What the Bleep
Do We Know (© 2004 Captured Light & Lord of the Wind Films, LLC).
Riferimenti
alla Legge d’Attrazione

S molti gli autori che hanno scritto sulla Legge d’Attrazione. Ecco alcuni dei numerosi riferimenti presenti in vari
ONO

testi.

«Si attira ciò che è simile a sé.»


J ERRY ed E
STHER H , Ask and It Is Given
ICKS

«Ciò che emanate con i pensieri, le emozioni, le immagini mentali e le parole, lo attraete nella vostra vita.»
C P , The Dynamic Laws of Prosperity
ATHERINE ONDER

«Non aspettatevi mai una cosa che non volete e non desiderate mai una cosa che non vi aspettate. Quando vi
aspettate qualcosa che non volete, attraete cose indesiderabili, e quando desiderate una cosa che non vi aspettate,
sprecate preziosa forza mentale. Del resto, quando vi aspettate in continuazione ciò che desiderate ostinatamente, la
vostra capacità di attrarre diventa irresistibile. La mente è una calamita e attrae qualunque cosa corrisponda al suo
stato dominante.»
R H , Working with the Law
AYMOND OLLIWELL

11 Truth Principles for Successful Living

«Ogni pensiero deve manifestarsi secondo la sua intensità. Il più piccolo pensiero di intelligenza innesca nella
Legge una forza che genera una cosa corrispondente.»
E H , Basic Ideas of Science of Mind
RNEST OLMES

«Siete un magnete vivente; nella vostra vita attraete persone, situazioni e circostanze che sono in armonia con i
vostri pensieri dominanti. Qualunque cosa sulla quale voi indugiate nell’inconscio, germoglia nella vostra
esperienza.»
B
RIAN T
RACY
Definizione
della Legge d’Attrazione

Nella mia vita


attraggo qualunque cosa,
positiva o negativa,
cui io dedichi attenzione,
energia e concentrazione.
Vibrazioni positive
e negative

I termine vibrazione è spesso utilizzato per specificare uno stato d’animo o una sensazione che qualcuno o
L

qualcosa ci trasmettono. Per esempio, potrete percepire una vibrazione positiva attorno a una certa persona, o una
vibrazione negativa quando camminate in un determinato quartiere o zona della città. In tutti questi casi, il termine
vibrazione equivale allo stato d’animo, alla sensazione che state sperimentando.
Nel mondo «vibrazionale» esistono solo due tipi di vibrazioni: positive (+) e negative (–). Ogni stato d’animo o
sensazione vi porta a emanare, rilasciare, offrire una vibrazione, positiva o negativa. Se scorrete il dizionario e
scegliete alcuni termini che indicano una sensazione, potrete inserire ciascuno di essi in una delle due categorie.
Ogni parola descriverà una sensazione che produce una vibrazione di un tipo o dell’altro.
Ciascuno di noi emana una vibrazione positiva o negativa, in qualsiasi momento. Pensate all’espressione:
«Quell’uomo emana delle vibrazioni positive», oppure: «Quando sono in questo quartiere avverto delle vibrazioni
negative».
Nella pagina seguente troverete alcuni esempi di sensazioni che generano vibrazioni positive o negative.

Vibrazioni (sensazioni)
Delusione Gioia
Malinconia Amore
Mancanza Esaltazione
Tristezza Abbondanza
Confusione Orgoglio
Stress Benessere
Rabbia Fiducia
Dolore Affetto

In ogni singolo momento della vostra vita provate uno stato d’animo o una sensazione. Proprio adesso, lo stato
d’animo o la sensazione che state sperimentando vi fa emanare vibrazioni positive o negative.
Ed è a questo punto che entra in gioco la Legge d’Attrazione. La Legge d’Attrazione (l’energia universale attorno
a voi che obbedisce alle leggi della fisica) reagisce alle vibrazioni che voi emanate positive o negative che siano.
Proprio adesso, in questo preciso istante, sta reagendo, restituendovele in misura maggiore.
Per esempio, quando una persona si sveglia il lunedì mattina nervosa e irritata, emana una vibrazione negativa. E
mentre la emana, la Legge d’Attrazione reagisce, inviando a questa persona la stessa cosa ma in misura maggiore
(la Legge risponde sempre alle vostre vibrazioni, positive o negative).
Così, la persona in questione scende dal letto, inciampa, rovescia il caffè, si ritrova intrappolata nel traffico,
scopre che un cliente ha annullato l’appuntamento, e finisce con il dire: «Dovevo rimanere a letto!»
Pensiamo invece a un addetto alle vendite che è entusiasta ed esaltato perché ha appena concluso un enorme
affare, e per questo emana una vibrazione positiva. Poco dopo, porterà a termine un’altra vendita ideale. E si
ritroverà a esclamare: «Vado alla grande!»
In entrambi gli esempi la Legge d’Attrazione è al lavoro, intenta a manifestarsi e a orchestrare tutto ciò che è
necessario per portare alle due persone di più della stessa cosa, positiva o negativa che sia.
In questo libro imparerete a identificare le vibrazioni che emanate e a scegliere consapevolmente se continuare
con quelle o cambiarle. Nel capitolo dedicato all’Attrazione intenzionale imparerete che cosa fare per emanare
consapevolmente una vibrazione diversa. Imparerete come diventare «emanatori» consapevoli della vostra
vibrazione allo scopo di cambiare i risultati che avete ottenuto e avere di più di ciò che volete e di meno di ciò che
non volete.
La Legge d’Attrazione
reagisce a qualunque
vibrazione emaniate,
positiva o negativa,
restituendola a voi
in misura maggiore.
Attrazione involontaria

M OLTE persone sono spesso curiose di sapere perché continuano ad attrarre sempre la stessa cosa. Sono
assolutamente certe di non emanare alcuna energia negativa, ma in un ambito specifico della loro vita continuano a
vivere esperienze negative. Questo succede perché constatando i fatti, emanano una vibrazione negativa in maniera
del tutto inconsapevole.
Facciamo un esempio. Se aprite il portafoglio e non ci trovate neanche un soldo, il solo osservare che non c’è
denaro vi fa emanare una vibrazione di perdita, di paura o di qualcosa di altrettanto negativo. Anche se non lo fate
consapevolmente, la Legge d’Attrazione reagisce alla vostra vibrazione e vi ricambia restituendovela in misura
maggiore, senza sapere quale sia l’azione che ha prodotto questa vibrazione negativa. Potrebbe darsi che stiate
ricordando, o fingendo, o sognando a occhi aperti o, come in questo caso, semplicemente osservando.

Ciclo dell’osservazione
(Attrazione involontaria)
Quando osservate ciò che ricevete nei diversi ambiti della vostra vita (soldi, lavoro, salute, relazioni eccetera),
rilasciate una sensazione (vibrazione) che può essere positiva o negativa.
OSSERVANDO INVIATE UNA VIBRAZIONE
Anche se forse non ne siete consapevoli, state perpetuando il ciclo dell’osservazione. La Legge d’Attrazione
risponderà alla vostra vibrazione, positiva o negativa, con la medesima vibrazione amplificata.
Che lo capiate o meno, che lo vogliate o meno, che ci crediate o meno, dovete rendervi conto che la Legge
d’Attrazione esiste già nella vostra vita.
Se quello che state osservando vi piace, allora esaltatelo e con la vostra esaltazione ne otterrete ancora di più.
Se quello che avete non vi piace, allora è giunto il momento di attingere alla Legge d’Attrazione con maggiore
consapevolezza, per smettere di attrarre ciò che non desiderate e cominciare ad attrarre ciò che desiderate. In altre
parole iniziate a esercitare quella che potremmo definire Attrazione intenzionale.
Che si tratti
di una vibrazione
positiva o negativa,
la Legge d’Attrazione
ve la restituisce amplificata.
Capire il significato
delle vostre parole

P AROLE, PAROLE, PAROLE


La maggior parte degli strumenti e dei fogli di lavoro contenuti in questo libro ha a che vedere con il linguaggio,
l’uso delle parole e, soprattutto, le sensazioni che ne derivano.
Continuando a leggere, scoprirete che le parole sono il denominatore comune di tutti gli esercizi del processo di
Attrazione intenzionale.

P ERCHÉ SI PONE UNA TALE ENFASI SULLE PAROLE?


Le parole sono ovunque. Le pronunciamo, le leggiamo, le scriviamo, le pensiamo, le vediamo, le digitiamo e le
sentiamo nella nostra testa. Il motivo per cui gli esercizi contenuti in questo libro si basano sulla scelta di vocaboli
ben precisi è che le parole che pensiamo e usiamo producono la vibrazione che poi emettiamo. Il termine
«compiti», per esempio, in alcune persone può scatenare una vibrazione negativa, mentre in altre può generarne una
positiva. La parola «soldi» può far nascere una vibrazione positiva in alcuni e negativa in altri. Nelle pagine
seguenti imparerete quali sono le parole che vi fanno attrarre cose che non volete.
I vostri pensieri sono costituiti da parole. Lo schema sottostante mostra il legame esistente tra le vibrazioni
positive o negative, i vostri pensieri e le vostre parole.

P AROLE CHE VI FANNO ATTRARRE


QUELLO CHE NON VOLETE
Non, no, niente

Facciamo un esempio: non pensate alla Statua della Libertà a New York.
So che lo avete appena fatto! Il vostro inconscio e il vostro conscio filtrano le parole non, no, niente.
Quando usate queste parole, in realtà interiorizzate nella vostra mente proprio ciò che vi è stato detto di non
fare.
Se dico: «Non pensate a una bufera di neve», vi posso assicurare che penserete subito a una bufera di neve.
Anche se l’istruzione era di non fare qualcosa, il vostro inconscio e conscio hanno eliminato quella parte di
istruzione.
Esistono altre espressioni comuni che vi portano a dedicare maggiore attenzione ed energia a ciò che NON
volete.
Vi siete mai sentiti pronunciare una di queste frasi?

Non diventare matto.


Non sto facendo un’accusa.
Niente fretta, niente ansia.
Non esitare a chiamarmi.
Non guardare adesso.
Non farti fregare.
Non correre con le forbici in mano.
Non preoccuparti.
Non dimenticarti.
Non voglio soffrire per...
Non voglio che i clienti cancellino gli appuntamenti.
Non sporcare.
Non fare tardi.
Non fumare.
Non sbattere la porta.
Non sto giudicando.
Niente panico.

La Legge d’Attrazione reagisce come la nostra mente: sente quello che voi NON volete. Quando vi sorprendete a
pronunciare una frase contenente le parole non, no, niente, in realtà state dedicando attenzione ed energia a quello
che NON volete.
Ecco uno strumento semplice ed efficace che vi aiuterà a ridurre e, con il tempo, eliminare l’uso delle parole
non, no, niente dal vostro vocabolario. Ogni volta che vi sentirete usare non, no, niente, fatevi questa domanda:
«E allora, che cosa voglio?» Ogni volta che parlate di quello che NON volete, in realtà gli state dando attenzione
ed energia. Quando vi domandate che cosa volete, la vostra risposta farà nascere una nuova frase costituita da
parole nuove. Quando le vostre parole cambiano, la vostra vibrazione cambia, e la buona notizia è che potete
emanare una sola vibrazione alla volta.
Quando pronunciate
una frase che contiene
le parolenon, no o niente,
in realtà dedicate
attenzione ed energia
a ciò che NON volete.

Domandatevi semplicemente:
«E ALLORA,
CHE COSA VOGLIO?»
DOMANDARSI: «E ALLORA, CHE COSA VOGLIO?»
Anziché usare non, no, niente, ecco come sarebbero le affermazioni dopo che vi sarete domandati: «E allora che
cosa voglio?»

Non esitare a chiamare. Chiama presto.


Niente panico. Stai calmo.
Non dimenticare di... Ricordati di...
Non fare tardi. Sii puntuale.
Non sbattere la porta. Chiudi senza far rumore.
Non voglio soffrire per... Andrà tutto bene.
Non voglio che i clienti cancellino gli appuntamenti. Voglio che i clienti rispettino gli appuntamenti.
Create nuove frasi positive:
Quando voi usate non, no e niente? Aggiungete frasi:

«Le emozioni positive e quelle negative non possono occupare la mente nello stesso tempo. Devono prevalere le
prime o le seconde. Spetta a noi far sì che prevalgano i sentimenti produttivi.»
N H , Pensa e arricchisci te stesso
APOLEON ILL
Quando passate
da quello che non volete
a quello che volete,
le parole cambiano.
Quando le parole cambiano,
la vibrazione cambia,
e voi potete emanare
una sola vibrazione alla volta.
RESETTARE LA VIBRAZIONE
In ogni momento potete dire se la vibrazione che state emanando è positiva o negativa riconoscendo la
sensazione che state provando. Queste emozioni vi fanno emanare delle vibrazioni, e nel mondo «vibrazionale» ne
esistono solo due tipi: positive e negative.
Potete resettare le vostre vibrazioni, trasformandole da negative a positive scegliendo parole e pensieri diversi.
È facile come chiedersi: «E allora, che cosa voglio?» Di nuovo, quando parlate di ciò che non volete e poi parlate
di ciò che volete le parole cambiano. Potete emanare una sola vibrazione alla volta, perciò, quando le vostre
parole cambiano, cambia anche la vostra vibrazione. Detto in parole povere, per resettare la vostra vibrazione vi
basta cambiare le parole che usate e i pensieri che avete in testa.

La Legge d’Attrazione non ricorda quale vibrazione emanavate cinque minuti fa, cinque giorni fa, cinque o
cinquant’anni fa. Reagisce solo alla vibrazione che emanate adesso, in questo preciso istante, e ve la restituisce
amplificata.
Per sapere
se state emanando
una vibrazione positiva
o negativa in un certo ambito
della vostra vita,
date un’occhiata ai risultati
che state ottenendo
in quell’ambito.
Rispecchiano perfettamente
le vibrazioni che emanate.
Attrazione intenzionale

N capitolo seguente scoprirete come usare la Legge d’Attrazione più consapevolmente. Per farlo dovrete seguire
EL

una facile formula strutturata in 3 fasi. Oltre a imparare queste tre fasi e a seguire due casi oggetto di studio, potrete
partecipare attivamente compilando i fogli di lavoro che trovate in fondo e all’interno del volume.
Se non siete sicuri di quale sia l’ambito specifico della vostra vita al quale applicare l’Attrazione intenzionale,
scegliete quello che vi soddisfa meno. Potrebbe essere la vostra relazione (o i rapporti interpersonali), la carriera,
la salute, gli affari o la situazione economica.
Vi consiglio di fare gli esercizi solo dopo aver finito di leggere il libro e di applicarli all’ambito specifico che
avete scelto.
Imparando a utilizzare
la consapevolezza
del desiderio, la chiarezza
d’intenti e la sensibilità
ai vostri stati d’animo
attrarrete intenzionalmente
ciò che volete.
La formula in 3 fasi
dell’Attrazione intenzionale

F ASE 1: INDIVIDUATE IL VOSTRO DESIDERIO


Sembra facile, vero? La maggior parte delle persone non sa molto bene che cosa vuole, ma sa perfettamente ciò
che non vuole. In questa fase imparerete perché è utile sapere che cosa non vi piace.

F ASE 2: P RESTATE ATTENZIONE AL VOSTRO DESIDERIO


La Legge d’Attrazione vi darà di più di ciò cui dedicate attenzione, energia e concentrazione. In questa fase
imparerete a farlo semplicemente comprendendo come scegliere le parole.

F ASE 3: P ERMETTETELO
Vi chiedete perché i vostri desideri non si traducano in realtà? La velocità alla quale i vostri desideri si
realizzano dipende da quanto lo permettete. Questa è la fase più importante.
Individuate il vostro desiderio
3Prestate attenzione al vostro desiderio
FASI Permettetelo

Fase 1: Individuate il vostro desiderio


I primo passo da compiere per fare in modo che la Legge d’Attrazione agisca a vostro vantaggio è avere le idee
L

chiare su quello che volete. Il problema della maggior parte delle persone è non sapere che cosa VUOLE, e sapere
perfettamente che cosa NON vuole. Sapere che cosa non volete è effettivamente una buona notizia. Come scoprirete
in questo capitolo, sapere ciò che non volete diventerà un utile strumento.

CHE COS’È IL CONTRASTO?


Il Contrasto (concetto che ho appreso dalle opere di Jerry ed Esther Hicks), per quanto riguarda la Legge
d’Attrazione, è qualunque cosa non vi piaccia, non vi faccia sentire bene o vi porti ad avere uno stato d’animo
negativo. Nel momento in cui nella vostra vita individuate qualcosa che vi sembra un Contrasto, e passate il tempo
a lamentarvene, a parlarne o a dichiarare di non volerlo, emanate una vibrazione negativa. La Legge d’Attrazione
reagisce alla vostra vibrazione negativa restituendovi di più della stessa cosa.

