Sei sulla pagina 1di 162

Leonardo Sasso

Claudio Zanone

Colori
della
Matematica
EDIZIONE BLU
VOLUME
2
Quaderno di recupero
Leonardo Sasso
Claudio Zanone

Colori
della
Matematica
EDIZIONE BLU
VOLUME
2
Quaderno di recupero
internet: deascuola.it
e-mail: info@deascuola.it

Redattore responsabile: Monica Martinelli


Redazione: Valentina Abate, Edistudio - Milano
Redazione multimediale: Rachele Ambrosetti
Tecnico responsabile: Giovanni Cupelli
Progetto grafico: Carla Devoto
Impaginazione : M.T.M.
Ricerca iconografica: Laura Fiorenzo
Ricerca iconografica per la copertina: Alice Graziotin
Copertina: Matteo Rossi, Silvia Bassi
Disegni: Leprechaun

Art Director: Nadia Maestri

Proprietà letteraria riservata


© 2017 De Agostini Scuola SpA – Novara
1a edizione: gennaio 2017
Printed in Italy

Le fotografie di questo volume sono state fornite da: DeA Picture Library; Shutterstock; iStockphoto.
Immagine di copertina: Getty Images

L’editore dichiara la propria disponibilità a regolarizzare eventuali omissioni o errori di attribuzione.


Nel rispetto del DL 74/92 sulla trasparenza nella pubblicità, le immagini escludono ogni e qualsiasi possibile intenzione o effetto
promozionale verso i lettori.
Tutti i diritti riservati. Nessuna parte del materiale protetto da questo copyright potrà essere riprodotta in alcuna forma senza
l’autorizzazione scritta dell’Editore.

Il software è protetto dalle leggi italiane e internazionali. In base ad esse è quindi vietato decompilare, disassemblare, ricostruire il progetto
originario, copiare, manipolare in qualsiasi modo i contenuti di questo software. Analogamente le leggi italiane e internazionali sul diritto
d’autore proteggono il contenuto di questo software sia esso testo, suoni e immagini (fisse o in movimento). Ne è quindi espressamente
vietata la diffusione, anche parziale, con qualsiasi mezzo. Ogni utilizzo dei contenuti di questo software diverso da quello per uso personale
deve essere espressamente autorizzato per iscritto dall’Editore, che non potrà in nessun caso essere ritenuto responsabile per eventuali
malfunzionamenti e/o danni di qualunque natura.
Eventuali segnalazioni di errori, refusi, richieste di informazioni sul funzionamento dei prodotti digitali o spiegazioni sulle scelte operate
dagli autori e dalla Casa Editrice possono essere inviate all’indirizzo di posta elettronica info@deascuola.it.
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Indice.3d 3.5.17 10:29:46 3

INDICE
Tema A Numeri reali, retta e sistemi
Unità

n
1 Numeri reali e radicali 1

A Ripasso 1
B Esercizi guidati 5
C Esercizi da svolgere 8

Unità

n
2 Sistemi lineari 13

A Ripasso 13
B Esercizi guidati 15
C Esercizi da svolgere 21

Unità

n
3 Rette nel piano cartesiano 25

A Ripasso 25
B Esercizi guidati 29
C Esercizi da svolgere 32

Verso le competenze 35

Tema B Equazioni, disequazioni e sistemi non lineari


Unità

n
4 Equazioni di secondo grado e parabola 40

A Ripasso 40
B Esercizi guidati 44
C Esercizi da svolgere 47

Unità

n
5 Equazioni di grado superiore al secondo 52

A Ripasso 52
B Esercizi guidati 53
C Esercizi da svolgere 54

III
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Indice.3d 3.5.17 10:30:8 4

Indice

Unità

n
6 Disequazioni di secondo grado e di grado superiore 56

A Ripasso 56
B Esercizi guidati 57
C Esercizi da svolgere 60

Unità

n
7 Sistemi non lineari 63

A Ripasso 63
B Esercizi guidati 64
C Esercizi da svolgere 67

Verso le competenze 69

Tema C Complementi di algebra


Unità

n
8 Equazioni irrazionali 73

A Ripasso 73
B Esercizi guidati 74
C Esercizi da svolgere 76

Unità

n
9 Equazioni e funzioni con valore assoluto 79

A Ripasso 79
B Esercizi guidati 81
C Esercizi da svolgere 84

Verso le competenze 86

Tema D Dati e previsioni


Unità

n
10 Probabilità 88

A Ripasso 88
B Esercizi guidati 89
C Esercizi da svolgere 91

Verso le competenze 92

IV
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Indice.3d 3.5.17 10:30:8 5

Indice

Tema E La circonferenza e i poligoni inscritti


e circoscritti
Unità

n
11 Circonferenza e cerchio 95

A Ripasso 95
B Esercizi guidati 99
C Esercizi da svolgere 102

Unità

n
12 Poligoni inscritti e circoscritti 104

A Ripasso 104
B Esercizi guidati 106
C Esercizi da svolgere 107

Verso le competenze 109

Tema F L’area e i teoremi di Pitagora


e di Euclide
Unità

n
13 Area 112

A Ripasso 112
B Esercizi guidati 113
C Esercizi da svolgere 114

Unità

n
14 Teoremi di Pitagora e di Euclide 116

A Ripasso 116
B Esercizi guidati 117
C Esercizi da svolgere 119

Verso le competenze 122


V
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Indice.3d 3.5.17 10:30:8 6

Indice

Tema G Similitudine e complementi di geometria


Unità

n
15 Teorema di Talete e similitudine 125

A Ripasso 125
B Esercizi guidati 127
C Esercizi da svolgere 131

Unità

n
16 Complementi: circonferenza, poligoni inscritti e circoscritti 135

A Ripasso 135
B Esercizi guidati 136
C Esercizi da svolgere 137

Unità

n
17 Omotetie e similitudini 139

A Ripasso 139
B Esercizi guidati 140
C Esercizi da svolgere 141

Verso le competenze 143

Soluzioni - Verso le competenze 148

Simboli matematici 152


Formulario 153
Formulario di geometria 154

VI
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_A.3d 3.5.17 10:27:42 1

Unità Numeri reali e radicali


1 A Ripasso
Gli insiemi numerici

Tema A - Numeri reali, retta e sistemi


Insieme numerico Descrizione Operazioni interne
N Insieme dei numeri naturali: þ
f0, 1, 2, 3, 4, 5, ...g

Z Insieme dei numeri interi: þ  


f... ,4, 3, 2, 1, 0, þ1, þ2, þ3, þ4, ...g

Q Insieme dei numeri razionali: þ   :


  Unica eccezione: la divisione per 0.
1 5
..., 3, ...,  , 0, ..., 1, ,...
2 3

I numeri razionali possono essere rappresentati


da frazioni con segno oppure sotto forma di
numeri decimali, la cui parte decimale è finita o
periodica.
pffiffiffiffi
R Insieme dei numeri reali: þ   :
 Uniche eccezioni: la divisione per 0 e la radice
pffiffiffi 1 5 pffiffiffi
...,  5..., 3, ...,  , 0, ..., 1, , ..., , 7, ...g quadrata di numeri negativi.
2 3

costituito dall’unione dell’insieme dei numeri


irrazionali (cioè dei numeri con segno la cui
rappresentazione decimale è illimitata e non
periodica) e dell’insieme dei numeri razionali.

ATTENZIONE
Ricorda che sia in Q sia in R le ordinarie operazioni di addizione e moltiplicazione godono delle stesse proprietà
(commutativa, associativa, esistenza dell’elemento neutro e dell’inverso). La proprietà che caratterizza l’insieme R, di
cui non gode Q, è la completezza: per ogni coppia di classi contigue di numeri reali esiste un unico numero reale s,
detto elemento separatore di A e B, tale che:
asb per ogni a 2 A, b 2 B

I modi di approssimare un numero reale


Tipi di approssimazione Come si esegue l’approssimazione a meno di 10n
(ossia affetta da un errore inferiore a 10n ).
Per difetto (o per troncamento) Si scrive la rappresentazione decimale del numero fino all’n-esima cifra decimale
e si sopprimono tutte le cifre successive.

Per eccesso Si scrive la rappresentazione decimale del numero fino all’n-esima cifra decimale,
aumentando l’n-esima cifra di uno.

Per arrotondamento Si approssima il numero arrestandosi all’n-esima cifra decimale, per difetto se la
cifra seguente all’n-esima è minore di 5, per eccesso se è maggiore o uguale a 5.

ATTENZIONE
Le approssimazioni a meno di 101 , 102 e 103 , si dicono anche rispettivamente «a meno di un decimo, di un
centesimo e di un millesimo» oppure «alla prima, alla seconda, alla terza cifra decimale».

1
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_A.3d 3.5.17 10:28:2 2

Unità 1 Numeri reali e radicali

Radice n-esima di un numero


Domande Risposte Esempi
pffiffiffiffiffiffi
Se n è pari, che cos’è la radice Se n è pari, la radice n-esima di un numero non 25 ¼ 5
pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffi
n-esima di un numero non negativo a, indicata con a, è l’unico numero reale 9 non è definito
negativo a e come si indica? non negativo che, elevato a n, dà come risultato a. pffiffiffiffiffiffi
16 ¼ 2
La radice n-esima di a, se n è pari, è definita solo pffiffiffiffiffiffiffi
3 non è definito
per a  0.
pffiffiffi
Se n è dispari, che cos’è la radice Se n è dispari, la radice n-esima di un numero reale 8¼2
pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
n-esima di un numero a e come a, indicata con a, è l’unico numero reale che, 27 ¼ 3
si indica? elevato a n, dà come risultato a. La radice n-esima pffiffiffiffiffiffi
32 ¼ 2
di a, se n è dispari, è definita per ogni a 2 R.
pffiffiffi
Come si chiama
pffiffiffi
un’espressione della forma a
Un’espressione della forma a è detta radicale;
n è l’indice del radicale e a è il radicando. indice
p7 ffiffiffi
e come si chiamano n e a? 3 radicando

radicale

Proprietà invariantiva e semplificazione di un radicale


Domande Risposte Esempi
pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffi
Che cosa afferma la am ¼ am  p 34 ¼ 34 7
proprietà invariantiva?
un radicale non cambia moltiplicando l’indice
e l’esponente
del radicando per uno
stesso numero p
pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi
Qual è la procedura per 1. Si scompone il radicando in fattori. 16 ¼ 24 ¼ 22
semplificare un radicale? 2. Si dividono gli esponenti dei fattori Dividendo indice ed esponente
del radicando e l’indice del radicale del radicando per 2
per il loro massimo comune divisore.
pffiffiffiffiffi
Quando un radicale si Quando il massimo comune divisore fra 33 è irriducibile
dice irriducibile? l’indice e gli esponenti del radicando è 1.
Qual è la procedura per 1. Si calcola il minimo comune multiplo degli Radicali:
ridurre due o più radicali indici dei radicali di partenza. pffiffiffi pffiffiffi
3e 2 6 ¼ m.c.m.(2, 3)
al minimo comune 2. Si moltiplicano gli indici dei radicali e gli pffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi
pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi
indice? esponenti dei fattori dei radicandi per 3¼ 313 ¼ 33 ; 2¼ 212 ¼ 22
opportuni fattori.
Radicali ridotti al minimo comune indice:
pffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi
33 e 22

Operazioni tra radicali


Regola Condizione di validità Esempi
pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi
a  b ¼ ab  Se n è pari: a  0 e b  0. 8  2 ¼ 8  2 ¼ 16 ¼ 4
 Se n è dispari: per ogni a, b 2 R. pffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffi
2x 2  4x ¼ 2x 2  4x ¼ 8x 3 ¼ 2x
pffiffiffi rffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi rffiffiffiffiffiffiffiffi
a a  Se n è pari: a  0 e b > 0. 18 18 pffiffiffi
pffiffiffi ¼  Se n è dispari: per ogni a 2 R, b 2 R  f0g. pffiffiffi ¼ ¼ 9¼3
b b 2 2
pffiffiffi m pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi qffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffi
ð a Þ ¼ am  Se n è pari: a  0. ð a5 Þ2 ¼ ða5 Þ2 ¼ a10
 Se n è dispari: per ogni a 2 R.
pp
ffiffiffiffiffiffiffi
ffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffi
pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi
a¼ a  Se n è pari o m è pari: a  0. 2¼ 2¼ 2
 Se n ed m sono dispari: per ogni a 2 R.

2
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_A.3d 3.5.17 10:28:2 3

Unità 1 Numeri reali e radicali

Trasporto fuori e dentro il segno di radice


Domande Risposte Esempi
pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi
Che cosa significa Significa scrivere una radice quadrata come 12 ¼ 4  3 ¼ 4  3 ¼ 2 3
trasportare un fattore prodotto di quel fattore e di una radice
fuori dal segno di radice quadrata avente radicando minore.
si dice che il fattore 2 è stato
quadrata? «trasportato fuori dal segno di radice»
pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi
Qual è il procedimento per Occorre scomporre il radicando della radice 75 ¼ 25  3 ¼ 25  3 ¼ 5 3
eseguire un trasporto quadrata in modo da mettere in evidenza i
fuori dal segno di radice quadrati perfetti e poi procedere come 25 è un quadrato perfetto
quadrata? nell’esempio qui a fianco.
pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi
Qual è il procedimento Occorre scomporre il radicando della radice 16 ¼ 8  2 ¼ 8  2 ¼ 2 2
per eseguire un cubica in modo da mettere in evidenza i cubi
trasporto fuori dal segno perfetti e poi procedere come nell’esempio qui 8 è un cubo perfetto
di radice cubica? a fianco.
pffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi
Qual è il procedimento per Se il radicale ha indice quattro (cinque, sei a19 ¼ a16  a3 ¼ a16  a3 ¼ a4 a3
eseguire un trasporto ecc.) occorre scomporre il radicando in modo
fuori dal segno di radice da mettere in evidenza i fattori che sono a è la più alta potenza di esponente
n-esima? potenze di esponente multiplo di quattro multiplo di 4 che divide a
(cinque, sei ecc.), e poi procedere come
nell’esempio qui a fianco.
pffiffiffi pffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi
Che cosa significa Significa eseguire l’operazione contraria del 2 2 ¼ 23  2 ¼ 23  2 ¼ 16
trasportare un fattore trasporto fuori dal segno di radice.
dentro il segno di radice? si dice che il fattore 2 è stato
«trasportato dentro il segno di radice»

Radicali simili
Domande Risposte Esempi
pffiffiffi pffiffiffi
Quando duepffiffiffi espressioni Quando presentano lo stesso radicale e  3 2 e 5 2 sono simili
pffiffiffi pffiffiffi
del tipo a b si dicono differiscono al più per il coefficiente a.  3 2 e 2 3 non sono simili
simili? pffiffiffi pffiffiffi
 3 2 e 2 2 non sono simili
pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi
In quale caso si possono Quando sono simili, in base alla proprietà  2 3 þ 3 3 ¼ ð2 þ 3Þ 3 ¼ 5 3
pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi
semplificare somme e distributiva.  3 2  2 ¼ ð3  1Þ 2 ¼ 2 2
differenzepdiffiffiffi espressioni
del tipo a b?
pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi
Qual è il procedimento Si semplificano tutti i radicali e si trasportano  2þ 8¼ 2þ2 2¼3 2
pffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi
per semplificare, se fuori dal segno di radice tutti i fattori possibili;  2  12 ¼ 2  2 3, ma non è
possibile, una somma poi si riducono gli eventuali termini simili. possibile effettuare altre semplificazioni,
algebrica di radicali? perché non ci sono termini simili

Razionalizzazioni
Espressione x x c c c
pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi
y y a b a b ab
Fattore Si moltiplicano Si moltiplicano Si moltiplicano Si moltiplicano Si moltiplicano
razionalizzante numeratore numeratore numeratore numeratore numeratore
e denominatore e denominatore e denominatore e denominatore e denominatore
per: per: per: per: per:
pffiffiffi pffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi
y y2 a b a b ab

3
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_A.3d 3.5.17 10:28:2 4

Unità 1 Numeri reali e radicali

Potenze con esponente razionale


Definizioni di x con x  0 Esempi

pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi pffiffiffi


m  5 ¼ 51 ¼ 5
Se > 0: x ¼ xm
n pffiffiffiffiffi
 6 ¼ 67
pffiffiffiffiffi pffiffiffi
 2 ¼ 23 ¼ 2 2
m  0
Se ¼ 0 e x 6¼ 0: x0 ¼ 1 1
n  ¼1
2
  rffiffiffiffiffiffiffiffi
  1 1 1
m 1  27 
¼ ¼ ¼
Se < 0 e x 6¼ 0: x ¼ 27 27 3
n x
 
1 pffiffiffi
 ¼4 ¼ 4¼2
4

ATTENZIONE
m
Il simbolo x resta non definito sia quando x < 0 sia quando x ¼ 0 ed  0.
n

Radicali dipendenti da variabili di cui non si conosce il segno

si può operare normalmente, senza


semplificare o eseguire trasporti radicali di indice dispari introdurre valori assoluti, poiché la
fuori dal segno di radice proprietà invariantiva, in questo caso, è
sempre valida

radicali di indice pari

osservare se, in base alle C.E., è in caso contrario potrebbe essere


possibile applicare la proprietà necessario introdurre dei valori assoluti;
determinare le condizioni di invariantiva: in generale vale l’uguaglianza:
esistenza (C.E.) dei radicali
a = a se a ≥ 0 a = a

Esempi
Consegna Radicale C.E. Svolgimento esercizio
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi qffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi2ffi
Semplificare x4 y 2 Nessuna, poiché x 4 y 2 ¼ ðx 2 yÞ ¼ jx 2 yj
x 4 y 2  0 per ogni x 2 R
e per ogni y 2 R. Commento: dobbiamo utilizzare il valore assoluto
poiché le C.E. non implicano che sia x 2 y  0.
Semplificare
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
a2 þ 6a þ 9 Nessuna, poiché pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi qffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi2ffi
a2 þ 6a þ 9 ¼ ða þ 3Þ ¼ ja þ 3j
a2 þ 6a þ 9 ¼ ða þ 3Þ2
e quindi il radicando è Commento: dobbiamo utilizzare il valore assoluto
sempre non negativo. poiché le C.E. non implicano che sia a þ 3  0.
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
Trasportare fuori x 3 ðy 2 þ 1Þ x  0 (perché?) x 3 ðy 2 þ 1Þ ¼ x 2  xðy 2 þ 1Þ ¼
dal segno di radice pffiffiffiffiffipffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
¼ x 2 xðy 2 þ 1Þ ¼ x xðy 2 þ 1Þ
pffiffiffiffiffi
Commento: x 2 ¼ x, senza valore assoluto,
poiché le C.E. garantiscono che x  0.
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi
Trasportare fuori x 10 y Nessuna, poiché x 10 y ¼ x 9  xy ¼ x 9  xy ¼ x 3 xy
dal segno di radice il radicale
Commento: non dobbiamo inserire i valori
ha indice dispari.
assoluti, poiché il radicale ha indice dispari.

4
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_A.3d 3.5.17 10:28:3 5

Unità
1 B Esercizi guidati
Completa scrivendo, al posto dei puntini, il simbolo opportuno (<, ¼, >).
Esegui il confronto senza utilizzare la calcolatrice, seguendo i suggerimenti indicati a fianco.
pffiffiffi
1 3 ::::: 2 (confronta i quadrati dei due numeri)
pffiffiffi
5 3
2 ::::: (confronta i numeratori)
2 2
5 5
3 ::::: (confronta i denominatori; attenzione poi a concludere!)
4 7
pffiffiffi pffiffiffi
4 5 þ 1 ::::: 2 (confronta 5 con 1)
pffiffiffi pffiffiffi
7 5
5 ::::: (riscrivi le frazioni in modo che abbiano lo stesso denominatore, poi confronta i numeratori)
3 2
pffiffiffi pffiffiffiffiffiffi
6 2 2 :::::  11 (confronta i valori assoluti dei due numeri; tieni conto poi che i due numeri
sono preceduti dal segno )

Completa i seguenti esercizi in cui ti guidiamo a scrivere le approssimazioni di alcuni numeri.


7 L’arrotondamento a meno di un decimo di 1,467, poiché 6 > 5 è uguale a 1,:::::

8 Il troncamento a meno di un centesimo di 1,5678 è il numero considerato con solo due cifre decimali, quindi è 1,:::::

9 L’arrotondamento a meno di un millesimo di 1,46721, poiché 2 < 5, è 1,46:::::


1
10 Il troncamento di 1,456789 a meno di è il numero considerato con solo quattro cifre decimali, quindi è:::::
10 000
11 Completa la seguente tabella, seguendo i passi indicati nella prima colonna e l’esempio svolto nella seconda. Sup-
poni che tutte le lettere possano assumere solo valori non negativi.

Passi del procedimento Semplifichiamo il radicale: Semplifica il radicale: Semplifica il radicale:


pffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
144 36 a18 b12
pffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffi
Scomponi il radicando 144 ¼ 24  32 36 ¼ :::::::::: Il radicando è già
in fattori primi scomposto.
Calcola il massimo
comune divisore fra M.C.D. ( 6, 4, 2 ) ¼ 2 M.C.D. (...............) ¼ ..... M.C.D. (...............) ¼ .....
l’indice del radicale e gli
indice esponenti dei
esponenti dei fattori del fattori del
del radicando radicale radicando

Dividi l’indice del pffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi


radicale e gli esponenti 144 ¼ 24  32 ¼ 2  3 36 ¼ :::::::::: ¼ :::::::::: a18 b12 ¼ a b ¼
dei fattori del radicando pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi
¼ 22  31 ¼ 12 ¼ :::::::::::::::::::: ¼ ::::::::::::::::::::
per il massimo comune
divisore

12 Completa la seguente tabella, in cui ti guidiamo a eseguire alcune semplificazioni, in assenza di ipotesi sul segno
delle lettere.

Passi del Semplifica: Semplifica: Semplifica:


qffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi Semplifica:
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
procedimento a18 b4 c 6
a 6 b4 c 8 x 2  2x þ 1 ðx  1Þ3

Determina le C.E. Nessuna perché Osserva che Devi porre la Nessuna perché
.................... x2  2x þ 1 ¼ condizione ....................
¼ ð::::::::::Þ2 ðx  1Þ3  0, che
equivale a x  :::::
quindi ...............

,
5
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_A.3d 22.6.17 11:43:38 6

Unità 1 Numeri reali e radicali

,
Passi del Semplifica: Semplifica: Semplifica:
qffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi Semplifica:
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
procedimento a18 b4 c 6
a 6 b4 c 8 x 2  2x þ 1 ðx  1Þ3
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi qffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
Semplifica, a 6 b4 c 8 ¼ x2  2x þ 1 ¼ ðx  1Þ3 ¼ :::::::::: a18 b4 c6 ¼
prestando pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
¼ a3 b c ¼ :::::::::: ¼ ::::::::::::::::::::
attenzione a porre, Perché non è
se necessario, Attenzione: devi Attenzione: devi necessario porre Attenzione: devi
il valore assoluto porre un valore porre un valore valori assoluti? porre un valore
assoluto! assoluto! .................... assoluto!

13 Completa la seguente tabella, seguendo i passi indicati nella prima colonna e l’esempio svolto nella seconda.

Passi del procedimento Riduciamo i radicali Riduci i radicali


pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi
2, 3, 2 3 , 5, 3
al minimo comune indice al minimo comune indice
Calcola il minimo comune m.c.m. (2, 3, 4) ¼ 12 m.c.m. (....................) ¼ ..........
multiplo degli indici dei radicali
Scrivi, utilizzando la proprietà Moltiplicando gli indici e gli Per la proprietà invariantiva i tre
invariantiva, dei radicali equivalenti esponenti per i fattori indicati radicali dati equivalgono a:
a quelli di partenza aventi come in rosso, si ottengono tre radicali .......................................................
indice il minimo comune multiplo equivalenti a quelli di partenza
individuato al passo precedente di indice 12:
pffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi
26 , 34 , 23

Concludi svolgendo i calcoli I tre radicali, ridotti al minimo I tre radicali, ridotti al minimo
comune indice, sono: comune indice, sono:
pffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi
26 , 34 , 23 .......................................................

Completa le seguenti uguaglianze in cui ti guidiamo a eseguire alcune operazioni con i radicali; supponi che
tutte le lettere rappresentino numeri positivi.
pffiffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
14 18  2 ¼ 18  ::::: ¼ ::::: ¼ ::::: 17 a  b ¼ a  b ¼ ::::::::::
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi qffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
15 ð 2xy2 Þ6 ¼ ð2xy 2 Þ6 ¼ ð2xy 2 Þ ¼ :::::::::: 18 8x3 y 7 : 2xy ¼ 4x y ¼ 2x y
pffiffiffiffiffiffiffi
pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi
16 5¼ 5 19 8 : 2 ¼ 8 : 2 ¼ :::::

Completa le seguenti uguaglianze, dove ti guidiamo a eseguire dei trasporti fuori dal segno di radice.
pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi 1 pffiffiffiffiffi
20 75 ¼ 25  ::::: ¼ 25  ::::: ¼ ::::: ::::: 22 0,03 ¼ 0,01  ::::: ¼ 0,01  ::::: ¼ :::::
:::::
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi
21 4000 ¼ 1000  ::::: ¼ 1000  ::::: ¼ ::::: ::::: 23 24 ¼ 8  ::::: ¼ 8  ::::: ¼ ::::: :::::

24 Completa la seguente tabella, in cui ti guidiamo a eseguire alcuni trasporti fuori dal segno di radice, in assenza di
ipotesi sul segno delle lettere.

Passi Trasporta fuori dal


pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi Trasporta fuori dal
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi Trasporta fuori dal
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
del procedimento segno di radice: x 4 y 3 segno di radice: x 5 y 3 z segno di radice: x 4 y 3
Determina le C.E. Devi porre la condizione Devi porre la condizione xyz  0. Nessuna perché
y  :::::::::: Sai giustificare perché? .................... ....................

pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi


Trasporta fuori dal x4 y 3 ¼ x2 y :::::::::: x5 y 3 z ¼ x2 y :::::::::: x4 y 3 ¼ :::::::::: ::::::::::
segno di radice,
prestando attenzione Perché non è necessario Attenzione: devi porre Perché non è necessario
a porre, se necessario, porre valori assoluti? un valore assoluto! porre valori assoluti?
il valore assoluto .................... ....................

6
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_A.3d 3.5.17 10:28:4 7

Unità 1 Numeri reali e radicali


Completa le seguenti uguaglianze, dove ti guidiamo a eseguire dei trasporti dentro il segno di radice.
pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffi
25 3 7 ¼ 3  7 ¼ :::::  7 ¼ ::::: 28 Se x  0, allora x 6 ¼ :::::  6 ¼ :::::
pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffi
26 3 10 ¼ 3  10 ¼ 33  10 ¼ :::::::::: 29 Se x < 0, allora x 6 ¼  :::::  6 ¼  :::::
pffiffiffi pffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi
27 5 3 ¼  52  ::::: ¼  52  ::::: ¼  :::::

Completa le seguenti uguaglianze in cui ti guidiamo a semplificare alcune espressioni contenenti radicali simili.
pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi
30 20 þ 45 ¼ 4  ::::: þ 9  ::::: ¼ 2 ::::: þ 3 ::::: ¼ ::::: :::::
pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi
31 54 þ 16 ¼ :::::  2 þ :::::  2 ¼ ::::: 2 þ ::::: 2 ¼ ::::: 2
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
32 100a  49a ¼ :::::::::: a  7 :::::::::: ¼ ::::: :::::::::: , con a  0

Completa le seguenti uguaglianze, in cui ti guidiamo a razionalizzare alcune espressioni.


pffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi
15 15  ::::: 15 ::::: pffiffiffiffiffi a5 a5  a a5 a
33 a. pffiffiffi ¼ pffiffiffi pffiffiffiffiffi ¼ ¼ ::::: ::::: b. pffiffiffi ¼ pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffi ¼ ¼ :::::::::::::::
5 5  ::::: 5 a a a :::::

Completa le seguenti uguaglianze in cui ti guidiamo a semplificare espressioni contenenti potenze con
esponente razionale. rffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi
 
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffi 1 1 :::::
34 a. ð125Þ ¼ 125 ¼ 125 ¼ ::::: b. 3 ¼ ¼ ¼ c. 2  2 ¼ 2 þ
¼ 2 ¼ :::::
3 ::::: 3
   
1 1
35 a. ð2 Þ9 ¼ 2 
¼2 ¼ ::::: b. 2 : 2 ¼ 2 
¼2 c.  2 ¼ ¼ ð:::::Þ ¼ :::::
50 :::::
36 Caccia all’errore.

Uguaglianza È corretta? Eventuale correzione


pffiffiffipffiffiffiffiffi5 pffiffiffi pffiffiffiffiffi5 pffiffiffiffiffi6
a a ¼ a2 SÌ NO a a ¼ a ¼ a3 , con a  0
pffiffiffipffiffiffiffiffiffi
8 18 ¼ 12 SÌ NO
pffiffiffiffiffipffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffi
a6 a2 ¼ a12 SÌ NO
pffiffiffiffiffiffiffiffi
5xy ¼ 5xy SÌ NO

1
pffiffiffiffiffi ¼ a SÌ NO
a3
pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffi
x 2 ¼ 2x 2 per ogni x 2 R SÌ NO
pffiffiffipffiffiffi pffiffiffiffiffi5
a a¼ a SÌ NO

..
.. Problemi e modelli
..
.. 37 Completa la risoluzione del seguente problema.
..
.. Un orefice produce collanine d’argento formate da tante piccole sfere di 5 mm di diametro, legate una di seguito al-
..
.. l’altra. Poiché tale articolo è poco venduto, decide di proporne un altro dello stesso tipo, ma con sfere molto più
.. grandi. Dopo varie prove si accorge che, fondendo 27 sfere del vecchio tipo, se ne ottiene una del diametro voluto.
..
.. Qual è la lunghezza di questo diametro? Quante sferette si dovranno fondere per ottenere una collana lunga com-
..
.. plessivamente 45 cm?
..
.. Soluzione
4
.. Dato che il volume di una sfera di raggio r si calcola con la formula V ¼ r 3 , calcola il volume di una sfera piccola:
.. 3
.. 4 3 4  ::::: 3 ::::::::::
.. V ¼ r ¼  3
mm ¼  mm3

.. 3 3 ::::: :::::
.. A questo punto puoi calcolare il volume di 27 sfere come le precedenti: V 0 ¼ 27 
::::::::::
 mm3 ¼
::::::::::
 mm3
.. ::::: :::::
..
.. Invertendo ora la formula per il calcolo del volume, possiamo ottenere il raggio di una delle sfere più grandi:
.. rffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi rffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
.. :::::::::: :::::::::: :::::
.. r0 ¼ ¼ mm ¼ mm da cui si ha il diametro d 0 ¼ :::::::::: mm di una sfera grande.
.. :::::::::: :::::::::: :::::
..
.. Il nuovo tipo di collana deve quindi contenere un numero di sfere grandi uguale al rapporto tra la lunghezza della
.. collana e il diametro delle sfere:
..
.. :::::::::::::::
.. ¼ :::::::::::::::
½d 0 ¼ 15 mm
:::::::::::::::

7
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_A.3d 3.5.17 10:28:4 8

Unità
1 C Esercizi da svolgere
FOCUS SUGLI ERRORI
Errori più comuni Esempi di errore Esempi corretti
pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi
non ridurre i radicali allo 1. 2  2 ¼ 4 1. 2  2 ¼ 23  22 ¼ 25
stesso indice in una pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
2. a2 b3 : a2 b3 ¼ 1 ¼ 1 2. a2 b3 : a2 b3 ¼
moltiplicazione o in una qffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
divisione ¼ ða10 b15 Þ : ða4 b6 Þ ¼ a6 b9
Errato! Corretto
pffiffiffi qffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi
sbagliare il segno di un 1. 2 2 ¼ ð2Þ2  2 ¼ 8 1. 2 2 ¼  22  2 ¼  8
fattore che si trasporta ( pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi x2  7 x0
dentro un radicale 2. x 7 ¼ pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
2. x 7 ¼ x 2  7 ¼ 7x 2
 x2  7 x < 0
Errato! Corretto
pffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi
non mettere in valore 2x 2 ¼ x 2 2x 2 ¼ jx j 2
assoluto un fattore di cui Errato! Corretto
non si conosce il segno,
quando lo si porta fuori da
un radicale di indice pari
pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi
sommare o sottrarre 1. 5þ 3¼ 5þ3¼ 8 1. 5 þ 3 rimane cosı̀ perché i due radicali
radicali non simili non sono simili
pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi
2. 5 3¼ 53¼ 2 2. 5  3 rimane cosı̀ perché i due radicali
non sono simili
Errato! Corretto
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
stabilire in modo errato il 1 1 aþb aþb 1 1 ab ab
1. pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi ¼ pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi  pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi ¼ 1. pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi ¼ pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi  pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi ¼
fattore razionalizzante di ab ab aþb ab ab ab ab ab
un denominatore pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi
a a b a b a a b2 a b2
2. pffiffiffi ¼ pffiffiffi  p ffiffiffi ¼ 2. pffiffiffi ¼ pffiffiffi  p ffiffiffiffiffi ¼
b b b b b b b2 b
pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi
1 1 3 3 1 1 2þ 3 2þ 3
3. pffiffiffi ¼ pffiffiffi  pffiffiffi ¼ 3. pffiffiffi ¼ pffiffiffi  pffiffiffi ¼ ¼
2 3 2 3 3 43 2 3 2 3 2þ 3 43
pffiffiffi
Errato! ¼2þ 3 Corretto

1 Stabilisci se i risultati delle seguenti espressioni sono numeri naturali, interi, razionali o irrazionali.
 
 4 2  3  4 6  5 1 3 pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
a. 2  2 :2 b. 2  2 : 2 c.  d. 79 : 73 e. 49 : 78
2
2 Ordina in senso crescente i seguenti numeri reali e rappresentali approssimativamente sulla retta reale.
pffiffiffi
pffiffiffi 3 pffiffiffi 3 pffiffiffi
 5, , 3, 5  1, , 1 5
2 2
3 Ordina in senso crescente i seguenti numeri reali e rappresentali approssimativamente sulla retta reale.
pffiffiffi
pffiffiffi 5 3 pffiffiffi 3 5
1  3, ,  , 1  2, ,
2 4 5 4

Completa le seguenti tabelle.


4 Numero Approssimazione per difetto Approssimazione per eccesso
a meno di un decimo a meno di un decimo
5,6789
7,5897
6,7541
1,8342

8
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_A.3d 3.5.17 10:28:4 9

Unità 1 Numeri reali e radicali


5 Numero Approssimazione per troncamento Approssimazione per arrotondamento
a meno di un centesimo a meno di un centesimo
5,6789
7,5827
6,7541
1,8552

6 Utilizzando una calcolatrice, approssima per arrotondamento a meno di un decimo:


pffiffiffi 7 pffiffiffi
7 ¼ :::::::::: ¼ :::::::::: 9 ¼ ::::::::::
6
7 Utilizzando una calcolatrice, approssima per arrotondamento a meno di un centesimo.
pffiffiffiffiffiffi 17 pffiffiffiffiffiffi
11 ¼ :::::::::: ¼ :::::::::: 15 ¼ ::::::::::
21
8 Considera l’espressione 33k1 : 32kþ4 , con k 2 N. Determina, se esistono, i valori di k per cui rappresenta:
a. un numero intero;
b. un numero razionale non intero;
c. un numero irrazionale. [a. k  5; b. k ¼ 0, 1, 2, 3, 4; c. impossibile]

Stabilisci se ciascuno dei seguenti radicali è definito in R e, in caso affermativo, calcolane il valore.
rffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi rffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi rffiffiffiffiffiffiffiffi
8 pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi 1 81 pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
9  0,01 8  27
125 16 16
rffiffiffiffiffiffiffiffi rffiffiffiffiffiffiffiffi
pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi 25 pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi 1 pffiffiffiffiffiffiffi
10 0 0,0001  0,25 0,4
36 27
Semplifica, se possibile, i seguenti radicali, supponendo che tutte le lettere possano assumere solo valori
non negativi.
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
11 26  34 23  56 26  315  79 [ 23  32 ; 2  52 ; 22  35  73 ]
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi
12 25  9 144 26  27 [ 15; 12; 12]
pffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffi
13 144 144 27 [ 12; 12; 3]
pffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi
14 a9 a6 a6 [ a3 ; a3 ; a2 ]
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
15 x4 y 6 9x6 y 12 [x2 y3 ; 3x3 y 6 ]
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
16 a4 b16 16a6 b8 [a2 b8 ; 4a3 b4 ]
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
17 x9 y 8 x8 y 16 [Irriducibile; xy 2 ]

Semplifica i seguenti radicali, dopo aver posto le condizioni di esistenza.


rffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi


1

pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
18 a2 þ a þ
a þ 1
22 x3 y 6 z9 [ xy2 z3 ]
4
2

pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi 23 x6 y 12 z27 [ x2 y4 z9 ]
19 x2 þ 4x þ 4 [ jx þ 2j] pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi qffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
qffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi 24 x10 y4 z8 [ jxj5 y2 z4 ]
20 ðx  2Þ5 [ x  2] pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi 25 a4 þ 6a3 þ 9a2 [jaða þ 3Þj]
21 x6 y 10 z8 [jxj3 jyj5 z4 ]

Riduci i seguenti radicali allo stesso indice.


pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffi
26 2, 2, 2 [ 25 ; 2; 23 ]
pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi
27 a, a, a; con a  0 [ a6 ; a4 ; a3 ]
pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi
28 a, a, a; con a  0 [ a10 ; a5 ; a4 ]

29 Completa le seguenti uguaglianze in modo che risultino corrette, supponendo che tutte le lettere possano assumere
solo valori non negativi.
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
a. x4 y 4 z ¼ x2 y z6 b. 64 ¼ 4 c. x5 y z3 ¼ x15 y 6 z
9
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_A.3d 3.5.17 10:28:4 10

Unità 1 Numeri reali e radicali


Semplifica le seguenti espressioni; supponi che tutte le lettere possano assumere solo valori non negativi.
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
pffiffiffiffiffiffi pffiffiffi 4x2 y 4 pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
30 18  2 [6] 39 pffiffiffiffiffiffiffiffi [ 4x2 y 5 ]
pffiffiffi pffiffiffi 2xy
31 9 3 [3] pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi 6
pffiffiffiffiffi 2 40 ð 2xy2 Þ [4x2 y 4 ]
32 ð 56 Þ [125]
pp ffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffi
ffiffiffi pffiffiffi 41 ab  a3 b [a2 b]
33 5 [ 5]
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
34 64 [2] 42 ab  a2 b8 [ab3 ]
pffiffiffi 3 pffiffiffi 2 pffiffiffi pffiffiffiffiffiffi
35 ð 2Þ : ð 2Þ [ 2] 43 ð abÞ6 [a2 b2 ]
pffiffiffi pffiffiffi
ð 3  3 Þ2 1 pffiffiffiffiffiffiffiffiffi
pffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi
36 pffiffiffi pffiffiffi 44 a4 [ a2 ]
ð 3 Þ3 3
pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
3 3 pffiffiffiffiffi 45 ab  a [ a 5 b3 ]
37 pffiffiffi [ 33 ]
3 pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
qffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi qffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi 46 a b [ a 2 b3 ]
38 2x3 y  8xy7 [4x2 y 4 ]

Trasporta tutti i fattori possibili fuori dal segno di radice; supponi che tutte le lettere possano assumere solo
valori non negativi.
pffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
47 27 29  35  56 23  310  517 [23 2; 24  32  53 6; 2  33  55 3  52 ]
pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi
48 50 45 24 [5 2; 3 5; 2 3]
pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi
49 72 3000 250 [6 2; 10 3; 5 2]
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffi
50 a7 b5 a 7 b5 [a3 b2 ab; a2 b ab2 ]
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi
51 18m3 16a6 [3m 2m; 2a2 2]

Trasporta fuori dal segno di radice tutti i fattori possibili, dopo aver posto le condizioni di esistenza.
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi
52 a2 bc6 [jac3 j b] 56 x4 y 12 [xy 4 x]
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi
53 a4 b5 c12 [a2 b2 c6 b] 57 a12 b6 [ja3 bj jbj]
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi
54 a3 b9 c 5 [jajb4 c2 abc] 58 x3 þ 2x2 þ x [ðx þ 1Þ x]
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
55 a2 b4 [jajb2 ] 59 x3 þ x2 [jxj x þ 1]

Porta dentro al segno di radice i fattori esterni.


pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi
60 2 3 2 2 3 2 [ 12; 16; 54]
pffiffiffi pffiffiffi 1 pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi
61 3 3 10 3 16 [ 27; 3000; 2]
2
pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi
62 x 5 x 3 2 x con x  0 [ 5x2 , 3x3 ,  4x]
pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffi
63 x 6 [Se x  0: 6x2 ; se x < 0:  6x2 ]

64 Riscrivi le seguenti espressioni in modo che compaia un solo simbolo di radice.


pffiffiffiffiffiffiffiffiffi
pffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffi
pffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi
2 5 3 2 a a, con a  0 [ 20; 18; a2 ]

Razionalizza le seguenti espressioni. pffiffiffiffiffiffi


pffiffiffi
1 5 1 5 pffiffiffi 25
65 pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi ; 5;
5 5 5 5 5
pffiffiffi
2 1 4 pffiffiffi pffiffiffi 2  2 pffiffiffi
66 pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi 5 þ 3; ; 1þ 5
5 3 2þ 2 51 2
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi
1 1 4 xþ1 xþ1 pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi
67 pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi ; ; 2ð x þ 2  xÞ
xþ1 x1 xþ2þ x xþ1 x1
pffiffiffi
1 ab 1 a þ 1 pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi
68 pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi ; a  b; a þ 1 þ a
a1 aþ b aþ1 a a1
10
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_A.3d 3.5.17 10:28:4 11

Unità 1 Numeri reali e radicali


Riscrivi sotto forma di radicale e, se possibile, semplifica.
 
