Sei sulla pagina 1di 4

SEDUTA OPERATIVA DI MERCOLEDI’ 27 APRILE:

I FASE: circuito di agilità a coppie e circuito di rapidità a coppie;


II FASE: 11vs.1 gioco dove vedo il terzo uomo con più colori;
III FASE: 8vs.8 con 8 sponde;
IV FASE: circuito tecnico-tattico attraverso mini partite 4vs.4
con tre modalità di sviluppo:
a) 4vs.4 con 2 P;
b) 4vs.4 con palla in meta;
c) 4vs.4 con 4 porticine laterali;
I FASE
II FASE
POSSESSO PALLA 11 vs.1: gioco dove vedo con obbligo di passare la palla
ad un giocatore di colore diverso. In questo caso la squadra è schierata
con l’1-3-4-1-2, con il trequartista che può giocare con tutti i compagni di
squadra, e lo scopo è quello di fare possesso con passaggi corti e
rasoterra, senza l’utilizzo del lancio. Gli altri vincoli sono: due tocchi e
conclusione dell’azione offensiva con un massimo di 5 passaggi. L’azione
di attacco comincia sempre con il portiere che alla mano serve a turno un
giocatore diverso. Nella figura il portiere comincia l’azione servendo il
difensore centrale di destra.

b e
a
III fase: possesso palla 8vs.8 con marcature individuali;
8vs.8 con marcature obbligatorie ed 8 sponde.

Ciascun giocatore è responsabile della


marcatura solo del suo avversario,i
componenti delle squadre cercano il
mantenimento del possesso della palla se
vogliono utilizzare la collaborazione delle
sponde devono necessariamente superare
l’avversario diretto in dribbling. Le sponde
giocano a due tocchi e sempre con la squadra
-1-2 vs. 1-4-4-2 che detiene il possesso della palla

IV fase: circuito tecnico-tattico con minipartite 4vs.4


Si organizzano tre settori operativi così come da figura in prima
pagina dove si svolgono 3 tipi di minipartite:
I tipo) 4vs.4 ad 1 tocco con 2 portieri;
II tipo) 4vs.4 a due tocchi palla in meta;
III tipo) 4vs.4 con 4 porticine laterali a tre tocchi.
Si svolgono 6 blocchi di lavoro della durata di 4’ ciascuno.
Ogni 4’ i gruppi si spostano negli altri settori.
Raffaele Di Pasquale allenatore professionista di prima categoria