Sei sulla pagina 1di 7

AFFINCHE’ LE ATTIVITA’ SIANO DIRETTE DAL PRINCIPIO E’ POSSIBILE IDENTIFICARE NEL PRINCIPIO DI

DI REALTA’ è indispensabile il riconoscimento delle DIFFERENZA UN FONDAMENTO DELLA EDUCAZIONE


strutture e dei mezzi a disposizione, delle ALLA PROGETTAZIONE ESISTENZIALE? Sì, in funzione di
interconnessioni esistenti fra le istituzioni, dei vincoli uno sviluppo possibile che orienta e motiva il
di competenza, di autorità e di potere presenti nel cambiamento evolutivo
sistema socio-culturale ed economico
E’ POSSIBILE SOSTENERE CHE NELLA PEDAGOGIA E
CHE COSA VUOL DIRE OPERA PER G.S. BRUNER? Le PSICOLOGIA DEL PASSATO, SI PUO’ GIA’ COGLIERE IL
opere creano, in un gruppo di lavoro condiviso, modi TEMA DELLA DIFFERENZA. PERCHE’? Negli studi sullo
di pensare, mentalità, comuni sviluppo integrale della persona, il tema della diversità
si esprime in relazione alla unicità ed insopprimibile
COME DEFINIRESTI L’AZIONE DI MEDIAZIONE originalità di ogni soggetto
CULTURALE? Azione di facilitazione dell’incontro fra
diversi in una realtà multiculturale e plurietnica che si EDUCARE LE NUOVE GENERAZIONI A LIBERARSI DEI
connota in maniera variabile a seconda delle PREGIUDIZI SIGNIFICA consentire a ciascuno di
istituzioni, dei contesti e delle situazioni in cui si opera individuare e destrutturare la coercizione che i sistemi
culturali di appartenenza possono esercitare
CON DIASPORA DI SAPERI PEDAGOGICI SI FA
RIFERIMENTO all’esistenza di una serie di saperi che, GLI INTERVENTI DI EDUCAZIONE INTERCULTURALE
pur non facendo parte dell’ambito delle scienze DOVREBBERO definirsi in un processo circolare di
dell’educazione, comunque si misurano con il reciproco incremento con l’educazione scolastica
problema dello sviluppo personale e sociale dell’uomo
I LINGUAGGI E I MODI DI COMUNICAZIONE PRESENTI
CON QUALE ASPETTO DELLA DIVERSITA’ SI E’ NEL TESSUTO SOCIALE andrebbero ripensati ai fini
MISURATA LA PEDAGOGIA SOCIALE? Quello che deriva della promozione dell’omogeneità linguistica e
dal disadattamento, dalla devianza e dalle carenze comunicativa
socioeconomiche e culturali
I PIU’ RECENTI INDIRIZZI DI RICERCA
CONSEGUIRE L’IDENTITA’ VUOL DIRE conseguire la SULL’INSEGNAMENTO E SULL’APPRENDIMENTO
capacità di ricondurre a senso l’eterogeneità e talvolta SOSTENGONO già da bambini sviluppiamo le capacità
la drammaticità degli eventi e dei vissuti di leggere le altre menti

DIFFERENZA E UGUAGLIANZA, IN PROSPETTIVA I PROCESSI EDUCATIVI NEL SOCIALE SONO


INTERCULTURALE, SONO momenti distinti di un CARATTERIZZATI DA complessità non facilmente
processo unitario di coniugazione delle diverse controllabile
identità
I VALORI EMERGENTI sono valori perenni e
E’ CONIUGABILE LO SVILUPPO DELLE CONOSCENZE condivisibili che le varie culture avevano cercato di
CON LA MATURAZIONE DI ATTEGGIAMENTI E esprimere ma che si erano cristallizzati e persino
DISPOSIZIONI PERSONALI ETICAMENTE E contrapposti in diverse forme di tradizione
SOCIALMENTE POSITIVI? (INDICARE LA RISPOSTA
FALSA) Vanno curate, in maniera distinta e separata, IL COMPITO DI UN OPERATORE DI EDUCAZIONE
capacità intellettive, contenuti cognitivi e disposizioni INTERCULTURALE si esplica nel duplice impegno di
affettive mediazione e di animazione

