Sei sulla pagina 1di 84

EL.MO.

progetta e produce
sistemi di sicurezza e li dis-
tribuisce in tutto il territorio
nazionale e nei più importanti
mercati europei.
G a r a[ n t i a m o S I C U R E Z Z A
G a r a n t i a m o S I C U R E Z Z A

Nata nel 1975, EL.MO. ha saputo rapidamente affermarsi e proporsi tra i più qualificati fab-
bricanti di impianti di sicurezza proponendo alla clientela l' esperienza acquisita nei settori buil-
ding automation, gestione di impianti tecnologici ed automazione industriale.
Con questi presupposti EL.MO. si propone come partner per forniture OEM e per lo sviluppo
di prodotti e sistemi. L'azienda è strutturata con una sede principale a Campodarsego presso
la quale sono operativi gli uffici tecnici, i laboratori di ricerca e sviluppo e gli uffici amministra-
tivi. EL.MO. dispone di due unità produttive attrezzate con linee automatiche per l'assemblag-
gio di componenti elettronici in tecnologia a montaggio superficiale, i sistemi di test automati-
co in circuit di tipo parametrico e funzionale e le linee a gestione computerizzata di burn-in e
run-in.
Particolare attenzione è stata posta sui vari aspetti che risultano indispensabili per una pro-
duzione di elevato profilo qualitativo.
Innanzitutto l'adozione di strumentazione specifica per prove climatiche, di vibrazione e di com-
patibilità elettromagnetica consente l'immediata verifica della bontà delle scelte progettuali; in
secondo luogo la scelta di impostare la produzione su apparecchiature e sistemi in conformi-
tà alle normative europee, unita alle capacità interne all'azienda ha portato alla proposizione
di un catalogo di prodotti per i quali l' azienda è in grado di autocertificare la rispondenza alle
norme di riferimento, soprattutto in funzione dell'applicazione della marcatura CE.
Infine, l'ottenimento dell'approvazione IMQ-Allarme su una vasta serie di prodotti completa il
panorama della produzione standard dell' azienda.
EL.MO. offre soluzioni chiavi in mano per sistemi di centralizzazione d'allarmi su rete telefonica commutata:
trasmettitori periferici, centrali riceventi e software applicativo sono disponibili per l'attivazione di centri di
sorveglianza per applicazioni di sicurezza e di telesoccorso.
In questo panorama di prodotti è senz'altro possibile identificare la vocazione dell'azienda: la proposizione di
soluzioni integrate, dal sensore al sistema di centralizzazione della segnalazione d'allarme,
nonché del servizio di assistenza tecnica con soluzioni di "teleservice".
È senz'altro intenzione di EL.MO. ampliare sempre più la gamma di prodotti e servizi da
proporre ai propri partners. Per questo motivo i piani d'investimento in uomini e risorse
sono finalizzati ad un ulteriore incremento della capacità propositiva di prodotti e soluzioni
integrate in grado di garantire prestazioni al massimo livello.

La produzione a catalogo, relativamente ai componenti per i sistemi di sicurezza, copre


varie tipologie di prodotto quali:
• Centrali d'allarme multizona convenzionali e telegestibili
• Sistemi senza fili a radiofrequenza supervisionati con protocollo anticollisione
• Rivelatori a microonde, passivi all' infrarosso e combinati
• Chiavi elettroniche digitali e tastiere di comando
• Avvisatori acustici per interno e per esterno
• Programmatori e registratori d'eventi
• Dispositivi di teleallarme in fonia con sintesi vocale e codificati
• Sistemi di centralizzazione d'allarmi su rete telefonica commutata analogica ed
ISDN, su rete GSM e su reti a commutazione di pacchetto
• Dispositivi evoluti di teleallarme su reti cellulari GSM
• Dispositivi per telesoccorso
• Sistemi di controllo accessi basati su badge magnetico o con microchip
• Sistemi di identificazione senza contatto
• Componentistica per sistemi TVCC
• Sistemi di gestione computerizzata per TVCC
• Videosorveglianza, centralizzazione video su rete telefonica commutata ed ISDN
• Videoregistrazione digitale
• Componentistica per sistemi di rivelazione incendio di tipo convenzionale
ed analogico
• Sistemi antitaccheggio

S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
pag. 9
SISTEMI ANTIFURTO SENZA FILI
Centrali via radio
Interfaccia per collegamento sensori senza fili
9
Sensore all’infrarosso senza fili
Trasmettitore via radio supervisionato
Trasmettitore via radio con contatto magnetico e magnete
Sensore di fumo fotoelettrico via radio
Radiocomando in FM
Tastiere di comando remoto via radio
Sirene autoalimentate da esterno
Strumenti e accessori per l’installatore

CENTRALI A MICROPROCESSORE TELEGESTIBILI pag. 17


Centrali d’allarme a microprocessore
Centrali d’allarme a microprocessore multiarea
Centrale d’allarme a microprocessore ibrida cablata-wireless
17
Scheda sintesi vocale

pag. 23
TASTIERE DI COMANDO
Tastiera di comando LCD
Tastiera di comando
23
Punto chiave da incasso

TRANSPONDERS SERIALI ED ESPANSIONI pag. 25


Circuiti di pilotaggio per linee seriali
Transponder seriale
Minisinottico
25
Tester per linea seriale
Scheda di espansione interna
Transponder seriale antincendio

RIPETITORI ED ACCESSORI pag. 27


Modulo di governo per quadro sinottico
Visualizzatori per quadro sinottico
Modulo a relè
27
Scheda base
Stampante
Cavo di collegamento

SOFTWARES ED ACCESSORI pag. 29


Software di teleassistenza
Software di ricezione allarmi
Software video sinottico
29
Convertitori per software di mappe grafiche
Cavo seriale
Convertitore di interfaccia seriale

pag. 33
RIVELATORI ALL’INFRAROSSO PASSIVO
E RIVELATORI A MICROONDE
Rivelatori all’infrarosso passivo
33
Rivelatori all’infrarosso passivo a microprocessore
Rivelatori all’infrarosso passivo da incasso
Rivelatore a microonde

RIVELATORI A DOPPIA TECNOLOGIA pag. 37


Rivelatori a doppia tecnologia a microprocessore
Rivelatore a doppia tecnologia
Tester per rivelatori
37
RIVELATORI VOLUMETRICI - DIAGRAMMI DI COPERTURA pag. 39
Rivelatore all’infrarosso passivo a microprocessore diagrammi di copertura
Lenti accessorie per rivelatori serie SMART, CENTAURO
Lenti accessorie per rivelatori serie DEFENDER, DEFENDER/R, DEFENDER/XR
39
Rivelatori volumetrici da incasso serie IR6L e IR6A diagrammi di copertura
Rivelatori volumetrici a microonde e a doppia tecnologia diagrammi di copertura

Per ogni altra informazione


tecnico-commerciale
(capitolati, manuali tecnici, depliants,
certificazioni) consultare
il CD GLOBALDOC edizione 2002,
disponibile su richiesta.

S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
[ INDICE
INDICE
pag. 45
CHIAVI ELETTRONICHE
Chiavi elettroniche a lettura di prossimità
Chiavi elettroniche digitali
Spinotti
45
Inseritori
Adattatore
Lettore di tessere
Chiave elettronica a tastiera
Chiave meccanica

ALIMENTATORI E GRUPPI DI ALIMENTAZIONE pag. 49


Alimentatore in contenitore plastico
Alimentatori in versione a giorno
Alimentatori switching
49
Contenitori per gruppi di alimentazione ausiliaria
Gruppi di alimentazione ausiliaria
Circuito controllo batterie
Circuito disgiuntore di batteria

S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e
Filtro rete

pag. 53
SIRENE PER INTERNO
Sirena per interno
Sirena autoprotetta ed autoalimentata per interno
Sirena autoprotetta per interno
53
pag. 55
SIRENE PER ESTERNO
Sirena autoprotetta per esterno
Sirene autoalimentate ed autoprotette per esterno
Dispositivi di segnalazione ottica
55
Alimentatore
Circuito di protezione

pag. 59
TELEALLARMI, CENTRALIZZAZIONI, APPARATI GSM
Comunicatore telefonico multifunzione
Terminale di programmazione
Combinatori telefonici
59
Stazione ricevente per teleallarmi
Accessori
Interfaccie di rete cellulare GSM
Combinatore telefonico GSM
Modem

pag. 63
TELESOCCORSO
Terminale di telesoccorso
Telecomando
Stazione ricevente per teleallarmi
63
pag. 65
BARRIERE ALL’INFRAROSSO ED ACCESSORI
Barriere all’infrarosso da interno/esterno
Colonna per barriere all’infrarosso
65
Basamento
Staffa per fissaggio a muro
Accessori interni per colonna LK-C2,0/3

pag. 69
CONTATTI MAGNETICI
Contatti magnetici
Pulsanti antirapina e antipanico
69
Contatto a vibrazione
Contatto a filo
Sensore inerziale
Contatto inerziale universale
Contatto rottura vetro
Sensore d’urto miniaturizzato
Rivelatori di impatto piezoelettrico
Schede di elaborazione digitale

pag. 77
ACCESSORI
Circuito apriporta
Temporizzatore antirapina
77
Temporizzatore programmabile
Schede distribuzione tensioni
Circuiti a relè
Schede analizzatrici
P RODOTTI CERTIFICATI IMQ-ALLARME ]
PRODOTTI CERTIFICATI IMQ-ALLARME
CENTRALI ED APPARATI AUSILIARI
CP100PRO IMQ II° Livello Pag. 18
CP100 IMQ II° Livello Pag. 18
CP90 IMQ II° Livello Pag. 18
CP80 IMQ II° Livello Pag. 19
CP80/90/100 PT IMQ II° Livello Pag. 19
ET8/480 IMQ II° Livello Pag. 19
ET8/480S IMQ II° Livello Pag. 19
ET8PLUS IMQ II° Livello Pag. 20
ET8/SK IMQ II° Livello Pag. 21
SK/SINT IMQ II° Livello Pag. 22
KB9LC/P IMQ II° Livello Pag. 24
NADIR IMQ II° Livello Pag. 24
AURORA IMQ II° Livello Pag. 24
ZENITH IMQ II° Livello Pag. 24
KB5 IMQ II° Livello Pag. 24
COMMPLUS IMQ II° Livello Pag. 60
CT10I IMQ II° Livello Pag. 60
CP8/PS IMQ II° Livello Pag. 26
S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

CP8/TR IMQ II° Livello Pag. 26


TR8B IMQ II° Livello Pag. 26
TR8 IMQ II° Livello Pag. 26
UNIREL IMQ II° Livello Pag. 28
CP8/REL IMQ II° Livello Pag. 28
MP64/DRPT IMQ II° Livello Pag. 28
CP9/SIN IMQ II° Livello Pag. 28
DIGI/I IMQ III° Livello Pag. 46
AL/3.5 Certificato di sorveglianza IMQ Pag. 50
C/11K IMQ II° Livello Pag. 52
M4 IMQ III° Livello Pag. 47
I3 IMQ III° Livello Pag. 47
I5 IMQ III° Livello Pag. 47
I6 IMQ III° Livello Pag. 48
I7 IMQ III° Livello Pag. 48
RIVELATORI
SMART IMQ I°-II° Livello Pag. 34
DEFENDER IMQ I°-II° Livello Pag. 35
DEFENDER/R IMQ I°-II° Livello Pag. 36
DEFENDER/XR IMQ I°-II° Livello Pag. 36
DUTY IMQ I° Livello Pag. 36
DT99 IMQ I°-II° Livello Pag. 38
DT91 IMQ I°-II° Livello Pag. 38
DISPOSITIVI D’ALLARME
EL/7 IMQ Pag. 54
SA/89 IMQ II° Livello Pag. 56
SA/91 IMQ II° Livello Pag. 56
SA/94I IMQ III° Livello Pag. 56
SA/100 IMQ II° Livello Pag. 57
SA/101 IMQ II° Livello Pag. 57
CONTATTI MAGNETICI
RM/S2 IMQ I° Livello Pag. 70
RMS2/P IMQ I° Livello Pag. 70
C/410TF IMQ I° Livello Pag. 70
C/415TF IMQ I° Livello Pag. 70
C/PO IMQ I° Livello Pag. 70
C/POV IMQ I° Livello Pag. 71
C/460 IMQ I° Livello Pag. 71
C/462M IMQ I° Livello Pag. 71
C/PG IMQ I° Livello Pag. 71
C/PGV IMQ I° Livello Pag. 71
C/450 IMQ I° Livello Pag. 71
RM/FA IMQ I° Livello Pag. 72
C/1001 IMQ I° Livello Pag. 72
C/1003 IMQ I° Livello Pag. 72
C/1021 IMQ I° Livello Pag. 72
C/1101 IMQ I° Livello Pag. 73
C/1103 IMQ I° Livello Pag. 73
PULSANTI
PA1/M IMQ III° Livello Pag. 73
C/484I IMQ III° Livello Pag. 73
C/476 IMQ III° Livello Pag. 73
RIVELATORI SISMICI
IMPACTOR IMQ I° Livello Pag. 74
A03BMASC IMQ I° Livello Pag. 75
SE04N IMQ I° Livello Pag. 75
MICROFONI SELETTIVI
VVS530 IMQ II° Livello Pag. 76
VVMP2 IMQ II° Livello Pag. 76

6
6 S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
pag.19-21

pag.10
pag.21

pag.16

pag.22

pag.22

pag.26

pag.31

pag.62
pag.57

pag.66

pag.70/76

7
7
Taurus
telecomando
per inserimento,
disinserimento e
2 parzializzazioni.

Vela
Velaplus
tastiere
via radio per
comando remoto mono
e bidirezionale.

Virgo
trasmettitore via
radio con contatto
magnetico incor-
porato e magnete.

Leo
trasmettitore via
radio di variazioni di
stato di contatti magnetici
e sensori per tapparelle.

Helios è un sistema antifurto senza fili


canalizzato a banda stretta.
Scorpio
Sistema a doppia frequenza impulsata. rivelatore
passivo IR
Protocollo di comunicazione RF via radio.
anticollisione R.A.C.
Draco
34 miliardi di combinazioni con rivelatore ottico
codifica random digitale. di fumo via radio.
32 ingressi supervisionati.
Comunicatore telefonico e
sirena piezoelettrica integrati. Hydra
sirena autoalimentata
completamente
supervisionata
a doppia frequenza.
Alimentatore da rete
di serie.
Lybra
sirena autoalimentata
senza fili, battery pack
al litio.
Lybra/Al
sirena autoalimentata senza
fili, con batterie alcaline.

HELIOS TOTEM
Espositore prodotti
Richiedete il fantastico TOTEM HELIOS, per
l’esposizione al pubblico del KIT HELIOS.
Facile da montare, occupa un ridottissimo spazio e
vi permette di collocare i prodotti e le comode
valigette del kit in esposizione per il pubblico.

S I S T E M A A N T I F U R T O S E N Z A F I L I
[ SISTEMI ANTIFURTO SENZA FILI
SISTEMI ANTIFURTO SENZA FILI

S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e
CENTRALI VIA RADIO

INTERFACCIA PER
COLLEGAMENTO SENSORI SENZA FILI

SENSORE ALL’INFRAROSSO SENZA FILI

TRASMETTITORE VIA RADIO SUPERVISIONATO

TRASMETTITORE VIA RADIO CON CONTATTO


MAGNETICO E MAGNETE

SENSORE DI FUMO FOTOELETTRICO VIA RADIO

RADIOCOMANDO IN FM

TASTIERE DI COMANDO REMOTO VIA RADIO

SIRENE AUTOALIMENTATE DA ESTERNO

STRUMENTI E ACCESSORI PER L’INSTALLATORE

9
9
SISTEMI ANTIFURTO SENZA FILI ]
SISTEMI ANTIFURTO SENZA FILI
HELIOS Centrale via radio
Centrale professionale via radio funzionante • Accesso facilitato ai menù di
su frequenze differenziate. programmazione;
• Due aree distinte notte/giorno, di attivazione
Caratteristiche tecniche: parziale;
• Il sistema consente la realizzazione di • Capacità di memorizzazione fino a
impianti antintrusione di elevata affidabilità; 16 telecomandi mod. TAURUS;
• Sistema di semplice installazione e di • Tastiera di programmazione a 16 tasti
utilizzo facile ed intuitivo; con 4 tasti dedicati per Inserimento e
• Design dei singoli componenti moderno e Disinserimento Totale, Parzializzazione
gradevole per installazioni anche in ambien- Giorno e Notte;
tazioni ricercate; • Display LCD di visualizzazione retroilluminato
• Trasmissioni digitali su frequenze e spie a led funzionali;
differenziate ed impulsate per apparati LPD • Segnalazione acustica di attività in tastiera;
(Low Power Devices); • Modalità di programmazione ed utilizzo
• Antenna ceramica ad alto rendimento; normale con codice a sei cifre;
• Sezione RF ad alta sensibilità e selettività; • Combinatore telefonico integrato dati/fonia
• Testa RF remotabile HALLEY per con sintesi vocale;
S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

l’ottimizzazione dell’area di copertura • 8 numeri telefonici memorizzabili a 16 cifre


(optional); per trasmissioni in fonia;
• Dispositivo antiscramble per impedire la • 2 numeri telefonici memorizzabili a 16 cifre
scoperta del codice del telecomando, sele- per trasmissioni digitali verso istituti di vigi-
zionabile; lanza;
• Dispositivo per le eliminazioni delle • Trasmettitore radio per comando di 15
interferenze radio, selezionabile; sirene e 15 dispositivi di segnalazione ed
• Programmazione da PC; attuatori;
• Centrale teleassistibile; • Sirena piezoelettrica interna ad alta potenza;
• 32 ingressi per sensori senza fili (LEO, • Contenitore protetto contro l’apertura del
VIRGO, SCORPIO, DRACO) con 34 miliardi coperchio e la rimozione;
di combinazioni con codifica random digitale; • Relè di allarme con contatti di uscita
• 2 ingressi cablabili a morsetto con C-NC-NA a morsettiera;
terminazioni NC per collegamento di senso- • Ingresso con terminazione NC per
ri non alimentabili; manomissione (TAMPER);
• Autoapprendimento del codice sensore con • Grado di protezione IP3X;
protocollo R.A.C. anticollisione; • Dimensioni del contenitore: H 204 x L 244
• Gestione e programmazione della procedura x P 56 mm;
di supervisione dei sensori e della sirena • Peso 1.2Kg;
HYDRA; • Assorbimento da rete 16mA;
• Gestione completa dei segnali di allarme, • Batteria in tampone da 6V, 1.2Ah non in
manomissione e batteria scarica provenien- dotazione;
ti dai sensori radio; • Alimentatore da rete entrocontenuto con
• Programmabilità dei tempi di ingresso, trasformatore di sicurezza;
uscita giorno, uscita notte; • Conformità ETSI 300 220, R&TTE
• Tempo di allarme generale fisso ad 1999/05/CE, CEI 79-16, CEI 79-2, EN
1 minuto; 50130-4, EN 55022, EN60950, ETSI 301
• Comando delle sirene autoalimentate con 489, 89/336/CEE e 73/23/CEE.
battery pack mod. LYBRA e LYBRA/AL;

10
10 S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
[ SISTEMI ANTIFURTO SENZA FILI
SISTEMI ANTIFURTO SENZA FILI
Centrale via radio JUPITER
Centrale professionale via radio funzionante • Blocco dell’inserimento per sensore in
su frequenze differenziate. anomalia programmabile per singola
ingresso;
Caratteristiche tecniche: • Ingressi con funzionamento “A SEGUIRE”
• Gestione di 30 ingressi via radio programmabili;
supervisionati; • Gestione di un massimo di 4 tastiere a
• 16 utenti programmabili; scelta tra i mod. NADIR, AURORA e di 4
• Accesso al sistema tramite telecomando, key point ZENITH;
tastiera via radio o apparecchiature cabla- • Compatibilità con il comunicatore opzionale
te quali tastiere, chiavi a lettura di prossi- mod. COMMPLUS;
mità e key point; • Teleinterrogabile da impianto telefonico
• Chiave meccanica di programmazione; remoto e teleassistibile da WINASSIST;
• Procedura di autoapprendimento del codice • Portata operativa 80 metri in campo libero;
PROXI; • Temperatura di funzionamento da +5°C a
• Ingresso dedicato per linea antincendio; +40°C;
• Protocollo RAC anticollisione; • Grado di protezione IP3X;
• 4,294 x 109 codici digitali di riconoscimento; • Dimensioni L 260 x H 485 x P 130 mm;

S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e
• Programmabilità come NORMAL, SPECIAL • Assorbimento max. da rete 230mA,
ed EURO; 230Vca;
• Modalità di inserimento in massima sicurezza; • Assorbimento a 12V max. 250mA;
• 4 schemi di parzializzazione programmabili; • Batteria allocabile da 12V / 6,5Ah;
• Visualizzazione dell’intensità del segnale • Alimentazione da rete 230Vca +/- 10%,
ricevuto; 50Hz;
• Trasmissioni digitali su frequenze • Conforme alle direttive ETSI-300 220.
differenziate ed impulsate per apparati LPD
(Low Power Devices);
• 4 gruppi di 8 dispositivi radio per
segnalazioni di allarme e di manomissione
per sirene autoalimentate supervisionate e
attuatori generici;
• 2 uscite a relè d’allarme e manomissione
con contatti C-NA-NC;
• Uscite AUX1 e AUX2 programmabili;
• Dispositivo anti copia del codice del
telecomando “SMART ENTRY”;
• Dispositivo di supervisione programmabile
singolo per ingresso;
• Tempi di funzionamento programmabili;
• Eventi speciali a funzionamento silente;
• Memoria storica di 255 eventi da
teleassistenza;
• Memorizzazioni organizzate a pagine per
Allarme, Manomissione, Supervisione,
Batteria scarica, Anomalie sensori e di
sistema;

11
S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
11
9
9
SISTEMI ANTIFURTO SENZA FILI ]
SISTEMI ANTIFURTO SENZA FILI
URANUS Interfaccia per collegamento sensori senza fili
Interfaccia per collegamento di sensori senza appartenenza e posizione sensore;
fili a centrali cablate. • Led per segnalazione guasto, allarme
supervisione, batteria scarica, anomalia RF;
Caratteristiche tecniche: • Connessione su bus RS485 per
• Ricezione digitale su frequenze per apparati identificazione puntuale di ogni sensore e
LPD (Low Power Devices); comunicazioni tra centrale ed interfaccia;
• Protocollo anticollisione R.A.C.; • Tastiera incorporata a 3 tasti per la
• 64 ingressi per sensori senza fili; selezione delle memorie e la programma-
• 8 uscite a relè indicanti lo stato di 8 zione;
gruppi composti ciascuno di 8 rivelatori; • Autoapprendimento del codice sensore;
• Uscita a relè per la segnalazione di • Visualizzazione stato gruppo e puntuale;
manomissione, batteria scarica, supervisio- • Antimanomissione selettiva;
ne, anomalia RF; • Esclusione selettiva di ogni rivelatore;
• Buzzer interno per segnalazione acustica; • Supervisione selettiva attivabile per ogni
• 3 Led per indicazione della bontà del rivelatore;
segnale di ricezione; • Controllo stato batteria per ogni rivelatore;
• 16 Led per indicazione gruppo di • Alimentazione 12Vcc fornita dalla centrale.
S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

SCORPIO Sensore all’infrarosso senza fili


Sensore all’infrarosso passivo via radio per • Grado di protezione IP3X;
sistemi senza fili. • Protezione contro l’apertura e la rimozione
del contenitore;
Caratteristiche tecniche: • Portata operativa 80 m in campo aperto;
• Trasmissione digitale su frequenze per • Temperatura di funzionamento da –10°C a
apparati LPD (Low Power Devices); +45°C, 93% UR;
• Integrazione allarme selezionabile tra 2 o 4 • Dimensioni L 64 x H 110 x P 48 mm;
impulsi in 5 secondi; • Peso 100g;
• Antenna ceramica ad alto rendimento; • Assorbimento 23µA in riposo, 18mA di
• Tempo di pausa tra due trasmissioni di picco in trasmissione;
supervisione selezionabile; • Alimentazione 9V da batteria tipo 6LR61;
• Procedura per l’autogenerazione del codice • Conformità ETSI 300 220, R&TTE
di trasmissione; 1999/05/CE, CEI 79-16, CEI 79-2, EN
• Regolazione tempo di quiete dopo allarme; 50130-4, EN 55022, EN60950, ETSI 301
• Spie frontali per Walk-test, allarme e 489, 89/336/CEE e 73/23/CEE.
batteria scarica con possibilità di esclusione;

LEO Trasmettitore via radio supervisionato


Trasmettitore via radio di variazioni di stato di • Ingresso NC per contatti magnetici;
contatti magnetici e sensori per tapparelle. • Ingresso NC solo per collegamento con
sensori per tapparelle;
Caratteristiche tecniche: • Cavo di collegamento a tapparelle massimo
• Trasmissione digitale su frequenze per 1m e 100m per contatti magnetici;
apparati LPD (Low Power Devices); • Grado di protezione IP3X;
• Codifica TX attraverso procedura di • Portata operativa 80 m in campo aperto;
generazione casuale del codice e memoriz- • Temperatura di funzionamento da –10°C a
NE

zazione in centrale; +45°C, 93% UR;


• Integrazione degli impulsi fissa a 8 impulsi • Dimensioni L 100 x H47 x P30 mm;
in 24s; • Peso 140g;
W

• Antenna ceramica ad alto rendimento; • Assorbimento 11µA in riposo, 23mA di


D • Trasmissioni in centrale di codice allarme picco in trasmissione;
E da contatto magnetico con trasmissione • Alimentazione 9V da batteria tipo 6LR61;
SI del ripristino; • Tensione minima di funzionamento 4V;
GN • Trasmissione separata in centrale del • Disponibile in contenitore plastico di colore
codice dell’ingresso per tapparella; marrone (LEOM);
• Trasmissioni standard per stato batteria • Conformità ETSI 300 220, R&TTE
scarica, supervisione, manomissione per 1999/05/CE, CEI 79-16, CEI 79-2, EN
apertura contenitore; 50130-4, EN 55022, EN60950, ETSI
• Visualizzazioni attraverso spia frontale di 301 489, 89/336/CEE e 73/23/CEE.
attività in TX;
Trasmettitore via radio con
VIRGO contatto magnetico e magnete
Trasmettitore via radio con contatto magneti- • Grado di protezione IP3X;
co incorporato e magnete. • Portata operativa 80 m in campo aperto;
• Temperatura di funzionamento da –10°C a
Caratteristiche tecniche: +45°C, 93% UR;
• Trasmissione digitale su frequenze per • Dimensioni L 77 x H 40 x P 26 mm
apparati LPD (Low Power Devices); (magnete L 51 x H 9 x P 11 mm);
• Codifica TX attraverso procedura di • Peso 65g;
generazione casuale del codice e memoriz- • Assorbimento 11µA in riposo, 23mA di
zazione in centrale; picco in trasmissione;
• Antenna ceramica ad alto rendimento; • Alimentazione 9V da 3 batterie al litio tipo
• Trasmissione in centrale dello stato del DL2430;
sensore magnetico incorporato, con gene- • Tensione minima di funzionamento 4V;
razione dello stato di ripristino; • Disponibile in contenitore plastico di colore
• Trasmissioni standard per stato batteria marrone (VIRGOM);
scarica, supervisione, manomissione per • Conformità ETSI 300 220, R&TTE
apertura contenitore; 1999/05/CE, CEI 79-16, CEI 79-2, EN
• Visualizzazioni attraverso spia frontale di 50130-4, EN 55022, EN60950, ETSI 301
attività in TX; 489, 89/336/CEE e 73/23/CEE.

12
12 S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
[ SISTEMI ANTIFURTO SENZA FILI
SISTEMI ANTIFURTO SENZA FILI
Sensore di fumo fotoelettronico via radio DRACO
Sensore di fumo fotoelettronico via radio uti- di generazione codice;
lizzabile solo con Helios 2 a serie. • Portata operativa 80 m in campo aperto;
• Blocco meccanico del sensore attraverso
Caratteristiche tecniche: grano con innesco esagonale;
• Trasmissione digitale su frequenze per • Temperatura di funzionamento da –10°C a
apparati LPD (Low Power Devices); +50°C;
• Funzionamento fotoelettrico con controllo • Dimensioni L 175 x H 75 x P 125 mm;
e trasmettitore radio; • Assorbimento a riposo 50 µA@18V, in
• Codifica TX attraverso procedura di allarme 10mA;
generazione casuale del codice e memoriz- • Tensione di alimentazione 18V forniti da
zazione in centrale; due batterie alcaline per il sensore, 9V for-
• Trasmissioni in centrale per allarme niti da una batteria alcalina per la sezione
incendio, allarme guasto per rimozione di controllo e radio;
sensore, manomissione per errato setup • Conformità ETSI 300 220, R&TTE
con ponticello S1 inserito, batterie scari- 1999/05/CE, CEI 79-16, CEI 79-2, EN
che e manomissione; 50130-4, EN 55022, EN60950, ETSI 301
• Led integrato nel sensore per segnalazione 489, 89/336/CEE e 73/23/CEE.

