Sei sulla pagina 1di 35

daFeltrinelli

novità e succes si in tutte le librerie

MA CC IOC
Lettere dall' lnter
CHI no del P.C .I. a
Louls Althusser. 12° migliaio.
Un infortuni o culturale e un
errore politico. Alessan dro
Natta / Come lettore ho sen
tito in me l'orgogli o di es
sere comunis ta. Lucio Lombar
do Radice / L'ho letto con
rabbia entusias mo commoz io
ne. La Maccioc chi è una gran ,,
de scrittrice . Giorgio ~o~:: SAL VEM INI
CH E GU E BLU MER luzlone
culturale cinese 1965-1967.
primo serio tentativo di com
Il
Stato e Chiesa in Italia. A
cura di Ello Conti. L'i nedito
Opere voi. lii Stato e Chiesa in Italia da
VAR A tomo I • Il.
Nella fucina del soclall1m
prendere e far compren dere
al mondo occiden lale uno
Pio IX a Pio Xl, saggi, artico
li, lettere, note : una produ
o.
Con questo volume ii com- dei piu importan ti awenim en zione suggesti va e stimolan
pleta l'edizion e piu ampia, ti s1orici della nostra epoca te, ricca di accenti profetici
p1u riccamen te annotata . la
sola ordina ta temati ca
mente delle opere del Che
L·' UN ICI TA' H I R S C H
HOFER .
Lo scatena
mento della
DE LL' IND I La moneta Internazionale.
Un esperto discute con estre
di P. B. Me
seconda guerra mondia le.
Una ricerca rigorosa confor
VIDUO dawar. I pro
blemi centrali della moder
mo rigore numeros e fonda
mentali question i finanziar ie
e politiche piu che mai vi
tata da una documen tazione
AL T I z E R /
na biologia chiariti da un ve e di drammatiç:a attualità
vastissim a sulla colpevol ezza
illust re studios o inglese
del regime nazista nello scop

r.c~.b~n!?.c~.! HA
pio dell 'ultimo grande conflitto

AGN OLI ;eat~~!~ : 0 MIL TOla N


Il fenomen o contesta tario nel
teologia radicale La
mor e
della democra zia. Come la. de l'interno del mondo cattolico te di Dio. Il tentativo d1 dare
moc raz1a da possibile mezzo descritto e analizza to dal p1u una risposta teologic a crist1a
d1 emancip azione delle mas attento osservat ore e acuto stu na a un-aforisma che è alla ba
se si sia trasform ata nello stru d1oso d1 problem i religiosi che se d 'un pensiero e d1 un ·espe
mento d1 potere della borgesia c1 sia oggi nel nostro paese rienza tipicame nte moderna

daFeltrinelli
novità e succes si in tutte le librerie

som1nano
4 Sifar: De Lorenzo e il suo piano, di D.
5 Lotte operaie: verso quale potere?, di Ferruccio Parri
7 Autunno operaio: il terzo protagonista, di Giorgio Manzini
13 Enti locali: i comuni nell'occhio del tifone, di Al. C.
14 Italia-Cina: la trappola procedurale, di Gianfranco Spadaccla
15 Sicilia: due sentenze incredibili, di G. L.

10 Il PSI fa

m l'autocritica:
ritorno al. partito,
Mii 23 novembre 1969 di Giancesare
Flesca

direttore
Fenuccio Pant
vice direttore responsabile
Mario Signorino

Direzione, redazione e ammi-


nistrazione: via di Torre Ar-
gentina 18, 00186 Roma. Te-
lefono 565.881-651.257.

Abbonamenti: tariffe Italia· annuo


l 6.000 semestralel 3100 sosteni-
tore L 10.000. Estero. annuo L 10.000 17 USA-Vietnam: sul fronte dei pacifisti, di Alessio Lupi
• semestrale L. 5 100 Una copia lire
150, arretrata L. 250 Le richieste van- 20 Tre colpi di Stato, Sudan Libia Somalia: la rivoluzione dei capitani,
no indirizzate a. L'Astrolabio ammin1 di Eric Rouleau
straz1one. via d1 Torre Argentine 18, 22 Disarmo: come finirà la VII guerra mondiale, di A. L.
00186 Roma, accompagnate dal relati
vo importo, oppure con versamento 23 Filippine: la nuova vittoria di Marcos, di Gianpaolo calchi Novatl
sul c/c p. n 1/40736 intestato al- 24 Israele: l'incubo dell'occupante
l'Astrolabio
25 ·India: la sfida di Indira, di Luigi Anderllni
Pubbhc1tè. tariffe· L 200 al mm g1u
stezza 1 colonna sulla base d1 3 co -
lonne a pag.; 1 pag L 150.000;pagi- 27 Documenti: urbanistica per gli anni '70, di Giuseppe Samonà
ne L. 427 500 (sconto 5%). 6 pagine 31 Edilizia a Milano (2): la speculazione di rito ambrosiano,
L 810.000 (sconto 10%), 9 pagine hre
1188 000 (sconto 12%). 12 pa e di Luciano Aleotti
L 1 530 000 {sconto 15%), 15 pagine 33 Editoria: il cervello alla catena di montaggio, di Gianni Toti
L. 1 800 000 (sconto jl0%). Posmoni
spec1ah quarta d1 cot>ertma a 2 co
lon L. 200 000, a 3 colori L 250 000
a 4 colon L 300 000 Dalle tariffe sono
escluse tasse e lge

Editore <Il Seme> Registrazione del


Tribunale d1 Roma del 18 maggio 1966.
Distributore Società Diffusione Peno·
d1c1 (SO.Dl.P.), Via Zurett1 25, Milano
Tel. 6884251. Stampa. Pohcrom S.p.A.
• Roma Sped121one 1n abbonamento
postale gruppo Il. (70%)

La redazione non garantisce la pubbh·


caz1one degli articoli non rich1est1, né
la rest1tuz1one di materiale inviato.

L'AST ROL" CI C 23 novembre 1969 3


SIFAR
de lorenzo
e il suo piano
I I erocesso ora in corso presso il
Tribunale di Roma su querela per
J1ffamazionc sporta dal
tutt 'altro che uno sprovveduto . e per
qu:111ta parte si voglia fare al suo
gen. Dc Lorenzo carattere a111bi1.ioso e megalomane non i:
contro /, '/:~çprc:sso cd il gen. Gaspari ha logico supporre che si sarebbe impegnato
riaperto e riproposto alla opinione personalmente in una rischiosa avventura
pubblica 11 fastidioso m terrogauvo del senza una forte motivazione ad una
SIF:\R e fatti del luglio 1964. forte spinta .
Il De Lorenzo conta probabilmente su Sono state ricordate nei dibattiti
una sentenza che prevenga e tagli parla men tari le prcoccupa1ioni per la
comunque le gambe alle conclusioni grave crisi economica della primavera e
della commissione di inchiesta parlamen- la irritazione per i progetti di riforma
tare, ed al ritorno in appello dcl primo dcl centro-sinistra. e particolarmente per
processo Hspresso-Dc Lorenzo. L non è il "diritto di supcrlìcic" introdotto
detto che arriverà prima il rapporto della dall'imprudente Sullo nel suo progetto
C'omnùss1one . Le notizie pubbliche sui di legge urbanistica . ~la non s1 è
suoi lavori. pur intensi, ed a giudicare abbastanza insistito sulla violenta campa-
dal numero e durata delle sedute quasi ~na condotta nel 1963 dagli ambienti
affannosi. rivelano gli inquirenti ancor mdustriali contro le prospettive di un
impigliati in contestazioni ed accerta- centro-sinistra con 1 socialisti. E:.ra
menti testimoniali tali da far pensare ad Riccardo Lombardi il babau. nemico
una nuova proroga oltre il I S dicembre : della ini1iativa privata. che aveva
la Commissione dovrà ancor tirar le avanzato dopo la naz.ionaliuazione
somme e definire le proposte. che le dell'industria elettiva idee proterve per
sono state richieste, per una nùglior lo zucchero, i farmaceutici e le
regolazione del segreto di stato e dcl as~icurazioni
segreto militare. e' l'Asso farnia la centrale della
Un grosso interrogativo pesa evidente- La sfilata del 2 giugn o V. Sabatlnl
mente sui lavori della Commissione. e insurrezione. Ma risfogliando le vecchie
partkolari dai quali risulta la concretcL- carte si trO\a traccia di una riunione.
può egualmente condi1ionarc l'esito del za dei preparativi. $1 sono aggiunte privata non pubblica . dcl con~iglio di
contemporaneo processo. Sono onnai notizie concordanti. e collegando quanto presidenza della Conlìndustria che deli-
pubbliche, le relazioni fondamentali, è già di dominio pubblico emerge un bera un piano di guerra e nomina un
Bcolchini, Lombardi, Mancs: non sono quadro sicuro nelle linee generali dcl comitato di difesa aflìdato ad Alighiern
noti, o non integralmente noti, gli piano di operazioni del luglio 1964. Dc \1icheli, predecessore di Furio
allegati. tuttavia es.~cnziali per conoscere li piano ··Solo" non è un improvvisato Cicogna alla prcsidcn1a della Confedera-
in primo luogo i tratti concreti e quindi abbouo dcli 'ultimo momento. I:.· frutto zione. Si costituiscono sotto..çomi tali a
la natura dcl piano De Lorcn10. E' da di una elaborazione di non breve durata. Milano. Torino, Genova, 13ologna, Firen-
presumere che la Commissione ne abbia prevista in tutti i dèttagli operativi. ze Roma. '1apoli. S1 raccolgono ampi
chiesto comunicaz10ne, secondo quanto diretta ad un obiettivo politico ben fondi Si mcarica l'avv . Carpanini di
dispone la legge istitutiva. al Presidente determinato: deportare improwisamcnte organizzare nel triangolo industriale
del Consiglio.-Non si sa quale sia stata la non persone sospette, ma comunisti e nuclei civili di azione. Alla riunione di
risposta dcli' on. Rumor. Non sarebbe altri "sovversivi". in modo da scardinare Milano era presente col prof. Valletta il
male che la Commissione si scaricasse fin in partenza ogni possibilita di reazione. col . Rocca.
d'ora della sua rcsf,onsabilità dando For1c piu che sufficienti contro il Vi è un ·altra parte che spinge. Sono i
notizia delle sue rie 1ieste e del loro parere dcl gen. Lombardi compresa la scrvi1i di sicurezza amcricam d1 I ranco-
esito. brigata meccanina ta. ad un colpo di fortc (probabilmente anche la CIA)
Lo stesso interrogativo si pone ora al sorpresa. Sorpresa. perciò all'oscuro delle allarma 11 perché temono che la parteci-
Tribunale, se vuole veramente giudicare autorità pobtichc e militari. scn1a la paLione dei socialisti al Go,erno porti
a fondo se sussista o meno la poliLia ma con la collaborazione dcl deviazioni nella politica italiana verso la
diffamazione. Ed avrebbe dovuto porsela SIFAR, partecipe a tutta la preparazio- Ni\ TO. E' stato lo stesso De Lorenzo ad
il Tribunale che dopo essersi lavato le ne. I utte nelle mani dcl gcn. De avvertire che i scrvi1.i italiani erano
mani con sorprendente disinvoltura del Lorenzo. padrone dci carabinieri e tenuti per obbligo di trattato ad
segreto d1 stato. irrogò la deplorata sempre anche del SIF AR.
condanna di Scalfari e Jannuui. Si può osservare le stesse nonne di sicurezza .
Non si fatica ad immaginare che 11 Con Francoforte intrattengono cordiah
ritenere forse VJ sia la sicurezza che gcn. Dc Lorenzo fosse sicuro della rapporti anche alcuni grandi mdustnah
t1uesti elementi segreti non verranno mai riuscila della operazione. Si fa fatica per italiani.
alla luce, e l'ombra su questi fatti debba contro a rendersi conto perché cd 111 E' fuor di luogo supporre che tutto
restar perciò inesplorata. quali circostanze il piano sia stato questo ammasso di propellente abbia
repentinamente abbandonato: sarebbe dato la spmta al rauo De Lorcn10'? S1
Ma indipendentemente dall'accertamento desiderabile una attenta indagine della ncordi che il col. Rocca ha sempre agito
della verità legale, è ormai su ffìcien te- Commissione d'inclùesta. Si può pensare nell'intersezione tra industriali. americani
mente chiara la venta reale e la portata a una delusione politica sullo svolgunen- e Slf-AR. Abbiamo rilevato più volte il
dci fatti dcl luglio 1964. I famosi to della crisi mrnisterialc . A giudicare difetto della legge istitutiva della
omissis dcl rapporto, povero e bravo dalle circostanze nelle quali è nato il Commissione d'inchiesta che esclude
generale Manes vittima di un ambiente piano non è fuor di proposito ogni indagine sul SIFAR. ~la se la
d'intrighi. si sono venuti in parte unmaginarc che 1 presunti fautori od Commissione non dà uno sguardo
sçranando. rendendo facilmente intelleg- ispiratori si siano ritenuti sufficientemen- attento almeno a1 precedenti che
g1bile il senso delle parole omesse. Non te rassicurati dallo scioglimento politico spiegano l'origine dcl piano "solo ..
si tratta di grandi rivelazioni; sono della crisi. (solo De
modeste indicazioni di nomi e di fatti. LorcnlO) non potrà
umoristicamente coperti dal segreto d1 comprenderne la ragion dèsscrc e
Piu imP,ortante è peraltro l'indagine a qwndi la natura.
stato, il cui interesse sta soltanto nei monte èlel piano. II gcn. Dc LorcnLO è o.
4
) .

LOTTE OPERAIE

Se i frutti delle lotte d'autunno non saranno sciupati, se resteranno in mani re-
sponsabili, l'unità di una lotta concorde e consapevole di masse avrà dato la
prefigurazione del nuovo potere operaio, che non si crea con le proposte di legge
della contenzione poliziesca normal- spinta urutaria, potrebbe essere questa
U n caro amico di Pavia mi avverte
dcl caso di quattro studenti mente fornita dai governi. Governi,
polizia e magistrati, autorizzati ad
una forza decisiva di pressione per un
indirizzo nuovo della politica italiana.
denunciati dalla polizia oltre un mese
a~dictro per aver partecipato ad un ignorare o dimenticare la storia della Lasciamo da parte, per semplificare il
picchettaggio operaio cd ora arrestati e società nella quale devono operare, discorso, i fatti di violenza personale che
presto processa ti: dcn un eia per i soliti hanno potuto sinora inquadrare questi hanno accompagnato le agitazioni.
reati, a termini dci soliti articoli dettati fatti come strappi che non in firmano Quando tira un certo vento è il
dall'inflessibile Rocco: e poi il la validità permanente di un sistema polverone che va per aria. Basta vedere
giudi1Jo: non sempre solito, qualche politico e la logica formale della sua con qual gusto i tifosi picchiano gli
volta per fortuna variabilmente inso- espressione giuridica. arbitri. E nel polverone italiano l'istituto
lito. Vorrebbe l'amico che facessi della rissa e della violenza ha largo
s~andalo. fieramente interpellando il Ora non piu. La difesa della compattez- posto. Mettiamoci invece nei panni del
signor Governo. Vale la pena? So già za unitaria degli scioperi operai ha preso giudice che deve confrontare gli articoli
a memoria che cosa risponderebbe. se una tale ampiezza, coinvolgendo molti del suo codice col rigoroso guardianaggio
lo sollecito. il cortese Salizzoni, milioni di famiglie. cioè una considerevo- anttcrumiri di una grande fabbrica. Certo
sottosegretario dcl ~linistro Restivo. le parte del popolo italiano, tale da il blocco stradale è un reato contro la
Vale la pena invece che ci fermiamo a stabilire una antitesi di portata storica al libertà personale, poniamo, di locomo-
ragionare con i lettori dell'Astrolabio sistema, una delle pili forti contraddizio- zione. e l'ostacolo, anche psicologico,
non tanto della sorte di questi quattro ni politiche e sociali del momento. all'ingresso nella fabbrica è una offesa
figlioli, che fanno compagnia di questi Questo scopo era nei propositi dci anche alla libertà individuale di scelta
tempi a parecchie centinaia di altri dirigenti del movimento operaio? Direi (della paga). Ma il giudice non trova nel
giovani, quanto di questo fenomeno di no. Sono i frutti preterintenzionali di suo codice, nelle antiquate preleggi, che
del picchettaggio che per estensione cd grandi movimenti unitari ùi masse. Ed è un metro diverso di giudizio occorre
i~tensità è stato tra i pili caratteristici il frutto, di portata forse non ancora quando una massa di lavoratori in lotta
d1 questa stagione di scioperi operai, pienamente apprezzabile, della unità contro una controparte - è questo solo
con la propaggine studentesca cui ci nella lotta cui la grandezza della posta il caso da considerare - è obbligata a
richiamano i ragazzi di Pavia. La lotta ha condotto i sindacati. Questo tema cercar armi per controbattere i sover-
contro i "crumiri", spesso aspra, della unità sindacale passa ora al centro chianti strumenti di violenza nelle mani
talvolta sanguinosa, in lutti i paesi del della vita italiana. Certamente denso· di dcl padrone.
mondo è, e resta. lo strumento con il incognite organizzative, aperto alle
quale le masse lavoratrici sono riuscite possibilita d'interferenze politiche, in- E' qui che vediamo accentuarsi la
ad aprir brcccie o ampie rotture nel tralciato da molteplici scorie: ma se frattura nella magistratura, soprattutto
muro della resistenza padronale, forte non retrocede e non si guasta la inquirente ma anche giudicante. Di
~

L'ASTROLABIO • 23 novembre 1969 5


fronte ad un grande connìtto sociale. la correnti manifestazioni di esaltazione e cittadini, impiegando i denari d1 Dubini
parte moderna speriamo sempre p1u propaganda fascista contrarie non solo contro Dubini"! Se il momento non
generosa cd autorevole che non alla inutile legge Scelba dcl 1952 ma fosse cosi delicato per il Governo ed il
concepisce la funzione dcl giudice anche alla Costitu1ione, volontariamente monocolore, e non fossero vicme le
astratta dai problcn11 e dal travc1glio disattesa da quella parte da magistrati di elezioni amministrative, non si sa quale
della società in cui opera. cerca di cui qui ci si duole. Tanto più quando la potrebbe essere, nelle mani delle giunte
destreggiarsi come può. sperando che severit:ì delle procure s'indirizza a carico provinciali amministrative, la fine di
politici e legislatori riescano a trovare degli studenti, denunciati e bastonati s1 questa faccenda. Ma anche questo è
vie di soluzione. L'altra parte non direbbe con particolar gioia dalla polilia, un prodotto del conflitto che la
intende abbandonare la guida sacra- che non può soffrire questi volontari evoluzione dci tempi sempre piu
mentale della legge scritta. o non osa dilettanlt della rivoluzione. Non dirò che accentua tra il diritto formale
staccarsi dalle indicazioni dcl confor- io apprcui certa rabbia in tcllcttualistica, espressione dcl sistema dominante, e
mismo. Volete un altro giudicato '~ che non può esser quella d1 clù attacca l'equita sociale espressione, se giungerà
Fate - se ci riuscite una nuova la Bastiglia o innalza la bandiera rossa al suo compimento, di una rivoluzione
legge. Cioè si ripeta tra i giudici la sul Cremlino, ma devo ben rivedermi sul non marxista ma democratica. I sussidi
divisione che è nella politica dcl significato politico e sociale che ha pubblici agli scioperanti vogliono dire
paese. ~la la forma1jone mentale. la finito per assumere la presenza, un contributo per ridurre la disparita
educazione professionale Li rende spesso coraggiosa. di questi giovam a delle condizioni
facilmente non sensibili alla non equità, fianco di lotta. Non
dei picchettatori. E' la demagogia, ma rifiuto di una
alla ingiusti1ia sostanziale di uno stato di estensione su un piano nazionalmente imparlialità che è nel fatto la scelta
diritto che ignora le nùnorazioni di piu ampio e significativo della afferma- parziale del piu forte.
libertà dipendenti dalle forti minorazioni Lionc di volontà unitaria di una grande Segni dunque di una crisi generale del
dì condizioni economiche e sociali. E massa di lavoratori, che è la denuncia di nostro sistema di rapporti sociali, o
cosi lo spirito tradizionalista e conserva- un sistema e dci suoi parametri di piuttosto prodromi di sviluppi ancor non
tore appare, almeno per ora, prC\alentc. civiltà. prevedibili, come sono incerte le reazioni
E cosi questi magistrati esercitano che essa provocherà nella ricerca di
supponiamo senza rendersene conto Le contraddizioni e le antinomie posizioni di resistenza e dello "stato
un'azione di parte, come annotava politiche e giuridiche che l'autunno forte" alla Pompidou. Ci attendono
Placco nel numero scorso dell'Astro/a· caldo non ha finito verosimilmente di tappe di estremo interesse. la prima delle
b10, quando presumono di giudicare produrre hanno trovato un'altra manife- quah sarà il negoziato sulla contrattazio-
imparzialmente tra le opposte violenze stazione tanto imprevista quanto signifi- ne articolata. Se i frutti delle lotte
degli scioperanti e dei provocatori cativa. Si tratta dci sussidi che non d'autunno non saranno sciupati, se
fascisti. pochi Consigli comunali. e qualcuno dci resteranno in mani responsabili, l'unità
Si direbbe che, almeno in sede provinciali, hanno deliberato a favore di una lotta concorde e consapevole di
mquirentc, si preferiscano i fascisti, se s1 degli scioperanti, sollevando le indignate masse avra dato la prefigurazione del
deve giudicare dalle abituali archiviazioni proteste della Confindustria. Come può nuovo vero potere operaio, che non
delle numerose denunce che la polizia permettersi un organismo amministrativo sono i provvedimenti di legge a poter
inoltra, o almeno in certi periodi di parteggiare per uno dei contendenti. creare.
inoltrava. alla procura per le infinite e impiegando denaro fornito da tutti i
FER RU CCIO PAR AI •

