Sei sulla pagina 1di 5

Costruire il Modello Dati

Vedremo come costruire il modello dati in Qlik Sense, dando risalto sul come creare le diverse associazioni
tra le tabelle caricate.
Il motore associativo nativo su Qlik Sense è chiamato QIX, nello specifico permette all’utente di creare
connessioni logiche collegando i campi e valori dei dati, formando delle strutture che agevolano il processo
di “Data Discovery”.
Interattività e reattività delle visualizzazioni sono così garantite grazie al “Data Model”, l’intero report
risponderà in maniera idonea e dinamica ad ogni selezione effettuata dall’utente.

Ipotizziamo di avere due tabelle caricate nell’applicazione, “Product Records” ed “Order Details”.
Vogliamo ora aggiungere una terza tabella chiamata “Sales Records”.

Apriamo l’applicazione ed entriamo nella modalità “Edit”  “Add Data Options”  “Add Data”,
selezionando come fonte la nuova tabella da aggiungere.

Automaticamente le tabelle caricate verranno mostrate nel “Data Manager” come delle Bolle.
Nella parte destra sono indicate le associazioni consigliate dal sistema.
In questo caso specifico le associazioni consigliate saranno tra le tabelle Product e Sales, in quanto presenti
uno o più campi in comune.
Per creare le associazioni volute basta trascinare una di queste tabelle verso l’altra. L’associazione creata in
automatico verrà mostrata come un ponte tra le due bolle.
Inoltre, sulla barra al di sotto del display principale ci sarà l’indicazione dei campi utilizzati per l’associazione
in automatico (campi in comune tra le due tabelle).
Un punto verde andrà ad indicare se tale associazione è “forte” o che la “struttura dati” è buona – nel caso
in esempio sarà il campo Product_ID.
In basso sarà visualizzato il contenuto delle due tabelle associate, con due barre verdi ad indicare i campi in
comune.
Possono esser aggiunte ulteriori tabelle utilizzando il segno “+” in alto a sinistra.
Se un’associazione risulta non buona o può distorcere la struttura dati, questa verrà visualizzata in rosso.
Esiste anche un livello di associazione considerato Moderato, colore arancione.
Quest’ultimo livello comporta una struttura dati più esigente dal punto di vista elaborativo, pertanto non è
raccomandabile se possibile.