1 1 1
69 8 4 ; ; 3
27 2 8
 
1 1 1 1
70 9 64 ; ;
4 3 16 8
 
1 1
71 27 81 ; 125; 27
25 9

Riscrivi le seguenti espressioni utilizzando la notazione delle potenze e semplificale, mediante le proprietà
delle potenze; riscrivi quindi il risultato sotto forma di radicale. Supponi che le lettere possano assumere so-
lo valori positivi.
pffiffiffiffiffi
pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi x y3 pffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffi x2
72 5 5 8k : 2k a2  a3 pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi 59 ; 128k; a17 ; pffiffiffi
x2 y 4 y
pffiffiffi qffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi  pffiffiffi 2
pffiffiffi 2 pffiffiffiffiffi pffiffiffi a pffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi
73 2  pffiffiffi xy 2 xy a pffiffiffi [ 128; x3 y5 ; a2 ]
2 a

Scomponi in fattori. Supponi che tutte le variabili rappresentino numeri positivi.


pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi
74 1þ 2 3 6 [ð1  3Þð1 þ 2Þ] 77 14 þ 2 2  7  2 [ð 7 þ 2Þð 2  1Þ]
pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi
75 1 þ 3  5  15 [ð1  5Þð1 þ 3Þ] 78 3 x þ 3y  x x  xy [ð3  xÞð x þ yÞ]
pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi
76 2 2 6 3þ2 [ð2  3Þð1 þ 2Þ] 79 xy  2 x þ y  2 [ð x þ 1Þð y  2Þ]

Semplifica le seguenti espressioni, supponendo che tutte le lettere possano assumere solo valori
non negativi.
pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi
80 10 þ 40 [3 10] 85 1 þ x þ 2 x  ð1 þ xÞ2 þ ð x  1Þð x þ 1Þ þ 1 [x]
pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi
pffiffiffiffiffiffi 1 pffiffiffi 9 pffiffiffi 86 9a  a3  16a þ 6a a [ð5a  1Þ a]
81  75 þ 3  3
2 2 pffiffiffi pffiffiffi
a1 a1
pffiffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi 87 a  1 þ pffiffiffi  pffiffiffi [ a  3]
82 18 þ 8 þ 2 þ 9 [3 þ 6 2] aþ1 a1
pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi
83 45 þ 50 þ 20 þ 25 [6 5 þ 5 2] 88 a3 þ 2a2 þ a  a3 þ 6a2 þ 9a þ ð a þ 1Þ2 [a þ 1]
pffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
pffiffiffi pffiffiffi
84 9x3  16x6 þ 16x3 [5x x] 89 a2  a : a  a [ a]

Semplifica le seguenti espressioni, dopo aver posto le condizioni di esistenza.


   rffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi 1 pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi 1 x1
90 x  1  pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi x  2 þ pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi : [x > 2: x  2]
x1 x2 x2

a1 pffiffiffi
91 pffiffiffi [a  0 ^ a 6¼ 1: a þ 1]
a1 a þ 1  2 a pffiffiffi
pffiffiffi þ pffiffiffi  a1
a1 a1

pffiffiffi ! pffiffiffiffiffi    
2 y x þ y þ 2 xy 1 1 1 pffiffiffi
92 1  pffiffiffi pffiffiffi  þ 1 : pffiffiffi þ [x > 0 ^ y  0 ^ x 6¼ y: x]
xþ y xy x x x

Risolvi le seguenti equazioni, razionalizzando le soluzioni.


pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi
93 x 2x 3¼ 2þ 3 [2 6  5]

x1 xþ1 pffiffiffi


94 pffiffiffi þ pffiffiffi ¼ 2 [4  5]
1þ 5 1 5

x 1 1 pffiffiffi
95  pffiffiffi ¼ pffiffiffi [3 2  4]
x2  2 xþ 2 2
x þ 2x 2 þ 2
11
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_A.3d 22.6.17 11:44:13 12

Unità 1 Numeri reali e radicali


Risolvi le seguenti disequazioni e i seguenti sistemi di disequazioni con i coefficienti irrazionali
pffiffiffi pffiffiffi
x 52 2x þ 5 pffiffiffi
96 pffiffiffi  pffiffiffi < 3 3 ðx  1Þ [x < 1]
52 5þ2
pffiffiffi pffiffiffi " pffiffiffi pffiffiffi !  #
4x 2  5 6x 3 2 2 pffiffiffi  pffiffiffi  pffiffiffi pffiffiffi 
97 1 pffiffiffi  1  <x< _ x¼ 2 ;  6x<0 _ 3<x 6
2x2  1 x2  x 3 2 2

( pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi " pffiffiffi pffiffiffi #


ð2x  6Þðx 3  2Þ > ðx 2  3Þðx 6  2Þ 2 3 6
98 pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi  x<
ðx 2  1Þ2  ðx þ 3Þ2  ðx  2Þ2 3 2

..
.. Problemi e modelli
..
..
.. 99 Nella produzione di energia elettrica le turbine hanno avuto
.. sempre grande importanza. Una turbina è caratterizzata dal nu-
..
.. mero di giri caratteristici, che rappresenta il numero di giri che
..
.. quella turbina compirebbe se sviluppasse la potenza di un ca-
.. vallo vapore sotto l’azione della caduta dell’acqua da un metro
..
.. di altezza. La formula che fornisce tale numero di giri caratteri-
..
.. stici è
.. rffiffiffiffiffiffiffiffiffi
.. n p
..  ¼ pffiffiffi
.. h h
..
.. dove:
..
..  n: numero dei giri della turbina;
..
..  h: altezza in metri della caduta dell’acqua;
..  p: potenza in cavalli vapore.
..
..
.. Se una turbina sviluppa una potenza di 1200 cavalli sotto l’azione della caduta dell’acqua da 82 m e compie 750 gi-
.. ri, qual è il suo numero di giri caratteristici? [105 circa]
..
..
..
.. 100 Lorenzo deve costruire un aquilone come quello mostrato sotto per partecipare a una gara di aquiloni.
..
.. Lungo il bordo vuole disporre una striscia colorata, utilizzandone una lunga 3 m che ha in casa. Quale deve essere
.. il valore da assegnare a x in centimetri se si vuole che ne avanzi il meno possibile?
..
..
..
.. B
..
..
.. x
..
..
.. C x x A
..
..
..
.. 2x
..
..
..
..
..
.. D
..
..
.. " pffiffiffi pffiffiffi #
.. 5 2
.. x
2
ðmÞ ! x  41,09::: ðcmÞ
..

12
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_A.3d 3.5.17 10:28:4 13

Unità Sistemi lineari


2 A Ripasso
La terminologia sui sistemi

Tema A - Numeri reali, retta e sistemi


Domande Risposte Esempi
Che cos’è un sistema È un insieme di due o più equazioni,
di equazioni? che si vuole siano soddisfatte  
x þ y ¼ 2 x 2 þ y 3 ¼ 2
contemporaneamente. Si indica
x þ 3y ¼ 1 x þ 3y 2 ¼ 1
scrivendo le equazioni una al di sotto
dell’altra e racchiudendole con una
parentesi graffa posta alla loro sinistra.

Che cos’è il grado di un È il prodotto dei gradi delle singole x 2 þ y 3 ¼ 2 ) equazione di grado 3 Il sistema
sistema intero? equazioni che lo compongono. ) ha grado
xy ¼ 1 ) equazione di grado 2
23¼6

 8
Qual è la forma normale  <1 2
ax þ by ¼ c x  5y ¼  2 x  5y ¼ 
di un sistema lineare di 2 3
a 0 x þ b0 y ¼ c 0 11x þ 3y ¼ 1 :
due equazioni nelle due x þ 3y ¼ 1
incognite x e y?
Da che cosa è costituita Da una coppia ordinata ðx0 , y0 Þ di ð 1, 1Þ è una soluzione del sistema:
una soluzione di un numeri reali che, sostituiti al posto di x 
x þ 3y ¼ 2
sistema di due equazioni e di y nelle due equazioni del sistema, 5x þ 4y ¼ 1
nelle due incognite x e y? rendono entrambe le equazioni vere.
perché sostituendo 1 al posto di x e 1 al posto di y
si ottengono le uguaglianze:

1 þ 3  1 ¼ 2 )2¼2
5ð 1Þ þ 4  1 ¼ 1 ) 1 ¼ 1
che sono entrambe vere.

Terminologia sui sistemi e loro metodi di risoluzione


– determinato: ha un numero finito
Sistema di soluzioni
– indeterminato: ha infinite soluzioni
– impossibile: non ha soluzioni

metodi di risoluzione

metodo di sostituzione metodo di addizione metodo di Cramer


e sottrazione

risolvere una delle due equazioni i coefficienti di una delle due incognite vedi tabella a pagina seguente
del sistema rispetto a un’incognita nelle due equazioni sono uguali o opposti?
(scegliendo l’equazione e l’incognita
in modo da essere condotti a
sì no
calcoli più semplici possibili)

sostituire l’espressione trovata sommare o sottrarre le due moltiplicare i due membri delle
nell’altra equazione: si ottiene così equazioni, in modo da ottenere equazioni per fattori opportuni,
un’equazione in una sola incognita, un’equazione risolvente in una in modo da ottenere due equazioni
detta equazione risolvente del sola incognita nelle quali i coefficienti di
sistema un’incognita siano uguali o opposti

risolvere l’equazione risolvente risolvere l’equazione risolvente

sostituire il valore dell’incognita sostituire il valore dell’incognita


trovata nell’equazione esplicitata trovata in un’equazione del
inizialmente e ricavare il valore sistema, per trovare il valore
dell’incognita ancora da dell’altra incognita
determinare

scrivere la soluzione del sistema

13
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_A.3d 3.5.17 10:28:4 14

Unità 2 Sistemi lineari

ATTENZIONE
Il fatto che un sistema sia indeterminato, cioè che abbia infinite soluzioni, non significa che esso è soddisfatto da ogni
coppia ordinata di numeri reali.

Il metodo di Cramer
Domande Risposte


ax þ by ¼ c
a b

Dato il sistema D ¼

0 ¼ ab0  a0 b
a0 x þ b0 y ¼ c 0 a b0

come sono definiti:



c b

Dx ¼

0 ¼ cb0  c 0 b
il determinante del sistema ðDÞ c b0

il determinante relativo a x ðDx Þ



a c

il determinante relativo a y ðDy Þ? Dy ¼

0 0
0
¼ ac  a c
0
a c

Che cosa afferma il teorema di Cramer? ax þ by ¼ c
Dato il sistema
a 0 x þ b0 y ¼ c 0
– se D 6¼ 0, il sistema è determinato e ha come soluzione:
Dx Dy
x¼ e y¼
D D
– se D ¼ 0 e, inoltre, Dx 6¼ 0 o Dy 6¼ 0, allora il sistema è
impossibile;
– se D ¼ Dx ¼ Dy ¼ 0, allora il sistema è indeterminato.
Che cosa significa discutere un sistema letterale? Significa studiare, al variare dei parametri che compaiono in
esso, quando il sistema è determinato, quando è
indeterminato e quando è impossibile.
Il teorema di Cramer permette di discutere facilmente un
sistema letterale.

Criterio dei rapporti

a b
≠ ⇒ sistema determinato
a' b'
ax + by = c
dato il sistema a'x + b'y = c' a b b c
= ∧ ≠ ⇒ sistema impossibile
a' b' b' c'
con a' ≠ 0 ∧ b' ≠ 0 ∧ c' ≠ 0
a b c
= =
a' b' c' ⇒
sistema indeterminato

14
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_A.3d 3.5.17 10:28:5 15

Unità
2 B Esercizi guidati
1 Completa la terza colonna della tabella, seguendo i passi indicati e l’esempio svolto.
 
2x  y ¼ 1 x  2y ¼ 1
Passi del procedimento Risolviamo il sistema: Risolvi il sistema:
2x þ 3y ¼ 2 3x  4y ¼ 2
 
Risolvi una delle due equazioni, y ¼ 2x  1 x ¼ ::::::::::
rispetto a una delle due incognite 2x þ 3y ¼  2 3x  4y ¼ 2
Perché ricavare x dalla prima equazione
è la scelta più conveniente? .........................
 
Sostituisci l’espressione trovata y ¼ 2x  1 x ¼ ::::::::::
nell’altra equazione 2x þ 3ð2x  1Þ ¼  2 3ð::::::::::::::::::::Þ  4y ¼ 2
Risolvi l’equazione risolvente
2x þ 3ð2x  1Þ ¼  2 3ð::::::::::::::::::::Þ  4y ¼ 2
ottenuta
2x þ 6x  3 ¼  2 ........................................
1
8x ¼ 1 ) x ¼ ) y ¼ :::::::::::::::
8 ...............

Sostituisci il valore dell’incognita 8 (


> 1 3 x ¼ 2ð::::::::::Þ  1
trovato al passo precedente < y ¼ 2  1 ¼ 
8 4 y ¼ :::::::::::::::
nell’equazione esplicitata :x ¼ 1
>
al primo passo 8
Concludi La soluzione
 del sistema
 è la coppia La soluzione del sistema è la coppia
1 3 ordinata ....................
ordinata , .
8 4

2 Completa la seguente tabella in cui ti guidiamo a risolvere un sistema con il metodo di addizione e sottrazione.

xy ¼5
Passi del procedimento Risolvi il sistema:
x þ y ¼ 3

Somma membro a membro le due equazioni e risolvi xy ¼5
þ
l’equazione ottenuta x þ y ¼ 3

ðx  yÞ þ ðx þ yÞ ¼ 5 þ ð3Þ
) 2x ¼ :::::::::: ) x ¼ ::::::::::

Sottrai dalla prima equazione la seconda e risolvi xy ¼5

l’equazione ottenuta x þ y ¼ 3

ðx  yÞ  ðx þ yÞ ¼ 5  ð::::::::::Þ
) 2y ¼ :::::::::: ) y ¼ ::::::::::
Concludi La soluzione del sistema è ........................................................................

3 Completa la seguente tabella in cui ti guidiamo a risolvere un sistema con il metodo di addizione e sottrazione.

2x  3y ¼ 5
Passi del procedimento Risolvi il sistema:
3x þ 4y ¼ 3

Per fare in modo che, sommando le equazioni del sistema, si 4  ð2x  3yÞ ¼ 4  5
«elimini», per esempio, l’incognita y, occorre trasformare le due 3ð3x þ 4yÞ ¼ 3  ð3Þ
equazioni del sistema in modo che i coefficienti di y risultino
 +
opposti. A tale scopo, moltiplica i due membri della prima 8x  12y ¼ 20
equazione per 4 e i due membri della seconda equazione per 3 9x þ :::::::::: ¼ ::::::::::
Somma membro a membro le equazioni dell’ultimo sistema 17x ¼ :::::::::: ) x ¼ ::::::::::
ottenuto e risolvi l’equazione a cui si giunge
Sostituisci il valore di x appena trovato nella prima equazione ::::::::::
2  3y ¼ 5 ) y ¼ ::::::::::
del sistema originario e risolvi l’equazione ottenuta 17
Concludi La soluzione del sistema è .....................................................

15
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_A.3d 3.5.17 10:28:5 16

Unità 2 Sistemi lineari


Completa le seguenti tabelle.
4
Passi del procedimento Risolvi, mediante il teorema di Cramer, il sistema:

3x  5y ¼ 1
2x þ y ¼ 4


3  5

Determina il determinante del sistema D ¼

¼ 3  1  2  ð5Þ ¼ 3 þ 10 ¼ 13
2 1


1 5

Determina il determinante relativo a x Dx ¼

¼ ð1Þ  1  4  ð5Þ ¼ ::::::::::


4 1


3 1

Determina il determinante relativo a y Dy ¼

¼ ::::::::::::::: ¼ ::::::::::
2 4

Dx :::::::::: Dy ::::::::::
Calcola la soluzione del sistema x¼ ¼ e y¼ ¼
D :::::::::: D ::::::::::

5
Sistema Rapporto fra i Rapporto fra i Rapporto fra i Natura del sistema
coefficienti di x coefficienti di y termini noti

2x  3y ¼ 1 a 2 1 b 3 1 c 1 1
0
¼ ¼ 0
¼ ¼ 0
¼ ¼ Il sistema è ...........................
6x  9y ¼ 2 a 6 3 b 9 3 c 2 2


2x  8y ¼ 1 a b c
¼ :::::::::: ¼ :::::::::: ¼ :::::::::: Il sistema è ...........................
4x  12y ¼ 3 a0 b0 c0


2x  3y ¼ 1 a b c
¼ :::::::::: ¼ :::::::::: ¼ :::::::::: Il sistema è ...........................
8x þ 12y ¼ 4 a0 b0 c0


30x  25y ¼ 7 a b c
¼ :::::::::: ¼ :::::::::: ¼ :::::::::: Il sistema è ...........................
6x  5y ¼ 14 a0 b0 c0

6
Passi del procedimento Risolvi e discuti il sistema:

ax  2y ¼ 1
ða þ 1Þx  4y ¼ 1


a 2

Calcola i tre determinanti del sistema. D ¼

¼  4a  ða þ 1Þð 2Þ ¼  2a þ 2
a þ 1 4


1 2

Dx ¼


¼ ::::::::::
1 4


a 1

Dy ¼

¼ ::::::::::
a þ 1 1

Determina per quali valori di a risulta D 6¼ 0: Risulta D 6¼ 0 per a 6¼ 1. In tal caso, il sistema è determinato e ha
in tal caso il sistema è determinato e puoi come soluzione:
determinarne la soluzione. Dx :::::::::: Dy ::::::::::
x¼ ¼ e y¼ ¼
D :::::::::: D ::::::::::

Esamina direttamente i casi esclusi nel punto Quando a ¼ 1, risulta:


precedente: in questi casi il sistema è D ¼ 0, Dx ¼ :::::, Dy ¼ :::::
impossibile o indeterminato.
quindi, per il teorema di Cramer il sistema è ....................

Riassumi i risultati ottenuti. In conclusione:


 se a 6¼ ::::: il sistema è .................... e ha come soluzione ....................
 se invece a ¼ ::::: il sistema è ....................

16
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_A.3d 3.5.17 10:28:5 17

Unità 2 Sistemi lineari


7
Passi del procedimento Risolvi e discuti il sistema:

3x þ 4y ¼ 1
ðk þ 2Þx þ 8y ¼ 2


3 4

Calcola i tre determinanti del sistema D¼



¼ :::::
k þ 2 8


1 4

Dx ¼


¼ :::::
2 8


3 1

Dy ¼

¼ :::::
k þ 2 2

Determina per quali valori di k risulta Risulta D 6¼ 0 per k 6¼ ::::: . In tal caso il sistema è determinato e la
D 6¼ 0 e determina in tal caso la soluzione è:
soluzione Dx
x¼ ¼ :::::
D
Dy
y¼ ¼ :::::
D

Esamina i casi esclusi al passo precedente Per k ¼ ::::: , il sistema risulta ::::::::::::::::::::

Riassumi i risultati ottenuti Se k 6¼ ::::: , il sistema è determinato e ha come soluzione :::::


Se k ¼ ::::: , il sistema è ::::::::::::::::::::

8
Passi del procedimento Risolvi il seguente sistema con il metodo di sostituzione:
8
< x þ y þ z ¼ 3
x þ 2y  z ¼ 8
:
2x þ y  z ¼ 3

8
Risolvi la prima equazione > x þ y þ z ¼ 3
<
rispetto a z x þ 2y  z ¼ 8 z ¼  x  y  :::::
>
:
2x þ y  z ¼ 3

8
Sostituisci l’espressione trovata al posto > x þ y þ z ¼ 3
< (
di z nelle altre due equazioni del sistema x þ 2y  z ¼ 8 x þ 2y  ð x  y  :::::Þ ¼ 8
e scrivi il sistema formato dalle equazioni >
:
cosı̀ ottenute 2x þ y  z ¼ 3 2x þ y  ðx  y  :::::Þ ¼ 3

Risolvi il sistema a cui siamo pervenuti al Risolvendo il sistema:


passo precedente (
x þ 2y  ð x  y  :::::Þ ¼ 8
2x þ y  ð x  y  :::::Þ ¼ 3

otterrai come soluzioni: x ¼ ::::: , y ¼ :::::

Ricava il valore di z Sostituendo i valori di x e di y appena trovati nell’equazione


esplicitata ottenuta al primo passo, z ¼ x  y  :::::, ottieni che
z ¼ :::::

Scrivi la soluzione del sistema La soluzione del sistema è quindi (....., 3, .....).

17
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_A.3d 3.5.17 10:28:5 18

Unità 2 Sistemi lineari


9
Passi del procedimento Risolvi il seguente sistema con il metodo di addizione
e sottrazione:
8
< x þ y þ 3z ¼  3
x þ 2y  z ¼ 8
:
2x þ y  z ¼ 3

Moltiplica la seconda equazione 8 8


> x þ y þ 3z ¼  3 > x þ y þ 3z ¼  3
< <
del sistema per 3 e poi somma þ
x þ 2y  z ¼ 8 3x þ 6y  3z ¼ 24
le prime due equazioni del sistema >
: 3 >
:
ottenuto: hai cosı̀ una equazione in x e y 2x þ y  z ¼ 3 2x þ y  z ¼ 3

4x þ ::::: y ¼ 21
8
Sottrai dalla seconda equazione > x þ y þ 3z ¼  3
<
del sistema originario la terza equazione:
x þ 2y  z ¼ 8 
ottieni cosı̀ una >
:
seconda equazione in x e y 2x þ y  z ¼ 3

x þ y ¼ ::::::::::

Risolvi il sistema formato dalle 


4x þ :::::y ¼ 21
due equazioni in x e y ottenute  x þ y ¼ :::::
nei passi precedenti
Risolvendo questo sistema si trova come soluzione la coppia:
41
x ¼ :::::, y ¼
11

Ricava il valore di z Sostituendo questi valori, per esempio, nella prima equazione
del sistema, ottieni l’equazione:
::::: þ ::::: þ 3z ¼ 3 ) z ¼ :::::
 
Scrivi la soluzione del sistema 41
La soluzione del sistema è quindi :::::, , ::::: .
11

10
Passi del procedimento Risolvi e discuti il seguente sistema frazionario:
8
>
> 2x þ y þ 2
< ¼ 1
2x  1
>
: 2 þ xy ¼ 3
>
3 3x 2x

:::::
Poiché i denominatori delle equazioni C.E.: 2x  1 6¼ 0 ) x 6¼
:::::
sono scomposti in fattori primi, puoi x 6¼ 0
individuare le C.E.

Riduci entrambi i membri delle equazioni 8


> 2x þ y þ 2 ::::::::::::::: (
>
< 2x  1 ¼ 2x  1
allo stesso denominatore e scrivi il sistema 4x þ y ¼ ::::::::::
in forma normale )
> 6x  2y ¼ ::::::::::
: 4x þ :::::x  :::::y ¼ 9
>
6x 6x

Risolvi il sistema per sostituzione ( ( :::::


y ¼ 1  4x x¼
) :::::
::::::::::x ¼7 y ¼ ::::::::::

Controlla se la soluzione ottenuta è La soluzione ottenuta non soddisfa le C.A., quindi il sistema è
accettabile e scrivi la soluzione del sistema
:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: .

18
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_A.3d 3.5.17 10:28:5 19

Unità 2 Sistemi lineari


11 Indica, nell’ordine, con x e y due numeri interi. Utilizzando tali variabili, completa la seconda colonna della seguen-
te tabella, traducendo in un’espressione algebrica l’espressione verbale posta nella prima colonna.

Espressione verbale Espressione algebrica


1
La metà della somma di due numeri. ðx þ yÞ
2
La somma di due numeri divisa per 3. ....................

Il doppio della differenza tra il primo


2ðx  yÞ Attenzione! Non bisogna
e il secondo numero. confondere queste
Il doppio della differenza fra il secondo due espressioni: la sottrazione
.................... non è un’operazione
numero e il primo.
commutativa!
2
La somma dei del primo numero ....................
5
con il quadruplo del secondo.

Il rapporto fra il primo numero e il x


successivo del secondo. yþ1 Attenzione! Non bisogna
confondere queste
Il rapporto fra il successivo del primo due espressioni.
....................
numero e il secondo.
Il rapporto fra il precedente del primo
....................
numero e il successivo del secondo.
Il doppio del primo numero diviso per il
....................
successivo del secondo.
La differenza tra il rapporto tra il primo
x y
numero e il secondo e il rapporto tra  Attenzione! Non bisogna
::::: :::::
il secondo numero e il primo. confondere queste
due espressioni: la sottrazione
La differenza tra il rapporto tra il secondo non è un’operazione
numero e il primo e il rapporto tra il primo .................... commutativa!
numero e il secondo.

12 Completa la seguente tabella in cui ti guidiamo a risolvere un problema tramite un sistema lineare.

Passi del procedimento Un recipiente riempito di sabbia pesa complessivamente 10 kg;


1
riempito per di sabbia, pesa 4 kg. Quanto pesa il recipiente? E
4
quanta sabbia occorre per riempire il recipiente?
Individua i dati e l’obiettivo
.................................................................................................................................................................

.................................................................................................................................................................

Formalizza il problema Indica con x il peso, in kilogrammi, del recipiente e con y il peso, in
kilogrammi, della sabbia che occorre per riempirlo. Ovviamente
dovrà essere x > 0 e y > 0.
Dal momento che il recipiente, pieno, pesa complessivamente 10 kg,
dovrà essere:
x þ y ¼ ::::::::::
1
Dal momento che il recipiente, riempito per di sabbia, pesa 4 kg,
4
dovrà essere:
x þ :::::::::: ¼ 4 
x þ y ¼ ::::::::::
Dunque x e y devono soddisfare il sistema:
x þ :::::::::: ¼ 4

Risolvi il sistema Ottieni come soluzione la coppia ordinata ð::::::::::, ::::::::::Þ

Verifica se la soluzione è accettabile e Dal momento che x > 0 e y > 0, la soluzione è accettabile in
concludi relazione al problema proposto. La conclusione è che il recipiente
pesa :::::::::: kg e per riempirlo occorrono :::::::::: kg di sabbia.

19
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_A.3d 3.5.17 10:28:5 20

Unità 2 Sistemi lineari


..
.. Problemi e modelli
..
.. Completa la risoluzione dei seguenti problemi.
..
.. 13 Per lastricare un viottolo sono necessarie 84 ore di lavoro complessive di un operaio e di un geometra. Sapendo che
..
.. l’operaio, per l’esecuzione dell’opera, lavora 70 ore in più rispetto al geometra, che fornisce soltanto la consulenza,
.. quante ore di lavoro impiega ciascuno di essi, se considerato singolarmente?
..
..
.. Soluzione
..
.. Indica con x e y i tempi in ore impiegati da ciascuno dei due lavoratori.
.. Il sistema che fornisce il modello del problema è:
..
..    
.. x þ y ¼ ::::: ::::: þ ::::: þ y ¼ ::::: 2y ¼ ::::: y ¼ :::::
.. x ¼ y þ
)
x ¼ y þ
)
x ¼ y þ
)
x ¼ :::::
.. ::::: ::::: :::::
..
.. Dunque l’operaio lavora .......... ore e il geometra .......... ore.
.. [L’operaio lavora 77 ore, il geometra 7 ore]
..
..
.. 14 Una nonna, per la festa dell’Epifania, vuole confezionare, per i suoi sette nipotini, altrettante calze contenenti 60
..
.. dolciumi ciascuna, scegliendo tra caramelle, cioccolatini e torroncini.
..
.. Sapendo che:
..  se ripartisse equamente i tre tipi di dolciumi spenderebbe 154 euro,
..
..  se utilizzasse per metà caramelle e la rimanente metà fosse ripartita equamente negli altri due tipi spenderebbe
..
.. 136,50 euro,
..  se utilizzasse per metà cioccolatini e la rimanente metà fosse ripartita equamente negli altri due tipi spenderebbe
..
.. 157,50 euro,
..
.. determina il costo unitario dei dolciumi di ciascun tipo.
..
.. Soluzione
..
.. Indicando con x il prezzo delle caramelle, y il prezzo dei cioccolatini e z il prezzo dei torroncini, il sistema che risol-
.. ve il problema è il seguente:
..
.. 8 8
8
11  10y  :::::z 8
.. > ::::::::::x þ :::::y þ ::::::::::z ¼ 154 > 10x þ 10y þ :::::z ¼ :::::::::: >
>
>
<x ¼ < x ¼ ::::::::::
>
.. < < :::::
.. ::::::::::x þ ::::::::::y þ ::::::::::z ¼ 136; 5 ) 20x þ 10y þ ::::::::::z ¼ :::::::::: ) ) y ¼ ::::::::::
.. >
: >
: >
>
>
10y þ :::::z ¼ 9 >
:
.. ::::::::::x þ ::::::::::y þ ::::::::::z ¼ 157; 5 10x þ 20y þ ::::::::::z ¼ :::::::::: :
10y ¼ 4
z ¼ ::::::::::
..
..
.. Dunque, le caramelle costano :::::::::::::::::::::::::::::: euro ciascuna, i cioccolatini :::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: euro ciascuno e i torronci-
..
.. ni :::::::::::::::::::::::::::::: euro ciascuno.
.. [I prezzi, nell’ordine, sono: 0,20 euro, 0,40 euro, 0,50 euro]

20
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_A.3d 3.5.17 10:28:6 21

Unità
2 C Esercizi da svolgere
FOCUS SUGLI ERRORI
Errori più comuni Esempi di errore Esempi corretti
8 8
in un sistema con tre incognite, <x þ y þ z ¼ 5 <x þ y þ z ¼ 5
applicando il metodo di xy þz ¼2 ) xy þz ¼2 )
sostituzione, risolvere due : :
xþy z ¼1 xþy z ¼1
equazioni rispetto a due 8 8
incognite diverse: ciò non porta <x ¼ 5  y  z <x ¼ 5  y  z
alla risoluzione del sistema, ) z ¼2xþy ) 5y zy þz ¼2
: :
poiché non si elimina 5  y  z þ y  ð2  x þ yÞ ¼ 1 5y zþy z ¼1
un’incognita Errato! Corretto
 
applicare in maniera errata il x þ 2y ¼ 0 x þ 2y ¼ 0
criterio del rapporto in sistemi, 3x  5y ¼ 0 3x  5y ¼ 0
ridotti a forma normale, in cui i
c 0 a 1 b 2
termini noti sono entrambi nulli ¼ ) sistema indeterminato ¼ 6¼ 0 ¼  ) sistema determinato
c0 0 a0 3 b 5
Errato! Corretto

Risolvi i seguenti sistemi con il metodo di sostituzione.


   
2x  y ¼ 3 3x  2y ¼ 6 12 15
1 ð2, 1Þ;  ,
xþy ¼3 x þ 3y ¼ 3 11 11
8
 < 3x  4y ¼ 1  
xþy ¼3 7
2 ð5, 2Þ; 5, 
xy ¼7 : 1 xy ¼1 2
2
8 8
< x1 1y < 1 x 1 y ¼2
¼
3 2 3 2 3 [ð3, 2Þ; ð2, 3Þ]
: :
x þ 2y ¼ 1 x þ y ¼ 1

Risolvi i seguenti sistemi applicando il metodo di addizione e sottrazione.


   
xþy ¼3 x  2y ¼ 1 3
4 ð2, 1Þ; 4,
xy ¼1 x þ 2y ¼ 7 2
   
2x  y ¼ 2 3x  2y ¼ 1 3 5
5 , ; ð1, 1Þ
2x þ 3y ¼ 3 4x  5y ¼ 1 8 4
     
x  2y ¼ 5 x  2y ¼ 4 9 10 9
6 4,  ; ,
2x  2y ¼ 1 2x þ 3y ¼ 1 2 7 7

Risolvi i seguenti sistemi, mediante il teorema di Cramer.


   
3x þ y ¼ 1 x þ y ¼ 4 3 16
7 , ; ð6, 2Þ
x  2y ¼ 5 2x þ 5y ¼ 2 7 7
8
>
> 1 
< xy ¼5 xþy1¼0
8 2 ð10, 10Þ; ð6, 7Þ
>
> 3x  5 y ¼ 5 3x þ 2y þ 4 ¼ 0
:
2

Risolvi e discuti i seguenti sistemi.



ax  y ¼ 1
9
ða  1Þx  4y ¼ 1
 
1 5 2a  1 1
Se a 6¼  : sistema determinato con soluzione , ; se a ¼  : sistema impossibile
3 3a þ 1 3a þ 1 3

ax  2y ¼ 4
10 [Se a 6¼ 2: sistema determinato con soluzione ð0, 2Þ; se a ¼ 2: sistema indeterminato]
ð3  aÞx  y ¼ 2
  
ax  y ¼ 2 2 4
11 Se a 6¼ 2 e a 6¼ 1: sistema determinato con soluzione , ;
2x  ða þ 1Þy ¼ 4 aþ2 aþ2

se a ¼ 2: sistema impossibile; se a ¼ 1: sistema indeterminato

21
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_A.3d 3.5.17 10:28:6 22

Unità 2 Sistemi lineari


Risolvi i seguenti sistemi di tre equazioni in tre incognite.
8 8
< x þ y þ z ¼ 2
> < x þ y þ 2z ¼ 2
> 
3 7 4

12 xþy ¼8 x  y ¼ 1 ð2, 6, 10Þ;  , ,
>
: >
: 10 10 5
y þ z ¼ 4 z ¼ 2ðx þ yÞ

8 8
< x þ y þ 2z ¼ 2
> < x þ y þ z ¼ 2
> 
2 2 5

13 x  y  z ¼ 1 x  2y ¼ 8 , , ; ð2, 3, 1Þ
>
: >
: 9 3 9
2x þ 3y þ z ¼ 3 y þ z ¼ 4

Risolvi con il metodo che ritieni più opportuno.


   
3x  4y ¼ 2 y ¼x2 3 13
14  , ; impossibile
x ¼ 4y þ 5 xy ¼8 2 8

   
x  3y ¼ 2 x  2y ¼ 5 1
15 ð1, 1Þ; 4, 
7y  3x ¼ 4 2x þ 2y ¼ 7 2

     
x  7y ¼ 6 2x  3y ¼ 4 5 1 4 20
16 , ; ,
4x þ 14y ¼ 3 3x þ 2y ¼ 4 2 2 13 13

     
2x þ y ¼ 1 x þ y ¼ 10 7 9 19 1
17  , ;  ,
x þ 3y ¼ 4 x  y ¼ 9 5 5 2 2
8 8
<1 < x  y þ 2x ¼ 1  
xy ¼1 1 1
18 2 2 ð2, 2Þ; ,
: : x þ 3y ¼ 2 2 2
x  3y ¼ 4
8 8
< 3x þ y ¼ 2
> <x þ y ¼ z
> 
4 2 14
 
1 1 3

19 x  3y þ z ¼ 0 xy ¼1z , , ; , ,
>
: >
: 9 3 9 2 5 10
xþz2¼0 x  2y ¼ 3z

(
x  ay ¼ 2a2
20 [Se a 6¼ 0: ð2a2 , 4aÞ; se a ¼ 0: indeterminato]
x þ ay ¼ 6a2
8 x  y
>
< 2 1 2 þ1
> x1 
3

21 ¼ , 1
> y 4 2
>
:
ðx  1Þðx þ 1Þ þ y ¼ ðx  2Þ2
(  
ðx  1Þ2 ¼ x2 þ y 1 5
22  ,
0,1x þ 0,2y ¼ 0,3 3 3

  
ax  5y ¼ 1 a þ 10 3
23 Se a 6¼ 0 e a 6¼ 5: determinato con soluzione , ;
ax  ay ¼ 2 a2  5a a  5

se a ¼ 0 o a ¼ 5, il sistema è impossibile

(  
ð2x  3Þ2 ¼ 4x2  y þ 1 20 8
24 ,
ð3y  2  xÞð3y  2 þ xÞ ¼ ð3y  xÞð3y þ xÞ þ x 29 29

8  
>
> 1 3
< 3x  x þ y ¼1
2 2
25 [ð1, 2Þ]
>
> xy y
:  ¼ 1
1 þ 21 6
22
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_A.3d 3.5.17 10:28:6 23

Unità 2 Sistemi lineari


8
> y4 y2  x  4
>
< x þ y ¼ xy þ y 2
>
26 [Impossibile]
>
> 12y 2 þ 5x þ 7 2 þ 3y
>
: ¼
8y2  2 2y þ 1

8
> 3x þ 8 6y  5
>
< 2x þ 9 ¼ 4y  3
>
27 [ð1, 1Þ]
>
> 2x  1 8y  7
>
: ¼
3x þ 8 12y  1

8
> 6x þ y  20
>
< þ7¼0
6x  8
28 [Impossibile]
>
: 3y  10ð3x  1Þ  y  3x þ 1 ¼ 0
>
6 4

8
< ðx þ 1Þðy  2Þ þ 1 ¼ ð3  xÞð4  yÞ
> 
3 5

29 5 2x  3 3x  4 ,
>
: ¼  2 2
2ð4y  5Þð7  6yÞ 4y  5 6y  7

30 Per ciascuno dei seguenti sistemi, stabilisci, mediante il criterio dei rapporti, se è determinato, indeterminato o im-
possibile.
   
2x þ 4y ¼ 1 x þ y ¼ 1 x þ 3y ¼ 1 10x þ 6y ¼ 0
6x þ 12y ¼ 3 2x þ 2y ¼ 3 x þ 2y ¼ 1 xy ¼1

2x þ 3y ¼ 1
31 Completa il sistema , in due modi diversi, in modo che risulti una volta indeterminato e una volta
4x þ 6y ¼ :::::
impossibile.

3x  2y ¼ :::::
32 Completa il sistema , scrivendo dei numeri opportuni al posto dei puntini, in modo che il sistema ri-
6x  :::::y ¼ 2
sulti:
a. determinato;
b. indeterminato;
c. impossibile.

..
.. Invalsi
..
..
.. Vero o falso?
.. 8
.. <x  y ¼ 1
.. 33 Il sistema 1 1 1 è indeterminato per ogni valore di a V F
.. : x y ¼
.. a a a
.. 8
..
.. <x þ y þ z ¼ 2
>
.. 34 Il sistema 2x þ 2y þ 2x ¼ 2 è impossibile V F
.. >
:
.. xz¼0
..
.. 
.. 35 È dato il sistema x þ 2ky ¼ k
.. x  ky ¼ 0
..
..
.. Quale dei seguenti valori va attribuito a k affinché il sistema non sia determinato?
..
.. A 0, e in tale caso il sistema è impossibile
..
.. B 1, e in tale caso il sistema è impossibile
..
.. C 0, e in tale caso il sistema è indeterminato
..
.. D 1, e in tale caso il sistema è indeterminato
23
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_A.3d 3.5.17 10:28:6 24

Unità 3 Rette nel piano cartesiano


..
.. Problemi e modelli
..
.. 36 Determina due numeri naturali, sapendo che la loro somma è 14 e che il doppio del minore dei due numeri è ugua-
..
.. le al numero maggiore, aumentato di 4. [6, 8]
..
.. 37 Il signor Rossi investe la somma di 20 000 euro in due diverse forme di investimento, che chiamiamo A e B: la for-
..
.. ma d’investimento A rende il 5% d’interesse all’anno e la forma d’investimento B rende il 6% all’anno. Dopo un
.. anno incassa complessivamente la somma di interessi di 1150 euro. Quanto ha investito in A e quanto in B?
..
.. [5000 euro in A e 15 000 in B]
..
.. 38 In un rettangolo di perimetro 20 cm, la somma della base e del doppio dell’altezza vale 14 cm. Quanto sono lunghi
..
.. i lati del rettangolo? [6 cm, 4 cm]
..
.. 39 In un trapezio isoscele, di perimetro uguale a 30 cm, la somma delle due basi è di 20 cm, e la somma dei due lati
..
.. obliqui è inferiore di 1 cm alla somma del lato obliquo con la base minore. Quanto sono lunghi i lati del trapezio?
..
.. [14 cm, 6 cm, 5 cm, 5 cm]
.. b è 20
in meno dell’angolo Bb, il quale a sua volta è 20
in meno dell’angolo C b. Deter-
.. 40 In un triangolo ABC, l’angolo A
.. mina le ampiezze dei tre angoli del triangolo. b
b
b
[A ¼ 40 , B ¼ 60 , C ¼ 80
]
..
..
.. 41 In un rettangolo, il perimetro è 50 cm e il doppio dell’altezza supera di 5 cm il triplo della base. Determina le lun-
.. ghezze dei lati del rettangolo. [9 cm, 16 cm]
..
..
.. 42 La cifra delle decine di un numero naturale di due cifre supera di 1 il triplo della cifra delle unità. Se le cifre vengono
.. scambiate, il nuovo numero è 9 unità in meno della metà del numero originario. Trova il numero. [72]
..
..
.. 43 Una soluzione contiene il 20% di alcool; un’altra soluzione ne contiene il 5%. Quanti litri di ciascuna soluzione oc-
.. corre mescolare per ottenere 15 litri di soluzione, contenenti il 15% di alcool?
..
.. [10 litri di soluzione al 20% e 5 litri al 5%]
..
.. 44 Anna ha nel portafoglio complessivamente 140 euro, in tagli da 20 euro, 10 euro e 5 euro. Il numero delle bancono-
..
.. te da 10 euro è la metà del numero di banconote da 5 euro. Sapendo che Anna ha nel portafoglio complessivamen-
..
.. te 13 banconote, determina il numero delle banconote da 20 euro, da 10 euro e da 5 euro.
..
.. [4 banconote da 20 euro, 3 banconote da 10 euro e 6 banconote da 5 euro]
..
.. 45 In un rombo la misura della diagonale maggiore supera di 4a la misura del doppio della diagonale minore. Aumen-
.. tando di 2a la misura di ciascuna diagonale, l’area aumenta di 36a2 . Determina il perimetro del rombo. [52a]
..
..
.. 46 Chiara e Serafino stanno salendo le scale della Torre di Pisa. Chiara cammina 52 gradini più avanti rispetto a Serafi-
.. no, alla sua stessa velocità. Quando Chiara arriva a metà strada si volta e grida a Serafino: «Coraggio! Quando io sa-
..
.. rò arrivata in cima, tu sarai arrivato tre volte più in alto di quanto sei adesso». Quanti scalini ha la torre? [208]
..
..
.. 47 Tre recipienti contengono vino e la somma delle quantità
.. contenute nel secondo e nel terzo supera di 30 litri quella
..
.. contenuta nel primo. Se dal primo si togliessero 8 litri e dal
.. secondo 2 litri e si versassero nel terzo, i tre recipienti con-
..
.. terrebbero la stessa quantità. Se del vino contenuto nel ter-
.. 1 1
.. zo si versasse nel primo e nel secondo, sarebbero il pri-
.. 6 3
.. mo e il secondo recipiente a contenere lo stessa quantità.
..
.. Quanto vino contiene ciascun recipiente?
..
.. [54 litri, 48 litri e 36 litri]
..
.. 48 Tre amici parlano del contenuto del proprio portafoglio.
..
.. Il primo dice: «Se ognuno di voi due mi dà 10 euro, nel mio portafoglio ci sarà la stessa somma complessivamente
..
.. rimasta a voi».
.. Il secondo dice: «Se ognuno di voi due mi dà 20 euro, nel mio portafoglio ci sarà la stessa somma complessivamente
..
.. rimasta a voi».
..
.. Il terzo dice: «Se ognuno di voi due mi dà 15 euro, nel mio portafoglio ci sarà la stessa somma complessivamente ri-
.. masta a voi».
..
.. Quanti euro ha ciascuno dei tre uomini nel proprio portafoglio? [70 E; 50 E; 60 E]
.. 
.. x þ y ¼ 3
.. 49 Scrivi un problema che abbia come modello algebrico il sistema
2x þ 3y ¼ 5
.

