Sei sulla pagina 1di 9

1 Tempo di Risultati

ANCHE PER TE E’ TEMPO DI RISULTATI?

Caro Amico di HRD,


qui di seguito puoi trovare alcune pagine che ti spiegano in sintesi come
gestire il tuo tempo ed i tuoi obiettivi in modo da poter realizzare i tuoi sogni
e raggiungere il successo, secondo il modello che Roberto Re ha fatto suo e
che permette a lui e a tutte le persone che frequentano i suoi corsi di ottenere
risultati straordinari!

A CHI NON PIACEREBBE?

Anche tu sei una di quelle persone che a volte ha la sensazione di perdere


tempo? O quello che hai non ti sembra sempre abbastanza? Soprattutto quello
da dedicare ai progetti che ti interessano, personali o professionali che siano?
C'è un modo per imparare a gestire al meglio il proprio tempo?
Risponde a questa domanda il corso di HRD Training Group “Tempo di
Risultati”, dedicato al time management e alla focalizzazione sui propri
obiettivi.

“Direi che si tratta di un argomento che interessa tutti”, dice Roberto Re,
fondatore e master trainer di HRD Training Group, autore dell’omonimo DVD.
“Perché Tutti vorremmo avere più tempo, tutti vorremmo avere meno stress
nella nostra vita!”

Di solito le persone che fanno un sacco di cose, che sono molto impegnate
arrivano addirittura a credere che lo stress sia parte integrante della vita… ma
non è così! Si può imparare a ridurre notevolmente la quantità di stress
presente nella propria vita, ottenendo maggiori risultati e soprattutto più
soddisfazione.
Forse non tutti hanno le stesse opportunità, la stessa fortuna. Non tutti
incontrano le persone giuste, ma tutti dispongono dell'identico ammontare di
tempo, per tutti la giornata dura ventiquattro ore cioè 86.400 secondi. Peccato
però che non tutti sappiano sfruttare appieno il tempo per raggiungere quelli
che sono i loro obiettivi.
Il corso Tempo di Risultati non entra nei dettagli della gestione del tempo, ma
affronta la psicologia che può aiutare ad avere più tempo e meno stress,
ponendo delle domande, alle quali consigliamo di rispondere per iscritto (è
molto diverso ciò che avviene quando pensiamo qualcosa dentro la nostra
mente e quando invece la scriviamo)…scrivere attiene già al fare.

Tempo di Risultati - ® HRD Training Group 1


2 Tempo di Risultati

Ed ecco allora la prima domanda:


Vivi una vita con molto stress?
Quando poniamo questa domanda nei corsi, davanti a decine o centinaia di
persone la maggior parte dei presenti alza la mano, quindi se la tua risposta è
SI … ricordati che non sei l’unico!
Purtroppo si sviluppa la convinzione che non se ne possa fare a meno. Una
credenza comune è: se vuoi ottenere grossi risultati allora è automatico vivere
molto spesso stress.
Non è così! Le persone che ottengono risultati davvero rilevanti, non pagano
un prezzo così alto, poichè si muovono in maniera diversa, si concentrano sulle
cose veramente importanti e non su quelle urgenti.
Ecco la prima distinzione importante: corre una notevole differenza tra cose
importanti e cose urgenti.

Quando una cosa è importante e quando è urgente? Qual è l'unità di misura


dell'importanza, quale quella dell'urgenza?

L’unità di misura dell'importanza è il valore, una cosa più o meno


importante a seconda di quanto vale per noi a lungo termine.

L'urgenza invece ha come unità di misura il tempo cioè quanto tempo


abbiamo a disposizione per fare quella determinata cosa.

