Sei sulla pagina 1di 32

Gilda Balestra • Tiziana Tiziano

Giulia Borghesio • Luisa Menzio

Belle

SCRITTURA
VERSO L’ESAME
Belle VOLUME BASE

La teoria: schemi e storyline


La trattazione teorica è ricca
di mappe e di schemi per
facilitare l’apprendimento
anche attraverso
la memoria visiva.
È illustrata da simpatiche
vignette che hanno come
personaggi ricorrenti dei
ragazzini coetanei degli allievi,
protagonisti di piccole
avventure quotidiane.

Gli esercizi
Gli esercizi che seguono ogni
paragrafo prevedono sempre tre
differenti livelli di difficoltà, oltre a
un livello specifico per B.E.S.

Riepiloghi e verifiche
Ogni unità comprende, inoltre:
esercizi di riepilogo (intermedio
e finale) e una verifica
strutturata sul modello Invalsi.

II
Le analisi
Ricorrono puntualmente in tutte le sezioni
percorsi guidati ed esercizi graduali di:
• analisi grammaticale
• analisi logica
• analisi del periodo.
Sono presenti anche esercizi di analisi comparata
(grammaticale/logica/del periodo).

La didattica inclusiva
La didattica inclusiva è garantita dalle sistematiche
schematizzazioni, dagli specifici esercizi facilitati
e dall’utilizzo di un font ad alta leggibilità (accessibile
agli studenti con Bisogni Educativi Speciali) negli
schemi e negli esercizi.

GRAMMATICA
FACILE

Un volume specifico
Font ad alta leggibilità, teoria essenziale
e gradualità della parte operativa sono
le caratteristiche di questo testo,
pensato appositamente per gli
studenti con Bisogni Educativi Speciali.

III
PALESTRA DELLE
COMPETENZE

Attività per il consolidamento,


il recupero e l’eccellenza
Il volume Palestra delle competenze è
strutturato in modo speculare al Volume base.
Propone una ricca gamma di attività
organizzate in:
• Allenamento, per consolidare conoscenze e
competenze
• Recupero per obiettivi
• Potenziamento, che attiva competenze
trasversali di morfologia, lessico, sintassi
• Competenze di scrittura, per rendere operative
le conoscenze acquisite.

Le Prove di livello
Le Prove di livello, che seguono
l’Allenamento, sono organizzate in:
• livello iniziale
• livello base
• livello intermedio
• livello avanzato.
Rappresentano un efficace strumento
per la valutazione delle competenze
secondo le indicazioni ministeriali.

Flipped Classroom
e Compiti di realtà
Le attività prevedono, inoltre,
esercitazioni in modalità Flipped
Classroom e Compiti di realtà
per la valutazione delle
competenze in situazione.

IV
UNITÀ 0
e
SCRITTURA – La coerenza e la coesion
VERSO L’ESAME La coerenza logica

Un volume operativo
Il volume, completamente
operativo, guida all’acquisizione
di una corretta scrittura e
all’elaborazione di testi coerenti
e coesi.

UNITÀ 1
Il testo descrittivo Le tipologie testuali
Si presentano le diverse tipologie
testuali, con particolare attenzione
Descrivere un animale
agli elaborati previsti dall’Esame
di Stato:
• testo descrittivo
• testo narrativo
• riassunto
• testo espositivo
• testo argomentativo
e recensione.
Ogni tipologia testuale viene
analizzata nelle sue caratteristiche
stilistiche e linguistiche. La presenza
di testi modello guida alla
produzione autonoma.

Verso l’Esame
La sezione contiene un’ampia raccolta crit tivo
Tipologia A Testo des
di prove in preparazione all’Esame,
graduate per anni e corrispondenti
alle tipologie ministeriali.
• Tipologia A: testo narrativo – testo
descrittivo
• Tipologia B: testo argomentativo
• Tipologia C: comprensione e sintesi
di un testo, anche attraverso richieste
di riformulazioni
• Prova strutturata in più parti.

V
INDICE

Parte 1 Scrittura 2

Unità 0 - La coerenza e la coesione 4


La coerenza logica 4
Esercizi 6
La coesione 9
Esercizi 10

Unità 1 - Il testo descrittivo 15


Esercizi interattivi
per il recupero

TESTO GUIDA La vaschetta di gelato 16

Descrizione oggettiva e soggettiva 16


TESTO GUIDA - Descrizione oggettiva Il karate 17
TESTO GUIDA - Descrizione soggettiva Lezione di karate 17
TESTO GUIDA - Descrizione soggettiva La Costiera amalfitana 18
Esercizi 19

Le caratteristiche linguistiche e stilistiche 23


Le figure retoriche: tecniche per rendere più efficace un messaggio 24
Esercizi 26
Descrivere una persona 29
TESTO GUIDA - Descrizione oggettiva Maddalena 30
TESTO GUIDA - Descrizione soggettiva Il dottor Mortimer (A.C. Doyle) 30
LESSICO per descrivere una persona 31
Esercizi 31
Descrivere un animale 34
TESTO GUIDA - Descrizione oggettiva L’elefante africano 35
TESTO GUIDA - Descrizione soggettiva Il lupacchiotto grigio (J. London) 35
LESSICO per descrivere un animale 36
Esercizi 36
Descrivere un luogo 38
L’ordine spaziale 38
TESTO GUIDA - Descrizione oggettiva La Reggia di Caserta 39
TESTO GUIDA - Descrizione oggettiva Macondo (G. García Márquez) 40
LESSICO per descrivere un luogo 40
Esercizi 41

VI
Indice

Descrivere un oggetto 45
TESTO GUIDA - Descrizione oggettiva Il cappello 45
TESTO GUIDA - Descrizione soggettiva Il cappello parlante (J.K. Rowling) 46
LESSICO per descrivere un oggetto 46
Esercizi 47
Descrivere una situazione 50
TESTO GUIDA - Descrizione oggettiva Ponte del Primo Maggio, arrivano
i temporali e tanta pioggia 51
TESTO GUIDA - Descrizione soggettiva Il biglietto d’oro (R. Dahl) 52
LESSICO per descrivere una situazione 52
Esercizi 53
Mappa riassuntiva - Il testo descrittivo 54

