Sei sulla pagina 1di 16

Fattori che incidono

sull’apprendimento linguistico
Corso di Didattica delle lingue moderne
Dott.ssa Marta Maffia – mmaffia@unior.it
Fattori linguistici che incidono
sull’apprendimento

 Costrizioni che limitano il transfer


 la marcatezza degli elementi trasferiti
− nozione relativa, non assoluta
professore – professoressa (lunghezza)
/p/ - /b/ (complessità)
bambino - fanciullo (frequenza)
alto - basso (estendibilità)

1. Gli elementi meno marcati sono più trasferibili di quelli


più marcati
2. Specialmente se gli elementi della L2 sono marcati (es. clitici
ita-ingl)
Fattori linguistici che incidono
sull’apprendimento

 Costrizioni che limitano il transfer


 Ipotesi di Marcatezza Differenziale (Eckmann, 1977)
Al grado di marcatezza degli elementi corrisponde anche il grado
di difficoltà nel loro apprendimento.

posizione iniziale<mediana<finale
Fattori individuali
La motivazione

• Modello tripolare di Krashen

• Tre possibili impulsi:

 IL PIACERE - + efficace

 IL BISOGNO - mot. temporanea (es. srilankesi)

 IL DOVERE - non efficace


La motivazione

Culturale Strumentale

Integrativa Risultativa
Intrinseca «del bastone e della
carota»
Strumentale gen.
Strumentale part.

Gardner e Lambert, 1972


Skehan, 1989
Motivazione

• Problemi:
– Misurazione
– Distinzione tra vari tipi
– Interazione con altri fattori (atteggiamenti)
– Contesto sociale (mode!)
Lo stile cognitivo
 Il modo preferito dall’individuo di elaborare
l’informazione o di affrontare un compito
Larsen-Freeman & Long, 1991

Dipendenza VS Indipendenza dal campo


Lo stile cognitivo
 Il modo preferito dall’individuo di elaborare
l’informazione o di affrontare un compito
Larsen-Freeman & Long, 1991

Dipendenza VS Indipendenza dal campo


Lo stile cognitivo
 Il modo preferito dall’individuo di elaborare
l’informazione o di affrontare un compito
Larsen-Freeman & Long, 1991

Dipendenza VS Indipendenza dal campo

Lo stile indipendente dal campo sarebbe correlato a


un’intelligenza fluida, capacità di rispondere tempestivamente a
sollecitazioni impreviste
Stile cognitivo

da Stella & Grandi, 2011


Personalità e fattori affettivi

 Estroversione, stima di sé, empatia, inibizione, sensibilità, etc

 Tali fattori agiscono da filtro, lasciando passare quantità


maggiori (o minori) di informazioni

 Es. LIVELLO DI ANSIETÀ (ansia linguistica)


 forma VS contenuto
 contesti formali VS contesti colloquiali

Ansia facilitante VS Ansia debilitante


Alpert & Harber, 1960
Il buon apprendente

 Risponde alle dinamiche di gruppo


 No ansia/inibizioni
 Approfitta di ogni occasione per usare la lingua straniera
 + significato e – forma
 Forte motivazione
 Sempre pronto a mettersi alla prova
 Adattamento ai diversi contesti di apprendimento
Ellis, 2005
Fattori esterni
Fattori sociali
 L’ambiente in classe
 Clima disteso, accogliente e attento

 L’ambiente fuori dalla classe


 Necessità di tenere conto degli indicatori socioculturali per
prevenire blocchi nell’apprendimento o cali nella motivazione

De Filippo & Strozza, Gli immigrati in Campania, 2015

 Modello multidimensionale
 Dimensione universale + dimensione variabile (fattori
sociopsicologici)
Il Glotto-kit per (bambini) stranieri
Gli indicatori selezionati per la formalizzazione del profilo socioculturale sono:
1. titolo di studio dei genitori: nessuno/elementari/medie/superiori/laurea
2. attività lavorativa dei genitori: nessuno dei due genitori lavora/lavora solo un genitore/lavorano entrambi
3. abitano: con altri immigrati (stranieri o connazionali)/presso famiglie italiane/soli
4. abitano: isolati o vicino a connazionali/vicino a stranieri/vicino a italiani/con italiani
5. rapporto numerico tra stanze della casa/numero di persone che vi abitano
6. possesso di telefono e tv: nessuno/uno solo/entrambi
7. possesso di automobile: sì/no
8. i genitori usano l'italiano con il figlio: spesso/qualche volta/mai
9. i genitori aiutano il figlio a studiare l'italiano: sì/no
10. lingue straniere conosciute dall'allievo: nessuna/una/più di una
11. l'allievo usa l'italiano per comunicare con i genitori o i fratelli: sì/no
12. i genitori partecipano ai momenti di incontro con la scuola: spesso/qualche volta/mai
13. l'allievo in classe si trova: bene/abbast. bene/non molto bene
14. l'allievo partecipa alle attività della classe: sempre/qualche volta/mai
15. i compagni aiutano l'allievo a imparare l'italiano: sempre/qualche volta/mai
16. l'allievo frequenta amici italiani al di fuori della scuola: sì/no
Vedovelli 1994, 1996;Villarini, 1995; Fragai, 2003

Potrebbero piacerti anche