S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e
dello stato di allarme;
• Led integrato nella base maggiore per
segnalazione dello stato di trasmissione e

Radiocomando in FM TAURUS
Radiocomando in FM per attivazione e disatti- • Visualizzazioni attraverso spia a led frontale
vazione remota di unità di controllo di sistemi di colore rosso;
di sicurezza senza fili basati su centrali Helios • Contenitore di colore antracite scuro;
o equivalenti. • Temperatura di funzionamento da –10 a
+55°C, 93% UR;
Caratteristiche tecniche: • Dimensioni L 37 x H 80 x P 16mm;
• Trasmissione digitale su frequenze per • Assorbimento 25mA di picco;
apparati LPD (Low Power Devices); • Alimentazione 12V da batteria alcalina
• Comandi a pulsante per ON, OFF e due tipo MN21;
parzializzazioni programmabili; • Conformità ETSI 300 220, R&TTE
• Trasmissione evento PANICO se premuti 1999/05/CE, CEI 79-16, CEI 79-2, EN
assieme i due tasti di parzializzazione; 50130-4, EN 55022, EN60950, ETSI 301
• Portata 80m in campo aperto; 489, 89/336/CEE e 73/23/CEE.

Tastiera di comando remoto via radio VELA


Tastiera remota via radio per trasmissione di • Installazione in interno;
comandi. • Temperatura di funzionamento da +5 a
+40°C, 93% UR;
Caratteristiche tecniche: • Dimensione L 166 x H 136 x P 33 mm;
• Trasmissione digitale su frequenze per • Assorbimento 22mA con tastiera attivata,
apparati LPD (Low Power Devices); 37mA in trasmissione;
• Tasti dedicati per attivazione totale, • Alimentazione da batteria alcalina 9V tipo
disattivazione, attivazione parziale GIORNO 6LR61;
e NOTTE; • Conformità ETSI 300 220, R&TTE
• Gestione delle chiavi a prossimità M4 1999/05/CE, CEI 79-16, CEI 79-2, EN
con lettore a bordo della tastiera; 50130-4, EN 55022, EN60950, ETSI 301
• Portata 80m in campo aperto; 489, 89/336/CEE e 73/23/CEE.
• Grado di protezione IP3X;

Tastiera di comando remoto via radio VELAPLUS


Tastiera remota via radio per trasmissione di • Grado di protezione IP3X;
comandi e ricezione stati operativi e funziona- • Installazione in interno;
li del sistema. • Temperatura di funzionamento da +5 a
+40°C, 93% UR;
Caratteristiche tecniche: • Dimensione L 166 x H 136 x P 33 mm;
• Trasmissione e ricezione digitale su • Assorbimento 148mA@12Vac,
frequenze differenziate ed impulsate per 140mA@24Vac, 60mA@12Vcc,
apparati LPD (Low Power Devices); 56mA@24Vcc;
• Tasti dedicati per attivazione totale, • Alimentazione da batteria alcalina 9V tipo
disattivazione, attivazione parziale GIORNO 6LR61 e da alimentazione esterna
e NOTTE; 12V/24Vac, 12V 24Vcc;
• Gestione delle chiavi a prossimità M4 con • Conformità ETSI 300 220, R&TTE
lettore a bordo della tastiera; 1999/05/CE, CEI 79-16, CEI 79-2, EN
• Ingresso alimentazione con collegamento a 50130-4, EN 55022, EN60950, ETSI 301
morsettiera; 489, 89/336/CEE e 73/23/CEE.
• Portata 80m in campo aperto;

13
S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
13
9
9
SISTEMI ANTIFURTO SENZA FILI ]
SISTEMI ANTIFURTO SENZA FILI

LYBRA Sirena autoalimentata da esterno via radio


Sirena autoalimentata da esterno via radio • Tromba di tipo magnetodinamico da 4Ohm;
con battery pack al litio. • Pressione sonora 94dB a 3m @ 7,2V;
• Suono bitonale;
Caratteristiche tecniche: • Tempo massimo di allarme 1 minuto
• Frequenza operativa europea per apparati preimpostato in fabbrica;
LPD; • Sirena protetta contro l’apertura del
• Ricevitore costituito da un modulo AM; coperchio e lo strappo dal muro;
• Attivazione da codice digitale ricevuto dal • Grado di protezione IP34;
modulo radio incorporato; • Temperatura di funzionamento da –25 a
• Lampeggiatore con spie a led ad alta +55°C, 93% UR;
luminosità; • Dimensioni L 253 x H 290 x P 85 mm;
• Attivazione del lampeggiatore in sincronia • Assorbimento 300 µA a riposo, 730mA in
con l’attività sonora per allarme, visualizza- allarme;
zione dello stato operativo della centrale; • Alimentazione da battery pack al litio da
S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

• Circa 50 lampeggi al minuto; 7,2V LSH20;


• Portata operativa 80m in aria libera; • Conformità ETSI 300 220, R&TTE
• Antenna ceramica ad alto rendimento; 1999/05/CE, CEI 79-16, CEI 79-2, EN
• Sensibilità –90dB; 50130-4, EN 55022, EN60950, ETSI 301
• Livello di prestazione II°; 489, 89/336/CEE e 73/23/CEE.
• Contenitore in NOVODUR BAYER;

LYBRA/AL Sirena autoalimentata da esterno via radio


Caratteristiche differenti al modello LYBRA: • Alimentazione da 4 batterie alcaline da
• Pressione sonora 92dB a 3m @ 6V; 1,5V LR20D.
• Assorbimento 300mA a riposo, 600mA
in allarme;

Sirena autoalimentata supervisionata


HYDRA da esterno via radio
Sirena autoalimentata supervisionata da • Tromba di tipo magnetodinamico da 4Ohm;
esterno via radio con collegamento alla rete • Pressione sonora 105dB a 3m @ 12V;
230Vac. • Suono bitonale;
• Tempo massimo di allarme 2 minuti
Caratteristiche tecniche: preimpostato in fabbrica;
• Frequenza operativa europea per apparati • Sirena protetta contro l’apertura del
LPD; coperchio e lo strappo dal muro;
• Modulo RX in AM, modulo TX in FM; • Grado di protezione IP34;
• Attivazione da codice digitale ricevuto dal • Temperatura di funzionamento da –25 a
modulo radio incorporato; +55°C, 93% UR ;
• Lampeggiatore con spie a led ad alta • Dimensioni L 253 x H 290 x P 85 mm;
luminosità; • Assorbimento 12mA @ 12Vcc, 2,1 @
• Attivazione del lampeggiatore in sincronia 12Vcc in allarme;
con l’attività sonora per allarme, visualizza- • Alimentazione 12V da batteria 12V/1,2Ah
zione dello stato operativo della centrale; non fornita di serie;
• Circa 50 lampeggi al minuto; • Ricarica batteria da alimentatore TLC/AL
• Portata operativa 80m in aria libera; fornito di serie, collegato alla rete 230Vac;
• 2 antenne di tipo ceramico ad alto • Conformità ETSI 300 220, R&TTE
rendimento separate per TX ed RX; 1999/05/CE, CEI 79-16, CEI 79-2, EN
• Sensibilità –90dB; 50130-4, EN 55022, EN60950, ETSI 301
• Livello di prestazione II°; 489, 89/336/CEE e 73/23/CEE.
• Contenitore in NOVODUR BAYER;

Sirena autoalimentata da esterno


GAIA via radio in nuovo contenitore
Sirena autoalimentata da esterno via radio in • Livello di prestazione II°;
nuovo contenitore dal raffinato design, con bat- • Contenitore in NOVODUR BAYER;
tery pack al litio. • Tromba di tipo magnetodinamico da 4Ohm;
• Pressione sonora 94dB a 3m @ 7,2V;
Caratteristiche tecniche: • Suono bitonale;
• Frequenza operativa europea per apparati • Tempo massimo di allarme 1 minuto
LPD; preimpostato in fabbrica;
• Ricevitore costituito da un modulo AM; • Sirena protetta contro l’apertura del
• Attivazione da codice digitale ricevuto dal coperchio e lo strappo dal muro;
modulo radio incorporato; • Grado di protezione IP34;
• Lampeggiatore con spie a led ad alta • Temperatura di funzionamento da –25
luminosità; a +55°C, 93% UR;
• Attivazione del lampeggiatore in sincronia • Assorbimento 300mA a riposo, 730mA
con l’attività sonora per allarme, in allarme;
visualizzazione dello stato operativo della • Alimentazione da battery pack al litio
centrale; da 7,2V LSH20;
• Antenna ceramica ad alto rendimento; • Dimensioni L195xH235xP78mm.

14
14 S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
[ SISTEMI ANTIFURTO SENZA FILI
SISTEMI ANTIFURTO SENZA FILI

Ripetitore di segnali radio


per sensori senza fili PEGASUS
Ripetitore di segnali radio per sensori senza fili. • Grado di protezione IP3X;
• Temperatura di funzionamento da +5 a
Caratteristiche tecniche: +40°C, 93% UR;
• Trasmissione e ricezione digitale su • Dimensione L 116 x H 37 x P 38 mm;
frequenze per apparati LPD (Low Power • Assorbimento 19mA a riposo, 45mA in
Devices); programmazione, 37mA in trasmissione;
• Ricevitore del tipo supereterodina per • Batteria interna da 9v alcalina (opzionale);
modulazione FM; • Alimentazione esterna 12Vcc da
• Funzione ANTI-ECO per porre in cascata più alimentatore non fornito di serie;
ripetitori aumentando la portata operativa; • Conformità ETSI 300 220, R&TTE
• Non consente la ripetizione del segnale 1999/05/CE, CEI 79-16, CEI 79-2, EN
digitale di comando per le sirene ed attua- 50130-4, EN 55022, EN60950, ETSI 301
tori in FM; 489, 89/336/CEE e 73/23/CEE.

S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e
• Portata 80 in aria libera;

Unità attiva RX/TX remotabile cablata HALLEY


Unità attiva RX/TX remotabile cablata per otti- • Grado di protezione IP3X, installazione in
mizzazione area di copertura radio in ricezione . interno;
• Temperatura di funzionamento da +5 a
Caratteristiche tecniche: +40°C, 93% UR;
• Trasmissione e ricezione digitale su • Dimensione L 47 x H 270 x P 30 mm;
frequenze differenziate ed impulsate per • Assorbimento 31mA in stand-by, 40mA in
apparati LPD (Low Power Devices); ricezione, 60mA in trasmissione;
• Collegamento via cavo (2 x 0,75 + 4 x • Alimentazione 6Vcc da centrale compatibile;
0.22 mm 2) alla schedina di interfaccia con- • Conformità ETSI 300 220, R&TTE
nessa in centrale, lunghezza massima 1999/05/CE, CEI 79-16, CEI 79-2, EN
100m; 50130-4, EN 55022, EN60950, ETSI 301
• Portata operativa 80m in aria libera; 489, 89/336/CEE e 73/23/CEE.

Ripetitore di stati funzionali ATLAS


Ripetitore di stati funzionali della centrale • Grado di protezione IP3X, installazione in
radio che lo comanda. interno;
• Temperatura di funzionamento da +5 a
Caratteristiche tecniche: +40°C, 93% UR;
• Ricezione radio su frequenze impulsate • Dimensioni L 47 x H 100 x P 30 mm;
per apparati LPD; • Assorbimento a riposo 12mA@12V,
• Portata operativa 80m in aria libera; 13mA@24Vcc, 25mA@12Vac,
• Morsettiera per collegamento alimentazione 31mA@24Vac;
e connettore per uscite elettroniche; • Assorbimento con tutte le uscite attive
• Uscite elettroniche 6 x 3mA oppure 2 x 47mA@12V, 40mA@24Vcc,
10mA; 100mA@12Vac, 88mA@24Vac;
• Spia a led interna per indicazione impianto • Alimentazione 12/24Vcc, 12/24Vac;
inserito o disinserito; • Conformità ETSI 300 220, R&TTE
• Possibilità di collegare alle uscite una 1999/05/CE, CEI 79-16, CEI 79-2, EN
scheda CP8/REL per l’innesto di un massimo 50130-4, EN 55022, EN60950, ETSI 301
di 3 schedine UNIREL, per utilizzi generici; 489, 89/336/CEE e 73/23/CEE.

15
S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
15
9
9
STRUMENTI E ACCESSORI PER L’INSTALLATORE ]
STRUMENTI E ACCESSORI PER L’INSTALLATORE
Tester per sirena LYBRA
TV/LY TV/HE e centrale HELIOS
Tester per sirena Lybra e centrale Helios impie- • Visualizzazione a barra luminosa con 8 led;
gati come misuratori di campo. • Accensione attraverso deviatore frontale
con spia a led;
Caratteristiche tecniche: • Dimensioni TV/LY L 60 x H 100(175
• Ricevitore su frequenza per sirene ed con antenna) x P 25mm, TV/HE L60xH100
attuatori compatibili con la centrale HELIOS; (260con antenna) x P 25mm;
• Frequenza del ricevitore 868,350 MHz con • Assorbimento 33mA in stand by, 66mA max.;
modulazione AM per TV/LY, frequenza • Alimentazione 9V da batteria alcalina tipo
434,525 MHz con modulazione AM,FM 6LR61.
per TH/HE;

HPS10 Oscilloscopio portatile


S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

Oscilloscopio portatile della grandezza di un nor- • Compatibile con sonde standard di


male multimetro, utile per misure e verifiche su oscilloscopi;
impianti ed apparecchiature, fino a 2MHz di lar- • Possibilità di spostamento degli assi X e Y;
ghezza di banda analogica ed una frequenza • Auto set-up completo dell’oscilloscopio;
massima di campionamento di 10Mhz. • Display dinamico in grado di autoregolarsi
in base al segnale;
Caratteristiche tecniche: • Calcolo della potenza acustica;
• Display LCD con risoluzione 128x64 pixel; • Misurazioni in dBm e dBV, misurazione dei
• 5 differenti modi di visualizzazione; valori efficaci in AC, AC+DC e DC con
• Sensibilità 0.1mV; riferimento dello zero impostabile;
• Arco di misura di valori da 5mV a 20V; • Misure di differenza di tempi, tensioni
• Tensione massima visibile 600Vcc con e frequenze;
probe x 10; • Auto power off selezionabile e impostabile
• Base dei tempi da 0.2µs a 3600s; dall’utente;
• Memorizzazione di due schermate, con • Modalità di funzionamento DEMO;
possibilità di comparazione e richiamo; • Batterie ricaricabili attraverso circuito interno
ed indicazione di batteria scarica;

MET-1 Misuratore della resistenza di terra


Misuratore della resistenza di terra, attraverso • LCD a 16 caratteri per 2 linee con
l’utilizzo di 2 pinze senza la disconnessione del regolazione del contrasto;
conduttore di terra e senza l’utilizzo ausiliario • Risponde ai requisiti di doppio isolamento
dell’asta conficcata nel terreno. secondo IEC 1010-2, categoria di
installazione II, 600V fase a terra;
Caratteristiche tecniche: • Campionamento per correnti AC pari a
• Metodo di misura a duplice integrazione 2 volte/sec.;
attraverso il collegamento di 2 pinze; • Misura della resistenza di terra in 30sec.;
• Misurazione della resistenza di terra e della • Indicazione su display di Over Range e
corrente AC; batteria scarica;
• Adatto per misure su: contenitori e conduttori • Auto power off;
in ferro con elevate tensioni applicate, • Range di misura della resistenza di terra da
scaricatori per sovratensioni di carattere 0.1Ohm a 200Ohm, per misure di corrente
atmosferico, verifica della messa a terra dei AC da 200mA a 10A ;
conduttori per il collegamento equipotenziale, • Dimensioni L 190 x H 140 x P 42mm
strumenti e applicazioni per la prevenzione
dell’elettricità statica

SPEEDTEST 2018
Strumento multifunzione per verifica differenziali, • Misura della Impedenza dell’anello di guasto
misura resistenza globale di terra, corrente di con corrente di prova di 15mA e calcolo della
cortocircuito presunta e senso ciclico delle fasi. corrente presunta di cortocircuito (questa
prova può essere seguita senza causare
Caratteristiche tecniche: l'intervento di interruttori differenziali da 30mA
• Misura del tempo di intervento per interruttori o superiori);
differenziali generali e selettivi di tipo A e AC; • Prova del senso ciclico delle fasi;
• Misura della corrente di intervento per • LCD custom 65mm x 65mm;
interruttori generali e selettivi di tipo A e AC; • Memorizzazione dei risultati, fino a
• Misura della tensione di contatto e della 350 misure;
resistenza globale di terra senza fare • Uscita RS232;
intervenire il differenziale; • Dotato di 1 cavo shuko a 3 terminali;
• Misura della Impedenza di linea Fase-Fase, • Dimensioni L 222 x H 162 x P 57mm;
Fase-Neutro e calcolo della corrente di • Alimentazione da 6 batterie LR6 da 1,5V.
cortocircuito presunta;
• Misura della Impedenza dell’anello di guasto
Fase-Terra e calcolo della corrente di
cortocircuito presunta;

KIT CAVI
comodo kit necessario per la programmazione diretta e la teleassistenza remota.
Per maggiori informazioni contattate il Vostro referente commerciale

16
16 S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
[ CENTRALI A MICROPROCESSORE TELEGESTIBILI
CENTRALI A MICROPROCESSORE
TELEGESTIBILI

S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

CENTRALI D’ALLARME A MICROPROCESSORE

CENTRALI D’ALLARME
A MICROPROCESSORE MULTIAREA

CENTRALE D’ALLARME A MICROPROCESSORE


IBRIDA CABLATA-WIRELESS

SCHEDA SINTESI VOCALE

17
17
CENTRALI A MICROPROCESSORE TELEGESTIBILI ]
CENTRALI A MICROPROCESSORE
TELEGESTIBILI
CP100/PRO Centrale d’allarme a microprocessore
Centrale d’allarme a microprocessore teleas- • Predisposta per il collegamento fino ad un
sistibile progettata per impianti dove sono massimo di 8 tastiere KB9LC/P (necessita
richieste notevoli doti di flessibilità installativa, di scheda di esposizione EXP9);
di programmazione e di gestione come in • Predisposta per il collegamento di sinottici;
quelli bancari, industriali, commerciali e resi- • Programmazione da tastiera o da PC con
denziali con configurazione complessa. WINASSIST sia in connessione diretta che
in collegamento telefonico remoto;
Caratteristiche tecniche: • Teleassistibile e teleinterrogabile con
• Centrale ad 8 ingressi doppiamente COMMPLUS;
bilanciati a 1500 Ohm espandibili a 216; • Predisposta per la programmazione da PC
• 8 gruppi di attivazione; con cavo DB9/DB25;
• 3 uscite a relè in centrale per allarme • Predisposta per il collegamento di una
intrusione, allarme manomissione e stampante parallela Centronics;
comando sensori; • Doppia porta seriale per comunicazioni
S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

• Espandibile a 216 uscite elettroniche contemporanee in RS232/RS485 e con il


programmabili e 20 non programmabili; comunicatore COMMPLUS;
• Gestione di 4 linee seriali per transponder • Compatibilita’ con reti di centrali EL.MO. e
serie CP8/TRxx; software CP100/MAP.NET mediante utiliz-
zo diretto della doppia porta seriale confi-
CONNETTORE PER VISUALIZZATORE PER QUADRO SINOTTICO
gurata come RS485;
MOD. CP10/SIN. NECESSITA DEL MODULO MP64/DRPT COLLEGAMENTO DI USCITE A RELE' PER
UNA STAMPANTE
PARALLELA
COLLEGAMENTI DI SIRENE • 64 Codici utente ognuno di 6 cifre;
PER ALLARME INTRUSIONE

SISTEMA DI SUPERVISIONE
CONVERTITORE MOD. MAP/CNV MOD. CP8/PRINT
O GENERICA
E MANOMISSIONE • Ultimi 300 eventi memorizzati;
-----------
VIDEOGRAFICO MULTICENTRALE
CP100/MAP.NET
2 x 1,5 mm2 CP8/SER4
COLLEGAMENTO • Programmatore settimanale annuale con
PER CENTRALIZZAZIONE
SECONDO CEI 79-5, CEI 79-6 24 programmi;
• Gestione straordinari;
COLLEGAMENTO IN LINEA
TELEFONICA PER TRASMISSIONI
2x0,75 +
BATTERIA
• Gestione di chiavi elettroniche a lettura di
TELEFONICHE IN FONIA, DIGITALI, 4x0,22 mm2
TELEASSISTENZA
12V/1,2Ah
prossimità dispositivi di lettura incorporati
RETE
PROGRAMMAZIONE DIRETTA DA PC CON
WINASSIST CON CAVO MOD. CP8/SER2
nelle tastiere KB9LC/P;
230Vac
COMUNICATORE
• Dotata di protocollo di comunicazione
28 USCITE SU SCHEDA BASE CON

RETE
MULTIFUNZIONALE
MOD. COMMPLUS CP8/REL ED UNIREL, FINO A 216 USCITE CEI 79/5 e 79/6 per sistemi di
SU TRANSPONDER
BATTERIA IN
TAMPONE FINO
230Vac centralizzazione;
A 12V/24Ah
ALIMENTATORE • Alimentazione 12Vcc da alimentatore
MOD. AL/3,5
FINO A 4 MODULI CP8/PS
PER PILOTAGGIO DI
separato AL/3,5;
GRUPPI DI ALIMENTAZIONE
REMOTA MOD.C11/K
PER ALIMENTAZIONE
BATTERIA IN
TAMPONE FINO
LINEE SERIALI
• Compatibilita’ con altri modelli AL/2,5,
A 12V/24Ah
APPARATI SUL CAMPO
AL/8SW;
CENTRALE CP100
8 INGRESSI DI BASE • Batteria allogabile da 12V/24 Ah;
2x0,75 + 2x0,75 +
6x0,22 mm2 2x0,22 mm2
ESPANDIBILE FINO A 216
• Temperatura di funzionamento da -10°C
ON

OFF
Χ
Λ

%
a +45°C;
4x1 mm2
• Grado di protezione IP3X;
FINO A 8 TASTIERE DI
COMANDO MOD. KB9LC/P
CON L'USO DELLA SCHEDA
4x1 mm2 • Dimensioni L 480 x H 303 x P 180 mm.
INGRESSI MOD. EXP9 • Certificazione IMQ-Allarme II° livello.
FINO A 8 INSERITORI 4x1 mm2
MOD. I6 O I7
PER TASTIERA 4x1 mm2
OTTO INGRESSI SU SCHEDA BASE
A DOPPIO BILANCIAMENTO O NC
OTTO INGRESSI SU SCHEDA DI ESPANSIONE
INTERNA MOD. EXP9
A DOPPIO BILANCIAMENTO O NC
Soluzioni di utilizzo dei transponders fino al massimo di ingressi consentito
dalla linea seriale.
4x0,22 mm2
Soluzione A = CP8/TR 2 ingressi a doppio bilanciamento 2 uscite a relè.
2x0,5 + Soluzione B = CP8/TRS 2 ingressi a doppio bilanciamento.
4x0,22 mm2
Soluzione C = TR8 8 ingressi NC e 8 uscite elettroniche.
Soluzione D = TR8B 8 ingressi a doppio bilanciamento e 8 uscite
SENSORI LINEA LINEA LINEA LINEA
elettroniche.
SERIALE 1 SERIALE 2 SERIALE 3 SERIALE 4
SENSORI MAGNETICI VOLUMETRICI MAX 64 MAX 64 MAX 64 MAX 24
PER PORTE E FINESTRE IR, MW, DT INGRESSI INGRESSI INGRESSI INGRESSI L’utilizzo dei transponders richiede l’impiego di alimentatori remoti mod. C11/K.
Ogni gruppo di alimentazione deve essere controllato da un transponder CP8/TR.

CP100 Centrale d’allarme a microprocessore


Caratteristiche tecniche differenti dal • Compatibilita’ con reti di centrali EL.MO. e
mod. CP100/PRO: software CP100/MAP.NET mediante utiliz-
• Non dotata di doppia porta seriale; zo del convertitore MAP/CNV;
• Predisposta per la programmazione da PC • Certificazione IMQ-Allarme II° livello.
con cavo CP8/SER2;

CP90 Centrale d’allarme a microprocessore


Caratteristiche tecniche differenti dal • 2 linee seriali per transponder serie
mod. CP100/PRO: CP8/TRxx;
• Ingressi espandibili a 128; • Certificazione IMQ-Allarme II° livello.
• Espandibile a 128 uscite elettroniche
programmabili e 20 non programmabili;

18
18 S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
[ CENTRALI A MICROPROCESSORE TELEGESTIBILI
CENTRALI A MICROPROCESSORE
TELEGESTIBILI
Centrale d’allarme a microprocessore CP80
Caratteristiche tecniche differenti dal • 1 linea seriale per transponder serie
mod. CP100: CP8/TRxx;
• Ingressi espandibili a 64; • Certificazione IMQ-Allarme II°livello.
• Espandibile a 64 uscite elettroniche
programmabili e 20 non programmabili;

Centrali d’allarme a microprocessore


in allestimento postale CP80/PT - CP90/PT - CP100/PT
Caratteristiche tecniche differenti ai • Conformità con il protocollo di

S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e
mod. CP80 CP90 CP100: centralizzazione CEI/ABI (CEI 79/5 e CEI
• Contenitore di sicurezza con doppio 79/6) livello 2 di protezione dati (crittogra-
sportello in metacrilato con serratura a fia, autentificazione e riconoscimento degli
chiave tubolare con codice non replicabile; interlocutori);
• Centrale dotata di Kit antiscasso con • Omologata IMQ-Allarme II° Livello.
sensori inerziali e scheda di analisi CA/SI e
circuito disgiuntore CS/BATT;

Centrale d’allarme a microprocessore multiarea ET8/480


Centrale d’allarme a microprocessore multia- • Programmatore annuale;
rea con comunicatore telefonico integrato • Gestione straordinari;
teleassistibile, progettata per impianti dove • Dotata di protocollo di comunicazione
sono indispensabili flessibilità installativa, CEI-ABI (CEI 79/5 e 79/6) per sistemi di
potenza elaborativi e funzioni multiarea. centralizzazione;
Adatta per applicazioni bancarie, industriali, • Collegabile in reti di centrali EL.MO.
commerciali e residenziali. controllata da software CP100/MAP.NET;
• Alimentazione 230 Vca - 50 Hz;
Caratteristiche tecniche: • Alimentatore a commutazione da 2,5 A;
• 16 ingressi doppiamente bilanciati a 1500 • Batteria allogabile da 12 V/15 Ah;
Ohm su scheda base; • Temperatura di funzionamento da +5°C a
• Espandibilita’ a 80 ingressi su bus seriale; + 45°C;
• 4 aree gestibili; • Grado di protezione IP3X;
• 4 gruppi per ogni area; • Dimensioni L 480 x H 305 x P 140 mm;
• 2 uscite a relè in centrale per allarme • Certificazione IMQ-Allarme II° Livello.
intrusione e allarme manomissione;
• 16 uscite elettroniche di base espandibili a
80 programmabili con logica MFT;
• Dotata di tastiera e display LCD incorporata;
• Gestione chiavi elettroniche del tipo a lettura
di prossimità mod. M4 da tastiera a
I DISPOSITIVI DI COMANDO DEVONO ESSERE AL MASSIMO 12 OPPORTUNAMENTE
bordo e su tastiere compatibili con codice SCELTI TRA NADIR, AURORA E ZENITH E DIVISI PER AREA
di oltre 72 milioni di miliardi di combinazioni;
• Compatibilità con tastiere NADIR, AURORA, AREA N°2 TASTIERA TASTIERA PUNTO CHIAVE INSERITORI MODD. I6 O I7
MOD. NADIR MOD. AURORA MOD. ZENITH COLLEGATI ALLE
AURORA/SC e punti chiave ZENITH; TASTIERE O PUNTI CHIAVE

• Collegabile a 12 punti di comando totali; AREA N°3 S1 S2

• Teleassistibile in connessione diretta e/o


Χ
Λ S3 S4
S1 S2 S1 S2

%
S3 S4
S3 S4

2x0,75 + 2x0,75 +
remota con WINASSIST; 2x0,22 mm2 6x0,22 mm2
AREA N°4 AREA N°1
• Predisposta per il collegamento di ripetitori
2x0,75 +
sinottici; 2x0,22 mm2 16 USCITE PROGRAMMABILI
• Predisposta per il collegamento di una CENTRALE ET8/480
16 INGRESSI DI BASE
SU SCHEDA BASE CON CP8REL ED UNIREL,
ESPANDIBILI A 80 UTILIZZANDO I
stampante parallela Centronics; USCITE A RELE' PER
COLLEGAMENTI DI SIRENE
ESPANDIBILE FINO A 80 TRANSPONDERS IN LINEA SERIALE

• Comunicatore digitale incorporato PER ALLARME INTRUSIONE


E MANOMISSIONE
16 INGRESSI SU SCHEDA BASE
multiprotocollo: FAST e SLOW FORMAT, A DOPPIO BILANCIAMENTO O NC
EL.MO. PC, ADEMCO ID-CONTACT; 2x0,75 + 4x0,22 mm2
2x0,5 +
4x0,22 mm2 4x0,22 mm2
• Comunicazione in fonia opzionale attraverso
scheda mod. SK/SINT; RETE BATTERIA
BATTERIA
• 32 codice utente; 12V/1,2Ah
230Vac FINO A
12V/17Ah
SENSORI
• 300 eventi in memoria non volatile; VOLUMETRICI
SENSORI MAGNETICI
• 24 programmi settimanali; INSERITORI
MODD. I6 O I7
2x0,75 +
PER PORTE E FINESTRE
IR, MW, DT
DI SERVIZIO
6x0,22 mm2
LINEA SERIALE PER TRANSPONDERS
MOD. CP8/TRxx O TR8X FINO ALL'INGRESSO N 80
COLLEGAMENTO DELLA LINEA
TELEFONICA PER TRASMISSIONI
DIGITALI E TELEASSISTENZA.
LE TRASMISSIONI IN FONIA
RICHIEDONO L'INSTALLAZIONE
Soluzioni di utilizzo dei transponders fino al massimo di ingressi consentito DELLA SCHEDA SK/SINT
4x1 mm2
dalla linea seriale.
4x1 mm2
Soluzione A = CP8/TR 2 ingressi a doppio bilanciamento 2 uscite a relè. SISTEMA DI SUPERVISIONE 2 x 1,5 mm2
VIDEOGRAFICO MULTICENTRALE
Soluzione B = CP8/TRS 2 ingressi a doppio bilanciamento. CP100/MAP GRUPPI DI ALIMENTAZIONE
RETE REMOTA MOD.C11/K
Soluzione C = TR8 8 ingressi NC e 8 uscite elettroniche. 230Vac PER ALIMENTAZIONE
APPARATI SUL CAMPO
Soluzione D = TR8B 8 ingressi a doppio bilanciamento e 8 uscite COLLEGAMENTI PER STAMPANTE PARALLELA,
PER VISUALIZZATORE SINOTTICO BATTERIA IN
elettroniche. E TERMINAL ADAPTER PER CEI 79-5, CEI 79-6 TAMPONE FINO
A 12V/24Ah
L’utilizzo dei transponders richiede l’impiego di alimentatori remoti mod. C11/K.
Ogni gruppo di alimentazione deve essere controllato da un transponder CP8/TR.