Roma., P aolo Rossi, Oggioni e T avolar o Keyatone

6
AUTUNNO OPERAIO

Roma: Leopoldo Pirelli esce dal C. N. democristiano


ilano, novembre._ lnte.rviene Don~I una piattaforma niente male. tutta roba
Con l'intervento di Donat Cattin
è iniziata la seconda fase
M Cattin e la s1tuaz1one cambia su cui si può discutere con interesse.
faccia quasi di colpo : da un giorno non uno di quei tagli a mezzo e mezzo
dell'autunno caldo, aU'altro l'autunno caldo attenua la sua che poi si riducono in una perdita secca
lo scontro centrale temperatura e. se non si fa tiepido, poco per chi non do\Tebbe perdere neppure
si è trasferito dalle piazze ci manca. Addirittura "magico" dunque una briciola cli quel che gli spetta. Come
nei corridoi, attorno al tavolo il colpo di bacchetta del ministro·> '\on mai questo mutamento di rotta? Come
delle trattative. Come mai proprio cosi, ma è stato comun9ue un si è potuto attenuare quasi d'incanto
Agnelli, Pirelli, Costa intervento che ha pesato parecchio, con una tensione che teneva alta la "febbre"
hanno abbandonato d'un colpo tutto un ventaglio di proposte che. se in tutto il paese"
sono riuscite a strappare i sindacati dalla Spiegare il fenomeno con l'abilità
la loro intransigenza? loro primitiva diffidenza, non devono diplomatica di Donai Cattin. col suo
però aver deluso i padroni. Insomma, passato di sindacalista. con le sue idee
una sortita fatta con stile, col piglio di orientate a sinistra. è senz'altro eccessi-
chi ha le spalle abbastanza coperte. Ma vo. E' indubbio. anche la personalità dcl
coperte da chi? E' stata questa la prima ministro ha avuto la sua parte, ci
volta che in una vcrtcn1a sindacale il mancherebbe, ma non tanta parte da
governo è intervenuto con un'impennata poter sbloccare quasi di colpo una
cosi "autoritaria": adesso per favore vi situazione che, sino a ieri, sembrava
mettete a tacere e ascoltate un po' quel irrigidita su posizioni inconciliabili. I
che propongo io. E il bello è che quel miracoli non li fa nessuno, tantomcno
che propone sono offerte sostanziose. un miracolo come quello di far recedere --+
L'ASTROLABIO • 23 novembre 1969 7
Il TIRZO
PROTAGONISTA
la Confìndustna dalla sua intransigenza lo svolgersi della vertenza. Conversando
sulla contrattazion e integrativa. E' pensa-
nei corridoi dice infatti di voler buttare
bile che dall'oggi al domani il dottor a mare quel ferrovecchio della Confindu-
Costa metta da parte la sua pregiudiziale stria. tutta quella minutaglia di piccoli
solo per fare un piacere a Donat Cattin? imprenditori che non capiscono, non
i sindacati si erano già riuniti parecchie possono capire, il linguaggio della grande
volte con gli uomini della Confindustria politica e che ragionano ancora con la
e, ogni volta, era la stessa musica: o mentalità del ragio111ere, tanto mi costa
regoliamo la contrattazion e integrativa o e tanto devo prendere, tanto conto di
non se ne fa nulla, non si comincia spendere e tanto devo ricavare. In
neppure a discutere. Entra invece in fabbrica invece è sempre col pugno di
scena con irruenza Donat Cattin, avoca a ferro che agisce: prima strilla contro gli
sé le trattative con l'Intersind e subito estremisti che fabbricano incidenti e
dopo lancia la sua proposta alla caos in ogni angolo: poi. preparato il
Confindustria : lasciamo da parte, per terreno, cala di peso sui sindacalisti. fa
ora, la contrattazion e integrativa, se ne girare la ventola delle denunce e mette
parler.ì dopo il contratto; parliamo ancora rumorosamen te in moto la
adesso di aumenti e di normativa, macchina delle sospensioni. Torino: Gianni Agnelli esce dal Sai
tocchiamo il dunque. Il dottor Costa ha E' una "coincidenza " che è salt3 la agli
poche esitazioni, dice subito si, anche seocchi. li comportamen to della Fiat questione del reddito che va dimmuen-
nella lettera al ministro si preoccupa, presenta le stesse ambivalenze d1 quello do. c'è il problema della macchina pro-
naturalmente , di mettere le mani avanti. di governo: Donat Cattin condanna le duttiva che comincia ad incepparsi. 13iso-
Che cosa ha indotto la Confindustria a serrate (anche se. a un certo punto. deve gna dunque far calare la temperatura del-
cambiare parere quasi da un momento wonare anche contro le "violenze l'autunno caldo, altrimenti ... altrimenti ci
all'altro? In poclù, forse. lo sanno; operaie"). ment(c Rumor e Restivo potrebbe essere anche l'altra soluzione,
neppure 1 sindacalisti riescono a immagi- convocano, e lo fanno sapere a tutti, gli quella dello scontro faccia a faccia, con la
nare quali "assicurazion i" deve aver stati maggiori dei carabinieri e della polizia scatenata contro gli operai.
avuto Costa per cambiare "umore" in polizia per predisporre un piano contro i
maniera cosi repentina. Insomma, l'ulti- "pericoli di degenerazion e" delle lotte Il ministro del lavoro che. sollecitato
ma fase dell'autunno caldo, di questa sindacali. Le stesse "contraddizi oni" di anche dal suo passato di sindacalista,
veemente riscossa operaia, rimane avvol- Agnelli si ritrovano poi, pari pari, anche aveva già dimostrato una certa qual
ta nella discrezione; è un atto che si è in Pirelli, l'altro grande metteur t'n scène propensione a intervenire come "prota-
consumato in confidenziali pour-parler, del capitalismo italiano. Ma con questa gonista" nelle lotte sindacali. non ha
in un probabile gioco di pressioni e di differen1.a. Pirelli mostra, si. la faccia quindi aspettato un minuto: bisogna
contropressio ni la cui trama sfugge dura e cattiva. sfoderando alla fine la innanzitutto spegnere l'incendio della
completamen te. frusta, ma non può permettersi. come Bicocca? Si convocano a Roma le parti
alla Fiat. di condurre troppo a lungo la cd ecco qua una solida piattaforma per
Tutto chiaro invece l'avvio della lotta. "danza": alla bicocca la parola solidarie- le trattative Su questa base ci si può
tutto dispiegato sul "palcoscenico pub- tà operaia ha ormai un senso preciso, e certo sedere ad un tavolo. è una degna
blico": innanzitutto. consultazioni a neppure le guardie se la sentono di prospetli\a di conclusione di quei duri
livello di base per costruire assieme la schierarsi anima e corpo con la scontri che per quasi quattro mesi hanno
piattaforma rivendicativa, per stabilire direzione. Del resto. anche la serrata mantenuta viva la tensione operaia alla
quantomeno in che direzione dovevano degli stabilimenti di viale Sarca ha avuto Pirelli. I sindacati, comunque. hanno
puntare le richieste. ne viene fuori un un preciso senso politico. oltre che il si- qualcosa da. dire. e lo dicono: andiamoci
pacchetto serio, stavolta (e non sono gnificato dcll'intimida1 ione: si voleva "in- piano, le proposte dcl ministro sono
soltanto i sindacalisti che lo dicono}, un vitare" il governo a intervenire, e con senz'altro interessanti, ma non sono
discorso nuovo sulle paghe, sugli orari di prontcz:1.a, e il ministro del Lavoro infatti affatto "globali e immodificabi li". come
lavoro, sulla parità normativa. Si creano è intervenuto, inviando Mario Toros. vorrebbe lui, bisogna anzi modi fica rie.
quindi tutte le premesse per un inizio E' stata dunque alla l'irelli che è comin- Cominciano allora le lunghe e snervanti
molto forte, com'è poi avvenuto, ciata a delinearsi quella che si potrebbe discussioni ali' Assolombard a, parole e
com 'era nell'aria. I "grossi" capiscono chiamare la seconda fase dell'autunno parole persino attorno a una virgola. con
benissimo che, stavolta, non si scherza, caldo? Può darsi. E' comunque alla i sindacalisti che cercano di alzare il
che il movimento cresce. che la base è Pirelli che Donat C'attin comincia a preno e i dirigenti della Pirclli che non
compatta, che il fronte è unito. e s1 muoversi nelle vesti di mediatore. si muovono neppure di un millimetro.
buttano senz'altro nella mischia. Il cercando di "imporre" alla fine il suo Ancora una volta interviene Donai
primo è Agnelli a sfoderare la sua arbitrato. C'hi l'ha costretto ad uscire in Cattin: Signori, l'ho già detto, le mie
zampata, i suoi "bollettini" d1 guerra del pieno palcoscenico? Il motivo contin- proposte sono globali e immodificabi li;
2 settembre scorso, le trentamila gente va cercato forse nel consiglio volete invece cominciare da capo'' Dt
sospensioni in un paio di giorni. La sua nazionale dc. con tutte le sue tortuose fronte a questo inatteso intervento, i
doppia faccia di "riformista dalla mano Vicende. con tutti 1 suoi affannosi sindacalisti sussultano, protestano, e
pesante" si scopre di colpo, e sarà conciliabili conclusi in gloria nel nome anche gli operai si stiuiscono: che cosa
sempre con questa espressione ambigua, di Forlani. Ma, a parte questo ci sono vuole Donat C'attin? Perché quella sua
con questo duplice atteggiament o, solo anche i partiti che premono. c'è iJ voce perentoria? Non passa però un
in apparenza contraddittor io, che seguirà padronato che spinge. c'è poi la giorno che le trattative sono concluse.
8
e>
la controparte in modo da non lasciare inutilmente. Ha inciso. e parecchio. e gli
·•varchi" in cui potessero infilarsi degli effetti si vedranno. _
"estranei". Se quindi. a un certo punto, Dal punto di vista sindacale alcune
Donat Cattin vuole uscire dalle quinte conquiste sono solide; la riduzione degli -I
ed entrare nella stanza della trattative. lo orari di lavoro, ad esempio, con relativi
limiti agli straordinari. estenderanno e
deve fare senza nemmeno bussare.
spalancando di colpo la porta. esibendo senz'altro l'area dell'occupazione, affer- z
una "nota" in cui si afferma che "la mano i sindacalisti. Ci sono infatti
z
situaLione presenta tali difficoltà da
rendere ormai opportuno l'intervento dcl
ministro del Lavoro". C'on l'entrala di
a1.iende. parecclùe aziende, in cui si
lavorava 48 e anche 54, e anche 56 ore .
Portando quindi anche a 46 o a 48 le
o
Donal Cattin saltano quindi gli appunta-
menti già fissati, e si comincia a
ore si aumenterà senz'altro la domanda
e, almeno provvisoriamente, si molti pli- o
chcranno i posti di lavoro. Certo, ci sarà ~
discutere con l'lntersind. Il ministro
estrae poi un suo "foglietto" e, come anche una nuova ristrutturazione, specie
nel settore metalmeccanico, sostengono
m
~
nella vicenda Pirelli, esibisce le sue
proposte. Rivolgendosi inoltre alla con- sempre i sindacalisti, diverse piccole

o-
tìndustria, aggiunge: facciamo rotolare in "ditte" che non occupano spazi "inter-
un angolo quella matassa spinosa della medi" dovranno forse cedere. o dovran-
e~ è davvero un buon risultato per i contrattazione integrativa e riprendiamo no quantomeno mettersi al riparo delle
dipendenti del gruppo. li premio di la discussione su nuove basi. grandi. semplici appendici. Anche la
produLionc aumenta di 53 lire all'ora. situalione in fabbrica potrebbe notevol-
pili la dinamica della produttività. e E' l'i1ùzio del secondo atto dell'autunno mente cambiare: i nuovi organismi.
moltre quella della contingenza. anche' se caldo. Dalle piazze s1 è passati nei assemblee. comitati. delegati. hanno
non appare come principio. E' una cifra corridoi. dalla ..nuova logica". tesa a tutte le possibilità di S\ilupparsi in una
da contratto. un autentico successo mantenere un continuo contatto con la salda struttura operaia. sempre che
dopo tante sconfitte. base. si ritorna alla "vecchia logica". alla vengano convenientemente. e continua-
Dicono i dirigenti Pirelli : state certi. in logica delle conversazioni cui solo pochi mentc, animati.
sede sindacale non sareste mai arriv·.iti a partecipano. E i sindacati? i sindacati usciranno
t~nto. anche se la lotta operaia ci aveva Ora. i sindacati immaginavano benissi- con un nuovo volto, con una forza più
ridotto alle corde: solo la mc<liatione del mo che i "grossi" erano premuti da una incisiva da questo autunno caldo; dove
potere politico ha consentito <li toccare certa smania di chiudere. che questo hanno dimostrato di saper gestire
questo risultato. Che cosa 111101 <lire? massiccio scontro con gli operai li senz'altro le lotte. nonostante 1 "dispet-
Vuol dire questo forse: prima di cedere. metteva in serio imbarano. Agnelli. dcl ti" dei groupuscoles. Dunque, un
Pirelli avrù voluto, dalla sua. delle resto, lo aveva "confidato" più volte: sindacato forte che, come ha voluto
precise assicuraLioni. delle solide "garan- fosse stato per lui, una conclusione ancora una volta dimostrare con il suo
zie... Quali agevola1iom potrà avergli sarebbe presto arrivata, certe paure che sciopero generale di mercoledi scorso. ha
promesso il governo·> Un contratto per illividivano la faccia dci "piccoli" lui ora tutta l'intenzione di uscire dai limiti
1'.Alfa Sud'' Una maggiore dcfìscalilla- non le provava; era quindi disposto al della fabbrica. investendo i settori della
11onc'' Tutta una serie di incentivi'! "dialogo". deciso a passare sopra la testa casa. dcll'assistenLa e del fisco. Ma come
Cose che neppure i sidacati possono degli inquilini che abitano i piani bassi Li vorrà investire'? Come li potrà
sapere. F' certo comunque che, crollata della Confindustria. Agnelli è o non è un investire? Come potrà inserire la sua
la rcsiste1w1 d1 Pirelli, anche il resto del uomo dalle larghe vedute'! Aziende azione a livello propriamente politico'!
fronte si fa piu morbido . L'accordo come la sua si muovono entro margini Per ora. sul piano politico, gli unici
PireIli è anzi il tapis ro11fa11 t che larglù. senza dover fare continuamente i effetti visibili dell'autunno caldo sono i
permette a Donat C'attin di correre con conti con il costo del lavoro. che. fra parapiglia scoppiati in certi comuni. A
maggiore speditezza verso l'ostacolo più l'altro. incide solo nella misura dcl 20-22 ,\1ilano è quasi saltato il centro-sinistra
grosso. il contratto dci metalmeccanici. per cento sui costi globali. E poi tutto si (che andava avanti del resto con un
Sino a ieri. i sindacati a'evano sempre può aggiustare in sede politica, con un sacco di rappezzi). L'Assolombarda ha
detto no alle mediazioni. ave'<ano tipo di decisione che solo il governo può avuto parole di fuoco contro la giunta
a.ddirittura paura delle mediazioni. prendere. C'è stata questa decisione·! che si è permessa di esprimere la sua soli-
ncordando bene le lc1ioni dcl passato. Sono state offerte. come alla Pirelli. darietà ai lavoratori. Qui non si tratta solo
quando l'interessamento dcl go\cmo alle certe garanzie'! E' stata questa 1;1 di questioni sindacali. ha tuonato. qui c'è
vicende sin<lacali significava solo una bacchetta magica che ha impugnato sotto un preciso disegno politico, qui si fa
cosa. la mano tesa verso i padroni. E Donat Cattin per fare recedere C'osta l'occhiolino a sinistra. ~la saranno solo
anche gli operai non volevano assoluta- dalla sua intransigenza'! E si è questi gli effetti immediati sul piano pro-
mente sentire parlare di mediaLioni, e prospettata anche la possibilità di poter priamente politico, della compatta offen-
per lo stesso motivo (quando. al raduno "circoscrivere" entro le maglie clastiche siva operaia'! Sarebbe un po· poco. so-
dei quarantamila davanti alla sede della dello statuto dci lavoratori certe stengono certi sindacalisti "fanatici" della
Rai· Ti• d1 Milano un sindacalista foce. al eccessive "pretese" sindacali'! Sono democrazia di base. Certo, nessuna perso-
microfono, il nome dcl ministro del tutte domande che restano in na avveduta si aspettava un maggio fran-
Lavoro si levarono persino dci fischi). La sospeso. Solo il dopo-contratto darà cese; ma l'inizio di un nuovo discorso. un
FIOM si era addirittura sforzata di una risposta. E' sicuro comunque discorso serio, questo si.
predisporre un calendario di incontri con che l'autunno caldo non sarà passato GIORGIO MANZ INI •

L'ASTROLABIO 23 novembre 1969 9


I socialisti non sanno ancora bene
cosa fare nei prossimi mesi,
ma cominciano a chiedersi con
insistenza cosa faranno
nei prossimi anni. Il rilancio
organizzativo del partito è il dato
più evidente di una nuova tensione
i cui sbocchi politici
appaiono però problematici

De Martino Teom Nenni P. Zenelli

Mancini B. Amico Lombardi V. Sebetloi


10
IL PSI SI FA L'AUTOCRITICA

RITORNO AL PARTITO
R orna. 11 "silc11lio"sodalista duran-
te la crisi democristiana non ha
quadripartito "programma tic o". A Cu-
neo, su un documento che ripresenta\.a
A questi segni di rinnovata volontà
politica corrispondono, da altri settori
man~ato di stupire. ~1cntrc i d.c., simili prospettive. il parlamentare pie- periferici. segni eguali e contrari in
montese è andato in minoranza perden- tutt'altra direzione. Non poche fcdcra-
scegl~cndo un segretario, tentavano di
scegliere una politica che risolvesse in do il controllo della federazione. lioni, anche governate dalla "nuova
La base. dal canto suo, è ancora maggioranla ". si sono espresse a favore
9ua_lchc modo l'1111puss<' in cui la vita
in certa sulle indica1ioni di breve dcl quadripartito; alcuni settori. abituati
1tal~a1~a .si trascina da più di un anno. i
periodo: a Firenze, a Palermo. sul tema da anni alla pratica del potere e del
socialisti discretamente e con eleganza
"bipartito o governo a 4" la maggioran- sottogoverno, insistono per un ritorno
- hanno fatto sentire la loro voce il
meno possibile. Il PSU. dal canto suo. za si è divisa. Mariotti, che aveva alla stanza dei bottoni troppo a lungo
presentato nel capoluogo toscano un disertata. Voci non controllabili attribui-
non è stato 1.:crto assente: titoli a
documento favorevole alla ricostituzione scono alla "base" manciniana malumori
caratteri cubitali, cors1v1 furenti su
del centro-sinistra organico, ha ottenuto e impaziente di questo tipo. che
l'Unua. il consueto e logorroko susse-
la maggioranza solo grazie alla conver- avrebbero portato in più di un caso alla
guirsi di dichiarazioni. interviste. ultima-
genza del gruppo ncnniano guidato da rottura della "nuova maggioranza" al
tum. I socialisti. invece. 11tti. Nei giorni
Lagorio (e una decina di demartinian1. livello provinciale. Si cita l'esempio di
cruciali dello sh1111·dow11 fanfanian-doro-
fra cui l'ex segretario della federazione. Catania e di Siracusa, dove le federazioni
teo . .rA 1·01111 1 si è limitato a pubblicare
si sono significativamente astenuti). i\ sono rette da maggioranze fra demartinia-
S?b_n commenti. pii1 descrittivi che politi-
Palermo l'esecutivo della fcderazio11c ni e sinistra. quello di Catanzaro dove i
ci. 1 maggiori dirigenti hanno ribadito sen- mancinianì. in niaggiof;inza assoluta. non
ta troppa vccmen1a (e forse sen1a socialista ha approvato all'unanimità.
nonostante il parere contrario dcl hanno voluto concedere ai seguaci del
troppa speran7a) le loro posi1ioni: il "professore" neanche una vice-segreteria,
quadripartito è difficile. difficilissimo. segreta rio regionale e dcl leader man-
ciniano Di Piazza. un ordine dcl giorno si ricorda il caso di Brindisi e di Foggia
per colpa degli scissionisti 01 saremmo
nel quale si propone la costttuzionc d1 dove s1 sono formate coalizioni dcl cutto
pronti a farlo anche domani. ma siamo eterogenee. quello di Bari dove è stato
convinti che l'unica solu1ionc. alla lunga. una giunta bipartitica al comune. A
Asti, dopo le dimissioni dcglt necessario spedire un commissario geren-
non può essere che il governo a due fra
assessori socialdemocratici. si è costi- te, quello di Avezzano dove la corrente
noi e i d.c. Alla rcitcrnta "equidistanza··
tuita al comune una maggioran1:1 DC-PSI; dcmartiniana appare spaccata fra seguaci
d~lla maggioran1a democristiana. il
a Lodi altrettanto: a Verbania. piuttosto d1 Di Primio e "ultras" del biparcito. Si
vice-segretario dcl partito ha risposto
affermando che "non si può essere che restare in giunta con i tanassiani, i parla dci significativi scivolamenti a
equidistanti o indifferenti di fronte ai socialisti hanno preferito rivolgersi alle destra di Mariani e, appunto. di Di
problemi del momento". Al discorso di sinistre e formare una giunta unitaria. Primio (che hanno creato enorme
Forlani in consiglio nuionale. il Ad /\velli no, dopo anni di strane confusione nelle federazioni del centro-
partito ha reagito con cauto alchimie, il PSI ha chiesto la costitu1io- Italia), dello strano fenomeno di Savona
c.ompiacimento: all'improvviso colpo di nc di una giunta bipartitica al comune e dove un gruppo di potere, coperto oggi
timone fanfoniano con imbarauato alla provincia. "per mettere alla prova dall'etichetta manciniana (com 'era in pas-
stupore. Nient'altro. dice un documento approvato dal C.E. sato da quella nenniana, o tanassiana), go-
l'effettiva disponibilità politica della verna tncontrastato la federazione tenen-
Gli osservatori commciano a chiedersi: Dc locale. governata dalle due sinistre di done ai margini le altre componenti.
m_a insomma, dove puntano i socialisti'? Sullo e De Mita". ,\ Piacen1a 11 PSI ha Il quadro generale, come si vede, è
Bicolore o quadripartito, cle1joni antici- aperto la crisi all'anuninistrazionc comu- abbastanm confuso. E tuttavia s:irebbe
pate o monocolore fino a primavera'? nale. chiedendo l'esclusione dalla giunta ingiusto trarne conclusioni definitive: la
Glt scherni d'interpretalione di un dei socialdemocratici. \ Venezia. in "nuova maggioranza". tutto sommato.
tempo sono saltati: De \fortino non presenza di 350 operai della petrolchimi- regge bene specie al vertice. dove Dc
sarebbe alieno da un ritorno al ca di Porto Marghera. 1 socialisti hanno Martino ha lasciato volentieri al suo vice
quadripartito. mentre ~lancini vorrebbe posto in crisi la giunta. chiedendo agli la gestione del partito e dove,
giocare tutto sul governo a due. "Meglio alleati di "operare subito una scelta fra evidentemente. la lotta per il potere non
le elezioni anticipate che un centro-sini- il versante del rinnovamento e quello assume le dimensioni fosche e prc-politi-
stra organico adesso". cosi il vice della conservazione" e minacciando un chc peculiari della periferia. I 111utamcnti
~egrctario avrebbe risposto a chi lo ritorno a coalizioni dt sinistra . La nella composizione sociologica dcl parti-
tntcrpellava sulle prospettive immediate. federazione giovanile, infìne. ha eletto to. gli anni del sottogoverno e delle
L'opinione dt Nenni e dci ncnniani si un segretario demartiniano. approvando faide fra gruppi rivali, le antiche e
conosce, eppure c'è chi giura 1.:he il al termine dcl comitato centrale un rinn~vate polemiche fra i vari "big"
vecchio leader socialista sarebbe favore- documento in cui si esprime "un netto locali non potevano scomparire di colpo
vole a prolungare ancora di qualche rifìuto del centro-sinistra quadripartitico, con la scissione socialdemocratica. Anco-
mese il disimpegno governativo: la la scelta di un bicolore sostenuto da un ra oggi il PSI è un partito che a Milano
corrente di Giolitti, oscillante fra il nuovo rapporto con la sinistra, e una conta 350 iscritti al NAS (nucleo
severa critica alla nuova maggioranza dcl aliendale socialista) del Comune contro i
gruppo demartiniano e quello mancinia-
no, sembra ormai acqui~ita alla tesi dcl PSI''. --.
L'ASTROLABIO 23 novembre 1969 11
33 della Pirelli; ancora oggi permangono affermare Mancini a Milano - non è
squilibri e stro11.aturc che, se negli anni parla? Certo, con la scissione tanassiana
stato mai un partito democratico, perché ci si è liberati dalle tentazioni di una
dell'unifìcazioni hanno raggiunto le quando abbiamo parlato di democraLia
proporti oni pili vistose, risalgono tutta- socialdemocrazia "autorit aria"; ma oltre
abbiamo saputo soltanto esprimerci in questo?
via a molto tempo prima. Forse questa termini di correnti organizzate, incapaci
constata1ionc preoccupa maggiormente il di pensare e di agire in termini di Nel partito, attualme nte, si parla di
vertkt: socialista, e fo~e proprio per partito". "costruzione di uno St<ito democratico
questo motivo l'ini1iativa politica dcl
avanzato": ma c'è chi contesta una
PSI ha subito una battuta d'arrc·;to. Solo e <;oltanto parole? Può darsi, simile impostazione e ritiene maturi i
Dalla sc1ss1one in poi, le maggion saranno i successivi avvenimenti a dare tempi per un discorso piu incisivo.
attenzioni e le maggiori cure della una risposta. Sta di fatto che il processo Basterà il congresso ideologico. ann un-
dirigenza romana sono rivolte al partito. di rìnno\am ento del partito è una realtà,
a Ila su;. "rifonda zione'', a un rinnma to ciato per i pro~simi mesi. a chiarire
anche se i suoi sbocchi appaiono ancor problemi che non trav;igliano solo il
impegno dcl PSI verso i temi dell'orga- oggi quanto meno problematici. E dcl PSP E in che misura esso potrà
ninazion e e della presenza p~litica nella resto. a ben guardare un simile moto nsolverli. mancando di quegli strumenti
societa. era prevedibile , forse inevitabile. In politici e della dimensione di massa di
fondo la scissione. come tutti i fenomeni cui dispone, ad esempio il Partito
Due convegni organi11ativi. uno per il e111crsi nel corso di quest'an no al livello
centro-Nord a \tilano. uno per il comunista" Anche nel PCI si scontrano
di classe politica. ha una radkc precisa : concezioni per molti versi analoghe a
centro-sud a Roma, due convegni per la la diversa atte111ione, il diverso atteggia-
sicure11a sociale, a Roma e u Bologna, quelle presenti (o latenti) oggi nel
mento cli fronte ai fer111cnti della società partito socialista: ma diversa è la
una conferenza sul ~1ezzogiorno, una civile. Questa discriminante, la stessa che cmlibilit a, diversa la possibilità di
sulla politica edilizia e l'urbanistica, una lrn portato Moro ad allontanarsi dal
settimana operaia a Torino: una confe- dibattito e di impegno concreto. Come
gruppo dirigente dorotco. fu introdot ta possono conciliarsi l'una o l'altra visione
renz.a sulla condizione operaia la da ~tancini all'interno della embrionale
prima nella storia dcl PSI con una proposta politica di breve
convocata "111aggioranz.a dcl 51 per cento" fin dal periodo che, in nome appunto dci
per i prossimi mesi e preparata da una congresso di Roma del novembre scorso .
ventina di conferenze prO\inciali: il contenu ti. potrebbe approdare al dialogo
li suo discorso, privo di dimensioni "preferen1iale" con Fanfani o addirittu ·
partito che firma ordini del giorno di politiche troppo impegnative (come è ra con La Malfa? Dicci anni non sì
solidarietà con i lavoratori nelle fabbri- sempre stato anche quello di Moro) era dimenticano da un giorno all'altro. Oggi.
d1e. nelle campagne. che partecipa senta tutto teso a un rilancio dcll'alio ne
complessi alle manifestazioni per il per l'A i-a11ti! la qualifica di "compa-
socialista nel p<icsc, nei gangli vitali della gno" non è p1u tabù. Compagni i
Vietnam, che riceve in dircLione i società. Su quel discorso avvenne la redattori del .\la11ifesto, compagno lo
rappresentanti nord-'<ictnanull venuti in prima frattura all'interno dcl gruppo
delegazione a Roma. Qualcosa, indubbia- studente Franco Russo. compagni anche
dirigente autonomista, su quel discorso i cmcsi che "non sono un altro pianeta".
mente, si sta muovendo. Il PSI è tornato si formò l;i "nuova maggioran1a". Ma domani, quando il ritorno al governo
a riflettere sulla sua funzione. sulla sua premessa necessaria all'espulsione social- imporra l'uso di una repressione piu o
collocazione nell'arco delle forze politi- dernocra tica. Ancora oggi il partito si meno "civile" nei confronti di chi punta
che e sociali del paese: e. con tem- muove su quella direttrice, sia pure con
poraneamente. ha intrapreso un processo a una trasformazione radicale dcl
ritardi. incertcu c. vuoti non privi di sistema·? O quando gli impegni di
di autocritica che stando almeno alle significato. Al livello politico si preferi- politica intcrnationale faranno di men ti-
intenzioni - non dovrebbe limitarsi alle sce ancorarsi al discorso sui "conten uti",
consuete geremiadi cui i socialisti ci carc che la Cina "non è un altro
lamentando. come Palleschi al convegno pianeta"·? Saranno ancora compagni,
hanno abituati da anni. "Questi convegni meridionalista, 11 fatto che dal 1944 il tutti costoro?
ha dct to il rcspons;i bile dcll'organ in.a- partito si<i rimasto "intrapp olato" in una Interrogativi di sempre. si dirà.
zione. Bcrtoldi, introduc endo le due vana logica di "schieramenti" . 1\tteggia-
conferenze organiua tive scontati e niente affatto originali. Certo.
devono mento indubbiamente '"sano": ma che ma che si presentano con particolare
rappresentare l'inizio di una concreta dimostra ancora una volta quanto poco
risposta al lungo periodo dell'immobili- urgenza in questa fase per citi ritiene il
si sia riflettuto. nel PSI. sulle \.Cre PSI impegnato in un processo molto
smo degli organi centrnli del partito che ragioni della crisi del ccntro-simstra.
ha caratterizzato gli anni dcll'unif icuio- delicato. forse determinante. li "ritorno
Lo dimostra, fra l'altro, il tentativo di all:i società civile", indubbiamente, non
nc, quando ogni iniLiativa. anche la piu rilanciare a tutti i costi il discorso sulla
rispondente a esigenze oggettive. rischia- è privo d1 indicazioni e di intenzioni
"programmazione demoaa tica" e sulla politiche . \lella misura in cui il partito
va di turbare un precario equilibrio, politica meridionalista. ancorandone gli
oppure di introdurre elementi di tenta di ritrovare se stesso in fabbrica,
sviluppi ad astratte "compat ibilità" nella scuola. nelle campagne, qualunque
discussione e di divisione sulla conce1io- tecniche, piuttosto che ad un legame
nc dcl partito. del suo rapporto con la linea di vertice si scontrerà inevitabil-
non "di sclùcramenti" ma di forze mente con problemi re;ili, con fenomeni
società e con la stessa base. oppure sulla politiche e sociali capaci di d<ire
linea politica". E il vice-segretario dcl nuovi e 111controllabili che imporranno
contenu to effettivo a ogni scelta un diverso atteggiamento politico, fatto
partito, Mancini, parlando a Torino " Il operata. Che senso ha infatti, rilanciare
PSI resterà una forza insostituibile se di "conten uti" e di "schiera menti"
l;i prescn1a del partito in fabbrica. nelle alternativi rispetto alle scelte attuali. li
sapr1 dare alla sua politica un contenu to campagne per poi subordinare le
profondamente ancorato alle esigenze vero nodo che ì dingcnll doHann o saper
prospettive dcll<i nostra soc1eta a sciogliere è proprio qui. Il rilancio
dci lavoratori. in modo da costituire una "incentivi" politici che, portati avanti da
forza non condizjonata né subordinata organiua tivo dcl PSI. per non restare
un governo a due o d:i un governo a fine a se stesso. do\Tà fondarsi su una
agli interessi economici prevalenti. Ciò quattro, si risolvono comunque in
che non sempre è avvenuto in passato". diversa "comunic:1bilità" fra i vari livelli
meccanismi di vertice'! Che senso ha dcl partito: a questo punto i problemi
L'autocritica si spinge piu oltre, investe, lanciare una campagna di stampa
almeno per quanto riguarda la vita politici non aHanno bisogno di 111
all'insegna dello slogan "il socialismo sì "congresso ideologico" per venire risolti.
interna, i nodi centrali dell;i concezione chiama PSI" (lo vedremo su tutti i muri
e della prassi organizzativa di questi Se il ripensamento su quanto è avvenuto
d'Italia fra dicembre e gennaio) scn1a negli ultimi IO anni è sincero.
ultimi anni. "Il PSI è arrivato ad aver prima chiarito di quale socialismo si G IANCESA RE FLESCA •
12
Milano:
manifestazione
degli operai
della Pirelli