Unità 2 - Il testo narrativo 55


Esercizi interattivi
per il recupero

TESTO GUIDA Un colpo di fortuna (Fiaba) 56

Le sequenze 57
TESTO GUIDA La traversata del fiume (J. Muzi) 58
TESTI GUIDA 59
Esercizi 60
L’ordine della narrazione 65
TESTO GUIDA Il favo di miele (Fabula) 66
TESTO GUIDA Il favo di miele (Intreccio) 66
Esercizi 67
Lo spazio e il tempo 70
TESTI GUIDA In Grecia (F. Geda) • Hogwarts (J.K. Rowling) 70
TESTI GUIDA Non scenderò più (I. Calvino) • Non c’è campo (A. Fine)
• La sentenza (F. Brown) 71
Esercizi 72
La caratterizzazione dei personaggi 74
TESTI GUIDA La portinaia (M. Barbery) • Kikimora (A. Dankovceva) 74
Esercizi 75
Il narratore 80
TESTI GUIDA Un alibi d’acciaio (G. Scerbanenco) • La giacca stregata (D. Buzzati) 80
Esercizi 81
Le caratteristiche linguistiche e stilistiche 84
Esercizi 84
Un particolare tipo di testo narrativo: la cronaca 91
La regola delle cinque W 91
Le caratteristiche linguistiche e stilistiche 92
TESTO GUIDA In contromano sulla Torino-Pinerolo per non pagare il pedaggio 93
Esercizi 93
Mappa riassuntiva - Il testo narrativo 100

VII
Indice

Unità 3 - Il riassunto 101


Esercizi interattivi
per il recupero

TESTO GUIDA Il topo di campagna e il topo di città (Riassunto) 101


Esercizi 102
Come si fa un riassunto? 103
TESTO GUIDA L’inserzionista (C. Castellaneta) 104
Esercizi 105
Riassumere testi narrativi 115
Le sequenze 116
TESTO GUIDA Il palazzo di gelato (G. Rodari) 116
Esercizi 118
Le mura di Anagoor (D. Buzzati) 123
Riassumere un libro 126
TESTO GUIDA Riassunto di «Le avventure di Pinocchio» di C. Collodi 126
Riassumere testi non narrativi 128
TESTO GUIDA La peste bubbonica (B.W. Tuchman) 129
Esercizi 130
Riassumere con lo schema delle cinque W 136
TESTO GUIDA Il fiume Nilo ha almeno 31 milioni di anni 136
Esercizi 138
Regole grammaticali e stilistiche 144
Esercizi 144
Mappa riassuntiva - Il riassunto 146

Unità 4 - Il testo espositivo 147


Esercizi interattivi
per il recupero

La struttura del testo espositivo 147


Le caratteristiche linguistiche e stilistiche 148
TESTO GUIDA Chi ha paura dello squalo bianco? 148
Esercizi 149
La relazione 154
La struttura della relazione 154
SCALETTA GUIDA PER… un’attività didattica 155
SCALETTA GUIDA PER… un’uscita didattica o visita d’istruzione 155
Esercizi 156
La scheda-libro 158
Esercizi 158
Mappa riassuntiva - Il testo espositivo 160

Unità 5 - Il testo argomentativo 161


Esercizi interattivi
per il recupero

La struttura del testo argomentativo 161


TESTO GUIDA L’età giusta per il motorino 162

VIII
Indice

TESTO GUIDA La vacanza in Grecia è la migliore 163


TESTO GUIDA L’amicizia 164
TESTO GUIDA Perché c’è ancora chi crede negli oroscopi? 165
Esercizi 166
Le tecniche argomentative: come dar forza agli argomenti 170

Le caratteristiche linguistiche e stilistiche 171


TESTO GUIDA Perché leggere è importante 172
Esercizi 173
La recensione 182
La struttura della recensione 183
TESTO GUIDA Recensione del libro Questa sera è già domani 184
TESTO GUIDA Recensione del film Wonder 185
Esercizi 186
Mappa riassuntiva - Il testo argomentativo 189

Verifiche formative 190

Verifica 1 Il testo descrittivo 190


Verifica 2 Il testo narrativo 192
Verifica 3 Il riassunto di un testo letterario 194
Verifica 4 Il riassunto di un testo divulgativo 196
Verifica 5 Il testo espositivo 198
Verifica 6 Il testo argomentativo 200

Parte 2 Verso l’esame 202

Classe 1 204

TIPOLOGIA A – Testo narrativo 204


TRACCE GUIDATE 204
ORA LAVORA DA SOLO 208
TIPOLOGIA A – Testo descrittivo 210
TRACCE GUIDATE 210
ORA LAVORA DA SOLO 213
TIPOLOGIA C – Comprensione e sintesi di un testo,
anche attraverso richieste di riformulazione 214

PROVA STRUTTURATA IN PIÙ PARTI, RIFERIBILE ALLE TIPOLOGIE A, B, C 220

IX
Indice

Classe 2 224

TIPOLOGIA A – Testo narrativo 224


TRACCE GUIDATE 224
ORA LAVORA DA SOLO 226
TIPOLOGIA A – Testo descrittivo 228
TRACCE GUIDATE 228
ORA LAVORA DA SOLO 230
TIPOLOGIA B – Testo argomentativo 231
TRACCE GUIDATE 231
TIPOLOGIA C – Comprensione e sintesi di un testo,
anche attraverso richieste di riformulazione 233
PROVA STRUTTURATA IN PIÙ PARTI, RIFERIBILE ALLE TIPOLOGIE A, B, C 235

Classe 3 240

PROVA 1 240
TIPOLOGIA A – Testo narrativo 240
TRACCE GUIDATE 240
ORA LAVORA DA SOLO 242
TIPOLOGIA A – Testo descrittivo 244
TRACCE GUIDATE 244
ORA LAVORA DA SOLO 246
TIPOLOGIA B – Testo argomentativo 248
TRACCE GUIDATE 248
ORA LAVORA DA SOLO 250
TIPOLOGIA C – Comprensione e sintesi di un testo,
anche attraverso richieste di riformulazione 251
PROVA STRUTTURATA IN PIÙ PARTI, RIFERIBILE ALLE TIPOLOGIE A, B, C 254

PROVA 2 259
TIPOLOGIA A – Testo narrativo 259
TRACCE GUIDATE 259
ORA LAVORA DA SOLO 262
TIPOLOGIA A – Testo descrittivo 264
TRACCE GUIDATE 264
ORA LAVORA DA SOLO 267
TIPOLOGIA B – Testo argomentativo 269
TRACCE GUIDATE 269
ORA LAVORA DA SOLO 272
TIPOLOGIA C – Comprensione e sintesi di un testo,
anche attraverso richieste di riformulazione 273
PROVA STRUTTURATA IN PIÙ PARTI, RIFERIBILE ALLE TIPOLOGIE A, B, C 276

X
Indice

PROVA 3
TIPOLOGIA A – Testo narrativo 281
TRACCE GUIDATE 281
ORA LAVORA DA SOLO 283
TIPOLOGIA A – Testo descrittivo 284
TRACCE GUIDATE 284
ORA LAVORA DA SOLO 287
TIPOLOGIA B – Testo argomentativo 289
TRACCE GUIDATE 289
ORA LAVORA DA SOLO 290
TIPOLOGIA C – Comprensione e sintesi di un testo,
anche attraverso richieste di riformulazione 292
PROVA STRUTTURATA IN PIÙ PARTI, RIFERIBILE ALLE TIPOLOGIE A, B, C 295