19
S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
19
9
9
CENTRALI A MICROPROCESSORE TELEGESTIBILI ]
CENTRALI A MICROPROCESSORE
TELEGESTIBILI
ET8/480S Centrale d’allarme a microprocessore multiarea
Caratteristiche tecniche differenti dal • Temperatura di funzionamento da -10°C a
mod. ET8/480: + 45°C;
• Priva di organi di comando a bordo; • Certificazione IMQ-Allarme II° Livello.
• Necessita almeno di una tastiera NADIR
per programmazione e gestione;

ET8/48SE Centrale d’allarme a microprocessore multiarea


Caratteristiche tecniche differenti dal • Necessita almeno di una tastiera NADIR
mod. ET8/480: per programmazione e gestione;
• 8 ingressi doppiamente bilanciati a 1500 • Non predisposta per il collegamento di
Ohm su scheda base; ripetitori sinottici;
S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

• Espandibilita’ a 48 ingressi su bus seriale; • Non predisposta per il collegamento di una


• 8 uscite elettroniche di base espandibili a stampante parallela Centronics;
48 programmabili con logica MFT; • Alimentatore a commutazione da 1,7 A;
• Priva di organi di comando a bordo; • Dimensioni L 305 x H 256 x P 130 mm;
• Centrale non omologata IMQ.

ET8PLUS Centrale d’allarme a microprocessore


Centrale d’allarme a microprocessore con • 16 codice utente a 4-6 cifre;
comunicatore telefonico integrato teleassisti- • Orologio e datario con batteria al litio;
bile e progettata per impianti dove sono • Memoria storica per 100 eventi consultabile
richieste notevoli doti di flessibilità installativa, su tastiera Nadir e scaricabili su pc;
di programmazione e di gestione sia in • Comunicatore digitale integrato-multiprotocollo:
ambienti industriali, commerciali che residen- FAST e SLOW FORMAT, EL.MO. PC,
ziali. ADEMCO ID-CONTACT;
• Predisposizione per modulo a sintesi vocale
Caratteristiche tecniche: SK/SINT;
• 8 ingressi NC e/o doppiamente bilanciati a • Compatibilità con tastiere remote con
1500 Ohm; display LCD tipo NADIR, con led tipo
• Espandibile a 16 ingressi a bilanciamento AURORA e Punti chiave ZENITH;
singolo con funzione SPLIT attivata; • Programmazione sul campo da tastiera e
• Collegamento diretto di sensori inerziali e da PC con software Winassist in connes-
per tapparella agli otto ingressi con sensi- sione diretta;
bilita’ ed integrazione programmabili singo- • Teleassistibile in connessione telefonica
larmente. remota con software Winassist;
• 4 gruppi di parzializzazione; • Funzione di autoapprendimento delle chiavi
• Uscita di allarme per sirene autoalimentate a lettura di prossimità mod. M4 con codice
e autoprotette; di oltre 72 milioni di miliardi di combinazioni;
• Uscita di allarme a rele’con contatti liberi • Alimentazione 230 Vca-50 Hz;
da potenziale C-NA-NC per dispositivi • Alimentatore a commutazione da 1.3A;
generici; • Batteria allogabile da 12 V - 6,5 Ah;
• Uscita per manomissione a rele’ con • Temperatura di funzionamento da -10°C
contatti liberi da potenziale C-NA-NC per a + 45°C;
dispositivi generici; • Grado di protezione IP3X;
• 2 uscite elettroniche OC liberamente • Dimensioni L 305 x H 256 x P 130 mm;
programmabili; • Certificazione IMQ-Allarme II° Livello.
• Uscita a 14V di alimentazione per sirene
autoalimentate;

CENTRO DI TELEASSISTENZA DOTATO DI TASTIERA PUNTO CHIAVE TASTIERA


COMPUTER CON PROGRAMMA WINASSIST MOD. NADIR MOD. ZENITH MOD. AURORA
2x0,75 + 2x0,75 +
2x0,22 mm2 2x0,22 mm2
S1 S2
Χ
Λ S3 S4
S1 S2

%
S3 S4
S1 S2

S3 S4

2x0,75 + CENTRALE ET8PLUS


RETE 2x0,22 mm2
8/16 INGRESSI 2x0,75 +
TELEFONICA 6x0,22 mm2

ISTITUTI DI VIGILANZA
CON TRASMISSIONI BATTERIA
DIGITALI 12V 6,5Ah

INSERITORI
TRASMISSIONI IN FONIA
MODD. I6 O I7
AD UTENTI TELEFONICI DUE USCITE ELETTRONICHE
CON SCHEDA SK/SINT RETE 230Vac
OPEN COLLECTOR
OPZIONALE

7
2
5
8
2x0,75 + 4x0,22 mm2
0

P
MORSETTI DI INGRESSO PER COLLEGAMENTO SENSORI:
SIRENA OTTO INGRESSI A DOPPIO BILANCIAMENTO
DA INTERNO FINO A 16 INGRESSI CON FUNZIONE SPLIT ATTIVATA
COLLEGATI COME SINGOLO BILANCIAMENTO ,
PROGRAMMABILITA' DI INGRESSI VELOCI (PRIMI 8 INGR. NC)
SIRENA
AUTOALIMENTATA 2x0,5 + 2x0,5 +
2x0,75 + 2x0,22 mm2
DA ESTERNO 4x0,22 mm2 4x0,22 mm2
4x0,22 mm2

BATTERIA
12V/1,2Ah

SENSORI
VOLUMETRICI
IR, MW, DT
SENSORI MAGNETICI
PER PORTE E FINESTRE

20
20 S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
[ CENTRALI A MICROPROCESSORE TELEGESTIBILI
CENTRALI A MICROPROCESSORE
TELEGESTIBILI
Centrale d’allarme a microprocessore ET8/SK
Caratteristiche tecniche differenti dal
mod. ET8PLUS:
• 8 ingressi NC e/o doppiamente bilanciati a
1500 Ohm non espandibili;
• Non dotata di orologio con datario;
• Certificazione IMQ-Allarme II° Livello.

S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e
Centrale d’allarme a microprocessore ET8/SE
Caratteristiche tecniche differenti dal
mod. ET8PLUS:
• 8 ingressi NC e/o doppiamente bilanciati a
1500 Ohm non espandibili;
• Non dotata di orologio con datario;
• Dimensioni L 225 x H 275 x P 130 mm.
• Alimentatore da 500mA;
• Centrale non omologata IMQ.

FAMIGLIA
CENTRALI ETR ETR64 - ETR128 - ETR256 - ETR512
Nuova famiglia di centrali ibride (Cablata- • 16 ingressi su scheda a doppio
Wireless) serie ETR di prossima introduzione. bilanciamento/NC;
• 2 loop RS485 per transponder;
Caratteristiche tecniche: • Nuovi transponder a bilanciamento
• Centrali a 64 – 128 – 256 e 512 ingressi; dinamico (III° Livello 79/2);
• Impostazione simile alla famiglia ET8/xx; • Relè per Allarme e Manomissione;
• Forte legame con i nuovi sistemi di • 16 uscite elettroniche;
comunicazione; • Uscita per stampante;
• Allineamento con le nuove esigenze • RS232 per connessione PC;
normative; • Convertitore plug-in per connessione a reti
• In linea con le richieste di committenze Ethernet - TCP/IP;
“particolari”(Poste ecc.); • Comunicatore digitale multiprotocollo
• Compatibilità con tastiere, espansioni ed integrato SLOW e FAST FORMAT, Ademco
accessori della famiglia ET8/xx; ID CONTACT;
• Compatibilità del software con la famiglia • Modem incorporato per teleassistenza
ET8/xx, omogeneità di comportamento, V22bis (2400 baud);
identica interfaccia di programmazione, • Protocolli per centralizzazione: proprietario
identici criteri di struttura comando, strut- El.Mo., CEI 79/5 – 79/6 (CEI-ABI), IEC-
ture MFT di uscita; Allarmi (futura disp.);
• Programmatore orario incorporato; • Interfaccia cellulare con teleallarme
• Migliore accessibilità alle funzioni utente; via SMS;
• Pro-memoria programmabili per auto • Teleinterrogazione e telecomando da
diagnostica utente; interfaccia vocale o SMS;
• Programmatore orario; • Interfaccia RF compatibile con sensori
• Alimentatore 2,5A; nuova famiglia Helios e gestione via RF di
• Controllo dinamico batteria; tutti gli ingressi disponibili;
• Storico stato alimentazione;
• Protezione termica/sovratensione/
sovracorrente;

21
S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
21
9
9
CENTRALI A MICROPROCESSORE TELEGESTIBILI ]
CENTRALI A MICROPROCESSORE
TELEGESTIBILI

Centrale d’allarme a microprocessore


HS520 ibrida Cablata-Wireless
Centrale d’allarme a microprocessore ibrida • Dotato di display LCD retroilluminato;
Cablata-Wireless con comunicatore telefonico • Tastiera a 20 tasti con 4 dedicati per
integrato, telegestibile, display LCD retroillu- Inserimento, Disinserimento,
minato, ridotte dimensioni. Parzializzazione Giorno/Notte;
• Lettore di chiavi elettroniche a prossimità
Caratteristiche tecniche: integrato;
• Centrale a 5 ingressi doppiamente bilanciati • Centrale telegestibile;
espandibili a 10 con bilanciamento singolo • Programmazione e gestione a menù
con funzione SPLIT attivata; semplificati;
• Espandibile a 10 ingressi Wireless con • Supervisione batteria;
S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

modulo HALLEY; • Dimensione H 204 x L 244 x P 56mm;


• Comunicatore digitale integrato • Alimentatore 500mA;
multiprotocollo: SLOW e FAST FORMAT, • Alimentazione 230Vca – 50Hz.
ADEMCO ID-CONTACT;
• Comunicatore in fonia opzionale con
scheda a sintesi vocale SK/VOICE;

Accessori interni per centrali.

SK/SINT Scheda sintesi vocale


Scheda a sintesi vocale per il combinatore • Deviatori e pulsante per azionamento locale;
digitale delle centrali serie ET8. • Durata della registrazione 2 messaggi da
Consente la trasmissione di due messaggi in 10 secondi (tempo minimo);
fonia da abbinare ad eventi generati dalle cen- • Alimentazione 12 Vcc forniti dalla centrale
trali compatibili. tramite cavo con connettore;
• Dimensioni L 110 x H 70 x P 19 mm.
Caratteristiche tecniche: • Certificazione IMQ -Allarme II° livello se
• Registrazione su memoria non volatile collegata alle centrali serie ET8 certificate
• Microfono ed altoparlante per registrazione IMQ -Allarme.
ed ascolto dei messaggi;

SK/VOICE Scheda sintesi vocale


Caratteristiche tecniche differenti dal SK/SINT:

Caratteristiche tecniche:
• Montaggio componenti in tecnologia SMD.

VOICEAD Cavo di adattamento


Cavo di adattamento per connettere la scheda
a sintesi vocale SK/VOICE a centrali predispo-
ste per la scheda SK/SINT.

ETR/VOICE Modulo di interfaccia vocale


Modulo di interfaccia vocale per centrali
famiglia ETR.

22
22 S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
[ TASTIERE DI COMANDO
TASTIERE DI COMANDO

S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

TASTIERA DI COMANDO LCD

TASTIERA DI COMANDO

PUNTO CHIAVE DA INCASSO

23
23
TASTIERE DI COMANDO ]
TASTIERE DI COMANDO
KB9LC/P Tastiera di comando LCD
Tastiera di comando, gestione e programma- • Autoapprendimento del codice dello spinotto
zione per centrali CP100/PRO, CP100, mod. M4 con codice di oltre 72 milioni di
CP90, CP80 e modelli compatibili. miliardi di combinazioni;
• Collegamento seriale con la centrale;
Caratteristiche tecniche: • Alimentazione a 12 Vcc;
• Tastiera in gomma a 20 tasti retroilluminati • Temperatura di funzionamento da +5°C a
e sportellino di chiusura; +4O°C;
• Display LCD retroilluminato con due righe • Grado di protezione IP3X;
di visualizzazione di 16 caratteri ciascuna; • Dimensioni L 181 (250 con sportellino
• Spie luminose e retroilluminazione dei tasti aperto) x H 113 x P 27 mm;
per visualizzazione di stati funzionali della • Certificazione IMQ-Allarme al II° livello per
centrale; impianti con centrali CP80, CP90 e CP100.
• Lettore incorporato per chiave di prossimita’
e connettore per collegamento degli inseri-
tori I6 e I7;

NADIR Tastiera di comando LCD


S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

Tastiera di comando, gestione e programmazio- • Gestione chiavi elettroniche del tipo a


ne delle centrali serie ETR e serie ET8/480 e lettura di prossimità mod. M4 da lettore a
compatibili. bordo e da inseritori I6 ed I7 con codice di
oltre 72 milioni di miliardi di combinazioni;
Caratteristiche tecniche: • Collegamento in linea seriale;
• Display alfanumerico 2x16 caratteri; • Alimentazione a 12 Vcc;
• Retroilluminazione regolabile; • Temperatura di funzionamento da +5°C
• 20 tasti di gestione e comando a +40°C;
retroilluminati in gomma e sportellino • Grado di protezione IP3X;
di protezione; • Dimensioni L 181 x H 113 x P 27 mm;
• Accesso alla tastiera tramite codice a 4-6 • Certificazione IMQ-Allarme II° livello per
cifre per 16 utenti diversi; impianti con centrali ET8/xx.

NADIR/SC Tastiera di comando LCD


Caratteristiche tecniche differenti dal • Priva del circuito di gestione della chiave
mod. NADIR: di prossimita’.

AURORA Tastiera di comando


Tastiera di comando, gestione e programmazio- oltre 72 milioni di miliardi di combinazioni;
ne delle centrali serie ET8/480 e compatibili. • Collegamento in linea seriale;
• Alimentazione a 12 Vcc;
Caratteristiche tecniche: • Grado di protezione IP3X;
• 20 tasti di gestione e comando retroilluminati • Dimensioni L 139 x H 88 x P 27 mm;
in gomma e sportellino di protezione; • Temperatura di funzionamento da +5°C
• Accesso alla tastiera tramite codice a 4-6 a +40°C;
cifre per 16 utenti diversi; • Certificazione IMQ-Allarme II° livello per
• Gestione chiavi elettroniche del tipo a impianti con centrali ET8/xx.
lettura di prossimità mod. M4 da lettore a
bordo e da inseritori I6 ed I7 con codice di

AURORA/SC Tastiera di comando


Caratteristiche tecniche differenti dal • Priva del circuito di gestione della chiave
mod. AURORA: di prossimita’.

ZENITH Punto chiave da incasso


Punto chiave da incasso per comando di centrali • Collegamento in linea seriale;
a microprocessore serie ET8/480 e compatibili. • Alimentazione a 12 Vcc;
• Temperatura di funzionamento da +5°C a
Caratteristiche tecniche: +40°C;
• 4 tasti di parzializzazione retroilluminati • Installazione su scatole ad incasso 503;
in gomma; • Dimensioni L 117 x H 80 x P 28 mm;
• Gestione chiavi elettroniche del tipo a • Disponibile nei colori bianco e nero;
lettura di prossimità mod. M4 da lettore a • Certificazione IMQ-Allarme II° livello.
bordo e da inseritori I6 ed I7 con codice di
oltre 72 milioni di miliardi di combinazioni;

KB5 Tastiera di comando


Tastiera di comando, gestione e programma- • Alimentazione 12 Vcc;
zione compatibile con centrali CP1, CP4, • Temperatura di funzionamento da +5°C a
CP4/F, ALFA8 e versioni /S. +40°C;
• Grado di protezione IP3X;
Caratteristiche tecniche: • Dimensioni L 139 (223 con sportellino
• Tastiera in gomma a 20 tasti retroilluminati aperto) x H 88 x P 27 mm;
e sportellino di chiusura; • Certificazione IMQ-Allarme II° livello.
• Spie luminose e retroilluminazione dei tasti per
visualizzazione di stati funzionali della centrale;
• Collegamento seriale con la centrale;

24
24 S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
[ TRANSPONDERS SERIALI ED ESPANSIONI
TRANSPONDERS SERIALI ED ESPANSIONI

S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

CIRCUITI DI PILOTAGGIO PER LINEE SERIALI

TRANSPONDER SERIALE

MINISINOTTICO

TESTER PER LINEA SERIALE

SCHEDA DI ESPANSIONE INTERNA

TRANSPONDER SERIALE ANTINCENDIO

25
25
TRANSPONDERS SERIALI ED ESPANSIONI ]
TRANSPONDERS SERIALI ED ESPANSIONI
CP8/PS Circuito di pilotaggio per linea seriale
Circuito di pilotaggio per linea seriale per cen- • Temperatura di funzionamento da -10°C
trali CP100/PRO e compatibili. a +45°C;
Caratteristiche tecniche: • Dimensioni L 50 x H 80 x P 25 mm;
• Lunghezza massima di 1000 m tra • Certificazione IMQ-Allarme II° livello per
CP8/PS e ultimo Transponder; l’uso con centrali CP80, CP90 e CP100.
• Alimentazione 12 Vcc;

CP8/TR Transponder seriale


Transponder per linea seriale per centrali • Temperatura di funzionamento da -10°C
serie CP100/PRO e compatibili, serie a +45°C;
ET8/480 e compatibili. • Contenitore in materiale plastico;
Caratteristiche tecniche: • Grado di protezione IP3X;
• 2 ingressi doppiamente bilanciati a 1500 Ohm; • Dimensioni L 130 x H 37 x P 38 mm;
• 2 uscite a relè; • Certificazione IMQ-Allarme II° livello.
• Alimentazione 12 Vcc;

CP8/TRS Transponder seriale


S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

Caratteristiche tecniche differenti dal • Non dotato di uscite a rele’.


mod. CP8/TR:

TR8B Transponder seriale


Transponder per linea seriale per centrali selezione tipologia di bilanciamento degli
serie CP100/PRO e compatibili, serie ingressi, terminazione di linea seriale, atti-
ET8/480 e compatibili. vazione spie di controllo;
Caratteristiche tecniche: • Protezione contenitore contro l’apertura e la
• 8 ingressi doppiamente bilanciati a 1500 Ohm; rimozione con spia di controllo;
• Collegabili anche ingressi NC previa • Alimentazione 12 Vcc;
programmazione in centrale (il livello di • Temperatura di funzionamento da +5°C a
prestazione decade dal II° al I°); + 40°C;
• 8 uscite elettroniche programmabili da • Contenitore metallico;
interfacciare con modulo CP8/REL e sche- • Grado di protezione IP3X;
dine a relè UNIREL; • Dimensioni L 240 x H 176 x P 99 mm;
• Ponticelli di selezione per definizione codice, • Certificazione IMQ-Allarme II° livello.
esclusione Tamper, funzione ripetizione,

TR8 Transponder seriale


Transponder per linea seriale per centrali • Protezione contenitore contro l’apertura
serie CP100/PRO e compatibili, serie con spia di controllo;
ET8/480 e compatibili. • Dimensioni L 130 x H 37 x P 38 mm;
Caratteristiche tecniche differenti dal • Certificazione IMQ-Allarme I° livello.
mod. TR8B:
• Contenitore in materiale plastico ABS;

CP8/MSIN Minisinottico
Minisinottico portatile con segnalazione di ziale su CP90 e CP100 per i primi 64 ingressi.
stato e memoria per 64 ingressi. Dimensioni L 95 x H 185 x P 30 mm.
Compatibile con centrale CP80 e in modo par- Alimentazione 12Vcc tramite cavo di collega-
mento con connettore non reversibile.

TV/SER Tester per linea seriale


Tester per linea seriale per collegamento con Alimentazione 12Vcc tramite cavo di collega-
CP8/PS. mento con connettore non reversibile.
Dimensioni L 95 x H 185 x P 30 mm.

EXP9 Scheda di espansione interna


Scheda di espansione ingressi interna per • Installandola in una CP90 o CP100 il
centrali CP80, CP90, CP100 e superiori. massimo numero di tastiere collegabili è 8;
Caratteristiche tecniche: • Uscite di alimentazione sensori;
• 8 ingressi doppiamente bilanciati a 1500 Ohm; • Alimentazione 12 Vcc;
• Predisposta per il collegamento di tastiere • Dimensioni L 120 x H 46 x P 22 mm;
remote; • Certificazione IMQ-Allarme II° Livello.
• Installandola in una CP80 consente di
montare al massimo 4 tastiere;

Transponder seriale antincendio


CP8/TRAI per sensori analogico-indirizzati
Transponder per linea seriale per centrali serie serie CP100/PRO e compatibili, per singolo
CP100/PRO e compatibili, serie ET8/480 e modulo CP8/TRAI, e 32 per centrali serie
compatibili, utilizzato per interfacciare dispositivi ET8/480 e compatibili;
di rilevazione incendio analogico indirizzati. • Uscita a relè per segnalazione di GUASTO;
Caratteristiche tecniche: • Ingresso di RESET;
• Dotato di scheda multiprotocollo FX/EXP01; • Contenitore metallico;
• Collegabile a dispositivi tipo NAM-AS2B, • Grado di protezione IP3X;
ST-NCP-AS2, ST-NCP-E, ST-P-AS, ST-I-AS, • Alimentazione 12 Vcc da alimentatore esterno;
ST-H-AS, OCM-AS2B oppure SCM-AS2B; • Uscita a 24Vcc 400mA per alimentazione
• Gestione dei segnali d’INCENDIO e GUASTO dispositivi ausiliari;
sensore; • Temperatura di funzionamento da -10° C
• Programmabili per l’autoapprendimento di a +45° C;
sensori fino al massimo di 64 per centrali • Dimensioni L 240 x H 176 x P 99 mm.

26
26 S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
[ RIPETITORI ED ACCESSORI
RIPETITORI ED ACCESSORI

S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e
MODULO DI GOVERNO PER
QUADRO SINOTTICO

VISUALIZZATORI PER QUADRO SINOTTICO

MODULO A RELÈ

SCHEDA BASE

STAMPANTE

CAVO DI COLLEGAMENTO

27
27
RIPETITORI ED ACCESSORI ]
RIPETITORI ED ACCESSORI
MP64/DRPT Modulo di governo per quadro sinottico
Modulo di comando per sinottico compatibile • Installabile all’interno della centrale
con centrali serie CP100 e compatibili. compatibile con clips in dotazione;
In grado di comandare 16 sinottici tipo • Dimensioni L 143 x H 93 x P 15 mm;
CP8/SIN, CP9/SIN e CP10/SIN con genera- • Certificazione IMQ-Allarme II° Livello.
zione della linea seriale di connessione.
Caratteristiche tecniche:
• Alimentazione 13.8 Vcc;

CP8/SIN Visualizzatore per quadro sinottico


Modulo di visualizzazione per sinottico compa- per max. 64 ingressi di centrale;
tibile con centrali CP80. • Alimentazione 12 Vcc da alimentatore
Caratteristiche tecniche: separato;
• Collegamento in linea seriale al modulo • Temperatura di funzionamento da -10°C
pilota MP64/DRPT; a +45°C;
• Uscite elettroniche del tipo OC da 500 mA • Grado di protezione IP3X;
massimi con terminazioni a morsettiera • Dimensioni L 525 x H 380 x P 280 mm;
S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

per segnalazioni di sistema e di controllo • Conforme Norma CEI 79-2 II°Livello.

CP9/SIN Visualizzatore per quadro sinottico


Modulo di visualizzazione per sinottico compa- di controllo per max. 128 ingressi di centrale;
tibile con centrali CP90. • Certificazione IMQ-Allarme II° Livello
Caratteristiche tecniche differenti dal quando collegato con centrali CP90.
mod. CP8/SIN:
• Uscite elettroniche segnalazioni di sistema e

CP10/SIN Visualizzatore per quadro sinottico


Caratteristiche tecniche differenti dal e di controllo per max. 216 ingressi di
mod. CP8/SIN: centrale;
• Visualizzazione per sinottico compatibile • Due contenitori di dimensioni
con centrali CP100 e CP100/PRO; L 525 x H 380 x P 280 mm;
• Uscite elettroniche segnalazioni di sistema • Conforme Norma CEI 79-2 II°Livello.

ET8/48SIN Visualizzatore per quadro sinottico


Modulo di visualizzazione per sinottico compa- per max. 80 ingressi di centrale;
tibile con centrali serie ET8/480. • Alimentazione 12 Vcc da alimentatore
Caratteristiche tecniche: separato;
• Collegamento in linea seriale al modulo • Temperatura di funzionamento da -10°C a
pilota MP64/DRPT; +45°C;
• Uscite elettroniche del tipo OC da 500 mA • Grado di protezione IP3X;
massimi con terminazioni a morsettiera • Dimensioni L 525 x H 380 x P 280 mm;
per segnalazioni di sistema e di controllo • Conforme Norma CEI 79-2 II°Livello.

UNIREL Modulo a relè


Modulo a relè ausiliario per ripetizione a • Alimentazione 12 Vcc;
distanza di stati funzionali da utilizzare in abbi- • Contatti rele’ C-NA-NC;
namento con la scheda base mod. CP8/REL. • Dimensioni L 39 x H 40 x P 20 mm;
Caratteristiche tecniche: • Certificazione IMQ-Allarme al II° Livello.

CP8/REL Scheda base


Scheda base per l’inserimento di 8 moduli Caratteristiche tecniche:
UNIREL completa di cavo di connessione e • Dimensioni L 175 x H 48 x P 12 mm;
clips di fissaggio. • Certificazione IMQ-Allarme al II° Livello.

CP8/PRINT Stampante
Stampante con interfaccia parallela Centronics • Dimensioni carta: larghezza 57 mm x
in contenitore autoprotetto. Collegabile a cen- lunghezza 40 m;
trali antintrusione compatibili modd. • Cavo con connettore per collegamento con
CP100/PRO e compatibili, serie ET8/480, uti- centrali compatibili;
lizzato per la registrazione di tutte le condizioni • Alimentazione 230 Vca - 50 Hz;
operative del sistema quali ad esempio le atti- • Grado di protezione IP3X;
vazioni, gli allarmi, gli accessi alla tastiera,.... • Dimensioni L 261 x H 304 x P 140 mm;
Caratteristiche tecniche: • Conforme Norma CEI 79-2 II° Livello;
• 23 colonne; • Rotolo di carta per ricambio mod. RS/4;
• Nastro inchiostrato di ricambio mod. NS5.

CP8/SER2 Cavo di collegamento


Cavo di collegamento per la programmazione Caratteristiche tecniche:
diretta di centrali serie CP100, CP80, CP90, • Lunghezza 2,5 metri;
ALFA16, serie ET8 e serie ET8/480. • Connettori MINIDIN / DB9;
Compatibile con gli apparati EL.MO. dotati di • Non utilizzabile con centrale CP100/PRO.
connettore MINIDIN.