ANSA

L non parliamo dci ··comuni rossi .. : simili ; se cosi fosse. avrebbero


Bologna ha disposto lu gratuità dci ragione coloro i quali (la fcdera1ionc
ENTI LOCALI trasporti urbani per studenti c operai democristiana milanese. ad esempio)
lino al 15 dicembre. la rcl'c1ione gratuita sostcngono che tali fonùi ùcrnno
i comuni :.ii fìoli degli operai fino alla fine
Jcll'a~no. la dilaLione e la ratci11:.11ionc
csscrc distribuiti dalrl:ntc com11nalc
di assistenta. rientrando per rapp11n-
nell'occhio del tifone delle bollellc di gas e ucqua . lo
stan1iamcnto di 50 milioni per i bbogni
lo nelle attivita assisten1ìali dcl
Comune. Restiamo dunque al \alore
pili urgenti. Ferrara ha fatto altrctlunto. politico dcl gesto. tralas.:iando quello
L' 11~autunno operai(~ ha raggiunto e.on
suo poten11ale cmllestatl\·o
1 erni ha prorogato il pagamento Je1
canoni d'affitto delle case popolari per
el.'.onomico. abba~1anza irrisorio.
Comuni come quello di ~lilano .
~11d1e le 1stitu1io111 d1c più 'cmbravano nmembrc e dicembre. il consiglio come quello di Torino. hanno
1111permeabili ai fermenti della società. comunale ùi Li,orno s1 è riunito Sl:mprc gestito il potere municipale
quegli enti locali che . 11cllc in1cn1ioni <li all"intcrno dcl cantiere na\alc. quello di in nome e per conto dcl gU\crno
molti. do\C\ano rassegnarsi a un Piombino ha ridolto J"imposta di ccntrale. arrivando tutt'al pi[1 a
progrcs-.1\0 deterioramcnw. a una dctìt1i- famiglia e ha devoluto 20 milioni agli scontri di competenze. su argomenti
tìva spolitici11t11ione hurocr.1tko-ammi- opcrni. dcl tutto marginali. Proprio gli enti
nistra11va . Lln lìorirc di ini1iatl\c insomma. di locali. s1 sono fatti strenui difensori di
,\ ~lilano somi ancor,1 \iH: le passi concreti a fo\orc dcli.a dassc tJuegli in te ressi se I torial i che venivano
polemiche fra i v;m gruppi dcl operaia che ha mcss(J sul du \l\C lc dclìniti dalle varie camere di commercio
centrosinistra per i JOO milioni st:1n1iati forte consenatrici. 11111ornsc di un e industria locali. dalle varie fabbriche
dal Comune a favore dci lavora tori. né si risveglio troppo impetuoso dcll'entc .. , racnti .. l'economia delle città . Quegli
esclude che la giunta possa andare in locale. :-.; on a cuso i socialdcmocra t ici. ste,si comuni che oggi si trovano a
crisi proprio a causa di questa decisione. divenuti ormai· i più i1111a11sigcnti tutori fianco degli cdiii in lotta. spesso hanno
L• \ssolombarda da una parte. i piccoli dci ..valori 1radi1ionali... hanno follo favorito. aggravato. reso piu drammatica
mdustriali dall"altra. hanno manifestato gran rumore dalle pagine dcl loro la spccula1ione urbana: né può valere
pubblicamente il ..Imo sdegno.. per quotidiano per ranùa110 assunto dagli raùcsione a uno sciopero generale pcr
rattcggiamcnto assunto dagli amn11nistra- e,·cnti: non a caso il segretario ud PSL. la c.:asa a cancellare i danni e gli
tori locali 1 quali . imccc di por~i \lauro ferri. si è incontruto con il abusi compi11ti. proprio nel settore
saggiamente al di sopra ddle parti. s1 nun1stro Rcstivo per chieùcrc. a quanto edili110. con la loro complicità. Il
sono schierati con gli opcr:ii in lolla . \ si dice. misure puniti\C nci confronti di comune di forino. quello che poche
formo . me"o :1llc stn:lll'. il crnnune ha quelle amministra11011i chc hanno cosi settimane fa ha stanziato I00 milioni.
dmuto st:1111iarc I 00 milioni per i ··Jcggcrmcntc.. :.pcrpcrato il pubblico è stato per lunghi anni uno dcgli
mctal111cccanic1. e a's11111c1l' un 111c110 denaro : un argomento. oltre liii Il>. chc strumenti es:.e111jali nella politica
impegno (feroce men te mtcgg1ato da ha una facile prc'a dcmagogil':.t . s1~cic in espansionistica di ,\gnelli. che sc ne
socialdcmocra tic i e destra dc 1 pc1 un un momento in cui :.i parla con tunta é '>enito a suo piacimento per
ulteriorc sta1111a111cnto e pcr la sospcn- insistcn1a di crisi ùcllc lìna111c lo\.·ah. rcali11arc le infrastrutture ncccs~ane
sionc dcl paga111cnto dci canoni dci alla produ1ionc. per accogliere o
'>Crvizi comunali. 1\ Vcnc1ia il comiglio A ben guardare perii la demagogia respinncre le successive ondate di
comunale. scgucndo l"csempiu d 1 I·e rrara non :.ta solo da una partc. Ceno . immig~ationc assorbite dalla Li ngollo
ai tcmpi dcll;i lolla degli operai lo stanziamento di ~ o trcccnto o dalla ~1iratìori.
saccariferi. h;i tenuto una scdutu nel nuliom da parte Ji an1111in1strJ1ioni ,\ voler elencare tutti danni
pe1rolchi111ico \lontcdbrn1 a Porto ~lar­ locali come quelle dì ~lilano o di compiuti dai comuni ..governativi" in
ghera e ha vcrsato 250 milioni per i Torino vuole a\crc soprattutto un questi anni. non si finirebbe mai : ma
l:l\oraton. \elio stesso tempo la giunta signifìcato politico. di gran lunga piu non è questo che più interessa in un
di centrosinistra è t.:ntrala in crisi. importante della cifra slan1iata \e i simile momento. li problema é di
Perfino la regione sarda. nonmtante lu c.:onsiglieri della metropoli lombarda. capire se l"atteggiamento di pili o
st rcnua opposi1ionc delle destre. ha né quelli della metropoli torinese meno aperto sostegno alle lotte
tirato fuori dalle sue c:.issc 200 milioni possono aver pensato di ..stll'correre·· operaie sia il primo passo vcr~o il
per sostenere le ri\cndica1ioni sindacali. davvero lavoratori con so111111c superamento di quella funzione d1 -+
L'ASTROLABIO • 23 novembre 1969 13
Moro
Russo
e Cossiga

C. Neri

mediazione interclassis ta assegnata al- dell'atteggi amento italiano alle NaLioni


l'ente locale dai progetti di ristruttura-
zione dello stato di ispirazione dorotca.
ITALIA-CINA Unite può dipendere solo dai risultati
dei colloqui in corso con Pechino per
Si tratta cioè di verificare nei fatti
c0ncreti. domani. se le amministra zioni la trappola l'instaurazi one di nonnali
diplomatici . Poichè la prima fase dci
rapporti
periferiche vorranno continuare a spoliti-
cizzarsi e a subire passivamen te le spinte
imposte dalla politica del potere
procedurale negoziati. se ha permesso di conoscere
le rispettive posizioni non ha ancora
portato a concreti risultati. l'Italia per
centrale, e se la loro autonomia si il momento non può andare oltre un
realizzerà in pieno grazie appunto al
collegamen to con la realtà socio-eco-
nomica di cui essi sono (o dovrebbero
L a mo ntagna ha partorito il
topolino: questa è ancora una
atteggiame nto di benevola attesa e di
astensionis mo positivo. L·astensione
volta la morale che si deve trarre dallo della delegazione italiana sulla moLione
essere) rappresenta tivi. strano voto della delegazione italiana albanese rispecchia quindi lo stato
all'assembl ea dell'ONU sul problema delle trattative. "E' un ragionamen to
li d iscorso vale per i comuni gestiti da cinese. La stranezza del voto non è ha replicato l'A 1•a11ti! in un corsivo
maggioranze omogenee a quella che naturalmen te in rapporto con il tradizio- che si dice ispirato da Nenni
governa il paese. ma vale anche. almeno che
nale comportam ento dci governi italiani può essere facilmente capovolto: la
in parte, per i comuni democratic i. Il in quella sede. Si potrebbero infatti possibilità di allacciare relazioni
congresso di 13ologna. l'assemblea di elencare tutta una serie di voti che diplomatich e dipende anche dal nostro
Cosenza, hanno segnato certamente un hanno visto nel passato l'Italia allineata comportam ento all'ONU. e anzi
momento importante nell'opera di ru peggion interessi imperialisti e quest'ultim o può essere giudicato a
ripensamen to critico intrapresa dalla colonialisti . tali da far apparire singolar- Pechino come un valido test per
sinistra sul problema dci poteri e delle mente innovativa perfino quest'ultim a provare la nostra buona volontà di
autonomie locali. In questo autunno. ipocrita e contradditt oria votazione. compiere un gesto che non è formale
molti di quei discorsi hanno dovuto Questo è tuttavia un ragionamen to che ma ha un sostanLiale valore politico".
cercare una verifica nei fatti. Può bastare può essere adottato solo da chi è Sono osservazioni che non si possono
riunire il consiglio comunale in una abituato a nùsurare in nùllimctri il non condividere. E tuttavia l'aspetto
fabbrica occupata. sospendere i paga- cosidetto gradualism o rifom1atorc e in piu grave e piu preoccupan te. proprio
menti dei canoni di competenz a anni il tempo necessario a percorrerli o dal punto di vista dello sviluppo dei
comunale per schierarsi davvero a fianco da chi ha ormai per professione quella d1 contatti con Pechino in vista
dei lavoratori in lotta? Certamente no. e ammorbidi re. di attenuare. di svuotare dclrinsrnur azionc di rapporti diplo-
di questi si sono resi conto perfettame n- ogni scelta politica innovatrice . li matici. non è tanto l'astensione sulla
te gli amministra tori democratic i. E giudizio va dato sulla volontà di mozione albanese. quanto il voto
allora? Il problema, a questo punto. cambiamen to in questo settore della favorevole alla pregiudiziale americana.
diventa politico: se è vero che alla base nostra politica estera. annunciata dal li secondo annulla completam ente d i
delle richieste operaie c'è una diversa governo quadriparti to e confermata ogni significato la prima. i\nche una
"tensione al potere". l'ente locale non dall'attuale governo sia nelle dichiarazio - doppia astensione avrebbe potuto
può che farsene interprete, traducendo ni programma tiche di Rumor sia nei rapprescn tare un progresso. una novità:
in impegno politico effettivo una simile discorsi pronunciat i in Pari amento dal quell'attegg iamento positivo e aperto
spinta di base. Ciò significa avere la ministro degli Esteri Moro. Rispetto a rivendicato all'Italia dall'ambasc iatore
capacita di contestare. giorno dopo quelle dichiarazio ni di volontà la Vinci. In realtà l'accettazio ne della
giorno, le scelte del capitale, di rifiutare. decisione di astenersi sulla mozione pregiudiziale americana (maggioran za
nei fatti, il ruolo di "fabbrica di servizi" albanese e di schierarsi a favore della qualificata della assemblea per decidere
assegnato all'ente locale dallo sviluppo pregiudiziale americana che richiedeva il sul problema) contraddic e tutto questo e
capitalistic o. li comune. la provincia voto a maggioranza qualificata dei due fa gravare sulla astensione l'ipoteca della
come centro di raccordo e di defmizione terzi non può non essere considerata nostra pennanente subordinaz ione alla
delle istanze popolari: solo in questa deludente. politica e agli interessi americani e il
dimensione la solidarietà assumerà signi- Come l'ha motivata il nostro rappre- sospetto di doppicua e di ipocrisia.
ficati davvero positivi. sentante all'ONU? L'ambascia tore Vinci
AL.C. 8 ha spiegato che un radicale mutamento Sono o nnai note. nonostante il riserbo
14
Palermo:
protesta
dei
terremotati
a Palazzo
dei Normanni