Risorse per il docente DOC2

Correttore Scrittura DOC2

Correttore Verso l’esame DOC7

Miur, Documento di orientamento per la redazione della prova


d’Italiano nell’esame di Stato conclusivo del primo ciclo DOC13

XI
Parte

Scrittura

2
Competenze
L’allievo
• scrive correttamente testi di tipo diverso (descrittivo,
narrativo, espositivo, argomentativo) adeguati a situazione,
argomento, scopo e destinatario;
• padroneggia e applica in situazioni diverse le conoscenze
fondamentali relative al lessico, alla morfologia,
all’organizzazione logico sintattica delle frasi semplici e
complesse, ai connettivi testuali; utilizza le conoscenze
metalinguistiche per comprendere con maggiore precisione
i significati dei testi e per correggere i propri scritti;
• adatta opportunamente i registri informale e formale in
base alla situazione comunicativa e agli interlocutori,
realizzando scelte lessicali adeguate;
• comprende un testo dato e lo rielabora attraverso differenti
procedure di interpretazione, sintesi e riscrittura (riassuntiva,
per riduzione; plurima, per sintesi sempre più stringenti;
parafrastica per allargamento in presenza di un testo poetico);
• scrive testi corretti, chiari ed efficaci, legati anche alla
propria esperienza e alle diverse situazioni comunicative.

a coerenza e la coesione del testo: imparare a scrivere testi corretti

L nella forma e chiari nel contenuto.


La scrittura nelle diverse tipologie testuali:
• il testo descrittivo;
• il testo narrativo;
• il riassunto;
• il testo espositivo;
• il testo argomentativo;
• la recensione.
Ogni tipologia testuale viene spiegata e analizzata nelle sue caratteristiche
stilistiche e linguistiche. La presenza di testi modello avvia verso
la produzione autonoma di testi scritti.

3
UNITÀ 0
La coerenza e la coesione
La coerenza logica
Un testo non è una semplice sequenza di frasi, deve presentare contenuti collegati fra
di loro in modo logico: questa sua proprietà si chiama coerenza.

Un testo è COERENTE se

è presente un argomento centrale e tutte le


informazioni aggiuntive sono collegate ad esso.

non ci sono affermazioni che contraddicono


quanto detto prima.

segue un ordine logico nell’esposizione delle


informazioni.

sono presenti tutte le informazioni necessarie


per comprendere quanto è scritto, senza salti
logico-contenutistici.

non contiene frequenti digressioni, informazioni


superflue.

è uniforme nello stile e nel registro linguistico:


la scelta delle parole deve essere adeguata
all’argomento e al destinatario del testo.

4
Unità 0 La coerenza e la coesione

ESEMPI
NON COERENTE COERENTE
Il clima della Valle d’Aosta è piuttosto La parte in colore contie- Il clima della Valle d’Aosta è piutto-
rigido d’inverno. Per clima si intende ne un’informazione cor- sto rigido d’inverno. Il fondovalle,
il complesso delle condizioni che ca- retta, ma non aderente che ospita l’unica pianura, è poco
ratterizzano una località o una regio- all’argomento centrale (il piovoso e afoso d’estate in quanto i
ne nel corso dell’anno. Il fondovalle, clima della Valle d’Aosta monti circostanti ostacolano il pas-
che ospita l’unica pianura, è poco pio- e non una trattazione sul saggio di venti e correnti.
voso e afoso d’estate in quanto i mon- clima in sé).
ti circostanti ostacolano il passaggio
di venti e correnti.
A me piace molto confidarmi con Le affermazioni sono in A me piace molto confidarmi con le
tutte le mie amiche, ma soltanto contraddizione. mie amiche, ma soltanto con quelle
con quelle che mi ispirano fiducia e che mi ispirano fiducia e simpatia.
simpatia.
Alessio si alzò, accompagnato dall’o- Il testo non segue un or- Alessio si alzò, accompagnato dal-
dore del caffè, uscì dalla camera ed dine logico: la frase in co- l’odore del caffè, uscì dalla came-
entrò in bagno. La mamma era in- lore andava messa dopo, ra ed entrò in bagno. Si buttò sotto
tenta a preparare i panini che lui in corrispondenza del- la doccia e, dopo essersi asciugato,
avrebbe mangiato a pranzo. Ales- l’asterisco. entrò in cucina dove la mamma era
sio si buttò sotto la doccia e, dopo intenta a preparare i panini che lui
essersi asciugato, entrò in cucina. avrebbe mangiato a pranzo. Alessio
* Alessio si sedette a far colazione. si sedette a far colazione.
Amo la lettura al punto che, quando Nel testo c’è un salto logi- Amo la lettura al punto che, quando
leggo, sono felice e rilassata.* co perché manca un’in- leggo, sono così felice e rilassata che
Mia sorella si arrabbia perché non formazione, che andava dimentico tutto e non sento nean-
rispondo alle sue chiamate e nean- inserita al posto dell’a- che il telefono. Di conseguenza mia
che ai messaggi. sterisco. sorella si arrabbia perché non ri-
* Dimentico tutto e non sento nean- spondo alle sue chiamate e neanche
che il telefono. ai messaggi.
Martina si alza tutte le mattine alle Il testo contiene un’in- Martina si alza tutte le mattine alle
sette. A quell’ora la televisione tra- formazione superflua. sette. Mentre prepara la colazione
smette un notiziario di circa venti mi- spalanca le finestre e le richiude
nuti. Mentre prepara la colazione prima di andare al lavoro.
spalanca le finestre e le richiude pri-
ma di andare al lavoro.
Gentile signorina Giorgia, l’atten- Il testo non è uniforme Ciao Giorgia, oggi pomeriggio ti
derò alle 16 al parco, presso la pan- nello stile e nel registro aspetterò alle quattro al parco, sul-
china antistante il pergolato. Però se linguistico: la prima par- la panchina davanti al pergolato.
per te è troppo presto, perché pen- te (in colore) non è ade- Però se per te è troppo presto, per-
si di non aver ancora finito i compiti, guata al destinatario del ché pensi di non aver ancora finito
ti aspetto, sempre lì, alle cinque. messaggio (una studen- i compiti, ti aspetto, sempre lì, alle
tessa). cinque.

5
Parte 1 Scrittura

ESERCIZI
1 Leggi i testi che seguono e indica quelli che hanno un senso compiuto e sono coerenti.
1. Federico, l’incontrai qualche tempo fa, in un supermercato; scambiammo
qualche parola. Rimasi lì per lì colpito dal suo sguardo deciso e dalla sua forza
di volontà. Non pensai più a lui fino a quando…
2. C’era una volta un ricco imprenditore. Questi aveva un figlio a cui voleva molto
bene. Il ragazzo volle partire in cerca di fortuna. La Juventus quest’anno vincerà
lo scudetto. Stette via tre anni e tornò con 10 casse piene di monete d’oro.
Il padre ne fu felice.
3. Luca si recò all’indirizzo che era indicato sull’invito alla festa. Gli invitati erano
tanti e sembravano divertirsi.
4. Ho ricevuto in regalo un magnifico mazzo di fiori di campo. Tornano a fiorire le
rose del mio vicino di casa.