28
28 S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
[ SOFTWARES ED ACCESSORI
SOFTWARES ED ACCESSORI

TELEASSISTENZA

S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e
RICEZIONE ALLARMI

MAPPE GRAFICHE

SOFTWARE DI TELEASSISTENZA

SOFTWARE DI RICEZIONE ALLARMI

SOFTWARE VIDEO SINOTTICO

CONVERTITORI PER SOFTWARE


DI MAPPE GRAFICHE

CAVO SERIALE

CONVERTITORE DI INTERFACCIA SERIALE

29
29
SOFTWARES ED ACCESSORI ]
SOFTWARES ED ACCESSORI

WINASSIST Software di teleassistenza


Sistema di teleassistenza per centrali EL.MO. • Operativita’ consentite da password
compatibili, sviluppato per funzionare in di accesso personalizzabile;
ambiente Windows 9xx, e’ dotato di una • Richiede chiave di abilitazione alle funzioni
gestione grafica di facile comprensione e di descritte.
un’estrema semplicità d’uso consentendone
l’uso anche ad utilizzatori meno esperti. Caratteristiche del PC per l’uso con
WINASSIST:
Caratteristiche: • Microprocessore Pentium 133 o superiore;
• Sviluppo modulare, ogni centrale • Memoria RAM installata non meno di 16Mb;
teleassistibile e’ dotata del suo software da • Disco rigido con almeno 1Gb libero;
S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

installare nel programma di teleassistenza • Scheda video VGA o superiori;


WINASSIST; • Sistema operativo precaricato Windows95C
• Gestione Anagrafica utenti di facile oppure Windows98 II°;
impostazione; • Porte seriali installate COM1 e COM2;
• Connessione Diretta con cavo CP8/SER2 • Mouse PS/2 installato;
e remota in collegamento con il modem • Stampante installata con interfaccia
CP9/MDE per operazioni di configurazione, parallela Centronics in modalita’ solo testo;
lettura memoria storica, attivazione • Lettore di CD-ROM.
uscite e/o centrale, controllo remoto per
visualizzazione dello stato funzionale della
centrale, archiviazione e stampa della
configurazione;

ALLARMI/IS Software di ricezione allarmi


Software di ricezione centralizzata, decodifica Gestione della tabella utente con dati ana-
e gestione degli allarmi generati da molteplici grafici e le informazioni utili;
dispositivi periferici di rivelazione. Gestione della relazione Codice-Descrizione
Progettato per l’uso in collegamento con Allarme in base alla centrale installata;
unita’ di ricezione operanti secondo gli stan- Gestione delle operazioni automatiche con
dard FAST e SLOW FORMAT e con modem in eventi a tempo;
modalita’ EL.MO. PC. Statistiche e stampe per utente, per allar-
me o per arco temporale;
Caratteristiche: Stampa selezionata su moduli prestampati
• Finestra di visione degli allarmi ricevuti definibili liberamente.
ordinati per:
allarmi in gestione e quelli ancora da gesti- Caratteristiche del PC per l’uso con
re, in base alla priorita’, all’utente, alla ALLARMI/IS:
temporalita’ di ricezione (primo/ultimo) • Microprocessore Pentium 133 o superiore;
oppure in base a dei criteri di visualizzazio- • Memoria RAM installata non meno di 32Mb
ne programmabili; • Disco rigido con almeno 1Gb libero;
• Finestra dei dati anagrafici dell’utente con • Scheda video VGA o superiori;
le informazioni da rendere utilizzabili per il • Sistema operativo precaricato Windows95C
controllo a fronte della selezione dell’allar- oppure Windows98 II°;
me ricevuto. • Porte seriali installate COM1 e COM2;
• Ulteriori programmazioni permesse dal • Mouse PS/2 installato;
programma: • Stampante installata con interfaccia parallela
Accesso Multioperatore con possibilità di Centronics in modalita’ solo testo;
accedere ai vari livelli di funzionalita’ del • Necessita di una chiave hardware per
software attraverso passwords program- l’abilitazione al funzionamento;
mabili per singolo operatore. • Disponibile solo per il mercato Italiano.
Grande database con codici utenti a sei
cifre;

30
30 S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
[ SOFTWARES ED ACCESSORI
SOFTWARES ED ACCESSORI

Software di ricezione allarmi ALLARMI/VG


Software di ricezione centralizzata, decodifica Caratteristiche del PC per l’uso con
e gestione degli allarmi generati da molteplici ALLARMI/VG:
dispositivi periferici di rivelazione. • Microprocessore Pentium 133 o superiore;
Progettato per l’uso in sale operative di istitu- • Memoria RAM installata non meno di 32Mb;
ti di vigilanza con possibilita’ di collegamento • Disco rigido con almeno 1Gb libero;
con diverse unita’ di ricezione operanti secon- • Drive floppy 3/5” e CD-ROM
do gli standard FAST e SLOW FORMAT e con • Scheda video VGA o superiori;
modem in modalita’ EL.MO. PC. • Sistema operativo precaricato Windows95C
Alle funzionalita’ di base della versione ALLAR- oppure Windows98 II°;
MI/IS sono state aggiunte le seguenti opera- • Porte seriali installate COM1 e COM2;

S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e
tivita’: • Mouse PS/2 installato;
• Stampante installata con interfaccia parallela
• Gestione delle operazioni di controllo degli Centronics in modalita’ solo testo;
allarmi ricevuti; • Necessita di una chiave hardware per
• Definizione delle operazioni di gestione degli l’abilitazione al funzionamento;
allarmi ricevuti; • Disponibile solo per il mercato Italiano.
• Definizione del calendario personalizzabile
per utente;

Software video sinottico CP100/MAP.NET


Programma per la gestione videografica di • Memoria RAM installata minimo 32 Mb;
centrali El.Mo. compatibili sviluppato per fun- • Capacità del disco rigido 3,2 Gb o superiore;
zionare in Sistema Operativo Windows 95C, • 2 porte seriali con UART 16550;
Windows 98 II edizione, Windows 2000, • Monitor 17” 1024 x 768 pixels;
Windows ME, Windows XP. • Scheda video a 16 milioni di colori;
• Mouse tipo PS2;
Caratteristiche: • Stampante parallela CENTRONICS installata
• Controllo di centrali CP80, CP90, CP100, su LPT1;
CP100/PRO, ET8/480, ET8/480S ed • Sistema operativo Windows 95C,
ET8/48SE, fino ad un massimo di 30 cen- Windows 98 II edizione, Windows 2000,
trali collegate via RS485; Windows ME, Windows XP;
• Fino a 5 PC collegati in rete TCP/IP; • Necessita di una chiave hardware per
• Formati grafici importabili BMP, PCX, GIF, l’abilitazione al funzionamento.
WMF;
• Autorizzazioni multilivello per funzioni
operative e di programmazione;
• Consente il “comando” di
inserimento/disinserimento,
attivazione/disattivazione di uscite
elettroniche e controllo degli orologi pro-
grammatori interni delle singole centrali;
• Semplice posizionamento dei sensori nelle
mappe;
• La localizzazione di un allarme è immediata
ed agevole.
• Gestione un numero praticamente infinito
di mappe, cambiando schermata
automaticamente per evidenziare il sensore
in allarme;
• Supervisione continua degli impianti e
procedura di archiviazione delle informazio-
ni in file di log di sistema.
• Sistema di controllo configurato con linea
dati lunga al massimo 1000 metri;

Caratteristiche Personal Computer per


CP100/MAP.NET
Il computer in grado di gestire il Software
CP100/MAP.NET deve avere le seguenti
caratteristiche principali:
• Microprocessore Pentium 300 o superiore
con 512 K di memoria cache;
• Drive floppy 3/5” e CD-ROM;

31
S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
31
9
9
SOFTWARES ED ACCESSORI ]
SOFTWARES ED ACCESSORI

BAXISW Software di programmazione


Software di programmazione in ambiente
WINDOWS per tessere magnetiche tipo ISO-2
e lettore di tessere tipo BAXI.
Richiede l’uso del cavo CP8/SER2.
S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

MAP/CNV Convertitore per CP100/MAP.NET


Convertitore di protocollo RS232-RS485 da Caratteristiche tecniche:
collegare a centrali CP80, CP90 e CP100 • Alimentazione 12Vcc forniti da alimentatore
quando devono essere controllate dal software separato fornito di serie;
di supervisione multicentrale CP100/MAP.NET. • Contenitore metallico, grado di
Non necessario per ET8/480 - 480S - protezione IP3X;
48SE e CP100/PRO. • Dotato di cavo CP8/SER4;
• Dimensioni L 141 x P 210 x H 48 mm.

MAP/CNV-PC Convertitore per CP100/MAP.NET


Convertitore di protocollo RS232-RS485 per Caratteristiche tecniche:
collegamento lato PC, utilizzato per realizzare • Alimentazione 12Vcc forniti da alimentatore
collegamenti in rete di centrali modd. CP80, separato 230Vca / 12Vcc fornito di serie;
CP90, CP100 in impianti, controllate dal soft- • Dotato di cavo RS232 DB25/DB25;
ware di supervisione multicentrale • Contenitore metallico, grado di protezione
CP100/MAP.NET. IP3X;
• Dimensioni L 141 x P 210 x H 48 mm.

CP8/SER4 Cavo seriale


Cavo di ricambio per collegamento di un con- Caratteristiche tecniche:
vertitore MAP/CNV con centrali CP80, • Connettori DB25 / MINIDIN;
CP90, CP100. • Lunghezza 2 metri.
Un cavo è fornito di serie con il convertitore.

UDS-10 Convertitore di interfaccia seriale


Convertitore di interfaccia seriale
RS232/ETHERNET.

UDS PLUG-IN Modulo Plug-in


Modulo Plug-in per centrali famiglia ETR ed
ET8/48SE.

32
32 S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
[ RIVELATORI ALL’INFRAROSSO PASSIVO E RIVELATORI A MICROONDE
RIVELATORI ALL’INFRAROSSO PASSIVO
E RIVELATORI A MICROONDE

S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

RIVELATORI ALL’INFRAROSSO PASSIVO

RIVELATORI ALL’INFRAROSSO
PASSIVO A MICROPROCESSORE

RIVELATORI ALL’INFRAROSSO
PASSIVO DA INCASSO

RIVELATORE A MICROONDE

33
33
RIVELATORI ALL’INFRAROSSO PASSIVO E RIVELATORI A MICROONDE ]
RIVELATORI ALL’INFRAROSSO PASSIVO
E RIVELATORI A MICROONDE

CENTAURO Rivelatore all’infrarosso passivo


CENTAURO è un rivelatore all’ infrarosso pas- • Spia a led di visualizzazione attività
sivo dal design raffinato, di dimensioni ridotte disinseribile;
e dotato di ottime prestazioni. • Possibilita’ di montaggio ad angolo;
• Alimentazione 12 Vcc;
Caratteristiche tecniche: • Temperatura di funzionamento da -10°C
• Portata operativa 15 metri; a +45°C;
• Copertura volumetrica con apertura a 81°; • Grado di protezione IP3X;
• Lente con protezione dalla luce bianca; • Dimensioni L 64 x H 81 x P 48 mm;
• Facile sostituzione della lente standard con • Conforme alla Norma CEI 79-2, I° Livello.
i modelli serie SML;
S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

CENTAURO/M Rivelatore all’infrarosso passivo


CENTAURO/M è un rivelatore all’ infrarosso Caratteristiche tecniche differenti dal
passivo dal design raffinato, di dimensioni mod. CENTAURO:
ridotte e dotato di ottime prestazioni. • Circuito di memoria d’allarme disinseribile;
• Morsetto di inibizione.

Rivelatore all’infrarosso
SMART passivo a microprocessore
SMART è un rivelatore all’ infrarosso passivo • Lente con protezione dalla luce bianca.
gestito a microprocessore dal design raffina- • Facile sostituzione della lente standard con
to, di dimensioni ridotte e dotato di notevoli i modelli serie SML;
prestazioni. • Spia a led di visualizzazione attività
disinseribile;
Caratteristiche tecniche: • Possibilita’ di montaggio ad angolo;
• Completa gestione a microprocessore; • Snodo SN/D99 opzionale;
• Dispositivi DNR, SAA e funzione 3D; • Alimentazione 12 Vcc;
• Integrazione d’impulso selezionabile e • Temperatura di funzionamento da -10°C
monitoraggio ambientale; a +45°C;
• Visualizzazione del rumore rilevato, attivita’ • Grado di protezione IP3X;
ed allarme; • Dimensioni L 64 x H 81 x P 48 mm;
• Portata operativa 15 metri; • Certificazione IMQ-Allarme I°- II° Livello.
• Copertura volumetrica con apertura a 81°;

Rivelatore passivo all’infrarosso


SMART/AI a microprocessore
SMART/AI è un rivelatore passivo all’ infra- Caratteristiche tecniche differenti dal
rosso gestito a microprocessore dal design mod. SMART:
raffinato, di dimensioni ridotte e dotato di • Lente inferiore antistrisciamento per
notevoli prestazioni. l’utilizzo con la lente standard;

Rivelatore all’infrarosso
IR6L – IR6A passivo da incasso
Sensore all’ infrarosso passivo miniaturizzato • Alimentazione 12 Vcc;
da incasso in scatole di derivazione tipo 503 • Temperatura di funzionamento da -10°C
per la serie LIVING (IR6L) e AVE Sistema 45 a +45°C;
serie BLANC e NOIR (IR6A). • Grado di protezione IP3X;
• Dimensioni L 50 x H 42,5 x P 44 mm
Caratteristiche tecniche: (ingombro pari a due unità);
• Integrazione d’allarme; • Conforme alla Norma CEI 79-2, I° Livello.
• Portata nominale 8 metri con copertura
volumetrica ed apertura di 75°;

34
34 S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
[ RIVELATORI ALL’INFRAROSSO PASSIVO E RIVELATORI A MICROONDE
RIVELATORI ALL’INFRAROSSO PASSIVO
E RIVELATORI A MICROONDE

Rivelatore da incasso all’infrarosso IR6L/L – IR6A/L


Caratteristiche tecniche differenti dai
modd. IR6L e IR6A:
• Copertura a lunga distanza;
• Disposizione dei fasci su 2 piani e 6 zone
sensibili totali;
• Portata nominale 25 metri.

S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e
Rivelatore all’infrarosso
passivo da incasso IR6L/T – IR6A/T
Caratteristiche tecniche differenti dai
modd. IR6L e IR6A:
• Copertura con protezione a cortina verticale;
• Portata nominale 8 metri.

Rivelatore all’infrarosso
passivo da incasso IR6L/TO – IR6A/TO
Caratteristiche tecniche differenti dai
modd. IR6L e IR6A:
• Copertura con protezione a cortina orizzontale;
• Portata nominale 8 metri.

Rivelatore all’infrarosso passivo DEFENDER


Rivelatore all’infrarosso passivo ad elevate • Possibilita’ di montaggio ad angolo;
prestazioni. • Snodo SN/D opzionale;
• Alimentazione 12 Vcc;
Caratteristiche tecniche: • Temperatura di funzionamento da -10°C
• Sensore all’infrarosso ad alta sensibilità; a +45°C;
• Integrazione d’allarme escludibile; • Grado di protezione IP3X;
• Spie a led di visualizzazione per rumore • Dimensioni L 74 x H 86 x P 59 mm;
ambientale, integrazione, attivita’ escludibili; • Certificazione IMQ-Allarme II° Livello senza
• Portata nominale 15 metri con copertura snodo, I° Livello con snodo.
volumetrica ed apertura di 141°;
• Facile sostituzione della lente con altra
della serie DL/xx;

35
S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
35
9
9
RIVELATORI ALL’INFRAROSSO PASSIVO E RIVELATORI A MICROONDE ]
RIVELATORI ALL’INFRAROSSO PASSIVO
E RIVELATORI A MICROONDE

Rivelatore all’infrarosso
DEFENDER/NL passivo senza lente
Caratteristiche tecniche differenti dal
mod. DEFENDER:
• Fornito privo della lente.

Rivelatore all’infrarosso passivo


S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

DEFENDER/R a microprocessore
Il DEFENDER/R è un rivelatore all’ infrarosso pas- • Sensibilita’ regolabile;
sivo che integra, con gestione a microprocesso- • WalK-Test acustico centralizzabile;
re, le gia’ ottime prestazioni del DEFENDER. • Uscite a rele’ C-NC separate per allarme e
guasto/accecamento;
Caratteristiche tecniche: • Portata 15 metri;
• Circuito antiaccecamento; • Copertura volumetrica con apertura a 141°;
• Controllo totale del sensore a microprocessore • Possibilita’ di montaggio ad angolo;
con dispositivo di autoverifica A.V.C., con- • Snodo SN/D opzionale;
trollo automatico della catena di amplifica- • Alimentazione 12Vcc;
zione del segnale ricevuto D.T.F. cancella- • Temperatura di funzionamento da -10°C
zione dinamica del rumore D.N.C.; a +45°C;
• Integrazione e memorizzazione d’allarme; • Grado di protezione IP3X;
• Circuito D.S.P. (Digital Signal Processing) • Dimensioni L 74 x H 86 x P 59 mm;
per una accurata elaborazione digitale del • Certificazione IMQ-Allarme II° Livello senza
segnale analogico; snodo, I° Livello con snodo.
• Visualizzazioni per accecamento, guasto,
integrazione, allarme, memoria escludibili;

Rivelatore all’infrarosso passivo


DEFENDER/XR a microprocessore
Caratteristiche tecniche differenti dal
mod. DEFENDER/R:
• Circuito di monitoraggio funzionale del
sensore IR con controllo periodico ogni 18
ore e uscita su rele’ di guasto.

DUTY Rivelatore a microonde


Il rivelatore a microonde DUTY è un rivelatore • Area di copertura 105° sul piano orizzontale
volumetrico di movimento di grande affidabili- e 55° in verticale;
ta’ e di dimensioni contenute. • Contatti relè allarme NC-C;
• Temperatura di funzionamento da -10°C
Caratteristiche tecniche: a +45°C;
• Antenna planare con DRO a basso • Alimentazione 12 Vcc;
assorbimento; • Grado di protezione IP3X;
• Portata operativa da 2 a 15 metri; • Possibilita’ di montaggio ad angolo;
• Integrazione di allarme e portata regolabili; • Snodo SND opzionale;
• Visualizzazione di attività con led sul • Dimensioni L 74 x H 87 x P 59 mm;
frontale escludibile con ponticello; • Certificazione IMQ-Allarme I° Livello.

36
36 S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
[ RIVELATORI A DOPPIA TECNOLOGIA
RIVELATORI A DOPPIA TECNOLOGIA

S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

RIVELATORI A DOPPIA TECNOLOGIA


A MICROPROCESSORE

RIVELATORE A DOPPIA TECNOLOGIA

TESTER PER RIVELATORI

37
37
RIVELATORI A DOPPIA TECNOLOGIA ]
RIVELATORI A DOPPIA TECNOLOGIA
DT99 Rivelatore a doppia tecnologia a microprocessore
Rivelatore a doppia tecnologia a microproces- • Portata da 3 a 15 metri regolabile;
sore dotato di un sofisticato dispositivo di • Copertura MW 95° di apertura orizzontale
monitoraggio ambientale e funzione 3D. e 60° verticale;
• Copertura IR volumetrica con 81° di
Caratteristiche tecniche: apertura orizzontale con lente protetta
• Sensore all’ infrarosso ad alta sensibilità; da luce bianca;
• Sensore a microonde con dispositivo DRO • Relè di allarme C-NC;
ed antenna planare a basso assorbimento; • Possibilita’ di montaggio ad angolo;
• Dispositivo DNR (Dinamic Noise Reduction); • Snodo opzionale SN/D99;
• Funzione 3D e dispositivo SAA; • Alimentazione 12 Vcc;
• Sofisticato algoritmo di elaborazione del • Temperatura di funzionamento da –10°C
segnale ricevuto; a +45°C;
• Visualizzazione attivita’ con led frontali • Grado di protezione IP3X;
escludibili; • Dimensioni H 110 x L 64 x P 48 mm;
• Integrazione IR selezionabile; • Certificazione IMQ-Allarme II° Livello,
• Regolazione MW della portata e I° Livello con snodo.
dell’integrazione;
• Funzionamento AND/OR selezionabile
S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

con ponticello;

DT99/AI Rivelatore a doppia tecnologia a microprocessore


Rivelatore a doppia tecnologia a microproces- Caratteristiche tecniche differenti dal
sore dotato di un sofisticato dispositivo di mod. DT99:
monitoraggio ambientale e funzione 3D. • Lente inferiore antistrisciamento per l’utilizzo
con la lente standard.

DT90/PLUS Rivelatore a doppia tecnologia


Rivelatore a doppia tecnologia infrarosso- • Copertura IR volumetrica con 141° di
microonde a lunga portata. apertura;
• Possibilita’ di montaggio ad angolo;
Caratteristiche tecniche: • Snodo opzionale SN/D;
• Portata da 3 a 23 metri regolabile; • Relè allarme con contatti C-NC;
• Regolazione MW della portata ed integrazione; • Alimentazione 12 Vcc;
• Funzione AND; • Temperatura di funzionamento da –10°C
• Spie a led di operativita’ escludibili; a +45°C;
• Esclusione sensore applicando 12 Vcc al • Grado di protezione IP3X;
morsetto Y; • Dimensioni H 120 x L 76 x P 63 mm;
• Copertura MW a 150° di apertura • Conforme norma CEI 79-2, II° Livello,
orizzontale e 120° verticale; I° Livello con snodo.

Rivelatore a doppia tecnologia


DT91 a microprocessore
Rivelatore a doppia tecnologia gestito da • Portata MW ed integrazione regolabili;
microprocessore. • Integrazione IR selezionabile;
• Area di copertura MW 105° sul piano
Caratteristiche tecniche: orizzontale e 55° sul piano verticale;
• Dispositivi automatici di controllo avanzato • Copertura IR volumetrica con angolo di
come A.V.C. (Auto Verifing Control), D.T.F. apertura di 141°;
(Dinamic Transfer Function) con uscita su • Uscite separate a relè per allarme e
relè di guasto; guasto con terminazioni di tipo C-NC;
• D.N.C. (Dinamic Noise Cancel) per la • Funzioni AND e OR selezionabili;
cancellazione dinamica del rumore; • Snodo SN/D opzionale;
• Circuito D.A.L (Dinamic Auto Level) per • Possibilita’ di montaggio ad angolo;
stabilizzazione della portata; • Alimentazione 12 Vcc;
• Circuito D.S.P. (Digital Signal Processing) • Grado di protezione IP3X;
per una accurata elaborazione digitale del • Dimensioni H 120 x L 76 x P 63 mm;
segnale analogico; • Temperatura di funzionamento da –10°C
• Memoria d’allarme; a +45°C;
• Circuito antiaccecamento con uscita • Certificazione IMQ-Allarme II°Livello,
sul rele’ di guasto; IMQ I°livello con snodo.
• Visualizzazione operative a led escludibili;
• Portata da 3 a 15 m regolabile;

TV/10 Tester per rivelatori


Tester per rilevatori a microonde, infrarossi e • Visualizzazione con scala di led;
doppia tecnologia. • Alimentazione da batteria alcalina da 9V;
• Dimensioni L 68 x H 35 x P 110 mm.
Caratteristiche tecniche:
• Apparato portatile con cavo di collegamento;

SN/D Snodo per rivelatori


Snodo per variare di 25° l’angolazione dei rive- • SN/D per la serie DEFENDER, DT90 e DUTY;
latori predisposti e disponibile nei modelli: • SN/D99 per la serie DT99;
• Disponibili in confezioni multiple.

38
38 S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
[ RIVELATORI VOLUMETRICI DIAGRAMMI DI COPERTURA
RIVELATORI VOLUMETRICI
DIAGRAMMI DI COPERTURA

RIVELATORE ALL’INFRAROSSO PASSIVO S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e


A MICROPROCESSORE
DIAGRAMMI DI COPERTURA

LENTI ACCESSORIE PER RIVELATORI


SERIE SMART, CENTAURO

LENTI ACCESSORIE PER RIVELATORI


SERIE DEFENDER, DEFENDER/R, DEFENDER/XR

RIVELATORI VOLUMETRICI DA INCASSO SERIE IR6L E IR6A


DIAGRAMMI DI COPERTURA

RIVELATORI VOLUMETRICI A MICROONDE


E A DOPPIA TECNOLOGIA
DIAGRAMMI DI COPERTURA

39
39
RIVELATORI VOLUMETRICI DIAGRAMMI DI COPERTURA ]
RIVELATORI VOLUMETRICI
DIAGRAMMI DI COPERTURA
Rivelatore all’infrarosso passivo a microprocessore
diagrammi di copertura

SMART/AI Diagramma di copertura


Caratteristiche tecniche:
• Portata: 15 metri;
• Copertura: Volumetrica, apertura IR a 81°;
• Disposizione dei fasci: 18 zone disposte su 4 piani.
S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

Lenti accessorie per rivelatori


serie SMART, CENTAURO
15 m
VISTA SUPERIORE SML/15 Lente standard SML/15
VISTA LATERALE
Lente di FRESNEL con protezione dalla luce bianca.
2.1m

Caratteristiche tecniche:
1.9m 3.3m 5.9m 15m
• Portata: 15 metri;
0 81° • Copertura: Volumetrica, apertura IR a 81°;
VISTA SUPERIORE VISTA LATERALE
2m • Disposizione dei fasci: 18 zone disposte su 4 piani.
2.1m
0

2m 1.9m 3.3m

COPERTURA ALLA MINIMA PORTATA


15 m

4m
VISTA SUPERIORE
SML/20 Lente SML/20
0 4m Lente di FRESNEL con protezione dalla luce bianca.

4m Caratteristiche tecniche:
• Portata: 20 metri;
• Copertura: lunga distanza;
VISTA LATERALE • Disposizione dei fasci: 10 zone disposte su 5 piani.
2.1m

0 3,3m 8,4m 20m


1,8m 5m

15 m VISTA SUPERIORE

SML/TO Lente SML/TO


Lente di FRESNEL con protezione dalla luce bianca.
VISTA LATERALE

2.1m Caratteristiche tecniche:


0 88° • Portata: 15 metri;
• Copertura: Apertura 88°;
15 m • Disposizione dei fasci: Cortina orizzontale.

15 m

VISTA SUPERIORE
10m
VISTA LATERALE SML/PP Lente SML/PP
Lente di FRESNEL con protezione dalla luce bianca.
90°
0 2.1m Caratteristiche tecniche:
• Portata: 10 metri;
• Copertura: Apertura 90°;
10m
• Disposizione dei fasci: Cortina verticale.
10m

40
40 S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
[ RIVELATORI VOLUMETRICI DIAGRAMMI DI COPERTURA
RIVELATORI VOLUMETRICI
DIAGRAMMI DI COPERTURA
Lenti accessorie per rivelatori serie DEFENDER,
DEFENDER/R, DEFENDER/XR

VISTA SUPERIORE
7m

Lente DL/10 DL/10 5m


101°

VISTA LATERALE
Lente di FRESNEL
2,1 m
0
Caratteristiche tecniche:
0 1 m 2,9 m 5,8 m 10 m
• Portata 10 metri;
• Copertura volumetrica con apertura a 101°;
• Disposizione dei fasci a 30 zone sensibili disposte su 4 piani. 5m

7m

S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e
VISTA SUPERIORE
VISTA LATERALE

Lente standard DL/15 DL/15 10 m


141°

2,1 m

Lente di FRESNEL 5m
0 1,7m 4,6m 7,7m 15m

5m
Caratteristiche tecniche:
0
• Portata 15 metri;
VISTA SUPERIORE
• Copertura volumetrica con apertura a 141°; 0 DEI FASCI A MINOR
PORTATA
• Disposizione dei fasci a 29 zone sensibili disposte su 4 piani. 5m

10 m 5m

VISTA SUPERIORE

Lente DL/18 DL/18 88°

10 m
Lente di FRESNEL
5m VISTA LATERALE
Caratteristiche tecniche: 2,1 m
0
• Portata 18 metri;
• Copertura volumetrica con apertura a 88,2°; 1,7 m 7m 18 m
5m 3,7 m 15 m
• Disposizione dei fasci a 22 zone sensibili disposte su 5 piani.
10 m

VISTA SUPERIORE
133°
Lente DL/20 DL/20
5m
Lente di FRESNEL
VISTA LATERALE

Caratteristiche tecniche:
• Portata 20 metri; 2,1m
0
• Copertura volumetrica con apertura a 133°; 1,2m 4,1m 8,6m 20m
• Disposizione dei fasci a 22 zone sensibili disposte su 5 piani.

5m

41
S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
41
9
9
RIVELATORI VOLUMETRICI DIAGRAMMI DI COPERTURA ]
RIVELATORI VOLUMETRICI
DIAGRAMMI DI COPERTURA
VISTA SUPERIORE 94°
15m VISTA LATERALE
2,1m

10m 0 3m
1m 6m
23m
DL/23 Lente DL/23
5m

5m Lente di FRESNEL
0
Caratteristiche tecniche:
5m VISTA SUPERIORE • Portata 23 metri;
0 DEI FASCI A MINOR • Copertura volumetrica con apertura a 94°;
PORTATA
10m • Disposizione dei fasci a 20 zone sensibili disposte su 5 piani.

