Sei sulla pagina 1di 1

1968---> Volk ( Vasiliy) nasce a St Pietroburgo (all'epoca Leningrado) il 11 aprile.

Sua madre Ania, una


sarta con una formazione da violinista classica, e suo padre Lev un autista (e giocatore d'azzardo)
collegato alla malavita, ed ex militare. Tutto sommato sono una famiglia normale e apparentemente
felice, senza troppi problemi economici. Volk cresce in modo tranquillo, ma inizia a parlare solo dopo i
tre anni, non presentando nessun disturbo, secondo Lev non voleva parlare. Estremamente paziente
inizia ad apprendere diverse cose osservando, da sua madre le basi per suonare il violino e da suo padre
come smontare e rimontare le armi.

1975 --> Il padre scompare, nessuno ne parla ma è abbastanza lampante che la fortuna ha smesso di
girare dalla sua e la malavita a pensato di farlo sparire. Ania è preoccupata che i debiti del marito si
riversino su di lei. Decide di trasferirsi con il figlio in una piccola cittadina nelle vicinanze di Tula, da alcuni
zii lontani del marito.

1976 --> Madre e figlio si trasferiscono aTula, Ania sopravvive dando lezioni di violino, anche Volk impare
a suonare il violino ad un buon livello. Un vecchio vicino di casa con cui avevano un ottimo rapporto gli
insegna a cacciare e a sparare, cosa nella quale è estremamente dotato.

1978 --> Nasce Vremja ( Anatoly), padre sconosciuto, Ania muore di parto in seguito ad una
complicazione il 7 giugno. Volk, rimasto solo, viene affidato ad un orfanotrofio a Tula. Non proferisce
parola fino al 16 agosto, quando Vrem viene trasferito nello stesso orfanotrofio del fratello. Ha
sentimenti contrastanti nei confronti del piccolo.

1979--> Volk inizia a frequentare un gruppo di ragazzi di strada. Lo notano per la sua forza fisica e per i
suoi inquietanti silenzi. Ora è molto affezionato a Vrem.

1982--> Il piccolo gruppo di ragazzi è diventato una vera banda con piccoli furti e alcuni atti di
vandalismo all'attivo. Volk, però, si occupa più che altro di trovare le vittimi e di organizzare il colpo.
Incontra per la prima volta Aleksandr, membro di un'altra banda non antagonista, nella primavera di
quell'anno. Aleks, di un anno più grande, è spigliato, con un modo di fare affabile e una parlantina
affascinante. Ma è anche nervoso e Volk ne nota subito lo sguardo freddo e distaccato. Per contrappasso
di lui Aleks nota la propensione ad osservare i dettagli e le mani incredibilmente ferme. Si trovano in
perfetta sintonia.

1984--> Ormai inseparabili, Aleks e Volk spingono le rispettive bande ad unisrsi. Ormai i loro lavori sono
più rischiosi

1991--> Aleks tenta Volk a lasciare l'Unione per andare negli USA, dove uno scienziato russo sta
conducendo degli esperimenti (nascondendosi dal regime) sta cercando guardie del corpo capaci di
risolvere dei problemi (mercenari). Volk è titubante, temporeggia, deve pensare anche a Vrem. Aleks non
è rassegnato all'idea ma lo asseconda, tenendosi comunque in contatto con il suo aggancio oltre
l'oceano.

1992-->

Potrebbero piacerti anche