Sei sulla pagina 1di 318

area

public nature
rivista internazionale di architettura e arti del progetto maggio/giugno 2017
Italia € 12,00 Canada CAD 39.95/Germany € 24.80/UK GBP 19.50/Greece € 22.00/Portugal € 22.00/Spain € 22.00/Switzerland CHF 30,00/USA $ 40.95/Belgium € 22,00

152
public nature

Rivista Bimestrale/Poste Italiane SpA - spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv.27/02/2004 n° 46) art. 1 comma 1, DCB Bologna - P.I. 30/05/2017
152
parks itineraries

!

editorial Isotta Cortesi / anthology / critical lectures Elizabeth Meyer / Caterina Franchini, Emilia Garda /
Margherita Brianza / projects Nelson Byrd Woltz Landscape Architects / LATZ + PARTNER Landscape Architecture
  

Urban Planning / Gilles Clément, Coloco / Turenscape / Mosbach Paysagiste / SLA / GGN / Mikyoung Kim Design
/ Martha Schwartz Partners / Michelangelo Pugliese / Michel Desvigne Paysagiste / photography Karoline Hjorth,
Riitta Ikonen / art Andy Goldsworthy / parks itineraries / bagnodesign new materials / design focus outdoor

AREA-152-COVER-OK-3.indd 1 17/05/17 10:26


foto: Pietro Savorelli

ZZZLWODVLW
Assi del Cansiglio_faggio Campiello
2SHUDGHOO·DUWLVWD$OEHUWR%LDVL
)RWRE\(]LR0DQFLXFFD
1RQWXWWHOHFRVHEHOOHQHOODYLWDVYDQLVFRQR
$OFXQHULPDQJRQRSHUVHPSUH

$VVLGHO&DQVLJOLRHFFHOOHQ]DLWDOLDQDSHUWXWWL
$VVLGHO&DQVLJOLRqXQSDYLPHQWRHVFOXVLYRJUD]LHDOODVXDSURYHQLHQ]DFHUWLILFDWD
(·XQDVVLWRLQOHJQRGLIDJJLRODYRUDWRLQPDQLHUDDUWLJLDQDOHFRQILQLWXUHGLSUHJLR ZZZLWODVLW
8QSURJHWWRWRWDOPHQWHLWDOLDQRGDOODPDWHULDSULPDDOODSURGX]LRQH Assi del Cansiglio_faggio Campiello
8QSURGRWWRDFKLORPHWUR]HURSHUFKpOD)RUHVWDGHO&DQVLJOLRqVLWXDWDDVROL 2SHUDGHOO·DUWLVWD$OEHUWR%LDVL
YHQWLFLQTXHFKLORPHWULGDOODVHGHSURGXWWLYDGL,WODV )RWRE\(]LR0DQFLXFFD
ZZZLWODVLW
Assi del Cansiglio_faggio Campiello
2SHUDGHOO·DUWLVWD$OEHUWR%LDVL
)RWRE\(]LR0DQFLXFFD
PraticADV T-Hide OffertaOutdoor 492x320 apr17.indd 1
27.04.17 09:36
styling Studiopepe / photography Andrea Ferrari / ad Designwork

Lariana 2015 / vasca, design Patricia Urquiola


Fez 1999 / rubinetteria, design Benedini Associati
Gemma 2015 / complemento, design Sebastian Herkner

www.agapedesign.it

Agape_Lariana_Area148_246x320_08_2016.indd 1 30/08/16 08:41


THE OUTDOOR ALCHEMIST

Outdoor Alchemy è la ricerca di un rapporto armonico tra natura e spazi da vivere.


In questa filosofia, Maestro è il progetto di punta del 2017: la possibilità di scegliere
tra due tipi di copertura - telo scorrevole o lamelle orientabili - lo rendono unico per versatilità d’impiego.
Performance, estetica e un altro punto di vista: questa è per Corradi l’interpretazione dello spazio esterno.

www.corradi.eu
THE SPIRIT OF PROJECT
PANNELLI SCORREVOLI VELARIA, CONTENITORI SELF BOLD, MENSOLE EOS DESIGN G.BAVUSO
RIMADESIO.IT

Area Zona giorno 2017 S mag-giu 17.indd 1 11/04/17 17:02


DISCOVER
TEAM
collection
DESIGN BY
MARCO ACERBIS

PLATEK.EU

DISCOVER
TEAM
COLLECTION
TEAM small TEAM medium
AD: IKOS
Foto: Aldo Magnani

The Ceramic Crown _ Architettura realizzata a Casalgrande, Reggio Emilia, rivestita da 700 lastre di gres porcellanato.

La creatività progettuale di Daniel Libeskind


e il gres porcellanato di Casalgrande Padana,
un racconto tridimensionale tra architettura e ceramica.
casalgrandepadana.it

CP_ADV_The Crown 2017_Area_IT.indd 1 12/04/17 09:34


Il classico sotto una nuova luce
USM Haller svela la sua rivoluzionaria illuminazione
integrata: senza cavi, regolabile, ad efficienza energetica.
Un’autentica innovazione – lasciati ispirare!
www.usm.com

Visita i nostri rivenditori autorizzati


o i nostri Showroom USM a Berlino, Berna,
Düsseldorf, Amburgo, Londra, Monaco
di Baviera, New York, Parigi, Stoccarda, Tokyo

usm_area_haller_E .indd 1 18.04.17 11:11


SHADE
WINDOWS
SYSTEM

Ricerca e design nel nuovo sistema finestre e porte finestre SHADE, firmato da Giuseppe Bavuso per Erco. Un progetto di stile innovativo
ad alto contenuto tecnologico. Una nuova definizione di estetica ispirata alla massima essenzialità. ercofinestre.it

DAL 04 AL 08 APRILE ERCO PARTECIPERÀ A


La mia stanza del sole
FOTO: FILIPPO MOLENA (FRAGMENT.IT)
SANTACROCE DDC

www.gibus.com

Presso gli Atelier Gibus scopri Med Varia,


la pergola bioclimatica per il benessere all-inclusive, con chiusure avvolgibili completamente integrate.

chiusure 6 diversi colori musica bluetooth movimentazione ecobonus


integrate di illuminazione integrata telecomandata
Restauro del Fondaco dei Tedeschi, Venezia | OMA Rem Koolhaas

porte e finestre OS2


ottone

www.seccosistemi.it
Dieci anni dopo:
perfetto come allora.
BECAUSE

WINS

L’inaugurazione del Leonardo Glass Cube, 10 anni fa, stupì il mondo


dell’architettura grazie al suo concept avveniristico e sorprendente.

Il Glass Cube è la prova di come HI-MACS® sia il materiale perfetto


per i grandi architetti che desiderano realizzare i progetti più
'PUPHSBˌBBDVSBEJ%BWJE'SBODL]XXXKLEF

ambiziosi. È termoformabile, può essere lavorato per eliminare i segni


di giunzione, è disponibile in un’ampia gamma di colori ed è semplice
da riparare e mantenere.

0HHJJM(MBTT$VCFBQQBSFBODPSBNBHOJˌDPDPNFJMQSJNPHJPSOP 
e dimostra perché i migliori architetti scelgano il migliore materiale:
Because Quality Wins.

himacs.eu

Per informazioni: info@himacs.eu


Linea Light Group Architectural Lighting
Product Peak-Maxi_FR
Design Marco Ciarlo Associati
Photography Indoor Studio

linealight.com
Enrico Montecchi - Fabrizio Mariani
NABA - Nuova Accademia di Belle Arti, Milano.

25-29 SETTEMBRE 2017

promosso da

CONFINDUSTRIA CERAMICA

in collaborazione con

organizzato da

Biglietto omaggio: segreteria operativa


www.cersaie.it/biglietteria Promos srl

Area-246x320.indd 1 20/04/17 12:30


FIORA
Skin Panels
Texture incredibili
che vestono le
tue pareti

INSTALLAZIONE
CON UN CLIC

INCOLLATO SULLA
PIASTRELLA

MISURE DI GRANDI
C
DIMENSIONI
M

2,40 m
Y

CM
1m
MY

CY
10 FINITURE,
COLORI NATURE
CMY

E TINTA UNITA

www.fiora.es
246x320_Area_Wicona_progetto_DE.indd 2 05/05/17 10:35
VEBALI / Strada Provinciale Colligiana, 31 Monteriggioni (SI) Italy / www.vebali.

Diva Arena e Bambu sono prodotti con un Diva Arena and Bambu are produced with a
nuovo concetto innovativo per la produzione new innovative concept for the production of
di lavabi, composti escusivamente da anelli ZDVK EDVLQV PDGH XS RI  RYHUODSSLQJ ÁRDW
GLYHWURÁRDWVRYUDSSRVWL glass rings. The combination, safety and dura-
L’unione, sicurezza e durabilità del prodotto bility of the product is guaranteed by the com-
è garantita da un abbinamento di varie bination of various machining and bonding te-
WHFQRORJLHGLODYRUD]LRQHHGLQFROODJJLR chnologies. In this way, the concept of a simple
Con questo sistema, si esce completamente washbasin is left, and come up with a myriad
dal concetto di semplice lavabo, e scaturi- of possibilities of fully customized shapes and
scono una miriade di possibilità di forme sizes of the customer. In addition to this, the
e dimensioni completamente su misura company guarantees the excellence of these pro-
GHOFOLHQWH2OWUHDWXWWRTXHVWRO·D]LHQGD ducts with international patents.
garantisce l’esclusività di questi prodotti
FRQFRSHUWXUDGDEUHYHWWRLQWHUQD]LRQDOH

DIVA ARENA BAMBU


design Alessandro Lenarda
www.progressprofiles.com

Battiscopa Flat o Channel?

Proskirting Flat Proskirting Channel

Solo Progress Profiles vi offre


la possibilità di fare la vostra scelta.

Proskirting Flat e Proskirting Channel sono due


nuovi battiscopa innovativi studiati con un sistema
integrato per le pareti in cartongesso, ideati per
realizzare un battiscopa a filo muro con e senza
canalino/scuretto interno decorativo.
Disponibili in acciao inox e in alluminio anodizzato,
brillantato, spazzolato o verniciato in molteplici
colori, per creare effetti di design contemporaneo.

P R O F I L E S & SYSTEMS

Progress Profiles SpA GET IT ON

Azienda certificata UN EN ISO 9001:2008


Tecnologia per l’industria
Viessmann per la sede Maina
Technology for industry
Viessmann for the Maina
headquarters
Una facciata dinamica e sinuosa, un grande nastro rosso, che dall’esterno
penetra nell’edificio avvolgendosi in una scala aerea e scultorea per poi uscirne
e riflettersi nella superficie specchiante di un piccolo lago, un segno forte che
si sviluppa in orizzontale parallelamente all’infrastruttura: al termine di un
intervento di rinnovamento e ampliamento durato circa un anno e mezzo, alla
fine del 2015 dolciaria Maina ha inaugurato lo stabilimento produttivo rinnovato
di Fossano. Il progetto della nuova ‘casa’ Maina, affidato al noto architetto
cuneese Gianni Arnaudo, è il frutto principale di un piano di investimenti con
cui l’azienda intende coniugare le esigenze di crescita e potenziamento dello
stabilimento produttivo e la ricerca di uno stile architettonico unico per la sua
storica sede. Il potenziamento della linea con nuova tecnologia e automazione
permetterà all’azienda di aumentare la capacità produttiva di circa il 30%
per soddisfare le sempre numerose richieste che giungono dai mercati italiani
e internazionali.
Ovviamente l’intervento di rinnovamento di ampliamento delle strutture per
complessivi 4.000 mq circa ha coinciso con la revisione di tutto il progetto
impiantistico di produzione di energia. Agli impianti esistenti è stato integrato
un nuovo sistema di generazione di acqua calda e vapore per utilizzo industriale
composto da un cogeneratore Vitobloc 200 EM 530/660 e da uno speciale
generatore a recupero di calore Vitomax RS per la produzione di 400Kg/h di
vapore saturo a 6 bar. Questo impianto è in grado di produrre energia elettrica,
acqua calda e vapore contemporaneamente per soddisfare le esigenze di
riscaldamento dell’attività industriale, così come di generazione di calore di
processo per le varie fasi produttive. L’intero impianto è gestito da un sistema
intelligente ASPEC (Albasystem) in grado di ottimizzare i processi di utilizzo
di energia elettrotermica, acqua e vapore, adeguandoli al fabbisogno del
ciclo produttivo: ciò consente di gestire gli impianti con una filosofia volta a
massimizzare la resa economica complessiva.
A dynamic winding façade like a big red ribbon that penetrates the building
from the outside, wrapping around it in a sculptural, aerial staircase and then
coming out and reflecting in the mirror surface of a small lake, a bold horizontal
sign parallel to the infrastructure: following a renovation and expansion project
that took a year and a half to complete, at the end of 2015 Italian pastry-maker
Maina inaugurated its renewed production plant in Fossano. The plan for
Maina’s new ‘home’, entrusted to well-known Cuneo architect Gianni Arnaudo,
is the key product of an investment plan in which the company intends to
combine the need for growth and expansion of its production plant with the
unique architectural style of the company’s historic headquarters. The expansion
of the line with new technology and automation will allow the company to
increase its production capacity by about 30% to respond to growing demand
on the Italian and international markets.
The expansion of the facility measuring about 4000 sqm coincided with a
general overhaul of the plant’s energy generation system. Existing systems have
been integrated with a new hot water and steam system for industrial use, with
a Vitobloc 200 EM 530/660 cogenerator and a special Vitomax RX heat
recovery boiler for the production of 400kg/h of saturated 6 bar steam. The
system produces electricity, hot water and steam at the same time to meet heating
needs for industrial activity and generate the process heat required for production
phases. The whole system is controlled by an intelligent ASPEC (Albasystem)
system that optimises electro thermal energy, water and steam use, adapting it to
production needs. This ensures that system management is based on maximising
overall economic performance.

Viessmann srl
via Brennero, 56
37026 Balconi di Pescantina (VR)
info@viessmann.it
www.viessmann.it

PUBLI-VIESSMANN-1PAG-SX-OK.indd 1 08/05/17 11:40


Boomerang Design by Marco Piva

seguici su Nickel spazzolato + Rosso porpora opaco


follow us on

www.gattonirubinetteria.com
+39 0322 96 92 41 Italy
Alias e il sistema di porte
di ingresso complanari
Alias and its coplanar
entrance doors
Alias prosegue nel percorso di ricerca attorno al tema porta e alle soluzioni
estetiche e tecnologiche che possano ampliare l’impiego e la funzionalità di
questo elemento sempre più importante nella fruibilità degli spazi. In particolare
continua l’evoluzione della collezione Flat, la linea di porte di ingresso
complanari disegnata da Roberto Tortelotti, architetto di RTA Progetti.
Tabula è la nuova cornice che avviluppa la porta su tutti i lati, ne estende
all’interno le dimensioni grazie alle pannellature di contorno e filtra il dialogo
tra il pannello apribile e la parete con le sue texture, cromie e finiture.
I motivi decorativi della porta si allargano così alle pannellature di contorno
accentuando l’effetto arredo che la collezione ha nel suo dna. Alias ha
sviluppato due diversi decori per consentire una personalizzazione estetica
in linea con lo stile degli ambienti nella quale si inserisce.
Geo è caratterizzato da linee dispiegate e ondulate, da cui prende il nome
mentre Rigo si esprime in linee verticali che contribuiscono a sviluppare la
dimensione verticale della porta.
Per ampliare ulteriormente le possibilità di composizione e la funzionalità del
progetto Alias ha poi sviluppato una linea di complementi d’arredo della porta.
Si tratta di Workstation, una linea di utili piani d’appoggio per tablet e cellulari
dotati anche di un sistema di ricarica a induzione per smartphone. “Sono
elementi indispensabili – spiega Tortelotti – nell’ambito della casa. I dispositivi
elettronici che ci circondano impongono nuove funzioni ed esigenze cui occorre
fornire soluzioni. Sono convinto che sarà una linea dagli interessanti sviluppi in
un prossimo futuro”.
Alias continues its research into doors, and into aesthetic and technological
solutions to increase the use and functionality of an element that is increasingly
important in how we exploit space. In particular, the evolution of the Flat
collection – the new range of coplanar entrance doors designed by Roberto
Tortelotti, an architect with RTA Progetti.
Tabula is the new frame that surrounds the door on all sides and extends its
dimensions inside, as a result of the surrounding panelling, filtering the dialogue
between the openable panel and the wall, with its colours, textures and finishes.
The door’s decorative motifs spread to the surrounding panelling to accentuate
the decorative effect at the heart of the collection. Alias has created two different
decorations for customisable aesthetics according to the space in which the door
is placed.
Geo features the revealed, undulating lines from which it takes its name, while
Rigo has vertical lines that help develop the vertical dimensions of the door.
To offer more compositional and functional possibilities for the design, Alias has
created a range of door furnishings called Workstation, useful table tops for
tablets and mobile phones, with an induction charging system for smartphones.
“These are essential elements in a home – explains Tortelotti. The electronic
devices that surround us create new functions and needs that we have to develop
solutions for. I’m sure that this range will have interesting developments in the
near future”.

Alias srl
via E. Berlinguer, 22
29020 Gossolengo (PC)
tel 0523 364040
www.aliasblindate.com
info@aliasblindate.com

PUBLI-ALIAS-1PAG-SX.indd 1 10/05/17 09:35


www.rubinetteriestella.it CASANOVA 325
256TR
6T
T 308
8: Gru
Gruppoo vasca/do
/ ccia per installazione su bordo vasca
F nit
Fi a Oro Rosa
n ura
//////////////////////////////////////////////

new materials
introduction
//////////////////////////////////////

II Ironico im _ materiale / Ironic im _ material


text by Carlo Vannicola

interior
//////////////////////////////////////

IV Contaminazione di stile / Contamination of styles

zoom
//////////////////////////////////////

VIII La pietra acrilica modella l’ambiente bagno /


Acrylic stone transforms the bathroom

interview
//////////////////////////////////////

X Immersione profonda / Full immersion


Neri&Hu/Agape

XII Il calore delle idee / The warmth of ideas


Peter Jamieson, Davide Vercelli and Paolo Pastorino/
Deltacalor

product
//////////////////////////////////////

XV Opera / Altamarea
XVI Venere / antoniolupi
XVII Grid / Kaldewei

review
XVIII //////////////////////////////////////

//////////////////////////////////////////////

BD-APERTURA-152-pantone.indd 1 10/05/17 09:01


II bagnodesign introduction

ironico im _ materiale / ironic im _ material


text by Carlo Vannicola

Il già ampio patrimonio di materiali, che possiamo interesse e nuove emozioni domestiche. La loro lenta Ironico im _ materiale,
utilizzare per costruire prodotti, diventa irrilevante applicazione è l’esempio di come la tradizione disegno di Carlo
Vannicola.
se ad essi si aggiungono quelli derivanti dagli aspetti persiste nell’immaginario collettivo oltre ogni
intangibili. evoluzione tecnologica. I nuovi materiali gareggiano //////////////////

La logica purista, essenziale, che permane nella con quelli tradizionali, sono eticamente corretti ma Ironic im _ material,
cultura occidentale, induce ad essere perplessi esteticamente scorretti. Da un lato amplificano le sketch by Carlo
Vannicola.
nell’uso dei materiali plagianti, anche ora che il possibilità progettuali, semplificano o specializzano
virtuale consente la trasformazione costante della processi di trasformazione, costituiscono varianti
pelle delle cose. Cosa sia morale o immorale nel green, dall’altro diventano sostitutivi, condiscendenti,
progetto di design, non è più riferito agli aspetti assumono le sembianze di altri per penetrare nel
fisici, un materiale ricostruito è socialmente utile mercato, rischiando di diventare tecnosauri1, nella
se ecologico e derivante da tali pratiche, ma ciò competizione con il consueto.
non toglie che la sua identità sarebbe rafforzata In questo incontro-scontro è necessario ricordare
se tali valori non fossero nascosti sotto un velo di che la tradizione è ironica, è un campo infinito di
somiglianza a superfici considerate più nobili o citazioni, di esempi esilaranti, è tipologicamente
più fashion. evolutiva nella capacità di paragonare il dopo
La pelle, intesa come elemento protettivo a prima, nella possibilità di evidenziare le
caratterizzante la forma, ha nelle ultime epoche differenze, di essere termine di paragone nel
rafforzato il distacco dalla struttura. Una superficie mercato della qualità. La tradizione non è un freno
attiva, indipendente, esteticamente razionale, un all’immaginazione, non è il diavolo. La tradizione
abito intercambiabile, che solo per opportunità è stimolo interpretabile, celabile. La tradizione
costruttiva si appoggia alle parti sottostanti e ne è im_materiale.
ripercorre in alcuni casi le forme. Il design Radical,
con Alchimia e Memphis, ha indicato la strada //////////////////////////////////////
e oggi la virtual-art, le nanotecnologie, la nuova
arte cinetica, nel suo indefinibile campo d’azione, The already vast wealth of materials that we can
attestano che la mutevolezza dell’immagine del use to create products become irrelevant if they are
prodotto è a portata di mano. Il variare della supplemented by those deriving from intangible
superficie di una cassettiera che vira nel colore se aspects.
colpita da luce naturale o artificiale, se l’ambiente The essential, purist logic that persists in Western
è freddo o caldo, è pur sempre considerabile culture, leaves us bewildered before the plagerisation
inutile, ma sicuramente distoglierebbe l’attenzione of materials, even now that virtuality allows the
dall’essere “vero legno” seppur ricostruito. Una constant transformation of the skin of things. What is
monocottura in cui permangono per qualche moral or immoral in the design project, is no longer
istante le tracce del passaggio, forse sarebbe in related to physical aspects; a reconstructed material
contrasto con le leggi sulla privacy, ma potrebbe is socially useful if ecological and resulting from such
certamente competere con l’imitazione del legno practices, but the fact remains that its identity would
o finto corten. Una cristalliera con decori elettro- be strengthened if these values were not hidden
stimolati, variabili a seconda dell’intensità del flusso, under a veil of similarity to surfaces considered more
sarebbe un mezzo per personalizzare gli ambienti noble or more fashionable.
alle circostanze. Oggetti statici tipologicamente The skin, understood as a protective element
definiti che entrerebbero di diritto nella linea characterising its form, has in recent eras
dei prodotti on-off. Una serie di gesti progettuali encouraged the detachment from the structure. An
che si sovrappongono e non alterano il valore active, independent, aesthetically rational surface, an
aggiunto del legno ricomposto, la consistenza della interchangeable piece of clothing which for purely
monocottura o la trasparenza congenita del vetro. constructive opportunities rests on the underlying
Tecnologie epidermiche che trasformano la variante parts and in some cases follows its forms. Radical
1. Nicola Losengo,
di gamma in stratificazioni effimere di stati d’uso. design, together with Alchimia and Memphis, has L’estinzione dei
Quelle citate non sono applicazioni recenti, i primi paved the way, and now virtual art, nanotechnology tecnosauri. Storie di
tecnologie che non ce
esempi di virtualizzazione delle superfici risalgono and new kinetic art, in its indefinable scope, attest l’hanno fatta, Sironi
agli anni novanta del secolo scorso, accendendo that the changing image of the product is at our Editore 2008.

BD-SAGGIO-VANNICOLA.indd 2 11/05/17 18:56


fingertips. The variation of the surface of a chest
of drawers that changes colour when touched by
natural or artificial light, if the environment is cold or
hot, is still considered useless, but would undoubtedly
divert one’s attention from being “real wood”, albeit
rebuilt. A single firing in which traces of the passage
persist for a while, would perhaps violate privacy
laws, but could undoubtedly compete with imitation
wood or faux Corten. A glass cabinet with electro-
stimulated decorations, variable on the basis of
flow intensity, would be a means to customising the
rooms according to the circumstances. Typologically
defined static objects that were rightly to become
part of the on-off product range. A series of design
gestures that overlap and do not alter the added
value of recomposed wood, the consistency of a
single-fired element or the congenital transparency
of glass. Epidermal technologies which transform the
variant of the range into ephemeral stratifications
of states of use. Those mentioned are not recent
application; the first examples of surface virtualisation
date back to the 1990s, rekindling interest and
new domestic emotions. Their slow application
is an example of how tradition persists beyond
technological evolution in the collective imagination.
New materials compete with traditional ones, they
are ethically correct but aesthetically incorrect. On
the one hand, the possibilities in terms of design
broaden, transformation processes are simplified
or specialised, constituting ecological variants;
on the other hand, they become surrogate and
condescending, assuming the appearance of others
in order to penetrate the market, at the risk of
becoming technosauruses1, in competition with the
habitual.
In this encounter-clash, we must remember that
tradition is ironic, it is an infinite field of quotes,
hilarious examples, it is typologically evolutive in
its ability to compare before and after, its ability
to highlight the differences, to be a yardstick in
the market of quality. Tradition does not hold back
the imagination, it is not the devil. Tradition is an
interpretable, concealable stimulation. Tradition is
im_material.

BD-SAGGIO-VANNICOLA.indd 3 11/05/17 18:56


IV bagnodesign interior

ospitalità e design per una residenza-hotel /


hospitality and design for a hotel and
residence

BD-INTERIOR-CASA-FLORA.indd 4 11/05/17 18:55


contaminazione di stile / contamination of styles
project by Gioele Romanelli, Diego Paccagnella
text by Federica Calò
photo by Valentina Sommariva

La tradizione A pochi passi da piazza San Marco, un intervento di colore che vanno dal bianco, al rosa, all’azzurro per
dell’ospitalità incontra recupero restituisce in uno dei luoghi più visitati dai integrarsi armoniosamente con sfumature delle stanze
in Casa Flora il design
contemporaneo per turisti di tutto il mondo, un’oasi di relax e tranquillità, che li accolgono.
offrire al pubblico un una raffinata residenza, una soluzione di ospitalità Teso è composto di una piastra in alluminio estruso
ambiente originale,
caldo e confortevole alternativa, nella quale vivere un’esperienza, per di larghezza 25 cm al quale è ancorato un sottile
nel cuore di Venezia. conoscere la città attraverso uno sguardo inconsueto. braccio che è disponibile, a scelta, in oltre duecento
Non un semplice luogo che arricchisce l’offerta colorazioni. Concepito per essere posizionato sia
//////////////////
turistica veneziana, ma un progetto ambizioso di in orizzontale sia in verticale, così come si è scelto
The tradition of accoglienza pensato da Gioele Romanelli, hotelier di mostrarlo nelle stanze di Casa Flora, può essere
hospitality combines
in Casa Flora with the da tre generazioni e proprietario di Hotel Flora e installato singolarmente o a due o tre elementi
contemporary design Novecento Boutique Hotel, realizzato in partnership accostati o sovrapposti. L’altezza è invece variabile
to offer the public
an original, cosy,
con Diego Paccagnella, direttore creativo e fondatore nelle misure da 150, 170 a 200 cm, altro elemento
comfortable space di Design-Apart, piattaforma internazionale del design che sottolinea l’estrema flessibilità di questo prodotto.
in Venice city center. made in Italy. Anche Arbi Arredobagno ha firmato con il suo stile
Grande importanza è stata data alla luce, che diversi componenti e accessori di Casa Flora.
modella lo spazio entrando da tre grandi finestre, Prendendo spunto dalla composizione planimetrica
dalle quali godere di una vista unica sulla Chiesa della casa, i progettisti desideravano anch’essi
della Salute, e all’impostazione planimetrica, con i tre ricreare, in particolare per gli ambienti bagno, dei
portali che collegano gli ambienti della zona giorno piccoli nidi di benessere, come fossero dei giardini
rendendo lo spazio fluido e morbido. privati o delle serre di relax, caratterizzati da
Premesse necessarie per far comprendere al meglio numerosi dettagli con tipici riferimenti veneziani,
il pensiero che ha guidato la definizione di uno stile rivisitati in chiave contemporanea. Rimandi soprattutto
raffinato, la ricercata combinazione di materiali, materici e cromatici come ad esempio i tessuti
forme e colori che caratterizza gli interni di Casa dai colori freddi scelti per le poltrone o la pietra
Flora dove tutto è stato realizzato su misura e verde con cui è stato realizzato il top della cucina,
progettato per creare uno spazio dotato dei comfort richiamando i vecchi interni delle case lagunari.
di una boutique hotel ma che allo stesso tempo è in Per sposarsi pienamente con lo stile della location e
grado di offrire l’intimità di una casa privata. degli altri oggetti di arredo, Matteo Ghidoni e Laura
Una casa dallo stile contemporaneo che incontra i Sari hanno disegnato particolari lavabi in graniglia
caratteri di un’architettura tradizionale, nella quale ed eleganti specchiere con LED integrati.
si susseguono superfici a pavimento e rivestimenti a La graniglia ottenuta tramite il riciclo degli scarti
parete dalle tinte bianche o grigio chiaro ad alcuni della lavorazione del marmo e delle pietre, legati
spazi selezionati dove invece si è preferito rendere con cemento, colorati con ossidi naturali e impastati
l’ambiente più caldo posando dei motivi di legno di con acqua, è il materiale che è stato scelto da Arbi
parquet. Tinte delicate interrotte da presenze originali Arredobagno per realizzare dei lavabi integrati con
dettate da elementi d’arredo dalle forme inedite e il loro mobile, come se le due componenti fossero fuse
inconsuete come il bancone della cucina sorretto da in un pezzo unico. Le linee sono chiaramente quelle
un lato da un cilindro che contiene anche il lavabo di un design contemporaneo e minimale nel modello
e, dall’altro, da un sistema di due profili obliqui sospeso, con le vasche di forma regolare rettangolare,
entrambi verniciati del colore dell’acqua marina, il i piani di appoggio a filo piano e articolati da
tutto a sostegno di un importante top della cucina che sportelli frontali anch’essi con chiusure a filo, prive
riprende le stesse tonalità dell’azzurro. di maniglie o incavi per l’apertura e la chiusura delle
In questo contesto studiato fin nei minimi dettagli, ante o dei cassetti. Le colorazioni della graniglia
anche il radiatore diventa quasi scultura e Antrax IT, a scelte si sposano con i colori pastello del resto delle
tale fine, ha dato il suo contributo fornendo i radiatori tonalità alternando toni che vanno dall’ocra lucido
della Linea Teso, progettati da Dante Benini e Luca fino a un grigio ghiaccio quasi celestino.
Gonzo, che uniscono estetica, comfort e funzionalità. Si è scelto di dotare ogni ambiente bagno di un
I radiatori Teso che in questo progetto arricchiscono doppio lavabo poggiato sul suo mobile integrato,
principalmente gli spazi delle zone bagno o living con una vasca dedicata alla sua funzione tradizionale
sono stati realizzati in un’elegante finitura bianca con con miscelatore incassato a parete e l’altra
il maniglione porta salviette declinato in tre varianti di predisposta per accogliere grandi piante da interno

BD-INTERIOR-CASA-FLORA.indd 5 11/05/17 18:55


VI bagnodesign interior

concepite come elementi naturali di decoro. Sempre of hoteliers, created in partnership with Diego Il progetto nasce dalla
più spesso, infatti, si usa impreziosire gli ambienti Paccagnella, creative director and founder of the sinergia di più di venti
aziende partners alle
bagno di piante in grado di donare un aspetto international Italian design platform Design-Apart. quali è stato chiesto
elegante, di dare dei punti di colore o come sostegno Great importance is assigned to light in the project, di sviluppare dei
pezzi unici in grado
nella depurazione dell’aria nelle stanze. allowing it model the space as it flows in through three di dialogare insieme
Anche le specchiere, disegnate ad hoc dai progettisti big windows with unique views over the Church of the in modo organico in
quest’unico ambiente.
Arbi Arredobagno, richiamano l’ambiente circostante. Madonna della Salute, and to the layout, with three
Sono, infatti, di forma tonda regolare, prive di bordi, portals joining the spaces in the living area to form //////////////////
mensole e cornici aggiuntive e sono elegantemente a single flowing space.
The project is created
impreziositi da un sistema di LED a luce fredda These are the basic concepts of the philosophy by more than twenty
nascosti sul retro della superficie specchiata che behind the refined style and the elegant combination partner companies who
worked together to
risulta in sostanza quasi sospesa come un elemento of materials, forms and colours characterising the develop unique items
etereo e immateriale. Il fascio di luce visibile sul retro interiors of Casa Flora, where everything is made to capable of establishing
riprende il sistema d’illuminazione scelto per tutto il measure and designed to create a space offering all an organic dialogue
in a single space.
resto dell’ambiente bagno. Lungo tutto il perimetro the comforts of a boutique hotel with the cosiness of
della parete di fondo corre, infatti, un fascio di luce a private home.
LED nascosto sul retro che dialoga con lo stesso effetto A home in contemporary style with all the features
ricreato dalle specchiere. of traditional architecture, featuring floor and wall
surfaces in white or light grey alternating with spaces
////////////////////////////////////// which have been given a warmer look with parquet
flooring. Delicate hues are interrupted by original
Only a few minutes away from Piazza San Marco, a presences dictated by items of furniture in new and
renovation project restores an oasis of relaxation and unusual shapes, such as a kitchen counter supported
tranquillity in one of the world’s most popular tourist on one side by a cylinder that also contains the sink,
destinations, offering an alternative form of hospitality and on the other by a set of two diagonal profiles,
in which to enjoy a unique experience and get to both painted the colour of seawater, all supporting
know the city of Venice from an unusual point of view. an imposing kitchen countertop in the same shade
Not just another place to stay, but an ambitious of blue.
hospitality project by Gioele Romanelli, the In this context, where great care is taken in the design
proprietor of Hotel Flora and Novecento Boutique of every little detail, even a radiator can become a
Hotel, representing the third generation in a family sculpture, and Antrax IT supplied radiators from the

BD-INTERIOR-CASA-FLORA.indd 6 11/05/17 18:55


radiatori/radiators Teso line designed by Dante Benini and Luca Gonzo, Arbi Arredobagno takes crushed stone left over from
Antrax IT, Teso combining aesthetics with comfort and practicality. working marble and stone and binds it with cement,
lavabi e specchiere/
washbasins and
Teso radiators, used primarily in the bathroom and colours it with natural oxides and mixes it with water
mirrors living room in this project, have an elegant white to make sinks integrated into bathroom cabinets,
Arbi Arredobagno finish with a towel rail available in three colours, as if the two components had been fused into one.
rubinetteria/taps and
fittings
white, pink and blue, to blend harmoniously with the Lines are clearly minimalist and contemporary in the
CEA Design colours of the room. wall-hung model, with a rectangular basin of regular
illuminazione/lighting Teso is made of a 25 cm wide aluminium plate to shape, countertops flush with the surface of the sink
Flos/Foscarini which a thin arm is anchored, available in more and with front doors that also close flush, with no
than two hundred colours. Designed to be positioned handles or hollows for opening and closing. The
either horizontally or vertically, as in the case of Casa colours of the crushed stone go perfectly with the
Flora, it can be installed individual or in groups of pastel hues of the rest, alternating colours ranging
two or three side by side or one above the other. It is from bright ochre to an icy, almost sky-blue grey.
available in heights of 150, 170 and 200 cm, once Each of the bathrooms has twin sinks resting on
again underlining the product’s great flexibility. integrated cabinets, with a conventional washbasin
Arbi Arredobagno also designed a number of with a mixer mounted in the wall and another
components and accessories for Casa Flora. containing big indoor plants forming natural items of
Inspired by the layout of the home, the architects décor. Plants are increasingly being used to add an
also wanted to recreate little nests of wellness, elegant touch to the bathroom with a spot of colour
particularly in the bathrooms, like private gardens and to help purify the air.
or conservatories characterised by a contemporary The mirrors were custom-designed by the designers
version of typically Venetian details. The references at Arbi Arredobagno especially for the project. They
are contained primarily in the materials and colours, are round, with no rims, shelves or frames, elegantly
such as the fabrics in cold colours selected for complemented by a series of cold light LEDs hidden
the chairs or the green stone kitchen countertop, behind the mirror surface, so that it looks as if
reminiscent of traditional home interiors on the suspended, ethereal and intangible. The strip of light
lagoon. visible on the back employs the same lighting system
Matteo Ghidoni and Laura Sari designed unusual as the rest of the bathroom. A strip of LED lights runs
washbasins made from crushed stone and elegant all around the perimeter of the walls, hidden on
mirrors with built-in LED lights to go perfectly with the the back, dialoguing with the effect created by the
style of the location and the other finishes. mirrors.

BD-INTERIOR-CASA-FLORA.indd 7 11/05/17 18:55


VIII bagnodesign zoom

la pietra acrilica modella l’ambiente bagno /


acrylic stone transforms the bathroom
text by Federica Calò

Il ruolo dell’ambiente bagno è mutato nel corso a intere superfici di rivestimento che vanno a Igienicità,
del tempo. Da spazio secondario, privato, quasi comporre dei progetti più complessi dove il singolo impermeabilità,
resistenza, massima
da nascondere gelosamente, a luogo da vivere e oggetto di design si fonda con la superficie intorno personalizzazione
da mettere in mostra. L’articolata tipologia degli ottenendo quell’uniformità stilistica tanto ricercata di forme e colori : la
pietra acrilica Hi-Macs®
elementi, la cura degli accessori e dei dettagli, la da molti architetti. Ogni elemento e modulo è è un materiale perfetto
scelta delle cromie e la percezione dei materiali disponibile con misure standard e proposto suddiviso per l’ambiente bagno
perché garantisce
innovativi rendono questo spazio un interessante per collezioni tematiche rivolte alle diverse funzioni, prestazioni elevate e
campo di progettazione. oppure è possibile realizzare le varie componenti massima plasmabilità
La pietra acrilica Hi-Macs®, è in grado di interpretare su misura secondo un progetto studiato grazie alla per dare forma alle
idee dei progettisti, sia
questo spirito innovativo per dare luce agli ambienti, versatilità delle forme, dei colori e delle dimensioni in ambito residenziale,
sia interni che esterni, all’arredo bagno e alla cucina, in modo da ottenere sempre spazi completamente sia per spazi pubblici
o contract. Inoltre,
ma anche per plasmare complementi e finiture quali differenti l’un l’altro sia come composizione sia Hi-Macs®, propone
pavimenti e rivestimenti, sia per ambienti privati come tonalità cromatiche. L’essenzialità degli arredi un’ampia gamma di
sia per contesti contract. Costituita per il 70% da realizzati con questo materiale infine, dialogano lavabi a catalogo nelle
dimensioni standard
pietra naturale, per il 25% da materiali acrilici e perfettamente con gli ambienti per un total look o personalizzate,
per il restante 5% da pigmenti naturali, Hi-Macs® minimale ed essenziale, ma si sposano in maniera sia nella versione
d’appoggio sia
viene definito “solid surface”. Un materiale non eccellente anche con altri materiali come il legno, incassato nel top.
poroso, resistente agli urti e di facile manutenzione. il cemento, l’acciaio o il vetro.
//////////////////
Un ricercato composto malleabile con il quale è
possibile realizzare superfici plastiche dalle forme ////////////////////////////////////// Hygienic, impermeable
più avveniristiche e originali, lisce al tatto, uniformi and hard wearing, with
highly customisable
e prive di segni di giunzione visibili, non garantendo The role of the bathroom has changed over time. colours and forms:
dunque solamente solidità, durabilità e igiene ma Once a private, secondary room almost jealously Hi-Macs® acrylic
stone is perfect for the
anche un sorprendente risultato estetico. hidden, it has become a space to enjoy and put bathroom. It guarantees
Hi-Macs® racchiude quindi in sè le caratteristiche dei on show. The extensive range of elements, care high performance and
materiali più pregiati, come la solidità della pietra, for accessories and details, choices of colour and complete flexibility,
to give form to your
alla quale associa massima lavorabilità grazie alle perception of innovative materials, make this space projects for the home
sue ottime proprietà di termoformatura oltre alla an interesting field of design. and in public or
contract spaces.
possibilità di personalizzazione grazie a un’infinità Hi-Macs® acrylic stone interprets this innovative spirit, Hi-Macs® also has
di forme e colori. focussing on environments both indoors and out, on a wide range of
Uno degli ambienti nei quali Hi-Macs® può dare una bathroom and kitchen design, but also giving form washbasins in its
catalogue of standard
più ampia dimostrazione delle sue qualità è proprio to furnishing accessories and finishes like floors and or customised
quello del bagno. Integrandosi armoniosamente coverings, both in private and contract settings. dimensions, available
as above or under
nell’ambiente questa pietra acrilica si esprime con Hi-Macs® – made up of 70% natural stone, 25% counter basins.
linee e forme morbide, ogni volta personalizzabili acrylic materials and 5% natural pigment – is a ’solid
mostrando le proprie potenzialità e caratteristiche. surface’. A nonporous material that is resistant to
Un altro vantaggio indiscusso è l’impermeabilità shocks and easy to maintain. It is a sophisticated,
che è in grado di assicurare e di conseguenza malleable composite that can be used to create
l’igiene perfetta che può garantire. La sua superficie plastic surfaces with the most futuristic and original
impedisce, infatti, alla pietra acrilica di assorbire shapes that are uniform, smooth to the touch and
umidità preservandola dai batteri, dai funghi e dalle with no visible joins. It not only guarantees solidity,
muffe, evitandone l’infiltrazione e l’annidamento. durability and hygiene, but offers a surprising
Anche se sottoposto a un uso intensivo Hi-Macs® è aesthetic result.
facile da pulire e conserva intatta la gradevolezza Hi-Macs® encapsulates the features of the finest
al tatto perché resiste alle macchie e all’usura. materials, like the solidity of stone, together with
Tutte qualità apprezzate da architetti e progettisti maximum workability, thanks to its excellent
in particolare per quanto riguarda luoghi come thermoformed features, as well as the possibility
ospedali, laboratori, asili e scuole, dove l’igiene of customisation in endless shapes and colours.
è il fattore imprescindibile e fondamentale. One of the spaces in which Hi-Macs® expresses its
Disponibile in una vasta gamma di applicazioni che qualities to the full is the bathroom. By combining
va dai lavabi, docce, vasche da bagno e spa fino seamlessly with the environment, this acrylic stone

BD-ZOOM-HI-MACS.indd 8 11/05/17 19:10


expresses itself in soft lines and forms, each one of
which is customisable, displaying its features and
potential to the full.
Another clear advantage is its impermeability and,
as a result, hygiene. The surface prevents the acrylic
stone from absorbing humidity and protects it from
bacteria, fungi and molds, avoiding seepage and
hidden damage. Even when used intensively,
Hi-Macs® is easy to clean and remains pleasant to
the touch, because it is resistant to stains and wear.
All these qualities are appreciated by architects
and designers, especially in places like hospitals,
laboratories, nurseries and schools, where hygiene
is vital.
It has a vast range of applications, from washbasins
to showers, bathtubs and spas, as well as surface
coverings that make up the most complex projects,
where a single design object blends with the
surrounding surfaces to create the stylistic uniformity
that so many architects seek. Each element and
module is available in standard measurements and
divided by themed collections for different functions,
or components can be made to measure for a
design, thanks to the versatility of shapes, colours
and dimensions, to create spaces that are completely
different from each other in composition and colour
shade. Finally, the essential nature of furnishings
made of this material combines perfectly with spaces,
for a total look that is minimalist and essential, but
also fits perfectly with other material like wood,
concrete, steel and glass.

BD-ZOOM-HI-MACS.indd 9 11/05/17 19:10


X bagnodesign interview

immersione profonda / full immersion


interview with Neri&Hu
text by Davide Cattaneo

Un progetto con il quale indagare il tema degli spazi ////////////////////////////////////// La poetica progettuale
sempre più contenuti dell’abitare contemporaneo, di Neri&Hu incontra la
sensibilità e la creatività
una nuova vasca che reinterpreta la tradizione delle A design that explores the theme of ever smaller di Agape per dar vita
tinozze in legno orientali assicurando il massimo contemporary living spaces – a new bath that a un elemento elegante
e iconico pur nella
comfort grazie a due differenti posizioni e a una reinterprets the traditional oriental wood tubs, sua essenzialità, una
profondità maggiorata. Abbiamo chiesto a Neri&Hu ensuring the utmost comfort thanks to two different soluzione che indaga
i temi portanti del
qualche dettaglio in più su Immersion, la vasca in positions and greater depth. We asked Neri&Hu for benessere quotidiano
Cristalplant progettata per Agape. some more details about Immersion, the Cristalplant ridefinendo modalità
area: Qual è il concept da cui nasce Immersion, bath designed for Agape. e tipologie d’impiego
della vasca da bagno.
quali i riferimenti che vi hanno ispirato? area: What was the concept behind Immersion?
Neri&Hu: Con Immersion abbiamo pensato al What inspired it? //////////////////

target di abitanti delle nuove metropoli, nelle quali è Neri&Hu: Our target clients for Immersion are those Poetic design by
sempre più difficile disporre di un ambiente bagno living in new metropolises, where it is increasingly Neri&Hu meets the
spazioso ma non per questo bisogna rinunciare alle difficult to have a spacious bathroom. However, sensitivity and creativity
of Agape to create
esigenze di relax e ai benefici che derivano dal you can still enjoy the relaxation and the benefits an element whose
rituale antico dell’abluzione. Volevamo offrire un that derive from the ancient ritual of bathing. We essential nature renders
it elegant and iconic.
elemento che potesse garantire un’esperienza ma wanted to offer an element that could guarantee It is a solution that
allo stesso tempo fosse attento alla conservazione an experience but, at the same time, was aware of investigates the main
themes of wellbeing,
dell’energia, dell’acqua e dello spazio. In questo saving energy, water and space. Our inspiration
redefining methods and
senso abbiamo preso come riferimento la tradizione was Eastern traditions and we looked at the sizes of types of bathtub use.
asiatica ed esaminato le proporzioni della vasca in Japanese and Chinese wood bathtubs. We realised
legno giapponese e cinese. Ci siamo resi conto che that with a simple proportional modification, one
con una semplice modifica proporzionale si può could sit or immerse oneself up to the neck without
sedersi e lavarsi o immergersi nell’acqua fino al collo the need for a great deal of space.
senza utilizzare una grande quantità di spazio. area: Does the tub offer two possible positions?
area: La vasca offre due possibili posizioni? What is the main difference and how do they affect
Qual è la differenza principale e come incidono sulle everyday habits?
abitudini quotidiane? Neri&Hu: There are two alternative positions that
Neri&Hu: Le due posizioni sono alternative e allow you to do everything one usually does in a
permettono di assolvere tutte le funzioni per bathtub. The seating position means you can wash
le quali viene utilizzata solitamente una vasca comfortably without having to immerse yourself and
da bagno. La posizione di seduta consente un it is particularly suitable for small or unsupervised
comodo lavaggio senza dover immergersi ed è children. In Asia this ritual is usually carried out with
particolarmente indicata per alcune categorie a wooden bowl filled with water. You soap your
di persone, come i bambini piccoli con o senza body first and then pour the water over it. Thanks
genitori in vasca. In Asia questo rito è solitamente to the depth of the tub the immersion position means
compiuto grazie all’impiego di una ciotola di you can be more vertical than the usual horizontal
legno riempita d’acqua che si versa sul corpo position.
dopo averlo saponato. La posizione di immersione area: What did you bear in mind regarding size?
invece, grazie alla maggiore profondità della vasca, Neri&Hu: Immersion measures 1427x707x725h mm,
permette una postura più verticale rispetto a quella dimensions that offer a comfortable experience in a
tradizionalmente orizzontale. compact space, making it ideal for an apartment in
area: Quali sono le considerazioni che avete fatto a big city, but also in rural settings where there might
dal punto di vista dimensionale? be more space available.
Neri&Hu: La vasca Immersion misura
1427x707x725h mm, dimensioni che garantiscono
una comoda esperienza in un ingombro comunque
contenuto e la rendono ideale per un appartamento
in un grande agglomerato urbano ma anche in
contesti rurali dove lo spazio a disposizione potrebbe
essere maggiore.

BD-INTERVISTA-AGAPE.indd 10 11/05/17 19:08


BD-INTERVISTA-AGAPE.indd 11 11/05/17 19:08
XII bagnodesign interview

il calore delle idee / the warmth of ideas


interview with Peter Jamieson, Davide Vercelli and Paolo Pastorino
text by Davide Cattaneo

Due nuovi progetti che arricchiscono la collezione che consentono un’elevata personalizzazione per
Ideas, la serie di termoarredi di Deltacalor che rendere unico ogni spazio.
associano qualità dei materiali, finiture innovative area: La duratura collaborazione con Peter Jamieson
e soluzioni tecniche in costante evoluzione; due prosegue con un progetto diverso come Valet.
proposte diverse per concept e immagine estetica, Da cosa è nato questo progetto?
nate dalla creatività di Peter Jamieson e Davide Paolo Pastorino: Nasce da una profonda e radicata
Vercelli e sviluppati grazie alla costante ricerca e volontà dell’azienda di cercare sempre esclusive
agli investimenti dell’azienda nell’aggiornamento soluzioni innovative, rivisitando i prodotti in chiave
delle tecnologie produttive. Valet è una soluzione funzionale e tecnologica. Non solo corpi scaldanti,
intelligente che risponde alle esigenze dell’abitare quindi, ma termoarredi espressione di un’attitudine
contemporaneo associando al compito primario innata nel ricercare la soluzione migliore al servizio
di riscaldare gli ambienti anche la funzione di dell’uomo. In particolare Valet coniuga le prestazioni
stiratura e messa in piega degli abiti; Harp propone di un radiatore con la funzione di stiratura risolvendo
invece un’immagine fluida e sinuosa che arricchisce in modo facile e veloce le necessità del vivere
lo spazio grazie al suo design emozionalmente quotidiano in contesti sia residenziali sia alberghieri.
impattante e alla nuova palette di colori incentrata Valet è infatti un prodotto multifunzione “3 in 1”
su tonalità calde, neutre e materiche tutte declinabili che fa della versatilità la sua cifra distintiva e si
in versione lucida, opaca o goffrata. compone di tre parti: un cuore pulsante in alluminio
Abbiamo approfondito i progetti con Paolo Pastorino, racchiuso in una scocca di resina, elettrificato con
AD di Deltacalor e con i designer. una resistenza da 300 W per il riscaldamento
area: Quali sono le caratteristiche dei radiatori della dell’ambiente; vi è poi una resistenza frontale di
collezione Ideas? Quali i tratti comuni alle collezioni 120 W deputata alla funzione di stiratura per
che ne fanno parte? effetto di un pannello frontale basculante che
Paolo Pastorino: Ideas è una linea di radiatori e viene chiuso con un maniglione esterno in acciaio
scaldasalviette che ridisegnano il concetto di calore: inox fungente anche da portasalviette. Non solo,
prodotti tecnologicamente innovativi, multifunzionali, l’innovazione del prodotto sta anche nella gestione
brevettati, dalle prestazioni elevate e di design. Con elettronica delle potenze; infatti, grazie a un display
i prodotti della linea Ideas, Deltacalor vuol dare “touch” digitale è possibile impostare in modo
nuove e originali risposte ai bisogni del consumatore, indipendente il funzionamento del radiatore (come
sia in termini di performance che di funzionalità e un cronotermostato settimanale digitalizzato) e la
capaci di emozionare per l’alto impatto estetico. funzione di stiratura, così da renderlo ideale anche
Due le proposte presentate in anteprima a ISH: Valet, nelle stagioni meno fredde.
design Peter Jamieson, un prodotto multifunzione area: Come è nato il progetto Valet e come hai
che coniuga le prestazioni di un radiatore con la saputo conciliare forma e funzione?
funzione di stiratura e Harp, firmato da Davide Peter Jamieson: Spesso nelle stanze d’albergo
Vercelli, la cui forza si esprime nell’unione fra troviamo sistemi di stiratura dei pantaloni che
estetica scultorea, innovazione tecnica ed elevate occupano spazio prezioso. Anche se sono utili,
prestazioni. soprattutto per le persone molto impegnate, sono
area: In questi ultimi anni avete sviluppato però meno popolari negli ambienti domestici,
approfonditamente il tema delle finiture. Ci racconta proprio perché troppo ingombranti. Con Valet
questo percorso e quali possono essere gli ulteriori abbiamo combinato le funzioni di stiratura con quello
sviluppi? di un radiatore a muro, dando vita a un elemento
Paolo Pastorino: L’approccio sperimentale di ibrido accessibile e funzionale. Dal punto di vista
Deltacalor non si esaurisce nello studio formale e del design, la difficoltà era quella di coniugare il
funzionale dei singoli prodotti ma continua anche meccanismo della piega dei pantaloni con il corpo
attraverso una forte sensibilità per la selezione di un radiatore sottile. Volevamo che il prodotto
dei materiali e la personalizzazione decorativa finale fosse un radiatore più piatto possibile e che la
finale. Per questo abbiamo elaborato una nuova funzione di apertura fosse stata tanto sorprendente
e ampia palette incentrata su tonalità calde, neutre quanto facile da usare. Mantenendo un linguaggio
e materiche declinabili in diverse texture: lucida essenziale e neutro, abbiamo definito un prodotto
(“Glossy”), opaca (“Matt”) o goffrata (“Coarse”), facile da installare sia in ambienti contract sia

BD-INTERVIEW-DELTACALOR-OK.indd 12 16/05/17 17:23


Due nuovi radiatori, residenziali nei quali Valet può far valere la sua doppia della tecnologia e dell’architettura tale stratagemma
due progetti che
funzionalità. costruttivo è stato ampliamente utilizzato da secoli,
ampliano la collezione
Ideas di Deltacalor: area: Quali sono le caratteristiche tecnologiche si pensi ai sottotetti scheletrati di alcune costruzioni
a sinistra l’immagine vincenti di Valet? di Gaudì (casa Batllò su tutte), ma anche nella
fluida e sinuosa di
Harp, design Davide Peter Jamieson: Per concretizzare un progetto grafica (le illustrazioni della pancia della balena di
Vercelli; a destra semplice nella forma ma molto complesso nella Pinocchio), i riferimenti culturali e semantici sono
Valet, la soluzione
multifunzionale che
funzionalità abbiamo avuto bisogno di tutto il veramente molteplici.
associa riscaldamento know-how tecnologico sviluppato in questi anni area: Dal punto di vista tecnologico invece quali
e stiratura dei pantaloni da Deltacalor. La semplicità è sempre la cosa più decisioni hai condiviso con Deltacalor nello sviluppo
pensata da Peter
Jamieson. difficile da raggiungere. Valet utilizza l’elettronica del prodotto?
per controllare le due funzioni e rendere semplice e Davide Vercelli: Tutte, e in completo accordo. In
//////////////////
intuitivo l’utilizzo per il cliente finale. realtà, Deltacalor ha scorto il vero nucleo della mia
Two new radiators, two area: Avete anche iniziato un nuovo percorso con idea: trasformare cioè un radiatore esistente in un
designs that enhance Davide Vercelli. Quali sono state le linee guida che nuovo prodotto con l’aggiunta di poche, significative
the Ideas collection by
Deltacalor. On the left, hanno dato vita al radiatore Harp? aggiunte costruttive. Nel caso specifico delle alette
the fluid and sinuous Paolo Pastorino: L’obiettivo era di realizzare un in alluminio che oltre a trasformarne l’aspetto
Harp, designed by
Davide Vercelli; on radiatore che integrasse perfettamente forma e permettono di aumentare in maniera rilevante
the right Valet, the funzione. Così è nato Harp, un prodotto dall’elevato l’efficienza termica. Semplicità di esecuzione, duttilità
multifunctional solution
impatto scenografico in grado di valorizzare ogni del materiale, considerazioni economiche e bellezza
that combines heating
with a trouser press, ambiente assicurando comfort e benessere a chi lo del risultato ci hanno condotto a scelte “obbligate”
designed by Peter abita. pienamente e naturalmente condivise.
Jamieson.
area: Davide, quali sono le immagini e i riferimenti
che ti hanno ispirato per le forme di Harp? //////////////////////////////////////
Davide Vercelli: L’idea della ripetizione di una linea
(curva o segmentata che sia) che trasla di una stessa Two new designs that enrich the Ideas collection,
quantità in senso longitudinale a formare l’immagine the series of radiators by Deltacalor that combine
di un volume complesso mi anima da tempo... la quality materials, innovative finishes and high tech
possibilità poi di applicarla su un radiatore e creare solutions in constant evolution. Two products with
uno dei pochi corpi scaldanti tridimensionali è in different concepts and aesthetics, created by Peter
realtà recente e coincide con l’incontro con Paolo Jamieson and Davide Vercelli, developed thanks
Pastorino allo scorso Salone del Mobile. Nel mondo to the company’s constant research and investment

BD-INTERVIEW-DELTACALOR-OK.indd 13 16/05/17 17:23


XIV bagnodesign interview

in production technologies. Valet is an intelligent and how did you manage to balance form and
solution that meets the needs of contemporary function in one product?
living, combining its primary task of heating rooms Peter Jamieson: Often in hotel rooms, there is floor
with pressing and folding clothes. Harp has a fluid, standing trouser press which takes up valuable space
sinuous image that enriches the space thanks to its and is clumsy. Trouser presses, although so practical
emotionally impacting design and the new colour for busy people are not so popular in the home
palette focusing on warm, neutral and material perhaps because they take up space. Valet combines
shades in Glossy, Matt and Coarse versions. the press function with a wall radiator, resulting in an
We spoke about the designs in detail with Paolo accessible and functional hybrid element. In terms of
Pastorino, AD of Deltacalor and with their designers. the shape, it was difficult to combine the trouser press
area: What are the features of the radiators in the mechanism with the body of a thin radiator.
Ideas collection? What are the common features of We wanted the final product to be a radiator that was
the collection that they’re part of? as flat as possible and for the opening function to be
Paolo Pastorino: Ideas is a range of radiators and as surprising as it was easy to use. We’ve maintained
towel heaters that redesign the concept of heat. an essential, neutral style to create a product that is
They are multifunctional, technologically innovative, easy to install in both contract spaces and residential
patented projects with high performance and stand- areas, where the dual functions of Valet can be
out design. With the products in the Ideas range, exploited to the full.
Deltacalor wants to offer new and original solutions area: What are the outstanding technological features
to the consumer’s needs, both in terms of performance of Valet?
and in functionality and ability to excite with its high Peter Jamieson: In order to produce a design that
aesthetic impact. We previewed two products at ISH: had a simple shape but very complex functions, we
Valet, designed by Peter Jamieson, a multifunctional needed all the high-tech know-how that Deltacalor has
product that combines the performance of a radiator developed over the years. Simplicity is always difficult
with a trouser press function and Harp, designed by to achieve. Valet uses electronics to control the two
Davide Vercelli, whose strength is its combination of functions and makes it simple and intuitive for the end
sculptural aesthetics, technical innovation and high client to use.
performance. area: You’ve also begun a new project with Davide
area: You’ve explored the theme of finishes in depth Vercelli. What were the guidelines for the Harp
in recent years. Can you tell us about this and what radiator?
the future developments might be? Paolo Pastorino: The aim was to create a radiator
Paolo Pastorino: Deltacalor’s experimental that perfectly combined form and function. This led to
approach doesn’t end with the formal and functional Harp, an extremely striking product that enhances any
study of individual products, but continues in its space and offers comfort and wellbeing to those who
heightened awareness of the selection of materials inhabit it.
and customised decorative finishes. This is why we’ve area: Davide, what images and references inspired
created a broad new palette that focuses on warm, the shapes of Harp?
neutral and material shades, available in different Davide Vercelli: The idea of repeating a line
textures: Glossy, Matt and Coarse, which made the (whether curved or segmented) that translates by the
radiator highly customisable to render every space same amount longitudinally to form the image of a
unique. complex volume had excited me for a long time... the
area: Your long-standing partnership with Peter possibility of applying it to a radiator and creating
Jamieson has continued with another project like one of the few 3-D heating elements is actually recent,
Valet. How was this project born? and coincided with my meeting Paolo Pastorino at
Paolo Pastorino: It was born of the company’s the last Salone del Mobile. In the world of technology
deep-seated need to search for exclusive, innovative and architecture this constructive stratagem has been
solutions, reinterpreting the products functionally and widely used for centuries – in the skeletal attics of
technologically. They are not just heating elements, some of Gaudì’s buildings (Casa Batllò above all), but
but design radiators that express an innate aptitude also in graphics (the drawings of the whale’s belly in
for searching for the best solutions for human needs. Pinocchio). There are a wide range of cultural and
In particular, Valet combines the performance of a semantic references.
radiator with a pressing function, quickly and easily area: From a technical point of view, what decisions
meeting everyday needs in homes and hotels. Valet is did you share with Deltacalor in developing the
a multifunctional, 3-in-1 product whose versatility is its project?
distinctive feature. The three parts are an aluminium Davide Vercelli: All of them. I completely agreed.
heart enclosed in a resin body, with a 300 W resistor In reality, Deltacalor had revealed the real heart
to heat the environment and a 120 W front resistor of my idea: transforming an existing radiator
for the press with a tilting front panel that is closed into a new product with the addition of a few,
with an external steel handle that also acts as towel important, construction details. In this specific
rail. The innovation of the product also lies in its case, the aluminium ’wings’ that not only transform
electronic power management: a digital touch display its appearance, but noticeably increase heating
means that you can set the radiator function (like a efficiency. The idea of a product that was simple
digital weekly chronothermostat) separately from the to execute, flexible materials, economic factors and
press, making it ideal also in warmer weather. a beautiful result led to obvious decisions that I shared
area: Which is the concept behind the Valet project fully.