15m
5m
S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

77° VISTA
77° VISTA SUPERIORE
SUPERIORE
31°
31°
6
6mm 20°
20°
3
3mm 26°
26°
8,3°
8,3° DL/30 Lente DL/30
0
0
3
Lente di FRESNEL
3mm
6
6mm Caratteristiche tecniche:
• Portata 30 metri;
VISTA LATERALE
• Copertura volumetrica con apertura a 16,6°;
VISTA LATERALE
2,1 m • Disposizione dei fasci a 30 zone sensibili disposte su 4 piani.
2,1 m

0 3m 13,2 m 23 m 30 m
1 m0 2,2 m3 m 13,2 m 23 m 30 m
1m 2,2 m

VISTA SUPERIORE
84°
2,4m
28° DL/33 Lente DL/33
0 3m
11,3° Lente di FRESNEL
2,4m
Caratteristiche tecniche:
VISTA LATERALE • Portata 33 metri;
2,1m • Copertura a lunga portata;
• Disposizione dei fasci a 7 zone sensibili disposte su 4 piani.
0 2,7m
33m
1m 2,3m

100°

10m

DL/TO Lente DL/TO


5m

Lente di FRESNEL
0 1m
Caratteristiche tecniche:
0 15m • Portata 15 metri;
5m
VISTA LATERALE • Copertura a cortina orizzontale con apertura a 100°;
• Disposizione dei fasci a 19 zone sensibili disposte su 2 piani.
10m

VISTA SUPERIORE

VISTA SUPERIORE

0 5,6° DL/PP Lente DL/PP


Lente di FRESNEL
VISTA LATERALE
Caratteristiche tecniche:
62° • Portata 15 metri;
7m

2,1m
• Copertura a cortina verticale con apertura a 62°;
18°
44°
• Disposizione dei fasci a 19 zone sensibili disposte su 2 piani.

0 15m

42
42 S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
[ RIVELATORI VOLUMETRICI DIAGRAMMI DI COPERTURA
RIVELATORI VOLUMETRICI
DIAGRAMMI DI COPERTURA

Rivelatori volumetrici da incasso serie IR6L e IR6A 0


Diagrammi di copertura

75°
Diagramma
di copertura IR6L - IR6A VISTA SUPERIORE

Caratteristiche tecniche:
• Portata 8 metri;
• Copertura volumetrica con apertura a 75°; 8m
• Disposizione dei fasci a 18 zone sensibili disposte su 3 piani. VISTA LATERALE

S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e
1m

0
0,6 2,3 8m

Diagramma VISTA SUPERIORE

di copertura IR6L/L - IR6A/L 0 2,3 m

Caratteristiche tecniche:
• Portata 25 metri; VISTA LATERALE
• Copertura a lunga portata;
1m
• Disposizione dei fasci a 6 zone sensibili disposte su 2 piani.
0 0,6 m 25 m

VISTA SUPERIORE

0
Diagramma
di copertura IR6L/T – IR6A/T
VISTA LATERALE
Caratteristiche tecniche: 65°
• Portata 8 metri;
• Copertura a cortina verticale con apertura a 65°; 1m
• Disposizione dei fasci a 7 zone sensibili disposte su 2 piani.

0 1 8m

75°
Diagramma
di copertura IR6L/TO – IR6A/TO
0 VISTA LATERALE
Caratteristiche tecniche:
• Portata 8 metri; 1m
• Copertura a cortina orizzontale con apertura a 75°;
• Disposizione dei fasci a 9 zone sensibili disposte su 2 piani.
VISTA SUPERIORE 0 8m

43
S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
43
9
9
RIVELATORI VOLUMETRICI DIAGRAMMI DI COPERTURA ]
RIVELATORI VOLUMETRICI
DIAGRAMMI DI COPERTURA
Rivelatori volumetrici a microonde e a doppia tecnologia
Diagrammi di copertura

105°
10 m

5m
VISTA LATERALE DUTY Diagramma di copertura
55°

Caratteristiche tecniche:
0 2,1 m • Copertura: volumetrica con apertura a 105° sul piano
orizzontale, 55° sul piano verticale;
0 15 m • Portata: da 2 a 12 metri regolabile.
5m

10 m

VISTA SUPERIORE
S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

15 m VISTA SUPERIORE VISTA LATERALE


60°
95°

2.1m DT99 Diagramma di copertura


1.9m 3.3m 5.9m 15m
Caratteristiche tecniche:
0 81°
VISTA SUPERIORE VISTA LATERALE • Copertura MW 95° di apertura orizzontale e 60° verticale;
2m • Copertura IR volumetrica con 81° di apertura orizzontale
2.1m con lente protetta da luce bianca;
0
• Portata da 3 a 15 metri regolabile.
2m 1.9m 3.3m

COPERTURA ALLA MINIMA PORTATA


15 m

DT99/AI Diagramma di copertura


• Caratteristiche tecniche:
• Copertura MW 95° di apertura orizzontale e 60° verticale;
• Copertura IR volumetrica con 81° di apertura orizzontale
con lente protetta da luce bianca;
• Portata da 3 a 15 metri regolabile.

94°
15m
VISTA SUPERIORE
VISTA LATERALE
10m

5m
DT90PLUS Diagramma di copertura
0
2,1m Caratteristiche tecniche:
• Copertura MW a 150° di apertura orizzontale e 120° verticale;
0 3m 23m
5m 1m 6m • Copertura IR volumetrica con 141° di apertura;
• Portata da 2 a 23 metri regolabile.
10m

15m

VISTA SUPERIORE

141°
10 m DT91 Diagramma di copertura
VISTA LATERALE
5m Caratteristiche tecniche:
• Area di copertura MW 105° sul piano orizzontale e
2,1 m 55° sul piano verticale;
0
• Copertura IR volumetrica con angolo di apertura di 141°;
0 1,7m 4,6m 7,7m 15m • Portata da 3 a 15 m regolabile.
5m

10 m

44
44 S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
[ CHIAVI ELETTRONICHE
CHIAVI ELETTRONICHE

S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e
CHIAVI ELETTRONICHE
A LETTURA DI PROSSIMITÀ

CHIAVI ELETTRONICHE DIGITALI

SPINOTTI

INSERITORI

ADATTATORE

LETTORE DI TESSERE

CHIAVE ELETTRONICA A TASTIERA

CHIAVE MECCANICA

45
45
CHIAVI ELETTRONICHE ]
CHIAVI ELETTRONICHE

PROXI Chiave elettronica a lettura di prossimità


Chiave elettronica a lettura di prossimità per • Tipi di comando programmabile per
utilizzo generico con dispositivo di parzializza- inserzione con comando a stato ON/OFF o
zione e gestione utenti. impulsivo, dispositivi di parzializzazione con
comando a stato ON / OFF;
Caratteristiche tecniche: • Tipo di collegamento a morsettiera;
• Autoapprendimento di chiavi di prossimita’ M4; • Uscite a relè per inserzione con contatti
• Numero combinazioni maggiore di C-NA-NC, uscite di parzializzazione 1 e 2
72 milioni di miliardi di codici; con contatti C-NA(NC);
• Riconoscimento di un massimo di 16 utenti • Dotata di 2 spinotti M4 e 1 inseritore I6;
con gestione gerarchica in massima sicu- • Alimentazione 12 Vcc;
S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

rezza; • Temperatura di funzionamento da –10°C


• Inseritori compatibili I6 per flangia MAGIC, a +45°C;
I7 per flagia LIVING ed adattatore I6/INT • Dimensioni H 113 x L 67 x 22 mm;
per aggancio di un I6 su flangia LIVING • Conforme alla Norma CEI 79-2, III° Livello.
INTERNATIONAL;

PROXI/C Chiave elettronica a lettura di prossimità


Caratteristiche tecniche differenti dal • Uscita di comando elettronica a stato
mod. PROXI: On/Off tramite connettore e con rele’
• Tipo di collegamento a connettore per ausiliario;
centrali compatibili; • Dimensioni L 104 x H 42 x 27 mm.

DIGI/I Chiave elettronica digitale


Chiave elettronica per utilizzo generico dotata • Tipo di collegamento a morsettiera;
di un elevato numero di combinazioni e di • Compatibilità con inseritori I2, I3, I4 e I5;
grandissima affidabilità. • Dotata di 2 spinotti M2 e 1 inseritore I3;
• Alimentazione 12 Vcc;
Caratteristiche tecniche: • Temperatura di funzionamento da –10°C
• Elevato numero di combinazioni 314.928; a +45°C;
• Uscita a rele’ selezionabile per comando a • Dimensioni L 119 x H 85 x P 24 mm;
stato o ad impulso con contatti C-NA-NC; • Certificazione IMQ-Allarme III° Livello.
• Protezione da codice errato con allarme ed
uscita a rele’ con contatti C-NA-NC;

DIGI/C Chiave elettronica digitale


Caratteristiche tecniche differenti dal • Uscita di comando elettronica a stato
mod.DIGI/I: On/Off tramite connettore e con rele’
• Tipo di collegamento a connettore per ausiliario;
centrali compatibili; • Dimensioni L 105 x H 47 x 12 mm.

DIGI/3 Chiave elettronica digitale


Caratteristiche tecniche differenti dal • Terza parzializzazione con inserzione di una
mod.DIGI/I: scheda UNIREL opzionale;
• Dispositivi di uscita a relè per inserzione, • Conforme alla Norma CEI 79-2, III° Livello.
protezione, parzializzazione 1 e parzializza-
zione 2 con contatti liberi da potenziale;

ALFAKEY Chiave elettronica digitale


Chiave elettronica ad impulso a combinazione • Dotata di 2 spinotti M2 e 1 inseritore I3;
digitale per comando ausiliario di centrali serie • Alimentazione 12 Vcc;
ALFA8/S, ET8/xx, CP100 e compatatibili. • Dimensioni L 70 x H 57 x P 18 mm;
• Temperatura di funzionamento da –10°C
Caratteristiche tecniche: a +45°C;
• Elevato numero di combinazioni 314.928; • Conforme norma CEI 79-2, II° Livello.
• Funzionamenti di tipo impulsivo con uscita
e rele’ con contatti C-NC-NA ed una uscita
elettronica;

46
46 S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
[ CHIAVI ELETTRONICHE
CHIAVI ELETTRONICHE

Spinotto M2
Spinotto a codifica digitale per chiavi elettro-
niche serie DIGI e ALFAKEY.
Dimensioni L 8,5 x H 22,5 x P 59 mm.

S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e
Spinotto M4
Spinotto codificato per chiavi a lettura di pros- Dimensioni L 8 x H 22 x P 46 mm;
simità serie PROXI. Certificazione IMQ-Allarme III° Livello.
Disponibile nei colori: nero standard, verde,
verde acqua marina, rosso, giallo e legno.

Inseritore I3
L’inseritore supplementare mod. I3 per chiavi • Flangia di tipo TICINO-MAGIC;
serie DIGI e ALFAKEY presenta le seguenti • 3 led di segnalazione;
caratteristiche tecniche: • Dimensioni L 23,5 x H 43,5 x P 41 mm;
• Inseritore a morsettiera; • Certificazione IMQ-Allarme III° Livello.
• Lettura a contatto;

Inseritore I4
L’inseritore supplementare mod. I4 per chiavi • Lettura a contatto;
serie OHM, DIGI e ALFA presenta le seguenti • Flangia di tipo LIVING;
caratteristiche tecniche: • Dimensioni L 25 x H 44,5 x P 42 mm
• Inseritore a morsettiera;

Inseritore I5
L’inseritore supplementare mod. I5 per chiavi • Flangia di tipo TICINO-LIVING;
serie DIGI e ALFAKEY presenta le seguenti • 3 led di segnalazione;
caratteristiche tecniche: • Dimensioni L 25 x H 44,5 x P 42 mm.
• Inseritore a morsettiera; • Certificazione IMQ-Allarme III° Livello.
• Lettura a contatto;

47
S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
47
9
9
CHIAVI ELETTRONICHE ]
CHIAVI ELETTRONICHE
I6 Inseritore
L’inseritore supplementare mod. I6 per chiave • Flangia di tipo TICINO-MAGIC;
PROXI. • 4 led di segnalazione;
• Dimensioni L 24 x H 44 x P 46 mm;
Caratteristiche tecniche: • Certificazione IMQ-Allarme III° Livello.
• Inseritore a morsettiera;
• Lettura di prossimità;

I6B Inseritore
Caratteristiche tecniche differenti dal
modello I6:
• Colore bianco.

I6/INT Adattatore
Adattatore per I6 su flangia LIVING INTERNA-
S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

TIONAL.
Dimensioni L 22 x H 47 x P 21 mm.

I6/INTB Adattatore
Adattatore per I6B su flangia LIVING INTER-
NATIONAL.
Dimensioni L 22 x H 47 x P 21 mm

I7 Inseritore
L’inseritore supplementare mod. I7 per chiave • Flangia di tipo TICINO-LIVING;
PROXI. • 4 led di segnalazione;
• Dimensioni L 24 x H 44 x P 46 mm;
Caratteristiche tecniche: • Certificazione IMQ-Allarme III° Livello.
• Inseritore a morsettiera;
• Lettura di prossimità;

BAXI Lettore di tessere


Lettore di tessere magnetiche in traccia ISO- • Pulsante di attivazione del ciclo di
ABA-2. parzializzazione quando e’ collegato alla
chiave PROXI;
Caratteristiche tecniche: • Programmabile da PC con il software
• Collegamenti a morsettiera; BAXISW e cavo CP8/SER2;
• Led di visualizzazione a quattro spie di • Alimentazione 12 Vcc;
operatività; • Assorbimento 16,5 mA a 12 V;
• Dimensioni L 95 x H 81 x P 49 mm.

DGLOCK1 Chiave elettronica a tastiera


La DGLOCK1 è un organo di comando uso uni- • Relè secondario con contatti C - NA
versale con digitazione di codice su tastiera temporizzabile attivato al tocco della tastie-
utile per numerosissime installazioni. ra per accensione luci scale;
• Spie a led di visualizzazione operativa;
Caratteristiche tecniche: • Grado di protezione IP3X;
• Sette codici utente + codice supervisore; • Uso da interno;
• Programmazione codici da 1 a 12 cifre; • Alimentazione 12 Vcc;
• Protezione da codice errato; • Temperatura di funzionamento da +5°C
• Memoria non volatile; a +40°C;
• Relè primario con contatti C-NA-NC con • Dimensioni L 68 x H 101 x P 36 mm;
funzionamento programmabile ON/OFF o • Conforme alla Norma CEI 79-2, II° Livello.
impulsivo;

MLOCK Chiave meccanica


MLOCK è un organo di comando uso univer- • Terminazioni circuito a morsettiera;
sale con chiave meccanica a contatto elettri- • Alimentazione attivazione spie 12 Vcc;
co per installazioni nel campo della sicurezza • Cicalino incorporato con tensione di
o per comandi generici in applicazioni elettri- attivazione a 12 Vcc;
che. • Grado di protezione IP3X;
• Temperatura di funzionamento da +5°C
Caratteristiche tecniche: a +40°C;
• Terminazioni chiave a scambio C - NC - NA; • Dimensioni H 96 x L 62 x P 48 mm.
• Portata contatti chiave 1 A;

48
48 S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
[ ALIMENTATORI E GRUPPI DI ALIMENTAZIONE
ALIMENTATORI E
GRUPPI DI ALIMENTAZIONE

S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e
ALIMENTATORE
IN CONTENITORE PLASTICO

ALIMENTATORI IN VERSIONE A GIORNO

ALIMENTATORI SWITCHING

CONTENITORI PER GRUPPI


DI ALIMENTAZIONE AUSILIARIA

GRUPPI DI ALIMENTAZIONE AUSILIARIA

CIRCUITO CONTROLLO BATTERIE

CIRCUITO DISGIUNTORE DI BATTERIA

FILTRO RETE

49
49
ALIMENTATORI E GRUPPI DI ALIMENTAZIONE ]
ALIMENTATORI E
GRUPPI DI ALIMENTAZIONE

TLC/AL Alimentatore in contenitore plastico


Alimentatore in contenitore plastico. • Corrente massima 500 mA;
• Temperatura di funzionamento da –10°C
Caratteristiche tecniche: a +45°C;
• Alimentazione 230 Vca - 50 Hz; • Uso da interno;
• Tensione in uscita stabilizzata 13,8 Vcc; • Dimensioni L 120 x H 61 x P 76 mm.

AL/1.5 Alimentatore in versione a giorno


S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

Alimentatore stabilizzato mod. AL/1.5 in ver- • Corrente erogabile max 1,5 A;


sione a giorno. • Temperatura di funzionamento da –10°C
a +45°C;
Caratteristiche tecniche: • Dimensioni L 95 x H 104 x P 185 mm;
• Ingresso rete 230 Vca - 50 Hz; • Conforme alla Norma CEI 79-2, I° Livello.
• Tensione di uscita stabilizzata a 13,8 Vcc;

AL/2.5 Alimentatore in versione a giorno


Alimentatore stabilizzato mod. AL/2.5 in ver- • Corrente erogabile max 2,5 A;
sione a giorno. • Temperatura di funzionamento da –10°C
a +45°C;
Caratteristiche tecniche: • Dimensioni L 95 x H 104 x P 185 mm;
• Ingresso rete 230 Vca - 50 Hz; • Conforme alla Norma CEI 79-2, I° Livello.
• Tensione di uscita stabilizzata a 13,8 Vcc;

AL/3.5 Alimentatore in versione a giorno


Alimentatore stabilizzato mod. AL/3.5 in ver- • Corrente erogabile max 3,5 A;
sione a giorno. • Temperatura di funzionamento da –10°C
a +45°C;
Caratteristiche tecniche: • Dimensioni L 95 x H 104 x P 185 mm;
• Ingresso rete 230 Vca - 50 Hz; • Certificato di sorveglianza IMQ-Allarme.
• Tensione di uscita stabilizzata a 13,8 Vcc;

AL2.4/24 Alimentatore in versione a giorno


Alimentatore stabilizzato mod. AL2.4/24 in • Tensione di uscita stabilizzata a 27,6 Vcc;
versione a giorno. • Corrente erogabile max 2,4 A;
• Temperatura di funzionamento da –10°C
Caratteristiche tecniche: a +45°C;
• Ingresso rete 230 Vca - 50 Hz; • Dimensioni L 95 x H 104 x P 185 mm.

AL/4SW24 Alimentatore switching


L’alimentatore AL/4SW è un convertitore a • Tensione di uscita stabilizzata a 27,6 Vcc;
commutazione veloce AC/DC senza trasfor- • Corrente erogabile max 5 A;
matore in grado di fornire una considerevole • Temperatura di funzionamento da –10°C
potenza in uscita. a +45°C;
• Dimensioni L 134 x H 222 x P 85 mm.
Caratteristiche tecniche:
• Ingresso rete 230 Vca - 50 Hz;

AL/8SW Alimentatore switching


L’ alimentatore AL/8SW è un convertitore a • Tensione di uscita stabilizzata a 13,8 Vcc;
commutazione veloce AC/DC senza trasfor- • Corrente erogabile max 9 A;
matore in grado di fornire una considerevole • Temperatura di funzionamento da –10°C
potenza in uscita. a +45°C;
• Dimensioni L 134 x H 222 x P 85 mm.
Caratteristiche tecniche:
• Ingresso rete 230 Vca - 50 Hz;

50
50 S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
[ ALIMENTATORI E GRUPPI DI ALIMENTAZIONE
ALIMENTATORI E
GRUPPI DI ALIMENTAZIONE

Alimentatore switching AL/12C


L’ alimentatore AL/12C è un convertitore a • Tensione di uscita stabilizzata a 13,8 Vcc;
commutazione veloce AC/DC senza trasfor- • Corrente erogabile max 20 A;
matore in grado di fornire una considerevole • Temperatura di funzionamento da –10°C
potenza in uscita. a +45°C;
• Fornito in contenitore metallico, grado di
Caratteristiche tecniche: protezione IP3X;
• Ingresso rete 230 Vca - 50 Hz; • Dimensioni L 403 x H 465 x P 200 mm.

S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e
Alimentatore switching AL/1240
L’ alimentatore AL/1240 è un convertitore a • Tensione di uscita stabilizzata a 13,8 Vcc;
commutazione veloce AC/DC senza trasfor- • Corrente in uscita max 40 A;
matore in grado di fornire una considerevole • Temperatura di funzionamento da –10°C
potenza in uscita. a +45°C;
• Fornito in contenitore metallico, grado di
Caratteristiche tecniche: protezione IP3X;
• Ingresso rete 230 Vca - 50 Hz; • Dimensioni L 403 x H 465 x P 200 mm.

Alimentatore switching AL/24C


L’alimentatore AL/24C presenta le • Temperatura di funzionamento da –10°C
seguenti caratteristiche tecniche: a +45°C;
• Ingresso rete 230Vca - 50Hz; • Fornito in contenitore metallico, grado di
• Tensione di uscita stabilizzata a 27,6Vcc; protezione IP3X;
• Corrente in uscita max 14A; • Dimensioni L 403 x H 465 x P 200 mm.

Alimentatore switching AL/48C


L’alimentatore AL/48C è un convertitore a • Tensione di uscita stabilizzata a 53,5 Vcc;
commutazione veloce AC/DC senza trasfor- • Corrente in uscita max 8 A;
matore in grado di fornire una considerevole • Temperatura di funzionamento da –10°C
potenza in uscita. a +45°C;
• Fornito in contenitore metallico, grado di
Caratteristiche tecniche: protezione IP3X;
• Ingresso rete 230 Vca - 50 Hz; • Dimensioni L 403 x H 465 x P 200 mm.

Contenitore per gruppo di alimentazione ausiliaria C10


Il contenitore C10 consente di realizzare un • Spie a led frontali per presenza rete,
gruppo di alimentazione ausiliaria batterizzato. tensione di uscita e batteria;
• Batterie allogabili fino a 12 V/17 Ah;
Caratteristiche tecniche: • Dimensioni L 260 x H 305 x P 125 mm;
• Alimentatore installabile AL/2.5 (AL/1.5 • Grado di protezione IP3X;
con piastra di adattamento); • Conforme alla Norma CEI 79-2 al II° livello
di prestazione.

Gruppo di alimentazione ausiliaria C10/K


Il gruppo di alimentazione C10/K consente • Scheda frontale con spie a led per presenza
di alimentare i sensori sul campo in soccor- rete, stato batteria, guasto alimentatore con
so dell’alimentatore della centrale. uscite di allarme a rele’ con contatti C-NC-NA;
• Batterie allogabili fino a 12 V/17 Ah;
Caratteristiche tecniche: • Temperatura di funzionamento da -10°C
• Fornito con alimentatore AL/2.5; a +45°C;
• Ingresso rete 230 Vca - 50 Hz; • Fornito in contenitore metallico, grado di
• Tensione di uscita stabilizzata a 13,8 Vcc; protezione IP3X;
• Corrente erogabile max 2,5 A; • Dimensioni L 260 x H 305 x P 125 mm;
• Conforme alla Norma CEI 79-2, II° Livello
di prestazione.

51
S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
51
9
9
ALIMENTATORI E GRUPPI DI ALIMENTAZIONE ]
ALIMENTATORI E
GRUPPI DI ALIMENTAZIONE

C11 Contenitore per gruppo di alimentazione ausiliaria


Il contenitore C11 consente di realizzare un • Temperatura di funzionamento da –10°C
gruppo di alimentazione ausiliaria batterizzato. a +45°C;
• Fornito in contenitore metallico, grado di
Caratteristiche tecniche: protezione IP3X;
• Alimentatore installabile AL/2.5 o AL/3.5; • Dimensioni L 305 x H 385 x P 210 mm;
• Spie a led frontali per presenza rete, • Conforme alla Norma CEI 79-2, II° Livello
tensione di uscita e batteria; di prestazione.
• Batterie allogabili fino a 12 V/24 Ah;

C11/S Contenitore per gruppo di alimentazione ausiliaria


S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

Il contenitore C11/S consente di realizzare • Batterie allogabili fino a 12 V/24 Ah;


un gruppo di alimentazione ausiliaria batteriz- • Temperatura di funzionamento da –10°C
zato. a +45°C;
• Fornito in contenitore metallico, grado di
Caratteristiche tecniche: protezione IP3X;
• Alimentatore installabile AL/2.5 o AL/3.5; • Dimensioni L 305 x H 385 x P 210 mm;
• Scheda frontale con spie a led per • Conforme alla Norma CEI 79-2, II° Livello
presenza rete, stato batteria, guasto ali- di prestazione.
mentatore con uscite di allarme a rele’ con
contatti C-NC-NA;

C11/K Gruppo di alimentazione ausiliaria


Il gruppo di alimentazione C11/K consente • Scheda frontale con spie a led per presenza
di alimentare i sensori sul campo in soccor- rete, stato batteria, guasto alimentatore con
so dell’alimentatore della centrale. uscite di allarme a rele’ con contatti C-NC-NA;
• Batterie allogabili fino a 12 V/24 Ah;
Caratteristiche tecniche: • Temperatura di funzionamento da –10°C
• Fornito con alimentatore AL/3.5; a +45°C;
• Ingresso rete 230 Vca - 50 Hz; • Fornito in contenitore metallico, grado di
• Tensione di uscita stabilizzata a 13,8 Vcc; protezione IP3X;
• Corrente erogabile max 3,5 A; • Dimensioni L 305 x H 385 x P 210 mm;
• Certificazione IMQ-Allarme II° Livello.

SC/18 Circuito controllo batterie


Il circuito SC/18 consente di controllare lo sovratensione con led di anomalia sul pan-
stato di funzionamento di un alimentatore nello frontale ed uscita a relè C-NA-NC;
inserito in un gruppo di alimentazione. • 2 uscite a morsettiera per alimentazione
sensori singolarmente protette da fusibili;
Caratteristiche tecniche: • Dimensioni L 160 x H 50 mm;
• Controllo per presenza rete con segnalazione • Installato di serie nei gruppi di alimentazione
a led sul pannello frontale ed uscita a relè C10/K e C11/K;
C-NA-NC; • Temperatura di funzionamento da –10°C
• Controllo tensione di batteria e di a +45°C.

CSBATT Circuito disgiuntore di batteria


Il circuito CSBATT e’ utilizzato per impedire la Caratteristiche tecniche:
scarica irreparabile delle batterie in tampone • Alimentazione 12 Vcc;
installate nelle apparecchiature funzionanti a • Tensione di sgancio 9 V;
12 V. • Dimensioni L 110 x H 65 mm;
• Temperatura di funzionamento da –10°C
a +45°C.

FAR Filtro rete


Il filtro FAR viene installato ove si renda neces- • Circuiti di blocco con doppio filtro a T;
sario un ottimo livello di soppressione di dis- • Fusibili di protezione;
turbi impulsivi esistenti nella rete elettrica a • Temperatura di funzionamento da –10°C
220 V. a +45°C;
• Fornito in contenitore plastico, grado di
Caratteristiche tecniche: protezione IP3X;
• Alimentazione 220 Vca; • Dimensioni L 130 x H 42 x P 38 mm.
• Corrente massima al carico 2 A;

52
52 S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
[ SIRENE PER INTERNO
SIRENE PER INTERNO

S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

SIRENA PER INTERNO

SIRENA AUTOPROTETTA ED
AUTOALIMENTATA PER INTERNO

SIRENA AUTOPROTETTA PER INTERNO

53
53
SIRENE PER INTERNO ]
SIRENE PER INTERNO

EL/2000 Sirena per interno


Sirena d’allarme per interno in materiale pla- • Potenza acustica 96 dB a 1 metro a 12 Vcc;
stico ABS di dimensioni ridotte. • Temperatura di funzionamento da +5°C
a +40°C;
Caratteristiche tecniche: • Grado di protezione IP3X;
• Tromba piezo; • Dimensioni L 100 x H 70 x P 35 mm.
• Collegamenti a morsetto;
• Alimentazione 12 Vcc;
S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

EL/6F Sirena per interno


Sirena d’allarme per interno in contenitore • Alimentazione 12 Vcc;
plastico ABS dotata di lampeggiatore. • Pressione sonora 100 dB a 1 metro a
12 Vcc;
Caratteristiche tecniche: • Temperatura di funzionamento da +5°C
• Tromba piezo; a +40°C;
• Attivazione separata della sirena e del • Grado di protezione IP3X;
lampeggiatore; • Dimensioni L 74 x H 122 x P 43 mm.
• Collegamento tramite cavo a 3 conduttori
lungo 30 cm;

EL/7 Sirena autoprotetta per interno


Sirena autoprotetta per interno in materiale • Potenza acustica 106 dB (A) a 1metro
plastico ABS. a 12 Vcc;
• Temperatura di funzionamento da +5°C
Caratteristiche tecniche: a +40°C;
• Tromba piezo; • Grado di protezione IP3X;
• Microinterruttore antimanomissione • Dimensioni H 95 x L 137 x P 40 mm;
(opzionale); • Certificazione IMQ-Allarme.
• Tensione alimentazione 12 Vcc;

Sirena autoprotetta
EL/7A ed autoalimentata per interno
Sirena autoprotetta ed autoalimentata per • Potenza acustica 106 dB (A) a 1 metro a
interno in materiale plastico ABS. 12 Vcc;
• Batteria allogabile da 9V;
Caratteristiche tecniche: • Temperatura di funzionamento da +5°C
• Tromba piezo; a +40°C;
• Protetta contro l’apertura e la rimozione • Grado di protezione IP3X;
dal muro; • Dimensioni H 95 x L 137 x P 40 mm.
• Alimentazione 13,8 Vcc;

EL/10 Sirena autoprotetta per interno


Sirena autoprotetta per interno, in contenito- • Assorbimento a 12 Vcc/1,2 A;
re metallico. • Potenza acustica 106 db (A) a 12 Vcc a 3 m;
• Temperatura di esercizio da +5°C a +40°C;
Caratteristiche tecniche: • Grado di protezione IP3X;
• Tromba esponenziale tipo magnetodinamico; • Dimensioni L 107 x H 132 x P 47 mm.
• Protetta contro l’apertura e la rimozione
dal muro;

54
54 S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
[ SIRENE PER ESTERNO
SIRENE PER ESTERNO

S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

SIRENA AUTOPROTETTA PER ESTERNO

SIRENE AUTOALIMENTATE
ED AUTOPROTETTE PER ESTERNO

DISPOSITIVI DI SEGNALAZIONE OTTICA

ALIMENTATORE

CIRCUITO DI PROTEZIONE

55
55
SIRENE PER ESTERNO ]
SIRENE PER ESTERNO
EL/21 Sirena autoprotetta per esterno
Sirena d’allarme autoprotetta per esterno in • Potenza acustica 116 dB a 1 mt;
contenitore ABS. • Alimentazione 12 Vcc;
• Temperatura di esercizio da -25°C a +55°C;
Caratteristiche tecniche: • Grado di protezione IP55;
• Tromba esponenziale tipo magnetodinamico; • Dimensioni L 118 x H 119 x P 104 mm.