Scafidi

ufficiale, le condizioni poste da Pechino che ha diminuito l'interesse cinese per dalla proclamazione della Repubblica,
all'instaurazione di rapporti diplomatici l'instaurazione di nuove relazioni diplo- l'aberrante precedente di un pesantissi-
con il nostro paese: rinuncia alla teoria matiche con altri paesi. L'Italia ha mo e indilazionabile obbligo nei
delle "due Ci ne", riconoscimento della perduto già una volta l'autobus s~ cui confronti di condannati per un reato
sovranità cinese su Formosa, denuncia erano saliti sia la Gran Bretagna sia la commesso a mezzo stampa.
della politica imperialistica e aggressiva Francia di De Gaulle. Rischia di perderlo
che impedisce il ricongiungimento di una seconda volta e sempre per le stesse Nella stessa giornata Danilo Dolci e
~ormosa alla Cina. E' comprensibile che ragioni. alcuni suoi collaboratori venivano con-
il nostro governo sia disposto a trattare G IANFRANCO SPADACC IA • dannati dal Pretore di Palermo per aver
e, al limite ad accettare, le prime due diffuso notizie tendenziose. Il reato
~ondizioni, mentre si oppone a prendere questa volta consisterebbe nelle scritte
m considerazione la terza che comporte- SICILIA effettuate alcuni mesi fa dal sociologo
rebbe una decisa rottura con gli Stati triestino sui muri esterni di Palazzo dei
Uniti. Ma se è comprensibile l'atteggia-
mento del nostro governo, a maggior due sentenze Normanni e di Palazzo d'Orleans.
"Sveglia. classe operaia! ", "Scuole per
ragione lo è quello dcl governo di tutti, lavoro per tutti, industrie per
Pechino, che si trova oggi in una
situazione internazionale profondamente
incredibil tutti", "Se la campagna muore anche
Palermo muore", " La Sicilia ha sete",
diversa da quella della seconda metà ieci mesi di reclusione ciascuno ai "Di burocrazia si muore". Giuste
degli anni '50 o dell'inizio degli anni '60
quando si ebbero i primi riconoscimenti
D giornalisti Etrio Fidora e Mario
Genco, capocronista e redattore de
rivendicazioni e inoppugnabili verità che
il giudice ha scambiato per notizie,
da parte di paesi occidentali, in L'Ora; quattro mesi al condirettore addirittura tendenziose e atte a turbare
contrasto con la politica americana. Il responsabile Marcello Cimino. Con l'ordine pubblico. ·
~ietnam ha rappresentato pure qualcosa questa incredibile sentenza il Tribunale Ci sarebbe molto da dire sull'una e
m quest'ultimo periodo. Non si tratta di Palermo ha concluso il 12 dicembre la sulJ'aJtra sentenza. Che, in definitiva, la
più per Pechino di rompere l'accerchia- vertenza che opponeva il battagliero condanna ai giornalisti si risolve in un
mento diplomatico e militare che giornale palermitano della sera a Dino grave attentato alla liberta di stampa
l'America aveva stretto con le sue Canzoneri, ex deputato regionale demo- perchè soffoca patrimonialmente, a
alleanze intorno alla Cina, ma di cristiano e avvocato di fiducia del favore dei gruppi di potere che hanno
acquisire definitivamente il proprio ruolo bandito Luciano Liggio. Il 18 settembre oggi in mano i grossi quotidiani, le
nelJa politica internazionale. In questa 1967 L'Ora aveva dato notizia dell'in- poche e non ricche voci dissenzienti
situazione l'Italia può tentare un punto criminazione del Canzoneri per concorso ancora esistenti nel nostro paese. Che si
di incontro ma solo dimostrando, pure in omicidio e dell'imminente notifica di tratta di una sentenza iniqua ed
senza volontà di rottum, una sostanziale un mandato di comparizione nei suoi aberrante, non meno di quella che
autonomia nei confronti della politica confronti. Ma il mandato di compari- colpisce insieme con Dolci anche la
americana. Ed è esattamente il contrario zione, in realtà, fu notificato in data norma costituzionale che garantisce a
d1 quanto il governo italiano ha fatto a successiva a quella indicata dal quoti- tutti i cittadini il diritto di sollecitare
New York su un argomento che non diano e ciò bastò perché l'allora provvedimenti legislativi e di esporre
può non accendere le diffidenze cinesi. deputato della DC scomparso a comuni necessità. Ma non basta.
La richiesta del voto qualificato è stata conclusione della vicenda dalla scena Giustamente, commentando la condanna
per anni l'espediente procedurale cui gli politica e parlamentare siciliana si subita, L'Ora annuncia che investirà del
USA sono ricorsi per rompere il sentisse diffamato. caso "altre sedi che non siano quelle stret-
potenziale fronte dei paesi favorevoli Il Tribunale ha dato ragione al tamente giudiziarie", incapaci di "riuscire
all'ammissione cinese, aprendo per molti Canzoneri non soltanto condannando i a resistere al rigurgito reazionario". Tra
di essi la possibilità della politica del giornalisti ma subordinando anche la queste suggeriamo in primo luogo la Com-
doppio binario (rapporti diplomatici con sospensione condizionale della pena al missione antimafia, che indaga da tempo
Pechino e voto favorevole sulla ammis- pagamento di una provvisionale di due sembra, con qualche risultato - sulle
sione della Cina all'ONU contraddetti milioni per condannato, da corri- strane procedure e sulle curiose sentenze
dal voto in sede procedurale). E' spondersi entro due mesi. E intri- di una parte della Magistratura siciliana.
probabilmente proprio questo espediente ducendo cosi, per la prima volta G. L. •
L'ASTROLABIO • 23 novembre 1B 15
denominazione d1 ministero della cu• ampiamente è influenzato che la legge stessa verrebbe a
Sanità e dell'Assistenza Sociale) l'articolo d1 Bandinelh, contenga determinare, un assetto profon·
per quanto concerne l'ambito questa sola proposta 'Tu n1ca damente influenzato dalle vigenti
nazionale e dalle Regioni, relati· forma valida dt intervento possi· leggi concordatarie, ti dr. Santa·
vamente al territorio regionale. bile e 'scientificamente' valida è nera coglie solo. mi pare. un
Tutte le funzioni operative un intervento nella scuola basato aspetto: quello della perico/oswi
sono invece affidate a1 Comuni sulla trasformazione dei program· del progetto nella sua capacita d1
ed a• Consorzi fra 1 Comuni, che m1 scolast1c1, dei sistemi dt rafforzare. invece che diminutre.
devono 1stttu ire le unità socio-as- preparazione degli insegnanti e in certe tendenze, già presenti nella
sistenziali locali comprendenti genere della struttura scolastica", scuola italiana. alla discriminazio·
una popolazione fra i 50.000 ed Che questo sia un intervento ne classista.
i 100.000 ab1tan11. necessario è vero. e l'articolo 19 Sono d'accordo su altri punti
Viene pertanto decentrata sul della proposta 1676 precisa che 1 sollevati da Santanera: sulla
piano effettivo - e non solo programmi delle scuole elementa- necessità, ad esempio, di una
amministrativo la fonzione ri speciali "dovranno essere legge.quadro che metta ordine
ass1stenz1ale. rompendo in modo indicativi e prevedere: nella intera materia, sulla necess1·
netto l'attuale situazione caratte- a) atttv1tà volte a sviluppare ta che siano i comuni e i
riu ata in sin tesi : la padronanza corporale e l'att1v1· consorzi tra comuni a gestire
dai poteri direttivo e tà gestuale e sensonale. al fine d1 effettivamente il nuovo servtZiO
operativo in materia assistenziale assicurare un'educazione psico· sociale (ma. appunto. su questo
afl1dat1 a tutti 1 ministeri motona e sensoriale d1 base, argomento mi pare che le
(nessuno escluso) e principalmen· quale cond1z1one di appoggio per osservazioni da me sollevate
te (fatto s19nificat1vo) al ministe- gli apprendimenti successivi; siano ancora pertinenti). e cost'
ro dell'Interno; b) attività dirette alla forma via. Il dr. Santanera ha molti
dall'esistenza di oltre 40.000 z1one della personalità. all'espres· dubbi. invece, su quello che ho
enti. per lo piu non controllati s1one dell'io, alla relazione con detto, raccogliendo anche le
da nessuno; glt altri, all'integrazione nel puntuali critiche di un socio
- dalla dispersione delle inizia· mondo sociale e, nel limite del dell'Assemblea laziale degli psico·
uve e dallo sperpero del pubbltco possibile, anche a fornire le Jogi, ctrca i pericoli che l'integra-
denaro . tecniche di base della vita le attuazione della legge presente-
Ma 11 fatto p1u signif1cat1vo intellettuale (lettera, scritture, rebbe quando dovesse davvero
della proposta 1676 è il ricono· calcolo); entrare in funzione rispetto a
sc1mento del diritto. non teorico cl attività pratiche dirette quella fantomatica categoria di
ma concretamente esigibile, a all'acqu1smone della conoscenza disadattati che sono i "disadatta-
presta11on1 d1 servizio sociale, dell'ambiente e dei mezzi per ti sociali". Per me, da quel tanto
scolastiche, di sicurezza sociale, risolvere 1 problemi fondamentali di ricerche che ho potuto
ecc. per le persone che per della vita quotidiana; compiere a Roma sull'argomento,
qualsiasi motivo sono incapaci d1 d) att1v1tà prelavorat1ve d1 g1J oggi i "tests" servono ad uno
sull'assistenza svolgere, anche temporaneamen-
te, le attivita esplicate dalle
addestramento, individuali e col·
lett1ve, att1v1tà artigianali e lavori
scopo profondamente discrimina·
torio oltreché per far lucrare ad
ai minori persone fisicamente e psichica-
mente integre. oppure in situa-
in serie"
Glt articoli 20 e 21 prevedono
enti ben individuati somme non
indifferenti. Aggiungo qui una
zione di bisogno economico. poi 1nd1caz1on1 s1m11i alle prece· notizia recente relativa a Roma.
Egregio direttore. A questo riguardo ritengo che denti per i programmi delle che spiega quale tipo di meccani·
ho letto su l'"Astrolab10" del sia rilevante la constatazione che, scuole speciali medie, pre-profes· smi "istituzionali" si possa met·
2 u s l'articolo di Band1nelh a quanto mt risulta, nessun paese st0nah e profess1onah. tere in atto quando si tocca tale
"Come t1 fabbrico un povero ha finora stabilito il diritto Le scuole d1 preparazione del materta: sembra che nelle scuole
bianco". concretamente esigibile alle pre- personale sono invece previste medie siano state istituite que-
Nell'articolo in parola viene stazioni assistenziali e cioè ad dall'art, 50 Per quanto concerne st'anno circa 400 classi di
riferito che sostengo la validità interventi diretti alla maturazione 1 programmi delle scuole normali, aggiornamento. semplicemente
della proposta 1676 presentata personale e al piu autorevole l'auspicabile nforma non poteva per consentire ai presidi di
dall'on Foschi e relativa alla possibile 1nsenmento sociale deglt cer 10 essere previ sta in una maneggiare ad /ibirum un certo
riforma dell'assistenza ed agli aventi diritto proposta di legge riguardante la numero d1 cattedre. da d1stribui·
interventi per 1 d1sadattat1 psichi· Da notare inoltre che la ristrutturazione del settore del re al di fuori delle classifiche
c1, f1s1c1, sensoriali e sociali. attribuzione ai Comuni ed a1 l'asss1stenza sociale. provinciali per gli insegnanti. Da
Poiché però non vengono consorzi fra Comuni è 11 miglior Come riconosce anche 11 giova· dove verranno tirati fuori g/1
precisati 1 motivi per cu 1 ritengo mezzo. e a mio avviso l'unico. ne psicologo, v1 sono decine d• alunni per questa operazione?
valida la proposta, mentre sono per consentire l'autogestione dei m1gl1a1a d1 handicappati veri. ma Quale conseguenze ne verranno a
ampiamente r1portat1 1 pareri serv1z1 da parte dei cittadini, però per queste persone 1I soffrire? In questo caso. i
negativi, Le sarei molto grato se autogestione che consentirà 11 c1clost1lato non propone alcun "tests" non ci sono. ma anche i
potesse pubblicare la presente. superamento della contrapposi· intervento sociale. Perché? "tests' presentano lo stesso
La proposta 1676 si compone z t0ne fra 1st1tuzioni pubbliche e Un'ultima cons1deraz1one Nel· indice di pericolosita, e ìl loro
d1 due parti: la prima riguarda la private. la proposta d1 legge 1676 non s1 1mp1ego, pur non prescritto dalla
riforma generale del settore Per quanto concerne gli inter· fa mai cenno diretto e indiretto le!J98 Foschi, è l'unico strumento
dell'assistenza sociale, la seconda venti per 1 disadattati psichici, ai tests. La proposta di legge che essa sostanzialmente postula.
indica gli interventi necessari per fisici, sensoriali e sociali. osservo 1676 viene per contro 1nd1cata Il problema è serio, serissimo.
1 disadattati psichici, fisici. senso· 1n primo luogo che l'art. 7 della come una "razionalizzazione dt Per questo, ritengo che molto
riali e socialt. proposta 1676 afferma fra l'al· nuove forme di violenza sociale", utile sia, invece. la raccolta d1
Creclo che sulla necessità dt tro · "Sul piano generale, indiv1· e questo parere è fondato sulla 50.000 firme promossa dall'Unto·
una riforma globale del settore duale e familiare, essa (la critica a• tests! ne Italiana per la promozione dei
assistenziale, tutti siano d'accor· prevenzione) è diretta a: Gradisca, signo~ Direttore, i diritti del minore (via Artisti 34,
do. Ritengo anche che tutti i al assicurare ad ogni persona migliori saluti. Torino) attorno al suo progetto
parlamentari ne convengano in le condizioni necessarie per 11 Francesco Santanera di legge sugli handicappati. L'ho
quanto, rileggendo gli atti della proprio sviluppo e l'inserimento scritto e lo ripeto: ciò che
Camera e del Senato, non ho
riscontrato alcun parere negativo
nelle famiglie e nella società; occorre, sull'argomento, e un
b) rimuovere le cause perso· La cortese lettera del dr. larghissimo dibattito popolare
alle d1spos1zion1 contenute nel nal1. familiari e socio-ambientalo Francesco Santilnera. dell'Unione che investa. al di là di pericolosi
paragrafo 91 della legge 27 luglio disadattanti. Italiana per la promozione dei tecnicismi (per me sorpassati nel
1967 n. 685 ove si afferma "La Pertanto è errata l'affermaz10· diritti del minore. aggiunge utili metodo e nei contenuti) la
revisione dei criteri di assistenza ne del giovane psicologo: "Il chiarimenti sul valore e J'amp1ez· coscienza pubblica in tutti i suoi
sarà accompagnata da un riasset·
to istituzionale cui si provveclerà
progetto è molto pericoloso in za del progetto di legge n. 1676, e
settori. Come avvenuto per J'ur·
quanto, accanto alle decine d1 a firma dell'on. Foschi e di altri banistica. dove finalmente sinda·
mediante presentazione di una migliaia di veri handicappati esso 117 deputati dc, sull'assistenza cat1 e cittadini hanno scavalcato e
apposita legge-quadro. crea poi un esercito d1 discrim1 per 1 disadattati psichici e fisici, messo in crisi il tecnicismo degli
E veniamo al contenuto della nati sociali, di disadattati fitt1z1 d1 cui mi sono occupato in due urbanisti degli anni '50. Credo di
proposta 1676. In essa viene ed arbitrari, un ghetto razzista d1 successivi articoli pubblicati su aver dato i chiarimenti che lo spa·
precisato che solo le competenze potenziali 'schiavi' dell'1ndustna !"'Astrolabio'~ Delle diverse criti· zio, in questa sede, mi consente.
di re ttivo-programmatiche ven· cap1taltsta". che da me mosse a tale progetto, Certamente ritornerò. piu ampia·
gano esercitate dal ministero Penso che non sia da sottovalu· tra le quali essenziali sono quelle mente, sull'argomento.
della Sanità (che assume la tare 11 fatto che il ciclostilato da relative a/l'assetto istituzionale A. Ba. •
16
SUl fRDNTE DEI PAClflSTI
Mentre continuano le massicce dimostrazioni contro la
guerra, l'amministrazione Nixon cerca di aprire una breccia
tra pacifisti "moderati" ed estremisti "nemici della nazione"
novembre. La pili stupefacente Xuan lhuy. che dirigono rispettivamente le
P. arigi.
delle sedute della parigina confcrcn1.a
stata sen7a dubbio
rapprescntan1e del Governo Provvisorio Rivo-
per la pace nel Vietnam è lu1.ionario e dcl Vietnam settentrionale. la crisi
la quarantaduesima. in cui le parti hanno dcl sud-est asiatico ha creato un'evidente
pressocché trascurato il tema ccn tra le della frattura in America: da un lato c'è un pugno
riunione il conflitto vietnamita appunto di "falchi", con alla testa Nixon. annidati
per parlare invece degli Stati Uniti. Le tesi nell'amministra1ione dcl paese, che vuol
contrapposte erJno le seguenti: secondo continuare la guerra. dall'altro la popolazione
rambascia tore C'abot Lodgc. che capeggia la che si oppone con tutte le sue forze alle scelte
dclega1ione americana. l'opinione pubblica della Casa 13ianca, del Pentagono e dcl
degli Stati Uniti è solidale con il suo Dipartimento di Stato.
presidente e in particolare con la strategia Sull'argomento le parti hanno dissertato a
~ietnamita da Nixon delineata nel discorso dcl lungo. :\on è sorprendente che i vietnamiti dcl
3 novembre. Per la signora 13inh e il ministro nord e dcl sud. i quali si battono per il ritiro
-+

Washington: la marcia contro la morte UPI


0

L ASTROLABIO 23 novemhre 1969 17


Roma: il Moratorium day a Piazza Navona F. Ciaccone Alain Krivine
degh americani dal loro paese. abbiano secondo ..Moratorium .. organi11ato negli proporzioni che appaiono sempre mag-
sostenuto di avere per le proprie tesi Stati Uniti in favore della pace nel giori.
rappoggio dell'opinione pubblica degli Vietnam. li governo di Parigi ha proibito
Stati Uniti. Ciò che stupisce è che Cabot le dimostrazioni (la città è sede della Nell'ultimo fine settimana le principali
Lodgc abbia sentito il bisogno d1 seguire conferenza per il Vietnam e non deve c1tta della confederazione sono state
gli a-.vcrsari su questo terreno. E' un essere turbata da interventi estranei è teatro di manifestazioni (il secondo
indice inequivocabile dcl disagio provato la giustificazione uffìciale) e ha nel "Moratorium.. appunto) dirette a mo-
nella presente situa1ionc. e per opposti contempo profittato della situazione per strare che le opzioni del presidente
motivi. da seguaci e avversari di tutte dare una dimostrazione di forza : agli 1\ixon disimpegno nel Vietnam si. ma
le sfumature della politica d1 \,ixon. arresti preventivi si è infatti accompagna- a certe condizioni e soprattutto in tempi
to uno spiegamento di forte di poli1ia particolarmente lunghi non sono
Non è solo per questa insolita senza precedenti. "fermi.. e bastonature approvate dalla popolazione. La campa-
quarantaduesima seduta dci nego1iati per mdiscriminati. ha venerdì e sabato a gna ha assunto consistenza eccezionale a
il Vietnam che Parigi è stata sede la Parigi bastava essere ventenni, avere 1 Washington, dove non meno di 400.000
settimana scorsa di avvenimenti che capelli lunghi o la barba per incorrere persone questa sembra la cifra esatta
hanno soltanto una pallida relazione con nelle misure cautelative della polizia. In fra quella di 250.000 fornita dal capo
fatti e decisioni il cui epicentro è altrove effetti manifestazione non c'è stata, ma della polizia di Washington e quella di
(:1Jdirittura a migliaia di chilometri). La ci sono stati invece oltre 2.600 fermi. 800.000 indicata dagli organizzatori
capitale francese si è segnalata per una con tutto un seguito di interrogatori. della manifestazione stessa - hanno
decisione dcl governo che, ahimé. ha fotografie, prelevamenti di impronte sfilato in segno di protesta per la
suscitato ben poche proteste. Come si digitali. eccetera. e conseguente arricchi- continuazione della guerra e senza dar
sa, il tribunale per la sicurcua dello mento dei già pingui almeno cosi si luogo salvo rare eccezioni a
Stato ha ordinato tutta una serie di dice - arclùvi delle forze dell'ordine. incidenti.
arresti preventivi (qualche centinaio) di Fra gli arresti a titolo preventivo quello L'esame della composizione del corteo
persone che avevano fatto parte o della moglie di Alain Krivine, che fu può. forse. fornire qualche indicazione
avevano avuto rapporti con i movimenti candidato alle ultime clc1ioni presiden- sia sulla reale situazione detropinionc
contcnstatari dcl maggio 1968. sciolti ziali e che si trova attualmente sotto le pubblica negli Stati Uniti sia sul conto
con ordinan1a governativa nel giugno armi a Bordeaux. che di questi umori intende fare
dello stesso anno. La motiva1ione della Come si diceva. questa inizjativ-J del ramministrazione. Viene sottolineato
misura è stata la seguente : necessità di governo, almeno discutibile, ha provoca- prima di tutto che almeno gli otto
controllare se quei movimenti fossero to una sola indignata protesta (da parte decimi dei dimostranti erano giovam o
stati ricostituiti . L·occasione: le manife- del quotidiano indipendente Combar) e adolescenti. Si fa notare che mancavano
sta1ioni che vari gruppi francesi (il un commento dal tono altamente i negri. i sindacalisti e i rappresentanti
partito comunista. i sindacati. i gauchi- perplesso (le Monde). Gli altri organi di dcl Congresso (c'erano solo i senatori ~le
stcs) avevano indetto per appoggiare il informazione si sono astenuti dal Govern. Mc Carthy e Goodell rispetto ai
giudicare. laddove la comunista fiumani· diciassette che. in un modo e nell'altro.
abbonatevi té ha addirittura liquidato l'episodio avevano partecipato al primo "Morato-
definendolo una "manovra di diversione rium "). Già questo permette una prima
alJ'Astrolahio delle autorità". Che si fosse passati con serie d1 considerazioni: la campagna
tanta scioltezza sulle piu elementari intimidatoria e di seduzione intrapresa
abbonamento annuo L. 6.500 norme democratiche non ha, evidente- contemporaneamente dalla arnrninistra-
semestre • 3.350 mente, emozionato nessuno. In ogni 1ione ha dato i suoi frutti. Alla prima
caso. i fatti di Francia sono soltanto una sono stati sensibili i cittadini .. mode-
manifestazione marginale dcl movimento rati". i quali non hanno voluto essere
abbonamento cumulativo contro la guerra nel Vietnam che si sta immischiati negli "immancabili" di-
l'As trolabio - Il ponte L. 11.500 sviluppando. con echi in tutto il mondo, sordini previsti (si sarebbe tentati di dire
anzichè L. 13.500 e che negli Stati Uniti va assumendo preconizzati) dalle autorità. Dalla se-
18
astensioni dalla dimostra1ionc di cui
sopra. è in parte riu~cita. li che non vuol EDITORI
dire che Nixon possa ormai cons1derars1 RIUNITI
tranquillo e non guardi piuttosto con
perplessità al terzo "Moratorium". Novità
previsto per il dicembre ~rossimo .
Quest'altra manifcsta1ione s1 potrà A. &. Erusallrnskll
rivelare ancor piu importante delle due
che J'.rnnno preceduta. specie se icl BISMARCK
frattempo alla commissione di polt11ca Prefazione di M. Ja. Gefter
estera del Senato si approfondirà il Biblioteca di storia, 1>P· 290,
dibattito, promesso dal senatore Ful- l,, 2.800
bright. suUc dec1s1om vietnamite dalla
Casa Bianca. Perché questo è il LJ biografia del • Cancel·
trabocchetto sul quale Nixon è caduto: lfere di ferro • nel quadro
inconsistenti le invettive ("sono tutti del nascente Imperialismo
comunisti'') di quelli che hanno agitato tedesco. L'ultima opera del
il bastone contro gli oppositori. la carota grande storico sovietico.
offerta piu o meno apertamente al
congresso dovrà alla fine essere lasciata Garln. Bobblo.
mangiare; in altri tennini, al congresso si Ragionieri.
fmist;e per aprire un largo dibattito sulla Borghi. Sapegno.
politica vietnamita, il che, se si consideri Galasso.
la posizione di minoranza dei repubblica- Salvadorl. Plorl.
N. Tomauoli Plgllarn
ni. e il fatto che nel '70 ci saranno
conda sono stati catturati quei parlamen- elezioni per il rinnovo parziale dcl GRAMSCI E LA
tari che. sensibili all'onore loro fatto da congresso appunto. non torna certo a CULTURA CON•
\J'ixon. il quale si è recato al Congresso favore di Nixon. Tanto piu che il TEMPORANEA
fatto quasi unico nella stona dcl paese malessere dell'opinione pubblko. e desti- A cura di .Pietro Rossi, Voi. I
- a spiegare ulteriormente. e altrettanto nato ad aumentare e a ciò non possono
essere insensibili gli opposi ton "legali". Nuova biblioteca di cultuta,
vagamente, le sue intcnlioni per il pp. 592, L. 3.800
Vietnam. temono effettivamente che si Intanto, il generale disagio degli
giunga a una contrapposizione netta fra americani, sia di quelli che vogliono il L'apporto di Gramsci al
governo e piaua. restando tagliati fuori disimpegno che di quelli che temono che pensiero model'l'lo, nelle re-
gli "ambienti" (in particolare il Congres- nel sud-est asiatico si consumi un iezioni e negli Interventi di
so e le infinite commissioni nelle quali attentato all'onore na1ionale. t.! indub- studiosi di diversi paesi,
esso si arttcola) coslttutionalmcnte bio, e lo dimostrano le mamfcstaZJoni d1 discipline e tendenze al
destinati a ·'fare politica". Non è facile piazza e gli sviluppi poltltci che ne Convegno Internazionale di
stabilire se questa preoccupazione degli derivano. Quali influssi ciò potrà avere Cagllarl.
oppositori "legali" di \Jixon sia fondata. sulle decisioni ufficiali è prematuro dire,
In realtà. e stando almeno ai resoconti ma è certo sia che questi non saranno Adarn Schaff
che delle manifestazioni sono stati immediati, sia che un paese come gli
forniti da imparziali osservatori, i Stati Uniti non può sopportare indefini- FILOSOFIA DEL
"contesta tori globali". rappresentavano tivamente il complesso <li frustratione LINGUAGGIO
un'infima minoranza dci marciatori cui Johnson e Nixon lo hanno
Traduzione
americani. Ma. si sa. le rivoluzioni sono condannato. di Alberto Scarponi
sempre il risultato di una iniziativa di Nuova blblioteca di cultura,
minoranza: quindi la preoccupazione, O complesso è strettamente legato alla
pp. 160, L. 1.500
almeno teorica, è pur sempre fondata. sempre decrescente credibilità dell'attua-
le presidente, il quale non sembra avere La llngulstlca e Il marxl·
Di questo fatto si sono resi conto i ancora compreso che la posi11one smo; quali sono I tratti
responsabili americani ai vari livelli, i fondamentale del Vietnam settentrionale specifici della lingua; gll
quali. come si accennava. si sono e del Governo Provvisorio Rivolu1ionario anlmall hanno un llnguag·
impegnati in tutta una serie di (ritiro incondizionato degh americani) è glo? è possibile una lingua
"contromisure" in vista della manifcsta- irreversibile. L'ostinazione dt ;>.ixon si perfetta? Questi, e altri te·
Lione stessa '\ixon ha saggiamente alimenta tra l'altro della fiducia che il mi di teoria linguistica so-
diviso il gioco con 1 suoi coUaboratori: presidente pare riporre nella possibilità no affrontati In questi sag·
mentre egli stesso. e dopo aver precisato di agganciare i sovietici a qualche gl attualissimi di un noto
di non voler farsi condizionare dalla trattativa piu o meno globale. nel corso fllosOfo polacco.- · · · ·
piaua, ha provveduto a fare dello della quale s1 giunga a reciproche
charme con gli oppositori piu qualifica- concessioni. tra cui quella di un Clemente
tamente "politici". ha mandato avanti intervento di \1osca presso i vietnamiti l'errarlo
tra gli altri il segretario ai trasporti che consenta il salvataggio della faccia
Volpe. e. soprattutto. il pittoresco all'amministrazione di Washington. Que- LE ORl(j;INI
vicepresidente Agnew. ad agitare il sta di Nixon è una posil!one destinata a DEL PARTITO
bastone contro gli avversari, definiti rivelarsi fallace. e tanto piu in quanto COMUNISTA
''eunuchi ideologici". e. soprattutto, Mosca non è il solo eventuale interlocu- NEL PAVESE
contro gli organi di informazione. tore in materia (c'è anche Pechino) cd 1921-1926
giornali e catene televisive, rei di essa è inconciliabile con la piattaforma
di forza dalla quale Nixon pretende pur Prefazione
compiere "una sistematica distorsione" tll Ernesto Ragionieri
delle decisioni e delle parole della Casa sempre di trattare con gli avversari.
Bianca. La manovra, provocando le ALESSIO LUPI • Fuori collana, pp. 260, L. 2.500
19
L'ASTROLABIO 23 novembre 1969
TRE COLPI DI STATO
SUDAN • LIBIA • SOMALIA