2 Leggi il testo seguente, poi rispondi.


Mio nonno ha imparato a usare il computer, ma la riunione di condominio è stata
spostata.
Ti sembra un testo coerente? Le sue parti sono logicamente collegate tra loro?
Sì No
Perché? .......................................................................................................................................................

3 Riscrivi i seguenti testi, eliminando le parti non collegate all’argomento centrale.


1. Mia sorella è una studentessa di questa università. Gli iscritti, oltre a studiare,
si divertono. Lei è iscritta alla facoltà di lingue straniere. Non sa che la prima
università italiana fu quella di Bologna. In molte università c’è il numero chiuso.
La sua università ha un laboratorio linguistico.
..................................................................................................................................................................

..................................................................................................................................................................

2. Secondo l’antico mito longobardo delle origini, perché i miti sono dei
racconti che cercano di dare una spiegazione agli interrogativi degli uomini,
i Longobardi, provenienti dalla Scandinavia, penisola dove le temperature
sono piuttosto rigide, sarebbero partiti verso il continente europeo a causa
di una grave carestia.
..................................................................................................................................................................

..................................................................................................................................................................

3. La religione greca era politeista; su questa definizione sono tutti d’accordo;


i Greci avevano infatti molte divinità; una divinità è una creatura superiore;
gli dei greci avevano virtù e difetti degli uomini.
..................................................................................................................................................................

..................................................................................................................................................................

6
Unità 0 La coerenza e la coesione

4 Nelle seguenti espressioni c’è un elemento o una parte che le rende incoerenti.
Evidenzialo/a, poi riscrivi le frasi in modo che risultino coerenti.
1. A dispetto di chi la prendeva in giro, in poco tempo la nonna ha imparato a
usare il computer in moltissimo tempo. .................................................................................
..................................................................................................................................................................

2. Ti prego di tornare per la festa di laurea di tuo fratello, che è stata il mese
scorso. ...................................................................................................................................................
..................................................................................................................................................................

3. Domani mattina gli alunni andranno a teatro, pertanto porteranno i libri per le
lezioni. ..................................................................................................................................................

..................................................................................................................................................................

4. Vuoi venire al concerto con me? Non ci sono più biglietti. ..............................................
..................................................................................................................................................................

5. Escludo di finire il lavoro prima della fine della settimana, ma ve lo consegnerò


sicuramente venerdì mattina. ....................................................................................................

..................................................................................................................................................................

5 Le seguenti espressioni non sono coerenti. Dopo aver evidenziato l’incoerenza


presente in ciascuna, riscrivile in modo che risultino affermazioni ben collegate
tra loro.
1. In ufficio è vietato usare il cellulare, di conseguenza ho potuto rispondere alla
tua chiamata. .....................................................................................................................................

..................................................................................................................................................................

2. Poiché non ho trovato il modello di pantaloni che cercavo, ne ho acquistati


due. ........................................................................................................................................................
..................................................................................................................................................................

3. Beatrice aveva molta paura dell’acqua, pertanto divenne una campionessa di


nuoto. ....................................................................................................................................................
..................................................................................................................................................................

4. Il borseggiatore derubò il passante, che tornò a casa felice per la disavventura.


..................................................................................................................................................................

..................................................................................................................................................................

5. I miei genitori non mi hanno dato il permesso di partecipare al ballo in maschera


della scuola, perciò passami a prendere. ...............................................................................
..................................................................................................................................................................

6 Evidenzia le informazioni ridondanti (cioè eccessive) e le informazioni non coerenti,


specificando poi se si tratta delle prime o delle seconde.
1. Questa notizia è sicura al cento per cento, anzi al mille per mille. (............................ )
2. Flavio è un gran gran bugiardo, non gli si può proprio credere. (............................ )

7
Parte 1 Scrittura

3. Ieri ho letto un articolo sul film che ha vinto l’Oscar, era proprio una telecronaca
interessante. (............................ )
4. Gliel’ho detto e ripetuto più volte, davvero tante volte, ma non sono venuti alla
mostra con noi. (............................ )
5. L’usciere del Tribunale, visto che l’ora di chiusura era passata da 10 minuti,
invitò i presenti a restare. (............................ )
6. Nella nuova gelateria del centro fanno un gelato così buono, ma così prelibato e
così gustoso che c’è sempre la coda. (............................ )

7 Completa in maniera coerente le frasi che seguono.


1. Ho regalato un mazzo di fiori a Marta…
dato che ...............................................................................................................................................
sebbene ...............................................................................................................................................
affinché ................................................................................................................................................
2. Il film che abbiamo visto stasera non è piaciuto a molti dei miei amici…
benché ..................................................................................................................................................
infatti ....................................................................................................................................................
invece ....................................................................................................................................................
3. Mio fratello vuole avere una camera propria e non vuole più dormire con me,
che sono più piccolo di lui di quattro anni…
poiché ...................................................................................................................................................
nonostante .........................................................................................................................................
quindi ....................................................................................................................................................
4. Io vorrei andare a studiare per un anno all’estero, i miei genitori invece sono contrari…
perché ...................................................................................................................................................
come ......................................................................................................................................................
pertanto posso prevedere ...........................................................................................................

8 Evidenzia nel seguente brano le parole o le costruzioni tipiche della lingua


parlata, poi riscrivilo con termini ed espressioni adatte a un testo di registro
medio (non troppo formale e non troppo colloquiale: immagina, per esem-
pio, di rivolgerti a un professore). In qualche caso puoi solo eliminare alcune
parole.
Quando siamo partiti per la Norvegia ero stressato da tipo una settimana perché avevo
sentito che proprio per quel giorno c’era lo sciopero generale di tutti gli aerei, e il pro-
blema era che se toglievano il nostro volo non so quando potevamo raggiungere Oslo.
Alla fine però ’sto sciopero l’hanno annullato e così niente, io e la Marcella siamo
partiti perfettamente in orario.
Sull’aereo, all’ora di pranzo, ci hanno dato una roba microscopica: si sa che le foto dei
menù sono un po’ una fregatura, perché la realtà è ben diversa… in negativo, anche se
il paninetto con maionese, prosciutto e mozzarella che ho scelto non era niente male.

8
Unità 0 La coerenza e la coesione

La coesione
La coesione riguarda le relazioni grammaticali e sintattiche fra gli elementi del testo,
cioè tra le parole che lo compongono.

