Sei sulla pagina 1di 19

Carta prepagata Superflash: Proposta contrattuale del Cliente

Spett.le
CASSA DI RISPARMIO DEL VENETO S.p.A.
Filiale di C.so Milano, 128/130-35137 Padova

Dopo aver esaminato questo documento – i n precedenza messo a di sposizione sul sito in ternet della Banca in formato elettronico memorizzabile
su supporto durevole – il sottoscritto chiede l’emissione di una carta prepagata Superflash a proprio nome secondo quanto di seguito riportato.

INDICE
A. DOCUMENTO DI SINTESI 1
Documento di sintesi della carta PREPAGATA superflash (n. 001 del 21/12/2010
  )...............................................................................................................1
B. DATI DEL CLIENTE E DATI DEI PRODOTTI O SERVIZI RICHIESTI 2
DATI DEL CLIENTE CHE CHIEDE L’EMISSIONE DELLA CARTA E NE DIVIENE TITOLARE .................................................................................................................2
DATI DELLA CARTA.................................................................................................................................................................................................2
C. NORME 3
D. INFORMAZIONI RELATIVE ALLA COMMERCIALIZZAZIONE A DISTANZA 8
E. ALTRI DOCUMENTI 9
DICHIARAZIONI CONCLUSIVE E FIRME 9
 Firma del Cliente Titolare della Carta...................................................................................................................................................................9
Firma del Cliente Titolare della Carta.................................................................................................................................................................10

A. DOCUMENTO DI SINTESI
La Banca ed il Cliente concordano che questo documento di sintesi deve intendersi parte integrante del contratto cui è unito che verrà stipulato con l’accettazione da
parte della Banca della presente proposta contrattuale del Cliente.
Questo documento di sintesi indica le condizioni economiche applicate al rapporto.

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA CARTA PREPAGATA SUPERFLASH (N. 001 DEL 21/12/2010 )
CONDIZIONI ECONOMICHE
Abbreviazioni e definizioni utiliz zate ne lla indic azione de lle c ondizioni POS apparecchiatura installata pres so gli esercenti
per l’utilizz o d ella C arta, tra mite la quale
economiche: avviene l’operazione di pagamento.
Altre banche banche no n appartenenti al Gruppo bancari o
Intesa Sanpaolo;
Banche Gruppo banche appartenenti al Gruppo bancario Intesa  Canone carta primo anno 0,00
Sanpaol o;  Addebito canone primo anno a carico di T
ATM sportelli auto matici bancari da cui è possibi le  Canone carta anni successivi 9,90
effettuare operazioni con la Carta;  Addebito canone anni successivi a carico di T
c/c conto corrente;
Cst/ric o Costo ric abbreviazioni di “costo ricarica”; indica il costo
 Costo sostituzione carta 0,00
di ciascuna ope razione di ricari ca della Carta,  Costo prelievo in Filiale 0,00
secondo la modalità con cui tale operazione è  Costo prelievo da ATM banca 0,00
effettuata;  Costo prelievo da ATM banche Gruppo 0,00
Emis. Emissi one;  Prelievo da ATM altre banche in euro 2,00
Filiale la filia le de lla Banca, sce lta dal C liente, cui è
inviata la proposta contrattuale
 Prelievo da ATM altre banche non in euro 5,00
Numero carta virtuale apposito codice (noto anche con il nome di Pan  Costo pagamento tramite POS in euro
virtuale) che i l Cliente deve chiedere per  Costo pagamento tramite POS non in euro 1,00
effettuare operazioni di paga mento tramite  Costo richiesta numero carta virtuale 0,00
internet;  Costo prima ricarica in Filiale 0,00
 Costo emissione rendiconto periodico 0,70

Intestatario Atencia manalo Edward


21/12/2010 16:02 Pagina 1 di 10
 Costo emis. rendiconto periodico on line 0,00  Commissione dis p. Bon ifico or dinario Italia e
 Costo emis. comunicazione di legge 0,70 BEU in Filiale domiciliato su f iliali di altre
Banche
 Costo emis. comunicaz. di legge on line 0,00
 Costo ric in Filiale con addebito di c/c 2,50
 Commissione p agamento b ollettini postali
aziende convenzionate
 Cst/ric Filiale con versamento contanti 1,00
 Commissione p agamento b ollettini postali
 Cst/ric da ATM con vers. Contanti 0,00 premarcati
 Cst/ric da ATM con carta banche Gruppo 1,00  Commissione p agamento b ollettini postali
 Costo ric da ATM con carta altre banche 2,00 bianchi
 Costo ric on line con addebito di c/c 1,00
 Cst/ric on line con carta banche Gruppo 1,00
 Costo ric on line con carta altre banche 2,00 AVVERTENZE
 Costo rimborso con estinzione 0,00  Ogni altra eventuale condizione economica qui n on prevista si ap plica
 Costo ricarica automatica nella misura in dicata ne l Fogli o Inf ormativo r elativo al la C arta, a
 Imposta di bollo rendiconto periodico cartaceo disposizione del pubblico.
 Blocco carta per furto o smarrimento  Le condizi oni “ Addebito can one pr imo anno a ca rico di” e “Add ebito
 Commissione su domiciliazione bollette canone anni s uccessivi a ca rico di” riguardano esclusiva mente
l’emissione di una carta Superf lash in co nvenzione (l egata cio è al
 Commissione su addebito RID Commerciale
codice SIA di un’Azienda Cliente) e indicano il soggetto che si fa carico
 Commissione su addebito RID Veloce del cano ne annuale della carta ( “C” indica che il cano ne annuale è a
 Commissione dis p. Bon ifico or dinario Italia e carico dell’ Azienda Cliente, “T” indica che il cano ne annuale è a
BEU on line o da ATM abilitati carico del titolare della carta).
 Commissione dis p. Bon ifico or dinario Italia e
BEU in Filiale domiciliato su filiali di Banche
del Gruppo

B. DATI DEL CLIENTE E DATI DEI PRODOTTI O SERVIZI RICHIESTI

DATI DEL CLIENTE CHE CHIEDE L’EMISSIONE DELLA CARTA E NE DIVIENE TITOLARE
Cognome e nome Atencia manalo Edward
Nato a Filippine
Data di nascita 07/06/1986
Codice fiscale TNCDRD86H07Z216V
Residenza Via Giuseppe Durer 36 Int. 9, 35132 Padova PD Italia
Telefono fisso
Telefono cellulare 3279933372
E-mail

QUESTIONARIO PER L’ADEGUATA VERIFICA DELLA CLIENTELA (ai sensi dell’art. 15 del d. lgs. n. 231/2007)
Al fine di ade mpiere ad obblighi di legge in materia di preven zione dell’uti lizzo del si stema f inanziario a sco po di ri ciclaggio dei p roventi di attività criminose e di
finanziamento del terrorismo, durante la fase preliminare di richiesta della Carta sono stati domandati al Cliente alcuni dati personali. Il conferimento dei dati è obbligatorio. Il
trattamento dei dati sarà svolto per le predette finalità anche con strumenti elettronici e solo da personale incaricato in modo da garantire gli obblighi di sicurezza e la loro
riservatezza. I dati non saranno diffusi, ma potranno essere comunicati ad Autorità e Organi di Vigilanza e Controllo.
Il Clie nte Tit olare della Carta, consapevole della resp onsabilità penale derivante d a me ndaci a ffermazioni in quest a sede , di chiara che i d ati i dentificativi e le altre
informazioni riprodotte nella presente sezione corrispondono al vero e a quanto da egli stesso comunicato alla Banca durante la fase preliminare di richiesta della Carta.

Scopo prevalente del rapporto ALTRO


Attività/Professione ALTRO
Sotto Professione
Stato dell’attività economica prevalente ITALIA
Provincia dell’attività economica prevalente PADOVA

Per “Persone politicamente esposte” si intendono le persone fisiche cittadine di altri Stati comuni tari o di Stati extracomunitari che occupano o hanno occupato importanti
cariche pu bbliche come p ure i loro familiari diretti o col oro con i qu ali t ali persone i ntrattengono n otoriamente stret ti le gami, indivi duate sul la base dei criteri di cui
all’Allegato tecnico al presente decreto.

Preso atto della suddetta definizione, il Cliente dichiara di NON essere “Persona politicamente esposta”.

DATI DELLA CARTA

Numero Contratto IBAN Codice utente Importo massimo carta


10.000,00 euro

Intestatario Atencia manalo Edward


21/12/2010 16:02 Pagina 2 di 10
Limiti operativi
Prelievo giornaliero presso ATM Pagamenti giornalieri Bonifici
500,00 euro Saldo carta Saldo carta

Limiti ricariche in Filiale Limiti ricariche presso ATM Limiti ricariche on line
in contanti addebito in con carta della con carta di banche addebito in con carta della con carta di banche
c/c Banca/Gruppo extra Gruppo c/c Banca/Gruppo extra Gruppo
3.000,00 euro 3.000,00 euro 3.000,00 euro 500,00 euro 3.000,00 euro 3.000,00 euro 500,00 euro

Limiti operazioni “micropagamenti senza digitazione PIN”


importo massimo per singola
operazione
25 euro

INDIRIZZO DI SPEDIZIONE DELLA CARTA


(da compilare solo se il Cliente intende ricevere la Carta ad un indirizzo diverso da quello sopra indicato come residenza)

Il cli ente ri chiede la s pedizione de lla cart a e del la bu sta c ontenente i l PIN e la Pas sword per l’u tilizzo m ediante i nternet, p resso il seguente
indirizzo:
Indirizzo di spedizione Via Durer 36 36, 35132 Padova PD Italia

C. NORME
Intermediario del Beneficiario il prestatore di s ervizi di pagamento scelto dal
Sezione NORME GENERALI Beneficiario; t ale ruolo pu ò essere rivestito dalla
Articolo 1 - Definizioni Banca;
1. Nel presente contratto si intende per: Intermediario del Pagatore il pre statore di s ervizi di pagamento scelto dal
Addebito Diretto Pagamento a debito della Carta eseguito dalla Banca Pagatore; tale ruolo può essere rivestito dalla Banca;
sulla b ase di un ordine d el Bene ficiario Sito sito internet dell a Banca che stipu la il contr atto di
preventivamente autorizzato dal Titolare; emissione della Carta;
Banca del Gruppo banca de l Gruppo Intes a Sanpaolo (dive rsa d alla Titolare persona fisica o giuridica che utilizza la Carta.
Banca presso cui è sottoscritto il presente contratto)
ove è p ossibile compiere al cuni ti pi di Pa gamento; Articolo 2 - Caratteristiche della Carta
l’elenco ag giornato delle B anche del Grup po è 1. Il Titolare può compiere con la C arta Pagamenti tramite i circuiti di pagamento i
indicato nel Foglio Informativo della Carta; cui marchi sono indicati sulla Carta stessa, nonchè le altre tipologie di Pagamento
Beneficiario soggetto destinatario di un Pagamento a debito della indicate in contratto, entro il limite costituito dal saldo della Carta e, inoltre, entro
Carta; può essere un Esercente; gli specifici limiti indicati in contratto. In particolare la Carta consente di:
Carta carta prepagata emessa su richiesta del Cliente; a) effettuare Pagamenti press o gli Esercenti, an che su internet o co n la
Cliente persona fisica o giuridica che chiede l’emissione della modalità contactless di cui al successivo art. 9, comma 2;
Carta. Di regola coincide con il Titolare; non coincide b) effettuare prelievi in contante presso le filiali della Banca e delle Banche del
nel caso di Cliente che chiede l’emissione della Carta Gruppo e presso gli sportelli automatici abilitati;
a favore di un terzo; c) disporre bonifici pr esso le fili ali de lla Banca, press o gli sp ortelli automatici
Codici Codice Utente (stampato sul re tro dell a C arta) e abilitati o attraverso i servizi dis positivi via internet (int ernet banking) se i l
Password attribuiti alla C arta per l ’utilizzo mediante Titolare vi abbia aderito;
internet; d) disporre l’ accredito sul la C arta di stipendi, pensi oni o , in gene re, di
Esercenti esercenti convenzionati press o c ui la Carta è emolumenti e bonifici;
utilizzabile; e) effettuare il Pagamento di bollettini postali e altri documenti di pagamento –
Filiale filiale della Banca presso cui è sottoscritto il presente purché emessi da sogget ti convenzionati con la Banca - presso gli sp ortelli
contratto; automatici abilitati o at traverso i s ervizi dis positivi vi a internet (internet
Giorno Lavorativo un gi orno nel qu ale la Banca è operativa ne lla banking) se il Titolare vi abbia aderito; l’elenco aggiornato delle tipologie dei
prestazione dei se rvizi di Pagamento; l’e lenco de i Pagamenti eff ettuabili e dei s oggetti convenzionati è indicat o nel Foglio
giorni co nsiderati Gio rni Lav orativi è disponibi le Informativo della Carta;
presso le filiali; f) disporre A ddebiti Diretti; l ’elenco a ggiornato delle ti pologie di Ad debiti
Identificativo Unico combinazione di lettere, numeri o simboli ch e Diretti e ffettuabili è indicat o ne l F oglio In formativo della C arta ( ad es.
individuano un ra pporto interess ato dal l’operazione domiciliazione di determinati tipi di utenze tramite procedura RID).
di Pagamento o il Beneficiario (ad esempio, il codice 2. La Carta può e ssere avv alorata fino a d un i mporto ma ssimo di 10.000 eur o.
IBAN); Pertanto, l’ accredito sulla Carta d i s tipendi, pensi oni o, in genere , di b onifici è
Pagamento operazione comp ortante il t rasferimento di fondi; eseguito dalla Banca a condizione che il sald o complessivo della Carta non superi il
ove n on diver samente pre cisato, in dica operazioni valore di 10.000 euro. Se l’importo da accreditare determina il superamento di tale
sia a debito che a credito della Carta; non rientr ano valore, la Ban ca non ese gue l’a ccredito e p one l’i mporto n on a ccreditato a
in tale ambito le o perazioni previste all’art. 2, disposizione del Tito lare press o la Filial e, pr ovvedendo ad avvis are il Titolare
comma 2 del D. Lgs. n. 11/2010; medesimo; t uttavia, q uando l’ accredito sull a Carta è disp osto presso l a B anca o
Paese E.E.A. Stato appartenente all’Area Ec onomica Eur opea; ne presso una Banca del Gru ppo e l’i mporto da accreditare è superiore a 10 .000 euro,
fatto parte gli S tati dell’Unione Europea nonchè l’ordine di accredito è rifiutato.
Norvegia, Islanda e Liechtenstein; 3. L a v alidità della Carta è di 4 anni. L a Carta in s cadenza viene s ostituita su
Pagatore soggetto che effettua un Pagamento a credito della iniziativa de lla B anca; n on è previ sto in que sto caso un c osto di r iemissione del la
Carta; Carta. La Carta non viene s ostituita automaticamente dalla Banca se la stessa, 60
PIN codice personale segreto attribuito alla Carta; giorni pri ma de lla data di sc adenza, risulti inu tilizzata da oltre un ann o o se il
Titolare non abbia pr ovveduto al pagamento di tutto quanto nel frattempo dovuto