E’ ELIMINABILE, IN UNA TEORIA PEDAGOGICA DELLO IL CONCETTO DI IDENTITA’ PLURALE esprime l’esigenza
SVILUPPO, LA DIMENSIONE VALUTATIVA? No, la di un approccio olistico al problema della identità nella
dimensione valutativa e axiologica è ineliminabile in società complessa e post-moderna
una teoria pedagogica
IL CONCETTO DI RESPONSABILITA’ TOTALE COME
E’ IMPORTANTE CHE I GIOVANI AVVERTANO CHE la DOVERE VERSO IL FUTURO richiama il compito di
crescita che si compie nella famiglia e nella scuola vigilare sul dovere di autentica umanità degli uomini
deve aprirsi alla comunità umana intera futuri

IL CONFRONTO CON LA DIVERSITA’ HA LUOGO dentro


e fuori di noi
IL DIVENIRE EVOLUTIVO DEL SOGGETTO HA QUALI IL PRINCIPIO DI RECIPROCITA’ si estende oltre le
CARDINI l’orientamento relazionale e la competenza dinamiche della interazione personale
progettuale delegittimandosi in termini di scientificità

IL DIVENIRE PERSONALE si attua nel tempo e nello IL PRINCIPIO DI RESPONSABILITA’ coinvolge l’alterità
spazio secondo ritmi, funzioni e dimensioni di senso presente e futura
personali e culturali
IL PRINCIPIO DI SVILUPPO vede nell’educazione una
IL DIVERSO E’ IN CIASCUNO DI NOI: QUALI forza di rottura che non coinvolge soltanto lo sviluppo
ARGOMENTAZIONI ADDUCE A SOSTEGNO DI QUESTA del singolo ma l’intera realtà socioculturale
RIVELAZIONE L’INDAGINE PSICANALITICA? Il mondo
dell’inconscio rappresenta il diverso dentro di noi che IL PROBLEMA DELLA LIBERTA’ COME SI PONE, IN
può mettere in pericolo il nostro equilibrio CAMPO PEDAGOGICO, NEI CONFRONTI DEL
PROBLEMA DEL METODO? Il problema della libertà è
IL MODELLO DELLA DIPENDENZA CONDUCE alla questione fondativa del metodo che non è
negazione delle differenze riconducibile a problema tecnico

IL MODELLO DELLA INDIPENDENZA concede consenso IL PROFILO PROFESSIONALE DELL’EDUCATORE CHE


e credito all’altro a patto che eviti ogni errore OPERA NEL SOCIALE assume connotati variabili a
seconda delle istituzioni, dei contesti e delle situazioni
IL MODELLO DELLA INDIPENDENZA CONDUCE alla in cui interviene
radicalizzazione delle differenze
IL RAPPORTO EDUCATIVO CONDUCE all’intesa solidale
IL MODELLO DELLA INDIPENDENZA porta allo sviluppo e al sostegno umano che sono necessari a ciascuno
di una solidarietà competitiva per crescere

IL MODELLO DELLA INTERDIPENDENZA attiva le IL RISPETTO fonda la possibilità del dialogo