IL CONTRASTO È UTILE?
Sì. Osservando il Contrasto e identificandolo come qualcosa che non volete, vi chiarite le idee su ciò che volete.
Chiedetevi semplicemente: «E allora, che cosa voglio?» In altre parole, potete usare il Contrasto per fare chiarezza
su ciò che volete, rispondendo a questa domanda.
Prendiamo per esempio il vostro primo partner. Ci sono diverse probabilità che non stiate più con quella
persona, e che di quella relazione ricordiate tutta una serie di elementi che non vi sono piaciuti. Questo è il vostro
elenco di Contrasto e vi aiuterà a rendervi più chiaro ciò che volete da un partner.
Osservare il Contrasto
è fondamentale
perché vi aiuta
a fare chiarezza
su ciò che volete.
P ERCHÉ È IMPORTANTE INDIVIDUARE IL CONTRASTO?
Ogni volta che osservate il Contrasto nella vostra vita, sperimentate la chiarezza di idee.
Immaginate di essere in macchina con il vostro migliore amico che continua a giocherellare con la radio. Alla
fine sceglie una stazione che trasmette musica heavy metal, che voi detestate. Cominciate a sentirvi stressati.
Dopo cinque secondi di quella musica dite a voi stessi: «Questa è la mia macchina e non voglio ascoltare questa
roba un secondo di più». Allungate la mano verso la radio e vi sintonizzate sulla vostra stazione preferita, che
trasmette musica leggera. Vi sentite immediatamente più felici e rilassati.
Avete notato come vi siete chiariti le idee prestando attenzione a ciò che non vi piace? In altre parole, il vostro
Contrasto vi ha permesso di fare chiarezza.
Per aiutarvi a osservare
brevemente il Contrasto,
domandatevi:
«E allora, che cosa voglio?»
QUANTO DURA «BREVEMENTE»?
La chiave per ottenere ciò che volete senza rimanere bloccati a pensare a ciò che non volete consiste
nell’osservare il Contrasto brevemente.
Solo voi potete decidere quanto duri brevemente. Per alcuni, sperimentare il Contrasto in una relazione può
durare anni; altri lo osservano per meno tempo. Potreste mettere fine a una relazione al primo appuntamento.
Considerate che, quando sperimentate il Contrasto in merito a odori, suoni o gusti, la vostra tolleranza è minima.
Pensate a questi casi:
– Quanto a lungo annusereste qualcosa che non ha un buon odore?
– Quanto a lungo ascoltereste della musica che non ha un bel suono?
– Quanto a lungo mangereste qualcosa che non ha un buon sapore?
In simili situazioni, osservate il Contrasto brevemente e lo modificate VELOCEMENTE. Tuttavia, in alcuni
ambiti della vostra vita potreste osservare il Contrasto per troppo tempo:

Relazioni
Carriera
Salute
Altro
Soldi

In generale, minore è la quantità di tempo passato a dedicare attenzione, energia e concentrazione al Contrasto,
meglio è. Il processo per fare chiarezza tramite il Contrasto, che apprenderete da questo libro, vi aiuterà.
Individuate
ciò che vi fa stare bene
e fatelo ancora di più.
IL VOSTRO OBIETTIVO È LIMITARE IL CONTRASTO IN TUTTI GLI AMBITI DELLA VOSTRA VITA
È GIUSTO sentirsi bene in tutti gli ambiti della vita. Vi sembra egoistico? È GIUSTO sentirsi egoisti quando si
capisce che essere egoisti significa semplicemente prendersi cura di se stessi.

Egoismo = Prendersi cura di se stessi

Siete egoisti riguardo a quello che mangiate?


Siete egoisti riguardo a quello che annusate?
Siete egoisti riguardo a quello che indossate?
Siete egoisti riguardo a quello che ascoltate?

Vi sto incoraggiando a essere egoisti in tutti gli ambiti della vita, soprattutto:

Nella carriera Nelle salute


Nei soldi Nelle relazioni

In questi quattro ambiti le persone tendono a provare numerose emozioni negative e a osservarle a lungo, in molti
casi per anni.
IL PROCESSO PER FARE CHIAREZZA TRAMITE IL CONTRASTO
Il processo per fare chiarezza tramite il Contrasto vi aiuterà a chiarirvi le idee riguardo ai vostri desideri.
Ecco alcuni ambiti importanti della vostra vita in cui la chiarezza è utile:

Carriera
Soldi
Relazione con il partner
Amicizia
Rapporti di lavoro
Clienti attuali
Clienti potenziali
Istruzione
Salute

Ora esamineremo due casi che illustrano in che modo il processo per fare chiarezza tramite il Contrasto sia stato
efficace.
CASI
Dopo aver insegnato la Legge d’Attrazione a migliaia di studenti, ho raccolto numerose storie di persone la cui
vita è cambiata grazie a questo processo.
Vedere messe per iscritto le vicende di qualcun altro rende vivo questo strumento, così ho incluso due casi che
rappresentano due degli ambiti più comuni in cui le persone usano la Legge d’Attrazione per ottenere ancora di più
di quello che vogliono.
La storia di Janice vi mostrerà in che modo le tre fasi – Individuate il vostro desiderio, Prestate attenzione al
vostro desiderio e Permettetelo – funzionano nell’attrarre una relazione ideale.
La storia di Greg si focalizza su un’altra questione difficile per molti: il denaro.
Janice e la relazione ideale

Janice, trentaquattro anni, è stanca e frustrata perché continua a conoscere uomini che mostrano interesse nei suoi
confronti, ma che non sono adatti a lei. Si lamenta di attrarre uomini non disponibili, insensibili e che raramente la
mettono in cima alla lista delle loro priorità.
Janice ha deciso di usare la Legge d’Attrazione per attrarre la relazione ideale.
Ha cominciato il processo di Attrazione intenzionale con la Fase 1 (Individuate il vostro desiderio) utilizzando il
foglio di lavoro del processo per fare chiarezza tramite il Contrasto. Date un’occhiata al suo foglio di lavoro alla
pagina seguente.
Nel suo caso, Janice è riuscita a generare un lungo elenco di Contrasto ricordando tutta una serie di relazioni
passate e tutto ciò che non le piaceva di quelle relazioni.
Foglio di lavoro per fare
chiarezza tramite il Contrasto
(Janice. La mia relazione ideale)

Contrasto Chiarezza
Cose che non mi piacciono Cose che mi piacciono
(Colonna A) (Colonna B)

1. Un uomo autoritario.
2. Un uomo che non sa ascoltare.
3. Un uomo poco affettuoso.
4. Un uomo che non si preoccupa di che cosa pensi o di come mi senta.
...
5. Un uomo poco estroverso.
6. Un uomo cui non piace viaggiare.
7. Un uomo che mi mette sempre fretta.
8. Un uomo che prende le decisioni senza di me.
9. Un uomo che non ama andare al cinema o a ballare.

Janice ha scritto il suo Contrasto nella Colonna A. Per svolgere questo esercizio ha ricordato tre relazioni
passate e ha impiegato un paio di giorni a compilare l’elenco.
Foglio di lavoro per fare
chiarezza tramite il Contrasto
(Janice. La mia relazione ideale)

Contrasto Chiarezza
Cose che non mi piacciono Cose che mi piacciono
(Colonna A) (Colonna B)

1. Un uomo flessibile, equilibrato.


1. Un uomo autoritario.
2. Un uomo che sa ascoltare.
2. Un uomo che non sa ascoltare.
3. Un uomo affettuoso, sensibile.
3. Un uomo poco affettuoso.
4. Un uomo che mi chiede che cosa penso e come mi sento.
4. Un uomo che non si preoc cupa di che cosa pensi o
5. Un uomo cui piace uscire a divertirsi con i miei amici.
di come mi senta.
6. Un uomo cui piace avere una vita sociale. Ama i viaggi brevi e lunghi, l’avventura ed
5. Un uomo poco estroverso.
esplorare nuovi posti insieme.
6. Un uomo cui non piace viag giare.
7. Un uomo che ha pazienza, che lascia che le cose avvengano a tempo debito.
7. Un uomo che mi mette sem pre fretta.
8. Un uomo che chiede il mio parere nel prendere le decisioni.
8. Un uomo che prende le deci sioni senza di me.
9. Un uomo cui piace il teatro, il cinema, che ama andare ai concerti; cui piace il
9. Un uomo che non ama anda re al cinema o a ballare.
divertimento e andare a ballare.

Janice ha letto ogni elemento del suo elenco e si è domandata: «E allora, che cosa voglio?» Dopo aver scritto la
risposta nella Colonna B ha tirato una linea sul Contrasto corrispondente nella Colonna A.
Nota: in questo esempio abbiamo inserito nove elementi nell’elenco di Janice. Questo esercizio è più efficace
quando nel vostro elenco di Contrasto inserite il maggior numero possibile di elementi, anche qualche decina.
Maggiore è il Contrasto che individuate, maggiore chiarezza farete.
Greg e il denaro

Greg, ventisette anni, riesce a stento a sbarcare il lunario. Si lamenta in continuazione di non avere abbastanza
soldi. In realtà, dice di sentirsi stressato riguardo alla sua situazione economica. Greg è un consulente finanziario
che lavora in proprio e incontra problemi a tenersi stretti i clienti.
Ha deciso di usare la Legge d’Attrazione per attrarre la sua situazione economica ideale.
Il processo di Attrazione Intenzionale comincia con la Fase 1 (Individuate il vostro desiderio) utilizzando il
Foglio di lavoro per fare chiarezza tramite il Contrasto. Date un’occhiata al foglio di lavoro di Greg nella pagina
seguente.
Nota: nel caso di Greg abbiamo inserito un totale di dieci elementi nell’elenco di Contrasto. Questo esercizio è
più efficace quando nell’elenco viene inserito il maggior numero possibile di elementi, anche qualche decina.
Maggiore è il Contrasto che individuate, maggiore è la chiarezza che otterrete.
Foglio di lavoro per fare
chiarezza tramite il Contrasto
(Greg. La mia situazione economica ideale)

Contrasto Chiarezza
Cose che non mi piacciono Cose che mi piacciono
(Colonna A) (Colonna B)

1. Non c’è denaro a sufficienza.


2. Ci sono sempre bollette da pagare.
3. Mi limito a sbarcare il lunario.
4. Non posso permettermi niente di ciò che voglio.
5. Il flusso di denaro è discontinuo.
6. Non vinco mai niente.
7. Guadagno sempre la stessa somma di denaro.
8. Il denaro non entra facilmente nelle casse della mia famiglia.
9. Pagare l’affitto è una lotta continua.
10. Le questioni riguardanti i soldi mi stressano.

Greg ha scritto il suo elenco di Contrasto nella Colonna A. Ha richiamato alla mente l’intero quadro economico
in cui si è trovato nell’ultimo anno e ha trascorso due ore a compilare la lista. Se avesse voluto avrebbe potuto
impegnare giorni a completarla.
Foglio di lavoro per fare
chiarezza tramite il Contrasto
(Greg. La mia situazione economica ideale)

Contrasto Chiarezza
Cose che non mi piacciono Cose che mi piacciono
(Colonna A) (Colonna B)

1. Non c’è denaro a sufficienza. 1. C’è denaro in abbondanza.


2. Ci sono sempre bollette da pagare. 2. Pago le bollette con facilità e velocità.
3. Mi limito a sbarcare il lunario. 3. Ho sempre soldi in più.
4. Non posso permettermi niente di ciò che voglio. 4. Ho sempre soldi sufficienti a comprare quello che voglio.
5. Il flusso di denaro è discon tinuo. 5. Il flusso di denaro è continuo e arriva da diverse fonti.
6. Non vinco mai niente. 6. Vinco spesso dei premi; ricevo regali e cose gratuite.
7. Guadagno sempre la stessa somma di denaro. 7. Incremento costantemente i miei risparmi da fonti conosciute e sconosciute.
8. Il denaro non entra facilmente nelle casse della mia famiglia. 8. Il denaro entra nelle mie tasche con facilità.
9. Pagare l’affitto è una lotta continua. 9. Pago facilmente l’affitto e ho sempre dei soldi.
10. Le questioni riguardanti i soldi mi stressano. 10. Affronto bene il mio rapporto con i soldi.

Greg ha letto il suo elenco e si è chiesto: «E allora, che cosa voglio?» Ha scritto la risposta nella Colonna B e
ha tirato una linea sul Contrasto corrispondente nella Colonna A.
Compilate il vostro foglio di lavoro per fare chiarezza tramite il Contrasto

Scegliete un ambito della vostra vita che vorreste cambiare.


Nella Colonna A elencate tutto quello che vi affligge. Per esempio, se state scrivendo un elenco di Contrasto
riguardo alla vostra carriera ideale, potrete inserire elementi come «troppe ore di lavoro» o «una paga troppo
bassa». Sentitevi liberi di fare riferimento a qualsiasi impiego precedente per creare la vostra lista.
Potete metterci tutto il tempo che vi serve. Ricordate, più elementi inserite, maggiore chiarezza raggiungerete. Vi
suggerisco di elencarne 50-100. Trascorrete qualche giorno a compilare la lista per essere sicuri di aver pensato a
tutti i principali episodi di Contrasto.
Dopo aver terminato l’elenco di Contrasto nella Colonna A, leggete ogni voce e chiedetevi: «E allora, che cosa
voglio?» A questo punto compilate la Colonna B.
Usando questo foglio di lavoro capirete meglio ciò che volete (chiarezza del desiderio) facendo una lista di ciò
che non volete (Contrasto). Dopo aver fatto chiarezza, tirate una riga sull’elemento di Contrasto corrispondente.
Foglio di lavoro per fare
chiarezza tramite il Contrasto
(Il/La mio/a __________________ ideale)

Contrasto Chiarezza
Cose che non mi piacciono Cose che mi piacciono
(Colonna A) (Colonna B)
Inserite le cose che non vi piacciono Inserite le cose che vorreste
Foglio di lavoro per fare
chiarezza tramite il Contrasto
(Il/La mio/a __________________ ideale)

Contrasto Chiarezza
Cose che non mi piacciono Cose che mi piacciono
(Colonna A) (Colonna B)

Potete trovare altre copie di questo foglio di lavoro nelle ultime pagine del volume.
P ER RIASSUMERE LA F ASE 1:
INDIVIDUATE IL VOSTRO DESIDERIO
Avete completato la prima fase dell’Attrazione intenzionale: Individuate il vostro desiderio.

Ecco che cosa abbiamo trattato in questa sezione

Le vostre parole generano una vibrazione positiva o negativa.


Quando usate le parole non, no, niente continuate a dedicare sempre più attenzione, energia e concentrazione
a ciò cui vi riferite.
Quando sentite voi stessi dire non, no, niente domandatevi: «E allora, che cosa voglio?»
Quando passate da ciò che non volete a ciò che volete le parole cambiano, e quando le parole cambiano la
vostra vibrazione cambia.
Potete emanare una sola vibrazione alla volta.
Potete resettare la vostra vibrazione cambiando le parole, ricordandovi che i pensieri sono costituiti da
parole.
Il Contrasto è tutto ciò che non percepite come positivo.
Osservate brevemente il Contrasto sapendo che la Legge d’Attrazione reagisce sempre alla vostra vibrazione.
Usate il Contrasto per aiutarvi a fare chiarezza.
Quando scrivete il vostro elenco di Contrasto trovate il maggior numero possibile di elementi. Più Contrasto
individuate, più chiarezza farete.

