Sei sulla pagina 1di 15

Ø La natura era come uno strumento di

liberazione attraverso un abbraccio


profondo con essa, quando ormai la
sua esistenza era stata fortemente
colpita dall'atroce sordità, dalle infinite
delusioni e dai fraintesi di
parenti,amici e spettatori.
Ø Non c'è dubbio che la natura era la sua
amica più intima, la sua fonte di
ispirazione, il suo rifugio sicuro e
affidabile.
Ø Di fronte agli spettacoli della
natura, Beethoven li osserva
e,con le sue emozioni e i suoi
sentimenti,li trasforma in
forme della musica.
Così nasce

La Sesta Sinfonia detta Pastorale è ben introdotta da una citazione dell'autore:


“Quanta gioia mi dà il camminare tra gli arbusti, gli alberi, i boschi, l'erbe e le rocce. Per
le rocce, gli alberi ed i boschi passano le risonanze di cui l'uomo ha bisogno”.
Ø Iniziata nell'estate del 1807 e portata
a termine nel maggio 1808,
in 5 movimenti.
Ø La Sesta Sinfonia è dedicata al
principe Lobkowitz e al conte
Razumovsky come la Quinta.
Ø Ha avuto la prima esecuzione il 22
dicembre 1808 al teatro An der Wien,
sotto la direzione dell'autore.
La Sesta Sinfonia è la più eccentrica ed enigmatica tra le Sinfonie
Beethoveniano,non è facile da comprendere.
Ecco il perché Beethoven aggiunge l'aggettivo "pastorale" e i
sottotitoli dei 5 movimenti,a scopo di evocare immagini, scene di
paesaggio e di farci suscitare le nostre emozioni.
I mov:risveglio dei sentimenti all'arrivo in campagna
(Fa maggiore)
1)È in forma-sonata, con i 2 temi Non contrastanti tra di loro
(il secondo tema continua il carattere dolce e pastorale)
2)La natura viene presentata come un luogo sicuro e immutabile
nel tempo e si sente la sua vivacità e intimità.
II mov:Scena al ruscello (Si bemolle maggiore)
1)l'imitazione del fluire dell'acqua e del canto degli uccelli che
richiamano la natura.
Per esempio, c'è il gorgheggio dell'usignolo (flauto),cui risponde il canto
della quaglia (oboe) affiancato dal verso del cuculo (clarinetto).
2)rappresenta in sintesi il cuore della sinfonia stessa,la Pastorale.
III mov:Allegra riunione di campagnoli(Fa maggiore)
1)È in forma dello Scherzo, ma con qualche modificazione
della struttura.
2)Si sente l'entusiasmo dei contadini.
IV mov:Tuono e tempesta(Fa minore)
1)l'unico momento di contrasto,di drammaticità e
di rottura nella sinfonia
2)I timpani,le trombe e le tromboni imitano i tuoni e
gli archi imitano i venti violenti e veloci facendo le
scale cromatiche.
V mov:Sentimenti di Benevolenza e ringraziamento alla Divinità
dopo la tempesta(Fa maggiore)
1)La tempesta è ormai esaurita e arrivano luce,speranza e gioia.
2)riprende il tema del primo movimento e segna la fine della
Sinfonia.
Nella Pastorale si nota uno stile compositivo
insolito per l'autore, attraverso:
1)l'uso di forme ripetitive
2)l'assenza di forti contrasti tematici
3)l'uniformità della struttura armonica.

Nello specifico,si trova una dualità di stile.


Uno stile che si trova tra il "realismo" della
forma-sonata e la "finzione" del mondo
pastorale;tra l'antico e il moderno;tra l'attuale e
l'inattuale. Il motivo è proprio per rappresentare
La doppia faccia della natura:dolce--spaventosa
che emerge dalla sesta sinfonia.
Una citazione del libro "Uno studio critico della NOVE SINFONIE DI
Beethoven" di Hector Berlioz:
A cura di Berzi e Zheng
II E

Potrebbero piacerti anche