potenzialità di crescita e di cambiamento di tutti i
soggetti coinvolti IL SOGGETTO CON ATTITUDINE INTERSOGGETTIVA
possiede capacità di negoziazione dei significati e dei
IL MODELLO DELLA INTERDIPENDENZA considera ruoli nell’interazione con gli altri
l’altro termine distinto di riferimento, motivo di
impegno e di responsabilità IL TEMPO DELL’ALTRO chiama ad una responsabilità
che diventa etica del presente e del futuro
IL NARCISISMO E L’INTEGRALISMO SONO DUE
FENOMENI CHE INDICANO UN SOSTANZIALE RITIRO IL VALORE DELLA SOLIDARIETA’ (INDICARE
IN SE’ E IL RIFIUTO DEL MOLTEPLICE. INDICARE, TRA L’AFFERMAZIONE FALSA): non risiede nell’impegno
QUESTE AFFERMAZIONI, QUALE SI RIFERISCE AL alla condivisione di propositi e progetti
NARCISISMO: la difficoltà a controllare
costruttivamente la realtà viene compensata dalla IL” SE’ RIVISITATO” è la capacità di vedere se stessi con
possibilità di costruire e conservare la propria gli occhi degli altri
immagine di sé
IN CHE TERMINI LA DINAMICA COMUNICATIVA IO-TU
IL PRINCIPIO DI DIFFERENZA è rintracciabile SI APRE ALL’ALTRO? Andando oltre la logica
nell’esigenza di valorizzare l’originalità creativa e dell’appartenenza-identificazione e della estraneità-
l’unicità del processo di personalizzazione esclusione

IL PRINCIPIO DI RECIPROCITA’ COINVOLGE DA SEMPRE IN PROSPETTIVA INTERCULTURALE, IL COMPITO


IL DISCORSO EDUCATIVO; E’ POSSIBILE EDUCARE EDUCATIVO ha un carattere universale
SENZA EDUCARSI? No, perché la relazione educativa è IN QUALI CONDIZIONI POSSIAMO RITROVARE LE
processo interattivo RADICI DELLA PEDAGOGIA DELLA DIFFERENZA?
(INDICARE LA RISPOSTA NON CORRETTA) nella
IL PRINCIPIO DI RECIPROCITA’ IN AMBITO negazione della categoria della differenza
PEDAGOGICO FA RIFERIMENTO all’evolutività
differente e pur complementare di un soggetto IN UN INTERVENTO EFFICACE SUL TERRITORIO
evoluto e di un soggetto in via di sviluppo BISOGNEREBBE SOSTENERE PRIORITARIAMENTE la
dimensione processuale e olistica della formazione
IN UNA SOCIETA’ INTERCULTURALE LE CATEGORIE L’EDUCAZIONE INTERCULTURALE è un percorso di
DELLO SPAZIO E DEL TEMPO si modificano e si crescita che non estranea la persona dal contesto
evolvono sociale

INDICARE L’AFFERMAZIONE FALSA: essere autentici L’EDUCAZIONE INTERCULTURALE E’ PERCORSO


non implica necessariamente avere consapevolezza di IDONEO A SOSTENERE l’evoluzione dal singolare al
sé plurale
INDICARE L’AFFERMAZIONE FALSA: la pedagogia
interculturale ha il merito di aver recuperato valori L’EDUCAZIONE INTERCULTURALE proietta il compito
perduti considerandoli come universalmente educativo oltre i confini dell’appartenenza,
condivisibili coinvolgendo tutte le età e tutti i contesti

INDICARE LA CONDIZIONE PER L’INCONTRO CON L’EDUCAZIONE INTERCULTURALE va alla ricerca di un


L’ALTRO: la consapevolezza di sé significato che restituisca ad ognuno il gusto di vivere
insieme nella differenza
INDICARE QUALE E’ L’AFFERMAZIONE ESATTA
l’identità è un processo, spesso travagliato e L’EDUCAZIONE si fa esperienza solidale estesa a ogni
difficoltoso, che viene a misurarsi nel mondo interiore contesto di vita
come in quello esterno con ampliate capacità di
conoscenza L’EDUCAZIONE spesso si manifesta come evento più
che come risultato
INDICARE QUALE, FRA QUESTE AFFERMAZIONI, E’
FALSA: educazione interculturale ha oggi il compito di L’ESPRESSIONE EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO è oggi
sostenere il processo evolutivo di ogni soggetto nella adoperata con ampia valenza semantica
definizione della propria identità
L’IDEA DI CONFINE non ha più senso come linea di
L’AFFERMAZIONE “L’UNO PER L’ALTRO IN QUANTO demarcazione tra eguali e diversi
L‘UNO GUARDIANO DI SUO FRATELLO sottolinea in
modo efficace l’esigenza della corresponsabilità ma si L’IDENTITA’ DELL’UOMO CONTEMPORANEO è un
muove ancora nella logica del controllo mondo complesso in divenire