Un testo è coeso se

le parti che lo compongono sono stati usati sono state evitate ripetizioni
sono legate correttamente correttamente lessicali per mezzo di:
tra loro da accordi i connettivi, cioè • pronomi;
morfologici e sintattici che parole, locuzioni • perifrasi = gruppo di parole
riguardano: o espressioni che per sostituirne una sola;
servono a legare • ellissi = omissione di una
fra loro frasi o periodi. parola che si può intuire dal
contesto, come il soggetto;
• la concordanza di genere • altre parole:
e numero di articoli, – iperonimi = parole
aggettivi, pronomi e Sono connettivi: di significato più ampio
verbi con l’elemento a cui • preposizioni (ovino per pecora)
si riferiscono; • avverbi – iponimi = parole di significato
• la concordanza tra • congiunzioni più ristretto (rosa per fiore)
soggetto e predicato; – sinonimi = parole di
• intere frasi (non è
• l’uso corretto dei tempi significato equivalente
accettabile che...; ha
verbali. (granoturco per mais).
torto chi pensa che...).

ESEMPI
NON COESO COESO

Il papavero sono una pianta che Le parole in colore Il papavero è una pianta che
crescono sia nei campi coltivato non rispettano la cresce sia nei campi coltivati sia
sia in maniera spontanea ai concordanza: tra in maniera spontanea ai margini
margini delle strade. In una sola soggetto e verbo, tra delle strade. In una sola stagione
stagione riesce a produrre anche nome e aggettivo e nella riesce a produrre anche 400
400 fiori. I fiori sbocceranno scelta dei tempi verbali. fiori. I fiori sbocciano da maggio
da maggio a settembre e ha un a settembre e hanno un colore
colore rosso porpora con l’interno rosso porpora con l’interno
cerchiata di nero. cerchiato di nero.

9
Parte 1 Scrittura

ESEMPI
NON COESO COESO

L’Italia del riciclo funziona. Non Le frasi sono state L’Italia del riciclo funziona. Non
ovunque, infatti in buona parte collegate con dei ovunque, però in buona parte
della Penisola sì. Ci sono voluti connettivi sbagliati che della Penisola sì. Ci sono voluti
20 anni, contrassegnati da molte non chiariscono i legami 20 anni, contrassegnati da una
emergenze, ancora alla fine il logici, anzi alterano il lunga lista di emergenze, ma alla
bilancio è positivo. Sebbene oltre significato globale. fine il bilancio è positivo. Anche
le aspettative. oltre le aspettative

Sara ha regalato una scatola di Le ravvicinate ripetizioni Sara ha regalato una scatola di
cioccolatini alla nonna. La nonna lessicali vanno eliminate, cioccolatini alla nonna che le ha
ha detto a Sara che i cioccolatini per rendere più scorrevole detto che i dolci erano ottimi,
erano ottimi, infatti il cioccolato il testo, utilizzando infatti il cioccolato piace molto
piace molto alla nonna. La nonna pronomi relativi (che, all’anziana signora, la quale ha
ha aggiunto che sua nipote è la quale) e personali (le), aggiunto che sua nipote è davvero
davvero una nipote di 16 anni perifrasi (anziana signora) un’adolescente educata e gentile.
educata e gentile. e iperonimi (dolci
e adolescente).

ESERCIZI
1 Completa i seguenti testi evidenziando la congiunzione opportuna.
1. Nelle giornate limpide, quando / malgrado il sole tramonta, i colori del cielo
diventano così belli che tutti si mettono a fotografarlo, sebbene / oppure
sappiano che / ma le fotografie non riusciranno a rendere la bellezza della
realtà.
2. Materassi, cuscini, spazzolini da denti, flaconi di shampoo, condizionatori
dell’aria: anche / sebbene loro hanno una data di scadenza; infatti / affinché
possono perdere efficacia o diventare persino pericolosi. Una ricerca ha svelato
quanto possiamo tenerli in casa quando / e come comportarsi perché durino
più a lungo.
3. Comportati bene con i nonni, cioè / se cerca di essere obbediente e di tenere
in ordine le tue cose, purché / affinché non si arrabbino e / nonostante siano
disponibili a portarti con loro al mare anche il prossimo anno.

2 Evidenzia gli errori di concordanza e nell’uso dei verbi, poi riscrivi il testo corretto
sul quaderno.
Andavo già a scuola da qualche mese, quando accadeva qualcosa di importante
che influenzava tutto la mia successiva esistenza.

10
Unità 0 La coerenza e la coesione

Mia madre mi accompagnò a una mostra. Ci andavamo solo lui ed io. La mostra era
di un pittore molto famoso di cui la mamma amava molto.
Mentre la mamma guardava i quadri me le spiegava e io, ancora oggi gli sono
riconoscente perché questo giorno io decidevo che sarei diventata un pittore.
E così è!

3 Inserisci il connettivo più adatto, scegliendolo tra quelli in elenco. (Attenzione,


alcuni dovranno essere usati più volte.)

fino a quando • infatti • invece • ma • oppure • per • perché • quindi • se • a

1. Non so ............................ iscrivermi a un corso di nuoto ............................ a uno di


scherma; ............................ sono due sport che mi piacciono molto, ............................
non ho tempo né soldi ............................ frequentarli entrambi; ne sceglierò uno
e poi andrò in bicicletta, attività che ............................ è gratuita.
2. Nel Nord Italia l’estate dura ................................ arrivano i primi temporali d’agosto,
............................ al Sud le temperature si mantengono elevate. ............................ è

possibile continuare ............................ frequentare le spiagge ............................ fare


il bagno.
3. Avevo deciso di interrompere gli studi ............................ ho cambiato idea; ne ho
parlato con alcuni adulti e mi hanno detto che, ............................ potessero tornare
indietro, continuerebbero a studiare ............................ è molto utile avere un titolo
di studio.

4 Sostituisci i connettivi in neretto con altri che abbiano lo stesso significato.


1. Molti pensano che la libertà sia fare quello che si vuole, ma (.................... / .................... )
questo non ha niente a che fare con la libertà.
2. Nel periodo autunnale le forze della natura sfidano l’uomo, ossia (.................... /
.................... ) avvengono alluvioni, allagamenti e frane. L’uomo non riuscirà mai a

opporsi alla potenza della natura perché (.................................... / ..................................... )


quando si scatena non c’è niente che possa fermarla.
3. La temperatura è un fattore essenziale per lo sviluppo delle piante, in quanto
(.................... / .................... ) è necessaria una certa quantità annua di calorie perché
(.................... ) le piante possano compiere il loro ciclo vegetativo.
4. Mi piace molto sciare, ma (.................... ) il costo degli impianti è molto alto. Quindi
(....................................... / ....................................... ) non posso praticare questo sport
quanto vorrei.

5 Unisci le due frasi in una sola, di senso compiuto, utilizzando i connettivi logici adatti.
1. Carla ama la danza. Anna ama lo sport.
..................................................................................................................................................................