Intestatario Atencia manalo Edward


21/12/2010 16:02 Pagina 3 di 10
alla B anca; veri ficandosi un a di t ali con dizioni, il c ontratto cessa al la dat a d i 5. Se l’importo dell’operazione di caricamento determina il superamento del valore
scadenza della Carta. massimo della Car ta, la Banca non esegue l’accredito, pr ovvedendo ad av visare il
Titolare dell’esito dell’operazione.
Articolo 3 - Titolarità della Carta 6. L’importo caricato sulla Carta si riduce a seguito dei Pagamenti effettuati a debito
1. Titolare della Carta è il C liente oppure il divers o soggetto da questi indicato nel della Carta, nonché per l’addebito degli importi dovuti alla Banca in base al presente
contratto. contratto.
2. Se il Titolare della Carta è un minore, il Cliente che ne chiede l’emissione: 7. Gli importi caricati sulla Carta sono infruttiferi.
- autorizza il minore a effettu are i Pa gamenti previsti dal presente con tratto,
con esonero della Banca da qualsiasi responsabilità al riguardo; Articolo 7 - Sospensione della Carta
- assume i dir itti, l e facol tà, g li obblighi e gli oneri a ttribuiti d al presente 1. L a B anca può s ospendere l'uti lizzo de lla C arta in qualunque momento pe r un
contratto, fino al compimento d ella m aggiore età del Titola re; in caso di giustificato motivo connesso alla sicurezza della Carta stessa o al sospetto di un su o
contratto s ottoscritto da a mbedue i genit ori, i s uddetti diri tti e facoltà uso fraudolento o non autorizzato. La Banca comunica la sospensione al Titolare - se
possono essere esercitati da ciascun genitore in via disgiunta. possibile preventivamente oppure immediatamente dopo - verbalmente (anche per
3. La Carta può essere utilizzata solo dal Titolare e non può essere ceduta o data in via telefonica) o per iscritto, all’indirizzo indicato in contratto oppure tramite posta
uso a terzi. Tuttavia, se il Titolare della Carta è una persona giuridica, l’utilizzo può elettronica; a t al fine il Tit olare dev e comunicare alla Ban ca un proprio reca pito
essere attribuito a un amministratore o dipendente o collaboratore della medesima. telefonico o di posta elettronica.
In tal caso: 2. Se mpre per motivi di si curezza o in ca so di utili zzo errato, le a pparecchiature
- l’utilizzo dell a C arta avviene s otto la esc lusiva re sponsabilità del le gale presso cui la Carta è utilizz abile p ossono tr attenere l a Carta stessa. In t ali casi il
rappresentante della persona giuridica; Titolare è tenuto a prendere contatto con la Filiale.
- ogni c omunicazione all a B anca, in qual siasi for ma (scritta, te lefonica o
verbale), inerente il presente contratto, deve pr ovenire da s oggetto che la Articolo 8 - Smarrimento, furto, appropriazione indebita o utilizzo non
Banca sia in condizione di identificare validamente come soggetto autorizzato autorizzato - Responsabilità per l’utilizzo non autorizzato
a ra ppresentare l a pers ona gi uridica Ti tolare de lla C arta; in mancanza la 1. Non ap pena a conosce nza dello smarri mento, de l furt o, del l’appropriazione
comunicazione si intende non ricevuta. indebita o in generale di un uso non autorizzato della Carta, del PIN o dei C odici, il
4. Le comunicazioni relative al presente contratto effettuate dalla Banca al Cliente Titolare deve:
sono pien amente ef ficaci an che nei c onfronti del Tito lare; ugu almente le – c hiedere i mmediatamente il blocco del la Carta telefonando, in q ualunque
comunicazioni relative al pre sente contratto effettuate dalla Banca al Titolare sono momento, al numero telefonico comunicato dalla Banca, che offre copertura 24 ore
pienamente efficaci anche nei confronti del Cliente. su 24, fornendo le informazioni indispensabili per procedere al blocco della Carta (e
cioè al meno il proprio n ome, c ognome, lu ogo e d ata di n ascita), e an notando il
Articolo 4 - Consegna e custodia della Carta “numero di blocco” che g li viene c omunicato dall’operatore nel c orso della
1. La Banca consegna la Carta, il PIN e i C odici al Titolare, il quale non appena in telefonata;
possesso della Car ta, deve apporre la propria firma n ello spazi o apposi tamente – entro 48 ore dal momento del blocco, presentare denuncia alle Autorità di Polizia,
predisposto. oppure, in a lternativa alla denuncia, e nel s olo caso di smarrimento, attestarlo con
2. Il Titolare deve custodire con ogni cura la Carta, il PIN e i Codi ci, adottando le una di chiarazione sostitutiva di atto di not orietà, res a di fronte ad un pub blico
misure idonee a garantirne la sicurezza; il PIN e la Password devono restare segreti e ufficiale;
non essere riportati sulla Carta né conservati insieme ad essa. – entr o due gi orni lavorativi d al momento del blocco, c onfermare l a se gnalazione
telefonica, recand osi pers onalmente presso qualsiasi fili ale dell a Ban ca oppure
Articolo 5 - Utilizzo e sostituzione della Carta – Informazioni inviando lettera raccomand ata, te lefax o telegramma all ’indirizzo indicato
preliminari all’esecuzione di Pagamenti dell’operatore telefonico o dal Sito, indicando il numero di blocco e fornendo in ogni
1. Le modalità di utilizzo del la Carta so no indi cate nel presente contratto e nelle caso copia della denuncia o la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà.
istruzioni operative consultabili sul S ito. La Carta è utilizzabile anche all’estero nei 2. In caso di impossibilità di utilizzo del numero telefonico, il Titolare deve
Paesi ove sono disponibili i circuiti internazionali cui la Carta è abilitata. comunque se gnalare nel più breve t empo po ssibile l’ac caduto ad un a filiale della
2. In caso di di fettoso funzi onamento delle a pparecchiature sulle q uali la Carta è Banca, recan dosi pers onalmente oppure in viando lett era ra ccomandata, telefa x o
utilizzabile, il Titolare è obbligato a non effettuare operazioni e così pure in caso di telegramma e fornendo copia della denuncia o la dichiarazione sostitutiva di atto di
deterioramento o danneggiamento della Carta; in quest’ultimo caso il Titolare deve notorietà.
consegnare la Carta alla Banca nello stato in cui si trova. 3. La segnalazione è opponibile alla Banca:
3. La Banca si ri serva di s ostituire la Ca rta o il PIN pe r ragi oni di e fficienza o d i a) se e ffettuata te lefonicamente al Numero Ve rde, dal moment o in cui il Titolare
sicurezza. La s ostituzione d ovuta a smarri mento, s ottrazione o contraffazione riceve il numero del blocco da parte dell’operatore;
avviene a condizione che il Titolare abbia trasmesso la documentazione prevista dal b) se effettuata tramite il Sito, dal momento in cui attraverso lo stesso Sito viene
successivo art icolo 8 e con fa coltà p er la B anca di a ddebitare i c osti previsti ne l comunicato il numero di blocco;
contratto. c) se e ffettuata p ersonalmente al la fili ale de lla B anca, d al momento i n cui l a
4. Prima della e secuzione di un Pagamento il Tit olare pu ò chiedere in formazioni segnalazione è effettuata;
specifiche sui tempi massimi di esecuzione e sulle spese del Pagamento stesso. La d) se e ffettuata mediante letter a r accomandata, tele fax o tele gramma, d alle ore
Banca fornisce le informazioni in Filiale verbalmente. 24.00 del giorno della r icezione, a condizione che la com unicazione sia pervenuta
nell’orario di apertura dello sportello, salvo i casi di forza maggiore (ivi compreso lo
Articolo 6 - Caricamento della Carta sciopero del personale della Banca).
1. Per poter utilizzare la Car ta deve esse re caricato sulla Car ta stess a un importo 4. Pri ma del momento in cu i la segnal azione è o pponibile alla Banca, la
monetario, entro il valore massimo di 10.000 euro. responsabilità del Titolare è regolata secondo le norme di legge. Pertanto:
2. Il caricamento può essere effettuato, anche da un terzo, con una delle seguenti a) salvo il caso in cui il Tit olare abbia agito con dolo o colpa grave ovvero non abbia
modalità: adottato le misure idonee a garantire la sicurezza della Carta, del PIN o dei Codici, il
- pres so gli sportelli au tomatici abilitati de lla B anca o delle Banche del Grup po, Titolare sopporta per un i mporto comunque non superiore complessivamente a 150
mediante util izzo di un a carta a bilitata ai cir cuiti Pa goBancomat o VI SA o euro la perdita derivante dall’utilizzo indebito della Carta conseguente al suo furto o
MasterCard, anche se non emessa dalla Banca; smarrimento;
- press o le fi liali della B anca, in c ontanti oppu re c on a ddebito su un con to b) qua lora abbia a gito in m odo fr audolento o non abbia adempiuto ad u no o più
intrattenuto presso la Banca; obblighi previsti al l’art. 4 e al presente articolo con dolo o c olpa grave, il Titolare
- mediante i servizi dispositivi via internet, con addebito in conto. sopporta tutte le perdite derivanti da operazioni non autorizzate e non si applica il
3. La Carta pu ò e ssere cari cata in contanti anche pre sso gli s portelli a utomatici limite di 150 euro di cui al punto precedente.
abilitati della Banca o delle Ba nche del Gr uppo. A ta l fine è nece ssario l ’utilizzo 5. Il comma 4 non si applica se il Titolare è non consumatore. In questo caso, prima
della Carta e del PIN. del momento in cui la segn alazione è o pponibile all a Banca, l a resp onsabilità del
4. Il caricamento può in oltre es sere eff ettuato - anche da un te rzo - a ttivando il Titolare è regolata come segue:
servizio di ri carica aut omatica, che comporta il ca ricamento di un importo fis so, a) il Titolare sopporta la perdita derivante dall’utilizzo indebito della Carta entro il
indicato dal soggetto richiedente la ricarica, quando il saldo della Carta scende al di limite di 150 euro;
sotto di un determinato importo o in base a una frequenza stabilita da tale soggetto. b) tut tavia, l a pre detta limitazione di resp onsabilità n on si applica e il Titolare
Le car atteristiche del servizi o di r icarica aut omatica son o des critte nel Fogli o sopporta quin di tutte le per dite d erivanti da oper azioni n on aut orizzate, se il
Informativo della Carta. Titolare stesso abbia agito con dolo o colpa grave o, comunque, nel caso in cui non
abbia adempiuto ad uno o più obblighi previsti all’art. 4 e al presente articolo.

Intestatario Atencia manalo Edward


21/12/2010 16:02 Pagina 4 di 10
6. A p artire dal momento in cu i la s egnalazione è opp onibile alla Banca, il Titolar e 3. L a rev oca dev e essere chiesta per is critto in Fili ale oppure medi ante altra
non è res ponsabile delle c onseguenze dan nose de rivanti d all’utilizzo de lla C arta, modalità consentita dalla Banca.
salvo il caso di dolo del Titolare stesso.
Articolo 12 - Pagamenti in divisa estera
Articolo 9 - Consenso all’esecuzione dei Pagamenti 1. L’importo dei P agamenti in una divisa diversa dall’euro è addebitato sulla Carta
1. Il consenso all’esecuzione delle o perazioni di prelievo è dat o mediante l’utilizzo previa conversione in euro:
della Carta e la digitazione del PIN. - per i Pa gamenti p resso un Eser cente (di cui al l’art. 2 comma 1 , lett. a), al
2. Il co nsenso all’esecuzi one de gli a ltri Pa gamenti a d ebito è dat o co n una delle cambio a pplicato dal circuito di pagamento tr amite il quale i l P agamento è
seguenti modalità: eseguito;
- mediante l’utilizzo della Carta e la digitazione del PIN; - per gli altri Pagamenti, a l ca mbio pubb licizzato dalla B anca a lla data d i
- mediante l’utilizzo della Carta e l’apposizione della firma sulla memoria di spesa esecuzione dell’operazione di conversione.
predisposta dall’Es ercente; in quest o c aso, la memoria di spes a deve essere 2. I Pagamenti a credito della Carta in una divisa diversa dall’euro sono effettuati
sottoscritta c on fi rma c onforme a quell a ap posta sulla Ca rta e sul pr esente previa conversione in euro al cambio pub blicizzato d alla Ba nca al la dat a di
contratto; esecuzione dell’operazione di conversione.
- mediante il sol o utilizzo dei C odici, per i Pag amenti effettuati tramite il s ervizio
di cui all’art. 10; Articolo 13 - Ricezione degli ordini e tempi di esecuzione dei
- mediante semplice avvicinamento della Carta alle apparecchiature POS idonee a Pagamenti
rilevarne i dati a distanza, senza inserimento della Carta (modalità contactless, 1. Per i Paga menti presso un Esercente (di cui all’art. 2, comma 1, lett. a), l’ordine
disponibile presso gli Esercenti dotati di tali apparecchiature). si considera ricevuto dalla Banca nella data in cui è tra smesso ad essa dal circuito di
Questi Pagamenti: pagamento tra mite il qu ale il P agamento è st ato effettuato. L ’importo del
- se h anno i mporto pari o in feriore a 2 5 eur o possono es sere e ffettuati Pagamento è accreditato a ll’Intermediario dell’Esercente nei termini pr evisti d al
senza di gitazione del PI N e senza firma dell a memoria di spesa : essi s i circuito di pagamento utilizzato.
intendono convalidati mediante il solo utilizzo della Carta abbinato alla 2. Per i Pagamenti a debito della Carta diversi da quelli di cui al comma precedente,
rilevazione dei dati effettuata dall’apparecchiatura POS; l’ordine si considera ricevuto dalla Banca nella stessa data della sua presentazione o,
- se ha nno i mporto s uperiore a 2 5 eur o s ono convalidati mediante l a se tale data non è un Gi orno Lavorativo, il Giorno Lavorativo successivo. Tuttavia,
digitazione del PIN o la firma della memoria di spesa. l’ordine si considera ricevuto il Giorno Lavorativo successivo se è presentato:
- mediante i servizi disp ositivi vi a internet della Banca, se il Titolare vi abbia - tramite lo sportello automatico abilitato, oltre le ore 17.30;
aderito; q uesta modalità di p agamento è descritta e reg olata ne l contratto - mediante i servizi disp ositivi via internet, oltre i limiti orari indicati nel relativ o
relativo ai servizi dispositivi via internet; contratto.
- con le modalità indicate al successivo art. 30 per gli Addebiti Diretti. La Banca pu ò comunque co nsiderare gli o rdini ri cevuti oltre il l imite ora rio come
3. Il Tit olare deve esibire, su ri chiesta degli Esercenti, un documento di identità in ricevuti nello stesso Giorno Lavorativo di presentazione.
corso di validità. Eseguito il Pagamento l’Esercente consegna copia della memoria di 3. I P agamenti di cui al comma 2 sono eseguiti medi ante accre dito del relativo
spesa. Nel caso di Pagamenti con modalità contactless fino a 25 euro la memoria di importo all’Intermediario del Beneficiario come segue:
spesa è consegnata al Titolare solo su sua richiesta. - nel ca so di or dine imp artito tr amite uno sp ortello a utomatico abi litato o
4. I r apporti contrattuali con gli Esercenti inerenti ai beni o serviz i ottenuti tramite tramite i serviz i dispositivi via internet, entro il Giorn o Lavorativo successivo
utilizzo della Carta sono distinti e au tonomi rispetto al contratto di emissione della alla data di ricezione ai sensi del comma 2 del presente articolo;
Carta. La Carta potrebbe non essere ac cettata d a al cuni Eser centi, a d es empio a - nel c aso di ordine im partito su su pporto cartaceo, e ntro il secondo Gi orno
causa dell’intervenuta revoca o sospensione della convenzione con l’Esercente. Lavorativo successivo alla data di ricezione ai sensi del c omma 2 del presente
5. In deroga ai commi 1 e 2, per i Pagamenti a debito della Carta effettuati presso le articolo.
filiali della Banca o di una delle Banche del Gruppo, il consenso all’esecuzione è dato Per i MAV e i bollettini bancari i suddetti termini di esecuzione sono prorogati di due
mediante presentazione di un apposito modulo sottoscritto dal Titolare, unitamente Giorni Lavorativi.
alla Carta e ad un documento di identità in corso di validità. 4. Per i Pagamenti di cui al comma 2 in una divisa di un Paese E.E.A. diversa
6. Per l’esecuzione del Pagamento il Titolare deve fornire gli eventuali dati richiesti dall’euro l’importo, previa c onversione, è a ccreditato al l’Intermediario del
al momento del conferimento de ll’ordine. Se nell’o rdine è stat o in dicato u n Beneficiario entr o il quar to Gi orno L avorativo da lla da ta d i r icezione a i sen si d el
Identificativo Unico, l’esecuzione può avvenire esclusivamente sulla base di questo comma 2 del presente articolo.
Identificativo Unico; la Ban ca non è tenuta ad e ffettuare ulte riori veri fiche con 5. Per alcuni tipi di Pagamento, il Titolare può indicare nell’ordine che il Pagamento
riguardo agli eventuali altri dati forniti. deve essere accreditato all’In termediario del Beneficiario in un a determinata data
futura. In ta l c aso, in dipendentemente da lla data d i present azione, l’ordine si
Articolo 10 - Servizio Pagamenti tramite internet considera ricevuto:
1. I l servizi o di pagamento tr amite internet è utilizzabile se condo le nor me - nel caso di ordine impartito tramite uno sportello automatico abilitato o tramite
contenute nel presente a rticolo n onché se condo le istruzi oni e le modalità i servizi disp ositivi via internet, il Giorno Lav orativo prece dente la data
pubblicate sul Sito. indicata da l Tit olare per l ’accredito al l’Intermediario del Bene ficiario; il
2. L’accesso al servizio avviene tramite utilizzo del Codice Utente e della Password termine è anti cipato al terzo Giorno Lavorativo precedente nel ca so di M AV e
consegnata o inviata al Titolare con le ca utele idonee a garantirne la riservatezza. di bollettini bancari;
All’atto del primo utilizzo, la Password deve essere modificata dal Titolare seguendo - nel c aso di o rdine impartito su s upporto c artaceo, due G iorni L avorativi
le istruzi oni rip ortate su l Sito. L a Password pu ò in seg uito essere m odificata ogni precedenti la data indic ata d al Ti tolare per l’accredito all ’Intermediario del
qualvolta ritenuto opportuno dal Titolare. Beneficiario; il ter mine è a nticipato al quarto G iorno L avorativo pre cedente
3. Per effettuare i Pagamenti il Titolare può: nel caso di MAV e di bollettini bancari;
- digitare il Codice Utente e la Pass word sul Sito per richiedere un nu mero di - nel caso di Pagamento in una divisa di un Paese E.E.A. diversa dall’euro, quattro
carta vir tuale, da utilizzare per effet tuare i l P agamento; al n umero di ca rta Giorni Lav orativi precedenti l a da ta indi cata da l Tit olare per l ’accredito
virtuale si applicano l’ obbligo di diligente cu stodia pr evisto all’art. 4 e gli all’Intermediario del Beneficiario.
obblighi di se gnalazione p revisti a ll’art. 8; il nu mero di cart a virtu ale pu ò 6. Dalla data di r icezione dell’ordine la B anca pu ò a ddebitare il rel ativo importo
essere utili zzato anche pe r eff ettuare Pagam enti tr amite tele fono presso gli sulla Carta.
Esercenti che accettano questa modalità; 7. Pe r i b onifici da ese guire i n d ata futura, la Banca pu ò, d al momento della
- digitare i l C odice Utente e l a P assword di rettamente s ui siti degli Eserce nti presentazione dell’ordine, rendere indisponibile l’importo necessario all’esecuzione,
convenzionati con Setefi (o altra società del Gruppo Intesa Sanpaolo); riducendo d i co nseguenza l’ importo d isponibile su lla Carta. Se il Titolare n e fa
- digitare il numero della Carta e la Password sui siti degli operatori commerciali richiesta, la Ban ca gli comunica verbalm ente l’eventuale eserc izio della suddetta
certificati MasterCard Secure Code o Verified by Visa per farsi identificare ed facoltà.
effettuare acquisti su tali siti. 8. L’importo del Pagamento a favore della Carta è accreditato non appena l’importo
4. Il Titolare può richiedere in qualunque momento il blocco del servizio mediante la medesimo è ricevuto dalla Banca, tenuto conto dei tempi tecnici necessari. Nel caso
specifica funzione prevista sul Sito. in cui il Paga mento sia in una divisa di un Paese E.E.A. diversa da ll’euro, il relativo
importo è accreditato sulla Carta, previa conversione in euro, entro il quarto Giorno
Articolo 11 - Revoca dell’ordine di Pagamento Lavorativo successivo a quello in cui l’importo medesimo è ricevuto dalla Banca.
1. L’ordine di Pagamento non può essere revocato dal Titolare, salvo che si tratti di
un bonifico con data futura oppure che la Banca vi consenta. Articolo 14 - Sospensione e rifiuto di Pagamenti da parte della Banca
2. L’ordine di bonifico con data futura può essere revocato entro il Giorno Lavorativo
precedente la data di ricezione come definita all’art. 13.