BD-INTERVIEW-DELTACALOR-OK.indd 14 16/05/17 17:23


opera
project by
Imago Design, Altamarea

Si amplia la gamma di finiture della collezione


Opera. Le proposte Amalfi e Cortina sono
caratterizzate dal legno di rovere rappresentato
nella sua versione più vissuta, attraverso la presenza
di nodi e spaccature naturali e con una superficie
con effetto sabbiato ottenuto attraverso una
profonda spazzolatura nella quale viene asportata
la parte più tenera del legno lasciando quella più
dura e compatta. Un particolare trattamento finale
protegge il pannello e lo rende ideale per l’impiego
nell’ambiente del bagno.

//////////////////////////////////////

The range of finishes for the Opera collection is now


even larger. Amalfi and Cortina feature weathered
durmast oak, with knots and natural splits, with a
sandblasted effect obtained by deep brushing to
remove the softest part of the wood and leave the
hardest, most compact part. A special final treatment
protects the panel and makes it ideal for use in the
bathroom.

BD-PRODUCT-ALTAMAREA.indd 1 12/05/17 11:27


XVI bagnodesign product

venere
project by
Mario Ferrarini, antoniolupi

Linee avvolgenti che definiscono una forma morbida e


sensuale propria dell’universo femminile: non poteva
che chiamarsi Venere e rimandare in modo esplicito
al concetto di bellezza, il lavabo sospeso disegnato
da Mario Ferrarini. L’immagine frontale rimanda
immediatamente a quella di una bocca, la superficie
vellutata del Flumood, il materiale brevettato da
antoniolupi, amplifica i sensi coinvolgendo la tattilità
oltre che la vista. Venere è magicamente ancorato
alla parete grazie alla parte posteriore del bacino
che risale per coprire le componenti tecnologiche.

//////////////////////////////////////

Wrap-around lines creating a soft, sensual, feminine


shape: what better name than Venere (Venus), with
its explicit reference to the idea of beauty, for this
wall-mounted washbasin designed by Mario Ferrarini.
When seen from the front it looks like a mouth, and
the velvety surface of Flumood, a material patented
by antoniolupi, amplifies the senses by involving the
sense of touch as well as sight. Venere is magically
anchored to the wall via the back of the washbasin,
which rises up to cover over the technological
components.

BD-PRODUCT-ANTONIOLUPI.indd 16 28/04/17 10:46


grid
project by
Werner Aisllinger / Tina Bunyaprasit, Kaldewei

Una griglia che accompagna l’andamento sinuoso


delle forme, un reticolato metallico colorato che
avvolge, protegge, rassicura e dà il nome alla
collezione: in Grid, i volumi di vasca e lavabo
sembrano alleggerirsi e “galleggiare” nell’aria,
sorretti solo da questa struttura essenziale.
Un’immagine aperta, una connotazione formale
che diventa anche strumento funzionale. La griglia
può essere infatti utilizzata per appendervi pratici
contenitori per accessori o per creare una “urban
jungle”, con vasi e piante decorative.

//////////////////////////////////////

A colourful metal grid that embraces curvaceous


shapes to enclose, protect, reassure and give the
collection its name: in Grid, the volumes of the
bathtub and washbasin seem to “float” lightly in the
air, supported only by this simple structure. An open
look, with formal connotations that also become
a functional tool, for the grid can be used to hang
up practical containers for accessories or create an
“urban jungle” with decorative plants and vases.

BD-PRODUCT-KALDEWEI.indd 1 15/05/17 18:48


XVIII bagnodesign review

Wood/CEA Design Lynea/Cordivari Design


design CEA Design Department design Marco Pisati

Rovere, teak birmano, noce americano Durmast, Myanmar Teak, American Un sistema flessibile di porta A flexible system of towel rails, hooks
e wengè sono le quattro esclusive Walnut and Wenge are the four asciugamani, appendini e mensole and shelves in various sizes and
essenze che impreziosiscono i comandi exclusive woods that enhance the di varie misure e materiali che materials that can be applied to all
delle collezioni Giotto, Ziqq e Bar. controls of the Giotto, Ziqq and possono essere applicati su tutti i Frame radiators, increasing their
Il binomio acciaio/legno rafforza Bar collections. The combination of radiatori Frame, amplificandone la functionality, both when installed
l’identità ecosostenibile dell’azienda steel and wood reinforces the eco- funzionalità, sia quando vengono vertically and horizontally: Lynea is a
che si riflette nella scelta di legno sustainable identity of the company, installati in verticale, sia in orizzontale: new concept of fixtures and accessories
massello stagionato, trattato con vernici which is reflected in the choice of Lynea identifica un nuovo concept that transform design radiators into
all’acqua brevettate, prive di solventi. seasoned hardwood, treated with di complementi e accessori che multifunctional, decorative objects. The
Come l’acciaio, anche il legno si patented, solvent-free, water-based trasformano il termoarredo in oggetto Lynea accessories collection won the
contraddistingue per durezza, ottimo varnish. Like steel, the wood stands out polifunzionale e di decoro. La Product category of the Red Dot Design
grado di stabilizzazione rispetto a for its hardness, excellent stabilisation collezione si è aggiudicata il Red Dot Award 2017.
umidità e temperatura. in temperature and humidity. Design Award 2017.

www.ceadesign.it www.cordivari.it

Elax/Fiora Lavabi/Kartell by Laufen


design Fiora Design Department design Ludovica e Roberto Palomba

Dalla ricerca di Fiora nasce Elax, Fiora research has produced Elax, La collezione Kartell by Laufen si The Kartell by Laufen collection is
il primo piatto doccia piacevole the first shower tray that is pleasant to arricchisce di nuove proposte con enriched by new elements with a
al tatto, adattabile a qualsiasi the touch and adapts to any space, l’introduzione di una serie completa complete series of lay-on and inset
spazio architettonico, anche curvo whether curved or irregular, thanks to di lavabi da incasso in varie misure e washbasins. One constant of the design
o irregolare, grazie al carattere its flexibility and malleability. It is made un’estensione di gamma dei lavabi da is the extremely high quality of both
flessibile e malleabile. Realizzato con from high quality materials, can be appoggio. Una costante del progetto the plastics and ceramics, in particular
materie prime di qualità, si taglia con trimmed with a Stanley knife and rolled è l’altissima qualità sia delle plastiche SaphirKeramik, the innovative ceramic
un taglierino, si può arrotolare per up for easy transport. It is shock-resistant che delle ceramiche e in particolare developed by Laufen that combines
facilitare il trasporto. Resiste ai colpi and Class 2 non-slip. The finish of the del SaphirKeramik, l’innovativa lightness, resistance and thinness,
ed è antiscivolo Classe 2. È possibile drain can be coordinated with the ceramica svillupata da Laufen in grado thanks to its innovative formula
avere la finitura della canalina tray in textures and colours from the di abbinare leggerezza, resistenza e enhanced by corundum.
coordinata al piatto nelle texture Fiora range. sottigliezza, grazie alla sua innovativa
e colori della gamma Fiora. formula arricchita di corindone.

www.fiora.es www.kartellbylaufen.com

BD-RASSEGNA.indd 18 11/05/17 19:09


C.1/Duravit Finitura rame lucido/Fima
design Kurt Merki Jr design Meneghello Paolelli Associati

Nella serie C.1, la leva ergonomica The ergonomic handle of the C.1 La collezione Texture si arricchisce The Texture collection is enhanced
presenta un incavo nella parte series has a hollow underneath that dell’esclusiva finitura Rame Lucido, by the exclusive Shiny Copper
inferiore che ne facilita l’impugnatura makes it easier to hold and guarantees che con la sua eleganza amplia finish, whose elegance increases
e garantisce la precisione d’utilizzo. precision of use. The minimal space ulteriormente la possibilità di the possibilities of customising your
La fuga minima fra corpo e leva between the faucet and its handle customizzazione dell’ambiente bagno. bathroom. Created with a PVD
completa un’estetica elegante che ben complete an elegant aesthetic that Realizzata con un trattamento PVD (Physical Vapour Deposition) treatment
si integra con molte collezioni di lavabi combines well with a wide range of (Physical Vapor Deposition) a basso with a low environmental impact,
e sanitari. Sono disponibili quattro sinks and bathroom fitting collections. impatto ambientale, garantisce una it ensures a great deal of resistance
diverse altezze (S/M/L/XL) adatte alle Are available different heights (S/M/L/ forte resistenza all’usura e all’abrasione to component wear and abrasion,
varie misure del bacino, rubinetteria XL) for various basin sizes, 3-hole basin dei componenti, allungando così la lengthening the life of the product,
a tre fori in due altezze e rubinetteria mixers in two heights and single lever vita media del prodotto che mantiene which maintains its aesthetic features
a parete con bocca di erogazione in basin mixers for concealed installation nel tempo le caratteristiche estetiche di of brilliant shine and stable colour
due lunghezze. in two lengths. brillantezza e stabilità del colore. over time.

www.duravit.it www.fimacf.com

Nuove finiture/Ritmonio TECElux Mini/Tece


design Ritmonio Design Department design Tece Design Department

Per amplificare le possibilità di Ritmomio offers a range of exclusive TECElux Mini è la placca di comando TECElux Mini is an electronic glass
personalizzazione delle proprie new finishes for more customised elettronica in cristallo con attuatore flush plate with touch free dual flush.
soluzioni, Ritmomio propone una solutions. Chrome, Brushed, Black touch a doppio scarico. La superficie The elegant surface, combined with
gamma di nuove finiture esclusive. Chrome and Brushed Black Chrome elegante, abbinata al design minimale minimalist design means that the
Con Cromo, Spazzolato, Black Chrome give extra character to the Haptic, ed essenziale, permette alla placca 22x15 cm plate fits perfectly in the
e Brushed Black Chrome, le collezioni Reverso, Pois, Glitter, Tip, Tab and (dimensioni 22x15 cm), di trovare la bathroom. The sensor allows you to
Haptic, Reverso, Pois, Glitter, Tip, Tab Tie collections and are the perfect sua perfetta collocazione all’interno flush by lightly touching the button area
e Tie acquisiscono maggiore carattere combination of innovative materials, dell’ambiente bagno. Il sensore di of, if you wish, completely touch-free.
e si confermano sintesi perfetta di design and eco-sustainable technology, avvicinamento permette di azionare
materiali innovativi, design e tecnologia to transform bathrooms or wellness lo scarico sfiorando leggermente
ecosostenibile, per trasformare areas into unique and distinctive l’area dei tasti o, se lo si desidera,
l’ambiente bagno o la zona wellness environments. di azionare il funzionamento senza
in un ambiente unico e distintivo. alcun contatto fisico.

www.ritmonio.it www.tece.it

BD-RASSEGNA.indd 19 11/05/17 19:09


design
focus

outdoor
essay
II Federica Boni
VI Alfonso Morone
interview
VIII Raffaello Galiotto/Nardi
XII Meneghello Paolelli Associati/Gibus
zoom
XVI Piscine Castiglione per l’hotel Royal Victoria
XX Pratic per le Frecce Tricolori
object
XXIV Minà, Silvio Stefani/Minacciolo
XV Gennius Vega, KE design department/KE
XXVI Bloc Sunbeach, Atle Tveit and Lars Tornøe/Vestre
XXVII Maestro, Corradi design department/Corradi
project
XXVIII Pavimento stampato/Ideal Work
XXIX Pietre Native Mineral Grey/Casalgrande Padana
XXX Design Industry/Ceramiche Refin
XXXI Boston CT165, Traction Kit EVO/Resstende
XXXII review
factory
XXXIX BT Group

APERTURA-DESIGN-FOCUS-152.indd 1 10/05/17 08:59


II design focus essay

m.i.o.
un macro-oggetto per abitare all’aperto
m.i.o.
a macro object for outdoor living
text by Federica Boni

“[...]
non importa
più se ci si trovi
all’interno o all’esterno,
l’attenzione si focalizza
sull’uomo e sulle sue esigenze
fisiche e psicologiche.”
“[...] it no longer matters whether
we are inside or outside,
the attention is focused
on man and his physical
and psychological
needs.”

SAGGIO-1-BONI.indd 2 15/05/17 18:45


Esistono luoghi che, pur essendo in continuità con lo spazio naturale, poi con un catalogo dal titolo Proposta per un’autoprogettazione5,
sono in grado di trasmettere quei valori di intimità, protezione il cui obiettivo era spingere le persone ad appropriarsi fisicamente
e domesticità che sono propri dell’abitare e che comunemente del progetto realizzando con le proprie mani diversi pezzi d’arredo.
attribuiamo ad ambiti spaziali più contenuti (interni domestici). Il do-it-yourself proposto da Mari supera la semplice acquisizione
“Qui dentro, lì fuori”, con poche parole Filippo Alison invitava a di una cultura tecnica ed è a tutti gli effetti un esercizio critico di
guardare l’architettura dall’interno ponendo al centro dell’azione progettazione che favorisce la capacità degli utenti di valutare
progettuale il soggetto e le azioni che compie, indipendentemente la produzione industriale: costruendo da soli, infatti, si possono
dal contesto in cui esse si svolgono: non importa più se ci si trovi comprendere le ragioni strutturali dell’oggetto, ed essere anche
all’interno o all’esterno, l’attenzione si focalizza sull’uomo e sulle sue più consapevoli rispetto a ciò che offre il mercato.6 Per quanto
esigenze fisiche e psicologiche1. Leggendo l’architettura attraverso apparentemente semplici, gli arredi di Mari “tendono a riportare
i suoi contenuti e non secondo rigidi criteri tipologici o morfologici, l’accento sull’uomo e sulla sua vita anziché sull’oggetto e sui suoi
si afferma quindi la possibilità di individuare “situazioni spaziali valori consci e inconsci”7 e pertanto rappresentano un contributo
che possono appartenere sia all’interno che all’esterno, luoghi di concreto per i fondamenti teorici che sono alla base del progetto
passaggio o di confine, ambiti riconoscibili ma privi di una vera di M.I.O. Nel macro-oggetto, infatti, arredo, struttura e spazio si
e propria perimetrazione”2 che sono comunque in grado di ispirare fondono in un’unica inedita entità, priva di una forma precostituita
i sensi del domestico. ma certamente misurata e proporzionata all’uomo e ai suoi
Quanto descritto rappresenta un atteggiamento culturale che dissolve movimenti. In questa prospettiva “la tensione e l’attenzione
i confini tra l’outdoor e l’interno architettonico e che attribuisce verso il ’gesto’ come centro dell’azione progettuale, forse anche
all’arredamento un ruolo fondamentale nella definizione qualitativa, come baluardo al crescente formalismo di tanta architettura
oltre che morfologica, dello spazio abitato. Attrezzature fisse e mobili contemporanea”8 diventano aspetti fondativi di una logica
non sono pertanto esclusivamente legate all’uso che l’uomo fa dello metodologica in grado di sottolineare i contenuti dell’abitare.
spazio quanto piuttosto al bisogno di identificarsi con l’ambiente in
cui vive. 1
P. Giardiello, Lettera (e non solo) ad uno studente di architettura,
La sintesi di più elementi d’arredo in un unico sistema può talvolta Lettera Ventidue, Siracusa 2013, p. 72.
definire ’macro-oggetti’ in grado di assolvere diverse funzioni e 2
P. Giardiello, M. Santangelo, Panorami abitabili, Lettera Ventidue,
soddisfare molteplici necessità. Questi oggetti polifunzionali si Siracusa 2017, p. 35.
configurano come “micro-architetture” in grado di “modellare spazi a 3
Cfr. I. C. Forino, “Lo spazio della solitudine”, in A. Bossi, a cura di,
misura d’uomo, di dimensioni più contenute e variamente articolati”3, Accogliere Raccogliersi. L’interno domestico tra partecipazione
e, dialogando con l’ambiente in cui sono inseriti, di definire altresì il e esclusività, Giannini, Napoli 1999, p. 57.
significato dello spazio all’intorno. 4
Tale linea di ricerca ha orientato l’attività didattica svolta durante
Tali principi trovano fondamento in M.I.O. _ Multifunctional Interior il corso di Architettura degli Interni tenuto dal prof. Paolo Giardiello,
Object, un ’macro-oggetto’ da esterni pensato per essere installato nell’a.a. 2016/2017, presso il Corso di Laurea Triennale in Scienze
all’interno del cortile del Complesso dello Spirito Santo, sede del dell’Architettura del Dipartimento di Architettura dell’Università
Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Napoli degli Studi di Napoli Federico II. Il metodo strutturato porterà alla
Federico II4. M.I.O. è a tutti gli effetti un’architettura di piccola scala realizzazione di un prototipo grazie al contributo dell’ing. Bernardino
che, in una dimensione di 2,60 m x 2,60 m ed un’altezza massima Greco, amministratore delegato dall’azienda Rubner Holzbau Sud.
di 3,10 metri, è in grado di sintetizzare in un unico sistema arredativo 5
La prima edizione è stata curata dal Centro Duchamp e stampata
diverse attrezzature a supporto delle attività svolte dagli studenti in occasione della mostra alla Galleria Milano nell’anno 1974.
all’interno del cortile. L’attenzione rivolta alle modalità con cui i 6
E. Mari, autoprogettazione?, Corraini, Mantova 2002, p. 44.
ragazzi, siano essi singoli o parte di un gruppo, vivono e utilizzano 7
Cfr. V. Vercelloni, “Questioni inizialmente poste nella
gli spazi esterni del Dipartimento ha determinato il grado di intimità presentazione della ’Proposta’”, in E. Mari, a cura di, Proposta
e/o partecipazione del macro-oggetto che è in grado, negando la per un’autoprogettazione, Centro Duchamp, Bologna 1974, nota
possibilità di identificare in maniera univoca ogni singola funzione, introduttiva.
di suggerire molteplici possibilità d’uso. Inserito nel cortile, M.I.O. 8
Cfr. L. Basso Peressut, G. Postiglione, “Ricerca teorica e
diventa un luogo di riposo, di svago, di studio, ma soprattutto progettuale”, in A. Cornoldi, a cura di, Architettura degli Interni,
un luogo fortemente identitario in cui tutti gli studenti possono Il Poligrafo, Padova 2015, p. 129.
riconoscersi.
La tecnica costruttiva di questo “macro-oggetto da esterni” è
elementare. Si prevede, infatti, l’assemblaggio di listelli di legno
mediante l’uso di chiodi e viti mutuando i principi che sono alla base
dell’operazione condotta da Enzo Mari nel Settantaquattro, diffusa

SAGGIO-1-BONI.indd 3 11/05/17 19:12


IV design focus essay

SAGGIO-1-BONI.indd 4 11/05/17 19:12


M.I.O. _ Multifunctional Interior
Object, elaborati grafici.
M.I.O. _ Multifunctional Interior
Object, graphic designs.

There are places which, although being in continuity with the natural technical culture and is in effect a critical design exercise that fosters
space, are able to convey those values of intimacy, protection, and the ability of users to evaluate industrial production: by building on
domesticity that belong to living and that we commonly attribute to their own, in fact, they can understand the structural reasons of the
smaller spaces (home interiors). Using just a few words, “Here inside, object, and be even more aware of what the market has to offer.6
there outside“, Filippo Alison invited us to perceive architecture Albeit apparently simple, Mari’s furnishings “tend to place emphasis
from the inside, placing at the heart of the project the subject and on man and his life rather than on the object and its conscious and
the actions carried out, regardless of the context in which they are unconscious values“7 and therefore represent a concrete contribution
taking place: it no longer matters whether we are inside or outside, to the theoretical foundations that are the basis of the M.I.O. project.
the attention is focused on man and his physical and psychological In the macro-object, in fact, furniture, structure and space merge into
needs.1 Interpreting the architecture through its contents and not a single unprecedented entity, devoid of any pre-established form but
according to rigid typological or morphological criteria, allows us undoubtedly measured and proportionate to man and his movements.
therefore to identify “spatial situations that can belong both inside In this perspective, “the tension and attention to the ’gesture’ as
and outside, places of passage or boundary, recognisable areas but the fulcrum of the design action, perhaps even as a bastion to the
lacking a true perimeter“2 that are nonetheless able to inspire a sense growing formalism of so much contemporary architecture”8 become
of domesticity. founding aspects of a methodological logic capable of accentuating
The above describes a cultural attitude that dissolves the boundaries the contents of dwelling.
between the outdoors and the architectural interior and which gives
furnishings a fundamental role in terms of the quality and morphology 1
P. Giardiello, Lettera (e non solo) ad uno studente di architettura,
of the inhabited space. As a result, fixed and mobile devices are not Lettera Ventidue, Siracusa 2013, p. 72.
exclusively related to man’s use of the space as much as they are to 2
P. Giardiello, M. Santangelo, Panorami abitabili, Lettera Ventidue,
the need to identify with the environment in which he lives. Siracusa 2017, p. 35.
The fusion of multiple furnishing elements in a single system can 3
Cf. I. C. Forino, “Lo spazio della solitudine”, in A. Bossi, edited
sometimes be called ’macro objects’ that can fulfill many functions by, Accogliere Raccogliersi. L’interno domestico tra partecipazione e
and meet multiple needs. These polyfunctional objects are configured esclusività, Giannini, Napoli 1999, p. 57.
as pieces of “micro-architecture” capable of “shaping manageable 4
This line of research has oriented the didactic activity carried out
spaces, smaller in size and articulated in a varied way”3, and, in during the course of Architecture of Interiors held by Prof. Paolo
dialogue with the environment in which they are introduced, also Giardiello, in the a.y. 2016/2017, on the 3-year Degree Course
define the meaning of the surrounding space. in Architecture Sciences of the Department of Architecture at the
These principles are found in M.I.O. _ Multifunctional Interior Object, University of Naples Federico II. The structured method will lead to
a ’macro object’ for outdoors designed to be installed inside the the creation of a prototype thanks to the contribution of engineer
courtyard of the Complex of the Spirito Santo, the premises of the Bernardino Greco, CEO of Rubner Holzbau Sud.
Department of Architecture of the University of Naples Federico II.4 5
The first edition was edited by the Centro Duchamp and printed on
M.I.O. is in all respects a small scale piece of architecture that, with the occasion of the exhibition at the Galleria Milano in 1974.
dimensions of 2.60 m x 2.60 m and a maximum height of 3.10 m, 6
E. Mari, autoprogettazione?, Corraini, Mantova 2002, p. 44.
is able to fuse in a single furnishing system a range of equipment for 7
Cf. V. Vercelloni, “Questioni inizialmente poste nella
activities carried out by students inside the courtyard. The focus on presentazione della ’Proposta’”, in E. Mari, edited by, Proposta per
how the students, whether working individually or as part of a group, un’autoprogettazione, Centro Duchamp, Bologna 1974, introduction
live and use the external spaces of the Department, has determined note.
the degree of intimacy and/or participation of the macro object that 8
Cf. L. Basso Peressut, G. Postiglione, “Ricerca teorica e progettuale”,
is able, if we remove the possibility of uniquely identifying each single in A. Cornoldi, edited by, Architettura degli Interni, Il Poligrafo,
function, to suggest multiple possibilities of use. Inserted into the yard, Padova 2015, p. 129.
M.I.O. becomes a place of rest, leisure, study, but above all a highly
identifiable place in which all students can recognise themselves.
The constructive technique of this “outdoor macro object” is
elementary. In fact, it involves the assembly of wood strips using nails
and screws, borrowing the principles at the base of the intervention
carried out by Enzo Mari in 1974, subsequently spread through a
catalogue entitled Proposta per un’autoprogettazione5, whose goal
was to prompt people into physically taking on the project themselves
and making different pieces of furniture with their own hands. Mari’s
proposed do-it-yourself option overcomes the simple acquisition of a

SAGGIO-1-BONI.indd 5 11/05/17 19:12


VI design focus essay

simbologia e prodotto nell’outdoor


symbology and products for outdoors
text by Alfonso Morone

La storia della
sedia a sdraio
parte da luoghi molto
diversi da quelli della
spiaggia.
The history of the deck
chair starts from
very different places
from the beach.
Thinking Man’s Chair, Jasper
Morrison, 1988, Cappellini.

SAGGIO-2-MORONE.indd 6 11/05/17 19:12


Alcuni oggetti, che potremmo proprio per questo definire come The deck chair is undoubtedly one of these.
“prodotti simbolo”, hanno la particolare capacità di sintetizzare It is an object that, while presenting specific design variants, can be
comportamenti sociali diffusi, sino a fissarsi nella memoria collettiva defined as a kind of typological category which escapes the different
come vere e proprie icone di particolari stili di vita. solutions in terms of production.
La sedia a sdraio è certamente uno di questi. Its definition, as a “symbol product” for outdoors and leisure, did
Si tratta di un oggetto che, pur presentando varianti progettuali not originate directly with the invention of the object; its symbolic
specifiche, è definibile come una sorta di categoria tipologica che value was constructed through various passages, which together
sfugge alle differenti soluzioni produttive. with progressive constructive modifications have defined its current
La sua definizione, come “prodotto simbolo” del tempo libero all’aria meaning. The history of the deck chair, in fact, starts from very
aperta, non è nata direttamente con l’invenzione dell’oggetto; il different places from the beach.
suo valore simbolico è stato costruito attraverso vari passaggi, che Its evolution goes hand in hand with the more general one of the
assieme a progressive modifiche costruttive ne hanno definito il senso chair, an object that appears in the history of humanity quite recently,
attuale. La storia della sdraio, infatti, parte da luoghi molto diversi da most probably as late as the 15th century.
quelli della spiaggia. At that time, the feudal lords, during their frequent changes of
La sua evoluzione va in parallelo a quella più generale della sedia, seasonal residences, always took with them their most important
oggetto che compare nella storia dell’umanità piuttosto recentemente, pieces of furniture. Hence the origins of the need for foldable, light
molto probabilmente solo intorno al XV secolo. seats, so as to limit weight and cumbersomeness during the journey.
All’epoca i signori feudali, nei loro frequenti cambi di residenza These aspects of nomadic furnishings were subsequently used
stagionali, si facevano seguire dal loro mobilio principale. Nacque for the necessities of the great 19th-century military campaigns,
per questo l’esigenza di disporre di sedute pieghevoli e leggere, which requiring the continuous movement of means, prompted the
in modo da limitare peso e ingombro durante il viaggio. development of a specific system of field furnishings.
Queste attitudini dall’arredo nomade sono poi state utilizzate per Within these needs, the so-called Tripolina was elaborated, consisting
le necessità legate alle grandi campagne militari del XIX secolo, che of a folding wooden chair with metal joints and a linen or leather
richiedendo lo spostamento continuo di mezzi, favorirono lo sviluppo seat. Its name was due to its use in the military campaign in Libya in
di uno specifico sistema di arredo da campo. the early 20th century.
All’interno di queste necessità fu elaborata la cosiddetta Tripolina. The deck chair has in common with this previous one a wooden frame
Una seduta pieghevole in legno, con giunzioni metalliche, e seduta to which a piece of cloth is attached to create a continuous support for
in tela o cuoio, il cui nome è dovuto proprio alla sua adozione nella the seat and the backrest.
campagna militare in Libia agli inizi del Novecento. The most substantial variation is given by the elongated posture that
La sdraio ha in comune con questo suo diretto precedente l’uso di puts the deck chair in the category of the chaise longue, elongated
una struttura in legno alla quale è fissato un telo che crea un supporto chairs which, starting from the classical model with armrests
continuo per la seduta e lo schienale. allowing the ancient Romans to remain in an extended position,
La variazione più sostanziale è data dalla postura allungata che fa has evolved into a number of variants: the Rationalist chaise longue
ascrivere la sdraio alla categoria delle greppine, sedute allungate and the transatlantique model, the specific deck chair used on vast
che, partendo dal modello classico con braccioli che permetteva agli transatlantic passenger bridges early in the 20th century.
antichi romani una posizione distesa è poi giunto ai giorni nostri The first spiaggine as commonly referred to as beach loungers in
attraverso le sue principali varianti: la chaise longue razionalista e Italian, did not have adjustable backrests, subsequently made possible
il modello transatlantique, specificazione della sdraio in uso sui ponti by elongating the rear supports. The framework is normally made
passeggeri dei grandi transatlantici agli inizi del Novecento. of beech wood, treated with impregnating resins to prevent aging
Le prime spiaggine, come sono comunemente indicate le sdraio caused by salt.
da spiaggia, non avevano la possibilità di regolare l’inclinazione But deck chairs were not only found in bathing areas, but were also
dello schienale, poi resa possibile dall’allungamento degli appoggi adopted in very different contexts to the beach. In particular, the
posteriori. Il telaio snodato è normalmente realizzato in legno di prevailing type of sanatorial architecture, from the end of the 19th
faggio trattato con resine impregnanti per prevenirne l’invecchiamento century, involved the use of a long balcony on the façade, connected
causato dalla salsedine. to the rooms, known as Liegehalle, conceived as a long open-air
Parallelamente alla sua sistemazione negli spazi balneari, la sdraio lounge where deck chairs were arranged, used to treat tisase through
fu adottata anche in ambienti molto diversi da quello della spiaggia. the most effective exposure to mountain air.
In particolare la tipologia prevalente dell’architettura sanatoriale, a Another variant is the Adirondack chair, an early 20th-century
partire dalla fine del XIX secolo, prevedeva l’uso di un lungo balcone American deck chair, an American symbol of outdoor life and North
in facciata collegato alle camere, noto come Liegehalle, pensato American design. The original design consisted of 11 flat wood
come una lunga sala all’aperto ove erano disposte sedie a sdraio boards, with straight backrests and seats, which were followed by
in comune usate per curare la tisi con la migliore esposizione all’aria several variants. The use of slats recalls the design developed by
di montagna. Jasper Morrison for Cappellini, with the Thinking Man’s Chair, a
Altra variante d’uso è la Adirondack chair, seduta sdraio statunitense symbol of contemporary design’s re-appropriation of the deckchair
degli inizi del Novecento, simbolo americano della vita all’aria aperta in a minimalist style.
e del design nordamericano. Nel progetto originale era composta
da 11 tavole di legno piatte, con schienale e sedile diritti, a cui sono
seguite diverse varianti. L’uso di doghe rimanda all’elaborazione
sviluppata da Jasper Morrison per Cappellini, con la Thinking Man’s
Chair, simbolo della riappropriazione, in chiave minimalista, della
tipologia della sdraio da parte del design contemporaneo.
Some of the objects that we might define as “symbol products” have Bibliografia / Bibliography
the particular ability to encapsulate widespread social behaviour,
to the point where it becomes set in collective memory like real icons – O. Löfgren, Storia delle vacanze, Bruno Mondadori, Milano 2006.
of particular lifestyles. – J. Morrison, A book of Things, Lars Müller Publisher, London 2015.

SAGGIO-2-MORONE.indd 7 11/05/17 19:12


VIII design focus interview

net, la rete che avvolge e sostiene


raffaello galiotto e nardi
net: a mesh that envelops and supports
raffaello galiotto and nardi
text by Davide Cattaneo

INTERVIEW-NARDI.indd 8 11/05/17 19:06


Una collezione flessibile, che si inserisce sia in contesti contemporanei accorgimenti progettuali ha comportato il suo utilizzo nella
sia in spazi più classici, in situazioni contract o in giardini privati. definizione della forma?
Le diverse tipologie di seduta, la possibilità di giocare con la gamma Raffaello Galiotto: L’utilizzo del polipropilene fiberglass mi ha
di colori inediti delle strutture e gli abbinamenti cromatici con i cuscini permesso di realizzare una struttura sottile ma molto robusta. La
proposti, rendono questa serie di sedute per esterni uno strumento conoscenza dei materiali e dei processi produttivi, che ho maturato
d’arredo particolarmente flessibile e personalizzabile. nel tempo, ora mi è molto utile per disegnare progetti fattibili, che
Net è una monoscocca in resina fiber-glass bucherellata con un non necessitano di particolari modifiche in fase di ingegnerizzazione.
motivo a fori quadrati e raggiati distribuiti in continuità sulla superficie Cerco comunque di spingere il progetto sempre un po’ oltre,
tridimensionale della seduta. demandando e partecipando poi, in modo costruttivo, alla soluzione
Abbiamo approfondito il progetto con il suo ideatore Raffaello delle problematiche con i tecnici per la produzione degli stampi.
Galiotto, designer e art director di Nardi e con Floriana Nardi, La tecnica produttiva a iniezione ha delle caratteristiche molto
CEO e responsabile Marketing e Comunicazione dell’azienda. particolari, le soluzioni tecniche adottate per la linea Net hanno
area: Qual era il brief che vi siete dati per iniziare a lavorare sulla comportato un notevole impegno progettuale e una serie di
collezione? Quali gli obiettivi che si volevano raggiungere con Net? accortezze tecnico-formali interessanti che hanno permesso la
Floriana Nardi: Per il progetto della collezione Net sono state fatte realizzazione del prodotto come oggi lo vediamo. Il mio lavoro non
diverse valutazioni per capire le esigenze del mercato dell’outdoor. termina mai con la consegna del progetto, ma continua e partecipa
Serviva un prodotto che rispondesse come alternativa agli arredi da a tutte le fasi fino alla produzione e all’imballo dei prodotti.
esterno intrecciati tipo “wicker”. A Raffaello Galiotto abbiamo chiesto area: Chi ha scelto i colori della collezione?
un concept di seduta dalla forte personalità ma di facile utilizzo, con Raffaello Galiotto: La palette colori deriva da un particolare studio
un disegno fresco e leggero e che fosse il più possibile trasversale, cromatico che ho condotto esaminando gli affreschi di Giotto nella
per poterla proporre a entrambi i nostri mercati contract e retail. Cappella degli Scrovegni di Padova. Un punto di partenza un po’
Attraverso un’attenta ricerca delle tendenze e degli stili del momento, lontano.. ma che mi appassiona molto perché è, nell’immaginario
il designer ha rielaborato le forme traforate del passato, riprendendo collettivo, il colore del paesaggio italiano, quello dipinto dai maestri
il concetto delle reti metalliche (da qui il nome Net) su schienale del passato e particolarmente apprezzato nel mondo. E gli arredi
e seduta delle sedute e tavolino. per esterno si inseriscono nel paesaggio facendone parte. Ho quindi
area: Quali sono stati i punti di partenza del progetto? Quali le cercato di studiare i colori di Giotto non solo come individuazione
immagini che hanno ispirato il concept di Net? tipologica e cromatica delle terre per affresco, che peraltro ho fatto,
Raffaello Galiotto: Il progetto Net è nato per rispondere, in modo ma le combinazioni timbriche o tonali che ha messo in gioco in ogni
alternativo, alla richiesta di mercato di sedute da esterno intrecciate scena, nelle vesti dei personaggi e negli sfondi per riproporle negli
tipo “wicker”: una tipologia d’arredo molto diffusa, intrecciata a arredi. Un percorso avvincente, che mi ha dimostrato, ancora una
mano, di produzione esclusivamente asiatica. Serviva una proposta volta, la forte contemporaneità di questo grande Maestro.
italiana di design, che assolvesse al contempo a delle necessità area: Quali ampliamenti di gamma sono stati previsti?
specifiche: scocca avvolgente ma traspirante e drenante, impilabile Floriana Nardi: Visto il successo sul mercato della sedia Net, è
e stampabile in plastica a iniezione. stata realizzata una poltroncina più ampia e comoda che potesse
area: Quali sono i tratti distintivi della collezione? essere dotata anche di cuscino e assolvesse a esigenze diverse,
Raffaello Galiotto: I tratti distintivi di Net sono in parte derivati stiamo parlando di Net Relax. In contemporanea è nata Bit, una
dal materiale e dalla tecnica di produzione che ha delle proprie seduta senza braccioli e di dimensioni più contenute rispetto a Net,
specificità. La plastica è un materiale amorfo, nel senso che non per risolvere l’esigenza del mercato contract che richiede tavoli e
deriva da un semilavorato che ha già una proprio linguaggio formale, sedie di misure ridotte. Infine per completare la gamma Net e dare
tubolare, piano, lineare ecc.. e può assumere forme, spessori, finiture la possibilità di creare il coordinato 4 posti, un “salottino” open air,
e colori differenti. Avrebbe, potenzialmente, un carattere molto abbiamo presentato la loveseat Net Bench e il tavolino Net Table 100.
innovativo, ma il mercato oggi non gradisce le forme eccessivamente area: Quali caratteristiche deve avere secondo te oggi una collezione
nuove, o almeno non immediatamente. Serve quindi agire con di arredo per esterni?
misura, partendo da stilemi assimilati e svilupparli o collegarli in Raffaello Galiotto: Possiamo dire che in generale la considerazione
modo nuovo. Le recenti tecnologie, di progettazione e produzione dell’outdoor è crescente, e sempre più sta assumendo una
digitale, ci permettono di farlo come prima non potevamo. Nel caso connotazione di vera e propria estensione dell’indoor. Anzi, è
specifico ho cercato di riconsiderare e connettere in modo plastico tre l’outdoor, che una volta riqualificato migra all’interno, abbattendo
diversi linguaggi; quello della lamiera stampata, per la scocca forata i confini, rendendoli labili o permeabili. Questi spazi esterni sono
senza soluzione di continuità; quello del metallo estruso, per le gambe destinati al relax, alla meditazione. Di conseguenza, questi arredi,
e quello del legno lamellare curvato per la bordatura. sono quelli che dedichiamo ai nostri momenti privilegiati, in cui
area: Quali sono state le maggiori difficoltà costruttive e cosa hanno assaporiamo il piacere della pausa, quel tempo di sospensione del
comportato in termini di investimenti produttivi? ritmo lavorativo e incalzante della quotidianità. A queste necessità
Floriana Nardi: La collezione ha messo in campo diversi elementi va necessariamente data risposta con arredi comodi, pratici, che non
di complessità: dalla progettazione che ha richiesto più di un anno necessitano di manutenzione, sempre pronti all’uso per beneficiare di
di lavoro, all’impiego di diverse professionalità, ai forti investimenti ogni istante che possiamo regalare a noi stessi.
finalizzati a realizzare una serie di stampi che compongono le A flexible collection that fits perfectly in both modern spaces and more
diverse parti di ogni elemento della collezione. Le migliaia di classic ones, in contract projects or private gardens. The different
fori raggiati della rete che costituiscono il concept portante della types of chairs, the possibility of experimenting with a range of brand
collezione Net sono il risultato di un articolato lavoro di modellazione new colours for the structure and complementing shades for the
3D e di fresatura richiesto per risolvere le complessità nella cushions, make this collection of outdoor chairs particularly adaptable
realizzazione dei dettagli nello stampo curato nei minimi particolari. and customisable. Net is a fibreglass resin monocoque perforated
Per fare un esempio, lo stampo in acciaio della panchina Net Bench with a pattern of square and rounded slots distributed evenly over the
pesa, ancora grezzo, 46.000 Kg e dopo le operazioni di fresatura three-dimensional surface of the seat.
con macchinari ad altissima precisione arriva a 24.000 Kg. We talked in more detail about the design with its creator Raffaello
area: Che tipo di scelte avete fatto in merito ai materiali e quali Galiotto, Nardi’s designer and art director and with Floriana Nardi,

INTERVIEW-NARDI.indd 9 11/05/17 19:06


X design focus interview

CEO and head of Marketing and Communication for the company. in Padua. It’s a bit far removed as a starting point...but it excites
area: What was the brief you created to start working on the me a lot, because in the collective imagination it is the colour of the
collection? What did you want to achieve with Net? Italian landscape, the one painted by the masters of the past and
Floriana Nardi: For the design of the Net collection we did a series of particularly admired worldwide. And outdoor furnishings become part
evaluations to understand the needs of the outdoor market. We wanted of that landscape. I therefore tried to study Giotto’s colours not only to
a product that could be an alternative to outdoor wicker furniture. We identify the type and shade of earth in the fresco, but also the tones
asked Raffaello Galiotto to design a chair with a strong personality or timbres that he places in every scene, in the clothes of figures and
that was easy to use, with a fresh, light design that was as transversal the backdrops, to reproduce them in furnishings. It was a compelling
as possible, to offer to both contract and retail markets. With careful activity, which showed me yet again how extremely contemporary this
research into current trends and styles, the designer reinterpreted the great Master is.
perforated shapes of the past, using the concept of metallic nets (hence area: Will the collection be enlarged?
the name) for the chair back, seat and occasional table. Floriana Nardi: Due to the commercial success of the Net chair,
area: What were the starting points of the design? What images we created a larger and more comfortable armchair that could also
inspired Net’s concept? be supplied with cushions and meet a range of different needs: Net
Raffaello Galiotto: Net was created to provide an alternative solution Relax. At the same time, we produced Bit, a chair without arms,
to the market’s demand for outdoor wicker-type chairs: an extremely smaller than Net, to meet the demands of the contract market, which
popular, hand-woven type of furniture exclusively produced in Asia. wants smaller tables and chairs. Finally, to complete the Net range
We needed an Italian design solution that met specific needs: an and to create a 4-seat coordinated ’open air lounge’, we created the
enveloping but transparent and draining body that could be stacked Net Bench loveseat and the Net Table 100 occasional table.
and injection moulded. area: What features do you think an outdoor furnishing collection
area: What are the collection’s distinctive features? should have?
Raffaello Galiotto: Net’s distinctive features are partially a result of its Raffaello Galiotto: There’s more thought being given to the outdoors
specific materials and production technique. Plastic is an amorphous in general, as it is increasingly becoming a true extension of indoors.
material, in the sense that it doesn’t come from a semifinished product In fact, when redeveloped, it is the outdoors that migrates indoors,
that already has its own formal tubular, flat or linear language, etc., breaking down boundaries and making them transient or permeable.
but can take on different shapes, thicknesses, finishes and colours. These outdoor spaces are designed for relaxation and mediation.
It potentially has an extremely innovative nature, but today’s market As a result, this furniture is what we use for our most privileged
doesn’t want excessively new forms, or at least not right now. We moments, when we enjoy the pleasure of a break, that time in which
need to act carefully, starting with familiar style features, and develop the incessant rhythm of work and daily life is put on pause. This
or connect them in a new way. Recent digital design and production obviously demands comfortable, practical furnishings that don’t
technologies allow us to do this more than ever before. In this specific require maintenance and that are always ready for use, so we can
case, I tried to reinterpret and connect three different languages in a enjoy every instant that we dedicate to ourselves.
plastic way: that of printed sheet metal for the perforated body, fluidly;
that of the extruded metal for the legs and that of the curved layered
wood for the perimeter.
area: What were the greatest difficulties in making the product and
what effect did they have on production costs?
Floriana Nardi: The collection highlighted various complexities: from
the design, which needed more than a year’s work, to the contribution
of different professionals and a great deal of investment needed to
create the moulds that made up the different parts of every element in
the collection. The thousands of holes in the mesh that is the central
concept of the Net collection are the result of complex 3-D modelling
and milling, needed to solve the difficulties of creating printed details
with the utmost care. To give just one example, the steel mould for the
Net Bench alone weigjed 46,000 Kg and after milling operations with
high precision machinery reaches 24,000 Kg.
area: What material did you choose and what design choices led
to it being used in the final form?
Raffaello Galiotto: Polypropylene fibreglass allowed me to create
a thin but extremely robust structure. The knowledge of materials
and production processes that I’ve acquired over the years is now
very useful in designing practical projects that don’t require special
modifications in the engineering phase. However, I always try to go
a bit further with the product, participating in a constructive way in
solving mould making problems with technicians.
Injection-moulding has some very special features, the technical
solutions adopted for the Net collection needed a lot of planning and
a series of interesting technical and formal considerations that allowed
me to create the product we see today. My work never finishes when
I complete the design. I continue to participate in all the phases until
the product is produced and packaged.
area: Who chose the colours for the collection?
Raffaello Galiotto: The colour palette is the result of a particular
study that I carried out on frescoes by Giotto in the Scrovegni Chapel

INTERVIEW-NARDI.indd 10 11/05/17 19:06


Avvolgente, contemporanea, versatile e capace di inserirsi in qualsiasi Enveloping, contemporary, versatile and suitable for any setting: Net
contesto: Net è la famiglia di sedute in fiber-glass nella quale la is a collection of fibreglass chairs in which the perfect decorative mesh
perfetta rete decorativa della scocca risulta opaca, leggermente of the body is opaque, slightly rounded and extremely pleasant to the
bombata e piacevolissima al tatto mentre il suo perimetro è bordato touch, while its perimeter is bordered by a rectangular section ribbon
da un nastro a sezione rettangolare che favorisce l’appoggio delle that encourages you to rest your arms on it, and then flows seamlessly
braccia e continua, senza soluzione di continuità, nel delineare le to mark out the chair legs.
gambe della sedia.

INTERVIEW-NARDI.indd 11 11/05/17 19:06


XII design focus interview

duck: il “becco d’anatra”


ridefinisce l’archetipo della tenda
meneghello paolelli associati e gibus
duck: the “duck’s beak” redefines
the archetypal awning
meneghello paolelli associati and gibus

text by Davide Cattaneo

INTERVIEW-GIBUS.indd 12 11/05/17 19:05


Tre elementi netti e distinti: supporto muro, cassonetto e tappo. Sono i il componente in pressofusione di alluminio più complesso all’interno
componenti della tenda a cassonetto che si identifica solitamente come di tutta la gamma Gibus e la sua forma peculiare determina il
un prodotto silenzioso, tecnico, che deve semplicemente funzionare e carattere dell’intero prodotto.
proteggere. Duck è la risposta del product design alla nota proprietà area: Quali sono stati gli accorgimenti messi in atto in fase di sviluppo
commutative “cambiando l’ordine degli addendi il risultato non del progetto che hanno convalidato o modificato le scelte iniziali?
cambia”. La collaborazione tra Gibus e Meneghello Paolelli Associati MPA: Siamo riusciti, lavorando a stretto contatto con l’ufficio
ha consentito la scomposizione e la riformulazione degli elementi. tecnico Gibus, a mantenere pressoché inalterato il concept iniziale
Supporto e cassonetto diventano un unico elemento e il tappo si pone e a risolvere in modo perfetto gli innumerevoli problemi che
come completamente tecnico/formale dell’assieme. immancabilmente sono emersi in fase di sviluppo. Ci sono parecchi
Lo spirito innovativo del progetto consiste nella creazione di un unico accorgimenti nascosti che hanno contribuito a delineare la forma
corpo centrale (supporto+cassonetto) che consente al prodotto di definitiva come i canali di scorrimento dell’acqua nei tappi, la
avere un’estetica fissa ben definita e nella tecnologia di rotazione complanarità tra cassonetto e tappo che consente il giusto angolo
della tenda che avviene mediante la rotazione del tappo attorno al rotazione della tenda, il sistema di aggancio doppio del coperchio
corpo centrale. Essendo il tappo un completamento estetico del corpo che nasconde le viti che permette di avere il logo dritto sia nella
centrale, il risultato è sempre un prodotto gradevole a prescindere configurazione a parete che a soffitto, la forma delle testate pressofuse
dalla sua inclinazione. che permette l’apertura dello stampo senza l’utilizzo di carrelli ecc....
MPA e Alessio Bellin, Design Manager di Gibus, ci raccontano come Per questo progetto era fondamentale mantenere un preciso target-
è nata Duck, la tenda con il profilo a becco d’anatra. price e per fare questo sono stati necessari tempi e sforzi notevoli.
area: Qual è stato il brief che avete condiviso? Quali i punti di area: Dal punto di vista estetico quali sono i plus di Duck?
partenza del progetto? MPA: Per anni la tenda a cassonetto è stata composta da 3 elementi
Alessio Bellin: L’input progettuale iniziale è stato di rielaborare netti e distinti: supporto muro, cassonetto e tappo. Praticamente tutti
la tipologia della tenda a bracci con cassonetto, tenendo come i prodotti di questa tipologia cercano di fondere a livello estetico/
particolare riferimento il modello Scrigno 250 di Gibus: un bestseller formale il cassonetto con il tappo, lasciando il supporto separato.
per l’azienda nell’ultimo ventennio, il cui design però iniziava a Il nostro approccio si è basato sulla scomposizione e la riformulazione
soffrire il peso degli anni. dei suddetti elementi. Supporto e cassonetto diventano un unico
Volevamo ottenere una nuova tenda dalle linee morbide, con un elemento e il tappo si pone come completamento tecnico/formale
giusto posizionamento di prezzo che la rendesse accessibile a un dell’assieme. Anche nel nome scelto, Duck si presenta giovane e
largo pubblico, ma al contempo con un design attuale e all’altezza frizzante: il tappo ricorda appunto il becco di un’anatra.
dell’inserimento nei contesti architettonici più moderni. area: Il prodotto ha vinto il Red Dot Design Award. Un bel
MPA: Il punto di partenza, il brief di progetto, si riferiva a una riconoscimento anche all’attività di ricerca e sviluppo che Gibus porta
categoria precisa di prodotti, ossia la “tenda a cassonetto”. Questa avanti da anni. Quali sono i temi del settore su cui si può ancora fare
tipologia di prodotto s’inserisce nella più generica categoria delle molto?
tende a bracci, di cui fa parte anche la più semplice “tenda a Alessio Bellin: In Gibus siamo estremamente soddisfatti per il premio,
barra quadra”, ma utilizza un cassonetto a chiusura ermetica in che sancisce il successo del connubio tra il know-how tecnologico
alluminio estruso verniciato a polveri. Il cassonetto ripara il tessuto sviluppato dall’azienda e l’apporto progettuale dei designer.
garantendone una maggior durata e minore esposizione agli agenti Ritengo che il nostro settore possa esprimere molto in termini di
atmosferici e corrosivi. Il brief era quindi molto specifico e i margini design e tecnologia: il fronte più interessante a mio parere è quello
di innovazione molto sottili. L’azienda con questo progetto ci ha messo delle tecnologie intelligenti e dell’IOT (Internet Of Things), che porterà
alla prova, chiedendoci qualcosa di nuovo che non sconvolgesse entro qualche tempo tutti prodotti a essere connessi, anche nel nostro
“il vecchio” (il conosciuto, il quotidiano) con l’ulteriore vincolo di settore.
utilizzare i loro bracci standard (tenendo quindi conto di precisi area: Era la prima volta che vi confrontavate con questi temi e con
ingombri e misure) e di posizionare sul mercato il nuovo prodotto il settore delle tende da esterni? Quali differenze avete riscontrato
in una categoria ben precisa. rispetto al progetto di una collezione bagno o di un complemento
area: Quali sono le caratteristiche principali del prodotto dal punto d’arredo?
di vista tecnologico? MPA: Si, era la prima volta! Ogni volta che ci confrontiamo con una
Alessio Bellin: Duck si caratterizza per la grande flessibilità: il sistema tipologia di prodotto nuovo diamo particolare attenzione allo studio
di aggancio reversibile permette di installarla sia con fissaggio a del prodotto e della concorrenza, per capire esattamente perché
parete, sia con fissaggio a soffitto. Inoltre il prodotto integra un un certo prodotto viene fatto in un determinato modo. In questa
sistema di regolazione dell’inclinazione che permette velocemente fase ci confrontiamo molto con l’azienda, cercando di acquisire più
di trovare la posizione ottimale da 0° a 90°. informazioni possibili. Di solito in questi casi è più facile sbagliare,
MPA: Da un punto di vista prettamente tecnico, le testate del per cui ci è richiesta un’attenzione e concentrazione extra, ma è
cassonetto supportano il rullo e i bracci, il sistema di staffaggio è anche più facile innovare, in quanto ci si trova per la prima volta
reversibile e garantisce il fissaggio a parete oppure a soffitto. I carter a guardare un prodotto da una prospettiva nuova.
in plastica integrati nelle linee del prodotto garantiscono che nessuna Three clear, distinct elements: a wall support, a cassette and a cap.
vite rimanga in vista, per un design perfetto e pulito. L’inclinazione These are the components of a cassette awning that are usually
della tenda può essere facilmente regolata tramite vite micrometrica. identified with a quiet, high tech product that must simply function
area: Quali sono state le maggiori difficoltà costruttive e cosa hanno and protect. Duck is the product design answer to the well – known
comportato in termini di investimenti produttivi? commutative law “changing the order of the operands does not
Alessio Bellin: Le maggiori difficoltà tecniche legate allo sviluppo change the result”. The partnership between Gibus and Meneghello
del prodotto si sono riscontrate nella realizzazione degli stampi Paolelli Associati has broken down and reformulated the elements.
in pressofusione di alluminio per le staffe di sostegno laterali (la The support and cassette become a single element and the cap is
testa della Duck). Ottenere la geometria curvilinea e articolata del a technical/formal feature that completes the whole.
componente ha richiesto un grande investimento sia in termini di The design’s innovative spirit lies in creating a single central body
tempo di sviluppo sia in termini finanziari. (support+cassette) that gives the product a clear fixed aesthetic, and
Siamo però molto soddisfatti del risultato: il componente rappresenta in the awning’s roller technology in which the cap rotates around the

INTERVIEW-GIBUS.indd 13 11/05/17 19:05


XIV design focus interview

central body. As the cap is an aesthetic element that completes the MPA: From a strictly technical point of view, the cassette heads support
central body, the result is an attractive product whatever its inclination. the roller and the arms, the support system is reversible and means it
MPA and Alessio Bellin, Gibus Design Manager, tell us how Duck, the can be fixed to the wall or to the ceiling. The plastic carter integrated
awning with a duck’s beak profile, was born. in the product design ensures that there are no visible screws, for a
area: What was your shared brief? What were the starting points perfect, clean design. The awning angle can be easily adjusted with
of the design? micrometre screws.
Alessio Bellin: The initial input for the design was to rework a cassette area: What were the greatest difficulties in making the product and
awning, using the Gibus Scrigno 250 as a reference point. It had what effect did they have on investments in production?
been a company bestseller over the last twenty years, but the design Alessio Bellin: The biggest technical difficulties in product
had aged over time. development were creating the die-cast aluminium moulds for the
We wanted a new awning with soft lines, with the right price point that lateral supports (the head of the Duck). Achieving a curved and
made it accessible to the public at large, but at the same time with a articulated geometry for the component required a great deal of
contemporary design that complemented the most modern architectural investment – both in time and money.
settings. But we’re satisfied with the result: this component is the most complex
MPA: The starting point and design brief referred to a precise product die-cast aluminium component in the entire Gibus range and its special
category – the ’cassette awning’. This kind of product is part of the shape gives the whole product its character.
more generic category of arm awnings, which includes the simpler area: What adaptations did you make in the development phase of
folding arm awning, but uses a hermetically sealed cassette in powder the project that confirmed or changed your initial choices?
coated extruded aluminium. The cassette protects the fabric, so it MPA: By working in close contact with Gibus’ technical department
lasts longer and is less exposed to atmospheric agents and corrosion. we managed to keep the initial concept virtually unchanged and
The brief was extremely specific, with some very fine margins of to successfully solve the countless problems that obviously emerged
innovation. The company put us to the test with this design, asking for during the development phase. There are lots of hidden adaptations
something new that did completely obliterate the ’old’ (the familiar and that helped create a definitive form, like the water runoff channels in
everyday) with a further constraint of using their standard arms (and the caps, the coplanarity between the cassette and the cap that allows
therefore taking into account precise dimensions and measurements) the right awning rotation angle, the double mounting system on the
and of positioning this new product in a very precise market category. cover that hides the screws and allows the logo to be straight both
area: What are the main technological features of the product? in the wall mounted and ceiling mounted versions, the shape of the
Alessio Bellin: Duck is extremely flexible: the reversible mount system die-cast heads that means the mould can be opened without using
means that it can be fixed both to the wall and to the ceiling. Also, the trolleys and more....
product has an angle regulating system that quickly allows it to find an For this project it was essential that we maintained a precise target-
optimal position from 0° to 90°. price and this took a lot of effort and time.

INTERVIEW-GIBUS.indd 14 11/05/17 19:05


“È ben noto che il tecnicismo area: What are Duck’s aesthetic advantages?
dell’ingegnere non va d’accordo MPA: For years the cassette awning had three separate, distinct
con la creatività del designer, ma
ci sono situazioni e persone che elements: a wall support, cassette and cap. Practically all products
riescono a tramutare la criticità in of this kind try to blend the cassette with the cap aesthetically and
opportunità. Il binomio Gibus - MPA
è andato oltre questa dicotomia di formally, leaving the support separate.
principio e si è trasformata in valore Our approach is based on breaking down and reformulating these
aggiunto per portare avanti una
progettazione sinergica dove tutti gli
elements. The support and cassette become a single element and the
attori interessati, designer, ingegneri cap is a technical/formal feature that completes the whole. The name
e marketing hanno partecipato alla – Duck – is also young and lively and the cap looks like a duck’s beak.
definizione di una tenda da sole a
cassonetto iconica ma soprattutto area: The product won the Red Dot Design Award. This was also an
innovativa da un punto di vista important recognition of the research and development that Gibus has
progettuale e funzionale. Così è nata
Duck”. Meneghello Paolelli Associati
been doing for years. In what areas of the sector is there still a great
“It’s well known that the technical deal to do?
rigidity of an engineer doesn’t Alessio Bellin: We at Gibus are very happy about the award.
really go hand in hand with the
creativity of a designer, but there It confirms the successful combination of the company’s technical
are situations and people who know-how and the designer’s contribution.
manage to transform difficulties into
opportunities. The combination of I think that our sector has a lot to express in terms of design and
Gibus and MPA has gone beyond technology. The most interesting area, in my opinion, is that of
this initial dichotomy to become an intelligent technologies and IOT (Internet Of Things), which in time will
added value for a harmonious design
experience in which all elements: mean that all products are connected, including those in our sector.
designers, engineers and marketing area: Was it the first time that you’ve dealt with these themes and with
staff, have contributed to defining
an ironic cassette awning with, the outdoor awnings sectorv What were the differences compared to
most importantly, an innovative and designing a bathroom collection or a furnishing accessory?
functional design. This is how Duck
was created”. Meneghello Paolelli
MPA: Yes, it was the first time! Each time we approach a new type
Associati of project we focus a great deal on studying the product and the
competition, to understand exactly why a particular product is made
in a certain way. During this phase we talk a lot with the company and
try to get as much information as possible. Usually, in these cases it’s
easier to make mistakes, this is why we need a bit more attention and
concentration, but it’s also easier to innovate, as it’s the first time that
we’re looking at a product from a new perspective.

INTERVIEW-GIBUS.indd 15 11/05/17 19:05


XVI design focus zoom

piscine castiglione per l’hotel royal victoria


sulle rive del lago
on the lake shore
text by Elviro Di Meo
photo by Laura Pietra

Ritornato ai fasti dell’epoca d’oro, l’Hotel Royal Victoria nel borgo


medioevale di Varenna, è da sempre sinonimo di eccellenza. La
sua nuova piscina, firmata Piscine Castiglione, affacciata sul Lario
e circondata dai glicini, unite alla qualità della zona wellness
e al comfort delle camere continuano ad attirare la clientela
internazionale.
Now returned to the splendour of the Golden Age, Hotel Royal
Victoria in the medieval hamlet of Varenna has always been
synonymous with excellence. Its new swimming pool by Piscine
Castiglione, overlooking Lake Como and surrounded by wisteria,
together with the quality of its wellness area and the comfort of its
rooms, continue to attract guests from all over the world.

