Sei sulla pagina 1di 1

Questi undici scenari, intrisi di realismo magi- «La bontà è trasparente, non ha bisogno di spiegazioni.

ioni. I personaggi 11 José Eduardo Agualusa (nato a Huambo, in An-


co, hanno in comune la preoccupazione ri- dall’animo puro tendono a dare, già lo si sa, personaggi fragili. Gli gola, nel 1960), forse il più rappresentativo au-
guardo l’origine e la natura del male. In essi la animi puri, come l’acqua pura, non sanno di niente. Sono materia in- tore angolano della sua generazione – senz’altro
creatività di Agualusa mescola realtà e fanta- sipida. I personaggi perversi, al contrario, fanno la felicità degli attori il più premiato e il più letto e tradotto a livello
sia, paesaggi onirici e fatti storici, sogni e in- che li interpretano al cinema o a teatro. Il male, anche se rudimentale, internazionale – giornalista, reporter, narratore e
cubi, tragedia e commedia, paure e speranze, appare sempre più complesso e interessante del bene. Il diavolo affa- globetrotter instancabile ha incantato migliaia di
personaggi buoni e personaggi cattivi, guerra scina. Gli angeli, quelli, non hanno neanche sesso». lettori in tutto il mondo con la sua prosa cristal-
e violenza, reportage di fatti storici e confes- lina e coinvolgente.
sioni personali, pensieri autobiografici e temi La sua opera, composta da vari romanzi
d’attualità, politica e violenza, problemi sociali e alcune raccolte di racconti è al contempo la
e stregoneria, forze nascoste, credenze popo- testimonianza di un’epoca e di un’intera costel-
lari. In tutto ciò l’autore dà prova di un’accurata lazione linguistica: quella del mondo di lingua
ricerca storica e culturale, ma anche del suo portoghese. Più volte, infatti, il Portogallo, il
talento letterario; trasforma storie ed episodi di Brasile e i vari luoghi dell’Africa e dell’Asia
vita quotidiana in letteratura, dando preceden- con una presenza storica della cultura lusitana
za all’immaginazione, attraverso una visione si intrecciano creando un unico grande spazio
Urogallo. Frontiere perdute. 11
onirica e fantastica del vissuto. Tratta di satira geografico, culturale e letterario.
politica e di problemi sociali dell’Angola post- L’abbattimento delle frontiere culturali,
coloniale, ma anche di angeli e demoni che la celebrazione della lingua portoghese, del-
camminano tra la gente comune e non sempre le sue varianti e dei creoli da essa derivata,

José Eduardo Agualusa | L’educazione sentimentale degli uccelli


si riesce a distinguere gli uni dagli altri; molto l’esaltazione di quell’essere tropicale e univer-
spesso infatti non si capisce esattamente quale sale scaturito dagli eventi storici sono alcuni dei
sia il confine tra reale e irreale, ma allo stesso temi fondanti dell’opera di questo autore.
tempo ogni racconto assume un senso e un José Eduardo Agualusa
messaggio ben precisi. L’educazione sentimentale
degli uccelli

ISBN/EAN

9 788897 365358
euro 11,00 Edizioni dell’Urogallo
www.urogallo.eu