Intestatario Atencia manalo Edward


21/12/2010 16:02 Pagina 5 di 10
1. La Ban ca può sospendere o rifiutare l’esecuzione di un Paga mento se non sono Articolo 19 - Imputazione delle spese del Pagamento
soddisfatte le c ondizioni previste dal presente c ontratto o pe r alt ro giustificato 1. Il Titolare non può disporre:
motivo. - l’addebito al Beneficiario di spese inerenti il Pagamento dovute alla Banca
2. La Banca comunica la sospensione o il rifiuto al Titolare verbalmente (anche per - né l’adde bito a proprio carico di spese inerenti i l Pagam ento do vute
via tele fonica) o tra mite p osta e lettronica, indi cando, se p ossibile, l e relat ive all’Intermediario del Beneficiario.
motivazioni. A ta l fine il T itolare dev e comunicare alla Ban ca un pr oprio r ecapito 2. Se il Titolare dispone u n Pagam ento con i mputazione de lle s pese seco ndo
telefonico o di posta elettronica. modalità non consentite in base al comma 1, la Banca può rifiutare il Pagamento
3. In caso di sospensione, ai fini dell’esecuzione l’ordine si intende ricevuto dalla oppure ese guirlo applicando le s pese seco ndo qu anto previsto dal presente
Banca quando vengano meno le ragioni della sospensione stessa. contratto.

Articolo 15 - Registrazione dei Pagamenti Articolo 20 - Servizio informativo SMS


1. L’ accredito e l ’addebito su lla C arta rel ativo al le op erazioni di caricamento, di 1. Il servizi o pre vede l’invio, sull’utenza ce llulare indicata ne lla d omanda di
utilizzo e di estinzione è eseguito in base alle registrazioni effettuate, a seconda dei attivazione, di un messaggio SMS ogni vo lta c he si a rich iesta l’eff ettuazione di un
casi, dall’apparecchiatura presso la quale è stata eseguita l’operazione o dai sistemi Pagamento di i mporto supe riore a quello indi cato ne lla domanda. Il costo de i
informatici della Banca (o di società del Gruppo Intesa Sanpaolo). messaggi ri cevuti è adde bitato dire ttamente dal gestore tele fonico seco ndo le
proprie tariffe.
Articolo 16 - Richiesta di rettifica 2. Il se rvizio può essere sospeso o in terrotto in qualsiasi momento dalla Banca, che
1. Nel caso di: ne d à te mpestiva comunicazione a l Titolare tr amite SMS all’utenza in dicata nell a
- Pagamento per il quale n on è stat o prestat o il con senso oppure deriv ante domanda o per posta ordinaria.
dall’utilizzo non autorizzato della Carta (indicati anche come “Pagamenti non 3. Il Titolare può chiedere in qu alsiasi momento la disattivazione del servizio, alla
autorizzati”); Filiale o tramite sportello automatico.
- Pagamento eseguito in modo inesatto; 4. Se il servizio è attivo, non sussiste la responsabilità prevista al comma 4 lett. a) e
- mancata esecuzione di un Pagamento. al comma 5 lett. a) dell’art. 8.
Il Titolare può richiederne la rettifica a condizione di comunicare la circostanza alla
Banca secondo quanto previsto ai commi seguenti. Articolo 21 - Modifica delle norme e delle condizioni economiche
2. L a r ichiesta de ve essere presentata al la B anca per is critto senza in dugio non 1. L a B anca si riserva l a fa coltà di mod ificare uni lateralmente le n orme e le
appena il Titolare è in gr ado di rilevare il P agamento non autorizzato o eseguito in condizioni economiche applicate al contratto.
modo inesatto oppure la mancata esecuzione del Pagamento. La richiesta di rettifica 2. La facoltà di modifica è esercitata nel rispetto dei criteri e delle modalità stabilite
deve essere effettuata in ogni caso entro 13 mesi dalla data di addebito o accredito. dall’art. 126-sexies del D. Lgs. 1.9.1993, n. 385 (Testo Unico Bancario) e con almeno
3. Se il Titolare è non consumatore il termine di cui al comma 2 è di 60 giorni dalla due mesi di anticipo rispetto alla data di applicazione prevista; se il Titolare è un a
data di ad debito o accredito. Per al cuni tipi di A ddebito Diretto è pr evisto un microimpresa nei suoi confronti n on si a pplica il rinvio al Codice del Consumo
termine maggiore che è specificato nel Foglio Informativo (ad esempio per il servizio stabilito al comma 5 dell’art. 126-sexies. La modifica proposta dalla Banca si ritiene
ADUE il termine per richiedere la rettifica di un Pagamento non autorizzato è di 13 accettata s alvo che, p rima del la d ata p revista pe r l a s ua applicazione, i l Tit olare
mesi). comunichi a lla Ba nca che n on i ntende a ccettarla; t ale com unicazione e quivale a
recesso dal contratto.
Articolo 17 - Pagamenti non autorizzati 3. Se la modifica riguarda tassi di i nteresse o di cambio, essa può essere applicata
1. La B anca es amina la ri chiesta di rettifi ca ri cevuta ai sensi dell ’art. 16. Se il con effetto immediato e senza preavviso. Se la modifica è in senso sfavorevole per il
Pagamento risulti non autorizzato, rimborsa l’importo dello stesso, salvo che ricorra Titolare, l’applicazione immediata e senza preavviso è possibile solo se la modifica
uno dei casi di responsabilità del Titolare previsti all’art. 8. Resta salvo il diritto della stessa dipende da lla vari azione di ta ssi di rif erimento convenuti nel contratto; il
Banca di ottenere la resti tuzione de ll’importo rimb orsato qu alora sia Titolare è in formato de lla modifica in senso s favorevole dei t assi di interess e
successivamente dimostrato che il Pagamento era stato autorizzato. nell’ambito delle comunicazioni periodiche relative alla Carta inviate dalla Banca.
2. Tuttavia per i Pagamenti previsti all’art. 2 comma 1 lett. a): 4. Se il Titolare è non consumatore:
- se entro die ci gi orni lavorativi dalla ricezione de lla ri chiesta l’e same n on è - il comma 2 non si applica;
stato completato, la Banca accredita sulla Carta l’importo del Pagamento o il - la modifica è comunicata con preavviso di 10 giorni; la modifica proposta dalla
minor importo per il quale, a quel momento, il rimborso risulti spettante; Banca si ritiene a ccettata sa lvo che , pri ma de lla dat a previst a per la sua
- se, a seguito del completamento del suddetto esame, il rimborso accreditato applicazione, il Titolare comunichi alla Banca che non intende accettarla; tale
sulla Ca rta ri sulti i n tutto o in p arte non d ovuto, la B anca, entr o 12 0 gi orni comunicazione equivale a recesso dal contratto;
dalla ri cezione della ri chiesta, h a d iritto di p rocedere al ri addebito. D opo il - il comma 3 si applica; la B anca tu ttavia n on è tenu ta in nessun caso a
termine di 12 0 g iorni, la B anca n on pu ò e ffettuare il riadde bito, pur comunicare le modifiche sfavorevoli.
conservando il diritto di ottenere la restituzione dell’importo non dovuto.
Articolo 22 - Rendiconto dei Pagamenti - Comunicazioni periodiche o
Articolo 18 - Mancata o inesatta esecuzione di modifica delle norme e delle condizioni economiche
1. La Banca è responsabile in caso di mancata o inesatta esecuzione del Pagamento 1. La comunicazione della avvenuta esec uzione di Pa gamenti è ef fettuata d alla
a debito della Carta. Tuttavia la Banca non è responsabile: Banca me diante messa a dis posizione sul Sito di un rendi conto dei Pagamenti
- se l’o rdine di Pagamento n on è perv enuto a lla Ban ca dal ci rcuito tr amite il eseguiti nei tren ta gi orni p recedenti; al fine di visu alizzare ta le rendi conto, il
quale il Pagamento è stato disposto oppure è pervenuto in modo inesatto; Titolare deve accedere alla sezi one del Sito appositamente dedicat a di gitando i l
- se la Banca prova che l’Intermediario del Beneficiario ha ricevuto l’importo del Codice Utente e la Passw ord. L’accesso agli altri documenti resi dis ponibili sul Sit o
Pagamento nei tempi previsti dall’art. 13 e dall’art. 33; non richiede la digitazione di codici di sicurezza, essendo tali documenti privi di dati
- in caso di uso illecito della Carta da parte del Titolare. personali.
2. Ne l cas o in cui la B anca si a res ponsabile in base al comma 1, se l’importo del 2. Le al tre comunicazioni p reviste da lla n ormativa sulla tr asparenza bancaria,
Pagamento è stato già addebitato sulla Ca rta, a s eguito d ella r ichiesta a i s ensi incluse le comunicazioni de lle modifiche di cui al pre cedente articolo, sono re se
dell’art. 16, la Banca ripristina la situazione della Carta come se il Pa gamento non disponibili dalla B anca tra mite inte rnet e il Tit olare pu ò acce dervi utili zzando i
avesse avuto luogo; in alternativa al ripristino della Carta, il Titolare può chiedere di servizi dis positivi v ia internet (in ternet ba nking); in alcuni casi , s ono inviate da lla
mantenere l’esecuzione inesatta e ottenere l’eventuale rettifica. Banca all’indirizzo indicato in contratto.
3. In caso di mancata o inesatta esecuzione di un Pagamento a credito della Carta, la 3. Le comunicazi oni di cui a l p resente ar ticolo si intendono ri cevute d al giorno
Banca è responsabile nei confronti del Titolare se è di mostrato che essa ha ricevuto successivo a quello in cui sono messe a disposizione secondo le suddette modalità. È
l’importo d el Pagamento dall’Intermediario de l P agatore; questa re sponsabilità onere del Tit olare verif icare te mpo per tempo la messa a disposizione de lle
decorre dal momento in cui la Banca ha ricevuto l’importo del Pagamento. comunicazioni ed eventualmente tr asferirle su s upporto durev ole. Il Tit olare può
4. Nel caso in cui la Banca sia responsabile in base al comma 3, accredita l’importo chiedere alla Ban ca di ric evere le predette com unicazioni in fo rmato c artaceo
del Pagamento sulla Carta. all’indirizzo indicato in contratto.
5. L a Banca è in oltre res ponsabile di even tuali s pese e interessi i mputati per la
mancata o inesatta esecuzione del Pagamento. Articolo 23 - Durata e cessazione del contratto
6. La responsabilità della Banca non sussiste se la mancata o inesatta esecuzione è 1. Il contratto è a tempo indeterminato.
imputabile al Tit olare oppure se ricorre un c aso di e sclusione di responsabilità 2. I l Tit olare e la Banca p ossono re cedere in qu alsiasi moment o dan done
previsto dalla legge. comunicazione scritta all’altra parte con preavviso di almeno 15 giorni; tuttavia se il
7. Se il Titolare è non consumatore, i commi 2, 4 e 5 non si applicano. Titolare è c onsumatore, il ter mine di pr eavviso per il rec esso della Banc a è di
almeno due mesi. Il contratto cessa alla data di scadenza del preavviso.

Intestatario Atencia manalo Edward


21/12/2010 16:02 Pagina 6 di 10
3. L a Banca pu ò a ltresì re cedere dal contr atto senza p reavviso qualora ricorra u n 1. Per alcuni tipi di Ad debito Diret to ( ad ese mpio: se rvizio ADUE) il Tit olare pu ò
giustificato motiv o ai sensi del D. Lgs. n. 20 6/2005, dandone immediata disabilitare la Carta.
comunicazione; in tal c aso il c ontratto ces sa alla data di ricezione della predet ta 2. La r ichiesta di disabilitazione deve essere c omunicata per is critto al la Filia le
comunicazione. oppure mediante altra modalità consentita dalla Banca. La Banca esegue la richiesta
4. La Banca blocca l’operatività della Carta nella data di cessazione del contratto. La entro il Giorno Lavorativo successivo alla sua ricezione. La disabilitazione della Carta
Carta deve comunque essere sempre restituita alla Banca entro la data di cessazione a un tipo di Addebito Diretto comporta che non saranno eseguiti gli Addebiti Diretti
del contratto, a qualunque causa dovuta. di questo tipo a partire dalla data di efficacia della disabilitazione stessa.
5. Il ri mborso del l’importo mone tario resi duo cari cato sul la C arta dev e esser e 3. Per fruire nuovamente di un tipo di Addebito Diretto per il quale la Carta è stata
richiesto dal Titolare alla Banca entro 12 mesi dall’efficacia del recesso. disabilitata il Tit olare deve pre sentare una ric hiesta per iscritto alla Fili ale oppure
mediante altra modalità consentita dalla Banca. La Banca esegue la richiesta entro il
Articolo 24 - Reclami e ricorsi Giorno Lavorativo successivo alla sua ricezione.
1. Il Titolare pu ò presentare un re clamo all a B anca con le m odalità in dicate ne l
documento “Principali diritti del cliente”, disponibile nelle filiali e sul sit o internet Articolo 30 - Autorizzazione del Titolare all’esecuzione degli Addebiti
della Banca. Diretti
2. Se il Ti tolare non è sodd isfatto della risposta ricevuta o non h a ricevuto risposta 1. Se i l T itolare i ntende far ese guire sull a Carta A ddebiti Diretti di sposti d a u n
entro 30 giorni, prima di ricorrere al giudice può rivolgersi: Beneficiario deve rilas ciare un’apposita autorizzazione a f avore del Be neficiario
- all’Arbitro Bancario Finanziario (ABF); per sapere come rivolgersi all’Arbitro e stesso. L ’autorizzazione è relativ a all’e secuzione d i Adde biti Diretti in via
l’ambito del la sua c ompetenza si pu ò con sultare il sit o continuativa; per al cuni tipi di Ad debito Diretto (a d esem pio: servizi o AD UE )
www.arbitrobancariofinanziario.it, chiedere presso le filiali della Banca d’Italia l’autorizzazione può riguardare un singolo Addebito Diretto.
oppure chiedere alla Banca; 2. Nell’autorizzazione devono essere correttamente indicati tutti i dati richiesti, fra
- o al Conciliatore BancarioFinanziario, anche in assenza di preventivo reclamo; cui i dati identificativi del Beneficiario. Al fine di assicurare continuità all’esecuzione
il Regolamento del Conciliatore BancarioFinanziario può essere consult ato sul di Addebiti Diret ti, il Bene ficiario pu ò comunicare dirett amente all a Banca il
sito www.conciliatorebancario.it o chiesto alla Banca. cambiamento dei dati necessari per l’esecuzione in conseguenza di proprie esigenze
3. La Banca d ’Italia eser cita la vig ilanza sul l’attività sv olta d alla B anca in base al tecniche o organizzative.
presente contratto. Il Titolare ha diritto di presentare esposti alla Banca d’Italia. 3. L’aut orizzazione pu ò essere ri lasciata alla B anca o al Bene ficiario; tut tavia per
alcuni tipi di Ad debito Dirett o nel Fogl io Informativo pu ò es sere in dicato che
Articolo 25 - Microimprese l’autorizzazione deve essere rilasciata sempre al Beneficiario.
1. I soggetti rientranti nella categoria delle “microimprese” di cui al D. Lgs. n. 4. L’autorizzazione rilasciata alla Banca è data mediante firma dell’apposito modulo
11/2010 s ono e quiparati ai consumatori, con l ’eccezione del l’art. 26 c omma 4 , cartaceo. L’autorizzazione relativa a determinati tipi di Addebito Diretto può essere
dell’art. 31 comma 1 e de ll’art. 35 ai cui fini t ali s oggetti s ono considerati n on data anche:
consumatori. - tramite gli s portelli aut omatici del la Ban ca, se a bilitati a tale funzionalità,
mediante utilizzo della Carta e digitazione del PIN;
Articolo 26 - Lingua del Contratto - Legge applicabile - Copia del - tramite i servizi di spositivi via inte rnet (internet b anking) di cu i il Tit olare sia
contratto - Foro competente - Sanzioni intestatario, se previsto dalle funzionalità dei medesimi.
1. L a l ingua del contratto e de lle comunicazioni ne l corso del ra pporto è quel la 5. L’autorizzazione rilasciata al Beneficiario è data con le mod alità concordate fra
italiana. questi e il Titolare.
2. Il contratto è regolato dalla Legge Italiana. 6. Per t aluni ti pi di A ddebito Diretto il Titolare può fissare d ei limi ti
3. Il Cliente e, se diverso, il Titolare hanno diritto di ricevere a richiesta, copia del all’autorizzazione; se tali limiti sono comunicati al Be neficiario, la Banca ne tiene
contratto e del documento di sintesi aggiornato. conto solo se informata in tempo utile dal Beneficiario medesimo.
4. In cas o di co ntroversia co n un soggetto non co nsumatore, Foro competente è 7. L’e secuzione d i Ad debiti Diretti richie de in oltre adempimenti da parte del
anche quello dove ha sede legale la Banca. Beneficiario e dell’Intermediario del Be neficiario; l a Ban ca è estr anea a t ali
5. Per eventu ali vi olazioni della di sciplina in m ateria di servizi di pagam ento s ono adempimenti e p otrebbe n on es sere i mmediatamente a conoscenza del l oro
applicabili a carico degli intermediari sanzioni amministrative ai sensi dell’art. 32 del espletamento.
D. Lgs. n. 11/2010 e degli artt. 130 e ss. del Testo Unico Bancario. 8. L a B anca può rifiu tare l’i ncarico ri sultante da u na specifica autorizzazione
rilasciata dal Ti tolare. Se l’ autorizzazione è st ata r ilasciata alla Banca, ess a
comunica il rifiuto al Titolare con le modalità previste all’art. 14.
Sezione ADDEBITI DIRETTI
Articolo 31 - Modifica e revoca dell’autorizzazione
1. Il Titolare può in qualsiasi momento revocare l’autorizzazione nonché modificarne
Articolo 27 - Caratteristiche eventuali limiti. Tuttavia il Titolare, se è non consumatore (anche se microimpresa),
1. La presente sezione si applica: può esercitare tali facoltà se previste nel relativo Foglio Informativo e nei termini ivi
- al servizio RID: il servizio è effettuato mediante la procedura interbancaria RID indicati.
a cui deve avere aderito anche l’Intermediario del Beneficiario; 2. La comunicazione di revoca o di modifica deve essere effettuata con le modalità
- al servizio ADUE: il servizio è e ffettuato in conformità a qu anto previsto dalla previste all’art. 30 per i l ril ascio d ell’autorizzazione; essa è e fficace d al Giorno
procedura in terbancaria Se pa Direct De bit a cui deve avere a derito anche lavorativo successivo all a sua ricez ione da parte del la Ban ca. La B anca può
l’Intermediario del Beneficiario; comunque considerare la comunicazione efficace nello stesso giorno di ricezione. Se
- ad altri tipi di Addebito Diretto di cui la Banca consenta l’effettuazione. il Titolare presenta la comuni cazione di rev oca o di mod ifica al Bene ficiario, la
2. Le spe cifiche caratteristiche di ciascun tipo di A ddebito Diretto - tr a cui quelle Banca non è resp onsabile in ca so di ritar data o mancata trasmissione da parte del
relative al l’abilitazione o dis abilitazione dell a Car ta nonché all ’autorizzazione Beneficiario alla Banca stessa.
all’esecuzione - sono descritte nel relativo Foglio Informativo.
Articolo 32 - Rapporti tra Titolare e Beneficiario
Articolo 28 - Abilitazione della Carta 1. La Banca è estranea ai rapporti intercorrenti tra il Titolare e il Beneficiario a cui si
1. L a Carta è automaticamente a bilitata a d alcuni tip i di A ddebito Diretto ( ad riferiscono gli Addebiti Diretti.
esempio: servizio RID). 2. Il Titolare si impegna a rispettare quanto previsto nelle autorizzazioni rilasciate ai
2. Per fruire di alcuni tipi di Addebito Diretto (ad esempio: servizio ADUE) occorre Beneficiari e a ri solvere dirett amente c on i m edesimi eventu ali co ntestazioni
invece che il Titolare preventivamente richieda l’abilitazione della Carta. Se la Carta inerenti l’esecuzione degli Addebiti Diretti.
non è a bilitata a d un ti po di Adde bito Diretto, la Banca n on ese gue gli Addebiti Articolo 33 - Ricezione ed esecuzione degli Addebiti Diretti
Diretti di questo tipo che le pervengano, anche qualora il Titolare abbia rilasciato 1. L’ordine di Pagamento si considera ricevuto dalla Banca alla data di scadenza del
l’autorizzazione prevista all’art. 30. Pagamento – che deve essere successiva alla data in cui l’ordine perviene alla Banca
3. Per alcuni tipi di Addebito Diretto il Titolare può limitare l’abilitazione scegliendo - in dicata ne ll’ordine stes so d all’Intermediario del Beneficiario. Da t ale da ta la
tra le opzi oni messe a dis posizione dall a B anca, n onché modificare l e scelt e Banca può addebitare il relativo importo sulla Carta.
effettuate. 2. L’i mporto de l Pag amento è a ccreditato d alla Banca all ’Intermediario d el
4. Gli inte rventi di cui al comma 2 e 3 dev ono es sere comunicati per iscritto a lla Beneficiario entro il Giorno Lavorativo successivo a quello di ricezione o, nel caso di
Filiale oppure mediante altra modalità consentita dalla Banca. La Banca esegue la Pagamento in una divisa di un Paese E.E.A. diversa dall’euro, entro il quarto Giorno
richiesta entro il Giorno Lavorativo successivo alla sua ricezione. Lavorativo dalla data di ricezione.
Articolo 29 - Disabilitazione della Carta