ZOOM-PISCINE-CASTIGLIONE.indd 16 11/05/17 19:04


Deve essere stato uno spettacolo unico per la giovane imperatrice pannelli laterali, costituito da una membrana PVC Alkorplan Touch
Vittoria, abituata alle grigie nebbie inglesi e alla gelida eleganza Elegance con effetto pietra, si contrappone alle pareti in Myrtha® di
d’Oltremanica. Il lago di Como che fa da cornice al paesaggio, il colore bianco, armonizzando il risultato finale ed evitando squilibri
borgo medioevale di Varenna che fronteggia la pittoresca Bellagio, cromatici con l’ambiente lacustre. Oltre all’area relax composta da
sulla sponda opposta del Lario, l’architettura maestosa dell’Hotel geyser e da idromassaggio, posizionati sui gradini d’ingresso alla
Royal, inaugurato nel 1838 e ricavato da una ex filanda, acquistata vasca, antichi condotti in pietra recuperati da un edificio settecentesco
da Giuseppina Pezzini. Quando la sovrana scelse l’albergo per il suo formano delle vere e proprie cascate, che fuoriescono dalla superficie
viaggio in Italia, i suoi appartamenti offrivano quanto di meglio si in mosaico. La pavimentazione esterna è in lastre di grès porcellanato
potesse desiderare per l’esclusiva clientela internazionale. Da allora chiaro della Kronos, che, con la perfetta trasparenza dell’acqua, si
l’hotel, il più prestigioso del ramo di Lecco, diventato Royal Victoria in fonda armoniosamente con le nuance dei rivestimenti, in un equilibrio
onore del soggiorno della regina, ha ospitato, nella sua lunga storia, di linee pure ed essenziali, che rappresentano l’ideale estensione
personalità da tutto il mondo, tanto da rappresentare un’eccellenza dello stile architettonico del palazzo. Segno di assoluta bellezza è la
tra le strutture ricettive di gran lusso. Fascino e atmosfera regale meridiana, con scritte in latino, che domina il prospetto dell’albergo
sono rimasti intatti nel tempo, esaltati dalla qualità del servizio e affacciato sulla piscina, mentre il ramo del Lario disegna la quinta
da un recente restauro conservativo esteso all’intero complesso naturale dell’opera. I due progettisti, sempre nell’intervento del 2016,
alberghiero. Coordinato dalla soprintendenza dei Beni Architettonici hanno realizzato anche un’area benessere privata: la suite spa. È
e Paesaggistici di Milano, l’intervento del 2013 è stato eseguito nei un concetto diverso di spazio dedicato alla cura della persona, non
mesi invernali per non interrompere la stagione turistica. Il progetto di aperto e generalizzato – come spesso accade – a tutti i clienti della
restyling, firmato da Marco Rossi e da Ermanno Fossati, suddiviso in struttura. Si tratta, piuttosto, di un ambiente raccolto, pensato per
lotti annuali ripartiti sui piani dell’edificio, sui prospetti e sui giardini una coppia, che potrà godere di ogni relax in pochi metri quadrati.
a fronte lago, ha ridato smalto al corpo di fabbrica ottocentesco. La suite spa si compone di due piccole sale, ed è dotata di bagno
Attraverso un’azione di coordinamento di tutte le maestranze turco, sauna e docce emozionali. Pavimentati e rivestiti con grès
presenti nel cantiere, è stato possibile restaurare in pochi mesi, porcellanato con finiture in finto legno Kronos, di varie forme, anche
come da cronoprogramma, le aree individuate, evitando la chiusura a mosaico, e curati nei minimi dettagli, sono ambienti che trovano
totale della struttura, seppur temporanea. Il lavoro dei progettisti è nel vetro, nell’acciaio e nel legno la propria forza espressiva,
stato scrupoloso e non ha lasciato nulla al caso. Per verificare la in grado di regalare calore e riposo. Intorno essenze odorose,
stratigrafia dei pigmenti cromatici sulle facciate, succedutisi negli accompagnate da una rilassante musica sensoriale, invitano ad
anni e in occasione di altri interventi, sono state eseguite accurate assaporare la quiete del lago.
campionature, in modo da valutare la tonalità più adatta per gli La piscina è stata realizzata da Swimpool Europa (concessionario
intonaci a base di calce, specifici per restauri di edifici monumentali. di Piscine Castiglione).
Sotto la patina colorata emergono i segni del passato. Si riscoprono It must have been a unique sight for the young Queen Victoria,
i frammenti di portali dipinti e arcate ornamentali fino a oggi who was more used to the grey English fog and the cold elegance
nascoste da ripetuti strati di colori. Mantenendo il rigore conservativo of the other side of the Channel. Lake Como frames the scenery,
che il progetto filologico richiede, consapevole anche di alcune the medieval hamlet of Varenna, across the water from picturesque
manomissioni avvenute negli anni Ottanta sull’impianto originario, Bellagio on the opposite shore, and the majestic architecture of
il team di progettazione riesce a ristrutturare gli interni dell’albergo, the Hotel Royal, created from a former spinning mill purchased by
rendendo l’accoglienza unica in ogni suo ambiente. Dagli arredi agli Giuseppina Pezzini and opened in 1838. When the sovereign chose
intonaci, dalle decorazioni sulle pareti fino ai dettagli delle stanze the hotel for her voyage to Italy, its apartments offered the utmost in
da bagno: tutto sembra ritrovare l’allure e i fasti di una volta. Merito luxury for an exclusive international clientele. Since then the most
della volontà della committenza, ma, soprattutto, dei responsabili del prestigious hotel on the Lecco branch of Lake Como (which became
restauro decisi a valutare ogni singola scelta sia sul piano formale sia the Royal Victoria in honour of the queen) has hosted famous people
a livello materico. “Non un intervento ripetitivo – precisa l’arch. Rossi from all over the world during its long history and became one of the
– ma una pluralità di scelte architettoniche e compositive che variano leading luxury hotels. Its charm and regal atmosphere have remained
per ogni camera dell’hotel”. Ed è in questo scenario rinnovato che ha intact over time, enhanced by the quality of its service and by recent
preso forma, lo scorso anno – come ultimo step dei lavori – la nuova conservation work throughout the whole hotel. Coordinated by the
piscina, collocata nei giardini che degradano verso il lago. La vasca Commission for Architectural and Landscape Heritage in Milan, work
rettangolare (10x5 m), con una profondità costante di 135 cm, è stata was carried out during the winter of 2013 so as not to interrupt the
progettata per un ambiente raffinato ed elegante, dove è piacevole tourist season. The restyling project, by Marco Rossi and Ermanno
rilassarsi, circondati dal pergolato e dal suo glicine che regala, nel Fossati, was divided into annual lots, split amongst the hotel floors,
mese di aprile, proprio nel pieno della fioritura, tutto l’incanto di una the terraces and the lakefront gardens and has given a new glamour
natura incontaminata. La piscina, realizzata da Piscine Castiglione, to the 19th century building. By coordinating all of the workmen on-
è caratterizzata dalla parete di fondo, contigua con l’edificio, rifinita site, the areas were restored in a few months, according to schedule,
con un mosaico dall’andamento sinuoso e decorato in sommità da without the structure being even temporarily closed. The planners
quattro pregevoli pigne riprodotte come ornamento. Segni, questi, worked scrupulously and nothing was left to chance. Samples were
voluti dai progettisti come espliciti riferimenti a forme e materiali che carefully taken of the layers of colour pigment on the facades, added
compaiono negli spazi verdi o all’interno del Royal Victoria, così da over the years during other renovations, to identify the most suitable
evidenziare l’unità sintattica tra le parti della stessa composizione. shades for the lime-based plaster used specifically for restoring
Per le pareti della vasca è stato usato Myrtha®, il sistema modulare monumental buildings. Signs of the past emerged from under the
brevettato dall’azienda di Castiglione delle Stiviere e basato coloured patina. Workmen discovered fragments of painted portals
sull’utilizzo di pannelli in acciaio inox sui quali viene laminato ad and ornamental arches hidden until now by the many layers of colour.
alta temperatura uno strato di PVC di elevata durezza e resistenza. The design team was aware of the need to be strictly conservative
Elemento di spicco è il telo di fondo scuro, che ha saputo creare la (and of botched renovation work in the 1980s) and managed to
giusta continuità visiva tra il colore del lago antistante e lo specchio restore the interior of the hotel, creating a unique atmosphere in every
d’acqua, in netto contrasto con l’azzurro della vasca in resina space. From furnishings to plaster, from wall decorations to bathroom
preesistente, ora rimossa. Il nuovo fondale, dello stesso brand dei details, everything seems to capture the allure and splendour of

ZOOM-PISCINE-CASTIGLIONE.indd 17 11/05/17 19:04


XVIII design focus zoom

days gone by. This is thanks to the client and, above all, to those a pure, essential design that is the ideal extension of the architectural
responsible for the restoration, who decided to assess every single style of the building. An extraordinarily beautiful sundial, with Latin
choice on both a formal and material level. “It is not a repetitive job letters, dominates the facade of the hotel overlooking the swimming
– stresses Rossi, the architect – but a wide range of architectural and pool and the branch of Lake Como forms a natural backdrop. In 2016
compositional choices that vary from room to room in the hotel”. This the two designers also created a private wellness area: the spa suite.
was the setting that last year saw the last stage of the project: a new This is a different concept of a wellness space, one that is not open –
swimming pool in the grounds sloping down to the lake. The 135 cm as is often the case – to all hotel clients. It is a compact environment,
deep, 10x5 m rectangular pool was designed for a refined, elegant designed for couples who can enjoy complete relaxation in a few
environment where guests can relax surrounded by the pergola and square metres. The spa suite has two small rooms with a Turkish bath,
its wisteria, which during the month of April when it flowers, offers all sauna and sensory showers. There are porcelain floors and tiles, with
the magic of unspoilt nature. The pool, created by Piscine Castiglione, Kronos imitation wood finishes of various types, including mosaics,
has a sinuous mosaic wall dominated by four fine ornamental pine designed perfectly, down to the smallest detail. These rooms find their
cones. These were deliberately used by the planners as explicit expressive power in glass, steel and wood, which give a sense of
symbols of the forms and materials that appear in green spaces or warmth and relaxation. Room fragrances and relaxing sensory music
inside the Royal Victoria, to underline the harmony between various invite guests to enjoy the peace of the lake.
parts of the composition. The pool panels were created with Myrtha®, The swimmingpool was built by Swimpool Europa (Piscine Castiglione
the modular system patented by the company from Castiglione delle dealer).
Stiviere and based on stainless steel panels with a high temperature
laminated PVC layer that is extremely hard-wearing and resistant. A
striking element is the dark pool floor, which creates visual continuity
between the colour of the lake and the water, in stark contrast with
the light blue resin of the pool that has now been replaced. The
new pool floor – the same brand as the side panels – is made of a
PVC Alkorplan Touch Elegance stone effect covering and contrasts
with the white Myrtha® walls to create a harmonious final result and
avoid clashing with the colours of the lakeside setting. As well as a
relaxation area with springs and hydromassage jets on the pool steps,
old stone conduits recovered from an 18th century building form real
cascades, which emerge from the mosaic surfaces. The outer flooring
is in pale porcelain stoneware by Kronos, which, together with the
transparent water, blends harmoniously with the shades of the tiles, in

ZOOM-PISCINE-CASTIGLIONE.indd 18 11/05/17 19:04


L’acqua
come elemento
regolatore del
progetto, come anello
di collegamento tra natura
e artificio.
Water as a guiding
element of design, a
link between artifice
and nature.

Un intervento che mette la piscina al centro del dialogo tra interno A project that puts the swimming pool at the centre of the relationship
ed esterno, uno spazio outdoor che si inserisce con armonia in un between the interior and the exterior. An outdoor space that fits
contesto elegante e raffinato. La cura dei dettagli, la qualità dei harmoniously in an elegant, refined setting. Attention to detail, the
materiali utilizzati, l’affidabilità dei sistemi tecnologici Myrtha® quality of materials used and the reliability of the Myrtha® technology
sviluppati da Piscine Castiglione permettono allo specchio d’acqua systems by Piscine Castiglione allow an artificial water feature to
artificiale di esaltare l’area relax all’aperto dell’Hotel Royal Victoria, enhance the open-air relaxation area of Hotel Royal Victoria, a
punto di riferimento per un turismo internazionale che da sempre reference point for international tourism that has always chosen Lake
sceglie il Lario come meta privilegiata. Como as a luxury destination.

ZOOM-PISCINE-CASTIGLIONE.indd 19 11/05/17 19:04


XX design focus zoom

pratic per le frecce tricolori


nel blu dipinto di blu
in the great blue yonder
text by Elviro Di Meo

Forme compiute di bellezza che segnano il cielo, leggerezza e


solidità che esprimono la capacità del fare tipicamente made in Italy:
Opera e Rialto, le due pergole progettate e realizzate da Pratic,
entrano nella base aerea di Rivolto, storica sede militare delle Frecce
Tricolori, nell’inedita colorazione blu.
Advanced forms of beauty that make their mark on the sky, lightness
and solidity that express the technical skill typical of products made in
Italy: Opera and Rialto, two pergolas designed and created by Pratic,
become part of the air base at Rivolto, the historic home of the Frecce
Tricolori, Italy’s aerobatic team, in a brand new blue colour.

ZOOM-PRATIC.indd 20 11/05/17 19:11


Forza e leggerezza, eleganza del segno, colorazione inedita ma singolo progetto. Tutte le soluzioni proposte nascono a Fagagna, in
anche massima funzionalità ed estrema affidabilità. È questo il provincia di Udine, all’interno del laboratorio di idee Pratic Concept,
paradigma progettuale che definisce le produzioni firmate Pratic, secondo criteri di tecnologia, innovazione, eccellenza dei materiali e
punto di riferimento nella progettazione e realizzazione di tende da sostenibilità ambientale.
sole, pergole e strutture da esterno, ma sono anche le caratteristiche Strength and lightness, elegant design and a brand new colour,
salienti che da sempre contraddistingono la progettazione di velivoli together with maximum practicality and extreme reliability. This is the
militari. Forse anche per questo proprio Pratic è stata selezionata design paradigm behind products by Pratic, a reference point in the
dall’Aeronautica Militare e dal ministero della Difesa per rendere design and creation of awnings, pergolas and outdoor structures.
più confortevole la base aerea di Rivolto. Un luogo strategico They are also the salient features that have always been a part of
nel territorio di Udine, che, dal 1 marzo 1961, ospita la PAN, military aircraft design. Perhaps this is one of the reasons that Pratic
la Pattuglia Acrobatica Nazionale. È qui che si esercitano i piloti was chosen by the Italian Airforce and the Ministry of Defence to
dell’inconfondibile Aermacchi MB-339, il velivolo biposto usato make the Rivolto air base a little more comfortable. In a strategic
per l’addestramento avanzato. Ed è sempre da Rivolto che partono location near Udine, since 1st March 1961, the base has been home
le strabilianti esibizioni in cielo del 313º Gruppo Addestramento to the PAN – Italy’s national aerobatic squadron. Here pilots train on
Acrobatico “Frecce Tricolori”, orgoglio dell’Italia apprezzato nel the unmistakable Aermacchi MB-339, the two-seat aircraft used for
mondo. advanced training. Rivolto is also the place where the amazing aerial
Per l’aeroporto militare, sono state scelte le soluzioni Opera e Rialto. exhibitions of the del 313th Aerobatic Training Group the “Frecce
La prima è stata inserita nella zona degli hangar dove trovano posto Tricolori” begin. The team is the pride of Italy and much-appreciated
i mitici Pony, mentre la seconda all’esterno dell’area museale, per worldwide.
assicurare il comfort del personale e dei visitatori esterni alla struttura. Opera and Rialto were the solutions chosen for this military airport.
Realizzate ad hoc per dimensioni, verniciatura e optional, entrambe The first was installed in the hangar area that houses the legendary
le pergole sintetizzano le migliori soluzione sia per i materiali Ponies, while the second was installed outside the museum area
utilizzati sia per il design che ne caratterizza la forma. Ma c’è un to ensure the comfort of staff and visitors to the structure. Made to
aspetto che va al di là della componente materica e della stessa measure in terms of size, finish and optionals, both pergolas combine
efficienza prestazionale, un valore immateriale che Pratic esprime, the best solutions in materials and design. There is also an aspect that
un tessuto valoriale, fatto di costanza, impegno e passione per il goes beyond their material component and their high performance
lavoro, attraverso la ricerca continua dello staff tecnico, che sembra – an immaterial feature that is part of Pratic, a fabric of values made
testimoniare gli stessi obiettivi dei piloti e di quanti operano nella base up of constancy, dedication and passion for their work, through the
di Rivolto di Codroipo. L’identità del prodotto, quella forza che guida continual research by the technical staff, which appears the same as
le creazioni di Pratic, s’interfaccia con il patrimonio storico e culturale that of the pilots and staff at the Rivolto di Codroipo base. The product
che il luogo simboleggia. Un mondo, quest’ultimo, caratterizzato da identity, the strength that guides Pratic’s creations, interacts with the
dinamismo, organizzazione di squadra, tecnica ed entusiasmo, a historic and cultural heritage that the place symbolises. It is a world
metà strada tra tradizione e progresso, tra innovazione e incrollabile made up of dynamism, teamwork, high-tech and enthusiasm, mid-way
sentimento patriottico. between tradition and progress, between innovation and unbreakable
L’essenzialità della linea – un tratto pulito ridotto al minimo – patriotic spirit.
s’incontra da subito in Rialto, la pergola di ultima generazione The essential nature of the design, simple and minimalist, can be seen
collocata dinanzi al museo delle Frecce Tricolori. Essa si presenta immediately in Rialto, the latest generation pergola installed in front of
nella versione autoportante e si distingue per le sue notevoli the Frecce Tricolori museum. The version is self-supporting and stands
dimensioni, coprendo una superficie di 10x7 m. I due moduli out for its large size, covering a 10x7 m surface. The two modules
affiancati le consentono di dar vita a uno spazio ampio e comodo. Il placed side by side create a wide, comfortable space. The canvas
telo, in grado di assicurare la giusta protezione da sole e pioggia, è ensures protection from sun and rain and can be retracted if needed,
retraibile all’occorrenza, grazie alla movimentazione a motore gestita thanks to its remote controlled motor. The Rialto structure also has a
da telecomando. La struttura di Rialto è stata personalizzata anche customised finish, in the characteristic blue of the PAN aircrafts. To
nella verniciatura, risolta nel caratteristico colore blu dei velivoli della commemorate an important milestone for the company, the pergola
PAN. In occasione dell’importante traguardo raggiunto dall’azienda, in Rivolto has been fitted with special LED lighting that recreates the
la pergola installata a Rivolto è stata dotata di un’apposita colours of the Italian flag.
illuminazione a LED, che ricrea i colori della bandiera italiana. The same pure design and fundamental weather protection can be
La stessa purezza del design e le fondamentali caratteristiche di seen in Pratic’s second pergola – the bioclimatic Opera. This is also
protezione dalle condizioni meteo ritornano nel secondo modello self-supporting and is positioned opposite the hangars. It has an iron
di Pratic: la pergola bioclimatica Opera. Anch’essa autoportante, grey structure for minimal impact on the surrounding environment,
posizionata di fronte agli hangar, ha una struttura in grigio ferro, the beautiful Alpine landscape, surrounded by the Friuli Dolomites.
colore che garantisce il minimo impatto con il contesto ambientale; Like the Frecce Tricolori the two pergolas are advanced forms of
il bellissimo paesaggio alpino, contornato all’orizzonte delle beauty that soar in the sky – in a different way – making it even more
Dolomiti friulane. Le due pergole, alla pari delle Frecce Tricolori, attractive. They invite you to look up, entranced by the magic that
sono forme compiute di bellezza che solcano il cielo, in maniera only the immense blue sky is capable of, admiring the design that they
differente, rendendolo ancora più affascinante. È un invito, il loro, ad create in the ‘great blue yonder’. A design that is always new and
alzare lo sguardo, lasciandosi trasportare dalla magia che solo la different, one that changes with time.
grande distesa azzurra sa regalare, ammirando il disegno che esse Today Practic has one hundred and forty staff and is led by Edi and
imprimono nell’immensità del “concavo cielo”. Un disegno sempre Dino Orioli. In half a century of history, from 1960 to the present
diverso, nuovo, che cambia con il cambiare del tempo. day, it has transformed the idea of housing, right from their design,
L’azienda Pratic, con i suoi centoquaranta dipendenti, è oggi guidata revolutionising the idea of living in the open air, thanks to the
da Edi e Dino Orioli. In mezzo secolo di storia, dal 1960 in poi, patented, top quality innovations that lie behind every project. All the
ha trasformato il modo di concepire le abitazioni sin dalla loro solutions developed begin in Fagagna, in the province of Udine, in the
progettazione, rivoluzionando l’idea del vivere open air, grazie Pratic Concept ideas workshop, following the criteria of technology,
a innovazioni, brevetti e una qualità totale che accomuna ogni innovation, excellent materials and environmental sustainability.

ZOOM-PRATIC.indd 21 11/05/17 19:11


Funzionalità
e massima
personalizzazione
per le pergole blu con
illuminazione tricolore
fornite da Pratic.
Functionality and maximum
customisation for the blue
pergola with ‘Italian
flag’ lighting
by Pratic.

ZOOM-PRATIC.indd 22 11/05/17 19:11


Rialto e Opera sono i due modelli di pergole scelte per la base Rialto and Opera are the two pergolas chosen for the Italian Airforce
dell’Aeronautica Militare di Rivolto. Un progetto prestigioso che base in Rivolto. It is a prestigious project that confirms Pratic’s ability
conferma la capacità di Pratic di fornire soluzioni dall’alto valore to provide high added value solutions, both in terms of aesthetics
aggiunto sia sotto il profilo estetico sia sotto l’aspetto tecnologico- and in terms of technology and function. It is a strongly symbolic
funzionale. Un intervento dal forte valore simbolico, che evidenzia la project which highlights the coherence of a design by a 100% Italian
coerenza di intenti di un’azienda interamente made in italy chiamata company, called on to express its values of excellence, rigour and
a esprimere i propri valori d’eccellenza, rigore e innovazione che innovation, which it shares with the “Frecce tricolori” aerobatic team’s
sono riconosciuti anche ai velivoli delle “Frecce tricolori”. aircraft.

ZOOM-PRATIC.indd 23 11/05/17 19:11


XXIV design focus object

minà silvio stefani


azienda Minacciolo firm Minacciolo
materiale acciaio material steel
dimensioni su misura dimensions custom-made
colori e finiture ruggine colours and finishes rust

Una cucina per esterni che interpreta al meglio lo stile urban di An outdoor kitchen perfectly interpreting Minacciolo’s urban style,
Minacciolo, una finitura unica e originale che va ad affiancarsi alla with a unique, original finish available in addition to the classic
classica versione in acciaio nero goffrato e all’innovativa versione embossed black steel version and the innovative oxidised steel version
in acciaio ossidato per interpretare un gusto diverso: la cucina Minà to interpret a different kind of taste: the Minà kitchen with the brand
nella nuovissima finitura ruggine rielabora il carattere vintage e il forte new rust finish affirms the vintage character and the strong draw of
richiamo alla tradizione che sono nel dna del progetto. Il caratteristico tradition in the project’s heritage. The characteristic warm hues of
colore della ruggine, dalle tonalità calde, rende la cucina accogliente the rust colour add a cosy, contemporary note in the kitchen, giving
e contemporanea, conferendole un’immagine used in linea con it a lived-in look in line with the latest trends in interior design. And
le tendenze dell’interior design. Ma non si tratta unicamente di it is more than just a matter of aesthetic sensations: the new finish is
sensazioni estetiche. La nuova finitura è infatti molto piacevole al particularly pleasant to the touch, with rough, lived-in texture of real
tatto, perché trasmette tutta la rugosità della vera ruggine, materica rust. Whether on an island or on a wall, the Minà kitchen is available
e vissuta. A isola o a parete, la cucina Minà può essere realizzata in various sizes to meet customers’ different requirements, combining
in varie dimensioni, per soddisfare le esigenza del cliente. Le basi, modular basic units as desired.
modulari, possono essere infatti combinate tra loro a piacere. The worktop is made of quartzite and in a vast range of alternative
Il piano di lavoro è in quarzite, ma può essere disponibile in materials, many of which come from the Italian tradition, to complete
un’ampia gamma di materiali, molti dei quali propri della tradizione a project that is 100% made in Italy.
italiana per completare un progetto 100% made in italy.

OBJECT-MINACCIOLO.indd 24 08/05/17 11:09


Gli
inserti
luminosi a luce
diffusa sottolineano
le linee essenziali della
pergola Gennius Vega.
Diffuse light inserts
underline the simple
lines of the Gennius
Vega pergola.

gennius vega ke design department


azienda KE firm KE
materiale alluminio (struttura) material aluminium (frame)
dimensioni 1300x700 cm (modulo fino a 3 campate) dimensions 1300x700 cm (module of up to 3 bays)
colori e finiture ampia gamma di colori RAL colours and finishes wide range of RAL colors

La luce è il tratto distintivo di Gennius Vega, la pergola dal design Light is the distinctive feature of Gennius Vega, a pergola of linear
lineare che si contraddistingue per gli innovativi inserti luminosi a design that stands out for its innovative diffuse light inserts positioned
luce diffusa posizionati lungo guide e colonne. Un dettaglio che along the guides and columns: a detail that completes the structure
completa la struttura e la eleva a vero e proprio complemento and qualifies it as a true item of home design. Light underlines the
d’arredo. La luce valorizza infatti l’estetica accattivante della pergola, pergola’s attractive style, while light spots add a sense of lightness
mentre i punti luce donano un senso di leggerezza alla struttura e to the simple frame and aluminium profiles. Versatility combines with
ai profili in alluminio dallo stile essenziale. La versatilità di utilizzo clean form: the eaves and uprights inserted along the same line are
si coniuga alla pulizia delle forme: gronda e montanti, inseriti sulla invisible, as are the screws and anchoring hardware. The Vertika
stessa linea, non si vedono, così come la viteria e i fissaggi. Inoltre, Gennius system allows the pergola to be closed with curtains that
grazie al sistema Vertika Gennius, la pergola può essere chiusa con fall to the front and sides, providing the desired degree of screening
tende a caduta laterali e frontali, definendo il grado di schermatura with shelter from the air, water and wind. Complete modularity and
desiderato e offrendo protezione dall’aria, dall’acqua e dal vento. La plenty of potential for customisation allow the system to be adapted to
completa modularità oltre all’elevata possibilità di personalizzazione, meet different spatial and architectural requirements. Different colours
consentono di soddisfare molteplici esigenze di spazio e necessità are available for the frame and fabrics, while the profiles may be
architettoniche. È possibile scegliere diverse tonalità sia per la modified thanks to a rapid connect and release systems.
struttura, sia per il colore dei tessuti, mentre i profili a inserto si
possono modificare grazie al sistema di aggancio e sgancio rapido.

OBJECT-KE.indd 24 08/05/17 11:09


XXVI design focus object

La
customizzazione
è garantita dalla
possibilità di scegliere
tra quasi 200 diversi colori
per le superfici.
Almost 200 surface
colours are available for
customising items
of furniture.

bloc sunbeach atle tveit and lars tornøe


azienda Vestre firm Vestre
materiale legno, acciaio material wood, steel
dimensioni 1356x1451xH915 mm dimensions 1,356x1,451xH915 mm

Multifunzionalità, modularità, utilizzo di materiali naturali e uso del Multifunctionality, modularity, use of natural materials and colour:
colore: sono queste le caratteristiche degli arredi per esterni di Vestre, these are the key features of Vestre outdoor furnishings, designed
progettati per trasformare le aree comuni delle città con dinamismo, to transform public spaces in the city with dynamism, vitality and
vitalità e spirito di condivisione. L’attitudine eco-friendly dell’azienda community spirit. The company’s eco-friendly philosophy is expressed
si traduce nella progettazione di prodotti clima-neutrali e di lunga vita, in long-life climate-neutral products capable of withstanding even the
capaci di resistere anche alle condizioni atmosferiche più estreme. most extreme weather conditions. Such as Bloc Sunbeach, a chair
Ne è un esempio Bloc Sunbeach, una seduta pensata per prendere designed for sun-tanning and enjoying moments of relaxation, made
il sole e godersi momenti di relax. Nasce dall’abbinamento di legno out of wood and coloured metal with the diagonal fold that is the
e metallo colorato e propone la stessa piega diagonale che è il tratto distinguishing feature of Bloc’s entire range of furnishings. Benches
distintivo dell’intera gamma di mobili Bloc. La panchina può essere may be used alone or in rows, alternating seats of different sizes to
utilizzata da sola o disposta in file, alternando sedute di varie misure create a space for resting and socialising in the city or in a natural
per creare uno spazio di sosta e di socializzazione sia in contesti landscape.
urbani sia in paesaggi più naturali e meno antropizzati. In all Vestre products, the steel trim is hot galvanised and designed
In tutti i prodotti Vestre, i dettagli in acciaio sono galvanizzati a caldo to be long-lasting, with a life-long guarantee against rust, while wood
e concepiti per durare a lungo, con una garanzia a vita contro la is PEFC certified to attest to use of top quality Scandinavian pine
ruggine, mentre il legno è certificato PEFC che attesta l’utilizzo di pino impregnated with linseed oil.
della Scandinavia di alta qualità impregnato di olio di semi di lino.

OBJECT-VESTRE-OK.indd 26 11/05/17 18:59


maestro corradi design department
azienda Corradi firm Corradi
materiale alluminio (struttura), telo o lamelle in alluminio (copertura) material aluminium (structure), canvas or aluminium blades (covering)
dimensioni 700x700 cm max (modulo singolo, versione con telo) dimensions 700x700 cm max (single module, canvas version)
colori e finiture RAL o colori speciali colours and finishes RAL or special colours

Una soluzione per vivere open air in qualsiasi condizione climatica, A solution for open air living in almost any weather, a self-
una struttura autoportante in alluminio (disponibile anche la versione supporting aluminium structure, (also available in a wall-mounted
addossata a parete), con copertura dotata di telo scorrevole a version), with a sliding, folding canvas or adjustable blades:
impacchettamento oppure di lamelle orientabili: Maestro è la pergola Maestro is a pergola that customises an outdoor space according
che offre la possibilità di personalizzare lo spazio outdoor in base to your aesthetic and functional needs. The double type of
alle proprie esigenze estetiche e funzionali. La doppia tipologia di covering – canvas or blades – interprets outdoor living to the full,
copertura, telo o lamelle, permette infatti di interpretare al meglio and both solutions offer attractive design and high performance.
le abitudini di vita dello spazio esterno con due soluzioni entrambe Both coverings can pair the structures without doubling the pillar,
accattivanti nel design e performanti in quanto a prestazioni. elegantly and effectively covering even large surfaces, making them
Entrambe le configurazioni rendono possibile accoppiare le ideal for the contract sector. The canvas can be equipped with
strutture senza raddoppiare il pilastro, arrivando quindi a coprire calendered tubes for a curved appearance, tightened with spacers
efficacemente e in modo elegante anche superfici considerevoli, or left loose with alternating trapezoids for further customisation.
rispondendo in modo puntuale alle richieste del settore contract.
Il telo a sua volta può essere curvo grazie a tubi calandrati, teso con
distanziali o lasco con lavorazione trapezoidale alternata offrendo
ulteriori potenzialità di customizzazione.

OBJECT-CORRADI.indd 24 08/05/17 10:55


XXVIII design focus project

pavimento stampato ideal work


progetto residenza privata project private home
luogo Ostuni location Ostuni
progettista arch. Enrico Maria Cicchetti (Studio EMC Architect), designer Enrico Maria Cicchetti (Studio EMC Architects),
ing. Francesco Palmisano Francesco Palmisano (engineer)
committente privato client private

Un volume puro, essenziale, composto da una serie di setti in cemento A pure, essential volume, made up of a series of rotated concrete
armato ruotati uno rispetto all’altro e chiuso da pareti verticali e elements enclosed by vertical and horizontal glass walls, a discrete
orizzontali in cristallo, un’addizione che si inserisce con discrezione addition to the rural architecture, housing a centuries-old olive tree:
nell’architettura rurale e ospita un ulivo secolare: è un Glass Cube a Glass Cube is the protagonist of this renovation/redevelopment and
il protagonista di questa ristrutturazione/recupero che rispetta un respects a paradise filled with olive trees and verdant nature that are
paradiso fatto di ulivi e natura rigogliosa che fa da sfondo a un the backdrop to a group of trulli restored to their past splendour. Ideal
gruppo di trulli riportati allo splendore di un tempo. Le soluzione Work solutions have been used for the indoor flooring (Pavimento
Ideal Work sono state utilizzate per i pavimenti interni, ottenuti Nuvolato) and for the pool steps (rock-effect Pavimento Stampato),
con il Pavimento Nuvolato, ma anche per i gradoni della piscina, creating an entirely natural, pleasant contrast between the greenery
realizzati in Pavimento Stampato effetto roccia, che crea un piacevole and the blue water. This solution offers the best performance outdoors,
gioco di contrasto tutto naturale con l’azzurro dell’acqua e il verde. where conditions are more difficult, thanks to the monolithic structure
Proprio all’esterno dove le condizioni di impiego sono più difficili, of the flooring. From an aesthetic point of view, Pavimento Stampato
questa soluzione offre le migliori garanzie prestazionali grazie alla is created by ‘sculpting’ the skin of the material with molds pressed
struttura monolitica del pavimento. Dal punto di vista estetico invece, into the fresh concrete, to reproduce the design and texture of flooring
il Pavimento Stampato viene creato “scolpendo” la pelle del materiale in stone.
mediante stampi appoggiati e pressati nel calcestruzzo fresco, in
modo da riprodurre il disegno e la tessitura di un pavimento in pietra.

©MassimoGrassi

PROJECT-IDEAL-WORK.indd 28 08/05/17 11:12


©Brett Boardman

pietre native mineral grey casalgrande padana


progetto residenza privata project private home
luogo Griffith (Australia) location Griffith (Australia)
progettista Justin Quinian_The Quinian Group designer Justin Quinian_The Quinian Group
committente privato client private

Un edificio composto da due volumi distinti, quello che ospita la zona A building with two distinct volumes, one that houses the living area,
giorno contraddistinto da un’immagine leggera e dinamica fatta di with a light, dynamic image made up of transparencies and oblique
trasparenze e tagli obliqui, quello che ospita la zona notte, la parte angles, and one that houses the bedroom area, the most private part
più privata della casa, più statico e massivo con un impianto regolare of the home, more static and imposing with a regular layout and
e un involucro in muratura. È questo il concept che regola l’impianto a brick casing. This is the concept behind the floor plan of this villa
planimetrico di questa villa a Griffith in Australia immersa in un in Griffith, Australia, immersed in a large green space in which the
ampio spazio verde nel quale l’edificio si inserisce con il suo sedime house and its well-constructed grounds sit. The swimming pool is a
articolato. La piscina funge di fatto da elemento di collegamento tra connecting element between the house and a small area that houses
la casa e un piccolo volume che ospita uno spazio di relax all’aperto. an open-air relaxation space. The outdoor flooring is Pietre Native
Proprio per la pavimentazione outdoor è stata scelta la collezione (colour Mineral Grey) from the Mineral Chrom collection, the range
Mineral Chrom di Pietre Native (colore Mineral Grey), la linea di of fully vitrified porcelain stoneware by Casalgrande Padana, strongly
grès porcellanato pienamente vetrificato di Casalgrande Padana characterised by several colour shades with structured, 3-D effects.
fortemente caratterizzata da più tonalità cromatiche con effetti The special surface finish also makes Mineral Chrom ideal for tiling
strutturati tridimensionali. La particolare finitura superficiale rende around a swimming pool or outdoor spaces in general.
Mineral Chrom ideale anche per la pavimentazione bordo piscina
o per spazi esterni in genere.

PROJECT-CASALGRANDE-PADANA.indd 28 11/05/17 19:01


XXX design focus project

©Souraya Hassan
design industry ceramiche refin
progetto villa privata Beugen project Beugen private villa
luogo Beugen (Olanda) location Beugen (Holland)
progettista Lucien van de Ven (B Dutch Interior), designer Lucien van de Ven (B Dutch Interior),
Mari Wanssum (piscine) Mari Wanssum (swimming pools)
committente privato client private

Un linguaggio contemporaneo espresso da volumi essenziali che Contemporary style expressed in essential volumes that develop
si sviluppano orizzontalmente e si integrano a definire un impianto horizontally and combine to create a clear, rational layout: Ceramiche
planimetrico chiaro e razionale: Ceramiche Refin è stata protagonista Refin is the protagonist in a private villa project in Beugen, Holland,
del progetto di una villa privata a Beugen, in Olanda, fornendo with its Design Industry collection used for both indoor and outdoor
la collezione Design Industry per gli ambienti indoor e outdoor. spaces. The characteristic used appearance of this ‘urban’ range that
L’aspetto vissuto caratteristico di questa linea dall’aspetto “urban” suggests typical metropolitan city style combines perfectly with the
che rimanda a immagini tipiche della città metropolitana, si integra pale walls, elegant furnishing and natural outdoor elements. In the
in modo armonico con i toni chiari delle pareti, gli arredi eleganti garden, 60 x 60 cm Design Industry outdoor tiles in Oxyde Light,
e gli elementi naturali dell’esterno. Nel giardino, le lastre ceramiche frame a splendid, rectangular swimming pool with a regular shape.
Design Industry nel colore Oxyde Light nella versione strutturato per The shiny finish typical of oxidised metals and the graphic style that
esterni (formato 60x60 cm), incorniciano la splendida piscina dalla suggests a non-slip sheet, create alternating pale and dark shades
geometria regolare. La finitura patinata tipica dei metalli ossidati in an interplay with reflections on the water. The collection’s special
e il segno grafico che rimanda all’immagine di una lamiera surface and grip make it suitable for outdoor and swimming pool use.
antiscivolo, dialogano con i riflessi dell’acqua in un’alternanza di
toni chiari e scuri. Proprio le particolari caratteristiche tecniche e il
grip superficiale che è in grado di garantire, ne permette l’impiego
all’aperto e a bordo piscina.

PROJECT-CERAMICHE-REFIN.indd 30 11/05/17 19:01


boston ct165, traction kit evo resstende
progetto residenza privata project private home
luogo Malcesine (VR) location Malcesine (VR)
progettista Angelo Furia designer Angelo Furia
realizzazione Arredocasa Zamboni realisation Arredocasa Zamboni

Tra lago e montagna, tra la natura secolare degli ulivi e le pareti In an atmospheric location in Malcesine, on upper Lake Garda,
di roccia a picco sul lago: in questa location suggestiva a Malcesine, between the lake and the mountains, between centuries-old olive
sull’alto lago di Garda, Resstende ha sviluppato una soluzione trees and rock walls perched high above the lake, Resstende has
integrata, che garantisce la perfetta simbiosi tra design e funzionalità. created an integrated solution that is the ideal combination of design
Un’architettura moderna che si inserisce al meglio nel contesto nella and functionality. Modern architecture that harmonises perfectly with
quale le schermature diventano componente integrante ed espressiva its setting, in which the blinds become an integral and expressive
dell’edificio. Per questo progetto è stato impiegato il sistema a rullo element of the building. This project uses Boston CT165 motorised
motorizzato Boston CT165 abbinato al dispositivo di trazione forzata roller blinds with an EVO Traction Kit device. The client wanted to be
Traction Kit EVO. Le esigenze della committenza erano quelle di able to experience a large outdoor space with an adequate covering,
poter vivere un grande spazio esterno con un’adeguata copertura, and enjoy a splendid view of the lake. The three Boston modules
godendo della splendida vista sul lago. I tre moduli Boston hanno are about 4 m x 7 m high. This is a high tech, aesthetic solution for
una larghezza di circa 4 m per un’altezza di 7 m. Una soluzione quality screening with a striking architectural effect, an outdoor system
tecnica ed estetica per schermature di qualità e di grande impatto specially created to give tension to the canvas when used vertically
architettonico; un sistema ideato appositamente per esterni, allo or horizontally, ensuring greater stability even in high winds.
scopo di attribuire un’efficace tensione al telo in applicazioni verticali
e orizzontali, assicurando maggior stabilità alla tenda anche in
presenza di forte vento.

PROJECT-RESSTENDE.indd 28 11/05/17 19:02


XXXII design focus review

Horizen® Aluminium Betafence

Un sistema frangivista e frangivento A privacy solution and windbreaker


costituito da listelli realizzati in system made up of silver or anthracite
alluminio verniciato a polvere argento powder coated aluminium panels,
o antracite, impilabili uno sopra l’altro which can be stacked one on top of the
secondo l’altezza desiderata: Horizen® other to the desired height: Horizen®
Aluminium è la serie di pannelli Aluminium is a series of modular,
modulari in metallo cangiante che iridescent metal panels that allow you
consentono di creare raffinati spazi to create elegant private spaces and
di privacy e organizzare al meglio perfectly organise terraces and outdoor
terrazzi e spazi esterni. Estremamente areas. Extremely resistant to water and
resistenti all’acqua e agli agenti atmospheric agents, they are rust-proof
atmosferici, non arrugginiscono and require little maintenance.
e richiedono ridotta manutenzione.

www.betafence.it

Set Ceramica Sant’Agostino

Dalla lavorazione manuale di casseri From the manual processing of


di cemento proposta da Concrete, formwork in Concrete, to the weft of
all’armatura di un tappeto a righe entwined stripes in a cotton carpet set
intrecciate di cotone immerso nel in concrete of Dress, the marble paving
cemento di Dress, dalla palladiana embedded in the formwork of Gem, the
di marmo affondato nel cassero di patchwork created in natural Danish
Gem, fino al patchwork ricavato su wood in Wood, to the walls painted or
un’essenza naturale di legno danese stripped of plaster in Wall: a multitude
per la versione Wood e ai muri of materials and creative inspirations
verniciati o scrostati dall’intonaco per lie behind the Set collection of rectified
Wall: sono molte le ispirazioni creative porcelain tiles.
e materiche, che danno origine alla
collezione di grès porcellanato Set.

www.ceramicasantagostino.it

Thelma, Louise Déco - The Italian Decking Company

Due proposte per l’arredo outdoor che Two new pieces of outdoor furniture
utilizzano materiali naturali, resistenti with natural, high quality materials
agli agenti atmosferici e all’usura, that are weather resistant and hard
perfetti per giardini, verande o terrazzi. wearing, perfect for gardens, verandas
Thelma, essenziale e lineare, è or terraces. Essential, linear Thelma
realizzata in teak invecchiato che dona is made of aged teak that gives it a
agli arredi un fascino naturale, elegante natural, elegant, timeless appeal. The
e senza tempo. L’essenza è trattata wood is treated to protect if from all
in modo da proteggerla da qualsiasi kinds of weather and to ensure that
fattore atmosferico offrendo stabilità colour does not fade over time. Louise
cromatica nel tempo. Louise è invece is made of aluminium with an elegant
realizzata in alluminio con rivestimento grey rope covering for the frame.
dei telai in corda nel colore grigio.

www.decodecking.it

Buxy Flammé Cotto d’Este

Un’immagine riconoscibile conferita A recognisable image created using


da uno stampo in resina ottenuto dal a resin mould from a stone cast with
calco di una pietra fiammata che a flash effect. Singeing the surface of
ripropone lo shock termico tipico della the stone with a flame jet produces
fiammatura che provoca la dilatazione an abrupt temperature change that
della pietra e la conseguente makes the stone expand and creates
rugosità: Buxy Flammè è la collezione its typically rough finish. Buxy Flammè
disponibile anche nella versione is also available in a 20 mm version,
20 mm, perfetta per pavimentazioni perfect for outdoor paving in homes
esterne di zone residenziali e aree and public areas and for dry laying
pubbliche e per l’installazione a secco (on grass, sand or gravel, on adjustable
(su erba, sabbia o ghiaia, su supporti or self-levelling supports).
regolabili o autolivellanti).

www.cottodeste.it

RASSEGNA-DF.indd 32 11/05/17 19:15


Material Stone Cerim_Florim Group

Sono 9 le suggestive pietre essenziali 9 essential, evocative stones make up


di cui si compone la collezione the Material Stone collection by Cerim.
Material Stone di Cerim. Proposte dal Through a modern reinterpretation, their
carattere differente che attraverso uno different character allows us to discover
sguardo contemporaneo riscoprono a feeling of tradition, combining the
le atmosfere legate alla tradizione unique character of natural effects with
combinando l’unicità delle sfumature the perfection of industrial technology.
naturali con la perfezione della They come in a wide range of sizes,
tecnologia industriale. Numerosi including large formats, and are two
formati, anche di grande dimensione, centimetres thick, which allows them
e due centimetri di spessore per essere to also be used outside.
impiegate anche all’esterno.

www.cerim.it

Tino Colavene
design Alessandro Paolelli

Pensato per utilizzare al meglio lo Designed for optimal use of outdoor


spazio outdoor, Tino è un lavabo- spaces, Tino is a capacious (60x50 cm)
lavatoio in ceramica dalle forme ceramic washbasin – laundry sink
capienti (60x50 cm) e dalle linee with an elegant, minimalist design
eleganti e pulite ispirate alla tradizione. inspired by tradition. The basin,
Il bacino, corredato da piano inclinato with an integrated sloping top for
integrato per il bucato a mano, può handwashing, can be combined with
essere abbinato a una struttura sospesa a Corten (rust coated effect) suspended
in metallo con finitura Corten (patinato metal structure with a base for storing
effetto ruggine) dotata di base per objects and equipment.
riporre oggetti e attrezzi.

www.colavene.it

Provoak 20mm Emilceramica

Provoak 20mm offre la possibilità di Provoak 20mm allows you to create


realizzare spazi esterni di grande extremely attractive outdoor spaces
valore estetico, senza rinunciare alle that offer high-tech performance. The
prestazioni tecniche. Le caratteristiche special features of the series mean that
specifiche della serie permettono di the material integrates perfectly with the
integrare perfettamente il materiale surrounding environment, for a simple,
con l’ambiente circostante, offrendo la effective way to create outdoor paths
possibilità di creare in modo semplice and walkways. Increased thickness
ed efficace camminamenti e percorsi makes it extremely hard wearing:
outdoor. L’alto spessore garantisce perfect for indoor and outdoor public
un’elevata resistenza rendendolo spaces.
ideale negli ambienti interni ed esterni
pubblici.

www.emilgroup.it

H-Bench ECO-oh!
design Studio Segers

Scarti plastici che si trasformano in Used plastic transformed into design


elementi di design, caratterizzati da elements, featuring unique shapes
texture e forme uniche, utilizzabili and textures that can also be used
anche in esterno: ECO-oh! presenta outdoors: ECO-oh! presents H-Bench,
H-Bench, la sinuosa panca in a sinuous polyolefin bench available in
poliolefina disponibile in due versioni, two versions, with or without a back,
con o senza schienale, ottenuta dalla obtained from a potentially endless
sequenza potenzialmente infinita di sequence of modular elements joined
elementi modulari uniti da un sistema by a connecting system. Each element
di connessione. Ogni elemento è is available in 6 different colours.
disponibile in 6 differenti colori. The bench can easily be anchored
La panchina può essere ancorata to the ground using bolts.
al suolo tramite un sistema di bulloni.

www.eco-oh.com

RASSEGNA-DF.indd 33 11/05/17 19:15


XXXIV design focus review

Linea Mini Faraone

Eleganza e discrezione grazie al Elegant and discrete, thanks to its


profilo anodizzato argento satinato silver anodised aluminium structure
e al vetro temperato stratificato con and tempered laminated glass in a
numerose finiture (neutro, trasparente, range of finishes (neutral, transparent,
opaco, colorato), altissime performance opaque and coloured). An extremely
del sistema con portata 200 kg/ high performance system that supports
mq escluso il peso del vetro 8+8 mm 200 kg/m2, excluding the weight of
(test aggiornati a 250 kg/mq): Linea the 8+8 mm glass (tested up to 250
Mini è la collezione di pensiline nata kg/m2). Linea Mini is a collection of
per sporgenze ridotte fino a 100 cm, glass canopies with reduced protrusion,
ideale per ingressi o frangisole che up to 100 cm, ideal for entrances or
dona un tocco alla facciata grazie sunshades that give a unique touch to the
all’integrazione della luce LED. facade thanks to integrated LED lights.

www.faraone.it

Pluvia Ethimo
design Luca Nichetto

Pluvia, la versatile poltroncina per Pluvia, the versatile outdoor armchair,


esterni, nasce dall’accostamento di una is a combination of an aluminium frame
struttura in alluminio con una scocca with a woven synthetic fibre body, with
in fibra sintetica intrecciata, la cui deliberate echoes of the chairs that
lavorazione vuole essere un rimando were widespread in Italian piazzas in
alle sedute tanto diffuse nelle piazze the 1980s. The structure gives a solid
italiane negli anni 80. La struttura base and, at the same time, lightness
assicura una solida base d’appoggio to the seat, while the large, enveloping
donando al tempo stesso slancio e chair back offers maximum comfort
leggerezza alla seduta, mentre lo and is perfectly ergonomic.
schienale ampio e avvolgente
dona il massimo comfort e una perfetta
ergonomia.

www.ethimo.it

Memento20 Marazzi

Utilizzata sia a pavimento che a Used for floors and walls, the
rivestimento, nella versione strutturata 20 mm structured version is perfect for
20 mm si presta per l’uso in outdoor outdoor use when traditionally laid with
posata tradizionalmente a colla o adhesive or dry laid on grass, gravel
a secco su ghiaia, erba o sabbia: or sand. Memento20 is inspired by
Memento20 si ispira a manufatti handcrafted concrete objects with a
artigianali in cemento dalla forte textured, raw, industrial character. The
matericità e dal carattere industriale e colour range has been enlarged with
grezzo. La gamma cromatica si amplia five colours (Old White, Canvas, Silver,
(cinque colori Old White, Canvas, Mercury and Taupe) and its graphic
Silver, Mercury e Taupe) e la variabilità variability is accentuated by different
grafica è accentuata dalle diverse finishes (Natural, Velvet and Structured).
finiture: naturale, velvet e strutturata.

www.marazzi.it

Outnature Listone Giordano

Una finitura a base di oli naturali che A highly resistant vegetable oil-based
conferisce al legno altissima resistenza, finish for outdoors offering uniform
offrendo protezione uniforme sulla protection on all four sides of the
superficie di ogni lista lungo i quattro board, to protect against humidity
lati ed evitando l’assorbimento di underneath, a frequent cause of splits
umidità dalla faccia inferiore, fonte and cracks. Outnature prevents the
frequente di spacchi e fessure: surface of the wood from darkening
Outnature non imbrunisce la superficie and is perfect for the outdoor collection,
del legno ed è perfetta per la collezione created with an innovative rounded
outdoor, realizzata con l’innovativo edge that helps water runoff and the
profilo bombato che favorisce il patented Clip JuAn® fastening system.
deflusso delle acque e dotata di sistema
di fissaggio brevettato Clip JuAn®.

www.listonegiordano.com

RASSEGNA-DF.indd 34 11/05/17 19:16


Massivi Itlas
design Massimiliano e Doriana Fuksas

Una serie di arredi per esterni completa A collection of outdoor furniture with
di tavolo, sedie, tavolino, divano e letto a table, chairs, occasional table, sofa
prendisole realizzati in legno di iroko and sunbed made of treated iroko, an
trattato, un materiale antico al quale è ancient material that has been given a
stato dato una forma contemporanea. contemporary form. The new outdoor
La nuova linea propone infatti linee range has an angular design with
spigolose e dai tagli diagonali e diagonal lines and complements the
costituisce un completamento della interior collection, to offer a total look.
collezione per interni per offrire un total
look avendo a disposizione anche una
linea di mobili per l’outdoor.

www.itlas.it

System L2 Lea Ceramiche

Con proprietà antiscivolo, facile Non-slip, easy to clean and with


da pulire e con una percentuale minimal water absorption System L2,
di assorbimento d’acqua minima, the 20 mm ceramic tile, is perfect for
System L2, la proposta in grès da paving, including around swimming
20 mm è il materiale più adatto per pools. A wide range of formats,
la pavimentazione anche di piscine. textures and colour ensure optimal
Un’ampia gamma di formati, texture continuity between indoor flooring
e colori per assicurare la perfetta and out, thanks to material solutions like
continuità tra pavimenti interni ed a stone and concrete effect and more
esterni grazie alle proposte più natural solutions in wood.
materiche effetto pietra e cemento,
alle più naturali soluzioni in legno.

www.ceramichelea.com

Incline Minotticucine
design Alberto Minotti

Incline è un monoblocco monomaterico Incline is a pure stone monobloc kitchen


in pietra che racchiude nel nome whose name encapsulates its special
la propria peculiarità: una perfetta feature: a perfect angle that allows
angolatura che permette la fruizione you to use every side of a composition
di ciascun lato di una composizione whose harmonious whole is a unique
che, senza elementi di discontinuità, and highly striking element. It has a
si propone essa stessa come elemento stainless steel structure, a stone sink with
unico e di rottura. La struttura è in a hidden drain and water is supplied
acciaio inox, la vasca in pietra through a hole in the stone: perfect for
con piletta nascosta e l’erogazione outdoors.
dell’acqua avviene mediante un foro
praticato sulla pietra, perfetta per
l’outdoor.

www.minotticucine.it

Outdoor Modulnova
design Andrea Bassanello

Rigore nelle linee e razionalità A rigorous design and rational


nell’organizzazione degli spazi organisation of spaces for a collection
per una collezione che arricchisce that tastefully enhances every outdoor
con gusto ogni contesto en plein setting: the new Outdoor design
air: il nuovo progetto Outdoor è features steel coated with epoxy
caratterizzato dall’impiego di acciaio powder and Piasentina stone, ideal
verniciato con polveri epossidiche materials for resisting atmospheric
e pietra piasentina, materiali agents. High tech cooking, storage
ideali per resistere all’azione degli and washing.
agenti atmosferici. Una proposta
che racchiude tutte le tecnologie
disponibili per quanto riguarda cottura,
conservazione e lavaggio.

www.modulnova.it

RASSEGNA-DF.indd 35 11/05/17 19:16


XXXVI design focus review

Uphill Nobody&Co.
design Nobody&Co (Alisee Matta, Giovanni Gennari)

Semplice ma geniale nell’affrontare A simple and genial way to solve a


e risolvere un problema comune. common problem. An observation of
Dall’osservazione dei territori bicycles and uneven ground led to
disconnessi e del mondo delle biciclette Uphill, an outdoor chair made entirely
nasce Uphill, la sedia da esterno of aluminium that is perfect for uneven
realizzata interamente in alluminio a ground, thanks to its independently
prova di dislivelli, grazie alle gambe adjustable legs that rapidly unclip,
regolabili autonomamente con sganci like those of a bike seat. A technical
rapidi come quelli del sellino della component becomes an aesthetic detail
bicicletta. Un componente tecnico che to customise the chair.
diventa anche dettaglio estetico per
personalizzare la sedia.

www.nobodyandco.it

Positano, Rimini, Nizza, Portofino Nya Nordiska

Caratterizzata da tessuti e decorazioni Featuring fabrics and decorations


resistenti agli agenti atmosferici, la resistant to atmospheric agents, the new
nuova collezione per outdoor di Nya outdoor collection by Nya Nordiska
Nordiska è ideale per l’arredo di is ideal for furnishing open spaces.
zone all’aperto. L’accurata scelta dei Carefully selected fibre braid and
filati e lo studio dei colori li rendono il studied colours make it the perfect
complemento perfetto per l’arredo di complement for balconies and gardens.
balconi e giardini. Di notevole impatto The striking Positano, joins the single
è Positano, il classico decoro a strisce colour Rimini, the classic stripes of
di Nizza-Stripe, i motivi carré molto Nizza-Stripe, the oversize checks of
grandi di Nizza-Check e Portofino Nizza-Check and Portofino, with its
con il suo intreccio di fibre naturali natural fibre braid and solid pastel
e i coprenti toni pastello. shades.

www.nya.com

Playa Living Piscine Laghetto Proterrace Drain Progress Profiles


design Luigi Spedini design Targetti with Gensler

Con i suoi rivestimenti esterni integrali With an outer covering in hand-braided Per la protezione dei bordi delle To protect the edges of tiles and allow
in fibra sintetica intrecciata a mano synthetic fibre, available in white, piastrelle e per un corretto deflusso water runoff on balconies and terraces,
nelle varianti white, grey e coffee, grey and coffee, Playa Living is the delle acque in balconi e terrazzi, Progress Profiles has created an
Playa Living è la soluzione ideale per ideal solution for relaxing outdoors. A Progress Profiles ha studiato aluminium edging profile, Proterrace
momenti di relax anche all’aperto. mini-pool that is easy to transport and appositamente un profilo in alluminio, Drain. Its special slotted holes allow any
Una piscina facile da trasportare e da install even on a terrace – it can be Proterrace Drain che, grazie a speciali water that may seep under the tiles to
installare anche in terrazza, perché assembled and filled in just two hours. fori ad asola, facilita l’evacuazione disperse. It is available in six different
componibile e si riempie in sole due Soft, adaptable cushions in natural, anche dell’acqua eventualmente già colours and its limited protrusion make
ore. Morbidi cuscini modulabili, brown, grey and water, surround filtrata sotto la pavimentazione. it an elegant, decorative element with
disponibili nei colori natural, brown, the water surface to give vitality to a È disponibile in sei colori diversi e, a modern design.
grey e water, circondano la superficie flexible furnishing design, perfect for grazie alla sua sporgenza limitata,
d’acqua per dar vita a un progetto every moment of the day. rimane un elegante elemento
d’arredo flessibile. decorativo dal design moderno.

www.piscinelaghetto.com www.progressprofiles.com

RASSEGNA-DF.indd 36 11/05/17 19:16


Cross Wood Panaria Group

La resistenza e la durevolezza della The strength and durability of ceramic


ceramica incontrano la bellezza meets the natural beauty and warmth
primordiale e il calore del legno. of timber. The result is Cross Wood, a
Il risultato è Cross Wood, una fitta
foresta in cui le varie fibre lignee si
dense forest in which the various wood
fibres alternate and blend with each VARIANT®
IL SISTEMA DI
alternano, si amalgamano l’una con other, piece by piece, to create unique
l’altra e, pezzo dopo pezzo, creano compositions and colour contrasts.
composizioni e contrasti cromatici The ceramic collection is available with
sempre diversi. La collezione ceramica,
disponibile nello spessore da 20 mm
a 20 mm thickness for outdoor use in
Ebony, Cynder, Buff, Dust and Bone. CERNIERE PER PORTE
per l’outdoor è proposta nei modelli.
Ebony, Cynder, Buff, Dust, Bone.
PER EDIFICI PUBBLICI
www.panariagroup.it

Un sistema coordinato di cerniere e supporti di


regolazione. Sicurezza e qualitá certificate CE.

Casilda Talenti
design Ramòn Esteve

Una collezione caratterizzata da sedute A collection featuring large,


ampie e confortevoli, sostenute da comfortable chairs, supported by elastic
cinghie elastiche adeguate per l’uso straps that are also suitable for outdoor VARIANT® VX
esterno, nella quale anche le imbottiture use, with a quick dry foam upholstery
in quick dry foam sopportano that resists atmospheric agents perfectly.
gportate elevate fino a 400 kg
perfettamente gli agenti atmosferici: Casilda gives the feeling of lightness gregolabile in 3D
Casilda trasmette una sensazione that is part of the outdoors, also thanks
di leggerezza propria dell’outdoor to the combination of materials in its gnumerose finiture disponibili
anche grazie alla combinazione di structure, which combine stainless
materiali per la struttura, che mescola steel with marble and wood in tables gper telai in legno, acciaio e alluminio
l’acciaio inox con il marmo e il legno and the arms of chairs, sofas and
che compare tra i tavoli e i braccioli di armchairs.
sedie, divani e poltrone.

www.talentisrl.com

www.simonswerk.it

RASSEGNA-DF-OK-1.indd 37 SIM Anz-2017 Architekten Variant IT halb 123x320+5 RZ indd 6 16/05/17


31 01 17 13:17
15:27
TOPS ON TOP
Cindy Crawford per Silestone Eternal Marquina

A product designed by Cosentino®

On Top

Scopri di più sul sito silestone.com | Seguici su F T


bt group
Programmi, passione e coerenza per progettare il futuro. Sono le linee
guida del percorso a lunga scadenza di BT Group, grazie alle quali
sviluppare, aggiornare e ampliare una gamma di prodotti interamente
made in Italy per un outdoor experience unica e indimenticabile. Design
contemporaneo, armonico e funzionale, strutture eleganti e minimali,
flessibilità e qualità di accessori e nei dettagli, garantiscono la massima
fruibilità degli spazi all’aperto, nei quali vengono installate le pergole e le
tende da sole realizzate dall’azienda brianzola. Un’innovazione costante
e concreta, una crescita continua testimoniata da numeri e dalla presenza
sul mercato, una realtà radicata fortemente nel territorio ma con una visione
internazionale che vuole accompagnare la vita open air di domani.
Plans, passion and consistency for designing the future: these are the
guidelines of the BT Group’s long-term strategy, to develop, update and
enhance a range of products entirely made in Italy for a unique and
unforgettable outdoor experience. Modern, harmonious and functional
design, elegant, minimalist structures, flexibility and quality of accessories
and details, ensure outdoor spaces are used to the full, with pergolas and
sun awnings produced by the company. Constant and concrete innovation,
continual growth demonstrated by figures and market presence, strong roots
in the local area but with an international vision that looks to the future of
open-air lifestyle.