La maggior parte delle persone confonde importanza e urgenza. Chi vive una
vita molto stressata di certo ha molte urgenze, o crede di averne, ed il
carattere di urgenza crea stress. Quando si è sotto pressione si prova
automaticamente stress, causato dalla paura di non riuscire a fare qualcosa in
tempo o di non riuscire a portare a termine un impegno… e quando si è stretti
con i tempi, solitamente, si lavora male.
Molto spesso si trasformano in urgenti cose che non lo erano, semplicemente
perché non si è stati attenti a pianificare bene il lavoro.
I due termini, urgente e importante, si possono incrociare tra loro in maniera
diversa ottenendo categorie diverse di cose:
non urgenti e non importanti
non urgenti ma importanti
urgenti ma non importanti
sia urgenti che importanti

Tempo di Risultati - ® HRD Training Group 2


3 Tempo di Risultati

Di lato è raffigurato un bersaglio con anelli


che rappresentano i vari momenti, e come in
ogni bersaglio, l’obiettivo è colpire il centro.
In questo caso, colpire il centro significa fare
il più possibile cose non urgenti, ma
importanti. Nell'anello più esterno stanno le
cose che non sono né importanti né
urgenti. Ma perché una persona dovrebbe
farle? Per quale motivo si deve perdere
tempo? In realtà ciascuno di noi spende del
tempo proprio per cose che non sono urgenti,
non importanti. Quali sono queste attività?
Tutte quelle che portano distrazione! Qualche
esempio. Ci si può immaginare di essere in
un ufficio e di dover fare una telefonata importante, magari impegnativa, o che
fa un po' paura perché non si sa come andrà a finire. Ecco che allora viene
improvvisamente in mente di dare un'occhiata al sito Internet, di guardare le
e-mail e si perde mezz'ora.
Perché lo si fa? E’ importante? E’ urgente? No. Lo si fa solo per allontanarsi da
una situazione che in quel momento non ci piace.
Vale anche per uno studente che sta studiando e che all'improvviso va a
vedere cosa c'è in frigorifero e magari si fa un panino senza neanche avere
fame. Lo fa per allontanarsi, per distrarsi da una cosa che in quel momento lo
mette in difficoltà. Piuttosto che stare su qualcosa di impegnativo, anche la
replica della 4000ª puntata di Beautifull diventa interessante. Tutto è buono
per distrarre: guardare la tv, ascoltare la musica, fare una telefonata che non è
importante in quel momento. Per carità, tutte cose che possono essere
importanti, ma in altri casi.

Facciamo un esercizio: scrivi qui di seguito tutte le cose non urgenti e non
importanti nelle quali hai indugiato negli ultimi 7-10 giorni, segnando anche la
percentuale di tempo che hai dedicato a questa attività.

NON URGENTI E NON IMPORTANTI:


_________________________________________________________________________________
________________________________________________________________
________________________________________________________________
________________________________________________________________
________________________________________________________________
________________________________________________________________
________________________________________________________________
________________________________________________________________
________________________________________________________________
________________________________________________________________
________________________________________________________________
________________________________________________________________
________________________________________________________________

Tempo di Risultati - ® HRD Training Group 3


4 Tempo di Risultati

Nel secondo anello stanno le cose urgenti ma non


importanti.
Le peggiori di tutte perché, se le prime davano almeno
una distrazione, un sollievo, sia pure a breve termine,
queste creano solo stress. Ogni volta che c’è urgenza c'è
stress, ma se poi quella cosa non è nemmeno
importante, non si portano a casa risultati e si genera
ulteriore delusione.
Un esempio classico sono le bollette da pagare,
qualcuno potrebbe obiettare che sono urgenti ma
importanti. Sono importanti se non le paghi da mesi e rischi che ti venga
staccata la luce, ma se scadono oggi e tu le paghi domani o dopodomani,
quanto spendi per la mora? Poco, una cifra non importante.
L'urgenza ci fa sentire attivi, impegnati e quindi importanti anche se si stanno
facendo in realtà solo piccole cose. Di rito la domanda: quali sono le cose
urgenti ma non importanti fatte nell'arco dell'ultima settimana, e quanto tempo
hai dedicato ad esse?

URGENTI E NON IMPORTANTI:


______________________________________________________________
______________________________________________________________
______________________________________________________________
______________________________________________________________
______________________________________________________________
______________________________________________________________
______________________________________________________________
______________________________________________________________
______________________________________________________________
______________________________________________________________

Nell'anello successivo si trovano le cose urgenti e


importanti.
Ci sono cose importanti da fare e c'è anche poco tempo
per farle. Perché?
Hai mai visto pianificare un progetto con un anticipo di
due settimane che effettivamente sia pronto con quelle
due settimane di anticipo? Io mai. Il lasso di tempo si
riduce a pochi giorni, poi a due e alla fine ci si trova a
lavorare di notte per poter terminare la missione.
Ma questo non può accadere sempre, un po' d'urgenza serve, perché sotto
pressione siamo portati a dare il meglio di noi stessi. Ma con quale stress?
Spingersi oltre i limiti sempre, alla lunga distrugge.