la
rivoluzione
dei capitani
Nel giro di cinque mesi
giovani ufficiali hanno preso
il potere in tre paesi africani:
dietro la formula comune
a tutti del "naziona lismo"
una sola linea politica
genuinamente anti - imperial ista
Il po rto di Mogadisci o
cr quanto 'i sia ormai perduto 11
P conto dci colpi di Stato militari 111
democratici m vigore a Kartum. a
Tripoli e a Mogadiscio non erano che
prodotto nazionale ha la sua origine
ncll"economia di sussistenza: l'industria.
\Irica. tre di questi gli ultimi in caricature della democra1ia di tipo embrionale, rappresenta soltanto il 2.X
Dn.linc di tempo attirano J'attcnz1onc occidentale e in ogni caso inadatte alle per cento del reddito nazionale: meno
per pii1 di un motivo. '\elio spazio di es1gen1c di paesi sottos\iluppati. del 10 per cento delle terre arabili
.:inquc mesi tre regimi considerati tra i "Il nostro parlame11to, ci diceva l'ex (valutate a 4 milioni d'ettari) sono
più solidi dcl continente sono crollati prcs1<lcnte dcl consiglio sudanese Babikr sfruttate: il reddito annuo per abitante
come castelli di carta. ~cl Sudan (1! 25 J\wadallah. 11011 era che 1111a coperwra arriva appena a cento dollari In Libia . la
maggio). in Libia (il I settembre) e nella alla clittalllra escrclfata da due sette
Repubblica Somala (il 20 ottobre). 11111s11/111a11e. g/1 !111sars e 1 Khatmia. con
situazione malgrado le apparenze e
forse ancora più drammatica. Teorica-
giovani uflìciali. per lo piil di mngo il tramite dei partiti tradi:io11ali." mente il reddito per abitante è dieci
subalterno. di tendenze politiche d1ffc. Combinan do rascendcnte nust1co- volte superiore a quello del Sudan: un
rcnti. sono nu<;(.1ti a impadronirsi dcl rcligioso e 1111portant1 meni finanziari ed migliaio di dollari Ma 111 realtà.
potere senza colpo ferire. In tutti e tre 1 economici. le due confraternite control- l'industria petrolifera non mantiene nella
casi si sono associati o hanno lavano praticamente tutti gli ingranaggi prosperità che il 1O per cento della
acquisito alla propria caus;.1 civili dello stato. li S1Stema elettorale funziona- popolazione, mentre il 70 per cento trac
appartenenti a fonna11om dell'opposi1.io- va in modo che solo il 19 per cento del- una miserabile sussistenza dall'allevamen-
11e. \!tra analogia notevole : gli autori l"clcllorato era effettivamente rappresen- to e da un 'agricoltura in piena
dcl colpo di Stato. ìn ciascuno di questi tato nell'assemb lea nazionale. Lo stesso in decadenza. In questo modo il contadino
paesi. hanno battuto in velocità i Somalia. dove la So11wli Youth League libico guadagna. in media. 45 dollari
consenato n che, anch'essi . si prepara\a- monopolizzava virtualmente il potere: all'anno. cioè. se si tiene conto
110 ad impadronirsi dell'apparato statale . alla consullationc dcl marzo scorso dell'aumento del costo della vita. meno
La soddisfa1ionc. tuttavia. o l'inquictitu- sessan lotto partiti avevano presentato i d1 prima dcl boom petrolifero. Lo stesso
dinc suscitate da questi rivolgimenti loro candidati. ma ropposi1ione alla lìne 111 Somalia. <love due milioni e mezzo di
success1v1. in un 'arca geogra lìca rei a ti\ a- era rappresentata in parlamento da un abitanti
men te nstrctta non è imputabile alla in maggioranza nomadi a
solo deputato. . Quanto alla Libia. i mala pena raggiungono il minimo vitale
similitudine degli avvenimenti. ma piu t- membri dell'assemb lea erano praticamen- con l'allevamento dcl bestiame ed unti
tosto all'orientamento comune che li te nominati dal potere legale. \;ulla da agricoltura rudimentale.
qualifica , natumlmcnte nel contesto mera\igliarsi qumdi. se gli auton dci tre Per combattere il sottosviluppo. i
africano. come "progressista ... colpi di stato. come l'intellighentzia di dirigenh di Kartum di lripoh e
sinistra che h appoggia. abbiano deciso Mogadiscio sono più o meno coscienti
\ prima vista l'antiparlamcntarismo dci di fare tabu la r::tsa del passato. della necessità di cdilìcare uno stato
11 ':1ovi regimi sembra imparentarsi a moderno e ccntraliuat o. Lna delle loro
quello dci paesi chiaramente reazionari Se e\'>i non hanno una visione chiara principali preoccupa1ioni
ma un esame pi(1 approfondito delle a giudicare
dell'avvenire. se ignorano ancora quale dalle prime dichiara1ioni è di favorire
motivazioni mette in luce la volontà non sistema democratico adatto ai loro la nascita di nazioni omogenee . Tribali-
Ji soffocare le aspira11oni popolari rispetti\i paesi instaureranno. in compen- smo. regionalismo divisione linguistiche
bensì di creare le condizio111 necessarie so i loro ob1ctti\i sono nettamente o religio~e sono combattuti serva
per la loro espressione. Non e necessario dclìnit1. I lanno in comune la volontà di quartiere. 1 cl Sudan è stata scatenat:1
:1pprovarc la soppressione dci partìti farla lìnita con il sottos,ilup po e di una lotta a oltran1a contro le sette
politici e dcl suffragio universale per edificare economie e strutture statali religiose. la cui 111fluenza oscurantista
consta tare che regimi cosiddetti moderne. Nel Sudan più della metà del impedisce la distru11one delle strutture
20
Una moschea di Khartou m
cento dell'industria . il 60 per cento <lei hancia teme che i ribelli dcl Ciad
tribali e feudali: per neutralizzare la trovino un appoggio presso 1 \llin1
ribellione sudista e favorire il ristabili- commercio estero e il 70 per cento dcl
sistema bancario In Libia. le società sudanesi e libici : gli Stati Lrnit1 hanno
mento dell'autorità dello stato è stata raddoppiato la vigilanza in l.:.tiopia. che
offerta l'autonomia alle popola7ioni petrolifere (trentotto di cui ventiquattro
americane) traggono un profitto annuale ha frontiere comuni con la Somalia e il
negroidi 11eridionali. In Libia . il Sudan. Dopo la virtuale perdita dell:J
colonnello Khadalì \ uole. per gli stessi supenorc ad un miliardo di dollari . In
Somalia. la quasi totalita dci capitali gigantesca base d1 \\ hcclus-f icld in
-.copi. stringere stretti legami tra le Libia. gli americani ritengono di aver
popolazioni delle provincie della Cirenai- investiti sono americani. italiani. tedeschi
dell'ovest. ecc. ceduto troppo terreno ai Sovietici nel
ca. della Tnpolitania e dcl Fezzan In ~lcditerranco onentaJe . Inoltre re,
Somalia, i giovani ufficiali delgcncralc Per il momento nessuno dci tre regimi
ha attaccato frontalmente gli interessi regno dci scnussi non può più servire du
L1yad probabilmente loro portaban- schcnno impermcab ile tra un Vicino
~1cra - prendono misure per favorire
economici delle grandi potenze occiden-
tali ma i segni precorritori della Oriente largamente volto all'est coi mni-
I_uso di una lingua unica nel paese e sta e un Maghreb, in gran parte
nassorbire gli antagonismi regionali con testazionc cominciano a manifestarsi.
Kartum ha riconosciuto la Germania tìlo-occidcntale. Da Damasco a Rabat.
suscitati dalla doppia colonizzazione. passando per il Cairo, la via sembra
britannica e italiana. dell'Est. ha nominJto un dirigente dcl
partito comunista ambasciatore a ~losca aperta ora alla penetrazione sov1et1ca e
e ha lanciato un .1ppello a tutti i paesi alla "sovversione". Tanto più che tutti i
Nazionalisti, gli autori dci tre colpi <.11 paesi della regione sono molto sensibiliz-
\lato. soprattut to quelli dcl Sudan e della regione per rompere con gli Stati
L111ti: la settimana scor..a , il generale 1at1 verso il connitto arabo-israeliano.
<lclla Libia. si presentano anche come che non ha cessato da vent'anni e
partigiani dcl socialismo. Per l'équipc dcl Ncmeir> ha fìrmato un importante
che compren<le accordo con l'Unione Sovietica. Tripoli soprattut to dalla guerra dcl giugno 1967
gci)crale Ncmciry di agire come catalizzatore rivoluzio-
molti marxisti tra cui alcuni dirigenti del ha notificato a Washington e a Londra la
lo sviluppo non è <lec1sionc di sopprnnere. prima della nario dei paesi arabi ~on e d'aJtra parte
partito comunista effetto dcl caso se i nuovi regimi di
concepibile se non pianificato nell'inte- scadenza. le basi militari sul suo
territorio. mentre 11 colonnello Kadhafi I ripoli e di Kartum manifestano un
resse delle classi JavorJtrici. I dirigenti 111teressc attivo a favore delle organiua -
libici. dal canto loro. hanno promesso ha definito n , RSS come la migliore
amico degli arabi. \1ogadiscio. con molta 11oni dei commandos palestinesi. i\l
\ia di assicurare una migliore nparti;ion e
maggiore prudenza. si è impegnata a Cairo sono persuasi che gli Stati Uniti
<lelle ricchcne petrolifere. sia di
.. ristabilire l'cquihbno.. nelle sue rcla1io- cercheranno di frenare questa evoluzione
spcaare il potere dcl grande t.:Jpitalc
mercantile e dei latifondi\ti, eredi dci ni con l'estero. I tre regimi infine hanno pcncolosa per gh interessi americani nel
coloni italiani. Gli uni e gli altri. annunciato il loro sostegno a tutti i Vicmo Oriente. Sia favorendo, al pi(1
provenienti daJJe classi povere. frustrati movimenti di libcra1ionc nazionale in presto, un regolamento arabo-israeliano:
i\ frica . sia suscitando movimenti contronvolu-
da una società che offriva pochi sbocchi.
hanno legato indissolubilmente le loro 11onari. soprattut to nella Repubblica
Non ci si meraviglierà se. in queste Araba Unita.
aspirazioni sociali a un na1ionalismo
militante. , \011 si può dissociare il cond1zion1. le grandi potente occidentali In entrambi i casi sarà forse dato un
1ocialis1110 dall 'a11f/·1111perialis1110. ci dice- si preoccupano per un fenomeno , che colpo d1 freno al movimento nazionalista.
va a questo proposito un membro dcl certamente non e nuovo. ma che ma si può far rcgrcd ire un processo che
consiglio rivoluzionario sudanese. che ci minaccia di estendersi a macchia d'olio trae la sua forza più dalla miseria dcl sot-
faceva notare come nel suo paese il rimettendo in causa l'equilibrio delle tosviluppo che dalla congiuntura politica'!
capitale straniero controlla 1'80 per forze in \fnca e nel vicino Oriente. La ERIC ROULEAU •
21
L'ASTROL ABIO 23 novernlHt' HlG9
Un missile
sovietico
a testata
nucleare

TEAM

generici gli obiettivi delle medesime: le ha fatto protestare vari responsabili ame-
DISARMO due parti non sanno ancora esattamente ricani, che ritengono di aver avuto con ciò
una prova supplementare del fatto che è il
che cosa vogliono, o meglio, che cosa
come finirà l'interlocutore è disposto a discutere.
Dunque, in questa fase finlandese, che
Pentagono a determinare la politica estera
del paese.
non dovrebbe durare piu di tre Anche delle intenzioni dei sovietici,
la 7' guerra mondiale setti mane, si tratta di stabilirlo: meglio
se si arriverà a stabilire una vera e
che a loro volta sviluppano i preparativi
per il missile SS-9 - quello a ogive
p angi, novembre. A credere a propria agenda dei futuri negoziati (il
llcrman Kahn dcl Ford lnst1tute che è improbabile); ma, in mancanza di
multiple settore sul quale sono
indietro rispetto agli americani, si sa
siamo già arrivati aUa settima guerra questa, ci si accontenta anche di qualche cosa, o per Io meno si è indotti
mondiale. Le ultime cinque, com'è precisare un quadro generale. Poi - si a trarre delle deduzioni dal pochissimo
chiaro, sono state combattute solo sulla dice a Vienna nel gennaio prossimo - si che in materia è stato detto dai
carta: gli stati maggiori dei due passerà alle vere e proprie trattative. responsabili dell'URSS. E' stato cosi
"supergrandi" hanno studiato le rispetti- Fino a che non si sia giunti a quel notato che Semyonov ha accettato il
ve situazioni strategiche m connessione giorno è prematuro mostrarsi ottimisti, programma relativamente limitato delle
con l'ipotesi di conflitto e hanno pessimisti o scettici: se il risultato finale conversazioni rinunciando alla posizione
invariabilmente concluso condotta la sarà una vera e propria "Yalta degli tradizionale della sua parte di estendere
battaglia a tavolino di non aprire le armamenti", tanto meglio. Altrimenti il contenuto dei colloqui. Come si sa, i so-
ostilità. Altrettanto invariabilmente han- sarà comunque positivo il fatto che i vietici hanno sempre risposto alle propo-
no però convinto i loro governi della "supergrandi" mantengano il contatto in ste di conversazioni settoriali con pro-
necessità di svi! up pare ulteriormente questo delicatissimo settore. gramma di disarmo generale, di proibizio-
questo o quel settore dell'armamento Intanto c'è da constatare che sia ne deUe armi nucleari, di distruzione degli
strategico, offensivo e difensivo, per americani che sovietici sembrano affron- stock esistenti. Al principio dcl 1967, re-
modificare i lati della situaLionc e poter tare i colloqui con grandissima prudenza plicando a Johnson che aveva avanzato
passare dalla teoria alla pratica. Questa e con profondo interesse. Washington ha l'idea di discussioni sulla riduzione dei
la "spirale" che ha condotto Stati Uniti già fatto conoscere, almeno in parte, la missili difensivi, Kossyghin aveva appunto
e Unione Sovietica ad accumulare nei propria posizione per bocca del segreta- offerto di parlare di analoga riduzione an-
loro arsenali circa dodicimila megatoni: rio di stato William Rogers: stabilire un che per i missili offensivi.
molto di p1u di quanto occorre per permanente rapporto strategico con Si conoscono già, assieme agli orienta-
ridurre in frantumi tutto il globo l'URSS attraverso la limitaaone della menti generali comuni, anche certe
terracqueo. Questa la constatazione dalla produzione delle armi strategiche; dimi- rispettive divergenze delle due parti: gli
quale americani e sovietici sono partiti nuire la tensione fermando la corsa al americani vorrebbero parlare pure dei
per decidere di negoziare se. quanto riarmo; ridurre il rischio di guerra 700 missili sovietici puntati sull'Europa,
meno, non sia opportuno fermarsi qui. nucleare mantenendo aperto il dialogo ma non delle 7 .000 testate atomiche di
Donde, dopo piu di due anni di con l'avversario. Gli Stati Uniti hanno cui dispongono nel vecclùo continente. I
proposte, controproposte e ripensamenti, anche delineato la piattaforma dalla primi, secondo il Pentagono, sono
il salt (Strategie Arms Limitation Talks - quale condurranno le trattative. Invaria- "strategici" (si tratta di missili a breve e
conversazioni sulla limitazione degli bilmente, è queUa della posizione d1 medio raggio); le seconde sono "tatti-
armamenti strategici), in corso a Helsinki forza che piace a Nixon. In sostanza, e che". Ancora: gli americani in tendono
da lunedi scorso fra due delegazioni, fino a che i negoziati non giungeranno al discutere solo dei propri armamenti
condotte rispettivamente da Gerard C. loro fine, gli Stati Uniti non toccheranno strategici e di quelli sovietici, senza
Smith, direttore dell'agenzia statunitense i loro attuali programmi militari. E' stata toccare quelli altrui. Anche in questo
per il controllo degli armamenti e il cosi respinta la proposta, aUa quale erano settore è difficile immaginare una rapida
disarmo, e dal vice ministro degli Esteri favorevoli numerosi parlamentari, di con- intesa, tanto piu che i due interlocutori
sovietico Yladimir Semyonov, capo della gelare uniJateralmente il programma m1rv dovranno tener conto delle obiezioni dei
sezione Stati Uniti dcl suo ministero. (cioè il missile destinato a portare piu ogi- rispettivi alleati. E già si sa che, da una
La relativa genericità delle constatazio- ve nucleari) o a soprassedere alla costru- parte almeno, ci sono; se, infatti, i
ni da cui si è partiti per decidere zione del sistema antimissile "Safeguard", negoziati di Helsinki sono stati accolti
l'apertura delle trattative rende per ora fatto approvare da Nixon. Questo rifìuto co11 favore in Italia e in Belgio, hanno
2
Il presidente
Marcos
con la
moglie

UPI

politica ufficiale filippina sono piuttosto un 'inchiesta ha accertato che il capi tale
suscitato preoccupazione in Germania e straniero controlla le banche, il commer-
in Gran Bretagna (oltre a un vero e bloccate, sia per il peso delle forze domi-
nanti aU'interno che per i margini consen- cio estero. i settori industriali piu vitali.
proprio furore si dice in Francia). C'è la minaccia sempre piu tangibile di
E' ben vero che la NATO sembrerebbe titi dall'alleanza privilegiata degli Stati
Uniti. Si deve parlare però di "sintomo". una ripresa dell'insurrezione armata nelle
incline a proporre al Patto di Varsavia campagne ad opera degli Huk. E c'è la ne-
una reciproca riduzione degli armamenti La vittoria di Marcos e dci nazionalisti è
la prova che, sotto la duplice spinta del cessità di adattarsi al motto, non importa
convenzionali, ma è altrettanto vero che quanto sincero, dell"'Asia agli asiatici",
a Londra, Bonn e Parigi si considera progresso (almeno quantitativo) della so-
cietà, e della revisione in atto nella strate- stabilendo un diverso equilibrio fra Stati
necessana la messa a punto di una forza Lniti. Cina, Giappone e Indonesia: una
nucleare indipendente europea (suUa gia americana in Asia. anche le Filippine,
la pili tipica delle posizioni "coloniali" scadenza immediata sarà il deciso ritiro
base di quello che già esiste in questo dcl contingente filippino militare dal
campo in Francia e in Gran Bretagna) se degli Stati Uniti nel settore. sono portate
ad una certa riconsiderazione delle pro- Vietnam.
Stati Uniti e Unione Sovietica finissero Anche nel I969 Marcos ha fatto una
per accordarsi, 11 che equivarrebbe alla prie scelte politiche. Tale riconsidera1ione
riguarda per il momento solo l'csrabllsfl· propaganda ispirata alle riforme, sia pure
conferma del monopolio dei due assicurandosi le spalle con dichiarazioni
"supergrandi" (i quali, con il trattato meni. a cui è riservata di fatto la lotta po-
litica "legale", ma si sa che anche i regi mi conformiste nei riguardi degli Stati Uniti.
sulla non proliferazione, hanno già
conservatori tengono conto nelle oscilla- Il suo rivale, Osmena, ha difeso con più
stabilito un precedente in materia). ortodossia lo s1a111s 11110 finendo per appa-
A. L. • zioni fra immobilismo e riformismo del-
l'alternativa fatta balenare dalle forte rire il candidato della conservazione ad ol-
ex tra-sistema. tranza e quindi per non dare nessuna ga-
FILIPPINE ranzia a quelle forze.scontente per neces-
Marcos vinse nel 1965 all'insegna dcl sità, che di solito decidevano la vittoria
la nuova vittoria "movimento". Aveva abbandonato il Par-
tito liberale dcl presidente Macapagal pro-
dell'opposizione. I disoccupati di Manila.
i contadini delusi dalla fiacca riforma
di marcos prio per opporre al suo programma una
piattaforma pili avanmta. Le promesse so-
agraria approvata nel 1963. tutti coloro
che vivono quotidianamente il dramma di
erdinando Marcos ha 111terrotto no restate per lo piL1 sulla carta: le Filippi- un 'esistenza combattuta fra la violenza e
F una tradizione consolidata. Il ne non hanno cambiato campo nelle al-
leanze internazionali, e incontrastata è ri-
la rassegnazione. non potevano certo
idcnt11ìcarsi in Osmena, nel suo ..america-
sistema politico nelle Filippine è cosi
corrotto, e cosi gravi le condizioni masta la prevalenza delle classi superiori. nismo al I00 per I 00" (sono sue parole).
generali, che nessun presidente è in Marcos è disposto ora che è più libero nella sua preconcetta fedeltà al passato.
~ado di rivincere le eleLioni: poiché fra perché destinato comunque a uscire dalla
1 due partiti, il nazionalista e il liberale, scena politica fra quattro anni a rac- Nonostante la sua perfetta integrazione
non esistono vere differenze politiche, e cogliere gli stimoli che scuotono da più nel sistema, infatti Marcos potrebbe
tanto meno ideologiche, la denigrazione parti le Filippine? tentare di mtcrprctare il "riformismo
del presidente in carica basta a C'è il contrasto fra la borghesia agraria preventivo". Come è proprio dci sistemi
rovesciare il responso ogni 4 anni. Ma che affonda le sue radici nella chiusi nelle fasi di transizione per effetto
Ferdinando Marcos ha ottenuto 1'11 colonizzazione spagnola e la più del progresso e della modernizzazione.
novembre la conferma dcl mandato dinamica borghesia industriale sollecitata per impedire che del programma delle ri-
avuto nel 1965. Ila avuto ragione di un dalla politica degli Stati Uniti. C'è la . forme si impossessino in esclusiva forze
altro limite che si riteneva insuperabile: confusa vocazione riformatrice della contrarie al sistema. Nessuna prospettiva
ad un presidente gli Stati Uniti, grandi classe media, dci tecnici, dci funzionari, autenticamente innovatrice potrà produr-
protettori della vita politica filippina, dei giovani, nei confronti di un sistema si tuttavia nelle Filippine finché non si sa-
non concedono un secondo termine, cosi arretrato da non prestarsi nemmeno ranno create forme di solidarietà di tipo
perché, non essendo a norma di ai normali meccanismi dcl profitto (per classista al posto delle tradizionali struttu-
Costituzione rieleggibile per un terzo non dire della giustizia). C'è l'insoddisfa- re verticali di tipo familiare o clientelare di
mandato, acquisterebbe troppa libertà zione a tutti i livelli per il persino cui le classi superiori si sono sempre servite
d'azione. La "novità" prepara una troppo vistoso predominio degli Stati per soffocare ogni vera dialettica.
svolta? Le condiLioni in cui si muove la Uniti nel campo politico cd economico: GIAMPAOLO CALCHI NOVATI •

L'ASTROLABIO 23 novembre 1969 23


Dimostrazione
di ragazzi
arabi
a Gerusalemme

UPI

detenLione ( ... ). L1 ct>11v1n1it>ne corrente uispersi perché non hanno radici 111
ISRAELE nei territori occupati
tra gli arabi
e nun solt.1nto
~ che og111 pcrsom1
questa terra. perché sono rifiuti umani:
mentre gli ebrei appartengono alla ci\iltà
sospettala di appancnere a un'mg;111i11:i- occidentale e dicono: se facci:uno
l'incubo 1ionc 1crrorist~1 ( ... ) è tonurata " . Q.icst1
articoli avevano causato non solo una
Jrri\arc gli :irabi alla disperatioue totale
~i arrenderanno. Viene fatto di chieder,i :

dell'occupante serie di interrogazioni in parlamento. ma


anche centinaia d1 le11erc d1 protc~tu da
forse la disperaL1011c ha fatto arrendere i
comhat1cn11 dcl Vietnam·? ··.