24
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_A.3d 3.5.17 10:28:7 25

Unità Rette nel piano cartesiano


3 A Ripasso
Piano cartesiano

Tema A - Numeri reali, retta e sistemi


Domande Risposte Figure
In un piano cartesiano, che cosa sono La retta che appare orizzontale si
y
l’asse x e l’asse y? chiama asse x e quella che appare
asse y
Che cosa sono l’ascissa e l’ordinata verticale asse y. P(x, y)
di un punto? Se P ha coordinate (x, y), x è l’ascissa P
di P e y è l’ordinata di P. y
ordinata
O P x
x asse x
ascissa

Che cosa sono i quadranti? I quattro angoli in cui il piano


y
cartesiano resta diviso dagli assi esclusi
i punti appartenenti agli assi stessi. II° quadrante I° quadrante
x<0 y>0 x>0 y>0

O x

III° quadrante IV° quadrante


x<0 y<0 x>0 y<0

Distanza e punto medio


Domande Qual è la formula per calcolare Qual è la formula per calcolare Qual è la formula per calcolare
la distanza fra due punti Aðx, yA Þ la distanza fra due punti AðxA , yÞ la distanza fra due punti AðxA , yA Þ
e Bðx, yB Þ, aventi la stessa e BðxB , yÞ, aventi la stessa e BðxB , yB Þ qualsiasi?
ascissa? ordinata?
qffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
Risposte AB ¼ jyB  yA j AB ¼ jxB  xA j AB ¼ ðxB  xA Þ2 þ ðyB  yA Þ2
Attenzione! Il valore assoluto è Attenzione! Il valore assoluto è
essenziale! essenziale!

Esempi Að2, 3Þ e Bð2, 1Þ Að2, 2Þ e Bð3, 2Þ Að3, 1Þ e Bð2, 2Þ

y y y
A
3
2 B
AB = y – y AB = x – x
O A –3
x B O x
2
–1 –1
B A
–2 O 3 x

AB = (x –x ) +( y – y )
qffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
AB ¼ j yB  yA j ¼ AB ¼ jxB  xA j ¼ AB ¼ ðxB  xA Þ2 þ ð yB  yA Þ2 ¼
¼ j1  3 j ¼ j  4j ¼ ¼ j 3  ð2Þj ¼ qffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
¼4 ¼ j5j ¼ 5 ¼ ð2  ð3ÞÞ2 þ ð2  ð1ÞÞ2 ¼
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi
¼ 52 þ 32 ¼ 34

x þx yA þ yB
A B
Il punto medio del segmento di estremi AðxA , yA Þ e BðxB , yB Þ ha coordinate , .
2 2

25
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_A.3d 3.5.17 10:28:7 26

Unità 3 Rette nel piano cartesiano


Funzione lineare
Il grafico della funzione lineare y ¼ mx þ q è una retta
Legami tra l’equazione Grafico Esempi
e il suo grafico
Coefficiente angolare  La retta di equazione y ¼ x þ 2
y ha coefficiente angolare m ¼ 1;
Il coefficiente m si chiama
coefficiente angolare. La retta di essendo m < 0, la retta forma con l’asse
equazione y ¼ mx þ q: x un angolo ottuso.
m<0 angolo
 se m < 0, forma con l’asse x ottuso
un angolo ottuso;
O x
 se m > 0, forma con l’asse x y = mx + q
un angolo acuto.

Attenzione! Per «angolo che la


retta forma con l’asse x», si intende  La retta di equazione y ¼ 3x þ 1
y
l’angolo, appartenente al ha coefficiente angolare m ¼ 3;
semipiano in cui y  0, che la retta m>0 essendo m > 0, la retta forma con l’asse
forma con la direzione positiva x un angolo acuto.
dell’asse x. angolo
acuto
O x
y = mx + q

Termine noto  La retta di equazione y ¼ x ha


y
Il coefficiente q viene detto termine termine noto q ¼ 0.
noto (o ordinata all’origine) e indica
(0, q)  La retta di equazione y ¼ x þ 2
l’ordinata del punto d’intersezione
ha termine noto q ¼ 2.
del grafico di y ¼ mx þ q con termine noto
l’asse y.
O x
y = mx + q

Punti d’intersezione con gli assi La retta di equazione y ¼ 3x þ 2:


y
cartesiani
 interseca l’asse x nel punto la cui
 Per determinare l’ascissa del (0, q) ascissa è la soluzione dell’equazione:
punto d’intersezione con l’asse x 3x þ 2 ¼ 0
della retta grafico di y ¼ mx þ q, (x , 0)
occorre porre y ¼ 0 e risolvere Poiché la soluzione di tale
O x
l’equazione mx þ q ¼ 0. equazione è:
y = mx + q
2
 Il grafico di y ¼ mx þ q interseca x¼
3
l’asse y in ð0, qÞ. mx + q = 0
la retta interseca  x nel punto
 l’asse

q 2
x =– di coordinate ,0 ;
m 3

 ha termine noto uguale a 2, quindi


interseca l’asse y nel punto di
coordinate (0, 2).

26
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_A.3d 3.5.17 10:28:7 27

Unità 3 Rette nel piano cartesiano

Equazioni di rette particolari


Tipo di retta Equazione Grafico Coefficiente Termine noto
angolare
Retta parallela x¼h y Non è definito. Non è definito.
all’asse y x=h

O x

Retta parallela y¼k y È uguale a 0. È uguale a k.


all’asse x
y=k

O x

Retta passante y ¼ mx y È uguale a m. È uguale a 0.


per l’origine y = mx

O x

Bisettrice y¼x y È uguale a 1. È uguale a 0.


del primo
e del terzo y=x
quadrante
45°
O x

Bisettrice y ¼ x y È uguale a 1. È uguale a 0.


del secondo y = –x
e del quarto
quadrante 135°
O x

Equazione generale della retta


e condizioni di perpendicolarità e parallelismo
Domande Risposte
Qual è l’equazione generale di una retta nel piano cartesiano? ax þ by þ c ¼ 0 con a 6¼ 0 _ b 6¼ 0
Quando l’equazione di una retta si dice in forma implicita? Quando l’equazione della retta è data nella forma
ax þ by þ c ¼ 0.
Quando l’equazione di una retta si dice in forma esplicita? Quando l’equazione della retta è data nella forma
y ¼ mx þ q.
Qual è la condizione di appartenenza del punto Pðx0 , y0 Þ ax0 þ by0 þ c ¼ 0
alla retta di equazione ax þ by þ c ¼ 0?
Qual è la condizione di parallelismo per due rette di equazioni m ¼ m0
y ¼ mx þ q e y ¼ m 0 x þ q 0 ?
Qual è la condizione di perpendicolarità per due rette mm 0 ¼ 1
di equazioni y ¼ mx þ q e y ¼ m 0 x þ q 0 ?

27
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_A.3d 3.5.17 10:28:7 28

Unità 3 Rette nel piano cartesiano

Dalla forma esplicita alla forma implicita Dalla forma implicita alla forma esplicita
Esempio Esempio
Scrivere, in forma implicita, la retta di equazione y ¼ x  3. Scrivere, in forma esplicita, la retta di equazione
2x  3y þ 1 ¼ 0.
Procedimento Procedimento
Basta portare tutti i termini in uno dei due membri Basta risolvere l’equazione rispetto a y.
dell’equazione.
Calcoli Calcoli
y ¼x3 forma esplicita 2x  3y þ 1 ¼ 0 forma implicita
+ +
0¼xy 3 portando y al secondo membro 3y ¼ 2x  1
+ +
2 1
xy 3¼0 forma implicita y ¼ xþ forma esplicita
3 3

Retta passante per un punto di dato coefficiente angolare


se sappiamo che una retta passa per un punto P
assegnato, di coordinate P(x , y ), e ha coefficiente y – y = m(x – x )
angolare m, possiamo scriverne l’equazione

Equazione della retta passante per due punti


se x = x l’equazione è x = x
(la retta è parallela all’asse y)
se sappiamo che una retta passa per
due punti A e B assegnati, di coordinate
A(x , y ), e B(x , y ), possiamo scriverne y –y
l’equazione il coefficiente angolare è m =
x –x
e si può determinare l’equazione della
se x ≠ x retta come retta passante per A (o per B)
e avente coefficiente angolare m

Posizione reciproca
incidenti parallele distinte coincidenti
delle rette

y y y

r
s
r≡s
P

O x O x O x

r s

Sistema tra le equazioni determinato impossibile indeterminato


delle due rette

ax þ by þ c ¼ 0
a 0x þ b 0y þ c 0 ¼ 0

Condizione analitica per a b a b b c a b c


6¼ 0 ¼ 0 e 6¼ 0 ¼ 0 ¼ 0
rette in forma implicita a0 b a0 b b0 c a0 b c
Condizione analitica per m 6¼ m 0 m ¼ m 0 e q 6¼ q 0 m ¼ m0 e q ¼ q0
rette in forma esplicita

28
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_A.3d 3.5.17 10:28:7 29

Unità
3 B Esercizi guidati
Completa.
 
3þ5 5þ6
1 Il punto medio M di Að3, 5Þ e Bð5, 6Þ ha coordinate , , quindi è Mð:::::, :::::Þ.
2 2
qffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi qffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi qffiffiffiffiffi
2 La distanza tra Að3, 5Þ e Bð5, 6Þ è ð5  3Þ2 þ ð6  5Þ2 ¼ ::::: þ ::::: ¼ :::::

3 La retta parallela all’asse x passante per Pð4, 2Þ ha equazione y ¼ yp ¼ :::::::::::::::

4 La retta parallela all’asse y passante per Pð4, 2Þ ha equazione x ¼ xp ¼ :::::::::::::::

5 La retta passante per Oð0, 0Þ e per Pð4, 2Þ ha equazione del tipo y ¼ mx. Affinché il punto Pð4, 2Þ appartenga alla
retta, deve essere 2 ¼ m  ð4Þ, da cui m ¼ :::::::::: La retta ha quindi equazione y ¼ ::::::::::

6 Per stabilire se il punto Pð4, 1Þ appartiene alla retta di equazione x  2y þ 2 ¼ 0 occorre sostituire, nell’equazione
x  2y þ 2 ¼ 0, :::::::::: al posto di x e :::::::::: al posto di y. Si ottiene :::::  2ð:::::Þ þ 2 ¼ 0, che è una uguaglianza vera, quin-
di P appartiene alla retta.
yB  yA :::::  :::::
7 Il coefficiente angolare della retta passante per Að3, 4Þ e Bð5, 6Þ è mAB ¼ ¼ ¼ :::::::::: .
xB  xA :::::  :::::
8 Completa la seguente tabella.

Studio del grafico della funzione lineare y ¼ 2x þ 3


Individua il coefficiente angolare. m ¼ ::::::::::
Individua il termine noto. q ¼ ::::::::::
La retta forma con l’asse x un angolo acuto Dal momento che m è negativo, possiamo prevedere che la retta
o ottuso? forma con l’asse x un angolo ...............
Determina le coordinate di alcuni punti della

x
2 1 0 1 2
retta.

y ¼ 2x þ 3
7 ::::: 3 ::::: :::::

Grafico che tiene conto delle informazioni


y
precedenti.
7

–3 –2 –1 O 1 2 3 x

Quali sono le coordinate del punto Per individuare il punto d’intersezione con l’asse y devi porre
d’intersezione della retta con l’asse y? x ¼ :::::::::: nell’equazione della retta; quindi il punto cercato ha
coordinate: .........................

Quali sono le coordinate del punto Per individuare l’ascissa del punto d’intersezione della retta
d’intersezione della retta con l’asse x? con l’asse x devi risolvere l’equazione:
2x þ ::::: ¼ 0
che ha come soluzione x ¼ :::::::::: .
Quindi il punto d’intersezione della retta con l’asse x ha
coordinate .........................

29
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_A.3d 3.5.17 10:28:8 30

Unità 3 Rette nel piano cartesiano


Completa le seguenti tabelle, seguendo i passi indicati e l’esempio svolto nella seconda colonna.
9 Stabilisci se le seguenti coppie di rette sono parallele o perpendicolari
Passi del procedimento y ¼ 2x y ¼ 3x y ¼ 3x
2x þ y þ 1 ¼ 0 x  3y þ 1 ¼ 0 6x þ 2y  1 ¼ 0
Determina il coefficiente La retta di equazione La retta di equazione La retta di equazione
angolare m della prima y ¼ 2x ha coefficiente y ¼ 3x ha coefficiente y ¼ 3x ha coefficiente
retta angolare m ¼ 2. angolare m ¼ ::::: angolare m ¼ :::::
Determina il coefficiente La retta di equazione La retta di equazione La retta di equazione
angolare m0 della seconda 2x þ y þ 1 ¼ 0 ha x  3y þ 1 ¼ 0 ha 6x þ 2y  1 ¼ 0 ha
retta equazione esplicita equazione esplicita equazione esplicita
y ¼ 2x  1, quindi il suo y ¼ :::::::::::::::::::: , quindi il y ¼ :::::::::::::::::::: , quindi
coefficiente angolare è suo coefficiente angolare il suo coefficiente
m0 ¼ 2. è m0 ¼ :::::::::: angolare è m0 ¼ ::::::::::
I due coefficienti angolari Sı̀, quindi le due rette
sono uguali? sono parallele. ................................... ...................................

I due coefficienti angolari No, quindi le due rette


hanno prodotto 1? non sono perpendicolari. ................................... ...................................

10 Passi del procedimento Scriviamo l’equazione della retta Scrivi l’equazione della retta
passante per Pð2, 1Þ e parallela passante per Pð2, 4Þ e parallela
alla retta r: 4x  2y ¼ 0 alla retta r: x þ 2y  1 ¼ 0
Individua il coefficiente angolare L’equazione esplicita di r è y ¼ 2x. L’equazione esplicita di r è
m della retta richiesta La retta richiesta deve avere lo y ¼ ::::::::::, quindi il coefficiente
stesso coefficiente angolare di r, angolare della retta richiesta è
quindi deve essere m ¼ 2. m ¼ ::::::::::
Scrivi l’equazione della retta
passante per il punto P e di y  1 ¼ 2ðx  ð 2ÞÞ y  ::::: ¼ ::::: ðx  :::::Þ
coefficiente angolare m
Poni l’equazione della retta y  1 ¼ 2ðx  ð 2ÞÞ y  ::::: ¼ ::::: ðx  :::::Þ
ottenuta in forma esplicita + +
y ¼ 2x þ 5 y ¼ :::::::::::::::

11 Passi del procedimento Scriviamo l’equazione della retta Scrivi l’equazione della retta
passante per Pð 2, 1Þ e passante per Pð2,1Þ e
perpendicolare alla retta perpendicolare alla retta
r: 4x  2y ¼ 0 r: x  3y ¼ 1
Individua il coefficiente L’equazione esplicita di r è y ¼ 2x, L’equazione esplicita di r è
angolare m della retta richiesta quindi il suo coefficiente angolare y ¼ ::::::::::::, quindi il suo coefficiente
è mr ¼ 2. Il coefficiente angolare m angolare è mr ¼ :::
della retta richiesta è l’opposto del Il coefficiente angolare m della
reciproco di mr , quindi: retta richiesta è allora:
1
m¼ m ¼ :::::::::::::::
2
Scrivi l’equazione della retta
1
passante per il punto P e di y1¼ ðx  ð 2ÞÞ y  ::::: ¼ ::::: ðx  :::::Þ
2
coefficiente angolare m
Poni l’equazione della retta
1
ottenuta in forma esplicita y¼ x y ¼ ::::::::::::::::::::
2

30
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_A.3d 3.5.17 10:28:8 31

Unità 3 Rette nel piano cartesiano


12 Passi del procedimento Scrivi l’equazione della retta Scrivi l’equazione della retta
passante per Að 1, 3Þ e Bð4, 1Þ passante per Að2, 4Þ e Bð3, 2Þ
Determina il coefficiente yB  yA 13 2 y B  yA :::::  :::::
mAB ¼ ¼ ¼ mAB ¼ ¼ ¼ :::::
angolare mAB della retta AB xB  xA 4  ð 1Þ 5 xB  xA :::::  :::::
Scrivi l’equazione della retta AB: 2
y  3 ¼ ðx  ð 1ÞÞ y  ::::: ¼ ::::: ðx  ::::: Þ
essa è, ad esempio, l’equazione 5
della retta passante per A di
coefficiente angolare mAB
Poni l’equazione della retta L’equazione della retta in forma L’equazione della retta in forma
ottenuta in forma esplicita esplicita è esplicita è
................................... ...................................

..
.. Problemi e modelli
..
..
.. 13 Completa la risoluzione del seguente problema.
.. Il signor Rossi deve noleggiare un furgone e si trova a scegliere tra due possibilità:
..
.. a. pagare 2 euro per ogni kilometro percorso;
..
.. b. pagare 100 euro per il noleggio e 1,20 euro per ogni kilometro percorso.
..
.. Per ciascuna delle offerte esprimi la spesa y in euro in funzione dei kilometri percorsi x, disegna i relativi grafici e
..
.. stabilisci qual è il numero minimo di kilometri che devono essere percorsi affinché sia vantaggiosa l’offerta di cui al
.. punto b.
..
.. y
.. 260
..
..
.. 240
..
.. 220
..
.. 200
..
.. 180
..
.. 160
..
.. 140
..
.. 120
..
..
.. 100
..
.. 80
..
.. 60
..
.. 40
..
.. 20
.. x
.. 0
.. 0 20 40 60 80 100 120 140 160 180 200 220 240 260
..
..
..
.. Soluzione
..
.. Scrivi le funzioni che esprimono la spesa nei due casi:
..
.. a. y ¼ ::::: x
.. b. y ¼ ::::: x þ :::::
..
.. Rappresenta le due rette nel piano cartesiano in figura.
..
.. Riesci a dedurre dal grafico le coordinate del punto di intersezione tra le due rette? ...........................................................................
..
.. Determina le coordinate risolvendo il sistema tra le due equazioni:
.. 8
.. (
y ¼ ::::: x
(
y ¼ ::::: x < y ¼ ::::::::::
.. ) )
.. :x ¼
::::::::::
¼ ::::::::::
.. y ¼ ::::: x þ :::::::::: ::::: x ¼ ::::: x þ ::::::::::
::::::::::
..
.. Rispondi al quesito del problema.
.. ................................................................................................................................................. [Oltre i 125 km è più vantaggiosa l’offerta b]
31
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_A.3d 3.5.17 10:28:8 32

Unità
3 C Esercizi da svolgere
FOCUS SUGLI ERRORI
Errori più comuni Esempi di errore Esempi corretti
confondere rette parallele 1. x ¼ 3 rappresenta una retta parallela 1. x ¼ 3 rappresenta una retta parallela
all’asse x con rette parallele all’asse x all’asse y
all’asse y e viceversa 2. y ¼ 2 rappresenta una retta parallela 2. y ¼ 2 rappresenta una retta parallela
all’asse y Errato! all’asse x Corretto

sbagliare l’ordine delle Calcolare il coefficiente angolare Calcolare il coefficiente angolare della
coordinate quando si calcola della retta passante per i punti Að3, 2Þ retta passante per i punti Að3, 2Þ
il coefficiente angolare di una e Bð1, 1Þ: e Bð1, 1Þ:
retta passante per due punti yB  yA 1 þ 2 1 yB  yA 1 þ 2 1
mAB ¼ ¼ ¼ Errato! mAB ¼ ¼ ¼ Corretto
xA  xB 31 2 xB  xA 13 2

Dati i punti A e B, determina il punto medio di AB e 6 Calcola il perimetro e l’area del rettangolo di vertici:
la misura del segmento AB.        
  1 3 1 1 5 1 5 3
1 A  , , B  , ,C , ,D , .
1 Að3, 4Þ Bð4, 4Þ ,4 ; 7 2 2 2 2 2 2 2 2
2
  [Perimetro ¼ 10; Area ¼ 6]
1
2 Að1, 2Þ Bð1, 3Þ 1, ; 5
2
  7 Calcola il perimetro e l’area del trapezio ABCD, di
1 vertici Að3, 0Þ, Bð5, 0Þ, Cð2, 4Þ, Dð0, 4Þ.
3 Að2, 1Þ Bð3, 1Þ ,1 ; 5
2 [Perimetro ¼ 20; Area ¼ 20]
  pffiffiffiffiffiffi
7
4 Að1, 3Þ Bð3, 4Þ 1, ; 17
2 8 Calcola il perimetro e l’area del trapezio ABCD, di
  vertici Að1, 0Þ, Bð4, 0Þ, Cð0, 3Þ, Dð1, 3).
3 pffiffiffiffiffiffi
5 Að1, 3Þ Bð2, 1Þ  , 1 ; 17 [Perimetro ¼ 14; Area ¼ 9]
2

Traccia il grafico delle rette aventi le seguenti equazioni, dopo averne determinato gli eventuali
punti d’intersezione con gli assi cartesiani (nelle risposte sono riportate solo le coordinate dei punti d’inter-
sezione con gli assi).
1
9 y ¼ x  1 [ð0, 1Þ; ð1, 0Þ] 14 y¼ xþ1 [ð2, 0Þ; ð0, 1Þ]
2
10 y ¼ 2x þ 2 [ð0, 2Þ; ð1, 0Þ] 1
15 y¼ x1 [ð0, 1Þ; ð3, 0Þ]
3
11 y ¼x2 [ð0, 2Þ; ð2, 0Þ]

12 y ¼ 2x [ð0, 0Þ] 16 3x þ 6 ¼ 0 [ð2, 0Þ]


2
13 y¼ x2 [ð3, 0Þ; ð0, 2Þ] 17 3x þ 2y ¼ 6 [ð0, 3Þ; ð2, 0Þ]
3

18 Scrivi, se possibile, le equazioni delle seguenti rette in forma esplicita e identificane il coefficiente angolare e il ter-
mine noto (nelle risposte è riportata solo l’equazione esplicita della retta).
1 1
a. 2x  y  1 ¼ 0 [ y ¼ 2x  1] d. 3x  6y þ 2 ¼ 0 y ¼ xþ
2 3
b. 2x þ y þ 5 ¼ 0 [ y ¼ 2x  5]
e. y þ 4 ¼ 0 [ y ¼ 4]
c. 2x þ 3 ¼ 0 [Retta parallela all’asse y: non si può
3
porre in forma esplicita] f. 4x þ 2y þ 3 ¼ 0 y ¼ 2x 
2
19 Scrivi le equazioni delle seguenti rette in forma implicita:
2
a. y ¼ 2x þ 3 b. x þ y ¼ 4 c. y ¼ x  5
3
Scrivi l’equazione della retta passante per P e parallela a r.
20 Pð1, 3Þ r: asse x [ y ¼ 3] 23 Pð2, 1Þ r: 4x  2y  1 ¼ 0 [ y ¼ 2x þ 3]
 
21 Pð1, 3Þ r: asse y [x ¼ 1] 1 5
24 P 3, r: y ¼ x þ 2 y ¼x
2 2
22 Pð2, 0Þ r: y ¼ 3x [ y ¼ 3x  6]

32
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_A.3d 3.5.17 10:28:8 33

Unità 3 Rette nel piano cartesiano


Scrivi l’equazione della retta passante per P e perpendicolare a r.
1
25 Pð0, 3Þ r: y ¼ 2x y¼ xþ3
2

26 Pð1, 2Þ r: x þ 3y  1 ¼ 0 [ y ¼ 3x  5]
 
1 1
27 P ,0 r: x þ y ¼ 10 y ¼x
2 2

Scrivi l’equazione della retta passante per i due punti A e B.


5 1
28 Að0, 2Þ Bð1, 1Þ [ y ¼ 3x þ 2] 30 Að1, 1Þ Bð3, 4Þ y ¼ xþ
4 4

1 13
29 Að1, 0Þ Bð0, 3Þ [ y ¼ 3x þ 3] 31 Að4, 3Þ Bð2, 5Þ y ¼ xþ
3 3

32 Scrivi le equazioni delle rette rappresentate nella se- 36 Determina per quali valori di k la retta di equazione
guente figura. kx þ y  k  2 ¼ 0:
a. è parallela all’asse x;
y
s r b. è parallela all’asse y;
c. passa per l’origine;
d. passa per Pð2, 1Þ;
e. è parallela alla retta di equazione 4x þ 2y ¼ 0;
O x
f. è perpendicolare alla retta di equazione 4x þ 2y ¼ 0.
t
a. k ¼ 0; b. nessun valore di k; c. k ¼ 2;

1
d. k ¼ 1; e. k ¼ 2; f. k ¼ 
2
3
r: y ¼ 2x  4, s: y ¼  x þ 1, t: y ¼ 2
2 37 Determina k in modo che la retta di equazione
ðk  2Þx þ 2y þ 1 ¼ 0 sia:
33 Un parallelogramma ABCD ha tre vertici in Að0, 1Þ,
Bð2, 0Þ e Cð4, 3Þ. Determina le equazioni delle rette a. parallela all’asse x;
a cui appartengono i lati e le diagonali di tale paral- b. parallela alla bisettrice del primo e del terzo qua-
lelogramma. drante;
c. perpendicolare alla bisettrice del primo e del terzo
1 3 1
AB: y ¼  x þ 1; BC: y ¼ x  3; CD: y ¼  x þ 5; quadrante;
2 2 2

3 1 d. passante per Pð2, 3Þ.
DA: y ¼ x þ 1; diagonali: AC: y ¼ x þ 1; BD: x ¼ 2
2 2 3
a. k ¼ 2; b. k ¼ 0; c. k ¼ 4; d. k ¼ 
2
34 Considera i punti Að0, 1Þ, Bð2, 0Þ e Cð4, 4Þ. Verifica
che AB è perpendicolare a BC; poi scrivi le equazioni 38 Scrivi l’equazione della retta passante per il punto
delle rette a cui appartengono i lati del rettangolo d’intersezione delle rette di equazione 4x  4y  3 ¼ 0
ABCD e calcola le coordinate del vertice D. e 8x þ 4y  3 ¼ 0, parallela alla retta di equazione

1 4x  2y ¼ 0.
AB: y ¼  x þ 1; BC: y ¼ 2x  4; 5
2 y ¼ 2x 
4
1
CD: y ¼  x þ 6; DA: y ¼ 2x þ 1; Dð2, 5Þ
2 39 Scrivi l’equazione dell’asse del segmento AB di
estremi Að3, 0Þ e Bð5, 6Þ.
35 Scrivi le equazioni delle rette disegnate nella se- 4 13
y ¼ xþ
guente figura. 3 3

y 40 Traccia i grafici delle tre rette di equazioni:


t 1 1 2
y ¼  x þ , y ¼ 3x þ 4, y ¼ x þ 4. Determina i
s 2 2 3
loro punti d’intersezione, il perimetro e l’area del
O x triangolo che ha come vertici i tre punti d’interse-
zione.
Að3, 2Þ; Bð1, 1Þ; Cð0, 4Þ;
r

pffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi 7
Perimetro ¼ 5 þ 10 þ 13; Area ¼
[r: x ¼ 1, s: y ¼ 2, t: y ¼ 2x  3] 2
33
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_A.3d 3.5.17 10:28:8 34

Unità 3 Rette nel piano cartesiano


..
.. Problemi e modelli
..
..
.. 41 Matteo deve recarsi in autobus in un paesino di montagna distante 5 km per fare una consegna ma perde l’autobus
.. e, per non aspettare il successivo, va a piedi impiegando un’ora e mezza. Arrivato a destinazione ed eseguita l’in-
..
.. combenza, aspetta mezz’ora e prende l’autobus per il ritorno. Quale dei seguenti grafici rappresenta lo spazio per-
..
.. corso in funzione del tempo?
..
.. Motiva esaurientemente la scelta della risposta.
..
.. s (km) s (km) s (km)
..
.. 5 5 5
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
.. O 1 t (h) O 1 t (h) O 1 t (h)
.. A B C [B]
..
..
.. Se si vuol conoscere l’equivalente umano dell’età di un cane si può ricorrere a un grafico come il seguente.
.. 42
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
.. Esso fornisce l’equivalente umano per cani di piccola, media e grande taglia. Dall’esame di questo grafico si scopre
.. che fino a due anni l’equivalente umano dell’età è lo stesso per tutti i cani, mentre successivamente si differenzia
..
.. secondo una funzione lineare caratteristica per ciascun gruppo.
..
.. Scrivi per ciascuna taglia l’equivalente umano in funzione dell’età del cane a partire da tre anni.
.. Comunemente si ritiene che l’età umana sia sette volte quella di un cane; in tal caso, qual è la corrispondente fun-
..
.. zione? Disegna su uno stesso grafico le tre funzioni e confrontale con quest’ultima.
.. [y ¼ 5x þ 14; y ¼ 6x þ 12; y ¼ 7x þ 10; y ¼ 7x]

34
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_A.3d 3.5.17 10:28:8 35

Tema
A Verso le competenze
Utilizzare le tecniche e le procedure del calcolo aritmetico e algebrico,
rappresentandole anche in forma grafica

Calcola un valore approssimato delle seguenti espressioni.


pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi
1 ð 27  6Þ  ð 27 þ 1Þ per difetto a meno di 0,0001.
pffiffiffi pffiffiffi
6 2
2 pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi per eccesso a meno di 0,00001.
30  10
..
.. Invalsi
..
.. 3 Di tre numeri reali a, b e c non si conosce il valore; si sa, però, che la loro posizione sulla retta numerica è la se-
..
.. guente:
.. a c b
..
.. –2 –1 0 1 2 3
..
.. Basandoti sulla figura, indica se ciascuna delle seguenti affermazioni è vera (V) o falsa (F).
..
..
.. V F
..
.. a. a > c
..
..
.. 1
.. b.
c
<b
..
.. pffiffiffiffiffiffiffi
.. c. a > 0
..
..
.. d. a þ c < b
..
..
..
.. (Prova Invalsi 2015/2016)
..
.. 4 Se a è un numero reale compreso tra 0 e 1 (0 < a < 1), allora:
..
.. A a<
pffiffiffi
a<
1
< a2
pffiffiffi
C a2 < a <
a<
1
.. a a
.. pffiffiffi pffiffiffi
.. B
1
< a < a < a2 D 2
a<a<a <
1
.. a a
..
. (Prova Invalsi 2015/2016)

5 Semplifica le seguenti espressioni e scrivi il risultato sotto forma di radicale, con il denominatore razionalizzato;
supponi che tutti i fattori letterali dei radicandi siano positivi.
pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi  
1 3 7 1 pffiffiffi pffiffiffi ð2 2  3Þ2 ð2 2 þ 3Þ2 pffiffiffiffiffiffi 1 pffiffiffi pffiffiffi
a. pffiffiffi  pffiffiffi  ð3 3 þ 6Þ c. pffiffiffiffiffiffi  15  þ 3 ð 3  1Þ
3 2 3 3 20 2
rffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
pffiffiffiffiffiffi 1 pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi 3a 1 3
b. ð2 5  1Þð1  2 5Þ  5  25 þ  40 d. a2  4  pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi : a
2 4a  8 64
6 Risolvi le seguenti equazioni a coefficienti irrazionali.
 
pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi 2 pffiffiffi pffiffiffiffiffiffi 1 pffiffiffiffiffiffi pffiffiffi
a. x 3ð2x 3  1Þ ¼ ð6x  3Þðx þ 3Þ b. ðx  5Þ ¼ ðx  2 5Þ2 þ 10 10  x 2
2
..
.. Invalsi
..
.. 7 Quale fra le seguenti uguaglianze è falsa se a e b sono numeri reali positivi?
..
.. pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
.. A a b¼ ab D a  b ¼ a2  b
.. pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffi
.. aþ b¼ aþb a2 ¼ a
.. B
pffiffiffi rffiffiffiffiffi
E
.. a a
.. C pffiffiffi ¼
.. b b
..
. (Prova Invalsi 2003)

35
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_A.3d 3.5.17 10:28:9 36

Tema A Verso le competenze


.. pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi
.. 8 20 þ 45 ¼
.. pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffi
.. A 65 B 900 C 65 D 125 E Non si può semplificare ulteriormente
..
.. (Prova Invalsi 2003)
..
.. pffiffiffiffiffiffiffiffiffi
pffiffiffiffi
.. 9 Se 2 a ¼ 2, quanto vale a?
..
.. A 16 B 8 C 4 D 2
..
.. (Prova Invalsi 2007)
..
.. pffiffiffiffiffiffiffiffiffi
.. 10 Quale dei seguenti numeri è uguale a venti volte 200?
..
.. pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
. A 200 20 B 50 32 C 80 2 D 4000

Semplifica le seguenti espressioni supponendo verificate le C.E.


"      #    
1 1 1 9 3 
11  :  
2 2 2 8 4
    
12 2x  x x þ 2x  2x x þ x  1

Risolvi le seguenti disequazioni a coefficienti irrazionali.


     
1 pffiffiffi 1 pffiffiffi 1 pffiffiffi 1 pffiffiffi 5 pffiffiffi pffiffiffi
13 x 3 xþ 2  xþ 3 x 2  3 2
2 3 3 2 6
pffiffiffi pffiffiffiffiffiffi
2x  6 5  x 10
14 pffiffiffi 0 pffiffiffiffiffiffi <0
6  3x x 10  2

15 Risolvi i seguenti sistemi lineari. 8


 >
> 1
ð3x þ 1Þð3x  1Þ  3xð3x þ 2Þ  1 ¼ y < 2ð2x  1Þ  y ¼
5
a. c.
x þ 2y ¼ 15 >
> 2ðx  1Þ2 2x2  y
: ¼ 1
3 3
8 8
> 1
< 3x y1 <x þ y ¼ z
 1¼0
b. 4 3 d. 2y 2x ¼ 1  z
: >
:
2ðxy þ xÞ  xð3 þ 2yÞ ¼ y þ 1
yðx þ 1Þ  x þ 3z ¼ xy þ 2


.. x  2y ¼ 2
.. 16 Invalsi È dato il sistema 3x þ ky ¼ 5 .
..
..
.. Quale dei seguenti valori va attribuito a k affinché il sistema non ammetta soluzioni?
..
.. A 6 B 2 C 1 D 0
..
. (Prova Invalsi 2004)

17 I lati del triangolo ABC appartengono alle rette di equazioni 2x  y þ 5 ¼ 0, x þ y  2 ¼ 0 e x þ 3y þ 6 ¼ 0.


a. Determina i vertici del triangolo.
b. Calcola il perimetro di ABC.

18 Scrivi l’equazione della retta r passante per Að2, 5Þ e Bð4, 2Þ. Scrivi, poi, l’equazione della retta s passante per il
punto di r di ordinata nulla e perpendicolare alla retta t di equazione y þ 2x  1 ¼ 0. Calcola l’area del triangolo in-
dividuato da r, s e t.

.. k
.. 19 Invalsi Nel piano cartesiano Oxy la retta di equazione y ¼ 3x  5 e la retta di equazione y ¼ x  1 sono tra loro
.. parallele; il valore di k è:
2
..
..
.. A 3 B 6 C 3 D 6
..
. (Prova Invalsi 2015)

36
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_A.3d 3.5.17 10:28:9 37

Tema A Verso le competenze


Individuare strategie appropriate per la soluzione di problemi
..
20 Facendo riferimento alla figura sottostante, calcola .. 22 Invalsi Si è costruita la figura che vedi inserendo
.. nel quadrato più grande un secondo quadrato i cui
le aree dei seguenti poligoni: ..
.. vertici sono i punti medi dei lati del primo. Si è ripe-
a. BCFE ..
b. EFIH .
.. tuta la stessa procedura, inserendo altri due quadrati.

c. DEHG
.
.. Se la superficie del quadrato più grande misura 64

d. ABED
.
.. cm 2
, quanto misura il lato del quadrato più piccolo?
.. A 2 cm
e. ACFD ..
.. pffiffiffi
.. B 2 2 cm
..
.. C 4 cm
21 La velocità finale di un corpo in moto rettilineo ..
qffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi .. D 4pffiffiffi2 cm
uniformemente accelerato è v ¼ v02 þ 2ax, dove v0 ..
..
è la velocità iniziale del corpo, a l’accelerazione co- ..
..
stante e x lo spazio percorso. Un bambino lascia ca- ..
dere una moneta con velocità iniziale nulla, che ca- ..
..
de per 15 m con accelerazione costante approssima- ..
..
bile a 10 m/s2 . Determina la velocità finale della ..
moneta. .. (Prova Invalsi 2015/2016)

23 Il salvadanaio di Gaia contiene 61 euro in monete da 1 euro, da 50 centesimi e da 5 centesimi. Le monete da 1 euro
sono la metà di quelle da 5 centesimi. Se il salvadanaio contenesse lo stesso numero di monete da 50 centesimi ma
ogni moneta da 1 euro fosse invece da 2 euro e ogni moneta da 5 centesimi fosse invece da 10 centesimi Gaia avreb-
be 105 euro. Quante monete da 50 centesimi ci sono nel salvadanaio di Gaia?

..
.. 24 Invalsi Il numero totale delle camere, singole o doppie, dell’hotel Miramonti è 64. Le camere singole possono
.. ospitare una sola persona e quelle doppie possono ospitare al massimo due persone. Sapendo che la capienza massi-
..
.. ma dell’hotel è di 106 ospiti, è possibile affermare che:
..
.. A le camere singole sono 10 in più delle camere doppie C le camere singole sono la metà delle camere doppie
..
.. B le camere doppie sono 20 in più delle camere singole D le camere doppie sono la metà delle camere singole
..
.. (Prova Invalsi 2015/2016)

25 In una fabbrica di confezioni si deve completare un’ordinazione. Lavorando insieme, Anna e Beatrice eseguirebbe-
ro il lavoro in 12 giorni, Anna e Carla in 15 giorni, Beatrice e Carla in 20 giorni. Quanto tempo impiegherebbe cia-
scuna a fare il lavoro da sola? E se lavorassero tutte e tre insieme?

26 La seguente tabella mostra la quantità massima q di sale, espressa in grammi, che può essere sciolta in una determi-
nata quantità d’acqua alla temperatura t, espressa in gradi centigradi.

t (
C) 15 20 25 30 40 50 60
q (g) 56 58 60 62 66 70 74

Dopo aver rappresentato nel piano cartesiano i punti aventi per coordinate le coppie ordinate ðt, qÞ della tabella,
verifica algebricamente che tali punti sono allineati. Scrivi, quindi, l’equazione della retta q ¼ at þ b passante per
tali punti e determina:
a. la quantità massima di sale che si può sciogliere nell’acqua a 95
C;
b. la temperatura minima alla quale 63 grammi di sale si sciolgono nell’acqua.

37
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_A.3d 3.5.17 10:28:9 38

Tema A Verso le competenze

Interpretare grafici

27 Facendo riferimento alle figure, rispondi alle seguenti domande.

y y y

O x O x O x

Figura a Figura b Figura c

a. La retta in Fig. a può avere equazione del tipo x ¼ k?


b. La retta in Fig. b può avere equazione del tipo y ¼ mx?
c. La retta in Fig. c può avere equazione del tipo ax þ by þ c ¼ 0?

