Sei sulla pagina 1di 3

Le opere più importanti di Cicerone sono le orazioni

Ci sono diversi tipi di orazioni

● L'orazione giudiziaria

Chi è un discorso di difesa o di accusa pronunciato in tribunale davanti a un pubblico.

● Orazione deliberativa ed epidittica

Che è un'orazione in cui un cittadino esprime il proprio parere cercando di convincere gli altri
cittadini.
E nasce all'interno della democrazia ateniese.

● L'orazione elogiativa

Chi è un'orazione che consentiva l'elogio di un personaggio


Ad esempio l'orazione funebre, le commemorazioni, i discorsi consolatori

Le orazioni più importanti di Cicerone


● Le verrinae
Sono le prime 7 orazioni di cui ne ha pronunciate solo 2
Vengono pronunciate per il processo per concussione tra persone che coprono una
carica politica

● Pro Archia poeta


Scritta in difesa del poeta greco archia.

● Pro Sestio
Scritta in difesa di Sestio accusato di violenza per aver organizzato bande armate da
opporre a quelle di Clodio.

● Pro Caelio
Scritta in seguito al furto di Marco Celio ai gioielli di Lesbia

● Pro Milone
Pronunciata al processo in difesa di Milone per la morte di Clodio

● Le Catilinariae
che sono quattro discorsi pronunciati da Cicerone una volta scoperta La congiura di
Catilina

● Le Filippicae
Che sono 14 discorsi pronunciati tra il 44 e il 43 a.C. con l'intento di far dichiarare
Antonio nemico pubblico.
Le caratteristiche delle orazioni

Le orazioni o lo principalmente tre funzioni


1. Docere o provare: ovvero informare chiaramente dimostrare le sue tesi nel modo più
convincente possibile
2. Delectare: ovvero dilettare il pubblico
3. Muovere: ovvero suscitare commozione sdegno ira e compassione nel pubblico.

Le opere si suddividono in opere retoriche, opere politiche e opere filosofiche

Per quanto riguarda le opere retoriche Cicerone preso ispirazione dalla prosa di Platone e di
Aristotele
La più importante opera retorica è il de oratore ed ha composto da 3 libri
Il terzo libro è il più celebre e parla delle parti dell'oratoria che sono
- Invenzio, cioè la ricerca di argomenti da svolgere
- Dispositio, ovvero la disposizione dell'Ordine degli argomenti
- Memoria, avere la memorizzazione di ciò che serve
- Elocutio, ovvero l'elaborazione dello stile
- Actio, che è il modo in cui l'oratore pone il suo discorso
Altre opere retoriche sono ad esempio il brutus e l'orator.

E nell'ambito delle opere retoriche si diffondono e due grosse scuole di pensiero:


Atticismo, che prevede un linguaggio chiaro e semplice
Asianesimo, che prevede un linguaggio ricco teatrale e aulico.

Le opere politiche
Invece vengono scritte in difesa dell'ordinamento repubblicano
Un importante opera politica è il de Repubblica (sulla Repubblica)
Qui Cicerone afferma che Roma è una repubblica aristocratica
Viene scritta in forma di dialogo e il protagonista è Scipione l'emiliano.
Affronta principalmente i problemi politico costituzionali.

Cicerone distingue tre tipi di governo:


La monarchia, quindi con un re o una regina, che può degenerare in tirannide
L'aristocrazia, un governo di un gruppo di ricchi, che può degenerare in oligarchia
La democrazia, che è il governo del Popolo e poi degenerare in demagogia
(Il popolo ha bisogno di mangiare e divertirsi)

Un'altra opera è il somnium scipionis e narra la storia di Scipione l'emiliano il quale racconta un
sogno in cui gli era parso Scipione l'Africano.
Egli gli aveva mostrato il paradiso terrestre in cui sarebbero andati a vivere I grandi uomini
politici dopo la morte.
Poi troviamo il de legibus
Formato da 3 libri e consiste nel dialogo tra Cicerone, Quinto e Attico.

Le opere filosofiche
le opere filosofiche vengono prevalentemente scritte durante l'esilio di Cicerone
Le più importanti sono:
Consolatio: dove Cicerone si auto consola in seguito della morte della figlia Tullia
Tusculanae Disputationes: che sono una serie di temi filosofici sulla felicità, sulla sofferenza,
sulla morte, sull'ira e sull'invidia.
De officis "i doveri": parla dei doveri dell'uomo politico, che deve continuamente esercitare la
virtù e mantenere comportamenti corretti e onesti.

L'ideale dell'Humanitas prevedeva:


● Il rispetto e la tolleranza verso gli altri
● Lo studio per conoscere il mondo e se stessi
● Trattenimento del nostro istinto
● Il dovere di occuparsi degli altri
● La coscienza del dovere compiuto.

L'epistolario
è una raccolta di lettere private che Cicerone ha fatto stampare pubblicare
Sono quasi 900 lettere e sono state divise in quattro raccolte
● Epistule ad Atticum: dedicate all'amico attico
● Epistule ad familiares: rivolte alla moglie e alla figlia
● Epistule ad Quintum fratem: rivolta al fratello
● Epistule al Bruto: dedicate all'amico Bruto.

Potrebbero piacerti anche