e/
parte degli ambienti sionisti britannici. e Il principale tcori11atore della mano
'e \lato un momento di tensione di approvazione da parti: di ;1kun1 dura nei territori occ111K1l1 è Da:- :111. il
a 'la Ca111cra dci ( umuni quando il ambienti filo-arabi . Lc11crc che 11 I 1111t•s qual.: a111.1a in pieno la lcgislJJionl'
J~ put.110 laburista <)now ha accusato il aveva pubblicato scn1a con1111cn1u \ d'e111ergcn1a \arata nel ·45 d;1di
/'11111•r d1 antisemiti\ 110. i\ suscitare un llllli ave\a poi risposto il direttore dcl occupanti britannici della l'aks1i11a e clic
ani111~110 diba11i10 :ti parlamento britanni- giornale. difendendo i suoi rcda11011 e )!li imnu;rati ebrei di allora J\C\ano
co è stata una sene di art ìcoli affermando tra l'ahi o: "braele non è dctì111to "colonialista" . E' chiaro che
dcll'rnnato <>pccialc dcll'.1utorc\olc quo- uno Stato spcciall' che 1h>n puii l':ipplica11011e di tali kggi non rigirndJ
tidiano lo11d1111:sc. Patrkk Brogan. e dcl commc1terc i11gius1i1ic o che ~e le semplicemente le ione occupate. ma si
ca/m dci scrvi;i esteri LC. I lodgkin. commette non deve essere ~nticato 111 ripercuote sull'insieme dcl territorio . I
su la situuiorn: nei territori occupati da ricordo delle sofferen;e intl111e dagli se i 11 Ci,giorua n ia o a (;;11a 'cngono
Israele dopo la guerra-lampo. In partico- altri agli ebrei( ... ). li cahario degli ebrei d111am1tate le case di coloro che \Ono
lare. l'inviato dcl I i111!'.1 aveva descritto continua a suscitare clamori. ma questi sospet1<11i di :J\Cre 1.:0111att1 con la
la dist ru1ionc dcl villag~io di 1lalhoul. in damori non dovrebbero soffocare la res1stc111a palestinese. mentre 1 presunti
Cisgiordania. "I soldati sono arrivati a voce degli arabi che soffrono ugu<tl- fcddayin \Cngono sistematic;11nc111c tor-
llalhoul alle quattro dcl mattino aveva mente". turati (a questo proposito i'OLi> ha
riportato il quo1 1d 1<1110 : erano alla Se è vero che i scrv11i dcl I 11111'.\ raccolto . un im,wessionante dos~ier d1
ricerca di persone sospette. Ne hanno hanno accresciuto quello che e sl;ito test11110111a111c 1.: ic sono siate 1mia1c
arrestate dodici. ma una d1 esse ha defin ito il .wl1t!art1y ga1i tra ls1<1clc e all'ONU). a (;crusale111111c. I la1fa. lei
opposto una \Wa 1cs1stc111a (. .. ). Gli l'opinione lrnhbhca mondi.dc. è andic ''" 1 militanti della sinistra an1isio111sta
1sraclian1 hanno ac1.:crchiato la casa dove vero che i giornale londinese non ha (arabi cd ebrei) sono posti nell'impossi·
si nascondeva t:.' sl•ito ,1 questo punto fallo altro che riproporre un:i ..,it11a1.ione hilit<i di agire attravcr'o 1ncarcer;11io11i
che il sos1>etto ha lanciato una granata che in passato e sl:Jta più rnltc arh11rarie. assegnaLioni a residc111a ohhlt-
che ha uc1.:iso un ufficiale e ferito un denunciata non solo dall'Organ111.111one gator1a. j>ressioni della pili dl\er...:.1
poli1io110 e un gendarme. La casa si di libcra1ionc della Palc:.11n:i (Ol PI. ma natura. ·· sraclc dovrà aspct tarsi nuovi
trovava in un punto di dinìcilc ac1.:es,u. dalla stessa L \; R\V \ (Organbmu delk pericoli non soltanto dall'esterno. ma dal
Gli israeliani hanno allora convocato il '\a11oni Unite per l'assi..,1en1:.i .1i nfug1a- suo stesso interno ha dello lo
sindaw dcl \ilbggio pcrchJ persuadesse 11 ). oltre che da akuni org.1111 d1 stampa scrillorc bracliano Yahusho \granot ;ti
il sospct 10 a conscgnahi. C'ii1 che ha dcll'opposi1ionc d1 si1m1ra lll br.1clc. [' rnrrispondente dcll',JJ> da ·1c1~ 1\\i\ .
fatto . Due ore piii 1ard1 gli israeliani dcl mese scorso un'intcn ista rilasc1:i1a La \ila 111 Israele sarà un in1.:ubo . un3
hanno pra11\.~a111cn1c d1s1ru1tu tulto il dal professor Jacob r alman. delrlJ1ll\cr- atmosfera di sospc1w dominerà in un
\illaggio. Le for1c di ,jcurc11a erano sil<Ì ebraica di Gcrus:ilcmmc. al giornale regime quasi di11a1oriale. protetto da
wmintc dic llllli gli abitanti d1 qu.:sla J),m1r in cui si put'.1 leggere : ··che 11\>o unità speciali d1 politia i cui compiti
località erano perlomeno dci complici di sicurcua potrebbe 'enne da la saranno : arrestare i cit1ad1111. intcrrnl.!arli
passl\1 dci tcrmmti ( ... ). \ llalhoul la domina1ione cun l.1 foua d1 cii tadini e perquisirli adoperando tulli ~ pii1
gente vive nel terrore". che non ci H>gl ionu. a111:he st' i nosl ri moderni mc11i di tori ura ...
Qualche giorno dopo. il 1.:apo-seni1io soldati sono i pi(1 hra'i dcl mondo e se Vak la pena di chiedersi se la strategia
esteri dcl quot1d1ano avc\a scr1110 : il nostro scl\11io ~egrcto è ettìc1c1111ss1- adottala dai dirigcnt i isrncliani puii
'·Prima della distru1ione dcl \illaggio di 1110 e capace di scoprire e di distruggere. concretamente pnrre un freno alL11ionc
llalhoul 7 140 case arabe ernnt~- swtc di stroncare e soffoc<1rc. e di ricmp11e le ddla rc ... istcnta. "La popola;ione araba
dinamitate. ln1c11 vil laggi s<HHl stati carceri·' \ku111 sos1e11go110 che )!Il a1;1bi che \lHlle vi,ere in pa,·e ha detto
distru111 per 'r<1g1011i di sicurc11a'. ma sono i soli responsabili e dic 1101 :-.i.11110 Dayan deve impedire lo s1ahilirs1 di
nella maggior parte dci casi le ah1ta11oni costrct1i ad ;1girc in questo lllodo. gnippi terroristi al suo interno" R11nanc
sono state dist rutll' perché uno dci loro Qualsiasi invasore. nella sto11.1. Ila pero il fatto d1e dove le rappresa~lic
abitanti era sospCttlll\) th avere legami sostenu to che se 1 popoli a)!grcdi11 si contro la pnpola1 ione arnb~1 sono p1i1
con 1 terrori si 1. I sospcll 1 sono spesso fossero adallali a \ivcrc in p<tce non dure. più intensa di\'e111a l'a1ionc della
detenuti 1>er lllC\I sc111a c1udi110. scn1a avrebbero avuto 1101e. ,\bh1J1110 dello un rcs1sten1a.
che si co110S1.:a il luogo della loro sacco di men1og11e · che gli .11.1hi 'i sollo B.C. •

24
INDIA

LA
SFIDA
DI
INDIRA
11 braccio di ferro che ha visto Indira Gandhi sconfiggere la destra indiana, è
soltanto un'anticipazione di un più profondo contrasto che pesa sull'awenire del-
l'India capofila del sottosviluppo: una strategia delle riforme o una brusca svolta?
N
.
C\\ Delhi. noH!mbre. Sc111a \oler
ri~alire lroppo lontano nel 1cmpo.
I atluale crisi poli1ica indiana trac le sue
origini dalla \C1lll1Ìtla ciel lOrale d1c il
P.1rtito dcl Congrc:.so ha subilo nel '6 7.
La grossa forn1;111011e po lit 11.:a d1c per ~O
~nn_i a\'e\U dominalo la scena politica
111d1ana con lealkrs d1 grande presligìo
come Gandhi. Nhcru e Shastri. si lro\'Ò
di fronlc appunrn nel '(l7. ad una forte
emorragia di voli sia sulla deslra (dove
opc_rano un partito che nel linguaggio
occ1dcn1alc delìnircmmo liberale. e una
'.on~1azione di esasperato 1w1ionalismo
1ndu). sia sulla sinislra dove si collocano.
oltre ai socialis1i. i due principali partiti
comunisli. quello di ispiru1ione sovietica
e l\1l1ro. il "mar\ista''. d1c fornwlmente
si colloca a mct:i strada tra \1osca e
Pechino. La le.1dcrship dcl partito era
:.ta1a aflìda1a. sulla base di un
compromcs~o Ira le forte che rendc\ano
e_ rendono pcrnwncn1cmcnte 1nqu1eta la
\Ila interna dcl panico. alla Signora
Gandhi che a\C\';i il merito di essere
stata, come minbtro delle Informazioni.
n~olto \'icina a ~uo padre il Pandit
:'\heru. e che porta\a (sia pure per un
semplice caso) un cognome prestigioso
come quello d1 Gandhi. La sconfitta era
il segno di una situ:11ione nuova che
andava ma 1urando nel profondo della
società indiana. in questo paese che
conta 500 milioni di abitanti e
all'interno dcl quale s1 trovano spavento-
se isole di miseria e d1 degradazione
umana. le pili nere e disperanti che gli
studiosi conoscano nella tragica mappa
dcl sottosviluppo e del terzo mondo. C. Ca1oìo
Nato come fronte nazionale p1·1 b Nuova Delhi: soldati in ma rcia
L'ASTROLABIO • 23 novembre 1969 -+ 25
lotta per rindipendcnza. interclassista. Vista cosi. la vicenda politica indiana che non mangerebbero mai un peno di
variamente orientato nelle divcr.;c regioni non si discosta dal tipo di polemica e di <.:arnc bovina. La caratteristica fonda-
dcl paese. ispirnto a modelli di tipo manovra politica che conosciamo in mentale della loro religione è il
inglese . diviso fra un 'ala laburista e un occidente, anche se la spaccawra sincretismo cioè l'opposto del dogmati-
grosso gruppo schiettamente conservato- verticale dcl Partito del Congresso può smo: una religione capace di riassorbire
re. il Partito dcl Congresso rivelava. nel diventare un avvenimento di portala lutto (da Budda a Maometto a Cristo) e
sono immobilismo. nel permanente decisiva per la storia dcl paese. Anche a che fa perno sulla caste e sulla
tentativo di svuotare al vertice tutti i leggerla nei giornali indiani di queste reincarnazione per predicare la rassegna-
programmi d'a1ione decisi all.1 base. la ultime settimane la \iccnda ha tulio il 1ione. Questo è il paese dove due grandi
sua incapacitù di affrontare i problemi di sapore di una serie di mosse facilmente leadcrs come 'lheru e Shastri sono morti
enorme portata che la sol:ictà indiana riconducibili ad uno schema di lotta d'infarto. il primo quando la Cina tentò
veniva ponendo. E' a questo punto che politica di tipo occidentale ~on sono la via delle armi. il secondo quando a
la situa1ionc si è messa in rapido mancati nemmeno. nel quadro che Taskent. dopo aver sconfitto i Pakistani.
movimento. li primo scontro fra Indira e abbiamo descritto. i tentativi di mcdia- si trovò davanti i Sovietici in veste di
la destra (il cosiddetto "sindacato" che 1ione fra le due ali dcl partito. promossi mediatori. Qui sono nati ben 3 partiti
con il Presidente dcl partito iJalingappa da tre capi di governo locali (il Parti lo comunisu: quello d'India che punta sul
controlla buona parte dell'apparato dcl dcl Congresso ne controlla I I su 18) che proletariato urbano ed è il piu sensibile.
partito) si è :1vuto in occasione delle ele- si sono collocati a metà strada tra la sul piano tattico. ai problemi che
zioni dcl Capo dello Srnto. La c;andhi riu- Gandhi e Nijlingappa. Non è mancato riguardano la vicenda interna dcl Partito
sci ad imporre il suo candidato (Giri) con- nemmeno l'incontro a coh11ionc trn i dcl Congresso: il Partito Comunisw
tro il candidato uffìcialc dcl partito (Rcd- due grandi rivali. condusos1 con un nulla Maf\.ista che si colloca a mez1a strada
dy) e a fa rio passare con i voi i di tutta la di fatto. se è vero che il primo ministro tra Mosca e Pechino. e che è stato a sua
sinistra. li secondo episodio è stato quello ha. subito dopo. cancellato 1'1nv1to a volta scavalcato da una pi<.:cola forma1io-
nc (i Naxaliti) che vive nella dandcstini-
della na1ionali11a1ionc delle banche. Do- pran10 che Nijaltngappa le aveva rivolto.
po che 118 deputati alla s111istra dcl Con- dando cosi rngione a quel caricaturista tà e punta sulla guerriglia nelle
gresso avevano chiesto l'attua1ionc dci che nel Time 11.f /11dw. lo rappresenta\a campagne. Questo è anche il paese dove
dicci punti concordati nel marto del '67 nella \ 11r re c/d /)1 l'u/1 (che è il la lotta politica e sindacale ha trovato la
(subito dopo le ele1ioni ). dopo che a Bun- capodanno indu) insieme al presidente forma specifica dcl "Gherau" che è una
galow (nel giugno di '69) si era verificato dcl partito a giocare una partita a sorta di assedio in casa. in fabbrica. in
il primo scontro pubblico fra Indira e De- scacchi in cui le sue ped111c erano due ufficio dcl padrone o del responsabile
say (che è il vero capo della destra). nel dadi gettati. alla Giulio Cesare. sul politico: un vero e proprio "sequestro di
luglio di quest'anno un decreto prcsidcn- tappeto. pcr:.ona.. che però può bloccare per
1ialc na1ionaliu.<1va le 14 banche più im- Ma l' India non è solo questa . L'India sc1timanc la vita di un quartiere e di una
portunti dell'India. Dcsuy. che era mini- non è l'occidente anche se nelle grandi Cllta
stro delle Finarvc e vice presidente dcl cillà esistono quartieri d1 tipo occidenta- $1 dice che la Signora Gandhi
Consiglio. si dimette : );1 guerra tra destra le. L'India è lo ha detto in un recente prcfcri!><.:a 111dossare un suhuri giallo
e sinistra all'interno dcl partito del discorso la stessa I nd1ra un paese che pallido. quasi avorio. ogni volta che si
Congresso è dichiarata. si trova permanentemente sull'orlo dcl profila uno scontro politico di particola-
Gli ultimi sviluppi sono noti. Nella collasso. Enormi masse umane vivono re rilievo. Se vorrà portare sino in fondo
dirc1ionc dcl partito NiJalingappa fa concentrate in città incredibili come la sua politica (che lei definisce in
voturc ( 11 contro I 0) la espulsione di Calcutta (8 milioni di abitanti'! ) a un termini assai generici come socialista)
Indira dal partito nel tentativo di livello di vita sub-umano. Nelle campa- credo che dovrà indossare frequentemen-
impedire in questo modo la regolare gne un raccolto anche solo mediocre te nei prossimi anni un sahari d'avorio.
convoca1.ionc dcl Consiglio Na1ionalc. può provocare la morte per fame di Gli inglesi le attribuiscono il carattere
dove la lìglia di Nhcru dispone di una milioni di uomini. l'esplosione dcmogra- dcl padre: "temperamentale''. pronta
larga maggioran1.a. e di intimidire il lìca - dovuta soprattutto al calo della alle decisioni improwise. agli scatt i di
gruppo parlamentare che invece. due mortalità in fan ti le assume proporzioni umore. Da almeno due anni però questa
giorni dopo. riconferma a larghissima drammatiche. L'India è ancora divisa in donna dimostra di avere i nervi a posto
maggioran1a la Gandhi come leader caste (malgrado le migliori intcn1ion1 dcl anche se la cosa può fare sensazione solo
dcl partito. La vittoria. anche sul piano Governo) e negli stessi. lussuosi alberghi agli occhi di chi non tenga conto come
puramente parlamentare. è stata difficile di Delhi o di Bombay. lungo i chilometri la religione indu (tra le tante sue spinte
anche se tutti gli osservatori politici di corridoi. si trova ancora l'omino negative) non annovera quella di tenere
erano concordi nel ritenere che Indira accucciato. "i ntoccabilc... addct to alla la donna in una posizione di totale
avesse buone probabilità di uscire pulizia dei tappeti. li reddito annuo subordinazione. \ volerlo dire 1n una
vittoriosa dallo scontro \Ila riapertura pro-capite non supera le 30 mila lire e il frase. il problema dell'India oggi è se
dcl Parlamento. nei g1orn1 scor.;i. una salario di un operaio supera le I 00 rupie debba impiegare 200 anni a risolvere i
maggiorarva di 306 voli contro 143 ha mensili (cioè h.500 lire) :.olo in alcune suoi problemi con l'inapplicabile gradua-
respinto la mo1ionc di stìducia che la città. Immensi quartieri. dove \ivono lismo di stampo laburista. o se debba
da paese del terzo mondo. an11 come
destra parlamentare ha presentato cer- milioni ùi uomini. sono costruiti da
paese importante dcl terzo mondo
cando di cogliere l'clcmcn10 più debole tuguri di fango o di cartone per il cui
della politica dcl primo ministro. il affitto si pagano fino a 20 rupie al mese. trovare una sua via necessariamente
cosiddetto "lìasco" di Rabat dove La riforma agraria è stata una beffa: ri\olu1ionaria per fare in 20 anni il
l'India (che pure ha 30 milioni di l'usura prospera largamente nelle campa- balw 111 avanti che pure è in condi1ionc
musulmani) è stata messa •tlla porta dalla gne. Le vacche sacre girano ancora d1 fare l\ell'un caso e nell'altro i prcui
riunione panaraba su pressione dcl indisturbate nel <.:entro della città e gli da pagare saranno enormi. in termini di
Pakistan. Il numero delle dcfc1ioni che vi "uomini-cavallo" dci risciò sono an<.:orn. vite umane e di civiltà. ma non esistono.
sono si.ire nel partito del Congresso. è sta- a Calcutta. il mcuo abituale di per l'India. soluzioni indolori.
10 compensalo dal voto delle varie for- trasporto. La scissione del Partilo dcl Congresso
mazioni socia liste: non si csc ludcva che lo Questo è il paese dci '"mi (che è un primo. importante segno che il
stesso parttio comunista marxista po- lasciano i loro cadaveri in pasto aglt vecch io equilibrio non regge più e che si
tesse in caso di necessità dare il suo avvoltoi). dci musulmani che ritìuta1Hl la preparano tempi nuovi.
appoggio ad Indira . carne di maiale. e degli inùl1 denutriti LUIGI ANOERLINI •

26
ne comunale è da ricercare a monte strutturalistici e con l'impiego dci c.:riteri
della crisi urbanistica. cioè nelle difficol- simulativi usati di solito dalla ci::onomia
tà in cui si sono trovati i comuni spaziale. ~e è dcriV'Jta una tecnica di
quando hanno dovuto for rrontc ricerche territoriali che esprime la
all'ingigantirsi dell'a1ionc trasformatrice configurazione fisica dcl territorio per
dello spa1io fìsico. pro\ocata nel schemi geometrici in cui alla co11tìgura-
territorio in forme spesso dirompenti 1ione dello spazio fisico caratte1111ata
dalla grande espansione d1 talune for1e dalla naturalità. si sono sostituite forme
egcmunid1e dell'economia . Questo feno- diagrammatiche che lo sintc1111a110 in
meno. \Crilìcatosi :mchc in Italia per gli modo da precisarne i mohcplic:i aspetti
stimoli della grande opera di ricostru1io- in fu1uionc di determinati fenomeni .
ne post-bellica, si è gradatamente secondo una forma matematica che
ingrandito col potcn1iamento degli consente di ra1ionali11are le opcra1io11i
strumenti tecnologici legati allo s\iluppo di piano. La cosiddetta scien1a dcl
degli interessi ewnomici d1 forti gruppi territorio pone all'incirca cosi i rapporti
privati prevalenti in tutte le attività dello spazio fisico con le attivit<i
inscdiativc. msediative e con tutti i loro problemi cli
carattere spa1ialc. e pcrcil> ha ritardato
Tutti s:111110 wme le grandi for1c ulteriormente una presa di conoscc111a
economiche abbiano imposto una loro approfondita delh1 conlìgur:i1ione lìsica
particolare line<i di a1io11c all'attività dello spazio territoria le. che sarebbe
urbanistica comunale e come. impiantan- tanto necessaria a un rinnovamento della
dosi con strutture spesso tìsicmnente cultura urbanistica.
abnormi in rapporto all'organiua1ionc Sarebbe necessario soprattutto appro-
globale dell'ambiente. abbiano posto m fondire le rch11ioni fra lo spa1io reale
grali1 situa1ioni critiche molti dci piani del territorio e quello comcn1ionalc
regolatori comunali p;.J1ali11andonc l'iter. delle diverse carte gcogr:1 fiche in cui
D'altra parte questa situ:llionc ha fatto l'urbanistica traduce t111 tc le sue
sorgere e proliferare interessi settoriali esperienze secondo una ridu1ionc che
della vita della pubbliche :i111min1stra1io- non è assolutamente meccanica . Il
ni. crc:indo lince d'a1io11c 11011 precisa- procedimento riduttivo dell'urbanistica è
mente fovorcrnli :id una pia11ilìca1ione infatti un concreto modo di tradurre 111
ra1ionalmcntc fondata su programmi parametri progettuali. i programmi di
aventi un minimo di serietà scientifica trasformazione dello ~patio geogralìcu in
per la sul u1ione di problemi v:in taggios1 spatio conven1io11alc. Un proccs•m che.
alla comunità. In termini pratici. un riportato nella carta gcugratìca. rende
insieme cosi fotto di clementi complessi possibile la sintesi dci \alori lìgurali di
ha autori11ato le ma11ifcsta1ioni pili una realtà urbanistica carica di futuro,
vane dcl professionismo banale. che ha solo se lo spa1io comen1ionalc nella sua
coinvolto largamente tutte le for1e dci rapprescntaLione grafica. è capace di
cosH.ldet ti com 1~ten ti · <in:hitct ti. tecnici compiere la giusta sintesi dello spallo
e soprattutto quelli ansiosi di impegnarsi naturale. o ltre il sc111pl1ce segno.
in un lavoro di piano che. solo se fatto imprimendovi una carica di espressioni
per vie generiche e sbrigative. è signilìcanti, relative alla tn1sfor111abilitù
redditi1io: una constatu1io11c questa che dello spaLio.
ha favorito l'inolt ro per scorciatoie poco Per fare in modo che queste La città interpretata d a i computer s
serie e p1(1 scontate ai mestieranti di espressioni signilìcan ti raggiungano una
tutto il Paese . consistenza non generica, oltre la originari non ancora deteriorali. o
Queste for1c inoltre. s\iluppando semplice dimensione lìsica dello spatio. paesaggi celebrati per la loro singolare
un'a1ionc tcmtoriale assai vasta. hanno è necessaria la collabora1io11c di geogralì. conlìg11ra1ionc. o ancora. unit:.ì urbane
aperto la via ai grandi piani territoriali. geologi. naturalisti. ccc. ai loro contri- dotate di un insieme di manufatti che
trascinando l'urbanistica nell'avventura buti di sostan1a puù e'scre :iftìdato un costituisce 11 nucleo antico di una dita
pianilìcatricc di intere regioni . ln\ero. valore signilìcante nella for111a1io11e dci dalla forma ben definita.
l'urbanistica è stata spinta su questa parametri fondamentali dell'arca rappre- In tale contesto le connota1ioni
strada dalle ini1iati\C spa1iali della sentata sulla carta. urbanistiche di cui si è detto definiscono
programm:11ionc economica diffuse in il paesaggio come un 'arca gcogralìca da
Italia impiegando i metodi della tecnica Uno studio sistematico dcl territorio. sottoporre a inter\'ento per motiva1ioni
americana. di cui anche l'urbanistica I a condotto con criteri appropriati alle inscdiati\e in cui la dispornbilità dcl
preso in prestito gh strumenti Si e esigenze metodologiche dell'analisi urba- territorio a subire mutamenti è determi-
\Crificata perciò un'autori11ata dJ\ers10- nistica è dunque necess:irio. .\ la quali nata in base alle connotationi sulla
ne dai problemi di microurbanistica. per sono questi criteri'? Prm iamo ,, \edcrlo : conlìgura1ionc fisica del contesto delimi-
aprire senta preparai.ione adeguata. una lo spa1io lìsico delle grandi estensioni tato dai capoo;aldi. Perciò \i sono
problematica macrourbanistica che è gcogralìche. nella sua \aria conlìgura1io- contesti in cui 1'1ntencnto è fortemente
ancora in corso. nc di aree \'Olla a \olla piancgsi:111ti, protcttirn della conlìguruionc esistente.
montuose e marine. viene anali11ato in pcrchè ogni alterazione ne menomerebbe
Gli urbanisti coinvolti in questa avventu- senso urbanistico con l'ohictt1vo di l'cssen1a fìsica: ve ne sono altri in cui è
rn, hanno prodanwto dcl tutto privo dì organiuarnc le forme salienti in un possibile stimolarne la trasfor111a1ionc
rigore sc1cn tifìco. il mct{>do trad 11ionale contesto nel quale esse costituiscono e t secondo gradi variabili fìno a dei
d1 condu rre le indagini urbanisllchc e s1 emergenti d i un sistema fisicamente lllassimi che non dipendono solo dagli
sono impegnati in nuovi tipi d1 111dagi11e conlìgurato con aree naturali o artificiali aspct 11 dello spazio fisico. llla da
svolte secondo lllctodi logico· matematici avcn ti cara tteristichc di particuhi re csigc111c di altri fattori radic:iti nell'atti-
con procedimenti empirici largamente interesse: aree naturali con eco-sistemi vità imcdiativa.
28
Conviene dunque tralasciare schematici
tentativi di analisi dcl territorio co111c
conoscenze specialistiche. alle esigente
dcl proprio campo di ricerche secondo la
e
qualità spccifìche di questo e gli :l:J
questi. ed attenersi al criterio della sua
disponibilità formale ai mutamenti, che obiettivi che si propone di raggiungere.
Poiché sul piano operativo in questo ......_
m
per altro coinvolge :md1c la vocazione . e
presenta il grande \<Jntaggio di far momento ccono111ia e urbanistica agisco- , . ,
convergere sulla con figuruionc lìsica il no sul territorio di concerto. è Z
rapporto fra ipotesi di intervento e indbpensabile creare tra le due discipline -
territorio. Riprendendo un discorso una distinzione dei criteri di pianifìcazio-fn
interrotto. possiamo dunque riaffermare ne, meno superficiali di quella oggi _.i
corrente. S1 tratta di un approfondimcn- :::!
che le cause dei gravissimi danni arrecati
al territorio sono da ricercare per buona
parte nell'aver operato con la llUasi
IO difficile. ma intanto possiamo tentare
di mettere in luce alcuni criteri distinti\i
n
completa ignoranza dci suoi caratteri. riguardanti l'urbanistica. osservando che )>
impiegando larga111entc lo stru111cnto dcl nell'ambito di questa disciplina ogni
piano regolatore generali:. che trascura analisi dcl territorio muove dal criterio
ogni indicazione di criteri per rindaginc generale che gli elementi vi sono
di questi caratteri. e affida gcncricame~1- dcfìnibili come entità propositive carat-
tc e artificiosamente ad una divisione 1n teriuate dai possibili mutamenti del loro
zone del territorio provocata da pro- stato presente verso un modo di essere
grammi di piano spesso generici e potenziale nel futuro, il cui senso e la
impropri. la presa di conoscc111a dcl cui misura sono per grandi lince
territorio stesso. Si sono cosi sacrilìcate determinabili dalle motivazioni urbanisti-
tante aree geografiche di notcvolissi1110 che dcl contesto che li coordina alle
pregio, antiche strutture urbane. zone esigenze di sviluppo delle attività
archeologiche ecc. che non sarebbero insediati ve.
state in alcun modo disponibili per Queste motivazioni sostanziano la
essere abbandonate alle trasformazioni intcn1ionalità propositiva dell'urbanisti-
richieste dalle esigenze dell'insediamento ca. che cerca di trovare un limite
urbano. caratterizzante al bisogno di definire la
trasformabilità degli elementi del territo-
Purtroppo in tutte le occa~ioni che si rio in rapporto a esigenze mscdiati\C,
sono presentate agli urbanisti e allo ponendo modi d'analisi delle cose
Stato per migliorare e approfondire i territoriali che guidino a trasformarle
contenuti essentiali dcl piano regolatore fino a che non se ne alteri l'intima
generale e prepararlo ad un'analisi seria cocren1a. cioè non si mutino le relazioni
dci caratteri territoriali, si è preferito lo fra gli clementi del territorio quando
studio di forme più ampie di pianifi- passano dallo stato di configurazione
cazione urbanistica come i piani attuale al possibile stato di configu-
comprensoriali. regionali e n:11ionali, ra1.ione futuro. li bisogno di defìnirc
partendo dalla falsa opinione che. prima sensi e modi per limitare la trasformabi-
di precisare i criteri operativi alla scala lità degli elementi di analisi territoriale
comunale, occorresse collocarli nel ha posto dunque in essere l'idea di
quadro di una pili larga pianitìcationc, a coerenza come concordanza o in ti ma
senso unico piramidale. discutibile e coesione fra la forma originaria di una
pericolosa per i metodi della conoscenza cosa analiZLata dall'urbanistica e quella
urbanistica. Cioè, per la genericità che risultante dai mutamenti che subisce per
La con figura1ionc territoriale dunque, porta in questa conoscenza un allarga- necessità inscdiativc.
può considerarsi disponibile per gradi mento degli studi ad a111biti spa1iali Abbiamo introdotto dunque il con-
diversi a partire da 1ero, alle trasforma- molto vasti, in cui è facile trascurare i cetto di motivazione urbanistica che
7joni sollecitate dalle esigenze di fatti di base per seguire problemi dovrebbe indicare la posizione di questa
carattere insediativo. Alcuni urbanisti ambiziosi di maggior portata, che disciplina di fronte ai problemi dcl
hanno sostituito all'idea di disponibilità tuttavia. senza questi fatti perdono ogni territorio. Una posizione motivata dal
queJla di voca1ione. generalizzando la concretezza. D'altra parte tutti gli studi senso di consapevolezza assorbito con la
cosiddetta voca1ionc colturale dcl terri- di questo tipo svolti in forma varia non sedimentazione rationale di tutte le
torio, fondat<i sull'esame obiettivo della sono ancora riusciti a trov-Jrc una esperienle logiche sulla sostanza delle
natura dci terreni e della loro fertilità. e distinzione plausibile fra i criteri della cose con cui l'urbanistica può entrare in
perciò includente anche gli aspetti della pianificazione economica delle grandi contatto. Secondo questa definitione si
fauna e della flora e quelli petrografici. aree geografiche e quelli della pianifìca- individuano due piani nei quali si
Ma anche con questa estensione la zione urbanistica. esercita l'atto motivationale urbanistico.
vocazione dcl territorio solo in parte Se è vero. come fer111amcnte ritenia- Uno è teorico della cultura urbanistica
P.uò rispondere alle csigc111c tr<1sformatri- mo, che il territorio si presti a in sè, con principi e finalità globali
c1 dell'attività inscdiati\-a: la ricerca delle interpretazioni molto varie. malgrado la molto caratteriaati. frutto di una
voca7ioni estesa ad altri ambiti. oltre a presenza per chi lo osserva di elc111e11ti profonda analisi delle sedìmcnta1.ioni
quello colturale. pretendendo di stabilire basilari. immutabili come: ra111bic11tc ra1ionali e delle loro logiche: l'altro è
dci criteri di lettura dcl territorio capaci geomorfologico, le forme della struttura operativo e spccifìco. e si esercita in
di fornire strumenti urbanistici di stretta urbana. i fenomeni demografici della vita determinati territori per indicarvi le
osservan1a fun1ionalc, sarebbe vanificata inscdiativa e via dicendo; è auspicabile grandi lince dell'intervento in base alle
dalla estrema ad<ittabihtà funzionale delle che ogni personalità spccwltuata. nel- 111otiva1.ioni creative che decidono la
vocazioni stesse, che si presterebbero a l'osservare il territorio a scopo di studio. trasformatione.
qualunque richiesta modificatrice prove- ne sottolinei le caratteristiche. subordi- {I . co11111111a}
niente dalle at t iv1t~ di insi:dia111cnto. nando qualunque riferimento d1 altre GIUSEPPE SAMONA' •