2. Credevo di avere tutti gli ingredienti per la torta. Ho dovuto comprare le uova.
..................................................................................................................................................................

3. Ho incontrato tuo fratello. Andavo al lavoro.


..................................................................................................................................................................

11
Parte 1 Scrittura

4. Oggi pomeriggio non sono uscito in bicicletta. Dovevo studiare geografia.


..................................................................................................................................................................

5. Volevamo andare in discoteca. Siamo andati al cinema.


..................................................................................................................................................................

6. Volevo acquistare le scarpe che avevo visto in vetrina. Non avevano più il mio numero.
..................................................................................................................................................................

7. Eravamo in vacanza. Ci arrivò la lettera che annunciava il tuo matrimonio.


..................................................................................................................................................................

8. Carlotta mi ha fatto un torto. Non le rivolgerò più la parola.


..................................................................................................................................................................

9. Farò un viaggio negli Stati Uniti. Avrò i soldi.


..................................................................................................................................................................

10. Matteo non aveva il biglietto del tram. Fu multato dal controllore.
..................................................................................................................................................................

6 Sostituisci i connettivi sottolineati con quelli proposti in corsivo tra parentesi,


modificando in modo opportuno la frase.
1. Con le ragazze non mi trovo a mio agio perché sono molto timido, tanto che
divento rosso quando me ne trovo una davanti. (tanto da...)
..................................................................................................................................................................

..................................................................................................................................................................
2. La clonazione è una tecnica di ingegneria genetica che può essere considerata
giusta se è finalizzata alla riproduzione di proteine che possono salvare la vita
a molte persone. (a condizione che...)
..................................................................................................................................................................

..................................................................................................................................................................

..................................................................................................................................................................

7 Evidenzia le parole ripetute, poi sostituiscile con un pronome, riscrivendo le espressioni.


1. Per me descrivere il carattere di Laura risulta abbastanza difficile, ma per quel
poco che conosco Laura, credo di poter dire che è una persona speciale.
..................................................................................................................................................................

..................................................................................................................................................................
2. Il suo soprannome è Cipster, però non sono ancora riuscita a capire il significato
di questo soprannome.
..................................................................................................................................................................
3. I genitori dovrebbero cercare sempre il dialogo con i figli in modo che i giovani
trovino la soluzione dei loro problemi parlandone con i genitori.
..................................................................................................................................................................

..................................................................................................................................................................
4. Siamo amici fin dal tempo dell’asilo ed è proprio lì che abbiamo fatto le prime
esperienze e ricordiamo ancora con tenerezza quelle esperienze.
..................................................................................................................................................................

..................................................................................................................................................................

12
Unità 0 La coerenza e la coesione

8 Unisci le seguenti frasi, sostituendo le ripetizioni con dei pronomi.


1. Ho visto anch’io il film. Mi avevi parlato del film la settimana scorsa.
..................................................................................................................................................................
2. Luca è una persona poco simpatica. Incontro Luca al bar. Tutte le volte cerco
di evitare Luca.
..................................................................................................................................................................
3. L’amica mi ha accompagnato. L’amica è molto gentile.
..................................................................................................................................................................
4. Nel mio giardino c’è un albero centenario. Sull’albero centenario hanno costruito
il nido alcuni uccellini.
..................................................................................................................................................................
5. Ha telefonato la nonna. La nonna è al mare con i nipoti.
..................................................................................................................................................................
6. Sono arrivati gli amici. Ti ho parlato degli amici.
..................................................................................................................................................................

9 Evidenzia le ripetizioni, poi sostituiscile con un sinonimo o con un pronome riscri-


vendo le espressioni.
1. Tra le cause di incidenti ci sono droghe e alcol, droghe e alcol sono responsabili
di gravi incidenti.
..................................................................................................................................................................

..................................................................................................................................................................

..................................................................................................................................................................

2. Sono una persona molto socievole e simpatica, ho molti amici, con gli amici mi
diverto e mi confido, in particolare con Arianna, Arianna è una persona molto
socievole e simpatica.
..................................................................................................................................................................

..................................................................................................................................................................

..................................................................................................................................................................

10 Sostituisci le parole sottolineate con un termine più specifico o appropriato (in


alcuni casi dovrai adattare anche gli altri elementi della frase). Puoi aiutarti uti-
lizzando il dizionario digitale contenuto nell’ebook del libro.
1. L’impresa edile di mio padre sta facendo un palazzo molto alto. .............................
2. Il fatto è che io e mio figlio non ci capiamo più. ...............................................................
3. Durante la gara, la ginnasta ha fatto un esercizio difficilissimo. ..............................
4. Facciamo pure che sia così, ma non sei comunque giustificabile. ............................
5. Hai compiuto davvero una bella cosa aiutando il tuo amico in difficoltà.
..............................................................................................................................................................

6. Ho un commercialista che si occupa delle mie cose.


..............................................................................................................................................................

7. Parliamo di economia? No, questa cosa non mi interessa. ..............................................


8. Ho bisogno di un qualcosa che mi ripari dalla pioggia. ........................................................

13
Parte 1 Scrittura

11 Riscrivi il testo sostituendo le parole sottolineate con dei sinonimi o delle peri-
frasi (giri di parole) che mantengano inalterato il significato del testo.
Ho detto che il capitano era debole (….......….............….….….….….…........................….….. ):
effettivamente pareva sempre più declinare (….................….............….….….….….…...….….. )
anziché riacquistare (….....................….….….…...….….. ) le sue forze. Egli si strascinava
(….......….............….….….….….…...…..................................….. ) su e giù per le scale; andava e
veniva dalla sala al bar, e talvolta cacciava il naso fuori dell’uscio (...................….. )
per odorare (….......….............….….….….….…...….….. ) il mare, e camminava appoggiandosi
(….......….............….….….….….…...….….. ) al muro e respirando faticosamente come chi
sale un’erta (….......….............….….….….….…...….….. ). Con me direttamente non parlò più, ed
io penso che avesse dimenticato le sue confidenze (….......….....................….….….…......... ).
Ma il suo umore s’era fatto più instabile (….......….............….….….….….…..............….….. ); e,
tenuto conto della sua depressione fisica (…....................….............….….….….….…...….…..... ),
più violento che mai. Quando era ubriaco (….......….............….….….….….…...….…................... )
ora aveva la inquietante (….......….............….….….…................…….. ) abitudine di sfoderare
(…................….….….….…….. ) il suo coltellaccio e tenersi la nuda lama sulla tavola a por-
tata di mano.
Con tutto ciò, si curava meno della gente (….......…...............................................….….….….….
…...….…...................... ): sembrava chiuso nei suoi pensieri (….......….............….….….…...….….. )

e piuttosto assente (….......….............….….….….….…...….….. ). Una volta, per esempio, con


nostra grande sorpresa (…......................….............….….….….….…...….….. ), intonò una specie
di canzone d’amore campagnola, che egli doveva aver imparato in gioventù, prima
di mettersi a navigare (….....................….............….….….….….…...….….. ).
R. L. Stevenson, L’isola del tesoro, Garzanti, 2007

14
UNITÀ 1
Il testo descrittivo
Un TESTO DESCRITTIVO (o descrizione) può essere definito
un’immagine creata con le parole. Il testo descrittivo ci “fa vedere”

una persona un animale un luogo un oggetto una situazione

La descrizione difficilmente è isolata, in genere fa parte di un testo più ampio, nel


quale è inserita. Si trova nei racconti e nei romanzi, in cui si possono leggere di fre-
quente le descrizioni dei luoghi o dei personaggi sia nei loro tratti fisici sia in quelli che
riguardano il carattere. Le descrizioni si trovano però anche in altri testi come quel-
li espositivi o informativi (libri scolastici, enciclopedie, guide turistiche, cataloghi
d’arte…) per completare e arricchire le spiegazioni.