Ricordate, a questo punto avete solo individuato il vostro desiderio. Può darsi che, quando avete identificato e
messo per iscritto ciò che volte, vi siate sentiti bene, o vi sia sorto qualche dubbio.
Nei capitoli seguenti imparerete come continuare a seguire la Legge d’Attrazione usando la Fase 2 e la Fase 3.
Individuate il vostro desiderio
3 Prestate attenzione al vostro desiderio
FASI Permettetelo

Fase 2: Prestate
attenzione al vostro desiderio
P RESTARE ATTENZIONE AUMENTA LA VIBRAZIONE
Alzare, aumentare la vostra vibrazione significa semplicemente prestare al vostro desiderio maggiore attenzione,
energia e concentrazione positive.
Non è sufficiente individuare il desiderio; dovete anche prestargli attenzione positiva. In questo modo potrete
essere sicuri di includere la vibrazione del vostro desiderio nella vostra attuale vibrazione.
La Legge d’Attrazione vi restituisce amplificato ciò cui voi dedicate attenzione, energia e concentrazione. Ma se
individuate il vostro desiderio e non gli dedicate le opportune cure, allora non ci sarà nessuna manifestazione.
Tutto sta nell’individuare il vostro desiderio e continuare a prestargli attenzione, così da includere la vibrazione
del desiderio nella vostra vibrazione attuale. Ed è a quest’ultima che la Legge d’Attrazione reagisce.
Alcune persone sono brave a capire ciò che vogliono, ma poi infilano l’elenco che hanno scritto da qualche parte
e non vi prestano più attenzione. Lo ribadisco: la Legge d’Attrazione reagisce solo a ciò cui voi prestate attenzione.
Il capitolo seguente spiega questo concetto servendosi dell’idea che, attorno a noi, vi sia una «bolla
vibrazionale» in cui sono contenute tutte le nostre vibrazioni attuali. Dovete assicurarvi di includere la vibrazione
del vostro desiderio nella vostra bolla vibrazionale.

CHE COSA STO INCLUDENDO NELLA MIA BOLLA VIBRAZIONALE?


Immaginate una bolla che vi circonda, al cui interno si trovano tutte le vibrazioni che emanate. La Legge
d’Attrazione reagisce a tutto ciò che si trova all’interno della bolla vibrazionale.

I vostri desideri sono dentro o fuori della bolla?

È importante che capiate che i vostri obiettivi, sogni e desideri sono fuori della bolla vibrazionale. Se fossero
dentro si sarebbero già compiuti e voi ve li stareste godendo. Prendiamo per esempio l’esercizio della Fase 1 per
individuare il vostro nuovo desiderio. Adesso che avete le idee più chiare riguardo a ciò che volete ottenere,
dovete far entrare quella vibrazione nella vostra vibrazione attuale, perché è a essa che la Legge d’Attrazione
reagisce. Se scrivete il vostro elenco di desideri e lo infilate in un cassetto, il vostro desiderio non si manifesterà
perché la Legge d’Attrazione reagisce solamente a ciò che si trova nella vostra bolla vibrazionale.
Nella Fase 2 del processo di Attrazione intenzionale imparerete a usare le parole per dedicare attenzione,
energia e concentrazione al vostro nuovo desiderio, creando un’Affermazione del desiderio.
Mentre mantenete attenzione, energia e concentrazione verso il vostro desiderio, lo state includendo nella bolla
vibrazionale alla quale la Legge d’Attrazione reagisce.
Che cosa state includendo nella vostra bolla vibrazionale?

LO STO INCLUDENDO O ESCLUDENDO


DALLA MIA BOLLA VIBRAZIONALE?

Usando il foglio di lavoro di pagina 56, stabilite in quale colonna inserire ciascuna delle affermazioni
sottostanti.

Parlare di ciò che desidero.


Notare qualcosa che mi piace.
Sognare a occhi aperti ciò che desidero.
Visualizzare il mio desiderio.
Fingere di avere già ciò che desidero.
Dire sì a qualcosa.
Dire no a qualcosa.
Preoccuparmi per qualcosa.
Lamentarmi di qualcosa.
Ricordare qualcosa di positivo.
Ricordare qualcosa di negativo.
Osservare qualcosa di positivo.
Osservare qualcosa di negativo.
Divertirmi con l’idea di avere ciò che desidero.
Fare un collage del mio desiderio.
Pregare per il mio desiderio.
Festeggiare qualcosa che mi piace.
Che cosa includo
nella mia
bolla vibrazionale?
Foglio di lavoro
La mia bolla vibrazionale

Azione che lo INCLUDE Azione che lo ESCLUDE


nella mia bolla vibrazionale dalla mia bolla vibrazionale

Nella pagina seguente trovate un foglio di lavoro già compilato.


Notate che anche quando dite «No» a una cosa, le dedicate attenzione, energia e concentrazione. In quel momento
quella cosa viene inclusa nella vostra bolla vibrazionale. Prestando un qualunque tipo di attenzione a una
qualunque cosa, la includete nella vostra vibrazione attuale.
Foglio di lavoro
La mia bolla vibrazionale

Azione che lo INCLUDE Azione che lo ESCLUDE


nella mia bolla vibrazionale dalla mia bolla vibrazionale

Parlare di ciò che desidero.


Notare qualcosa che mi piace.
Sognare a occhi aperti ciò che desidero.
Visualizzare il mio desiderio.
Fingere di avere già ciò che desidero.
Dire sì a qualcosa.
Dire no a qualcosa.
Preoccuparmi per qualcosa.
Vedete come tutto viene incluso?
Lamentarmi di qualcosa.
Ricordare qualcosa di positivo.
Ricordare qualcosa di negativo.
Osservare qualcosa di positivo.
Osservare qualcosa di negativo.
Divertirmi con l’idea di avere ciò che desidero.
Fare un collage del mio desiderio.
Pregare per il mio desiderio.
Festeggiare qualcosa che mi piace.
DUE STRUMENTI UTILI AD AUMENTARE LA VIBRAZIONE PER ALIMENTARE IL VOSTRO DESIDERIO
Uno degli elementi chiave che permette alla Legge d’Attrazione di agire a vostro vantaggio consiste nel
mantenere i desideri all’interno della vostra vibrazione attuale, ossia della vostra bolla vibrazionale.
Nelle pagine seguenti vi spiegherò in che modo le vostre affermazioni possono aiutarvi a includere il desiderio
nella bolla vibrazionale; vi fornirò uno strumento straordinario che vi aiuterà a riformulare le vostre affermazioni
in modo che FUNZIONINO. E poi vi presenterò quello che io chiamo «Affermazione del desiderio», un efficace
mezzo che vi permetterà di includere e mantenere il vostro nuovo desiderio nella bolla vibrazionale. È
particolarmente utile quando vi trovate a gestire nuovi desideri di cui potreste dimenticarvi se non prestate loro
un’attenzione consapevole.
Ma prima di tutto, vi spiegherò perché l’uso delle affermazioni potrebbe non aumentare la vostra vibrazione.

P ERCHÉ L’USO DELLE AFFERMAZIONI POTREBBE NON AUMENTARE LA VIBRAZIONE


Un’affermazione è una dichiarazione fatta utilizzando il tempo presente per esprimere un desiderio. La frase «Ho
un corpo snello» è un esempio di affermazione positiva.
Ogni volta che leggerete la vostra affermazione avrete una reazione diversa secondo le sensazioni che le parole
suscitano in voi. Ricordate, la Legge d’Attrazione reagisce alle vibrazioni che emanate, che cambiano a seconda di
come vi sentite, e non delle parole che utilizzate. Se, per esempio, dite a voi stessi che avete un corpo snello
quando in realtà non lo avete, o quando avere un corpo snello vi sembra un’utopia, produrrete vibrazioni negative.
Emanerete una vibrazione di dubbio (una vibrazione negativa) alla quale la Legge d’Attrazione reagirà dandovi di
più della stessa cosa, anche se è indesiderata.
Un’affermazione positiva può generare una vibrazione negativa. La maggior parte delle affermazioni non
funziona perché la Legge d’Attrazione non reagisce alle vostre parole; reagisce a come vi sentite riguardo alle
parole che usate.
Nella pagina seguente trovate un elenco di affermazioni positive. Dopo averle lette tutte, chiedetevi che tipo di
vibrazione state emanando, se negativa o positiva.

+ – Vibrazione
Tutti i rapporti con la mia famiglia sono armoniosi.
Amo il mio corpo.
Sono milionario.
La mia attività prospera.
Godo di una salute ideale.

Domanda: Quando queste affermazioni emanano una vibrazione positiva?


Risposta: Quando sono vere!

Quando affermate qualcosa che non è vero, emanate una vibrazione negativa, perché la vostra affermazione fa
sorgere dei dubbi dentro di voi. Quando fate quella affermazione, una parte di voi dice:
Non è vero, i rapporti con la mia famiglia non sono armoniosi.
Non è vero, non amo il mio corpo.
Non è vero, non sono ancora milionario.
Non è vero, la mia attività non prospera.
Non è vero, non godo di una salute ideale.

Se volete usare le affermazioni, è importante che esse siano vere perché possano farvi sentire bene. A pagina 62
vi fornirò uno strumento che vi aiuterà a riformulare un’affermazione in modo che sia SEMPRE vera per voi e ciò
vi permetterà di emanare una vibrazione positiva.
La Legge d’Attrazione
reagisce al modo
in cui vi sentite
riguardo a quello
che affermate
e a quello
che pensate.
STRUMENTO 1: RIFORMULARE LE AFFERMAZIONI PERCHÉ DIANO UNA SENSAZIONE MIGLIORE
Alcuni di voi hanno sempre pensato di dover usare il tempo presente in un’affermazione. Vi suggerisco invece di
dire che state per. Di fatto, il processo di manifestazione del vostro desiderio comincia quando ci pensate, ne
parlate, lo scrivete o quando gli dedicate qualunque forma di attenzione, energia e concentrazione. Quando dite:
«Sto per...» quell’affermazione diventa vera, e se per voi è vera comunica una buona sensazione, e ciò equivale a
una vibrazione positiva.
Rivediamo le affermazioni della pagina seguente, cominciando ogni frase come segue:

Sto per...

Sto per rendere armoniosi i rapporti con la mia famiglia.


Sto per amare il mio corpo sempre di più.
Sto per diventare più ricco.
Sto per far prosperare la mia attività.
Sto per godere di una salute ideale.

Ora ogni affermazione è vera! Quando un’affermazione per voi è vera è anche positiva. E quando è positiva, voi
emanate una vibrazione cui la Legge d’Attrazione reagisce amplificandola.
STRUMENTO 2:
LO STRUMENTO DI AFFERMAZIONE
DEL DESIDERIO

L’Affermazione del desiderio è uno strumento efficace per aumentare la vostra vibrazione, e costituisce il cuore
della seconda fase del processo di Attrazione intenzionale. Una volta che avete le idee chiare su ciò che desiderate,
scrivere un’Affermazione del desiderio vi aiuta a prestare attenzione a quel desiderio. Ricordate, la Legge
d’Attrazione dice che qualunque cosa cui dedicate attenzione, energia e concentrazione vi sarà ridata in maggior
misura e l’Affermazione del desiderio vi permette di fare proprio questo.
Per esempio, potreste dire: «Voglio una casa tutta mia». In quel momento la Legge d’Attrazione sta facendo
quadrare tutte le circostanze e gli eventi per farvela avere. Ma se siete come la maggior parte delle persone,
probabilmente vi saboterete da soli affermando di non potervi permettere una casa tutta vostra e così facendo
emanate una vibrazione di mancanza, che è poi quella cui la Legge d’Attrazione reagisce.
Una volta che avrete scritto l’Affermazione del desiderio, proverete entusiasmo e speranza, sensazioni che
dimostrano che la vostra vibrazione è salita.
L’Affermazione del desiderio è costituita da tre elementi:

La frase di apertura.
corpo (il vostro elenco per fare chiarezza della Fase 1).
frase di chiusura.

Nel capitolo seguente imparerete a usate questi tre elementi per creare la vostra Affermazione del desiderio.

Affermazione del desiderio. Frase di apertura

Sto per attrarre tutto quello che devo fare, sapere o avere per attrarre il mio desiderio ideale.
Affermazione del desiderio. Corpo

Usate le affermazioni del vostro elenco per fare chiarezza (vedi pp. 47-48) insieme a queste frasi:

Adoro sapere che il/la mio/a __________ ideale __________


Adoro la sensazione che provo quando _________________
Ho deciso di sempre _____________ più _______________
Mi esalta _______________________________________
Amo l’idea di ____________________________________
Sono esaltato al pensiero di _________________________
Amo vedere me stesso _____________________________

Esempi:

Adoro sapere che il mio partner ideale vive nella mia città.
Adoro la sensazione che provo quando faccio un versamento bancario per la mia attività.
Sono esaltato al pensiero di viaggiare con il mio partner ideale.
Amo l’idea di avere un ricco portafoglio clienti.
Amo vedere me stesso compiere scelte alimentari salutari.

Le frasi precedenti vi permettono di parlare del vostro desiderio e allo stesso tempo di sapere che esso è vero.
Voi ADORATE sapere, o amate l’idea, o amate vedere voi stessi che... eccetera. A questo punto state includendo
una vibrazione positiva riguardante il vostro desiderio nella vostra bolla vibrazionale. L’uso del termine ideale è
importante. Fare riferimento a un partner ideale, a una salute ideale o a una carriera ideale vi permette di parlarne
adesso, e, di conseguenza, di farlo rientrare nella vostra bolla vibrazionale. Ricordate, lo scopo dell’Affermazione
del desiderio è quello di aiutarvi a includere il nuovo desiderio nella bolla vibrazionale.
Riuscite a percepire la differenza vibrazionale tra:

• Adoro sapere che la mia relazione ideale è spiritualmente ricca ed edificante.


E
• Le mie relazioni sono spiritualmente ricche ed edificanti.
Nella prima affermazione state dicendo che la vostra relazione ideale è spiritualmente ricca ed edificante e
questa affermazione è valida sia che la relazione la stiate vivendo o meno. La vostra vibrazione è positiva. Non
state affermando di vivere la vostra relazione ideale in questo momento, ma state dicendo di essere perfettamente
consapevoli di desiderare questi attributi nella vostra relazione ideale.
Con la seconda affermazione dichiarate di avere già delle relazioni spiritualmente ricche ed edificanti. Se ciò
non è vero vi sorgeranno dei dubbi, che genereranno una vibrazione negativa.

Affermazione del desiderio. Frase di chiusura

La Legge d’Attrazione si sta manifestando e sta orchestrando tutto quello che è necessario per restituirmi il mio
desiderio.

Esempi di affermazioni del desiderio già compilate

Prima di scrivere la vostra Affermazione del desiderio, date un’occhiata a quelle di Janice e Greg.
Ricordate: nella prima fase, Janice e Greg avevano compilato un elenco di Contrasto (cose che non piacevano)
per chiarirsi le idee riguardo ai propri desideri. Ho accluso il loro Foglio per fare chiarezza tramite il Contrasto
per mostrarvi come questo li abbia aiutati a creare la loro Affermazione del desiderio.
Foglio di lavoro per fare
chiarezza tramite il Contrasto
(Janice. La mia relazione ideale)

Contrasto Chiarezza
Cose che non mi piacciono Cose che mi piacciono
(Colonna A) (Colonna B)

1. Un uomo flessibile, equilibrato.


1. Un uomo autoritario.
2. Un uomo che sa ascoltare.
2. Un uomo che non sa ascoltare.
3. Un uomo affettuoso, sensibile.
3. Un uomo poco affettuoso.
4. Un uomo che mi chiede che cosa penso e come mi sento.
4. Un uomo che non si preoccupa di che cosa pensi o
5. Un uomo cui piace uscire a divertirsi con i miei amici.
di come mi senta.
6. Un uomo cui piace avere una vita sociale. Ama i viaggi brevi e lunghi, l’avventura ed
5. Un uomo poco estroverso.
esplorare nuovi posti insieme.
6. Un uomo cui non piace viaggiare.
7. Un uomo che ha pazienza, che lascia che le cose avvengano a tempo debito.
7. Un uomo che mi mette sempre fretta.
8. Un uomo che chiede il mio parere nel prendere le decisioni.
8. Un uomo che prende le decisioni senza di me.
9. Un uomo cui piace il teatro, il cinema, che ama andare ai concerti; cui piace il
9. Un uomo che non ama andare al cinema o a ballare.
divertimento e andare a ballare.
L’Affermazione del desiderio di Janice
La mia relazione ideale
Frase di apertura

Sto per attrarre tutto quello che devo fare, sapere o avere per attrarre la mia relazione ideale.

Corpo

Adoro la sensazione che provo nel sapere che la mia relazione ideale è con un uomo flessibile ed equilibrato, in
grado di ascoltare e cui piace intrattenersi in conversazione.
Adoro la sensazione che provo nel sapere che il mio uomo ideale è affettuoso e sensibile e chiede sempre il mio
parere. Amo il fatto che mi chieda di prendere parte alle decisioni.
Amo sapere che il mio compagno ideale non vede l’ora di uscire con i miei amici. Ci piace fare insieme viaggi
brevi e lunghi, gite e vacanze che ci uniscono ancora di più.
Ho deciso che il mio compagno ideale è paziente, altruista, gentile e lascia avvenire le cose a tempo debito. È
magnifico che chieda il mio parere e il mio stato d’animo riguardo a certe questioni, ed è splendido fare con lui
conversazioni equilibrate in cui interveniamo entrambi. Amo chiedere al mio uomo degli spunti e che lui li chieda a
me.
È una gioia pensare di andare a teatro, al cinema e in discoteca con il mio compagno ideale. Amo il fatto che lui
mi adori e che a lui piaccia essere adorato. Lui è ottimista e ama essere incoraggiato. Mi sostiene e si fa sostenere.