Intestatario Atencia manalo Edward


21/12/2010 16:02 Pagina 7 di 10
Articolo 34 - Richiesta del Titolare di non eseguire singoli Addebiti è situ ato in un Paese E.E .A. purché si t ratti di un o d ei p aesi i ndicati n el F oglio
Diretti Informativo.
1. Il Tit olare può impedire l’ese cuzione d i u n sin golo Addebito Diretto mediante 3. O ltre alle n orme della presente sezio ne, ai bo nifici in dicati al comma 1 si
richiesta a lla Fi liale per iscrit to oppure mediante altra modali tà consen tita d alla applicano soltanto i seguenti articoli del presente contratto: 1, 2, 3 , 4, 5, 6, 7, 8, 9
Banca entro il Gi orno Lavorativo precedente la data di ricezione ai sensi del primo (commi 2, 5 e 6), 12, 13 (commi 2, 6, 7), 14, 15, 20, 21, 22, 23, 24, 25, 26.
comma dell ’art. 3 3. E’ fa coltà della Banca a ccogliere richies te pervenu te in un
momento successivo. Articolo 37 - Richiesta di rettifica - Bonifici non autorizzati - Mancata o
inesatta esecuzione di bonifici
Articolo 35 - Richiesta di rimborso 1. Nel caso di bon ifico no n autorizzato o e seguito in modo i nesatto oppure di
1. Entro il termine di 8 settimane dall’addebito sulla Carta il Titolare può chiedere il mancata ese cuzione di un b onifico, il Ti tolare pu ò rich iederne l a r ettifica a
rimborso dell’importo di un Addebito Diretto qualora siano soddisfatte entrambe le condizione di com unicare la circostanza per is critto in Fi liale senz a indugio e
seguenti condizioni: comunque entro 60 giorni dalla data di addebito o accredito.
a) al momento d el rilas cio l’ autorizzazione di cu i a ll’art. 30 non sp ecificava 2. A seguito de lla ric hiesta de l Titolare, se è d imostrata la res ponsabilità della
l’importo dell’Addebito Diretto; Banca:
b) l’i mporto de ll’Addebito D iretto s upera quello che il Tit olare avreb be potut o - in caso di b onifico non au torizzato a debit o della Carta, la Ban ca rimborsa al
ragionevolmente aspettarsi avuti presenti il suo precedente modello di spesa e le Titolare l’importo addebitato;
circostanze del caso. - in caso di mancata esecuzione di un bonifico a debito della Carta, se la Carta è
Per alcune ti pologie di Addebito Dir etto il ri mborso è effettu ato anche se n on stata c omunque addebitata, l a B anca ri mborsa al Tit olare l’i mporto
ricorrono le condizioni sub (a) e ( b); le tipologie di A ddebito Diretto per l e quali i l addebitato;
rimborso è incondizionato sono indicate nel relativo Foglio Informativo. - in caso di esecuzione inesatta di un bonifico, la Banca effettua la rettifica.
2. Il T itolare non co nsumatore ( anche nel caso in c ui s ia una m icroimpresa) p uò 3. In caso di mancata esecuzione di un bonifico a credito della Carta, se è dimostrata
chiedere il rimborso dell’importo di un Addebito Diretto se questa facoltà è prevista la sua responsabilità la Banca accredita sulla Carta l’importo del bonifico.
nel F oglio In formativo e nei ter mini ivi in dicati; tutt avia tale fa coltà p uò essere
limitata o esclusa dal Titolare stesso nell’autorizzazione. Articolo 38 - Bonifici disposti dal Titolare in data futura
3. L a ri chiesta v a fa tta per i scritto all a Fi liale oppure me diante a ltra modalità 1. La Banca può consentire al Titolare di indicare nell’ordine che l’esecuzione dello
consentita dalla Banca e deve esser e ac compagnata dalla pr ova de lle co ndizioni stesso sia avviata in una data futura; se il Titolare esercita tale s celta, l’ordine si
richieste; in assenza di tale prova la Banca non è tenuta al rimborso. considera ricevuto nella data indicata se questa coincide con un Gi orno Lavorativo,
oppure il primo Giorno Lavorativo successivo.
Sezione BONIFICI EXTRA E.E.A.
Articolo 39 - Revoca dell’ordine di bonifico
1. L’ordine di bonifico non può essere revocato dal Titolare, salvo che tale facoltà
Articolo 36 - Ambito di applicazione della sezione - Rinvio alle norme sia prevista nel relativo Foglio Informativo oppure che la Banca vi consenta.
delle sottosezioni precedenti 2. Si applica il comma 3 dell’art. 11.
1. Le norme della presente sezione si applicano:
- ai b onifici a de bito o a cre dito de lla C arta dis posti i n una divis a diver sa Articolo 40 - Esecuzione del bonifico
dall’euro e da quelle dei Paesi E.E.A.; 1. I termini per:
- ai bonifici a de bito della Carta quando l’Intermediario del Beneficiario non è - l’accredito al l’Intermediario del Beneficiario dell’importo di un b onifico a
situato in un Paese E.E.A.; debito della Carta;
- ai b onifici a credit o del la Carta quando l’In termediario del Pagatore n on è - l’accredito sulla Carta dell’importo di un bonifico ricevuto;
situato in un Paese E.E.A. sono indicati nel Foglio Informativo.
2. I b onifici tr amite il servizi o B onifico Eu ropeo Unico (B EU) s ono re golati d agli 2. In caso di bonifico in euro o in una divisa di un Paese E.E.A. a credito della Carta
articoli da 1 a 26 del presente contratto anche se l’altro Intermediario coinvolto non di applica l’art. 13 comma 8.

D. INFORMAZIONI RELATIVE ALLA COMMERCIALIZZAZIONE A DISTANZA


Essendo i l pre sente co ntratto st ipulato mediant e l’utilizzo di una t ecnica di che il Cliente comunichi alla Banca informazioni aggiuntive ris petto a qu elle gi à
comunicazione a distanza, in questa sezione: fornite. In questo cas o, entr o tre g iorni lavorativi ba ncari dalla co nclusione de l
- sono indicate alcune ulteriori norme contrattuali, contratto, la Banca com unica al Cliente la ne cessità delle suddette in formazioni
aggiuntive, mediante un messaggio nella sezione riservata del sito internet della
- sono fo rnite a l C liente T itolare de lla Carta de lle in formazioni in ag giunta a Banca;questo messaggio si conside ra ri cevuto dal Cliente nel momento del suo
quelle già contenute nelle altre sezioni del contratto. inserimento nella sezione riservata del sito internet della Banca.
Se la Banca invia il suddett o messaggio, il presente contratto si risolve con effetto
Conclusione del contratto immediato e la Carta n on è e messa. Se è an cora interessato il Cliente può quindi
Questo documento è stato predisposto dalla Banca utilizzando le informazioni fornite richiedere l’emissione di una Carta rivolgendosi direttamente alla Filiale.
dal Cliente sul sito internet della Banca stessa ed è messo a disposizione del Cliente
nella sezione rise rvata del s ito inter net in fo rmato elettronico me morizzabile su Esecuzione del contratto
supporto durevole. L’esecuzione del contratto inizia a cura della Banca entro qu attro giorni lavorativi
Il Cliente sottoscrive la presente proposta contrattuale con la propria firma digitale e bancari dalla conclusione del contratto stesso mediante invio della Carta all’indirizzo
la invi a alla Banca m ediante i servizi vi a inte rnet. L’i nvio deve avve nire entro 15 di residenza (oppure al d iverso indirizzo indicato nella sezione B. Dati del cliente e
giorni dalla messa a disposizione del documento; trascorso tale termine, non sarà più dati dei prodotti o servizi richiesti).
possibile sottoscrivere questa proposta contrattuale; se interess ato, il C liente dovrà
presentare una nuova richiesta di emissione della Carta. Diritto di recesso del Cliente - Termine per l’esercizio del diritto
Ricevuta l a su ddetta pr oposta s ottoscritta d al Cliente, la B anca invi a la propri a Il Cliente ha diritto di recedere dal contratto, senza penalità e senza d over indicare
accettazione, con fi rma di gitale, a l C liente stess o s ulla p arte priv ata del sit o il motivo, entro 14 giorni lavorativi dalla data di conclusione del contratto stesso.
internet.
Il contratto si considera concluso nel momento in cui il Cliente sottoscrive, con firma Modalità per l’esercizio del diritto di recesso
digitale, l ’attestazione di aver ri cevuto l’accettazione della B anca e l a i nvia a lla L’eventuale com unicazione di rec esso deve e ssere spedi ta, entr o il ter mine di 1 4
Banca stessa. giorni sopra indicato, mediante lettera raccomandata con avviso di ri cevimento al
seguente indirizzo:
Questionario per l’adeguata verifica della clientela – Condizione
risolutiva del contratto Intesa Sanpaolo S.p.A.
Sulla base delle informazioni fornite dal Cliente nella sezione B del contratto ai sensi Servizi Online
dell’art. 15 d el d. lgs. n. 2 31/2007, la Ban ca pr ocede ad effettu are le verifiche Via Nizza, 280 - Lingotto - 10126 TORINO
previste dalla le gge. . In base all’esito di tali verifiche può sussistere la necessità

Intestatario Atencia manalo Edward


21/12/2010 16:02 Pagina 8 di 10
Conseguenze dell’esercizio del diritto di recesso
Se il Cliente comunica il recesso dal contratto si applica quanto previsto dall’art. 23 Fondi di garanzia
riportato nella sezione C – Norme. Il credito relativo agli importi caricati sulla Carta non è coperto da fondi di garanzia.
Il Cliente deve p agare i costi del le operazioni e ffettuate prima de ll’efficacia de l
diritto di recesso, second o quanto pr evisto nelle condizioni economiche ri portate
nella sezione A Documento di sintesi.

E. ALTRI DOCUMENTI

REGOLAMENTO BONUS INTESA SANPAOLO


La s ottoscrizione del contratto d i carta prepagata Superflash (d i s eguito: Carta) norma entro il mese successivo, con valuta corrispondente all’ultimo giorno di tale
comporta l’automatica adesione del Cliente a Bonus Intesa Sanpaolo. mese. La de terminazione di det to importo è effettuata dalla Banca sulla base delle
risultanze contabili a propria disposizione.
Articolo 1. L’iniziativa Bonus Inte sa Sanp aolo per mette al C liente di e ffettuare
acquisti a prezzi scontati presso i punti vendita convenzionati Bonus Intesa Sanpaolo Articolo 4. I dati delle operazioni effettuate dal Cliente nell’ambito dell’iniziativa
(quali distributori di carburanti, g rande d istribuzione, ecc. ), e sercizi commerciali Bonus Intesa Sanpaolo sono consultabili visualizzando la movimentazione della Carta
che h anno sti pulato apposite co nvenzioni con la Banca (di segu ito: Esercizi attraverso il Sito o presso gli sportelli automatici.
Convenzionati). Il vantaggio per il Cliente consiste nell’attribuzione di sconti concessi
al Cliente stess o dai singoli E sercizi Co nvenzionati in f orza delle sudde tte Articolo 5. La Banca può modificare in qualsiasi momento il contenuto di Bo nus
convenzioni stip ulate co n la Banca. L’in dicazione aggi ornata degli E sercizi Intesa Sanpaolo e i l presente Regolamento. In particolare, la Banca può modificare
Convenzionati e degli sconti praticati è disponibile sul sito internet della Banca. l’iniziativa per p orre a disposizione dei clienti nu ove opp ortunità di e ffettuare
acquisti a prezzi scontati. Resta in ogni caso salvo il diritto del Cliente di ricevere gli
Articolo 2. Per usufruire dello sconto è necessario che il p agamento del prodotto sconti gi à maturati. L a versi one de l Re golamento te mpo pe r te mpo in vigore è
acquistato sia e ffettuato tr amite la Carta. Pres so alcuni Eser cizi C onvenzionati è pubblicata sul sito internet della Banca ed è disponibile presso le filiali.
possibile us ufruire d ello sco nto anche p agando con bo nifico ba ncario o co n RID
bancario. La Banca potrà concordare con gli Esercizi Convenzionati altre forme di Articolo 6. L’iniziativa Bonus Intesa Sanpaolo scade il 31.12.2010. Prima di allora
pagamento che verranno per tempo comunicate alla clientela. la Banca può comunque sospendere o interrompere l’iniziativa in caso di giustificato
motivo, res tando i n ogni caso s alvo i l diri tto de l cliente di ri cevere gli s conti già
Articolo 3. Lo sconto concesso dagli Esercizi Convenzionati è attribuito al Cliente maturati. In prossimità della s cadenza la Ban ca comunicherà l’eventu ale rinn ovo
in un mom ento succe ssivo a q uello dell’a cquisto, cioè in v ia po sticipata; dell’iniziativa.
l’ammontare dello sconto è attri buito al Cl iente con accredito sulla Carta. All’atto
dell’operazione di ac quisto il Client e deve quindi corrispondere l’inte ro impo rto Articolo 7. La Banca è estr anea a l ra pporto di compraven dita tra Cli ente ed
dovuto. L’importo totale de gli scon ti rel ativi ag li acq uisti effettuati da l Cliente Esercizi Convenzionati e a ogni eventuale connessa controversia.
nell’arco di ci ascun mese s olare è ac creditato sulla Carta in un’uni ca soluzione, di

DICHIARAZIONI CONCLUSIVE E FIRME

Il Cliente Titolare della Carta:


 dichiara di stipulare i contratti contenuti nel presente atto in qualità di
X consumatore microimprese NON consumatore
 prende atto che:
(a) al momento dell’emissione della Carta non è possibile usufruire dei seguenti servizi di pagamento:
 MAV, bollettini bancari, bollettini postali, bollettini ICI e altri documenti di pagamento;
 Pagamenti in data futura;
 bonifici diversi dal Bonifico Italia e dal Bonifico Europeo Unico;
 Addebiti Diretti; è tuttavia possibile disporre Pagamenti RID a favore dei Beneficiari indicati nel Foglio Informativo della Carta;
 accredito di pensioni;
L’attivazione dei servizi al momento ancora non disponi bili sarà resa nota sul S ito; è p ossibile ottenere informazioni sull’att ivazione dei
suddetti servizi rivolgendosi alla Filiale;
(b) con riguardo ai Pagamenti inere nti le procedure di Addebit o Diretto RID, gli arti coli 19, 33 e 3 5 della sezione C- Norme a decorrere si
applicheranno dal 5 luglio 2010;
(c) il Documento di Sintesi è inviato con periodicità annuale;
 dichiara di avere già ricevuto l’informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13 del d.Lgs. n. 196/2003

Padova Atencia manalo Edward

 Firma del Cliente Titolare della Carta

Intestatario Atencia manalo Edward


21/12/2010 16:02 Pagina 9 di 10
Carta prepagata Superflash: Proposta contrattuale del Cliente
Approvazioni specifiche ai sensi dell’art. 1341 cod. civ.