EL/23 Sirena autoprotetta per esterno


Sirena d’allarme autoprotetta per esterno in • Alimentazione 12 Vcc;
contenitore ABS. • Potenza acustica 120 dB a 1 mt;
• Temperatura di funzionamento da -25°C
Caratteristiche tecniche: a +55 °C;
• Tromba esponenziale tipo magnetodinamico; • Grado di protezione IP55;
• Collegamento tramite cavo di alimentazione • Dimensioni L 180 x H 172,5 x P 231 mm.
e 2 fili di tamper NC;
S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

Sirena autoalimentata
SA/89 ed autoprotetta per esterno
La sirena elettronica autoalimentata ed auto- carbonato arancione;
protetta da esterno è un avvisatore acustico • Attività del lampeggiatore in sincronia
bitonale di elevata potenza sonora,temporizza- con l’attività della sirena;
ta, con contenitore dal design moderno e con • Tromba di tipo magnetodinamico;
lampeggiante frontale. • Alimentazione 12 Vcc;
• Pressione sonora 112 dB a 1 mt a
Caratteristiche tecniche: 13,8 Vcc;
• Robusto contenitore con coperchio esterno • Accumulatore allogabile 12 V/2,2 Ah;
in ABS, coperchio interno in metallo e da • Temperatura di funzionamento da -25°C
un fondo in NOVODUR®; a +55 °C;
• Protetta contro l’apertura e la rimozione • Dimensioni H 260 x L 230 x P 115 mm;
dal muro; • Certificazione IMQ-Allarme, II° Livello.
• Temporizzatore di sicurezza;
• Lampeggiatore incorporato dotato di
lampada ad incandescenza e calotta in poli-
Sirena autoalimentata
SA/91 ed autoprotetta per esterno
La sirena elettronica autoalimentata ed auto- • Non dotata di protezioni contro la
protetta da esterno è un avvisatore acustico perforazione e del circuito di controllo
bitonale di elevata potenza sonora,temporizza- della funzionalità della sirena;
ta, con contenitore dal design moderno e con • Pressione sonora 115 dB a 1 mt a 12 Vcc;
lampeggiante frontale allo Xeno. • Certificazione IMQ-Allarme, II° Livello.

Caratteristiche tecniche simili al mod. SA/94I


tranne per quanto specificato di seguito:
Sirena autoalimentata
SA/94I ed autoprotetta per esterno
La sirena elettronica autoalimentata ed auto- • Attivazione a caduta di positivo;
protetta da esterno è un avvisatore acustico • Attività del lampeggiatore in sincronia
bitonale di elevata potenza sonora,temporizza- con l’attività della sirena;
ta, con contenitore dal design moderno e con • Protezioni contro la perforazione e del circuito
lampeggiante frontale allo Xeno. di controllo della funzionalità della sirena;
• Alimentazione 13,8 Vcc;
Caratteristiche tecniche: • Accumulatore allogabile 12 V/2,2 Ah;
• Robusto contenitore con coperchio esterno • Pressione sonora 116 dB a 1 mt a 12 Vcc;
in policarbonato, coperchio interno in • Temperatura di funzionamento da –25°C
metallo e da un fondo metallico; a +55°C;
• Protetta contro l’apertura e la rimozione • Dimensioni H 260 x L 230 x P 115 mm;
dal muro; • Certificazione IMQ-Allarme, III° Livello.
• Temporizzatore di sicurezza;
• Uscita elettronica per il controllo dello
stato di carica della batteria;
Sirena autoalimentata
SA/97 ed autoprotetta per esterno
La sirena per esterno autoalimentata ed autopro- • Temporizzatore di sicurezza;
tetta è dotata di un contenitore dal design raffina- • Attivazione a caduta di positivo;
to a basso profilo in NOVODUR®, è autoalimen- • Attività del lampeggiatore in sincronia
tata, autoprotetta con tromba piezo e lampeg- con l’attività della sirena;
giatore frontale con lampada ad incandescenza. • Tromba piezo;
• Alimentazione 13,8 Vcc;
Caratteristiche tecniche: • Pressione sonora 111 dB a 1 mt a 12 Vcc;
• Robusto contenitore con coperchio esterno • Accumulatore allogabile 12 V/1,2 Ah;
e fondo in NOVODUR®, mentre il coper- • Temperatura di funzionamento da –25°C
chio interno è in metallo; a +55°C;
• Protetta contro l’apertura e la rimozione • Dimensioni L 253 x H 290 x P 85 mm.
dal muro;

56
56 S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
[ SIRENE PER ESTERNO
SIRENE PER ESTERNO
Sirena autoalimentata
ed autoprotetta per esterno SA/98
La sirena per esterno autoalimentata ed auto- Caratteristiche tecniche simili al mod. SA/97
protetta è dotata di un contenitore dal design tranne per quanto specificato di seguito:
raffinato a basso profilo, è autoalimentata, • Contenitore in policarbonato;
autoprotetta con trombe piezo e lampeggia- • 2 trombe piezo;
tore frontale con lampada ad incandescenza. • Pressione sonora 117 dB a 1 mt a
12 Vcc.

Sirena autoalimentata
ed autoprotetta per esterno SA/100
La sirena per esterno autoalimentata ed auto- • Attivazione a caduta di positivo;
protetta è dotata di un contenitore dal design • Attività del lampeggiatore in sincronia
raffinato a basso profilo in NOVODUR®, è con l’attività della sirena;

S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e
autoalimentata, autoprotetta con lampeggia- • Tromba di tipo magnetodinamico;
tore frontale dotato di lampada ad incande- • Alimentazione 13,8 Vcc;
scenza. • Pressione sonora 113 dB a 1 mt a
12 Vcc;
Caratteristiche tecniche: • Accumulatore allogabile 12 V/1,2 Ah;
• Robusto contenitore con coperchio esterno • Temperatura di funzionamento da –25°C
e fondo in NOVODUR®, mentre il coper- a +55°C;
chio interno è in metallo; • Dimensioni L 253 x H 290 x P 85 mm;
• Protetta contro l’apertura e la rimozione • Certificazione IMQ-Allarme, II° Livello.
dal muro;
• Temporizzatore di sicurezza;

Sirena autoalimentata
ed autoprotetta per esterno SA/200
La sirena per esterno autoalimentata ed auto- • Attivazione del lampeggiatore in sincronia
protetta è dotata di un contenitore dal design con l’attività della sirena;
raffinato a basso profilo in NOVODUR®, è • Lampada allo XENO;
autoalimentata, autoprotetta con lampeggia- • Reset della sirena automaticamente dopo
tore frontale dotato di lampada ad incande- 15 minuti o da comando esterno;
scenza e temporizzatori. • 2 trombe di tipo magnetodinamico;
• Pressione sonora 115 dB a 1 mt a
Caratteristiche tecniche simili al mod. 12 Vcc;
SA/100 tranne per quanto specificato di • Sirena non omologata IMQ.
seguito:

Sirena autoalimentata
ed autoprotetta per esterno SA/101
La sirena per esterno autoalimentata ed auto- • Contenitore in policarbonato;
protetta è dotata di un contenitore dal design • 2 trombe di tipo magnetodinamico;
raffinato a basso profilo, è autoalimentata, • Pressione sonora 115 dB a 1 mt a
autoprotetta con lampeggiatore frontale 12 Vcc;
dotato di lampada ad incandescenza. • Certificazione IMQ-Allarme, II° Livello.

Caratteristiche tecniche simili al mod.


SA/100 tranne per quanto specificato di
seguito:

Sirena autoalimentata
ed autoprotetta per esterno SA/300
La sirena per esterno autoalimentata ed auto- • Attivazione a caduta di positivo;
protetta è dotata di un contenitore di ridotte • Attività del lampeggiatore in sincronia con
dimensioni caratterizzato da un nuovo design l’attività della sirena;
raffinato e a basso profilo, autoalimentata e • Tromba di tipo magnetodinamico;
autoprotetta con lampeggiatore frontale dota- • Alimentazione 13,8 Vcc;
to di lampada ad incandescenza. • Pressione sonora 113 dB a 1 mt a
12 Vcc.
Caratteristiche tecniche: • Accumulatore allogabile 12 V/1,2 Ah;
• Contenitore in NOVODUR®; • Temperatura di funzionamento da –25°C
• Protetta contro l’apertura e la rimozione a +55°C;
dal muro; • Dimensioni L195xH235xP78mm.
• Temporizzatore di sicurezza;

57
S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
57
9
9
SEGNALATORI ED ACCESSORI PER SIRENE PER ESTERNO ]
SEGNALATORI ED ACCESSORI PER
SIRENE PER ESTERNO

FL/B Dispositivo di segnalazione ottica


Lampeggiatore in contenitore plastico con Caratteristiche tecniche:
calotta in policarbonato utilizzato come segna- • Lampeggiatore con lampada allo xeno;
latore di stati funzionali di centrali antifurto o • Alimentazione 12 Vcc;
dispositivi elettronici generici. • Dimensioni L 75 x H 60 x P 88 mm.

L/NL Dispositivo di segnalazione ottica


S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

Lampeggiatore in contenitore plastico con Caratteristiche tecniche:


calotta in policarbonato utilizzato come segna- • Lampeggiatore con lampada ad incandescenza;
latore di stati funzionali di centrali antifurto o • Alimentazione 12 Vcc;
dispositivi elettronici generici. • Dimensioni L 75 x H 60 x P 88 mm.

AL/AA Alimentatore
Alimentatore su scheda per ricarica autono- • Corrente max 300 mA;
ma di batterie interne utilizzabile con sirene • Necessita della piastra P/ALSA quando
SA/89, SA/91 e SA/94I. utilizzato con sirene SA/89, SA/91;
• Temperatura di funzionamento da –25°C
Caratteristiche tecniche: a +55°C;
• Alimentazione ingresso 19Vac, uscita • Dimensioni L 68 x H 92 x P 20 mm.
14Vcc;

MD/AS Circuito di protezione antischiuma


Circuito che consente una adeguata protezio- • Attivazione dell’ uscita a collettore aperto
ne delle sirene autoalimentate contro gli dopo 3 secondi dalla soglia di polvere;
attacchi perpetrati utilizzando bombolette • Attivazione uscita relè dopo 3 secondi dal
con schiumogeno. superamento della soglia di allarme;
• Allarme generale di 5 secondi;
Presenta le seguenti caratteristiche • Alimentazione 12 Vcc;
tecniche: • Temperatura di funzionamento da –25°C
• Relè di allarme incorporato con contatti NC; a +55°C;
• Uscita a collettore aperto; • Dimensioni L 34 x H 34 x P 14 mm.

58
58 S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
[ TELEALLARMI, CENTRALIZZAZIONI, APPARATI GSM
TELEALLARMI, CENTRALIZZAZIONI,
APPARATI GSM

S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e
COMUNICATORE TELEFONICO MULTIFUNZIONE

TERMINALE DI PROGRAMMAZIONE

COMBINATORI TELEFONICI

STAZIONE RICEVENTE PER TELEALLARMI

ACCESSORI

INTERFACCIE DI RETE CELLULARE GSM

COMBINATORE TELEFONICO GSM

MODEM

59
59
TELEALLARMI, CENTRALIZZAZIONI, APPARATI GSM ]
TELEALLARMI, CENTRALIZZAZIONI,
APPARATI GSM
COMMPLUS Comunicatore telefonico multifunzione
Combinatore telefonico multifunzionale per • 2 messaggi registrabili da 16 secondi
trasmissioni digitali, in fonia e teleinterroga- registrati in RAM;
zione con funzionalita’ di teleassistenza; colle- • Dotato di messaggi preregistrati in EPROM;
gabile a centrali microprocessore compatibili. • Funzione di teleinterrogazione a distanza;
• Programmabile dalla tastiera della centrale
Caratteristiche tecniche: o dal terminale UPCOMM;
• Comunicatore telefonico multifunzionale • Parametri di programmazione in memoria
dotato di 5 combinatori telefonici ognuno non volatile e batteria NiCd per messaggi
programmabile con due numeri di 16 cifre personalizzati;
max; • Alimentazione 12 Vcc dalla centrale;
• Protocolli di comunicazione di ogni • Dimensioni L 123 x P 185 x H 30 mm;
combinatore: Fast Format, EL.MO. PC e • Dichiarazione CE di conformità;
Fonia per trasmissioni di messaggi • Omologato P.P.T.T. IT/96/TS/024 del
preregistrati e teleinterrogazione; 18/9/96;
• Impegno della linea selezionabile diretto o • Certificazione IMQ-Allarme II° livello per
S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

da un centralino telefonico; impianti con centrali CP4, CP4/S, CP80,


• Impulsazione tipo decadico o DTMF CP90 e CP100.
programmabile;
• Dotato di microfono ed altoparlante per la
registrazione ed il riascolto dei messaggi;

UPCOMM Terminale di programmazione


Terminale di programmazione per COMMPLUS
e dispositivi di controllo accessi.
Dimensioni L 95 x H 185 x P 32 mm.

MINISINT Combinatore telefonico


Combinatore telefonico adatto alla trasmissio- • Tre spie di segnalazione stato;
ne di messaggi in fonia e dati. • Pulsanti per la programmazione e test
del combinatore;
Le caratteristiche tecniche sono: • Chiave meccanica a due posizioni per
• Due canali L1 e L2 di trasmissione per l’attivazione delle funzioni di Pronto e
2 distinti messaggi in fonia e per trasmis- Programmazione/Test;
sione dati; • Programmazione parametri e
• Un canale L3 per trasmissione solo dati; registrazione/riproduzione messaggi trami-
• Prevalenza del canale 1 sul canale 2; te comandi digitati sulla tastiera di un tele-
• Ingressi tipo NC per attivazione canale; fono connesso in derivazione;
• 4 numeri distinti da 16 cifre programmabili • Trasmissione dati in FAST o SLOW FORMAT;
per ciascun canale; • Alimentazione 12 Vcc;
• 2 numeri telefonici per trasmissioni dati • Batteria allogabile da 12V/1,2Ah;
per chiamate di allarme e 2 numeri per • Temperatura di funzionamento da -10°C
chiamate di prova; a +45°C;
• Modalità di chiamata, ripetizioni ed inoltro • Grado di protezione IP3X;
programmabili; • Dimensioni L 130 x H 215 x P 65 mm;
• Conferma di ricezione con nota DTMF; • Conforme alla Norma CEI 79-2, I° Livello;
• Impulsazione tipo decadico o DTMF • Omologato PP.TT. n° IT/93/MD/026 del
programmabile; 10/5/93.
• Parametri di programmazione in memoria
non volatile;

CT10I - CT0 Combinatori telefonici


I combinatori telefonici modd. CT10I e CT0 • Chiave meccanica;
sono dispositivi di chiamata a microprocesso- • Impulsazione tipo decadico o DTMF selezionabile;
re per la trasmissione di messaggi in fonia. • Registrazione messaggi in sintesi vocale;
• Durata della registrazione dei messaggi
Le caratteristiche tecniche sono: 10 secondi per canale;
• Due canali di trasmissione per due distinti • Alimentazione 12 Vcc;
messaggi; • Batteria allogabile da 12 V/2,2 Ah;
• Prevalenza del Canale 1 sul Canale 2; • Temperatura di funzionamento da + 5°C
• Ingressi tipo bilanciato a 1500 Ohm per CT10I, a +40°C;
di tipo NC per CT0, per attivazione canale; • Grado di protezione IP3X;
• Quattro numeri distinti di sedici cifre • Dimensioni: L 225 x H 275 x P 110 mm per
programmabili per ogni canale; CT10I, L 240 x H 176 x P 99 mm per CT0;
• Un numero di sedici cifre associato ad • Omologazione PP.TT. n° IT/94/TS/017
entrambi i canali con la funzione di seguimi; del 16/6/94 per CT10I;
• Parametri di programmazione in memoria • Omologazione PP.TT. n° IT/96/TS/027
non volatile; del 30/9/96 per CT0;
• Ascolto tono di libero, numero chiamate e • Certificazione IMQ ALLARME II° Livello per
durata messaggi selezionabili; CT10I.

60
60 S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
[ TELEALLARMI, CENTRALIZZAZIONI, APPARATI GSM
TELEALLARMI, CENTRALIZZAZIONI,
APPARATI GSM
Stazione ricevente per teleallarmi RX99/B
Stazione ricevente modulare multiprocessore di • Stampante parallela Centronics opzionale;
decodifica per teleallarmi digitali per applicazioni • Interfaccia RS232 per collegamento verso PC;
di vigilanza, controlli tecnologici, telesoccorso. • Gestibile con il programma ALLARMI;
• Alimentazione da rete 230 Vca – 50Hz;
Caratteristiche tecniche: • Batteria allogabile da 12 V/6.5 Ah;
• Moduli per ricezione in FAST FORMAT in • Temperatura di funzionamento da +5°C a +40°C;
modo automatico, in viva voce o con operato- • Grado di protezione IP3X;
re, SLOW FORMAT per trasmissioni con codi- • Dimensioni L 460 x H 280 x P 380 mm;
ce utente a 4 o 6 cifre; • Omologazione PP.TT. n° IT/94/TS/031
• Base espandibile fino a 4 moduli linea opzionali; del 14/10/94.
• Ricezione simultanea da 4 moduli linea;

Modulo di governo RX99/LINMA

S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e
Modulo di governo linea telefonica per ricezio-
ne automatica presidiata per trasmissioni
effettuate da terminali di telesoccorso con
viva voce, protocollo di comunicazione Fast
Format.

Modulo di governo RX99/LINAU


Modulo di governo linea telefonica per ricezio-
ne automatica non presidiata di trasmissioni
effettuate da terminali dotati di protocollo di
comunicazione Fast Format.

Modulo di governo RX99/LINSF


Modulo di governo linea telefonica per ricezio-
ne automatica non presidiata effettuate da
terminali dotati del protocollo di comunicazio-
ne Slow Format 10 bps.

Combinatore telefonico TD/C3


Combinatore telefonico su scheda per trasmis- • Programmazione sul campo con terminale
sione dati utilizzabile per antintrusione, vigilanza, UPCOMM o in connessione telefonica remota
controlli tecnologici. con WINASSIST.
• Parametri di programmazione in memoria
Caratteristiche tecniche: non volatile;
• Struttura a 5 combinatori digitali; • Protezione 24h su contenitore attraverso
• 8 ingressi di tipo NC; TD/TAMP schedina per TD/C3 opzionale;
• 8 uscite attivabili in teleassistenza • Alimentazione 12 Vcc da centrale o da
attraverso modulo CP8/REL e UNIREL; alimentatore opzionale mod. TLC/AL;
• 16 canali dati in modalità RX99, 22 canali dati • Temperatura di funzionamento da -10°C
in modalità PC per ogni singolo combinatore; a +45°C;
• 2 numeri telefonici di 16 cifre per combinatore; • Dimensioni L 130 x H 112 x P 27 mm,
• Protocollo di trasmissione dati Fast Format e PC; in contenitore metallico modello C/TDC
• Ricevitori compatibili: dimensioni L 225 x H 275 x P 110mm;
CP8MDE con protocollo PC; • Omologato PP.TT. n° IT/96/TS/022 del
RX99, AD685, S6100 con protocollo Fast 17/09/96.
Format;

Modulo di protezione linea telefonica PTN


Il modulo di protezione PTN è un efficace rete Caratteristiche tecniche:
di protezione multilivello contro le extratensio- • Collegamenti con due morsettiere di
ni presenti sulla linea telefonica che possono ingresso uscita;
disturbare e danneggiare le apparecchiature • 4 livelli di protezione;
ad essa collegate. • Protezioni a 2 fusibili da 500 mA rapidi;
• Grado di protezione IP3X
• Dimensioni L 140 x H 37 x P 38 mm;

Circuito di controllo linea CBL


Circuito di controllo linea telefonica e tensione • Segnalazione a led e uscita a rele’ con
di batteria per combinatori telefonici. ripristino per batteria scarica;
• Ingresso chiave per esclusione uscite a rele’;
Caratteristiche tecniche: • Ingresso per collegamento alla linea telefonica;
• Segnalazione a led e uscita a rele’ con • Alimentazione a 12 Vcc;
ripristino per mancanza linea telefonica; • Dimensioni L 104 x H 110 mm.

61
S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
61
9
9
TELEALLARMI, CENTRALIZZAZIONI, APPARATI GSM ]
TELEALLARMI, CENTRALIZZAZIONI,
APPARATI GSM
TRH/GSM Interfaccia di rete cellulare GSM
Interfaccia di rete cellulare GSM.

TRH/GSM COMBI Combinatore telefonico GSM


Combinatore telefonico GSM con invio di mes-
saggi SMS.

TRH/GSM COMBIPLUS Combinatore telefonico GSM


Combinatore telefonico GSM con invio di mes-
saggi SMS, con possibilità di allacciamento
S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

alla linea filare di terra PODS.

INT-9000 Interfaccia di rete cellulare GSM


Interfaccia per rete cellulare GSM di facile uti- • Connettori tipo RJ-11 4/6 per attacco
lizzo collegabile a telefoni cellulari ERICSSON. linea telefonica, tipo MINIDIN per attacco
telefono cellulare e plug-in per ingresso ali-
Caratteristiche tecniche: mentazione;
• Adatta all’uso con telefoni cellulari serie • Cavo di connessione al telefono e di
628, 688, 868 e 1018 prodotti da ERICS- alimentazione con finta batteria;
SON (non forniti); • Alimentazione 12 Vcc;
• Linea telefonica BCA con interfaccia RJ-11 • Temperatura di funzionamento da –20°C
4/6; a +50°C;
• Selezione in ingresso di tipo decadica,DTMF; • Dimensioni L 100 x P 20 x H 100 mm.

INT-9000C Interfaccia GSM in contenitore


Interfaccia INT-9000 in contenitore per uso plastica di fissaggio del telefono e conteni-
generico. tore metallico;
• Batteria allogabile da 12 V/2,2 Ah;
Caratteristiche tecniche: • Grado di protezione IP3X;
• Kit per l’installazione completo di interfaccia • Dimensioni: L 200 x H 250 x P 68 mm.
INT-9000, minuterie metalliche, staffa in

TRC/GSM Interfaccia di rete cellulare GSM


Interfaccia di rete cellulare GSM a 900 MHz per • Memorizzazione di 32 numeri telefonici e
dispositivi di teleallarme e telegestione con le rispettive traduzioni PSTN/GSM;
seguenti caratteristiche tecniche: • Selezione degli eventi che generano il guasto;
• Alimentatore da 1.5 A;
• Collegamento a telefoni e/o combinatori • Trasmettitore GSM monobanda classe 4
telefonici con selezione a multifrequenza; mod. V126 da 2 W su 50 Ω;
• Collegamento alla linea telefonica • Antenna 5/8 λ installata sul contenitore;
commutata per la gestione avanzata della • Alloggiamento per SIM;
condizione di guasto; • Non utilizzabile con SIM ricaricabili e con
• Uscite dedicate per segnalazioni di guasto, contratti WIND;
batteria scarica; • Alimentazione da rete 230 Vca – 50Hz;
• Alimentazione apparati esterni; • Batteria allogabile da 12 V/6,5 Ah;
• Display LCD, spie a led e tastiera per la • Grado di protezione IP3X;
gestione; • Temperatura di funzionamento da +5°C
• Circuito di monitoraggio per presenza rete a +40°C;
PSTN; • Dimensioni L 260 x P 130 x H 305 mm
• Selezione e monitoraggio delle reti (H 507 con antenna montata);
telefoniche PSTN/GSM e specifica della • Conforme alla Norma CEI 79-2, I° Livello;
linea preferenziale; • Omologazione B.A.B.T. n° 0022 del
• Traduzione del numero telefonico per 15/09/99.
commutazione PSTN/GSM;

CP8MDE Modem telefonico


Modem telefonico per sessioni di teleassi- • 2 connettori per la connessione alla linea
stenza con WINASSIST e ricezione allarmi con telefonica e per il telefono in derivazione;
il software ALLARMI /VG e /IS. • Alimentazione da alimentatore separato
230/17Vca fornito di serie;
Caratteristiche tecniche: • Dimensione modem
• Standard da 300 bps a 2400 bps con L 141 x H 45 x P 210 mm;
protocolli V.21, V.22, V.22bis; • Dimensione alimentatore
• Connessione al computer tramite uscita L 75 x H 57 x P 118 mm.
seriale RS232-C con configurazione DCE;

62
62 S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
[

STAZIONE RICEVENTE PER TELEALLARMI


TELECOMANDO
TERMINALE DI TELESOCCORSO
TELESOCCORSO
TELESOCCORSO

S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

63
63
TELESOCCORSO ]
TELESOCCORSO

TS2 Terminale di telesoccorso


Terminale digitale in vivavoce per comunica- • Impulsazione tipo decadico o DTMF;
zioni telefoniche per telesoccorso in conteni- • Programmazioni residenti in memoria
tore plastico da tavolo. non volatile;
• Programmabile con CP8/SER2 e programma
Caratteristiche tecniche: per PC o via telefono;
• Dispositivo di vivavoce con attivazione dal • 2 distinti numeri di telefono per trasmissioni
centro di ricezione; di allarme e 2 distinti numeri per trasmis-
• Telecomando RT2 di piccole dimensioni sioni di prova;
completamente stagno con batteria al litio • Codice utente a sei cifre;
di lunga durata; • Possibilità di memorizzare un secondo
S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

• Procedura di memorizzazione del codice telecomando;


del telecomando ad autoapprendimento nel • Trasmissioni da telecomando primario,
ricevitore radio del terminale; secondario, per batteria scarica del termi-
• Funzionamento su frequenza europea nale TS2 e del telecomando;
con portata operativa di 80 m in spazio • Alimentazione da alimentatore separato
aperto; AL/TS 230Vca/17Vcc 500mA;
• Contenitore in materiale plastico realizzato • Batterie in tampone in dotazione 2 x 6
per essere posizionato sotto un telefono V/1,2 Ah;
mod. SIRIO; • Temperatura di funzionamento da +5°C
• Pannello di comando con pulsante di ampie a +40°C;
dimensioni facilmente utilizzabile per allar- • Gradi di protezione IP3X;
me locale, di spie di segnalazione di acce- • Dimensioni L 225 x H 40 x P 245 mm,
so, allarme e vivavoce; telecomando L 37 x H 54 x P 16 mm;
• Il terminale è compatibile con unita’ di • Omologato PP.TT. IT/94/TS/018 del
centralizzazione RX99 dotate di moduli di 16/06/94;
linea con modalità vivavoce (RX99/LINMA); • Omologazione telecomando
• Tipo di trasmissione FAST FORMAT DTMF; G100565N-0678.

RT2 Telecomando
Telecomando per apparati di telesoccorso • Contenitore stagno saldato ad ultrasuoni
TS2 e TS3. con funicella da indossare al collo;
• Codifica reimpostata in fabbrica;
Caratteristiche tecniche: • Batteria al litio incorporata;
• Funzionamento su frequenza europea • Dimensioni L 37 x H 52 x P 15 mm;
con portata operativa di 80 m in spazio • Omologazione telecomando
aperto; G100565N-0678.

RX99/B Stazione ricevente per teleallarmi


Stazione ricevente di decodifica per teleallarmi.
Caratteristiche tecniche vedi sezione
Teleallarmi, Centralizzazioni, Apparati GSM.