Frase di chiusura

La Legge d’Attrazione si sta manifestando e sta orchestrando tutto ciò che è necessario per restituirmi il mio
desiderio.
Foglio di lavoro per fare
chiarezza tramite il Contrasto
(Greg. La mia situazione economica ideale)

Contrasto Chiarezza
Cose che non mi piacciono Cose che mi piacciono
(Colonna A) (Colonna B)

1. Non c’è denaro a sufficienza. 1. C’è denaro in abbondanza.


2. Ci sono sempre bollette da pagare. 2. Pago le bollette con facilità e velocità.
3. Mi limito a sbarcare il lunario. 3. Ho sempre soldi in più.
4. Non posso permettermi niente di ciò che voglio. 4. Ho sempre soldi sufficienti a comprare quello che voglio.
5. Il flusso di denaro è discontinuo. 5. Il flusso di denaro è continuo e arriva da diverse fonti.
6. Non vinco mai niente. 6. Vinco spesso dei premi; ricevo regali e cose gratuite.
7. Guadagno sempre la stessa somma di denaro. 7. Incremento costantemente i miei risparmi da fonti conosciute e sconosciute.
8. Il denaro non entra facilmente nelle casse della mia famiglia. 8. Il denaro entra nelle mie tasche con facilità.
9. Pagare l’affitto è una lotta continua. 9. Pago facilmente l’affitto e ho sempre dei soldi.
10. Le questioni riguardanti i soldi mi stressano. 10. Affronto bene il mio rapporto con i soldi.
L’Affermazione del desiderio di Greg
La mia situazione economica ideale
Frase di apertura

Sto per attrarre tutto quello che devo fare, sapere o avere per attrarre la mia situazione economica ideale.

Corpo

Amo sapere che la mia situazione economica ideale mi permette di avere e di godere di tutto ciò di cui ho
bisogno e che desidero per portare nella mia vita maggiore gioia e libertà.
La ricchezza è una sensazione e io adoro provare la sensazione di essere circondato dalla ricchezza. Amo sapere
che sono in grado di pagare tutte le bollette con facilità, e che tutto ciò che mi viene addebitato rappresenta uno
scambio, che onoro usando il denaro.
È una gioia pensare a un flusso costante di soldi in arrivo da fonti conosciute e sconosciute.
Amo sapere che la mia situazione economica mi procura agio e la consapevolezza che posso andare dove voglio,
spendere quanto voglio e avere qualunque cosa mi fa sentire da favola.
Ricevo sempre più doni, vinco premi e ottengo ciò di cui ho bisogno da fonti conosciute e sconosciute.
Adoro l’idea di risparmiare denaro da usare in ottimi investimenti.

Frase di chiusura
La Legge d’Attrazione si sta manifestando e sta orchestrando tutto ciò che è necessario per restituirmi il mio
desiderio.
COME CREARE LA VOSTRA
AFFERMAZIONE DEL DESIDERIO
È arrivato il vostro turno di creare la vostra Affermazione del desiderio.
Per costruirne il corpo, usate gli elementi contenuti nel Foglio di lavoro per fare chiarezza tramite il Contrasto.
Io vi ho fornito le frasi di apertura e di chiusura. Tutto quello che dovete fare è scrivere il corpo.
Usate alcune delle frasi seguenti per descrivere il vostro desiderio ideale:

Adoro sapere che il/la ____________ mio/a ____________ ideale


Adoro la sensazione che provo quando ____________________
Ho deciso di sempre più _______________________________
Mi esalta ___________________________________________
Amo l’idea di ________________________________________
Sono esaltato al pensiero di ______________________________
Amo vedere me stesso __________________________________

Nella pagina seguente c’è un foglio di lavoro in bianco. Potete trovarne altre copie nelle ultime pagine di questo
libro.
Affermazione del desiderio
(Il/La mio/a _________________ ideale)
Sto per attrarre tutto quello che devo fare, sapere o avere per attrarre il/la mio/a __________________ ideale.

La Legge d’Attrazione si sta manifestando e sta orchestrando tutto ciò che è necessario per restituirmi il mio
desiderio.
COME FACCIO A SAPERE SE AGISCO
CORRETTAMENTE?

Dopo che avrete scritto la vostra Affermazione del desiderio, rileggetela. E poi chiedetevi che sensazione
provate. Sentite una vocina negativa dentro di voi o provate una sensazione sgradevole? La vostra Affermazione
del desiderio vi fa sentire bene?
Se non è così, correggetela affinché vi faccia sentire meglio (aumenti la vostra vibrazione) quando la leggete.
Ricordate, lo scopo dell’Affermazione del desiderio è aumentare la vostra vibrazione perché possiate inserire il
nuovo desiderio nella bolla vibrazionale.
P ER RIASSUMERE LA F ASE 2:
P RESTATE ATTENZIONE AL VOSTRO DESIDERIO
Avete completato la seconda fase dell’Attrazione intenzionale: Prestate attenzione al vostro desiderio.

Ecco che cosa abbiamo trattato


in questa sezione

La vostra bolla vibrazionale contiene tutte le vostre vibrazioni attuali.


Dovete includere la vibrazione del nuovo desiderio nell’attuale bolla vibrazionale.
Un’Affermazione del desiderio vi aiuta a includere la vibrazione del vostro desiderio nella bolla
vibrazionale.
Lo scopo della Fase 2 è prestare attenzione al vostro desiderio.
Quando dedicate al vostro desiderio attenzione, energia e concentrazione, aumentate la vostra vibrazione.
Le vostre affermazioni potrebbero non essere positive quando non sono vere.
La Legge d’Attrazione reagisce al modo in cui vi sentite riguardo alle vostre affermazioni.

Ora che avete completato le Fasi 1 e 2 della formula della Legge d’Attrazione, è giunto il momento per voi di
passare alla terza fase: Permettetelo.
Individuate il vostro desiderio
3 Prestate attenzione al vostro desiderio
FASI Permettetelo

Fase 3: Permettetelo
TUTTO STA NEL PERMETTERE
A questo punto qualcuno di voi potrebbe dire: «In passato ho avuto dei desideri per i quali mi sono esaltato
molto, ma non si sono mai avverati». Ricordate, l’Attrazione intenzionale è un processo in tre fasi.
Avete individuato il vostro desiderio e gli avete prestato attenzione. La terza fase del processo di Attrazione
intenzionale è «permettere».
Cominciamo.
Il permettere equivale all’assenza di vibrazioni negative e il dubbio è una vibrazione negativa. Questa è la fase
più importante del processo di Attrazione intenzionale. Uno dei miei clienti, Danny, mi ha domandato perché non
attraesse i suoi desideri. Aveva creato un lungo elenco per fare chiarezza riguardo ai suoi clienti ideali e aveva
scritto una straordinaria Affermazione del desiderio. E allora perché non attraeva i desideri?
Con lui il processo non funzionava perché per Danny individuare il desiderio e volerlo con tutta la convinzione
di cui era capace non bastava. Doveva eliminare qualunque dubbio circondasse la sua convinzione di attrarlo. Il
processo di eliminazione dei dubbi consiste, appunto, nel permettere.
Forse qualche volta vi avranno detto: «Lascia che succeda». Ripetervelo non vi aiuterà a permettere. I dubbi che
avete sul fatto di poter ottenere qualcosa vi fanno emanare una vibrazione negativa. Questa vibrazione negativa
smorza o annulla la vibrazione positiva del vostro desiderio.
In altre parole dei desideri forti (vibrazioni positive) e dei dubbi forti (vibrazioni negative) si annullano a
vicenda. Per questo il permettere avviene in assenza di dubbio.
Il permettere
equivale all’assenza
di una vibrazione negativa
(dubbio).
Sapete che state permettendo qualcosa quando pronunciate frasi del tipo:

«Ah, che sollievo!»


«Sai, forse potrei ottenerlo.»
«Adesso mi sembra possibile.»

In ciascuna di queste espressioni quello che descrivete, in realtà, è la sensazione che provate quando viene
eliminata la vibrazione negativa.
Una quantità di persone dice che questa è la fase più difficile della formula della Legge d’Attrazione. Non è la
parte più difficile; è semplicemente la meno capita. La maggior parte delle persone non capisce come mettere in
pratica il permettere e per questo si sente frustrata quando gli altri dicono: «Lascia che succeda».
In questo capitolo vi fornirò gli strumenti giusti per aiutarvi a permettere.
IL GIOCO DEL PERMETTERE
Ecco un esempio per aiutarvi a capire l’importanza di permettere; useremo l’illustrazione di un semplice gioco
per bambini.

Ecco come funziona il gioco. Dentro un cilindro trasparente ci sono delle biglie poggiate su delle bacchette
intersecate tra loro. Le bacchette rappresentano la resistenza/dubbio, le biglie rappresentano il desiderio, e le
biglie cadute rappresentano la manifestazione (permettere).
Durante il gioco le bacchette vengono tolte permettendo alle biglie di cadere alla base del cilindro.
Come potete vedere dalla figura, le biglie cadono solamente se le bacchette vengono eliminate. Allo stesso
modo, avere un forte desiderio non è sufficiente: è solo quando la vostra resistenza viene eliminata che il desiderio
si manifesta. Prima eliminate la vostra resistenza/dubbio, prima il vostro desiderio si realizzerà.
In altre parole, la velocità con cui la Legge d’Attrazione renderà manifesto il vostro desiderio è direttamente
proporzionale a quanto permettete.
Ecco due domande da prendere in considerazione:

Il fatto di avere un forte desiderio fa sì che il vostro desiderio si manifesti più velocemente?
Dovete prima eliminare tutti i vostri dubbi perché il vostro desiderio si manifesti?

Le illustrazioni seguenti risponderanno alle vostre domande.


In altre parole, la velocità con cui la Legge d’Attrazione reagisce al vostro desiderio è direttamente
proporzionale a quanto permettete.
IL POTERE DEL PERMETTERE
Con un forte desiderio e un forte dubbio il vostro desiderio non si manifesterà.

Con un forte desiderio e un piccolo dubbio il vostro desiderio si manifesterà, ma lentamente.

Con un forte desiderio e nessun dubbio il vostro desiderio si manifesterà velocemente.


Anche se sorridono, queste persone che hanno comprato il biglietto della lotteria nutrono dei dubbi sul fatto di
vincere.

Se provate un forte desiderio e allo stesso tempo nutrite forti dubbi, il vostro desiderio si realizzerà lentamente o
non si realizzerà affatto. La velocità con cui vincerete la lotteria (il vostro desiderio) è determinata da quanti dubbi
avete. Avete dei dubbi?
La velocità
con cui la Legge d’Attrazione
rende manifesto
il vostro desiderio
è direttamente proporzionale
a quanto permettete.
DA DOVE NASCONO I DUBBI?
La fonte più comune dei dubbi (vibrazioni negative) è costituita dalle nostre credenze limitanti.

Che cos’è una credenza limitante?

Una credenza limitante è un pensiero ricorrente cui pensate di continuo. Quando i vostri pensieri sono credenze
limitanti emanate vibrazioni negative che vi impediscono di attrarre il vostro desiderio. Dicendo: «Devo lavorare
sodo per guadagnare più soldi», emanate una vibrazione di mancanza, che vi impedisce di ottenere ciò che
desiderate.

Come riconoscere le credenze limitanti?

È facile riconoscerle. Di solito seguono il termine perché, come nella frase: «Non posso perché...» Ecco alcuni
esempi:

Vorrei scrivere un libro, ma non posso perché non ho una laurea.


Vorrei avviare un’attività mia, ma non posso perché sono troppo vecchio.
Vorrei essere più snello, ma è difficile perché tutti nella mia famiglia sono in sovrappeso.

Torniamo a Janice e Greg. Janice si è sorpresa a dichiarare di non poter attrarre un uomo ideale perché era
troppo vecchia. Greg si è sorpreso a dichiarare di non poter avere l’agiatezza economica perché proviene da una
famiglia povera.
Quali sono le vostre credenze limitanti? Se pronunciate la parola perché ne avete già scoperta una.
Nelle pagine seguenti imparerete a usare degli strumenti per cambiare le vostre credenze limitanti.
Permettere un desiderio
equivale all’assenza
di una vibrazione negativa.
Il dubbio è
una vibrazione negativa
ed è spesso creato dalle nostre
credenze limitanti.
UNO STRUMENTO PER AIUTARVI A PERMETTERE
Esistono numerosi strumenti che possono aiutare a permettere. Il primo che prenderemo in considerazione è
costituito dalle Affermazioni per permettere, il cui scopo è attenuare o eliminare qualunque dubbio vi impedisca di
ricevere ciò che desiderate. Dopo aver elaborato le vostre Affermazioni per permettere, proverete una sensazione
di sollievo. Ossia, sarete veramente convinti di attrarre ciò che desiderate. Anche credere equivale all’assenza di
dubbio, così come la fede.

Due modi per sapere che state permettendo

Tenendo presente che permettere equivale all’assenza di una vibrazione negativa, avete due modi per sapere se
state permettendo:

Primo: potete capirlo da come vi sentite. Quando elimina una sensazione negativa o una resistenza, la maggior
parte delle persone prova un senso di sollievo o dice: «Ah, adesso mi sento molto meglio!»
Secondo: potete dirlo quando la prova si manifesta nella vostra vita. Quando nella vostra appare il riscontro
evidente, allora sapete che state permettendo.

Nelle pagine seguenti imparerete a trasformare i vostri pensieri da negativi a postivi. Richiamando alla mente
senza interruzione questi nuovi pensieri positivi, vi creerete nuove convinzioni. Ricordate, una credenza limitante è
semplicemente un pensiero ricorrente cui pensate di continuo, pertanto qualunque convinzione può essere cambiata.
F ORMULA PER CREARE
LE AFFERMAZIONI PER PERMETTERE

Ogni volta che pronunciate una credenza limitante (o che avete un dubbio) potete usare questa formula per creare
un’Affermazione per permettere che vi aiuti ad attenuare o eliminare ogni dubbio.
Scrivere un’Affermazione per permettere è semplice.

Cominciate con il chiedervi se attualmente c’è qualcuno che sta facendo quello che volete fare voi, o se ha
quello che desiderate voi.
Se è così, quante persone fanno quello che desiderate, oggi? Lo hanno fatto ieri? La scorsa settimana? Lo
scorso mese? Lo scorso anno?
Scrivete la vostra Affermazione per permettere usando la terza persona, perché fare riferimento a voi stessi
potrebbe crearvi ulteriori dubbi.
Assicuratevi che l’affermazione sia plausibile.

Nelle prossime pagine trovate degli esempi per creare delle Affermazioni per permettere in relazione ad alcune
credenze limitanti.
Credenza limitante 1

Vorrei essere più snello, ma non posso perché tutti i membri della mia famiglia sono grassi.

Domanda: C’è qualcuno sul pianeta che ha un fisico diverso da quello degli altri membri della famiglia?
Risposta: Sì.
Domanda: Se è così, quante persone ce l’hanno oggi? L’avevano ieri? La scorsa settimana? Lo scorso mese? Lo scorso anno?

Affermazione per permettere


Migliaia di persone, anche nel mio quartiere, hanno un fisico diverso da quello dei loro famigliari. Ci sono
milioni di uomini più snelli del proprio padre o fratello. Nota: questa frase è scritta in terza persona per evitare
ogni riferimento a voi stessi.

Credenza limitante 2
Vorrei avviare un’attività mia, ma non posso perché ho cinquant’anni!

Domanda: C’è qualcuno sul pianeta che ha avviato un’attività tutta sua?
Risposta: Sì.
Domanda: Se è così, quante persone lo fanno oggi? L’hanno fatto ieri? La scorsa settimana? Lo scorso mese? Lo scorso anno?