Spett.le
CASSA DI RISPARMIO DEL VENETO S.p.A.
Filiale di C.so Milano, 128/130-35137 Padova

Con riguardo alla proposta contrattuale sottoscritta in data odierna con la quale ha richiesto l’emissione di una carta prepagata Superflash a
proprio nome, il sottoscritto dichiara di approvare specificamente le seguenti norme, ai sensi dell’art. 1341 cod. civ.

Sezione C- Norme

art. 4 comma 2 custodia Carta, PIN e Codici


art. 7 sospensione della Carta
art. 8 comma 3 opponibilità della denuncia di smarrimento, di furto, di appropriazione indebita o di utilizzo non autorizzato
art. 10 comma 4 custodia numero di carta virtuale
art. 14 sospensione e rifiuto di Pagamenti
art. 15 comma 1 registrazione dei Pagamenti
art. 17 comma 2 Pagamenti non autorizzati - riaddebito importo non dovuto
art. 18 comma 1 responsabilità della Banca per mancata o inesatta esecuzione di Pagamenti
art. 21 modifica delle norme e delle condizioni economiche
art. 22 modalità inoltro comunicazioni periodiche
art. 23 durata e cessazione del contratto
art. 26 comma 4 foro competente
art. 32 comma 2 obblighi verso i Beneficiari
art. 37 responsabilità della Banca per bonifici non autorizzati e per mancata o inesatta esecuzione di bonifici

Sezione E – Altri Documenti


Regolamento Bonus Intesa Sanpaolo
art. 5 modifica del contenuto di Bonus Intesa Sanpaolo
art. 6 sospensione o interruzione di Bonus Intesa Sanpaolo

Padova Atencia manalo Edward

à Firma del Cliente Titolare della Carta

Intestatario Atencia manalo Edward


21/12/2010 16:02 Pagina 10 di 10
Carta prepagata Superflash: Accettazione della Banca

Gentile
Atencia manalo Edward

Abbiamo ricevuto la proposta contrattuale, da Lei sottoscritta con firma digitale, che di seguito trascriviamo integralmente.

INIZIA

Spett.le
CASSA DI RISPARMIO DEL VENETO S.p.A.
Filiale di C.so Milano, 128/130-35137 Padova

Dopo aver esaminato questo documento – in precedenza messo a disposizione sul sito internet della Banca in formato elettronico memorizzabile su
supporto durevole – il sottoscritto chiede l’emissione di una carta prepagata Superflash a proprio nome secondo quanto di seguito riportato.

INDICE
A. DOCUMENTO DI SINTESI 1
Documento di sintesi della carta PREPAGATA superflash (n. 001 del 21/12/2010 ).................................................................................................................1
B. DATI DEL CLIENTE E DATI DEI PRODOTTI O SERVIZI RICHIESTI 2
DATI DEL CLIENTE CHE CHIEDE L’EMISSIONE DELLA CARTA E NE DIVIENE TITOLARE .................................................................................................................2
DATI DELLA CARTA.................................................................................................................................................................................................2
C. NORME 3
D. INFORMAZIONI RELATIVE ALLA COMMERCIALIZZAZIONE A DISTANZA 8
E. ALTRI DOCUMENTI 9
DICHIARAZIONI CONCLUSIVE E FIRME 9
 Firmato ...................................................................................................................................................................................................9
 Firma della Banca.....................................................................................................................................................................................9

A. DOCUMENTO DI SINTESI
La Banca ed il Cliente concordano che questo documento di sintesi deve intendersi parte integrante del contratto cui è unito che verrà stipulato con l’accettazione da
parte della Banca della presente proposta contrattuale del Cliente.
Questo documento di sintesi indica le condizioni economiche applicate al rapporto.

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA CARTA PREPAGATA SUPERFLASH (N. 001 DEL 21/12/2010 )
CONDIZIONI ECONOMICHE
Abbreviazioni e definizioni utilizzate nella indicazione delle condizioni POS apparecchiatura installata presso gli esercenti
per l’utilizzo della Carta, tramite la quale
economiche: avviene l’operazione di pagamento.
Altre banche banche non appartenenti al Gruppo bancario
Intesa Sanpaolo;
Banche Gruppo banche appartenenti al Gruppo bancario Intesa  Canone carta primo anno 0,00
Sanpaolo;  Addebito canone primo anno a carico di T
ATM sportelli automatici bancari da cui è possibile  Canone carta anni successivi 9,90
effettuare operazioni con la Carta;  Addebito canone anni successivi a carico di T
c/c conto corrente;
Cst/ric o Costo ric abbreviazioni di “costo ricarica”; indica il costo
 Costo sostituzione carta 0,00
di ciascuna operazione di ricarica della Carta,  Costo prelievo in Filiale 0,00
secondo la modalità con cui tale operazione è  Costo prelievo da ATM banca 0,00
effettuata;  Costo prelievo da ATM banche Gruppo 0,00
Emis. Emissione;  Prelievo da ATM altre banche in euro 2,00
Filiale la filiale della Banca, scelta dal Cliente, cui è
inviata la proposta contrattuale
 Prelievo da ATM altre banche non in euro 5,00
Numero carta virtuale apposito codice (noto anche con il nome di Pan  Costo pagamento tramite POS in euro
virtuale) che il Cliente deve chiedere per  Costo pagamento tramite POS non in euro 1,00
effettuare operazioni di pagamento tramite  Costo richiesta numero carta virtuale 0,00
internet;

Intestatario Atencia manalo Edward


21/12/2010 16:02 Pagina 1 di 9
 Costo prima ricarica in Filiale 0,00 del Gruppo
 Costo emissione rendiconto periodico 0,70  Commissione disp. Bonifico ordinario Italia e
 Costo emis. rendiconto periodico on line 0,00 BEU in Filiale domiciliato su filiali di altre
Banche
 Costo emis. comunicazione di legge 0,70
 Commissione pagamento bollettini postali
 Costo emis. comunicaz. di legge on line 0,00
aziende convenzionate
 Costo ric in Filiale con addebito di c/c 2,50
 Commissione pagamento bollettini postali
 Cst/ric Filiale con versamento contanti 1,00 premarcati
 Cst/ric da ATM con vers. contanti 0,00  Commissione pagamento bollettini postali
 Cst/ric da ATM con carta banche Gruppo 1,00 bianchi
 Costo ric da ATM con carta altre banche 2,00
 Costo ric on line con addebito di c/c 1,00
 Cst/ric on line con carta banche Gruppo 1,00 AVVERTENZE
 Costo ric on line con carta altre banche 2,00  Ogni altra eventuale condizione economica qui non prevista si applica
 Costo rimborso con estinzione 0,00 nella misura indicata nel Foglio Informativo relativo alla Carta, a
 Costo ricarica automatica disposizione del pubblico.
 Imposta di bollo rendiconto periodico cartaceo  Le condizioni “Addebito canone primo anno a carico di” e “Addebito
canone anni successivi a carico di” riguardano esclusivamente
 Blocco carta per furto o smarrimento
l’emissione di una carta Superflash in convenzione (legata cioè al
 Commissione su domiciliazione bollette codice SIA di un’Azienda Cliente) e indicano il soggetto che si fa carico
 Commissione su addebito RID Commerciale del canone annuale della carta (“C” indica che il canone annuale è a
 Commissione su addebito RID Veloce carico dell’Azienda Cliente, “T” indica che il canone annuale è a
 Commissione disp. Bonifico ordinario Italia e carico del titolare della carta).
BEU on line o da ATM abilitati
 Commissione disp. Bonifico ordinario Italia e
BEU in Filiale domiciliato su filiali di Banche

B. DATI DEL CLIENTE E DATI DEI PRODOTTI O SERVIZI RICHIESTI

DATI DEL CLIENTE CHE CHIEDE L’EMISSIONE DELLA CARTA E NE DIVIENE TITOLARE
Cognome e nome Atencia manalo Edward
Nato a Filippine
Data di nascita 07/06/1986
Codice fiscale TNCDRD86H07Z216V
Residenza Via Giuseppe Durer 36 Int. 9, 35132 Padova PD Italia
Telefono fisso
Telefono cellulare 3279933372
E-mail

QUESTIONARIO PER L’ADEGUATA VERIFICA DELLA CLIENTELA (ai sensi dell’art. 15 del d. lgs. n. 231/2007)
Al fine di adempiere ad obblighi di legge in materia di prevenzione dell’utilizzo del sistema finanziario a scopo di riciclaggio dei proventi di attività criminose e di
finanziamento del terrorismo, durante la fase preliminare di richiesta della Carta sono stati domandati al Cliente alcuni dati personali. Il conferimento dei dati è obbligatorio. Il
trattamento dei dati sarà svolto per le predette finalità anche con strumenti elettronici e solo da personale incaricato in modo da garantire gli obblighi di sicurezza e la loro
riservatezza. I dati non saranno diffusi, ma potranno essere comunicati ad Autorità e Organi di Vigilanza e Controllo.
Il Cliente Titolare della Carta, consapevole della responsabilità penale derivante da mendaci affermazioni in questa sede, dichiara che i dati identificativi e le altre
informazioni riprodotte nella presente sezione corrispondono al vero e a quanto da egli stesso comunicato alla Banca durante la fase preliminare di richiesta della Carta.

Scopo prevalente del rapporto ALTRO


Attività/Professione ALTRO
Sotto Professione
Stato dell’attività economica prevalente ITALIA
Provincia dell’attività economica prevalente PADOVA

Per “Persone politicamente esposte” si intendono le persone fisiche cittadine di altri Stati comunitari o di Stati extracomunitari che occupano o hanno occupato importanti
cariche pubbliche come pure i loro familiari diretti o coloro con i quali tali persone intrattengono notoriamente stretti legami, individuate sulla base dei criteri di cui
all’Allegato tecnico al presente decreto.

Preso atto della suddetta definizione, il Cliente dichiara di NON essere “Persona politicamente esposta”.

DATI DELLA CARTA


Numero Contratto IBAN Codice utente Importo massimo carta
10.000,00 euro

Intestatario Atencia manalo Edward


21/12/2010 16:02 Pagina 2 di 9
Limiti operativi
Prelievo giornaliero presso ATM Pagamenti giornalieri Bonifici
500,00 euro Saldo carta Saldo carta

Limiti ricariche in Filiale Limiti ricariche presso ATM Limiti ricariche on line
in contanti addebito in con carta della con carta di banche addebito in con carta della con carta di banche
c/c Banca/Gruppo extra Gruppo c/c Banca/Gruppo extra Gruppo
3.000,00 euro 3.000,00 euro 3.000,00 euro 500,00 euro 3.000,00 euro 3.000,00 euro 500,00 euro

Limiti operazioni “micropagamenti senza digitazione PIN”


importo massimo per singola
operazione
25 euro

INDIRIZZO DI SPEDIZIONE DELLA CARTA


(da compilare solo se il Cliente intende ricevere la Carta ad un indirizzo diverso da quello sopra indicato come residenza)
Il cliente richiede la spedizione della carta e della busta contenente il PIN e la Password per l’utilizzo mediante internet, presso il seguente
indirizzo:
Indirizzo di spedizione Via Durer 36 36, 35132 Padova PD Italia

C. NORME
Sito sito internet della Banca che stipula il contratto di
Sezione NORME GENERALI emissione della Carta;
Articolo 1 - Definizioni Titolare persona fisica o giuridica che utilizza la Carta.
1. Nel presente contratto si intende per:
Addebito Diretto Pagamento a debito della Carta eseguito dalla Banca Articolo 2 - Caratteristiche della Carta
sulla base di un ordine del Beneficiario 1. Il Titolare può compiere con la Carta Pagamenti tramite i circuiti di pagamento i
preventivamente autorizzato dal Titolare; cui marchi sono indicati sulla Carta stessa, nonchè le altre tipologie di Pagamento
Banca del Gruppo banca del Gruppo Intesa Sanpaolo (diversa dalla indicate in contratto, entro il limite costituito dal saldo della Carta e, inoltre, entro
Banca presso cui è sottoscritto il presente contratto) gli specifici limiti indicati in contratto. In particolare la Carta consente di:
ove è possibile compiere alcuni tipi di Pagamento; a) effettuare Pagamenti presso gli Esercenti, anche su internet o con la
l’elenco aggiornato delle Banche del Gruppo è modalità contactless di cui al successivo art. 9, comma 2;
indicato nel Foglio Informativo della Carta; b) effettuare prelievi in contante presso le filiali della Banca e delle Banche del
Beneficiario soggetto destinatario di un Pagamento a debito della Gruppo e presso gli sportelli automatici abilitati;
Carta; può essere un Esercente; c) disporre bonifici presso le filiali della Banca, presso gli sportelli automatici
Carta carta prepagata emessa su richiesta del Cliente; abilitati o attraverso i servizi dispositivi via internet (internet banking) se il
Cliente persona fisica o giuridica che chiede l’emissione della Titolare vi abbia aderito;
Carta. Di regola coincide con il Titolare; non coincide d) disporre l’accredito sulla Carta di stipendi, pensioni o, in genere, di
nel caso di Cliente che chiede l’emissione della Carta emolumenti e bonifici;
a favore di un terzo; e) effettuare il Pagamento di bollettini postali e altri documenti di pagamento –
Codici Codice Utente (stampato sul retro della Carta) e purché emessi da soggetti convenzionati con la Banca - presso gli sportelli
Password attribuiti alla Carta per l’utilizzo mediante automatici abilitati o attraverso i servizi dispositivi via internet (internet
internet; banking) se il Titolare vi abbia aderito; l’elenco aggiornato delle tipologie dei
Esercenti esercenti convenzionati presso cui la Carta è Pagamenti effettuabili e dei soggetti convenzionati è indicato nel Foglio
utilizzabile; Informativo della Carta;
Filiale filiale della Banca presso cui è sottoscritto il presente f) disporre Addebiti Diretti; l’elenco aggiornato delle tipologie di Addebiti
contratto; Diretti effettuabili è indicato nel Foglio Informativo della Carta (ad es.
Giorno Lavorativo un giorno nel quale la Banca è operativa nella domiciliazione di determinati tipi di utenze tramite procedura RID).
prestazione dei servizi di Pagamento; l’elenco dei 2. La Carta può essere avvalorata fino ad un importo massimo di 10.000 euro.
giorni considerati Giorni Lavorativi è disponibile Pertanto, l’accredito sulla Carta di stipendi, pensioni o, in genere, di bonifici è
presso le filiali; eseguito dalla Banca a condizione che il saldo complessivo della Carta non superi il
Identificativo Unico combinazione di lettere, numeri o simboli che valore di 10.000 euro. Se l’importo da accreditare determina il superamento di tale
individuano un rapporto interessato dall’operazione valore, la Banca non esegue l’accredito e pone l’importo non accreditato a
di Pagamento o il Beneficiario (ad esempio, il codice disposizione del Titolare presso la Filiale, provvedendo ad avvisare il Titolare
IBAN); medesimo; tuttavia, quando l’accredito sulla Carta è disposto presso la Banca o
Pagamento operazione comportante il trasferimento di fondi; presso una Banca del Gruppo e l’importo da accreditare è superiore a 10.000 euro,
ove non diversamente precisato, indica operazioni l’ordine di accredito è rifiutato.
sia a debito che a credito della Carta; non rientrano 3. La validità della Carta è di 4 anni. La Carta in scadenza viene sostituita su
in tale ambito le operazioni previste all’art. 2, iniziativa della Banca; non è previsto in questo caso un costo di riemissione della
comma 2 del D. Lgs. n. 11/2010; Carta. La Carta non viene sostituita automaticamente dalla Banca se la stessa, 60
Paese E.E.A. Stato appartenente all’Area Economica Europea; ne giorni prima della data di scadenza, risulti inutilizzata da oltre un anno o se il
fatto parte gli Stati dell’Unione Europea nonchè Titolare non abbia provveduto al pagamento di tutto quanto nel frattempo dovuto
Norvegia, Islanda e Liechtenstein; alla Banca; verificandosi una di tali condizioni, il contratto cessa alla data di
Pagatore soggetto che effettua un Pagamento a credito della scadenza della Carta.
Carta;
PIN codice personale segreto attribuito alla Carta; Articolo 3 - Titolarità della Carta
Intermediario del Beneficiario il prestatore di servizi di pagamento scelto dal 1. Titolare della Carta è il Cliente oppure il diverso soggetto da questi indicato nel
Beneficiario; tale ruolo può essere rivestito dalla contratto.
Banca; 2. Se il Titolare della Carta è un minore, il Cliente che ne chiede l’emissione:
Intermediario del Pagatore il prestatore di servizi di pagamento scelto dal - autorizza il minore a effettuare i Pagamenti previsti dal presente contratto,
Pagatore; tale ruolo può essere rivestito dalla Banca; con esonero della Banca da qualsiasi responsabilità al riguardo;