FACTORY-BT-GROUP-OK-3.indd 39 16/05/17 13:12


XL design focus factory

bt group
soluzioni innovative per l’outdoor experience
innovative solutions for the outdoor experience
text by Davide Cattaneo
photo by Ferdinando Sacco, BT Group

Un passo alla volta, con coerenza e senza salti nel buio. È da sempre contenute. Proprio l’impianto di verniciatura è uno dei fiori all’occhiello
la filosofia di Aristide Radaelli, AD di BT Group, e lo è anche oggi di BT Group, così come il confezionamento dei teli, siano essi tessuti
quando l’azienda che guida è una delle protagoniste assolute del tecnici o PVC, nei quali si esprime al meglio la simbiosi tra la tradizione
mercato delle tende da sole e delle pergole. Fare un passo alla manuale e l’evoluzione tecnologica. La flessibilità dell’azienda permette
volta vuol dire lavorare concretamente ogni giorno per migliorare infatti tempi di consegna certi anche su prodotti customizzati, un servizio
prodotti, processi e servizi. Occorre farlo con coerenza, partendo sempre più spesso ritenuto fondamentale soprattutto per quanto riguarda
dalla produzione, dalla qualità delle lavorazioni, dalle eccellenze le pergole.
che il territorio brianzolo è ancora in grado di fornire. Solo in questo Oggi, ogni singola tenda, pergola e vela è disponibile in tante varianti,
modo, costruendo una cultura del lavoro solida e fortificata, si potrà con possibilità di sviluppare forme esclusive, su misura. Il custom made
poi esprimerla al meglio attraverso i nuovi prodotti, le collaborazioni è parte integrante del dna aziendale, fiore all’occhiello di una capacità
con i progettisti, le referenze internazionali. L’evoluzione silenziosa di progettuale e produttiva, indice di un’inesauribile vitalità e progresso.
BT Group ha portato a risultati duraturi nel tempo, a crescite costanti Nel recente ampliamento, gran parte dello spazio è dedicato al
e non saltuarie, a innovazioni concrete e tangibili per l’utente finale, magazzino verticalizzato dei profili. Un’impostazione che permette di
ad aggiornamenti di prodotti che nascono dallo studio delle versioni gestire con più facilità i profili da 8 m che verranno poi dimensionati
precedenti. Un’evoluzione evidente e il quartier generale di Lesmo ne e tagliati, grazie allo scorrimento degli stessi e al loro posizionamento
è la testimonianza più esplicita. Lo stabilimento è cresciuto nel tempo e in verticale. Una soluzione pratica, che permette di risparmiare spazio
oggi è un impianto produttivo moderno ed efficiente che integra, con e facilita le operazioni di movimentazione da parte dell’operatore.
sinergie e meccanismi perfettamente oliati, le due anime dell’azienda, Nell’ampliamento sono state inserite anche nuove linee di assemblaggio
i due settori più importanti del business. Quello delle tende da sole e e imballaggio, sistemi sempre più evoluti per far fronte alle continue
quello delle pergole, prodotti ad alto valore aggiunto che associano richieste del mercato. La cura e l’attenzione ai dettagli è una costante
estetica e tecnologia evoluta e rappresentano senza dubbio uno dei lungo tutto il processo produttivo sin dalle prime fasi. Dall’officina
trend del momento. Per far questo l’impianto produttivo, i macchinari meccanica che interviene manualmente per apportare eventuali
utilizzati e le tecnologie installate sono in costante aggiornamento e variazioni alle macchine, al taglio dei teli, svolto automaticamente
anche in termini dimensionali lo stabilimento si è rapidamente evoluto. da un sofisticato macchinario laser. Precisione e flessibilità grazie
Dopo i 5.000 mq inaugurati l’anno scorso, l’azienda sta valutando alle quali BT Group è in grado di offrire soluzioni dalle caratteristiche
ulteriori progetti di espansione con una ridefinizione complessiva del uniche e non comuni, come i 14 m di luce dei pergolati, massima
layout di uffici e sala mostra. Cambiamenti che non hanno intaccato profondità realizzabile senza sostegni intermedi. In un mercato in rapida
minimamente la fluidità del processo, anzi hanno permesso di migliorare evoluzione e in costante crescita infatti, il R&D interno all’azienda si
ancora le caratteristiche produttive e qualitative per offrire una gamma propone attivamente di ideare, produrre e commercializzare prodotti
completa di soluzioni pensate per diverse condizioni d’impiego e in innovativi, distintivi, grazie a creatività ma soprattutto a un know how
grado di assicurare una personalizzazione dimensionale ed estetica conoscitivo e tecnologico che si è consolidato nel tempo, indispensabile
infinita. Una flessibilità garantita non solo dall’ampiezza della gamma per realizzare schermature solari di grande qualità.
ma soprattutto dalla tipologia di un processo produttivo che prevede che Come le nuove Pergozip, pergole ombreggianti dal design puro e
tutte le lavorazioni si svolgano negli stabilimenti di BT Group, compresa minimale, realizzate in quattro diverse varianti, per soddisfare qualsiasi
la fonderia che fornisce le fusioni in alluminio per le strutture di tende e esigenza funzionale e spaziale. Quattro diverse soluzioni ciascuna con
pergole. Queste caratteristiche permettono di soddisfare richieste diverse una propria identità, estetica e materica, tutte accomunate dalla pulizia
in un tempo contenuto, offrendo un servizio qualitativo elevato sotto e dall’essenzialità delle linee.
tutti gli aspetti. Proprio sui profili per le pergole negli ultimi anni è stato La pergola R170 è il modello basic della gamma delle pergole. Pratica,
fatto un grande lavoro e i modelli si sono moltiplicati: oggi la gamma essenziale, con piantane frontali, è studiata per spazi più contenuti e
conta ben 38 versioni, con esponenziale incremento dei componenti contesti più urbani. Con una dimensione massima di 600x500 cm e
che danno vita alle strutture. Dimensioni, geometrie, estetica, accessori e piantane frontali di 13x13 cm, dotata di predisposizione per lo scarico
complementi che una pergola bioclimatica può oggi offrire necessitano delle acque, risulta il perfetto complemento per terrazzi maxi size o
di un totale controllo della filiera per poter rispondere ai requisiti finali piccoli spazi green.
del prodotto ed essere disponibili al momento giusto. Senza dimenticare R171 ha dimensioni più importanti, 600x600 cm, ed è indicata per
il proliferare di colori e finiture diversi perché se è ancora vero che il ombreggiare strutture esistenti, come giardini d’inverno, pergolati,
bianco rimane per le strutture di tende e pergole il colore dominante, il pompeiane, spazi più ampi dove la vita viene trascorsa open air.
grigio micaceo e il bronzo stanno rapidamente guadagnando terreno L’R172, con piantane frontali 8x8 cm, che si possono arretrare fino ad
e anche altri colori sono sempre più spesso richiesti. Ecco che allora, la 1 m, consente un’ampiezza di vedute ancora superiore. Con dimensioni
presenza di un impianto di verniciatura interno all’avanguardia diventa massime di 600x550 cm, si può installare a soffitto o a parete, ed è un
un plus fondamentale perché permette di avere a disposizione sempre pergolato che riesce a sfruttare al centimetro lo spazio da proteggere,
56 colori con la possibilità di cambi veloci anche per lotti di dimensioni integrandosi perfettamente con l’esterno senza sacrificare funzionalità

FACTORY-BT-GROUP-OK-3.indd 40 16/05/17 13:12


Un patrimonio artigianale
messo al servizio
dell’innovazione, per rispondere
all’evoluzione dello stile e alle
esigenze più attuali del vivere
all’aperto: è questa l’essenza
di BT Group, protagonista nel
settore delle pergole e tende
da sole. L’attenta scelta dei
materiali utilizzati, i controlli
delle fasi produttive, la gestione
del processo completamente
all’interno degli stabilimenti
dell’azienda, garantiscono
l’eccellenza di un prodotto
100% made in Italy. BT Group
è un’azienda di valore che
non tralascia la salvaguardia
dell’ambiente e l’impegno
etico e sociale all’interno dei
propri obiettivi d’impresa. Da
un lato l’impiego di materiali
ecosostenibili che garantiscono
un significativo risparmio
energetico, ma soprattutto la
riduzione dell’inquinamento
ambientale, dall’altro le diverse
iniziative sociali e le importanti
sinergie con le massime realtà
simbolo dell’eccellenza.
Artisan heritage that serves
innovation, to respond to
changing styles and the most
up-to-date outdoor lifestyle
needs. This is the essence
of the BT Group, a leading
company in the pergola and
sun awnings sector. Carefully
chosen materials, controlled
production phases and
complete in-house management
in the company’s plants, ensure
product excellence that is 100%
made in Italy. The BT Group is
a company with values that do
not neglect the environment or
ethical and social commitment
in its company mission. It uses
eco-sustainable materials to
guarantee important energy
savings and, above all, reduce
environmental pollution. It is
also involved in a range of
social initiatives and important
partnerships with leading
symbols of excellence.

BT Group
via C. M. Maggi, 41/43
20855 Lesmo (MB)
tel 039 628481
www.btgroup.it – info@btgroup.it

FACTORY-BT-GROUP-OK-3.indd 41 16/05/17 13:12


XLII design focus factory

e comfort. Infine la R173, dalle piantane inclinate in larice netto nodi, The subtle development of the BT Group has led to long-lasting results
è il Top di gamma. Con dimensioni massime di 450x450 cm, grazie over time with constant growth, real and tangible innovations for the
al tocco del legno in contrasto con l’alluminio, il classico incontra end user and updated products that are the result of studying previous
e si scontra con il design in un’opera unica. Ma sono i dettagli, versions. This development is evident in the headquarters at Lesmo.
come spesso accade quando si alza la qualità dei progetti, a fare la The plant has grown over time and today it is modern and efficient,
differenza. Grazie alla bulloneria e viteria nascosta, che rende le linee seamlessly combining the joint focus of the company and its two most
più fluide e al telo tensionato, tramite pistoni a gas (brevetto esclusivo important business sectors. One is sun awnings (and their substantial
BT Group) e gli zip laterali, e avvolto nel cassonetto in alluminio, sales figures) and the other is pergolas – a high added value product
per una robusta protezione dagli agenti atmosferici (vento/pioggia/ that blends aesthetics with high tech and is undoubtedly one of the trends
sole), le Pergozip sono la massima espressione dell’esperienza di BT of the moment. The production plant, its machines and technologies
Group e dell’evoluzione della conoscenza maturata in questi anni are constantly updated and the plant has rapidly grown in size. After
nel settore. I 56 colori disponibili per la struttura, la vasta gamma di another 5,000 m2 opened last year, the company is looking to expand
tessuti tecnici, e anche le possibilità di chiudere lateralmente le pergole further, with a project to redesign the layout of the offices and display
attraverso frontali in PVC Cristal trasparente, permettono di dar vita a area. These changes have not affected the fluidity of production at all. In
vere e proprie “stanze all’aperto”, costruite su misura per ogni cliente e fact, they have brought further improvements in production and quality,
completate con pavimentazione, illuminazione e complementi. Soluzioni to offer a complete range of design solutions for various types of use,
pensate per essere inserite in contesti diversi, in spazi all’aperto naturali with customised sizing and endless aesthetic possibilities. This flexibility is
e caratterizzati da una rigogliosa vegetazione ma anche in ambienti guaranteed not only by the wide range, but above all by the production
molto antropizzati, per i quali rappresentano una naturale ampliamento, process, with all work taking place in BT Group plants. This includes
senza soluzione di continuità, dello spazio interno. Proprio per questo the foundry, which provides the aluminium profiles for the structures of
risulta fondamentale l’attività di consulenza che BT Group è in grado di awnings and pergolas. It allows the company to meet different requests
fornire a progettisti e clienti oltre alla capillarità e presenza sul territorio in a short time frame and offer an all-round, high quality service. A
che in Italia è agevolata anche dall’impianto produttivo di BT Sud a great deal of work has been done on profiles in recent years and the
Bari. Siccome le sfide non finiscono mai l’azienda ha sviluppato in models have multiplied. Today there is a range of 38 versions and there
partnership con Cral Serramenti e presentato al mercato allo scorso has been an exponential increase in the components that make up
MADE expo di Milano, il nuovo brand BT Glass che completa la filiera the structure. Size, geometry, aesthetics and accessories that make up
produttiva dell’azienda brianzola. Una nuova realtà nel quale l’elemento today’s bioclimatic pergola require total control over production to meet
trasparente e cristallino del vetro si integra alla perfezione con le the needs of the end product and ensure it is ready in time. There is also
strutture solide e minimali dei serramenti made in BT Group, creando a vast selection of different colours and finishes, because although it is
ambienti vetrati nei quali godersi un’immersione completa nella natura clear that white is the most popular colour for awnings and pergolas,
per un relax totale in qualsiasi condizione climatica. brilliant grey and bronze are rapidly gaining ground and other colours
One step at a time, consistently and without throwing caution to are requested more frequently. An avant-garde, in-house painting plant
the wind: this has always been the philosophy of Aristide Radaelli, thus becomes a fundamental advantage, because it offers 56 colours
Managing Director of the BT Group and it is still the same today, and the chance to change them quickly, even for small product batches.
when his company is one of the market leaders in the production of This paint system is one of the jewels in the crown of the BT Group,
sun awnings and pergolas. Taking one step at a time means working together with its canvas manufacturing – whether in high tech fabric or
concretely every day to improve products, processes and services. PVC – in which the combination of manual tradition and technological
This has to be done consistently, starting with production, with the development is expressed to the full. The company’s flexibility permits
quality of workmanship and with the excellence that Italy’s Brianza guaranteed delivery times, including for customised products, a service
area is still able to supply. Only by building a consolidated working that is increasingly fundamental, especially for pergolas.
culture can the company express its partnerships with designers and Today every awning, pergola and sail canopy is available in a wide
international reference points to the full, through its new products. range, with the option of creating exclusive customised shades. The

FACTORY-BT-GROUP-OK-3.indd 42 16/05/17 13:12


Tutte le operazioni necessarie
per realizzare tende da sole
e pergolati avvengono nello
stabilimento BT Group di Lesmo:
dal dimensionamento dei profili
alla verniciatura, dal taglio dei
teli al confezionamento dei tessuti,
dall’assemblaggio di tutte le
componenti all’imballaggio.
All the necessary operations for
making awnings and pergolas take
place at the BT Group’s plant in
Lesmo: from sizing of the sections
to the paintwork, from cutting of the
canvas to sewing the fabric together,
from assembly of all the components
to the packaging.

FACTORY-BT-GROUP-OK-3.indd 43 16/05/17 13:12


XLIV design focus factory

L’ampia gamma di soluzioni BT


Group permette di soddisfare
qualsiasi esigenza di protezione
solare: grazie ai pergolati
Pergoklima (in questa pagina in
alto), alle nuove Pergozip (in questa
pagina in basso) e alle numerose
proposte di tende a bracci (pagina a
destra), lo spazio outdoor diventa un
prolungamento degli ambienti interni.
The BT Group’s wide range of
solutions meets all sun protection
needs. With the Pergoklima pergolas
(this page, above), the new Pergozip
(this page, below) and numerous
sun awnings (opposite page), the
outdoor space becomes an extension
of indoors.

custom made sector is an integral part of the company, the height of larger spaces where time is spent in the open air. The R172, has 8x8
its design and production ability and a sign of its tireless vitality and cm front uprights, that can be retracted to 1 m, allowing an even wider
progress. view. It is 600x550 cm, can be ceiling or wall mounted, and manages
In the recent plant extension, a large part of the space was dedicated to to exploit every centimetre of the space to be protected, combining
vertical profile storage. This allows the 8 m profiles (which will later be perfectly with the outdoors, without sacrificing functionality and comfort.
cut to size) to be managed more easily thanks to their vertical position Finally, the R173, with its inclined front uprights in larch, is the top of the
and rolling. It is a practical, space-saving solution that makes them range. It is available in 450x450 cm, and classic style meets modern
easier to move for the operator. The extension also added new assembly design in a single product thanks to its touch of wood that contrasts with
and packaging lines – highly advanced systems to meet continual the aluminium. As is often the case with higher quality, it is the details
market needs. Care and attention to detail is part of every production that make all the difference. The hidden bolts and screws make its design
phase, from the mechanical workshop that makes manual modifications more fluid, and the canvas wrapped in an aluminium box and tensioned
to machine work if needed, to the cut of canvases, carried out by a by gas pistons (an exclusive BT Group patent) and lateral zips, offer
sophisticated laser. This precision and flexibility mean the BT Group can robust protection from atmospheric agents like the sun, wind and rain,
offer unique solutions, like the 14 m of light in pergolas and maximum making Pergozip the maximum expression of the BT Group’s experience
depth created without intermediate support. In a continually expanding and the development of its knowledge over its years in the sector. 56
and developing market, the in-house R&D department works constantly colours available for the structure, a vast range of high-tech fabrics and
to design, produce and market innovative and distinctive products thanks the possibility to close the pergolas laterally with transparent PVC Cristal
to their creativity, but above all to their technological know-how and sides, create real ’open-air rooms’, made to measure for each client and
experience, consolidated over time and essential for the creation of high complete with flooring, lighting and accessories. Solutions designed to
quality sun screens. fit different settings: natural, verdant open-air spaces but also in highly
An example are the new Pergozip, pergolas with a pure, minimalist man-made spaces, where they are a natural extension and seamless
design in four different versions, to meet any functional or spatial need. continuation of the indoor space. This is why the consultancy that the
The four different solutions each have their own aesthetic and material BT Group offers architects and clients is vital, together with its extensive
identity, and share the same simple, essential design. territorial network, which is made easier in Italy by its BT Sud plant in
The R170 pergola is the basic model in the pergola range. Practical and Bari, Southern Italy. Because the challenges never end, the company has
essential, with front uprights, it has been designed for smaller spaces and developed the new BT Glass brand in partnership with Cral Serramenti,
urban settings. With a maximum size of 600x500 cm and 13x13 cm presented on the market at the last MADE expo in Milan, to complete
front uprights prepared for water discharge, it is the perfect accessory its production. It is a new product in which the transparent crystal glass
for large terraces or small gardens. combines perfectly with the BT Group’s solid, minimalist structures,
R171 is larger (600x600 cm) and is suitable for providing shade in creating glass spaces where you can be completely surrounded by
existing structures like winter gardens, pergolas and Pompeian gazebos, nature, for total relaxation in any weather.

FACTORY-BT-GROUP-OK-3.indd 44 16/05/17 13:12


FACTORY-BT-GROUP-OK-3.indd 45 16/05/17 13:12
Le aziende di questo numero/
Mentioned companies in this issue

AGB Gewiss spa Rubinetterie Stella


via A. De Gasperi, 75 via Volta, 1 via Brunelli Maioni, 44
36060 Romano 24069 Cenate Sotto (BG) 28021 Borgomanero (NO)
d’Ezzelino (VI) tel 035 946111 tel 0321 473351
tel 0424 832832 www.gewiss.com www.rubinetteriestella.it
www.agb.it
Gibus spa Sapa Building
Agape srl via L. Einaudi, 35 Systems spa
via Po Barna, 69 35030 Saccolongo (PD) via A. Ponchielli, 3
46031 Correggio Micheli tel 049 8015392 20063 Cernusco
Bagnolo San Vito (MN) www.gibus.it sul Naviglio (MI)
tel 0376 250311 tel 02 924291
www.agapedesign.it Ke protezioni solari srl www.wicona.com
via Calnova, 160/A
Alias srl Porte Blindate 30020 Noventa Secco Sistemi spa
via Berlinguer, 22 di Piave (VE) via Terraglio, 195
29020 Settima (PC) tel 0421 307000 31022 Preganziol (TV)
tel 0523 364040 www.keitaly.it tel 0422 497700
www.aliasblindate.com www.seccosistemi.it
Itlas spa
BT Group via del Lavoro, 35 - z.i. Simonswerk Gmbh
via C.M. Maggi, 41/43 31016 Cordignano (TV) Bosfelder Weg, 5
20855 Lesmo (MB) tel 0438 368040 33378 Rheda
tel 039 6284873 www.itlas.it Wiedenbruck (Germania)
www.brianzatende.it tel +49 5242 4130
LG Hausys Europe www.simonswerk.it
Casalgrande GMBH
Padana spa Lyoner Str. 15 Atricom C6 USM U. Schärer
via Statale 467, 73 60528 Frankfurt am Main Söhne AG
42013 Casalgrande (RE) (Germany) Thunstrasse, 55
tel 0522 9901 tel 0049 69 5830290 3110 Münsingen
www.casalgrandepadana.it www.lghausys.com (Svizzera)
tel 0041 31 7207272
Ceramiche Refin spa Linea Light srl www.usm.com
via I Maggio, 22 via Della Fornace, 59
Salvaterra 31023 Castelminio Vebali srl
42013 Casalgrande (RE) di Resana (TV) Strada Provinciale
tel 0522 990499 tel 0423 7868 Colligiana, 31
www.refin.it www.linealight.com 53035 Monteriggioni (SI)
tel 0577 318631
Cersaie Lira spa www.vebali.it
Edi.Cer. spa via Circonvallazione, 31
viale Monte Santo, 40 13018 Valduggia (VC) Viessmann srl
tel 0536 818111 tel 0163 4388 via Brennero, 56 -
41049 Sassuolo (MO) www.lira.com loc. Balconi
www.cersaie.it 37026 Pescantina (VR)
Lualdi spa tel 045 6700412
Corradi srl via F.lli Kennedy www.viessmann.it
via G. Brini, 39 20010 Marcallo
40128 Bologna con Casone (MI)
tel 051 4188411 tel 02 9789248
www.corradi.eu www.lualdiporte.com

Cosentino Milano Nardi spa


piazza Fontana, 6 via Arso, 4
20122 Milano 36072 Chiampo (VI)
tel 02 89092730 tel 0444 473200
www.cosentino-group.net www.nardigarden.com

Duravit Italia srl Platek srl


via Faentina, 207 F via Marrocco, 4
48124 Ravenna 25050 Rodengo
tel 0544 509711 Saiano (BS)
www.duravit.it tel 030 6818201
www.platek.eu
Erco srl
via Adda, 12 Pratic f.lli Orioli spa
22070 Casnate (CO) via A. Tonutti, 80/90
tel 031 452143 33034 Fagagna (UD)
www.ercofinestre.it tel 0432 638311
www.pratic.it
Fiora
Ctra. de Logroño, Progress Profiles spa
Km. 23.600 via Le Marze, 7
26300 Nájera (La Rioja) 31011 Asolo (TV)
Spagna tel 0423 950398
tel 0034 941 410001 www.progressprofiles.com
www.fiora.es
Resstende srl
F.lli Pietrelli srl via Ghiringhella, 74
via XXI Strada, 18 20864 Agrate
61032 Fano (PU) Brianza (MB)
tel 0721 854495 tel 039 684611
www.pietrelliporte.it www.resstende.com

Gattoni Rubinetteria spa Rimadesio


via Pietro Durio, 5 via Furlanelli, 96
28010 Alzo di Pella (NO) 20833 Giussano (MB)
tel 0322 969241 tel 0362 3171
www.gattonirubinetteria.com www.rimadesio.it

INSERZIONISTI-LIBRERIE-152-OK-1.indd 1 16/05/17 17:02


Bookshop

Librerie Feltrinelli Cooperativa Univ. Libr. dell’Università Librerie Feltrinelli


corso Garibaldi, 35 Studio e lavoro a r.l. di Cornacchia Licia piazza Castello, 19
60121 Ancona piazza Leonardo viale Pindaro, 51 10123 Torino
tel 071 2073943 da Vinci, 32 65127 Pescara tel 011 541627
20133 Milano tel 085 694800
Libreria Rinascita tel 02 70603046 Libreria Universitaria
di Giorgio Pignotti Libreria Pellegrini srl Drake
piazza Roma, 7 La Feltrinelli Libri via Curtatone e via Verdi, 7/a
63100 Ascoli Piceno e Musica Montanara, 5 38122 Trento
tel 0736 259653 piazza Piemonte, 1 56126 Pisa tel 0461 233336
20145 Milano tel 050 2200024
La Feltrinelli Libri tel 02 43354230 Libreria Gaspari
e Musica Librerie Feltrinelli via Vittorio Veneto, 49
via Melo, 119 La Feltrinelli Libri corso Italia, 50 33100 Udine
70132 Bari e Musica 56125 Pisa tel 0432 505907
tel 080 5207501 corso Buenos Aires, tel 050 47072
33/35 Libreria LT2 Toletta srl
Libreria Campus 20124 Milano Libreria Giavedoni Dorsoduro/Toletta, 1214
di Francesca Crisafulli tel 02 20233623 di Giavedoni Cornelio 30123 Venezia
via G. Toma, 76-78 via Mazzini, 64 tel 041 5229481
70125 Bari Libraccio Bovisa 33170 Pordenone
tel 080 5574806 via Candiani, 102 tel 0434 27744 Libreria Cluva di
20158 Milano Zamparo Patrizia
Librerie Feltrinelli tel 02 39314075 Librerie Feltrinelli Tolentini Santa Croce, 191
piazza Ravegnana, 1 via Diaz, 14 30135 Venezia
40126 Bologna Libreria Cortina srl 48121 Ravenna tel 041 5226910
tel 051 266891 via Ampere, 20 tel 0544 34535
20123 Milano La Feltrinelli Libri
Libreria Punto Einaudi tel 02 25060593 Libreria Pepo e Musica
di Baldassi Fabio viale della Libertà, 36/c via Quattro Spade, 2
via della Pace, 16/A Libreria Edizioni 89124 Reggio Calabria 37121 Verona
25122 Brescia Unicopli soc. coop. tel 0965 894176 tel 045 809081
tel 030 3757409 via Don Andreoli, 20
20158 Milano La Feltrinelli Libri Galla Libreria 1880
Libreria Giunti tel 02 36767385 e Musica corso Palladio, 11
al Punto spa l.go di Torre Argentina, 36100 Vicenza
piazza Giovanni Libreria Skira 5/10 tel 0444 225200
Paolo II, 1-2 viale Alemagna, 6 00186 Roma
47521 Cesena (FC) 20121 Milano tel 06 68663267
tel 0547 22660 tel 02 72018128
Libreria Casa
Librerie Feltrinelli Librerie Feltrinelli dell’Architettura
Cosenza (Manzoni) piazza Manfredo Fanti, 47
corso Mazzini, 86 via Manzoni, 12 00185 Roma
87100 Cosenza 20121 Milano tel 06 97604531
tel 0984 27216 tel 02 76000386
Libreria Dei srl
Libreria IBS + Libraccio Librerie Feltrinelli Tipografia genio civile
piazza Trento/Trieste Duomo via Nomentana, 16/20
(pal. S. Crispino) via Ugo Foscolo, 1/3 00161 Roma
44121 Ferrara 20121 Milano tel 06 44163751
tel 0532 241604 tel 02 85715911
Libreria già
Librerie Feltrinelli La Feltrinelli Libri Nardecchia srl
via Garibaldi, 30/a e Musica via P. Revoltella, 105/107
44121 Ferrara via Cappella Vecchia, 3 00152 Roma
tel 0532 248163 80121 Napoli tel 06 5373901
tel 081 2405431
Casalini Libri spa Libreria Kappa
via Benedetto Libreria C.L.E.A.N. di Cappabianca Paolo
da Maiano, 3 via D. Lioy, 19 via Flaminia, 63
50014 Fiesole (FI) 80134 Napoli 00196 Roma
tel 055 5018464 tel 081 5524419 tel 06 6830015

Libreria Alfani Librerie Feltrinelli Librerie Feltrinelli


Editrice snc Napoli via V.E. Orlando, 78/81
via degli Alfani, 84 via San Tommaso 00185 Roma
50121 Firenze D’Aquino, 70/76 tel 06 4870171
tel 055 2398800 80144 Napoli
tel 081 5521436 Libreria Orienta
Librerie Feltrinelli di Danila Meliota
via dei Cerretani, 40/r Librerie Feltrinelli via P. Stanislao Mancini, 5
50123 Firenze via San Francesco, 7 00196 Roma
tel 055 2382652 35121 Padova tel 06 36003431
tel 049 8754630
La Feltrinelli Libri La Feltrinelli Libri
e Musica srl La Feltrinelli Libri e Musica
via Ceccardi, 16-24/r e Musica corso V. Emanuele, 230
16121 Genova via Cavour, 133 84122 Salerno
tel 010 573331 90133 Palermo tel 089 225655
tel 091 781291
Punto di Vista Libreria Gabò sas
di Enrico Cormagi La Feltrinelli Libri di Gagliano Livia
stradone S. Agostino, 58/r e Musica corso Matteotti, 38
16123 Genova strada Farini, 17 96100 Siracusa
tel 010 2770661 43121 Parma tel 0931 66255
tel 0521 237492
Libreria Liberrima Levrotto & Bella sas
(Socrate srl) Librerie Feltrinelli via Luigi Einaudi, 57/c
corte dei Cicala, 1 via Trento angolo 10129 Torino
73100 Lecce via Milano tel 011 4275423
tel 0832 242626 65122 Pescara
tel 085 292389

INSERZIONISTI-LIBRERIE-152-OK.indd 2 16/05/17 13:26


realizzazione editoriale
editorial production
Archea Associati
direttore responsabile via della Fornace, 30/r
editor 50125 Firenze
Marco Casamonti
redazione
vicedirettore editorial staff
deputy editor Archea Associati
Laura Andreini coordinamento redazionale
Philipp Meuser editorial coordination
Beatrice Papucci
comitato di direzione Elena Ronchi
editorial commitee Sara Castelluccio
Augusto Romano Burelli Ilaria Rondina
Aurelio Cortesi tel. +39 055 683199
Claudio D’Amato fax +39 055 685193
Giangiacomo D’Ardia redazione.area@archea.it
Nicola Pagliara redazione.area@newbusinessmedia.it
Franz Prati www.area-arch.it
Franco Stella
progetto grafico
comitato di redazione graphic design
editorial committee A G Fronzoni
Maria Argenti
Laura P. Bertolaccini
Isotta Cortesi
Nicola Flora
Paolo Giardiello
Maura Manzelle
Alessandro Massarente proprietario ed editore
Efisio Pitzalis New Business Media srl
Giovanni Polazzi
Gennaro Postiglione sede legale e operativa
via Eritrea, 21
consulenti 20157 Milano
consultants tel. +39 02 92984.1
Luca Basso Peressut
Antonio D’Auria coordinamento area architettura
152

Aldo De Poli Davide Cattaneo


Sergio Polano tel. +39 02 92984562

corrispondenti direttore commerciale Cesare Gnocchi


corrispondents cesare.gnocchi@tecnichenuove.com
Cristiano Bianchi, Londra
Annegret Burg, Berlino ufficio commerciale
Jorge Carvalho, Porto Area Manager Division Building
Galina Kim, Taschkent Luca Paolo Zanati
Cristiana Mazzoni, Parigi lucapaolo.zanati@tecnichenuove.com
Thomas Mc Kay, New York Anna Boccaletti
Philippe Meier, Ginevra anna.boccaletti@newbusinessmedia.it
Antonio Pizza, Barcellona Lorena Villa
Yoshio Sakurai, Tokyo lorena.villa@newbusinessmedia.it
Amman Zhi Wenjun, Shanghai +39 02 92984 542
Marco Zuttioni, Pechino
ufficio pubblicità
hanno collaborato Caterina Zanni
contributions caterina.zanni@newbusinessmedia.it
Federica Arman +39 02 92984 516
Massimiliano Azzolini
Monica Bruzzone
Federica Calò Responsabilità. La
Elviro Di Meo riproduzione delle illustrazioni
Claudio Dolci e articoli pubblicati dalla
Fabrizia Ferragina rivista, nonché la loro
Alessandro Gattara traduzione è riservata e
area n°152 anno XXVIII non può avvenire senza
Alessandro Massera
2017 maggio/giugno espressa autorizzazione della
Ilaria Morcia
rivista bimestrale Casa Editrice. I manoscritti
Umberto Minuta e le illustrazioni inviati alla
bimonthly magazine
Carmine Piscopo redazione non saranno
registrazione
Ferdinando Sacco restituiti, anche se non
Tribunale di Milano
pubblicati e la Casa Editrice
n. 306 del 1981 08 08 non si assume responsabilità
traduzioni
R.O.C. n° 24344 per il caso che si tratti di
translations
dell’11 marzo 2014 esemplari unici.
Annamaria Baldan
ISSN 0394-0055
Ilaria Ciccioni La Casa Editrice non si assume
Alice Fisher responsabilità per i casi di
spedizione in abbonamento postale
Francesca Gamurrini eventuali errori contenuti
D.L. 353/2003
Selig negli articolo pubblicati o
(conv. 27/02/2004 n°46) di errori in cui fosse incorsa
art.1 comma 1, DCB Bologna nella loro riproduzione
fotolito
sulla rivista. Ai sensi del
photolito
abbonamenti Italia: D.Lgs 196/03 garantiamo
LAB di Gallotti Giuseppe Fulvio
abbonamento annuo € 77,00 che i dati forniti saranno
una copia € 12,00 da noi custoditi e trattati
stampa con assoluta riservatezza e
ufficio abbonamenti
printing utilizzati esclusivamente ai fini
+39 02 39090440 commerciali e promozionali
Faenza Group - Faenza
abbonamenti@newbusinessmedia.it della nostra attività. I Suoi
conto corrente postale n. 1017908581 dati potranno essere altresì
distribuzione esclusiva Italia
bonifico bancario su IBAN: comunicati a soggetti terzi
distribution in Italy per i quali la conoscenza
IT98G0306909504100000009929
SO.DI.P. Spa dei Suoi dati risulti necessaria
intestato a New Business Media Srl
via Bettola, 18 o comunque funzionale allo
L’abbonamento avrà inizio
Cinisello Balsamo (MI) svolgimento del‘attività della
dal primo numero raggiungibile nostra Società. Il titolare del
foreign subscription by priority mail: trattamento è: New Business
distribuzione estero
€114,00 Media Srl, Via Eritrea 21,
distribution abroad
20157 Milano
numero a cura di SO.DI.P. Spa
associato a
Isotta Cortesi via Bettola, 18 Al titolare del trattamento
Cinisello Balsamo (MI) Lei potrà rivolgersi al numero
+39 02 92984.1 per
ringraziamenti speciali a distribuzione librerie far valere i Suoi diritti di
Margherita Brianza bookshop distribution retificazione, cancellazione,
cover opposizione e particolari
Laura Pirovano Joo Distribuzione, Milano
Alex MacLean, Motorcylcing on ice. trattamenti dei propri dati,
esplicitati all‘art. 7 D.Lgs
196/03

AREA-COLOPHON-152.indd 1 15/05/17 17:09


miscellanea

Lost+Found Lygia Pape: Josef Frank – Against Design La sfida del BIM
David LaChapelle A Multitude of Forms Josef Frank (Baden, 1885) è Un percorso di adozione per
“Amo creare tramite l’uso della La mostra rappresenta la prima non solo uno dei più importanti progettisti e imprese
fantasia, tramutando in immagine grande retrospettiva organizzata architetti austriaci del 20° secolo, BIM, acronimo di Building
i miei sogni.” David LaChapelle negli Stati Uniti dedicata all’artista ma anche, con i suoi progetti per Information Modelling, è un
Casa dei Tre Oci di Venezia brasiliana Lygia Pape (1927 tessuti e mobili, uno dei designer argomento di massimo interesse
ospita fino al 10 settembre 2017, – 2004). Figura fondamentale modernisti più influenti nel design nella progettazione architettonica
l’universo surreale, barocco e pop nello sviluppo dell’arte moderna internazionale contemporaneo. e nella cantieristica. Si tratta di
di David LaChapelle: una grande brasiliana, Pape ha saputo Maggiore esponente del “secondo un metodo basato sulla creazione
monografica curata da Reiner combinare astrazione geometrica modernismo viennese,” nel 1933 di un modello digitale unico, in
Opoku e Denis Curti, organizzata con le nozioni di tempo, spazio e Frank lascià l’Austria alla luce cui vengono accentrate tutte le
da Fondazione di Venezia e Civita corpo umano in un modo unico, dell’antisemitismo ed emigrò in informazioni relative all’edificio e
Tre Venezie, che con oltre 100 integrando l’oggetto d’arte con Svezia, dove, a parte un periodo che può essere condiviso con la
immagini ripercorre, dagli anni l’esperienza di vita. Ripercorrendo trascorso negli Stati Uniti tra il molteplicità dei tecnici e imprese
novanta a oggi, la carriera di uno la sua prolifica carriera lunga 1939 e il 1947, ha continuato coinvolte, in tutte le fasi che
dei più importanti e dissacranti oltre cinque decenni, la mostra a vivere fino alla sua morte nel portano dalla progettazione alla
fotografi contemporanei. Per analizza la straordinaria opera 1967. realizzazione. L’adozione del
la prima volta al mondo, sarà di Pape che si declina attraverso La mostra ‘Josef Frank: Against BIM porta vantaggi significativi
esposta la serie ‘New World‘: diversi media: scultura, stampa, Design’ presenta l’intera gamma in tutta la filiera delle costruzioni,
11 opere che segnano il ritorno pittura, installazione, performance dell’ opera pionieristica e ma per adottarlo con successo
alla figura umana e che ruotano e film. Insieme a Lygia Clark e variegata di Frank. Vista la è necessario comprendere sia
attorno a temi come il paradiso e Hélio Oiticica, Lygia Pape è una sua prodigiosa produzione il sistema (normative, processi
le rappresentazioni della gioia, delle artiste più importanti della di disegni per mobili e tessuti e strumenti), sia le implicazioni
della natura, dell’anima. sua generazione e protagonista ancora oggi attuali e il suo della sua adozione. Il testo ha una
Osservando il percorso compiuto in prima linea di un momento intenso lavoro sulle modalità di struttura innovativa: rivolgendosi
da LaChapelle negli ultimi 30 cruciale per la storia dell’arte vivere l’ architettura nell’ epoca a figure professionali differenti,
anni, si scopre come la sua brasiliana. Nel corso dell’ moderna, il titolo against design oltre alle conoscenze teoriche
fotografia si nutra da una parte intensa industrializzazione del potrebbe sembrare a prima vista comprende un inedito sistema
del rapporto privilegiato dopoguerra, le tendenze europee una scelta inappropriata. Frank, a bivi che crea un percorso
con le riviste e la pubblicità, dove legate al costruttivismo e alle il cui lavoro come designer di apprendimento diverso e
le icone della moda e dello opere in calcestruzzo arrivarono e critico del design continua personalizzato rispetto alle
star system agiscono come materia in Brasile, dove fino ad allora ad essere considerato oggi esigenze di ognuno.
grezza per l’ispirazione, dall’altra aveva dominato il figurativismo. contemporaneo, ha rappresentato Chiara C. Rizzarda ha studiato
parte della pratica creativa di Pape faceva parte del movimento e portato avanti un’idea di design Architettura al Politecnico di
esprimere la propria visione del ‘Concrete’ (Grupo Frente) a “normale” basata su un approccio Milano e ha iniziato la sua
mondo per immagini, influenzata Rio de Janeiro, incentrato sulla pragmatico. Egli credeva che carriera lavorando nell’ambito
senza dubbio dalla generazione rielaborazione dell’eredità dell’ gli elementi esistenti dovessero dell’interior design. Attualmente
di giovani artisti a lui coetanei, astrazione geometrica. Nel 1959 essere presi in considerazione ricopre il ruolo di Vice BIM
formata da Andy Warhol. il movimento si evolse nel gruppo come una cosa naturale e Manager nello studio di Antonio
Il percorso espositivo prende avvio ‘Neoconcrete’, dedicato alla sviluppati intituivamente per l’uso Citterio e Patricia Viel. È istruttore
dagli anni novanta, quando Andy sperimentazione e a processi pratico, senza tensione verso la certificato Autodesk, siede al
Warhol gli offre il suo primo esperienziali. Page è stata tra rappresentazione e l’innovazione. tavolo di lavoro per la norma UNI
incarico professionale fotografico le prime artiste a prendere in Per Frank, non era tanto la qualità sulla digitalizzazione dei processi
per la rivista Interview. Le sue considerazione l’integrazione formale, quanto l’ esperienza in edilizia; è co-fondatore del BIM
fotografie denunciano le ossessioni dello spazio dell’opera sociale ad essere importante; i User Group Italy e orgogliosa co-
contemporanee, il rapporto con d’arte con lo spazio dello suoi interni e oggetti domestici non autrice del primo e unico drinking
il piacere, col benessere, con spettatore attraverso opere che sono destinati ad essere sottoposti game per Convention BIM.
il superfluo e con una sfrenata presupponessero partecipazione a concetti di formalismo, ma posti Gabriele Gallo ha studiato
esigenza di apparire. Il tutto o interazione, rappresentando un al servizio della comodità. Storia all’Università di Torino
ammantato da colori elettrici e grande passo in avanti nell’arte Soprattutto oggi, le idee di Josef e lavorato per cinque anni in
superfici laccate, e caratterizzato del 20° secolo. La mostra è stata Frank circa una funzionalità non edilizia. All’alba dei trenta ha
dalla presenza ricorrente di un resa possibile grazie a Daniel artificiosa e senza pretese, lontano abbandonato tutto e ripreso a
nudo sfacciato e aggressivo. and Estrellita Brodsky Foundation da dogmi stilistici e convenzioni studiare presso la Event Horizon
I soggetti sono le celebrità, da e Garcia Family Foundation e alla moda, sembrano più attuali School of Digital Art. Ne è uscito
Michael Jackson a Hillary Clinton, organizzata dal Metropolitan che mai. con due giochi pubblicati e
da Muhammad Ali a Jeff Koons, Museum of Art in collaborazione un’insana attrazione per i punti di
da Madonna a Uma Thurman, con Projeto Lygia Pape. 10.III.2017 – 27.VIII.2017 contatto tra gioco e architettura.
da Andy Warhol a David Bowie, Stoccolma, ArkDes Oggi si dedica a tempo pieno al
le cui immagini sono utilizzate 21.III.2017 – 23.VII.2017 tel. + 46 08 52023500 Game Design, alternandosi tra
come merce prodotta in serie, New York, The Met Breuer www.arkdes.se la produzione di videogiochi, la
consapevolmente sacrificata tel. +1 212 5703951 scrittura e l’insegnamento presso
sull’altare del sistema fondato www.metmuseum.org la sua scuola di origine. Gioca,
sull’icona. risolve problemi e gli piace farlo.

12.IV.2017 – 10.V.2017 Chiara C. Rizzarda – Gabriele Gallo


Venezia, Casa dei Tre Oci I Edizione,
tel. +39 041 2412332 brossura
www.treoci.org formato 17 x 24
pagine: 352
ISBN: 978-88-481-3359-3
prezzo: 39.90
Edito da Tecniche Nuove

miscellanea 152.indd 192 11/05/17 17:23


Carol Rama: Antibodies Radicepura Garden Festival ...del sublime The Jazz Age:
Le opere di Carol Rama (Torino, Radicepura Garden Festival è Piero e Nathalie Sartogo American Style in the 1920s
1918 – 2015) a lungo ignorate il primo evento internazionale A cura di Oliva Sartogo in ‘The Jazz Age’ è una mostra
dai critici d’arte, sono state dedicato al garden design e dialogo con Achille Bonito Oliva che descrive l’America nella sua
riscoperte negli ultimi anni all’architettura del paesaggio del Museo d’Inverno è lieto esplosione creativa degli anni
raggiungendo finalmente il degno Mediterraneo, che vede coinvolti di inaugurare il secondo ‘20: un’esperienza multimediale
riconoscimento dimostrandosi giovani designer, istituzioni, appuntamento della stagione che attraverso più di 400 esempi
all’avanguardia e influenti per imprese, grandi protagonisti rivolgendo l’invito a Piero Sartogo di interior design, industrial
molti artisti contemporanei, del paesaggismo, dell’arte e e Nathalie Grenon con una design, arte decorativa, gioielli,
raggiungendo lo status di culto. dell’architettura. Il festival si tiene mostra dedicata al loro rapporto moda e architettura, così come
La mostra di Rama al New a Giarre (CT) ed è promosso dalla con gli artisti, focalizzandosi sulla musica e cinema, rappresenta
Museum riunirà più di 150 Fondazione Radicepura. Chiesa del Santo Volto di Gesù questo stimolante decennio
suoi dipinti, oggetti e opere su Nel parco botanico di in Roma, da loro progettata ed ricco di contaminazioni e
carta, mettendo in evidenza la Radicepura, sarà possibile visitare alla quale hanno partecipato sette sperimentazione. Nel 1920, le
fascinazione dell’artista per la quattordici giardini, realizzati artisti che hanno donato le loro influenze che hanno alimentato
rappresentazione del corpo. appositamente con le piante più opere. In mostra saranno esposti questo proliferare di progetti
Viste nel suo insieme, queste originali coltivate da Piante Faro, gran parte dei disegni, modelli innovativi, abbracciavano
opere presentano una rara che raccoglie 800 specie e oltre e bozzetti originali degli artisti e esotismo e modernità. La
opportunità di esaminare i modi 5000 varietà. La Sicilia è la sede degli architetti a testimonianza musica jazz, una forma d’arte
in cui le anatomie fantastiche ideale di questa prima biennale della loro amicizia e in maniera tipicamente americana, trovò
di Rama si oppongano dei giardini mediterranei: ai più ampia del rapporto fra arte un pubblico attento anche in
all’ideologia politica del suo piedi dell’Etna, Radicepura vuole ed architettura. Europa, poiché emblema della
tempo continuando a parlare con valorizzare l’eccellenza botanica Per l’occasione, queste dinamiche sperimentazione, fusione di
le idee del desiderio, il sacrificio, del territorio, del clima, del suolo e questi rapporti sono stati culture e ritmi differenti che ha
la repressione e la liberazione. e dell’acqua, condizioni ideali approfonditi nel testo redatto in portato ad un nuovo modo di
“Carol Rama: Antibodies” celebra che consentono alla vegetazione forma di dialogo tra i curatori vivere la vita contemporanea.
l’indipendenza e l’eccentricità di esprimersi con maggiore Oliva Sartogo ed Achille Bonito La mostra è suddivisa per temi
di questa leggendaria artista vigore che altrove. Cuore del Oliva. Nella project room del e si sviluppa sui due piani del
il cui lavoro ha attraversato festival è la celebrazione del museo in realtà aumentata e museo, mettendo in evidenza i
mezzo secolo di storia dell’arte giardino, non solo nella sua curata dall’artista greco Miltos cambiamenti dinamici dei gusti
contemporanea affrontando valenza estetico-culturale, Manetas, sarà presente per e degli stili di vita americani
dibattiti sulla sessualità e la ma anche per il suo ruolo di questa occasione, un’opera che hanno dato vita a un nuovo
rappresentazione del sesso. luogo ideale per fermare lo realizzata appositamente design e preannunciato una
La mostra ripercorre tutta la sguardo sulle bellezze, in questo dal giovane artista italiano nuova esaltante epoca.
carriera di Rama dalle sue caso, della Regione siciliana: Alessandro Giannì. The Jazz Age: American Style in
prime opere erotiche, strazianti attraverso l’interpretazione Museo d’Inverno attraverso una the1920s è co-organizzata da
raffigurazioni di “corpi senza dell’Esperienza Mediterranea riflessione sulle ‘storie’ della storia Cooper Hewitt, Design Museum
organi”, passando per le – tema della prima edizione dell’Arte ancora inedite o non Smithsonian e il Museo d’Arte di
opere successive che invocano del festival – si vuole dunque ufficiali, soddisfa l’urgenza Cleveland.
interiora, fluidi e membra, un creare un evento capace di unire di una necessaria e non più La mostra sarà accompagnata da
teatro in miniatura di crudeltà arte, cultura enogastronomica rimandabile fruizione dell’arte con una stimolante programmazione
in cui metafore di contagio e e tutela dell’ambiente, come tempi debiti e più appropriati. di eventi e collaborazioni
follia sovvertono ogni regola. elementi costitutivi di un territorio Secondo questo principio, Md’I creative, eventi speciali,
La mostra è curata da Helga straordinario. A questa chiamata invita artisti a scegliere e curare spettacoli, design talks, un tour nel
Christoffersen e Massimiliano hanno aderito numerose una selezione ragionata di opere quartiere di Harlem, e molto altro
Gioni, ed è accompagnata da associazioni ed enti (tra i quali: di altri autori conservate ancora.
una pubblicazione interamente FAI – delegazione di Catania, nella loro collezione privata, utili
illustrata, comprendente un FAI – Giardino della Kolymbethra, ad evidenziare le relazioni che 07.IV.2017 – 20.VIII.2017
saggio di Sarah Lehrer-Graiwer, UGAI – Unione Nazionale hanno caratterizzato momenti New York, Cooper Hewitt,
un’intervista inedita tra l’artista e Garden Club e Attività Similari cardine del loro percorso Smithsonian Design Museum
Lea Vergine, un saggio visivo con d’Italia, Grandi Giardini Italiani), artistico, della loro vita e del tel. +1 212 8492950
fotografie scattate nella casa e con l’obiettivo condiviso di dare loro pensiero. Inoltre Md’I, con il www.cooperhewitt.org
nello studio di Rama dall’artista una piena visibilità al patrimonio progetto Diòspero, commissiona
Danh Vo, e una serie di citazioni botanico che la Sicilia e tutti i all’artista invitato la progettazione
dell’artista. paesi che si affacciano sul Mare di un elemento/opera site specific
Nostrum custodiscono, creando necessaria a completare e
26.VI.2017 – 10.IX.2017 una maglia attiva e coesa intorno trasformare l’aspetto estetico
New York, New Museum al tema del giardino. e funzionale del museo,
tel. +1 212 2191222 arricchendolo in questo modo
www.newmuseum.org 21.IV.2017 – 21.X.2017 anche di una collezione
Giarre (CT), Fondazione permanente. Md’I, ideato e diretto
Radicepura dagli artisti Francesco Carone ed
tel. +39 095964154 Eugenia Vanni, è situato sopra il
www.radicepura.com bacino idrico trecentesco di Fonte
Nuova a Siena ed esiste in
sinergia con la Contrada della
Lupa (uno dei 17 rioni della città).

23.IV.2017 – 11.VI.2017
Siena, Museo d’Inverno
+39 348 7438845
www.museodinverno.com

miscellanea 152.indd 193 11/05/17 17:23


44

152 public nature Nelson Byrd Woltz Landscape


Architects/Summit Bechtel National
Scout Reserve
2 text by Nelson Byrd Woltz
Landscape Architects
presentazione/introduction photos by Joe Fletcher
Public Nature Photography, Boy Scouts of
text by Marco Casamonti America, Nelson Byrd Woltz
Landscape Architects
4

editoriale/editorial
Landscape in the centre.
For an integration between
disciplines
text by Isotta Cortesi

50

Nelson Byrd Woltz Landscape


Architects/Naval Cemetery
Memorial Landscape
text by Nelson Byrd Woltz
Landscape Architects
12 photos by Max Touhey, Nelson
Byrd Woltz Landscape Architects
antologia/anthology
Public nature anthology 56
text by David Besson-Girard,
Chiara Pradel, Coloco, Nelson Byrd Woltz Landscape
Michel Desvigne, Imma Jansana, Architects/Orongo Station
Markus Jatsch, Franco Zagari Stewardship Plan
text by Nelson Byrd Woltz
Landscape Architects
photo by Marion Brenner, Nelson
Byrd Woltz Landscape Architects

letture critiche/critical lectures

26

Sustaining Beauty. The performance 64


of appearance. A manifesto
text by Elizabeth Meyer LATZ + PARTNER Landscape
Architecture Urban Planning/
scenari di architettura/ Raadhuisplein
architectural scenario text by Latz + Partner
photos by Theo Berends
38 Photography

Nelson Byrd Woltz Landscape 72


Architects/Hudson Yards Public
Square and Gardens LATZ + PARTNER Landscape
text by Nelson Byrd Woltz Architecture Urban Planning/
Landscape Architects The Hiriya Landfill Rehabilitation
photos by Geoff Butler, Nelson text by Latz + Partner
Byrd Woltz Landscape Architects photo by Latz + Partner,
Duby Tal-Albatros, ParkArielSharon

76

Gilles Clément, Coloco/


Foyer Laekenois
text by Gilles Clément
photos by Benoit Coppens,
Julie Guiches, Benoit Lorent

SOMMARIO-152_Stretto.indd 1 17/05/17 16:01


84 116 174

Gilles Clément, Coloco/ Mikyoung Kim Design/ arte/art


Jardin du Tiers-Paysage Levinson Plaza, Mission Park The landscape that nourishes art
text by Coloco text by Mikyoung Kim Design Andy Goldsworthy
photos by Gilles Clément, photos by Mikyoung Kim Design text by Elena Ronchi
Miguel Georgieff / Coloco,
François Couy Perrais 120

Martha Schwartz Partners/


Beiqijia Technology Business District
text by Martha Schwartz Partners
photos by Terrence Zhang

130
184
Martha Schwartz Partners/
88 Fengming Mountain Park public nature
text by Martha Schwartz Partners bibliographical journey
Turenscape/Quzhou Luming Park photos by Terrence Zhang edited by Aldo De Poli
text by Turenscape
photos by Turenscape 186

94 itinerario contemporaneo/
contemporary itinerary
Mosbach Paysagistes/ Parks
Louvre Lens Museum Park edited by Orazio Saluci
text by Mosbach Paysagistes
photos by Mosbach Paysagistes,
Philippe Frutier (Altimage), letture critiche/critical lectures
Francis Bocquet
136

Smart landscape in Milan


text by Margherita Brianza

scenari di architettura/
architectural scenario

146
102
LATZ + PARTNER Landscape
SLA/The Soul of Nørrebro Architecture Urban Planning/
text by SLA Parco Dora
images by SLA/Beauty and the Bit text by Latz + Partner
photos by Latz + Partner,
letture critiche/critical lectures Heidemarie Niemann,
Ornella Orlandini, Città di Torino
108 196
152
Audacious and wild. esiti concorsi/competitions
The landscape pioneers Michelangelo Pugliese/ text by Alessandro Massarente
text by Caterina Franchini and Riqualificazione del Parco Urbano
Emilia Garda - Politecnico di Torino a San Roberto 202
text by Michelangelo Pugliese
scenari di architettura/ photos by Michelangelo Pugliese recensioni mostre e libri/
architectural scenario exhibition and book reviews
158 texts by Aldo De Poli,
110 Federica Arman, Massimiliano
Michel Desvigne Paysagiste/ Azzolini, Claudio Dolci, Fabrizio
GGN/ Parco Centrale di Prato Ferragina, Alessandro Gattara,
Lurie Garden at Millennium Park text by MDP Alessandro Massera,
text by GGN images by MDP Umberto Minuta, Ilaria Morcia,
photos by GGN, Lynda Oyama Carmine Piscopo
Bryan, Shawna Coronado, 164
Juan Rois, Lurie Garden 208
fotografia/photography
Eyes as Big as Plates new media
Karoline Hjorth and Riitta Ikonen edited by Monica Bruzzone

SOMMARIO-152_Stretto.indd 2 17/05/17 16:01


Public Nature
Marco Casamonti

Non è certo la prima volta che Area si occupa It is certainly not the first Obviously, there are and
di paesaggio e, pur trattandosi di argomenti che time that Area deals with have always existed private
rimandano a progetti difficilmente descrivibili landscapes. Although it tackles gardens, inaccessible to most.
topics that refer to projects However, the almost always
attraverso il ristretto campo di osservazione barely describable through the open and unprotected natural
dell‘immagine fotografica incapace o meglio narrow field of observation dimension makes the space
impossibilitata a descriverne l‘assieme, torniamo of the photographic image, natural, albeit, ever inhabited
spesso sul tema perché riteniamo che appartenga incapable of defining or and habitable if not by man
senza distinzioni alla disciplina del progetto e quindi unable to describe the whole, by other living species. The
we often review the topic consequence of these logical
dell‘architettura. Nel numero 127 intitolato “Identity of because we believe it belongs assertions brings every
the landscape“ terminavo lo scritto di presentazione without distinction to the landscape project to the heart
con un assunto che costituisce l‘incipit del numero e discipline of the project and of any cognitive speculation
quindi dell‘attuale ricerca: “... l‘architettura alla scala therefore of architecture. In sustained by that ethical
del paesaggio [rappresenta] un‘interpretazione issue number 127, entitled substance of which architecture
Identity of the landscape, nutures itself as its main form
dei luoghi proposta e narrata come esperienza I concluded the presentation of sustenance. And yet, if the
e finalità collettiva“. Ecco, a ben vedere, in questo script with an assumption logic of the arts of the project,
assunto sono racchiuse le differenze e quindi il valore that constitutes the incipit hence of all the arts, has as
tra l‘architettura in senso stretto, zevianamente un of the issue and therefore its purpose narration, the
luogo che contiene uno spazio, e la dimensione del of the current research: landscape project for collective
“...architecture on the scale nature now described can only
paesaggio intesa come un luogo che mette in scena of the landscape [represents] represent a place of honour
lo spazio. Si tratta cioè di dimensioni progettuali an interpretation of places, in the hierarchy of different
diverse, l‘una tutta compresa nella soglia tra proposed and narrated as disciplines that populate the
pubblico, la facciata, e privato, lo spazio racchiuso collective experience and field of aesthetics; a privileged
dall‘involucro costruito, l‘altra totalmente pubblica purpose“. Here, as we can role that perhaps few people
clearly see in this assumption, recognise but which is
perché niente racchiude ma tutto accoglie. Tale we find the differences and undoubtedly tangible, real,
dimensione collettiva del paesaggio appartiene tanto therefore the value between indisputable.
all‘ambito urbano fatto di strade e piazze, quanto architecture in the strict
al contesto naturale antropizzato, parchi, giardini, sense, according to Zevi’s
waterfront, belvedere e ogni altro luogo dove il thought, a place that contains
a space, and the dimension
pensiero abbia dialogato o meglio modificato “la of the landscape understood
crosta terrestre“ come ha sottolineato William Morris. as a place that stages
Differentemente dalla casa per la famiglia space. It is therefore about
different design dimensions,
2

o la scuola per lo studente o ancora dal teatro


e il cinema per i cultori dello spettacolo, il parco, one entirely included in the
threshold between the public,
in senso lato, rappresenta un‘arte per tutti dove ie the facade, and the private,
la dimensione collettiva e quindi pubblica the space enclosed by shell;
è inevitabilmente compresa nell‘idea stessa di natura. the other being totally public
Ovviamente esistono e sono sempre esistiti giardini because nothing encloses but
privati anzi privatissimi e inaccessibili ai più ma everything welcomes. This
collective dimension of the
la dimensione naturale quasi sempre aperta e non landscape belongs to both
coperta rende lo spazio naturale comunque sempre the urban sphere of streets
abitato e abitabile se non dall‘uomo dalle altre specie and squares, as well as to the
viventi. La conseguenza di queste logiche asserzioni natural anthropic environment
porta ogni progetto di e nel paesaggio al centro di made up of parks, gardens,
waterfronts, panoramic
ogni speculazione conoscitiva sostenuta da quella viewpoints and any place
sostanza etica di cui l‘architettura si nutre come where thought has dialogued
alimento principale. E ancora, se la logica delle arti with, or better modified “the
del progetto, quindi di tutte le arti, ha come finalità earth‘s crust“ as underlined
la narrazione, il progetto di paesaggio per la natura by William Morris.
Unlike the family home
collettiva ora descritta non può che rappresentare or the school for the student,
nella gerarchia della differenti discipline che or even the theatre or cinema
popolano il campo dell‘estetica un posto d‘onore, for entertainment enthusiasts,
un ruolo privilegiato che forse pochi gli riconoscono the park in the broader sense
ma che senz‘altro è concreto, reale, indiscutibile. represents an art for everyone
where the collective and Archea Associati,
therefore public dimension is Yanqing Grape Expo,
inevitably included in the idea Yanching, China, 2014.
itself of nature. Photo by Pietro Savorelli.

presentazione152.indd 2 17/05/17 09:57


presentazione152.indd 3 17/05/17 09:57
Landscape in the centre. For an integration between disciplines
Isotta Cortesi