Affermazione per permettere

Ci sono centinaia di persone che a più di cinquant’anni hanno avviato e gestiscono con successo un’attività
loro. Ci sono milioni di cinquantenni (e ultracinquantenni) che possiedono un’attività fiorente.
Scrivete la vostra Affermazione per permettere in termini generali (terza persona), perché fare riferimento a voi
stessi potrebbe crearvi dei dubbi.
Torniamo adesso a Janice e Greg per vedere come hanno creato la loro Affermazione per permettere.
Come ricorderete, Janice è stanca e frustrata perché conosce in continuazione uomini che mostrano interesse nei
suoi confronti ma non sono adatti a lei. Si lamenta di attrarre uomini non disponibili, insensibili, che non la mettono
mai in cima alla lista delle loro priorità.
Janice sta usando l’Attrazione intenzionale per attrarre la sua relazione ideale. Ha le idee chiare riguardo ai
propri desideri e sta già usando un’Affermazione del desiderio. Poiché si tratta di un desiderio nuovo per lei, deve
attenuare i propri dubbi perché esso si manifesti. E lo fa scrivendo delle Affermazioni per permettere.
Le Affermazioni per permettere di Janice
La mia relazione ideale

Centinaia di persone hanno incontrato il loro partner ideale lo scorso mese.


Migliaia di persone oggi sono al loro primo appuntamento con una persona che diventerà il loro partner ideale
di tutta una vita.
Oggi, in centinaia di migliaia di coppie i due partner godono l’uno della compagnia dell’altro.
Milioni di coppie stanno vivendo la relazione ideale.
Ogni giorno sempre più persone attraggono il loro partner ideale.
Milioni di coppie fanno insieme molte cose, come viaggi e vacanze.
Centinaia di migliaia di coppie andranno a ballare questa settimana.

Quando Janice legge le sue Affermazioni per permettere, sente accendersi la speranza e i dubbi si attenuano. Ora
la Legge d’Attrazione può portare a Janice il suo compagno ideale.
Ricordate Greg? È un consulente finanziario autonomo che a stento riesce a sbarcare il lunario. Si lamenta in
continuazione di non avere abbastanza soldi e dice di sentirsi piuttosto stressato dalla sua situazione economica.
Greg sta usando l’Attrazione intenzionale per attrarre la sua situazione economica ideale. Ha le idee chiare
riguardo ai propri desideri e sta già usando un’Affermazione del desiderio. Poiché si tratta di un desiderio nuovo
per lui, deve attenuare i propri dubbi perché esso si manifesti. E lo fa scrivendo delle Affermazioni per permettere.

Le Affermazioni per permettere di Greg


La mia situazione economica ideale

Milioni di persone ricevono assegni oggi.


Ogni giorno, una quantità enorme di denaro viene spostata da un conto bancario all’altro.
In questo momento qualcuno ha appena ricevuto un assegno.
Centinaia di migliaia di persone vincono premi e soldi ogni giorno.
Ieri qualcuno è diventato milionario.
Ogni giorno vengono ereditati milioni.
Oggi qualcuno ha trovato dei soldi.
Sempre più persone attraggono modi creativi per avere entrate extra.

A mano a mano che Greg legge le sue Affermazioni per permettere, sente crescere la speranza e diminuire i
dubbi. Ora la Legge d’Attrazione può rispondere al desiderio di Greg di avere la sua situazione economica ideale.
COME CREARE LA VOSTRA
AFFERMAZIONE PER PERMETTERE
È giunto il momento per voi di creare la vostra Affermazione per permettere. L’Affermazione per permettere
viene usata quando vi sentite pronunciare affermazioni dubitative. Fate una lista di questi dubbi. Potreste sentirvi
dire: «Non posso averlo perché...» o «Non mi capiterà mai una cosa del genere perché...!» Per aiutarvi a creare le
vostre affermazioni potete usare il foglio di lavoro che trovate alla pagina seguente.

1° passo: Mettete allo scoperto il dubbio

Rileggete la vostra Affermazione del desiderio e usatela per mettere allo scoperto qualunque dubbio vi sorga
riguardandola. Per esempio, se la vostra affermazione dice che la vostra attività ideale vi permette di lavorare
quattro giorni a settimana e dentro di voi sentite una vocina che vi dice: «Non succederà mai, perché...» scrivete il
vostro dubbio.

2° passo: Fatevi queste domande

Chiedervi se attualmente c’è qualcuno che fa quello che vorreste fare o che ha quello che desiderate. Se è così,
allora quante persone lo stanno facendo oggi? Lo hanno fatto ieri? La scorsa settimana? Lo scorso mese? Lo scorso
anno?

3° passo: Scrivete in termini generali (in terza persona)

Scrivete le vostre affermazioni in termini generali, perché fare riferimento a voi stessi spesso aumenta i dubbi.
Assicuratevi che le vostre affermazioni siano plausibili.
Affermazioni per permettere

(Il/La mio/a __________ ideale)


Affermazioni per permettere

(Il/La mio/a __________ ideale)


Potete trovare altre copie di questo foglio di lavoro nelle ultime pagine del volume.
Ci sono due modi per capire
se state permettendo.
Il primo: provate
un senso di sollievo
e spesso dite: «Ah, adesso
va molto meglio!»
Il secondo: vedete le prove
manifestarsi nella vostra vita.
Ulteriori strumenti
per aiutarvi a permettere

O LTRE all’Affermazione per permettere, ecco altri strumenti:

1. Festeggiate le prove.
2. Prendete atto della prova dell’esistenza della Legge d’Attrazione.
3. Apprezzate e siate grati.
4. Usate l’espressione: «Sto per...»
5. Usate l’espressione: «Ho deciso che...»
6. Usate l’espressione: «Molto può accadere...»
7. Chiedete informazioni.
8. Createvi un Contenitore dell’attrazione.
9. Create un vuoto o una mancanza.
10. Permettete alla Legge d’Attrazione di capirlo.
Ricordate,
è l’assenza di dubbi
che farà realizzare
il vostro desiderio
più velocemente.
STRUMENTO 1: F ESTEGGIATE LA PROVA
Ricordate che affinché il vostro desiderio si manifesti dovete eliminare tutti i dubbi. Sono i dubbi a impedire che
il vostro desiderio si realizzi. Il modo migliore per eliminare ogni dubbio è trovare una prova. Gli scienziati, per
esempio, credono a qualcosa solamente dopo che è stata dimostrata. Ora vi spiegherò come usare le prove a vostro
vantaggio.
Avete notato che quando qualcosa che desiderate comincia a manifestarsi nella vostra vita, anche solo un po’,
voi vi entusiasmate? Per esempio, attraete alcune delle informazioni che state cercando, o conoscete qualcuno che
si avvicina molto al vostro partner o cliente ideale. Tutto questo è una prova che la Legge d’Attrazione agisce nella
vostra vita.
Il modo in cui osservate la prova della Legge d’Attrazione è importante. Alcuni di voi potrebbero affermare:
«Oh, non è esattamente quello che voglio», o «Gli si avvicina molto ma non del tutto». Pronunciare o pensare
questo tipo di frasi crea una vibrazione negativa.
Quando vivete sulla vostra pelle una prova della Legge d’Attrazione rallegratevi, riconoscendo che siete stati a
un pelo dall’ottenere quello che desideravate. È in questo festeggiamento che emanate maggiori vibrazioni di
quello che desiderate, e in questo momento la Legge d’Attrazione reagirà alla vostra vibrazione. Ricordate, alla
Legge non importa che stiate ricordando, fingendo, giocando, creando, protestando o vi stiate preoccupando.
Reagisce alle vostre vibrazioni e vi restituisce di più della stessa cosa. Quindi, trovate le prove e gioite.
Janice, che sta usando la Legge d’Attrazione per attrarre la sua relazione ideale, è un esempio perfetto di come
questo strumento possa essere usato per smorzare i dubbi.
Poco dopo aver completato la sua Affermazione del desiderio e aver cominciato a usare gli strumenti per
permettere, Janice ha conosciuto un uomo, che si trovava in città per un breve periodo. Si sono piaciuti subito.
Avevano molte cose in comune, tra cui la passione per la musica, il teatro e il cinema. Lei è rimasta profondamente
colpita dalle sue capacità comunicative e dal suo ottimismo. Tre giorni dopo Janice mi ha chiamato e nella sua
voce ho percepito una punta di delusione. Ha impiegato molto tempo e cura nel descrivermi la delusione provata
nel sapere che lui era di un altro Paese (in questo modo includeva ciò che non voleva nella sua bolla vibrazionale).
Tuttavia, io sapevo che quell’uomo si avvicinava molto a ciò che lei desiderava e che lei non stava riconoscendo
la realtà. Il mio compito è stato di aiutarla a includere tutti gli elementi che corrispondevano al suo desiderio nella
sua bolla vibrazionale.
Ecco come ho usato questo strumento con Janice. Le ho semplicemente chiesto di raccontarmi tutto quello che la
entusiasmava di questa nuova relazione. In altre parole, le cose che rientravano nella sua Affermazione del
desiderio che la facevano sentire bene. Ha fatto velocemente una lista in cui rientravano le grandi capacità
comunicative di quest’uomo: la sua passione per la musica, il teatro e il cinema, i suoi valori e quanto felice si
sentisse insieme a lui. Janice ha sentito aumentare la sua vibrazione nel momento stesso in cui ha iniziato a
compilare la lista. Scoprire e festeggiare questa corrispondenza ha spostato immediatamente la sua vibrazione.
Quando Janice ha cominciato a ricordare e notare questa corrispondenza quasi perfetta, stava includendo ancora
una volta questa vibrazione nella sua bolla vibrazionale.
E voi sapete benissimo che la Legge d’Attrazione reagisce proprio a essa!
STRUMENTO 2: ANNOTATE LE PROVE
DELL’ESISTENZA DELLA LEGGE D’ATTRAZIONE

Tenere un diario o un «Libro delle prove» dell’esistenza della Legge d’Attrazione nella vostra vita vi aiuterà a
crederci di più, a entusiasmarvi di più, a permettere di più e a fidarvi di più. A prescindere dalla grandezza della
manifestazione (per esempio, trovate venti centesimi o vincete un premio), se è qualcosa che desiderate,
annotatelo! Prendete nota delle prove e aumenterete la vostra vibrazione.
Riconoscere le prove aiuta a diminuire i dubbi. Ricordate che ogni volta che vi è stato provato qualcosa, in quel
preciso istante tutti i dubbi sono stati eliminati. Vi sarà capitato di esclamare: «ADESSO ci credo!»
Dopo aver annotato le prove per un paio di pagine, vi renderete conto di quanto la Legge d’Attrazione agisca
nella vostra vita. Quando la userete con maggiore abilità, avrete la conferma che vi aiuterà ad avere più fiducia nel
processo del permettere, il che diminuirà i dubbi (resistenza). Ricordate, è l’assenza di dubbi a far realizzare il
vostro desiderio più velocemente.
Pertanto, ogni volta che vi sentite dubbiosi riguardo alla Legge d’Attrazione, dovete solo leggere il Libro delle
prove. Leggendolo vi ricorderete delle prove che avete ricevuto e attenuerete o eliminerete ogni dubbio.
Esempio di un Libro delle prove
Data: _________
Oggi ho osservato questa prova

Ho trovato delle monete nel parchimetro Ho ricevuto un biglietto gratuito per il parcheggio
Mi è stato offerto il pranzo Ho bevuto un caffè gratis al bar
Mi hanno fatto uno sconto del 30% su un acquisto Ho ricevuto una consulenza gratuita durante la cena
Libro delle prove
Data: _________
Oggi ho osservato questa prova

Data: ________
Oggi ho osservato questa prova

Data: __________
Oggi ho osservato questa prova

Data: ___________
Oggi ho osservato questa prova

Potete trovare altre copie di questo foglio di lavoro nelle ultime pagine del volume.
Il Libro delle prove ha funzionato per Ivor
«Essendo incline a ragionare in maniera analitica (lavoro nel settore della finanza), ho pensato di essere la
persona meno probabile a rimanere coinvolta nella Legge d’Attrazione. Ma attraverso gli insegnamenti di Michael
ho imparato a cambiare i miei pensieri e a essere aperto a nuove idee. Poi, sono cominciate ad accadere cose
meravigliose. Ho iniziato ad affrontare con ottimismo le situazioni professionali di cui solitamente mi
preoccupavo. Quando ho aumentato la mia vibrazione facendola passare da uno stato d’animo di preoccupazione a
uno di positività e felicità ho notato i primi risultati, che sono arrivati velocemente. Se decidevo che volevo
conoscere tre nuovi clienti in un giorno, questo accadeva. Annoto le prove di come la Legge d’Attrazione agisca
per me sul mio Libro delle prove, per registrare tutti i successi, grandi e piccoli. Annoto quando mi procuro nuovi
clienti, quando pago senza problemi una bolletta o ricevo un grosso assegno. Faccio spesso riferimento al mio
libro: ogni volta che voglio aumentare la mia vibrazione e ricordare a me stesso quanto è potente la Legge
d’Attrazione.»
I J , consulente finanziario
VOR OHN
Ricordate:
alla Legge d’Attrazione
non importa se state
ricordando, fingendo,
festeggiando, giocando,
creando, protestando
o se vi state preoccupando.
Essa reagisce
a ciò che si trova
all’interno della vostra
bolla vibrazionale.
Per cui, trovate le prove,
rallegratevi ed emanate
una vibrazione positiva.
STRUMENTO 3: APPREZZATE E SIATE GRATI
L’apprezzamento e la gratitudine vi aiutano a emanare vibrazioni positive. Quando apprezzate qualcosa emanate
un sentimento e una vibrazione di pura gioia. Pensate a quando avete ringraziato qualcuno. I sentimenti che avete
provato erano positivi.
Tenere un diario in cui segnare l’apprezzamento e la gratitudine che provate è un efficace strumento giornaliero
per mantenere una vibrazione positiva. Quando dedicate appositamente del tempo ad apprezzare ogni giorno,
emanate consapevolmente delle forti vibrazioni positive, includendole nella vostra bolla vibrazionale.
Potete dedicare tempo ad apprezzare qualunque cosa. Importante è la sensazione legata al vostro apprezzamento.
Janice, che desidera una relazione ideale, tiene un diario giornaliero del suo apprezzamento. Ciò le permette di
riflettere sulle relazioni che ama nella sua vita. Ecco alcuni esempi delle frasi di apprezzamento di Janice:

Sono grata per essere andata in montagna con dei nuovi amici, questa settimana.
Mi ha fatto molto piacere pranzare con degli amici intimi.
Apprezzo molto che i miei amici più cari mi dedichino la loro attenzione.
Adoro avere molti amici.

Mentre Janice pensa e scrive le sue affermazioni di apprezzamento, emana una vibrazione positiva. In quel
momento, la Legge d’Attrazione si sta organizzando per portarle di più della stessa cosa che lei offre a livello
«vibrazionale».
Dedicate del tempo
ad apprezzare qualunque cosa.
È la sensazione legata
al vostro apprezzamento
a essere importante.
L’apprezzamento
e la gratitudine
vi aiutano a emanare
forti vibrazioni positive.
STRUMENTO 4: USATE L’ESPRESSIONE
«STO PER...»
A volte è difficile credere che sia possibile ottenere quello che desideriamo. E ciò risulta particolarmente vero
se vi concentrate sul fatto di non aver ancora raggiunto il vostro obiettivo. Quando vi concentrate su quello che non
avete, emanate una vibrazione negativa. Piuttosto, cercate sollievo dicendo: «Sto per...»
Dichiarare di non avere qualcosa è un altro modo di focalizzare l’attenzione sulla vostra mancanza e ciò produce
una vibrazione negativa. Quando vi sorprendete a dire che vi manca ancora qualcosa, fermatevi e dite: «Sto per...
».
Qualcuno potrebbe chiedere: «Ma allora stai sempre per...?» La risposta è sì, state sempre per... La Legge
d’Attrazione manifesta e orchestra sempre eventi e circostanze per reagire alla vostra vibrazione e portarvi la
stessa cosa in quantità maggiore. Una volta che avrete attratto quello che avevate desiderato, in voi si formerà un
nuovo desiderio e starete di nuovo per...
Nel momento esatto in cui pensate a un nuovo desiderio, ne parlate, lo scrivete, lo inserite nel vostro calendario,
lo segnate su un promemoria da attaccare al frigo, avete appena cominciato a stare per attrarre qualcosa, perché in
ciascuno di questi casi state dedicando a un nuovo desiderio attenzione, energia e concentrazione. E quindi è vero:
voi state per...!
Ecco alcuni esempi di come applicare lo Strumento 4.

Prima: Non ho ancora attratto il mio partner ideale.


• Sto per attrarre il mio partner ideale.
Prima: Sono ancora in attesa del lavoro ideale.
• Sto per ottenere il mio lavoro ideale.
Prima: Non ho ancora raggiunto il mio peso forma.
• Sto per raggiungere il mio peso forma.