Tempo di Risultati - ® HRD Training Group 4


5 Tempo di Risultati
Cosa sono dunque le cose veramente urgenti e importanti fatte negli ultimi
dieci giorni?

URGENTI E IMPORTANTI:
_____________________________________________________________
_____________________________________________________________
_____________________________________________________________
_____________________________________________________________
_____________________________________________________________
_____________________________________________________________
_____________________________________________________________
_____________________________________________________________
_____________________________________________________________
_____________________________________________________________

Al centro del bersaglio infine ci sono le cose importanti


ma non urgenti, cioè le attività che vogliamo svolgere
il più possibile nell'arco della nostra giornata, quelle che
possiamo fare senza stress pianificandole bene. Quali
sono? Può essere qualcosa che riguarderà la nostra
crescita personale, leggere, lavorare su un progetto, su
un'idea che si sta portando avanti col proprio team, ma
ben pianificato, senza stress e senza pressioni.
Può essere dedicare tempo a se stessi, al proprio fisico,
come andare in palestra due volte alla settimana, può essere dedicare il tempo
alla propria famiglia, al gioco con i bambini, andare a cena fuori, andare al
cinema con la propria moglie. Purtroppo queste sono anche le prime cose che
vengono escluse quando si pensa di avere poco tempo, così impegnati sulle
cose urgenti.

NON URGENTI E IMPORTANTI:


______________________________________________________________
______________________________________________________________
______________________________________________________________
______________________________________________________________
______________________________________________________________
______________________________________________________________
______________________________________________________________
______________________________________________________________
______________________________________________________________
______________________________________________________________

Tempo di Risultati - ® HRD Training Group 5


6 Tempo di Risultati
Molti chiedono: ma quali sono le giuste percentuali per i vari anelli?
Non c'è una risposta giusta in assoluto. Tuttavia se calcoliamo in una
quindicina di ore la vita quotidiana, dedicare anche solo il 10% del tempo alle
cose non urgenti e non importanti del primo anello è tanto - e ci sono persone
che invece dedicano a questa attività il 30 - 40% del loro tempo.
Nel secondo anello invece è meglio che si passi il minor tempo possibile.
Almeno il 50%, ma meglio il 70%, andrebbe dedicato alle cose importanti… in
questo modo si avrà la sensazione di essersi impegnati per le cose giuste e si
sarà magari stanchi ma soddisfatti, l'obiettivo finale è spendere la nostra
vita per fare cose che crediamo veramente importanti.

IL MODELLO DEL CONTROLLO

Oltre a distinguere tra ciò che è urgente e ciò che è importante, c'è un’altro
aspetto che può generare notevole stress. La più incredibile perdita di tempo è
perdere i propri pensieri, il proprio focus, le proprie emozioni riguardo a
cose che non possiamo controllare.
Il modello del controllo si riferisce proprio questo. Nella vita attorno a noi ci
sono cose che possiamo controllare ed altre no, cose che possiamo influenzare
ed altre no.
Dove impieghi il tuo tempo?

Le persone di successo hanno una capacità in comune: quando succede


qualcosa che in qualche modo può influenzare da loro vita, riconoscono
velocemente se si tratta di un evento che rientra nella loro sfera di influenza,
se è controllabile oppure no.
Molte persone cercano invece di controllare eventi impossibili da controllare. E
non si rendono conto che l'unico controllo può essere esercitato su se stessi e
sul modo di interpretare quegli eventi, sulle le nostre risposte..

Molte persone perdono una grande energia nel focalizzarsi su cose che
vorrebbero controllare al fine di cambiarle, ma che in realtà non è possibile
cambiare… questo può generare solo frustrazione.
Un esempio concreto di questo aspetto, riguarda le persone che sentono la
propria giornata rovinata perché piove, oppure perché hanno incontrato molto
traffico e arrivati in ufficio scaricano la loro tensione sulle persone che stanno
loro intorno. Ma si può controllare il tempo? Si può influenzarlo? Magari si può
in qualche modo agire sul traffico, uscendo di casa un'ora prima, quando ci
sono meno macchine in giro.

