Sei sulla pagina 1di 8

Testi: Fiorella Coccolo

Redazione: Federica Vuono


Progetto grafico: Daniela Figliola
Copertina: Roberta Marcante

Edizioni Riza S.p.a.


Via Luigi Anelli, 1 - 20122 Milano

Tutti i diritti riservati. Questo libro è protetto da copyright.


Nessuna parte di esso può essere riprodotta, contenuta
in un sistema di recupero o trasmessa in ogni forma
e con ogni mezzo elettronico, meccanico, di fotocopie, incisione
o altrimenti senza il permesso scritto dell’editore.

Frontespizio e colophon.indd 4 11/01/13 09.53


interni depurarsi 14-01-2008 12:17 Pagina 5

Sommario

CHE COSA INTOSSICA L’ORGANISMO


Scorie e tossine: se le conosci… puoi evitare! 7

RIMEDI NATURALI,
DIETE E CONSIGLI PER…
Disintossicare gli organi
che ci mantengono sani 15

QUANDO IL CIBO DIVENTA MEDICINA


Mela, limone e uva:
tre frutti che ti depurano 93

MINERALI E FITOTERAPICI
DEL BENESSERE
Sali di Schüssler e gemme purificanti 123

RIMEDI “FRESCHI”
DA PREPARARE IN CASA
Il potere disintossicante
di succhi e centrifugati 137

LE NOVITÀ DAL MONDO


Erbe depurative da Cina,
India, Messico e Perù 155
interni depurarsi 14-01-2008 12:17 Pagina 8

Che cosa intossica l’organismo

e tossine si accumulano nel-

L l’organismo come conse-


guenza diretta del metaboli-
smo: mentre leggete queste righe, il
vostro corpo non è inattivo, sta svol-
gendo un intenso lavoro di pulizia.
Le cellule vecchie (da 300 a 800 mi-
liardi al giorno) vengono sostituite
dalle nuove; le vecchie vengono
espulse velocemente in quanto tos-
siche, tramite uno dei quattro cana-
li di eliminazione (intestino, vescica,
polmoni, pelle). Se il corpo dispone
di sufficiente energia, le scorie ven-
gono adeguatamente eliminate.

Troppe scorie? Le tossine si accumulano anche a


Mangi male! causa dei sottoprodotti degli ali-
menti che non vengono perfetta-
mente digeriti, assimilati e incorpo-
rati nella struttura cellulare.
Il cibo che consumiamo viene “la-
vorato” attraverso la conservazione
e la cottura, quindi la percentuale
utilizzabile di vitamine, oligoelemen-
ti, enzimi ecc. è ridotta drasticamen-
te, e noi mangiamo cibo inerte per
l’80% (nel senso che non può esse-
re utilizzato). Dato che non siamo

8
interni depurarsi 14-01-2008 12:17 Pagina 9

Depurati e disintossicati

adatti a trattare un tale quantitativo


di cibo alterato, i sottoprodotti del-
la digestione e dell’assimilazione
formano una certa quantità di resi-
dui nell’organismo. Questi residui
sono tossici. Anche i farmaci, il fu-
mo, l’inquinamento, l’attività fisica
intensa, arricchiscono le scorte di
tossine dell’organismo… Di conse-
guenza, se ogni giorno vengono
prodotti più residui tossici di quan-
ti ne vengano smaltiti, questi devo-
no trovare una collocazione.

L’organismo, che cerca sempre di I tessuti


proteggersi e di mantenersi integro, dove si
tende a non sistemarli in prossimi- depositano
tà o addirittura all’interno degli or-
i veleni
gani vitali (anche se talvolta questo
succede, come nel caso di bronco-
polmonite, calcoli, arteriosclerosi,
cancro ecc.): in parole povere, le
tossine eccedenti rimaste nel cor-
po, verranno immagazzinate nei tes-
suti non vitali.
Una parte finirà quindi nei tessuti le-
gamentosi come cartilagini e lega-
menti, mentre un’altra parte finirà
nel tessuto connettivo, che viene

9
interni depurarsi 14-01-2008 12:17 Pagina 10

Che cosa intossica l’organismo

drenato continuamente grazie alla


circolazione linfatica. Se però ci so-
no troppe tossine, il ritorno linfatico
e venoso è insufficiente a traspor-
tarle tutte. Allora, per osmosi, que-
ste tossine trattengono l’acqua,
dando luogo al classico fenomeno
della ritenzione idrica (e poi della
cellulite).