Intestatario Atencia manalo Edward


21/12/2010 16:02 Pagina 3 di 9
- assume i diritti, le facoltà, gli obblighi e gli oneri attribuiti dal presente uso fraudolento o non autorizzato. La Banca comunica la sospensione al Titolare - se
contratto, fino al compimento della maggiore età del Titolare; in caso di possibile preventivamente oppure immediatamente dopo - verbalmente (anche per
contratto sottoscritto da ambedue i genitori, i suddetti diritti e facoltà via telefonica) o per iscritto, all’indirizzo indicato in contratto oppure tramite posta
possono essere esercitati da ciascun genitore in via disgiunta. elettronica; a tal fine il Titolare deve comunicare alla Banca un proprio recapito
3. La Carta può essere utilizzata solo dal Titolare e non può essere ceduta o data in telefonico o di posta elettronica.
uso a terzi. Tuttavia, se il Titolare della Carta è una persona giuridica, l’utilizzo può 2. Sempre per motivi di sicurezza o in caso di utilizzo errato, le apparecchiature
essere attribuito a un amministratore o dipendente o collaboratore della medesima. presso cui la Carta è utilizzabile possono trattenere la Carta stessa. In tali casi il
In tal caso: Titolare è tenuto a prendere contatto con la Filiale.
- l’utilizzo della Carta avviene sotto la esclusiva responsabilità del legale
rappresentante della persona giuridica; Articolo 8 - Smarrimento, furto, appropriazione indebita o utilizzo non
- ogni comunicazione alla Banca, in qualsiasi forma (scritta, telefonica o autorizzato - Responsabilità per l’utilizzo non autorizzato
verbale), inerente il presente contratto, deve provenire da soggetto che la 1. Non appena a conoscenza dello smarrimento, del furto, dell’appropriazione
Banca sia in condizione di identificare validamente come soggetto autorizzato indebita o in generale di un uso non autorizzato della Carta, del PIN o dei Codici, il
a rappresentare la persona giuridica Titolare della Carta; in mancanza la Titolare deve:
comunicazione si intende non ricevuta. – chiedere immediatamente il blocco della Carta telefonando, in qualunque
4. Le comunicazioni relative al presente contratto effettuate dalla Banca al Cliente momento, al numero telefonico comunicato dalla Banca, che offre copertura 24 ore
sono pienamente efficaci anche nei confronti del Titolare; ugualmente le su 24, fornendo le informazioni indispensabili per procedere al blocco della Carta (e
comunicazioni relative al presente contratto effettuate dalla Banca al Titolare sono cioè almeno il proprio nome, cognome, luogo e data di nascita), e annotando il
pienamente efficaci anche nei confronti del Cliente. “numero di blocco” che gli viene comunicato dall’operatore nel corso della
telefonata;
Articolo 4 - Consegna e custodia della Carta – entro 48 ore dal momento del blocco, presentare denuncia alle Autorità di Polizia,
1. La Banca consegna la Carta, il PIN e i Codici al Titolare, il quale non appena in oppure, in alternativa alla denuncia, e nel solo caso di smarrimento, attestarlo con
possesso della Carta, deve apporre la propria firma nello spazio appositamente una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, resa di fronte ad un pubblico
predisposto. ufficiale;
2. Il Titolare deve custodire con ogni cura la Carta, il PIN e i Codici, adottando le – entro due giorni lavorativi dal momento del blocco, confermare la segnalazione
misure idonee a garantirne la sicurezza; il PIN e la Password devono restare segreti e telefonica, recandosi personalmente presso qualsiasi filiale della Banca oppure
non essere riportati sulla Carta né conservati insieme ad essa. inviando lettera raccomandata, telefax o telegramma all’indirizzo indicato
dell’operatore telefonico o dal Sito, indicando il numero di blocco e fornendo in ogni
Articolo 5 - Utilizzo e sostituzione della Carta – Informazioni caso copia della denuncia o la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà.
preliminari all’esecuzione di Pagamenti 2. In caso di impossibilità di utilizzo del numero telefonico, il Titolare deve
1. Le modalità di utilizzo della Carta sono indicate nel presente contratto e nelle comunque segnalare nel più breve tempo possibile l’accaduto ad una filiale della
istruzioni operative consultabili sul Sito. La Carta è utilizzabile anche all’estero nei Banca, recandosi personalmente oppure inviando lettera raccomandata, telefax o
Paesi ove sono disponibili i circuiti internazionali cui la Carta è abilitata. telegramma e fornendo copia della denuncia o la dichiarazione sostitutiva di atto di
2. In caso di difettoso funzionamento delle apparecchiature sulle quali la Carta è notorietà.
utilizzabile, il Titolare è obbligato a non effettuare operazioni e così pure in caso di 3. La segnalazione è opponibile alla Banca:
deterioramento o danneggiamento della Carta; in quest’ultimo caso il Titolare deve a) se effettuata telefonicamente al Numero Verde, dal momento in cui il Titolare
consegnare la Carta alla Banca nello stato in cui si trova. riceve il numero del blocco da parte dell’operatore;
3. La Banca si riserva di sostituire la Carta o il PIN per ragioni di efficienza o di b) se effettuata tramite il Sito, dal momento in cui attraverso lo stesso Sito viene
sicurezza. La sostituzione dovuta a smarrimento, sottrazione o contraffazione comunicato il numero di blocco;
avviene a condizione che il Titolare abbia trasmesso la documentazione prevista dal c) se effettuata personalmente alla filiale della Banca, dal momento in cui la
successivo articolo 8 e con facoltà per la Banca di addebitare i costi previsti nel segnalazione è effettuata;
contratto. d) se effettuata mediante lettera raccomandata, telefax o telegramma, dalle ore
4. Prima della esecuzione di un Pagamento il Titolare può chiedere informazioni 24.00 del giorno della ricezione, a condizione che la comunicazione sia pervenuta
specifiche sui tempi massimi di esecuzione e sulle spese del Pagamento stesso. La nell’orario di apertura dello sportello, salvo i casi di forza maggiore (ivi compreso lo
Banca fornisce le informazioni in Filiale verbalmente. sciopero del personale della Banca).
4. Prima del momento in cui la segnalazione è opponibile alla Banca, la
Articolo 6 - Caricamento della Carta responsabilità del Titolare è regolata secondo le norme di legge. Pertanto:
1. Per poter utilizzare la Carta deve essere caricato sulla Carta stessa un importo a) salvo il caso in cui il Titolare abbia agito con dolo o colpa grave ovvero non abbia
monetario, entro il valore massimo di 10.000 euro. adottato le misure idonee a garantire la sicurezza della Carta, del PIN o dei Codici, il
2. Il caricamento può essere effettuato, anche da un terzo, con una delle seguenti Titolare sopporta per un importo comunque non superiore complessivamente a 150
modalità: euro la perdita derivante dall’utilizzo indebito della Carta conseguente al suo furto o
- presso gli sportelli automatici abilitati della Banca o delle Banche del Gruppo, smarrimento;
mediante utilizzo di una carta abilitata ai circuiti PagoBancomat o VISA o b) qualora abbia agito in modo fraudolento o non abbia adempiuto ad uno o più
MasterCard, anche se non emessa dalla Banca; obblighi previsti all’art. 4 e al presente articolo con dolo o colpa grave, il Titolare
- presso le filiali della Banca, in contanti oppure con addebito su un conto sopporta tutte le perdite derivanti da operazioni non autorizzate e non si applica il
intrattenuto presso la Banca; limite di 150 euro di cui al punto precedente.
- mediante i servizi dispositivi via internet, con addebito in conto. 5. Il comma 4 non si applica se il Titolare è non consumatore. In questo caso, prima
3. La Carta può essere caricata in contanti anche presso gli sportelli automatici del momento in cui la segnalazione è opponibile alla Banca, la responsabilità del
abilitati della Banca o delle Banche del Gruppo. A tal fine è necessario l’utilizzo Titolare è regolata come segue:
della Carta e del PIN. a) il Titolare sopporta la perdita derivante dall’utilizzo indebito della Carta entro il
4. Il caricamento può inoltre essere effettuato - anche da un terzo - attivando il limite di 150 euro;
servizio di ricarica automatica, che comporta il caricamento di un importo fisso, b) tuttavia, la predetta limitazione di responsabilità non si applica e il Titolare
indicato dal soggetto richiedente la ricarica, quando il saldo della Carta scende al di sopporta quindi tutte le perdite derivanti da operazioni non autorizzate, se il
sotto di un determinato importo o in base a una frequenza stabilita da tale soggetto. Titolare stesso abbia agito con dolo o colpa grave o, comunque, nel caso in cui non
Le caratteristiche del servizio di ricarica automatica sono descritte nel Foglio abbia adempiuto ad uno o più obblighi previsti all’art. 4 e al presente articolo.
Informativo della Carta. 6. A partire dal momento in cui la segnalazione è opponibile alla Banca, il Titolare
5. Se l’importo dell’operazione di caricamento determina il superamento del valore non è responsabile delle conseguenze dannose derivanti dall’utilizzo della Carta,
massimo della Carta, la Banca non esegue l’accredito, provvedendo ad avvisare il salvo il caso di dolo del Titolare stesso.
Titolare dell’esito dell’operazione.
6. L’importo caricato sulla Carta si riduce a seguito dei Pagamenti effettuati a debito Articolo 9 - Consenso all’esecuzione dei Pagamenti
della Carta, nonché per l’addebito degli importi dovuti alla Banca in base al presente 1. Il consenso all’esecuzione delle operazioni di prelievo è dato mediante l’utilizzo
contratto. della Carta e la digitazione del PIN.
7. Gli importi caricati sulla Carta sono infruttiferi. 2. Il consenso all’esecuzione degli altri Pagamenti a debito è dato con una delle
seguenti modalità:
Articolo 7 - Sospensione della Carta - mediante l’utilizzo della Carta e la digitazione del PIN;
1. La Banca può sospendere l'utilizzo della Carta in qualunque momento per un - mediante l’utilizzo della Carta e l’apposizione della firma sulla memoria di spesa
giustificato motivo connesso alla sicurezza della Carta stessa o al sospetto di un suo predisposta dall’Esercente; in questo caso, la memoria di spesa deve essere

Intestatario Atencia manalo Edward


21/12/2010 16:02 Pagina 4 di 9
sottoscritta con firma conforme a quella apposta sulla Carta e sul presente 2. I Pagamenti a credito della Carta in una divisa diversa dall’euro sono effettuati
contratto; previa conversione in euro al cambio pubblicizzato dalla Banca alla data di
- mediante il solo utilizzo dei Codici, per i Pagamenti effettuati tramite il servizio esecuzione dell’operazione di conversione.
di cui all’art. 10;
- mediante semplice avvicinamento della Carta alle apparecchiature POS idonee a Articolo 13 - Ricezione degli ordini e tempi di esecuzione dei
rilevarne i dati a distanza, senza inserimento della Carta (modalità contactless, Pagamenti
disponibile presso gli Esercenti dotati di tali apparecchiature). 1. Per i Pagamenti presso un Esercente (di cui all’art. 2, comma 1, lett. a), l’ordine
Questi Pagamenti: si considera ricevuto dalla Banca nella data in cui è trasmesso ad essa dal circuito di
- se hanno importo pari o inferiore a 25 euro possono essere effettuati pagamento tramite il quale il Pagamento è stato effettuato. L’importo del
senza digitazione del PIN e senza firma della memoria di spesa: essi si Pagamento è accreditato all’Intermediario dell’Esercente nei termini previsti dal
intendono convalidati mediante il solo utilizzo della Carta abbinato alla circuito di pagamento utilizzato.
rilevazione dei dati effettuata dall’apparecchiatura POS; 2. Per i Pagamenti a debito della Carta diversi da quelli di cui al comma precedente,
- se hanno importo superiore a 25 euro sono convalidati mediante la l’ordine si considera ricevuto dalla Banca nella stessa data della sua presentazione o,
digitazione del PIN o la firma della memoria di spesa. se tale data non è un Giorno Lavorativo, il Giorno Lavorativo successivo. Tuttavia,
- mediante i servizi dispositivi via internet della Banca, se il Titolare vi abbia l’ordine si considera ricevuto il Giorno Lavorativo successivo se è presentato:
aderito; questa modalità di pagamento è descritta e regolata nel contratto - tramite lo sportello automatico abilitato, oltre le ore 17.30;
relativo ai servizi dispositivi via internet; - mediante i servizi dispositivi via internet, oltre i limiti orari indicati nel relativo
- con le modalità indicate al successivo art. 30 per gli Addebiti Diretti. contratto.
3. Il Titolare deve esibire, su richiesta degli Esercenti, un documento di identità in La Banca può comunque considerare gli ordini ricevuti oltre il limite orario come
corso di validità. Eseguito il Pagamento l’Esercente consegna copia della memoria di ricevuti nello stesso Giorno Lavorativo di presentazione.
spesa. Nel caso di Pagamenti con modalità contactless fino a 25 euro la memoria di 3. I Pagamenti di cui al comma 2 sono eseguiti mediante accredito del relativo
spesa è consegnata al Titolare solo su sua richiesta. importo all’Intermediario del Beneficiario come segue:
4. I rapporti contrattuali con gli Esercenti inerenti ai beni o servizi ottenuti tramite - nel caso di ordine impartito tramite uno sportello automatico abilitato o
utilizzo della Carta sono distinti e autonomi rispetto al contratto di emissione della tramite i servizi dispositivi via internet, entro il Giorno Lavorativo successivo
Carta. La Carta potrebbe non essere accettata da alcuni Esercenti, ad esempio a alla data di ricezione ai sensi del comma 2 del presente articolo;
causa dell’intervenuta revoca o sospensione della convenzione con l’Esercente. - nel caso di ordine impartito su supporto cartaceo, entro il secondo Giorno
5. In deroga ai commi 1 e 2, per i Pagamenti a debito della Carta effettuati presso le Lavorativo successivo alla data di ricezione ai sensi del comma 2 del presente
filiali della Banca o di una delle Banche del Gruppo, il consenso all’esecuzione è dato articolo.
mediante presentazione di un apposito modulo sottoscritto dal Titolare, unitamente Per i MAV e i bollettini bancari i suddetti termini di esecuzione sono prorogati di due
alla Carta e ad un documento di identità in corso di validità. Giorni Lavorativi.
6. Per l’esecuzione del Pagamento il Titolare deve fornire gli eventuali dati richiesti 4. Per i Pagamenti di cui al comma 2 in una divisa di un Paese E.E.A. diversa
al momento del conferimento dell’ordine. Se nell’ordine è stato indicato un dall’euro l’importo, previa conversione, è accreditato all’Intermediario del
Identificativo Unico, l’esecuzione può avvenire esclusivamente sulla base di questo Beneficiario entro il quarto Giorno Lavorativo dalla data di ricezione ai sensi del
Identificativo Unico; la Banca non è tenuta ad effettuare ulteriori verifiche con comma 2 del presente articolo.
riguardo agli eventuali altri dati forniti. 5. Per alcuni tipi di Pagamento, il Titolare può indicare nell’ordine che il Pagamento
deve essere accreditato all’Intermediario del Beneficiario in una determinata data
Articolo 10 - Servizio Pagamenti tramite internet futura. In tal caso, indipendentemente dalla data di presentazione, l’ordine si
1. Il servizio di pagamento tramite internet è utilizzabile secondo le norme considera ricevuto:
contenute nel presente articolo nonché secondo le istruzioni e le modalità - nel caso di ordine impartito tramite uno sportello automatico abilitato o tramite
pubblicate sul Sito. i servizi dispositivi via internet, il Giorno Lavorativo precedente la data
2. L’accesso al servizio avviene tramite utilizzo del Codice Utente e della Password indicata dal Titolare per l’accredito all’Intermediario del Beneficiario; il
consegnata o inviata al Titolare con le cautele idonee a garantirne la riservatezza. termine è anticipato al terzo Giorno Lavorativo precedente nel caso di MAV e
All’atto del primo utilizzo, la Password deve essere modificata dal Titolare seguendo di bollettini bancari;
le istruzioni riportate sul Sito. La Password può in seguito essere modificata ogni - nel caso di ordine impartito su supporto cartaceo, due Giorni Lavorativi
qualvolta ritenuto opportuno dal Titolare. precedenti la data indicata dal Titolare per l’accredito all’Intermediario del
3. Per effettuare i Pagamenti il Titolare può: Beneficiario; il termine è anticipato al quarto Giorno Lavorativo precedente
- digitare il Codice Utente e la Password sul Sito per richiedere un numero di nel caso di MAV e di bollettini bancari;
carta virtuale, da utilizzare per effettuare il Pagamento; al numero di carta - nel caso di Pagamento in una divisa di un Paese E.E.A. diversa dall’euro, quattro
virtuale si applicano l’obbligo di diligente custodia previsto all’art. 4 e gli Giorni Lavorativi precedenti la data indicata dal Titolare per l’accredito
obblighi di segnalazione previsti all’art. 8; il numero di carta virtuale può all’Intermediario del Beneficiario.
essere utilizzato anche per effettuare Pagamenti tramite telefono presso gli 6. Dalla data di ricezione dell’ordine la Banca può addebitare il relativo importo
Esercenti che accettano questa modalità; sulla Carta.
- digitare il Codice Utente e la Password direttamente sui siti degli Esercenti 7. Per i bonifici da eseguire in data futura, la Banca può, dal momento della
convenzionati con Setefi (o altra società del Gruppo Intesa Sanpaolo); presentazione dell’ordine, rendere indisponibile l’importo necessario all’esecuzione,
- digitare il numero della Carta e la Password sui siti degli operatori commerciali riducendo di conseguenza l’importo disponibile sulla Carta. Se il Titolare ne fa
certificati MasterCard Secure Code o Verified by Visa per farsi identificare ed richiesta, la Banca gli comunica verbalmente l’eventuale esercizio della suddetta
effettuare acquisti su tali siti. facoltà.
4. Il Titolare può richiedere in qualunque momento il blocco del servizio mediante la 8. L’importo del Pagamento a favore della Carta è accreditato non appena l’importo
specifica funzione prevista sul Sito. medesimo è ricevuto dalla Banca, tenuto conto dei tempi tecnici necessari. Nel caso
in cui il Pagamento sia in una divisa di un Paese E.E.A. diversa dall’euro, il relativo
Articolo 11 - Revoca dell’ordine di Pagamento importo è accreditato sulla Carta, previa conversione in euro, entro il quarto Giorno
1. L’ordine di Pagamento non può essere revocato dal Titolare, salvo che si tratti di Lavorativo successivo a quello in cui l’importo medesimo è ricevuto dalla Banca.
un bonifico con data futura oppure che la Banca vi consenta.
2. L’ordine di bonifico con data futura può essere revocato entro il Giorno Lavorativo Articolo 14 - Sospensione e rifiuto di Pagamenti da parte della Banca
precedente la data di ricezione come definita all’art. 13. 1. La Banca può sospendere o rifiutare l’esecuzione di un Pagamento se non sono
3. La revoca deve essere chiesta per iscritto in Filiale oppure mediante altra soddisfatte le condizioni previste dal presente contratto o per altro giustificato
modalità consentita dalla Banca. motivo.
2. La Banca comunica la sospensione o il rifiuto al Titolare verbalmente (anche per
Articolo 12 - Pagamenti in divisa estera via telefonica) o tramite posta elettronica, indicando, se possibile, le relative
1. L’importo dei Pagamenti in una divisa diversa dall’euro è addebitato sulla Carta motivazioni. A tal fine il Titolare deve comunicare alla Banca un proprio recapito
previa conversione in euro: telefonico o di posta elettronica.
- per i Pagamenti presso un Esercente (di cui all’art. 2 comma 1, lett. a), al 3. In caso di sospensione, ai fini dell’esecuzione l’ordine si intende ricevuto dalla
cambio applicato dal circuito di pagamento tramite il quale il Pagamento è Banca quando vengano meno le ragioni della sospensione stessa.
eseguito;
- per gli altri Pagamenti, al cambio pubblicizzato dalla Banca alla data di Articolo 15 - Registrazione dei Pagamenti
esecuzione dell’operazione di conversione. 1. L’accredito e l’addebito sulla Carta relativo alle operazioni di caricamento, di
utilizzo e di estinzione è eseguito in base alle registrazioni effettuate, a seconda dei