28 Ciascuna delle rette disegnate nelle seguenti figure è il grafico di una funzione lineare, di equazione y ¼ mx þ q. Per
ciascun grafico, poni una crocetta sulle caselle che esprimono i segni corretti di m e di q.

y y y y

O
O x x O
O x x

a. b. c. d.

m>0 m<0 m>0 m<0 m>0 m<0 m>0 m<0

q>0 q<0 q>0 q<0 q>0 q<0 q>0 q<0

..
.. Invalsi
..
.. 29 Sul seguente piano cartesiano sono rappresentate le rette F, G, H, K.
..
..
..
.. y
..
.. F
6
.. 5
..
.. 4
..
.. 3
.. G
.. 2
.. K
.. 1
x
..
.. –3 –2 –1 O 1 2 3 4 5 6
.. –1
..
.. –2
H
..
.. –3
..
..
..
.. Associa a ciascuna delle equazioni in tabella la retta corrispondente.
..
.. Metti una crocetta per ogni riga.
..
..
.. Equazione Retta F Retta G Retta H Retta K
..
.. a. y ¼ 2x þ 4
..
.. b. y ¼ 2x
..
.. c. y ¼ 2
..
..
. (Prova Invalsi 2014)

38
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_A.3d 3.5.17 10:28:10 39

Tema A Verso le competenze


..
.. 30 Per frequentare una palestra Paolo deve pagare quest’anno una quota fissa di 60 euro e 5 euro per ogni ingresso.
..
.. a. Quale fra i seguenti grafici descrive il costo C (in euro) della palestra in funzione del numero n di ingressi?
..
.. C (€)
.. C (€)
.. 80 80
..
..
.. 60 60
..
..
.. 40 40
..
.. 20
.. 20
.. n
..
.. 0 2 4 6 8 10 12 14 16 18 20 22 24 26 28 30 0 2 4 6 8 10 12 14 16 18 20 n
..
..
.. A B
..
..
..
.. C (€) C (€)
.. 180
.. 80 160
.. 140
.. 120
.. 60
.. 100
.. 80
.. 40
60
..
.. 40
.. 20 20
..
.. 0 2 4 6 8 10 12 14 16 18 n 0 2 4 6 8 10 12 14 16 18 20 n
..
..
.. C D
..
..
.. b. Paolo ha a disposizione 200 euro. Se si iscrive alla palestra, qual è il numero massimo di ingressi a cui ha diritto que-
..
.. st’anno?
.. Risposta: ........................................
..
..
.. c. Completa la formula che esprime il costo C della palestra in funzione del numero n di ingressi.
..
.. C ¼ :::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
..
. (Prova Invalsi 2014)

Risposte a pag. 148

39
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_B.3d 3.5.17 10:30:32 40

Unità Equazioni di secondo grado e parabola


4 A Ripasso
Equazioni di secondo grado complete e incomplete
Tema B - Equazioni, disequazioni e sistemi non lineari

incompleta: se almeno schema risolutivo:


uno dei coefficienti vedi tabella
il numero equazione di secondo grado b o c è nullo
Δ = b – 4ac è in forma normale
detto discriminante
dell’equazione ax + bx + c = 0 con a ≠ 0 completa: se nessuno schema risolutivo:
dei coefficienti è nullo vedi tabella

Equazioni di secondo grado incomplete


Monomia Pura Spuria
ax 2 ¼ 0, a 6¼ 0 ax 2 þ c ¼ 0, a 6¼ 0 e c 6¼ 0 ax 2 þ bx ¼ 0, a 6¼ 0 e b 6¼ 0
L’equazione ha una sola c Per risolvere l’equazione,
Per risolvere l’equazione, si pone nella forma x 2 ¼  .
soluzione (doppia): x ¼ 0. rffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi a si raccoglie x e si applica
c c la legge di annullamento
Se   0, le soluzioni sono: x ¼   .
a a del prodotto.
In caso contrario, l’equazione è impossibile perché un
quadrato non può essere uguale a un numero negativo.
Esempio Esempi Esempio
2 1 2x 2 þ 3x ¼ 0
 3x ¼ 0 ) x ¼ 0 2x 2 þ 1 ¼ 0 ) x 2 ¼  ) impossibile
2 rffiffiffiffiffi xð2x þ 3Þ ¼ 0
2 2 1 1 1
4x  1 ¼ 0 ) x ¼ )x¼ ¼ x ¼ 0 _ 2x þ 3 ¼ 0
4 4 2
3
x ¼0_x ¼
2

Equazione di secondo grado completa: ax 2 þ bx þ c ¼ 0


Se  < 0 non ci sono soluzioni reali. Se  ¼ 0, l’equazione ha una Se  > 0, l’equazione ha due soluzioni
soluzione doppia, data dalla formula: reali distinte, date dalla formula:
pffiffiffiffi
b b  
x¼ x¼
2a 2a

Esempio Esempio Esempio


L’equazione 3x 2  2x þ 5 ¼ 0 L’equazione 4x 2 þ 4x þ 1 ¼ 0 ha una L’equazione 2x 2  5x þ 3 ¼ 0 ha due
non ammette soluzioni soluzione doppia, perché: soluzioni reali distinte, perché:
reali perché:
 ¼ b2  4ac ¼  ¼ b2  4ac ¼
 ¼ b2  4ac ¼ 2
¼4 441¼0 ¼ ð5Þ2  4  2  3 ¼ 1 > 0
2
¼ ð 2Þ  4  3  5 ¼ 56 < 0
La soluzione è: Le soluzioni sono:
pffiffiffi
4 1 ð 5Þ  1
x¼ ¼ x¼ ¼
24 2 22
8
pffiffiffi >
> 6 3
5 1 < ¼
¼ ¼ 4 2
4 >
> 4
: ¼1
4

40
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_B.3d 3.5.17 10:30:42 41

Unità 4 Equazioni di secondo grado e parabola


Relazioni tra radici e coefficienti di un’equazione di secondo grado

Domande Risposte Esempi


Se   0, qual è la formula che dà Nell’equazione x 2  3x  2 ¼ 0:
b
la somma delle radici x1 þ x2 ¼ 
a b 3
dell’equazione x1 þ x2 ¼  ¼ ¼3
a 1
ax 2 þ bx þ c ¼ 0?

Se   0, qual è la formula che dà Nell’equazione x 2  3x  2 ¼ 0:


c
il prodotto delle radici x1 x2 ¼
a c 2
dell’equazione x1 x2 ¼ ¼ ¼ 2
a 1
ax 2 þ bx þ c ¼ 0?

Se   0, come si può prevedere, In base alla regola di Cartesio: Nell’equazione


a partire dai coefficienti «a ogni permanenza nei segni
x 2  3x  2 ¼ 0
dell’equazione ax 2 þ bx þ c ¼ 0, dei coefficienti di un’equazione
il segno delle soluzioni? corrisponde una radice negativa la sequenza dei segni dei coefficienti è:
e a ogni variazione corrisponde
una radice positiva». þ

Si chiama permanenza il susseguirsi quindi si succedono, nell’ordine, una


di due segni uguali nei coefficienti variazione e una permanenza.
dell’equazione e variazione In base alla regola di Cartesio, possiamo
il susseguirsi di due segni diversi. prevedere che le due soluzioni
(certamente reali perché  ¼ 17 > 0)
sono una positiva e una negativa.
Quale condizione deve essere Un trinomio di secondo grado Il trinomio 2x 2 þ x  1 è riducibile in R
soddisfatta perché il trinomio del tipo ax 2 þ bx þ c è riducibile perché il suo discriminante è  ¼ 9 > 0.
ax 2 þ bx þ c sia riducibile in R? in R se e solo se il discriminante
dell’equazione ax 2 þ bx þ c ¼ 0
è non negativo.

Se il trinomio ax 2 þ bx þ c Dette x1 e x2 le radici dell’equazione Si verifica facilmente che le radici


è riducibile in R, qual è la sua corrispondente, vale la scomposizione: dell’equazione 2x 2 þ x  1 ¼ 0 sono:
scomposizione? 1
ax 2 þ bx þ c ¼ aðx  x1 Þðx  x2 Þ x1 ¼  1 e x2 ¼
2
quindi vale la scomposizione:
 
1
2x 2 þ x  1 ¼ 2½x  ð1Þ x  ¼
2
 
1
¼ 2ðx þ 1Þ x 
2

41
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_B.3d 3.5.17 10:30:42 42

Unità 4 Equazioni di secondo grado e parabola


Equazioni frazionarie
Schema risolutivo di una ricondurre l’equazione a una
equazione frazionaria che, equazione intera, procedendo controllare
ridotta a forma intera, si determinare le C.E. in modo del tutto simile alle l’accettabilità
presenta come equazione equazioni frazionarie di primo delle soluzioni
di secondo grado grado

Equazioni letterali
Domande Risposte Esempi
Quando un’equazione di secondo Quando i coefficienti dipendono da x 2  2mx ¼ 3 è un’equazione letterale
grado del tipo ax 2 þ bx þ c ¼ 0 si alcune lettere, dette parametri. di secondo grado, nell’incognita x
dice letterale? e nel parametro m.
Ci sono differenze nella risoluzione Il procedimento risolutivo è lo stesso Consideriamo l’equazione:
di un’equazione letterale di secondo ma bisogna prestare attenzione a x 2 þ 2kx þ x  2 ¼ 0
grado rispetto alla risoluzione di identificare correttamente i coefficienti!
un’equazione numerica di secondo Può inoltre essere richiesto, non solo di Per identificare correttamente i
grado? risolvere l’equazione, ma anche di coefficienti bisogna raccogliere x tra il
discuterla. secondo e il terzo termine:
x 2 þ ð2k þ 1Þx  2 ¼ 0
Si vede cosı̀ che i coefficienti
dell’equazione sono:
a ¼ 1, b ¼ 2k þ 1,c ¼  2
Che cosa significa discutere Significa studiare come variano, Consideriamo l’equazione x 2 ¼ m.
un’equazione letterale? al variare dei parametri, l’esistenza L’esistenza delle soluzioni varia, al variare
e il numero delle soluzioni di m, in questo modo:
dell’equazione. pffiffiffiffi
 se m  0, allora x ¼  m;
 se m < 0, allora l’equazione è
impossibile.
Quali sono i passi fondamentali  Stabilire se ci sono valori dei Consideriamo l’equazione:
per discutere un’equazione letterale parametri per cui l’equazione diventa
ða  1Þx 2  2x  1 ¼ 0
di secondo grado intera? di primo grado (ossia se ci sono valori
dei parametri che fanno annullare il Se a ¼ 1, l’equazione diventa
coefficiente del termine di secondo di primo grado, 2x  1 ¼ 0,
1
grado dell’equazione). e ha come unica soluzione x ¼  .
2
 Studiare come varia, al
Se a 6¼ 1, l’equazione è di secondo
variare dei parametri, il segno del
grado e il suo discriminante è  ¼ 4a:
discriminante.
 se a  0, l’equazione ha due
radici reali (coincidenti se a ¼ 0);
 se a < 0, l’equazione non ha
radici reali.

Equazioni parametriche

Schema risolutivo dei problemi tradurre le condizioni richieste in condizioni sui parametri, ricordando
in cui, invece di discutere una la teoria delle equazioni di secondo grado, ottenendo così equazioni o
equazione letterale di secondo disequazioni in cui le incognite sono i parametri
grado, viene richiesto di
determinare per quali valori di
uno o più parametri le soluzioni risolvere le equazioni o disequazioni ottenute, determinando così i valori
soddisfano certe condizioni dei parametri che soddisfano le condizioni richieste

42
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_B.3d 3.5.17 10:30:42 43

Unità 4 Equazioni di secondo grado e parabola


Parabola e interpretazione grafica di un’equazione di secondo grado

Il grafico della funzione y ¼ f ðxÞ ¼ ax 2 þ bx þ c è una parabola.

Caratteristiche del grafico Grafico Esempi


La concavità: y = ax + bx + c  La parabola di equazione
 se a > 0, la parabola ha la concavità y y ¼ x 2  4x ha la concavità rivolta
rivolta verso l’alto; verso l’alto, perché a ¼ 1 > 0:
 se a < 0, la parabola ha la concavità  La parabola di equazione
rivolta verso il basso. a>0 y ¼ 2x 2 þ 1 ha la concavità rivolta
verso il basso, perché a ¼ 2 < 0:
O x

a<0

Il vertice e l’asse: y = f(x) = ax + bx + c La parabola di equazione


 il vertice è il punto di coordinate: y y ¼ x 2  2x  3 ha vertice nel punto V
x =– b
   2a di ascissa:
b b
V  ,f  b 2
2a 2a xV ¼  ¼ ¼1
2a 2
 l’asse è la retta verticale passante
L’ordinata del vertice si calcola
per il vertice; la sua equazione è: asse sostituendo 1 al posto di x
b
x¼ O x nell’equazione della parabola:
2a
yV ¼ 12  2  1  3 ¼ 4
b b
vertice V ⎛– ,f ⎛⎝– ⎞⎠ ⎞
⎝ 2a 2a ⎠ Il vertice è quindi V ð1, 4Þ.

I punti d’intersezione con l’asse x: y = ax + bx + c La parabola di equazione:


 se  < 0 la parabola non interseca  y ¼ x 2 þ x þ 1 non interseca l’asse x
y
l’asse x; perché  ¼ 3 < 0;
 se  ¼ 0 la parabola è tangente  y ¼ x 2  4x þ 4 è tangente all’asse
all’asse x nel punto ðx0 , 0Þ, essendo Δ>0 Δ=0 x perché  ¼ 0;
x0 la soluzione (doppia)  y ¼ x 2  2x  3 interseca l’asse x in
dell’equazione ax 2 þ bx þ c ¼ 0; x x due punti distinti perché
 se  > 0 la parabola interseca l’asse O x x  ¼ 16 > 0.
x nei due punti di coordinate: Poiché l’equazione
Δ<0
x 2  2x  3 ¼ 0
ðx1 , 0Þ e ðx2 , 0Þ –b ± Δ
x =
2a ha come soluzioni
essendo x1 e x2 le soluzioni
dell’equazione ax 2 þ bx þ c ¼ 0. x1 ¼ 1 e x2 ¼ 3
i suoi punti d’intersezione con l’asse
x hanno coordinate:
ð1, 0Þ e ð3, 0Þ

Il punto d’intersezione con l’asse y: y La parabola di equazione


la parabola interseca l’asse y nel punto y ¼ x 2  2x  3 interseca l’asse y nel
di coordinate ð0, cÞ. punto di coordinate ð0, 3Þ.

O
x
(0, c)
punto
y = ax + bx + c d’intersezione
con l’asse y

43
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_B.3d 3.5.17 10:30:43 44

Unità
4 B Esercizi guidati
1 Completa la seguente tabella.

Equazione È in forma Forma normale Coefficienti Discriminante Quante


normale? (se non lo è soluzioni reali
già) ammette?
2x2  3x þ 1 ¼ 0 SÌ NO ................................... a¼2 b ¼ 3 c¼1 ¼98¼1 2
x2  3x ¼ 3 SÌ NO ................................... a ¼ ::::: b ¼ ::::: c ¼ :::::  ¼ :::::::::::::::::::: .........................

1
x2 þ 2x  ¼0 SÌ NO ................................... a ¼ ::::: b ¼ ::::: c ¼ :::::  ¼ :::::::::::::::::::: .........................
2

2 Completa la seguente tabella, in cui vieni guidato a risolvere alcune equazioni di secondo grado.

Equazione x2  6ax þ 9a2  1 ¼ 0 x2  kx þ 3k  9 ¼ 0 x2 þ kx  x  2k  2k2


Coefficienti a ¼ 1, b ¼ 6a, c ¼ 9a2  1 a ¼ :::::, b ¼ :::::, c ¼ :::::::::: a ¼ :::::, b ¼ k  :::::, c ¼ ::::::::::
Attenzione al coefficiente di x!

Discriminante  ¼ ð6aÞ2  4  1  ð9a2  1Þ ¼  ¼ ð:::::Þ2  4  1  ð3k  :::::Þ ¼  ¼ ð::::::::::Þ2  4  1  ð2k  :::::Þ ¼


¼ :::::::::::::::::::: ¼ ð:::::Þ2 ¼ :::::::::::::::::::: ¼ ðk  :::::Þ2 ¼ :::::::::::::::::::: ¼ ð::::: þ :::::Þ2
qffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi qffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi qffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
Soluzioni n ::::: n ::::: n :::::
ð6aÞ ð::::::::::Þ2 ð:::::Þ ð::::::::::Þ2 ð::::::::::Þ ð::::::::::Þ2
x¼ ¼ :::::
x¼ ¼ :::::
x¼ ¼ :::::
2 2 2

3 Completa la seguente tabella in cui vieni guidato a risolvere un’equazione di secondo grado frazionaria.

2x  1 1
Passi del procedimento Risolvere l’equazione: x þ ¼
x1 x1
Condizioni di esistenza C.E. x  1 6¼ 0 ) x 6¼ ::::::::::
«Libera» l’equazione dai 2x  1 1
xþ ¼ m.c.m ¼ ðx  1Þ
denominatori e risolvi x1 x1
l’equazione a cui pervieni  
2x  1 1
ðx  1Þ x þ ¼ ðx  1Þ
x1 x1
xðx  1Þ þ 2x  1 ¼ :::::::::: ) x2 þ x  :::::::::: ¼ 0 ) x ¼ :::::::::: _ x ¼ ::::::::::
Verifica se le soluzioni La soluzione x ¼ :::::::::: va scartata perché .............................. , mentre l’altra soluzione è
trovate sono accettabili accettabile. In conclusione, l’unica soluzione dell’equazione data è ....................

4 Completa la seguente tabella, in cui vieni guidato a risolvere e discutere un’equazione di secondo grado letterale.

Passi del procedimento Risolvi e discuti l’equazione: ða  2Þx 2  4x  2 ¼ 0


Determina sotto quali L’equazione è di secondo grado purché sia a 6¼ 2. Sotto questa condizione:
condizioni l’equazione è di
 ¼ ð4Þ2  4  ða  2Þ  ð2Þ ¼ :::::::::::::::::::: ¼ :::::
secondo grado e ha
soluzioni reali Quindi   0 per a  0.
Supposte verificate tali Quando a 6¼ 2 e a  0 l’equazione è di secondo grado e ha come soluzioni:
condizioni, determina le pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi
4  ::::: 4  ::::: 2a :::::  2a
soluzioni dell’equazione x¼ ¼ ¼
2ða  2Þ 2ða  1Þ ::::::::::

Esamina i casi esclusi 1


Se a ¼ 2 si ottiene l’equazione 4x  2 ¼ 0, che ha come unica soluzione: x ¼  .
2
Se a < 0 allora  < 0, quindi l’equazione non ha soluzioni reali.
pffiffiffiffiffiffi
Riassumi i risultati 2  2a
Se a 6¼ 2 e a  0, le soluzioni sono x ¼ .
::::::::::
1
Se a ¼ 2, l’unica soluzione è x ¼  .
2
Se a < 0, l’equazione è impossibile.

44
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_B.3d 3.5.17 10:30:43 45

Unità 4 Equazioni di secondo grado e parabola

5 Completa la seguente tabella in cui vieni guidato a risolvere un esercizio relativo a un’equazione parametrica.

Considera l’equazione: kx 2  2x þ 1 ¼ 0, con k 6¼ 0


Per quali valori di k Affinché l’equazione abbia radici reali distinte deve essere  > 0.
l’equazione ammette due Ciò si traduce nella disequazione:
soluzioni reali distinte? ð:::::::::::::::Þ2  4  k  1 > 0 ) k < :::::::::::::::

Per quali valori di k b


Affinché sia x1 þ x2 ¼ 4, occorre che  ¼ 4.
ammette due soluzioni a
reali aventi come somma 4? Nel nostro caso questa condizione si traduce nell’equazione:
::::: :::::
 ¼4 ) k¼
k :::::

Il valore di k trovato è accettabile se e solo se in corrispondenza di esso le soluzioni


sono anche reali. Il valore di k trovato è accettabile? ...................................

Per quali valori di k Deve essere intanto k < ::::: affinché le radici siano reali distinte.
ammette due soluzioni Per determinare la condizione che garantisca la positività delle radici, osserva i
reali distinte positive? coefficienti dell’equazione: k,  2, 1.
Affinché le soluzioni dell’equazione siano entrambe positive, devono esserci due
variazioni: ciò si verifica per k > :::::
In definitiva, affinché le radici siano reali distinte e positive deve essere k < ::::: (per la
realtà) e k > ::::: (per la positività), ossia ::::: < k < :::::

6 Completa la seguente tabella.


Studio della parabola di equazione y ¼ x 2 þ 4x þ 2
Quali sono i coefficienti
a¼1 b ¼ ::::::::::::::: c ¼ :::::::::::::::
dell’equazione della
parabola?
Qual è la concavità Essendo a > 0, si può prevedere che la parabola avrà la concavità rivolta
della parabola? verso ...................................
Qual è il vertice della b
xV ¼  ¼ :::::::::: e yV ¼ ::::::::::
parabola? 2a
Determina alcuni punti
x 5 4 3 2 1 0 1
della parabola.
2
y ¼ x þ 4x þ 2 7 :::::::::: :::::::::: :::::::::: :::::::::: 2 ::::::::::

Quindi la parabola passa per i punti di coordinate: ...........................................................................


Grafico compatibile con
le informazioni
precedenti.

In quale punto la parabola Nel punto di coordinate: ð0, :::::::::::::::Þ.


interseca l’asse y?
In quali punti la parabola Le ascisse dei punti d’intersezione con l’asse x sono le soluzioni dell’equazione.
interseca l’asse x? x2 þ 4x þ 2 ¼ 0. Questa equazione ha come soluzioni:
qffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi (
::::::::::  :::::::::: ::::::::::
x¼ ¼
::::::::::
::::::::::

Quindi i punti d’intersezione della parabola con l’asse x hanno coordinate: ............................

45
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_B.3d 3.5.17 10:30:43 46

Unità 4 Equazioni di secondo grado e parabola


7 Completa la seguente tabella.

Equazione Concavità Ascissa Ordinata La parabola interseca


della parabola della parabola del vertice del vertice l’asse x?
y ¼ x2 þ 4x Verso l’alto Sı̀ No
xV ¼ 2 yV ¼ 4
Verso il basso perché  > 0
y ¼ x2  5 Verso l’alto Sı̀ No
xV ¼ ::::::::::::::: yV ¼ :::::::::::::::
Verso il basso perché ...................................
y ¼ x2  4x þ 5 Verso l’alto Sı̀ No
xV ¼ ::::::::::::::: yV ¼ :::::::::::::::
Verso il basso perché ...................................
y ¼ x2  ð2x þ 1Þ2 Verso l’alto Sı̀ No
xV ¼ ::::::::::::::: yV ¼ :::::::::::::::
Verso il basso perché ...................................

..
.. Problemi e modelli
..
.. 8 Completa la seguente tabella in cui vieni guidato a risolvere un problema il cui modello algebrico è un’equazione
..
.. di secondo grado.
..
..
.. Passi del procedimento In un rettangolo, la lunghezza di uno dei due lati supera di 1 cm quella dell’altro.
.. 15
.. Sapendo che l’area del rettangolo è cm2 , determinarne il perimetro.
.. 4
..
.. 1 passo
.. AB ¼ 1 cm þ BC D C
.. Individua i dati e l’obiettivo
.. Area ðABCDÞ ¼
15
cm2
.. 4
.. A B
..
.. 2 passo Indica con x la misura, in centimetri, del lato minore del rettangolo; la misura
.. Costruisci il modello
.. dell’altro lato sarà allora ....................
.. algebrico del problema
.. Dal momento che x rappresenta la misura di un lato, dovrà essere x > :::::::::::::::
..
.. Affinché l’area del rettangolo sia
15
cm2 , dovrà essere xðx þ 1Þ ¼ ::::::::::::::::::::
.. 4
..
.. 3 passo Risolvendo questa equazione si trovano le due soluzioni:
..
.. Risolvi l’equazione 5
.. x1 ¼  , x2 ¼ :::::::::::::::
.. 2
..
.. 4 passo La soluzione negativa non ha senso in relazione al problema, in quanto deve essere
.. Stabilisci se le soluzioni
.. x > ::::::::::::::: . L’unica soluzione accettabile è perciò x2 ¼ :::::::::::::::; ne segue che il
.. trovate sono accettabili
.. in relazione al problema rettangolo che soddisfa le condizioni espresse dal problema ha il lato minore lungo
..
.. e rispondi 1,5 cm e il lato maggiore lungo ::::::::::::::: cm.
..
.. Pertanto il perimetro del rettangolo è ð1,5 þ 1,5 þ :::::::::: þ ::::::::::Þ cm, ossia 8 cm.

46
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_B.3d 3.5.17 10:30:43 47

Unità
4 C Esercizi da svolgere
FOCUS SUGLI ERRORI
Errori più comuni Esempi di errore Esempi corretti
nelle equazioni pure 5 2x 2 þ 5 ¼ 0
2x 2 þ 5 ¼ 0 ) x 2 ¼  )
«trovare» soluzioni rffiffiffiffiffi 2 non ha soluzioni poiché l’espressione a primo
anche quando 5 membro assume soltanto valori positivi
)x¼
l’equazione non ne 2
rffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
possiede 5
oppure ) x ¼  
2
Errato! Corretto

sbagliare il segno 2x 2 þ 3x þ 5 ¼ 0 ) 2x 2 þ 3x þ 5 ¼ 0 )


nell’applicazione pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
3  9 þ 40 3  9 þ 40
della formula ) x1,2 ¼ ) x1,2 ¼
4 4
risolutiva, quando
il coefficiente a oppure
è negativo 2x þ 3x þ 5 ¼ 0 ) 2x 2  3x  5 ¼ 0
2

pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
3  9 þ 40
) x1,2 ¼
4
Errato! Corretto
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi 2
«trovare» soluzioni 3  9  20 x þ 3x þ 5 ¼ 0
anche quando x 2 þ 3x þ 5 ¼ 0 ) x1,2 ¼ )  ¼ 9  20 ¼ 11 < 0
pffiffiffiffiffiffi 2
il discriminante 3  11 l’equazione non ha soluzioni, poiché il suo
è negativo ) x1,2 ¼ discriminante è negativo
2 pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
e l’equazione 3  11
non ne possiede oppure x1,2 ¼
2
Errato! Corretto

applicare la regola x 2 þ 3x þ 5 ¼ 0 x 2 þ 3x þ 5 ¼ 0
di Cartesio senza i coefficienti presentano due permanenze, per cui  ¼ 9  20 ¼ 11 < 0
prima accertarsi l’equazione possiede due soluzioni negative l’equazione non ha soluzioni, poiché il suo
che l’equazione discriminante è negativo, quindi non ha
possieda soluzioni senso parlare di «segno» delle soluzioni
Errato! Corretto

nelle equazioni Nell’equazione kx 2  ðk þ 1Þx þ 2 ¼ 0, Nell’equazione kx 2  ðk þ 1Þx þ 2 ¼ 0,


parametriche, determinare k affinché le soluzioni siano determinare k affinché le soluzioni siano
determinare valori reciproche. reciproche.
del parametro Bisogna imporre che il prodotto delle soluzioni sia Bisogna imporre che il prodotto delle
affinché le soluzioni uguale a 1: soluzioni sia uguale a 1:
delle equazioni c 2 c 2
¼1) ¼ 1, con k 6¼ 0 ¼1) ¼ 1, con k 6¼ 0
soddisfino a k a k
determinate Quindi per k ¼ 2 l’equazione ammette soluzioni Quindi k ¼ 2:
condizioni, senza reciproche. Ma per k ¼ 2 l’equazione di partenza
accertarsi che diventa:
l’equazione 2x 2  3x þ 2 ¼ 0
possieda soluzioni e ha il discriminante negativo.
Quindi non esiste alcun valore di k per cui
l’equazione ammetta soluzioni reciproche.
Errato! Corretto
2
dimenticare il fattore Scomporre in fattori il polinomio 3x þ 5x  2: Scomporre in fattori il polinomio
numerico a nella Le soluzioni dell’equazione 3x 2 þ 5x  2 ¼ 0 3x 2 þ 5x  2.
scomposizione del sono: Le soluzioni dell’equazione 3x 2 þ 5x  2 ¼ 0
trinomio di secondo 2 sono:
5  7
x1,2 ¼ ¼ 1
grado 6 2
5  7
3   x1,2 ¼ ¼ 1
2 1 6
Dunque: 3x þ 5x  2 ¼ ðx þ 2Þ x  3  
3 1
2
Dunque: 3x þ 5x  2 ¼ 3ðx þ 2Þ x 
3
Errato! Corretto

47
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_B.3d 3.5.17 10:30:43 48

Unità 4 Equazioni di secondo grado e parabola


Risolvi in R le seguenti equazioni di secondo grado pure o spurie.
1 x2  1 ¼ 0 x2 þ 4x ¼ 0 x2 þ 2 ¼ 0 [1; 0, 4; impossibile]
pffiffiffi
2 x2  2 ¼ 0 x2  5x ¼ 0 3x2  9x ¼ 0 [ 2; 0,5; 0, 3]
pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi
3 2x2 þ 4 ¼ 0 x2  x 2 ¼ 0 x2  4 ¼ 0 [Impossibile; 0, 2;  2]

Risolvi in R le seguenti equazioni di secondo grado complete.


4 x2  x þ 1 ¼ 0 [Impossibile] 9 x2 þ 3x þ 4 ¼ 0 [Impossibile]
  1 2 3
7 10 x  xþ1¼0 [1, 2]
5 2x2 þ 5x  7 ¼ 0  ,1 2 2
2 pffiffiffi
2
  11 x  7x þ 3 ¼ 0 [Impossibile]
5 pffiffiffi pffiffiffi
6 3x2  2x  5 ¼ 0 1, 12 x2  2 2x þ 1 ¼ 0 [ 2  1]
3
pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi
7 x2  2x  1 ¼ 0 [1  2] 13 x2  2 5x þ 4 ¼ 0 [ 5  1]
 
1 15 3 1
8 x2 þ x  6 ¼ 0 [3, 2] 14 ðx  1Þ2 ¼ ðx  1Þðx þ 1Þ þ  ,
2 8 2 2

Risolvi in R le seguenti equazioni di secondo grado intere.


  " pffiffiffi #
2 1 pffiffiffi
2 51
15 4x  2x ¼ 0 0, 23 x  5x þ 1 ¼ 0
2 2
 
2  
16 4x2 ¼ ðx þ 2Þ2  ,2 2
3 24 9x2 þ 12x þ 4 ¼ 0 
  3
1
17 9x2  1 ¼ 0  1 pffiffiffi
3 25 ðx  1Þ2 ¼ 2x [3  2 2]
2
1 2
18  x ¼3 [Impossibile]
2   26 ð2x þ 1Þ2 ¼ 3 [Impossibile]
1
19 3x2  2x  1 ¼ 0  ,1
3 27 xðx þ 10Þ ¼ 21 [7, 3]
1 2 pffiffiffi 1 2 pffiffiffi
20 x x1¼0 [1  3] 28 x  12 ¼ 0 [2 6]
2   2
5 2 1 3 1 1 4
21 x  x ¼ x2 0, 29 2x þ ðx  2Þ2 ¼  [6, 2]
2 2 2 2 6 3
22 x2  x þ 1 ¼ 0 [Impossibile] 30 ðx  1Þ2 ¼ 100 [9, 11]

Dopo aver verificato che le seguenti equazioni hanno soluzioni reali, determina, senza risolverle, il segno, la
loro somma e il loro prodotto.
 
3
31 2x2  6x þ 3 ¼ 0 Due soluzioni positive; s ¼ 3, p ¼
2
pffiffiffi pffiffiffi
32 x2  2 2x  3 ¼ 0 [Una soluzione positiva e una negativa; s ¼ 2 2, p ¼ 3]
 
5 3
33 10x2 þ 25x þ 6 ¼ 0 Due soluzioni negative; s ¼  , p ¼
2 5
 
1 2 3 1 2
34 x  x ¼0 Una soluzione positiva e una negativa; s ¼ 3, p ¼ 
2 2 3 3

35 Senza risolvere le equazioni, completa la seguente tabella.

Equazione x1 þ x2 x1 x2 x1 x2
x2 þ 3x  18 ¼ 0 :::::::::::::::::::::::::::::: :::::::::::::::::::::::::::::: 6 ::::::::::::::::::::::::::::::

3x2  14x þ 8 ¼ 0 :::::::::::::::::::::::::::::: :::::::::::::::::::::::::::::: :::::::::::::::::::::::::::::: 4


28
x2  xþ3¼0 :::::::::::::::::::::::::::::: :::::::::::::::::::::::::::::: :::::::::::::::::::::::::::::: 5
5

48
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_B.3d 3.5.17 10:30:43 49

Unità 4 Equazioni di secondo grado e parabola


36 Una delle soluzioni dell’equazione ax2 þ 3x þ c ¼ 0 è 3 e la somma delle soluzioni è 2. Determina a e c.
 
3 45
a¼ ,c¼
2 2

37 Una delle soluzioni dell’equazione 2x2 þ bx þ c ¼ 0 è 1 e il prodotto delle soluzioni è 4. Determina b e c.


[b ¼ 10, c ¼ 8]

Stabilisci se i seguenti trinomi sono riducibili in R e, in caso affermativo, scomponili.


   
2 1
38 x2 þ 3x þ 4 [Irriducibile] 42 6x2  x  2 6 x xþ
3 2
39 3x2  2x  1 [ðx  1Þð3x þ 1Þ]
pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi 43 2x2 þ 4x þ 3 [Irriducibile]
40 x2  4x  6 [ðx  2  10Þðx  2 þ 10Þ]
  pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi
1 2 3 1
41 x  xþ1 ðx  1Þðx  2Þ 44 x2  4x  7 [ðx þ 11  2Þðx  11  2Þ]
2 2 2

Traccia i grafici delle seguenti parabole, dopo averne determinato il vertice e i punti d’intersezione con gli
assi cartesiani.
45 y ¼ x2 þ 2x þ 1 y ¼ x2  4x þ 4 y ¼ 2x2  x  1
1
46 y ¼  x2 þ 2x y ¼ 4  x2 y ¼ x2  2x þ 2
2

Risolvi le seguenti equazioni di secondo grado frazionarie.


 
2 1 1 1 1 1 pffiffiffi
47 1þ 2 ¼ 53 þ 2 ¼ [1  7]
x  4x 2ðx  4Þ 2 x2  2x x 4 x
" pffiffiffi #  
1 1 3 5 1 2 2 3
48 þ ¼1 54 2
þ 2 ¼
x1 x 2 x  2x þ 1 x  3x þ 2 2x 2
 
5 3 6 8 1 2
49 þ 2 ¼  ,2 55 þ ¼1 [1, 2]
x2 þ 2x  3 x 1 xþ1 3 x xþ2
   
1 3x þ 4 2 1 2x2 1 1
50 2þ þ ¼ 2  56 ¼ 
x x2 x  2x 5 2x  1 4x  2 2
1 1 1 pffiffiffiffiffiffi 1 1 1 pffiffiffi
51 þ 2 ¼ 2 [3  17] 57 þ 2 ¼ [3  3]
x2  2x x  4x þ 4 x þ 2x x2  2x x  4x þ 4 x
" pffiffiffi # " pffiffiffi #
1 1 1 33 5 x3 1 1  5
52 þ ¼ 58  ¼1
x2  3x 9x 2 3x þ 9 2 x3 1 2x  2 2

Risolvi, e se necessario discuti, le seguenti equazioni rispetto all’incognita x (nelle risposte non è riportata la
discussione che è lasciata a te).
pffiffiffi
59 x2  8x þ 16  k ¼ 0 [4  k] 63 x2 þ x  aða þ 1Þ ¼ 0 [a, a1]
   
kþ1 2
60 ðk  1Þx2  2kx þ k þ 1 ¼ 0 1, 64 aðx  2Þðx þ 2Þ ¼ 2xð1  aÞð1 þ aÞ 2a,
k1 a
pffiffiffiffiffiffi  
61 x2  2x þ 1  3a ¼ 0 [1  3a] 1
65 ð1  mÞx2 þ m2 x ¼ m þ 1 m þ 1,
" pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi # m1
1  1 þ a2  
62 ax2 þ 2x  a ¼ 0 2 pffiffi
a 66 t 2 x2  4tx þ 4  t 3 ¼ 0  t
t

67 Risolvi le seguenti formule rispetto alla variabile indicata a fianco, supponendo che le variabili possano assumere
solo valori positivi.

1. a2 þ b2 þ c2 ¼ d 2 variabile c 2. A ¼ r 2 þ rs variabile r

aþc 1þy
3. d ¼ variabile c 4. x ¼ variabile y
b þ c2 1 þ y2

68 Per quali valori di a l’equazione ða2  1Þx2 þ 2ða þ 1Þx þ 1 ¼ 0 è di secondo grado e ha radici reali? [a > 1 ^ a 6¼ 1]

49
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_B.3d 3.5.17 10:30:43 50

Unità 4 Equazioni di secondo grado e parabola


69 Data l’equazione x2  2x þ k þ 3 ¼ 0, determina per quali valori di k:
a. ha soluzioni reali;
b. ha due soluzioni reali, di cui una l’opposto del reciproco dell’altra;
c. ha due soluzioni reali positive e distinte. [a. k  2; b. k ¼ 4; c. 3 < k < 2]

70 Data l’equazione kx2  2x þ 1 ¼ 0, con k 6¼ 0, determina per quali valori di k:


a. non ha soluzioni reali;
b. le soluzioni sono reali e la loro somma è 1;
c. ha una soluzione positiva e una negativa. [a. k > 1; b. nessun valore di k; c. k < 0]

71 Verifica che l’equazione x2  kx  1 ¼ 0 ha sempre soluzioni reali; poi determina per quali valori di k:
a. la somma delle soluzioni è 10;
pffiffiffi
b. la somma dei quadrati delle soluzioni è 10. [a. k ¼ 10; b. k ¼ 2 2]

72 Considera l’equazione x2  2kx  4 ¼ 0. Giustifica perché tale equazione ammette sempre soluzioni reali, per ogni
valore di k. Determina poi k in modo che:
a. le due soluzioni abbiano come somma 3;
b. le due soluzioni siano opposte;  
3
c. le due soluzioni abbiano come prodotto 3. a. k ¼ ; b. k ¼ 0; c. impossibile
2

73 Considera l’equazione kx2  2kx þ k þ 2 ¼ 0, con k 6¼ 0. Determina k in modo che:


a. l’equazione abbia due soluzioni reali distinte;
b. una delle due soluzioni sia 0;
c. le due soluzioni siano reali e abbiano somma 3;
d. le due soluzioni siano reali e una sia l’antireciproco dell’altra;
e. le due soluzioni siano reali e la loro somma sia uguale al loro prodotto.
[a. k < 0; b. k ¼ 2; c. impossibile; d. k ¼ 1; e. impossibile]
pffiffiffi pffiffiffi
74 Determina un numero reale che, sommato al suo reciproco, dà come risultato 4. [2  3 _ 2 þ 3]


13 3 2
75 Determina un numero reale che, sommato al suo reciproco, dà come risultato . _
6 2 3
pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi
76 La somma di un numero reale e del suo reciproco è 2 2. Qual è il numero? [ 2  1 _ 2 þ 1]
 
1 1
77 La somma tra la metà del quadrato di un numero e un quarto del numero stesso è . Qual è il numero? 1 _
4 2
5
78 La differenza tra il doppio del quadrato di un numero negativo e la metà del numero stesso è . Qual è il numero?
9  
5

12
..
.. Problemi e modelli
..
.. 79 In base alle leggi della fisica, una palla, lanciata verticalmente verso l’alto da una altezza h0 ¼ 2 m, con una velo-
..
.. cità iniziale v0 ¼ 20 m/s, dopo t secondi si trova a un’altezza h dal suolo espressa, in metri, dalla formula:
.. h ¼ 2 þ 20t  4,9t 2 . Dopo quanto tempo la palla cade a terra? [Dopo circa 4,18 secondi]
..
.. 1 2
.. 80 È noto dalla geometria che un poligono avente n lati ha esattamente ðn  3nÞ diagonali. Se un poligono ha 20
2
.. diagonali, quanti sono i suoi lati? [8]
..
..
.. 81 A New York 16 pacchetti di gomma da masticare costano tanti dollari quanti sono i pacchetti che si riescono a com-
.. prare con 1 dollaro. Quanti centesimi costa 1 pacchetto? (1 dollaro ¼ 100 centesimi) [25 centesimi]
..
.. In un triangolo isoscele di altezza 4 cm la somma delle aree dei quadrati costruiti sui lati è 86 cm2 . Qual è il perime-
.. 82
.. tro del triangolo? [16 cm]
..
..
.. 83 In un triangolo rettangolo l’altezza relativa all’ipotenusa è lunga 6 cm e l’ipotenusa è lunga 13 cm. Determina il pe-
pffiffiffiffiffiffi
.. rimetro del triangolo. [(13 þ 5 13 ) cm]
..
.. Determina le lunghezze dei lati di un rettangolo, avente perimetro uguale a 30 cm e area uguale a 50 cm2 .
.. 84
.. [10 cm, 5 cm]
..
..
. 85 In un triangolo rettangolo i lati misurano x, x þ 2 e x þ 4. Quali sono le misure dei lati del triangolo? [6, 8, 10]

50
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_B.3d 22.6.17 11:44:40 51

Unità 4 Equazioni di secondo grado e parabola


.. 2
.. 86 In un rettangolo un lato è dell’altro. Aumentando di 1 cm la lunghezza di ciascun lato, si ottiene un rettangolo
.. 3
.. di area 70 cm2 . Determina le lunghezze dei lati del rettangolo originario. [9 cm, 6 cm]
..
..
.. 87 In riferimento alla figura, determina x in modo che l’area della figura colorata in giallo misuri 15a2 .
..
.. x x
..
..
.. x x
..
..
..
.. 4a
.. 10a
..
.. x x  
.. 1
a
.. x x 2
..
..
.. 88 Il lato del quadrato ABCD misura l. Determina la misura x dei quattro segmenti congruenti AP, QC, RD e DS, in mo-
..
.. do che l’area dell’esagono APQCRS sia un terzo dell’area del quadrato.
..
.. DxR C
.. x x
.. S Q
..
..
.. l
..
..
..
.. " pffiffiffiffiffiffi #
.. A xP B ð3 þ 15Þl
..
.. l 6
..
.. 89 Carla investe una somma di 8000 euro al tasso t%. Dopo un anno la banca le propone di reinvestire tutto il capita-
..
.. 6
le, ossia somma iniziale e interessi maturati, a un nuovo tasso che è di quello precedente.
.. 5
..
.. Se dopo un altro anno possiede 8446 euro, qual era il tasso di interesse iniziale? [2,5%]
..
.. 90 Un giardiniere ha acquistato una rete di recinzione spendendo 39,6 euro. Se il negoziante gli avesse praticato uno
.. sconto di 0,2 euro al metro, egli avrebbe potuto acquistare 8 m di rete in più. Quanti metri di rete ha acquistato il
..
.. giardiniere? [36 m]
..
.. 91 Dal balcone del suo stabile a 12 m di altezza Carlo fa diverse prove di lancio di una pallina da tennis verso l’alto
..
.. con una velocità iniziale k, per determinare dopo quanti secondi tocca terra. Quale formula dovrà utilizzare per mi-
.. surare questi tempi?
..
.. 
.. Ricorda: ponendo l’origine a terra e il semiasse positivo orientato verso l’alto, la legge del moto uniformemente ac-
.. 1
.. celerato è sðtÞ ¼  gt 2 þ v0 t þ s0 , con g accelerazione di gravità, g ’ 9,8m=s2 , v0 velocità iniziale e s0 posizione ini-
..  2 " pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi #
..
.. ziale.

k þ k2 þ 235; 2
. 9; 8

51
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_B.3d 3.5.17 10:30:43 52

Unità Equazioni di grado superiore al secondo


5 A Ripasso
Equazioni binomie, cioè del tipo ax n þ b ¼ 0, con a 6¼ 0 e b 6¼ 0
Tema B - Equazioni, disequazioni e sistemi non lineari

Per risolvere un’equazione binomia, bisogna anzitutto porla nella forma:


b
xn ¼ 
a
Se n è dispari, l’equazione ammette sempre Se n è pari, ci sono due possibilità:
un’unica soluzione: b
rffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi  se  < 0, l’equazione è impossibile;
b a
x¼ 
a b
 se  > 0 l’equazione presenta due soluzioni reali opposte:
a
rffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi rffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
b b
x¼  e x¼ 
a a

Esempio Esempi
3 3
pffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi
x þ 2 ¼ 0 ) x ¼ 2 ) x ¼ 2 ¼  2  x 4 þ 2 ¼ 0 ) x 4 ¼  2 ) impossibile, perché  2 < 0
rffiffiffiffiffi
1 1
 2x 4  1 ¼ 0 ) x 4 ¼ )x¼
2 2

Equazioni trinomie, cioè del tipo ax 2n þ bx n þ c ¼ 0, con a 6¼ 0, b 6¼ 0, c 6¼ 0


Le equazioni trinomie si risolvono ricorrendo a un’incognita ausiliaria, ponendo x n ¼ t. Si ottiene cosı̀ l’equazione di
secondo grado:
at 2 þ bt þ c ¼ 0 [*]

Se la [*] non ha soluzioni reali, anche Se la [*] ha soluzioni reali, dette t1 e t2 le due soluzioni (eventualmente
l’equazione originaria non ha soluzioni in R. t1 ¼ t2 se  ¼ 0), le soluzioni dell’equazione trinomia sono le soluzioni
delle due equazioni:
x n ¼ t1 e x n ¼ t2

Esempio Esempio
Risolviamo l’equazione x 10  2x 5 þ 3 ¼ 0. Risolviamo l’equazione x 4  6x 2 þ 5 ¼ 0.
Ponendo x 5 ¼ t, otteniamo l’equazione: Ponendo x 2 ¼ t, otteniamo l’equazione t 2  6t þ 5 ¼ 0, che ammette
le due soluzioni:
t 2  2t þ 3 ¼ 0
t1 ¼ 1 e t2 ¼ 5
Poiché  ¼  8 < 0, questa equazione non
ha soluzioni reali. Quindi l’equazione data è Avendo posto x 2 ¼ t, le soluzioni dell’equazione di partenza sono
impossibile. le soluzioni delle due equazioni:
pffiffiffi
x2 ¼ 1 e x2 ¼ 5 cioè: x ¼  1 e x ¼  5

Domande Risposte
Se PðxÞ ¼ 0 è un’equazione (né binomia né trinomia) Cercare di scomporre il polinomio PðxÞ in fattori di grado
in cui PðxÞ è un polinomio di grado superiore al secondo, inferiore di cui sappiamo determinare gli zeri.
qual è l’unica strategia che abbiamo a disposizione per
tentare di risolvere l’equazione?
In quali casi la strategia della scomposizione è Quando il polinomio PðxÞ è facilmente scomponibile
effettivamente praticabile? mediante opportuni raccoglimenti, oppure quando si riesce
a determinare preliminarmente qualche zero razionale del
polinomio PðxÞ, in modo da poter poi scomporre PðxÞ,
applicando la regola di Ruffini.
Se PðxÞ ¼ an x n þ an1 x n1 þ ::: þ a0 è un polinomio p
Fra tutti i possibili rapporti , dove:
a coefficienti interi, dove sono da ricercare gli eventuali q
zeri razionali di PðxÞ?
 p è un numero intero divisore di a0 ;
 q è un numero intero divisore di an .