Indipendentemente dal destinatario e dallo scopo che ci si prefigge, quando si descrive


è importante servirsi dei cinque sensi:

Quali azioni devo


Organo di senso Cosa devo rilevare?
compiere?

Vista Forma, colore, dimensioni (grande, piccolo, Guardare, osservare,


largo, stretto...), posizione, movimenti scrutare...

Udito Suoni, rumori Ascoltare, percepire,


sentire, avvertire...

Tatto Superficie, peso, consistenza, qualità della Toccare, soppesare,


materia sfiorare, accarezzare...

Olfatto Odori, profumi, aromi Annusare, odorare,


fiutare...

Gusto Sapori: dolce, amaro, aspro, salato, insipido… Assaporare, gustare,


Consistenza: croccante, morbido, liquido... assaggiare...
Temperatura: caldo, freddo, gelido....

15
Parte 1 Scrittura

TESTO GUIDA
La vaschetta di gelato Vista
Oggi la mamma è uscita a fare la spesa ed è rientrata con una vaschetta bianca di po-
listirolo, rivestita di carta stagnola: aveva fatto tappa nella gelateria del centro! Le sono Tatto
corso incontro e ho preso in consegna la vaschetta. Ho tolto la carta stagnola e l’ho ap-
pallottolata (mi diverto a sentire il rumore che fa mentre si accartoccia), poi ho sollevato Udito
il coperchio della vaschetta: vari gusti alla frutta. Uno spettacolo! E che profumo di fra-
gola, di lampone, di mirtilli! Non ho resistito e ho affondato un dito in tanta meraviglia! Olfatto
Arrivato in bocca il gelato si è sciolto facendo apprezzare alle mie papille gustative
il sapore intenso della frutta fresca con cui era stato confezionato e tanta dolcezza!!! Gusto

Descrizione oggettiva e soggettiva


Un testo descrittivo può avere funzione diversa a seconda dell’obiettivo che si vuole
raggiungere.

La FUNZIONE può essere:

Informativa Espressiva Persuasiva


Registrare dati e Coinvolgere emotivamente Influenzare positivamente
informazioni in modo il lettore, esprimendo o negativamente chi sta
ordinato e chiaro. sentimenti, emozioni leggendo, circa l’oggetto
Esempio: una o stati d’animo. della descrizione.
guida turistica, un Esempio: descrizioni Esempio: testi pubblicitari.
manuale scolastico, inserite in testi narrativi.
un’enciclopedia.

La descrizione sarà OGGETTIVA La descrizione sarà SOGGETTIVA


• Presentazione impersonale • Presentazione personale, dal punto di vista
e obiettiva. di chi scrive.
• Non vengono espresse emozioni • Vengono espressi stati d’animo, opinioni, giudizi,
o giudizi personali. impressioni o emozioni personali.
• Viene descritto tutto ciò che • Ci può essere una selezione degli elementi
si vede. da descrivere.

LINGUAGGIO: chiaro, il più possibile LINGUAGGIO: ricco di aggettivi, di figure retoriche


preciso, ricco di termini specifici (come similitudini e metafore), di espressioni
(se si tratta di una spiegazione) = finalizzate a evocare sensazioni e a trasmettere il
linguaggio denotativo punto di vista di chi scrive = linguaggio connotativo

16
Unità 1 Il testo descrittivo

TESTO GUIDA
DESCRIZIONE OGGETTIVA – Funzione informativa

Il karate
Metodo di difesa compreso nelle arti marziali giapponesi, di note- Definizione
vole pericolosità, in quanto tende a colpire i punti vitali del corpo
dell’avversario con la mano o con il piede. Di origine antichissima
e incerta, si sviluppò come arte marziale nel 16° sec.; intorno al
1920, per opera del maestro G. Funakoshi, si costituì in disciplina
codificata («via della mano [te] vuota [kara]»), per la quale furono
dettate precise norme. Nella forma sportiva che ne è successiva-
mente derivata, i colpi, per lo più pugni (tsuki) e calci (geri), debbono Descrizione oggettiva
arrestarsi a pochi centimetri dal loro obiettivo, senza toccarlo, delle regole
per evitare gravi conseguenze. Le gare si disputano su un quadrato
di 8 m (talora anche di 10) di lato e hanno, in genere, una durata di
3 minuti. Durante la gara (shiai) l’atleta indossa un kimono bianco Termini specifici
(il karate-gi), composto di casacca e pantaloni stretti alla vita e del karate

chiuso da una cintura di colore corrispondente alla sua categoria


di merito (kyu). La cintura nera rappresenta il grado massimo rag-
giunto da un allievo e il punto di partenza per un maestro (dan);
i gradi di perfezionamento sono detti secondo, terzo dan ecc. La
vittoria spetta all’atleta che abbia portato un colpo decisivo o che
abbia conseguito il punteggio più alto. In Italia le prime gare di
karate si disputarono negli anni 1950.
Adatt. da Enciclopedia Treccani on line

TESTO GUIDA
DESCRIZIONE SOGGETTIVA – Funzione espressiva o emotiva

Lezione di karate
In un primo momento penso: oddio la Bardolino è venuta a scuola Il punto di vista della
in pigiama, chiamate la polizia. protagonista

Ma a un secondo sguardo, mi accorgo che anche lei indossa


un kimono da karate e allora penso: oddio, quindi anch’io sembro Riferimento al karate
una pazza in pigiama!
E osservo le mie compagne che si muovono goffe nelle loro infra-
dito. Cercando di allacciarsi la giacca della divisa e di far star su i
pantaloni. Chicca si comporta come se indossasse una vestaglia di
seta e tutto questo non la riguardasse.