64
64 S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
[ BARRIERE ALL’INFRAROSSO ED ACCESSORI
BARRIERE ALL’INFRAROSSO
ED ACCESSORI

S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

BARRIERE ALL’INFRAROSSO DA INTERNO/ESTERNO

COLONNA PER BARRIERE ALL’INFRAROSSO

BASAMENTO

STAFFA PER FISSAGGIO A MURO

ACCESSORI INTERNI PER COLONNA LK-C2,0/3

65
65
BARRIERE ALL’INFRAROSSO ED ACCESSORI ]
BARRIERE ALL’INFRAROSSO
ED ACCESSORI

LK-IR2 Barriera all’infrarosso da interno/esterno


Barriere all’infrarosso attivo da interno/ester- • Collegamenti a morsettiera per alimentazione
no a 2 raggi. su TX ed RX, terminazione di Tamper su
TX ed RX, terminazione SYNC su TX ed
Caratteristiche tecniche: RX, terminazione di allarme su RX;
• Barriera a 2 raggi ad infrarosso attivo; • Relè di allarme di tipo statico protetto da
• Portata operativa 15 metri/8 metri in campi magnetici esterni;
condizioni ottimali per applicazioni da interno; • Cicalino di allarme e led di visualizzazione
• Apertura fascio IR 1 metro alla massima attivabili/disattivabili su RX;
portata; • Livello di prestazione I°;
• Trasmissione IR di tipo digitale, codificata • Grado di protezione IP55 con morsettiera
S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

antielusione; verso l’alto, IP53 con morsettiera verso il


• Ricezione con 2 moduli autoadattanti per basso;
ogni fascio IR; • Dimensioni L 33 x P 23 x H 520mm;
• Funzione di autoesclusione del fascio IR • Peso 260 gr.;
lato morsettiera; • Temperatura di funzionamento –10/+45 °C;
• Possibilità di attivare e disattivare il • Assorbimento TX max. 20mA, RX a riposo
funzionamento sincronizzato; 13.6mA e in allarme 20mA;
• Alimentazione 12Vcc.

LK-IR4 Barriere all’infrarosso da interno/esterno


Barriere all’infrarosso attivo da interno/ester-
no a 4 raggi.

Caratteristiche tecniche differenti dal


modello LK-IR2:
• Barriera a 4 raggi ad infrarosso attivo;
• Ricezione con 2 moduli autoadattanti per
ogni fascio IR;
• Dimensioni L 33 x P 23 x H 1130mm;
• Peso 520 gr;
• Assorbimento TX max. 20mA, RX a riposo
16.5mA e in allarme 23mA;

LK-IR6 Barriere all’infrarosso da interno/esterno


Barriere all’infrarosso attivo da interno/ester-
no a 6 raggi.

Caratteristiche tecniche differenti dal


modello LK-IR2:
• Barriera 6 raggi ad infrarosso attivo;
• Dimensioni L 33 x P 23 x H 1500mm;
• Peso 780 gr;
• Assorbimento TX max. 20mA, RX a riposo
19.5mA e in allarme 26mA;

LK-IR8 Barriere all’infrarosso da interno/esterno


Barriere all’infrarosso attivo da interno/ester-
no a 8 raggi.

Caratteristiche tecniche differenti dal


modello LK-IR2:
• Barriera 8 raggi ad infrarosso attivo;
• Dimensioni L 33 x P 23 x H 2000mm;
• Peso 1040 gr;
• Assorbimento TX max. 20mA, RX a riposo
22.5mA e in allarme 29mA;

66
66 S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
[ BARRIERE ALL’INFRAROSSO ED ACCESSORI
BARRIERE ALL’INFRAROSSO
ED ACCESSORI

Barriera all’infrarosso da esterno LK-40HD


La barriera all’ infrarosso LK-40HD viene uti- • Spie a led di operativita’;
lizzata in sistemi di sicurezza dotata di 2 • Rele allarme con contatti C-NC-NA;
raggi per consententire l’eliminazione dei falsi • Montaggio a muro o a palo;
allarmi. • Protezione tamper 24h;
• Copertura verticale 10°, orizzontale 180°;
Caratteristiche tecniche: • Temperatura di funzionamento da –25°C
• Distanza operativa fino a 40 metri; a +55°C;
• Barriera a 2 raggi ad infrarosso attivo; • Dimensioni L 68 x H 180 x P 90 mm.
• Alimentazione 10,5–24 Vcc/8,5–18 Vca;

S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e
Barriera all’infrarosso da esterno LK-80HD
Caratteristiche tecniche differenti dal
mod. LK-40HD:
• Distanza operativa fino a a 80 metri;

Barriera all’infrarosso da esterno LK-200Q


Barriera all’ infrarosso LK-200Q e’ utilizzata in • Protezione tamper 24h;
sistemi di protezione perimetrale ad elevate • Copertura verticale 24°, orizzontale 180°;
caratteristiche di affidabilita’. • Dotata di dispositivi di puntamento ottico
e strumentale;
Caratteristiche tecniche: • Contenitore con struttura ventilata;
• Distanza operativa da 100 a 200 metri; • Alimentazione 12 – 28 Vcc;
• Barriera a 4 raggi ad infrarosso attivo; • Temperatura di funzionamento da –25°C
• Funzionamento ad interruzione simultanea a +55°C;
dei 4 raggi; • Dimensioni L 99 x H 355 x P 104 mm;
• Rele allarme con contatti C-NC-NA;

67
S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
67
9
9
BARRIERE ALL’INFRAROSSO ED ACCESSORI ]
BARRIERE ALL’INFRAROSSO
ED ACCESSORI

LK-C2,0/3 Colonna per barriere all’infrarosso


Colonna per barriere all’ infrarosso.

Caratteristiche tecniche:
• Finitura anodizzazione nera con plexiglass
fume’ su tre lati;
• Dimensioni H 200 x L 17 x P 17 cm;
• Fornita singola e senza accessori.
S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

LK-CB Basamento
Basamento per ancoraggio al suolo per colonna
LK-C2,0/3.

LK-CS Staffa per fissaggio a muro


Staffa per fissaggio a muro per colonna
LK-C2,0/3.

Accessori interni per colonna LK-C2,0/3


Accessori per colonna da fissare internamen- Caratteristiche:
te alle colonne dotati di staffa metallica di fis- • LK-CRT circuito con resistenza e termostato
saggio e collegamenti a morsettiera. dotato di pulsante per protezione tamper
24H;
• LK-CR circuito con resistenza e termostato;
• LK-CT circuito con pulsante per protezione
tamper 24H;

LK-CP1 Piastra interna di fissaggio


Piastra di fissaggio interno per barriera adat-
ta alla colonna LK-C2,0/3 fornita in confezio-
ne da due piastre.

68
68 S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
[ CONTATTI MAGNETICI
CONTATTI MAGNETICI

S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e
CONTATTI MAGNETICI

PULSANTI ANTIRAPINA E ANTIPANICO

CONTATTO A VIBRAZIONE

CONTATTO A FILO

SENSORE INERZIALE

CONTATTO INERZIALE UNIVERSALE

CONTATTO ROTTURA VETRO

SENSORE D’URTO MINIATURIZZATO

RIVELATORI DI IMPATTO PIEZOELETTRICO

SCHEDE DI ELABORAZIONE DIGITALE

69
69
CONTATTI MAGNETICI ]
CONTATTI MAGNETICI
RM/S2 Contatto magnetico
Contatto magnetico da incasso metallico a alluminio, 10mm per ferro, non adatto per
sigaretta in ottone. legno;
• Temperatura di funzionamento da +5 a
Caratteristiche tecniche: +40°C;
• Collegamento con 4 fili; • Grado di protezione IP3X;
• Corpo contatti elettroisolato in contenitore • Dimensioni diametro testa 10 mm x
di ottone; diametro corpo 7,2 x lunghezza totale
• Corpo magnete in contenitore plastico; 28 mm;
• Distanza chiusura in aria 10 mm per • Certificazione IMQ-Allarme I° Livello.

RMS2/P Contatto magnetico


Contatto magnetico da incasso a sigaretta di per legno;
materiale plastico. • Temperatura di funzionamento da +5 a
S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

+40°C;
Caratteristiche tecniche: • Grado di protezione IP3X;
• Collegamento con 4 fili; • Dimensioni diametro testa 10 mm x
• Corpo contatti e magnete in contenitore diametro corpo 7,2 mm x lunghezza totale
plastico di colore bianco; 129,5 mm;
• Distanza chiusura in aria 12mm per • Certificazione IMQ-Allarme I° Livello.
alluminio, 12 mm per ferro, non adatto

C/410TF Contatto magnetico


Contatto magnetico da incasso o a giorno in • Uscita NC con magnete vicino;
materiale termoplastico. • Distanza chiusura in aria 9mm, non adatto
su ferro, con spessore 15mm su ferro,
Caratteristiche tecniche: 16mm non su ferro;
• Collegamento con 4 fili; • Tensione/Corrente massima dei reed
• Dotato di cavo lungo 2 metri; 200Vcc/1A (max. 10W);
• Corpo contatti e magnete in contenitore • Dimensioni corpi cilindrici diametro 8 mm x
termoplastico di colore bianco; L 35mm, contenitori contatto e magnete
• Per il montaggio a vista i due corpi cilindrici 45 x 16,5 x 15mm;
vengono inseriti nei due contenitori rettan- • Certificazione IMQ-Allarme I° Livello,
golari con viti di fissaggio a scomparsa; Vds G191588 Classe B.

C/415TF Contatto magnetico


Contatto magnetico da incasso a sigaretta in • Uscita NC con magnete vicino;
materiale termoplastico. • Distanza chiusura in aria 15 mm,
non adatto su ferro;
Caratteristiche tecniche: • Tensione/Corrente massima dei reed
• Collegamento con 4 fili; 200Vcc/500mA (max. 3W);
• Dotato di cavo lungo 30 cm; • Dimensioni diametro 8 mm x L 35 mm;
• Corpo contatti e magnete in contenitore • Certificazione IMQ-Allarme I° Livello,
termoplastico di colore bianco; Vds G191596 Classe B.

RM/G2 Contatto magnetico


Contatto magnetico a giorno rettangolare in alluminio, 9mm per ferro, 16mm per
materiale plastico. legno;
• Temperatura di funzionamento da +5 a
Caratteristiche tecniche: +40°C;
• Collegamento con terminali a vite; • Grado di protezione IP3X;
• Corpo contatti e magnete in contenitore • Dimensioni L 51 x H 11 x P 10 mm.
plastico di colore bianco;
• Distanza chiusura in aria 16mm per

C/PO Contatto magnetico


Contatto magnetico di potenza stagno coraz- • Distanza chiusura in aria 19mm su
zato metallico. alluminio, 12mm su ferro, 19mm su legno;
• Temperatura di funzionamento da –25 a
Caratteristiche tecniche: +55°C;
• Collegamento con 4 fili; • Grado di protezione IP34;
• Corpo contatti elettroisolato e corpo • Dimensioni L 58 x H 19 x P 13 mm;
magnete in contenitore metallico a tenuta • Certificazione IMQ Allarme I° livello;
stagna;

70
70 S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
[ CONTATTI MAGNETICI
CONTATTI MAGNETICI
Contatto magnetico C/POV
Contatto magnetico di potenza in fibra di • Distanza chiusura in aria 16mm su
vetro. alluminio, 7mm su ferro, 16mm su legno;
• Temperatura di funzionamento da –25 a
Caratteristiche tecniche: +55°C;
• Collegamento con 4 fili; • Grado di protezione IP34;
• Corpo contatti elettroisolato e corpo • Dimensioni L 58 x H 19 x P 13 mm;
magnete fibra di vetro; • Certificazione IMQ Allarme I° livello;

Contatto magnetico C/460


Contatto magnetico di potenza per montaggio • Distanza di chiusura su ferro 14 mm,
a vista, specifico per infissi in ferro. 21 mm non su ferro;
• Tensione/Corrente massima dei reed
Caratteristiche tecniche: 200Vcc/1A (max 10W);

S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e
• Collegamento con 4 fili; • Dimensioni magnete e contatto L 80 x
• Dotato di cavo lungo 1,2 metri; H 19 x P 18 mm;
• Contenitore in alluminio; • Certificazione IMQ-Allarme I° Livello,
• Uscita NC con magnete vicino; Vds G191590 Classe B.

Contatto magnetico autoprotetto C/462M


Contatto magnetico autoprotetto per montag- • E’ previsto l’alloggiamento per guaina o
gio a vista, specifico per infissi in ferro. tubo di diametro 10 mm a protezione del
cavo;
Caratteristiche tecniche: • Possibilità di inserimento di resistenza di
• Collegamento a morsetto con 4 fili; bilanciamento;
• Contenitore in alluminio; • Tensione/Corrente massima dei reed
• Uscita NC con magnete vicino; 200Vcc/1A (max 10W);
• Distanza di chiusura su ferro 15 mm, • Dimensioni magnete e contatto L 80 x
20 mm non su ferro; H 19 x P 18 mm;
• Certificazione IMQ-Allarme I° Livello.

Contatto magnetico C/PG


Contatto magnetico super corazzato metallico • Fornito di guaina metallica di protezione;
stagno per basculanti. • Distanza chiusura in aria 30mm su
alluminio, 25mm su ferro, 28mm su legno;
Caratteristiche tecniche: • Temperatura di funzionamento da –25 a
• Collegamento con 4 fili; +55°C;
• Corpo contatti elettroisolato e corpo • Grado di protezione IP34;
magnete in contenitori metallici in tenuta • Dimensioni L 150 x H 12 x P 40 mm;
stagna; • Certificazione IMQ Allarme I° livello.

Contatto magnetico C/PGV


Contatto magnetico in fibra di nylon caricato • Distanza chiusura in aria 32 mm su
al 30% per basculanti. alluminio, 30 mm su ferro, 35 mm su legno;
• Temperatura di funzionamento da –25 a
Caratteristiche tecniche: +55°C;
• Collegamento con 4 fili; • Grado di protezione IP34;
• Corpo contatti elettroisolato e corpo • Dimensioni L 150 x H 12 x P 40 mm;
magnete in fibra di nylon caricato al 30% • Certificazione IMQ Allarme I° livello.
• Fornito di guaina metallica di protezione;

Contatto magnetico C/450


Contatto magnetico in alluminio per porte • Distanza minima di chiusura su ferro
basculanti. 20mm, non su ferro 35mm – 25mm (ver-
ticale orizzontale);
Caratteristiche tecniche: • Tensione/Corrente massima dei reed
• Collegamento con 4 fili; 200Vcc/1A (max 10W);
• Resistenza elevata al passaggio di ruote di • Dimensioni contatto L 180 x H 45 x
automezzi pesanti; P 14 mm;
• Dotato di guaina di protezione cavo in • Dimensioni magnete L 106 x H 47 x
uscita in acciaio ricoperta da PVC nero in P 30 mm;
1 metro; • Certificazione IMQ-Allarme I° Livello,
• Lunghezza cavo 1,2 metri; Vds G191589 Classe B.
• Uscita NC con magnete vicino;

71
S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
71
9
9
CONTATTI MAGNETICI ]
CONTATTI MAGNETICI
RM/AS Contatto ad asta
Contatto ad asta con corpo in materiale ter- • Connessioni con terminazioni a filo;
moplastico nero. • Funzionamento 48Vca/120Vcc –
1A (10W).
Caratteristiche tecniche: • Dimensioni contatto e magnete L 93 x
• Contatto ad asta per rilevare il sollevamento H 55 x P 66 mm.
e l’effrazione;
• Lunghezza dell’asta 40 cm, lunghezza del
cavo 20 cm;

RM/UL Contatto magnetico


Contatto magnetico ultrapiatto per avvolgibili. alluminio, 20mm su ferro, 40mm su legno;
• Temperatura di funzionamento da +5 a
Caratteristiche tecniche: +40°C;
• Collegamento con 2 fili; • Grado di protezione IP34;
S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

• Contenitore plastico; • Dimensioni L 68 x H 20 x P 5 mm.


• Distanza chiusura in aria 40mm su

RM/FA Contatto magnetico


Contatto magnetico per serramenti avvolgibili. • Distanza chiusura su ferro 20 mm, non su
ferro 30mm;
Caratteristiche tecniche: • Uscita NC con magnete vicino;
• Collegamento con 4 fili; • Tensione/Corrente massima dei reed
• Adatto per serramenti avvolgibili, ridotto 200Vcc/1A (max 10W);
spessore del corpo magnete; • Dimensione contatto L 76 x H 9 x P 9mm,
• Lunghezza cavo 1,2 metri; magnete L 80 x H 26 x P 6,5mm;
• Corpo reed in ottone, base magnete in ferro; • Certificazione IMQ-Allarme, I° Livello.
• Colore nichelato;

C/1001 Contatto magnetico


Contatto magnetico ad alta sicurezza per • Contenitore in alluminio;
installazioni a giorno da interno. • Uscita NC con magnete vicino;
• Distanza chiusura su ferro 9 mm, non su
Caratteristiche tecniche: ferro 14mm;
• Triplo bilanciamento magnetico; • Tensione/Corrente massima dei reed
• Collegamento con 4 fili; 100Vcc/300mA (max 3W);
• Fornito di guaina di protezione del cavo • Dimensioni contatto e magnete L 114 x
diametro 10mm in acciaio rivestita in PVC H 20 x P 35 mm;
(L = 1,70 metri), lunghezza del cavo • Certificazione IMQ-Allarme, I° Livello.
2 metri;

C/1003 Contatto magnetico


Contatto magnetico a media sicurezza per • Contenitore in alluminio;
installazioni a giorno da interno. • Uscita NC con magnete vicino;
• Distanza chiusura su ferro 15 mm,
Caratteristiche tecniche: non su ferro 21 mm;
• Doppio bilanciamento magnetico; • Tensione/Corrente massima dei reed
• Collegamento con 4 fili; 100Vcc/300mA (max 3W);
• Fornito di guaina di protezione del cavo • Dimensioni contatto e magnete L 114 x
diametro 10mm in acciaio rivestita in PVC H 20 x P 35 mm;
(L = 1,70 metri), lunghezza del cavo • Certificazione IMQ-Allarme, I° Livello.
2 metri;

C/1021 Contatto magnetico con antistrappo


Contatto magnetico ad alta sicurezza con anti- • Contenitore in alluminio;
strappo per installazioni a giorno da interno. • Uscita NC con magnete vicino;
• Distanza chiusura su ferro 9 mm, non su
Caratteristiche tecniche: ferro 14mm;
• Triplo bilanciamento magnetico; • Tensione/Corrente massima dei reed
• Collegamento con 4 fili; 100Vcc/300mA (max 3W);
• Fornito di guaina di protezione del cavo • Dimensioni contatto e magnete L 114 x
diametro 10mm in acciaio rivestita in H 20 x P 35 mm;
PVC (L = 1,70 metri), lunghezza del cavo • Certificazione IMQ-Allarme, II° Livello.
2 metri;
• Antistrappo anche per il magnete;

72
72 S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
[ CONTATTI MAGNETICI
CONTATTI MAGNETICI
Contatto magnetico C/1101
Contatto magnetico ad alta sicurezza per • Contenitore in alluminio, colore bianco;
installazioni a giorno da esterno. • Grado di protezione IP65;
• Distanza di chiusura su ferro 9mm, non su
Caratteristiche tecniche: ferro 14mm;
• Flussi magnetici concatenati; • Tensione/Corrente massima dei reed
• Protetto contro l’apertura; 200Vcc/1A (max 10W);
• Foro d’ingresso con filettatura 3/8 gas; • Dimensioni contatto e magnete L 148 x
• Connessioni a morsetto; H 40 x P 49 mm;
• Uscita NC con magnete vicino; • Certificazione IMQ-Allarme, I° Livello.

Contatto magnetico C/1103


Contatto magnetico a media sicurezza per • Grado di protezione IP65;
installazioni a giorno da esterno. • Distanza di chiusura su ferro 19mm,
non su ferro 28mm;
Caratteristiche tecniche: • Tensione/Corrente massima dei reed
• Doppio bilanciamento magnetico; 500Vcc/500mA (max 30W);

S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e
• Protetto contro l’apertura; • Dimensioni contatto e magnete L 148 x
• Foro d’ingresso con filettatura 3/8 gas; H 40 x P 49 mm;
• Connessioni a morsetto; • Certificazione IMQ-Allarme, I° Livello.
• Uscita NC con magnete vicino;
• Contenitore in alluminio, colore bianco;

Pulsante antirapina con circuito


elettronico di memoria PA1/M
Pulsante antirapina con circuito elettronico di • Collegamenti a morsettiera;
memoria. • Indicatore stato di allarme rosso/verde;
• Realizzato in materiale termoplastico
Caratteristiche tecniche: bianco con rivestimento in alluminio satinato;
• Autoprotetto contro l’apertura; • Alimentazione 12 Vcc;
• Massima silenziosità di intervento; • Assorbimento 10 mA;
• Circuito elettronico di memoria a LED; • Grado di protezione IP32;
• Reset da centrale; • Dimensioni L 52 x H 28 x P 72 mm;
• Ritorno a molla del pulsante; • Certificazione IMQ-Allarme III° Livello, PP.TT.

Pulsante antirapina C/484I


Pulsante antirapina con chiave di reset. • Connessione a morsettiera;
• Indicatore stato di allarme rosso/verde;
Caratteristiche tecniche: • Funzionamento 48Vca/120Vcc/1A (10W);
• Contatti a reed interni di cui uno per l’allar- • Contenitore in materiale termoplastico con
me e uno per il tamper; rivestimento in alluminio satinato;
• Reed predisposti per funzionamento NC; • Grado di protezione IP32;
• Autoprotetto contro l’apertura; • Dimensioni L 52 x H 28 x P 72 mm.
• Massima silenziosità di intervento; • Certificazione IMQ-Allarme III° Livello.
• Reset a mezzo chiave;

Pulsante antipanico C/476


Pulsante antipanico. • Autoprotetto contro l’ apertura;
• Contenitore in materiale termoplastico di
Caratteristiche tecniche: colore bianco;
• Azionamento del pulsante tramite lacerazione • Dimensioni L 85 x H 85 x P 47 mm,
di una membrana di carta prefustellata che • Certificazione IMQ-Allarme III° Livello,
ne evidenzia l’ avvenuto allarme; Vds G192028 Classe C.
• Connessioni tramite viti a serrafilo;
• Microinterruttore interno con contatti in
scambio;

Pedana antirapina PA2


Pedana antirapina. • Reset a mezzo chiave;
• Contatto reed interno con funzionamento NC;
Caratteristiche tecniche: • Tipo di connessione con morsetti;
• Azionamento mediante leggero movimento • Materiale in acciaio verniciato con vernice
verso l’alto della punta del piede; epossidica bianca e grigia;
• Contenitore in acciaio autoprotetto contro • Funzionamento 48Vca/120Vcc/1A (10W);
l’apertura forzata; • Dimensioni L 440 x H 130 x P 80 mm.

Contatto a vibrazione RM/SV


Contatto a vibrazione per rilevazione rottura • Contatti interni dorati a lamelle in bronzo
vetri. fosforoso;
• Autoprotetto in chiusura ed apertura;
Caratteristiche tecniche: • Regolazione della sensibilità con vite interna;
• Contenitore in plastica di colore bianco • Dimensioni L 60 x H 17 x P 23mm.
con adesivo di fissaggio;

73
S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
73
9
9
CONTATTI MAGNETICI ]
CONTATTI MAGNETICI
Contatto a filo per tapparelle,
SA/MT avvolgibili e serrande
Contatto a filo per tapparelle, avvolgibili e ser- • Dotato di torretta di guida orientabile e
rande. protezione fune;
• Microinterruttore con la funzione di
Caratteristiche tecniche: contatto NC;
• Collegamento a 2 fili; • Necessita di collegamento con schede
• Corpo plastico in ABS fissabile con 5 viti analizzatrici CASI e CASI/2;
passanti; • Dimensioni L 100 x H 90 x P 15 mm.
• Lunghezza filo interno 3 m;

SI/1 Sensore inerziale


Sensore inerziale ad alta sensibilità. • Collegamento a 4 fili;
• Cavo di lunghezza 2 metri;
Caratteristiche tecniche: • Necessita di collegamento con schede
• Corpo in materiale termoplastico di colore analizzatrici CASI e CASI/2;
bianco; • Dimensioni L 24,5 x H 33 x P 24 mm.
• Orientabile a 360° sul suo asse verticale;
S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

SI/2 Contatto inerziale universale


Il sensore inerziale Switch ad alta sensibilità. • Contatti interni dorati;
• Collegamento con cavo a 4 fili;
Caratteristiche tecniche: • Necessita di collegamento con schede
• Corpo in plastica con tenuta stagna; analizzatrici CASI e CASI/2;
• Fissaggio mediante alette laterali; • Dimensioni L 33 x H 24 x P 33 mm.

US/714 Contatto rottura vetro


Sonda con contatto al mercurio per protezio- • Contenitore plastico, autoadesivo;
ne di vetrate e simili. • Collegamento a 4 fili;
• Necessita di collegamento con schede
Caratteristiche tecniche: analizzatrici CASI e CASI/2;
• Dimensioni Ø 31 mm x P 15 mm.

IMPACTOR Sensore d’urto miniaturizzato


Sensore miniaturizzato per la rilevazione degli cemento/calcestruzzo fino ad un massimo
urti improvvisi. di 4 metri per legno/compensato;
• Tempo di allarme di 2 secondi circa;
Caratteristiche tecniche: • Uscita di allarme a relè a sicurezza positiva
• Grande superficie operativa con possibilità con contatti C-NC;
di regolazione della sensibilità a due livelli • Contatto a relè 150mA, 24V; 10 Ohm,
ALTA/BASSA (selettore interno); 1/10W;
• Conteggio impulsi impostabile internamente • Temperatura di funzionamento da –10°C a
con allarme al primo o al secondo impulso +55°C, 90% UR;
rilevato; • Alimentazione 12Vcc;
• Protetto contro l’apertura del contenitore; • Assorbimento 15mA a riposo, max. 18mA
• Spia a led lampeggiante in caso di allarme in allarme;
con possibilità di memorizzazione seleziona- • Dimensioni H 87 x L 26 x P 21mm.
bile e reset da comando esterno; • Certificazione IMQ-Allarme, I° Livello.
• Capacità di copertura superficiale con un
raggio minimo di 1,5 metri per

A03 Rivelatore di impatto piezoceramico


Rivelatore di impatto piezoceramico. • 4 conduttori più schermo;
• Livello di prestazione 1°;
Caratteristiche tecniche: • Necessita di collegamento con schede di
• Rilevazione scasso di superfici vetrate, telai elaborazione digitale SE02N, SE03N e SE04N;
e strutture blindate, grate interne e appa- • Grado di protezione IP55;
rati elettronici; • Temperatura di funzionamento da +5 a
• Installazione direttamente a contatto con + 40°C;
la struttura; • Dimensioni L 48 x H 9 x P 27 mm.

Rivelatore di impatto piezoceramico con


A03M contatto magnetico incorporato
Rivelatore di impatto piezoceramico con con- • Livello di protezione 1°;
tatto magnetico incorporato per protezione di • Necessita di collegamento con schede di
infissi. elaborazione digitale SE02N, SE03N e SE04N;
• Grado di protezione IP3X;
Caratteristiche tecniche: • 6 conduttori più schermo;
• Rilevazione scasso e apertura di porte e • Distanza di 10 mm tra il sensore e il
finestre con strutture simili fra loro; magnete;
• Installazione a vite su telaio, con il • Temperatura di funzionamento da +5 a
magnete sul battente montato sul lato sini- +40°C;
stro del sensore; • Dimensioni sensore L 48 x H 27 x P 9 mm;
• Area di copertura media per ogni sensore • Dimensioni magnete L 50 x H 13 x P 11 mm.
2mq. di superficie;

74
74 S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
[ CONTATTI MAGNETICI
CONTATTI MAGNETICI
Rivelatore di impatto piezodinamico A03BAS
Rivelatore di impatto piezodinamico per prote- • Installazione direttamente sulla struttura, a
zione antiscasso di pareti. vista su parete;
• 4 conduttori con schermo;
Caratteristiche tecniche: • Area di copertura media per ogni sensore
• Rilevazione scasso di porte e finestre in 4mq. di superficie;
legno e metallo; • Livello di prestazione 1°;
• Regolazione individuale della sensibilità per • Necessita di collegamento con schede di
poter uniformare i livelli di segnale fra elaborazione digitale SE02N, SE03N e SE04N;
superfici di diverse dimensioni e materiale; • Grado di protezione IP3X;
• Dispositivo antimanomissione magnetico in • Temperatura di funzionamento da +5 a +40°C;
ampolla reed per garantire un’ altissima • Dimensioni sensore L 52 x H 31 x P 22 mm;
affidabilità di funzionamento;

Rivelatore di impatto piezodinamico A03BMASC


Rivelatore di impatto piezodinamico con con- battente montato sul lato sinistro del sensore;
tatto reed magnetico per protezione antintru- • 6 conduttori con schermo;

S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e
sione di infissi. • Area di copertura media per ogni sensore
4mq. di superficie;
Caratteristiche tecniche: • Livello di prestazione 1°;
• Rilevazione scasso e apertura di porte e • Necessita di collegamento con schede di
finestre in legno e metallo; elaborazione digitale SE02N, SE03N e SE04N;
• Regolazione individuale della sensibilità per • Grado di protezione IP3X;
poter uniformare i livelli di segnale fra • Temperatura di funzionamento da +5 a +40°C;
superfici di diverse dimensioni e materiale; • Dimensioni sensore L 52 x H 31 x P 22 mm;
• Dispositivo antimanomissione magnetico in • Dimensioni magnete L 50 x H 13 x P 16 mm;
ampolla reed per garantire un’ altissima • Distanza di 10 mm tra contatto e magnete;
affidabilità di funzionamento; • Omologato IMQ Allarme, I° Livello.
• Installazione a vite su telaio, con il magnete sul

Scheda di elaborazione digitale SE02N


Scheda di elaborazione digitale per rilevazione 1A per allarme scasso e manomissione;
e conteggio impatti. • Ingresso per linea piezo;
• Ingresso NC per linea manomissione;
Caratteristiche tecniche: • Livello di prestazione 1°;
• Regolazione da trimmer della sensibilità • Alimentazione 12Vcc;
per singolo impatto leggero; • Temperatura di funzionamento da +5 a +40°C;
• Regolazione da trimmer del conteggio di • Assorbimento max. 30 mA;
eventi (analogico); • Dimensioni L 63 x H 60 mm;
• Led segnali di ingresso; • Ogni scheda può essere collegata a un
• Led stato di allarme; massimo di 8 sensori tipo A03 oppure a
• Uscite di allarme con contatto isolato N.C. 15 sensori tipo A03BAS.