L’ANALISI DEI BISOGNI E’ INDISPENSABILE NEL L’IDENTITA’ PERSONALE trascende quella culturale
SETTORE DELL’EDUCAZIONE INTERCULTURALE L’IMMIGRATO DEVE AFFRONTARE il radicamento
PERCHE’ può consentire di fare leva su motivazioni dell’identità in una pluralità di contesti culturali
connesse a quei problemi umani che spesso restano
bloccati e che invece possono garantire l’acquisizione L’INTEGRAZIONE COMPENSATIVA RISPECCHIA un’ottica
di una maggiore consapevolezza di sé monoculturale

L’AZIONE EDUCATIVA PUO’ RISULTARE FECONDA, L’INTEGRAZIONE E’ : un compito educativo per tutti
ORGANICA E COSTRUTTIVA se vi è flessibilità nelle
strutture istituite nei programmi e negli orari L’INTERAZIONISMO SIMBOLICO comporta un
atteggiamento di osservazione partecipante
L’EDUCAZIOEN MULTICULTURALE DEL RAGAZZO ha
radici nella vita quotidiana L’INTERAZIONISMO SIMBOLICO SOSTIENE CHE i
pèrocessi di crescita e di cambiamento debbono
L’EDUCAZIONE E’ UN PROCESSO COMPLESSO IN CUI essere ricondotti alle prospettive dei protagonisti ed
CONDIZIONI ED EVENTO NON SONO alle loro situazioni di vita
DETERMINISTICAMENTE CORRELATI. PERCHE’?
L’evento educativo talvolta si manifesta nella L’INTERCULTURA E’ un compito educativo
precarietà delle condizioni, mentre non compare in
situazioni apparentemente ottimali L’INTERCULTURA PROMUOVE il riconoscimento delle
diversità nelle interazioni tra i molteplici registri di una
L’EDUCAZIONE E’, SECONDO M. MENCARELLI, stessa cultura e tra le differenti culture
“SCIENZA SVILUPPATIVA” PERCHE’ mira a promuovere
e a sostenere la piena attuazione del potenziale
educativo della persona
L’INTERVENTO EDUCATIVO PUO’ PERSEGUIRE, LA FORZA TRAENTE DELLA SOLIDARIETA’ RISIEDE nella
SECONDO QUANTO DETTO NEL CORSO DELLA partecipazione all’impegno evolutivo dell’altro
LEZIONE, IL MODELLO DELLA DIPENDENZA, DELLA
INDIPENDENZA E DELLA INTERDIPENDENZA si, il LA LETTERATURA CHE SI È’ PERLOPIU’ OCCUPATA DELLE
modello della dipendenza, della indipendenza e della QUESTIONI RELATIVE ALLA PEDAGOGIA COMPENSATIVA è in
particolare quella tedesca
interdipendenza
LA LOGICA DELLA INTEGRAZIONE OMOLOGANTE mira a
L’OPERATORE DI EDUCAZIONE INTERCULTURALE colmare il divario tra subculture minoritarie e cultura
dovrebbe creare le condizioni per una elaborazione dominante promuovendo uno sviluppo responsabile e
condivisa delle decisioni reciproco

L’OPERATORE DI EDUCAZIONE INTERCULTURALE LA LOGICA VALORIALE è fondativa della proposta