52
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_B.3d 3.5.17 10:30:43 53

Unità
5 B Esercizi guidati
Completa la risoluzione delle seguenti
rffiffiffiffiffi equazioni.
1 1
1 4x4  1 ¼ 0 ) x4 ¼ )x¼ ¼ ::::::::: 2 3x4 þ 1 ¼ 0 ) 3x4 ¼ 1 ) impossibile perché ::::::::::
4 4

3 2x3 þ 2x þ x2 þ 1 ¼ 0 ) 2xð:::::::::::::::Þ þ x2 þ 1 ¼ 0 ) ðx2 þ 1Þð2x þ :::::Þ ¼ 0 ) x2 þ 1 ¼ ::::: _ 2x þ ::::: ¼ ::::: ) x ¼ :::::

4 x4  5x2 þ 6 ¼ 0 ) t 2  5t þ 6 ¼ 0 ) t ¼ ::::: _ t ¼ ::::: ) x2 ¼ ::::: _ x2 ¼ ::::: ) x ¼ ::::: _ x ¼ :::::


ponendo x ¼ t ricorda che t ¼ x

5 Completa la seguente tabella, in cui vieni guidato a risolvere l’equazione 2x3  3x þ 1 ¼ 0.

1o passo Poni, per comodità, PðxÞ ¼ 2x3  3x þ 1. Elenca tutti i divisori interi p del termine noto del
polinomio (che è 1) e tutti i divisori interi q del coefficiente del termine di grado massimo
Ricerca almeno uno
del polinomio (che è 2).
zero razionale del
polinomio al p: 1 Divisori interi di 1 q: 1, 2 Divisori interi di 2
primo membro
p 1
Ora forma tutti i possibili rapporti :  1, 
q 2
Se PðxÞ ha qualche zero razionale, esso sarà da cercare in questo elenco, che prevede quattro
possibilità.
Prova per tentativi se qualcuno di questi numeri è uno zero:
Pð1Þ ¼ 2ð1Þ3  3ð1Þ þ 1 ¼ 2 ) x ¼ 1 non è uno zero di PðxÞ
Pð1Þ ¼ 2ð1Þ3  3ð1Þ þ 1 ¼ ::::: ) x ¼ 1 è uno zero di PðxÞ
Hai trovato uno zero di PðxÞ: puoi fermarti nella ricerca.

2o passo Poiché 1 è uno zero di PðxÞ, PðxÞ sarà divisibile per x  1. Effettuando tale divisione
mediante la regola di Ruffini ottieni lo schema seguente:
Scomponi PðxÞ
2 ::::: 3 1
Il quoziente della divisione di
1 ::::: ::::: :::::
PðxÞ per x  1 è QðxÞ ¼ 2x2 þ 2x  1, quindi:
2 2 1 0 PðxÞ ¼ ðx  1Þð2x2 þ 2x  1Þ [*]

3o passo 2x3  3x þ 1 ¼ 0
Risolvi l’equazione ðx  1Þð2x2 þ 2x  1Þ ¼ 0 Per la [*]
scomposta x  1 ¼ 0 _ 2x2 þ 2x 1¼0
pffiffiffiffiffi Legge di annullamento del prodotto
:::::  :::::
x ¼ ::::: _ x ¼ Risolvendo le due equazioni
:::::

..
.. Problemi e modelli
..
.. 6 Completa la risoluzione del seguente problema.
..
.. Luigi costruisce una torre di cubi, del tipo di quella in figura. Se ha usato 165 cubetti, quanti piani ha la torre?
..
..
.. Soluzione
..
.. La formula che fornisce la somma
 dei quadrati dei primi n
.. n 4n2  1
.. numeri naturali è s ¼ .
.. 3
..
.. In tal caso bisogna porre s ¼ :::::::::: .
.. Risolvi l’equazione in n che cosı̀ ottieni:
..
.. nð4n2  1Þ
.. ¼ :::::::::: ) 4n3  n  :::::::::: ¼ 0 ) ðn  ::::::::::Þð:::::::::::::::Þ ¼ 0
.. 3
. ½n ¼ 5

53
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_B.3d 3.5.17 10:30:43 54

Unità
5 C Esercizi da svolgere
FOCUS SUGLI ERRORI
Errori più comuni Esempi di errore Esempi corretti
6
pffiffiffiffiffiffi
nelle equazioni binomie x þ 10 ¼ 0 ) x ¼  10 x 6 þ 10 ¼ 0
di grado pari «trovare» pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi non ha soluzioni poichè l’espressione a primo
oppure x ¼  10
soluzioni anche quando membro assume soltanto valori positivi
Errato!
l’equazione non ne Corretto
possiede
nella procedura per x 10 þ 2x 5  3 ¼ 0 x 10 þ 2x 5  3 ¼ 0
risolvere un’equazione Poniamo x 5 ¼ t. Poniamo x 5 ¼ t.
trinomia, dimenticare, t 2 þ 2t  3 ¼ 0 ) t ¼ 3 _ t ¼ 1 t 2 þ 2t  3 ¼ 0 ) t ¼ 3 _ t p
¼ ffiffiffi1 )
dopo aver operato la Errato! ) x 5 ¼ 3 _ x 5 ¼ 1 ) x ¼  3 _ x ¼ 1
sostituzione x n ¼ t, di Corretto
tornare alla variabile x

Risolvi in R le seguenti equazioni binomie.


 
pffiffiffi 1
1 x4  2 ¼ 0 x4 þ 4 ¼ 0 8x3  1 ¼ 0  2; impossibile;
2
pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi
2 x3 þ 1 ¼ 0 x8  4 ¼ 0 x3  2 2 ¼ 0 [1;  2; 2]
pffiffiffi pffiffiffi
3 x6  6 ¼ 0 x6 þ 6 ¼ 0 x4  4 ¼ 0 [ 6; impossibile;  2]
 
pffiffiffi pffiffiffi 1
4 x5 þ 32 ¼ 0 16x4  1 ¼ 0 x4 ¼ 2 3 2;  ; impossibile
2

Risolvi in R le seguenti equazioni trinomie.


pffiffiffi pffiffiffi
5 x4  3x2 þ 2 ¼ 0 x4  6x2 þ 8 ¼ 0 [1,  2; 2,  2]
" pffiffiffi #
2
6 2x4  3x2 þ 1 ¼ 0 x4  x2  12 ¼ 0 1,  ; 2
2
pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi
7 x6 þ x3  6 ¼ 0 x8  10x4 þ 9 ¼ 0 [ 3, 2; 1,  3]
pffiffiffi pffiffiffiffiffiffi
8 x6  10x3 þ 9 ¼ 0 x10  20x5 þ 100 ¼ 0 [1, 9; 10]
" pffiffiffiffiffiffi #
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
pffiffiffiffi 15
9 x4  2x2  1 ¼ 0 3x4  2x2  5 ¼ 0  1 þ 2; 
3
pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi
10 x12 þ 5x6 þ 1 ¼ 0 x6  4 3x3 þ 9 ¼ 0 [Impossibile; 3, 3]

Risolvi in R le seguenti equazioni, dopo averle scomposte mediante opportuni raccoglimenti.


pffiffiffi
11 x5 þ x3  2x2  2 ¼ 0 [ 2 14 x5  9x3  x2 þ 9 ¼ 0 [3, 1]
pffiffiffi pffiffiffi
12 x4 þ x3  x  1 ¼ 0 [1] 15 ðx2  1Þ2 ¼ 4x2 [1  2, 1  2]
   
pffiffiffi 2 pffiffiffi 2
13 3x3 þ 2x2  6x  4 ¼ 0  2,  16 3x4 þ 2x3  9x2  6x ¼ 0 0,  3, 
3 3

Risolvi in R le seguenti equazioni, dopo aver individuato almeno uno zero razionale.
 
pffiffiffi 1
17 2x4 þ x3  5x2  2x þ 2 ¼ 0  2, 1,
2
18 x4  x3  2x  4 ¼ 0 [1, 2]
 
1 pffiffiffi
19 3x3  5x2  5x  1 ¼ 0  , 1 2
3

54
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_B.3d 3.5.17 10:30:43 55

Unità 5 Equazioni di grado superiore al secondo


Risolvi in R le seguenti equazioni di vario tipo.
pffiffiffi
20 x4  x2  6 ¼ 0 [ 3] 29 5x3 þ 5000 ¼ 0 [10]
4 2 5 3 2
pffiffiffi pffiffiffi
21 x þ 5x þ 6 ¼ 0 [Impossibile] 30 x  2x þ 3x  6 ¼ 0 [ 3,  2]
3
pffiffiffi " pffiffiffi #
22 3x þ 6 ¼ 0 [ 2] 1 5
pffiffiffi 31 x3  2x  1 ¼ 0 1,
23 x6 þ 3x3 þ 2 ¼ 0 [ 2, 1]   2
x1 3
24 ðx  4Þ3 ¼ 27 [1] 32 ¼ 125 [9]
2
25
2
ðx2  1Þ ¼ ðx þ 1Þ 2
[1, 0, 2] x 5
" pffiffiffi # 33  1 ¼ 32 [6]
2 1 2 " pffiffiffi #
26 4x3 þ 2x2  2x  1 ¼ 0  , 2 3 6
2 2 34 pffiffiffi pffiffiffi þ ¼ 2 2, 
pffiffiffiffiffiffi ðx  2Þðx þ 2Þ ðx  1Þðx þ 1Þ 2
2
27 ðx2  1Þ ¼ 100 [ 11] pffiffiffi
pffiffiffi 3 1
35  2 ¼1 [1, 1  2]
28 x4  6x2  7 ¼ 0 [ 7] 3 2
x  x  4x þ 4 x þx2

Scomponi in fattori irriducibili nell’insieme dei polinomi a coefficienti reali.


pffiffiffi pffiffiffi
36 x3  2x [xðx  2Þðx þ 2Þ]
pffiffiffi pffiffiffi
37 x4  4x2 þ 3 [ðx þ 1Þðx  1Þðx þ 3Þðx  3Þ]
   
9 2 1 pffiffiffi pffiffiffi 1 1
38 m4  m þ ðm þ 2Þðm  2Þ m þ m
4 2 2 2
39 81y 3  24 [3ð3y  2Þð9y 2 þ 6y þ 4Þ]

40 Completa l’equazione 2x4 þ ::::::::::::::: ¼ 5 in modo che non abbia soluzioni reali (il completamento non è unico).
pffiffiffi
41 Completa l’equazione x4 ¼ :::::::::::::::  2 2 in modo che abbia esattamente due soluzioni reali (il completamento
non è unico).

42 Completa l’equazione 2x14 þ 7x þ :::::::::: ¼ 0 in modo che risulti trinomia (il completamento non è unico).

43 Siano a, b e c tre numeri reali tali che a > 0, b < 0, c > 0 e b2  4ac > 0. Rispondi alle seguenti domande:
a. Quante soluzioni reali ammette l’equazione ax2 þ bx þ c ¼ 0? Qual è il loro segno?
b. Quante soluzioni reali ammette l’equazione ax4 þ bx2 þ c ¼ 0? Qual è il loro segno?
c. Quante soluzioni reali ammette l’equazione ax6 þ bx3 þ c ¼ 0? Qual è il loro segno?
44 Risolvi un esercizio analogo al precedente, nell’ipotesi che sia a > 0, b > 0, c > 0 e b2  4ac > 0.
..
.. Problemi e modelli
..
.. 45 Quella riportata a lato è la mappa di un appartamento che ha la cuba-
.. tura di 202,5 m3 . 1a
.. 2
..
.. Sapendo che l’altezza in metri è a, determina la superficie di ogni locale.
.. 1 1a
.. 2
.. 2a
.. 1a
.. 7 2 5
..
.. 1a
.. 2
.. 6
..
..
..
.. a 2 2a 4
.. 3 3
..
.. ½1 ! 24 m2 ; 2 ! 9 m ; 3 ! 4 m2 ;
.. 4 ! 9 m ; 5 ! 13,5 m2 ; 6 ! 5 m2 ; 7 ! 3 m2 
2
.. a a
.. 2
..
.. Il principio di Archimede afferma che un corpo immerso in un liquido riceve una spinta verso l’alto di intensità
.. uguale al peso del volume di liquido spostato.
..
.. Qual
 è la misura del raggio di una sfera di sughero ðps ¼ 0,216 g=cm3 Þ che, immersa in acqua, affonda per 3 cm?
..
.. Suggerimento: ricorda che se il raggio della sfera è r e l’altezza è h, il volume del segmento sferico a una base è dato
..  
.. da Vsegmento sferico ¼ h2 r 
h
½4r 3  125r þ 125 ¼ 0 ! r ¼ 5 cm
.. 3
:

55
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_B.3d 3.5.17 10:30:43 56

Unità Disequazioni di secondo grado e di grado superiore


6 A Ripasso
Disequazioni di secondo grado in cui a > 0
Tema B - Equazioni, disequazioni e sistemi non lineari

Interpretazione grafica Soluzioni delle disequazioni


Discri- Parabola ax 2 þ bx þ c > 0 ax 2 þ bx þ c  0 ax 2 þ bx þ c < 0 ax 2 þ bx þ c  0
minante corrispondente
>0 y x < x1 _ x > x2 x  x1 _ x  x2 x1 < x < x2 x1  x  x2

+ x O x
– x

¼0 y 8 x 2 R  fx1 g 8x 2 R Nessun x ¼ x1


valore di x

+ V
– O x =x x

<0 y 8x 2 R 8x 2 R Nessun Nessun


valore di x valore di x

+ V
– O x

ATTENZIONE
Se a < 0, puoi ricondurti al caso in cui a > 0 cambiando i segni e il verso della disequazione. Alternativamente, puoi
continuare a «leggere» le soluzioni delle disequazioni di secondo grado sui grafici delle parabole corrispondenti: il
metodo di lettura è del tutto analogo, ma gli insiemi delle soluzioni che si deducono dai grafici sono diversi perché le
parabole hanno la concavità rivolta verso il basso.

Disequazioni di grado superiore al secondo


scomporre il polinomio A(x) in fattori dedurre, in base alla regola dei segni,
Schema risolutivo di una di primo e secondo grado, o di grado il segno di A(x) in ciascun intervallo
disequazione riconducibile superiore di cui si sa studiare il segno che si è venuto a determinare
a una delle forme seguenti:
A(x) > 0, A(x) ≥ 0,
A(x) < 0, A(x) ≤ 0 studiare il segno di ciascun fattore dedurre, dalla tabella, l’insieme delle
soluzioni della disequazione
dove A(x) è un polinomio di
grado superiore al secondo costruire la tabella riassuntiva, in cui
si riporta il segno di ciascun fattore

Sistemi di disequazioni di grado superiore al secondo


Schema risolutivo determinare l’intersezione degli
di un sistema risolvere ciascuna insiemi delle soluzioni delle
disequazione del sistema singole disequazioni del sistema
di disequazioni

56
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_B.3d 3.5.17 10:30:43 57

Unità
6 B Esercizi guidati
1 Completa la seguente tabella sulla base dell’esempio svolto.
1 2
Equazione parabola y ¼ x 2  6x þ 5 y¼ x  2x y ¼ 2x 2  8x
2
Grafico della parabola
y y y

O x O x O x

Per quali valori di x 1<x<5


risulta y < 0?
Per quali valori di x x<1_x>5
risulta y > 0?

2 Completa la seguente tabella sulla base dell’esempio svolto.

Disequazione Grafico della parabola Soluzioni della disequazione


corrispondente

x2  2x > 0 y = x – 2x x<0 _ x>2

O x

1  x2 > 0 O x .............................................

x2  2  0 O x .............................................

57
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_B.3d 3.5.17 10:30:43 58

Unità 6 Disequazioni di secondo grado e di grado superiore


3 Completa la seguente tabella, dove vieni guidato a risolvere una disequazione frazionaria.

Passi del procedimento 2 1 1


Risolvi la disequazione:  2 
x x x x1
2 1 1
Riconduci la disequazione   0 Scomponendo i denominatori e portando
x xðx  1Þ x1 tutti i termini al primo membro
AðxÞ
alla forma 0
BðxÞ
2ð::::::::::Þ  1  x
0 Calcoli
xðx  1Þ
x  :::::
0 Calcoli
xðx  1Þ

Studia il segno di ciascun 1 fattore: x  :::::::::: > 0 ) x > ::::::::::


fattore, andando a cercare 2 fattore: x>0 ) x>0
quando è positivo 3 fattore: x  1 > 0 ) x > ::::::::::
Costruisci la tabella riassuntiva
0 1 3
dei segni dei tre fattori
segno di (x – 3) − … − 0 … x
segno di x … 0 + … +
segno di (x – 1) − … 0 + …
x –3 … E …
segno di + E 0 +
x(x –1)

Nella tabella si è usato uno zero come simbolo per indicare l’annullarsi di un
fattore o della frazione e il simbolo 6 9 per indicare i valori di x in
corrispondenza dei quali la frazione non è definita.
x3
Concludi La disequazione data è soddisfatta quando la frazione è negativa o
xðx  1Þ
nulla. Dalla tabella si vede che ciò accade per: x < :::::::::: _ ::::::::::

4 Completa la seguente tabella in cui vieni guidato a risolvere una disequazione di grado superiore al secondo.
pffiffiffi
Passi del procedimento Risolvi la disequazione: ðx 5  xÞðx 2  2 2x þ 1Þ  0
pffiffiffi
Scomponi il primo membro xð:::::::::::::Þðx2  2 2x þ 1Þ  0 Raccogli x
in fattori di primo o secondo pffiffiffi
xðx2  1Þð:::::::::::::Þðx2  2 2x þ 1Þ  0 Scomponi la differenza di quadrati
grado
Studia il segno di ciascun x>0 ) x>0
fattore, andando a cercare 2
x 1>0 ) x < :::::::::: _ x > ::::::::::
quando è positivo
>0
:::::::::: ) per ogni ::::::::::
2
pffiffiffi pffiffiffi
x  2 2x þ 1 > 0 ) x < 2  1 _ x > :::::::::::::::
Costruisci la tabella riassuntiva … 0 … … …
del segno dei quattro fattori
segno di x − − 0 + + + + x
segno di x – 1 + 0 − … … 0 + …
segno di x + 1 + + + + + +
segno di x –2 2x +1 + … + … − …
( )(
segno di x x –1 x +1 x –2 2x +1 )( ) … 0 … 0 … 0 … 0 … 0 …

pffiffiffi
Concludi La disequazione data è soddisfatta quando il polinomio xðx4  1Þðx2  2 2x þ 1Þ
è negativo o nullo. Dalla tabella si vede che ciò accade per:

x  :::::::::: _ ::::::::::  x  ::::::::::::::: _ :::::::::::::::

58
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_B.3d 3.5.17 10:30:43 59

Unità 6 Disequazioni di secondo grado e di grado superiore


5 Completa la seguente tabella in cui vieni guidato a risolvere un sistema di disequazioni.

Passi del procedimento Risolvi il sistema: x2  1  0


x2 þ x  6  0
Risolvi le singole disequazioni La prima disequazione del sistema è soddisfatta negli intervalli ......................... alle
del sistema soluzioni dell’equazione x2  1 ¼ 0, cioè per i valori di x tali che:
x  1 _ x  ::::::::::::::: S1

La seconda disequazione del sistema è soddisfatta nell’intervallo interno alle


soluzioni dell’equazione x2 þ x  6 ¼ 0, cioè per:
:::::::::::::::  x  ::::::::::::::: S2
Rappresenta gli insiemi … −1 … …
delle soluzioni delle disequazioni x
risolte al passo precedente
S
(S1 e S2 ) e deduci qual è la loro
intersezione (S) S completa tu

S completa tu

Concludi Il sistema è soddisfatto per:


::::::::::  x  1 _ ::::::::::  x  ::::::::::

..
.. Problemi e modelli
..
.. 6 Completa la risoluzione del seguente problema.
..
.. Luca ha un terreno rettangolare ABCD avente dimensioni 160 m 120 m, rappresentato in figura. Il vicino gliene
..
.. ha chiesta una striscia BCRP, di larghezza x (in metri) da concordare, in cambio della striscia AQSP, anch’essa larga
.. x in metri. Poiché Luca vuole che la striscia che riceve abbia area maggiore di quella che cede, tra quali valori in me-
..
.. tri può variare x, considerando che il vicino desidera che la sua striscia sia larga almeno 30 m?
..
.. Soluzione
..
.. L’area della striscia BCRP è uguale a: PB  BC ¼ ::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
..
.. L’area della striscia AQSP è uguale a: AP  PS ¼ ::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
..
..
.. Se l’area della striscia :::::::::::::::::::: deve essere maggiore dell’area della striscia :::::::::::::::::::: , la disequazione che formalizza
.. il problema è la seguente:
..
..
.. x  x2 > :::::::::: x ! x2  :::::::::: x :::::::::: 0
::::::::::
.. Le soluzioni della precedente disequazione sono pertanto le seguenti: 0 :::::::::: x ::::::::::
..
.. Tenuto conto della condizione posta dal vicino, la larghezza x delle due strisce può assumere i seguenti valori:
..
.. ::::::::::  x < ::::::::::
..
..
..
..
..
.. 160 m
.. D R
.. C
..
..
..
..
.. 120 m
..
..
..
.. A P
B
.. x
.. x
..
.. Q S
.. ½30  x < 40

59
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_B.3d 3.5.17 10:30:44 60

Unità
6 C Esercizi da svolgere
FOCUS SUGLI ERRORI
Errori più Esempi di errore Esempi corretti
comuni
non riconoscere 1. x 2  1 > 0 ! 1 < x < 1 1. x 2  1 > 0 ! impossibile, poiché la quantità a
rffiffiffiffiffiffiffiffi
disequazioni 15 primo membro assume solo valori negativi
4
impossibili o 2. 2x þ 15  0 ! x   2. 2x 4 þ 15  0 ! sempre verificata, poiché la
2
sempre verificate Errato! quantità a primo membro assume solo valori positivi
Corretto

non cambiare il x 2  10 ! x 2 10 ! impossibile x 2  10 ! x 2  10 ! sempre verificata


verso della Errato! Corretto
disuguaglianza
quando si
dividono entrambi
i membri per un
numero negativo
non accorgersi del 2x 2 þ 3x þ 5 > 0 2x 2 þ 3x þ 5 > 0 ! 2x 2  3x  5 < 0
coefficiente a Le soluzioni dell’equazione associata sono: Le soluzioni dell’equazione associata sono:
negativo x ¼ 2 _ x ¼ 5 x ¼ 2 _ x ¼ 5
La disequazione ha soluzioni: La disequazione ha soluzioni:
x < 2 _ x > 5 Errato! 2 < x < 5
Oppure:
2x 2 þ 3x þ 5 > 0
Le soluzioni dell’equazione associata sono:
x ¼ 2 _ x ¼ 5
Poiché a < 0, la disequazione ha soluzioni:
2 < x < 5 Corretto
2 2 2
eliminare i comuni x xþ2 x xþ2 x x2
> ! x2 > x þ 2 > 2 ! >0
denominatori x2  1 x2  1 x2  1 x 1 x2  1
Errato!
senza studiarne in seguito si studia il segno di ciascun fattore
il segno Corretto

Risolvi le seguenti disequazioni di secondo grado.


1 x2  3x  4 > 0 [x < 1 _ x > 4] 13 ðx þ 4Þ2  9 [x  7 _ x  1]

2 x2 þ 5x  0 [0  x  5] 14 6x  3x2  0 [x  0 _ x  2]
2
pffiffiffi pffiffiffi
3 x2  9 < 0 [3 < x < 3 ] 15 5x >0 [ 5 < x < 5]
 
4 x2 þ 5x  4  0 [x  1 _ x  4] 1
16 ð2x  1Þ2  0 x¼
2
5 x2  x þ 1 < 0 [Impossibile] " pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi #
  1 2 1 1  19 1 þ 19
1 17  x þ xþ1>0 <x<
6 9x2  6x þ 1  0 x¼ 2 3 3 3
3
18 ð3x  5Þ2 > 10 [8 x 2 R]
7 x2  2x þ 3 > 0 [8 x 2 R]
 
1 19 x2  3x  0 [x  0 _ x  3]
8 2x2  x  1  0 x _x1
2
1 2 pffiffiffi pffiffiffi 20 ðx  1Þ2  0 [x ¼ 1]
9  x þ 3x  1  0 [3  7  x  3 þ 7]  
2 
 1
1 21 2x2  x  1 < 0  <x<1
10 9x2  6x þ 1 > 0 8x 2 R  2
3
11 x2  1 < 0 [1 < x < 1] 22 x2 þ 5x < 0 [x < 0 _ x > 5]
 
1
12 2x2  x  1 < 0  <x<1
2

60
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_B.3d 3.5.17 10:30:44 61

Unità 6 Disequazioni di secondo grado e di grado superiore


Risolvi le seguenti disequazioni frazionarie.
2x pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi
23 0 [x < 1  10 < 0  x < 10  1]
x2 þ 2x  9
5x
24 <0 [2 < x < 2 _ x > 5]
x2  4
x2  4
25 >0 [2 < x < 0 _ x > 2]
x
x2  4x
26 <0 [0 < x < 3 _ x > 4]
3x
x2  4x  5
27 <0 [ 1 < x < 3 _ x > 5]
3x
x2  3x þ 5
28 >0 [x < 2 _ x > 2]
x2  4
xþ1
29 <0 [1 < x < 0 _ x > 2]
2x  x2

x2 þ 3x  5
30 >0 [x < 0 _ x > 8 ]
8x  x2
x
31 0 [1 < x  0 _ x > 1]
x2  1

x2  4
32 0 [5 < x  2 _ x  2]
xþ5

x2 þ x
33 0 [x < 3 _ 1  x  0 _ x > 3]
x2  9
 
2x2  x  1 1
34 0  x<0_1x<6
x2  6x 2
 
1 1 1
35 > 4x x< _0<x<
x 2 2

1
36 4x [x < 2 _ x ¼ 3]
x2
 
1 1 4 1
37 þ  0<x _2<x3
x x2 3 2
 
1 1 3 8
38   x < 1 _ x 
2 3x þ 3 2x þ 2 3

1 1 1
39   [x < 1 _ 0  x < 1 _ x  3]
2 xþ1 2x  2
 
1 1 1 6
40 þ  x<0_1<x
x 3x  3 2x  2 5
 
1 2 3 3
41  2 > 2 1 < x < 0 _ < x < 1
x2  x x þx x 1 4

Risolvi le seguenti disequazioni di grado superiore al secondo.


42 x3  x2  0 [x ¼ 0 _ x  1]

43 x3 þ x2  2x  0 [2  x  0 _ x  1]

44 x3  4x  0 [x  2 _ 0  x  2]

45 ðx  1Þ2 ðx þ 1Þ  ðx  2Þðx þ 1Þ  x þ 1 [x  1 _ 1  x  2]

46 ð8  x3 Þðx4  81Þ3 > 0 [x < 3 _ 2 < x < 3]


61
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_B.3d 3.5.17 10:30:44 62

Unità 7 Sistemi non lineari


Risolvi i seguenti sistemi di disequazioni.
8 2

< x  3x þ 2  0
5x  x2  0
47 [0  x < 3] 53 [x < 0]
3x>0 :x þ 1 < 0
x
(
x2  x þ 1 < 0 8
48 [Impossibile] > x
5  x2  0 < 0
54 x2  6x þ 5 [1 < x < 5 _ x ¼ 0]
>
:
8 x  0
< 5 >1 pffiffiffi
49 x [0 < x  2] 8
: 2 > 1
x  2 < >2
55 x3 [Impossibile]
8 >
:
< x2  ðx  2Þ2 pffiffiffi 9  x2  0
50 [1  x < 1 þ 7]
: ðx þ 1Þðx  2Þ < x þ 4
(
x2  15  0 pffiffiffiffiffiffi
( 56 [1 < x  15]
2 pffiffiffi
x  3x  4  0 2
x þ 3x  4 > 0
51 [ 6 < x  1]
6 > x2
8 2
8
< x < x þ 5x þ 10 > 0
>
0
52 x2  1 [1 < x  0 _ 1 < x < 2] 57 ð10  xÞ2  16 [0 < x  6 _ x  14]
: >
: 1
2 x >0
x 4<0

Completa le seguenti disequazioni inserendo il simbolo corretto (< , > ,  o ).


58 4x  x2 :::::: 0,x0_x4 x2  9 :::::: 0 , x  3 _ x  3
2 2
59 x 4 :::::: 0 , 2 < x < 2 x þ 2x  1 :::::: 0 , 8x 2 R
x
60 :::::: 0 , x  0 _ x > 1
1x
x
61 :::::: 0 , x < 2 _ 0 < x < 2
x2  4

62 Per quali valori di k l’equazione x2  2ðk  1Þx þ 4 ¼ 0 non ammette radici reali? [1 < k < 3]

63 Per quali valori di k l’equazione x2  2kx þ 4  k ¼ 0 ammette due radici reali distinte, entrambe negative?
" pffiffiffiffiffiffi #
1 þ 17
k<
2
..
.. Problemi e modelli
.. mM
.. 64 La legge fisica che permette di calcolare l’intensità della forza attrattiva tra due masse m ed M è F ¼ G 2 , dove M
.. 
r

.. Nm 2
.. ed m sono le due masse (espresse in kilogrammi), G è una costante che vale 6,7  10 11
espressa in ed r è la
.. kg2
.. 1
.. distanza tra le due masse (espressa in metri). Due masse sono una dell’altra e sono poste a una distanza di 10 m.
.. 3
..
.. Determina l’intervallo in cui possono variare le due masse affinché la forza attrattiva tra loro sia minore di
.. 20;1  103 N. ½0 < m < 105 kg
..
..
.. 65 Carlo deve realizzare un’aiuola rettangolare per la quale ha a disposizione una recinzione della lunghezza di 30 m.
.. Qual è il massimo valore che può raggiungere l’area?
..
.. La differenza tra le lunghezze dei lati non deve superare i 3 m e l’area deve essere maggiore di 50 m2 . Con riferimen-
.. to alla figura, tra quali misure in metri può variare la lunghezza del lato AB?
..
..
.. D C
..
..
..
..
..
..
..
..
.. A B
.. ½56,25 m2 ; 6 < x  9
x
62
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_B.3d 3.5.17 10:30:44 63

Unità Sistemi non lineari


7 A Ripasso

Tema B - Equazioni, disequazioni e sistemi non lineari


Domande Risposte

Qual è la forma più generale di un Ax 2 þ Bxy þ Cy 2 þ Dx þ Ey þ F ¼ 0


sistema di secondo grado nelle incognite ax þ by þ c ¼ 0
x e y?
Come si procede per risolvere un sistema Dall’equazione di primo grado si ricava l’espressione di un’incognita in funzione
di secondo grado con il metodo di dell’altra e si sostituisce l’espressione ottenuta nell’equazione di secondo grado: si
sostituzione? ottiene cosı̀ un’equazione risolvente che permette di determinare i valori di una
delle due incognite. Si conclude poi calcolando i valori dell’altra incognita.
Qual è l’interpretazione grafica di un Le soluzioni di un sistema di secondo grado rappresentano le coordinate degli
sistema di secondo grado? eventuali punti d’intersezione tra la conica rappresentata dall’equazione di
secondo grado del sistema (per esempio una parabola o una iperbole equilatera)
e la retta rappresentata dall’equazione di primo grado del sistema.
Come si risolvono i sistemi di grado Con le stesse tecniche già viste per la risoluzione degli altri sistemi: sostituzione,
superiore al secondo? addizione e sottrazione, ricorso a opportune sostituzioni ecc.
Che cos’è un sistema simmetrico? Un sistema costituito da equazioni che restano equivalenti quando si scambia la x
con la y. Per esempio sono sistemi simmetrici:
( (
x2 þ y 2 ¼ 4 xþy ¼2

xþy ¼1 xy ¼ 5

Se ðx, yÞ è una soluzione di un sistema simmetrico, anche ðy, xÞ lo è.


Come si risolvono i sistemi simmetrici? Con le stesse tecniche con cui hai risolto tutti gli altri sistemi. Per la risoluzione di
alcuni sistemi simmetrici possono essere d’aiuto le formule di Waring:
x 2 þ y 2 ¼ ðx þ yÞ2  2xy
x 3 þ y 3 ¼ ðx þ yÞ3  3xyðx þ yÞ

63
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_B.3d 3.5.17 10:30:44 64

Unità
7 B Esercizi guidati
1 Completa la seguente tabella, che ti guida a risolvere un sistema di secondo grado con il metodo di sostituzione, se-
guendo i passi indicati nella prima colonna e l’esempio svolto nella seconda.

Passi del procedimento Risolviamo il sistema: Risolvi il sistema:



y ¼ x 2 þ 2x  1 y ¼ x 2  4x þ 3
2x þ y  4 ¼ 0 2x þ y  3 ¼ 0
Risolvi l’equazione di


I y ¼ x2  4x þ 3
primo grado rispetto a una 2
y ¼ x þ 2x  1 y ¼ 2x þ 3
delle due incognite, y ¼ 2x þ 4
in questi due sistemi
conviene risolvere
rispetto a y
Sostituisci l’espressione
2

II ::::::::::::::: ¼ x  4x þ 3
ottenuta per y 2
2x þ 4 ¼ x þ 2x  1 y ¼ ::::::::::::::::::::
nell’equazione di secondo y ¼ 2x þ 4
grado del sistema
Risolvi l’equazione 2x þ 4 ¼ x2 þ 2x  1 :::::::::::::::::::: ¼ x2  4x þ 3
risolvente ottenuta al
x2 þ 4x  5 ¼ 0 ::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
passo precedente pffiffiffiffiffiffi

4  36 5 x ¼ ::::::::::::::: _ x ¼ :::::::::::::::
x¼ ¼
2 1
Ricava i valori Ricordiamo ora che y ¼ 2x þ 4:

Ricorda

ora che y ¼ ::::::::::::::::::::
di y corrispondenti x ¼ 5 x ¼ ::::::::::
ai valori di x trovati y ¼ 2ð5Þ þ 4 ¼ 14 y ¼ 2ð::::::::::Þ þ ::::::::::::::: ¼ :::::

x¼1 x ¼ ::::::::::
y ¼ 2ð1Þ þ 4 ¼ 2 y ¼ 2ð::::::::::Þ þ :::::::::: ¼ :::::
Concludi Le soluzioni del sistema sono: Le soluzioni del sistema sono:
ð5, 14Þ e ð1, 2Þ ........................................

2 Completa la seguente tabella sulla base dell’esempio svolto.

Equazioni delle Tipo di curve Rappresentazione nel piano Sistema per Punti
curve cartesiano determinare i d’intersezione
loro punti
d’intersezione
y ¼ x2  2x Parabola e retta ( Að1 ,  1Þ
y ¼ x2  2x
y
y ¼ 2x  3 y ¼ 2x  3 Bð3 , 3Þ
y = x – 2x
y =2x – 3
B

O x
A

y ¼ x2 þ 4 ::::::::::::::::::::::::::::::
( Að:::::::::: , ::::::::::Þ
y ¼ ::::::::::::::::::::
:::::::::::::::::::::::::::::: y
y ¼xþ2 :::::::::::::::::::::::::::::: y ¼ :::::::::::::::::::: Bð:::::::::: , ::::::::::Þ

O x

64
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_B.3d 3.5.17 10:30:44 65

Unità 7 Sistemi non lineari

¼ :::::::::: ( Að:::::::::: , ::::::::::Þ


:::::::::: :::::::::::::::::::::::::::::: xy ¼ 1
:::::::::::::::::::::::::::::: y
:::::::::: ¼ :::::::::: :::::::::::::::::::::::::::::: xyþ3¼0 Bð:::::::::: , ::::::::::Þ

O x

3 Completa la seguente tabella seguendo i passi suggeriti nella prima colonna e l’esempio svolto nella seconda. Poi ri-
spondi alle domande.

Passi del procedimento Risolvi il sistema:


(
x2 þ y 2 ¼ 1
2x 2 þ 2y 2 þ 2x þ y ¼ 3

1. Utilizza il metodo di addizione 2x2 þ 2y 2 ¼ 2


e sottrazione. Prima moltiplica i 2x2 þ 2y 2 þ 2x þ y ¼ 3
due membri della prima
equazione del sistema per 2 e poi ð2x2 þ 2y 2 Þ  ð:::::::::::::::::::::::::::::::::::Þ ¼ 2  ::::: Sottraendo membro a membro
sottrai dalla prima equazione la
seconda 2x  y ¼ :::::::::::::::

2. Sostituisci l’equazione «più Il sistema dato è equivalente a:


complicata» del sistema con
2
x þ y2 ¼ 1
l’equazione di primo grado
::::::::::::::: ¼ ::::::::::
ottenuta al passo 1
3. Risolvi rispetto a y

x2 þ y 2 ¼ 1
l’equazione di primo grado del
y ¼ :::::::::::::::
sistema ottenuto al passo 2

4. Sostituisci il valore trovato per y x2 þ ð:::::::::::::::Þ2 ¼ 1


nell’equazione di secondo grado ::::::::::::::: ¼ ::::::::::

5. Risolvi l’equazione risolvente x2 þ ð:::::::::::::::Þ2 ¼ 1


ottenuta .............................................

.............................................
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi

::::::::::  :::::::::: ::::::::::


x¼ ¼
:::::::::: ::::::::::

6. Determina i valori di y Ricorda che y ¼ :::::::::::::::


corrispondenti ai valori

x ¼ :::::::::: x ¼ ::::::::::
di x trovati
y ¼ 1  2ð::::::::::Þ ¼ ::::: y ¼ 1  2ð::::::::::Þ ¼ :::::

7. Concludi Le due soluzioni del sistema sono:


........................................

a. Quali difficoltà sarebbero sorte se, invece di applicare il metodo di addizione e sottrazione, avessimo voluto risolve-
re subito il sistema con il metodo di sostituzione?
b. Al terzo passo, abbiamo suggerito di risolvere l’equazione di primo grado rispetto a y. Perché risolvere rispetto a y è
più vantaggioso che risolvere rispetto a x?