Scheda di elaborazione digitale SE03N


Scheda di elaborazione digitale per rilevazione • Led di visualizzazione funzioni logiche;
e conteggio urti lievi, rilevazione sfondamento • Uscite di allarme con contatto NC 1A per
e rilevazione vibrazioni continue. Allarme scasso e MANOMISSIONE;
• Ingresso per linea piezo;
Caratteristiche tecniche: • Ingresso NC bilanciato con resistenza di
• Regolazione sensibilità conteggio eventi; fine linea;
• Regolazione sensibilità unico evento; • Livello di prestazione 1°;
• Regolazione sensibilità vibrazioni costanti; • Alimentazione 12Vcc;
• Programmazione conteggio eventi; • Assorbimento max. 42mA;
• Programmazione tempo di attesa; • Temperatura di funzionamento da +5 a +40°C;
• Buzzer di segnalazione • Dimensioni L 104 x H 82 mm;
• Comando di stand by; • Ogni scheda può essere collegata a un
• Comando di abilitazione rilevazioni vibrazioni massimo di 8 sensori tipo A03 oppure a
costanti; 15 sensori tipo A03BAS.

Scheda di elaborazione digitale SE04N


Scheda di elaborazione digitale per rilevazione • Ingresso per sensori a 6 conduttori con
e conteggio urti brevi, rilevazione sfondamen- schermo;
to, rilevazione vibrazioni continue. • Uscite di allarme con contatto NC 1A per
Allarme scasso, MANOMISSIONE e APER-
Caratteristiche tecniche: TURA;
• Regolazione sensibilità conteggio eventi (urti); • Uscita OC per ALLARME EVENTI SPORADICI;
• Regolazione sensibilità unico evento • Ingresso per linea piezo;
(sfondamento); • 2 ingressi NC bilanciati con resistenza di
• Regolazione sensibilità vibrazioni costanti; fine linea;
• Programmazione digitale conteggio eventi; • Livello di prestazione 1°;
• Programmazione digitale unico evento • Alimentazione 12Vcc;
(antidilatazione); • Assorbimento max. 55mA;
• Programmazione conteggio eventi; • Temperatura di funzionamento da +5 a +40°C;
• Programmazione tempo di attesa; • Dimensioni L 104 x H 82 mm;
• Led di visualizzazione funzioni logiche; • Ogni scheda può essere collegata a un
• Comando di stand by (reset); massimo di 8 sensori tipo A03 oppure a
• Comando di abilitazione conteggio eventi 15 sensori tipo A03BAS;
sporadici; • Omologato IMQ Allarme, I° Livello.
• Comando di abilitazione rilevazione
vibrazioni costanti;

75
S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
75
9
9
CONTATTI MAGNETICI ]
CONTATTI MAGNETICI
SPC-03 Sensore piezoelettrico rottura vetri
Sensore piezoelettrico per rottura vetri. vetro;
• Installabile direttamente sul vetro con
Caratteristiche tecniche: qualsiasi inclinazione e orientamento;
• Area di copertura di circa 3mq con vetro • Protetto contro la rimozione;
stratificato di spessore 11mm; • Alimentazione 12 Vcc;
• Led per indicazione di allarme e memoria; • Assorbimento 15mA;
• Cavo di collegamento a 6 conduttori di • Temperatura di funzionamento da +5°C
lunghezza 1,5 metri; a +40°C;
• Sensibilità regolabile in relazione al tipo di • Dimensioni L 41 x H 41 x P 16 mm;

5605-W Sensore audio rottura vetri


Sensore audio rottura vetri con le seguenti • Contenitore in ABS;
caratteristiche tecniche: • Led di segnalazione;
• Alimentazione 9 – 16 Vcc;
S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

• Raggio di protezione da un minimo di 2,4m • Assorbimento tipico 12ìA, max. 20ìA;


ad un massimo di 3m in funzione del vetro • Temperatura di funzionamento da –18°C a
installato; +50°C;
• Montaggio su infissi; • Dimensioni sensore L 100 x H 25 x P 38 mm.
• Uscita a relè a scambio, attivo 4 sec. in
allarme;

Sensore audio rottura vetri


5625-W con contatto magnetico.
Sensore audio rottura vetri con contatto • Led di segnalazione;
magnetico. Presenta le seguenti caratteristi- • Memoria di allarme;
che tecniche: • Distanza magnete 1,9 cm;
• Alimentazione 9 – 16 Vcc;
• Raggio di protezione da un minimo di • Assorbimento max 20 mA;
2,4 m ad un massimo di 3 m in funzione • Temperatura di funzionamento da –18°C a
del vetro installato; +50°C;
• Superficie minima protetta 30 cm x 30 cm; • Dimensioni sensore L 100 x H 25 x
• Uscita a relè di allarme; P 38 mm;
• Uscita a relè di tamper; • Dimensioni magnete L 35 x H 5 x P 9 mm
• Contenitore in ABS;

Microfono per protezione di casseforti, casse


VVS530 continue, bancomat, porte blindate e pareti
Microfono per protezione di casseforti, casse • Regolazione del tempo di reazione da
continue, bancomat, porte blindate e pareti. dip-switch (2 livelli);
• Regolazione dell’urto da dip-switch (4 livelli);
Caratteristiche tecniche: • Uscita prova TP1 per la misurazione del
• Raggio d’azione operativo livello del rumore ambientale;
(cemento/acciaio) 3m; • Temperatura di funzionamento da -20° a
• Area di copertura (cemento/acciaio) 28mq; +60°C, 95% UR, non condensante;
• Ambito di frequenza da 13 a 19kHz; • Grado di protezione IP43;
• Uscita d’allarme con contatto relè portata • Alimentazione 12 Vcc;
30Vcc/100 mA, 3 W; • Assorbimento max 3,5mA in allarme;
• Tempo di tenuta allarme circa 2,5 sec.; • Dimensioni L 87 x H 87 x P 22 mm;
• Uscita tamper con contatto normalmente • Omologato IMQ I° livello (sensore standard)
chiuso 30Vcc/100mA; e II° Livello con accessorio GMAK5 kit anti-
• Uscita test point con segnale integratore rimozione;
analogico;
• Ingresso per sistema di autotest integrato;
• Regolazione della sensibilità da dip-switch
(4 livelli);

VVMP2 Piastra
Piastra fissaggio a muro e a saldare per • Omologato IMQ Allarme, II° Livello.
VVS530.

GMAK7 Kit antirimozione


Kit antirimozione per VVS530.

GMXP3L Piastra rotante


Piastra rotante con copritoppa per VVS530.

76
76 S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
[ ACCESSORI
ACCESSORI

S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

CIRCUITO APRIPORTA

TEMPORIZZATORE ANTIRAPINA

TEMPORIZZATORE PROGRAMMABILE

SCHEDE DISTRIBUZIONE TENSIONI

CIRCUITI A RELÈ

SCHEDE ANALIZZATRICI

77
77
ACCESSORI ]
ACCESSORI

CA/1 Circuito apriporta


Circuito apriporta CA/1 realizzato per con- Caratteristiche tecniche:
sentire l’ apertura temporanea di una porta o • Alimentazione 12 Vcc;
di una finestra con l’impianto di protezione • Regolazione del tempo di attesa prima
perimetrale inserito. della reinserzione;
Dopo la richiusura della porta o della finestra, • Comando di elettroserrature contatti C-NA;
il CA/1 reinserirà il sensore nel circuito di • Dimensioni H 101 x L 68 x P 36 mm.
protezione perimetrale senza generare alcun
allarme dopo un tempo di attesa regolabile.
S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

T01 Temporizzatore antirapina


Doppio temporizzatore antirapina. • Temporizzatore di allarme fisso con uscita
a rele’;
Caratteristiche tecniche: • Pulsante ed ingresso di reset;
• Collegamento universale a morsetto; • Alimentazione 12Vcc;
• Attivazione da impulso; • Dimensioni: L 75 x H 105 x P 28 mm.
• Temporizzatore di attesa regolabile
con uscita a rele’;

T02 Temporizzatore
Doppio temporizzatore programmabile. • Temporizzatore di pausa regolabile;
• Stadio di uscita a rele’ per comando
Caratteristiche tecniche: standard di sirene;
• Collegamento universale a morsetto; • Selezione digitale dei cicli di allarme da 1 a 9;
• Attivazione da impulso; • Alimentazione 12Vcc;
• Temporizzatore di allarme regolabile con • Dimensioni:L 112 x H 65 x P 24 mm.
uscita a rele’;

MAV/12 Scheda distribuzione tensioni


Scheda accessoria per distribuzione delle ali- da fusibile;
mentazioni utilizzabile con gruppi di alimenta- • Selezione + Batteria e +ON;
zione separati. • Rele’ di potenza +Batteria/+ON comandabile
in remoto dalla centrale;
Caratteristiche tecniche: • Collegamenti a morsettiera e a vite;
• 12 uscite a 12 Vcc per sensori ognuna • Dimensioni L 195 x H 95 x P 28 mm.

MAV/6 Scheda distribuzione tensioni


Scheda accessoria per distribuzione delle ali- Caratteristiche tecniche simili al mod.
mentazioni utilizzabile con gruppi di alimenta- MAV/12 tranne per quanto specificato di
zione separati. seguito:
• 6 uscite a 12 Vcc per sensori ognuna fusibile;
• Dimensioni L 130 x H 77 x P 28 mm.

78
78 S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
[ ACCESSORI
ACCESSORI

Circuito a relè R24H/AA


Circuito con relè amplificato per ripetizioni • Ingresso di comando;
funzionali e segnalazioni. • Dimensioni L 50 x H 30 x P 17 mm.

Caratteristiche tecniche:
• Collegamenti a morsettiera;

S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e
Circuito a relè R24H/RP
Circuito con relè di potenza per ripetizioni fun- • Comando completo per sirene con fusibile
zionali e segnalazioni. di protezione;
• Dimensioni L 65 x H 40 x P 24 mm.
Caratteristiche tecniche:
• Collegamenti a morsettiera;

Scheda analizzatrice CA/SI


La scheda analizzatrice mod. CA/SI serve per • Conteggio impulsi e tipo di sensore
interfacciare le centrali antintrusione con selezionabili;
linee di sensori inerziali o per tapparelle, ela- • Regolazione separate per sensibilità ed
borarando gli impulsi provenienti da questi integrazione;
sensori integrandoli digitalmente nel tempo. • Spie di operativita’;
• Rele’ allarme con contatti C-NA-NC;
Caratteristiche tecniche: • Dimensioni L 110 x H 65 x P 20 mm;
• Alimentazione 12 Vcc; • Conforme alla Norma CEI 79-2, I° Livello.
• Ingresso di tipo NC;
• Sensori collegabili inerziali o per tapparelle;

Scheda analizzatrice CA/SI2


La scheda analizzatrice mod. CA/SI2 e’ una • Conteggio impulsi e tipo di sensore
semplice ma efficace interfaccia per sensori selezionabili;
inerziali o per tapparelle, elabora gli impulsi • Regolazione separate per sensibilità ed
provenienti da questi sensori integrandoli nel integrazione;
tempo. • Spie di operativita’;
• Rele’ allarme con contatti C-NA-NC;
Caratteristiche tecniche: • Dimensioni L 81 x H 65 x P 20 mm;
• Alimentazione 12 Vcc; • Conforme alla Norma CEI 79-2, I° Livello.
• Ingresso di tipo NC;
• Sensori collegabili inerziali o per tapparelle;

79
S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
79
9
9
CERTIFICAZIONI IMQ-ALLARME - DICHIARAZIONI CE DI CONFORMITÀ ]
CERTIFICAZIONI IMQ-ALLARME - DICHIARAZIONI CE
DI CONFORMITÀ La lista dei prodotti
IMQ-Allarme è a pag. 6
S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

Certificazione
IMQ-ALLARME
del rivelatore
DT99.
Dichiarazione CE
di conformità
del rivelatore
DT99.

Dichiarazione CE
di conformità
Certificazione della centrale
IMQ-ALLARME ET8PLUS.
della centrale
ET8PLUS.

80
80 S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
D O V E T R O VA R C I
DOVE TROVARCI

PIEMONTE - VALLE D’AOSTA CALIARO ANDREA


Orbassano (TO)
Tel. 011/9031109 - Fax 011/9002098
Cell. 348/5911903

LOMBARDIA MEC SYSTEM SAS


Paderno Dugnano (MI)
Tel. 02/9186567 - Fax. 02/9189045

BRESCIA - MANTOVA GENTILE MASSIMO


Desenzano (BS)
Tel + Fax 030/9914289
Cell. 328/8320564

S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e
LIGURIA - EMILIA ROMAGNA FUSCHI FULVIO
c/o EL.MO. S.p.A.
Cell. 348/3384614

TRE VENEZIE D’ISABELLA LORENZO


c/o EL.MO. S.p.A.
Cell. 348/7211970

TOSCANA HTS SRL


S. Fiorentino (FI)
Tel. 055/373866 - Fax. 055/373876

MARCHE - UMBRIA MOCHI ANDREA


Portorecanati (MC)
Tel. 071/7591724 - Fax. 071/7598021
Cell. 348/3060950

ABRUZZO - MOLISE DI GREGORIO PIERO


Val Vomano (TE)
Tel. 0861/651115 - Fax. 0861/659811
Cell. 329/0511368

LAZIO MOLLICONE GAETANO


Roma
Tel 06/51962533
Fax 06/51962525
Cell. 348/3808249

CAMPANIA RICCI SNC


Casoria (NA)
Tel. 081/7598255 - Fax 081/7595041
Cell. 338/1435095

PUGLIA CECERE FRANCESCO


Fasano (BR)
Tel. 080/4392667 - Fax 080/4383907
Cell. 335/5806436

CALABRIA TAGEDIL SAS


Gallina R.C. (RC)
Tel. 0965/682093 - Fax. 0965/682278
Cell. 333/7348594

SICILIA BERTUCCIO LUIGI


Messina
Tel. + Fax 090/718935
Cell 348/5174090

SARDEGNA C.V.S. SAS


Cagliari
Tel. 070/272445 - Fax. 070/273869

81
S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
81
9
9
Condizioni di vendita C O N D I Z I O N I D I V E N D I TA
]

La cessione dei prodotti da parte di El.Mo. è disciplinata dalla legge italiana ed in particolare dalle norme in materia di vendita
di cui agli articoli 1470 e seguenti del codice civile.
Per tutte le controversie che dovessero insorgere con El.Mo. competente a decidere in via esclusiva sarà il Foro di Padova.

Consegna
El.mo. declina ogni responsabilità circa il termine di consegna la cui data, ove risulta specificata, ha valore meramente orienta-
tivo. Ove venisse posticipata la data di consegna della merce a richiesta del Compratore, questi autorizza sin d’ora la El.mo. ad
emettere fattura, in conto anticipo, il cui importo dovrà essere immediatamente corrisposto dal Compratore. La merce si inten-
de vendita “franco venditrice”, essa, quindi, viaggia a rischio e pericolo del Compratore, anche se la spedizione è eseguita a cura
di El.Mo. tramite vettori e/o spedizionieri di sua fiducia o convenzionati. La consegna si intende eseguita con la presa in con-
segna della merce da parte del vettore e/o spedizioniere. L’eventuale perdita o avaria della merce non potrà in nessun caso
S i c u r e z z a • C e n t r a l i z z a z i o n e • Te l e a s s i s t e n z a • Te l e g e s t i o n e

dare luogo a risarcimento danni da parte di El.Mo.

Prezzi
I prezzi sono quelli risultanti dal listino prezzi in vigore al momento della consegna della merce e si intendono, per contanti, fran-
co ns. sede; i prezzi non comprendono l’IVA che rimane a totale carico del compratore. Il listino prezzi potrà subire variazioni in
qualsiasi momento e senza necessità di avviso al compratore.

Pagamento
Il luogo di pagamento è sempre pattuito presso la sede di El.mo., anche il pagamento è convenuto a mezzo tratte, ri.ba. od altri
effetti domiciliati. Salvo diverse pattuizioni scritte, i pagamenti si intendono per contanti alla consegna della merce. Per la prima
fornitura viene richiesto tassativamente il pagamento per “contrassegno”. In ogni caso sugli eventuali ritardati pagamenti, decor-
reranno a favore di El.mo. gli interessi di mora nella misura del T.U.S., maggiorato di tre punti., in vigore al momento della sca-
denza, senza pregiudizio di ogni altro diritto di El.mo. Il pagamento del prezzo alle scadenze convenute non può essere sospeso
né ritardato dal Compratore per nessun motivo. Il Compratore non può opporre eccezioni al fine di evitare o ritardare la pre-
stazione dovuta, ogni eventuale sua ragione in relazione alla fornitura dovrà essere fatta valere in separato giudizio. In caso di
risoluzione del contratto per fatto del Compratore, le rate del prezzo già incassate resteranno acquisite da El.mo. a titolo di
risarcimento, salvo pregiudizio di ogni altra sua ragione per maggior danno e spese. Il verificarsi di insolvenze da parte dell'ac-
quirente autorizza El.mo. a modificare le condizioni di pagamento pattuite senza comunicazione previa oltre alla sospensione
immediata delle forniture in corso fino alla determinazione della pendenza.

Decadenza dal beneficio del termine


Il mancato pagamento anche solo di una rata del prezzo comporta di diritto la decadenza dal beneficio del termine per il
Compratore.

Dati costruttivi – Caratteristiche


I dati tecnici, anche se contenuti nei cataloghi, si intendono sempre forniti a titolo indicativo e non vincolante. El.mo. si riserva
il diritto di apportare in ogni momento qualsiasi modifica nella costruzione dei propri prodotti senza che il Compratore possa
avanzare eccezioni di sorta. El.mo. non è tenuta ad apportare eventuali modifiche ai prodotti già costruiti. Eventuali difformità
tra i dati forniti e le caratteristiche della merce venduta non comporteranno alcuna responsabilità per El.mo. ed è tassativa-
mente esclusa la facoltà del Compratore di revocare l’ordine o di chiedere la risoluzione del contratto, la diminuzione del prez-
zo o il risarcimento dei danni per tale difformità. El.mo. si riserva, a termini di legge, ogni diritto su tutti gli elaborati o scritti
tecnici, i quali non potranno essere copiati, riprodotti o comunicati a terzi senza autorizzazione scritta.

Garanzia
El.mo. riconosce sui propri prodotti 30 mesi di garanzia per difetti di componenti a condizione che l’apparecchiatura, al momen-
to della verifica, non presenti manomissioni o bruciature e/o altre anomalie di funzionamento, dovute ad errati collegamenti e/o
a scariche da extratensione. La garanzia è prestata, per tutto il periodo sopra indicato, esclusivamente sui prodotti la cui instal-
lazione venga effettuata entro 6 mesi dalla data di produzione risultante su ciascun prodotto. Il termine di 30 mesi viene calco-
lato a far corso dalla data di produzione.
La garanzia viene prestata inderogabilmente franco sede El.mo.
Tutti i materiali inviati ad El.Mo. in riparazione, anche se in periodo di garanzia, dovranno pervenire in porto franco e saranno
rispediti al cliente in porto assegnato. I prodotti devono essere spediti nell’imballo originale od in altro imballo adeguato alla pro-
tezione dei prodotti da danneggiamenti durante il trasporto.
Non si accettano resi se non preventivamente autorizzati. Il D.d.T. di reso deve tassativamente recare i riferimenti del D.d.T. e
della fattura di vendita. L'importo dell'accredito potrà essere decurtato di eventuali spese sostenute per il ritiro o per ricontrol-
lare e ricollaudare l'apparecchiatura stessa. La nota di accredito verrà stornata in una successiva scadenza o pagata a mezzo
rimessa diretta previa comunicazione scritta da parte di El.Mo. Non dovranno in ogni modo verificarsi casi di insolvenza del clien-
te per detrazioni indebite o comunque non concordate. Sui prodotti commercializzati El.Mo. riconosce un periodo di garanzia di
12 mesi. L'eventuale sostituzione o reso di prodotti commercializzati o l’estensione del periodo di garanzia verranno autorizzati
in funzione di quanto concesso dalla Casa produttrice.
Sono esclusi dalla garanzia i prodotti o componenti soggetti a deperimento ed usura quali le batterie ricaricabili e non, le testi-
ne dei videoregistratori, testine di stampa, elementi sensibili di rivelatori di gas, motori elettrici e parti meccaniche(qui citati a
solo titolo esemplificativo e non esaustivo).
Qualunque reso di merce dovrà essere autorizzato espressamente da El.Mo. e dovrà avvenire in stretta conformità alla proce-
dura prevista allo scopo da El.Mo. In caso di reso non autorizzato il materiale sarà automaticamente respinto al mittente.

Reclami
Eventuali reclami dovranno pervenire per iscritto entro otto giorni dal ricevimento dei prodotti; reclami per rotture e/o man-
canze dovranno essere sollevate al vettore al momento della consegna, attivando, ove ne ricorrano i presupposti, la responsa-
bilità vettoriale. Nessun reclamo a qualsiasi titolo darà diritto a sospensione dei pagamenti che dovranno essere effettuati per
intero sulla parte del prezzo relativa a prodotti non contestati.

82
82 S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
[

Responsabilità verso terzi


Con l'emissione dell'ordine l'acquirente si assume la responsabilità dell'osservanza delle norme di legge e di sicurezza relative
all'impiego dei prodotti forniti. El.Mo. in nessun caso può essere ritenuta responsabile anche indirettamente del mancato o insuf-
ficiente funzionamento dei prodotti e/o dei danni conseguenti. Garantendo "l'integrità" del proprio prodotto, El.Mo. non si riter-
rà responsabile di eventuali controversie tra utilizzatore finale ed unità commerciali intermedie.
Gli articoli presenti in questo catalogo sono destinati specificamente all’uso per il quale sono stati qualificati, rilevabile sulla docu-
mentazione tecnica disponibile per ciascun prodotto; qualunque altro uso non è autorizzato ed in questo caso non viene pertanto
garantita la funzionalità del prodotto stesso.
I prodotti utilizzano componenti per i quali il produttore originale esprime un tasso di difettosità percentuale che, per quanto
modesto, ha comunque conseguenze sulla funzionalità delle apparecchiature. L’acquirente è pertanto invitato a prendere tutte
le precauzioni in termini di procedure di controllo e di realizzazione dell’impianto al fine di rilevare tempestivamente qualunque
inefficienza dei prodotti.
L’acquirente è invitato a commisurare il livello di prestazione offerto dal sistema all’effettiva situazione di rischio (valutando tra
l’altro la possibilità che detto sistema si trovi ad operare in modalità degradata a causa di situazioni di guasto od altro derivan-
ti da agenti atmosferici, scariche elettriche provenienti dalla rete elettrica o telefonica, guasti elettrici, difetti di materiale), ricor-
dando che esistono norme e leggi precise per la progettazione, la realizzazione, la manutenzione e la conduzione degli impianti
destinati a questo tipo di applicazioni.
La progettazione, l’installazione e la manutenzione di impianti utilizzanti i prodotti inseriti in catalogo sono riservate a personale
in possesso dei requisiti e delle conoscenze necessarie ad operare in condizioni sicure ai fini della prevenzione infortunistica. E’
indispensabile che la loro installazione avvenga in ottemperanza alle norme antinfortunistiche vigenti. Le parti interne di alcune
apparecchiature sono collegate alla rete elettrica e quindi sussiste il rischio di folgorazione nel caso in cui si effettuino interventi
di manutenzione al loro interno senza aver disconnesso l’alimentazione primaria da rete elettrica. Alcuni prodotti incorporano
batterie, ricaricabili o meno, per l’alimentazione d’emergenza. Errori nel loro collegamento possono causare danni al prodotto,
a cose e pericolo per l’incolumità dell’operatore (scoppio ed incendio).
L’acquirente dichiara espressamente di esonerare El.mo. da qualsiasi responsabilità per danni diretti ed indiretti cagionati all’ac-
quirente stesso e/o a terzi derivanti dalla ritardata consegna del materiale e dell’esecuzione dell’impianto d’allarme, dal man-
cato e non corretto funzionamento dei sistemi realizzati e per la non esercibilità dei medesimi, per tutto il tempo occorrente agli
interventi di riparazione e/o sostituzione dei componenti El.mo. non è tenuta a corrispondere indennizzi o risarcimenti di qual-
siasi natura a persone, cose od altro, che possano verificarsi durante l’uso dei prodotti oggetto di fornitura. El.mo., altresì, non
assume alcuna responsabilità per i danni arrecati qualora i prodotti vengano installati in ambienti divenuti successivamente, per
modificazione dell’acquirente e/o utilizzatore, inidonei.

RIPARAZIONI E CONDIZIONI PER LA RIPARAZIONE


Vigono i termini riportati sul listino in vigore.

HOT LINE ASSISTENZA TECNICA


El.Mo. assicura un servizio di assistenza tecnica di livello pari alla qualità del prodotto. Il servizio di assistenza telefonica a dis-
posizione della clientela è attivo dalle ore 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30 dei giorni lavorativi; al di fuori di questi orari
è possibile lasciare un messaggio ad un servizio di segreteria.
Il numero telefonico diretto della Hot-line è 049 9200426; la concisione e la chiarezza nella formulazione dei quesiti è essen-
ziale per ridurre la durata della comunicazione, migliorando così la qualità e la disponibilità del servizio.
Nei periodi di chiusura prolungata per ferie El.Mo. mette a disposizione dei clienti un servizio di assistenza tecnica le cui moda-
lità di attuazione saranno di volta in volta comunicate dall’ufficio commerciale.

SERVIZI DI ASSISTENZA ESTERNA


El.Mo. mette a disposizione della propria clientela il personale del servizio di assistenza tecnica per la conduzione di sopralluo-
ghi e verifiche di funzionalità. Le modalità di prestazione del servizio devono essere concordate con la sede in funzione della dis-
ponibilità del personale tecnico di El.Mo. I costi orari, al netto delle spese di trasferta, sono riportati sul listino in vigore.

CONSULENZA E PROGETTAZIONE
I sistemi di sicurezza sempre più spesso prevedono la presenza contemporanea di impianti di rivelazione di intrusione, incendio,
TVCC, controllo accessi, gestione impianti tecnologici e centralizzazione degli allarmi. Nei casi in cui le problematiche che l’in-
stallatore di sistemi di sicurezza è chiamato ad affrontare richiedano delle conoscenze più specifiche, El.Mo. è in grado di for-
nire servizi di consulenza, studi di fattibilità e progettazione per la realizzazione di sistemi integrati o particolarmente complessi.
La rete commerciale è in grado di fornire tutte le informazioni sui costi e sulla disponibilità del servizio.

PATTUIZIONI DEROGATIVE O COMPLEMENTARI


Qualsiasi convenzione derogativa o complementare alle presenti condizioni generali di vendita dovrà essere pattuita per iscritto.

Dimensioni e caratteristiche delle apparecchiature presentate in


questo catalogo non sono impegnative per il costruttore che si
riserva di modificarle senza preavviso.

83
S I S T E M A A N T I N T R U S I O N E
83
9
9
PARSIFAL - PD

EL.MO. s.p.a. - Via Pontarola, 70


35011 RESCHIGLIANO di CAMPODARSEGO (PD) - Italy
Tel. +39-0499203333 r.a. - Fax +39-0499200306
Assistenza tecnica HOT LINE +39-0499200426

www.elmo.it - info@elmo.it
EDIZIONE 03/1
CA 03/1