dovrebbe trasformare i problemi dell’eterodirezione e educativa
del controllo sociale in quelli della promozione sociale
LA MEDIAZIONE consente lo scambio, l’incontro, la
L’OPERATORE NEL SETTORE DELL’INIZIATIVA NON collaborazione tra diversi ed è quindi condizione
ISTITUZIONALE dovrebbe gestire un compito più che dell’educazione interculturale
svolgere un ruolo
LA MEDIAZIONE dovrebbe coinvolgere tutti i cittadini
L’OPZIONE INTERCULTURALE COSTITUISCE un metodo per promuovere una diffusa educazione interculturale
che ha necessità di prescindere da ogni elemento di
discontinuità LA MULTICULTURALITA’ E’ una categoria descrittiva
“analitica, storica, sociologica”
L’UGUAGLIANZA DEI DIRITTI FRA TUTTI GLI UOMINI
DIVENTA INEGUAGLIANZA DI FATTO PERCHE’ i diritti LA PAROLA “INTERCULTURALE” IN RIFERIMENTO ALLA
dell’uomo esistono in concreto soltanto se riconosciuti PEDAGOGIA indica un impegno particolare e specifico
come diritti del cittadino della ricerca pedagogica che ha come oggetto
l’educazione interculturale
LA CONSAPEVOLEZZA PROGETTUALE punta alla
promozione della identità distinta dell’altro ed alla LA PAROLA STIGMA , DI ORIGINE GRECA, STA AD
costruzione di un dialogo evolutivo per entrambi i INDICARE QUEI SEGNI FISICI CHE CARATTERIZZANO IN
soggetti coinvolti MANIERA INSOLITA E CRITICABILE CHI LE HA. QUANTI
TIPI DI STIGMA CONOSCI? Tre tipi: le deformazioni
LA CONVIVIALITA’ DELLE DIFFERENZE presuppone la fisiche, gli aspetti criticabili del carattere e gli stigmi
conoscenza, l’apprezzamento, il rispetto, la tribali di razza, nazione, religione
valorizzazione delle differenze
LA PEDAGOGIA COMPENSATIVA ha lo scopo di colmare le
LA COOPERAZIONE A FINI COMUNI E’ IL RISULTATO DI lacune di carattere cognitivo e linguistico rintracciabili nei
una solidarietà collaborativa soggetti immigrati

LA PEDAGOGIA COMPENSATIVA non percepiva le dinamiche


LA CRESCITA UMANA PERMANENTE coinvolge il
di acquisizione-perdita della identità culturale
passato personale e il passato collettivo
LA PEDAGOGIA DELLA RECIPROCITA’ DI BRUNER
LA CULTURA OCCIDENTALE NELL’INCONTRO CON LE
PRESUME CHE (INDICARE LA RISPOSTA FALSA)
CULTURE ORIENTALI VA RISCOPRENDO nessuna delle
l’insegnante non debba preoccuparsi di capire cosa
risposte precedenti
pensa il bambino e come arriva a elaborare le sue idee
LA DISUGUAGLIANZA SUL PIANO PEDAGOGICO è
LA PEDAGOGIA INTERCULTURALE COME NUOVA
conseguenza dell’incapacità di accogliere la diversità
PROSPETTIVA PER L’EDUCAZIONE recupera molte delle
come valore
lezioni pedagogiche del passato per ricondurle a nuovi
orizzonti
LA FONTE PRINCIPALE DI AMBIGUITA’ E DISTORSIONI
CHE INDUCONO ASPETTI DISFUNZIONALI NEGLI
LA PEDAGOGIA INTERCULTURALE è una pedagogia che
INTERVENTI DI EDUCAZIONE SOCIALE E’ DA
valorizza la persona
RINTRACCIARE nella separazione dell’analisi degli
aspetti funzionali e produttivi dalla considerazione
LA PEDAGOGIA INTERCULTURALE è una pedagogia da
della evoluzione degli interessi e dei bisogni
costruire facendo tesoro di vari saperi
LA PEDAGOGIA INTERCULTURALE NASCE lungo la linea che LA TOLLERANZA è sorta in clima di dominanza
va dall’ed. compensativa all’ed. multiculturale per giungere a monoculturale
quella interculturale
LA TOLLERANZA è un valore necessario per la
LA PEDAGOGIA INTERCULTURALE OGGI SI PONE transizione da società tradizionali a società
ESSENZIALMENTE COME ricerca a proposta di valori plurideologiche
educativi universalmente condivisibili
LE AGGREGAZIONI SPONTANEE E FORMALI offrono un
LA PEDAGOGIA INTERCULTURALE SI PROPONE la grande contributo all’educazione interculturale
gestione non conflittuale delle opposizioni culturali,
oltreché intra-psichiche e relazionali LE DIFFERENTI AGGREGAZIONI UMANE, SOCIALI,
CULTURALI, ETNICHE, NAZIONALI ED INTERNAZIONALI
LA PEDAGOGIA SI FONDA SUL PRINCIPIO CHE IL SOGGETTO
costituiscono un tessuto di convivenza diverso ormai
possa migliorare se stesso e trasformare la realtà e la cultura
e non soltanto accettarla e tramandarla profondamente interconnesso a livello locale e
globale
LA PEDAGOGIA SOCIALE SI FONDA sulla concezione
della persona come agente sociale, soggetto attivo in LE FORME DI INTERVENTO PER LO SVILUPPO
situazione, portato per vocazione ad educare e ad DELL’AMBIENTE SOCIO-CULTURALE debbono variare
educarsi nella relazione interpersonale nel tempo a seconda dei momenti evolutivi