Il pericolo La ritenzione idrica diminuisce la ve-


ritenzione locità di circolazione nei tessuti adi-
posi e nei muscoli: come prevedibi-
le conseguenza avremo un aumen-
to di cuscinetti di grasso in punti co-
me cosce, natiche, vita, pancia, par-
te superiore delle braccia, sotto-
mento ecc.
Il risultato finale sarà quindi non so-
lo un aumento di peso, ma anche
sonnolenza e una sensazione gene-
rica di disagio, in quanto il corpo
consumerà moltissima energia nel
tentativo di liberarsi dell’accumulo
di tossine.
Inoltre, le cellule che vivono in un
ambiente avvelenato deperiscono,
si indeboliscono, invecchiano e
muoiono precocemente. Il sistema

10
interni depurarsi 14-01-2008 12:17 Pagina 11

Depurati e disintossicati

immunitario si indebolisce, le malat-


tie ci attaccano più facilmente…
Ci sono correnti di pensiero, per
esempio l’igienismo, che attribui-
scono proprio all’accumulo di tos-
sine la causa delle malattie. La pa-
tologia sarebbe, dunque, il tentati-
vo di eliminare le scorie in eccesso.
Anche l’invecchiamento si spiega,
almeno in parte, con l’impatto dei
veleni sull’organismo e sulle sue ca-
pacità di liberarsene.
Sono questi due fattori, infatti, a in-
fluenzare il progressivo rallentamen-
to delle funzioni biologiche.

La soluzione sta nell’eliminazione Elimina le scorie


delle scorie. I “laboratori specializ- e starai bene!
zati” deputati a eliminarle – in prati-
ca, i luoghi in cui le sostanze dan-
nose si accumulano, vengono tra-
sformate, unite ad altre che le neu-
tralizzano e poi, finalmente, elimina-
te – sono gli organi “emuntori”, ter-
mine che significa “estrarre ogni
umore”.
Tali organi sono: fegato, reni, linfa e
sangue in primo luogo, ma anche
polmoni, pelle e intestino. I reni, per

11
interni depurarsi 14-01-2008 12:17 Pagina 12

Che cosa intossica l’organismo

esempio, ogni giorno depurano ben


1.500 litri di sangue, cioè 300 volte
la quantità di sangue complessiva
del nostro corpo. In questo modo,
vengono filtrati i materiali di rifiuto
dell’organismo, per poi essere eli-
minati con l’urina. È così che se ne
vanno i residui azotati prodotti da
alcuni alimenti (soprattutto la car-
ne), ma anche metalli pesanti come
mercurio, piombo e cadmio.

Gli enzimi Anche la pelle possiede un prezio-


ossidano so meccanismo difensivo naturale
le sostanze contro le sostanze dannose. Pen-
siamo al continuo ricambio delle
di scarto cellule cutanee che, sfaldandosi,
eliminano le tossine in esse conte-
nute. Lo stesso vale per il rivesti-
mento della mucosa dell’intestino,
anch’esso caratterizzato da un in-
tenso ricambio cellulare.
E che dire degli enzimi del fegato,
che modificano le tossine per po-
terle eliminare? Per esempio, vi è
un gruppo particolare di enzimi che
ossida le scorie e le rende più so-
lubili in acqua, quindi più facili da
eliminare con l’urea.

12
interni depurarsi 14-01-2008 12:17 Pagina 13

Depurati e disintossicati

Il nostro organismo ha dunque tut-


te le risorse per funzionare al me-
glio, liberandosi dei prodotti di scar-
to. Ma gli ingranaggi, di tanto in tan-
to, vanno oliati e messi a punto.
Lo sapevano bene gli antichi: in
ogni parte del mondo, l’antica me-
dicina equiparava le pratiche di de-
purazione al “farmaco”, e le utiliz-
zava sia per prevenire sia per cura-
re la malattia.

Sempre dagli antichi abbiamo im- Gli antichi lo


parato che la depurazione è neces- sapevano:
saria soprattutto ai passaggi “im- se ti depuri
portanti” di stagione: dall’inverno
alla primavera e dall’estate all’au-
non ti ammali!
tunno. Ecco perché, almeno un pa-
io di volte all’anno, dovremmo de-
cidere di depurarci, anche interna-
mente, con una cura disintossican-
te. Come fare? Prima di tutto con
l’acqua. A volte dimentichiamo di
essere fatti d’acqua, e che è l’ac-
qua che trasporta le scorie all’ester-
no attraverso gli organi deputati al-
la disintossicazione.
Ogni giorno, per eliminare gli scar-
ti del metabolismo, sono necessa-

13

Potrebbero piacerti anche