65
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_B.3d 3.5.17 10:30:44 66

Unità 7 Sistemi non lineari


..
.. Problemi e modelli
..
.. 4 Completa la risoluzione del seguente problema.
..
.. Per un’azienda vinicola si devono costruire delle botti da 700 litri circa, che devono essere alte 1 m e avere la diffe-
.. renza tra il diametro massimo D e il diametro minimo d di 18 cm. Quali sono le lunghezze dei diametri massimo e
..
.. minimo?
..
.. D
.. d
..
..
..
..
..
..
..
..
.. h
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
.. Soluzione
.. È possibile utilizzare la formula di Keplero, che fornisce la misura approssimata del volume di una botte:
..
.. 1
.. V¼ hðAm þ 2AM Þ
.. 3
..
.. dove Am è l’area del cerchio di diametro minimo e AM è l’area del cerchio di diametro massimo.
..
.. Scrivi la formula che fornisce Am in funzione di d: Am ¼

d2 .
.. ::::::::::
..
.. 
D2 .
.. Scrivi la formula che fornisce AM in funzione di D: AM ¼
.. ::::::::::
.. Il problema può essere formalizzato da un sistema nelle incognite d e D, in cui la prima equazione è data dal testo:
..
.. D  d ¼ :::::::::::::::
..
..
.. e la seconda equazione può essere ricavata sostituendo le aree che hai trovato sopra nella formula di Keplero, po-
.. nendo il volume uguale a :::::::::::::::::::: cm3 e l’altezza uguale a :::::::::::::::::::: cm:
..
..
.. ¼
1
 ::::::::::::::::::::ð:::::::::::::::::::: þ 2  ::::::::::::::::::::Þ
.. ::::::::::::::::::::
3
..
.. Poni a sistema le due equazioni e risolvilo.
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
..
.. ½D  100 cm, d  82 cm

66
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_B.3d 3.5.17 10:30:44 67

Unità
7 C Esercizi da svolgere
FOCUS SUGLI ERRORI
Errori più Esempi di errore Esempi corretti
comuni
sbagliare il calcolo

x3  y 3 ¼ 1 x3  y 3 ¼ 1
del grado di un 1. è di quarto grado 1. è di terzo grado perché
2x  y ¼ 2 2x  y ¼ 2
sistema e, di
conseguenza, il perché la somma dei gradi delle sue il prodotto dei gradi delle sue equazioni vale 3
numero massimo equazioni vale 4


xy ¼ x þ 3
di soluzioni che 2. è di ottavo grado perché
xy ¼ x þ 3 x4  y 4 ¼ 2
esso può avere 2. è di sesto grado
x4  y 4 ¼ 2
il prodotto dei gradi delle sue equazioni vale 8
perché la somma dei gradi delle sue Corretto
equazioni vale 6 Errato!

scambiare per

x2  y 2 ¼ 1 x2  y 2 ¼ 1
sistemi simmetrici è un sistema simmetrico non è un sistema simmetrico
2x 2 þ 2y 2 ¼ 5 2x 2 þ 2y 2 ¼ 5
sistemi che non lo Errato!
sono perché, nella prima equazione, scambiando fra di
loro x e y, non si ottiene la stessa equazione
Corretto

Risolvi i seguenti sistemi di secondo grado o di grado superiore.



x2 þ y 2  5 ¼ 0 x2 þ y2 ¼ 4 pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi


1 [ð2, 1Þ] 5 [ð 2, 2Þ, ð 2,  2Þ]
2x þ y  5 ¼ 0 xy ¼ 2

(
xy ¼ 2 x2 þ y 2 ¼ 5
2 [ð1, 2Þ, ð2, 1Þ] 6 [ð1, 2Þ, ð1, 2Þ]
xþy3¼0 y ¼ 2x2

   (
x2 þ 2y2  4x  2y  1 ¼ 0 1 2 x2 þ y 2 ¼ 5
3 ð3, 1Þ,  , 7 [ð1,  2Þ, ð1,  2Þ, ð2, 1Þ, ð2, 1Þ]
x þ 2y  1 ¼ 0 3 3 y ¼ x2  3

(   
x2  2xy  y 2  x ¼ 1 x2 þ y 2 þ 3x þ 2y  6 ¼ 0 19 22
4 [Impossibile] 8 ð1, 2Þ, ,
x  2y  1 ¼ 0 x2 þ y 2 ¼ 5 13 13

(
x2 þ y 2 ¼ 4 pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi
9
2 2
[ð 2,  2Þ, ð 2,  2Þ]
x þ 9y ¼ 20
(        
3x2  3xy þ 2y2 ¼ 2 1 1 1 1 1 1
10 1, , 1,  , , ,  ,
2x2  2xy ¼ 1 2 2 2 2 2 2
(
x2 þ y 2  3xy ¼ 2
11 [Impossibile]
2x2 þ 2y 2 þ xy ¼ 8
8 2
< x þ y2 ¼ 1   
4 3
12 ð0, 1Þ, ,
:y ¼  1 x þ 1 5 5
2

2   
x  xy ¼ 3 11
13 ð1,  2Þ, 6, 
x  2y ¼ 5 2

  
x2 þ 3y2 ¼ 9 3 3
14 ð3, 0Þ, ,
xþy ¼3 2 2
(
x2  3y2 ¼ 1 pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi
15
2 2
[ð 7,  2Þ, ð 7,  2Þ]
x þy ¼9

" pffiffiffi !#
y ¼ 2x2  3 1  3 pffiffiffi
16 ð1,  1Þ, , 1
3
xy ¼ 1 2

67
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_B.3d 3.5.17 10:30:44 68

Unità 7 Sistemi non lineari


Risolvi i seguenti sistemi simmetrici.

" pffiffiffi pffiffiffi ! pffiffiffi pffiffiffi !#
x2 þ y 2 ¼ 4 1þ 7 1 7 1 7 1þ 7
17 , , ,
xþy ¼1 2 2 2 2
8
<x þ y ¼ 2    
1 3 3 1
18 , , ,
: xy ¼ 3 2 2 2 2
4

2
x þ y 2 ¼ 10
19 [ð1, 3Þ, ð3,  1Þ, ð3, 1Þ, ð1,  3Þ]
xy ¼ 3

2
x þ y 2  16 ¼ 0 pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi
20 [ð 2  6, 2
6Þ, ð 2  6,  2
6Þ]
xy þ 4 ¼ 0

3
x þ y3 ¼ 8
21 [ð0, 2Þ, ð2, 0Þ]
xþy ¼2

2
x þ y 2  2xy ¼ 4
22 [ð1,  1Þ, ð1, 1Þ]
xy ¼ 1

Interpretando graficamente i seguenti sistemi stabilisci il numero delle soluzioni e, se possibile, individuale;
verifica poi le previsioni effettuate risolvendo i sistemi algebricamente.

y ¼ x2  2x y ¼ 4  x2
23 25
xþy2¼0 x þ 2y  2 ¼ 0

y ¼ x2  4x þ 3 y ¼ 2x2 þ x  1
24 26
y ¼ x þ 6 y ¼xþ1

27 Il sistema che consente di determinare i punti d’intersezione delle due curve di- y
segnate nella figura qui a fianco può essere simmetrico? Perché? A

B
D

O x

28 Determina i punti d’intersezione tra la parabola di equazione y ¼ x2 þ 2x þ 1 e la retta passante per Að2, 7Þ parallela
pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi
alla retta di equazione y ¼ 2x. [Pðþ 2, þ 2 2 þ 3Þ, Qð 2,  2 2 þ 3Þ]

29 Determina le coordinate dei punti d’intersezione A e B (xA < xB Þ della parabola di equazione y ¼ 4  x2 con la retta
di equazione 2x  y ¼ 0. Calcola inoltre le coordinate del punto medio M di AB e la misura di AB.
pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi
[Að 5  1,  2 5  2Þ e Bð 5  1, 2 5  2Þ, AB ¼ 10, Mð1,  2Þ]

..
.. Problemi e modelli
.. pffiffiffiffiffiffi
.. 30 In un triangolo rettangolo la somma dei due cateti è 4 cm e l’ipotenusa è lunga 10 cm. Determina le lunghezze
..
.. dei cateti del triangolo. [1 cm e 3 cm]
.. pffiffiffi
.. 31 In un rombo, il cui lato è lungo 2 5 cm, l’area è 16 cm2 . Determina le lunghezze delle diagonali. [4 cm e 8 cm]
..
.. 32 In un triangolo rettangolo l’ipotenusa è lunga 5 cm e la differenza fra il doppio del cateto maggiore e il cateto mino-
..
.. re è 5 cm. Determinare le lunghezze dei cateti. [4 cm e 3 cm]
..
.. 33 Paolo acquista delle penne, tutte dello stesso tipo, e spende 6 euro. Se Paolo avesse acquistato 10 penne in più, il
..
.. cartolaio gli avrebbe praticato uno sconto di 50 centesimi su ciascuna penna e Paolo avrebbe speso complessiva-
..
.. mente 10 euro e 50 centesimi. Quante penne ha acquistato Paolo? E quanto costa ciascuna penna?
..
. [5 penne al prezzo di 1 euro e 20 centesimi ciascuna]

68
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_B.3d 3.5.17 10:30:44 69

Tema
B Verso le competenze
Utilizzare le tecniche e le procedure del calcolo aritmetico e algebrico,
rappresentandole anche sotto forma grafica

Risolvi le seguenti equazioni.


1 ð1  4xÞð3  2xÞ ¼ 2ð12x2 þ 5x þ 4Þ 5 ðx þ 1Þðx  1Þ þ ð7  xÞ2 ¼ 1
pffiffiffi pffiffiffi
ð4x þ 7Þð1  3xÞ ð2x  1Þ2  ð3 þ 2xÞ2 13 6 ðx þ 2Þðx  3 2Þ þ 8 ¼ 0
2 þ ¼
5 2 5
2  4x x 1 þ 7x
  7  ¼
4x þ 2 ðx  1Þ  ð2 þ xÞ2 1 21 x2  5x þ 6 x2 3x
3 þ ¼ xþ
3 2 3 2
1 5x þ 4 x
4 1  ðx þ 2Þð5x  6Þ ¼ ð2x  1Þ2 þ 3 8  2  ¼0
2x þ 2 x 1 2x  2

9 Data la parabola di equazione y ¼ x2  8x þ 7:


a. determina le coordinate del vertice V della parabola e tracciane il grafico.
b. detto A il punto della parabola di ascissa uguale a 2, determina il perimetro e l’area del trapezio AVV 0 A0 , essendo V 0
e A0 le proiezioni di A e di V sull’asse x.

..
.. Invalsi
..  
.. 3
.. 10 Per quale valore di k l’equazione x2  kx þ k  ¼ 0 ammette due soluzioni reali e coincidenti?
.. 4
.. 3
.. A Per k ¼ 1 e per k ¼ 3 B Per k ¼ 2 e per k ¼ 6 C Solo per k ¼
4
D Solo per k ¼ 0
..
.. (Prova Invalsi 2005)
..  
.. 11 Per quale valore di k il punto
1
, 2 appartiene alla parabola y ¼ kx2 ?
.. 2
.. 1
.. A k¼ B k¼1 C k¼2 D k¼4 E k¼8
.. 2
.. (Prova Invalsi 2003)

Risolvi le seguenti disequazioni.


12 ðx þ 1Þ2  ð1  3xÞð1  3xÞ < 18x2 þ 5x þ 3

1 2 5
13 ðx  3x þ 1Þ  2  x
2 4
ð4  xÞ2 7 ðx þ 1Þðx  2Þ
14  > x
7 3 14

Risolvi le seguenti disequazioni frazionarie.


2x þ 5 9x 5x2 xþ2
15  <0 16 2
1x xþ2 x2  7x  8 xþ1

Risolvi i seguenti sistemi di disequazioni.


8 2 8
1
< x  12x þ 36 > 0
> >
< >2
17 3x2 þ 5x  9 < 0 20 x3
>
: >
:
ð6 þ 2xÞ2  ð5 þ xÞ2 þ 14x þ 20 9  x2  0
8 2 (
< x  3x þ 2  0 x2  15  0
18 21
:x þ 1 < 0 x2 þ 3x  4 > 0
x
8 8 2
x
>
< 2 0 < x þ 5x þ 10 > 0
>
x  6x þ 5
19
>
22 ð10  xÞ2  16
: >
: 1
x  0 x >0

69
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_B.3d 3.5.17 10:30:44 70

Tema B Verso le competenze


Completa le seguenti disequazioni inserendo il simbolo corretto (< , > ,  o ).
23 a. 4x  x2 ::::: 0,x0_x4 b. x2  9 ::::: 0 , x  3 _ x  3 c. x2  4 ::::: 0 , 2 < x < 2

x x
24 a. x2 þ 2x  1 ::::: 0 , 8x 2 R b. ::::: 0,x0_x>1 c. ::::: 0 , x < 2 _ 0 < x < 2
1x x2  4

25 Per quali valori di k l’equazione x2  2ðk  1Þx þ 4 ¼ 0 non ammette radici reali?

26 Per quali valori di k l’equazione x2  2kx þ 4  k ¼ 0 ammette due radici reali distinte, entrambe negative?

Risolvi i seguenti sistemi.


( 8
3ðx  2Þ  x2 þ y ¼ 0 <x þ y ¼ 2
27 30 12 xþy yx
y  x2  ðx þ 2Þ2 ¼ 12 :  þ ¼0
x2  y2 yx xþy

ðy þ 1Þðx  2Þ ¼ 9 8
28 <x  y  z ¼ 0
2y  3x þ 11 ¼ 0
31 x þ 2y2  z ¼ 0

:
3x þ 2y  5 ¼ 0 1 þ 3y ¼ 2ð3  zÞ
29
ðx þ yÞ2 ¼ 3x  2ð3y þ 4  xyÞ

..
.. Invalsi
..
.. 32 Quale dei seguenti sistemi è impossibile per ogni valore reale non nullo di k?
..
..
2
2
2

.. x þ y2 ¼ k x þ y 2 ¼ k x  y ¼ k x2  y 2 ¼ 0
.. A
xy ¼k
B
x2 þ y 2 ¼ k
C
x þ ky ¼ 0
D
kx þ ky ¼ k
..
.. Se x2  y 2 ¼ 48, x  y ¼ 6 e y ¼ z  x, quanto vale z?
.. 33
..
.. A 8 B 11 C 12 D 18
..
(Prova Invalsi 2005)

Individuare strategie appropriate per la soluzione di problemi


34 Uno sciatore appena sceso dalla seggiovia inizia a sciare lungo una pista a una velocità che gli permette di percorre-
re una distanza s (espressa in metri) nel tempo t (espresso in secondi) data dalla legge oraria s ¼ t 2 þ t. Rappresenta
nel piano cartesiano il grafico corrispondente alla legge oraria e determina il tempo impiegato dallo sciatore a per-
correre gli ultimi 110 metri della pista.

35 Nella figura qui sotto AFGH è un rettangolo e BEDC è un quadrato. Verifica che non esiste alcun valore di x per cui
3
il poligono ABCDEFGH ha area uguale a a2 .
2
a
H G

x
2x
C D
x x

A B E F

.. nðn  3Þ
.. 36 Invalsi Sapendo che il numero d delle diagonali di un poligono di n lati è dato dalla formula d ¼ , se un
.. poligono ha 54 diagonali allora possiamo affermare che il numero dei suoi lati è:
2
..
..
.. A 108 B 54 C 12 D 13

37 Un’azienda produttrice di riso vuole realizzare la nuova confezione del riso integrale. Il volume di 1 kg di riso inte-
grale sottovuoto è 1710 cm3 . Il designer della confezione vuole che la scatola sia un parallelepipedo a base rettango-
2
lare, con una delle due dimensioni fissa a 15 cm, e che l’altezza superi di 1,5 cm i del lato di base variabile. Quali
3
saranno le dimensioni della nuova confezione?
70
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_B.3d 3.5.17 10:30:44 71

Tema B Verso le competenze


..
.. 38 Invalsi Cristina, Giulia e Marco, dopo aver risolto la disequazione (1) x2  3x  0 e il sistema di disequazioni (2)
..

x0
.. , formulano i seguenti commenti:
.. x3
..
.. a. Cristina sostiene: «L’insieme soluzione della disequazione (1) è uguale all’insieme soluzione del sistema (2), ma la
..
.. regione di piano definita dalla (1) non è la stessa di quella definita dalla (2)»
.. b. Marco controbatte: «L’insieme soluzione della disequazione (1) non è uguale all’insieme soluzione del sistema (2)»
..
.. c. Giulia, infine, afferma: «L’insieme soluzione della disequazione (1) è uguale all’insieme soluzione del sistema (2);
..
.. infatti la regione di piano definita da entrambe è la stessa».
.. Chi ha ragione?
..
..
. A Cristina B Marco C Giulia D Nessuno dei tre

39 Da un disco di raggio R sono stati ritagliati 15 dischetti più piccoli, il cui raggio misura 2 cm in meno della quinta
parte di R. In quale intervallo può variare il raggio R affinché la superficie rimanente del disco non superi 850 cm2 .

40 In un rettangolo, di perimetro 48 cm, l’area è uguale al triplo del quadrato di una delle due dimensioni del rettango-
lo. Quanto sono lunghi i lati del rettangolo?

41 Determina due numeri sapendo che la somma addizionata al prodotto è uguale a 23 e che la somma dei loro qua-
drati supera di 4 il doppio del prodotto.

42 Calcola l’area di un trapezio isoscele circoscritto a una semicirconferenza di raggio lungo 20 cm sapendo che il peri-
metro è lungo 120 cm.

Interpretare grafici

43 In ciascuna delle seguenti figure è disegnata una parabola la cui equazione è del tipo y ¼ ax2 þ bx þ c. Per ogni para-
bola, poni una crocetta sulle affermazioni corrette.

y y

O x
O x

a. b.

a>0 a¼0 a<0 a>0 a¼0 a<0


b>0 b¼0 b<0 b>0 b¼0 b<0
c>0 c¼0 c<0 c>0 c¼0 c<0
>0 ¼0 <0 >0 ¼0 <0

44 Ciascuna delle parabole disegnate qui sotto è il grafico di una delle seguenti funzioni:
a. y ¼ x2 þ 3x þ 1 b. y ¼ x2  3x  1 c. y ¼ x2 þ 3x  1 d. y ¼ x2  3x  1

Associa a ogni parabola la sua equazione.

y y y y

O O
x x
O
x

O x

A. B. C. D.
71
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_B.3d 3.5.17 10:30:44 72

Tema B Verso le competenze


..
.. 45 Invalsi Date le seguenti funzioni:
..
.. f1 ðxÞ ¼ 2; f2 ðxÞ ¼ x2  2; f3 ðxÞ ¼ 2  x2 ; f4 ðxÞ ¼ x þ 1; f5 ðxÞ ¼ x þ 1 e i seguenti grafici:
..
.. y y y y
.. y
..
.. 2 2 2 2 2
..
.. 1 1 1 1 1
..
.. –2 –1 O 1 2 x –2 –1 O 2 x –2 –1 O 2 x –2 –1 O 2 x –2 –1 O 2 x
.. –1 –1
1
–1
1
–1
1
–1
1
..
.. –2 –2 –2 –2
.. –2
.. (a) (b) (c) (d ) (e)
..
..
.. in quale dei seguenti elenchi gli accoppiamenti sono tutti corretti?
..
.. A f1 ! ðdÞ; f2 ! ðaÞ; f3 ! ðcÞ; f4 ! ðbÞ; f5 ! ðeÞ
..
.. B f1 ! ðdÞ; f2 ! ðcÞ; f3 ! ðaÞ; f4 ! ðeÞ; f5 ! ðbÞ
..
.. C f1 ! ðaÞ; f2 ! ðdÞ; f3 ! ðcÞ; f4 ! ðeÞ; f5 ! ðbÞ
..
.. D f1 ! ðdÞ; f2 ! ðaÞ; f3 ! ðcÞ; f4 ! ðeÞ; f5 ! ðbÞ
..
.. E f1 ! ðcÞ; f2 ! ðaÞ; f3 ! ðdÞ; f4 ! ðeÞ; f5 ! ðbÞ
..
.. (Prova Invalsi 2003)
..
..
.. 46 Quale delle seguenti espressioni algebriche descrive l’insieme dei punti del rettangolo scuro in figura?
..
2
2
.. x 10 y x1 y
.. A D
.. 1  4  y 2  1 2  y  2
..
2

2
.. x 10 y  x2  1
.. B E 1
.. y2  4  0 1  x  1
..
–2 –1 O 2 x
.. y  x2  1
–1
1
.. C 2
1  x  y  4
. –2

Interpretando graficamente i seguenti sistemi stabilisci il numero delle soluzioni e, se possibile, individuale;
verifica poi le previsioni effettuate risolvendo i sistemi algebricamente.

y ¼ x2  2x y ¼ 4  x2
47 49
xþy2¼0 x þ 2y  2 ¼ 0

y ¼ x2  4x þ 3 y ¼ 2x2 þ x  1
48 50
y ¼ x þ 6 y ¼xþ1

51 Facendo riferimento alla figura, risolvi graficamente le seguenti equazioni e disequazioni e i seguenti sistemi.
a. f ðxÞ ¼ 0 y
b. f ðxÞ < 0
y = g(x)
c. f ðxÞ  0
d. zðxÞ ¼ 0
e. gðxÞ > 0 y = f(x)
f. zðxÞ  0

x
y ¼ f ðxÞ O
g.
y ¼ gðxÞ

y ¼ f ðxÞ
h.
y ¼ zðxÞ

y = z(x)
y ¼ gðxÞ
i.
y ¼ zðxÞ

Risposte a pag. 148


72
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_C.3d 3.5.17 10:31:1 73

Unità Equazioni irrazionali


8 A Ripasso
Introduzione alle equazioni irrazionali

Tema C - Complementi di algebra


Domande Risposte Esempi
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi
Che cos’è un’equazione Un’equazione contenente  x1¼2 e 1 x¼3
irrazionale? almeno un radicale nel cui sono equazioni irrazionali
radicando compare l’incognita. pffiffiffi pffiffiffi x
 x 2  x 3 ¼ 4 e x 2 ¼ pffiffiffi
2
non sono equazioni irrazionali (perché?).

Un’equazione irrazionale del tipo: No, perché una radice quadrata L’equazione:
pffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
AðxÞ ¼ k con k < 0 rappresenta, per definizione, un x 2  1 ¼ 3
numero non negativo.
può avere soluzioni? è impossibile.

Come si risolve un’equazione Basta risolvere l’equazione che si L’equazione:


pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
irrazionale del tipo: ottiene elevando al quadrato i x2  1 ¼ 3
pffiffiffiffiffiffiffiffiffi due membri dell’equazione
AðxÞ ¼ k con k  0? è equivalente all’equazione:
originaria: infatti, nell’ipotesi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
che sia k  0, si ottiene ð x 2  1Þ2 ¼ 32
un’equazione equivalente. x2  1 ¼ 9
pffiffiffiffiffiffi
che ha come soluzioni x ¼  10.

I metodi risolutivi
Domande Risposte

Quale procedimento si segue L’equazione equivale al sistema:


per risolvere un’equazione irrazionale (
pffiffiffiffiffiffiffiffiffi AðxÞ ¼ B 2 ðxÞ
della forma AðxÞ ¼ BðxÞ?
BðxÞ  0
In altre parole, fra le soluzioni dell’equazione AðxÞ ¼ B2 ðxÞ, ottenuta elevando al
pffiffiffiffiffiffiffiffiffi
quadrato entrambi i membri di AðxÞ ¼ BðxÞ, sono soluzioni dell’equazione
pffiffiffiffiffiffiffiffiffi
AðxÞ ¼ BðxÞ solo quelle che verificano la condizione BðxÞ  0 (chiamata
condizione di concordanza di segno).

Quale procedimento si può seguire Si può procedere secondo il seguente schema logico:
per risolvere un’equazione irrazionale a. mediante successivi elevamenti al quadrato ci si riconduce a un’equazione in
contenente due o più radicali cui l’incognita non compare più sotto alcun simbolo di radice;
quadratici nel cui argomento b. si risolve l’equazione a cui si è giunti;
compare l’incognita?
c. si verifica, per sostituzione, quali delle possibili soluzioni trovate sono
effettivamente soluzioni dell’equazione originaria.

Quale procedimento si può seguire Ci si riconduce a un’equazione in cui l’incognita non compare più sotto alcun
per risolvere un’equazione irrazionale simbolo di radice mediante successivi elevamenti al cubo e si risolve l’equazione
contenente dei radicali cubici ottenuta.
nel cui argomento compare l’incognita? Ogni elevamento al cubo produce un’equazione equivalente alla precedente,
quindi non è necessario effettuare la verifica delle soluzioni.

73
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_C.3d 3.5.17 10:31:11 74

Unità
8 B Esercizi guidati
1 Completa la seguente tabella, seguendo i passi suggeriti nella prima colonna e l’esempio svolto nella seconda.

Passi del Risolviamo l’equazione: Risolvi l’equazione:


pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
procedimento 10  x 2 ¼ x þ 2 4 þ x ¼ x  2
Poni la  x þ 2  0 ) x  2 ) x  2 :::::::::::::::  0 ) :::::::::::::::
condizione di
concordanza di
segno
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
Eleva al quadrato ð 10  x2 Þ2 ¼ ð  x þ 2Þ2 ð 4 þ xÞ2 ¼ ð x  2Þ2
i due membri 10  x2 ¼ ðx þ 2Þ2 .............................................
dell’equazione 10  x2 ¼ x2 4x þ 4 .............................................
e risolvi l’equazione
2x2  4x  6 ¼ 0
ottenuta .............................................
x2  2x  3 ¼ 0 .............................................

pffiffiffi 1
x¼1 4¼ Formula ridotta x ¼ :::::::::::::::::::: _ x ¼ ::::::::::::::::::::
3

Confronta le soluzioni Tra le due soluzioni trovate: Tra le due soluzioni trovate:
dell’equazione risolta
 x ¼ 1 soddisfa la condizione x  2;  x ¼ ::::::::::
al passo precedente con
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
la condizione di  x¼3 non soddisfa la condizione x  2,
concordanza di segno e quindi è da scartare.  x ¼ ::::::::::
scarta le soluzioni che ::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
non verificano tale
condizione
Concludi L’unica soluzione dell’equazione è x ¼ ::::::::::::::: L’unica soluzione è x ¼ :::::::::::::::

2 Completa la seguente tabella, in cui vieni guidato a risolvere un’equazione contenente due radicali quadratici.
pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
Passi del procedimento Risolvi l’equazione: 2x  x þ 1 ¼ 1
pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
Riconduciti a un’equazione in cui 2x  x þ 1 ¼ 1
pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi 2
l’incognita non compare più sotto il ð 2x  x þ 1Þ ¼ 12
segno di radice mediante successivi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffipffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
ð 2xÞ2 2 2x x þ 1 þ ð x þ 1Þ2 ¼ 1
elevamenti al quadrato pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
2 2x2 þ 2x ¼ :::::::::::::::
e risolvi l’equazione ottenuta pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
ð2 2x2 þ 2xÞ2 ¼ ð:::::::::::::::Þ2
4ð2x2 þ 2xÞ ¼ :::::::::::::::
8x2 þ 8x ¼ :::::::::::::::
x2  ::::::::::::::: ¼ 0
x ¼ 0 _ x ¼ :::::::::::::::
Effettua la verifica delle soluzioni Per x ¼ 0
pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
2x  x þ 1 ¼ 1
pffiffiffiffiffiffiffiffiffi p+ffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
20 0þ1¼1
+
1 ¼ 1 FALSO
Per x ¼ ::::::::::
pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
2x  x þ 1 ¼ 1
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi p+ ffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
2  :::::  ::::: þ 1 ¼1
+
:::::::::: ¼ 1 ::::::::::

Concludi L’equazione data ha come unica soluzione x ¼ :::::::::::::::

74
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_C.3d 3.5.17 10:31:11 75

Unità 8 Equazioni irrazionali


3 Completa la seguente tabella, in cui ti guidiamo a risolvere un’equazione contenente radicali cubici.
pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
Passi del procedimento Risolvi l’equazione: 2 x ¼ x2
pffiffiffi 3 pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
Eleva i due membri al cubo ð2 xÞ ¼ ð x  2Þ3
Ottieni l’equazione 8x ¼ :::::::::::::::
2
Risolvi l’equazione ottenuta x¼
::::::::::

Concludi L’equazione data ha come unica soluzione x ¼ ::::::::::

Perché non è stato necessario effettuare la verifica delle soluzioni?

..
.. Problemi e modelli
.. x
.. 6 cm
.. 4 Completa la risoluzione del seguente problema.
..
.. Nella figura sono disegnate quattro piastrelle, ciascuna del-
.. 2x
.. le quali è costituita da una composizione formata da quat-
.. tro rettangoli che hanno l’altezza doppia della base e otto
..
.. triangoli rettangoli che hanno un cateto lungo 6 cm e l’al-
..
.. tro cateto congruente all’altezza dei rettangoli. Si sa che il
.. perimetro di uno degli esagoni che hanno quattro lati coin-
..
.. cidenti con le ipotenuse dei triangoli e gli altri due lati
..
.. uguali al doppio delle basi dei rettangoli, misura 56 cm.
.. Quali sono le dimensioni di una piastrella?
..
..
..
..
..
..
..
..
.. Soluzione
.. Poni innanzitutto le condizioni su x per cui il problema ha significato:
.. ......................................................................................................
..
.. Con il teorema di Pitagora è possibile determinare in funzione di x la lunghezza dell’ipotenusa dei triangoli rettan-
.. goli:
..
.. qffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi qffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
.. 2
::::::::::::::::::::2 þ ð::::::::::::::::::::Þ ¼ :::::::::::::::::::::::::
..
..
.. Esprimi ora il perimetro dell’esagono in funzione di x:
.. qffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
.. pðxÞ ¼ 4 :::::::::: þ 4 :::::::::::::::::::::::::
..
..
.. Ponendo ora pðxÞ ¼ 56, si trova l’equazione che risolve il problema:
.. qffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi qffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
..
.. 4 :::::::::: þ 4 ::::::::::::::::::::::::: ¼ 56 ) ::::::::::::::::::::::::: ¼ ::::::::::  ::::::::::
..
..
.. Poni la condizione di esistenza del radicale: ........................................
..
.. Poni la condizione di concordanza di segno: ........................................
..
.. Sintetizza le due condizioni precedenti nella condizione di accettabilità delle soluzioni: ........................................
.. Puoi ora elevare al quadrato e trovare l’equazione risolvente:
..
.. 2
.. ::::::::::::::::::::::::: ¼ :::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: ) ::::: x þ :::::::::: x  :::::::::: ¼ 0
..
.. ::::::::::::::::::::
.. 
.. x1,2 ¼
:::::::::::::::
¼
::::::::::::::::::::
.. ::::::::::
.. ::::::::::
..
. Entrambe le soluzioni sono accettabili? ::::::::::::::::::::::::::::::::::: [20 cm  16 cm]

75
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_C.3d 3.5.17 10:31:11 76

Unità
8 C Esercizi da svolgere
FOCUS SUGLI ERRORI
Errori più comuni Esempi di errore Esempi corretti
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
dimenticare le x2  1 ¼ x  1 ) x2  1 ¼ x  1 ) x2  1 ¼ x  1
condizioni di esistenza ) x2  x ¼ 0 ) x ¼ 0 _ x ¼ 1 Imponiamo le condizioni di esistenza dei due
dei radicali con indice radicali:
pari  
x2  1  0 x  1 _ x  1
) )x1
x10 x1
Eleviamo al quadrato i due membri:
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
x2  1 ¼ x  1 ) x2  1 ¼ x  1 )
) x2  x ¼ 0 ) x ¼ 0 _ x ¼ 1
Errato! La sola soluzione accettabile è: x ¼ 1
Corretto
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
dimenticare le x2  1 ¼ x  2 ) x2  1 ¼ x  2
condizioni di ) x 2  1 ¼ x 2  4x þ 4 ) Imponiamo la condizione di esistenza
concordanza di segno o 5 del radicale e la condizione di concordanza
la verifica ) 4x ¼ 5 ) x ¼
4 di segno:
delle soluzioni  
x2  1  0 x  1 _ x  1
) )x2
x20 x2

Eleviamo al quadrato i due membri:


pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
x 2  1 ¼ x  2 ) x 2  1 ¼ x 2  4x þ 4 )
5
) 4x ¼ 5 ) x ¼
4
La soluzione trovata non è accettabile e
l’equazione è impossibile.
OPPURE
Eleviamo al quadrato i due membri:
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
x 2  1 ¼ x  2 ) x 2  1 ¼ x 2  4x þ 4 )
5
) 4x ¼ 5 ) x ¼
4
Eseguiamo la verifica della soluzione trovata:
rffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
25 5 3 3
1¼ 2) ¼
16 4 4 4
La soluzione trovata non è accettabile e
l’equazione è impossibile.
Errato! Corretto
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi
introdurre condizioni x2  1 ¼ x x2  1 ¼ x
di accettabilità Imponiamo le condizioni di esistenza dei Eleviamo al cubo i due membri:
delle soluzioni quando due radicali:
  x2  1 ¼ x ) x2  x  1 ¼ 0 )
non sono necessarie pffiffiffi
x2  1  0 x  1 _ x  1 1 5
) )x1 ) x1,2 ¼
x0 x0
2
Eleviamo al cubo i due membri:
x2  1 ¼ x ) x2  x  1 ¼ 0 )
pffiffiffi
1 5
) x1,2 ¼ pffiffiffi
2
1þ 5
La sola soluzione accettabile è: x ¼
2
Errato! Corretto
pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
dimenticare i doppi 2x  x þ 1 ¼ 1 ) 2x  x þ 1 ¼ 1 )
pffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
prodotti quando ) 2x þ x þ 1 ¼ 1 ) 2x þ x þ 1  2 2x  x þ 1 ¼ 1
si elevano al quadrato Errato! Corretto
i due membri

76
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_C.3d 3.5.17 10:31:11 77

Unità 8 Equazioni irrazionali


Risolvi le seguenti equazioni irrazionali.
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
1 x  1 ¼ 2 x1¼4 [Impossibile; 17]
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffi
2 x2  1 ¼ 2  2 x2  1 ¼ 4 [Impossibile;  17]
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
3 x2  8 ¼ 2 2 x2  3x ¼ 2 [4; 1, 4]

1 pffiffiffi pffiffiffi 1 pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi


4 x¼2 2  5x¼1 [32; impossibile]
2 3
 pffiffiffi 
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi 2
5 x2  1 ¼ 2x 1  x2 ¼ x Impossibile; 
2
 
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi 3
6 x þ 1 ¼ 2x þ 1 x þ 1 ¼ 2x  1 0; 
4
 
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi 3 5
7 x2 þ 1 ¼ x þ 2 x2  1 ¼ 2  x  ;
4 4
 
pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi 5
8 2 x¼3x x þ 1 ¼ 2x  1 1;
4
" pffiffiffiffiffiffi #
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi 1 þ 19
9 13  x2 ¼ x þ 5 10  x2 ¼ x þ 1 3,  2;
2
rffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi rffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
2 xþ1 pffiffiffi pffiffiffi
10 ¼xþ1 ¼xþ1 [ 2  1; 1, 2]
xþ1 x1
pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
11 2 x ¼ x2 þ 3 x þ 2  x þ 3 ¼ 1 [1, 3; 2]
" pffiffiffi #
pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi 5 þ 2 7
12 2 x ¼ x2  5 xþ xþ2¼ xþ3 5;
3
 
pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi 16
13 2 x xþ1¼1 xþ 5x¼ xþ5 ; 0,4
9
 
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi 2 pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi 5
14 xþ3 x¼1 pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi þ x  1 ¼ 2 x þ 1 1;
x1 3
" pffiffiffi #
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi 3  5
15 x3 þ 8 ¼ x þ 2 2x þ 1 ¼ x þ 1 2, 0; 0,
2

pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi  
pffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi 2þx 1 4
16 2 x¼ xþ1 pffiffiffi ¼ x2  2  ;  ,1
x 9 3
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
17 xþ2¼ xþ2 x  2 ¼ x  2 [2,  1;  3,  2]
 
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi 1 pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi 17
18 x2  1 ¼ 4  x 3x þ 1 ¼ x ;1
2 8
" pffiffiffiffiffiffi #
x 1 1 43  2 82
19 pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi ¼ 1 pffiffiffi þ pffiffiffi ¼6 2;
xþ2 xþ2 x1 18
 
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi 4
20 2x  ðx  1Þðx þ 1Þ þ 2 ¼ 1
3
1 1
21 pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi þ pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi ¼ 1 [0]
xþ4 x xþ4þ x
 
x x 15
22 pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi þ pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi ¼ 5 
1 xþ1 2 xþ4 16
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
23 x þ 1 þ x  2 ¼ 2x  3 [6]
77
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_C.3d 3.5.17 10:31:11 78

Unità 8 Equazioni irrazionali


24 Determina un punto P, sull’asse x, la cui distanza da Að2, 0Þ sia 4. [P1 ð6, 0Þ; P2 ð2, 0Þ]

25 Determina un punto P, sull’asse y, in modo che la somma delle distanze di P dai due punti Að4, 0Þ e Bð2, 0Þ sia 8.
" pffiffiffiffiffiffiffiffiffi ! pffiffiffiffiffiffiffiffiffi !#
105 105
P1 0,  ; P2 0, þ
4 4
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi pffiffiffi
26 I lati di un triangolo rettangolo misurano, come indicato nella figura a lato, x  7, x e 1 þ x. Quanto vale x?

1 + √x
√x – 7

A √x B [16]

..
.. Problemi e modelli
..
..
.. 27 Con riferimento alla figura, due tiratori si trovano nei punti A e B distanti rispettivamente AA0 ¼ 15 m e BB0 ¼ 24 m
.. dalla retta r.
..
.. A quale distanza da A0 si deve posizionare un bersaglio P sulla retta r in modo che sia AP ¼ PB?
..
.. Se volessi determinare geometricamente il punto P, quale costruzione dovresti eseguire?
..
.. B
..
..
..
..
.. A
..
..
.. 24 m
..
..
.. 15 m
..
..
..
..
.. A' x P B' r
..
.. 27 m ½A0 P ¼ 20 cm, PB0 ¼ 7 cm
..
..
..
.. 28 Ecco un problema indiano del IX secolo.
.. «La quarta parte di un gruppo di cammelli è stata vista in un’oasi; il doppio della radice quadrata del numero di
..
.. questi è andato nel deserto, mentre il triplo di cinque cammelli è rimasto nell’oasi. Quanti erano i cammelli del
..
. gruppo?» [100]

78
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_C.3d 3.5.17 10:31:11 79

Unità Equazioni e funzioni con valore assoluto


9 A Ripasso
Valore assoluto

Tema C - Complementi di algebra


Domande Risposte Esempi

Come è definito il valore assoluto x se x 0 j3j ¼ 3 perché 3 > 0
j xj ¼
di un numero reale x? x se x <0 j2j ¼ ð2Þ ¼ 2 perché 2 < 0
 
Come è definito il valore assoluto f ðxÞ se f ðxÞ  0 x  1 se x  1
jf ðxÞj ¼ j x  1j ¼
di una espressione algebrica f ðxÞ? f ðxÞ se f ðxÞ < 0 1  x se x < 1

Equazioni con i valori assoluti


Equazione Schema risolutivo Esempi
jf ðxÞj ¼ k, con k 2 R  Se k < 0, l’equazione è impossibile  j x þ 1j ¼ 2 è impossibile
 Se k ¼ 0, l’equazione equivale a:  j x þ 1j ¼ 0 equivale a x þ 1 ¼ 0
f ðxÞ ¼ 0 quindi la sua unica soluzione è x ¼ 1
 Se k > 0, l’equazione equivale a:  j x þ 1j ¼ 2 equivale a:
f ðxÞ ¼ k _ f ðxÞ ¼ k x þ 1 ¼ 2 _ x þ 1 ¼ 2
x ¼ 3 _ x ¼ 1
jf ðxÞj ¼ gðxÞ L’equazione equivale a: j2 x  1j ¼ 3 x  2 equivale a:
   
f ðxÞ  0 f ðxÞ < 0 2x  1  0 2x  1 < 0
_ _
f ðxÞ ¼ gðxÞ f ðxÞ ¼ gðxÞ 2x  1 ¼ 3x  2 1  2x ¼ 3x  2
8 8
<x  1 <x < 1
2 _ 2
: :
x¼1 5x ¼ 3
)

)
x¼1 impossibile,
3 1
perché x ¼ >
5 2
L’unica soluzione dell’equazione è x ¼ 1.
jf ðxÞj ¼ jgðxÞj L’equazione equivale a: j2x  1j ¼ j xj equivale a:
f ðxÞ ¼ gðxÞ _ f ðxÞ ¼ gðxÞ 2x  1 ¼ x _ 2x  1 ¼ x
1
x¼1_x¼
3
Equazioni con più  Si studiano i segni degli argomenti di jx  1j  jx j ¼ 2x þ 2
valori assoluti, tutti i valori assoluti. Studiamo i segni degli argomenti:
contenenti anche  Si riassumono in uno schema i vari casi  x10)x 1
altre espressioni fuori che si presentano.  x0
dal valore assoluto  Si risolvono tanti sistemi misti quanti Costruiamo lo schema.
sono i casi dedotti dallo schema dei 0 1
segni. segno di (x − 1) − − 0 + x
 Si uniscono le soluzioni dei sistemi.
segno di x − 0 + +

L’equazione di partenza equivale quindi a:


 
1  x þ x ¼ 2x þ 2 1  x  x ¼ 2x þ 2
_ _
x<0 0x<1

x  1  x ¼ 2x þ 2
_ )
x1
  
2x ¼ 1 4x ¼ 1 2x ¼ 3
) _ _
x<0 0x<1 x1
+ + +
1 impossibile impossibile
x¼
2 perché perché
1 3
x¼ <0 x¼ <1
4 2
1
L’unica soluzione dell’equazione è x ¼  .
2

79
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_C.3d 22.6.17 11:45:28 80

Unità 9 Equazioni e funzioni con valore assoluto


Grafici di funzioni con valori assoluti
Funzione Passaggi del procedimento Grafico
y ¼ f ðx Þ ¼ j x j Scriviamo la funzione in modo che risulti Il grafico della funzione coincide con la
definita per casi: bisettrice del primo e terzo quadrante per
 x  0 e con la bisettrice del secondo e quarto
x x0
y ¼ f ðx Þ ¼ quadrante per x < 0.
x x<0

y
4
3
2
1

–5 –4 –3 –2 –1 O 1 2 3 4 x
–1

jx  1 j Scriviamo la funzione in modo che risulti Il grafico della funzione coincide con la retta
y ¼ f ðx Þ ¼ x þ
x1 definita per casi: di equazione y ¼ x þ 1 per x > 1e con la

xþ1 x>1 retta di equazione y ¼ x  1 per x < 1.
y ¼ f ðx Þ ¼
x1 x<1
Osserva che la funzione non è definita per y
x ¼ 1. 3
2
1
O
–3 –2 –1 1 2 3 4 5 6 x
–1
–2

y ¼ jf ðx Þj Scriviamo la funzione in modo che risulti Consideriamo il grafico di una funzione


definita per casi: y ¼ f ðx Þ e, da esso, deduciamo il grafico della
 funzione y ¼ jf ðx Þj.
f ðx Þ f ðx Þ  0
y ¼ j f ð x Þj ¼
f ðx Þ f ðx Þ < 0
y
Se conosciamo il grafico della funzione 4
y ¼ f ðx Þ, possiamo disegnare quello della 3
funzione y ¼ jf ðx Þj come segue:
2 y = |f (x)|
 conserviamo la parte di grafico di f ðx Þ per 1
quanto riguarda i punti che appartengono
all’asse x o che stanno al di sopra –2 –1 O 1 2 3 4 x
–1
dell’asse x; y = f(x)
 eseguiamo una simmetria rispetto all’asse
x per quanto riguarda i punti che stanno al
di sotto dell’asse x.

y ¼ f ðjx jÞ Scriviamo la funzione in modo che risulti Consideriamo il grafico di una funzione
definita per casi: y ¼ f ðx Þ e, da esso, deduciamo il grafico della
 funzione y ¼ f ðjx jÞ.
f ðx Þ x0
y ¼ f ðj x j Þ ¼
f ðx Þ x<0
y
Se conosciamo il grafico della funzione
y ¼ f ðx Þ, possiamo disegnare quello della 3
funzione y ¼ f ðjx jÞ come segue: 2
 conserviamo la parte di grafico di f ðx Þ per 1
quanto riguarda i punti che appartengono
all’asse y o che stanno a destra dell’asse y; –5 –4 –3 –2 –1 O 1 2 3 4 x
–1
 eseguiamo una simmetria rispetto all’asse y = f (|x|) –2
y degli stessi punti del grafico.
–3
y = f (x)
–4

80
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_C.3d 3.5.17 10:31:11 81

Unità
9 B Esercizi guidati
Completa sulla base dell’esempio svolto.
( (
xþ1 se x  1 2x se ::::::::::
1 j x þ 1j ¼ j2  xj ¼
ðx þ 1Þ se x < 1 x2 se ::::::::::

8 (
< x2  1 se x  1 _ x  1 ::::::::::::::: se 0  x  2
2 2
2 j x  1j ¼ j2x  x j ¼
: se x < 0 _ x > 2
1  x2 se 1 < x < 1 :::::::::::::::

Completa.