LA POSSIBILITA’ CHE ESISTA UN FUTURO PER L’UOMO LE ISTITUZIONI CHE OPERANO CON VALENZA
PUO’ RAPPRESENTARE LA PRIMA FONDAMENTALE PEDAGOGICO-CULTURALE dovrebbero porsi come
RESPONSABILITA’ PER CIASCUNO? Sì, si tratta di spazio dinamico aperto ad attività volte a produrre
tutelare nell’oggi tutto ciò che può garantire un esperienze sociali e a promuovere modalità relazionali
domani di “autentica umanità” evolutive

LA PROSPETTIVA INTERCULTURALE A SCUOLA esige LO SVILUPPO E’ POSSIBILE A PATTO CHE via sia una
obiettivi che potremmo definire di didattica liberazione dell’uomo e delle comunità sociali dalla
trasversale indigenza e dalla penuria che limitano la loro capacità
di fruire della varietà di risorse di cui dispongono
LA PROSPETTIVA INTERCULTURALE PUO’ ESSERE VISTA
COME UN CAMBIAMENTO DI PARADIGMA MODULO 6 PEDAGOGIA INTERCULTURALE
PEDAGOGICO NEL SENSO CHE: si pone come NEL DIRE CHE LA RIFLESSIONE PEDAGOGICA DIVENTA
pedagogia della formazione culturale che permette ad UN FATTO INTERCULTURALE, SI INTENDE CHE essa
ognuno di essere soggetto storico, individuato e diviene un incontro tra differenti saperi
differenziato sull’educazione non per condurre dal diverso
all’eguale bensì dal diverso al nuovo
LA PSICOLOGIA UMANISTICA ha individuato nella
personalità il nucleo portante di un divenire evolutivo NEL MODELLO DELLA DIPENDENZA l’educando cresce,
in cui permanenza e mutamento non si l’educatore non cambia
contrappongono
NEL MODELLO DELLA DIPENDENZA vi è una coesione
LA QUALITA’ NELLA SCUOLA è anche il risultato di difensiva intorno al modello condiviso e una
migliori relazioni tra diversi percezione negativa di ogni realtà esterna
LA SCUOLA BILINGUE riconosce il diritto a conservare la
propria identità culturale NEL NARCISISMO il sé è inteso come unico baluardo
contro l’incontrollabile molteplicità del mondo
LA SOCIETA’ EDUCANTE è un parametro irrinunciabile
di un discorso pedagogico mirato allo sviluppo NELL’ATTUALE SOCIETA’, CENTRO E PERIFERIA si
personale e sociale confondono in un magmatico pulsare che non ci
consente più di individuare il cuore dello sviluppo del
LA SOLIDARIETA’ DIFENSIVA NEI CONFRONTI DEL mondo
DIVERSO occorre imparare a riconoscerla nelle
istituzioni dove può diventare latente e strutturale NELL’INTERAZIONE RESPONSIVA, L’ALTRO entra nella
dimensione del presente come co-autore del futuro
LA SOLIDARIETA’ E’ TIPICA DI UNA SOCIETA’
interculturale
NELL’ODIERNO CONTESTO CULTURALE ANCHE PER LEVINAS, IL DESIDERIO DELL’ALTRO nasce
L’EDUCAZIONE SI FA PROCESSO COMPLESSO. QUALE nell’uomo a prescindere da tutto ciò che potrebbe
DI QUESTE AFFERMAZIONI APPARE NON CORRETTA: mancargli o appagarlo
Occorre un approccio uni referenziale, per ricostruire
in maniera non riduttiva l’identità scientifica della PER RICOSTRUIRE L’IDENTITA’ SCIENTIFICA DELLA
pedagogia contemporanea PEDAGOGIA NELLA SOCIETA’ CONTEMPORANEA E
POST –MODERNA occorre conferirle un connotato
NELLA CHIUSURA AL DIVERSO E’ RINTRACCIABILE una dialogico
solidarietà difensiva
PERCHE’ LA SOCIETA’ TRADIZIONALE E’ DISTURBATA
NELLA LEZIONE SI PARLA DI “LOGICA TRIBALE” PER DALLA PRESENZA DELLA DIVERSITA’ ETNICA,
FARE RIFERIMENTO alla logica della uniformità interna RELIGIOSA, CULTURALE? (INDIVIDUA LA RISPOSTA
e della diversità esterna FALSA) Perché favorisce la dinamica della accoglienza
delle differenze
NELLA SOCIETA’ OCCIDENTALE DI OGGI, LA VITA DEL
BAMBINO è meno distinta, meno protetta e più PERSEGUIRE UN APPROCCIO AUTOREFERENZIALE
direttamente connessa a quella dell’adulto comunità d’intenti