Il paesaggio al centro. Public Nature, the theme Isotta Cortesi, architetto e


chosen for the magazine’s paesaggista, professore
Per un’integrazione tra discipline. associato di Architettura
current issue, combines in del Paesaggio presso Il
the title that polysemy of the DiARC-Università di Napoli
Public Nature, il tema prescelto per questo numero terms that conjure up on one Federico II; concentra la
della rivista, unisce nel titolo quella polisemia dei hand the public, civic vocation propria attività di ricerca
termini che evocano da una parte la vocazione of the project, where the e professionale nell’ambito
construction of the open space della progettazione
pubblica, civica del progetto, dove la costruzione applicata alle diverse scale,
clarifies its inclusive character
dello spazio aperto esplicita il suo carattere con particolare attenzione
- public nature - as the origin a coniugare e sperimentare
inclusivo -la natura pubblica- quale origine della of community life and, on il tema della dimensione
vita comunitaria e, dall’altra, l’importanza della the other, the importance paesaggistica con quella del
risorsa culturale che la Natura, sia essa suolo, of the cultural resource that progetto architettonico sino
Nature, whether it be soil, all’indagine del dettaglio.
acqua, vegetazione, fauna o altro, costituisce quale Dottore di Ricerca in
water, vegetation, fauna or Progettazione Architettonica
palingenesi per il presente e ancor più chiaramente
otherwise, constitutes rebirth e Urbana, Master in
per il futuro. Lo spazio aperto è potenzialmente il for the present and even more Architecture alla University of
luogo della democrazia che possiede lo status di cosa clearly for the future. Open Virginia; Fulbright Affiliated
viva e mutevole e proprio perché accoglie space is potentially the place Fellow presso l’American
Academy in Rome. È
e appartiene a tutti ed è, quindi, per sua stessa of democracy, which possesses redattrice di Area dal
the status of a living and 1996; autrice di articoli su
natura, una procedura aperta, fondata su una
changing thing, and precisely riviste di architettura e testi
processualità open source, in cui organizzare il because it welcomes and monografici. Svolge lezioni,
cambiamento. È il luogo dell’integrazione, nel suo belongs to everybody, and is conferenze e seminari in
therefore by its very nature an università italiane, straniere
collocarsi tra la sfera pubblica e quella privata, tra la
e in istituzioni internazionali.
sfera collettiva e quella individuale. Allo stesso tempo open procedure based on an
open source process in which Isotta Cortesi, architect
è la dimensione in cui la Natura, nell’idea di città
to organise change. It is the and landscape architect;
aperta, può entrare e appartenere, come in antico, place of integration, in its Associate professor in
alla costruzione urbana1. collocation between the public Landscape Architecture at
and private sphere, between DiARC University of Naples
Mettere al centro di qualunque trasformazione, lo Federico II; her research
spazio aperto, collettivo e naturale, conferendogli the collective and the individual and professional activity
sphere. At the same time, it is are applied to various
il ruolo primario nell’azione di trasformazione,
the dimension in which Nature, scales, with particular
ha conseguenze importanti negli esiti dell’abitare in the concept of open city, attention to combining and
contemporaneo e fondanti la vita civica delle can penetrate and belong to experimenting the landscape
dimension with that of the
città e delle comunità: è il nodo dal quale non si the urban construction, as in architectural detail.
ancient times1.
4

può prescindere per svolgere un ragionamento PhD in Urban Design,


To put at the heart of any Master in Architecture at
di responsabilità nella pratica del progetto di
transformation the open, University of Virginia, USA;
paesaggio. collective, and natural space, Fulbright Affiliated Fellow
Oggi nelle nostre città europee, dopo aver giving it a primary role in of the American Academy
in Rome. She is Area editor
incrementato il benessere, il tempo libero, la cultura the act of transforming, has since 1996 and author of
dell’intrattenimento, del fitness e del ritorno alla important consequences in essays and monographs.
the outcomes of contemporary She teaches and lectures,
natura, quali beni di consumo, mediante nuovi
living and founding of civic in Italian and foreign
programmi funzionali e rinnovati contenuti, assistiamo life of cities and communities: institutions.
ad un importante cambiamento nel processo di it is the crux which cannot be
ideazione e definizione, con l’estensione dei confini disregarded when responsibly
e la modificazione delle scale del progetto, sino considering the landscape
project.
a renderlo inclusivo di rinnovate funzioni, nonché
di una dimensione etica di responsabilità per il
futuro, dove il paesaggio, come bene pubblico,
permea il nostro presente. Il paesaggio è, infatti,
una componente fondamentale del nostro patrimonio
culturale: conforma le identità delle popolazioni e ne
contribuisce al benessere fisico, psicologico.

isotta.indd 4 11/05/17 15:53


isotta.indd 5 11/05/17 15:53
Tutto è paesaggio2: gli spazi urbani, quelli delle Today, in our European cities, The landscape is, in fact, a
coltivazioni agricole, i territori degradati (le periferie, after having raised wellness, fundamental component of
le infrastrutture, le discariche, le cave estrattive…), leisure, entertainment, fitness our cultural heritage: it shapes
and a return to nature to a the identities of populations
quelli di eccezionale pregio, ma anche quelli dello level of consumer goods, and contributes to physical,
spazio del quotidiano, così come sancito dal rilevante through new functional psychological well-being.
e fondativo preambolo della Convenzione Europea programmes and renewed Everything is landscape2: urban
sul Paesaggio3, che approva per il paesaggio quella content, we are witnessing a spaces, those of agricultural
definizione inclusiva dalla quale non solo non si major change in the process crops, deteriorating territories
of creation and definition; (peripheries, infrastructures,
può prescindere4, ma dalla quale occorre ripartire this with the extension landfills, mining quarries...),
per consolidarne la sostanza teorica. La tutela del of boundaries and the those of exceptional value, but
paesaggio è uno dei principi fondamentali sui quali modification of the scale of also those of everyday spaces,
è fondata la nostra Nazione5, una tutela esercitata the project, to the point of as sanctioned by the relevant
dallo Stato, oggi ampliata con la ratifica della making it inclusive of renewed preamble of the European
functions, as well as an ethical Landscape Convention3, which
Convenzione Europea, chiamando i cittadini non dimension of responsibility for approves for the landscape that
solo alla salvaguardia, ma anche alla gestione e alla the future, where the landscape inclusive definition from which
visione progettuale del paesaggio, in un processo as a public good permeates not only cannot be avoided3,
che, per la prima volta, non vede solo gli organi our present. but from which it is necessary
statali coinvolti, ma piuttosto promuove la componente to start in order to consolidate
its theoretical substance.
identificativa di una cittadinanza attiva volta a
garantire diritti e responsabilità sul paesaggio, inteso
come bene comune.

isotta.indd 6 11/05/17 15:53


Il progetto dello spazio aperto contemporaneo, Landscape conservation The project of the contemporary
negli ultimi vent’anni, attraverso la disciplina del is one of the fundamental open space, over the last
paesaggio, ha recuperato importanti valori, mutuati in principles on which our twenty years, through the
Nation5 is founded, a state-run discipline of the landscape, has
particolare dalle scienze naturali ed ecologiche, per conservation organisation, now recovered important values,
un diverso studio e comprensione dei luoghi. extended with the ratification borrowed, in particular, from
La loro complessità e non riducibilità, la variabilità of the European Convention, natural and ecological sciences
nel tempo e nello spazio, l’incertezza e la natura calling on citizens not only to for a different study and
collettiva delle decisioni che riguardano il paesaggio, safeguard, but also to become understanding of the places.
involved in the management Their complexity and non-
la spontaneità e l’autoregolamentazione, la fragilità, and re-design of the landscape, reducibility, variability in time
ma anche la resistenza degli ecosistemi, sono in a process that for the first and space, uncertainty and the
questioni fondamentali che oltrepassano gli stessi time not only sees the state collective nature of landscape-
effetti dell’azione trasformativa dell’uomo. bodies involved, but rather related decisions, spontaneity
Public Nature -nel progetto di paesaggio- compone promotes the identifying and self-regulation, fragility,
component of an active but also the resistance of
le buone pratiche di sostenibilità nelle diverse scale citizenship aimed at ensuring ecosystems, are fundamental
d’intervento, dove il progetto approfondisce il ciclo rights and responsibilities on issues that surpass the very
delle acque, del suolo e dell’aria e contribuisce the landscape, understood as a effects of man's transformative
al benessere e alla salute dei cittadini, ma non common good. action.
solo. Public Nature è oggi sinonimo d’impegno e Public Nature – in a landscape
project – puts together good
responsabilità, di libertà e comunità, di riposo e sustainability practices in the
tempo libero. Public Nature è allora, multifunzionale, various intervention scales,
didattica e culturale: un assunto capace di tenere where the project analyses the
insieme il luogo con i suoi caratteri morfologici e cycles of water, soil and air,
naturali, la componente descrittiva stratificata dello and contributes to citizens’ well-
being and health, but not only.
spazio fisico, ma anche le persone con le loro attività
di relazione, la parte partecipativa sempre rinnovata
e vitale, le infrastrutture connettive e produttive,
esperienza estetica educativa.

isotta.indd 7 11/05/17 15:53


Il paesaggio realmente è un’entità viva e mutevole Public Nature is today
nel tempo, una nozione che concilia la dimensione synonymous with commitment
scientifica con quella estetica legata all’esperienza and responsibility, freedom and
community, rest and leisure.
culturale dei luoghi, la sintesi di natura e cultura e di
Public Nature is therefore
spazio fisico, con i suoi segni stratificati. multifunctional, educational
Il progetto di paesaggio elabora, come ambito and cultural: an assumption
culturale, la necessaria congiunzione tra la able to hold together the place We talk about landscape
with its morphological and projects when we observe
dimensione estetica (oltre l’apparenza delle forme), la the populations of migrants
natural features, the stratified
dimensione scientifica (ecologica) e la responsabilità fleeing from war, famine
descriptive component of
etica. Nel nostro presente abbiamo bisogno di physical space, but also and persecution; when we
progetti che innalzino la qualità dello spazio costruito, people with their relationships, observe refugee camps
che arricchiscano il dibattito e il confronto intellettuale, the participatory part ever that consolidate in plastic
renewed and vital, the cities inhabited by spectres
che costituiscano esempi cui riferirsi affinché i luoghi seeking a new existence after
connective and production
che frequentiamo possano offrire la possibilità agli having crossed unknown
infrastructures, educational
abitanti di partecipare, di crescere culturalmente, di aesthetic experience. landscapes, leaving behind
essere educati al paesaggio, percependo il valore del Landscape is really a living them destruction and even
progetto come presenza necessaria per una crescita entity that is changing over environmental disaster. We
time, a concept that reconciles talk about a landscape project
culturale, di modo che la conoscenza del paesaggio even when we use scientific
the scientific dimension with
sia davvero parte integrante della vita civile. parameters: biological,
the aesthetic one linked to the
Parliamo di progetto di paesaggio quando cultural experience of places, pedological, hydrological
ragioniamo sulla dimensione e la mutazione dello the synthesis of nature and and phytopathological
spazio fisico conformato dalle pratiche agricole, sul culture and physical space, analyses, through which we
with its stratified marks. plan to shape a process of
valore della produzione alimentare in relazione alla environmental sustainability
The landscape project
fertilità del suolo, sulla reperibilità delle risorse, sui aimed at promoting and
develops, as a cultural
processi di trasformazione e distribuzione del cibo, domain, the necessary preserving biodiversity in
sulla dislocazione dei luoghi di produzione rispetto conjunction between the relation to ecological values.
al loro consumo. Parliamo di progetto di paesaggio aesthetic dimension (beyond We talk about landscape
the appearance of forms), the projects even when we talk
quando cerchiamo metodi adattivi per ripensare gli about cities. The centrality of
scientific dimension (ecological)
spazi aperti in funzione degli eventi naturali causati the landscape project offers
and ethical responsibility.
dalle variazioni climatiche e atmosferiche di queste In our present, we need new reasons for designing
ultime decadi, responsabili di eventi che hanno projects that raise the quality of collective places, from the
impatti trasformativi spesso devastanti sul paesaggio e the constructed space, enrich centre to the suburbs, from
the debate and intellectual the major metropolitan areas
sulle popolazioni. Parliamo di progetto di paesaggio to small villages: the new
confrontation.
quando osserviamo le popolazioni di migranti in urban identities invest in the
These constitute examples to
fuga da guerre, carestie e persecuzioni, quando refer to so that the places we quality of open space, a vital
guardiamo i campi profughi che si consolidano in visit can offer the inhabitants context of the community and
città di plastica abitate da spettri in cerca di una the opportunity to participate, of socialisation, in order to
grow culturally, be educated refound a new identity of
nuova esistenza dopo aver attraversato paesaggi the populations, capable of
with regard to the landscape,
sconosciuti, lasciandosi alle spalle distruzioni e recognising themselves in the
perceiving the value of
disastri anche ambientali. Parliamo di progetto di the project as a necessary dimension of Public Nature.
8

paesaggio anche quando utilizziamo i parametri presence for cultural growth, In this issue, I would like to
scientifici: le analisi biologiche, pedologiche, in order that knowledge of the highlight the prestige of the
landscape may truly become theoretical-critical thinking of
idrologiche e fitopatologiche, mediante le quali nel Elisabeth K. Meyer, a North
an integral part of civil life.
progetto ci prefiggiamo di dar forma ad un processo American scholar, of whom I
We talk about landscape
di sostenibilità ambientale volto a promuovere e projects when we refer to was a student, proposed here
conservare la biodiversità in relazione ai valori the size and the mutation of as a theoretical foundation
ecologici. Parliamo di progetto di paesaggio anche the physical space, shaped and introduction to an initial
by agricultural practices, the selection of projects aimed at
quando parliamo di città. La centralità del progetto illustrating the relevance of
value of food production in
del paesaggio, offre nuove ragioni per progettare i her critical approach. With
relation to soil fertility, resource
luoghi collettivi, dal centro alla periferia, dai grandi availability, food processing the publication of Sustaining
poli metropolitani ai piccoli borghi: le nuove identità and distribution, and the Beauty6, in the magazine
urbane investono sulla qualità dello spazio aperto, location of production places ECLAS7 “JoLa, Journal of
in relation to their consumption. Landscape Architecture”,
ambito vitale della comunità e della socializzazione,
We refer to landscape projects in the form of Manifesto in
per rifondare una nuova identità delle popolazioni, 2008 and of the more recent
when we seek adaptive
capace di riconoscersi nella dimensione della Public methods to rethink open Beyond “Sustaining Beauty”8,
Nature. spaces according to natural Meyer constructed some new
events caused by climatic and theoretical and applicative
atmospheric variations over references for landscape
the last decades, responsible project scholars. Her studies
for events that often have identify different sources and
devastating impacts on the open up new comparisons
landscape and populations. in a nonconformist vision,
aimed at recognising and
enhancing a different way
of conceiving the landscape
project, capable of joining
and juxtaposing Beauty, ie the
aesthetic experience of the
landscape, with the scientific
dimension of sustainability.

isotta.indd 8 11/05/17 15:53


In questo numero desidero evidenziare Thus ecosystem preservation,
l’autorevolezza del pensiero teorico-critico di Elisabeth process revelation, and the
K. Meyer, studiosa nordamericana della quale sono redevelopment of sites create a
project that, in those who live
stata allieva, qui posto come fondamento teorico it, can provoke a responsible
e introduzione ad una prima selezione di progetti, awareness of one’s own
volti a illustrare l’attualità del suo approccio critico. actions on the environment,
Con la pubblicazione di Sustaining Beauty6, sulla noting the importance
rivista dell’ECLAS7 “JoLa, Journal of Landscape of promoting change,
reformulating priorities and
Architecture“, sotto forma di Manifesto, nel 2008, values.
e del più recente Beyond “Sustaining Beauty”8 la Precisely to underline the
Meyer ha costruito alcuni nuovi riferimenti teorici e depth of the theoretical work
applicativi per gli studiosi del progetto di paesaggio. carried out by Meyer, I note
I suoi studi individuano fonti differenti e aprono that in recent decades some
exemplary works in different
nuovi confronti in una visione controcorrente parts of the globe have
proiettata a riconoscere e valorizzare un diverso been built according to her
modo di concepire il progetto di paesaggio, concepts by various landscape
capace di congiungere e giustapporre la Beauty, architects, including Richard
ovvero l’esperienza estetica del paesaggio, con la Haag, George Hargreaves,
Peter Latz, Gilles Clément,
dimensione scientifica della sostenibilità. Così la Kongjian Yu, Michael
conservazione degli ecosistemi, la rivelazione dei Van Valkenburgh, George
processi e il risanamento dei luoghi costruiscono Descombes, Imma Iansana,
un progetto che, in coloro che lo vivono, può and last but not least Thomas
indurre una coscienza responsabile delle proprie Woltz.
azioni sull’ambiente, rilevando l’importanza della
promozione del cambiamento, riformulando priorità
e valori.

isotta.indd 9 11/05/17 15:53


Proprio a sottolineare la profondità del lavoro In the written words and in
teorico compiuto dalla Meyer rilevo che in questi the projects cited by Meyer,
decenni alcune opere esemplari in diverse parti del the project of nature becomes
a public experience, Public
globo sono state costruite, nella direzione da lei Nature, because the same
riconosciuta, da differenti architetti del paesaggio, operating cycles, the plan,
tra altri da Richard Haag, George Hargreaves, Peter growth, extraordinary
Latz, Gilles Clément, Kongjian Yu, Michael Van maintenance (regenerating the
Valkenburgh, George Descombes, Imma Iansana e, soil through fire, emptying the
basins ...), a change due to
non ultimo da Thomas Woltz. Nelle parole scritte e an exceptional event, become
nei progetti citati dalla Meyer, il progetto di natura intrinsically part of the project
diventa un’esperienza pubblica, Public Nature, itself, as a founding aesthetic
perché gli stessi cicli operativi, l’impianto, la crescita, experience, constitutive of
la manutenzione straordinaria (rigenerare i suoli form, in a formative cultural
dimension for the community.
attraverso il fuoco, lo svuotamento dei bacini…), il Furthermore, the second part
mutamento per un evento eccezionale, divengono of the magazine proposes
intrinsecamente parte del progetto stesso, quale some accomplishments by
esperienza estetica fondativa, costitutiva di forma, in North American authors and it
una dimensione culturale formativa per la comunità. concludes with great successes
by excellent designers who
La rivista, inoltre, nella seconda parte propone alcune have fulfilled landscape
realizzazioni di autori nordamericani e si conclude projects for a new city and
con importanti esiti di eccellenti progettisti che sono public spaces for a new My vision in these pages
riusciti a portare a compimento, nel nostro paese, citizenship in our country. proposes my different way
progetti di paesaggio per una nuova città e spazi At the same time, it is important of conceiving the project: to
to make readers aware start from the open space,
pubblici per una nuova cittadinanza. of the need for intellectual from understanding its specific
Nello stesso tempo è importante far conoscere ai cohesion to affirm some character, to reveal forms, to
lettori la necessità di una coesione intellettuale per important principles: firstly, the reconstruct natural processes,
affermare alcuni importanti principi: dapprima la centrality of the project, the to consolidate mediations,
centralità del progetto, le responsabilità dei progettisti responsibilities of designers in to enhance the changing
relation to limited resources, the condition and the temporal
in relazione alla limitatezza delle risorse, la sfida che challenge they must undertake variable of the landscape in
devono intraprendere in quanto studiosi e mediatori as scholars and mediators order to return it as a common
tra i sistemi ambientali e quelli culturali e il loro between the environmental good to civic life.
ruolo quali costruttori di nuove alleanze tra differenti and cultural systems and In this issue, therefore, we
figure professionali, tessitori di relazioni capaci di their role as builders of new have the opportunity to discuss
alliances between different a germinative transformation
costruire spazi aperti per il miglioramento sociale ed professional figures, weavers for our landscape and for our
ambientale dei luoghi vitali. Questa relazione con of relationships capable of cities. We therefore transform
alcune esperienze realizzate implica un processo creating open spaces for the the margins, the peripheries,
d’integrazione culturale complesso, di conciliazione, social and environmental fragmented sites barely
che deve essere necessariamente dialettico e inclusivo improvement of vital places. connected to one other, into
This relationship with some a new space of centrality
delle particolarità dei luoghi assunti come risorse ed of the experiences involved and integration where the
attuarsi attraverso i progetti che sapremo costruire. implies a process of complex parts can be reorganised in
10

Questa mia visione propone, in queste pagine, il mio cultural integration, of a unified project; where the
diverso modo di pensare il progetto: partire dallo conciliation, which must public dimension is no longer
spazio aperto, dalla comprensione del suo specifico necessarily be dialectical and the result of disjointed actions,
inclusive of the peculiarities but becomes the overly-
carattere, rivelare forme, ricostruire processi naturali, of the places taken on as ordered structure designed
consolidare mediazioni, esaltare la condizione resources, and be implemented to engage citizens. The
mutevole e la variabile temporale del paesaggio per through the projects we will be landscape project comprises
restituirlo come bene comune alla vita civica. building. infrastructures, agricultural
In questo numero abbiamo, dunque, l’occasione and industrial productive
per discutere di una trasformazione germinativa per areas and natural systems
that can be the principles
il nostro paesaggio e per le nostre città. Mutiamo for improving the present,
dunque i margini, le periferie, i luoghi frantumati placing the construction of the
difficilmente connessi tra loro, in un nuovo spazio open space as a founding
della centralità e dell’integrazione, dove le parti si aesthetic experience, generator
possano ricomporre in un progetto unitario, dove of recognisable forms and
centre of the same ecological
la dimensione pubblica non sia più la risultante di dimension linked to the
azioni sconnesse, ma divenga la struttura sovra- sustainability of processes,
ordinata e progettata per coinvolgere i cittadini. Il an important fusion of new
progetto di paesaggio contiene al suo interno le transformations.
infrastrutture, le aree produttive agricole e industriali
e quei sistemi naturali che possono essere i principi
per migliorare il presente, ponendo proprio la
costruzione dello spazio aperto, quale esperienza
estetica fondante, generatrice di forme riconoscibili
e centro della stessa dimensione ecologica legata
alla sostenibilità dei processi, sintesi importante delle
nuove trasformazioni.

isotta.indd 10 11/05/17 15:53


From the opening: 1. Isotta Cortesi, Il pae- 5. L’Art. 9 della Costitu- 1. Isotta Cortesi, Il It protects the countryside
Wastewater Surface Oil, saggio, la natura e la città zione italiana recita: “La paesaggio, la natura and the historical and
Imperial Oil Kearl Mine, aperta, in Conversazione Repubblica promuove lo e la città aperta, in artistic heritage of the
Alberta, Canada 2014. in Sicilia con Antonio sviluppo della cultura e la Conversazione in Sicilia nation“.
Monestiroli, Lettera Venti- ricerca scientifica e tec- con Antonio Monestiroli, 6. Elisabeth K. Meyer,
Motorcylcing on ice. due, Siracusa, pp. 16-28, nica. Tutela il paesaggio Lettera Ventidue, Siracusa, Sustaining Beauty.
2016. e il patrimonio storico e pp. 16-28, 2016. The performance of
Ore Runoff, Duluth, MN 2. Lucien Kroll, Tutto è artistico della Nazione”. 2. Lucien Kroll, Tutto appearance: A Manifesto
2014. paesaggio, Testo e Imma- 6. Elisabeth K. Meyer, è paesaggio, Testo e in three parts, in Journal
gine, 1999. Sustaining Beauty. The Immagine, 1999. of Landscape Architecture,
Picnickers Watching Live 3. Sottoscritta a Firenze performance of appea- 3. Signed in Florence by vol.3, 2008, pp. 6-23.
Concert at Tanglewood, da ventisette paesi della rance: A Manifesto in twenty-seven countries 7. ECLAS - European
Lenox, MA 1996. Unione Europea il 20 three parts, in Journal of of the European Union Council for Landscape
ottobre 2000, ratificata Landscape Architecture, on 20th October Architecture Schools, an
Stream Interrupts the solo nel 2006 divenendo vol.3, 2008, pp. 6-23. 2000, ratified only in institution that promotes
Harvest Pattern, legge dello Stato italiano 7. ECLAS- European 2006, becoming law relationships between
Cache Valley Area, UT. il 9 gennaio 2006 L. Council for Landscape of the Italian State on landscape architecture
14/2006. Architecture Schools, 9th January 2006 L. professors and represents
Photos by Alex MacLean. 4. La CEP, estesa origina- istituzione che promuove 14/2006. the interests of the
riamente in inglese e fran- relazioni tra i docenti di 4. La CEP, originally scientific community in
cese, riporta la seguente architettura del paesaggio written in English and relation to institutional
definizione “Landscape e rappresenta gli interessi French, contains the European contexts.
means an area, as per- della comunità scientifica following definition 8. Elisabeth K. Meyer,
ceived by people, whose in relazione in contesti “Landscape means an Beyond “Sustaining
character is the result of europei istituzionali. area, as perceived by Beauty”. Musing on a
the action and interaction 8. Elisabeth K. Meyer, people, whose character Manifesto, in M. Elen
of natural and/or human Beyond “Sustaining Beau- is the result of the action Deming, Values in
factors”. La cui traduzione ty”. Musing on a Manife- and interaction of natural Landscape Architecture
esprime che “Il paesaggio sto, in M. Elen Deming, and/or human factors”. and Environmental Design.
è quello spazio così come Values in Landscape Archi- 5. Art. 9 of the Italian Finding center in theory
percepito dalle persone, il tecture and Environmental Constitution reads: “The and practice, Luisiana
cui carattere è il risultato Design. Finding center Republic promotes the State University press,
dell’azione e dell’intera- in theory and practice, development of culture Baton Rouge, 2015,
zione della natura e/o dei Luisiana State University and scientific and pp. 30-53.
fattori umani”. press, Baton Rouge, technical research.
2015, pp. 30-53.

isotta.indd 11 11/05/17 15:53


Public nature anthology
David Besson-Girard, Chiara Pradel, Coloco, Michel Desvigne, Imma Jansana, Markus Jatsch, Franco Zagari

Collettiva, democratica, viva, mutevole e inclusiva, la Natura Pubblica non può esaurirsi all‘interno di una riflessione univoca.
Proprio per sua indole, essa è trasformazione e cambiamento, luogo di scambio e partecipazione, spazio aperto dai confini dissolti tra sfera
pubblica e privata. Tali caratteristiche intrinseche protese verso l‘idea di città aperta, conducono spontaneamente alla necessità di raccogliere
molteplici esperienze professionali, ma ancor prima personali, intime relazioni con un paesaggio che si sottrae alle logiche puramente estetiche,
pittoresche e convenzionali, per essere invece Natura Pubblica, inesauribile processo in divenire.
“Natura e vita umana con le sue passioni infinite, sono termini sui quali l‘intesa può essere ed è universale. Subordinare decisamente la struttura
degli edifici e delle città a questi due elementi significa dar vita ad essi e avvicinarli, rendendoli graditi all‘uomo: significa in ultima analisi,
universalizzare l‘opera dell‘architetto“. Giovanni Michelucci

Collective, democratic, alive, changeable and inclusive, Public Nature cannot be exhausted within a single reflection.
Precisely owing to its character, it is transformation and change, place of exchange and participation, an open space with boundaries dissolved
between public and private spheres. These intrinsic features extended towards the idea of an open city spontaneously lead to the need to gather
numerous professional experiences, but most importantly, personal and intimate relationships with a landscape that escapes purely aesthetic,
picturesque and conventional logic, to instead be Public Nature, an inexhaustible process of becoming.
“Nature and human life, with its infinite passions, are terms on which harmony can be and is universal. Substantially subordinating the structure of
buildings and cities to these two elements means giving them life and bringing them closer, making them pleasurable to man: this ultimately means
universalising the work of the architect“. Giovanni Michelucci

Progetto terra: opera aperta - Earth project: open work -


David Besson-Girard David Besson-Girard

C’era una volta, più di quarant’anni fa, un tramonto There was once, more than
forty years ago, a sunset which
che inonda i giardini di una villa piantata di pini
flooded the gardens of a villa
domestici, di cipressi d’Italia che si riflettono sulle planted with domestic pines
acque azzurre di un grande lago di montagna. and Italian cypresses, reflecting
Il paesaggista che racconta oggi la propria on the blue waters of a large
esperienza degli spazi aperti ricorda le visite di mountain lake. The landscaper
12

who tells us today of his


gioventù in Italia e le impressioni così scintillanti da
experience of open spaces,
orientare tuttora la sua vita proprio come una stella. recalls his trips to Italy during
Questo rilievo alpino, nell’orizzonte del suo ricorso, his youth and the glistening
fa parte di un immenso gruppo montuoso ai confini impressions that still orient his
di tre continenti che si estendono da est a ovest, life just like a star.
This alpine relief, on the
seguendo un allineamento incerto, a partire dalle
horizon of its appeal,
prime cime dell’Estremo Oriente, dall’altra parte del forms part of an immense
mondo. L’alba del giorno seguente già si fa strada mountainous group on the
nello stesso istante, alla fine dei suoi lineamenti borders of three continents
minerali vicino all’Himalaya. Picchi gialli e aguzzi that extend from east to
west, following an uncertain
sorgono uno dopo l’altro di notte, afferrando la luce
alignment, starting from the first
man mano che si frappongono davanti ai raggi solari peaks of the Far East, on the
tangenti. Le cime che si illuminano a caso secondo other side of the world.
le loro ripartizioni durante la rotazione del globo nel The dawn of the following
corso della giornata, riunisce il suolo più vasto del day is already occurring at In this page and in the
the same time at the end of following page:
pianeta, dal mar della Cina ad est fino al litorale David Besson-Girard
its mineral features near the
atlantico alla fine delle terre ad ovest. Da una parte paysagiste,
Himalayas. Sharp, yellow International Memorial
all’altra, ai piedi di questo tetto del mondo, pianure peaks emerge one after the Park dedicated to fallen
e semipiani sviluppano distese rigorose, e spesso other by night, grasping the soldiers in the Nord-Pas
verdeggianti nei bassi versanti a nord, in contrasto light as they slip in front of de Calais during the
the tangent sun rays. The First World War
con le calde contrade cangianti ai piedi dei versanti Project of the
peaks that light up randomly
sud (aree lussureggianti, desertiche, grandi laghi, momument by
according to their locations P. Prost architecte
rive della miriade di turchesi mari interni, cesellati da during the rotation of the globe (AAPP).
delicate baie, lagune, isole). throughout the day, unite the Photos by Aitor Ortiz.
most extensive terrain on the
planet, from the China Sea to
the east, to the Atlantic coast
at the end of the lands to the
west.

antologia strettaok.indd 12 15/05/17 17:10


Questi monumenti di pietra, gettati a caso dalle From one side to the other, It was somewhere between
forze telluriche da est a ovest, definiscono i luoghi in the foothills of this roof Bomarzo and Romo that I was
di scambio tra gli esseri viventi, le identità locali, of the world, plains and captured by a new emotion,
semi-plains develop rigorous the sensation of being able
la separazione delle frontiere, il ruolo dei paesi, expanses, often verdant on to read the thoughts of the
da nord a sud nel concerto delle nazioni. Questa the lower slopes to the north, great landscape masters,
muraglia dalle creste aleatorie, presenta delle in contrast with the hot areas architects and sculptors,
insenature più o meno ampie che collegano il nord, at the foot of the southern printed on landscapes like on
il sud e influenzano le vite alla stregua delle porte slopes (lush areas, desert an open book (Pirro Ligorio,
areas, large lakes, shores of Gian Lorenzo Bernini or
aperte o chiuse delle case. Da qualche parte ai piedi a myriad of inner turquoise Michelangelo di Lodovico
di questo versante variopinto dai contorni delicati, seas, chiselled by delightful Buonarroti Simoni).
l’Italia sviluppa in modo magistrale un linguaggio bays, lagoons, islands). These In these places I formulated
plastico universale che canta la terra con giubilo. stone monuments, randomly a rash hypothesis that is at
Questa espressione affascina i visitatori di tutto il cast by telluric forces from the origin of my professional
east to west, define the places work: the landscape is a
mondo da secoli, mettendo in relazione gli uomini of exchange between living universal language, open to
con gli elementi naturali, la pietra, l’acqua, la flora, beings, local identities, the all, which addresses all the
la fauna... separation of frontiers, the role senses using all the elements.
Al termine della mia infanzia trascorsa più a ovest, of countries, from north to south The appearance of the Earth's
in Francia, in un vigneto sui pendii brumosi della in the concert of nations. This surface is the common good
rock face of random ridges of humanity, an open work,
valle della Saona, la scoperta dell’Italia è puro presents extensive coves that an evolving plastic language,
stupore per tutti i sensi, odori, gusti, materiali, luci... connect north and south, and like the living language of a
Le rive dell’Adriatico, Venezia, la laguna, piazza di affect lives in the same way country. I have considered this
Spagna a Roma, la campagna toscana, Siena...è as the open or closed doors hypothesis on site during each
da qualche parte tra Bomarzo e Romo che vengo of houses. Somewhere in of my projects in France and
the foothills of this colourful, elsewhere. Now I know that
colto da un’emozione nuova, la sensazione di poter delicate-edged slope, Italy this bold proposition is not a
leggere il pensiero dei grandi maestri paesaggisti, masterly develops a universal simple literary metaphor, it is
architetti e scultori, stampato sui paesaggi come su mouldable language that sings the finding of a shared reality.
un libro aperto (Pirro Ligorio, Gian Lorenzo Bernini o the land with jubilation. This The details of this reflection will
Michelangelo di Lodovico Buonarroti Simoni). expression has fascinated soon be available in a book
visitors around the world for about to be published. For
In questi luoghi formulo tra me un’ipotesi azzardata centuries, linking men with the time being, I limit myself
che è all’origine della mia opera professionale: natural elements, stone, water, to developing, in this article,
il paesaggio è un linguaggio universale, aperto a flora, fauna, ... the three main consequences
tutti, che si rivolge a tutti i sensi utilizzando tutti gli At the end of my childhood of this finding: the personal
elementi. L’aspetto della superficie terrestre è il bene spent more to the west, in relationship with the landscape;
France, in a vineyard on the political project of
comune dell’umanità, un’opera aperta, un linguaggio the hilly slopes of the Saône public spaces; the universal
plastico in evoluzione, come la lingua viva di un Valley, the discovery of Italy knowledge of nature and its
paese. Ho vagliato questa ipotesi in loco durante was pure stupor for all senses, conservation. Infinite exciting
ciascuno dei miei progetti in Francia e altrove. smells, tastes, materials, lights prospects open up the very
... The shores of the Adriatic, moment that the landscape
Venice, the lagoon, Piazza project combines an individual
di Spagna in Rome, the person’s vitality, united people
Tuscan countryside, Siena ... and the Earth.

antologia strettaok.indd 13 15/05/17 17:10


Oramai so che questa proposta temeraria non è una
semplice metafora letteraria, è la constatazione di
una realtà condivisibile. I dettagli di questa riflessione
saranno presto disponibili in un libro in corso di
pubblicazione. Per il momento mi limito a sviluppare,
in questo articolo, le tre principali conseguenze di tale
constatazione. Firstly, there are the personal It is possible to love the
consequences on each landscapes that society
Esse si declinano sul piano del rapporto personale individual’s life. The landscape produces when they are
con il paesaggio, sul piano del progetto politico degli is organised like a language, used, criticised and shared
spazi pubblici, sul piano della conoscenza universale just as the unconscious would by everyone, in the same
della natura e della sua tutela. Infinite prospettive be. Being in it helps us to way that it is possible for a
entusiasmanti si aprono nel momento in cui il progetto analyse personal desires like population to have a common
a mirror of the mind. In-depth language if each person
di paesaggio coniuga la vitalità della persona, degli investigation of animated takes care of the quality of its
uomini insieme e della Terra. landscapes, the practice of expression.
In primo piano vi sono le conseguenze personali gardening, contemplative Thirdly, there are
sulla vita di ciascuno. Il paesaggio è organizzato walks allow us to consider consequences on the universal
come una lingua, così come sarebbe anche the elements, land water, fire, knowledge of nature and
flora and fauna. It offers each its protection. Landscape is
l’inconscio. Il fatto di frequentarlo aiuta ad analizzare one of us a chance to grasp a living language whose
i desideri personali come uno specchio della mente. the affinities, the unconscious meaning and forms are
L’indagine intima dei paesaggi animati, la pratica repulsions that guide the consumed. All beings
del giardinaggio, delle passeggiate meditative trajectory of one‘s life, and to are subjected to sensitive
permette di passare in rassegna gli elementi, la terra make better choices: to look interactions, to the paradoxical
as much as to see, to smell as logic of linguistic phenomena.
l’acqua, il fuoco, la flora e la fauna. Offre a ciascuno much as to breathe, to listen Limits of perception and non-
una possibilità di cogliere le affinità, le repulsioni as much as to feel, to taste as sense are part of sense, like
inconsapevoli che guidano la traiettoria della propria much as to eat. Conservation death on the horizon of life.
vita e di assumerne meglio le scelte: guardare tanto of the landscape, with full These sensitive, paradoxical
quanto vedere, odorare tanto quanto respirare, use of the senses, helps each relationships imply the elective
one of us to find a place on affinities of people as well
ascoltare tanto quanto sentire, gustare tanto quanto the earth that befits us. Every as those of all living beings.
mangiare. La preservazione dei paesaggi, con il private garden, every project Naturalists collect evidence
pieno uso dei sensi, aiuta ciascuno a trovare un posto that I have been fortunate of such sensitive dialogues
sulla terra che gli si confà. Ogni giardino privato, enough to contribute to, is a among species. Their works
ogni progetto che ho avuto la fortuna di contribuire way of finding greater sense emphasise paradoxical cases.
of the choices people make in Some species implement
a concretizzare è una maniera di trovare maggior terms of their lives. The sense illusions, whether optical,
senso alle scelte di vita delle persone. Il senso delle of things is subjective. It is a phonic, olfactory, tactile, of
cose è soggettivo. È un rapporto volatile tra sé e volatile relationship between taste, in order to experience
l’universo. Questa intima unione è il legame vitale del oneself and the universe. mutual help, love or the
pensiero all’azione. L’essere intreccia, nel corso della This intimate union is the vital competition they need.
bond of thought to action.
propria vita e secondo i propri mezzi, delle affinità Human beings interweave, in
col paesaggio, questo singolare attaccamento al the course of their lives and
proprio ambiente è talvolta coltivato al riparo dagli according to their means,
sguardi nel proprio giardino segreto. affinities with the landscape.
In secondo piano vi sono le conseguenze sullo spazio This unique attachment to
one’s environment is sometimes
pubblico e i progetti politici locali. Il paesaggio è cultivated away from prying
un linguaggio: tale constatazione è un argomento eyes in one’s own secret
sufficiente, ovunque e soprattutto nelle democrazie garden.
dove si difende la libertà di espressione, affinché Secondly, there are
l’aspetto della terra si presti ai dibattiti e a una critica consequences on public space
and local political projects.
pubblica dei progetti a qualunque scala. Ciò impone The landscape is a language:
di condividere i progetti indipendentemente dalle such an affirmation is a
frontiere, dai territori amministrativi o delle proprietà sufficient argument, everywhere
fondiarie. Il paesaggio ben manipolato racconta le and above all in democracies
aspirazioni di abitanti che insieme amano il proprio where freedom of expression
is defended, as long as the
paese e sono fiduciosi per il futuro. È possibile amare appearance of the Earth
i paesaggi che la società produce quando sono usati, lends itself to debates and a
criticati, condivisi da tutti, allo stesso modo in cui è public criticism of projects of In the following page:
possibile per una popolazione disporre di una lingua any scale. This requires the Studio Bürgi,
sharing of projects regardless Geological
comune se ciascuno di prende cura della qualità della Observatory Cardada,
of frontiers, administrative
sua espressione. Switzerland. Photo by
territories or land ownership. Studio Bürgi (left).
In terzo piano vi sono le conseguenze sulla The well-manipulated
conoscenza universale della natura e della sua tutela. landscape tells of the MDP Michel Desvigne
Il paesaggio è una lingua viva il cui senso e le cui aspirations of inhabitants who Paysagiste, Paris-
love their country and are Saclay. Photo by
forme si consumano. Tutti gli esseri sono soggetti tra MDP Michel Desvigne
confident about the future. Paysagiste (right).
loro a interazioni sensibili, alla logica paradossale
dei fenomeni del linguaggio. I limiti di percezione
e il non-senso fanno parte del senso, come la morte
sull’orizzonte della vita.

antologia strettaok.indd 14 15/05/17 17:10


Queste relazioni sensibili paradossali implicano le By intervening on the Earth‘s The Earth‘s surface considered
affinità elettive degli uomini come pure quelle di tutti appearance, man has the a landscape is not a scant
gli esseri viventi tra loro. I naturalisti collezionano le means to design his own future, thing, a puzzle of territories, an
participating peacefully in a inert expanse, or the remains

15 antologia anthology
prove di tali dialoghi sensibili tra le specie. Nelle loro concert of life. of spoils that threatened men
opere sottolineano dei casi paradossali. Alcune specie The practice of landscaping quarrel over.
mettono in campo illusioni, ottiche, foniche, olfattive, on large territories offers the As Ambrogio Lorenzetti
tattili, gustative, per vivere l’aiuto reciproco, l’amore possibility to envisage strong paints in the fresco entitled
o la competizione di cui necessitano. Intervenendo relationships between people Allegoria ed effetti del Buono
and nature: a respectful e del Cattivo Governo in
sull’aspetto della terra, l’uomo ha i mezzi per civilisation of planetary peace Siena, if the right action is
progettare il proprio futuro, partecipando in pace al (see Saint Francis speaking to designed in harmony with
concerto della vita. La pratica del paesaggio su grandi the birds of Assisi in Giotto‘s the living landscape, just as
territori offre la possibilità di immaginare relazioni forti frescoes). one formulates an ambiguous
tra gli uomini e la natura: una civiltà rispettosa della The landscapes that I sketch thought in language, then the
in these lines contrast with terrestrial surface that trembles
quiete planetaria (si veda San Francesco che parla agli the images, constantly beneath the sky will grow
uccelli di Assisi negli affreschi di Giotto). waved before our eyes, of again and always with the
I paesaggi che abbozzo in queste righe contrastano defended territories, city walls, development of knowledge and
con le immagini, costantemente sbandierate davanti boundaries, wire fences, the number of men.
ai nostri occhi, di territori difesi, di mura, di frontiere, ecological catastrophes,
bloody revolutions and conflicts
di fili di ferro, di catastrofi ecologiche, di rivoluzioni between peoples. The clever
sanguinose e di conflitti tra i popoli. La preservazione preservation of the landscape,
oculata del paesaggio, come quella della bella lingua such as that of the beautiful
degli amici scrittori, mi pervadono di una speranza language of fellow writers,
incrollabile. Nelle condizioni di un dialogo tra tutti e is pervaded by unshakable
hope. In the conditions of a
di una sottile preservazione degli elementi, la terra ha dialogue between everyone
la capacità concreta di ampliare la propria superficie and of a subtle preservation of
sotto il cielo, adottando forme diverse, accogliendo the elements, the Earth has the
l’umanità al centro della vita. La superficie terrestre concrete capacity to expand
considerata come un paesaggio non è misera cosa, its very surface beneath the
sky, adopting different forms,
un puzzle di territori, una distesa inerte o i resti di welcoming humanity to the
spoglie che uomini minacciati si litigano. Come dipinge centre of life.
Ambrogio Lorenzetti nell’affresco intitolato Allegoria
ed effetti del Buono e del Cattivo Governo a Siena, se
l’atto giusto è progettato in armonia con il paesaggio
vivente, così come si formula un pensiero incerto nel
linguaggio, allora la superficie terrestre che freme sotto
il cielo crescerà ancora e sempre con lo sviluppo delle
conoscenze e il numero degli uomini.

antologia strettaok.indd 15 15/05/17 17:10


Natura - Chiara Pradel

“La sua bellezza etica è fonte di sorpresa, di stupore; sorgente


di immaginazione e di ispirazione”
(Paolo L. Bürgi).

L‘idea di Natura è posta in relazione all‘uomo, al suo


sguardo, al suo vivere e al suo pensare.
Un punto storicamente privilegiato e complesso
di contatto concreto ed ideale, di elementi visibili
e invisibili, è la costruzione dello spazio pubblico.
Dalla Natura al Progetto
Attraverso un progetto pubblico di paesaggio
possiamo pensare ad una idea di città, al suo
intorno, ad un quartiere, ad un singolo edificio
o piazza con una progressione che supera la
distinzione esterno-interno. Ci riferiamo ad esempio
alla delimitazione dei bordi reali o percepiti
del costruito a partire dagli spazi aperti, ma anche
all‘approccio alle infrastrutture a partire dal
territorio, alle altezze dell‘edificato poste in relazione
agli orizzonti geografici, al sentire la vasta
topografia di un luogo rispetto al singolo progetto,
al riportare in luce lo scorrere in superficie, Nature - Chiara Pradel regeneration - becomes a
la raccolta o il passaggio sotterraneo del sistema promise for a desired place
delle acque, al coltivare le diversità intrinseche “Her ethical beauty is a source of of growth and expression of
surprise, of astonishment; source of Nature that will, over time,
naturali di un sito. Tale meccanismo di imagination and inspiration” (Paolo
acquire meaning and quality,
compenetrazione su diverse scale è incisivo e L. Burgi).
revealing an infinite essence,
sorprendente, soprattutto in un contesto dove la not just linked to the temporary.
densità (non solo costruita) porta forti interazioni The idea of Nature is placed
in relation to man, to his gaze, An ethical beauty
insediative, culturali e storiche, flussi di movimento to his life and to his thinking.
e di comunicazione… In questo ambito lasciare uno The approach to Nature also
A historically privileged and explains the approach to the
spazio vuoto – occasione accogliente di utilizzo complex point of concrete and landscape project, where
libero sia individuale che collettivo e momento di ideal contact, of visible and functional, minimal and ethical
rigenerazione urbana – diventa una promessa per invisible elements, constitutes beauty - in the sense that one
the construction of the public works by subtracting through
un luogo sperato, di crescita e di espressione del space.
Naturale che, nel tempo, acquisirà senso e qualità, a continuous process of
From Nature to Project
smoothing out the superfluous
rivelando una essenza infinita, non solo legata al Through a public landscape and pursuing the essential - can
contingente. project we can envisage a put man and the environment
Una bellezza etica
concept of city, its surroundings, in profound relation. As in
a neighbourhood, a single ecology, where everything is
L‘approccio alla Natura spiega anche l‘approccio building or square with a
al progetto di paesaggio, dove la bellezza etica, precisely and without waste
progression that surpasses the closely linked to the other, in
funzionale, minima – nel senso che vi si lavora per external - internal distinction. the public project the space
sottrazione attraverso un processo continuo di We refer for example to acquires a value of pursuit of
levigazione del superfluo e di ricerca dell‘essenziale – the delimitation of the real the beautiful, of relationship
or perceived edges of with the many features of the
può mettere in relazione profonda l‘uomo constructions, starting with
con l‘ambiente. Come nell‘ecologia, dove ogni cosa environment and a renewed
open spaces, but also to the sense of common belonging.
è precisamente e senza spreco strettamente approach to infrastructures Horizons
legata all‘altra, nel progetto pubblico lo spazio starting with the territory; to A new intervention that
acquista un valore di ricerca del bello, di relazione the height of the building in dialogues with the history of
relation to the geographical a place and its future, reveals
con i molteplici caratteri dell‘ambiente e un senso horizons; to feeling the vast
rinnovato di appartenenza comune. an overlapping of thicknesses,
topography of a place in times and meanings: opening
Gli orizzonti relation to the single project; to up to Nature means opening
Un nuovo intervento che dialoga con la storia (o le bringing to light the water flow up to more intense vastness, to
storie) di un luogo e con il suo futuro, fa avvertire to the surface, the collection geological ages, to variations
or underground passage of from the infinitely small to
una sovrapposizione di spessori, di tempi e di the water; to cultivating the
significati: aprire alla Natura significa aprire a the large, which enable us
natural intrinsic diversity of to understand how scale and
vastità più intense, alle ere geologiche, a variazioni a site. Such a mechanism of the human dimension can be
dall‘infinitamente piccolo al grande, che ci lasciano interpenetration on a number relative. This progression of
comprendere quanto la scala e la dimensione umana of scales is incisive and time, space and thought is
surprising, especially in a reflected in a progression of
possano essere relative. Questa progressione del context where density (not only
tempo, dello spazio e del pensiero si riflette in una one’s gaze. Looking out for a
in terms of building) leads to moment over a rediscovered
progressione dello sguardo. Affacciarsi per un attimo strong interactions from a point horizon, while crossing a
su un orizzonte riscoperto, mentre ci troviamo ad of view of urban fabric, culture, public place, often linked to our
attraversare un luogo pubblico, spesso legato alla history, flow of movement daily lives, allows us to project
and communication... In this ourselves in an unprecedented
nostra quotidianità, ci permette di sporgerci in modo context, leaving a space empty
inedito ed emozionante su una prospettiva molto più and emotional way across a
- a welcoming opportunity for much wider perspective that
ampia, che ci sorprende, che dischiude la nostra both individual and collective surprises us, opens up our
immaginazione e che ci ispira. free use and moment of urban imagination and inspires us.

antologia strettaok.indd 16 15/05/17 17:10


Ridefinire i confini - Michel Desvigne

La sfida contemporanea in termini di spazio pubblico


non è tanto quella di immaginare un nuovo modello,
quanto di stilare l’inventario dell’esistente per
concepirne la trasformazione. Credo fermamente nel
potere della ricomposizione delle nostre aree urbane
nella loro geografia, credo nella costruzione di nuovi
spazi pubblici alla scala dei grandi interventi urbani del
secolo scorso.
La mia città ideale non è un modello. La mia città
ideale è una qualsiasi città della quale saremo in
grado di disegnare il limite. Una chiusura allo sviluppo
vertiginoso che circonda le aree lottizzate e i poli
di attività. Un formidabile serbatoio da utilizzare per
inventare un nuovo spazio pubblico.
Esiste infatti un limite fisico dove coesistono due mondi
che si ignorano. Uno è il mondo rurale dell’agricoltura
estensiva, l’altro è quello della periferia della periferia.
Si tratta di aree residenziali, aree commerciali, aree
di attività, prive di spazi pubblici condivisi e praticati;
delimitate di solito da semplici reti metalliche.
Solo un artificio può gestire questa situazione, soltanto Redefine boundaries - On the one hand, orchards,
l‘invenzione di uno spazio specifico può invertire questa Michel Desvigne vegetable gardens, gardening
... on the other paths and
tendenza, senza però prendere a modello né un mondo The contemporary challenge public facilities. It is not about
né l‘altro. in terms of public space is creating a utopian and inane
Questi due mondi devono mescolarsi per mezzo di un not so much to imagine a "beautiful landscape", as to
ambiente particolare che li saldi, che li concili che li new model, rather than to reconcile the practices and uses
faccia approfittare l’uno dell’altro. Bisogna creare dei design the inventory of pre- lacking in both worlds.
existing elements in order to Hence, the repertoire becomes
legami aperti, stabilire una sorta di porosità. conceive their transformation. highly varied. Whether one
Questo ambiente deve fare appello alle pratiche I firmly believe in the power of favours the practices of citizens
e tecniche prese in prestito dal mondo agricolo recomposing our urban areas who love the countryside for
ovviando ai deficit della periferia urbana. in terms of their geography. I walks and breathing in fresh
believe in building new public air, crossing paths, walkways

17 antologia anthology
Da un lato frutteti, orti, giardinaggio; dall’altro percorsi
spaces on the scale of the and beaches and enjoying a
e strutture pubbliche. Non si tratta di creare una “bella great urban interventions of piece of land to satisfy their
campagna“ utopica e insulsa, quanto di conciliare le the last century. My ideal city botanical curiosity, or whether
pratiche e gli usi che mancano ad entrambi i mondi. is not a model. My ideal city is one thinks of the rural youth
Il repertorio diventa così molto vario. Sia che si any city where it is possible to who need to find additional or
favoriscano le pratiche dei cittadini che amano la draw the limit. A closure to the complementary resources, or to
dizzy development surrounding experiment with new forms of
campagna per camminare e respirare aria fresca, the partitioned areas and the land exploitation. This must be
attraversando percorsi e sentieri, passerelle e spiagge poles of activity. A formidable supplemented by the possibility
e godendo di un pezzo di terra per soddisfare la reserve to use to invent new of reusing water, waste, energy
loro curiosità botanica, sia che si pensi alla gioventù public space. There is, in fact, production, soil fertilisation,
rurale che ha bisogno di trovare risorse aggiuntive a physical limit where two recycling, composting ...
coexisting worlds ignore each The maintenance of this
o complementari o di sperimentare nuove forme di other. One is the rural world new type of landscape,
sfruttamento del terreno. A questo si deve aggiungere la of extensive agriculture, the a crossroads between
possibilità di riutilizzare l‘acqua, i rifiuti, la produzione other is the periphery of the experimentation, leisure and
di energia, la fertilizzazione del suolo, il riciclaggio, periphery. These are residential exploitation, differs both from
il compostaggio... areas, commercial areas, productive agriculture and
business areas, without public from road, park and garden
La manutenzione di questo nuovo tipo di paesaggio, communal spaces, usually structures. It is shared between
crocevia tra sperimentazione, tempo libero delineated by simple metal the municipality and operators,
e sfruttamento differisce tanto dall’agricoltura produttiva meshes. Only one device can private dealers and public
che dai servizi viari, dei parchi e dei giardini. handle this situation, only the owners.
È condivisa tra la municipalità e gli operatori, invention of a specific space The tools are simple and few
can reverse this trend, without and can be implemented
i concessionari privati e i proprietari pubblici. however using as a model quickly. The effects are
Gli strumenti sono semplici e pochi e possono essere either one world or the other. enormous if you think about
attuati rapidamente. Gli effetti sono enormi, se si These two worlds have to blend removing these limits. The
pensa all’apertura di questi limiti. L‘interferenza creata through means of a particular interference created reconciles
riconcilia questi due mondi, consentendo loro forme environment that welds them these two worlds, enabling
together and that makes them their forms of development and
di sviluppo e scambio economico. Essa non si limita beneficial to each other. We economic exchange. It does not
a conservare le risorse naturali, ma le anima e le need to create open bonds, purely limit itself to preserving
amplifica. Questi benefici corrispondono allo spirito establish a sort of porosity. natural resources, but animates
di uno sviluppo sostenibile, lontano dagli incantesimi This environment has to appeal and amplifies them. These
o dalle colpevolizzazioni dalle quali è troppo spesso to the practices and techniques benefits correspond to the spirit
borrowed from the agricultural of sustainable development,
circondato. world and to overcome the far from the enchantments or
deficiencies of the urban blaming by which it is too often
outskirts. surrounded.

antologia strettaok.indd 17 15/05/17 17:10


Natura pubblica: strategie urbane per la sfera
vivente - Coloco

“Nel corso della propria evoluzione la città si organizza


secondo criteri che privilegiano la comodità dell’habitat di un
solo essere vivente: l‘umano, motivo per cui essa pare dovergli
per intero la propria esistenza.
Immaginare una città che si sviluppa tenendo in considerazione
l‘intero mondo vivente – considerato come un unicum,
complesso e interdipendente, all‘interno del giardino del
pianeta – rappresenta uno stravolgimento capace di modificare
profondamente i principi secondo cui si concepisce l‘urbanistica.
La proposta di una “natura non umana“ che si pone a parità
d‘importanza con l‘umano nel proprio diritto all’habitat
costituisce una visione rivoluzionaria in quanto invita a mettere
sulla bilancia – nei fatti e non solo in maniera teorica – l’umanità
e il suo ambiente“.

Gilles Clément.