3 j x  3j ¼ 10 ) ::::::::::::::::::::::::: , poiché 10 < 0

4 j x þ 5j ¼ 7 ) x þ 5 ¼ :::::::::: _ x þ 5 ¼ :::::::::: ) x ¼ :::::::::: _ x ¼ ::::::::::

5 j2x2  3xj ¼ 0 ) 2x2  3x ¼ 0 ) x ¼ :::::::::: _ x ¼ ::::::::::

6 j3x  1j ¼ j x þ 2j ) 3x  1 ¼ x  2 _ 3x  1 ¼ ::::::::::::::: ) x ¼ :::::::::: _ x ¼ ::::::::::


8 8 8 8
<x  1  0 <x  1 < 0 <x  1 <x < 1
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
7 j x  1j ¼ x2 ) _ ) _ ) x ¼ ::::::::::::::::::::
: x  1 ¼ x2 : 1  x ¼ x2 : impossibile : x ¼ 1  ::::::::::
:::::::::::::::

8 Risolvi la seguente equazione con valore assoluto, seguendo i passi indicati:


j2x  5j  j3x þ 1j ¼ x  3

Studia il segno di ciascun argomento:


:::::
1o argomento  0: 2x  5  0 ) x 
:::::
:::::
2o argomento  0: 3x þ 1  0 ) x  
::::: … …
segno di (2x − 5) … … x
Completa lo schema dei segni qui a fianco. 0 …
segno di (3x + 1) … 0 … …
La disequazione è equivalente ai seguenti sistemi:
( ::::: ( ::::: ::::: ( :::::
x<  x< x
::::: _ ::::: ::::: _ :::::
::::: x ¼ ::::: ::::: x ¼ ::::: ::::: x ¼ :::::
:::::
Il primo sistema è impossibile, il secondo ha come soluzione x ¼ , il terzo è impossibile perché ........................................
:::::
:::::
L’equazione ha come unica soluzione: x ¼ .
:::::

9 Seguendo i passi indicati, traccia il grafico della funzione:

y ¼ f ðxÞ ¼ jxj  j2x þ 1j

Studia il segno di ciascun argomento:

1o argomento  0: x  0
:::::
2o argomento  0: 2x þ 1  0 ) x  
::::: … …
segno di x … … x
Completa lo schema dei segni qui a fianco. 0 …
segno di (2x + 1) … 0 … …
L’espressione della funzione può essere riscritta per casi come segue:
8 :::::
> :::::::::::::::::::: x<
>
> :::::
<
:::::
y ¼ f ðxÞ ¼ ::::::::::::::::::::   x < :::::
>
> :::::
>
:
:::::::::::::::::::: x  :::::

81
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_C.3d 3.5.17 10:31:11 82

Unità 9 Equazioni e funzioni con valore assoluto


:::::
Il grafico della funzione coincide con la retta di equazione ......................... relativamente ai punti di ascissa x <  ,
:::::
:::::
con la retta di equazione ......................... relativamente ai punti di ascissa   x < ::::: e con la retta di equazione
:::::
......................... relativamente ai punti di ascissa x  ::::: .
Puoi ora tracciare il grafico della funzione nello spazio quadrettato in figura.

y
1,5

0,5

–3 –2,5 –2 –1,5 –1 –0,5 O 0,5 1 1,5 2 2,5 x

–0,5

–1

–1,5

–2

 
10 Traccia il grafico della funzione: y ¼ f ðxÞ ¼ x2  4x.
È possibile partire dal grafico della funzione y ¼ g ðxÞ ¼ x2  4x, osservando che g ðxÞ ¼ jf ðxÞj.
Disegna nello spazio quadrettato in figura il grafico di g ðxÞ.
Ora puoi dedurre il grafico di f ðxÞ, conservando i punti del grafico di g ðxÞ che stanno .....................................................................

e operando una simmetria rispetto ........................................................................................................................................................................................

per i punti che stanno .....................................................................................................................................................................................................................

y
5

–5 –4 –3 –2 –1 O 1 2 3 4 5 x
–1

–2

–3

–4

–5

82
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_C.3d 3.5.17 10:31:11 83

Unità 9 Equazioni e funzioni con valore assoluto


..
.. Problemi e modelli
..
..
.. 11 Completa la risoluzione del seguente problema.
.. 13
.. Tra tutti i punti della parabola di equazione y ¼ 4x2  16, determina quelli che hanno distanza pffiffiffi dalla retta r di
.. equazione y ¼ 2x  1.
5
..
..
.. Soluzione
.. Un generico punto P della parabola ha coordinate: Pðx, :::::::::::::::::::::::::Þ.
..
..
.. Scrivi ora l’equazione della retta in forma implicita: ..................................................................
..
.. Calcola la distanza tra il punto P e la retta r:
..  
.. ::::: x2  ::::: x  :::::
.. d ðP, r Þ ¼
j2x  ð:::::::::::::::::::::::::Þ  1j
qffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi ¼ qffiffiffiffiffi
.. 2
.. :::::2 þ ð:::::Þ :::::
..
.. 13
.. Imponendo che la distanza sia uguale a pffiffiffi , si ottiene l’equazione:
.. 5
..  
::::: x2  ::::: x  ::::: ¼ 13
..
..
.. che, a sua volta, è equivalente a:
..
.. ::::: x
2
 ::::: x  ::::: ¼ 13 _ ::::: x2  ::::: x  ::::: ¼ 13
..
..
.. Risolvi le due equazioni e trova i punti richiesti.
.. " pffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffi ! pffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffi !#
.. 
1

1 þ 113 113  71 1  113  113  71
.. Að1, 12Þ; B  , 16 ; C , ; D ,
.. 2 4 2 4 2

83
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_C.3d 3.5.17 10:31:11 84

Unità
9 C Esercizi da svolgere
FOCUS SUGLI ERRORI
Errori più comuni Esempi di errore Esempi corretti
non accorgersi che jx þ 1j ¼ 1 ) x þ 1 ¼ 1 _ x þ 1 ¼ 1 ) jx þ 1j ¼ 1
un’espressione in valore ) x ¼ 2 _ x ¼ 0 L’equazione è impossibile poiché la quantità
assoluto può essere a primo membro può assumere soltanto
uguagliata soltanto a una valori non negativi
Corretto
quantità non negativa Errato!

studiare i casi possibili in jx þ 1j ¼ 2x ) x þ 1 ¼ 2x _ x þ 1 ¼ 2x ) jx þ 1j ¼ 2x


modo scorretto 1 Poiché la quantità a primo membro può
)x ¼1_x ¼
3 assumere soltanto valori non negativi, anche
la quantità a secondo membro deve
soddisfare a tale condizione, quindi:
x0
Dunque:
jx þ 1j ¼ 2x ) x þ 1 ¼ 2x _ x þ 1 ¼ 2x )
1
)x ¼1_x ¼
3
La sola soluzione accettabile è x ¼ 1.
Errato! Corretto

confondere il grafico di Per tracciare il grafico di y ¼ f ðjx jÞ dal grafico Per tracciare il grafico di y ¼ f ðjx jÞ dal grafico
y ¼ f ðjx jÞ con quello di di y ¼ f ðx Þ bisogna conservare i punti che di y ¼ f ðx Þ bisogna conservare i punti che
y ¼ jf ðx Þj stanno sull’asse x o al di sopra di esso e stanno sull’asse y o a destra di esso e operare
operare una simmetria rispetto all’asse x per i una simmetria rispetto all’asse y degli stessi
punti che stanno al di sotto di esso. Errato! punti. Corretto

1 Completa la seguente tabella.

Uguaglianza È corretta? Eventuale correzione


j1  xj ¼ 1  x 8x1 Sı̀ No
j x þ 1j ¼ x  1 8 x < 1 Sı̀ No
2 2
j x  4j ¼ x  4 8x0 Sı̀ No
j x  2j ¼ j2  xj 8x2R Sı̀ No
j x þ 1j ¼ j xj þ 1 8x2R Sı̀ No
j1  x þ x2 j ¼ 1  x þ x2 8x2R Sı̀ No

Risolvi le seguenti equazioni contenenti valori assoluti.


2 j x  1j ¼ 1 [Impossibile]
3 j2x  1j ¼ 3 [1, 2]
4 j x  1j ¼ 4 [3, 5]
pffiffiffi
5 j x2  2j ¼ 1 [1,  3]
pffiffiffi
6 j x3 þ 1j ¼ 1 [ 2, 0]
7 j x3 þ 1j ¼ 1 [Impossibile]
8 j x  2j ¼ 2x  1 [1]
9 j xj ¼ 2x þ 3 [1]
2
10 j x  2xj ¼ 3x [0, 5]
2
11 j x  1j ¼ x þ 1 [2, 0, 1]
" pffiffiffi pffiffiffi #
1  5 1 þ 5
12 j xj ¼ x2  1 ,
2 2

84
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_C.3d 3.5.17 10:31:11 85

Unità 9 Equazioni e funzioni con valore assoluto


 pffiffiffi 
3 1 7
13 j x2  2x  3j ¼ x2  ,
2 2
14 j xj ¼ j2x  3j [1, 3]
 
4
15 j x þ 4j ¼ 2j xj  ,4
3
16 j x2  3xj ¼ 2j xj [0, 1, 5]
 pffiffiffi 
1 1 3
17 j x2  1j ¼ j x2  2xj ,
2 2
   
 2x  1  2
 
18  xþ3 ¼1  ,4
3
     
 2x  1   2  1
   
19  xþ1 ¼x  ,2
2
  " pffiffiffiffiffiffi #
 2x  1  13  3
 
20  xþ1 ¼x 2
 
1 1
21 jx þ 1j þ j3x þ 1j ¼ 1 x¼ ,x¼
2 4
22 j3x  1j  j2  xj ¼ 1 [x ¼ 1]
 
1
23 j1  x þ j1  2xjj ¼ 3  ,3
3
24 jx  2j  3jx þ 1j þ x þ 4 ¼ 0 [3, 1]
" pffiffiffiffiffiffi #
3  13
25 jx2  xj ¼ x þ jx þ 1j
2
26 Determina per quali valori di k 2 R le seguenti equazioni sono impossibili:
a. j x þ 3j þ 6 ¼ 2k b. j x2 þ k2 j ¼ 3
pffiffiffi pffiffiffi
[a. k < 3; b. k <  3 _ k > 3]

Traccia i grafici delle seguenti funzioni.


27 y ¼ f ðxÞ ¼ jx  1j  jx þ 2j

28 y ¼ f ðxÞ ¼ 1 þ jxj  j1  xj
 
29 y ¼ f ðxÞ ¼ jx  1j þ x2  x

30 y ¼ f ðxÞ ¼ j2x  4j
 
31 y ¼ f ðxÞ ¼ x2 þ 6x

32 y ¼ f ðxÞ ¼ 3jxj  6

33 y ¼ f ðxÞ ¼ x2  4jxj

..
.. Problemi e modelli
..
.. pffiffiffi
.. 34 Determina i punti della retta r di equazione y ¼ 2x  5 che distano 2 dalla retta s di equazione x þ y  3 ¼ 0.
..    
.. 10 5
, , 2, 1Þ
.. 3 3
..
.. Determina i punti della parabola di equazione y ¼ x2  x che hanno distanza dall’asse x doppia della distanza dal-
.. 35
.. l’asse y. [ð0, 0Þ, ð3, 6Þ, ð1, 2Þ]
..
.. 2
.. 36 Esistono punti dell’iperbole di equazione y ¼
x
equidistanti dalle due bisettrici dei quadranti? [No...]
..
.. 37 Sommando a un numero il suo valore assoluto si ottiene il doppio del numero stesso. Laura afferma che ciò è ve-
..
.. ro solo per un numero, mentre Cristina dice che è vero per più numeri. Chi delle due ha ragione?
.. [Ha ragione Cristina]
85
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_C.3d 3.5.17 10:31:11 86

Tema
C Verso le competenze
Utilizzare le tecniche e le procedure del calcolo aritmetico e algebrico,
rappresentandole anche in forma grafica

Risolvi le seguenti equazioni irrazionali.


sffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
  ffi rffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
2 3 3 2x  21 x9 2
1 x xþ1  x¼1 3  þ x¼1
3 2 2 6 2 3
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi rffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
5x  4 5x þ 5  3 x4 x4
2 pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi  ¼1 4 ¼
5x þ 5 þ 3 2 xþ4 xþ4

Risolvi le seguenti equazioni irrazionali contenenti due o più radicali.


pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
5 3x2  3  3x2  8 ¼ 1 7 x3 þ 1 ¼ x2  1
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffi
x2  16 pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi 7 1 1 2 x
6 pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi þ x þ 3 ¼ pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi 8 pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi þ pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi ¼ pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
x3 x3 5x 5þx 25  x2

Risolvi le seguenti equazioni con valore assoluto.


j9  4x2 j 3 1
9 jx3  2x2 þ x  1j ¼ 1 11 þ ¼
x2  x x x1

10 3x  j5x  3x2 j ¼ 6x  5 1 1 1
12 j2x  1j þ 2x2 ¼ ðx þ 1Þðj2x  1j þ 1Þ 
2 2 4

Individuare strategie appropriate per la soluzione di problemi

13 I paesi A e B distano dalla strada provinciale s rispet- 14 Del poligono in figura si sa che i due trapezi ABCD e
tivamente AH ¼ 9 km e BH ¼ 5 km. In un punto C BCFG sono equivalenti. Trova il perimetro del poli-
di s si deve installare un gono BCDEG.
chiosco di benzina in mo- s
D x C
do che la distanza AC supe-
ri la distanza BC di 2 km. C
x
Quale deve essere la distan- x–1
za CH?
x A B

A B x
H
9 km 5 km
E F G

15 Sommando 13 all’opposto di un numero si ottiene un valore la cui radice quadrata è uguale al numero diminuito
di 1. Qual è il numero?

16 La legge fisica che permette di calcolare il tempo che impiega un corpo a toccare terra se lasciato cadere da un’altez-
sffiffiffiffiffiffiffiffi
2h
za h è tc ¼ dove g ¼ 9;8 m=s2 . Lasciando cadere due corpi da altezze differenti si verifica che toccano terra
g

uno 0,25 s dopo l’altro. Il corpo che cade dopo parte 4 m più in alto del secondo. Da che altezza sono stati lasciati
cadere i due corpi?
86
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_C.3d 3.5.17 10:31:12 87

Tema C Verso le competenze


17 Determina le coordinate dei punti dell’asse x equidistanti dalle rette di equazioni y ¼ x þ 3 e y ¼ 2x  2.

18 Qual è il punto della parabola di equazione y ¼ x2 þ 1 più vicino alla bisettrice del primo e terzo quadrante?

Interpretare grafici

19 Associa a ogni figura la corrispondente equazione 20 Associa a ogni figura la corrispondente equazione
ed esplicita le soluzioni. ed esplicita le soluzioni.
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
a. 4ðx  1Þ ¼ x  1 a. x2 ¼ jx  1j
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
b. x  1 ¼ 9  4x b. x  1 ¼ jx  2j
pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi pffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffiffi
c. x  1 ¼ x  3 c. 1  jxj ¼ x þ 1

i. y i. y
4 4
3 3
A
2 2 B
1 1 A

–1 O 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 x –2 –1 O 1 2 3 4 5 6 x
–1
–2
–3

ii. ii.
y y
4 4
3 3
A A
2 2
1 1 B
O C
–6 –5 –4 –3 –2 –1 1 2 3 4 5 6 7 x –3 –2 –1 O 1 2 3 4 5 x
–1
B
–2
–3

iii. iii. y
y
4 2
B
3 1
A
2 x
–3 –2 –1 O 1 2 3 4 5
1 A
O
–5 –4 –3 –2 –1 1 2 3 4 5 x
–1
–2
–3

Risposte a pag. 149

87
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_D.3d 3.5.17 10:32:49 88

Unità Probabilità
10 A Ripasso
Terminologia
Tema D - Dati e previsioni

Domande Risposte

Che cos’è lo spazio campionario? È l’insieme di tutti i possibili esiti di un esperimento aleatorio; si indica
generalmente con il simbolo
.
Che cos’è un evento? Si chiama cosı̀ ogni sottoinsieme dello spazio campionario.
Che cosa si intende per evento certo? Si chiama cosı̀ un evento che coincide con lo spazio campionario.
Che cosa si intende per evento Un evento costituito da un solo elemento dello spazio campionario.
elementare?
Che cosa si intende per evento Si chiama cosı̀ un evento che coincide con l’insieme vuoto.
impossibile?

Che cos’è l’evento unione di due Si definisce evento unione di A e B, e si indica con A [ B, l’evento che si realizza
eventi? quando si realizzano A o B (o entrambi).

Che cos’è l’evento intersezione di due Si definisce evento intersezione di A e B, e si indica con A \ B, l’evento che si
eventi? realizza quando si realizzano simultaneamente entrambi gli eventi A e B.

Quando due eventi si dicono Due eventi sono incompatibili quando la loro intersezione è l’evento impossibile.
incompatibili?
Che cosa si intende per evento Si definisce evento contrario di A, e si indica con A, l’evento che si realizza quando
contrario? non si realizza A, ossia l’evento rappresentato dal complementare di A.
Se un oggetto si forma facendo una successione di n scelte tali che vi sono k1
Che cosa afferma il principio possibilità per la prima scelta, k2 per la seconda, ..., kn per la n-esima, il numero
fondamentale del calcolo totale di oggetti che si possono formare con tali scelte è il prodotto:
combinatorio?
k1  k2  :::  kn

Probabilità: definizione e proprietà

Assiomi della probabilità Definizione classica di probabilità


Dato uno spazio campionario Ω, la Dato uno spazio campionario Ω, in cui tutti gli eventi elementari
probabilità di un evento A di Ω è un hanno la stessa probabilità di verificarsi, chiamiamo probabilità
numero reale p(A) tale che: dell’evento A il rapporto tra il numero di casi favorevoli al verificarsi
1. 0 ≤ p(A) ≤ 1 di A e il numero di casi possibili.
2. se A = Ω, allora p(A) = 1 casi favorevoli
3. se A e B sono due eventi incompatibili, p(A) =
casi possibili
allora p(A ∪ B) = p(A) + p(B)

Teoremi fondamentali sulla probabilità


1. evento contrario: p ( A) = 1 – p(A)
2. evento unione: p(A ∪ B) = p(A) + p(B) – p(A ∩ B)

Domanda Risposta
Quando due eventi Gli eventi A e B sono indipendenti se risulta:
si dicono indipendenti?
pðA \ BÞ ¼ pðAÞpðBÞ

88
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_D.3d 3.5.17 10:32:57 89

Unità
10 B Esercizi guidati
..
.. Problemi e modelli
..
.. Completa le seguenti tabelle, in cui ti guidiamo a risolvere insieme un problema di calcolo delle probabilità.
..
.. 1
..
..
.. Problema Da un’urna contenente una pallina bianca e una nera si estrae a caso una pallina. La
..
.. pallina estratta viene rimessa nell’urna e ne viene estratta una seconda. Anche la
.. seconda pallina estratta viene rimessa nell’urna e ne viene estratta una terza. Determina
.. la probabilità che:
..
.. a. le tre palline estratte siano bianche;
.. b. almeno una pallina estratta sia nera;
..
.. c. esca una pallina bianca alla prima estrazione;
.. d. esca una pallina bianca per la prima volta alla seconda estrazione.
..
.. Analisi preliminare Le estrazioni delle palline avvengono a caso, quindi è lecito supporre che i vari casi
..
.. possibili siano tutti equiprobabili. Puoi quindi calcolare le varie probabilità secondo la
.. definizione classica.
..
.. Rappresentazione
.. Completa il seguente diagramma ad albero che rappresenta tutti i casi possibili.
.. dei casi possibili
.. prima seconda terza
.. estrazione estrazione estrazione
.. B
.. BBB
.. B
.. N BBN
.. B
.. …… ……
.. N
..
.. …… ……
..
.. …… ……
..
.. ……
.. …… ……
.. N
.. …… ……
.. ……
.. …… ……
..
..
..
..
.. Risposta alla domanda a C’è un solo caso favorevole all’estrazione di tre palline bianche, quindi la probabilità
.. 1
.. richiesta è uguale a .
.. :::::
..
.. Risposta alla domanda b L’evento «almeno una pallina estratta è nera» è l’evento contrario di «le tre palline
.. estratte sono bianche», quindi la sua probabilità è 1 meno la probabilità calcolata nel
..
.. punto a:
.. 1
.. 1 ¼
:::::
.. ::::: :::::
..
.. Risposta alla domanda c Dal diagramma ad albero puoi dedurre che ci sono 4 casi favorevoli alla realizzazione
..
.. dell’evento «la prima pallina estratta è bianca», quindi la probabilità richiesta è uguale
.. a:
..
.. 4
¼
:::::
.. ::::: :::::
..
.. Risposta alla domanda d Dal diagramma ad albero puoi dedurre che ci sono ..... casi favorevoli alla realizzazione
... dell’evento «esce una pallina bianca per la prima volta alla seconda estrazione», quindi
..
.. la probabilità richiesta è uguale a
:::::
.. :::::
.

89
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_D.3d 3.5.17 10:32:57 90

Unità 10 Probabilità
..
.. 2
..
..
.. Problema Si estrae a caso una carta da un mazzo di 52. Determina qual è la probabilità che esca:
.. a. un Asso;
..
.. b. una carta di cuori;
.. c. un Asso di cuori;
..
.. d. un Asso o una carta di cuori.
..
.. Analisi preliminare L’estrazione della carta avviene a caso, quindi è lecito supporre che le varie possibili
.. estrazioni siano tutte equiprobabili. Puoi allora calcolare le varie probabilità secondo la
..
.. definizione classica.
..
.. Risposta alla domanda a I casi favorevoli all’estrazione di un Asso sono 4, i casi possibili sono 52, quindi la
.. probabilità richiesta è uguale a:
..
.. ::::: 1
.. ¼
.. ::::: :::::
..
.. Risposta alla domanda b I casi favorevoli all’estrazione di una carta di cuori sono ....., i casi possibili sono 52,
.. ::::: 1
.. quindi la probabilità richiesta è uguale a ¼ .
.. ::::: :::::
..
.. Risposta alla domanda c C’è 1 solo caso favorevole all’estrazione di un asso di cuori, i casi possibili sono 52,
.. :::::
.. quindi la probabilità richiesta è uguale a .
.. :::::
..
.. Risposta alla domanda d Indicato con A l’evento «è uscito un Asso», con B l’evento «è uscita una carta di cuori»,
.. si osserva che l’evento di cui si vuole calcolare la probabilità è A [ B. Puoi allora
.. calcolare la probabilità richiesta in base alla formula seguente, tenendo conto che hai
..
.. calcolato le probabilità degli eventi A, B e A \ B nei punti precedenti:
..
.. pðA [ BÞ ¼ pðAÞ þ pðBÞ  pðA \ BÞ ¼ :::::::::::::::::::::::::::::: ¼ :::::::::::::::
..
..
..
..
.. 3
..
..
.. Problema Un’urna contiene 10 palline, numerate da 1 a 10. Estraiamo a caso successivamente
.. due palline, rimettendo nell’urna, dopo ciascuna estrazione, la pallina estratta. Qual è
..
.. la probabilità che la prima pallina estratta abbia un numero primo e la seconda pallina
.. estratta un numero dispari?
..
.. Analisi preliminare
.. Dal momento che le palline vengono estratte a caso, è lecito supporre che ogni pallina
.. abbia la stessa probabilità di essere estratta. Anche in questo caso puoi quindi calcolare
.. la probabilità richiesta secondo la definizione classica.
..
..
.. Casi possibili Lo spazio campionario è l’insieme
formato dalle coppie ordinate ða, bÞ, dove a, b
.. sono numeri naturali compresi tra 1 e 10 (inclusi 1 e 10).
..
.. Poiché dopo ogni estrazione si rimette la pallina nell’urna, in ciascuna delle due
.. estrazioni si hanno 10 possibilità di scelta, quindi complessivamente le due palline
.. possono essere estratte in:
..
..
.. 10  ..... modi diversi
..
.. In altre parole, i casi possibili sono in tutto ..........
..
.. Casi favorevoli I casi «favorevoli» sono quelli in cui nella prima estrazione esce un numero primo e
.. nella seconda un numero dispari. Essi sono rappresentati dalle coppie ordinate ða, bÞ
..
.. dello spazio campionario in cui a è primo e b è dispari. Per calcolare quante sono queste
.. coppie, ossia quanti sono i casi favorevoli, osserva che:
..
.. – il numero a può essere scelto in 4 modi diversi (i numeri primi compresi tra 1 e 10
.. sono infatti 2, 3, 5, 7);
..
.. – il numero b può essere scelto in ..... modi diversi (i numeri dispari compresi tra 1 e 10
.. sono infatti ..........).
..
.. Pertanto, complessivamente, ci sono 4  ....... casi favorevoli.
..
.. Risposta 4  :::::
.. La probabilità richiesta è dunque uguale a ¼
:::::

.. 10  ::::: :::::

90
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_D.3d 3.5.17 10:32:57 91

Unità
10 C Esercizi da svolgere
..
.. Problemi e modelli  
.. 2
.. 1 Si lancia un dado regolare a sei facce. Qual è la probabilità che esca un numero primo o multiplo di 3?
.. 3
..  
1
.. 2 Si lancia un dado regolare a sei facce. Qual è la probabilità che esca un numero che non sia multiplo né di 2 né 5?
.. 3
..
.. 3 La probabilità che Paolo vada al cinema è del 40%, quella che vada in palestra è del 50% e quella che vada al cine-
..
.. ma o in palestra è del 70%. Qual è la probabilità che Paolo vada al cinema e in palestra? [20%]
.. 4 La probabilità di uno studente di superare un esame scritto è del 35%; la probabilità di superare l’esame orale è del
..
.. 45% e la probabilità di superare sia l’esame scritto sia quello orale è del 20%. Qual è la probabilità che lo studente
..
.. superi l’esame scritto o quello orale? [60%]
..
.. 5 Un’urna contiene due palline: una bianca e una nera. Si estrae dall’urna una pallina, quindi la si rimette nell’urna e
.. se ne estrae una seconda. Costruisci un diagramma ad albero che rappresenti tutti i possibili modi in cui possono
..
.. essere estratte le due palline, quindi calcola la probabilità che:
.. a. esca entrambe le volte una pallina bianca;
..
.. b. esca almeno una pallina nera;  
.. 1 3 1
.. c. escano due palline dello stesso colore. a. ; b. ; c.
4 4 2
..
.. 6 Un’urna contiene tre palline: una rossa, una verde e una nera. Si estrae dall’urna una pallina, quindi senza rimetter-
..
.. la nell’urna se ne estrae una seconda. Costruisci un diagramma ad albero che rappresenti tutti i possibili modi in
..
.. cui possono essere estratte le due palline, quindi calcola la probabilità che:
.. a. almeno una pallina estratta sia rossa;
..
.. b. la prima pallina estratta sia rossa;  
.. c. la prima pallina estratta sia rossa o nera.
2 1
a. ; b. ; c.
2
.. 3 3 3
..
.. 7 Un’urna contiene 10 palline, numerate da 1 a 10. Si estrae una pallina dall’urna; calcola la probabilità di ottenere:
..
.. a. una pallina con un numero dispari;
.. b. una pallina con un numero multiplo di 3;
..
.. c. una pallina con un numero dispari e multiplo di 3;  
.. d. una pallina con un numero dispari o multiplo di 3.
1
a. ; b.
3 1
; c. ; d.
3
.. 2 10 5 5
.. Si estrae a caso una carta da un mazzo di 52. Determina qual è la probabilità che esca:
.. 8
.. a. una figura;
..
.. b. una carta di fiori;
.. c. una figura di fiori;  
.. 3 1 3 11
.. d. una carta di fiori o una figura. a. ; b. ; c. ; d.
.. 13 4 52 26
.. 9 Si lancia per tre volte una moneta non truccata.
..
.. a. Rappresenta tramite un diagramma ad albero tutti i possibili esiti.
.. b. Calcola la probabilità che esca per tre volte «testa».
..
.. c. Calcola la probabilità che esca almeno una volta «croce».
..
.. d. Calcola la probabilità che esca «croce» nel primo lancio.
.. e. Calcola la probabilità che esca «testa» per la prima volta nel secondo lancio.  
.. 1 7 1 1 1
.. f. Calcola la probabilità che esca «testa» per la prima volta nel terzo lancio. b. ; c. ; d. ; e. ; f.
.. 8 8 2 4 8
.. 10 Un’urna contiene 2 palline nere e 1 pallina rossa. Si estrae una prima pallina dall’urna, quindi, senza rimettere la
..
.. prima pallina estratta nell’urna, se ne estrae una seconda. Calcola la probabilità che:
..
.. a. siano estratte due palline nere;
.. b. sia estratta almeno una pallina rossa;
..
.. c. la prima pallina estratta sia nera;  
.. 1 2 2 1
.. d. nella seconda estrazione sia estratta una pallina rossa. a. ; b. ; c. ; d.
3 3 3 3
..  
.. 11
.. 11 Si estraggono successivamente, senza reimmissione, due carte da un mazzo di 52. Qual è la probabilità
.. di estrarre due figure? 221
..  
.. Si estraggono successivamente, con reimmissione, due carte da un mazzo di 52. Qual è la probabilità 9
.. 12
. di estrarre due figure? 169

91
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_D.3d 3.5.17 10:32:57 92

Tema
D Verso le competenze
Individuare strategie appropriate per la soluzione di problemi

1 Un macchinario che produce interruttori per circuiti elettrici, fornisce, in media, 12 interruttori su 120 con qualche
difetto. Scegliendo a caso due interruttori, calcola la probabilità che almeno uno di essi non sia difettoso (supponi
che l’eventuale difettosità di uno dei due interruttori sia indipendente dall’eventuale difettosità dell’altro).

2 Emilio e Filippo si allenano quotidianamente a basket.


In media:
 la probabilità che Emilio metta a segno, nei suoi tiri, canestri:
– da 3 punti è dell’8% – da 2 punti è del 12% – da 1 punto è del 32%
 la probabilità che Filippo metta a segno, nei suoi tiri, canestri:
– da 3 punti è del 5%, – da 2 punti è del 20% – da 1 punto è del 25%

Qual è la probabilità che, durante un allenamento:


a. in due tiri Emilio metta a segno due canestri consecutivi da 3 punti?
b. in tre tiri Filippo metta a segno tre canestri consecutivi da 2 punti?
c. in sette tiri, di cui i primi cinque effettuati da Emilio e gli ultimi due da Filippo, Emilio metta a segno cinque cane-
stri da 2 punti e Filippo ne metta a segno due da 1 punto?

3 Giulia sta partendo in macchina per recarsi da casa alla stazione ferroviaria del paese in cui vive perché deve essere in
stazione entro 15 minuti e 50 secondi per non perdere il treno. Può scegliere di seguire uno dei due seguenti tragitti:
Tragitto A: seguendo questo percorso, senza imprevisti particolari, Giulia impiegherebbe 14 minuti ad arrivare in sta-
1
zione; con probabilità pari a dovrebbe, però, fermarsi in questo caso per due minuti a un semaforo.
6
Tragitto B: seguendo questo percorso, senza imprevisti particolari, Giulia impiegherebbe 11 minuti ad arrivare in sta-
4
zione ma, con probabilità pari a , potrebbe impiegarne 6 in più a causa di lavori in corso temporanei lungo questo
11
tragitto.
9
Tenendo conto delle sue abitudini, con probabilità pari a , Giulia sceglierà il tragitto A.
20
Calcola la probabilità che Giulia:
a. arrivi in stazione esattamente in 13 minuti; c. arrivi in stazione in meno di 16 minuti;
b. arrivi in stazione esattamente in 14 minuti; d. perda il treno.
..
.. Invalsi
..
..
.. 4 Da un sondaggio effettuato in una determinata località è emerso che la probabilità che un nucleo familiare possie-
.. 3 1
.. da un pc è uguale a , mentre la probabilità che un nucleo familiare possieda una stampante è uguale a . Qual è
.. 5 4
.. la probabilità che lo stesso nucleo familiare possieda un pc o una stampante?
..
.. 17 3 7
.. A B C D Non è possibile stabilire il valore richiesto
.. 20 20 20
..
..
.. 5 Matilde è una dormigliona e la mattina arriva spesso in ritardo a scuola. La probabilità che lei non sia puntuale alla
.. 3
.. prima ora di lezione è, infatti, uguale a . Supponendo che l’eventuale ritardo in un giorno sia indipendente da
7
..
.. quello degli altri giorni, qual è la probabilità che Matilde arrivi a scuola puntuale per tre giorni consecutivi?
..
.. 12 4 64
.. A
7
B
7
C
343
D Non è possibile stabilire il valore richiesto
..
..
.. 6 Aldo e Luigi giocano a testa o croce, ciascuno di essi lancia due monete. Qual è la probabilità che il numero di teste
..
.. ottenute da Luigi sia uguale a quelle ottenute da Aldo?
..
.. 1 1 5 3 1
.. A
8
B
4
C
16
D
8
E
2
..
. (Prova Invalsi 2003)

92
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_D.3d 3.5.17 10:32:57 93

Tema D Verso le competenze


..
.. Invalsi
..
.. 7 In una scatola ci sono 3 palline rosse, 3 blu e 3 verdi. Con un’unica estrazione, si prendono simultaneamente alcu-
..
.. ne palline dalla scatola. Senza vedere le palline estratte, qual è il minimo numero di palline che si devono prendere
.. per essere certi di averne almeno una di ogni colore?
..
..
.. A 3 B 5 C 7 D 9
..
.. (Prova Invalsi 2006)
..
..
..
.. 8 Da un mazzo di 52 carte da gioco (composto da 13 carte per ognuno dei semi: cuori, quadri, fiori, picche) sono stati
.. tolti 4 assi.
..
.. a. Si estrae una carta a caso. Qual è la probabilità che sia di cuori?
..
.. Risposta: ::::::::::::::::::::::::::::::
..
..
.. b. Da un mazzo di 52 carte uguale al precedente sono state tolte alcune carte di fiori. Dopo questa operazione la pro-
.. 6
.. babilità di estrarre, a caso, una carta di fiori è .
.. 45
.. Quante carte di fiori sono state tolte?
..
.. Risposta: ::::::::::::::::::::::::::::::
..
.. (Prova Invalsi 2015)
..
..
.. 9 La probabilità di estrarre una caramella al limone da un sacchetto contenente caramelle di vari gusti, senza guardare il
.. 1
.. contenuto del sacchetto, è uguale a . Quale delle seguenti affermazioni è compatibile con la precedente?
.. 6
.. A Il sacchetto non può sicuramente contenere più di 6 caramelle
..
.. B Il sacchetto contiene 24 caramelle e almeno 8 di esse sono al limone
..
.. C Il sacchetto contiene 36 caramelle di cui 10 alla menta, 8 al lampone, 2 all’anice, 9 all’arancia e le restanti al limone
..
.. D Il sacchetto contiene 48 caramelle di cui 10 alla menta, 15 al lampone, 6 all’anice, 9 all’arancia e le restanti al limone

10 Un apparecchio fabbricato in serie può presentare due difetti:  e . In fase di collaudo si verifica che, su 1000 appa-
recchi, 120 presentano almeno il difetto , 90 almeno il difetto  e 30 entrambi i difetti.
Nell’acquisto di uno di tali apparecchi, qual è la probabilità di ciascuno dei seguenti eventi?
a. A: «L’apparecchio non ha difetti»;
b. B: «L’apparecchio ha solo il difetto »;
c. C: «L’apparecchio ha solo il difetto »;
d. D: «L’apparecchio ha il difetto  o il difetto ».

93
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_D.3d 3.5.17 10:32:58 94

Tema D Verso le competenze

Interpretare i grafici

11 Il grafico mostra il numero di scatole di alimenti contenute in uno scatolone. Se se ne prende una a caso, qual è la
probabilità:
a. che sia di funghi?
b. che non sia di pelati?
c. che non sia né di ceci né di piselli?

scatole
(numero)
35
30
25
20
15
10
5
0
ceci fagioli funghi pelati piselli
contenuto

12 Considera il bersaglio a fianco e supponi che sia sempre colpito a ogni tiro.
a. Qual è la probabilità di colpire il bersaglio nel settore 5?
b. È maggiore la probabilità di colpire nel settore 4 o nel settore somma dei settori 1 e 2?
c. È maggiore la probabilità di colpire nel settore somma dei settori 3 e 4 o nel settore somma dei settori 5 e 6?

3
2
45°
1
4 30°

Risposte a pag. 150

94
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_E.3d 3.5.17 10:32:29 95

Unità Circonferenza e cerchio


11 A Ripasso
Circonferenza, cerchio e loro parti

Tema E - La circonferenza e i poligoni inscritti e circoscritti


Domande Risposte Figura
Che cos’è una circonferenza? È il luogo dei punti del piano
equidistanti da un dato punto detto onferenz
centro. circ a

Che cos’è il raggio di una circonferenza? Si chiama raggio sia la distanza


io centro
costante dei punti della circonferenza ragg
dal centro sia ogni segmento che
congiunge il centro con un punto della
circonferenza.

Che cos’è un cerchio? È la figura costituita dai punti di una


circonferenza e da tutti i suoi punti
interni.
cerchio

Che cos’è un angolo al centro? È un angolo che ha il vertice nel centro


di una circonferenza. B

C
L’angolo al centro insiste sull’arco AB

Che cos’è un arco? È la figura che si ottiene intersecando


una circonferenza con un suo angolo al arco AB
B
centro.
A

Che cos’è un settore circolare? È la figura che si ottiene intersecando


un cerchio con un suo angolo al centro.
settore
circolare

Quanti tipi di segmenti circolari Due tipi:


si possono definire? segmento circolare
1. il segmento circolare a una base è la a una base
figura che si ottiene intersecando
un cerchio con un semipiano la cui
origine contiene una corda del
cerchio;
2. il segmento circolare a due basi è la
figura che si ottiene intersecando
un cerchio con una striscia i cui lati segmento circolare
intersecano il cerchio. a due basi

95
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_E.3d 3.5.17 10:32:40 96

Unità 11 Circonferenza e cerchio

Corde e loro proprietà


Domande Risposte Figura
Che cos’è una corda? Una corda è il segmento che
congiunge due punti di una rda
circonferenza. co
diamet
ro
Che cos’è un diametro? Un diametro è una corda che passa O
per il centro di una circonferenza.