OCCORRE UNA CONVERSIONE MENTALE CHE PREVENIRE, PROMUOVERE E RECUPERARE non sono
PROPONGA una logica delle relazioni di da considerare forme separate e distinte
interdipendenza dell’intervento educativo

OGGI SI GUARDA ALLA CITTA’ COME LUOGO DI PROMUOVERE LO SVILUPPO CON INTERVENTI DI
INCONTRO E DI DIALOGO, PER COSTRUIRE “LA AIUTO AL MASSIMO può produrre accrescimento
CIVILTA’ DEL CONFRONTO”, VI SONO TUTTAVIA DEGLI quantitativo di risorse, non crescita evolutiva
ELEMENTI CHE, AD UN’ANALISI DI TIPO SOCIOLOGICO,
SEMBRANO RENDERE COMPLESSO L’INTERVENTO PUNTARE SU UNA SOLIDARIETà COMPETITIVA può
SOCIO-EDUCATIVO. QUALI? Il passato che sopravvive significare ottenere forme adattative di tipo
con il bagaglio di tradizioni legate a modalità di opportunistico e fruitorio
pensiero prelogico e comporta forme di rifiuto della
razionalità QUALE DI QUESTE AFFERMAZIONI DEFINISCE
CORRETTAMENTE L’EDUCAZIONE INTERCULTURALE?
L’educazione interculturale si pone come ambito
OGNI INDIVIDUO seleziona, modifica, negozia e idoneo a promuovere progetti condivisi d’azione ed a
rielabora le influenze socioculturali sostenere la solidarietà sociale tra diversi