Comprendere e condividere il valore


della natura urbana
Da tempo l’emergenza ecologica globale è una
preoccupazione condivisa da tutti coloro che si
occupano di assetto urbano, esistono innumerevoli
esperimenti volti a individuare uno spazio per la
Natura nei contesti più antropizzati che sono le
nostre città, le nostre metropoli, le nostre megalopoli.
In tutti i casi, però, dobbiamo fare i conti con la
scarsa conoscenza di questa natura in ambito Public nature: Understanding and sharing
Urban strategies for the the value of Urban Nature
urbano, è necessario dunque mettere insieme visioni living sphere - Coloco For a long time the global
complementari che riconoscano questi esseri viventi ecological emergency has
diventati nostri vicini. “In the course of its very evolution, the been a concern shared by all
city is organised according to criteria those who deal with urban
Questo esercizio collettivo riunisce urbanisti, that favour the comfort of the habitat
paesaggisti o giardinieri, come pure uomini of a single living being: the human
planning. There have been
being, which is why the city owes countless experiments aimed
politici, rappresentanti o associazioni, e consiste at identifying a space for
him/her so wholly its very existence.
nel percorrere insieme gli spazi quotidiani, o To imagine a city that develops, Nature in the most anthropic
tralasciati dalle nostre pratiche urbane. Riconoscere taking into consideration the entire contexts that are our cities,
living world - considered as a our metropolises, and our
tali frammenti di natura più o meno visibili, più o complex and interdependent unicum,
meno costitutivi delle storie urbane, è un esercizio di within the garden of the planet - megalopoles. In all cases,
however, we have to deal with
18

riappropriazione della città come paesaggio e non represents a significant overturn that
can profoundly change the principles a lack of knowledge in the
come apparato funzionale. according to which town planning is urban sphere. It is therefore
Qualsiasi cambiamento di prassi dovrà procedere da conceived. necessary to bring together
The proposal of a "non-human
questa comprensione della città come ambiente che nature", which is placed at equal
complementary visions
integra gli uomini in questa comunità vivente. importance with human beings that recognise these living
in their right to the habitat, is a beings that have become our
Per dare forma a queste considerazioni frammentarie revolutionary vision insofar as it neighbours.
circa la conoscenza della Natura da parte del invites us to weigh up humanity and This collective exercise unites
servizio pubblico, Coloco ha realizzato delle “Mappe the environment - in the facts and not town planners, landscapers,
only theoretically”.
del Bene Comune“, che riuniscono, a seguito di or gardeners, as well as
opportuni sopralluoghi, gli elementi essenziali forniti Gilles Clément.
politicians, representatives
or associations, and involves
dal complesso dei servizi tecnici cittadini, tra cui covering together everyday
l’idrologia, la viabilità, l‘urbanistica o gli spazi spaces or those neglected
verdi. La collaborazione degli storici o la raccolta by our urban practices. To
delle storie degli abitanti servono comunque a recognise these more or less
fornire qualche riferimento temporale sulle evoluzioni visible, more or less constituent
fragments of urban stories, is
della Natura negli ultimi decenni. In questo modo an exercise of re-appropriating
contestualizziamo l’evoluzione urbana con i the city as a landscape and
sistemi ecologici considerati alla luce delle proprie not as a functional apparatus.
dinamiche. Any change of practice
must proceed from this
understanding of the city as
an environment that integrates
men into this living community.
In order to give shape to these
fragmentary considerations
regarding the knowledge of

antologia strettaok.indd 18 15/05/17 17:11


La Natura vista come progetto politico Nature by the public service, In biological terms, on a
Nella riflessione sul futuro delle città la natura ha Coloco has produced “Mappe completely different scale,
del Bene Comune” (Maps the issue is tackled by
già ampiamente contribuito a sviluppare prospettive
of the Common Good), the ‘management’ of the
di evoluzione fondate sul paesaggio. Ne consegue which, following appropriate living sphere in cities, with
una coscienza collettiva più o meno sviluppata, che inspections, bring together the reference to technical services,
affida alla pubblica collettività la custodia, come pure essential elements provided by historically called Green
la responsabilità delle evoluzioni urbane sulle scale the citizens’ technical services, Spaces. There exists no
including hydrology, viability, public Nature as a sharing
del visibile, che rappresentano una qualità evidente
urban planning or green that brings together urban
nell’era della concorrenza tra le città in termini di spaces. The collaboration of 'planetary gardeners' (1).
attrattiva. historians or the collection of Fragile attempts to emerge are
In termini biologici, a tutt’altra scala, la questione è stories told by the inhabitants, present in some projects where
affrontata dalla ‘gestione‘ della sfera vivente in città however, serve to provide the citizen, often a neighbour,
some temporal reference on becomes the gardener of a
in capo ai soli servizi tecnici, storicamente chiamati
the evolution of Nature in form of nature prepared by
Spazi Verdi. Non esiste Natura pubblica come recent decades. In this way, public services.
condivisione che riunisca i ‘giardinieri planetari‘ we can contextualise urban Coloco has been developing
urbani1. Fragili tentativi di emergere sono presenti in evolution with the ecological strategies for integrating
alcuni progetti, in cui il cittadino, spesso un vicino, systems considered in light of Nature for some years in
their dynamics. the cities of Montpellier,
diventa il giardiniere di una natura predisposta dal
Bordeaux, Lyon or Saint
servizio pubblico. Nature viewed as a political Etienne and sometimes in
Coloco sviluppa da qualche anno delle strategie project metropolises such as Aix-
di integrazione della Natura in ambito urbano, a In reflecting on the future of Marseille*. In this collective
livello di città quali Montpellier, Bordeaux, Lione o cities, nature has already exercise with all the actors
largely contributed to the of urban public production,
Saint Etienne e talvolta anche a livello di metropoli
development of prospects for it is evident that the starting
quali Aix-Marseille*. In questo esercizio collettivo con landscape-based evolution. point is the political
tutti gli attori della produzione pubblica urbana, è This results in a more or conviction of considering
evidente come il punto di partenza sia la convinzione less developed collective Nature as a project. Letting
politica di considerare la Natura come un progetto. conscience, which entrusts the living sphere exist,
the public with custody, as welcoming it or even better,
Lasciare esistere la sfera vivente, accoglierla o meglio
well as the responsibility of favouring it is the result of a
ancora favorirla è frutto in primis di un’iniziativa di urban evolution on a visible pedagogical initiative for local
ordine pedagogico nei confronti dei rappresentanti scale, which represent an representatives. In the various
locali. Nei vari incontri e discussioni con i tecnici evident quality in the era of meetings and discussions with
e i responsabili politici, l’opportunità di fondare un competition between cities in technicians and policy makers,
terms of appeal. the opportunity to create a
progetto, ossia poter formulare una visione condivisa
project, namely to formulate
dell’evoluzione della Natura in città, si basa su a shared vision of the
accertamenti eseguiti principalmente sul campo, evolution of Nature in cities, is
corredati da mappature e perizie naturalistiche2. founded on mainly field-based
investigations, accompanied
by mapping and naturalistic
investigations (2).

antologia strettaok.indd 19 15/05/17 17:11


Per integrare la Natura in quanto elemento fondante To integrate Nature as the
del progetto urbano, dobbiamo comprendere le founding element of the urban
dinamiche ecologiche e sviluppare una visione che project, we must understand
the ecological dynamics and
sappia coniugare al meglio le nostre attese e la develop a vision that can best
relativa capacità di evoluzione. Così formulato, il combine our expectations
progetto di Natura in città va elaborato con gli attori and relative capacity of
pubblici del caso, spesso poco avvezzi a lavorare in evolution. In this way, the
modo trasversale per coinvolgere più servizi. Nature project in the city
should be developed with the
public actors of the case, often
Il progetto di Natura in Città unaccustomed to working
A partire dalla struttura geografica, attraverso la transversally in order to
comprensione dei rilievi e dei corsi d’acqua, la logica engage more services.
degli habitat per la flora e la fauna si rivela come un
The Nature in the City
potenziale. Si rileva l’ubicazione dei grandi parchi Project
storici, dei fondi agricoli, delle boscaglie spesso Starting from the geographic
limitate alle zone a forte pendenza, per tessere structure, through the
in seguito le relazioni variabili con gli spazi più understanding of the reliefs
modesti di tipologie urbane quali parchi, giardinetti and watercourses, the logic of Footnotes:
habitats for flora and fauna 1. The term is based on
o giardini. Insieme a tutte queste componenti emerge reveals itself as a potential. Gilles Clément's proposal
un vocabolario che riunisce gli spazi in cui si può Also revealing itself is the to contemplate the Earth
as our planetary garden,
esprimere il mondo vegetale. Il progetto diventa location of large historical
which we will all take care
allora la proiezione di queste relazioni tra specie che parks, farms, thickets, often of as if it were our own
accolgono la Natura nel tempo. limited to sloping areas, in garden.
order to subsequently weave See www.gillesclement.
E per continuare la riflessione di Lamarck3, facciamo variable relationships with com
progetti che abbracciano un secolo, equivalente the most modest spaces of 2. Coloco has produced
several studies with
a una generazione di alberi maturi. Nell’agenda urban typologies such as Gilles Clément aimed at
di un urbanista vedere la data del 2100 sembra parks and gardens. Together proposing public strategies
pura fantascienza, eppure le città europee si sono with all these components, for the integration of
a vocabulary is created that Nature into the city:
sedimentate di secolo in secolo... unites the spaces in which - Strategic Study for
L'arte di questo esercizio consiste pertanto nel saper the plant world can be Abandoned Space
Management, Montpellier
agire subito con i mezzi a disposizione, modificando expressed. The project then - 2009/2011. Coloco
le modalità di gestione, per esempio piantando di becomes the projection of and Gilles Clément
più e abbattendo di meno, o ancora adattando these relationships between - Development Plan for
species that welcome Nature Lyon's Natural Spaces -
meglio le scelte botaniche seppur mantenendo in time. And to continue 2012/2017. Coloco and
questa visione dinamica in anticipo di un secolo. Gilles Clément.
Lamarck's reflection (3), we
- Nature in the City
Per quanto instabile possa apparire ai nostri occhi il make projects that embrace Project, Saint Etienne -
futuro su scala pluridecennale, la parte pubblica della a century, equivalent to a 2015/2017. Coloco,
Natura va pensata a lungo termine poiché oggi la generation of mature trees. On Véronique Mure and
the agenda of a townvplanner, Gilles Clément
maggior parte delle specie naturali, urbane o meno, to see the date 2100 would - Study 55,000 hectares
sono felicemente pubbliche, perciò ricade sotto la of Nature.
seem pure science fiction, Urban Community of
nostra responsabilità collettiva il lasciarle evolvere in yet European cities have Bordeaux. Coloco and
maniera sana. Da questa visione di lungo periodo sedimented over centuries ... Gilles Clément, 2013.
può scaturire meno impazienza in materia di assetto The art of this exercise is 3. Jean Baptiste Lamarck,
thus to know how to act (1744 - 1829) “Time is
urbano e una consapevolezza della creazione e immediately with the means insignificant and never
gestione collettiva della nostra cornice di vita comune a difficulty for Nature.
at one’s disposal, modifying It is always at her
a tutte le specie. the methods of management, disposal and represents
for example, planting more an unlimited power with
and removing less, or better which she accomplishes
adapting botanical choices, her greatest and smallest
tasks”.
while keeping this dynamic
Zoological Philosophy,
vision ahead by a century. 1809.
As unstable as it may seem
to our eyes, the future on a
Note:
1. Il termine si rifà alla proposta di Gilles Clément di scale of several decades, the
contemplare la Terra come il nostro giardino planetario di cui public part of Nature should
tutti ci prenderemmo cura come fosse il nostro giardino. be considered in the long
Vedi www.gillesclement.com term, because today most “Le passioni di
2. Coloco ha realizzato insieme a Gilles Clément diversi Studi natural or urban species are Orlando“, six gardens
volti a proporre strategie pubbliche di integrazione della Natura by Franco Zagari for
public, so it falls under our Roberto Domiziani,
in città:
-Studio strategico per la gestione degli spazi abbandonati, collective responsibility to let 2016.
Montpellier - 2009/2011. Coloco e Gilles Clément them evolve in a healthy way.
-Piano di Sviluppo degli Spazi Naturali di Lione - 2012/2017. This long-term vision may In the previous pages:
Coloco e Gilles Clément. allow us to be less impatient in Coloco, Reserva
-Progetto Natura in Città, Saint Etienne - 2015/2017. terms of urban planning and Ecologica Costanera
Coloco, Véronique Mure e Gilles Clément Sur, Buenos Aires,
- Studio 55.000 ettari di Natura. Comunità Urbana di Bordeaux.
more aware of the collective 2006. Photo by Miguel
Coloco e Gilles Clément, 2013. creation and management of Georgieff / coloco.
3. Jean Baptiste Lamarck, (1744 - 1829) our framework of life common
“Per la Natura il tempo non è nulla, e non è mai una difficoltà to all species.
poiché con lui essa realizza le cose più piccole come le grandi“.
Filosofia zoologica, 1809.

antologia strettaok.indd 20 15/05/17 17:11


Fra cammino e paesaggio: il futuro di un’arte
antica - Franco Zagari

Mi capitò in fine stagione in alta quota in Valle


d’Aosta di incontrare un branco di stambecchi,
antichi e solenni, e una colonia di ermellini che
stavano cambiando livrea e poi con mia grande
emozione, sotto di me, circa cento metri più in basso,
le ali spiegate, assolutamente immobile in aria, una
grande aquila reale. Curiosamente nessuno di loro mi
degnò di attenzione, ne dedussi che camminando nel
paesaggio dovevo in qualche modo essere entrato a
farne parte, essermi naturalizzato.
Il concetto del cammino è intrinsecamente legato
eros estasi gelosia incanto inquietudine tormento
a quello di paesaggio. Entrambi polisemici,
condividono significati concomitanti ma ben distinti
di un’esperienza culturale fondamentale che riguarda
il costume, l’idea di natura, la religione, la politica.
Cammino e paesaggio sono entrambi sequenze
di episodi materiali e immateriali da cui traiamo e
comunichiamo significati coerenti, la cui relazione Between path and Landscape is knowing how
è interpretata da un’arte antica, sulla quale sono landscape: the future of an to be part of a pact which at
ancient art - Franco Zagari the heart of the scene, reunites
fiorite delle civiltà. Ma fra i due concetti vi è anche
us with people around us: a
un’autonomia che è pericoloso ignorare. Credo sia In Valle d‘Aosta in the late crowd that inhabits the many
corretto dire che il cammino rappresenta un’idea summer, I happened upon a diverse cities of Matera which
che è essenziale per una concezione critica attiva e pack of old, solemn steinbocks have evolved alongside one
non statica del paesaggio, perché ne è un aspetto and a colony of stoats that another from the Neolithic age
strutturale suo proprio. Il cammino è lineare o were changing their livery. to this day; or crowd and light,
Then, to my astonishment, as in Times Square, where
labirintico, come l’idea di natura. Nella semplice some hundred metres beneath Broadway cuts Manhattan’s
passeggiata di un giorno si può sperimentare me, the outspread wings, fabric at its core, with a
lo spessore di un viaggio, che è insieme fisico e absolutely immobile in the kaleidoscope of images that
mentale, ma a condizione che il nostro occhio si air, of a huge golden eagle. not for one second has ever
ricordi di quello di Conan Doyle: il cammino è Curiously, none of the creatures been or will ever be the same
paid any attention to me, and again; or a crowd and ancient
allora iniziazione, pratica e costume, mentre saper I came to the conclusion that polished stones from the story

21 antologia anthology
riconoscere attorno a noi una trama indiziaria di by walking in the countryside I that Pikionis has admirably
vocazioni suscettibili di rivelare sorprese, questo è had somehow become part of placed in the Acropolis,
paesaggio. Paesaggio è saper far parte di un patto it, become naturalised. perhaps the most beautiful
che al centro della scena ci riunisce alla gente attorno The concept of path is public space in history, at
intrinsically linked to the least in the West; or crowd
a noi: una folla che abita le molte e diverse città di landscape. Both polysemic, and youth, sensuality and
Matera, cresciute una accanto all’altra dal neolitico they share concomitant colour that dance the perfect
a oggi; o folla e luce, come a Times Square, dove but distinct meanings of a arc of Copacabana; or a
Broadway taglia il tessuto di Manhattan al suo centro, fundamental cultural experience crowd at high altitude, back in
con un caleidoscopio di immagini che neppure per un that concerns custom, the idea Manhattan on the High Line,
of nature, religion and politics. perhaps the most famous walk
secondo è mai stato e mai sarà uguale a se stesso; o Path and landscape are both in the world today. All this is
folla e antiche pietre levigate dalla storia che Pikionis sequences of material and nothing but a path, with respect
ha mirabilmente disposto nell’ascesa all’Acropoli, immaterial episodes from which to both a standing observer
forse lo spazio pubblico più bello della storia we draw and convey coherent and one in motion, author or
almeno in occidente; o folla e gioventù, sensualità meanings, whose relationship actor, or both, an experience
is interpreted by an ancient that questions and comments
e colore che percorre danzando l’arco perfetto di art, on which civilisations have on the most diverse landscapes.
Copacabana; o folla in quota, di nuovo a Manhattan flourished. But between the Elementary movements either
sulla High Line, la passeggiata forse oggi più famosa two concepts there is also an in ascent or descent can offer
del mondo. Il tutto non è altro che cammino, rispetto autonomy that is dangerous to powerful surprises. Path in
sia a un osservatore fermo, sia in movimento, autore ignore. I think it is correct to this sense is an action that
say that the path represents a is already part of a design
o attore o entrambe le cose, esperienza che interroga concept that is essential for an approach. It is in fact an
e commenta i paesaggi più diversi. active critical and non-static experience that conjures up
Elementari spostamenti di un punto di vista in ascesa conception of the landscape, feelings of awareness and
e discesa possono dare forti sorprese, il cammino because it is its own structural responsibility, which do not
in questo senso è un’azione che fa già parte di aspect of it. The path is linear regard purely the targeted
or labyrinthine, like the idea perception of a place, but
un approccio progettuale. È infatti un’esperienza of nature. In a simple daily somehow explore its topical
che evoca sentimenti di consapevolezza e di walk we can experience the features in order to accompany,
responsabilità che non riguardano solo la percezione depth of a journey, which is encourage or curb its evolution;
mirata di un luogo, ma in qualche modo ne esplorano both physical and mental, but and hence define, measure,
i suoi caratteri topici per accompagnarne, favorirne provided that our eye recalls interpret, record it, and, if
that of Conan Doyle: the path necessary, modify it even to the
o frenarne l’evoluzione e per questo lo descrivono, is then initiation, practice and point of re-writing it.
misurano, interpretano, lo registrano e, se necessario, custom, while knowing how
lo modificano perfino fino a riscriverlo. to recognise around us a
circumstantial weft of vocations
likely to reveal surprises; this is
what landscape is.

antologia strettaok.indd 21 15/05/17 17:11


Lavorare con il paesaggio - Imma Jansana Working with the landscape If the landscape is a glimpse,
- Imma Jansana the territory is what we see
(agricultural areas, wetlands,
Ho scoperto quello che era un progetto di architettura woods ...), this is the land
I discovered what a landscape
del paesaggio studiando il lavoro di Robertu Burle architecture project was by we want, this is the fruit of
Marx, che ricordo mi affascinò più o meno verso la studying Robert Burle Marx's tremendous human effort
fine degli anni ’70, quando stavo terminando la mia work, which I recall being and of society, and it is also
tesi di laurea in architettura. fascinated by around the late the result of the regenerating
1970s, while finishing my capacity of Mother Earth that
Seguendo la mia filosofia progettuale, intenta ad must hence be respected and
degree thesis in architecture.
intervenire in maniera meno aggressiva possibile sul Following my design with which we must seek to
paesaggio, sembra quasi che non sia intervenuta philosophy, in an endeavour interact with sacred veneration.
affatto, come se un architetto fosse passato solo in to intervene on the landscape Where there are natural
punta di piedi. in the least aggressive way elements, water, earth, climate
possible, it would almost and vegetation, these must be
Questo per valorizzare l’esistente, la memoria che masters of the rules, and the
seem that nothing has been
racchiude il luogo, la vegetazione. intervened on at all, as if an project must follow their orders.
Mi ricordo che a volte, volendo pubblicare alcuni architect had only passed by Not imposing ourselves on
progetti su riviste di architettura, mi hanno detto on tiptoe. the natural elements is critical
“ma in questa foto non si vede nulla!” This is to enhance the existing, to landscape design. It is a
the memory carried by the humble exercise.
Ed è proprio questo il mio obiettivo, rendere We must be aware of our
place, the vegetation.
impercettibile l’intervento, facendo sembrare che quel I recall at times, intent on human time in relation to the
paesaggio sia sempre stato lì, in quel modo. publishing some projects in geological time of the earth.
Lavorare con il paesaggio, non contro di esso, architectural magazines, being Respect for the existing,
sempre intervenendo quindi con la volontà di told “but in this photo you can’t recycling, knowing how to
see anything!“ make the most of things,
adattarsi alle condizioni della materia del luogo. omitting nothing. We must
And this is precisely what
Se il paesaggio è uno sguardo, il territorio è ciò che my goal is, to make the learn how to exist without
vediamo (le aree agricole, le zone umide, i boschi...) intervention imperceptible, our presence being noticed.
questa è la terra che vogliamo, questo è il frutto di making it appear as though the Because it is the territory that
un grande sforzo umano e della società, ed è anche landscape has always been welcomes us, takes care of us,
there, precisely in that way. nourishes us.
il risultato della capacità rigeneratrice della madre And here I wish to quote a
Working with the landscape,
terra che quindi dev’essere rispettata e con la quale not against it. beautiful phrase that perfectly
bisogna cercare d’interagire con sacra venerazione. Always intervening, therefore, sums up for me what the
with the desire to adapt to the landscape project is:
conditions of the material “A long time ago, the shade
of the place. of a tree was a seed“ (Pedro
Antonio Janeiro, Portuguese
architect).

antologia strettaok.indd 22 15/05/17 17:11


Dove vi sono gli elementi naturali, acqua, terra, clima, The shade of a tree is the
vegetazione, sono essi stessi le regole, i padroni, origin of public space, of
ed è il progetto ad essere ai loro ordini. the space of coexistence,
Non imporsi verso gli elementi naturali è relationships, forum...
This phrase speaks of time, of
fondamentale per il progetto di paesaggio. Si tratta di the past (the seed), present (the
un esercizio di umiltà. Bisogna essere consapevoli del present situation of the shade)

23 antologia anthology
nostro tempo umano rapportato al tempo geologico and the future (tree growth).
della terra partendo dal rispetto per l’esistente, il It is the time of landscape,
riciclaggio, il saper approfittare con la pretesa di matter, elements, the intangible.
To sum up, it is the shade that
non lasciare nulla, stare senza che si noti la nostra creates a defined public space,
presenza. Perché è il territorio che ci accoglie, which has a concrete and
si prende cura di noi, ci nutre. specific use.
E voglio citare una frase molto bella che spiega molto Shade, albeit so intangible,
bene cos’è per me il progetto di paesaggio: is so welcoming, shade from
bright sunlight.
“Tempo fa l‘ombra di un albero era un seme“ Shade that creates a
(Pedro Antonio Janeiro, architetto portoghese) microclimate under its custody,
L’ombra di un albero è l’origine dello spazio which encourages shelter,
pubblico, dello spazio di convivenza, delle relazioni, protection for living beings.
del forum... Shade that does not exist
without the tree, and the tree
Questa frase parla del tempo, del passato (il seme), that would not exist
del presente (la situazione ora dell’ombra) e del futuro without the seed.
(la crescita dell’albero). È il tempo del paesaggio, So this is how I perceive
della materia, degli elementi, dell’intangibile. a landscape project: plant
Imma Jansana, Riassumendo è l’ombra che crea uno spazio pubblico a seed, let time pass, start
La Clota park, a process that will evolve
Sabadell, Barcelona, definito, che si utilizza, che ha poi un uso concreto and gradually grow.
2009. Photo by Imma e specifico. L’ombra che pur essendo così immateriale A seed that ends up creating
Jansana.
è così accogliente, l’ombra costituita da impedimento a space, a space to be
In the following page: ai raggi solari, prodotto della luce. inhabited.
Martha Schwartz L’ombra che crea un microclima sotto la sua custodia,
Partners, Winslow
Farm Conservancy, che favorisce il rifugio, la protezione agli esseri
Hammonton, NJ. viventi. L’ombra che non esiste senza l’albero,
e l’albero che non esisterebbe senza il seme.
Così è come io percepisco un progetto di paesaggio:
mettere un seme, lasciare che passi il tempo, iniziare
un processo che si evolverà e crescerà piano piano.
Un seme che finisce per creare uno spazio, uno
spazio per essere abitato.

antologia strettaok.indd 23 15/05/17 17:11


Paesaggi urbani - Markus Jatsch Urban Landscapes -
Markus Jatsch
Oltre la metà della popolazione mondiale vive ormai
More than half of the planet’s
in città. Questa spiccata tendenza all‘urbanizzazione, population is now living in
in atto a livello globale, comporta la crescita cities. This vast global trend
di metropoli esistenti e nuove che continuano towards urbanization that
a svilupparsi. Un elemento fondamentale per la is underway encompasses Yet, it is these undervalued
a surge of new and old urban spaces that constitute
sostenibilità, la vivibilità e le prestazioni di una città
metropolises that are in the the public realm that serve
in vista delle future generazioni, oltreché dinamica process of developing. Decisive as the platform for urban life
sottostante del loro sviluppo, è il panorama urbano. to the city’s performance, today. Within the interstitial
Cresce la consapevolezza del suo ruolo cruciale liveability and sustainability fabric of in-between spaces
perché una città possa fornire un contesto di vita for future generations and of buildings exists a panoply
underwriting this development of diverse places and spaces
sano capace di richiamare persone, di essere eco-
is the urban landscape. It is that have the potential for
compatibile, creare valore economico, attrarre rapidly becoming understood citizens to informally meet,
capitali e contribuire all‘offerta culturale della città in as a crucial factor in the ability recreate and connect with one
un mercato competitivo a livello globale. of a city to provide the kind of another. MSP through their
Tradizionalmente, i grandi paesaggi urbani healthy domain that will attract design practice urges these
people, be environmentally settings to become humane
hanno concorso a soddisfare le esigenze di salute
friendly, create economic value, and imaginatively detailed
dell‘ambiente e delle persone all‘interno di contesti attract capital and contribute to so that in the process we
metropolitani sociali e collettivizzati, generando a city’s cultural advantages in a positively activate public and
una positiva qualità di vita in città dove le comunità globally competitive market. private territories with design
diventano di conseguenza desiderabili e uniche. Traditionally, great urban qualities that bring delight,
landscapes have helped to fulfil beauty, nature and playfulness
Il lavoro di MSP dimostra una profonda sensibilità
the needs for environmental to the city. Fundamental to the
verso queste esigenze e, nel contempo, alza la and human health, for social practice is the belief that the
posta in gioco suggerendo che il paesaggio urbano and collectivized urban space engagement of people and
dovrebbe andare oltre le tipologie tradizionali e that generates a positive quality satisfaction of basic human
ricomprendere tutti gli aspetti, i settori e i territori of life in cities that result in needs for connection, identity
making these communities and enjoyment underlie one
della vita urbana, in particolare gli spazi utilitaristici
desirable and unique. The of the deepest reasons why
che caratterizzano la città. Il concetto stesso di work of MSP demonstrates a landscape is becoming so
paesaggio urbano deve superare i limiti del classico deep commitment to this need important. As humans we need
parco o tetto verde. Dobbiamo tenere conto del fatto yet raises the ante to propose to experience various identities
che gli ambienti urbani sono per la maggior parte that the contemporary urban and differentiation between
landscape must go beyond neighborhoods, locales and
occupati da strade, marciapiedi, corridoi di servizio,
the traditional typologies and individual sites especially in the
parcheggi e tutto quanto circonda gli edifici. embrace all aspects, sectors face of increasing globalization
È in questi spazi che le persone trascorrono gran and territories of urban life and the tendency towards
parte del tempo, eppure vengono sottovalutati, especially the utilitarian spaces homogenization of our built
nonostante costituiscano la dimensione pubblica that characterize the city. The world.
whole idea of landscape in The other reason that
dell‘odierna vita metropolitana. Nel tessuto
the city needs to be expanded landscape is in ascendancy is
interstiziale degli spazi esistenti tra gli edifici beyond the normal idea of due to environmental concerns
esiste un corollario di ambienti e volumi diversi parks or green roofs. We must and issues of sustainability
che possono essere messi al servizio dei cittadini consider that most of our urban in the city. Great landscape
per favorire incontri informali, attività ricreative e environments consist of streets, design can perform functions
sidewalks, utility corridors, that mitigate extreme heat,
i rapporti interpersonali. Con le sue architetture,
parking lots and everything moderate the hydrologic
MSP si adopera per umanizzare questi spazi e outside the buildings. This is, in cycles, harvest and recycle
arricchirli di dettagli in modo innovativo, conferendo fact, where people spend most storm water, reduce energy
a territori pubblici e privati connotazioni progettuali of their time. use, lower carbon emissions,
positive che apportano al contesto urbano armonia, attract wildlife, benefit the
bellezza, dimensione naturale e vivacità. In questo health of residents and help
ameliorate the harsher aspects
processo, risulta fondamentale la convinzione che of urban life. Many new
il coinvolgimento delle comunità e la soddisfazione technologies have emerged
delle basilari esigenze umane di contatto, identità to address environmental
e godimento siano alla base dell‘importanza issues and ecology has been
crescente attribuita al paesaggio. Come esseri embraced by the profession.
Yet, no matter how cutting-edge
umani, avvertiamo l‘esigenza di esperire identità the technologies employed
diverse e caratteristiche variegate tra quartieri, luoghi or how ecologically correct
e singoli siti, soprattutto in considerazione della a project may be, if people
crescente globalizzazione e della tendenza verso don’t feel connected to that
l‘omogeinizzazione dei nostri ambienti artificiali. urban landscape it won’t be
successful. For this reason, MSP
L‘architettura del paesaggio è in ascesa anche in virtù places a great emphasis upon
della sensibilità verso l‘ambiente e la sostenibilità the artistic expression of design
degli agglomerati urbani. Interventi paesaggistici that must be appreciated
su ampia scala possono svolgere funzioni utili as a vital factor while also
che mitigano la calura estrema, moderano i cicli considering sustainability and
ecological factors.
idrologici, raccolgono e riciclano le acque piovane,
riducono il dispendio energetico, diminuiscono le
emissioni di carbonio, attraggono la fauna selvatica,
favoriscono la salute dei residenti e contribuiscono
a migliorare gli aspetti più ardui della vita in città.

antologia strettaok.indd 24 15/05/17 17:11


Sono state messe a punto numerose tecnologie nuove
per gestire le problematiche ambientali e l‘ecologia
è divenuta un fattore intrinseco della professione.
Ciononostante, anche se vengono impiegate le
tecnologie più all‘avanguardia o le soluzioni più
ecologiche possibile, se le persone non avvertono
un legame con il panorama urbano il risultato non
può dirsi un successo. Per questo motivo, MSP
attribuisce grande importanza al lato artistico della
progettazione, che deve essere considerato un
elemento vitale, in armonia con i fattori di sostenibilità
e rispetto per l'ambiente.
La progettazione architettonica può dare senso
ai luoghi fisici e suscitare una percezione di
appartenenza e singolarità che favorisce una
connessione emozionale tra il contesto e le persone
che lo utilizzano e ne fanno esperienza. Inoltre, può
migliorare le condizioni in cui è possibile ricercare un
sapiente equilibrio tra ambienti umani e naturali.
La ricerca di tale equilibrio ha consentito a MSP di
progettare spazi pubblici e privati altamente efficienti Design can create a sense of Consequently, the team’s
e abilmente sfruttati, che vanno a costituire una place and engender a sense landscapes, installations and
of belonging and individuality large urban projects continue
nuova dimensione dell‘architettura paesaggistica
that encourages an emotional to shape the environments they
pubblica sulla quale fondare la cultura urbana. connection to a place by the are part of and the lives of the
MSP definisce il riverbero della cultura urbana nel people who use and then people who use them.
paesaggio come lo spazio dell‘espressione, in cui gli experience it. Design can also This is now of utmost
individui e la società possono veicolare, attraverso improve the platform upon importance to the health of
which human and natural any city as it positions itself
le forme costruite, le loro aspirazioni culturali, i modi
environments can be brought to be an attractor to people
in cui desiderano vedere se stessi ed essere visti

25 antologia anthology
into an artful balance. seeking a certain quality
dal mondo. MSP opera ad una molteplicità di livelli MSP’s explorations in achieving of life. Beautification as we
che comprendono la progettazione paesaggistica, this balance has led to the have known it in the past in
l‘architettura, le installazioni scultoree, l‘orticoltura, design of highly effective and the sense of accessibility to
well used public and private green spaces and tree-lined
l‘ingegneria, l‘ecologia, la scienza, la tecnologia e le
spaces. These public and streets is being used to entice
arti visive, utilizzando queste modalità in proporzioni private spaces constitute a knowledge-based workers
diverse poiché ciascun progetto deve creare un new public realm landscape to come to live and work in
“luogo“ che risponda alle aspirazioni culturali della that is the stage for urban the city. Encouraging people
città. Per conferire al contesto urbano un vantaggio culture. MSP understands the to live together, collectively,
expression of urban culture in mixing social classes, using
competitivo, MSP riceve spesso la richiesta di studiare
the landscape as the space of less resources spent on energy,
un‘immagine per il singolo progetto, una comunità appearance: where individuals food and transport is vital
o persino un‘entità urbana che risponda alle sue and the society convey in built to achieving a sustainable
caratteristiche sociali, culturali ed etniche uniche, in form the cultural aspirations planet and MSP believes in the
modo tale da essere accettata dalla cittadinanza. as they wish to see themselves urbanization process that is
and be seen by the world. underway for this reason.
Di conseguenza, le sistemazioni paesaggistiche,
MSP operates transversally
le installazioni e i grandi progetti urbani del team across landscape, architecture,
continuano a plasmare gli ambienti di cui fanno parte installation sculpture,
e le vite delle persone che li utilizzano. horticulture, engineering,
Questo approccio è ormai diventato di estrema ecology, science, technology
and visual art deploying these
importanza per il benessere di qualsiasi città, poiché
modalities in varying ratios as
crea un polo d‘attrazione per coloro che ricercano each project requires to create
una determinata qualità della vita. L‘abbellimento a ‘place’ that will meet the
della città, per come lo abbiamo conosciuto in cultural aspirations of the city.
passato, inteso come accessibilità a spazi verdi e To give a city the competitive
edge, MSP is often asked
strade fiancheggiate da alberi, viene utilizzato per
to decipher what the image
attrarre persone consapevoli portandole a vivere e should be for an individual
lavorare in città. Incoraggiare le persone a vivere project, a community or even
insieme, in una collettività, miscelando le classi an urban entity that responds
sociali, riducendo il dispendio energetico, il consumo to its unique social, cultural and
ethnic characteristics so that it
di cibo e i trasporti è fondamentale per rendere
will be embraced by the public.
sostenibile il pianeta e per questo MSP crede nel
nuovo processo di urbanizzazione in atto.

antologia strettaok.indd 25 15/05/17 17:11


Sustaining Beauty. The performance of appearance. A manifesto
Elizabeth Meyer

Sustaining Beauty. La performance Sustainable landscape design Elizabeth K. Meyer,


dell’apparenza. Un manifesto is generally understood in paesaggista, teorico
e critico; docente alla
relation to three principles – University of Virginia, USA
Un progetto sostenibile di paesaggio è generalmente ecological health, social justice dal 1993 dove è stata
and economic prosperity. direttore del corso di laurea
compreso mediante tre fattori: l’aspetto ecologico,
Rarely do aesthetics factor into in Architettura del Paesaggio
la giustizia sociale e la prosperità economica; sustainability discourse, except e più recentemente Dean
raramente si considera il fattore estetico, tranne in negative asides conflating della Scuola di Architettura.
In precedenza, Meyer ha
che nel caso di divagazioni negative che fondono the visible with the aesthetic insegnato alla Harvard
tra loro il visibile e l’estetica rendendo entrambi gli and rendering both superfluous. Graduate School of Design
This article examines the e a Cornell University.
aspetti superflui. In questo articolo verrà analizzato
role of beauty and aesthetics Autrice di importanti saggi e
il ruolo della bellezza e dell’estetica in rapporto alla in a sustainability agenda. pubblicazioni è diffusamente
sostenibilità. Si dimostrerà che affinché la cultura It argues that it will take riconosciuta tra i migliori
docenti di Architettura del
possa essere sostenibile, non saranno sufficienti more than ecologically Paesaggio. Ha ricevuto
progetti di rigenerazione a livello ecologico; sarà regenerative designs for onorificenze, finanziamenti
culture to be sustainable, that e premi da parte del
invece necessario arrivare a paesaggi ben progettati
what is needed are designed Consiglio degli Educatori in
che siano in grado di provocare una reazione tramite landscapes that provoke Architettura del Paesaggio,
l’esperienza, che rendano i fruitori maggiormente dall'American Society of
those who experience them Landscape Architects, della
consapevoli di come le loro azioni possano to become more aware of Graham Foundation, dal
effettivamente avere un impatto sull’ambiente, che how their actions affect the National Endowment for the
environment, and to care Arts e dall'Università della
li porti quindi a voler determinare un cambiamento Virginia.
enough to make changes.
nei comportamenti. A tale scopo sarà necessario This involves considering the
Elizabeth K. Meyer, a
considerare il ruolo dell’estetica in relazione role of aesthetic environmental landscape architect, theorist
all’esperienza ambientale, il ruolo della bellezza experiences, such as beauty, and critic, joined the UVA
nel ri-centrare la coscienza dell’uomo, che dovrà in re-centering human faculty in 1993, and has
consciousness from an served as Landscape
passare da una visione egocentrica a una prospettiva Architecture Department
egocentric to a more bio-centric
maggiormente bio-centrica. La suddetta affermazione, perspective. This argument, Chair and Director of
the Graduate Landscape
che assume la forma di un manifesto, si ispira a quei in the form of a manifesto, is Architecture Program, and
progetti che non vengono solitamente percepiti come inspired by design work that most recently as Dean of
capaci di contribuire alla sostenibilità. is not usually understood as the School of Architecture.
contributing to sustainable Previously, Meyer taught at
I progettisti di paesaggio, sia a livello pratico sia Harvard Graduate School
design.
teorico, si concentrano comprensibilmente sugli of Design and Cornell
Part one: Introduction University. Her teaching
aspetti ecologici della sostenibilità e apparentemente Landscape design practitioners
26

and scholarship have


a ragione, considerato che il luogo e il mezzo and theorists understandably garnered honors, grants and
del nostro lavoro è appunto il paesaggio: la focus on the ecological aspects awards from the Council
of sustainability; this seems of Educators in Landscape
conformazione, il suolo, l’acqua, le piante, lo spazio. Architecture, the American
reasonable given that the site
Questa sembra una scelta imprescindibile vista Society of Landscape
and medium of our work is Architects, the Graham
l’attenzione sempre crescente che si pone sull’impatto landscape – actual topography, Foundation, the National
che le azioni dell’uomo hanno sull’ambiente a soil, water, plants, and space. Endowment for the Arts, and
livello globale. Raramente la Bellezza rientra nel It seems imperative given the the University of Virginia
growing consensus about
discorso sulla sostenibilità del progetto di paesaggio
the impact of human action
e, se lo fa, viene trattata come una questione on the global environment.
superficiale. Quale può essere infatti il valore Beauty is rarely discussed in
dell’apparenza formale quando ad essere in gioco the discourse of landscape
è la salute dell’uomo, del territorio, del pianeta? design sustainability, and
if it is, it is dismissed as a
Non è forse vero che la discussione sulla bellezza
superficial concern. What is
finisce per banalizzare l’architettura del paesaggio, the value of the visual and
paragonandola a semplice opera di decorazione, formal when human, regional
al pari di quella frivola pratica che è il progettare and global health are at stake?
giardini? Doesn’t the discussion of the
beautiful trivialize landscape
[…] Esigo che il fattore estetico rientri nella
architecture as ornamentation,
discussione sulla sostenibilità. Dimostrerò che un as the superficial practice of
paesaggio ben progettato non ha solo a che fare con gardening?
la forma che vediamo, con lo stile e l’ornamento, non
rappresenta solamente un interesse di retroguardia in
favore della forma.

meyer12pp.indd 26 11/05/17 15:55


Eric Piasecki

Cercherò di salvare le immagini osservate, MANIFESTO


collegandole all’esperienza poli-sensoriale del nostro
corpo. Spiegherò inoltre come un’esperienza estetica, 1. Sostenere la cultura attraverso il paesaggio
in cui immergersi totalmente, possa portare a una Il progetto sostenibile di paesaggio non equivale
maggiore consapevolezza, all’empatia, ad amare, allo sviluppo sostenibile o a un progetto ecologico,
rispettare e ad avere maggiore cura dell’ambiente. si differenzia dal restauro ecologico e dalla biologia
Ritengo che le opere di architettura del paesaggio della conservazione.
siano più che ecosistemi ben progettati o strategie Lo sviluppo sostenibile va oltre i paesaggi progettati
di processi naturali. Sono piuttosto prodotti culturali utilizzando tecnologie sostenibili. Il progetto è un atto
con una propria forma che evocano, per mezzo culturale, un prodotto della cultura realizzato con i
dello spazio, della sequenza e della forma, specifici materiali della natura e racchiuso in essa, coniugato
atteggiamenti e sentimenti. Proprio come avviene con una specifica dimensione sociale; tale progetto
con la letteratura, l’arte, le immagini e i racconti, utilizza i principi dell’ecologia ma non si limita a
anche l’architettura del paesaggio può contribuire a questi. Consente la continuità di relazioni sociali e
rafforzare l’impegno pubblico verso l’ambiente. […] pratiche di vita nello spazio aperto, che vanno dalla
Se quindi, da un lato, non ritengo che il progetto semplice passeggiata quotidiana agli spostamenti
sia in grado di cambiare la società, dall’altro credo per raggiungere il luogo di lavoro; traduce valori
che esso possa agire sulle coscienze individuali e culturali in memorabili forme del paesaggio, in spazi
condurre a un cambiamento. Potrei sostenere quanto che spesso sfidano, amplificano e cambiano la nostra
affermo in molti modi ma ho scelto di farlo con un idea di bellezza.
mezzo personale e in forma retorica, scrivendo
un manifesto sul progetto di paesaggio. […] Ho 2. Coltivare gli ibridi: il linguaggio del paesaggio
corredato quest’ultimo con qualche illustrazione Per concettualizzare paesaggi sostenibili sono
al fine di sottolinearne i punti chiave, benché sia necessarie nuove parole oltre che nuove tecnologie,
consapevole dell’impossibilità di cogliere l’esperienza nuovi linguaggi oltre che nuove tecniche.
estetica utilizzando le immagini, che rimandano Il progetto sostenibile di paesaggio prospera nel
esclusivamente all’apparire delle cose […]. momento in cui si trasgrediscono le categorie
prefissate, quando se ne violano i limiti e se ne
esplorano le sovrapposizioni.

meyer12pp.indd 27 15/05/17 17:14


Si tratta di un traslato comune nella teoria post- […] I call for reinserting the 2. Cultivating Hybrids:
strutturalista, un imperativo pragmatico nel campo aesthetic into discussions Language of Landscape
of sustainability. I make a Conceptualizing Sustainable
del progetto di paesaggio. La nostra professione
case for the appearance of Landscapes Requires New
è ancora ostacolata da un limitato linguaggio sia the designed landscape as Words As Well As New
esso formale e informale, culturale e naturale, fatto more than a visual, stylistic or Technologies, New Languages
o meno dall’uomo. In che modo tale linguaggio ci ornamental issue, as more than As Well As New Techniques.
permette di catturare la strana bellezza e l’orrore a rear-garde interest in form. Sustainable landscape
I attempt to rescue the visual, design flourishes when fixed
di una foresta inquinata dalle scorie acide di una
by connecting it to the body categories are transgressed
miniera di carbone, trasformata, tramite un progetto and poly-sensual experience. and their limits and overlaps
di biomitigazione, in un parco? È natura? È fatto I try to explain how immersive, explored. This is a familiar
dall’uomo? La sua tossica bellezza, espressione che aesthetic experience can trope in post-structuralist theory;
ho preso in prestito da Julie Bargmann, DIRT Studio, lead to recognition, empathy, it is a pragmatic imperative
love, respect and care for the in landscape architecture
è un ibrido.
environment. design. Our profession is
Attraverso il concetto di ibridizzazione, di I believe that works of still hampered by the limited
contaminazione, queste e altre coppie di termini landscape architecture language of formal and
possono potenzialmente aprire la strada a nuovi are more than designed informal, cultural and natural,
approcci concettuali al progetto, modalità che ecosystems, more than man-made and natural. How
strategies for open-ended does such language allow us
vanno oltre quelle categorie che restringono il nostro
processes. They are cultural to capture the strange beauty
pensiero: sociale ed ecologico, urbano e selvaggio, products with distinct forms and horror of a forest polluted
estetico ed etico, apparenza e performance, bellezza and experiences that evoke by acid-mine drainage caused
e disordine, estetica e sostenibilità. attitudes and feelings through by coal mining that has been
I suddetti ibridi concettuali ed esperienziali si space, sequence and form. transformed through bio-
Like literature, and art, images remediation into a park? Is that
manifestano nei progetti di paesaggi in siti violati in
and narratives, landscape natural? Man-made? Its toxic
territori anche molto distanti: in una cava di carbone architecture can play a role beauty, a phrase I borrow from
in Pennsylvania, negli Stati Uniti orientali, nell’intricata in building sustained public Julie Bargmann of DIRT Studio,
rete infrastrutturale di Barcellona o tra gli impianti di support for the environment. is a hybrid.
lavorazione siderurgica della Ruhr in Germania. […] So while I do not believe Through hybridization, these
that design can change society, and other paired terms have
I do believe it can alter an the potential to open up new
3. Oltre la performance ecologica individual’s consciousness and conceptual design approaches
Il progetto sostenibile di paesaggio non deve solo perhaps assist in restructuring between and across categories
essere funzionale e fornire una prestazione ecologica, her priorities and values. that restrict our thinking: social
esso deve avere una valenza sociale e culturale. I could make this case in and ecological, urban and
many forms, but have chosen wild, aesthetic and ethical,
Il progetto sostenibile di paesaggio può mostrare i
to do so through a personal appearance and performance,
cicli della natura, come le inondazioni stagionali, and rhetorical form, a design beauty and disturbance,
e rigenerare processi naturali, pulendo e filtrando manifesto. […] I have included aesthetics and sustainability.
le acque piovane, può consolidare i terreni tramite a few illustrations to emphasize These conceptual and
i depositi arrestando l’erosione; facendo sì che key points in my manifesto, experiential hybrids can occur
while realizing that is within designed landscapes
tutto questo si intersechi con la vita quotidiana e le
impossible to capture aesthetics on disturbed sites across
attività di relazione sociale. Questa interrelazione experience –versus the look geographies whether in the
tra i cicli ecologici e dimensione relazionale della or appearance of things- in coal fields of Pennsylvania, in
società, (inondazioni stagionali e attività umane, images. the Eastern United States, in
ad esempio i festival e attività sportive), collega tra the vague terrain of swooping,
MANIFESTO highway interchanges in
loro le attività del quotidiano e gli eventi eccezionali
Barcelona, or among coal and
di una specifica città, portando l’esperienza 1. Sustaining Culture steel processing plants in the
della dimensione dinamica degli aspetti bio-fisici Through Landscapes Ruhr River Valley in Germany.
dell’ambiente nella vita dei cittadini. La natura non è Sustainable Landscape
distante ma è qui, intrecciata alla vita dell’uomo nelle Design Is Not The Same As 3. Beyond Ecological
città. Ecologia, idrologia e la vita degli uomini sono Sustainable Development Performance
Or Ecological Design Or Sustainable Landscape Design
intrecciate. Restoration Ecology Or Must Do More Than Function
Conservation Biology. Or Perform Ecologically; It
Sustainable development Must Perform Socially And
requires more than designed Culturally.
landscapes that are created Sustainable landscape design
using sustainable technologies. can reveal natural cycles
Design is a cultural act, a such as seasonal floods, and
product of culture made regenerate natural processes
with the materials of nature – by cleaning and filtering
and embedded within, and rainwater or replenishing soils
inflected by a particular social through arrested erosion and
formation; it often employs deposition – and do so as they
principles of ecology, but intersect with social routines
it does more than that. It and spatial practices.
enables social routines and
spatial practices, from daily
promenades to commutes
to work. It translates cultural
values into memorable
landscape forms and spaces
that often challenge, expand
and alter, our conceptions of
beauty.

meyer12pp.indd 28 11/05/17 15:55


Eric Piasecki

4. Un processo naturale piuttosto che una forma This intermingling of ecological Where space and soil
naturale and social temporal cycles – are limited, plants can be
L’imitazione dei sistemi ecologici è una componente seasonal floods and human opportunistically inserted
activities such as holiday between and along the ramps

29 letture critiche critical lectures


del progetto sostenibile di paesaggio ma l’imitazione
festivals or sports – links flanked by chain link scrims
dei processi naturali è da ritenersi più importante di the activities of everyday and cantilevered walks; hardy
quella delle forme della natura. life and the unique events species can act as hosts
I paesaggi che mimano la natura non sono gli unici of a particular city, to the and create habitat for other
a garantire la sostenibilità ambientale. Questo in experience of the dynamic species of plants and wildlife;
bio-physical aspects of the spontaneous vegetation can
particolare in contesti urbani, dove non c’è spazio
environment. Nature is not out be facilitated with soil trenches
per un paesaggio dall’aspetto naturale. In tali contesti there, but in here, interwoven and mounds; wetland grasses
estremi, fasce strette di terreno tra strade cittadine e into the human urban can be planted in floating
fiumi, spazi di dimensioni ridotte in cui non vi è suolo condition. Hydrology, ecology planters instead of on terra
fertile, lungo le infrastrutture post-industriali, quali and human life are intertwined. firma. This is an example
of what Joan Nassauer has
ferrovie e ex aree produttive è necessario trovare
4. Natural Process Over described as framing messy
nuovi modi di costruire, nuove configurazioni grazie Natural Form landscapes – another form of
all’impiego di tecnologia e conoscenze in ambito Ecological Mimicry Is A hybrid – so that ecological
ambientale. Component Of Sustainable design aesthetics can be
Quando spazio e terreno sono limitati, le piante Landscape Design, But The recognized as art.
Mimicry Of Natural Processes These types of projects – part
possono essere inserite, in maniera forzata, tra e
Is More Important Than The technological construction,
lungo le rampe con marciapiedi aggettanti; le specie Mimicry Of Natural Forms. part ecological process –
più resistenti possono offrire il giusto habitat per altre Natural looking landscapes won’t be confused for natural
specie di piante e per la fauna selvatica; la nascita are not the only genre that landscapes. This may contribute
di vegetazione spontanea può essere favorita dalla performs ecologically. This is to their longevity. Natural-
especially true in constructed looking landscapes may not be
presenza di canali e argini; si possono predisporre
urban conditions when there sustainable in the long term,
speciali contenitori galleggianti per le piante are no longer spaces of the as they are often overlooked
palustri. È questo tipo di soluzioni a cui si riferisce scale that might support a in metropolitan areas. They
Joan Nassauer quando parla di dare un ordine ai natural looking landscape. are assumed to be found, wild
paesaggi disordinati, altra forma di ibrido, in modo In these extreme conditions conditions not needing care.
– in narrow, remnant strips Most constructed nature in the
che l’estetica del progetto ecologico possa essere
between city streets and rivers, city needs care, cultivation,
identificata come arte. on compacted sites with no and gardening, especially
I tipi di progetti sopra descritti, che sono frutto organic matter or topsoil, along constructed wetlands. In my
in parte di costruzioni tecnologiche e in parte di abandoned post-industrial experience, natural-looking
processi ecologici, non possono essere confusi con infrastructure such as railroad designed landscapes quickly
right of ways and factory sites become invisible landscapes
paesaggi naturali. Questo favorirà la loro durata
– nature must be constructed and neglected landscapes.
nel tempo; i paesaggi dall’aspetto naturale, infatti, in new ways, in different
possono non essere sostenibili nel lungo periodo, configurations, deploying
poiché vengono spesso ignorati nel contesto urbano. technological and ecological
knowledge.

meyer12pp.indd 29 11/05/17 15:55


Li si considera paesaggi pre-esistenti e non progettati, 5. Hypernature: The 6. The Performance of
condizioni selvagge che non richiedono quindi Recognition of Art Beauty
The Recognition of Art Is The Experience Of Hyper
alcuna manutenzione. Gran parte delle aree verdi
Fundamental To, And a Nature – Designed Landscapes
cittadine hanno bisogno di cure, di essere coltivate, di Precondition of, Landscape That Reveal And Regenerate
interventi di giardinaggio, specialmente se si tratta di Design. Natural Processes/Structures
aree umide. Secondo la mia esperienza, i paesaggi This is not a new idea; Through The Amplification And
dall’aspetto naturale divengono ben presto paesaggi nineteenth-century landscape Exaggeration Of Experience,
design theorists J.C. Loudon, And That Artistically Exploit
invisibili, dunque trascurati.
A.J. Downing and Frederick The Medium Of Nature – Is
Law Olmsted advocated Restorative.
5. Ipernatura: il riconoscimento dell’opera arte such, when they were making A beautiful landscape works
Il riconoscimento dell’opera arte è fondamentale, the case for the inclusion of on our psyche affording
prerequisito essenziale per il progetto di paesaggio. landscape design or landscape the chance to ponder a
architecture as one of the Fine world outside ourselves.
Non si tratta di un’idea nuova, i teorici del progetto
Arts. More recently, Michael Through this experience, we
di paesaggio del diciannovesimo secolo, J.C. Loudon, Van Valkenburgh and his are de-centered, restored,
A.J. Downing e Frederick Law Olmsted sostenevano partners, Laura Solano and renewed and reconnected to
lo stesso pensiero quando si adoperavano per Matthew Urbanksi expressed the bio-physical world. The
l’inserimento dell’architettura del paesaggio tra their interest in exaggerated, haptic, somatic experience
concentrated hypernature – of beauty can inculcate
le Belle Arti. In tempi più recenti, Michael Van
an exaggerated version of environmental values. As
Valkenburgh e i suoi collaboratori, Laura Solano constructed nature. Creating Elaine Scarry writes, “Beauty
e Matthew Urbanksi, hanno concentrato il proprio hypernature was prompted by invites replication…it is
interesse sul concetto di ipernatura: una natura pragmatic acknowledgements lifesaving. Beauty quickens.
esageratamente progettata. L’ipernatura nasce of the constrictions of building It adrenalizes. It makes the
on tough, urban sites and heart beat faster. It makes life
dal pragmatico riconoscimento dei limiti imposti
the recognition that design more vivid, animated, living,
da siti urbani “difficili”, nonché dall’aver capito landscapes are usually worth living.” Furthermore,
che i progetti di paesaggio nelle città vengono experienced while distracted, Scarry suggests that when we
spesso percepiti distrattamente, nello svolgimento in the course of everyday experience beauty, it changes
delle attività quotidiane. Per dar forma a un cortile urban life. Attenuation of forms, our relationship to that object
densification of elements, or scene or person. She
ad esempio, a un parco, a un campus che sono
juxtaposition of materials, continues: “At the moment we
interventi più visibili, e per far sì che il risultato sia intentional discontinuities, see something beautiful, we
più consistente e resiliente dunque, il progetto di formal incongruities – tactics undergo a radical decentering.
paesaggio può impiegare alcune delle strategie associated with montage or Beauty, according to Weil,
utilizzate nelle tecniche di montaggio o di collage, collage – are deployed for requires us ‘to give up our
several reasons: to make a imaginary position as the
quali l’attenuazione delle forme, la densificazione
courtyard, a park, a campus center…a transformation
degli elementi, la sovrapposizione di materiali, le more capable of appearing, then takes place at the very
30

discontinuità intenzionali e le incongruità formali. of being noticed, and of roots of our sensibility, in our
Il progetto sostenibile di paesaggio deve avere una performing more robustly, more immediate reception of sense
forma definita, deve essere evidente, palpabile, in resiliently. impressions and psychological
Sustainable landscape design impressions.’…we find we
grado di attirare l’attenzione del pubblico cittadino,
should be form-full, evident are standing in a different
distratto dalle proprie attività quotidiane, (lavorative and palpable, so that draws relationship to the world than
e famigliari) e dalla sovra-sollecitazione del mondo the attention of an urban we were the moment before.
digitale. È necessario avere una conoscenza audience distracted by daily It is not that we cease to stand
approfondita del paesaggio, e dell’utilizzo di strategie concerns of work and family, at the center of the world, for
or the over stimulation of the we never stood there. It is that
del progetto quali l’esagerazione, l’amplificazione,
digital world. This requires we cease to stand even at the
la sintesi, la concentrazione, la sovrapposizione o la a keen understanding of the center of our own world. We
trasposizione/spostamento. medium of landscape, and willingly cede ground to the
the deployment of design thing that stands before us”.
6. La performance della Bellezza tactics such as exaggeration, (Scarry 1999: 3, 24, 109-
amplification, distillation, 110).
L’esperienza dell’iper-natura: i progetti di paesaggio
condensation, juxtaposition, Scarry’s account of the
che rivelano e rigenerano i processi naturali e le or transposition/displacement. experience of beauty resonates
strutture attraverso l’amplificazione dell’esperienza with that of art critic and
e che sfruttano artisticamente la natura divengono philosopher Arthur Danto. He
un’esperienza rigenerativa. argues that beauty is not found
Un bel paesaggio interviene sulla nostra psiche, ci or discovered, immediately,
through the eye and in
offre la possibilità di pensare a un mondo al di fuori relationship to known tropes.
di noi stessi. Grazie a tale esperienza si attiva un
processo di rivitalizzazione, di rinnovamento e di
riconnessione con il mondo bio-fisico. L’esperienza
tattile, somatica della bellezza è in grado di instillare
nella società i valori di rispetto ambientali.

meyer12pp.indd 30 11/05/17 15:55


Eric Piasecki

Come sostiene Elaine Scarry: “La bellezza invita Rather, it is discovered thro 7. Sustainable Design =
alla riproduzione…è un salvavita. La bellezza ugh a process of mediation Constructing Experiences
velocizza, è una scarica d’adrenalina, fa between the mind and Beautiful sustainable landscape
body, between seeing and design involves the design
aumentare i battiti cardiaci. Rende la vita più of experiences as much as
touching|smelling|hearing,
intensa, più animata, la rende una vita degna di between reason and the the design of form and the
essere vissuta”. Sempre Scarry suggerisce che senses, between what is known design of ecosystems. These
quando conosciamo la bellezza, essa modifica il through past experiences and experiences are vehicles for
rapporto che si ha con l’oggetto, con il luogo o what is expected in the here connecting with, and caring
and now. As Danto, drawing for, the world around us.
con la persona”. E continua con: “Nel momento Through the experience of
on Hegel and Hume writes,
in cui vediamo qualcosa di bello, subiamo “We arrive at the judgment different types of beauty we
un cambiamento radicale nella relazione con of beauty only after critical come to notice, to care, to
l’oggetto. La bellezza, secondo Weil, pretende che analysis – which means that deliberate about our place in
‘si abbandoni la propria posizione immaginaria it is finally not subjective at the world. In phenomenological
all, since it depends on the thought of scholars such
di centro…una trasformazione che ha luogo as Merleau-Ponty and
kind of reasoning in which
nel profondo della nostra sensibilità, nell’esatto criticism at its best consists…. Berleant, these participatory
momento in cui se ne fa esperienza’…ci si ritrova Doubtless the critic should look. environmental experiences not
ad avere un rapporto diverso con il mondo, But seeing is inseparable from only break down the barriers
diverso rispetto a quello che si aveva solo un reasoning, and response to between subject and object;
work of art is mediated by a they change us, and, at times,
attimo prima. Non significa che si smetta di essere have the capacity to challenge
discourse of reasons parallel
al centro del mondo poiché, di fatto, non lo si è entirely to what takes place us, to prod us to act. Many
mai stati. Si smette di essere al centro perfino del with moral questions.” (Danto environmentalists speak of
nostro proprio mondo. Si cede volontariamente 1999: 192-193) their early experiences in the
il posto all’elemento che ci è di fronte (Scarry E., The experience of beauty, a wild or the countryside – some
process between the senses nearby woodlot or creek where
On Beauty and Being Just, 1999, pp. 3, 24, 109- they learned to revel in the
and reason, an unfolding
110). of awareness, is restorative. exuberance of successional
La descrizione di Scarry dell’esperienza della By extension, the aesthetic plant growth in unlikely
bellezza è in linea con quella del critico e filosofo experience of constructed places, the adaptive shelters
Arthur Danto. Per quest’ultimo non ci si imbatte hyper-nature is transformative, of insects, birds and animals
not simply in nineteenth-century – as the reason they became
immediatamente nella bellezza essa non viene environmentalists.
terms or practices known to
scoperta con gli occhi e in relazione a argomenti Olmsted. Rather aesthetic Designed landscapes can
conosciuti. La Bellezza viene piuttosto scoperta experience can result in the provide such experiences as
grazie a un processo di mediazione tra mente appreciation of new forms of well if they afford experience of
e corpo, tra il vedere e il toccare, l’odorare, il beauty that are discovered, in the wild, when the abundance,
Howett’s terms, because they the excessiveness, and the
sentire, tra la ragione e i sensi, tra ciò che è noto tenacious persistence of
reveal previously unrealized
grazie alle esperienze passate e ciò che ci si relationships between human plants, wildlife, and water
aspetta nel presente. and non-human life processes. are uncovered in the most
unexpected places – city
drainage ways, urban plazas
and gardens, above and
below elevated rail lines and
highways.

meyer12pp.indd 31 11/05/17 15:56


Eric Piasecki

Prendendo spunto da Hegel e Hume, Danto scrive: 8. Sustainable Beauty is Beauty is ephemeral; it can
“Arriviamo a giudicare la bellezza solo in seguito Particular, Not Generic be a fleeting event, captured
There will be as many forms once a year in the mix of a
ad un’analisi critica, questo significa che, alla
of sustainability as there are specific light angle, a particular
fine, non si tratta affatto di un giudizio soggettivo, places/cities/regions. slope of the ground, and a
poiché si basa su un ragionamento critico…la critica These beauties will not emulate short-lived drop of a carpet
dovrebbe apparire priva di dubbi. Eppure il vedere their physical context but of brilliant yellow leaves. Or
è inscindibile dal ragionare e il responso su un’opera act as a magnifying glass, it can created by the long
increasing our ability to see processes of stump and log
d’arte è mediato da questioni razionali e morali”
and appreciate context. decay, and regeneration in a
(Danto A., Beauty from Ashes in Benezra and Viso, Sustainable landscape beauty forest garden.
Regarding Beauty, 1999: pp.192-193). can find the particular in the These changes are multiple
L’esperienza della bellezza, un processo tra sensi productive as well as the toxic, and overlapping, operating at
e ragione che accresce la consapevolezza, è the transposed as well as the numerous scales and tempos:
transgressive, the found and the spontaneous, successional
qualcosa di rigenerante. Per estensione, l’esperienza
the made, the regenerative as vegetation growth on slag
estetica dell’ipernatura è trasformativa e non well as the resilient. Sustainable heaps; the tidal rhythms of
semplicemente nei termini e nei modi noti a Olmsted beauty may be strange and water ebbing flowing in a
nel diciannovesimo secolo. L’esperienza estetica surreal. It may be intimate rocky, tidal channel next to
può piuttosto portare ad apprezzare nuove forme di and immense. It will be of its a smooth, constant, gently
place whether an abandoned tilting lawn; or the seasonal
bellezza, che vengono scoperte, secondo Howett,
brownfield site, an obsolete changes of temperature and
poiché svelano relazioni interrotte, tra processi vitali navy shipyard, or a lumbered plant growth. J.B. Jackson, the
umani e non. forest. And yet it will not landscape historian, wrote that
simulate its place. It will be the act of designing landscape
7. Design sostenibile = costruire esperienze recognized as site-specific is a process of manipulating
design, emerging out of its time (Jackson 1984: 8). Since
Il bel progetto sostenibile di paesaggio prevede
context but differentiated from sustainable landscapes reveal,
la progettazione di esperienze oltre che la it. enable, repair and regenerative
progettazione di forme e di ecosistemi. Tali ecological processes, they
esperienze sono mezzi per stabilire un rapporto con 9. Sustainable Beauty is are temporal and dynamic.
la realtà e per prendersi cura del mondo. Dynamic, Not Static Sustainable beauty arrests time,
The intrinsic beauty of delays time, intensifies time; it
Sperimentando diversi tipi di bellezza, si è portati
landscape resides in its change opens up daily experience to
a osservare, a prendersi cura, a riflettere sul nostro over time. what Michael Van Valkenburgh
posto nel mondo. Nel pensiero fenomenologico Landscape architecture’s calls “psychological intimate
di studiosi quali Merleau-Ponty e Berleant, queste medium shares many immensity,” the wonder of
esperienze partecipative dell’ambiente non solo characteristics with architecture, urban social and natural
dance and sculpture. Our ecologies made palpable
eliminano le barriere tra soggetto e oggetto, ma ci
medium is material and tactile; through the landscape medium.
trasformano e, a volte, hanno la capacità di porci di it is spatial. But more than its
fronte a una sfida, di spronarci all’azione. related fields, the landscape
medium is temporal. Not
only do we move through
landscape, the landscape
moves, changes, grows,
declines.