L'ASTROLABIO • 23 novemlir~ 1969 29


I "La conqui sta dei poteri" non
è un libro sul maggio: è
piuttos to un tentativ o di "siste·
mazion e" delle indicaz ioni politi·
che che 11 maggio ha fornito , nel
quadro della ricerca in atto nella
sinistra di una strategi a nuova di
avanza ta al socialis mo, di un
za nel process o non del tutto
l1mp1do e lineare del defunt o
"nuovo corso" cecoslo vacco. e in
partico lare nella costruz ione di
organi d1 potere dal basso awiata
dalla classe operaia e dagli
student i. E la vicenda interro tta
di Praga costitu isce 11 second o
a1 vicini" ). critico delle vicende
sempre piu intricat e della sinistra
non comun ista, Martm et ritiene
necessa ria la nascita di un nuovo
partito socialis ta "che, in rappor·
to a quel 'partito della resisten za'
che è diventa to 11 partito
comuni sta, possa svolgere il ruo lo
nuovo modell o d1 democr azia punto d1 riferim ento, accanto al
socialis ta. Un tentativ o quindi d1 di un 'partito del movim ento"', e
maggio , nell'ela borazio ne d1 Mar come tale contrib uire a provoc a-
selezio ne, nel grov1gl 10 del mag- t1net.
gio, degli elemen ti di prospet tiva, re 11 rinnova mento dello stesso
Non possiam o attarda rci nel· PCF
da cui finisce per essere emargi · l'analisi dei conten uti, che pure
nata la compo nente Student esca, Ma a questo punto l'analisi d 1
rappres entano 11 nucleo central e Martin et non riesce a sfuggire a
nella convin zione che "gli stessi del libro Conta tuttavia notare
detona tori non posson o servire una contradd1Z1one. a un peccato
l'asse logico attorno al quale illum1nist1co, che non sono altro
due volte". ruotano · il concet to di predom i-
Qual è il punto d1 partenz a? che il riflesso inevitab ile della
nio, nella società e a livello cns1 storica della sinistra france·
Nel maggio non era possibi le 1s11tuz1onale. Una nuova poi 1tica
conqui stare il potere nelle strade, se, della diffico ltà d1 far matura -
socialis ta - afferm a Mart1net - re un'alte rnativa reale in senso
nessuno era prepara to a un'az10· "accett a la coesist enza d d1vers1
ne 1nsurrez1onale, nemme no l'ala socialis ta Natura lmente una ri·
settori e di diverse forme d1 sposta non può ven ire da una
attiva del movim ento, già convin· proprie tà, ma cerca di precisa re
ta di vivere il "1905" , la prova parte sola, ed è senz'al tro utile,
le vie della transiz ione attrave rso anzi necessa rio, analizz are critica·
general e della rivoluz ione piu che il costant e spostam ento del
la rivoluz ione stessa. e quindi mente, senza reticen ze o paure
rappor to di forze e l'occup azione anche se solo a livello di vertice ,
preocc upata sopratt utto d1 scate- d1 pos1Z1oni di potere
nare azioni dimost rative. Esiste- Le come fa Martm et, 1 termini d1
soluzio ni totalita rie te sono questa crisi. Tuttavi a a Martin et
vano, però, second o Mart1net, 1 estrane e, ma
dati d1 una strateg ia che avrebb e la nozion e d1 bisogna osserva re d1 non aver
predom inio le appare essenzi ale". tratto tutte le conseg uenze della
permes so alla sinistra di prende re Partico larmen te interes sante l'ap·
il potere senza ricorre re a sua analisi. Il PCF. ad esempi o·
phcazio ne del concet to al campo non sarebbe stato opport uno
un'azio ne insurre zionale . Un'al econom ico, e in partico lare ai
ternativ a politica da present are a l discute re a fondo 11 problem a
rapport i tra industr ia pubblic a e rappres entato dalla presenz a d1
paese: la costitu zione d1 un privata e ai hm1ti oggett1v1 che
govern o prow1s orio incaric ato d1 questa grande forza stab1lizzatri·
1nl1c1ano 1 tentat1v1 d1 piano e ce che tuttavia mantie ne 11
porre le basi d1 un regime nuovo. d'interv ento riformi stico delle control lo di tanta parte del
le ceneri "Insom ma - sostien e Martin et -
la strategi a d1 un 13 maggio
diverse esperie nze d1 sinistra e d1
centros inistra awiate in Europa .
movim ento operaio ? Basta rico·
noscern e la "indisp onibil ità'" at·
1958 alla rovescia; con la Ma interess ano in genere tutte le
di maggjo fondam entale differe nza che la
molla dell'azi one non è un'arm a·
md1caz1oni concre te fornite da
Martin et a propos ito dei singoli
tuale, e passare subito ad altro
argome nto? E' difficil e credere
ta d 'Algeria pronta a marc iare su ancora che un'influ enza "ester-
Gill es Martin et, "La conqu ista problem i dell'eco nomia e della na", da parte di un'altra forza
Parigi, ma un movim ento d1 politica ; un terreno per 11 quale
dei poteri" (prefaz ione d i Riccar- scioperi che minacc ia d1 trasfor· poht1ca , possa eserc1tars1 positiva ·
do Lomba rdi), Padova , Marsilio si la sempre piu evident e mente su una grande organiz za.
marsi in movim ento d1 gestion e e l'msufll c1enza di elabora zione
Editori, pp. 121, L. 1500. blocca, nel frattem po, le tratta z1one che conserv a dei legami
della sinistra italiana , piuttos to reali con le forze popola ri.
t1ve". Chiaram ente, l'indica zione carente nel confro nto concre to
Pubblic ato 1n Francia nell'au tun non coincid e con quel tentativ o Eviden tement e occorre rebbe con
no del '68, questo saggio d1 con la strategi a dei centri d1 testarn e la leaders hip su questo
fallito d1 un "gover no popola re" potere e delle forze modera te.
Martm et costitu isce uno dei basato sull'acc oppiata Mendès terreno . La rispost a d 1 Martin et è
contrib uti p1u interess anti al D'altro nde, la capacit à e 11 gusto un "nuovo " partito socialis ta, 11
France- M1tterr and, tentativ o isp1· d1 un'elab orazion e concre ta sono
d1batt1to politico in corso nella rato p1u a un indirizz o d1 "partit o del movime nto"~ una
sinistra francese. Nel movim ento una caratte ristica della "nuova scomm essa, che present a comun ·
legittim ità repubb licana antigol h· sinistra " francese, in questo assai
socialis ta G1lles Martin et occupa sta che a una volontà rivoluzio- que un notevo le interess e. Ma
da anni un posto di rilievo. differe nte dalle analogh e teoden · allora il discors o va trasferi to su I
naria. Né Mendés -France , né ze 1tal1ane; anche se non bisogna
Abban donato il PCF net 1938 in Mitterr and poteva no essere gli terreno del movim en to. L'analis i
seguito ai grnnd1 processi di tacere - e Martm et è 11 primo a d1 Mart1net può essere proped eu·
"uomin i della bandie ra rossa". gli denunc iare - l'ambig uità sostan·
Mosca, dal dopogu erra ad oggi è uomini del maggio. Il problem a uca a questo salto d1 qualità : per
stato uno dei protago nisti del ziale d1 una posizio ne che finisce adesso. però, resta fissata a
centrat e diventa cosi' il process o spesso per cercare a destra gli
comple sso travaglio che ha carat· d1 transiz ione al socialis mo livello d1 vertice. Manca nel suo
terizza to l'ala sbocch i eff1c1ent1st1 che non libro un'anal isi della classe ope-
sinistra del L'obiet tivo immed iato, seco ndo. trova a sin istra
socialis mo francese, e dal quale, Martin et, non può essere la raia frances e, una conside razione
a monte dei risultat i politici Le strateg ie s1 posson o discute · sena delle caratter1st1che con cui
conqui sta del potere, ma una re, chiarire , costrui re; ma 11
piuttos to lim1tat1 e spesso con- lenta "conqu ista dei poteri" , s1 è svilupp ato, in co ncreto, il
traddit tori, si è svilupp ata una problem a central e rimane sempre movim ento operaio
strettam en te collega ta con la come e con chi realizza rle Gh in maggio,
linea di pensier o politico vivace e prima. SO"ive Martm et: "Il pas- del ruoto svolto dalla CGT e dei
origina le che rappres enta uno dci awen1ment1 d1 maggio hanno suoi rapport i con la base da un
saggio da un predom in io delle dimost rato la necessi tà d1 una
pochi punti all'attiv o d1 tutta la forze capital iste a un predom inio lato e con il PCF dall'alt ro. C'è
sinistra frances e. E' una linea che ristrutt urazion e profon da d1 tutta inoltre l'impre ssione che, nella
delle forze socialis te dà alla lotta la sinistra francese. In quale
Martin et definis ce di " riformi smo per i poteri la sua dimens ione. conside razio ne del magg io '68,
rivoluz ionario ". individ uandon e 1 misura Martin et recepis ce questa l'esigenza di chiarez za teorica e
Ma proprio questa lotta può rich iesta?
riferim enti p1u corposi in Italia, prepara re a facilita re 11 passaggio. d1 realism o politico porti a una
in una tenden za di pensier o "Se le organiz zazioni della sottova lutazio ne di molte esigen·
In altri termini , non è necessa rio sinistra non si trasform ano - egh
present e in tutti 1 partiti della né auspica bile attendere 11 rove· ze reali manife state dal mov1
sinistra , nei sindaca ti, nel movi- scrive - la strateg ia del 'riform i mento. Un esempi o: la suff1cien·
sciame nto del capi ta lismo per smo rivoluz ionario ' rimarrà sulla
mento cattolic o avanza to. La tentare di occupa re posizio ni d1 za con cui Martin et liquida il
formul a si presta a interpr etazio carta, un tema ingegno so d1 rifiuto della società dei consum 1,
potere " L'indic azione è valida, guerra- lampo
n1 equivo che e basta da sé a second o Martm et, anc he per 11 scelta sarà solopolitica Allora la o la richiest a confus a d1 un
sollevare qualch e scettici smo tra un opport uni· regime assemb leare. In certi casi
superam ento delle contrad d1zior1 srno medioc re e miope e un
Oltre l'aspett o formale , tuttavia , present i nei paesi soc1alist1, dove un eccesso d1 raziona lizzazio ne
è import ante valutar e la direzio - nvoluz1 onarism o sincero e l1m1ta· rischia d1 staccar e dalla realtà,
non s1 pone certo il problem a di to. Ma è imposs ibile trasform are
ne d1 svilupp o d1 questo filone una nuova conqui sta del potere, sempre contrad dittoria e "im·
socialis ta. in rappor to con 11 la sin 1s1ra? " L'analis i che egh pura", del movim ento; piu in
ma quello della conqui sta da conduc e della situazio ne politica
movim ento operaio tradizio nale, parte delle masse popola ri d 1 frances e general e d 1 rendere incapac i d1
con te novità che hanno colpito non è molto 1ncorag- suscitare delle forze reali
poteri a tutti i livelli, in una g1ante. Scettic o sulle po~sibi!1tà d1
la s1n1stra nel '68 e che ne evoluzi one ancora difficil e e base, e d1 essere qu1nd1
determ inano 1n vario modo, oggi, d 1 rinnova mento del PCF ("que· imprepa rato a compre ndere un
precari a verso la costruz ione d1 sto peso massim o un po'
la politica . gli atteggi amenti , le una reale democr azia socialis ta movim ento quando questo si
scomm esse. invecch iato, ma che fa ancora manife sta.
Martin et md1v1dua questa tenden- mo lto male quando pesta 1 piedi
M ..S IG •
30
EDILIZIA A MILANO (2) e/ è a Milano un piano regolatore,
ufficialmente in vigore dal 1953.
e c'è anche un regolamento edìli1io anco-
riserva cioé la facoltà di far demolire. in
un eventuale futuro. quanto edificato.
Una formula che, se ha un senso quando
ra pili vecchio. addirittura dcl 1920. che si tratti davvero di una costruzione preca-
Milano 1970: il centro storico dal 1953 appunto attende di essere rive- ria. cioè non stabile come una baracca o
scomparso, migliaia duto e aggiornato alla luce dci nuovi crite- un chiosco per giornali. perde evidente-
ri urbanistici. ~fa le leggi. è noto. sono mente di significato quando si tratta inve-
di case costruite ce del grattacielo Pirelli. Naturalmente la
lunghe da fare e poi. una volta entrate in
abusivamente, funzione, impongono procedure termini formula funziona solo a condizione che
cascine e catapecchie limitazioni perizie controlli eccetera a tutti gli ingranaggi siano disposti a muo-
non finire. E mentre si sta a perdere tem- versi nel modo richiesto, ed anche questo
per i lavoratori, po tra discussioni e carte, la città richiede delle tangenti è un sistema funzionalissi-
lussuosi quartieri iniziative precise e fatti: dalla Calabria mo. elastico e preciso: gli assegni a quote
dalla Sicilia dalle Puglie dagli Abruui dal fisse o proporzionali, l'appartamento di
residenziali per i ricchi lusso. la promozione amministrativa, l'in-
Veneto arrivano ogni giorno braccia a va-
goni, uomini che vogliono un lavoro e una canco politico.
casa, e subito. Nella capitale lombarda, si Cosi Milano è cresciuta dal milione e

li
sa, la gente ha fretta e bada al sodo: tiria- 150 mila vani del 1953 agli oltre 2
mo su, intanto, queste fabbriche questi milioni di vani attuali, funzionando per
uffici queste case, alla legge penseremo un quarto col rito ambrosiano. In
poi. Così una nuova legge empirica, termini assoluti la capitale lombarda è
funzionale. elastica, rapidissima: milanese quindi per un decimo fuori legge, una
si sostituisce in breve a quella ufficia le fetta di case e di uffici grande quanto
Modena o Livorno o Foggia che, in

SPfCUllZIONI - esterna. burocratica. perditempo nel-


l'osservanza per quanto possibile delle
forme. E nasce il "rito ambrosiano". fon-
dato su due istituti basilari, quello dcl
"precario". la forma, e quello della "tan-
teoria, potrebbe essere annullata, demoli-
ta da un giorno all'altro. Quanto questo
affare abbia fruttato è difficile da
precisare. Si può pensare. verosimilmen-
te. a un giro complessivo di quasi mille

DI RITO gente". la sostanza.


Il gioco è semplicissimo. un uovo di Co-
lombo che consente il rilascio di licenze
edilizie di qualsiasi tipo e dimensione: il
competente ufficio comun<.1lc. infatti. nei
miliardi. con una rendita per i
proprietari delle aree non inferiore al 30
per cento. Cosi sono sorte, pressoché dal
nulla. le grandi immobiliari che oggi
dominano la città: gruppi limitati di

AMBROSIANO
casi in cui la domanda sia in contrasto col
piano regolatore. autorizza comunque la proprietari terrieri di diversa estrazione.
costruzione con la formula dcl precario, si collegati sia tra di loro sia con k
-+