Ricordate di usare quest’espressione ogni volta che vi concentrate sui dubbi che sorgono quando pensate di non
riuscire a raggiungere i vostri obiettivi o a realizzare i vostri desideri.
STRUMENTO 5: USATE L’ESPRESSIONE
«HO DECISO CHE...»
Un altro modo per riformulare le vostre dichiarazioni affinché emanino una vibrazione positiva è usare la frase:
«Ho deciso». Avete notato che, nella maggior parte dei casi, dicendo: «Ho deciso...» si crea un’intensa emozione
positiva? «Ho deciso che otterrò questo», «Ho deciso che farò quello». La maggior parte delle persone utilizza
raramente la parola decidere, tuttavia questo è un modo eccellente per distogliere la vostra attenzione da una
mancanza e focalizzarla sul vostro desiderio.

Ho deciso che avrò più soldi nella mia vita.


Ho deciso che lavorerò tre giorni alla settimana.
Ho deciso che avrò una relazione felice e appagante.
Ho deciso di avviare un’attività mia.
Ho deciso di attrarre il mio lavoro ideale.

Vi sarà capitato di notare che, quando alcune persone sperimentano il Contrasto, lo dichiarano ad alta voce: «Ne
ho abbastanza. Ho deciso che d’ora in avanti le cose andranno in questo modo!» Quindi, decidere consiste
veramente nel prendere una decisione e con quella emanare una vibrazione positiva di ciò che volete attrarre.
Decidete più spesso. Le vibrazioni positive prodotte dall’atto del decidere vi faranno provare un sollievo
immediato.
STRUMENTO 6: USATE L’ESPRESSIONE
«M OLTO PUÒ ACCADERE»
Seguivo una persona, Jason, che usava la Legge d’Attrazione per attrarre il suo cliente ideale. Jason cercava di
capire da dove sarebbe arrivato il prossimo maggior acquirente. Diceva cose del tipo: «Mi sembra di aspettare da
sempre. Mi domando quando accadrà». Anche se aveva completato tutt’e tre le fasi del processo, una parte di
Jason nutriva ancora dei dubbi. Le sue affermazioni riguardo al suo prossimo cliente emanavano una vibrazione
negativa di mancanza (dubbio).
Jason investiva un sacco di energie nel tentativo di capire perché non ottenesse quello che desiderava e sprecava
il proprio tempo a notare di non aver ancora raggiunto i propri obiettivi. Probabilmente questo sarà capitato anche
a voi.
Ecco alcune delle domande che ho fatto a Jason per aiutarlo a spostare la sua attenzione dal fatto di non
raggiungere gli obiettivi alla possibilità di raggiungerli.

Può accadere molto nei prossimi giorni?


Può accadere molto nella prossima settimana?
Può accadere molto nei prossimi trenta giorni?

Jason, entusiasta, ha risposto di sì, e ho visto il suo sollievo. Questa esperienza gli ha fatto tornare in mente i
tempi in cui molto accadeva anche quando lui ne dubitava. L’utilizzo di questa Affermazione per permettere ha
aiutato Jason a cambiare la sua vibrazione, trasformandola da una vibrazione di mancanza a una di ricchezza, o da
una negativa a una positiva.
D’ora in poi, quando noterete una mancanza di risultati, concentratevi sulla possibilità che «molto può
accadere».
STRUMENTO 7: CHIEDETE INFORMAZIONI
Spesso, quando individuiamo il nostro desiderio e ci entusiasmiamo al pensiero di attrarlo, i nostri dubbi
potrebbero impedire alla Legge d’Attrazione di farci ottenere la cosa desiderata. Se, per esempio, vorreste avere
un portafoglio clienti pieno, potreste dubitare che ciò si avveri. Tuttavia, potreste desiderare di attrarre delle
informazioni che vi aiutino a raggiungere quell’obiettivo. Provateci. Se chiedere informazioni vi fa sentire più
fiduciosi, diminuiscono i vostri dubbi e questo permette alla Legge d’Attrazione di farvi avere quanto avete
desiderato più velocemente.
Esempio: Vorrei attrarre maggiori informazioni per sapere da dove cominciare con il mio desiderio.

Vorrei cominciare ad attrarre informazioni per sapere da che parte il mio desiderio incomincerà ad avverarsi.
Vorrei che LA LEGGE D’ATTRAZIONE mi portasse qualche informazione originale su come far manifestare
il mio desiderio.
Vorrei attrarre alcune informazioni e idee su più modi per concludere affari.
Vorrei alcune informazioni su dove creare contatti per la mia nuova attività.

Quando si tratta di accettare informazioni opponiamo una minore resistenza e ciò permette alle informazioni di
arrivare velocemente, perché non c’è nessuna vibrazione negativa a bloccarle.
Una delle tecniche migliori per analizzare le cose è quella che ho usato con la situazione economica di Greg.
Anche dopo aver completato tutte e tre le fasi del processo, Greg continuava a nutrire dei dubbi riguardo al fatto di
ottenere ciò che desiderava.
Ho chiesto a Greg di focalizzarsi solo sulla prima fase, cioè di chiedere e accettare informazioni circa il suo
desiderio di ricevere più soldi. Greg si è entusiasmato subito e ha esclamato: «Che bell’inizio! Posso attrarre
informazioni su ciò che devo fare per attrarre più soldi. È proprio quello di cui ho bisogno. QUESTO adesso lo
posso fare!»
STRUMENTO 8: CREATEVI
UN CONTENITORE DELL’ATTRAZIONE

Un Contenitore dell’attrazione viene utilizzato per contenere tutto il materiale che rappresenta il vostro
desiderio: ritagli di riviste o giornali, brochure di viaggi che volete fare o anche biglietti da visita di persone con
cui vorreste lavorare.
Il vostro Contenitore dell’attrazione può essere un recipiente di qualunque tipo, semplice come una scatola da
scarpe o elaborato come un baule.
Ogni volta che mettete qualcosa nel vostro Contenitore dell’attrazione, ciò che emanate «a livello vibrazionale»
è speranza, e la speranza è una vibrazione positiva. Invece di buttare nella spazzatura i cataloghi e gli opuscoli
dicendo cose del tipo: «Non posso averlo» o «Non riuscirò mai a ottenere una cosa del genere», adesso lo
permettete. E questo accade perché non è compito vostro capire dove e quando il vostro desiderio si realizzerà.
Mettetelo nel vostro Contenitore e lasciate che al resto pensi la Legge d’Attrazione.
STRUMENTO 9: CREATE UN VUOTO
O UNA MANCANZA

Un vuoto o una mancanza sono sempre in attesa di essere riempiti o colmati.


Tanto per fare un esempio, diciamo che state cercando altri clienti. Facendo spazio nel vostro archivio dei nuovi
clienti, anche solo mettendo l’etichetta «Nuovi clienti» ad alcune cartelle vuote, fate due cose: manifestate la vostra
intenzione di voler attrarre nuovi clienti e create un vuoto da riempire. Le espressioni: «Sto aspettando nuovi
clienti», «Ho solo alcuni clienti», possono essere riformulate con: «Ho molto spazio per nuovi clienti». Sentite
quanto suona ottimistico? Non vi sembra meglio?
Alcuni vuoti possono essere creati intenzionalmente. Per esempio, prendete l’agenda e scrivete sul vostro
calendario: «I nuovi clienti vanno qui», «Il nuovo appuntamento lo fissiamo qua» o «Le vendite vanno qui».
Adesso avete creato il vuoto e l’intenzione per attrarre ciò che desiderate. Quando guarderete la vostra agenda vi
ricorderete di quello che volete attrarre in quei giorni, il che darà al vostro desiderio maggiore attenzione, energia
e concentrazione.
L’altro tipo di vuoto è involontario. È quando un cliente se ne va. Quando un cliente se ne va, la maggior parte
delle persone si lamenta o si preoccupa, sprecando troppo tempo a rimuginare sulla perdita e dando
all’avvenimento un’attenzione negativa. Potete cambiare la vibrazione dicendo: «Ho appena creato un vuoto per
attrarre un nuovo cliente» o «Ho appena fatto un po’ di spazio per un altro progetto all’interno della mia attività».
Questo è permettere!
STRUMENTO 10: P ERMETTETE
ALLA LEGGE D’ATTRAZIONE DI CAPIRE

Se può essere un po’ opprimente pensare al proprio desiderio e a tutto ciò di cui si ha bisogno per ottenerlo,
considerate che è la Legge d’Attrazione a portarvi i risultati. Vorreste dire:

Non riesco a capire.


Non so dove guardare.
Non so dove trovare queste informazioni.
E poi che cosa faccio?

Fermi! Dite a voi stessi: «Non è compito mio. Lascerò che sia la Legge d’Attrazione a capirlo».
Quando una mia cliente e amica, Andria, ha deciso di mettersi in proprio, ha usato la Legge d’Attrazione per
attrarre la sua attività ideale. Per mezzo delle tre fasi del processo, Andria ha trovato un lavoro che la
entusiasmava, perché le permetteva di fare compere tutti i giorni, i finanziamenti necessari e la sede perfetta per il
suo negozio di vestiti di seconda mano. Ogni volta che sorgevano problemi e lei si preoccupava dei dettagli, le
dicevo: «Non è compito tuo, lascia che sia la Legge d’Attrazione a capirlo».
Anche se la Legge d’Attrazione si è occupata dei problemi maggiori, di tutti i problemi secondari si è dovuta
occupare Andria. Per esempio, dopo aver trovato il nome del finanziatore perfetto, ha dovuto prendere un
appuntamento per vederlo e organizzare il finanziamento per il negozio.
Arriverà il momento di passare all’azione. Quando lasciate che la Legge lo capisca e comincerete a ricevere
cose che si avvicinano al vostro desiderio, potrete decidere quando agire.
non è vostro compito
cercare di capire le cose
da un punto di vista
intellettuale.
Lasciate che sia
la Legge d’Attrazione
a capirle.
P ER RIASSUMERE LA FASE 3: P ERMETTETELO
Avete completato la terza fase del processo di Attrazione intenzionale: Permettetelo.

Ecco che cosa abbiamo trattato


in questa sezione
• Permettetelo: la terza fase è la più importante.
• Il permettere equivale all’assenza di dubbi.
• Il dubbio è una vibrazione negativa.
• La vibrazione negativa prodotta dal dubbio annulla la vibrazione positiva di un desiderio.
• Una convinzione limitativa è un pensiero ricorrente.
• Quando dite: «Non posso perché...» avete appena manifestato una convinzione limitativa.
• Trovare le prove vi aiuta a eliminare i dubbi.
• Trovare la prova che altri stanno ottenendo o facendo ciò che voi desiderate o volete fare aiuta a eliminare i dubbi.
• Lo scopo degli strumenti utili a permettere è di aiutarvi a eliminare i dubbi.
• 10 strumenti per permettere:
- Festeggiate le prove.
- Annotate le prove dell’esistenza della Legge.
- Apprezzate e siate grati.
- Usate l’espressione: «Sto per...»
- Usate l’espressione: «Ho deciso che...»
- Usate l’espressione: «Molto può accadere».
- Chiedete informazioni.
- Createvi un Contenitore dell’attrazione.
- Create un vuoto o una mancanza.
- Permettete alla Legge d’Attrazione di capirlo.
Per concludere

A che avete imparato a usare la Legge d’Attrazione per ottenere di più quello che volete e di meno di quello
DESSO

non volete, potete cominciare subito a usare gli strumenti contenuti in questo libro.
I fogli di lavoro sono disponibili nelle ultime pagine del volume.
Al di là della formula in
3 fasi

DIVENTATE PIÙ RICCHI E ATTRAETE PIÙ SOLDI


LE RELAZIONI E LA VOSTRA VIBRAZIONE
GENITORI E INSEGNANTI: IMPARATE COME
INSEGNARE LA LEGGE D’ATTRAZIONE AI BAMBINI
La ricchezza è una
sensazione. Includete
con maggiore consapevolezza
la sensazione di ricchezza
nella vostra vibrazione
corrente: la bolla vibrazionale.
Diventate più ricchi e attraete più denaro

FINORAavete imparato che tutte le sensazioni emanano vibrazioni positive e negative. La ricchezza è una sensazione e
questa è la BUONA notizia. Perché? Perché tutte le sensazioni possono essere raddoppiate! La ricchezza è una
sensazione cui corrisponde una vibrazione che voi potete raddoppiare. In molti casi le persone raddoppiano
sensazioni di mancanza, tristezza o disperazione semplicemente con i pensieri e le parole che usano. Dato che
potete generare sensazioni con le parole e i pensieri, potete imparare a raddoppiare la sensazione di ricchezza più
consapevolmente usando in modo diverso le parole e i pensieri.
La Legge d’Attrazione non sa se state generando un pensiero perché ricordate, protestate, create, visualizzate o
sognate a occhi aperti. Essa reagisce semplicemente alla vostra vibrazione di quel momento ed è possibile emanare
solo una vibrazione alla volta! Generando una vibrazione della ricchezza più consapevolmente e più spesso, la
includiamo nella nostra bolla vibrazionale più spesso, e ciò porta a un aumento della ricchezza nella nostra vita.
Il vostro obiettivo è di includere la vibrazione di ricchezza nella vostra bolla vibrazionale il più spesso e il più
a lungo possibile. La buona notizia è che è facile raddoppiare la vibrazione di ricchezza. Forse siete ricchi ogni
giorno della vostra vita e non ve ne siete accorti, non avete festeggiato, né ne avete mai parlato, per cui non avete
incluso questa vibrazione nella bolla vibrazionale.
Fate un elenco di tutte le fonti e le risorse da cui possono provenire i soldi e l’abbondanza. La maggior parte
delle persone alla domanda «Come puoi diventare più ricco?» risponde parlando di straordinari o di un lavoro
part-time extra. Queste persone ritengono che questo sia l’unico modo di incrementare la propria ricchezza, e
questa loro convinzione è limitativa. In realtà esistono molti altri modi in cui la ricchezza si manifesta nella vostra
vita.
Nella pagina seguente c’è una lista parziale delle aree che possono essere considerate fonti di ricchezza. In altre
parole, quando una qualunque delle cose elencate nella lista accade, essa fa nascere nella maggior parte di voi la
sensazione della ricchezza.
Potrete anche notare che in molti casi la sensazione di ricchezza non è sempre legata al denaro.
F ONTI DI RICCHEZZA (ESEMPI)

Qualcuno vi invita a pranzo (a colazione o a cena).


Qualcuno vi offre una consulenza o una lezione gratuita.
Ricevete dei regali.
Usufruite di trasporto o alloggio gratuito.
Bevete una seconda tazza di caffè gratuita.
Qualcuno vi assegna un premio.
Comprate qualcosa sottoprezzo o in saldo.
Usate i punti delle miglia aeree.
Vincete a una lotteria di beneficenza.
Fate uno scambio con qualcuno.
Vendete i vostri prodotti o servizi.
(Aggiungete altri elementi...).

Altre fonti di ricchezza


STRUMENTI PER INCLUDERE LA VIBRAZIONE DI RICCHEZZA NELLA VOSTRA BOLLA VIBRAZIONALE
Strumento 1: Annotate le prove della vostra ricchezza

Tenete un diario giornaliero di tutte le fonti di ricchezza. Questo vi aiuterà significativamente a notare la
ricchezza nella vostra vita. Tenere un diario giornaliero è la prova concreta che la ricchezza ESISTE ed è già
presente nella vostra vita. Esultate! Quando vi accorgete della ricchezza festeggiatene le prove nella vostra vita, e
mentre lo fate sappiate che state emanando la vibrazione positiva di ricchezza. Ricordate, in ogni momento, anche
adesso, la Legge d’Attrazione reagisce alla vibrazione che emanate e ve la restituisce in quantità maggiore. Tenere
questo diario vi incoraggia a dedicare più tempo al festeggiamento della ricchezza, con il risultato che la includete
nella vostra bolla vibrazionale più frequentemente.
Ecco un esempio di annotazione in un diario giornaliero per tenere traccia della ricchezza.

Sono ricco. Oggi ho attratto la ricchezza quando:

Un amico mi ha pagato il pranzo.


Durante il pranzo ho ricevuto mezí ora di formazione gratis.
Non ho pagato i mezzi di trasporto per andare e tornare dall’aeroporto.
Ho ricevuto un assegno da un cliente.
Ho fatto un affare comprando gli occhiali da vista.
Ho ricevuto una mail di ringraziamento.