meyer12pp.indd 32 11/05/17 15:56


Molti ambientalisti identificano la ragione per 10. Enduring Beauty is
cui sono divenuti tali nelle esperienze giovanili Resilient and Regenerative
Antiquated conceptions of
di natura selvaggia o di vita in campagna, che
landscape beauty as generic,
si tratti di aver vissuto vicino a un vivaio o a un balanced, smooth, bounded,
ruscello da cui hanno imparato a gioire della charming, pleasing and
esuberanza delle piante pioniere cresciute in harmonious persist and must be
luoghi insoliti, o della capacità di adattamento di reconsidered through the lens
of new paradigms of ecology.
insetti, uccelli e animali.
Projects that are dynamic, and
I paesaggi progettati possono offrire lo stesso tipo not static, can be designed
di esperienze dell’ambiente in natura qualora for disturbance and resilience. The fact may not be
l’abbondanza e l’eccesso e la tenace presenza Floods that are anticipated explicable, but ‘it is one of
di piante, fauna e acqua appaiono in luoghi are not disasters, but natural the commonplaces of science
events that form part of a that the form which every
inaspettati, quali gli scarichi urbani, le piazze e
regular disturbance regime. vital product takes has been
i giardini cittadini, sotto e sopra le sopraelevate Plants that can sustain extreme shaped for it by natural
ferroviarie e autostradali. spring high water are planted. selection through a million
Knowing that ice flows ages, with a view to its use,
8. La bellezza sostenibile è specifica non damage tree trunks, we specify advantage or convenience,
species that regenerate with and that beauty has resulted
generica
numerous new stems when from that evolution.…Whoever,
Ci saranno tante forme di sostenibilità quanti sono damaged. The beauty of this regardless of circumstances,
i luoghi, le città, le regioni. type of landscape lies in the insists upon any particular style
Tali bellezze non emuleranno lo spazio fisico knowledge of its tenacity, its or mode of arranging land and
in cui sono inserite ma fungeranno da lente di toughness, its resilience. its accompanying landscape,
This sense of beauty, not as a is most certainly a quack. He
ingrandimento, aumentando la nostra capacità
set, unchanging concept, but has overlooked the important
di vedere e apprezzare il suddetto contesto. La one that evolves over time, in basal fact that, although beauty
bellezza del paesaggio sostenibile può trovare response to different needs or does not consist in fitness,
lo specifico sia nella dimensione produttiva sia in contexts is accepted in many nevertheless all that would be
quella dei luoghi inquinati, nella trasposizione e fields outside of landscape fair must first be fit. True art is
architecture. This changing expressive before it is beautiful
nel trasgressivo, nell’esistente e nel costruito, in
conception of beauty, based (Eliot 1896: 133).
ciò che si rigenera e nel resiliente. La bellezza on the resilience of a designed Eliot recognized that changes
sostenibile può essere strana e surreale; può landscape’s materials and in need, in society, and in the
essere intima e immensa. Apparterrà al luogo not on an a priori set of sciences, would alter cultural
in cui si trova, sia essa un’area industriale forms or types, resonates with conceptions of beauty.
contemporary concerns as Closer to our times, paradigm
dismessa, un vecchio cantiere navale o una foresta

33 letture critiche critical lectures


well as the early theoretical shifts in the ecological sciences
disboscata e, nonostante questo, non simulerà il foundations of our profession. have influenced cultural
luogo in questione. Si riconoscerà un progetto In a post-September 11th conceptions of what is fitting,
pensato specificatamente per quel luogo, che però context where American and beautiful in the natural
emerge dal contesto differenziandosi. urban space is subject to world. Since the publication
increasing standardization of Ian McHarg’s Design with
and surveillance due to a Nature in 1969, scientific
9. La bellezza sostenibile è dinamica, culture of fear and security, theories about ecosystem
non statica the adaptation and resilience dynamics have changed
La bellezza intrinseca del paesaggio risiede nella of plants and paved surfaces considerably. Resilience,
sua capacità di mutare nel tempo. to the disturbances of extreme adaptation and disturbance
weather, flooding, pollution, have replaced stability,
L’architettura del paesaggio ha molte cose in
low light levels, evokes hope harmony, equilibrium and
comune con l’architettura, la danza e la scultura. and inspires alternative models balance as the operative
Il nostro strumento è materiale e tattile; è spaziale, for coping with the uncertain. words in ecosystem studies.
ma soprattutto è temporale. Non solo ci si trova a In one of his prescient articles Conceptions of stable, climax
muoversi nel paesaggio ma è il paesaggio stesso that outlined many of the plant and animal communities
conundrums to be faced have given way to an
a muoversi, a mutare, a crescere, a deperire.
by American landscape understanding of disturbance
La bellezza è effimera, può essere un evento architecture as it emerged as regimes, emergent and resilient
passeggero, la si può catturare una volta all’anno a discipline, Charles Eliot, Jr. properties, and chaotic self-
in una specifica angolazione, può rivelarsi in una established a position within organizing systems. These
pendenza del terreno, nella breve presenza di un the formal and informal theories have enormous
debates of the 1890s by implications for landscape
tappeto di foglie gialle cadute a terra; oppure la si
arguing that beauty was not design, and yet twenty years
può ritrovare nei lunghi processi di invecchiamento intrinsic to either formal type. after their general adoption in
di rami e tronchi nel processo di rigenerazione di
the sciences, many landscape
una foresta. Tali cambiamenti sono molteplici e si architects and out clients
sovrappongono fra loro, avvengono a scale e in operate on outdated, even
tempi diversi, si pensi alla crescita spontanea della romantic, conceptions of nature
vegetazione sui cumuli di detriti; al ritmo delle and its beauty.
maree, all’acqua che scorre in un canale roccioso,
di fianco a una zona prativa caratterizzata da
una pendenza costante e leggera; si pensi ancora
ai cambiamenti stagionali della temperatura e
alla crescita delle piante. J.B. Jackson, storico
del paesaggio, scriveva che l’atto di progettare
il paesaggio corrisponde a un processo di
manipolazione del tempo (Jackson J. B., The Word
Itself in Discovering the Vernacular Landscape,
1984, p.8).

meyer12pp.indd 33 11/05/17 15:56


Poiché i paesaggi sostenibili rivelano, rendono Just how beautiful is a green
possibili, riparano e rigenerano i processi ecologici, residential lawn maintained by
riguardano il fluire del tempo e sono dinamici. La pesticides and herbicides that
are harmful to children, pets,
bellezza sostenibile ferma il tempo, lo ritarda e lo and song birds?
intensifica, permette di vivere quotidianamente quello Twenty-first century associations
che Michael Van Valkenburgh chiama “l’intima of resilience are as much
immensità psicologica”, la meraviglia che scaturisce cultural as ecological.
dall’ecologia urbana e sociale e dall’ecologia in Three American landscape
architects, each committed to
natura diviene palpabile grazie allo strumento del the concepts of sustainability
paesaggio. The final tenet of this manifesto
if not the rhetoric, have
underscores the multiple
recognized the limitations of
discourses and practices
10. La bellezza che dura nel tempo the word sustainable, and
where sustainability resides.
è resiliente e rigenerante
the potential of conceiving
Sustainability is a position
landscape architecture as
Il concetto antiquato di bellezza del paesaggio in within environmental ethics,
regenerative and resilient:
rapporto al suo essere generico, equilibrato, quieto, as well as techniques or
John Lyle, Julie Bargmann, and
tactics grounded in the natural
confinato, affascinante, piacevole e armonioso Randy Hester. In Design for
sciences. Sustainability, as an
persiste e deve essere rielaborato alla luce dei nuovi Ecological Democracy, Hester’s
ethic, is decidedly a middle-
paradigmi dell’ecologia. account of the principles that
ground position between an
support enduring settlements
I progetti che si presentano dinamici e non statici egocentric and ecocentric
underscores the importance of
possono essere pensati per affrontare il disordine e world view. It straddles the
replacing stability or balance
human and non-human,
favorire la flessibilità. Le inondazioni, se vengono with resilience:
attempting a hybridity that see
anticipate, non causeranno disastri ma diverranno …. Design of nature or mimicry
the interconnections between
parte integrante di un sistema di regolare disordine. of nature that allows human
and across a homocentric and
habitation to maintain itself
Verranno messe a dimora piante in grado di biocentric world view. I believe
efficiently and compatibly with
resistere alle inondazioni primaverili. È noto che le that the designed landscape
its surrounding environment
can be built through various
gelate possono rovinare le cortecce degli alberi, si through often dramatic changes
tactics, using sustainable eco-
sceglieranno quindi specie in grado di generare that threaten survival. Such
technologies, but it can also
molteplici rami nuovi una volta danneggiati. La design is the basis of resilient
be an aesthetic experience
form that is fundamental to
bellezza di questo tipo di paesaggio risiede nel that changes people’s
sustainable urban ecology….
valore della sua tenacia, della sua forza, della sua environmental ethics. And from
This ability to endure is based
my perspective the latter is the
resilienza. on, among other things,
most important reason to care
Questo significato di bellezza, non è un concetto having an urban form that
about sustainable landscape
definito e immutabile ma che piuttosto evolve nel continually provides what a
design. The apprehension
community needs, even in times
tempo per rispondere a diverse esigenze e a diversi and experience of beauty,
of temporary crises. Resilient
contesti, venendo accettata in numerosi campi del especially new, challenging
urbanity has the internal ability
forms of beauty, can lead to
sapere al di là dell’architettura del paesaggio. Questa to persist – to recover easily
attentiveness, empathy, love,
diversa concezione della bellezza, che si basa sulla without significant loss from
respect, care, concern and
resilienza della materia e non su una serie prestabilita illness, misfortune, attack,
action on the part of those
natural or social disaster, or
di forme e tipologie, è in linea con le questioni who visit and experience
other dramatic disturbance.
contemporanee ma anche con i primi fondamenti designed landscapes. It will
And it can readily absorb
take more than the estimated
teorici dell’architettura del paesaggio. Dopo l’11 change. A resilient city is
15,000 registered landscape
settembre, lo spazio urbano americano è sottoposto able to retain the essence
architects or 30,000 members
a una standardizzazione e a un crescente controllo, of its form even after it has
of the ASLA to make the
been deformed. In this way,
dovuto alla paura e questioni di sicurezza, mentre United States--the most energy
resilience seems a better word
l’adattamento e la flessibilità della vegetazione e consuming, waste producing,
than sustainability for design
environmentally-challenged
delle superfici pavimentate rispetto alle condizioni goals for the city. Resilient
developed country in the
climatiche estreme, quali inondazioni, inquinamento, form maintains itself efficiently
world – a sustainable culture.
scarsa illuminazione naturale, fanno nascere una and seamlessly with both the
But multiple those numbers by
landscape and the cultural
speranza e sono fonte di ispirazione per la gestione the number of people who
networks of which it is a part
dell’imprevisto. are our clients, who visit and
(Hester 2006: 138-139).
frequent the streets, public
In uno dei suoi profetici articoli in cui si elencavano
spaces, parks, gardens and
i tanti grattacapi che la nascente disciplina 11. Landscape Agency: From
communities we design, and
dell’architettura del paesaggio americana avrebbe Experiences to Sustainable
whose understanding of the
Praxis
dovuto affrontare, Charles Eliot Jr. sanciva una connections between human
The experience of designed
propria posizione all’interno del dibattito formale consumption, waste, and habits
landscape can be a spatial
and eco-system health might be
e informale in corso negli anni ’90 del XIX secolo, practice of noticing, wandering
altered because of an aesthetic
sostenendo che la bellezza non fosse intrinseca a and wondering in, and caring
experience they have. Not
nessuna forma. about the environment. The
all change will, or has to be
experience of landscape can
Il fatto può non essere forse spiegabile ma “è uno based on education, guilt, or a
be a mode of learning and
dei luoghi comuni riconosciuto dalla scienza che la sense of sacrifice. Sometimes,
inculcating values.
in the best of situations,
forma di ogni essere vivente sia il risultato di una
persuasion takes place
selezione naturale durata milioni di anni, avvenuta unknowingly, gradually, but
sulla base dell’uso, del vantaggio o della comodità, convincingly, until the change
e che la bellezza sia l’esito della stessa evoluzione… is perceived to be internal and
an act of personal will, not
collective guilt.

meyer12pp.indd 34 11/05/17 15:56


Eric Piasecki

Sustaining Beauty

35 letture critiche critical lectures


bellezza sia l’esito della stessa evoluzione… It is not enough to design
Sustaining Culture landscapes that incorporate
Chiunque, indipendentemente dalle circostanze,
[…] We need multiple forms best management practices,
insista nel sostenere un particolare stile o and forums for caring and follow LEED (USGBC’s
modalità di sistemazione del terreno e del relativo learning about the impact of Leadership in Energy and
paesaggio è, quasi certamente, un impostore, our actions on the planet, some Environmental Design) criteria,
che ha perso di vista un fatto fondamentale, ossia visual, some textual, and some and look like they were not
experiential. As Lawrence designed. It is not enough to
che sebbene la bellezza non equivalga all’essere
Buell noted in Writing for an emulate the admirable design
appropriato, tutto quello che vuole essere giusto Endangered World, we need forms or practices of our
deve prima anche essere adatto. La vera arte deve more than reports and data, colleagues from afar. Designed
essere espressiva prima di essere bella (Eliot Jr we also need products of landscapes need to be
C., What is Fair Must be Fit, Garden and Forest, culture, narratives, images, and constructed human experiences
places to move us to act. as much as ecosystems. They
1896, p. 133).
In this regard, design matters need to move citizens to action.
Eliot riconosce che i cambiamenti dovuti alle and beauty matters. It moves The designed landscapes of the
diverse esigenze, sia nella società sia nella something in our psyche as world take up a small amount
scienza, alterano il concetto culturale di bellezza. the experience of a winter of the globe’s surface. Yet
Per tonare ai giorni nostri, i cambiamenti snow fall on the imprinted they are visited and inhabited
concrete waterfront promenade by people who have great
avvenuti in seno alle scienze dell’ecologia hanno
at Allegheny River Park, impact on the environment in
influenzato la nozione di cosa può definirsi Pittsburgh, PA, demonstrates. everything they do--where they
appropriato e bello in natura. A partire dalla In the absence of vegetation, live and how they commute,
pubblicazione nel 1969, di Progettare con la in the linear marks left by what they consume, and whom
natura di Ian McHarg, le teorie scientifiche imprinting native grasses in they elect into public office.
the concrete, water settles and The influence of designed
sulle dinamiche dell’ecosistema sono cambiate
freezes, icy shadows form landscapes might be much
considerevolmente. I termini resilienza, reminding us of what is absent. larger than their immediate
adattamento, disordine hanno sostituito le parole These ground marks intermingle influence on a local ecosystem
stabilità, armonia, equilibrio, oggettività negli studi in mysterious ways with the or watershed, as worthwhile as
sull’ecosistema. Il concetto di comunità vegetale motion of river water and the designing a rain garden or a
light from nearby street lights. green roof that reduces storm
e animale stabile ha ceduto il posto ai regimi di
Where is man and nature water run-off may be.
perturbazione, al concetto di proprietà emergenti there? Formal and informal?
e di resilienza, a sistemi caotici auto-organizzati. Ecology and technology?
Queste teorie hanno profonde conseguenze Aesthetics and sustainability??
nel campo del progetto di paesaggio, eppure, All superseded by the fleeting,
yet memorable, recognition
vent’anni dopo la loro adozione da parte del
of and experience of a place
mondo scientifico, molti architetti del paesaggio known in, and over, time.
e gli stessi clienti operano sulla base di un’idea
antiquata, perfino romantica della natura e della
sua bellezza.

meyer12pp.indd 35 15/05/17 17:14


Quanto può essere bello un spazio inerbito mantenuto I timori legati alla bellezza e all’esperienza di questa,
grazie all’uso di pesticidi ed erbicidi nocivi per in modo particolare quando si tratti di progetti con
bambini, animali domestici e uccellini? forme nuove e ardite, può portare a un’attenzione
Nel XXI secolo, le relazioni con il concetto di particolare, a un’empatia, a un amore, a un rispetto,
resilienza sono sia di tipo culturale sia di tipo alla cura e all’azione i visitatori del progetto di
ecologico. Tre architetti del paesaggio americani, paesaggio. Ci vorranno più dei 15.000 architetti
John Lyle, Julie Bargmann e Randy Hester, ognuno dei del paesaggio riconosciuti o dei 30.000 membri
quali si è occupato di sostenibilità, hanno riconosciuto dell’ASLA per radicare negli Stati Uniti, paese tra
i limiti del termine “sostenibile” osservando invece i maggiori consumatori di energia, produttori di
le potenzialità di una idea di paesaggio con la sua rifiuti e tra i paesi industrializzati con le maggiori
dimensione rigenerativa e resiliente. Nel suo Design problematiche a livello ambientale, una cultura
for Ecological Democracy, Hester descrive i principi della sostenibilità. Ma moltiplichiamo queste cifre
che permettono ad alcuni insediamenti di resistere per il numero di persone che sono nostri clienti, che
e sottolinea l’importanza di sostituire il concetto visitano o frequentano le strade, gli spazi pubblici,
di stabilità ed equilibrio con quello di resilienza: i parchi, i giardini e le comunità che progettiamo.
[…] Progettare la natura o riprodurla in modo che La comprensione di queste persone tra il consumo
l’insediamento umano possa mantenersi efficiente e umano, la produzione di rifiuti, le abitudini e il
compatibile con l’ambiente che lo circonda, anche benessere dell’ecosistema potrebbe essere alterata
qualora questo subisca cambiamenti drammatici dall’esperienza estetica del progetto. Non tutto il
che ne minacciano la sopravvivenza. Questo tipo cambiamento sarà o potrà basarsi sull’educazione,
di progettazione è funzionale ad ottenere quella sul concetto di colpa o sullo spirito di sacrificio; a
resilienza che è fondamentale per un’ecologia urbana volte, nella migliore delle situazioni, la persuasione
sostenibile […] La capacità di resistenza si basa, tra può avvenire in modo inconsapevole, graduale, ma
le altre cose, su una struttura urbana che riesca a convincente; il cambiamento sarà allora percepito
far fronte in modo continuativo alle esigenze della come interno, come un atto di volontà personale e
comunità, anche in periodi di crisi. Un’urbanità non frutto di un senso di colpa collettivo.
resiliente ha la capacità intrinseca di resistere, si
riprende facilmente, senza conseguenze significative Sostenere la bellezza | Sostenere la cultura
dovute a disastri ambientali e sociali. In questo modo Abbiamo bisogno di forme e contesti diversi per
gli insediamenti riescono facilmente ad assorbire capire e poterci occupare delle conseguenze che le
il cambiamento, una città resiliente è in grado di nostre azioni hanno sul pianeta, abbiamo bisogno
mantenere inalterata l’essenza della propria forma di supporti visivi, testuali e di esperienze. Come
anche quando ha subito una deformazione. È in tal scriveva Lawrence Buell nel suo Writing for an
senso che, parlando di obiettivi per la progettazione Endangered World abbiamo bisogno di qualcosa di
urbana, il termine resilienza sembra migliore della più di relazioni e dati, abbiamo bisogno di prodotti
parola sostenibilità. Una forma resiliente si mantiene culturali, di narrazioni, di immagini e di luoghi che ci
infatti in modo efficiente e si adatta senza problemi spingano ad agire.
al paesaggio e al sistema culturale in cui è inserita In tal senso, il progetto e la bellezza sono importanti.
(Hester R., Design for Ecological Democracy, 2006, Perché riescono a smuovere qualcosa all’interno
MIT Press, pp.138-139). della nostra psiche; ce lo dimostra l’esempio della
passeggiata sul lungofiume dell’Allegheny River
11. Un’agenzia per il paesaggio: dall’esperienza Park a Pittsburgh, lì si può osservare una nevicata
a una pratica sostenibile che si infrange sul cemento stampato. In assenza di
L’esperienza del progetto di paesaggio può vegetazione, l’acqua arriva e si congela sui segni
significare esercitarsi all’osservazione dello spazio, impressi sul cemento, segni che alludono ai fili d’erba
camminarvi esserne sedotti e occuparsi dell’ambiente. un tempo presenti sul sito. Le figure di ghiaccio
Vivere il paesaggio può essere un modo per che si formano ricordano ciò che è assente, i segni
apprendere e introiettare valori. sulla pavimentazione si mescolano tra loro in modo
Il principio cardine del presente manifesto sottolinea misterioso seguendo il movimento dell’acqua del
la presenza di una moltitudine di teorie e pratiche che fiume o il mutamento dell’illuminazione che arriva dai
hanno a che fare con la sostenibilità. Quest’ultima vicini lampioni stradali. Dove sono l’uomo e la natura
ha infatti a che fare con l’etica ambientale e con le in questo caso? Cosa è formale e cosa informale?
scienze naturali. La sostenibilità, in quanto etica, si Dove sono l’ecologia e la tecnologia? L’estetica e la
trova decisamente a metà strada tra una visione del sostenibilità? Tutto è stato sostituito da un’esperienza,
mondo egocentrica e una ecocentrica. Ritengo che fugace eppure memorabile, l’esperienza di uno
il paesaggio possa essere progettato ricorrendo a specifico luogo nel tempo.
strategie varie, utilizzando tecnologie ecosostenibili, Non è sufficiente progettare dunque paesaggi
ma può anche essere frutto di un’esperienza estetica, che rispettino le migliori pratiche gestionali, che
in grado di modificare il pensiero delle persone in seguano le normative e i criteri stabiliti dall’ente di
merito all’etica ambientale. E dal mio punto di vista certificazione LEED, paesaggi che appaiano come
quest’ultimo caso rappresenta la ragione primaria per non progettati. Non è sufficiente riprodurre le pur
cui ci si dovrebbe occupare di paesaggio sostenibile. mirabili forme e realizzazioni di colleghi lontani.

meyer12pp.indd 36 11/05/17 15:56


37 letture critiche critical lectures
mirabili forme e realizzazioni di colleghi lontani. Many professions and The images are of:
The Dell, University of
Un paesaggio progettato deve dar vita a esperienze disciplines will contribute to our
Virginia Charlottesville,
umane oltre che a ecosistemi; deve essere in grado di understanding of sustainability. Virginia, 2003
Landscape architects who are architects: Nelson Byrd
stimolare i cittadini all’azione. La superficie occupata
designers do so by making Woltz Landscape Architects
da paesaggi progettati non è che una piccola places that are constructed collaborators:
porzione rispetto all’intera superficie del mondo, performing ecosystems VMDO Architects,
Biohabitats of Virginia.
eppure tali paesaggi sono visitati e abitati da persone and constructed aesthetic
le cui azioni hanno un grande impatto sull’ambiente, experiences. We are sustained This landscape project is
by reducing, editing, doing paradigm of the concepts
come vivono, come si spostano, cosa consumano,
less bad. But we are also of the manifesto; it is
e chi scelgono per rappresentarli. L’impatto di un sustained, and regenerated, an expansion pool for
progetto potrebbe essere maggiore rispetto a quello through abundance, wonder, rainwater collection,
within the Campus of the
esercitato sull’ecosistema locale, potrebbe essere di and beauty. The performance University of Virginia.
utilità tanto quanto la realizzazione di un giardino of a landscape’s appearance, The intersection between
and experience of beauty, the stream/canal and
d’acqua o di un giardino pensile in grado di ridurre
should have as much currency the rainwater reservoir is
l’afflusso di acqua negli scarichi. in debates about what marked by an erosion: the
Molte sono le professioni e le discipline che possono absence of the stone slab.
a sustainable landscape
The structure of the canal
aiutarci a comprendere meglio cosa significhi might, and should, be as the allows both the deposition
sostenibilità. Gli architetti del paesaggio danno performance of its ecological of sediments and water
systems. I think, I hope, such ventilation improving the
il loro contributo progettando spazi che fungono quality of water through
a shift might be one of the
da ecosistemi e allo stesso tempo costituiscono tools that jolts our clients a natural process. This
un’esperienza estetica. Siamo motivati a ridurre, project is explicit to the
and neighbors out of their visitor who recognizes the
a correggere, a migliorare il peggio, ma siamo complacency and inaction, landscape project as the
anche motivati e rigenerati dall’abbondanza, dalla transforming them into a new intention of restoring the
generation of environmentalist- processes of nature rather
meraviglia e dalla bellezza. L’esperienza della than the forms of nature.
citizens.
bellezza e l’esito formale di un progetto di paesaggio
dovrebbero rientrare nel dibattito sulla sostenibilità This manifesto is an excerpt of a
tanto quanto il discorso dei sistemi ecologici. Penso longer article in Journal of Landscape
Architecture n°5, Spring 2008.
e spero che un cambiamento in tal senso avvenga
e che sia lo strumento in grado di spingere i nostri
clienti e il loro vicini fuori dallo stato di indifferenza e
indolenza, trasformandoli in una nuova generazione
di cittadini-ambientalisti.
Il presente manifesto è un estratto dall’articolo apparso sul
Journal of Landscape Architecture, vol.3, primavera 2008.

meyer12pp.indd 37 15/05/17 17:14


Hudson Yards Public Square and Gardens
Nelson Byrd Woltz Landscape Architects
New York, USA

project: Hudson Yards Public Square


and Gardens
location: Manhattan, New York, New
York, United States
area: 6.5 acres
architect: Nelson Byrd Woltz
master plan: Construction
Administration
schedule: full completion in the 3rd
quarter of 2019
collaborators:
Pine + Swallow (soil scientists)
Northern Design (concrete consultant)
Paul Cowie (arborist)
Kohn Pedersen Fox (associates PC)
CMS Collaborative (fountain
consultant)
Mark Smallridge & Associates (paving
consultant)
Tony Sinkosky (construction document
peer review)
Design Distill LLC (renderings)

text by Nelson Byrd Woltz


Landscape Architects
photos by Geoff Butler,
Nelson Byrd Woltz
Landscape Architects
portrait photo by Robert Wright

Lo studio NBW ha progettato la piazza e i giardini NBW designed the Public


dell’Hudson Yards, con lo scopo di creare, nel Square and Gardens at
Hudson Yards to create a
cuore del più grande progetto di ri-sviluppo
dynamic landscape destination
urbano della città di New York, una destinazione at the center of New York‘s
paesaggistica. Il progetto, che si sviluppa su 2,4 largest development. The 2.6
ettari di terreno sarà caratterizzato da spazi di ha Square will offer large and
38

ritrovo di piccole e grandi dimensioni, distribuiti small scale gathering spaces


in gardens and plazas. The
tra i giardini e le diverse piazze. Il sito accoglierà,
site welcomes the public from
con la sua maestosità e con le sue geometrie, the High Line, 11th Avenue,
chi arriva dalla High Line, dalla 11th Avenue, Hudson Boulevard, and the
dall’ Hudson Boulevard e dalla stazione della number 7 Subway station in
metropolitana n. 7. La piazza formale presenterà grand, geometric gestures. A
formal plaza combines shade
alberi che garantiranno la giusta ombreggiatura,
trees, seasonally expressive
orticolture di tipo stagionale, fontane di grande horticulture, dramatic
impatto e un’opera d’arte pubblica monumentale. fountains, and a monumental
Il paesaggio, che non si esaurisce in un progetto di piece of public art. Far
design floristico, racchiude in sé gli aspetti tecnici beyond planting design,
the landscape combines the
ed estetici di uno spazio pubblico e di un’opera
technical and aesthetic aspects
architettonica: prevede un sistema di ingegneria of public space including civil
civile per la gestione delle acque piovane e la engineering for stormwater
realizzazione della piattaforma che sovrasta la management, structural
ferrovia fa ricorso all’ingegneria strutturale. Il engineering of the platform
over the rail lines, and unity
progetto è sensazionale e dal forte potere attrattivo,
with the architecture. The
riunisce in sé un paesaggio degno di essere visitato Public Square and Gardens
ma anche uno spazio per mostre ed eventi di is sensational and inviting
qualità, offre fontane e l’opportunità di rilassarsi e – combining a memorable
svagarsi non solo ai residenti ma anche agli stessi landscape destination with
world-class exhibitions, events,
turisti.
fountains and opportunities for
relaxation and diversion for
neighbors and tourists alike.

nelson hudsonyard A + testo.indd 38 11/05/17 16:07


Geoff Butler

nelson hudsonyard A + testo.indd 39 11/05/17 16:07


40

Geoff Butler

nelson hudsonyard A + testo.indd 40 11/05/17 16:07


0 20 50
general plan
Geoff Butler

nelson hudsonyard A + testo.indd 41 11/05/17 16:07


the smartest soil in town

concrete
new york‘s “other“ cooling slab
elevated park
plants, trees, cooling liquid
birds and bees

long island
rail road
train our roots are cool
storage our plants are pampered
30 hudson yards 10 hudson yards
yards 15
hudson drainage
yards
stormwater
high storage tank
line
sand based
structural soil

area of deep support from below


enlargement
every drop of
rainwaterwill be
3 yards collected into
7 subway 55 hudson 60,000 galon
station tank and used for
34th street amtrak/new irrigating our plats
caisson and trees
jersey transit
hudson tunnel stormwater
storage tank
process diagram

Quando sarà completato, Hudson Yards When fully completed, Hudson The gardens are composed of
promuoverà la bellezza in un contesto ottenuto con Yards will sustain beauty in a trees, shrubs, and perennials
grandiosi interventi: il paesaggio e la vegetazione dramatically achieved setting - native to the Hudson River
the landscape and horticultural Valley, laid out in rigorous
dipenderanno da un cuneo strutturale artificiale e experience will be dependent geometries and inspired by
stratificato spesso 2 metri. Questo plenum contiene on a constructed 2-meter the naturally occurring layers
un serbatoio con capacità di quasi 230.000 thick engineered and layered of canopy, understory, and
litri che raccoglie tutte le acque piovane del sito structural wedge. This plenum perennial groundcovers of the
per riutilizzarle nelle fontane e negli impianti di holds a 60,000 gallon tanks region. Plants will be diverse
that capture all the rainfall in species and range in size.
irrigazione, alleviando in tal modo le sollecitazioni that lands on the site for reuse The large trees and expansive
che gravano sul sistema fognario della città. Dato in fountains and irrigation on perennial gardens will be
che il calore emanato dallo scalo ferroviario site. This system also relieves home to migratory birds and
the burden on the city’s storm pollinators. Wildflowers such
42

sottostante può raggiungere i 66 gradi Celsius,


è in corso di installazione una rete sofisticata di sewer system. Because the as Echinacea, Monarda, and
heat from the train yard below Rudbeckia will attract bees,
tubazioni all‘interno della piattaforma in calcestruzzo can reach up to 66 degrees butterflies and hummingbirds,
dove circoleranno liquidi di raffreddamento che Celsius - too hot for our city while fruiting trees and shrubs
mantengono condizioni ottimali per le radici delle trees - a sophisticated network including Serviceberry, Spi-
piante. Il sistema di raffrescamento proteggerà of tubing is being embedded cebush and Winterberry will
l‘apparato radicale delle piante dal calore sottostante within the concrete slab to attract birds such as Warblers,
circulate cooling liquids that Sparrows and American
della ferrovia e dalla calura estiva, garantendo maintain optimal conditions for Redstarts to Hudson Yards.
alla vegetazione di Hudson Yards il trattamento the plant's roots. This cooling The 60-meter long fountain
più esclusivo di tutta New York. I giardini sono system will protect the roots, starts as a narrow channel of
piantumati con alberi, arbusti e piante perenni tipici from the train heat below and water that grows wider as it
della valle del fiume Hudson, disposti in geometrie summer heat above, and ensu- descends toward 33rd Street
re that the plants and trees at to the north. The bottom of the
rigorose ispirate alla stratificazione naturale del verde Hudson Yards will be the most channel is carved in granite,
autoctono che si articola in chiome, sottobosco e pampered in New York City. the same kind of stone found
tappezzanti perenni. Ci saranno piante appartenenti beneath Manhattan, creating
a specie diverse e di varie dimensioni. I grandi alberi a sinuous current in the water
e i vasti giardini di piante perenni offriranno rifugio reminiscent of the thalweg, that
is the central line of movement
a uccelli migratori e impollinatori. Fiori selvatici tra in streams and rivers.
cui echinacea, monarda e rudbeckia attireranno
api, farfalle e colibrì, mentre alberi da frutto e
arbusti come amelanchier, lindera benzoin e ilex
richiameranno ad Hudson Yards cannaiole, passeri
e codirossi americani. La fontana lunga 60 metri
inizia con uno stretto canale d‘acqua che si allarga
scendendo verso la 33° Strada in direzione nord.
Il fondo del canale è scavato nel granito, la stessa
pietra che si trova sotto Manhattan, creando una
corrente sinuosa nell'acqua che ricorda la linea
centrale di movimento nei fiumi e nei ruscelli.

nelson hudsonyard A + testo.indd 42 15/05/17 17:15


Nelson Byrd Woltz Landscape Architects

nelson hudsonyard A + testo.indd 43


43 scenari di architettura architectural scenario

11/05/17 16:08
Summit Bechtel National Scout Reserve
Nelson Byrd Woltz Landscape Architects
Glen Jean, West Virginia, United States

area: 10,600 acres


master plan: ongoing
phase 1: completed in July 2013
collaborators: AECOM, Alberice
Architecture and Design, Bonsai
Design, Collins Engineering,
Eldorado Climbing Walls,
ET Boggess Architect Inc.
FTL Design and Engineering Studio,
Gravity Logic, Irrigation Research
and Design LLC, S&ME, Smith Turf &
Irrigation, Spohn Ranch,
The Hettema Group, The Shooting
Academy, Themed Development
Management, Redmond Schwartz
Mark Design, Weld, Mead and Hunt,
DMWPV

text by Nelson Byrd Woltz


Landscape Architects
photos by Joe Fletcher Photography,
Boy Scouts of America, Nelson Byrd
Woltz Landscape Architects

Lo studio NBW ha progettato all’interno dei 4.290 NBW designed the Village
ettari della riserva Summit Betchel, vicino al ponte Core and High Adventure
Base Camp at the 4,290-
New River Gorge in West Virginia, il Village Core
ha Summit Bechtel Scout
High Adventure Base Camp. Il campo scout, con Reserve adjacent to the
annesso parco avventura, ospiterà raduni nazionali New River Gorge in West
e internazionali, campi estivi e programmi scout. Virginia. The camp will host
Il nuovo campo ha rappresentato un’opportunità di National and International
Jamborees, summer camps
ristrutturazione e di rinnovata gestione dell’area,
and other Scouting programs.
un tempo disboscata e utilizzata per l’estrazione
44

Previously logged and contour-


del carbone. Il Village Core presenta un anfiteatro mined, the new camp was
esterno con 60.000 posti a sedere, due zip-line da an opportunity to engage in
427 metri, una parete per scalata di 67 m, 5 ponti, restoration and stewardship.
The Village Core includes
una fitta rete di sentieri e 244 metri di passerella
a 60,000 seat outdoor
in legno che costeggia i 26 ettari del lago. Tra gli amphitheater, two 427m
altri elementi presenti sul sito si ricorda la Legacy zip lines, a 67m climbing
Plaza, una piazza per cerimoniali sulla spiaggia wall, five bridges, extensive
antistante il lago e l’anfiteatro, un luogo di raccolta trail network, and 244m of
boardwalk through designed
intimo, con un braciere posizionato in modo tale
wetlands along a 26-ha lake.
da poter essere visto da ogni lato del lago. Il parco Other elements include Legacy
avventura High Adventure Base Camp dispone di Plaza, a ceremonial site at
una serie di rampe per skater che si sviluppano su the lakeshore and Lakeside
142 ettari, pareti per l’arrampicata, piste per BMX, Amphitheater, an intimate
gathering space and fire pit
percorsi aerei tra gli alberi, percorsi acrobatici in
sited such that the fire can be
altezza, spiagge con possibilità di balneazione, zip seen in campgrounds across
line, 129 km di sentieri per mountain bike e 96 km the lake. The High Adventure
di sentieri per trekking. Base Camp consists of 142-
ha of skate parks, climbing
walls, BMX tracks, canopy
tours, ropes courses, swimming
beaches, zip lines, 129 km of
mountain bike trails, and 96
km of hiking trails.

Nelson Byrd BSA 6pp.indd 44 11/05/17 16:12


Joe Fletcher Photography

Nelson Byrd BSA 6pp.indd 45 11/05/17 16:12


Boy Scouts of America

0 200 500
masterplan

Nelson Byrd BSA 6pp.indd 46 11/05/17 16:12


0 2 5

0 2 5
sections
Boy Scouts of America

Nelson Byrd BSA 6pp.indd 47 15/05/17 17:17


48

Nelson Byrd Woltz Landscape Architects Nelson Byrd Woltz Landscape Architects

Nelson Byrd BSA 6pp.indd 48


11/05/17 16:12
0 10 20 0 2 5
plan section details
Boy Scouts of America

Nelson Byrd BSA 6pp.indd 49 11/05/17 16:12


Naval Cemetery Memorial Landscape
Nelson Byrd Woltz Landscape Architects
Brooklyn, NY, United States

owner: Brooklyn Greenway Initiative


project management: TADA
architect: Marvel Architects
landscape architect: Nelson Byrd
Woltz LA
general contractor:
Kelco Landscape Contracting
dates: 2014-2016

text by Nelson Byrd Woltz


Landscape Architects
photos by Max Touhey, Nelson Byrd
Woltz Landscape Architects

Straordinario nella sua semplicità, il Naval Striking in its simplicity, the


Cemetery Landscape è un angolo di pace, Naval Cemetery Landscape
un rifugio, un luogo della memoria, un'oasi provides a place of peace,
refuge, and remembrance
ecologicamente ricca in un contesto altrimenti – an ecologically rich oasis
densamente urbanizzato. Consultando le parti in an otherwise dense,
interessate all'interno della comunità, l'architetto urban environment. Through
è riuscito a integrare gli obiettivi del progetto con consultation with community
la precedente destinazione del sito a luogo di stakeholders, the landscape
architect has achieved
sepoltura.
50

a design that balances


Il paesaggio invita a un'incantevole esperienza the desired program with
immersi nel verde, che offre motivi di stupore e di its former use as a burial
riflessione lungo la Brooklyn Greenway, un percorso ground. The landscape offers
pedonale e ciclabile di 14 miglia che corre an enchanting horticultural
experience with opportunities
parallelo all'East River. for wonder and reflection
Il cancello d'ingresso al parco diventa il punto along the Brooklyn Greenway,
di accesso per il Memorial Meadow, l'anfiteatro a 14-mile pedestrian and
e il Sacred Grove, collegati tra loro mediante bicycle trail that runs along the
una sinuosa passerella in legno di acacia. In East River.
The entrance gate to the
considerazione della natura sensibile del cimitero, landscape acts as a threshold
la progettazione e la costruzione del sito sono to the Memorial Meadow,
state subordinate a una clausola contrattuale che Amphitheater, and Sacred
impediva un'eccessiva manipolazione del terreno. Grove, all connected by
Lavorando con questi vincoli, il paesaggista in a sinuous black locust
boardwalk. Based on the
collaborazione con l'architetto ha sviluppato una sensitive nature of the burial
fondazione prefabbricata del tipo "diamond pier" site, a key condition of the
per sostenere il telaio della passerella. Questo site’s design and construction
sistema è un'alternativa ai classici basamenti ed è was a deed that prohibited
meno invasivo sul terreno, limitando la profondità any major disturbance of the
soil. Working within these
di ancoraggio a 10 cm sotto la superficie. Un asse constraints, the landscape
intersecante di blocchi in granito rende omaggio al architect in collaboration
passato industriale del Navy Yard, ponendosi nel with the architect developed
contempo come un richiamo fisico alle sepolture. a precast diamond pier
foundation to support the
boardwalk framework. These
foundations are an alternative
to footings, and limit the
amount of ground disturbance
to 4“ below finished grade.

Nelson Byrd Naval Cemetery.indd 50 15/05/17 17:18


Max Touhey

Nelson Byrd Naval Cemetery.indd 51 11/05/17 16:14


0 5 10
plan
52

Nelson Byrd Naval Cemetery.indd 52 15/05/17 17:18


Nelson Byrd Woltz Landscape Architects

La passerella si snoda attorno al perimetro del An intersecting axis of


Memorial Meadow e attraversa un boschetto granite blocks pay homage
di ciliegi tardivi autoctoni che, crescendo, to the industrial past of the
Navy Yard, while offering a
accoglieranno i passanti con un senso di protezione physical remembrance for
offrendo un rifugio naturale. Il perimetro del those buried on site. The
sito è bordato di alberi e cespugli autoctoni boardwalk meanders around
che schermano la presenza degli edifici, della the perimeter of the Memorial
superstrada Brooklyn Queens Expressway e altri Meadow and passes through
a grove of native black
aspetti del circostante contesto urbanizzato. cherry trees that will provide
Quando un visitatore attraversa il cancello del Naval a sense of enclosure and
Cemetery Landscape, si ritrova immerso in un luogo natural shelter as they mature.
tranquillo e pacifico, lontano dalla città. Questa The perimeter of the site is
immersione in un mondo naturale consente di likewise lined with native
trees and shrub species that
abbandonarsi ad una tenera fascinazione e ritrovare screen views of buildings, the
la concentrazione. Brooklyn Queens Expressway,
L'anfiteatro accoglie visitatori e alunni delle scuole and other aspects of the built
all'interno di un piccolo ma vibrante ecosistema, environment. Once a visitor
mettendoli in contatto diretto con la natura. passes through the gate of the
Naval Cemetery Landscape,
they are transported to a quiet
and peaceful place removed
from their urban environment.
This immersion in the natural
world allows the visitor to
engage in soft fascination and
renew their concentration.
The amphitheater immerses
visitors and school children
in this small but vibrant
ecosystem, providing direct
contact with the natural world.

Nelson Byrd Naval Cemetery.indd 53 11/05/17 16:14


Nelson Byrd Woltz Landscape Architects Nelson Byrd Woltz Landscape Architects

Nelson Byrd Naval Cemetery.indd 54


11/05/17 16:14
Nelson Byrd Woltz Landscape Architects

The landscape
offers an enchanting
horticultural experience
with opportunities for
wonder and reflection
along the Brooklyn
Greenway, a 14-mile
pedestrian and bicycle
trail that runs along the
East River.

seating section 0 0,2 0,5

0 1 2
plans and sections

Nelson Byrd Naval Cemetery.indd 55 15/05/17 17:18


Orongo Station Stewardship Plan
Nelson Byrd Woltz Landscape Architects
Poverty Bay, New Zealand

area: 3,000 acres


master plan through construction
administration
collaborators: James Blackburn/Robin
Butt - Architects of Record,
Marianne Mackey Interior Design -
Interior Design, Katie Ridder Design
and Decoration - Interior Design,
The Ngai Thamanuhiri Trust
Ecoworks - Ecological Services,
Native Tree Planters - Ecological
Services, Excluder Fence Company -
Ngati Porou Fencing,
Agfirst Engineering - Ngati Porou
Fencing, Native Garden Nursery -
Horticulture Consultant, Roger Evans
- Building Contractor, Grant & Cook
Surveyors - Surveyors, Bill Ireland
- Bridge General Contractor, Phil
Gaby - Structural Engineer, Escape
Landscapes - Landscape Contractor

text by Nelson Byrd Woltz


Landscape Architects
photos by Marion Brenner,
Nelson Byrd Woltz
Landscape Architects

Orongo Station è un’area di 1.214 acri, destinata Orongo Station is a 1,214-


alla pastorizia e alla coltivazione di agrumi, ha sheep and citrus farm
on the North Island of New
situata nella North Island o Isola del Nord in
Zealand at the site of both
Nuova Zelanda, luogo in cui approdarono the original Maori landing in
originariamente i Maori nel 1100 e lo stesso Cook 1100 and Captain Cook's
nel 1769. Con l’approvazione del Parlamento e in arrival in 1769. With
56

collaborazione sia con le autorità ambientali che approval from Parliament


and in collaboration with
Maori, lo studio NBW ha elaborato un progetto
environmental officials and
per la realizzazione di fattorie, di un sistema di Maori leaders, NBW designed
riparazione del danno ecologico, di una riserva multiple farming operations,
naturale nonché di una serie di giardini ispirati alla a regime to repair ecological
specifica cultura e alle caratteristiche dell’ambiente damage, a wildlife reserve,
and a series of gardens
locali. La collaborazione con un cliente “visionario”
inspired by cultural and
ha permesso allo studio di elaborare e mettere environmental influences.
in atto la propria visione di paesaggio, che ha In collaboration with the
previsto una ri-forestazione con 600.000 alberi, visionary client, NBW created
la creazione di una palude di acqua salata e non, and implemented a vision that
incorporates a 600,000 tree
nonché di tutta una serie di infrastrutture per la
reforestation and 30-ha of
produzione e di tipo culturale. Tutti gli elementi del fresh and saltwater wetlands
progetto hanno contribuito al benessere economico created alongside thriving
della comunità Maori, sono infatti stati creati vivai in agricultural production and
cui far nascere e coltivare alberi e piante da inserire a cultural program. These
projects have contributed
nell’area. L’essere riusciti a integrare un progetto
to the local Maori economy
di sviluppo culturale con un’agricoltura di profitto through the establishment of
ha trasformato l’Orongo Station in un modello di nurseries that supply trees and
gestione sostenibile. plants for on-site restoration.
By integrating cultural and
ecological restoration with
profitable agriculture, Orongo
Station serves as a model for
sustainable land management.

Nelson Byrd Orongo.indd 56 11/05/17 16:15


Marion Brenner

Nelson Byrd Orongo.indd 57 11/05/17 16:15


Nelson Byrd Woltz Landscape Architects

0 50 100
plan

Nelson Byrd Orongo.indd 58 11/05/17 16:15


59 scenari di architettura architectural scenario

the cultural landscape the farmed landscape the landscape


of the ngai tamanuhiri of orongo station of ecological restoration

0 500 1000
masterplan

Nelson Byrd Orongo.indd 59 11/05/17 16:15


60Marion Brenner

Nelson Byrd Orongo.indd 60 11/05/17 16:16


Nelson Byrd Orongo.indd 61
61 scenari di architettura architectural scenario

11/05/17 16:16
Marion Brenner
Marion Brenner

Nelson Byrd Orongo.indd 62 11/05/17 16:16


Nelson Byrd Woltz Landscape Architects

Nelson Byrd Orongo.indd 63


Nelson Byrd Woltz Landscape Architects

11/05/17 16:16
Raadhuisplein
LATZ + PARTNER Landscape Architecture Urban Planning
Emmen, Netherlands

project: Raadhuisplein, a square,


a park, a landscape at the interface
of town and countryside
client: Gemeente Emmen
project managers client:
Mr. B. van den Akker
Mr. L.Veldman
landscape architects:
Latz + Partner LandschaftsArchitektur
Stadtplanung Tilman Latz
collaborators Latz+Partner:
Gerwin Gruber, Daniela Strasinsky,
Kerstin Tänzler
international competition:
January – March 2013
project: May 2013 – April 2014
realization: Sept 2014 – May 2015
surface: 3 hectares
inauguration: May 26 2015

text by Latz + Partner


photos by Theo Berends Photography

Il centro di Emmen, una città nella provincia The city centre of Emmen,
olandese di Drenthe, è stato interamente a town in the Dutch province
Drente, has been redesigned
riprogettato. Con i suoi 26.400 metri quadrati, completely. With 26.400
la nuova Raadhuisplein (Piazza del Municipio) è square metres the new
diventata uno degli spazi aperti ad uso pubblico Raadhuisplein (Town Hall
più grandi di Emmen. L'attrattiva esercitata dalla Square) has become one of
sua collocazione e dal suo aspetto gradevole Emmen’s largest public open
spaces. Its attractive location
favoriranno lo sviluppo economico nonché il and appearance will involve
miglioramento dei servizi pubblici e del tenore di
64

economic development and


vita. improvement of public services
Un tempo invasa dal traffico delle automobili, and public life.
attraversata da un ponte pedonale e affollata di Formerly dominated by cars,
dissected by a traversing
elementi disposti in modo disordinato, la piazza si footbridge and cluttered with
è trasformata in uno spazio aperto e chiaramente rather randomly set elements,
strutturato dove possono circolare pedoni, ciclisti the square is now an open
e fattorini per le consegne. È stata rispettata and clearly structured space
l'esigenza di utilizzare materiali di qualità elevata for pedestrians, cyclists
and only delivery, which
e metodi di costruzione sostenibili, con una complies with the demands
spiccata vocazione per le soluzioni architettoniche on high quality materials
inclusive. Insieme agli edifici preesistenti di varia and sustainable construction
destinazione, le facciate rinnovate del municipio methods as well as with a
ristrutturato, le caffetterie, i ristoranti e i negozi, il strong commitment for inclusive
design. Together with the
nuovo teatro e lo zoo di recente realizzazione, la existing mixed use buildings,
piazza è divenuta il cuore pulsante di un tessuto the pepped up frontages of the
urbano coerente. renewed town hall, the cafes,
La generosa configurazione delle superfici restaurants and shops, the new
pavimentate si presta a molteplici attività ed eventi. theatre and the newly built
zoo, the square has turned
I passanti possono muoversi in tutte le direzioni e into the vibrant heart of a
trovare numerose modalità diverse per vivere gli coherent urban environment.
spazi. The generous layout of hard
surfaces allows for a multitude
of activities and events. People
can move in all directions
and find many and varied
possibilities to stay.

Latz_Centrumplein isotta.indd 64 11/05/17 16:17


Theo Berends Photography

Latz_Centrumplein isotta.indd 65 11/05/17 16:17


Latz + Partner

Thanks to the relocation


of through road and
parking into the ground
below and the removal
of the Traverse, north
and south, the “hard-
scape” in the east and the
landscape in the west can
grow together and form
a modern urban “park-
scape” on the transition
of city and nature.
The Raadhuisplein
responds to contemporary
demands, away from
a consensus society to
complex interaction which
cultivates community
at a respectful distance.
It offers well visible and
socially manageable
spaces which meet the
expectations of all user
groups.
masterplan

0 50 100
masterplan

Latz_Centrumplein isotta.indd 66 11/05/17 16:18


Theo Berends Photography

Latz_Centrumplein isotta.indd 67 11/05/17 16:18


SOFT – vegetation flushes the Square CONNECTING ELEMENTS – Wood and Water
A stream of green embraces the Centrum Plein from southwest to northeast and connects In the central part ot the Plein there is a water system - rising from a retention pond in the north to
to the Vreding in the east. Varying intensities, colours and shapes of flowers and leaves fountains in the south. It offers water in all its compelling forms. It is element and attraction. A wooden sun
enrich the green with individual aspects deck offers relaxation and comprises spaces of individual character without blocking connections

WINTER – Christmas market and ice skating SPRING – Tulip Fair

schemes

Latz_Centrumplein isotta.indd 68 15/05/17 18:17


HARD – Natural stone tissue WATER SYSTEM SCHEME
A tissue of stone unites the surrounding buildings of the Centrum Plein
un to form one consistent hard surface.

SUMMER – Open-Air Gastronomy AUTUMN – Culture and Theater

Latz_Centrumplein isotta.indd 69 11/05/17 16:18


Theo Berends Photography
Theo Berends Photography

Latz_Centrumplein isotta.indd 70
11/05/17 16:18
Theo Berends Photography
Theo Berends Photography

Latz_Centrumplein isotta.indd 71
11/05/17 16:18
The Hiriya Landfill Rehabilitation
LATZ + PARTNER Landscape Architecture Urban Planning
Tel Aviv, Israel

project: The Hiriya landfill


rehabilitation – reconquered
landscape in Tel Aviv’s densely
populated metropolitan area
place: Park Ariel Sharon
Haim Bar Lev 298, Tel Aviv, Israel
landscape architects:
Latz + Partner LandschaftsArchitektur
Stadtplanung, prof. em. Peter Latz,
Tilman Latz, Ulf Glänzer, Tobias
Kramer, Daniela Strasinsky, Inés
Draber, Asan Suwanarit
local architect: Moria Sekely
client: Ariel Sharon Park Ltd., Beracha
Foundation
awards: 1st prize in international
competition 2004, International
Architecture Award 2016, Green
Good Design 2010 Award
surface: 118 hectares
drawings: Latz + Partner

text by Latz + Partner


photos by Latz + Partner,
Duby Tal-Albatros, ParkArielSharon

Il pianoro che dà forma alla “montagna piatta“ The plateau of the table
si erge al centro di un denso tessuto urbano mountain is enthroned in the
middle of the dense urban
ed è quasi costantemente esposto a forti venti fabric and is almost constantly
e ai raggi infuocati del sole. exposed to hard winds and
Sul lato orientale, il pianoro sovrasta verdi blazing solar radiation.
terrazzamenti irrigati e le acque cristalline di In the east, the plateau
un'oasi. Muri a secco, realizzati con materiali surrounds irrigated green
terraces and the clear water
da demolizione riciclati, contengono i movimenti of an oasis. Dry-stone walls,
costanti di assestamento dei rifiuti. Uno
72

constructed from recycled


speciale sistema di ritenzione riduce al minimo demolition materials, adjust
l'evaporazione e consente il florido sviluppo to the constant settlement of
delle specie vegetali. L'unica area stabile della the waste. A special retention
system reduces evaporation to
discarica fa da sostegno a un edificio che ospita a minimum and supports lush
un ristorante con ampia terrazza e una piccola vegetation of species. The only
sala di proiezione. Si tratta di una piattaforma in stable area on the household
calcestruzzo, che veniva utilizzata per la pulizia dei waste landfill supports a
camion per i rifiuti e sopraelevata metro dopo metro building with restaurant, large
terrace and small video room.
man mano che il livello della discarica aumentava. It is a concrete slab, which
Una bassa rampa è integrata nella topografia con was used to clean refuse trucks
la funzione di percorso per il servizio navetta a on it, and raised metre by
disposizione dei visitatori. metre as the level of the refuse
Raggiunge il centro visitatori, dove vengono increased. A shallow ramp is
fitted into the topography
fornite informazioni sui metodi e le opportunità and serves as a route for
del riciclaggio e sulla storia della bonifica della the visitors’ shuttle service.
discarica. Un ampio terrazzo sostiene le ripide It descends to the visitor centre
pendici della montagna, che gradualmente iniziano which informs about the
a coprirsi di verde. È stato costruito con milioni di methods and opportunities of
recycling and about the steps
metri cubi di detriti da costruzione dopo che i corsi leading to the reclamation of
d'acqua contaminati ai piedi dell'altura sono stati the landfill. A broad terrace
deviati in pianura. retains the steep mountain
slopes which gradually begin
to turn green. It has been
raised with millions of cubic
metres of building rubble after
the polluted streams at the
foot of the slope had been
relocated to the plain.

