Sei sulla pagina 1di 1

5

Dietro alla storia di Ufù, megalopoli che Odon è un mucchio di catapecchie in mezzo al deserto – il deserto Ferreira Gullar è lo pseudonimo letterario
cresce a un ritmo tale da non permettere a di Uz. Un sussidiario per le elementari, adottato circa cinquant’anni fa di José Ribamar Ferreira (nato a São Luís
nessuno di conoscere in un dato momen- nelle scuole della città, la descriveva così: «Odon, la nostra città progres- do Maranhão nel 1930). È considerato
to la sua esatta estensione, dietro a questa sista, si trova nella fertile valle dell’Uz, sulle rive del Gôni». In realtà, già uno dei più grandi volti della poesia bra-
storia non si ravvisa forse l’impressione da due o tre secoli, forse, questa descrizione non corrispondeva più alla siliana della seconda metà del Novecento.
che può creare New York, capitale indi- realtà. I sussidiari di oggi ne parlano in modo diverso: «Odon, la nostra Con una vita letteraria ormai ultrasessan-
scussa del mondo moderno, fusa con la amata città, si trova nel deserto di Uz, dove in epoche andate vi fu una tennale, Ferreira Gullar è anche tradutto-
meraviglia e l’angoscia di chi per la prima fertile vallata». re, memorialista, critico d’arte e produtto-
volta si avvicina a quel mostro urbanistico re cinematografico. Il suo nome è legato
che è diventata San Paolo del Brasile, con «Tra tutte le città che ho conosciuto, in Oriente e in Occidente, o sul- specialmente alla fondazione del movi-
i suoi oltre 20 milioni di abitanti? le quali ho letto o delle quali mi hanno parlato altri viaggiatori, tra tutte mento poetico-artistico detto concretista

Ferreira Gullar - Città Inventate


La storia di Texlcx, fin dal suo titolo, queste, nessuna è comparabile a Vat Phan, la radiosa, sia per la sua storia e poi di quello neo-concretista, due epi-
non ricorda forse la conquista spagnola di affascinante, sia per i suoi templi fantasticamente ricchi di opere d’ar- sodi fondamentali della storia poetica e
quella che oggi è Città del Messico? Vat te, o per il ruolo che disimpegna come centro commerciale e cultuale», artistica del Brasile contemporaneo.
Phan non si può identificare con il com- afferma Giuseppe Spudorato, nella sua Storia di cittadi immaginarie, Essendo impossibile riassumere in po-
plesso monumentale di Angkor Vat in scritta nel III secolo e pubblicata soltanto nel 1702, a Bologna. che righe una così lunga vita poetica di
Cambogia? Come non sentire echi swi- saggista, basti ricordare che nel 2010 Fer-
ftiani nella storia della città minima di reira Gullar è stato insignito del Prémio
Rti? E come non ravvisare nelle utopie Camões (Portogallo/Brasile) che distin-

Città Inventate
medievali europee la radice delle inten- gue i più importanti scrittori di lingua
zioni del principe di Adrixerlinus? E die- portoghese per la loro carriera; e nel 2014
tro alla storia di Aldrova non si nasconde ha preso possesso della cattedra nº 37
forse una possibile narrazione mitologica dell’Academia Brasileira de Letras.
dell’origine dei popoli Sinti e Rom? E
sulla vicenda di Mori non aleggia forse
la memoria del disastro di Hiroshima e
Nagasaki? Per finire, è impossibile non
ravvisare, dietro al Muriel Farcía Xarques
presente in nota al racconto Zambarbirna,
il nome del più grande autore delle lettere
colombiane.

Urogallo

UROGALLO
ISBN/EAN

www.urogallo.eu | € 12,00 9 788897 365303 Urogallo