Tenete un diario giornaliero personale. Fate questo esercizio per i prossimi sette giorni e vi scoprirete a
pronunciare frasi come: «Sono ricchissimo! Ho attratto prove di ricchezza ogni giorno nell’ultima settimana»,
«Sono ricchissimo! Ho attratto cento euro di consulenze gratuite negli ultimi sette giorni». Idealmente potreste
continuare a farlo anche per più di sette giorni.
Emanate la vostra vibrazione di ricchezza più consapevolmente e la Legge d’Attrazione vi farà avere di più
della stessa cosa.
Usate i fogli di lavoro nella pagina seguente per cominciare oggi stesso ad annotare le prove della vostra
ricchezza.

Diario in cui annotare le prove della ricchezza

Sono ricco. Oggi ho attratto… Data:

Sono ricco. Oggi ho attratto… Data:

Sono ricco. Oggi ho attratto… Data:

Potete trovare altre copie di questo foglio di lavoro nelle ultime pagine del volume.
Strumento 2: Dite sempre sì al denaro
Molte persone non accettano che qualcuno paghi loro il pranzo o faccia loro un regalo o voglia semplicemente
dare loro dei soldi, perché si sentono inferiori. Molti, quando qualcuno vuole offrire loro il pranzo, rispondono
dicendo: «No, non c’è bisogno», «Oh no, pago io per me. Non mi devi pagare il pranzo» o «Oh no, non potrei
permetterlo!» Vi sembra di sentire voi stessi o qualcuno che conoscete?
In tutte queste affermazioni potete percepire la resistenza a ricevere denaro. Il vostro nuovo io, tuttavia, imparerà
a dire: «Grazie, mi farebbe piacere» e comincerete a sentirvi a vostro agio in questa situazione. All’inizio potrete
provare disagio, ma, a forza di accettare, diventerà sempre più facile e la vostra resistenza svanirà. Con questo
comportamento permetterete l’arrivo di più denaro. Cominciate fin da oggi a dire sì ai soldi!

Strumento 3: Indugiate sugli assegni


Volete aumentare la vostra vibrazione quando si tratta di ricevere più denaro? Allora indugiate sugli assegni che
avete ricevuto per un po’ più di tempo.
Anziché incassare l’assegno il giorno stesso in cui ve lo danno, tenetelo e in questo modo produrrete un valore
«vibrazionale» maggiore se lo osservate per un giorno e più. Ogniqualvolta vedrete l’assegno sentirete un brivido
di eccitazione che offrirete alla Legge d’Attrazione.
Ricordate: ogni volta che provate un brivido di eccitazione, lo includete nella bolla vibrazionale. Quando vi
accorgete che qualcosa riguardo al denaro vi entusiasma, ripetetela, più volte. La Legge d’Attrazione reagirà
sempre.
P ER RIASSUMERE: LA RICCHEZZA E L’ATTRAZIONE DI PIÙ DENARO
Ecco che cosa abbiamo trattato
in questa sezione

Includere con maggior consapevolezza la sensazione di ricchezza nella vostra vibrazione attuale.
Diventare consapevoli dell’esistenza di numerose fonti di ricchezza.
Annotare le prove della ricchezza fa aumentare l’attenzione che prestate alla vibrazione di ricchezza.
Il vostro compito è includere il più spesso possibile la vibrazione di ricchezza nella bolla vibrazionale.
Festeggiare il momento in cui vi accorgete di aver attratto una qualche ricchezza.
Tre strumenti per aiutarvi ad attrarre la ricchezza più consapevolmente:

- Annotate le prove della vostra ricchezza.


- Dite sempre sì al denaro.
- Indugiate sugli assegni.
Le relazioni
e la vostra vibrazione

A notato che a volte, quando conoscete qualcuno, nel giro di pochi secondi vi ritrovate a pensare: Non mi piace
VETE

l’energia di questa persona? In altre occasioni, invece, conoscete una persona con la quale si instaura subito
un’intesa perfetta che vi spinge a dire: «Mi piace l’energia emanata da questa persona». Questo tipo di esperienza
dimostra che avete già assorbito l’energia, o le vibrazioni, di qualcun altro.
Se dovessimo misurare la vostra vibrazione su una scala da uno a cento, dove cento equivale a una vibrazione
molto alta e uno a una molto bassa, quanto sarebbe la vostra vibrazione?
Immaginate una radio le cui stazioni vanno da zero a cento. Tutte le frequenze da zero a cinquanta sono negative,
quelle da cinquanta a cento positive.

Le vostre vibrazioni sono simili alle frequenze radiofoniche. Quando vi sentite in gran forma e tutto nella vostra
vita va a gonfie vele, le cose vi succedono facilmente e tutte le persone della vostra vita sono positive. Potremmo
dire che sulla scala parlante della radio le vostre vibrazioni sono a 98.5.
Come fate a dire di essere a 98.5? Da come vi sentite. Lo potete capire da come vi sentite quando la vostra
vibrazione è alta, il che significa che ci sono pochissime vibrazioni negative attorno a voi. Quando le vibrazioni
negative sono minime, tutto vi succede più velocemente. Cominciate ad attrarre relazioni che hanno una vibrazione
simile. Alcuni di voi noteranno anche che, a mano a mano che aumentate la frequenza (aumentando la vibrazione),
cominciate ad attrarre persone con mentalità e vibrazioni simili alle vostre in tutti gli ambiti della vostra vita.
D’altro canto, molti di voi conosceranno bene l’espressione: «La negatività genera negatività». La maggior parte
di noi è circondata da persone che non sono sintonizzate sulla stazione radio 98.5 nello stesso momento in cui lo
siamo noi. Ripensate a un periodo della vostra vita in cui le vibrazioni erano alte. Vivete una bella esperienza
dietro l’altra e amate tutto della vostra vita. Poi il telefono squilla. Guardate il display ed è qualcuno che conoscete
che si trova a una vibrazione molto più bassa rispetto alla vostra. Di fatto, il solo vedere il suo nome abbassa la
vostra vibrazione.
Chiamiamo questa persona il vostro «Guastafeste».

Il vostro Guastafeste

Alcune persone potrebbero chiedere: «Com’è possibile che attragga un Guastafeste se ho una vibrazione così
alta?» La risposta è semplice. Non lo attraete necessariamente per vostra scelta. Il Guastafeste della vostra vita
potrebbe essere, per esempio, il vostro partner, un collega di lavoro, vostro figlio, un vostro genitore o un vicino.
Diciamo per esempio che la vibrazione del Guastafeste è costantemente bassa, sintonizzata sulla stazione 30.1 e
che la vostra vibrazione è alla 98.5. Se guardate la radio in basso potete vedere quanta distanza c’è tra la vostra
vibrazione e quella del Guastafeste. La distanza tra la vostra vibrazione e quella di qualcun altro equivale alla
resistenza (negatività) che provate quando siete con questa persona (o quando ci parlate).
In passato potreste aver detto: «Ehi, quel Guastafeste mi deprime». La verità è che non è il Guastafeste a
deprimervi, ma siete voi ad aver abbassato la vostra frequenza (vibrazione) perché fosse in sintonia con la sua.
La distanza
tra la vostra vibrazione
e la vibrazione
di qualcun altro
equivale alla resistenza
(negatività)
che sentite
quando siete
con questa persona.
COME AGGRAPPARVI ALLA VOSTRA VIBRAZIONE POSITIVA
Che cosa potete fare, in futuro, per mantenere la vostra vibrazione a 98.5 quando parlate con persone sintonizzate
su una vibrazione più bassa? Allo stesso modo in cui potete selezionare una stazione (o vibrazione) sulla radio
della vostra macchina, potete anche avere una vibrazione più alta e rimanere sintonizzati lì, nonostante nella vostra
vita vi sia un Guastafeste. Ed ecco come.
La prossima volta che il vostro Guastafeste vi chiama e comincia a parlarvi di quanto sia triste la sua vita o di
quanto odi il suo lavoro, di quanto sia povero o delle sue relazioni infelici, avete due scelte:

Potete avviare quella conversazione, cosa che abbasserà la vostra vibrazione per eguagliare la sua...
Scelta 1:
oppure:
Scelta 2: Quando sentite quella persona, che continua a ripetere che cosa non vuole, potete domandarle: «E allora, che cosa vuoi?»

Ricordate che quando un Guastafeste passa da ciò che non vuole a ciò che vuole, le sue parole cambiano, e
quando le sue parole cambiano, cambiano anche le sue vibrazioni, per cui adesso emana una nuova vibrazione più
alta. A mano a mano che le sua vibrazione aumenta, si avvicina sempre più alla vostra e quanto più è vicina, tanto
più le vostre vibrazioni si armonizzano.
Ora capite perché quando conoscete qualcuno con cui andate subito d’accordo e dite: «Non mi sono mai sentito
così bene con nessuno. Tra di noi c’è un’intesa perfetta», intendete dire che le vostre vibrazioni sono in armonia.
Quando conoscete qualcuno e prima ancora di sapere il suo nome vi ritrovate a pensare: Oh, non mi piace la sua
energia. Questa persona non è il mio tipo, significa che le vostre vibrazioni non sono in armonia.
Il vostro compito è di controllare le vostre vibrazioni e di rendere qualunque conversazione intavoliate con le
persone più edificante e positiva. Lo farete ricordandovi di chiedere gentilmente: «E allora, che cosa vuoi?»
domanda che aiuterà il vostro interlocutore a raggiungere una vibrazione più positiva e, pertanto, più alta.

ATTRARRE LA VOSTRA RELAZIONE IDEALE


Userò il termine «relazione» per indicare molti tipi di rapporto: il rapporto con il vostro partner ideale, i
rapporti di lavoro, il rapporto con i vostri figli, genitori, vicini, colleghi, studenti o clienti.
Per imparare ad attrarre la vostra relazione ideale, cominceremo usando il processo in tre fasi della Legge
d’Attrazione.

Promemoria: Il Contrasto che avete sperimentato in passato vi servirà per il futuro.

Anche sapere che cosa non vi è piaciuto di un partner o di un appuntamento del passato vi è molto utile. Potete
usare queste informazioni per chiarirvi le idee su che tipo di partner desiderate. Per esempio, se non volete
qualcuno che lavora troppo, che cosa volete? Se non volete qualcuno che non è avventuroso, che cosa volete? Se
non volete qualcuno che non ama ballare, che non è romantico o che non sa ascoltare eccetera, che cosa volete?
Capire che cosa non volete vi aiuterà a chiarirvi le idee riguardo a ciò che volete e questa chiarezza di idee
diventa il vostro nuovo desiderio! Il modo più facile per farlo è domandare a voi stessi: «E allora, che cosa
voglio?» Sembra facile e lo è! Quando cambiate la vostra osservazione da ciò che non volete a ciò che volete,
cambia anche la vostra vibrazione. Quando cambiate la vostra vibrazione, cambia il risultato! Prestate attenzione
anche a come vi sentite quando vi chiarite le idee riguardo a una situazione. Quando diciamo: «Oh! È proprio
quello che vorrei», ci sentiamo bene. Questa nuova chiarezza ora è diventata il vostro desiderio, cioè il primo
passo perché la vostra relazione ideale si manifesti.
Se non emanate la vibrazione che vorreste, allora la Legge d’Attrazione non può reagire. In altre parole, dite di
volere QUESTO tipo di persona, ma emanate una vibrazione diversa dal vostro desiderio. Un modo per verificare
che tipo di vibrazione emanate è osservare ciò che RICEVETE: corrisponde sempre perfettamente a qualunque
cosa stiate emanando a livello vibrazionale.
La maggior parte delle persone che stanno attraendo la propria relazione ideale sprecherà il proprio tempo a
notare di non aver attratto ciò che desiderano. E ciò le porterà a emanare una vibrazione di mancanza (una
vibrazione negativa). Smettete di osservare ciò che NON attraete e smetterete di dedicargli la vostra attenzione,
energia e concentrazione. Il vostro compito è cercare gli elementi di una relazione o le caratteristiche di un
appuntamento che CORRISPONDANO al vostro elenco di desideri e prestare loro attenzione!
La vostra vibrazione cambierà e la Legge d’Attrazione vi porterà di più della stessa cosa.
SUGGERIMENTI PER ATTRARRE
LA VOSTRA RELAZIONE IDEALE

Suggerimento 1: Non dite a nessuno


che il vostro appuntamento è stato un fiasco!

Non scrivete e-mail ai vostri amici per raccontare il vostro appuntamento! Non confidatevi con le vostre amiche!
Non scrivetelo sul vostro diario. Ricordate che la Legge d’Attrazione non sa se state ricordando qualcosa, se ve ne
state lamentando o preoccupando. La Legge d’Attrazione vi restituisce la stessa cosa su cui vi concentrate, in
quantità maggiore.

Suggerimento 2: Scrivete un elenco di Contrasto


Tornate a casa dal vostro appuntamento e scrivete un elenco di tutto ciò che non vi è piaciuto dell’esperienza;
poi trasformate ogni elemento di Contrasto in una cosa che desiderate veramente.

Suggerimento 3: Se non è andata bene, passate oltre


Se non è andata bene al primo appuntamento, di solito non va meglio al secondo, quindi passate oltre, al
prossimo appuntamento, facendo ogni volta le debite aggiunte al vostro elenco per fare chiarezza.

Suggerimento 4: Dite perché corrisponde


Dedicate tempo a parlare, scrivere e sognare a occhi aperti ciò che CORRISPONDE al vostro desiderio.
Dedicate attenzione, energia e concentrazione a ciò che vi piace.
P ER RIASSUMERE: LE RELAZIONI E LA VOSTRA VIBRAZIONE
Ecco che cosa abbiamo trattato
in questa sezione

In ogni momento emanate una vibrazione, positiva o negativa.


Quando la vostra vibrazione è alta e quella di qualcun altro è più bassa della vostra, sentite resistenza
(vibrazione negativa).
Per aiutarvi a mantenere una vibrazione alta quando vi relazionate con persone che si lamentano di ciò che non
vogliono e quindi hanno una vibrazione più bassa, domandate loro: «E allora, che cosa vuoi?»
Usate il processo di Attrazione intenzionale per attrarre la vostra relazione ideale.
Quattro consigli per attrarre la vostra relazione ideale:

- Non dite a nessuno che il vostro appuntamento è stato un fiasco!


- Create un elenco.
- Se non è andata bene passate oltre.
- Dite perché corrisponde.
Genitori e insegnanti Ecco come insegnare la Legge d’Attrazione ai bambini

I che tutti nella vostra famiglia o nella vostra classe mettano in pratica la Legge d’Attrazione. In questo
MMAGINATE

capitolo fornirò informazioni, strumenti e giochi divertenti per aiutarvi a insegnare facilmente il messaggio della
Legge d’Attrazione ai bambini.
Quando si insegna agli adulti, solitamente si usano parole come «manifestazione», «vibrazioni», «sincronicità»,
«serendipity» e «coincidenza». Quando si insegna la Legge d’Attrazione ai bambini è importante usare parole che
siano al loro livello e con le quali possano relazionarsi.

Suggerimento 1: Usate parole semplici!

Anziché usare il termine vibrazioni, possiamo usare sensazioni.


Recentemente, quando mi è stato chiesto di parlare a una classe di bambini di dieci anni, ho deciso di
cominciare la mia presentazione usando una parola con cui potessero relazionarsi. La domanda che ho posto loro è
stata: «Potete farmi qualche esempio di sensazioni negative?» Ho usato la parola sensazioni al posto di vibrazioni.
Gli alunni hanno subito alzato la mano. Ecco alcuni esempi di quello che mi hanno detto:

Quando la mamma non beve il caffè, prova una sensazione negativa.


Quando i miei genitori litigano, sento una sensazione negativa.
Quando vedo un bullo a scuola, provo una sensazione negativa.
Trovarmi in un edificio al buio mi mette paura e provo una sensazione negativa.

Questi bambini sapevano benissimo che cosa fosse una sensazione negativa e sono stati tutti d’accordo nel dire
che non è bello stare vicino a persone che provano una sensazione negativa, o provare in prima persona una
sensazione negativa.
Suggerimento 2: Fate in modo che i bambini
«acquisiscano» o «facciano proprio»
un nuovo concetto ponendo loro delle domande sulla
base della loro esperienza personale

Ho quindi usato l’immagine di un interruttore disegnato alla lavagna, dove erano raffigurate le posizioni di
«acceso» e «spento». «Acceso» significava una sensazione positiva, mentre «spento» significava che la sensazione
positiva era stata spenta ed era stata accesa una sensazione negativa. Dopo aver fatto ammettere agli alunni che era
meglio provare una sensazione positiva anziché una negativa, ho chiesto loro se volevano imparare a trasformare le
loro sensazioni negative in positive. Entusiasti, hanno risposto di sì.