Latz_Tel Aviv.indd 72 15/05/17 18:18


Duby Tal, Albatros

Latz_Tel Aviv.indd 73 11/05/17 16:20


masterplan Park Ariel Sharon 0 10 20
Latz + Partner

Latz + Partner
ParkArielSharon
Latz + Partner

Latz_Tel Aviv.indd 74 11/05/17 16:20


Latz + Partner

section 0 10 20
Latz + Partner

Latz_Tel Aviv.indd 75 11/05/17 16:20


Foyer Laekenois
Gilles Clément, Coloco
Bruxelles, Belgium

location: Laeken, Bruxelles


concept: 2005 – 2006
client: SISP Foyer Laekenois
construction: 2007 – 2008 (phase 1)
creation: Gilles Clément
project development: Coloco
executive project and building site:
JNC International
surface: 2,8 hectares
drawings: Coloco,
JNC International

text by Gilles Clément


photos by Benoit Coppens,
Julie Guiches, Benoit Lorent

Sebbene la richiesta urbanistica generale faccia Although the general town


seguito a una realizzazione circoscritta - la scala planning request follows a
giardino - il complesso risponde a un’unica circumscribed construction - the
concezione e a un unico orientamento. garden stairway - the complex
satisfies a single conception
La Città Modello si presenta come un insieme di and a single orientation.
file di case popolari che sorgono su un altopiano The Model City is presented as
delimitato da un anello di circonvallazione e rows of council houses erected
dall’avenue de l’Arbre Ballon. Può contare su due on a plateau delimited by a
validi punti di forza che permettono di promuovere ring road and the Avenue de
76

l'Arbre Ballon. It can count on


la coesione sociale: il centro culturale, gli spazi two valid points of strength
verdi. that help encourage social
Il centro culturale è uno spazio d’incontro che svolge cohesion: the cultural centre,
perfettamente il proprio ruolo. Non vale lo stesso green spaces.
per gli spazi circostanti progettati, secondo i dettami The cultural centre is a meeting
space that carries out its role
dell’epoca, come un semplice arredo urbano. perfectly. The same cannot
L’orientamento generale riguarda l’uso condiviso be said for the surrounding
dello spazio. spaces designed, according
La scala giardino o Giardino dell’Arbre Ballon to the dictates of the time, as
risponde a tale orientamento. Sul piano prettamente simple urban furniture.
The general orientation
funzionale, la scala svolge il ruolo previsto di concerns the shared use of the
collegamento diretto tra le abitazioni e il centro space.
commerciale situato sul lato opposto di rue de The garden stairway or the
l’Arbre Ballon. La rampa intermedia e le terrazze Avenue de l’Arbre Ballon
attigue si aggiungono alla scala come collegamenti responds to that orientation.
On a purely functional scale,
obliqui pur rispettando le norme contro le «barriere the stairway carries out its
architettoniche». Tuttavia, il complesso è elaborato intended role of directly
come un giardino. Il sovradimensionamento della connecting the houses and
scala, volutamente orientata verso il centro culturale, the shopping centre on the
l’interruzione delle rampe di scalini sostituite da opposite side of rue de l'Arbre
Ballon. The intermediate ramp
sentieri piantati a verde, l’apertura a delta verso il and the adjacent terraces
viale, la gestione differenziata delle aree limitrofe are added to the stairway as
alla scala trasformano il progetto funzionale in un oblique links, while respecting
luogo in cui l’espressione della natura prevale sulla the regulations against
comodità degli scambi. “architectural barriers“.
However, the complex
developed as a garden.

coloco8 isotta.indd 76 11/05/17 16:32


Benoit Coppens

coloco8 isotta.indd 77 11/05/17 16:32


Julie Guiches

La scala giardino caratterizza un assetto globale in The over-dimensioning of the


cui l’occupazione dello spazio, a mo’ di giardino, si stairway, deliberately oriented
organizza con i vialetti di accesso obbligatori agli towards the cultural centre,
the interruption of the flights
edifici. Dunque, non si tratta più di spazio verde o of steps replaced by plant-
di elemento decorativo ma di giardino o di spazio lined paths, the delta opening
condiviso. towards the avenue, and the
Il progetto globale si presenta come un insieme differentiated management
unificato dalla presenza di grandi alberi, parte of the areas adjacent to
the stairway transform the
dei quali sono raggruppati verso l’anello di functional design into a place
circonvallazione così da formare un boschetto. where the expression of nature
Quest’ultimo, più fitto, funge da zona di rispetto tra prevails over the ease of
la strada e gli edifici, ma è anche uno spazio di exchanges.
ombreggiamento utile nei periodi caldi. The garden stairway features
an overall setting in which
All’interno di questo complesso verde si distinguono the occupation of the space
tre diverse tipologie di radura: la scala giardino by the garden, is arranged
davanti, il piazzale quadrato sul lato, lo spazio with the compulsory access
centrale tra gli edifici principali. roads to buildings. So it is
Il piazzale quadrato è uno spazio di convivialità no longer about green space
or decorative elements but
semplice dove una parte centrale sgombra accoglie garden or shared space.
alcune panchine addossate a una vegetazione che The overall project is presented
occorre attraversare. Le specie presenti, tra cui gli as a fusion unified by the
alberi che circondano il piazzale, costituiscono presence of large trees, some
una serie floristica invernale. (Fioritura invernale, of which are grouped towards
the ring road to form a grove.
fogliame o corteccia abbondante). In senso letterale,
si tratta di un giardino d’inverno.

coloco8 isotta.indd 78 11/05/17 16:32


Lo spazio centrale è suddiviso in sotto-spazi di varie The latter, more dense, acts as The conformation of the space
misure e per usi diversi. Il tutto si articola secondo a respectful area between the is determined by the presence
un assetto originale di cui si conserva la struttura a road and the buildings, but is of evergreen bushes that
also a useful shading space delimit the three main sub-
bacino. Il complesso è paragonabile ad una vasta during hot periods. spaces. One of these is closed
prateria fiorita piantata con alberi, attraversata da Within this green complex and is run by an association
sentieri e sezioni falciati. La conformazione dello there are three different formed by residents who wish
spazio è determinata dalla presenza di arbusti types of clearing: the garden to share gardening activities
bassi sempreverdi che delimitano i tre sotto-spazi stairway in front, square plaza involving useful plants,
on the side, the central space particularly for culinary and
principali. Uno di questi è chiuso, ed è gestito between the main buildings. officinal use. This corresponds
da un’associazione costituita dai residenti che The square plaza is a to the statute of a genuine
desiderano condividere la pratica del giardinaggio space of simple conviviality, shared garden.
sul tema delle piante utili, in particolare per uso where a central empty piece This structure incorporates
culinario e officinale. Questo corrisponde da statuto accommodates some benches access paths with definitive
against a backdrop of trails (unlike the mottled lines)
ad un vero e proprio giardino condiviso. vegetation that needs to be and with organic shapes
Su questa struttura si inseriscono i percorsi di crossed. The species present, that counter the rigorous
accesso il cui tracciato è definitivo (contrariamente including the trees surrounding architecture.
ai tracciati falciati) e le cui forme organiche fanno the square, feature a series of To summarise, the Model City,
da contrappunto al rigore dell’architettura. winter flowers. (Winter bloom, within its tree-lined park, has
foliage or abundant bark). It is three spaces of conviviality,
In sintesi, la Città Modello, all’interno del suo parco literally a winter garden. meeting and exchange: the
alberato, ha a disposizione tre spazi di convivialità, The central space is garden of the Arbre Ballon or
di incontro e di scambio: il giardino dell’Arbre subdivided into sub-spaces of Garden stairway, the winter
Ballon o Scala giardino, il giardino d’inverno, various sizes and for different garden, the shared garden.
il giardino condiviso. uses. Everything is articulated
according to an original layout
of which the basin structure
has been preserved. The
complex is comparable to a
vast flowered prairie planted
with trees, crossed by paths
and manicured areas.

coloco8 isotta.indd 80 11/05/17 16:34


the river

winter garden
or sunken road

the edge

81 scenari di architettura architectural scenario


(inside the town and the city)

concept
Benoit Coppens

coloco8 isotta.indd 81 11/05/17 16:34


Benoit Lorent

Cité Modèle – structure and modernist urban fabric Cité Modèle – urban and vegetal penetration
The flexibility of the landscape emphasizes
the modernist structure of the city

vegetal penetration

building weave urban penetration


primary road weave
landscape weave
secondary road weave

landscape weave

schemes

coloco8 isotta.indd 82 15/05/17 18:19


83 scenari di architettura architectural scenario
Benoit Coppens

Benoit Lorent

Cité Modèle – city permeability and visual axis Cité Modèle – gardens diversity development
The exchanges between the Cité Modèle and the city The creation of open and closed spaces creates
are made as visually as by slow circulations network sets of lights of volumes and vegetations

permeability points closed space -bushes and forest


visual axe open space - flower meadow

0 25 100

coloco8 isotta.indd 83 11/05/17 16:34


Jardins du Tiers-Paysage
Gilles Clément, Coloco
Saint-Nazaire, France

production: Biennale ESTUAIRE/


Le Voyage à Nantes
creation: Gilles Clément
project and realization: Coloco
construction: Coloco + Lycée J. Rieffel
+ Services techniques Ville de St
Nazaire
location: Saint-Nazaire, France
concept: 2009 – 2011
construction: 2009 – 2011
developer: Le Lieu Unique pour
Estuaire
surface: 2 hectares

text by Coloco
photos by Gilles Clément,
Miguel Georgieff / Coloco,
François Couy Perrais

Il giardino del Terzo-Paesaggio proposto per il The garden of the Third


Tetto della Base sottomarina di Saint Nazaire è Landscape proposed for the
Roof of the Submarine Base
composto da specie che appartengono al Terzo-
of Saint Nazaire is made up
Paesaggio del territorio dell’Estuario e, in parte, of species belonging to the
da specie convergenti compatibili con il clima e Third Landscape of the Estuary
l’assenza di terreno della base. É suddiviso in tre territory and, in part, by
parti: il bosco dei Tremuli occupa la parte finita del convergent species compatible
with the climate and the
tetto in cui le travi in cemento coprono le camere di
absence of soil. It is divided
scoppio, secondo il progetto originale dell’architetto
84

into three parts: the Tremuli


militare. Centosette pioppi tremuli (Populus tremula) Woods occupy the completed
emergono da queste camere attraverso le travi e part of the roof where concrete
costituiscono un boschetto in superficie. Le foglie dal beams cover the loading
chambers according to the
dorso chiaro scintillano al minimo soffio di vento.
original design of the military
Il giardino Sedum occupa una zona centrale, architect. One hundred and
incompiuta, da una parte e dall’altra di una seven aspens (Populus tremula)
prospettiva costituita dalle porte in successione che emerge from these chambers
collegano tra loro le camere di scoppio. Un canale through the beams and form a
grove on the surface. The pale
poco profondo occupa la prospettiva e guida lo
leaves glisten at the slightest
sguardo ma impedisce la progressione da una breeze.
camera all’altra. Le sedum, specie capaci di vivere The Sedum garden occupies
su un terreno di cemento, si estendono su entrambi a central area, unfinished
i lati del canale in compagnia di graminacee on one side, and on the
other, with a perspective
ed euforbie sottoposte alle stesse condizioni di
consisting of a succession of
vita. Il giardino è invisibile da uno dei lati e da doors connecting the loading
una passerella parallela al canal e sovrastante le chambers. A shallow canal
camere. occupies the perspective
Il giardino delle Etichette occupa una fossa and guides one’s gaze, but
prevents the progression from
rettangolare situata in prossimità della Cupola. Un
one chamber to another.
substrato di poco spessore ricopre questa superficie The sedums, species able to
in depressione. Le piante che vi crescono giungono survive on concrete terrain,
spontaneamente, portate dal vento o dagli uccelli. extend on both sides of the
Man mano che arrivano, vengono identificate canal alongside graminacees
and euphorbias subjected to
ed etichettate.
the same conditions of life.

coloco St Nazaire.indd 84 15/05/17 18:20


Gilles Clément

coloco St Nazaire.indd 85 11/05/17 16:36


Miguel Georgieff / Coloco
Gilles Clément
Gilles Clément

Gilles Clément

phase 1 (2009)
Le jardin des Trembles

The garden is invisible


phase 3 (2011) from one side and from
carte du Tiers Paysage a gangway parallel
to the canal above the
chambers.The Label
Garden occupies
a rectangular pit near
the Cupola. A thin
substrate covers this
surface in depression.
86

The plants growing here


arrive spontaneously,
brought by the wind
phase 2 (2010)
or the birds. As they
le jardin des orpins emerge, they
le jardin des étiquettes are identified and
plan labeled.

0 5 10
plan of Jardin des Orpins' general planting

coloco St Nazaire.indd 86 15/05/17 18:20


Gilles Clément
François Couy Perrais François Couy Perrais

coloco St Nazaire.indd 87
Miguel Georgieff / Coloco François Couy Perrais

15/05/17 18:20
Quzhou Luming Park
Turenscape
Quzhou City, China

project name: Quzhou Luming Park


location: Quzhou City, Zhejiang
Province
size: 31 Hectares
design: February 2013
built: July 2015
client: Quzhou City Government
designer: Turenscape
principal: Kongjian Yu
design team: Liu yujie, Lu Xiaojin,
Zhao Shu, Li Congzhi, Qinyue, Zhang
Yiqin, Li Ruixia, Li Seng,Ma Jialin,
Li Yanlin, You Xueman, Jia Haipeng,
Li Geng, Zhou Zhifu, Wang JIe

text by Turenscape
Photo by Turenscape

Esteso su un’area totale di 32 ettari, il sito è With a total area of


circondato da fitti insediamenti urbani, confina 32 hectares, the site is
surrounded by intensive urban
con il fiume a ovest e con un’arteria stradale a est.
development, bounded by
Il paesaggio è un patchwork di diversi elementi: the river on the west and an
morbide colline coperte da un mosaico di roccia urban thoroughfare at the
arenaria rossa, aree verdi erbose e con cespugli, east. It is a remnant patchwork
piccoli sentieri rimasti su vecchi campi agricoli, una landscape made up of rolling
hills covered with a mosaic
pianura riparia che corre lungo il letto del fiume,
of exposed red sandstone;
costeggiato a sua volta da file di alberi. Disseminate
88

vegetated areas of bushes


nel paesaggio si trovano stradine lastricate con and grasses; small swathes
ciottoli di fiume, una struttura coperta in cui fermarsi of abandoned farm fields; a
e riposare, un canale di irrigazione che scorre fino riparian flood plain along the
river basin; and a linear grove
a una stazione di pompaggio per l’acqua del fiume.
of trees bordering the river.
Il dislivello tra l’arteria stradale urbana, la pianura Scattered in this landscape
riparia e la scogliera è di 20 metri. Ogni qualvolta were small village trails paved
si debba procedere alla realizzazione di un nuovo with river stones, an old
quartiere urbano in Cina, l’approccio convenzionale resting pavilion, an irrigation
ditch leading to a pump house
prevede un livellamento dell’area, tale approccio
that pulled water from the
è stato adottato per tutte le aree urbane e per la river. There is an elevation
realizzazione dei parchi circostanti il sito. Tale scelta drop of 20 meters from the
è dettata semplicemente da fatto che la varietà degli urban roadway to the riparian
elementi presenti non è considerata né un valore flood plain and a sandstone
cliff at the water front. The
né esteticamente bella, gli elementi culturali del
conventional approach in
paesaggio vengono ritenuti insignificanti; la pratica developing a large new urban
comune quindi di livellamento del terreno non fa che district in China is to level the
semplificare i processi meccanici e ingegneristici site–the method used in the
implicati nella realizzazione di strade, reti idriche e surrounding landscape for
urban areas and parks.
sistemi di drenaggio dell’acqua piovana.
La richiesta del cliente era semplice: creare un parco
che fosse uno spazio verde polifunzionale, che
fosse un luogo ricreativo per i cittadini. L’architetto
paesaggista ha colto l’occasione di esplorare concetti
innovativi nonché il potenziale di un parco urbano
che non fosse solo uno spazio verde in cui passare
il proprio tempo libero ma anche un’infrastruttura
ecologica che offrisse i vantaggi di un ecosistema
tipo olistico.

turenscape.indd 88 11/05/17 17:42


turenscape.indd 89 11/05/17 17:42
Tra gli obiettivi del progetto vi era quello di affrontare Simply because this rugged It has become a dynamic
tematiche di ampio respiro: il cambiamento landscape mosaic is not urban oasis with celebrations
climatico, la sicurezza alimentare ed energetica, considered valuable or and many kinds of events–like
aesthetically pleasing and the the spontaneous gatherings
la resilienza dell’acqua, una nuova estetica del cultural landscape elements spawned by social media for
paesaggio legata al concetto di produttività e are deemed insignificant, the locals who follow the seasonal
ridotta manutenzione. La strategia di trasformazione common practice of leveling blooming of flowers.
del paesaggio da utilizzarsi poteva essere quella the ground simplifies the These events encourage
del patchwork, in cui si integravano concetti quali mechanical and engineering residents to be aware of the
processes and facilitates the changes of seasons that are
“farsi amica l’inondazione”, urbanistica agricola e installation of infrastructure often obscured by the hustle
paesaggio produttivo, minimo intervento, paesaggio such as roads, water supply of urban life. This connection
performativo ecc. Il parco è divenuto un luogo in cui and storm water drainage. to nature can refresh the
i residenti possono rilassarsi e trascorrere il proprio The client’s simple request memories of a once rural
tempo libero; è diventato un’oasi urbana dinamica was that the park should be population (80% of the urban
a multifunctional green space residents, as with the general
in cui si tengono festeggiamenti ed eventi di vario that provides recreational Chinese urban population,
90

genere, in cui ci si riunisce spontaneamente, in cui i opportunities for the citizens. were farmers two or three
residenti si danno appuntamento, tramite tam-tam sui The landscape architect took decades ago). On a fine day,
social, per assistere insieme allo sbocciare dei fiori. this opportunity to explore one can be easily moved by
Tutti i suddetti eventi incoraggiano i residenti a innovative concepts to realize scenes throughout the park:
the potential for an urban park kids of various ages jumping
notare i cambiamenti stagionali, spesso messi in that is not only a recreational and yelling in excitement in
ombra dalla fretta della vita cittadina. Il legame green space, but also serves one of the pavilions floating
con la natura è in grado di far rivivere i ricordi di as ecological infrastructure that above the lush vegetation,
una popolazione un tempo rurale (in generale, in provides holistic ecosystems young people hugging and
Cina, l’80% dei residenti in città apparteneva a una benefits. The design goals falling in love in a fields of
also included addressing big flowers, newlyweds having
famiglia di contadini solo due o tre decenni fa). Ci si picture issues such as climate their wedding photographs
può facilmente commuovere osservando quello che change, food and energy taken with the productive
avviene nel parco: bambini di diverse età che saltano security, water resilience, farmland in the background,
e urlano di gioia all’interno di uno dei padiglioni and a new landscape couples caring for their
che fluttuano sulla vegetazione lussureggiante, aesthetic of productivity and babies in strollers above
low maintenance. Ideas the boardwalk, and elderly
giovani che si abbracciano e si innamorano in un such as “befriending the couples walking arm-in-arm
campo fiorito, coppiette di neo-sposi che posano per flood”, agricultural urbanism and resting on the platforms
il servizio fotografico con la campagna produttiva and productive landscape, overlooking the new city. As
alle spalle, coppie che guidano passeggini sulle minimum intervention, the terrain slopes up from
passerelle pedonali in legno, una coppia di anziani performative landscape, the river, the landscape is
etc. are integrated into a quilted with productive and
che cammina tenendosi a braccetto e che si ferma a landscape transformation fecund vegetation. Offering
riposare su una delle piattaforme che si affacciano strategy: “quilting the terrain”. respite from the dense urban
sulla città. A risalire dal fiume, il paesaggio si The park has been very surroundings, these verdant
presenta “ricamato” da una vegetazione produttiva e successful as a place for local tableaus are framed by
feconda. I quadri verdeggianti del parco, che offrono residents to relax and recreate. an experiential network of
boardwalks and structures that
una tregua dal fitto paesaggio urbano che circonda look out onto the memories
il sito, sono incorniciati da una rete di passerelle in of the past and hopes and
legno e strutture che gettano uno sguardo ai ricordi dreams for the future.
e aprono una finestra sulle speranze e i sogni per il
futuro.

turenscape.indd 90 15/05/17 18:21


5
Plant list
Dawn redwood
(Metasequoia
glyptostroboides)
4
Chinese tallow (Sapium
sebiferum)
Hackberry (Celtis sinensis),
Ginkgo (Ginkgo biloba)
Liquidambar (Liquidambar
Formsana)
Koelreuteria (Koelreuteria
bipinnata)
wild chrysanthemum
3 (Chrysanthemum indicum)
Typha (Typha orientalis)
Reed (Phragmites australis)
Purple loosestrife (Lythrum
salicaria)
Sunflower
(Helianthus annuus)
Coreopsis
(Corydalis paniculata)
Chinese pennisetum
(Pennisetum alopecuroides)
1 Miscanthus
(Miscanthus sinensis)

15
14

1. activity center
2. tea house
3. tea house 13
11
4 sport field
5. north entrance 12
6. south entrance
7. meadow 7 8
8. herb garden 9
9. viewing tower 10
6
10. skywalk
11. resting pavilion
12. bicycle line
13. boardwalk
14. path
15. parking lot
masterplan 0 50 200

turenscape.indd 91 15/05/17 18:21


turenscape.indd 92 11/05/17 17:42
turenscape.indd 93 11/05/17 17:42
Louvre Lens Museum Park
Mosbach Paysagistes
Lens, France

location: North Pas de Calais –


France
client: North Pas de Calais, Region
program: Museum Park
surface: 25ha
budget:18.1M
design team: Mosbach Paysagsites
Landscape Architect
Sanaa architectes, representativ
year: 2005-2014

text by Mosbach Paysagistes


photos by Mosbach Paysagistes,
Philippe Frutier (Altimage),
Francis Bocquet

Il complesso del Louvre Lens, posizionato The installation of the Louvre


sull’ingresso di una vecchia miniera, apre una lens on one of the pitheads
introduce the capacity to
finestra sulla possibilità di passare da un’economia
change over from economic
basata sulla produzione a un’economia rigenerata, production to an economy
fondata sul ricordo e sulla rivisitazione di quello che regenerated by a way of
è stato e mettendo in contatto quest’ultimo con l’arte inhabiting and revisiting
e la cultura in senso generale. the memories of an area in
contact with the memories of
Il parco si collega al territorio circostante in
art and culture in the broad
corrispondenza di quattro punti cardinali grazie a
94

sense.
quello che rimane dei percorsi per il trasporto del The park is joined to the
materiale minerario, che divengono viale d’accesso territories at 4 cardinal points,
principale al parco. In tal senso, il parco del museo by what remains of the ‘rider
seams’ as the principal alley
irriga in profondità la campagna proprio come le
introducing the park. As such
città giardino, così singolari, vengono condotte fin the museum park irrigates the
sulla soglia del museo. country in-depth the same as
La forma allungata, che riprende il metodo di the garden cities so singular
distribuzione dei flussi industriali, ha influito sulla are all brought to the threshold
of the museum.
modalità di ancoraggio al terreno. È dunque una
This elongated form, print
quesitone di articolazione, attraverso il parco, della of the distribution method of
dinamica vegetale che si adatta alla conformazione industrial flows, deflected the
del terreno, della dinamica culturale con il museo manner of installing itself
stesso e il ricordo, ancora presente, della miniera in the ground plate.
basato sul ciclo dei materiali della pianta che si
trasforma in carbone e diviene risorsa economica,
quindi con una simmetria inversa lo stesso carbone
ritorna pianta e diviene risorsa patrimoniale.
Con il bosco che corre lungo il perimetro e che
lo protegge dal rumore della ferrovia e delle vie
circostanti, il sentiero conduce a un a radura, un
vasto terreno erboso con alberi su entrambi i lati.
Il contesto stuzzica la curiosità del visitatore, lo
invita a seguire il movimento, a esplorare il parco
del museo che, come un insetto stecco si fonde con
la natura, aggiungendo qualcosa al paesaggio
piuttosto che occuparlo. La moltiplicazione dei
volumi ha permesso di non sovraccaricare il sito e
di non dover mutare la scala del vasto progetto.

mosbach.indd 94 11/05/17 16:41


Philippe Frutier (Altimage)

mosbach.indd 95 11/05/17 16:42


Mosbach Paysagistes
96

general plan

mosbach.indd 96 11/05/17 16:42


Mosbach Paysagistes

It is then a question of
articulation through this park
the vegetable dynamic that
primed the attractively of the
terrain, the cultural dynamic
with the museum and the
living memory of the mining
based of the cycle of plant
materials to valued oils as an
economic resource, then in an
inverted symmetry, of the oil
to the valued plant as heritage
resource.
Running along the edges of
the wood, protected from the
noise of the railway lines and
the neighbouring streets, the
path leads to a very wide
clearing, a vast meadow
with trees on every side. The
context whets the visitor’s
curiosity, invites him to go
with the movement, to explore
a museum park which like a
stick insect merges with nature,
enhancing the landscape
rather than occupying it.
Multiplying the volumes
offers a means of avoiding
any overload of the site and
upsetting the scale of this vast
programme.

0 20 50

mosbach.indd 97 11/05/17 16:42


Francis Bocquet

mosbach.indd 98
Mosbach Paysagistes Mosbach Paysagistes

11/05/17 16:42
Mosbach Paysagistes

details

mosbach.indd 99 11/05/17 16:42


Mosbach Paysagistes Mosbach Paysagistes

mosbach.indd 100
Mosbach Paysagistes

Mosbach Paysagistes Mosbach Paysagistes

11/05/17 16:42
Mosbach Paysagistes

Mosbach Paysagistes

mosbach.indd 101
Mosbach Paysagistes

11/05/17 16:42
The Soul of Nørrebro
SLA
Copenhagen, Denmark

project: The Soul of Nørrebro –


Climate Adaptation of Hans Tavsens
Park & Korsgade
location: Copenhagen, Denmark
service: Urban design and climate
adaptation
client: The Municipality of
Copenhagen
design: 2016
completion: 2022
area: 85.000 sqm
team: SLA (lead consultant) Ramboll,
Arki_Lab, Gadeidræt, Aydin Soei,
Social Action, Saunders Architecture

text by SLA
images by SLA/Beauty and the Bit

Il progetto è incentrato sul rinnovamento e The project centers on


adattamento ai cambiamenti climatici dell‘area the renewal and climate
adaptation of Hans Tavsens
Hans Tavsens Park e Korsgade nel quartiere di
Park and Korsgade in Inner
Inner Nørrebro a Copenhagen. L‘intervento di Nørrebro in Copenhagen.
trasformazione urbana da 140 milioni di corone The 140 million DKK
danesi (20 milioni di dollari) sarà un fulgido esempio (20 million US Dollars)
del modo in cui le città possono gestire i nubifragi urban space project will
be a flagship example of
in aree densamente urbanizzate, valorizzando nel
how cities can deal with
contempo la sfera sociale, culturale e ambientale per
102

cloudbursts in dense inner city


aumentare la qualità della vita dei residenti. neighborhoods while adding
La proposta vincente del Team SLA, “The Soul unique social, cultural and
of Nørrebro“, sfrutta soluzioni adattive al natural values to increase the
life quality of its residents.
cambiamento climatico ispirate alla natura per
Team SLA‘s winning proposal
creare nuovi ecosistemi idrogeologici, biologici e “The Soul of Nørrebro“
sociali potenziando le qualità uniche e lo spirito uses nature-based climate
caratteristico dell‘insediamento, dalla quieta adaptation solutions to create
bellezza del cimitero di Assistens alla frenetica vita new hydrological, biological
and social ecosystems for
metropolitana di Rantzausgade e Nørrebrogade.
Inner Nørrebro, and builds
“L‘idea alla base del progetto prevedeva di upon Inner Nørrebro‘s unique
migliorare la qualità della vita dell‘intero quartiere qualities and spirit – from
di Inner Nørrebro. La soluzione si basa sulla the quiet beauty of Assistens
creazione di una solida tessitura urbana che Cemetery to the busy, urban
life on Rantzausgade and
risolve il problema specifico della gestione dei
Nørrebrogade.
nubifragi, per evitare il pericolo alluvioni, e nel “The idea of our project is to
contempo genera una serie di nuovi spazi urbani, create a project that improves
che rafforzano i legami sociali della comunità, the quality of life for the
consentono esperienze eco-compatibili e più vicine entire Inner Nørrebro. Our
solution is based on creating
alla natura e offrono opportunità creative per tutti gli
a robust city nature that both
abitanti di Copenhagen“. Il risultato è un‘architettura solves the specific problem
urbana integrata con risposte adattive agli effetti of handling torrential rain to
dei cambiamenti climatici che, mediante una solida avoid flooding, while at the
tessitura urbana, fa defluire le alluvioni e crea una same time creating a new
and coherent series of urban
serie di nuovi spazi urbani verdi. Il progetto propone
spaces that offer stronger
inoltre modalità innovative per integrare le scuole social community, greener and
locali nello sviluppo della configurazione urbana e more natural experiences and
introduce una nuova soluzione che sfrutta i biotopi new, creative opportunities for
naturali della città per depurare l‘acqua dei laghi. all Copenhageners“.

SLA SOUL.indd 102 11/05/17 16:57


SLA SOUL.indd 103 11/05/17 16:57
0 200 500
plan
104

playful children
maturing

pioneering spirit
mixing focus on co-creation
the birthplace of diversity

growth local commitment

communicators
weathering
activity
flowering

The Biological Circuit The Social Circuit


Nature‘s biological circuits are vitalizing, dynamic and Nørrebro is the most diverse neighbourhood in Copenhagen.
constantly evolving. From the most fragile saplings to old The density, community feeling and tolerance is unique
wise trees, new cuttings, birdsong, fallen leaves, death for the neighbourhood. By strenghtening The Social Circuit
and weathering, nature gives us a feeling of being part of the project will increase everyday happiness in Nørrebro by
something greater. By strenghtening The Biological Circuit of promoting large and small communities transcending social
Inner Nørrebro, Hans Tavsens Park will become the birthplace resources, generations, gender and cultural background. The
of a biological diversity and variety that will spread from the purpose of The Social Circuit is to strengthen commitment to –
area to the rest of Nørrebro and Copenhagen. as well as the co-creation of – the residents‘ shared well-being.
The Social Circuit is anchored in the neighbourhoods‘
institutions – including Copenhagen‘s first Fablab for City
Nature.

SLA SOUL.indd 104 11/05/17 16:57


rain

delay and storage


100%
utility and amenity value

cleansing

recycling
seepage

The Hydrological Circuit


Copenhagen‘s city nature needs the utility and amenity values
of its rain water – as well as its poetic value.
That is why we are working with holistic rain water solutions
that are part of a larger circuit. In the Hydrological Circuit
both small and large scale rain is seen as a resource where
the rain water is collected, cleansed and reused to irrigate the
city nature, to naturally cool the city on hot summer days, to
create new urban spaces for people to meet and socialize –
and to enrich the everyday life in the city with new poetic
and sensuous experiences of life-giving rain.

SLA SOUL.indd 105 11/05/17 16:57


0 20 50
masterplan

Quando il progetto del Team SLA verrà completato, The result is an integrated “It is exemplary how the
l‘Hans Tavsens Park si trasformerà in un bacino di urban design and climate project has included the
raccolta dell‘acqua piovana durante i nubifragi adaptation project that through local citizens to solve the
robust city nature averts challenge of cloudbursts.
nella zona di Inner Nørrebro capace di gestire flooding while creating a With the local input, which
fino a 18.000 mc di acqua alla volta. I flussi in series of new, green urban Team SLA has truly embraced
eccesso verranno dirottati attraverso Korsgade spaces. The project also finds in their proposal, we can
verso il lago di Peblinge. Lungo il percorso, l‘acqua innovative ways to include create solutions that not only
sarà depurata biologicamente attraverso sistemi di the local schools in the solve the current problems
development of city nature, with cloudbursts, but at the
filtraggio verdi dislocati lungo Korsgade. L‘acqua and introduces a new natural same time will be a huge
rappresenterà dunque una caratteristica visibile del solution to use city nature cultural and social benefit for
panorama urbano, contribuendo all‘irrigazione e biotopes to clean the water of the entire community. This is
al miglioramento del microclima locale sul versante the Copenhagen Lakes. the kind of solutions that are
caldo e soleggiato della Korsgade, creando una When Team SLA‘s project is really usable, and it‘s also
complete, Hans Tavsens Park the kind of solutions the rest
serie di nuovi spazi pubblici che virano dal blu al will act as rainwater catchment of the world will be coming
verde. basin during cloudbursts to Copenhagen to observe”,
Innovazione sociale partecipata con la cittadinanza for the Inner Nørrebro says Morten Kabell, Technical
Il progetto è stato sviluppato instaurando un fitto neighborhood capable of and Environmental Mayor of
dialogo con gli utenti e i residenti dell‘area, sotto handling up to 18.000 cum Copenhagen.
of water at one time. The The project has required
l‘egida delle autorità per la riqualificazione urbana excess rainwater will be led great local knowledge
di Nørrebro, una caratteristica che ha suscitato il via Korsgade out into Peblinge combined with architectural
plauso unanime della giuria del concorso. Lake. On the way, the water and technical solutions with a
“Il progetto ha coinvolto in modo esemplare la will be purified biologically by global potential. Both in the
cittadinanza locale per risolvere il problema dei the city nature greenery that is handling of cloud burst and in
established along Korsgade. the biological cleansing of rain
nubifragi. Con l‘input della popolazione, che il Team The water thus will be a and lake water.
SLA ha preso autenticamente in considerazione per visible feature in the cityscape
formulare la sua proposta, possiamo creare soluzioni while contributing to irrigation
in grado non soltanto di risolvere il problema and improving the local
contingente dei nubifragi ma anche di offrire grandi microclimate on the hot, sunny
side of the Korsgade street,
vantaggi culturali e sociali all‘intera comunità. Sono creating a series of new, blue-
queste le soluzioni che funzionano davvero e che green public spaces.
il resto del mondo verrà fino a Copenhagen per Social innovation though
studiare“, ha dichiarato Morten Kabell, assessore citizens‘ involvement
all‘ambiente di Copenhagen. The project was designed
in close dialogue with the
Il progetto ha richiesto una profonda conoscenza area‘s users and residents and
della realtà locale e la progettazione di soluzioni facilitated by The Nørrebro
architettoniche e tecniche con un potenziale d‘uso Urban Renewal Authorities – a
a livello globale, sia per fronteggiare i nubifragi feature which was praised by
che per gestire la depurazione biologica dell‘acqua the unanimous competition
jury.
piovana e lacustre.

SLA SOUL.indd 106 11/05/17 16:57


SLA SOUL.indd 107 11/05/17 16:57
Audacious and wild. The landscape pioneers
Caterina Franchini, Emilia Garda

Audaci e selvagge. Le pioniere del paesaggio The first women who Caterina Franchini è
operated as landscapers in ricercatore in Storia
dell’Architettura al
Europe from the 19th century
Le prime donne che dal XIX secolo operano come Politecnico di Torino -
originate mostly from the art Dipartimento interateneo
paesaggiste in Europa provengono per lo più dall’arte of gardening and horticulture, di Scienze, Progetto e
del giardinaggio e dell’orticultura, ma anche dalle but also from Fine Arts and Politiche del Territorio
Belle Arti e dall’architettura. Riescono a esercitare Architecture. They succeeded in (DIST). È membro del
practicing this profession more Consiglio direttivo di
questo mestiere più accessibile al genere femminile do.co.mo.mo._Italia e
accessible to women, who
che tenta di farsi spazio nelle libere professioni Coordinatrice internazionale,
endeavoured to make their con E. Garda, del progetto
tradizionalmente maschili. mark in the traditionally male Europeo “MoMoWo -
Formatasi nel campo delle arti decorative, l’inglese professions. Women’s Creativity since the
Gertrude Jekyll (1843-1932) è da considerarsi la Trained in the field of Modern Movement”.
prima donna ad acquisire fama internazionale decorative arts, English woman
Caterina Franchini is
Gertrude Jekyll (1843-1932) Assistant Professor in
già negli anni Settanta dell’Ottocento. Brillante
is considered to be the first History of Architecture at
comunicatrice, pubblica 14 testi fondamentali e più woman to gain international the Politecnico di Torino -
di 1000 articoli sull’arte del giardino. A Munstead fame as early as the 1870s. Interuniversity department of
Wood (1876-95) innova profondamente il modello A brilliant communicator, she regional and urban studies
and planning (DIST). She
vittoriano ibridando il rigore del giardino formale published 14 basic texts and is member of the Steering
more than 1,000 articles Committee of do.co.mo.mo._
con un approccio più libero, espressione del “wild
on garden art. In Munstead Italia and International
garden” caro a William Robinson (1838-1935). Wood (1876-95) she radically coordinator, together with
Ispirata dall’opera e dai principi introdotti dalla Jekyll innovated the Victorian model E. Garda, of the European
by merging the rigour of the project “MoMoWo -
e dalle Arts & Carfts in Inghilterra, Edna Walling
Women’s creativity since the
(1895-1973) in Australia inizia a concepire giardini formal garden with a freer Modern Movement”.
approach, the expression
come sequenze di ambienti e di scenografie pittoriche
of “wild garden“ dear to Emilia Garda è professore
dove, le specie d’importazione europea sono William Robinson (1838- associato in Design e
sapientemente alternate a quelle locali, anticipando di 1935). Inspired by the work Progettazione Tecnologica
and the principles introduced dell’Architettura presso il
decenni una delle caratteristiche connotanti l’attuale Politecnico di Torino - DISEG
giardino australiano. La Walling ha lasciato centinaia by Jekyll and Arts & Carfts in e docente presso il Corso
England, in Australia Edna di Laurea Magistrale in
di realizzazioni – tra i suoi committenti anche la
Walling (1895-1973) began to Progettazione delle Aree
celebre soprano Nelly Melba – e scritti fondativi conceive gardens as sequences Verdi e del Paesaggio. Tra
per l’arte del giardino tra cui “Gardens in Australia: of environments and pictorial i suoi principali interessi di
ricerca la conservazione del
their design and care“ (1943). A partire dagli anni scenery where European patrimonio del Movimento
species of importation were
108

Cinquanta la paesaggista si avvale esclusivamente di Moderno. È Coordinatrice


skillfully alternated with local internazionale, con C.
specie autoctone dando così inizio alla militanza per
ones, anticipating by decades Franchini, di “MoMoWo -
la difesa dell’ambiente australiano che la impegnerà one of the identifying features Women’s Creativity since the
per resto della vita. of the current Australian Modern Movement”.
Prima sotto l’influenza delle Arts & Crafts, molto garden. Walling left hundreds Emilia Garda is associate
sentita in Svezia, poi con il movimento per le città of creations – among professor in Design and
her clients the renowned Technological design
giardino si diffonde il modello tipologico della casa
soprano Nelly Melba – and of Architecture at the
unifamiliare con giardino che nella sua declinazione fundamental writings for Politecnico di Torino - DISEG.
urbana diventa complesso di edifici multipiano garden art including Gardens She has been teaching at
the Master of science-level in
con spazi aperti alberati a uso collettivo inverando in Australia: their design and Green areas and Landscape
l’ideale del “folkhemmet” (focolare del popolo). Le care (1943). From the 1950s Design. Her research
on, the landscaper used interests include conservation
pioniere svedesi sono coinvolte sin dall’inizio in tale
exclusively indigenous species, of the Modern Movement
processo, in particolare Ester Claesson (1884-1931) thus giving rise to militancy for heritage. She is International
e Ulla Bodorff (1913-1982) sono le prime ad aprire coordinator, together with C.
the defence of the Australian Franchini, of the European
un proprio studio professionale. environment to which she project “MoMoWo -
L’opera della Claesson è caratterizzata dal connubio was committed for the rest Women’s creativity since the
of her life. Modern Movement”.
fra il disegno regolare e la trama libera della flora
First under the influence of
spontanea. Nel progetto per il complesso residenziale Arts & Crafts, much felt in
Humleboet (1925) a Stoccolma tra le aree di gioco, Sweden, then with the garden
i prati e i parterre, le siepi nascondono elementi city movement, the typological
funzionali associando esigenze estetiche e bisogni model of a single-family house
with garden spread, which
pratici a beneficio della comunità di quartiere.
in its urban variation became
Il funzionalismo romantico nordico connota, invece, a complex of multi-storey
le realizzazioni della Bodorff. Nei quartieri degli anni buildings with green spaces
Quaranta dimostra che il giardino-parco urbano può for collective use, giving body
configurarsi come un paesaggio naturale, selvaggio to the ideal of “folkhemmet“
(hearth of the people).
e allo stesso tempo domestico, dove l’orografia non
viene contrastata ma diventa spunto progettuale.

franchini.indd 108 17/05/17 16:00


A Göteborg, centinaia di aree gioco, piazze e parchi Swedish pioneers have been Hanny Strauss (1890-1945)
pubblici sono opera di Anna Mohr Branzell (1885- involved in this process since worked with architect Josef
the beginning, in particular Frank, among his works
1975) – prima laureata in architettura a Stoccolma
Ester Claesson (1884-1931) the garden of the Austrian
(1919) – realizzati negli anni di servizio presso la Werkbund and that of the
and Ulla Bodorff (1913-1982)
direzione del settore urbanistico del Comune (1943- were the first to open their own Austrian pavilion for the
60). Agli spazi attrezzati per il gioco dei bambini professional studios. international show in Paris in
la progettista attribuisce un fondamentale valore Claesson‘s work is 1937. Two years later, the path
characterised by the of women landscapers found
pedagogico per l’intera società.
combination of regular institutional recognition when
Se l’architettura del paesaggio in Svezia prende the English-born Sylvia Crowe
design and a free weft of
avvio dalle Arts & Crafts, in Austria il riferimento è spontaneous flora. In the (1901-97) was elected member
il Movimento Moderno con i suoi protagonisti. Ad project for the Humleboet of the Board of the Institute of
accomunare le prime paesaggiste austriache – quasi residential complex (1925) Landscape Architects (ILA) of
in Stockholm, among play which she was chairman from
tutte provenienti da famiglie ebree non conformiste,
areas, lawns and parterres, 1957 to ‘59.
a eccezione di Luise Waschnitius la prima diplomata But undoubtedly in the United
hedges conceal functional
in orticultura nel 1911 – è stata la loro capacità features associating aesthetic States, Beatrix Farrand (1872
imprenditoriale e associazionistica. demands and practical needs -1959) affirms her role of
Yella Hertzka (1873-1948), pacifista militante per for the benefit of the community outstanding designer as the
neighbourhood. only woman in the circle of
i diritti delle donne, fonda a Vienna nel 1912 la prima
The Nordic romantic founders of the American
scuola austriaca femminile di orticultura dove lavora Society of Landscape
fundamentalism, however,
la Waschnitius e si forma Grete Salzer (1882-1945) connotes Bodorff‘s Architects. In the same years,
prima di fondare l’impresa Hortensium. Nel 1930, la achievements. In the however, Ellen Biddle Shipman
Salzer progetta il giardino della casa di Paul Khuner neighbourhoods of the 1940s, (1869-1950) also distinguished
she demonstrated that the herself in the profession for
a Payerbach, di Adolf Loos ed Erich Kulka. Tra le
urban garden-park could be her major achievements.
fondatrici di scuole di orticultura e imprenditrice è Although not landscapers,
considered as a natural, wild
anche Paula Fürth (1897-1970) che collabora con and domestic landscape, Rachel Carson (1907-1964)
l’architetto d’interni Liane Zimbler (1892-1987) ed è where the orography is not with “Silent Spring“ (1961)
presente all’esposizione “Wie sieht die Frau“ (Come contrasted but becomes and Jane Jacobs (1916-2006)
a design element. with “The Death and Life of
vede la donna). Hanny Strauss (1890-1945) lavora
In Gothenburg, hundreds of Great American Cities“ (1961)
con l’architetto Josef Frank, tra le sue opere il giardino have nurtured an ethical and
playgrounds, squares and
del Werkbund austriaco e quello del padiglione public parks are the work of environmental dimension on
dell’Austria per l’esposizione internazionale di Parigi Anna Mohr Branzell (1885- one hand, and on the other,
del 1937. Due anni dopo, il percorso delle donne 1975) – the first graduate a critical view of the modern
in architecture in Stockholm urban development model
paesaggiste trova un primo riconoscimento istituzionale
(1919) – accomplished during by offering a revolutionary
quando l’inglese Sylvia Crowe (1901-97) è eletta contribution to the landscape
her years of service in the head
membro del Consiglio dell’Institute of Landscape town planning offices of the project. More recently, Diana
Architects (ILA) di cui sarà presidente dal 1957 al ‘59. city (1943- 60). The designer Balmori (1932-2016) reflected
Ma certamente negli Stati Uniti, Beatrix Farrand considered these children‘s on the landscape on an
playgrounds a fundamental urban scale in the construction
(1872 -1959) afferma il suo ruolo di progettista
pedagogical value to the whole of public spaces for an
d’eccellenza come unica donna nella cerchia dei understanding of the processes
society. While landscape
fondatori della American Society of Landscape architecture in Sweden started of nature.
Architects, ma negli stessi anni anche Ellen Biddle with Arts & Crafts, in Austria Today in the United States,
Shipman (1869-1950) si distingue nella professione the reference is the Modern landscapers have established
Movement with its protagonists. roles and recognised success.
per le sue importanti realizzazioni. Pur non essendo
What pooled the first Austrian In particular, Kathryn Gustafson
paesaggiste Rachel Carson (1907-1964) con “Silent (1951-) conciliates identity of
landscapers – almost all
Spring” (1961) e Jane Jacobs (1916-2006) con “The from non-conforming Jewish formation and work between
Death and Life of Great American Cities”(1961) hanno families, with the exception Europe and North America
nutrito una dimensione etica e ambientalista da una of Luise Waschnitius, the first in an exemplary way, while
horticultural graduate in 1911 Martha Schwartz (1950-) has
parte e una visione critica del modello di sviluppo
– were their entrepreneurial always expressed influences
delle città moderne dall’altra offrendo un contributo from Pop art in her projects
and associative skills.
rivoluzionario per il progetto di paesaggio. In tempi Yella Hertzka (1873-1948), with vigorous irony.
più recenti Diana Balmori (1932-2016) ha ragionato a militant pacifist for women‘s
sul paesaggio alla scala urbana nella costruzione di rights, founded the first
spazi pubblici per una comprensione dei processi Austrian female horticultural
school in Vienna in 1912, The research on women landscape
della natura. Oggi negli Stati Uniti le paesaggiste architects, of which this article
where Waschnitius worked offers only a very brief summary, is
hanno ruoli consolidati e di riconosciuto successo. and Grete Salzer was trained conducted within the framework of
In particolare Kathryn Gustafson (1951-) concilia in (1882-1945) before founding the European project “MoMoWo
modo esemplare identità di formazione e di lavoro the Hortensium enterprise. In – Women‘s Creativity since the
the 1930s, Salzer designed Modern Movement“, directed at
tra Europa e nord America, mentre Martha Schwartz the knowledge and appreciation of
the garden of Paul Khuner‘s
(1950-) esprime con vigorosa ironia, da sempre, nei women‘s contribution to architecture,
house in Payerbach, and civil engineering and design. The
suoi progetti la contaminazione con l’arte Pop. those of Adolf Loos and Erich project is co-funded by the European
Kulka. Among the founders Union‘s Creative Europe Programme
of horticulture schools and and headed by the Politecnico
Le ricerche sulle donne paesaggiste, di cui il presente articolo entrepreneur is also Paula di Torino.
presenta solo una estrema sintesi, sono condotte nell’ambito del Fürth (1897-1970), who
progetto europeo “MoMoWo – Women’s Creativity since the collaborated with interior
Modern Movement” volto alla conoscenza e valorizzazione del designer Liane Zimbler (1892-
contributo delle donne all’architettura, al paesaggio, all’ingegneria
civile e al design. Il progetto è co-finanziato dal programma 1987) and is present at the
Europa Creativa dell’Unione Europea e capofilato exhibition Wie sieht die Frau
dal Politecnico di Torino. (How women see).

franchini.indd 109 17/05/17 16:00


Lurie Garden at Millennium Park
GGN
Chicago, USA

location: Chicaco, IL
size: 3.3 acres
completion date: 2004
client: Millennium Park, Inc.
project team:
GGN, Landscape Architect
Piet Oudolf, Perennial Plantsman
Robert Israel, Conceptual Review
awards:
2008 ASLA National Award of
Excellence
2006 AIA Institute Honor Award for
Regional & Urban Design
2005 Best Public Space Award,
Travel + Leisure Magazine
2005 Intensive Industrial Award,
Green Roofs for Healthy Cities
2005 WASLA Honor Award
2000 Millennium Park Garden
Competition Winner

text by GGN
photos by GGN, Lynda Oyama
Bryan, Shawna Coronado,
Juan Rois, Lurie Garden

Il Lurie Garden è un giardino botanico che si The Lurie Garden is a 3-acre


sviluppa su 3 acri, situato al centro del Millennium botanical garden located
Park di Chicago, a sua volta parte dello storico in downtown Chicago’s
Grant Park. Il giardino si colloca tra la tribuna Millennium Park, part of
historic Grant Park. The
coperta progettata da Frank O. Gehry & Associates garden is sited between
e l’opera di restauro del Chicago Art Institute a bandshell by Frank O.
realizzata dal Building Workshop di Renzo Piano. Gehry & Associates and a
L’intero giardino si sviluppa sulla copertura del tetto renovation to the Chicago Art
del parcheggio sotterraneo denominato Lakefront Institute by the Renzo Piano
110

Building Workshop. The entire


Millennium Parking Garage. garden is constructed over
Costruita su un terreno paludoso, la città di Chicago the roof deck of the Lakefront
è cresciuta in altezza, puntando ambiziosamente Millennium Parking Garage.
verso il cielo. Allo stesso modo, il sito su cui si trova Built upon marshland, Chicago
il Lurie Garden è andato sviluppandosi: da battigia has risen ambitiously skyward.
Likewise, the site of the Lurie
paludosa, a ferrovia, per arrivare al parcheggio Garden has been built up
coperto e al giardino pensile. La storia del sito viene from marshy shoreline, to rail
ripresa e svelata nel progetto del giardino: due yard, to parking garage, to
lastre di copertura tra loro opposte rappresentano roof garden. This history is
infatti i contrasti presenti nel paesaggio storico revealed in the design, which
references the contrasts in
della città. La parte denominata Dark Plate è più Chicago’s historic landscapes
ombreggiata, folta e umida; l’area Light Plate si with two contrasting Plates.
presenta invece soleggiata, come una pianura The Dark Plate is shady, thick,
erbosa secca. Entrambe le zone presentano una and moist. The Light Plate
selezione di piante perenni selezionate dal rinomato is a sunny, dry prairie. The
Plates showcase the perennial
paesaggista Piet Oudolf e sono tra loro divise dal selections of renowned
cosiddetto Seam o cucitura, un canale artificiale plantsman Piet Oudolf. The
costeggiato da una passerella che rappresenta il Plates are divided by the
punto di unione tra il passato e il presente della Seam, a water feature and
città. L’imponente siepe che corre lungo il perimetro boardwalk that represent the
juncture between Chicago’s
rende l’interno del giardino un luogo chiuso e past and present eras. The
protetto. muscular Shoulder Hedge
on the garden’s perimeter
encloses and protects the inner
garden.

gustafson lurie park6pp.indd 110 11/05/17 16:59


GGN

gustafson lurie park6pp.indd 111 11/05/17 16:59


Lynda Oyama Bryan

The garden offers


a four-season
experience blending
Chicago’s past, present
and future with bold
design, dramatic form
and intimate spaces.
An urban model of
responsible horticulture,
the Lurie Garden
provides a healthy
habitat for a wide
variety of plants and
wildlife.

fall

gustafson lurie park6pp.indd 112 11/05/17 16:59


Juan Rois

0 20 50
winter spring

gustafson lurie park6pp.indd 113 11/05/17 16:59


GGN
114

Lurie Garden

gustafson lurie park6pp.indd 114 11/05/17 16:59


Shawna Coronado

GGN

gustafson lurie park6pp.indd 115 11/05/17 17:00


Levinson Plaza, Mission Park
Mikyoung Kim Design
Boston, Massachusetts, United States

architects: Mikyoung Kim Design


location: 29 Court Square, Boston,
MA 02108, United States
architect in charge:
Mikyoung Kim Design
landscape architect:
Mikyoung Kim Design
project year: 2008

text by Mikyoung Kim Design


photos by Mikyoung Kim Design

Concepito come una piccola selva urbana, questo Envisioned as an urban grove,
spazio centrale di ritrovo rappresenta il punto di this central gathering space
represents the convergence
convergenza della comunità locale in questa zona
of community in this diverse,
residenziale variegata che accoglie ceti sociali mixed income, residential
diversi. L‘impostazione consente lo sviluppo di un development. The design
programma complesso, stratificando i vari utilizzi accommodates a complex
multiculturali e intergenerazionali con una serie di program, layering the
varied multi-cultural and
importanti spazi ricreativi e di ritrovo per i residenti.
intergenerational uses with
L‘assetto della piazza è incentrato sulla necessità di
116

a number of meaningful
conferire al Mission Park un profilo paesaggistico gathering and recreational
ispirato ai giardini locali del New England. La spaces for the residents.
pavimentazione è realizzata con materiali adatti The plaza landscape design
focuses on providing Mission
a sostenere inverni lunghi e rigidi, mentre il disegno
Park with a landscape which
ripropone le successioni a spina di pesce tipiche draws its spirit from the
dei paesaggi residenziali. La configurazione della regional gardens of New
piazza integra fra loro le aree di ritrovo e quelle England. The plaza uses
di passaggio, conferendo una dimensione umana pavement materials which will
endure the long, challenging
a questo grande spazio all‘aperto. Le porzioni
winters, while the patterning
pavimentate all‘interno del giardino sono ricavate tra itself is designed based on
gli alberi in modo tale da consentire l‘accesso diretto the herringbone patterns of
ai principali punti di ingresso e ai trasporti pubblici. residential landscapes. The
Le piante selezionate sono in grado di sopportare le plaza pattern stitches the areas
of gathering and passage
difficili condizioni di un contesto urbano: forti venti,
together while bringing a
spargimenti di sale in inverno, scarsa qualità del human scale to this large
suolo e notevoli escursioni termiche dell‘aria e del plaza space. The paved
terreno. L‘allestimento dei circa 2.800 metri quadrati areas within the garden are
della piazza crea un ambiente esterno confortevole. carved out of the grove to
allow for direct access to
In precedenza, qui si trovava uno spazio
major entry points and public
sopraelevato, esposto alla congestione del traffico transportation.
automobilistico e ferroviario della vicina Huntington The palette of plants is able
Avenue. La riprogettazione del sito ha eliminato to withstand the demanding
i dislivelli, creando un paesaggio universalmente conditions a city provides;
high winds, winter salt
accessibile per i residenti della comunità locale e
applications, poor soil
utilizzando nel contempo una grande varietà di conditions, and high ranges in
piante che consentono lo svolgimento simultaneo di air/soil temperature.
attività molteplici nei vari ambienti dei giardini.

Mikyoung_Levinson Plaza.indd 116 11/05/17 17:04


Mikyoung_Levinson Plaza.indd 117 11/05/17 17:04
The design for this 30,000
square foot project creates
a comfortable outdoor
environment. Previously
defined by a central raised
plaza, the space was
exposed to the traffic and
train congestion on nearby
Huntington Avenue. The
redesign of the site removes
the grade changes to create
a universally accessible
landscape for the residents
of this community, while
utilizing a rich plant palette
that allows for multiple types
of programmatic activities to
occur simultaneously in various
garden rooms. The layering of
the canopy trees, plant beds
and paved surfaces reinforce
the unity and democratic
nature of the plaza.

1. main entry plaza


2. nursery school
3. residential
townhouses
4. children‘s play 2
1
5. reading area 3
6. community center 4
7. seating area
8. chess area
9. tai chi area 6
10. gathering area for 7
larger events 5
11. sunbathing area
12. community center
8
plaza
7
13. schoolbus drop off
14. children‘s pick up
7
area
9
15. main entry path 7
10
16. topublic transportation 7

11 11
9 12

5
5

13 14

7 7 7

7
15

16

program diagram

Mikyoung_Levinson Plaza.indd 118 15/05/17 18:22


Mikyoung_Levinson Plaza.indd 119 11/05/17 17:04
Beiqijia Technology Business District
Martha Schwartz Partners
Beijing, China

location: Beijing, China


client: Beijing Ningke Real Estate
architect: Martha Schwartz Partners
size: 60 hectares
status: Completion 2016

text by Martha Schwartz Partners


photos by Terrence Zhang

Concepito come un modello di sviluppo Conceived as a model


multifunzionale per l‘esperienza urbana del 21° mixed-use development
for the twenty-first century
secolo, il Beiqijia Technology District in Cina offre urban experience in
strutture tese a promuovere un sano stile di vita China, Beiqijia Technology
metropolitano. Un mix di edifici, promenade interne, District offers a high ratio
spazi pubblici e semi-privati dà origine a un nuovo of designed landscapes
quartiere integrato, vivace ed efficiente. Ubicato nel intended to promote a healthy
metropolitan lifestyle. An
distretto Changping, a nord di Pechino, il progetto amalgamation of buildings,
si contraddistingue per la sua elegante architettura
120

interior promenades, parklike


contemporanea e la cifra paesaggistica articolata public and semi-private spaces
in tre zone diversamente caratterizzate in funzione combine to form a connected,
dei requisiti che contraddistinguono altrettante vibrant, attractive and efficient
new district. A 60,000 sqm
destinazioni urbanistiche: zona commerciale, uffici site included a demonstration
e zona residenziale. Una texture a strisce zone with accompanying
rettangolari, a livello del suolo, disposte in modo show garden. The benefit of a
sfalsato definisce l‘estetica del sito, conferendogli demonstration zone allowed
un‘identità unica e memorabile. Questa a testing ground for materials
and plants as well to fine tune
configurazione permette di realizzare variazioni e the design and construction
distinzioni fra le tre zone paesaggistiche principali. of bespoke furniture and
Le strisce del modello assumono funzioni molteplici, structures.
diventando pavimentazione, aiuole e bordure o Located in the Changping
arredi urbani appositamente progettati, illuminazione district north of Beijing the
project is defined by its stylish
e accessi. Elemento dominante del progetto è il contemporary architecture and
“Central Park“, uno spazio pubblico aperto che funge a landscape that subdivides
da polmone verde del sito, adiacente a una serie di into a trio of differently
giardini ribassati, incorniciati da giardini sopraelevati characterized zones organized
con piante sempreverdi, siepi ed erbe ornamentali. around the requirements of
three main programmatic
Le persone possono sedersi lungo i bordi e godersi il areas: commercial/retail,
sole o sdraiarsi sulle sedute sapientemente disposte office plus residential living.
tra gli alberi e i prati del parco. Una lunga striscia A ground plane pattern of
d‘acqua separa come una falce la zona residenziale shifting rectangular strips
privata, ubicata a sud, dagli edifici pubblici sul forms an aesthetic tactic that
is rigorously applied forging
versante nord. Progettato per utilizzare l‘acqua a unique and memorable
piovana raccolta nel sito e trattata, questo specchio identity for the entire site. This
d‘acqua di ampie dimensioni rappresenta un punto pattern permits variations and
focale dell'area e offre un‘esperienza gradevole, viva differentiation within the three
e rilassante per i residenti e i visitatori. main landscape zones.

schwartz beijing 10.indd 120 11/05/17 17:09


schwartz beijing 10.indd 121 11/05/17 17:09
The strips of this motif are
versatile. They become either
paving strips, planting strips
or peel up to become bespoke
street furniture, lighting and
entry gateway features.
The dominant landscape zone
of the project is the Central
Park open space that acts as
a green public heart. It sits
adjacent to a series of sunken
gardens which are framed
by raised gardens planted
with perennials, hedges and
ornamental grasses. Along
these edges people can sit
and enjoy the sun or lounge
on custom seating carefully
placed among trees and grass
of the Central Park. A long
curving water feature, like
a scythe, separates private
residential in the south from
the more publicly occupied
buildings towards the north.
Designed to utilize harvested,
treated rainwater collected
from the site, this large-scaled
water element is a real focal
point and creates enjoyable,
playful and relaxing
experiences for the local
residents and public visitor
alike.

masterplan 0 20 50

schwartz beijing 10.indd 122 15/05/17 18:25


Located in the
Changping district
north of Beijing the
project is defined by
its stylish contemporary
architecture and
a landscape that
subdivides into a
trio of differently
characterized zones
organized around the
requirements of three
main programmatic
areas: commercial/
retail, office plus
residential living.

schwartz beijing 10.indd 123 11/05/17 17:09


124

schwartz beijing 10.indd 124 11/05/17 17:09


sections 0 20 50

schwartz beijing 10.indd 125 15/05/17 18:26


schwartz beijing 10.indd 126 11/05/17 17:10
sections 0 2 5

schwartz beijing 10.indd 127 15/05/17 18:26


schwartz beijing 10.indd 128 11/05/17 17:10
schwartz beijing 10.indd 129 11/05/17 17:10
Fengming Mountain Park
Martha Schwartz Partners
Chongqing, China

location: Chongqing, China


client: Vanke
size: 16 hectares
status: completed 2013

text by Martha Schwartz Partners


photos by Terrence Zhang

Il Fengming Mountain Park occupa uno spazio di Fengming Mountain Park is set
16.000 metri quadrati nel distretto in espansione di on a 16,000 sqm site, located
Shapingba (Chongqing). Il sito confina a sud con il in the growing Shapingba
District of Chongqing. The
vecchio quartiere residenziale, a nord con il Huayu site extends south to the old
City Project, a ovest con Shangqiao Road e a est housing quarter, north to the
con Fengxi Road, dove si trova l‘ingresso principale, Huayu City Project, west to
in corrispondenza del punto più alto del parco. Shangqiao Road and east
Inaugurato nella primavera del 2013, il parco offre to Fengxi Road, which is the
main entrance and highest
ai visitatori un viaggio dinamico attraverso una serie
130

point of the site. Opened in


di stravaganti strutture iconiche simili a montagne e Spring 2013, visitors are
ancora piazzali, aree verdi e specchi d‘acqua fino taken on a dynamic journey
a raggiungere il centro vendite del futuro Vanke via a series of iconic mountain-
Golden City Development. shaped follies, plazas,
greenery and water features
L‘obiettivo del progetto prevedeva la creazione to the proposed Vanke Golden
di un parco dimostrativo e di un ambiente City Development sales centre.
pubblico urbano per esprimere un‘identità The brief was to design a
unica e promuovere lo sviluppo futuro. Il parco demonstration park and urban
è concepito per attirare l‘attenzione sul centro public realm to express a
unique indentiy in order to
vendite del progetto dalla strada principale sul market the future development.
versante superiore e dall‘ingresso su Fengxi Road. The park is required to draw
La configurazione è adattabile ai fini di una attention to the development
risistemazione a posteriori che si integri con le sales centre from the upper
nuove costruzioni previste nell‘area limitrofa. main road and entrance
from Fengxi Road; and be
L‘accentuata topografia del sito risponde adaptable for retrofit and
all‘esigenza funzionale di veicolare il movimento integration for the adjacent
di passanti e mezzi di trasporto dal parcheggio future development.
superiore verso il centro vendite, ubicato nel Extreme topography creates
punto più basso. Nel contempo, rappresenta both a functional challenge
to facilitate pedestrian and
un‘opportunità unica per creare un paesaggio vehicle movement from the
dinamico ispirato alla forma della montagna. upper carpark to the sales
I progettisti hanno voluto creare un forte legame tra centre at the lowest point;
la configurazione del sito e gli scenari della zona and a unique opportunity to
circostante: i picchi montuosi e le valli del bacino provide a dynamic landscape
– the ‘mountain‘.
del Sichuan, le geometrie rurali dei terrazzamenti
coltivati a risaie, il fiume Chang Jiang e l‘enigmatico
cielo grigio-bianco del Chongqing.

schwartz park 6.indd 130 11/05/17 17:12


schwartz park 6.indd 131 15/05/17 18:27
Questi elementi hanno ispirato i padiglioni che
richiamano le montagne, i percorsi zigzaganti, la
studiata sistemazione del suolo e l‘uso di colori
vividi (per creare un contrasto con il cielo).
All‘ingresso su Fengxi Road, sculture danzanti di
colore rosso e arancione fiancheggiano l‘entrata,
indirizzando i visitatori verso il piazzale del
parcheggio. Il primo padiglione-montagna si erge
all‘ingresso, inaugurando una successione di picchi
montuosi che digradano lungo il pendio. Ogni
padiglione è posizionato strategicamente lungo
il sentiero a zigzag, accompagnando i visitatori
a valle della "montagna", verso l‘area del centro
vendite. I padiglioni forniscono ombra durante il
giorno mentre di sera vengono illuminati, creando
un effetto spettacolare di lanterne luminescenti.
Il sentiero a zigzag consente a tutti di accedere al
punto più alto e si fa interprete della conformazione
geologica del sito, come accompagnando i visitatori
su percorsi che scalano una ripida vetta. Ad ogni
svolta, una piattaforma offre spazio per sedersi e
ammirare il panorama o riposare durante l‘ascesa.
Il sentiero a zigzag è bordato da parapetti costruiti
con grandi blocchi di calcestruzzo scuro con una
forte impronta materica per creare una silhouette
rocciosa distinguibile a chi guarda verso la sommità
del pendio. Le vallette o fenditure create dai blocchi
diventano letti di scorrimento per i corsi d‘acqua
che attraversano il sito.
La presenza dell‘acqua ha un ruolo importante nel
Fengming Mountain Park e si esprime attraverso
il fluire dell‘elemento liquido dal piazzale di
arrivo fino al centro vendite, attraverso molteplici
declinazioni, come canali, vasche e getti d‘acqua,
che contribuiscono a raffrescare l‘ambiente, lo
riempiono di suoni e arricchiscono l‘atmosfera di un
paesaggio di per sé affascinante.
132

plan

schwartz park 6.indd 132 11/05/17 17:12


schwartz park 6.indd 133
0
10