M. Orrinl
Emigranti a Milano
L'ASTROLABIO · 23 novembre 1969 31
banche, alleati alla curia, al capitale almeno il 25-30 per cento. f\.e i ribassi urbanizzazione secondaria (scuole. campi
industriale, alle segreterie dci partiti. successivi concessi dai prefabbricatori (dcl da gioco, servizi di collegamento. ccc.),
li processo di ammodernamento della 5 per cento) bastano a modificare sostan- facendo lamentare numerose nrnnchevo-
grossa industria cittadina. che si inizia zialmente le dimensioni dell'affare: è in lezze anche negli interventi di urbanizza-
negli anni cinquanta, consente vantaggio- questo modo che tutti i complessi e zione primaria (illuminazione. strade, fo-
sissime speculationi alle società che spo- costosi impianti di prefabbricazione pos- gnature, verde). Né si è preoccupato. co-
stano i loro impianti dal centro alla sono essere abbondantemente ammortiz- me consentitogli dalla legge. di far ricade-
pc.!rifcria: caso tipico la Aedes, legata alla zati, in pochi anni e a spese della comuni- re questi oneri sui costruttori privati, che
Pirclli (o, piu recente, la trasformazione tà. E pure il PIM, nel frattempo, si è nel 1968 hanno ottenuto licenze edilizie
in rnna residenziale dell'area occupata ad progressivamente afflosciato, un fantasma per oltre 150 mila vani avendo come uni-
Abbiategrasso dall'ex cotonificio Del- ormai a cui si sottopongono decisioni già co vincolo la cessione della semiscde stra-
l'Acqua, che frutta circa un miliardo al prese e da cui si ricevono raccomandazio- dale (a Bologn::i, per fare solo un esempio
libanese Felice Riva). Poi, passato il perio- ni inascoltate, un organo volontario svuo- contrario, le licenze concesse nello stesso
do di amministrazione centrista - legato tato della volontà politica del suo compo- periodo sono state 30 mila circa. vincola-
ancora per alcuni aspetti al problema nente piu forte. te a un contributo fisso di 1.700 lire al
della ricostruzione e dominato dalle forze Cosi la ~1ilano di oggi è una città mq).
tradizionali della speculaLione edilizia - completamente diversa da quella prospet- In compenso sono sorte. usufruendo di
l'inizio degli anni sessanta porta a Milano tata dal PIM e dal piano regolatore. li tutte le provvidenze e dei contributi del-
il centro-sinistra, il primo centro-sinistra centro storico è pressoché scomparso, l'edilizia economica, le case di lusso in cui
d'Italia. E il discorso si fa diverso, cultu- sconvolto dalle demolizioni che solo negli abitano alcuni deputati milanesi dci parti-
ralmente piu approfondito e articolato: si ultimi otto anm hanno cancellato oltre 15 ti di maggioran1.a. sindaco e assessori, alti
costituisce il PJM, Piano Intercomunale mila appartamenti e gran parte delle dirigenti comunali, capi-ripartizione ecce-
~1ilanese, allo scopo di elaborare una botteghe artigiane, degli studi artistici dci tera. Carriere politiche brillanti e camp::i-
pianificazione urbanistica che tenga pre- negozi popolari, che ne erano la caratteri- gne elettorali sono state finanziate attra-
sente anche gli interessi dei comuni vicini stica piu antica e vitale. Si è trasformato verso gli affari tipo variante sud o prefab-
al capoluogo: Milano ormai si va configu- in un concentrato d1 uffici direzionali e di bricato. E pure la "cultura" ufficiale della
rando come una futuristica megalopoli attività commerciali, il centro obbligato - città e della casa ha avuto la sua parte, ar-
allargata senza soluzione di continuità e quindi sempre piu intasato di tutta la chitetti ingegneri geometri addetti ai lavo-
fino . a Legnano Gallarate Arcore Lodi vita di Milano. anche di quella sociale ri che, stando al gioco, hanno incassato
Melegnano, braccia che si distendono artistica e culturale, dato che tutti i teatri, tra i J 5 e i 20 miliardi in parcelle: finite
verso le gemelle del triangolo magico i cinema di prima e seconda visione. le naturalmente nel conto spese dci piccoli
forino e Genova. e poi Brescia Varese biblioteche, i locali di divertimento sono risparmiatori o nell'affitto degli inquilini
Piacenza eccetera. radunati qui attorno. meno abbienti.
La gente delle case abbattute è cacciata
Ma le grandi idee riformistiche, al contat- lontano, nuovi pendolari della periferia Ora, malgrado siano complessivamente
to con la realtà, spesso non portano che a accanto alle famiglie dci "terroni" immi- aumentati negli ultimi anni gli interventi
una miglior effìcient.a nel sistema della grati ( 1 milione 323 mila nella provincia dell'edilizia pubblica (dai 2 mila alloggi in
distribuzione: dei posti e delle tangenti di Milano, con un rinnov::ito increrncn to media degli anni 1954-64 ai 6 mil::i co-
Cosi il feudo dei lavori pubblici si trasfor- di arrivi negli ultimi mesi). Il costo di struiti dall'IACP nel 1968. con la punta
ma da scelbiano a m::issariano o, piu insediamento di ciascuno è stato v-.ilutato dei 12 mila prefabbricati del I9(x,). il pa-
genericamente, socialista. Benedizioni ve- intorno alle 300 nùla lire, 6 milioni circ::i trimonio pubblico a ~titano, comprese le
scovili, in seguito papali, non vengono considerando anche i servizi comunitari e cooperative a proprietà indivisa. non rag-
lesinate agli enormi precari della zona sud la casa: quasi 200 miliardi all'anno, ma il giunge la quota del I O per cento degli sta-
della città (cosi piu tardi, quando il comune di Milano ne può spendere al bili. Senonché, qualunque sia il tipo di
comune cercherà di legalizzare la situa1jo- massimo una decina. Cosi cerca di spedirli conduzione pubblica o privata, in con-
nc varando appunto la variante sud del nei comuni vicini, a Sesto San Giovanni a dominio o in cooperativa un quarto ab-
piano regolatore, ci si accorgerà che nella Cinisello Balsamo a Bollate a Rho a bondante dcl patrimonio edilizio milanese
zon::i esistono già, al momento della deli- Corsico a Locate Triulzi eccetera. scari- risulta meno che mediocre. un altro quar-
bera, ben 3 milioni e mezzo di metri cubi cando per quanto possibile sui vicini le to è senz'altro cattivo o pessimo. Privi di
costruiti in violazione di legge). Il pro- proprie contraddizioni di comune impe- ascensore e di riscaldamento, scrvi;j igie-
gramma di edilizia economica che il co- rialista: il profitto in città, i costi sociali nici in comune e fontana in cortile, gli
mune e l'Istituto Autonomo Case Popola- fuori. stabili di corso Garibaldi e di Porta Tici-
ri decidono di adottare nel 1960-61 si nese, dei quartieri Magenta e Cialdini, so-
trasforma in un formidabile affare per le Nei quartieri IACP di Gratosoglio e di no in disfacimento da anni, senza che una
imprese edilizie: si decide infatti d1 co- Rozzano, al Gallaratese e al Tessera. nei lira venga piu spesa dai proprietari per le
struire col sistema del prefabbricato, una suburbi privati di Saggio e del Lorenteg- opere di manutenzione; cosi come non si
iniziativa d'avanguardia in campo nazio- gio, nelle coree di Cologno e d1 Zibido attende altro che l'occasione buona per
nale, e si commissionano a piu riprese San Giacomo, la vita ha una dimensione demolire anche nei quartieri popolari
circa 40 mila alloggi ad imprese che per univoca e piatta: ci si va a dormire e a lACP di via Lulli via Anfossi Via Friuli via
ciò appositamente devono attrezzarsi dei mangiare. Tutto il resto è fuori, le indu- Perugino. Le case GESCAL a riscatto di
necessari impianti tecnici (tra di esse vi è strie e il lavoro, le scuole superiori e gli via Agrigento via Lcvanto e via Cassino
anche quella dell'ing.Manfredi, ben noto a ambulatori, i cinema e le birrerie. Per il sono definite dal tribunale inabitabili:
Fiumicino). centro, al massimo, passano un autobus e muri che non proteggono dall'umidità, ve-
Senonché i prezzi del prefabbricato, un tram. "li problema delle infrastrutture spai costruiti con materiali di demolizio-
che dovrebbero essere inferiori a quelli - ammetteva recentemente l'assessore ne, messa in opera scadente, cedimenti al
ottenibili col sistema di lavorazione tradi- Bonatti e dei servizi nei quartieri pianterreno: i giudici condannano la GE-
zionale, si rivelano al contrario assai piu periferici e in particolare nei quartieri SCAL al risarcimento del danno. dato che
elevati: nella prima convenzione del popolari di recente costruzione è ben le carenze si verificarono in primo luogo
1962, relativa a 23 mila alloggi, un metro lontano dall'essere completamente ri- perché la progettazione lasciò a desiderare
cubo di prefabbricato viene fatto pagare solto". sia dal punto di vista tecnico sia ignoran-
attorno alle 20 mila lire, quando il preuo In realtà il comune non ha fatto quasi ( continua a pag. 35)
del mercato tradizionale è più basso di nulla per quello che riguarda le opere di LUCIANO ALEOTTI •
32
m
e
--I
o
:a
I
;;

L'industria della coscienza si prepara all'invasione globale del


pianeta. Il super-sistema penetrerà in ogni casa con i suoi "termi-
nali" e prodotti mentali in scatola.
a prima \Olta che la nuova rJ la stessa rcalta della "industria dctrarsenale politico militante del-
L associa1ione.<Ji-parole ··nn- della culturJ .. di mcJiocre eufemi-
stica memoria sociologica parJ-
le quotidiane lotte delle classi
combattute nella società europea.
Jmtria della coscienn .. acquistò
una eco di massa è stato forse lo mar.xista. O se è una nuova realtà Da quel famoso discorso di Frank
scorso anno. alla Fiera di Franco- socio-economica è nello stesso 13enseler a Frankfurt nel settembre
forte. Fu allora che. nel folto della tempo. una nuova consapevoleua. dcl '68 e dalle appassionate
contesta:ioll(' antieditoriale. stu- Da industria della rnltura a discussioni fra studenti. operai e
denti, giovani operJi. professori e industria ciel/a co1111111ica:ionc• cli ,\domo e 1labermas. e Krahl e
"autorità in tellettualì.. parlarono massa a inclusrria ciel/ 'inj(m11a:icme 1lofmann ecc. si è arrivati alle
di un "nuovo sogno di libertà a industria cl('/ sapcrc a i11clustria prime sperimentazioni di una
spirituale .. e scandirono insieme, dcli 'ideologia le successive defini- nuova tattica-strategia nelle strut-
prima davanti alla polizia e poi zioni corrispondono alle nuove ture di questa ''industria della
nell'immensa I laus Gallus. lo prese di coscien1a della fun.::ionc coscien.::a ideologica". In Germa-
slogan; / 'ic-m-c/C'l-li·bro-car-ce-re- degli intellettuali nella società nia. in Francia, in Italia, in
del·li-bro ... industriale moderna (non soltanto Inghilterra e. in una certa misura,
E' passato un anno. e ci si capitalistica). anche in Spagna. insomma nelle
domanda se si tratti soltanto di Quest'anno. già questa . nuova zone piu calde del sub-contincn te
una nuova definizione che masche- formulazione è entrata a fai parte europeo '"occidentale". -+
L'ASTROLABIO • 23 novembre 1969 33
Escmplifìcando : gli studenti della massima razionalizzazione dei processi
Dcutschen Film und Fcrnsehakadcrnie- produttivi . Anche per le idee. insomma.
lkrlin (DFFB). che dal '67 a quest'anno l'organizza1ione del lavoro viene spinta
hanno combattuto una dura battaglia fìno alle ultime conseguenze. !\on piu
ali' in terno dell'istituzione cincmatogra fi- soltanto la parcellizzazione delle funzio-
ca che, come il Centro Sperimentale di ni. l'abolizione delle responsabilità
Cinematografia italiano, "riproduce" intellettuali intem1edie, l'accentramento
l'élite tecnica dell'industria della fonna in alto delle funzioni direttive e la
cinematografìca della coscienza ideologi- riduzione degli intellett11ali-imprenditori
ca. hanno parlato sempre di "industria in i11tellerwali-solariati. Oggi si ricorre
della coscienza". Hanno scritto in un anche all'Emme-Ti-Emme Movimcnti-
loro documento: ·• ... L'autore di fìlm Tempi-Mctodi : la tecnica piu avanzata di
diventa cosi una forza produttiva del riduzione di ogni attività in segmenti di
l."apitalismo. dentro all'industria della gesti. in momenti quantificabili di
coscienza". Da questa convinzione, la intervento. La s11percatena-di -montag·
necessità di forme nuove di connittualità gio-i111elle1111ale è già articolata. E'
sociale è emersa naturalmente e si è all'ori11ontc la completa computcn:::a
elaborata una nuova logistica nella l1111ga zio11c cioé la dipendenza dalla i11for111ati·
marcia attra1•erso le istituzioni rnlwrali ca dei calcolatori. dall'e11ristico tecnolo-
del sistema con una nuova tattica e una gizzata etc.
nuova strategia.
G. G. Feltrin elli F. P inno
Ma già a Parigi. dal maggio '68, gli E' da quindici anni che il processo
intellettuali che fondarono l'U11io11 des fare con la realtà che commercialmen- C011111111nicatio11-a11d-Persuasio11 esercita
Ecriraim parlavano di "industria del- te"), le analogie evidenziate tra la parola la pressione mentale sugli "stati di
l'ideologia" e iniziavano una lotta contro e il denaro rendono piu chiara la ansietà media" collettiva indotta. r.ta
··rordine letterario stabilito" impiantan- necessità di "riconcctlualiuare" come oggi si lavora sulla cosidefinita "densità
do una attività di edi::.ioni parallele. dicono gli "scenografì dcl futuro" delle psichica" delle masse "persuase dall'in-
alrematil'e o, meglio, a11tago11istiche Comnùssioni americane e francesi per la tercomunicazione del linguaggio manipo-
dell 'i11d11s1ria della letreratura calliers.profezia scientifica il fenomeno lativo". Negli Stati Uniti si teori11a gi:i
lil'res-tracrs (libri-manifestino in analogia
culturale come processo produttivo. lo "stadio post-industriale", questa
ai jìlm·tracts. i fìlm-volantino da La lingua dcl denaro dev'essere nebulosa ideologica in cui si intravvede il
proiettare sui muri· delle fabbriche aggredita con il denaro della lingua. disegno dcl Super-Stato-Planetario com-
non soltanto quelle "del sapere") ... "L'industria della coscienza". era stata putcr-cratico. Ed è dagli Stati Uniti che
definita " Industria della cultura" per arrivano in Luropa i progetti futuribili
In poco piu di due anni, insomma. alle unificare arbitrariamente nozioni mistifi- della "codifìcazionc e istituzionalizzazio-
nuove lince di movimento della lotta cate come comu111ca11onc-di-massa. m- ne del sapere", come si esprimono. nelle
sociale combattuta nei territori dcl formazione, sapere. e anche coscienza. se conclusioni adottate dopo tre anni di
capitalismo intellettuale hanno- comincia- non si defìnisce come forma ideologica lavoro. agli scienziati della Commissione
to a corrispondere nuove defìnizioni della coscienza sociale. E perciò deve per il 2000 della Americo11 Academy o[
teoriche delle stesse strutture attaccate. essere "rivelata" ancora una volta. ai Arts a11d Sc1e11ces.
In Germania sono proliferate decine di pubblici e ai non-pubblici. per quello Il Brai11 Drai11n. il fantastico "drenag-
a11ti-edirrici di sinistra anche se adesso che è: una branca dell'industria capitali- gio dei cervelli" in atto. ascende già a
strette dalla concentrazione monopolisti- stica, che produce e distribuisce, come cifre piu che allarmanti. In soli
ca contro i ridotti della pomcrotografìa. "merci speciali" quelle "idee dominanti diciassette anni "l'industria della scicnt:a
In Inghilterra i penny-poems cioè le dell'epoca'' che regolano la loro stessa di classe" ha importato negli USA
"poesie da un soldo", vendute a fogli produzione e distribuzione secondo gli 97.000 scienziati. 53.000 dei quali
staccati, per poche lire. sono diventati interessi dei loro produttori. provenienti dai paesi sottosviluppati.
grandi fogli pieghevoli affìggibili come E questa cosòe11::.a dell 'i11d11s1ria della Negli ultimi sei anni. la cifra è salita a
manifesti di lotta, usati sulle "pagine da cosl'ien:a tanto piu è necessaria oggi che 53 .666 di cui 10.686 matematici. fìsici.
muro" etc .. In Spagna nuove editrici di a dozzine le fabbriche <lei prodotti chimici, biologi. biomedici etc. 27 .877
sinistra hanno strappato un loro spuio mentali si concentrano in Ko11::.em e ingegneri e 15 .103 medici. E queste sono
piu o meno liberale. In Italia, "la morte oligopoli ultrapotenti. Basterebbe citare statistiche dcl "Financial Timcs".
dello scommesso Saggiatore", cioé della il Mù11cl111er Kon:em che ha unificato le Se si calcola che la formazione di uno
Casa Editrice figlia di Mondadori, è case editrici Fischer. I loltzbrink, Deutes- scienziato, con le spese di laboratorio,
sopravvenuta dopo una "occupazione" cher Buchcrsbund, Claasscn, Econ e università, perfezionamenti. costa media-
di due settimane e uno sciopero che ha Drocmer con al tre diciannove società. mente 80.000 dollari. si può tentare di
coinvolto tutte le case editrici con sede Ma aggiungiamo. solo a titolo d'esempio, immaginare" l'entità di questi capitali
centrale a Milano e agitato persino lo l'articolazione italiana FIAT-Etaskom- uma11i, le in cdi te dimensioni di q ucsto
stanco e svuotato Sindacato Scrittori. pass-Pub Ii ET A S-llo ringhic ri-Bassetti- colo11ialis1110 inrellerwale, ncgricrismo
'\uovc riviste e fogli e cooperative L·Es p resso-Tempimo<lerni-McGraw-Pircl- dello spirito. E., sopratutto. si può
cinematografiche, teatrali. letternrie ten- li-Alfaromeo-lri. fìno alla Montedison- conunciarc a valutare la nuo1•issi1110
tano or.i una aggregazione e un Yallecchi e a tutta una serie di altre fon11a di po1•ertà del nostro tempo la
consolidamento per opporre un loro catene euramericanc : i piu grandi editori po1-ertà dello mente derivante dal
onti-mercato al predominio dell'industria italiani si chiamano Agnelli, Olivetti. saccheggio o rapina dei cervelli conside-
che fabbrica quotidiana ideologia ... ccc. Montedison. IRI. etc . Il potere materiale rati come 111crca11zia-tale1110.
Ma se tutto questo fermento è una dominante della società non si acconten- Questo super-colonialismo mentale è
realtà, oggi. ciò è dovuto anche a una ta piu delle forme mediate in cui necessario all'alimentazione dell'isola
diversa e piu acuta presa di coscienza dei esercitava il suo potere spirituale tecnocratica planetaria, cioè dell'imperia-
termini stessi dcl conflitto. dominante. Il rispecchiamento è imme- lismo unico. Esso non si limita piu dcl
Se, come ha scritto Mallarm ·c. par- diato. La funzionalità tecnocratica e resto, ai "cervelli" già specializzati, ma
lem a trait à la reolitè des choses (/li<! meritocratica viene ristabilita. Natural- mira oggi anche alle immense riserve dci
co111111ercialeme11t ("parlare non ha a che mente, proprio nel momento della "cervelli vergini". Setteccntociquanta
34
milioni . di analfabeti puri vengono già le nuove tecnologie della, comm1111ica- contin ua da pagina 32
calcolati come riserve di un capitale tion-persuasio11. Tecnologie che vengono
mentale da mettere a frutto con la a fom1are, alla fine. quasi un nuovo
cosidctta olfabe1i:;:ozio11e fu11zio11ole sistema nervoso-sociale superiore. Le MILANO
~n altre parole si cerca una nuova sottostrutture della città avranno com-
plete installazioni di fìli e cavi coassiali. do del tutto la legislazione generale e la
u:ipostazione del problema dell'istru- regolamentazione locale; in secondo luo-
l!One che consenta nella società e Queste giungeranno in ogni punto dove
solitamente c'è un telefono e dirameran- go perché l'esecuzione dei lavori avvenne
nell'economia moderna "una in tc- scorrettamente; in terzo luogo perché
grazione attiva dci lavoratori". Senza no terminali di calcolatori, videofoni,
macchine-Oa-riproduzione, monito rs per l'amministrazione comunale consenti la
molto pudore ma secondo una rigida violazione di quella legislazione e di quei
con~equenzialità ideologica si elabora la prevenlionc dei delitti e dei suicidi,
cosi come per la prevenzione dci regolamenti che essa per legge avrebbe do-
cosi una nuova impostazione del vuto far rispettare (sentenza dell' 11 nov.
problema dell'istruzione mondiale che delitti-Oi-massa: manifestazioni politiche,
rivolte, sommosse etc., computers ultra- scorso). Nella zona di via Chioggia via To-
mal . nasconde l'ideologia di classe che fane via Jaures mancano persino le fogna-
domma su questi piani colossali: e cioé veloci per l'informalione .simultanea
continua. per il decentramento scolastico ture. e siamo a poco piu di 3 chilometri
una alfabetiLZazionc al servizio dello da Pialla del Duomo.
sfruttamento capitalistico. e medico, i collegamenti elettronici con
le funzioni ora separate degli acquisti- E' in questi ambienti degradati che
!rov~no . il loro p~~o rifugio gli
Già .q.uest'anno si è riunita, sotto gli pagamenti, operazioni bancario-commer-
ciali etc. In altre parole, per l'isolamento 1mm1grat1 appena usciti dalla stazione
ausp1c1 dell'UNESCO e della Banca Centrale: locali trasformati in camerate e
\1ondiale e di altre Banche e Fondi e l'atomizzazione so~iale a macchina ...
dormitori, un materasso a turno che
regionali, cioé continentali, una Ta1•0/a costa 15 mila lire al mese. Per un letto
~~ronda di banchieri ed econom isti per Né ci illudano le distanze nel tempo e
nello spazio. Elettron<><rati italiani proprio, per una stanza dove stare da
la consacrazione di una certa percen- soli o ?on la. p~opria famiglia bisogna
tuale dei crediti di investimenti privati fanno la spola tra il nostro paese e
questi centri di sperimentazione. sognan- andare m periferia. A Saggio. che è un
all'alfabetizzazione e alla formazione suburbio tra i piu popolari, un
professionale della mano d'opera secon- do di "modellizzarc e urbanizzare
all'americana anche la nostra vita. appartamento di tre lot.-ali delle case
~o u1~a concc1ione ~lobale dell;i ;iJfabe- comunali costa 35 mila lire al mese, lo
t~zzaz1one funzionale ·. Anche la federa- L'industria della coscienza sta preparan-
dosi alla creazione dei grandi spazi del stesso prezzo di due locali piu servizi
z10_ne Sindacale Mondiale ha partecipato nell'edificio privato nuovo: le uniche
a iniziative come la Giornata Interna- tempo libero da sostituire all'organizza-
zione dci centri artistici e divertimenti- alternativ~ sono le 22-25 mila lire per i
zionale dell'Alfabetizzazione Funzionale. due locali nelle case operaie di antica
Ma._ purtroppo, non ha criticato l'impo- stici (gallerie, sale, palcoscenici etc) e da
dedicare all'arte e alla ricreazione", "con costruzione, senza bagno e senza
s_ta~1onc che. sotto il pretesto di non manu tenziohe da anni, le 18-20 mila lire
linutare l'alfabetizzazione alla formazio- una completa flessibilità nelle attrezzatu-
re, nel loro uso e persino nello spazio per il letto e l'armadio della camera
ne professionale elementare, nasconde la ammobigliata in pensione, le 15-17 mila
~olontà di far corrispondere questa fisico: luci, suoni, telecosmovisioni,
ele ttronismi vari". E' facile prevedere lire per le due stanze nei casolari e nelle
. acculturazione" a processi di nuova cas~ine sparse in aperta campagna,
tnd~strializzazione. Processi sui quali, che questi grandi spazi dcl tempo libero
non sarebbero che fabbriche del tempo gabinetto e acqua corrente fuori nel
ovviamente non viene riconosciuta cortile. Salvo trascurabili differenze, è
nessuna "voce in capitolo" alle masse libero e mercati del tempo libero
combinati insieme. L'industria di una una situazione che si ripete in tutto
accultu rabil i. l'llinterla11d milanese dove secondo
lnd.ustria della cultura o, semplicemen- coscienza apparentemente libera ma che,
in realtà, sarebbe una coscienza prigio- un'indagine deU'AIMI, !'indi~ di affolla-
te, industria dell'istruzione pubblica mento è di 1,7 persone per locale. con
elementare. oppure industria dell 'inse- niera nel tempo libero cosi come nel
tempo di lavoro. Prigioniera culturale, un affitto medio che incide per il 32 per
~amento dell'autosfruttamento, cioé cento sul bilancio familiare.
mdustria della coscienza subalterna di elettronica, visionaria, cioé ideologica ...
E' onnai prossima invasione delle Frattanto, ù1 città, il numero degli
quella delle classi dominanti? Le alloggi sfitti è salito a 25-30 mila
domande piu urgenti sono queste, adesso cine-cassette e dei tele-playerss. cioé dei
film in scatola da proiettarsi in casa troppo di lusso le rifiniture e i servizi
perché siamo già nell'epoca della mentre un nuovo tipo di mtervento
cultura tele-informatica. del tele-multi- utilizzando una cine-cassetta o introdu-
cendo la cartuccia cinematografica nel privato ha cominciato a svilupparsi. "Vi
trattamento, delle banche della memoria troverete tra gente uguale a voi", dice la
-cultura od accesso diretto mediante i televisore. Siamo alla vigilia della
rennina/i domestici di immense reti radio-tele-cosmo-visione da satellite in pubblicità di Milano San Felice: è il
tele-audio-visuali che forniscono quelle trasmissione diretta da tutti i punti del suburbio di lusso, all'americana case a
eh~. ~li americani chiamano le computer· pianeta. Cresce insomma la minaccia di due piani, scuole elementari e medie,
ut1ltt1es, o sen•izi dei calcolatori etc. quel sovraccarico di informa zione della centro di vendita, parco giochi e
Tutto il sapere quantificabile del mondo mente del cittadino "mondializzato" a finanche un laghetto a poche centinaia
a portata di ricevitore. insomma. La casa sua che può tradursi in un di passi, strade illuminate, e verde, tanto
~~ltura è la supermerce mentale che sovraccarico di tensione cerebrale e farci verde il tutto cintato da una palizzata
I industria della coscienza di classe saltare le valvole in testa. Già si é e ~us~odi_to notte e giorno dai guardiani;
destina alla coppia uomo-macchina: in facilmente profetizzato che sia "la nuova è il rifugio dcl nuovo ceto medio. che si
altre parole, il consumatore-a-macchina. povertà" che la falsa "nuova ricchezza·• sente sicuro solo se isolato dalle vicende
E dovrebb 'esser chiaro almeno questo: della mente portano ù1 sé il seme della turbolente della vita cittadina, lontano
che oggi la "coscienza sociale" è il rivolta violenta... I Cyborg, cioé gli ct:iUa ~area della gente che parla dialetti
campo di battaglia fra l'industria della organizzatori cibernetici della società d1vers1, che agita idee diverse. Cosi
~Oscienza e la coscienza di questa dei calcolatori dominata dall'industria a~c~e la. delusione, la paura per questa
industrializzazione globale ... della coscienza, arrivano. A"ivan o i città diventata sempre piu caotica
Negli Stati Uniti sono in fase il nostri! dicono gli industriali della confusionaria inumana, sono state merci-
progetto o in costruzione duecento"città coscienza. Arrivano i loro! diciamo ~cate: il prezzo è alto, ma per chi può
nuove" o "sperimentali" o "modello", noi ... c è, poco lontana, l'ancora di salvezza.

con la sperimentazione appunto di tutte GI ANNI TOTI (2-/ìne)

Potrebbero piacerti anche