La sfera di coinvolgimento riguarda esattamente ciò che non possiamo né


controllare nè influenzare.

Tempo di Risultati - ® HRD Training Group 6


7 Tempo di Risultati
La sfera di influenza, invece, comprende quelle cose che non possiamo
controllare, ma che possiamo cercare di influenzare. Cosa fa parte di questa
seconda sfera? Non possiamo controllare le persone che ci stanno intorno
affinché facciano ciò che vogliamo, come vogliamo e quando lo vogliamo. Ad
esempio il cliente noioso, il figlio, la moglie o il marito. Ma posso influenzarle.
Compito di un leader è influenzare l'ambiente intorno a sé. Anzi un leader è
tanto più tale quanto più grande è la sua sfera d'influenza, cioè quanto ciò che
dice e ciò che fa, la modifica.
Come sviluppare la sfera d'influenza? Sviluppando le proprie capacità personali
e professionali. Ad esempio imparare a comunicare meglio permette di
ampliare la propria sfera d'influenza; saper ascoltare aiuta a relazionarsi con gli
altri in maniera giusta; migliorare le conoscenze professionali rende più
autorevoli e perciò capaci di influenzare.

All'interno della sfera d'influenza c’è poi la sfera di controllo.


Cosa possiamo veramente controllare? Abbiamo già sottolineato che non si
possono controllare né gli eventi, né le persone. Noi stessi e in particolare le
nostre risorse emozionali, mentali, fisiche, spirituali, invece sì.
Gli stati d’animo dipendono da noi e non dagli eventi. E' ciò che noi scateniamo
dentro di noi stessi in seguito a quel determinato evento che ci fa vivere un
certo stato emozionale.
Se riusciamo a trovare significati potenzianti alle cose che ci succedono, a
trovare comunque qualcosa di buono in quello che ci capita; non significa non
smettere mai di crescere, anzi imparare a concentrarsi sulle soluzioni dei
problemi piuttosto che fossilizzarsi sui problemi stessi rappresenta un notevole
salto di qualità.

IL BERSAGLIO DEL TEMPO.

Dov’è concentrato il focus della tua vita? Stai spendendo la maggior parte del
tuo tempo in distrazioni? Delusioni? Richieste? O il tuo tempo è concentrato nel
"centro", nell'area in cui risiedono i più alti risultati?
Se pianifichi la settimana, assicurati di porti degli obiettivi, che il tuo focus sia
rivolto il più possibile sulle cose che sono importanti per te. Puoi anticipare le
cose che diventeranno importanti per te, evitando l'urgenza e sperimentando
la gioia di grandi risultati.

Tempo di Risultati - ® HRD Training Group 7


8 Tempo di Risultati

IL CERCHIO DELLA VITA - LA CREAZIONE DEL LIFE PLAN

Dai un'occhiata alla tua vita come se ci fossero otto aree di importanza, che hai
deciso di migliorare costantemente.
Abbiamo individuato queste otto: lavoro, finanze, salute-fisico, emozioni,
mente-spirito, amicizia-divertimento, famiglia, rapporto di coppia.
Al centro del cerchio c’è lo zero per cento e al di fuori il 100% di ciò che stai
attualmente realizzando. Quanto ti senti soddisfatto in ogni area specifica?
Prenditi qualche minuto e traccia una linea in ogni sezione che corrisponda alla
tua situazione oggi in quella determinata area della tua vita.

100%
Lavoro Finanze

Salute/Fisico
Rapporto
di coppia

100% 0% 100%

Famiglia Emozioni

Amicizia Mente/Spirito
Divertimento 100%

Allora, qual è il risultato?


Hai una percentuale equilibrata in tutte le aree? Complimenti, anche se si può
comunque continuamente migliorare.
Se invece hai sviluppato qualche area in particolare e ne hai trascurate
notevolmente altre… forse c’è qualcosa che non va. E’ tempo di rimboccarsi le
maniche e creare un po’ di equilibrio fra tutti gli aspetti della tua vita!!
Tempo di Risultati - ® HRD Training Group 8

Potrebbero piacerti anche