Quali proprietà sussistono 1. La retta perpendicolare a una


circa le perpendicolari a corda condotta dal centro r OM ? AB
una corda passanti per dimezza la corda. +
il centro della 2. La retta perpendicolare a una AM ffi MB
circonferenza? corda passante per il suo punto O
medio passa per il centro della A M
r ? AB, M 2 r
circonferenza. +
O2r
B

Quali relazioni sussistono Due corde sono congruenti se e D


tra due corde e le rispettive solo se hanno la stessa distanza dal
C K
distanze dal centro? centro.
AB ffi CD
O m
A OH ffi OK
H

B
Quali relazioni sussistono Due archi sono congruenti se e solo D
C
tra due archi e le corde se lo sono le corde sottese.
sottese?
AB ffi CD
m
A C ffi CD
C
AB

Retta e circonferenza
Domande Risposte
Quali posizioni reciproche possono Sia r il raggio della circonferenza e d la distanza della retta dal centro.
presentare una circonferenza Le posizioni reciproche sono le seguenti:
e una retta?

d>r d=r d<r


O r O r O r

a retta esterna b retta tangente c retta secante

Quante tangenti si possono condurre a La retta tangente a una circonferenza


una circonferenza da un suo punto? di centro O in un suo punto T è unica
ed è la retta passante per T e
O
perpendicolare al raggio OT. r
T

,
96
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_E.3d 3.5.17 10:32:40 97

Unità 11 Circonferenza e cerchio

,
Quante tangenti si possono condurre a Per un punto P esterno a una
B
una circonferenza da un punto esterno? circonferenza si possono condurre
P
due tangenti distinte. Detti A e B i punti
di contatto, risulta
PA ffi PB e PO è la bisettrice dell’angolo O
APbB. A

Posizione reciproca di due circonferenze


La tabella fa riferimento a due circonferenze di raggi r ed r 0 , con r > r 0 .

Circonferenze Relazioni tra raggi e distanze fra i centri Figura


Esterne OO0 > r þ r 0

r r'
O P Q O'

Tangenti OO0 ffi r þ r 0
esternamente

r r'
O T O'

Secanti r  r 0 < OO0 < r þ r 0

A
r r'
O O'
B

Tangenti OO0 ffi r  r 0
internamente
O r
T
O' r'

Interne OO0 < r  r 0

O rA
B
O' r'

Concentriche circonferenze interne, con O  O0

O ≡ O'

97
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_E.3d 3.5.17 10:32:40 98

Unità 11 Circonferenza e cerchio

Angoli alla circonferenza e relazioni con gli angoli al centro


Domande Risposte Esempi
Che cos’è un angolo alla È un angolo convesso che ha
circonferenza? il vertice su una C
circonferenza e i due lati o
entrambi secanti la B C B
circonferenza, oppure uno
secante e uno tangente la
circonferenza.
A A

Entrambi i lati secanti Un lato secante


e uno tangente
C
Entrambi gli angoli insistono sull’arco AC

Che cosa significa che un Significa che insistono sullo


angolo al centro e un angolo stesso arco.
V B
alla circonferenza sono
corrispondenti? O
1 b
Quale relazione sussiste tra Ogni angolo alla AVbB ffi AOB
2
un angolo alla circonferenza circonferenza è la metà del
e il suo corrispondente corrispondente angolo al A
angolo al centro? centro.

Quali conseguenze si Tutti gli angoli alla R


P Q
possono trarre circonferenza che insistono
dalla relazione tra un angolo sullo stesso arco sono Q
alla circonferenza congruenti. O B O
e il suo corrispondente A B
angolo al centro?
Ogni angolo alla P
circonferenza che insiste su
A R
una semicirconferenza è
retto. bB ffi ARbB
APbB ffi AQ bB ¼ ARbB ¼ 90
APbB ¼ AQ

Quali relazioni sussistono Due archi sono congruenti:


tra archi, corde sottese  se e solo se sono P'
e angoli al centro o alla congruenti le corde A'
circonferenza che insistono sottese agli archi; P
su quegli archi?
oppure AB ffi A B
O B' m
 se e solo se sono A C ffi AC
AB B
congruenti gli angoli alla
m
circonferenza (o al centro) AObB ffi A ObB
B
che insistono su quegli m
archi. APbB ffi A Pb B

98
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_E.3d 3.5.17 10:32:40 99

Unità
11 B Esercizi guidati
1 Nella figura qui a fianco costruisci la circonferenza che passa per A, B e C (circo-
scritta ad ABC), seguendo i passi indicati.
A
a. Traccia l’asse di AC.
b. Traccia l’asse di BC.
c. Qual è il centro della circonferenza che passa per A, B e C? ::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
d. Traccia tale circonferenza. B C

C ffi BC
C.
2 Fai riferimento alla figura qui a fianco, in cui ABCD è un trapezio e AD D C
a. Dall’ipotesi che AD C ffi BC C puoi dedurre che le corde AD e BC siano congruenti perché
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: .

b. Quindi il trapezio ABCD è ::::::::::::::::::::::::: .


A B
c. In particolare, si può dedurre che AC ffi :::::::::: , poiché ::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: .

3 Fai riferimento alla figura sotto a destra, in cui AB e CD sono due corde congruenti della circonferenza di centro O e
P è il punto in cui si incontrano i prolungamenti di AB e CD.
a. Congiungi O con P e indica con H e K le proiezioni di O, rispettivamente, su AB e CD.
b. I due triangoli rettangoli OHP e OKP hanno OP in comune e OH ffi :::::::::: perché corde congruenti han-
no::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::, quindi sono congruenti in base al: B
primo criterio di congruenza
A
secondo criterio di congruenza
terzo criterio di congruenza P O
criterio di congruenza dei triangoli rettangoli
D
In particolare:
PH ffi :::::::::: C
c. Poiché OH e OK sono, per costruzione, le perpendicolari alle corde AB e CD condotte da O, i punti H e K sono i punti
medi delle corde :::::::::::::::::::::::::::::: . Quindi puoi concludere che:
AH ffi DK
perché:
corde che hanno la stessa distanza dal centro sono congruenti
differenze di corde congruenti
metà di corde congruenti
d. Tenendo conto di quanto dimostrato ai passi a. e b. e osservando che:
PA ffi PH  :::::::::: e PD ffi PK  ::::::::::
puoi concludere che:
PA ffi ::::::::::
perché:
corde che hanno la stessa distanza dal centro sono congruenti
differenze di segmenti congruenti
metà di corde congruenti

4 Nella figura qui a fianco le semirette PB e PC sono tangenti alla circonferenza


B
di centro O in B e C e a quella di centro O 0 in A e D. Completa:
A
a. PB ffi :::::::::: perché :::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::;
O O' P
b. PA ffi :::::::::: perché :::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::; r
c. AB ffi CD perché ::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: .
D
d. PO è la bisettrice dell’angolo BPbC e PO0 è la bisettrice dell’angolo :::::::::::::::::::: . C
Poiché PO e PO 0 sono bisettrici dello stesso angolo e la bisettrice di un angolo è
unica, P, O e O0 sono ::::::::::::::::::::::::::::::::::: : chiamiamo r la retta a cui appartengono.
e. Il triangolo PBC è ::::::::::::::: sulla base BC poiché PB ffi ::::::::::; dal momento che in un triangolo isoscele la bisettrice del-
l’angolo al vertice è anche ::::::::::::::::::::, si deduce che r ? :::::::::::::::::::: . Ragionando analogamente si può dire che :::::::::: ? AD:
ma allora BC k ::::::::::, poiché BC e AD sono ::::::::::::::::::::::::: alla stessa retta.
f. Da quanto dedotto in c. e in e. puoi concludere che il quadrilatero ABCD è un ::::::::::::::::::::::::: .

99
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_E.3d 3.5.17 10:32:40 100

Unità 11 Circonferenza e cerchio


5 Nella figura qui a fianco P è un punto esterno alla circonferenza, da cui sono sta- P
te tracciate la tangenti alla circonferenza. Tali tangenti, che incontrano la cir-
B
conferenza rispettivamente in A e B, sono perpendicolari.
A
a. Congiungi O con i punti di contatto A e B delle tangenti con la circonferenza.
Gli angoli del quadrilatero OAPB risultano retti perché ................................................................ . O
b. Da quanto osservato nel punto a. risulta che il quadrilatero OAPB è un rettango-
lo. Ma tale rettangolo ha due lati consecutivi congruenti (infatti OA ffi OB, in quan-
to OA e OB sono ..................................................), quindi OAPB è un ...................................................... .
c. In base a quanto dimostrato nel punto precedente completa il seguente enunciato: «se le tangenti condotte da un
punto esterno a una circonferenza sono perpendicolari, i segmenti di tangente sono congruenti al ................................... del-
la circonferenza».
6 Nella figura qui a fianco, le due circonferenze di centri O e O 0 sono tangenti
esternamente in T. È stata tracciata una retta passante per T, che incontra le P
due circonferenze, rispettivamente, in P e Q. Completa le seguenti dedu-
zioni.
a. Congiungi O e O0 con T e traccia la tangente comune t in T alle due cir-
O T O'
conferenze. I raggi OT e O 0 T sono ........................................ rispetto a tale tangente.
I punti O, T e O0 sono allineati perché ::::::::::::::::::::::::::::::::::: .
b. OPbT ffi PTbO perché angoli alla base di un triangolo isoscele; Q
P TbO ffi Q TbO0 perché ::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: ;
Q TbO0 ffi T Q b O0 perché ::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: .
Ne segue, per la proprietà transitiva della congruenza, che ::::::::::::::: ffi ::::::::::::::: . Quindi le rette OP e O0 Q sono :::::::::::::::::::::::::,
poiché :::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: .
c. Il quadrilatero è POQO 0 è un :::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: e, se le due circonferenze sono ......................................................................,
è un parallelogramma.

7 Osserva la figura qui sotto. Due circonferenze secanti si intersecano in A e B. Abbiamo tracciato il diametro BC della
circonferenza di centro O e il diametro BD della circonferenza di centro O0 .

C A D

O O'

B
bB? Retto. Perché? È un angolo alla circonferenza corrispondente a un angolo al centro piatto.
a. Come risulta l’angolo CA
bD? .................... Perché?
b. Come risulta l’angolo BA ................................................................................................................................................................

c. Come risultano i punti A, C e D? ............... Perché? ............................................................................................................................................................

8 Nella figura qui a fianco AB è un diametro della circonferenza di centro O.


a. L’ampiezza di BA bC è:

180  ::::::::::  :::::::::: ¼ ::::::::::::::: A
b. AC è tangente alla circonferenza?
Sı̀ No perché :::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: O
c. Nella figura, traccia la corda AP. Che cosa si può dire dell’angolo BPbA? 55° 36°
È acuto È retto È ottuso B P C
Questo perché BPbA è un angolo che insiste su una ::::::::::::::::::::::::::::::::::: .
d. L’ampiezza di BA bP è:

180  ::::::::::  :::::::::: ¼ :::::::::::::::
e. AObP è l’angolo al centro corrispondente di :::::::::::::::::::: , quindi:
b
AOP ffi 2 :::::::::::::::
L’ampiezza di AO bP è allora ::::::::::::::::::::::::::::::::::: .
b
f. BOP è l’angolo al centro corrispondente di :::::::::::::::::::: , quindi:
AObP ffi 2 :::::::::::::::
L’ampiezza di BO bP è allora ::::::::::::::::::::::::::::::::::: .

100
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_E.3d 3.5.17 10:32:40 101

Unità 11 Circonferenza e cerchio


9 Facendo riferimento alla figura qui sotto, completa le seguenti affermazioni:
D

P C
A

a. APbB ffi DPbC perché :::::::::::::::::::::::::::::: .


b. ABbD ffi ACbD perché entrambi insistono sull’arco :::::::::: .
c. BAbC ffi BDbC perché ::::::::::::::::::::::::::::::::::: .
Contrassegna nella figura con lo stesso simbolo gli angoli che abbiamo appena osservato essere congruenti. Che cosa
puoi concludere dei triangoli APB e DPC? :::::::::::::::::::::::::::::::::::
10 Fai riferimento alla figura qui sotto, in cui AO bC ¼  e BO bD ¼ 2.

Determina, in funzione di , le ampiezze degli angoli seguenti.


P
1
a. P BbC ¼  perché :::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: .
2 A
b. BC bD ¼  perché :::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: .
C α B
c. Poiché, per il teorema dell’angolo esterno applicato al triangolo PCB è:
O 2α
BCbD ffi :::::::::: þ ::::::::::
ne puoi dedurre l’ampiezza di BPbC:
BPbC ¼ :::::::::::::::::::::::::::::: D
Dalle relazioni ricavate, si può dedurre che il triangolo PCB è :::::::::::::::::::::::::::::: .

..
.. Problemi e modelli
..
.. 11 Completa la risoluzione del seguente problema.
..
.. In figura è rappresentata la catena di trasmissione di una bicicletta, con le due corone da essa collegate. Il tratto di ca-
..
.. tena DC è tangente alle due ideali circonferenze delle corone. Che tipo di quadrilatero è ABCD?
..
.. Soluzione
..
.. Rispetto alla retta tangente DC alle due circonferenze i raggi sono perpendicolari.
.. A questo punto hai gli elementi per capire di quale tipo di quadrilatero si tratta.
..
..
..
.. D
..
..
..
.. C
..
.. A
.. B
..
..
..
.

101
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_E.3d 3.5.17 10:32:40 102

Unità
11 C Esercizi da svolgere
1 Un arco di circonferenza è un nono dell’intera circonferenza. Qual è l’ampiezza di un angolo alla circonferenza che
insiste su tale arco? [20 ]

2 L’angolo somma di un angolo alla circonferenza e del corrispondente angolo al centro ha ampiezza 240 . Determi-
na l’ampiezza di ciascuno dei due angoli. [160 , 80 ]

3 Due circonferenze sono tangenti esternamente, il raggio di una delle due è lungo 4 cm e la distanza fra i centri delle
due circonferenze è di 10 cm. Qual è la lunghezza del raggio dell’altra circonferenza? [6 cm]

4 Due circonferenze sono tangenti internamente, il raggio di una delle due è 2 cm e la distanza fra i centri delle due circon-
ferenze è di 1 cm. Qual è la lunghezza del raggio dell’altra circonferenza? (Attenzione: ci sono due possibili soluzioni!)
[1 cm o 3 cm]

5 Fai riferimento alla figura a fianco e determina l’ampiezza di AEbB e l’ampiezza di E


EBbC. Applicando il teorema dell’angolo esterno al triangolo AEB, deduci infine qual
bB.
è l’ampiezza di EA [35 ]
100°
D O
6 Sia AB una corda di una circonferenza. Per il centro della circonferenza conduci la 30°
retta perpendicolare ad AB, che incontra la circonferenza in C e D. Dimostra che i A B C
triangoli ABC e ABD sono isosceli e che i triangoli ACD e BCD sono congruenti.

7 Nella figura a fianco, O è il centro della circonferenza e AOB è un triangolo isoscele


sulla base AB. Dimostra che AC ffi DB. O

A C D B

8 Sia AB un diametro e CD una corda di una circonferenza di centro O. Indica con H e K le proiezioni di A e B, rispetti-
vamente, sulla retta CD e dimostra che:
a. OH ffi OK b. HC ffi DK A
(Suggerimento: traccia da O la perpendicolare a CD e ricorda il piccolo teorema di Talete.) P
B
9 Nella figura qui a fianco i lati AB, BC e AC del triangolo ABC sono tangenti alla circonfe-
renza, rispettivamente in P, Q ed R; inoltre Bb ffi C b. Dimostra che BQ ffi QC. Q R

10 Due circonferenze, di centri O e O0 , sono secanti in A e B. Dimostra che OO0 è perpendicolare ad AB. C

11 Due circonferenze sono concentriche. Una corda AB, della circonferenza di raggio maggiore, è tangente alla circonfe-
renza di raggio minore in T. Dimostra che AT ffi BT.

12 Nella figura qui a fianco le due circonferenze di centri O e O0 sono con- A


gruenti e si intersecano nei punti A e B.
C
a. Dimostra che l’arco AB nella circonferenza di centro O è congruente O O' Q
C
all’arco AB della circonferenza di centro O0 .
b. Dimostra che il triangolo APQ è isoscele.
B
13 Nella figura qui a fianco BC è un diametro della circonferenza di centro O e P
A
AD è una corda perpendicolare a BC. Dimostra che il triangolo ABC e il trian-
golo DEC hanno gli angoli ordinatamente congruenti. B
E
14 Disegna in una circonferenza due corde parallele AB e CD (A, B, C e D si sus- O
C ffi ADC. D
seguono sulla circonferenza in quest’ordine). Dimostra che BC
C
(Suggerimento: ricorda che, se due angoli alla circonferenza sono congruenti,
lo sono anche gli archi su cui insistono)

15 Considera due circonferenze esterne di centri O e O0 . Una retta t è tangente alla circonferenza di centro O in A e alla
bP ffi BO
circonferenza di centro O0 in B. Inoltre la retta t incontra la retta OO0 in P. Dimostra che AO b0 P.

102
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_E.3d 3.5.17 10:32:40 103

Unità 11 Circonferenza e cerchio


16 In una semicirconferenza di diametro AB e centro O, sia AC una corda e OD il raggio parallelo alla corda. Dimostra
C ffi BD
che CD C.

17 bC incontra la circonferenza nel


Siano AB e AC due corde di una stessa circonferenza. La bisettrice dell’angolo BA
punto P. Traccia la corda PQ, parallela alla corda AB, e dimostra che PQ ffi AC.
18 Sia AB un diametro di una circonferenza e AC una sua corda. Prolunga AC, dalla parte di C, di un segmento CD con-
gruente ad AC e dimostra che il triangolo ABD è isoscele.
19 Data una circonferenza di centro O, sia AB una sua corda. Traccia la tangente in A alla circonferenza. Considera su
tale tangente il punto T, appartenente al semipiano avente come origine la retta AB che contiene O, tale che
AT ffi AB. Indica con P il punto d’intersezione della retta BT con la circonferenza e dimostra che il triangolo APT è
isoscele sulla base AT.
C
20 Scrivi l’enunciato del teorema che ha come modello la figura qui a fianco
e l’ipotesi e la tesi indicate qui sotto. Poi dimostra il teorema.
IPOTESI: circonferenza di centro O; A B
AB?CD, O 2 AB, P 2 AB, P O Q
fQ g ¼ AB \ CD
TESI: PC ffi PD D

B C
21 Scrivi l’enunciato del teorema che ha come modello la figura qui a fianco
e l’ipotesi e la tesi indicate qui sotto. Poi dimostra il teorema. P
IPOTESI: AB ffi DC; AC \ BD ¼ fPg

TESI: AC ffi DB
A D

22 Nella figura a fianco, O è il centro della circonferenza e AB ffi BD. D


1 bB  AObCÞ.
Dimostra che BPbD ffi ðAO
2
(Suggerimento: congiungi A con D.) O
B
β
23 Quanto vale la somma delle ampiezze degli angoli ,  , , , ? α C
γ A
P
θ δ
[180 ]

..
.. Problemi e modelli
..
.. 24 Determina l’ampiezza degli angoli ,  e  nei seguenti casi: 11 12 1
.. 2
.. a. all’ora indicata dall’orologio; 10
..
..
..
b. dopo dieci minuti;
c. dopo un’ora.
9γ α
β
3
.. [a.  ¼ 210 ,  ¼ 75 ,  ¼ 105 ;
.. b.  ¼ 150 ,  ¼ 105 ,  ¼ 75 ; 8 4
..
.. c.  ¼ 240 ,  ¼ 60 ,  ¼ 120 ] 7 6 5
..
..
..
.. 25 Facendo riferimento alla figura che rappresenta una moneta da 50 centesimi, de-
.. termina le ampiezze di tutti gli angoli interni dei quadrilateri ABOD, BCDO e D
..
.. ABCD.
..
..
..
.. A O C
..
..
..
..
.. bD ¼ 131 , DC
½BO bB ¼ 65 300 , DA
bB ¼ 114 300 ,
.. DAO ¼ OAB ¼ 57 15 , ADO ¼ ABbO ¼ 57 150 
b b  0 b B

103
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_E.3d 3.5.17 10:32:40 104

Unità Poligoni inscritti e circoscritti


12 A Ripasso
Tema E - La circonferenza e i poligoni inscritti e circoscritti

Poligoni inscritti e circoscritti


Poligoni inscritti Poligoni circoscritti
Un poligono si dice inscritto in una circonferenza se tutti i Un poligono si dice circoscritto a una circonferenza se tutti i
suoi vertici appartengono alla circonferenza; suoi lati sono tangenti alla circonferenza; la circonferenza si
la circonferenza si dice, in tal caso, circoscritta al poligono. dice, in tal caso, inscritta nel poligono.
Un poligono è inscrivibile in una circonferenza se e solo se Un poligono è circoscrivibile a una circonferenza se e solo se
gli assi dei suoi lati hanno un punto in comune: in tal caso, le bisettrici dei suoi angoli interni hanno un punto in
il punto in comune agli assi è il centro della circonferenza comune: in tal caso, il punto in comune alle bisettrici è il
circoscritta. centro della circonferenza inscritta.

asse di EA
A B
asse di AB bisettrice di D
bisettrice di C A

E
O O
B
asse di DE

D D C

C asse di BC bisettrice di B bisettrice di A


asse di CD

3 ABCDE è inscritto nella circonferenza 3 ABCD è circoscritto alla circonferenza


3 la circonferenza è circoscritta al poligono 3 la circonferenza è inscritta nel poligono
3 il centro O della circonferenza circoscritta è il punto 3 il centro O della circonferenza inscritta è il punto
d’intersezione degli assi dei lati di ABCDE d’intersezione delle bisettrici degli angoli di ABCD

Poligoni regolari
Domande Risposte Figura

Quando un poligono si dice regolare? Quando è equilatero ed equiangolo: per


esempio, i triangoli equilateri e i
quadrati sono poligoni regolari.

Esistono la circonferenza inscritta Sı̀, esistono sempre e sono


e la circonferenza circoscritta concentriche.
a un poligono regolare?

104
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_E.3d 3.5.17 10:32:40 105

Unità 12 Poligoni inscritti e circoscritti

Punti notevoli di un triangolo


Domande Risposte Figura

Che cos’è il circocentro? È il punto d’intersezione degli assi dei


lati di un triangolo. circocentro
A
Il circocentro è il centro della
circonferenza circoscritta al triangolo. B
O

Che cos’è l’incentro? È il punto d’intersezione delle bisettrici A


degli angoli interni di un triangolo.

L’incentro è il centro della


circonferenza inscritta nel triangolo. incentro
O

B C

Che cos’è il baricentro? È il punto d’intersezione delle mediane A


di un triangolo. baricentro

Il baricentro divide ogni mediana in N K


due parti tali che quella contenente il
vertice è doppia dell’altra. Per G
esempio, nella figura a fianco:
B M C
AG ffi 2GM BG ffi 2GK e CG ffi 2GN

Che cos’è l’ortocentro? È il punto d’intersezione delle rette che A


contengono le altezze di un triangolo.
H
ortocentro
K

B L C

105
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_E.3d 3.5.17 10:32:40 106

Unità
12 B Esercizi guidati
1 Completa.
a. La formula che esprime la somma delle ampiezze degli angoli interni di un poligono di n lati è ðn  2Þ180 , quindi
la somma delle ampiezze degli angoli interni a un ennagono è ð::::::::::::::::::::  2Þ  180 ¼ :::::::::::::::::::::::::::::: .
b. Se l’ennagono è regolare, tutti gli angoli interni hanno la stessa ampiezza, per cui ognuno di essi misura ......................... .

2 Nella figura a fianco, O è l’ortocentro del triangolo acutangolo ABC.


C
Completa.
H
a. Poiché O è l’ortocentro, AH e CK sono ::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: del
triangolo relative a BC e ad AB. Quindi gli angoli H b e Kb del quadrilatero
OHBK sono ::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: . O

b. Il quadrilatero OHBK è ....................................................... una circonferenza perché ................................. . A K B


bK e H BbK sono ................................................................. perché ....................................................... .
c. Gli angoli H O

3 Siano AR, BK e CH le mediane di un triangolo equilatero ABC e G il suo baricentro.


a. Poiché il triangolo AGB è isoscele e il suo angolo al vertice misura ::::::::::::::: , i suoi angoli alla base misurano :::::::::::::::
ciascuno.
b. I segmenti GH, GR e GK sono le distanze di G dai lati AB, BC e AC perché le mediane risultano anche ::::::::::::::::::::::::::::::::: .
c. I segmenti GH, GR e GK sono congruenti, perché sono ::::::::::::::::::::::::::::::::::: della circonferenza ::::::::::::::::::::::::: triangolo ABC.
d. Completa giustificando le seguenti congruenze:
 CG ffi 2GH :::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: ;

 CH ffi 3GH ::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: ;

 CH ffi GH þ GK þ GR ::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: .
e. Tenendo conto delle congruenze del punto precedente, possiamo affermare che la somma delle distanze del bari-
centro di un triangolo equilatero dai lati del triangolo stesso è congruente ::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: .

..
.. Problemi e modelli
..
.. 4 Completa la risoluzione del seguente problema.
..
.. In figura è rappresentato un particolare modello di orologio, con due quadranti cir-
..
.. colari, che segnano sempre la stessa ora.
.. Immagina di tracciare le rette su cui giacciono le lancette delle ore e dei minuti dei
..
.. due quadranti.
.. In taluni casi queste rette si incontrano formando un quadrilatero inscrivibile in
..
.. una circonferenza. Quando ciò si verifica?
..
..
.. Soluzione
.. Come risultano le rette di cui si parla nel problema? .......................................................................
..
..
.. Accade sempre che esse si incontrino a formare un quadrilatero? ..........................................
..
.. Quando ciò accade, di che tipo di quadrilatero si tratta? ...............................................................
..
.. In base alla risposta che hai dato alla domanda precedente, pensa a quali, fra i qua-
..
..
.. drilateri in questione, sono inscrivibili in una circonferenza: ....................................................
..
.. Riporta alcuni esempi di ore in cui, pertanto, il quadrilatero è inscrivibile:
..
.. ................................................................................................................................................................................................

106
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_E.3d 3.5.17 10:32:40 107

Unità
12 C Esercizi da svolgere
1 Stabilisci, per ciascuno dei poligoni disegnati nelle seguenti figure, se è inscrivibile in una circonferenza. In caso af-
fermativo, costruisci il centro della circonferenza circoscritta.

A
A

A B
D B

D C
C B
C

2 Stabilisci, per ciascuno dei poligoni disegnati nelle seguenti figure, se è circoscrivibile a una circonferenza. In caso af-
fermativo, costruisci il centro della circonferenza inscritta.

A
A
A B

D B

D C
B C
C

3 Costruisci il centro della circonferenza inscritta e il centro della circonferenza circoscritta ai triangoli disegnati nelle
seguenti figure.

C
C

A B
A B

4 Un rombo ha un angolo la cui ampiezza è 108 . Quali sono le ampiezze degli altri angoli del rombo? Tale rombo è
inscrivibile in una circonferenza? È circoscrivibile?

5 Determina l’ampiezza degli angoli interni di un pentagono regolare e di un esagono regolare.

6 Fornisci l’esempio di un quadrilatero che sia equiangolo ma non sia regolare e l’esempio di un quadrilatero che sia
equilatero ma non sia regolare.

7 bC. Dimostra che


Sia ABC un triangolo inscritto in una circonferenza. Il diametro AD è la bisettrice dell’angolo BA
AD è perpendicolare a BC.

8 Da un punto P, esterno a una circonferenza di centro O, conduci le due tangenti PA e PB, essendo A e B i punti di
contatto. Il quadrilatero OAPB è inscrivibile in una circonferenza? È circoscrivibile?
107
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_E.3d 3.5.17 10:32:41 108

Unità 12 Poligoni inscritti e circoscritti


9 In un triangolo ABC, siano H la proiezione di A su BC e K la proiezione di B su AC. Dal punto medio M di AK, con-
duci la perpendicolare ad AK e dal punto medio N di BH conduci la perpendicolare a BH: tali perpendicolari si in-
contrano nel punto O. Dimostra, nell’ordine, che:
a. O è il punto medio di AB;
b. O è equidistante da A, B, H e K;
c. ABHK è inscrivibile in una circonferenza, specificando qual è il centro della circonferenza circoscritta;
d. il segmento che congiunge O con il punto medio di HK è perpendicolare ad HK.
10 Sia O il circocentro di un triangolo acutangolo ABC. Dimostra che AObB ffi 2AC bB.

(Suggerimento: traccia la circonferenza circoscritta ad ABC.)


11 Considera un esagono regolare ABCDEF e chiama O il centro della circonferenza circoscritta.
bB?
a. Congiungi O con gli estremi di un lato dell’esagono, per esempio con A e B: qual è l’ampiezza dell’angolo AO
b. Dimostra che il lato dell’esagono è congruente al raggio della circonferenza circoscritta.
12 Nell’ettagono regolare ABCDEFG qui a fianco, O è il centro della circonfe- A
renza circoscritta. Dimostra che: G B
a. BG ffi BD;
b. F EbO ffi DEbO. O C
F

E D

13 Considera l’esagono regolare ABCDEF nella figura qui a fianco. Dimostra che: A B
a. BF k CE;
b. BFEC è un rettangolo. F C

E D
14 Sia O l’ortocentro di un triangolo ABC. Dimostra che gli ortocentri dei triangoli AOB, BOC e AOC sono i vertici di
ABC.

15 Sia ABC un triangolo e siano P e Q due punti di AB tali che AP ffi QB. Dimostra che i due triangoli ABC e PQC hanno
lo stesso baricentro.

16 In un rettangolo ABCD, siano I1 e I2 , rispettivamente, gli incentri dei triangoli ABC e ADC. Dimostra che:
a. AI2 k CI1 e AI1 k CI2
b. il segmento I1 I2 incontra la diagonale AC nel suo punto medio.

..
.. Problemi e modelli
..
.. 17 Alcuni giardinieri devono delimitare, all’interno di un’aiuola circolare, quattro
..
.. aree, di cui una è un triangolo equilatero, con il centro nel centro dell’aiuola e le
.. altre tre sono cerchi, che risultano tangenti ai prolungamenti dei lati del triango-
..
.. lo e tangenti al contorno dell’aiuola (vedi figura). I giardinieri non hanno pro-
.. blemi nel determinare il contorno del triangolo, ma non riescono a capire come
..
.. trovare in seguito i centri dei tre cerchi. Quale costruzione possono eseguire?
..
..
..
..
..
..
..
..
..
.. 18 Un ebanista deve realizzare, utilizzando legno di quattro essenze differenti, un
..
.. intarsio come quello mostrato in figura. Il contorno è quello di un ottagono re- 2
.. golare, che ha quattro dei suoi vertici in comune con un quadrato. Spiega come
.. 1
.. può costruire, con riga e compasso, l’ottagono e il quadrato.
..
.. Dal momento che l’ebanista deve ritagliare da tavole di legno differente tutti i
.. triangoli che compongono l’intarsio, può utilizzare riga e compasso per costruire
..
.. un triangolo di tipo 1 e un triangolo di tipo 2? Suggerisci uno dei modi possibili.
.
108
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_E.3d 3.5.17 10:32:41 109

Tema
E Verso le competenze
Confrontare e analizzare figure geometriche, individuandone relazioni

1 Facendo riferimento alla circonferenza di centro O nella figura, completa scrivendo, a fianco di ciascun simbolo, il
termine corrispondente:
B
C
a. AB Arco A
b. OC .................... O
c. AD ....................
D
C
d. ACD ....................
C

2 Facendo riferimento alla figura dell’esercizio 1, scrivi il nome relativo a ciascuna delle figure descritte qui di seguito.
a. La parte di circonferenza compresa tra A e D, a cui appartiene B: ::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: .
b. Il segmento che ha per estremi O e D: ::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: .
c. La parte di cerchio limitata da AB e dal minore dei due archi che hanno estremi in A e B: ::::::::::::::: .
C e BD
d. La parte di cerchio limitata da AB, CD e dagli archi AC C compresi fra le corde AB e CD: :::::::::::::::::::::::::::::: .
C : :::::::::::::::::::: .
e. La parte di cerchio limitata dai due segmenti OC, OD e dal minore dei due archi CD

..
.. Invalsi
..
.. 3 Osserva la figura.
..
..
.. C
.. C'
..
..
..
..
..
.. A B
..
.. bB e AC
b 0 B sono uguali? Quali sono le loro ampiezze in gradi?
.. I due angoli AC
..
.. bB ¼ 90 e AC
b 0 B ¼ 60 bB ¼ 60 e AC
b 0 B ¼ 45
.. A Non sono uguali e AC B Non sono uguali e AC
.. bB ¼ AC
b 0 B ¼ 60 bB ¼ AC
b 0 B ¼ 90
.. C Sono uguali e AC D Sono uguali e AC
..
.. (Prova Invalsi 2002)
..
.. 4 Nella figura seguente O è il centro della circonferenza, B un punto su di essa e AC un suo diametro.
..
..
.. C
..
..
..
..
..
.. O
..
.. 80° B
..
..
..
.. A
..
.. bB ¼ 80 , quanto vale CA bB?
bB  AC
.. Sapendo che AO
..
.. A 5 B 10 C 15 D 20 E 40
..
.. (Prova Invalsi 2003)
..
..
.. 5 Qual è il massimo numero di punti che una circonferenza e i quattro lati di un quadrato possono avere in comune?
..
.. A 2 B 4 C 6 D 8 E 10
..
.. (Prova Invalsi 2003)

109
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_E.3d 3.5.17 10:32:41 110

Tema E Verso le competenze


..
.. Invalsi
..
..
.. 6 Considera l’angolo alla circonferenza AB la cui misura è 30 . Quale delle seguenti affermazioni è vera?
..
.. A La corda AB è uguale a metà del raggio della circonferenza
..
.. B La corda AB è uguale al raggio della circonferenza
..
.. C La corda AB è uguale al diametro della circonferenza
..
.. D Non vi è una relazione tra la corda AB e il raggio della circonferenza
..
.. (Prova Invalsi 2004)
..
.. Osserva la circonferenza di centro O rappresentata in figura.
.. 7
..
.. C
..
.. B
..
..
..
..
..
.. O
..
..
..
..
..
..
.. E
.. D
..
.. Comunque siano presi i punti B, C, D, E, sulla circonferenza, è possibile affermare che:
..
..
.. A il triangolo BCE è congruente al triangolo CBD
..
.. B il segmento BD è congruente al segmento CE
.. bB
bC è congruente all’angolo DC
.. C l’angolo EB
.. bB è congruente all’angolo CD
bB.
.. D l’angolo CE
.. (Prova Invalsi 2012)

Acquisire progressivamente forme tipiche del pensiero matematico

8 Siano A, B e C tre punti allineati. Per quale ragione non esiste un punto equidistante da A, B e C?
..........................................................................................................................................................................................................................................................................

9 bQ che in-
Disegna un triangolo APQ inscritto in una circonferenza di centro O e traccia la bisettrice dell’angolo P A
contra ulteriormente la circonferenza nel punto S. Dimostra che il triangolo PSQ è isoscele.

10 Sia ABC un triangolo isoscele di base BC. La circonferenza di diametro BC incontra AB in M e AC in N. Dimostra
che i triangoli MAC ed NAB sono congruenti.

11 Sia ABC un triangolo equilatero inscritto in una circonferenza di centro O. Considera un punto P sul minore degli
archi BC e dimostra che BPbA e BPbC sono supplementari.

12 Disegna una circonferenza di diametro AB e centro O. Considera sulla circonferenza un punto P in modo che il
triangolo OAP sia equilatero.
a. Dimostra che APB è un triangolo rettangolo.
C C
b. Traccia il diametro PQ e considera, sull’arco AB non contenente P il punto R in modo tale che l’arco RQ sia con-
C
gruente all’arco QB . Dimostra che il triangolo BRP è equilatero e che O è il centro della circonferenza inscritta in esso.

13 Disegna un triangolo equilatero ABC e la circonferenza inscritta e quella circoscritta al triangolo e sia O il centro co-
mune alle due circonferenze. Detto P il punto in cui il raggio OA incontra la circonferenza inscritta, dimostra che
OA è il doppio di OP.

14 Disegna la semicirconferenza  di centro O e diametro AB. Conduci da B la tangente t a  e considera su t un punto


P. Conduci, infine, da P l’ulteriore tangente s a  e indica con T il punto di tangenza tra s e . Dimostra che il qua-
drilatero OBPT è inscrivibile in una circonferenza.
110
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_E.3d 3.5.17 10:32:41 111

Tema E Verso le competenze

Individuare strategie appropriate per la soluzione di problemi


..
.. 15 Invalsi Il trapezio ABCD, circoscritto a un cerchio di raggio 5 cm, ha l’area di 120 cm2 .
..
.. D C
..
..
..
..

m
5c
..
..
.. O
..
..
..
.. A B
..
..
.. Quanto misura la somma delle basi AB e DC?
.. Risposta: .................... cm
..
. (Prova Invalsi 2014)

16 In figura è rappresentata la pianta di Castel del Monte, in Puglia.


a. Spiega perché è possibile tracciare le circonferenze rappresentate, in modo che uniscano tutti i vertici dei poligoni
in esse inscritti.
b. Determina l’ampiezza dell’angolo .
c. Che tipo di quadrilatero è quello evidenziato in giallo? Dimostralo.
d. Il quadrilatero evidenziato in giallo è inscrivibile in una circonferenza? Spiega perché sı̀ o perché no.

17 In figura è riportato il logo di una nota casa automobilistica. Suggerisci una sua possibile costruzione geometrica a
partire:
a. dal triangolo equilatero ABC;
b. dalla circonferenza più interna.

A
1 2

G E

H
I
C B
F

Risposte a pag. 150


111
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_F.3d 3.5.17 10:32:7 112

Unità Area
13 A Ripasso
Figure equiscomponibili ed equivalenti
Tema F - L’area e i teoremi di Pitagora e di Euclide

Figure equiscomponibili Figure equivalenti Teoremi di equivalenza


Due figure si dicono Due figure si dicono equivalenti 1. Un parallelogramma è equivalente a un rettangolo avente
equiscomponibili se possono se hanno la stessa area la base e l’altezza rispettivamente congruenti alla base e
essere scomposte in poligoni all’altezza del parallelogramma.
a due a due congruenti 2. Un triangolo è equivalente a un rettangolo avente la base
congruente a quella del triangolo e l’altezza congruente
alla metà di quella del triangolo.
Due figure equiscomponibili
3. Un trapezio è equivalente a un triangolo avente la base
sono equivalenti
congruente alla somma delle basi del trapezio e l’altezza
congruente all’altezza del trapezio.

Misura delle aree dei poligoni


Poligono Figure Area
Quadrato l A ¼ l2

Rettangolo b A ¼ bh
h

Parallelogramma b A ¼ bh
h

Triangolo 1
h A¼ bh
2
b

Rombo 1
d A¼ d1 d 2
2
d

Trapezio b 1
A¼ ðb1 þ b2 Þh
2
h

Poligono circoscritto
A¼pa
a una circonferenza
O
a p = semiperimetro
del poligono

112
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_F.3d 3.5.17 10:32:18 113

Unità
13 B Esercizi guidati
1 Dato un triangolo ABC, siano M ed N due punti su AB tali che AM ffi MN ffi NB. I triangoli ACM, MCN e NCB sono
equivalenti perché hanno basi ..................................................................................... e la stessa .................................................................................. .

2 In riferimento alla figura a lato, in cui r k s, AE k BD e AD k BC, completa E D C


la seguente traccia di dimostrazione del fatto che l’area del trapezio ABCE s
è il triplo dell’area del triangolo AED.

A B r

a. Il triangolo AED e il triangolo ABD sono congruenti perché ::::::::::::::::::::::::::::::, quindi sono equivalenti.

b. Il triangolo ABD e il triangolo BCD sono congruenti perché ::::::::::::::::::::::::::::::, quindi sono :::::::::::::::::::::::::::::: .

c. L’area del trapezio ABCE è la somma delle aree dei tre triangoli ::::::::::::::::::::; ma per quanto mostrato ai punti a. e b.,
questi tre triangoli sono ::::::::::::::::::::::::::::::, quindi l’area del trapezio ABCD è il triplo di uno qualsiasi di essi, per esempio è
il triplo di ::::::::::::::::::::::::::::::.

3 Nella figura a fianco ABC è un triangolo equilatero il cui lato misura l e la circonferenza di centro O è inscritta nel
triangolo.
C
a. Il centro della circonferenza inscritta in un triangolo è il punto d’intersezione delle:
altezze bisettrici mediane
l
b. Poiché in un triangolo equilatero le ::::::::::::::::::::::::::::::::::: coincidono con le me-
O
diane, il punto O coincide con il baricentro del triangolo, quindi divide CH
r
in due segmenti:
A H B
congruenti uno doppio dell’altro uno triplo dell’altro

1
c. Quindi r ¼ OH ¼ CH ¼ ::::::::::::::: .
3

..
.. Problemi e modelli
..
.. Completa la risoluzione dei seguenti problemi.
..
..
.. 4 Dato un triangolo ABC, considera due punti M ed N, su AB, in modo che AM ffi NB. Sapendo che l’area di ABC è
..
.. 20 cm2 e l’area di MCN è 8 cm2 , quali sono le aree dei due triangoli AMC e BNC?
..
..
.. Soluzione
.. a. La somma delle aree di AMC e BNC è la differenza tra l’area di ABC e l’area di MCN, quindi vale ::::::::::::::: .
..
..
.. b. I due triangoli AMC e BNC hanno la stessa area perché :::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: .
..
..
.. c. Quindi ciascuno dei due triangoli AMC e BNC ha area uguale a :::::::::: cm2 ¼ :::::::::::::::::::: .
.. 2
..
.. 5 In un rombo le diagonali misurano 8a e 12a. Un triangolo rettangolo, equivalente al rombo, ha l’ipotenusa di misu-
..
.. ra 12a. Qual è la misura dell’altezza relativa all’ipotenusa?
..
.. Soluzione
..
.. a. La misura dell’area del rombo è :::::::::::::::::::::::::::::: .
..
..
.. b. Sia b la misura dell’ipotenusa del triangolo, h la misura dell’altezza a essa relativa e A la misura dell’area del triango-
..
.. 1 2A
.. lo. Dalla formula A ¼ 2 bh si ricava che h ¼ b ; A è uguale alla misura dell’area del rombo, quindi A ¼ ::::::::::; inoltre
..
.. b ¼ :::::::::::::::::::::::::::::: . Se ne deduce che h ¼ :::::::::::::::::::::::::::::: .
113
k:/DeAgostini/SASSO_2017/Quaderni 2017/Blu/Quad_2_blu/Tema_F.3d 3.5.17 10:32:19 114

Unità
13 C Esercizi da svolgere
1 Disegna, a fianco di ciascuno dei poligoni rappresentati nella figura qui sotto, un poligono equivalente ma non
congruente.

2 Spiega co