OGNI PERSONA COSTRUISCE LA PROPRIA IDENTITA’ in QUALE DI QUESTE AFFERMAZIONI DESCRIVE


maniera originale in riferimento ad una condizione CORRETTAMENTE LA FUNZIONE DELLA CITTà IN UN
storica e culturale ‘OTTICA INTERCULTURALE? La grande città appare
sempre più come un agglomerato irrazionale e
OGNI RISPOSTA EDUCATIVA A NUOVI PROBLEMI deve disorganico, la cui gestione, anche sotto il profilo
porsi a confronto con la visione di ciò che l’uomo e il culturale e pedagogico, sembra compromesso
mondo possono e debbono divenire
QUALE DI QUESTE AFFERMAZIONI SUL PRINCIPIO DI
OGNI SOGGETTO E’ sia selettivo che creativo di SVILUPPO HA DIRITTO DI CITTADINANZA NEL
messaggi e di proposte PENSIERO PEDAGOGICO CHE ABBIA VESTITO L’ABITO
DI INTERCULTURA? Il vero sviluppo costruisce una
PER EDUCAZIONE ETICA UNIVERSALE SI INTENDE civiltà che non conduce dal consumo dei prodotti al
un’educazione che si apre ad un sistema globale di “consumo dell’uomo”
valori condivisibili, di saperi e di culture
QUALE DI QUESTE QUESTIONI NON SONO
PER FAVORIRE IL PROCESSO EVOLUTIVO DI UNA RINTRACCIABILI ALL’INTERNO DI UNA RIFLESSIONE
REALTA’ INDIVIDUALE O SOCIALE, OCCORRE SULLA DIMENSIONE INTERCULTURALE
SUSCITARE una risposta di adesione collaborativa DELL’EDUCAZIONE negazione del dialogo
PER J. NUTTIN, L’ALTRO SUL PIANO DELLA CONDOTTA
SOCIALE, E’ una relazione necessaria
QUALI DEI SEGUENTI ATTEGGIAMENTI VENGONO DI VI E’ DISTINZIONE TRA EDUCAZIONE IN GENERALE ED
SOLITO TENUTI NEI CONFRONTI DEI SEGNATI DALLO EDUCAZIONE INTERCULTURALE? La distinzione tra
STIGMA DELLA DIVERSITA’? Assumiamo atteggiamenti educazione in generale ed educazione interculturale non ha
un effettivo fondamento ed una sua legittimità perché l’ed.
che ci impediscono di percepire la persona al di fuori
è apertura all’altro in ogni sua possibile dimensione,
degli stereotipi
desiderio d’incontro e di dialogo con l’altro, o non è ed.

QUALI DI QUESTE AFFERMAZIONI E’ CORRETTA?


Nell’attività socio-educativa gli operatori devono saper
gestire non tanto un ruolo prescritto quanto un
compito aperto

QUALI PROBLEMI COLLEGATI AL TEMA DELLA


DIVERSITA’ HA DOVUTO AFFRONTARE LA PEDAGOGIA
SPECIALE? I problemi legati al tema della diversità
dello sviluppo: da quella legata ad handicap
psicofisico, a quella dovuta a difficoltà di
apprendimento, ad aspetti più marginali ma non
irrilevanti sul piano dell’intervento educativo

QUALI SONO I COMPITI FONDAMENTALI


DELL’EDUCAZIONE SOCIO-CULTURALE NELLA CITTA’
EDUCATIVA? Attuare una dimensione interculturale
negli interventi educativi che si pongono, nel tessuto
urbano, in forma di animazione socio-culturale

QUALI SONO LE PRINCIPALI FUNZIONI DEL


MEDIATORE CULTURALE NEI SERVIZI SOCIALI? La
figura del mediatore culturale deve esercitare funzioni
di orientamento e informazione degli utenti; di
accoglienza e iscrizione degli utenti nei servizi; di
mediazione linguistica, con capacità di accoglienza
delle diversità e competenze relazionali

RECIPROCITA’, CONDIVISIONE E SOLIDARIETA’ sono


ancora obiettivi da raggiungere e costituiscono i valori
di una educazione interculturale

SECONDO QUANTO DETTO NEL CORSO DELLA


LEZIONE, CREARE CULTURA NUOVA SIGNIFICA
produrre sviluppo

SECONDO TODOROV IL VERO CONNOTATO UMANO E’


la differenza

UN PROGETTO EDUCATIVO è un costrutto tecnico


intriso di valori e ideali criticamente correlati alla
realtà

UNA SOCIETA’ CHE ASSUME IL VALORE DELLA


SOLIDARIETA’ PUNTA alla progettualità condivisa e
alla partecipazione

V’E’ DIFFERENZA TRA “MEDIAZIONE CULTURALE” ED


“EDUCAZIONE INTERCULTURALE”; QUALE DI QUESTE
AFFERMAZIONI E’ CORRETTA? Mediazione ed
educazione interculturale hanno obiettivi, fini, metodi,
tempi , linguaggi e stili di relazione diversi

Potrebbero piacerti anche