17
Parte 1 Scrittura

Maria Laura invece si è già calata nella parte, come una vera attrice,
e sta tutta dritta e composta. Lei è la nostra amica part-time, che
vediamo poco a causa della sua fissazione per il teatro.
Siamo radunate in palestra, tutte strette in un angolo, imbarazzate
e decisamente perplesse. Questa storia dell’autodifesa non porterà
nulla di buono, me lo sento.
Mentre cerco di fondermi con la parete della palestra, desiderando il
suono della campanella, un tizio alto, atletico, moro, di non più di ven- Descrizione
ticinque anni, entra sorridendo, anche lui in pigiama, cioè, in kimono dell’istruttore di karate
bianco. Ma al contrario delle nostre, la sua cintura è nera. Nel com-
plesso non è niente male, me ne accorgo soprattutto da come le mie
compagne si siano improvvisamente raddrizzate per darsi un tono.
– Salve ragazze, io sono Mario Bardolino, il vostro istruttore di karate.
Adattam. da M. Salvi, Sono abbastanza grande per andare in discoteca,
Mondadori, 2010

TESTO GUIDA
DESCRIZIONE SOGGETTIVA – Funzione persuasiva

La Costiera amalfitana
L’azzurro del mare, il verde della macchia mediterranea e dei ter- Sono usate espressioni
razzamenti coltivati ad agrumi, si fondono con caratteristiche che esprimono
una valutazione
architetture per creare uno dei percorsi più belli d’Italia: la Costie-
particolarmente
ra amalfitana. favorevole del luogo
La strada tortuosa si insinua in profondi valloni, avvolge gli spero- descritto.
ni di roccia a picco sul mare, scende verso la spiaggia e poi risale,
in una successione di scorci e vedute mozzafiato.
Un paesaggio unico al mondo, disegnato da baie, insenature, stra-
piombi e piccoli borghi arroccati sulla montagna.
Una pittoresca trama di vicoli e scale, affacciata su un mare Uso di aggettivi
dai colori spettacolari, è il paesaggio che incanta arrivando ad qualificativi che
attribuiscono qualità
Amalfi, la cittadina che dà il nome all’intera costiera. Dominata
positive ai luoghi
dal maestoso Duomo dedicato a Sant’Andrea, offre interessanti
descritti.
testimonianze del suo glorioso passato di Repubblica Marinara.
Tanti i percorsi da esplorare per entrare nel cuore di questa terra.
Riduz. e adatt. da http://www.italia.it/it/scopri-litalia
/campania/poi/costiera-amalfitana.html

18
Unità 1 Il testo descrittivo

ESERCIZI
1 Completa le seguenti frasi descrittive con l’aggettivo opportuno, scegliendolo
nella colonna a lato.

i cinque sensi aggettivi

1. Il bucato odorava di fresco e ………………………… . acuta


2. La neve aveva creato una superficie …….………..…. e ………....……… al sole. piccanti
brillante
3. Nella cattedrale aleggiava ancora l’……………...…… odore dell’incenso.
nauseante
4. La risposta fu data con tono ………………………… . deciso
5. La vista del nonno è ancora ………………………… . morbido
6. Mi piace questo tessuto perché è molto ………………………… . soffice
7. Per piegare quel metallo bisogna renderlo ………………………… . saporiti
pulito
8. La mia gatta ama dormire su un cuscino di ………………………… piuma. intenso
9. Quel dolce era buono ma alla fine ………………………… . candida
10. I suoi piatti sono sempre molto ………………………… e ………………………… . incandescente

2 Completa la descrizione inserendo i termini mancanti tra quelli forniti qui sotto.
fusa • calore • carezze • gocce • scroscio • fuoco
È un pomeriggio d’autunno. Fuori piove. Sui vetri delle finestre scorrono le ………….....……
di pioggia. La stanza è riscaldata dal ………….....…… che proviene dal caminetto, dove
scoppietta il ………….....…… . Il gatto, accoccolato nella sua cesta, fa le ………….....……
a chi si avvicina per regalargli delle ………….....…… . Nel silenzio della casa, sembra
ancora più intenso lo ………….....…… forte dell’acqua che cade.

3 Descrivi le caratteristiche di un’arancia usando i quattro sensi che seguono.

VISTA OLFATTO
Forma: ................................................ .............................................................

............................................................. .............................................................

Colore: ................................................ .............................................................

............................................................. .............................................................

.............................................................
Estremità superiore: ...................
.............................................................
.............................................................
.............................................................
Buccia: ................................................

.............................................................
GUSTO
Interno: .............................................. .............................................................

............................................................. .............................................................

.............................................................
TATTO .............................................................
Interno: .............................................. .............................................................
............................................................. .............................................................
Buccia: ................................................ .............................................................

............................................................. .............................................................

19
Parte 1 Scrittura

4 Nell’elenco che segue sottolinea i verbi che potresti scegliere per descrivere dei
bambini che giocano in un prato.
correre • annaspare • saltellare • ridere • piangere • zoppicare • sciare • rincorrere •
volare • spettegolare • inciampare • roteare • gironzolare • zappare • gridare • inneggiare.
Ora scrivi due/tre righe di descrizione utilizzando almeno tre verbi tra quelli che hai
sottolineato.
........................................................................................................................................................................

........................................................................................................................................................................

........................................................................................................................................................................

5 La descrizione che segue utilizza il senso della vista e dell’olfatto.


Continuala, arricchendola con le sensazioni proprie del senso del gusto.

La pizza margherita
Sono davanti ad una grande pizza margherita con
mozzarella di bufala: sulla superficie vedo chiazze
bianche di mozzarella che emanano un odore
sublime, uno strato di pomodoro, una foglia di
basilico al centro. Il bordo appena bruciacchiato, il
resto soffice e polposo. Nelle narici sento l’odore della
mozzarella e del pomodoro. Prendo una fetta e
........................................................................................................................................................................

........................................................................................................................................................................

........................................................................................................................................................................

6 Scrivi a fianco delle seguenti frasi la modalità prevalente della descrizione:


oggettiva o soggettiva.
1. Che stoffa stupenda ha il tuo vestito: seta mista a cotone. E che colori vivaci!
Dove l’hai acquistato? …………………………
2. È una stampante portatile ultracompatta. Stampa le tue foto preferite su
carta fotografica adesiva, via bluetooth direttamente dal tuo smartphone.
…………………………

3. La mia piccola tartaruga è un animaletto carino, con il guscio duro come la sua
testolina: infatti fa sempre ciò che vuole. …………………………
4. Tartaruga è il nome comune dei rettili, acquatici e terrestri, appartenenti
all’ordine dei Cheloni; hanno il corpo racchiuso in un robusto scudo corneo dal
quale sporgono capo, zampe e coda. …………………………
5. L’uomo è un essere dotato di intelligenza e capacità di discernimento.
……………………

6. L’esecuzione dell’Orchestra Filarmonica di Vienna è stata magistrale anche


in occasione di questo Capodanno: la bravura degli orchestrali e lo stile del
direttore hanno affascinato il pubblico in sala. …………………………

20

Potrebbero piacerti anche