Ho chiesto loro di scrivere queste tre parole sul quaderno a grandi lettere: NON, NO, NIENTE. Poi ho spiegato
che quando usiamo queste parole ci sentiamo male. Ho chiesto di farmi qualche esempio di quando si usano queste
parole. E potete star sicuri che avevano una bella lista. Ecco alcuni esempi:

Non fare tardi.


Non sporcarti i vestiti.
Non correre nell’atrio.
Non lasciare la giacca per terra.
Non fare il prepotente.
Non giocare a palla in casa.
Non mangiare o bere davanti al computer.

Dopo aver scritto un elenco di tutti gli esempi alla lavagna, ho suggerito di leggerli insieme ad alta voce. Sono
stati tutti d’accordo nel dire che anche solo pronunciando l’elenco ad alta voce hanno provato una sensazione
negativa. In altre parole, ho dimostrato la teoria e loro sono stati d’accordo. Nel fare ciò ho portato in superficie il
problema e poi ho presentato loro una soluzione.

Suggerimento 3: I bambini amano i segreti

Scegliendo di nuovo le mie parole con cura, ho detto che avrei svelato loro un «segreto» per spostare
l’interruttore dalla posizione di «spento» (sensazione negativa) alla posizione di «acceso» (sensazione positiva).
Ho intenzionalmente scelto la parola «segreto», perché sapevo che l’avrebbero considerata una cosa speciale e se
ne sarebbero ricordati. Sono stati felicissimi quando ho detto loro che questo «segreto» era uno dei pochi
conosciuto dai grandi, e che con esso potevano cambiare qualunque sensazione negativa in positiva.
Gli alunni hanno imparato che il segreto per spostare le loro sensazioni era farsi una semplice domanda. Ogni
volta che pronunciavano le parole non, no, niente dovevano domandarsi: «E allora, che cosa voglio?» Andando a
rivedere il loro elenco di frasi che cominciavano con non, no e niente, siamo arrivati a scrivere un elenco di «E
allora, che cosa voglio?» Sono stati entusiasti di rispondere a questa domanda segreta.

Non, no, niente E allora, che cosa voglio?


Non fare tardi. Arriva puntuale.
Non sporcarti i vestiti. Tieni puliti i vestiti.
Non correre nell’atrio. Nell’atrio si cammina.
Non lasciare la giacca per terra. Appendi la giacca all’attaccapanni.
Non fare il prepotente. Comportati bene.
Non giocare a palla in casa. Gioca fuori con la palla.
Non mangiare o bere davanti al computer. Mangia e bevi a tavola.

A mano a mano che rivedevo questa lista con gli alunni, sono stati tutti d’accordo nel dire che pronunciare quello
che volevano era meglio che pronunciare quello che non volevano.
Applicando i consigli 1, 2 e 3 gli alunni hanno afferrato il concetto del cambiamento di vibrazione da negativo a
positivo in modo semplice e veloce!
Ho saputo che sono andati a casa contenti ed entusiasti di trasmettere questo messaggio ai genitori e agli amici.
Allora ho ricordato loro che custodivano un segreto e che per mantenere quel segreto speciale dovevano essere
gentili nel dirlo agli altri. In questo modo, la prossima volta che i loro genitori, i fratelli o gli amici useranno le
parole non, no, niente, loro potranno gentilmente fare la domanda segreta: «E allora, che cosa vuoi?»
STRUMENTI PER INSEGNARE
LA LEGGE D’ATTRAZIONE AI BAMBINI

Strumento 1: Gioco della lavagna magnetica

Un gioco semplice da fare in famiglia o con un piccolo gruppo di bambini è il Gioco del non, no, niente sulla
lavagna magnetica. Preparate una lavagna magnetica (o qualcosa di simile) e nella parte superiore scrivete il
nome di ciascun membro della famiglia o del gruppo. Procuratevi delle calamite. L’obiettivo del gioco è riuscire
ad avere e mantenere il maggior numero di calamite sotto il proprio nome alla fine di ogni settimana. Cominciate
distribuendo a ogni giocatore cinque calamite. Ogni volta che un giocatore ne sente un altro utilizzare le parole non,
no, niente, vince una calamita del giocatore che ha usato queste parole. Decidete quale premio assegnare al
vincitore alla fine di ogni settimana. Sistemate la lavagna in una posizione centrale. Per le famiglie, un posto ideale
può essere vicino alla tavola da pranzo o sulla porta del frigo, in modo da potervi fare spesso riferimento. È un
gioco divertente, per cui, genitori e insegnanti, giocate anche voi!

Strumento 2: Poster con l’interruttore acceso-spento

Questo poster sarà un ottimo aiuto visivo per i bambini più piccoli. Usatelo per aiutarli a capire che cosa
significa provare emozioni o sensazioni negative e positive. L’illustrazione nella pagina a fianco può servire come
guida.
Per prima cosa, fate insieme al bambino un elenco delle parole che rappresentano emozioni negative ed
emozioni positive. Fatevi aiutare dal bambino a collocare le parole che descrivono le emozioni positive dal lato
«acceso» dell’interruttore. Fate lo stesso per le parole che descrivono emozioni negative, posizionandole sul lato
«spento». In qualità di genitori o insegnanti, ogni volta che notate che un bambino esprime un’emozione, usate il
poster per fargli trovare quell’emozione sul lato «spento» o sul lato «acceso». Questo poster vi aiuterà a rafforzare
la loro comprensione di sensazioni positive e negative. Mettetelo ben in vista, in un punto in cui possiate
consultarlo spesso.
Strumento 3: Il promemoria della domanda segreta

Lo scopo di questo strumento è aiutare i bambini a ricordare la domanda segreta ogni volta che usano le parole
non, no, niente. Su un elastico largo o su un medaglione fate scrivere ai vostri figli o ai vostri alunni la parola
«Segreto». Ora il bambino può indossare l’elastico o il medaglione per ricordarsi di chiedersi: «E allora, che cosa
voglio?»

Strumento 4: Incontri famigliari o di gruppo

Per i bambini più grandicelli e per gli adolescenti, un incontro settimanale può essere un buon modo di imparare
e prendere parte alla Legge d’Attrazione. Ho inserito una lista di domande che potete usare nei vostri incontri.

Hai notato che stai diminuendo il numero di volte in cui usi non, no, niente?
Quando ti sei ritrovato a dire non, no, niente?
A chi hai insegnato o parlato della Legge d’Attrazione questa settimana?
Quali prove hai notato che ti permettono di dire che stai attraendo di più quello che vuoi e di meno quello che
non vuoi?
Che cosa vorresti attrarre di più questa settimana?

Per continuare a mettere in pratica la Legge d’Attrazione tra un incontro e l’altro, assicuratevi che tutti abbiano il
permesso degli altri per aiutare a domandarsi: «E allora, che cosa voglio?» Chiedete il permesso e date il
permesso. «Ho il tuo permesso di farti notare ogni volta in cui usi non, no e niente? Ti do il permesso di farmelo
notare ogni volta che le uso!»
P ER RIASSUMERE: INSEGNARE
LA LEGGE D’ATTRAZIONE AI BAMBINI

Ecco che cosa abbiamo trattato


in questa sezione

Parole semplici come sensazione e segreto sono potenti strumenti di insegnamento.


Porre domande che spingano i bambini a relazionarsi con questi concetti sulla base della propria esperienza personale (acquisizione del concetto!).
Servirsi di un aiuto visivo con i bambini più piccoli (poster dell’interruttore).
Rafforzare con giochi e premi.
Genitori: garantite la vostra partecipazione.
Chiedere e dare il permesso.
Continuare a divertirsi.
Per concludere

O che avete imparato a usare la Legge d’Attrazione per ottenere di più di quello che volete e di meno di quello
RA

che non volete, potete cominciare subito a fare gli esercizi e a usare gli strumenti contenuti in questo libro.
Ricordate, potete trovare altre copie dei fogli di lavoro nelle ultime pagine del volume.
Fate spesso riferimento a questo libro come guida. Potete anche usare altre risorse come articoli, lezioni in
videoconferenza, seminari, le mie riviste elettroniche e il mio sito in inglese: www.LawofAttractionBook.com
Ora avete gli strumenti per far sì che la Legge d’Attrazione migliori la vostra vita. Vi auguro tanta felicità.
Rimanete in contatto con il messaggio della Legge d’Attrazione

SOSTEGNO E RISORSE
Circondarvi di persone che mettono in pratica la Legge d’Attrazione vi aiuterà a emanare una vibrazione
positiva, ma dove trovare queste persone? Un modo è usare il processo di Attrazione intenzionale. Usate il potere
della Legge d’Attrazione per far entrare nella vostra vita persone con una mentalità simile alla vostra.
Create un gruppo che pratica la Legge d’Attrazione nella vostra città.
Leggete altri libri dedicati alla Legge d’Attrazione. Ne trovate alcuni a pag. 153.
Un ringraziamento speciale

A e ispirarmi profondamente è stato il lavoro di Esther e Jerry Hicks della Abraham-Hicks Publications. È
MOTIVARMI

con profonda stima che li ringrazio per aver condiviso la loro conoscenza della Legge d’Attrazione con me e con il
mondo intero. La mia vita, grazie a questo, è più piena e più ricca.
Devo porgere un sincero e meritato ringraziamento alle decine di migliaia di persone che hanno frequentato tutti i
miei seminari e le lezioni in videoconferenza; per la valanga di e-mail ricevute in cui mi raccontavate le vostre
storie di successo; alle centinaia di persone che hanno chiamato per parlare con me durante le numerose
trasmissioni radiofoniche: siete VOI a far funzionare la MIA Legge d’Attrazione!
Inoltre, a tutte le persone che sono state con me fin dall’inizio, sostenendomi fisicamente, emotivamente e
spiritualmente: il mio affetto a tutti voi, per sempre.
Bibliografia e letture consigliate

A ,W
TKINSON W , Thought Vibration. La straordinaria forza d’attrazione dei nostri pensieri, Bis edizioni,
ILLIAM ALKER

Diegaro di Cesena (FC).


H ,R
ANSON , Law of Attraction for Business, Aurora Group Publishing, Victoria 2004.
EBECCA

H ,J
ICKS E , Ask and It Is Given, Learning to Manifest Your Desires (The Teachings of Abraham), Hay House,
ERRY ED STHER

Carlsbad 2004.
H ,N
ILL , Pensa e arricchisci te stesso, Gribaudi, Milano 2003. HOLLIWELL, RAYMOND, Working with the
APOLEON

Law, DeVorss & Company, Marina del Rey 2005.


H , E , Basic Ideas of Science of Mind, DeVorss & Company, Marina del Rey 1957.
OLMES RNEST

M , J , Il potere del subconscio: come trovare dentro di noi armonia, salute, felicità, Sonzogno, Milano
URPHY OSEPH

1996.
P ,N
EALE V , Come acquistare fiducia e avere successo, Bompiani, Milano 2000.
ORMAN INCENT

P ,C
ONDER , The Dynamic Laws of Prosperity, DeVorss & Company, Marina del Rey 1985.
ATHERINE

T , B , Universal Laws of Success and Achievement, Nightingale-Conant Corporation, Chicago 1991.


RACY RIAN

W ,WATTLES , La scienza del diventare ricchi, Diegaro di Cesena (FC).


ALLACE
Fogli di lavoro
Foglio di lavoro per fare
chiarezza tramite il Contrasto
(Il/La mio/a _____________ ideale)

Contrasto Chiarezza
Cose che non mi piacciono Cose che mi piacciono
(Colonna A) (Colonna B)
Inserite le cose che non vi piacciono Inserite le cose che vorreste
Foglio di lavoro
La mia bolla vibrazionale

Azione che lo INCLUDE Azione che lo ESCLUDE


nella mia bolla vibrazionale dalla mia bolla vibrazionale
.
Affermazione del desiderio
(Il/La mio/a __________________ ideale)
Sto per attrarre tutto quello che devo fare, sapere o avere per attrarre il/la mio/a __________ ideale.
Affermazioni per permettere
(Il/La mio/a ___________ ideale)
Libro delle prove
Data: ______________
Oggi ho osservato questa prova

Data: ______________
Oggi ho osservato questa prova

Data: ______________
Oggi ho osservato questa prova

Data: ______________
Oggi ho osservato questa prova

Data: ______________
Oggi ho osservato questa prova

Data: ______________
Oggi ho osservato questa prova

Data: ______________
Oggi ho osservato questa prova
Data: ______________
Oggi ho osservato questa prova
Diario in cui annotare le prove della ricchezza

Sono ricco. Oggi ho attratto… Data:

Sono ricco. Oggi ho attratto… Data:

Sono ricco. Oggi ho attratto… Data:


Diario in cui annotare le prove della ricchezza

Sono ricco. Oggi ho attratto… Data:

Sono ricco. Oggi ho attratto… Data:

Sono ricco. Oggi ho attratto… Data:


Indice
Indice
Breve storia della Legge d’Attrazione
Che cosa rende diverso questo libro?
State già sperimentando la Legge d’Attrazione
La scienza della Legge d’Attrazione
Riferimenti alla Legge d’Attrazione
Vibrazioni positive e negative
Attrazione involontaria
Osservando inviate una vibrazione
Capire il significato delle vostre parole
Parole, parole, parole
Perché si pone una tale enfasi sulle parole?
Parole che vi fanno attrarre quello che NON volete
Domandarsi: «E allora, che cosa voglio?»
Resettare la vibrazione
Attrazione intenzionale
La formula in 3 fasi dell’Attrazione intenzionale
Fase 1: Individuate il vostro desiderio
Fase 2: Prestate attenzione al vostro desiderio
Fase 3: Permettetelo
Fase 1: Individuate il vostro desiderio
Che cos’è il Contrasto?
Il Contrasto è utile?
Perché è importante individuare il Contrasto?
Quanto dura «brevemente»?
Il vostro obiettivo è limitare il Contrasto in tutti gli ambiti della vostra vita
Il processo per fare chiarezza tramite il Contrasto
Casi
Per riassumere la Fase 1: Individuate il vostro desiderio
Fase 2: Prestate attenzione al vostro desiderio
Prestare attenzione aumenta la vibrazione
Che cosa sto includendo nella mia bolla vibrazionale?
Lo sto includendo o escludendo dalla mia bolla vibrazionale?
Due strumenti utili ad aumentare la vibrazione per alimentare il vostro desiderio
Perché l’uso delle affermazioni potrebbe non aumentare la vibrazione
Strumento 1: Riformulare le affermazioni perché diano una sensazione migliore
Strumento 2: Lo strumento di Affermazione del desiderio
Come creare la vostra Affermazione del desiderio
Come faccio a sapere se agisco correttamente?
Per riassumere la Fase 2: Prestate attenzione al vostro desiderio
Fase 3: Permettetelo
Tutto sta nel permettere
Il gioco del permettere
Il potere del permettere
Da dove nascono i dubbi?
Uno strumento per aiutarvi a permettere
Formula per creare le Affermazioni per permettere
Come creare la vostra Affermazione per permettere
Ulteriori strumenti per aiutarvi a permettere
Strumento 1: Festeggiate la prova
Strumento 2: Annotate le prove dell’esistenza della Legge d’Attrazione
Strumento 3: Apprezzate e siate grati
Strumento 4: Usate l’espressione «Sto per...»
Strumento 5: Usate l’espressione «Ho deciso che...»
Strumento 6: Usate l’espressione «Molto può accadere»
Strumento 7: Chiedete informazioni
Strumento 8: Createvi un Contenitore dell’attrazione
Strumento 9: Create un vuoto o una mancanza
Strumento 10: Permettete alla Legge d’Attrazione di capire
Per riassumere la Fase 3: Permettetelo
Per concludere
Al di là della formula in 3 fasi
Diventate più ricchi e attraete più denaro
Fonti di ricchezza (esempi)
Strumenti per includere la vibrazione di ricchezza nella vostra bolla vibrazionale
Per riassumere: La ricchezza e l’attrazione di più denaro
Le relazioni e la vostra vibrazione
Come AGGRAPPARVI alla vostra vibrazione positiva
Attrarre la vostra relazione ideale
Suggerimenti per attrarre la vostra relazione ideale
Per riassumere: Le relazioni e la vostra vibrazione
Genitori e insegnanti Ecco come insegnare la Legge d’Attrazione ai bambini
Strumenti per insegnare la Legge d’Attrazione ai bambini
Per riassumere: Insegnare la Legge d’Attrazione ai bambini
Per concludere
Rimanete in contatto con il messaggio della Legge d’Attrazione
Sostegno e risorse
Un ringraziamento speciale
Bibliografia e letture consigliate
Fogli di lavoro

Potrebbero piacerti anche