Intestatario Atencia manalo Edward


21/12/2010 16:02 Pagina 5 di 9
casi, dall’apparecchiatura presso la quale è stata eseguita l’operazione o dai sistemi Pagamento di importo superiore a quello indicato nella domanda. Il costo dei
informatici della Banca (o di società del Gruppo Intesa Sanpaolo). messaggi ricevuti è addebitato direttamente dal gestore telefonico secondo le
proprie tariffe.
Articolo 16 - Richiesta di rettifica 2. Il servizio può essere sospeso o interrotto in qualsiasi momento dalla Banca, che
1. Nel caso di: ne dà tempestiva comunicazione al Titolare tramite SMS all’utenza indicata nella
- Pagamento per il quale non è stato prestato il consenso oppure derivante domanda o per posta ordinaria.
dall’utilizzo non autorizzato della Carta (indicati anche come “Pagamenti non 3. Il Titolare può chiedere in qualsiasi momento la disattivazione del servizio, alla
autorizzati”); Filiale o tramite sportello automatico.
- Pagamento eseguito in modo inesatto; 4. Se il servizio è attivo, non sussiste la responsabilità prevista al comma 4 lett. a) e
- mancata esecuzione di un Pagamento. al comma 5 lett. a) dell’art. 8.
Il Titolare può richiederne la rettifica a condizione di comunicare la circostanza alla
Banca secondo quanto previsto ai commi seguenti. Articolo 21 - Modifica delle norme e delle condizioni economiche
2. La richiesta deve essere presentata alla Banca per iscritto senza indugio non 1. La Banca si riserva la facoltà di modificare unilateralmente le norme e le
appena il Titolare è in grado di rilevare il Pagamento non autorizzato o eseguito in condizioni economiche applicate al contratto.
modo inesatto oppure la mancata esecuzione del Pagamento. La richiesta di rettifica 2. La facoltà di modifica è esercitata nel rispetto dei criteri e delle modalità stabilite
deve essere effettuata in ogni caso entro 13 mesi dalla data di addebito o accredito. dall’art. 126-sexies del D. Lgs. 1.9.1993, n. 385 (Testo Unico Bancario) e con almeno
3. Se il Titolare è non consumatore il termine di cui al comma 2 è di 60 giorni dalla due mesi di anticipo rispetto alla data di applicazione prevista; se il Titolare è una
data di addebito o accredito. Per alcuni tipi di Addebito Diretto è previsto un microimpresa nei suoi confronti non si applica il rinvio al Codice del Consumo
termine maggiore che è specificato nel Foglio Informativo (ad esempio per il servizio stabilito al comma 5 dell’art. 126-sexies. La modifica proposta dalla Banca si ritiene
ADUE il termine per richiedere la rettifica di un Pagamento non autorizzato è di 13 accettata salvo che, prima della data prevista per la sua applicazione, il Titolare
mesi). comunichi alla Banca che non intende accettarla; tale comunicazione equivale a
recesso dal contratto.
Articolo 17 - Pagamenti non autorizzati 3. Se la modifica riguarda tassi di interesse o di cambio, essa può essere applicata
1. La Banca esamina la richiesta di rettifica ricevuta ai sensi dell’art. 16. Se il con effetto immediato e senza preavviso. Se la modifica è in senso sfavorevole per il
Pagamento risulti non autorizzato, rimborsa l’importo dello stesso, salvo che ricorra Titolare, l’applicazione immediata e senza preavviso è possibile solo se la modifica
uno dei casi di responsabilità del Titolare previsti all’art. 8. Resta salvo il diritto della stessa dipende dalla variazione di tassi di riferimento convenuti nel contratto; il
Banca di ottenere la restituzione dell’importo rimborsato qualora sia Titolare è informato della modifica in senso sfavorevole dei tassi di interesse
successivamente dimostrato che il Pagamento era stato autorizzato. nell’ambito delle comunicazioni periodiche relative alla Carta inviate dalla Banca.
2. Tuttavia per i Pagamenti previsti all’art. 2 comma 1 lett. a): 4. Se il Titolare è non consumatore:
- se entro dieci giorni lavorativi dalla ricezione della richiesta l’esame non è - il comma 2 non si applica;
stato completato, la Banca accredita sulla Carta l’importo del Pagamento o il - la modifica è comunicata con preavviso di 10 giorni; la modifica proposta dalla
minor importo per il quale, a quel momento, il rimborso risulti spettante; Banca si ritiene accettata salvo che, prima della data prevista per la sua
- se, a seguito del completamento del suddetto esame, il rimborso accreditato applicazione, il Titolare comunichi alla Banca che non intende accettarla; tale
sulla Carta risulti in tutto o in parte non dovuto, la Banca, entro 120 giorni comunicazione equivale a recesso dal contratto;
dalla ricezione della richiesta, ha diritto di procedere al riaddebito. Dopo il - il comma 3 si applica; la Banca tuttavia non è tenuta in nessun caso a
termine di 120 giorni, la Banca non può effettuare il riaddebito, pur comunicare le modifiche sfavorevoli.
conservando il diritto di ottenere la restituzione dell’importo non dovuto.
Articolo 22 - Rendiconto dei Pagamenti - Comunicazioni periodiche o
Articolo 18 - Mancata o inesatta esecuzione di modifica delle norme e delle condizioni economiche
1. La Banca è responsabile in caso di mancata o inesatta esecuzione del Pagamento 1. La comunicazione della avvenuta esecuzione di Pagamenti è effettuata dalla
a debito della Carta. Tuttavia la Banca non è responsabile: Banca mediante messa a disposizione sul Sito di un rendiconto dei Pagamenti
- se l’ordine di Pagamento non è pervenuto alla Banca dal circuito tramite il eseguiti nei trenta giorni precedenti; al fine di visualizzare tale rendiconto, il
quale il Pagamento è stato disposto oppure è pervenuto in modo inesatto; Titolare deve accedere alla sezione del Sito appositamente dedicata digitando il
- se la Banca prova che l’Intermediario del Beneficiario ha ricevuto l’importo del Codice Utente e la Password. L’accesso agli altri documenti resi disponibili sul Sito
Pagamento nei tempi previsti dall’art. 13 e dall’art. 33; non richiede la digitazione di codici di sicurezza, essendo tali documenti privi di dati
- in caso di uso illecito della Carta da parte del Titolare. personali.
2. Nel caso in cui la Banca sia responsabile in base al comma 1, se l’importo del 2. Le altre comunicazioni previste dalla normativa sulla trasparenza bancaria,
Pagamento è stato già addebitato sulla Carta, a seguito della richiesta ai sensi incluse le comunicazioni delle modifiche di cui al precedente articolo, sono rese
dell’art. 16, la Banca ripristina la situazione della Carta come se il Pagamento non disponibili dalla Banca tramite internet e il Titolare può accedervi utilizzando i
avesse avuto luogo; in alternativa al ripristino della Carta, il Titolare può chiedere di servizi dispositivi via internet (internet banking); in alcuni casi, sono inviate dalla
mantenere l’esecuzione inesatta e ottenere l’eventuale rettifica. Banca all’indirizzo indicato in contratto.
3. In caso di mancata o inesatta esecuzione di un Pagamento a credito della Carta, la 3. Le comunicazioni di cui al presente articolo si intendono ricevute dal giorno
Banca è responsabile nei confronti del Titolare se è dimostrato che essa ha ricevuto successivo a quello in cui sono messe a disposizione secondo le suddette modalità. È
l’importo del Pagamento dall’Intermediario del Pagatore; questa responsabilità onere del Titolare verificare tempo per tempo la messa a disposizione delle
decorre dal momento in cui la Banca ha ricevuto l’importo del Pagamento. comunicazioni ed eventualmente trasferirle su supporto durevole. Il Titolare può
4. Nel caso in cui la Banca sia responsabile in base al comma 3, accredita l’importo chiedere alla Banca di ricevere le predette comunicazioni in formato cartaceo
del Pagamento sulla Carta. all’indirizzo indicato in contratto.
5. La Banca è inoltre responsabile di eventuali spese e interessi imputati per la
mancata o inesatta esecuzione del Pagamento. Articolo 23 - Durata e cessazione del contratto
6. La responsabilità della Banca non sussiste se la mancata o inesatta esecuzione è 1. Il contratto è a tempo indeterminato.
imputabile al Titolare oppure se ricorre un caso di esclusione di responsabilità 2. Il Titolare e la Banca possono recedere in qualsiasi momento dandone
previsto dalla legge. comunicazione scritta all’altra parte con preavviso di almeno 15 giorni; tuttavia se il
7. Se il Titolare è non consumatore, i commi 2, 4 e 5 non si applicano. Titolare è consumatore, il termine di preavviso per il recesso della Banca è di
almeno due mesi. Il contratto cessa alla data di scadenza del preavviso.
Articolo 19 - Imputazione delle spese del Pagamento 3. La Banca può altresì recedere dal contratto senza preavviso qualora ricorra un
1. Il Titolare non può disporre: giustificato motivo ai sensi del D. Lgs. n. 206/2005, dandone immediata
- l’addebito al Beneficiario di spese inerenti il Pagamento dovute alla Banca comunicazione; in tal caso il contratto cessa alla data di ricezione della predetta
- né l’addebito a proprio carico di spese inerenti il Pagamento dovute comunicazione.
all’Intermediario del Beneficiario. 4. La Banca blocca l’operatività della Carta nella data di cessazione del contratto. La
2. Se il Titolare dispone un Pagamento con imputazione delle spese secondo Carta deve comunque essere sempre restituita alla Banca entro la data di cessazione
modalità non consentite in base al comma 1, la Banca può rifiutare il Pagamento del contratto, a qualunque causa dovuta.
oppure eseguirlo applicando le spese secondo quanto previsto dal presente 5. Il rimborso dell’importo monetario residuo caricato sulla Carta deve essere
contratto. richiesto dal Titolare alla Banca entro 12 mesi dall’efficacia del recesso.

Articolo 20 - Servizio informativo SMS Articolo 24 - Reclami e ricorsi


1. Il servizio prevede l’invio, sull’utenza cellulare indicata nella domanda di
attivazione, di un messaggio SMS ogni volta che sia richiesta l’effettuazione di un

Intestatario Atencia manalo Edward


21/12/2010 16:02 Pagina 6 di 9
1. Il Titolare può presentare un reclamo alla Banca con le modalità indicate nel
documento “Principali diritti del cliente”, disponibile nelle filiali e sul sito internet Articolo 30 - Autorizzazione del Titolare all’esecuzione degli Addebiti
della Banca. Diretti
2. Se il Titolare non è soddisfatto della risposta ricevuta o non ha ricevuto risposta 1. Se il Titolare intende far eseguire sulla Carta Addebiti Diretti disposti da un
entro 30 giorni, prima di ricorrere al giudice può rivolgersi: Beneficiario deve rilasciare un’apposita autorizzazione a favore del Beneficiario
- all’Arbitro Bancario Finanziario (ABF); per sapere come rivolgersi all’Arbitro e stesso. L’autorizzazione è relativa all’esecuzione di Addebiti Diretti in via
l’ambito della sua competenza si può consultare il sito continuativa; per alcuni tipi di Addebito Diretto (ad esempio: servizio ADUE )
www.arbitrobancariofinanziario.it, chiedere presso le filiali della Banca d’Italia l’autorizzazione può riguardare un singolo Addebito Diretto.
oppure chiedere alla Banca; 2. Nell’autorizzazione devono essere correttamente indicati tutti i dati richiesti, fra
- o al Conciliatore BancarioFinanziario, anche in assenza di preventivo reclamo; cui i dati identificativi del Beneficiario. Al fine di assicurare continuità all’esecuzione
il Regolamento del Conciliatore BancarioFinanziario può essere consultato sul di Addebiti Diretti, il Beneficiario può comunicare direttamente alla Banca il
sito www.conciliatorebancario.it o chiesto alla Banca. cambiamento dei dati necessari per l’esecuzione in conseguenza di proprie esigenze
3. La Banca d’Italia esercita la vigilanza sull’attività svolta dalla Banca in base al tecniche o organizzative.
presente contratto. Il Titolare ha diritto di presentare esposti alla Banca d’Italia. 3. L’autorizzazione può essere rilasciata alla Banca o al Beneficiario; tuttavia per
alcuni tipi di Addebito Diretto nel Foglio Informativo può essere indicato che
Articolo 25 - Microimprese l’autorizzazione deve essere rilasciata sempre al Beneficiario.
1. I soggetti rientranti nella categoria delle “microimprese” di cui al D. Lgs. n. 4. L’autorizzazione rilasciata alla Banca è data mediante firma dell’apposito modulo
11/2010 sono equiparati ai consumatori, con l’eccezione dell’art. 26 comma 4, cartaceo. L’autorizzazione relativa a determinati tipi di Addebito Diretto può essere
dell’art. 31 comma 1 e dell’art. 35 ai cui fini tali soggetti sono considerati non data anche:
consumatori. - tramite gli sportelli automatici della Banca, se abilitati a tale funzionalità,
mediante utilizzo della Carta e digitazione del PIN;
Articolo 26 - Lingua del Contratto - Legge applicabile - Copia del - tramite i servizi dispositivi via internet (internet banking) di cui il Titolare sia
contratto - Foro competente - Sanzioni intestatario, se previsto dalle funzionalità dei medesimi.
1. La lingua del contratto e delle comunicazioni nel corso del rapporto è quella 5. L’autorizzazione rilasciata al Beneficiario è data con le modalità concordate fra
italiana. questi e il Titolare.
2. Il contratto è regolato dalla Legge Italiana. 6. Per taluni tipi di Addebito Diretto il Titolare può fissare dei limiti
3. Il Cliente e, se diverso, il Titolare hanno diritto di ricevere a richiesta, copia del all’autorizzazione; se tali limiti sono comunicati al Beneficiario, la Banca ne tiene
contratto e del documento di sintesi aggiornato. conto solo se informata in tempo utile dal Beneficiario medesimo.
4. In caso di controversia con un soggetto non consumatore, Foro competente è 7. L’esecuzione di Addebiti Diretti richiede inoltre adempimenti da parte del
anche quello dove ha sede legale la Banca. Beneficiario e dell’Intermediario del Beneficiario; la Banca è estranea a tali
5. Per eventuali violazioni della disciplina in materia di servizi di pagamento sono adempimenti e potrebbe non essere immediatamente a conoscenza del loro
applicabili a carico degli intermediari sanzioni amministrative ai sensi dell’art. 32 del espletamento.
D. Lgs. n. 11/2010 e degli artt. 130 e ss. del Testo Unico Bancario. 8. La Banca può rifiutare l’incarico risultante da una specifica autorizzazione
rilasciata dal Titolare. Se l’autorizzazione è stata rilasciata alla Banca, essa
comunica il rifiuto al Titolare con le modalità previste all’art. 14.
Sezione ADDEBITI DIRETTI
Articolo 31 - Modifica e revoca dell’autorizzazione
1. Il Titolare può in qualsiasi momento revocare l’autorizzazione nonché modificarne
Articolo 27 - Caratteristiche eventuali limiti. Tuttavia il Titolare, se è non consumatore (anche se microimpresa),
1. La presente sezione si applica: può esercitare tali facoltà se previste nel relativo Foglio Informativo e nei termini ivi
- al servizio RID: il servizio è effettuato mediante la procedura interbancaria RID indicati.
a cui deve avere aderito anche l’Intermediario del Beneficiario; 2. La comunicazione di revoca o di modifica deve essere effettuata con le modalità
- al servizio ADUE: il servizio è effettuato in conformità a quanto previsto dalla previste all’art. 30 per il rilascio dell’autorizzazione; essa è efficace dal Giorno
procedura interbancaria Sepa Direct Debit a cui deve avere aderito anche lavorativo successivo alla sua ricezione da parte della Banca. La Banca può
l’Intermediario del Beneficiario; comunque considerare la comunicazione efficace nello stesso giorno di ricezione. Se
- ad altri tipi di Addebito Diretto di cui la Banca consenta l’effettuazione. il Titolare presenta la comunicazione di revoca o di modifica al Beneficiario, la
2. Le specifiche caratteristiche di ciascun tipo di Addebito Diretto - tra cui quelle Banca non è responsabile in caso di ritardata o mancata trasmissione da parte del
relative all’abilitazione o disabilitazione della Carta nonché all’autorizzazione Beneficiario alla Banca stessa.
all’esecuzione - sono descritte nel relativo Foglio Informativo.
Articolo 32 - Rapporti tra Titolare e Beneficiario
Articolo 28 - Abilitazione della Carta 1. La Banca è estranea ai rapporti intercorrenti tra il Titolare e il Beneficiario a cui si
1. La Carta è automaticamente abilitata ad alcuni tipi di Addebito Diretto (ad riferiscono gli Addebiti Diretti.
esempio: servizio RID). 2. Il Titolare si impegna a rispettare quanto previsto nelle autorizzazioni rilasciate ai
2. Per fruire di alcuni tipi di Addebito Diretto (ad esempio: servizio ADUE) occorre Beneficiari e a risolvere direttamente con i medesimi eventuali contestazioni
invece che il Titolare preventivamente richieda l’abilitazione della Carta. Se la Carta inerenti l’esecuzione degli Addebiti Diretti.
non è abilitata ad un tipo di Addebito Diretto, la Banca non esegue gli Addebiti Articolo 33 - Ricezione ed esecuzione degli Addebiti Diretti
Diretti di questo tipo che le pervengano, anche qualora il Titolare abbia rilasciato 1. L’ordine di Pagamento si considera ricevuto dalla Banca alla data di scadenza del
l’autorizzazione prevista all’art. 30. Pagamento – che deve essere successiva alla data in cui l’ordine perviene alla Banca
3. Per alcuni tipi di Addebito Diretto il Titolare può limitare l’abilitazione scegliendo - indicata nell’ordine stesso dall’Intermediario del Beneficiario. Da tale data la
tra le opzioni messe a disposizione dalla Banca, nonché modificare le scelte Banca può addebitare il relativo importo sulla Carta.
effettuate. 2. L’importo del Pagamento è accreditato dalla Banca all’Intermediario del
4. Gli interventi di cui al comma 2 e 3 devono essere comunicati per iscritto alla Beneficiario entro il Giorno Lavorativo successivo a quello di ricezione o, nel caso di
Filiale oppure mediante altra modalità consentita dalla Banca. La Banca esegue la Pagamento in una divisa di un Paese E.E.A. diversa dall’euro, entro il quarto Giorno
richiesta entro il Giorno Lavorativo successivo alla sua ricezione. Lavorativo dalla data di ricezione.
Articolo 29 - Disabilitazione della Carta Articolo 34 - Richiesta del Titolare di non eseguire singoli Addebiti
1. Per alcuni tipi di Addebito Diretto (ad esempio: servizio ADUE) il Titolare può Diretti
disabilitare la Carta. 1. Il Titolare può impedire l’esecuzione di un singolo Addebito Diretto mediante
2. La richiesta di disabilitazione deve essere comunicata per iscritto alla Filiale richiesta alla Filiale per iscritto oppure mediante altra modalità consentita dalla
oppure mediante altra modalità consentita dalla Banca. La Banca esegue la richiesta Banca entro il Giorno Lavorativo precedente la data di ricezione ai sensi del primo
entro il Giorno Lavorativo successivo alla sua ricezione. La disabilitazione della Carta comma dell’art. 33. E’ facoltà della Banca accogliere richieste pervenute in un
a un tipo di Addebito Diretto comporta che non saranno eseguiti gli Addebiti Diretti momento successivo.
di questo tipo a partire dalla data di efficacia della disabilitazione stessa.
3. Per fruire nuovamente di un tipo di Addebito Diretto per il quale la Carta è stata Articolo 35 - Richiesta di rimborso
disabilitata il Titolare deve presentare una richiesta per iscritto alla Filiale oppure 1. Entro il termine di 8 settimane dall’addebito sulla Carta il Titolare può chiedere il
mediante altra modalità consentita dalla Banca. La Banca esegue la richiesta entro il rimborso dell’importo di un Addebito Diretto qualora siano soddisfatte entrambe le
Giorno Lavorativo successivo alla sua ricezione. seguenti condizioni:

Intestatario Atencia manalo Edward


21/12/2010 16:02 Pagina 7 di 9
a) al momento del rilascio l’autorizzazione di cui all’art. 30 non specificava Articolo 37 - Richiesta di rettifica - Bonifici non autorizzati - Mancata o
l’importo dell’Addebito Diretto; inesatta esecuzione di bonifici
b) l’importo dell’Addebito Diretto supera quello che il Titolare avrebbe potuto 1. Nel caso di bonifico non autorizzato o eseguito in modo inesatto oppure di
ragionevolmente aspettarsi avuti presenti il suo precedente modello di spesa e le mancata esecuzione di un bonifico, il Titolare può richiederne la rettifica a
circostanze del caso. condizione di comunicare la circostanza per iscritto in Filiale senza indugio e
Per alcune tipologie di Addebito Diretto il rimborso è effettuato anche se non comunque entro 60 giorni dalla data di addebito o accredito.
ricorrono le condizioni sub (a) e (b); le tipologie di Addebito Diretto per le quali il 2. A seguito della richiesta del Titolare, se è dimostrata la responsabilità della
rimborso è incondizionato sono indicate nel relativo Foglio Informativo. Banca:
2. Il Titolare non consumatore (anche nel caso in cui sia una microimpresa) può - in caso di bonifico non autorizzato a debito della Carta, la Banca rimborsa al
chiedere il rimborso dell’importo di un Addebito Diretto se questa facoltà è prevista Titolare l’importo addebitato;
nel Foglio Informativo e nei termini ivi indicati; tuttavia tale facoltà può essere - in caso di mancata esecuzione di un bonifico a debito della Carta, se la Carta è
limitata o esclusa dal Titolare stesso nell’autorizzazione. stata comunque addebitata, la Banca rimborsa al Titolare l’importo
3. La richiesta va fatta per iscritto alla Filiale oppure mediante altra modalità addebitato;
consentita dalla Banca e deve essere accompagnata dalla prova delle condizioni - in caso di esecuzione inesatta di un bonifico, la Banca effettua la rettifica.
richieste; in assenza di tale prova la Banca non è tenuta al rimborso. 3. In caso di mancata esecuzione di un bonifico a credito della Carta, se è dimostrata
la sua responsabilità la Banca accredita sulla Carta l’importo del bonifico.
Sezione BONIFICI EXTRA E.E.A.
Articolo 38 - Bonifici disposti dal Titolare in data futura
1. La Banca può consentire al Titolare di indicare nell’ordine che l’esecuzione dello
Articolo 36 - Ambito di applicazione della sezione - Rinvio alle norme stesso sia avviata in una data futura; se il Titolare esercita tale scelta, l’ordine si
delle sottosezioni precedenti considera ricevuto nella data indicata se questa coincide con un Giorno Lavorativo,
1. Le norme della presente sezione si applicano: oppure il primo Giorno Lavorativo successivo.
- ai bonifici a debito o a credito della Carta disposti in una divisa diversa
dall’euro e da quelle dei Paesi E.E.A.; Articolo 39 - Revoca dell’ordine di bonifico
- ai bonifici a debito della Carta quando l’Intermediario del Beneficiario non è 1. L’ordine di bonifico non può essere revocato dal Titolare, salvo che tale facoltà
situato in un Paese E.E.A.; sia prevista nel relativo Foglio Informativo oppure che la Banca vi consenta.
- ai bonifici a credito della Carta quando l’Intermediario del Pagatore non è 2. Si applica il comma 3 dell’art. 11.
situato in un Paese E.E.A.
2. I bonifici tramite il servizio Bonifico Europeo Unico (BEU) sono regolati dagli Articolo 40 - Esecuzione del bonifico
articoli da 1 a 26 del presente contratto anche se l’altro Intermediario coinvolto non 1. I termini per:
è situato in un Paese E.E.A. purché si tratti di uno dei paesi indicati nel Foglio - l’accredito all’Intermediario del Beneficiario dell’importo di un bonifico a
Informativo. debito della Carta;
3. Oltre alle norme della presente sezione, ai bonifici indicati al comma 1 si - l’accredito sulla Carta dell’importo di un bonifico ricevuto;
applicano soltanto i seguenti articoli del presente contratto: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9 sono indicati nel Foglio Informativo.
(commi 2, 5 e 6), 12, 13 (commi 2, 6, 7), 14, 15, 20, 21, 22, 23, 24, 25, 26. 2. In caso di bonifico in euro o in una divisa di un Paese E.E.A. a credito della Carta
di applica l’art. 13 comma 8.

D. INFORMAZIONI RELATIVE ALLA COMMERCIALIZZAZIONE A DISTANZA


Essendo il presente contratto stipulato mediante l’utilizzo di una tecnica di ricevuto dal Cliente nel momento del suo inserimento nella sezione riservata del sito
comunicazione a distanza, in questa sezione: internet della Banca.
- sono indicate alcune ulteriori norme contrattuali, Se la Banca invia il suddetto messaggio, il presente contratto si risolve con effetto
immediato e la Carta non è emessa. Se è ancora interessato il Cliente può quindi
- sono fornite al Cliente Titolare della Carta delle informazioni in aggiunta a richiedere l’emissione di una Carta rivolgendosi direttamente alla Filiale.
quelle già contenute nelle altre sezioni del contratto.
Esecuzione del contratto
Conclusione del contratto L’esecuzione del contratto inizia a cura della Banca entro quattro giorni lavorativi
Questo documento è stato predisposto dalla Banca utilizzando le informazioni fornite bancari dalla conclusione del contratto stesso mediante invio della all’indirizzo di
dal Cliente sul sito internet della Banca stessa ed è messo a disposizione del Cliente residenza (oppure al diverso indirizzo indicato nella sezione B. Dati del cliente e dati
nella sezione riservata del sito internet in formato elettronico memorizzabile su dei prodotti o servizi richiesti).
supporto durevole.
Il Cliente sottoscrive la presente proposta contrattuale con la propria firma digitale e Diritto di recesso del Cliente - Termine per l’esercizio del diritto
la invia alla Banca mediante i servizi via internet. L’invio deve avvenire entro 15 Il Cliente ha diritto di recedere dal contratto, senza penalità e senza dover indicare
giorni dalla messa a disposizione del documento; trascorso tale termine, non sarà più il motivo, entro 14 giorni lavorativi dalla data di conclusione del contratto stesso.
possibile sottoscrivere questa proposta contrattuale; se interessato, il Cliente dovrà Modalità per l’esercizio del diritto di recesso
presentare una nuova richiesta di emissione della Carta. L’eventuale comunicazione di recesso deve essere spedita, entro il termine di 14
Ricevuta la suddetta proposta sottoscritta dal Cliente, la Banca invia la propria giorni sopra indicato, mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento al
accettazione, con firma digitale, al Cliente stesso sulla parte privata del sito seguente indirizzo:
internet.
Il contratto si considera concluso nel momento in cui il Cliente sottoscrive, con firma Intesa Sanpaolo S.p.A.
digitale, l’attestazione di aver ricevuto l’accettazione della Banca e la invia alla Servizi Online
Banca stessa. Via Nizza, 280 - Lingotto - 10126 TORINO

Questionario per l’adeguata verifica della clientela – Condizione Conseguenze dell’esercizio del diritto di recesso
risolutiva del contratto Se il Cliente comunica il recesso dal contratto si applica quanto previsto dall’art. 23
Sulla base delle informazioni fornite dal Cliente nella sezione B del contratto ai sensi riportato nella sezione C – Norme.
dell’art. 15 del d. lgs. n. 231/2007, la Banca procede ad effettuare le verifiche Il Cliente deve pagare i costi delle operazioni effettuate prima dell’efficacia del
previste dalla legge. diritto di recesso, secondo quanto previsto nelle condizioni economiche riportate
In base all’esito di tali verifiche può sussistere la necessità che il Cliente comunichi nella sezione A Documento di sintesi.
alla Banca informazioni aggiuntive rispetto a quelle già fornite. In questo caso, entro
tre giorni lavorativi bancari dalla conclusione del contratto, la Banca comunica al Fondi di garanzia
Cliente la necessità delle suddette informazioni aggiuntive, mediante un messaggio Il credito relativo agli importi caricati sulla Carta non è coperto da fondi di garanzia.
nella sezione riservata del sito internet della Banca;questo messaggio si considera

Intestatario Atencia manalo Edward


21/12/2010 16:02 Pagina 8 di 9
E. ALTRI DOCUMENTI

REGOLAMENTO BONUS INTESA SANPAOLO


La sottoscrizione del contratto di carta prepagata Superflash (di seguito: Carta) norma entro il mese successivo, con valuta corrispondente all’ultimo giorno di tale
comporta l’automatica adesione del Cliente a Bonus Intesa Sanpaolo. mese. La determinazione di detto importo è effettuata dalla Banca sulla base delle
risultanze contabili a propria disposizione.
Articolo 1. L’iniziativa Bonus Intesa Sanpaolo permette al Cliente di effettuare
acquisti a prezzi scontati presso i punti vendita convenzionati Bonus Intesa Sanpaolo Articolo 4. I dati delle operazioni effettuate dal Cliente nell’ambito dell’iniziativa
(quali distributori di carburanti, grande distribuzione, ecc.), esercizi commerciali Bonus Intesa Sanpaolo sono consultabili visualizzando la movimentazione della Carta
che hanno stipulato apposite convenzioni con la Banca (di seguito: Esercizi attraverso il Sito o presso gli sportelli automatici.
Convenzionati). Il vantaggio per il Cliente consiste nell’attribuzione di sconti concessi
al Cliente stesso dai singoli Esercizi Convenzionati in forza delle suddette Articolo 5. La Banca può modificare in qualsiasi momento il contenuto di Bonus
convenzioni stipulate con la Banca. L’indicazione aggiornata degli Esercizi Intesa Sanpaolo e il presente Regolamento. In particolare, la Banca può modificare
Convenzionati e degli sconti praticati è disponibile sul sito internet della Banca. l’iniziativa per porre a disposizione dei clienti nuove opportunità di effettuare
acquisti a prezzi scontati. Resta in ogni caso salvo il diritto del Cliente di ricevere gli
Articolo 2. Per usufruire dello sconto è necessario che il pagamento del prodotto sconti già maturati. La versione del Regolamento tempo per tempo in vigore è
acquistato sia effettuato tramite la Carta. Presso alcuni Esercizi Convenzionati è pubblicata sul sito internet della Banca ed è disponibile presso le filiali.
possibile usufruire dello sconto anche pagando con bonifico bancario o con RID
bancario. La Banca potrà concordare con gli Esercizi Convenzionati altre forme di Articolo 6. L’iniziativa Bonus Intesa Sanpaolo scade il 31.12.2010. Prima di allora
pagamento che verranno per tempo comunicate alla clientela. la Banca può comunque sospendere o interrompere l’iniziativa in caso di giustificato
motivo, restando in ogni caso salvo il diritto del cliente di ricevere gli sconti già
Articolo 3. Lo sconto concesso dagli Esercizi Convenzionati è attribuito al Cliente maturati. In prossimità della scadenza la Banca comunicherà l’eventuale rinnovo
in un momento successivo a quello dell’acquisto, cioè in via posticipata; dell’iniziativa.
l’ammontare dello sconto è attribuito al Cliente con accredito sulla Carta. All’atto
dell’operazione di acquisto il Cliente deve quindi corrispondere l’intero importo Articolo 7. La Banca è estranea al rapporto di compravendita tra Cliente ed
dovuto. L’importo totale degli sconti relativi agli acquisti effettuati dal Cliente Esercizi Convenzionati e a ogni eventuale connessa controversia.
nell’arco di ciascun mese solare è accreditato sulla Carta in un’unica soluzione, di

DICHIARAZIONI CONCLUSIVE E FIRME

Il Cliente Titolare della Carta:


 dichiara di stipulare i contratti contenuti nel presente atto in qualità di
X consumatore microimprese NON consumatore
 prende atto che:
(a) al momento dell’emissione della Carta non è possibile usufruire dei seguenti servizi di pagamento:
 MAV, bollettini bancari, bollettini postali, bollettini ICI e altri documenti di pagamento;
 Pagamenti in data futura;
 bonifici diversi dal Bonifico Italia e dal Bonifico Europeo Unico;
 Addebiti Diretti; è tuttavia possibile disporre Pagamenti RID a favore dei Beneficiari indicati nel Foglio Informativo della Carta;
 accredito di pensioni;
L’attivazione dei servizi al momento ancora non disponibili sarà resa nota sul Sito; è possibile ottenere informazioni sull’attivazione dei
suddetti servizi rivolgendosi alla Filiale;
(b) con riguardo ai Pagamenti inerenti le procedure di Addebito Diretto RID, gli articoli 19, 33 e 35 della sezione C- Norme a decorrere si
applicheranno dal 5 luglio 2010;
(c) il Documento di Sintesi è inviato con periodicità annuale;
 dichiara di avere già ricevuto l’informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13 del d.Lgs. n. 196/2003

Padova Atencia manalo Edward

 Firmato
FINISCE

La Banca dichiara di accettare la proposta contrattuale sopra riportata.

Padova

 Firma della Banca

Intestatario Atencia manalo Edward


21/12/2010 16:02 Pagina 9 di 9