Sei sulla pagina 1di 1

La poesia di Ângelo de Lima è popolata da Ângelo de Lima si può considerare un caso unico e limite nella storia della Ângelo

ella Ângelo de Lima nasce a Oporto il 30 luglio

Ângelo
parole dalle molteplici possibilità di signi- letteratura portoghese perché rappresenta il caso eclatante dell’artista che in- 1872. Figlio di Pedro de Lima – anche lui
ficato e interpretazione, risultato spesso di contra la pazzia. Ma non la pazzia da posa, come spesso è quella poetica, ma poeta e autore, nel 1867, di un’opera dal li-
connessioni logiche deformate, piena di mi- la pazzia vera, quella certificata come tale da chi di pazzia si occupa, ossia tolo Ocasos – e di Maria Amália de Azevedo
steri e incoerenze, di immagini frammentate medici e psichiatri. E infatti, nonostante tutte le obiezioni che sono state e Coutinho, nel 1882 comincia a frequentare,

de Lima
e associazioni inverosimili, di apparenti au- continuano a essere sollevate sulla mancanza di una definizione esatta e certa a Lisbona, il Colégio Militar dal quale viene
tomatismi e inadeguatezze sintattiche, con di pazzia e nonostante anche la critica letteraria e la stessa medicina abbiano però espulso. Ritornato a Oporto nel 1888,
evidenti tentenze all’iperastrazione che, per espresso pareri diversi proprio sulla supposta insanità mentale di Ângelo de si iscrive all’Academia de Belas Artes. Nel
essere compresa, necessità di un attento pro- Lima, ciò che è certo è che da sempre il poeta si porta incollata addosso questa 1891 prende parte a una spedizione militare
cesso di decodifica e scomposizione del ma- etichetta. Da qui il quesito che necessariamente si pone quando ci si approssi- in Mozambico da cui ritorna nel 1892, anno
teriale linguistico a ogni suo livello: lessicale, ma alla sua opera: si tratta di una pazzia poetica o di una poetica della pazzia? in cui presta servizio militare a Monsanto.

Poesie
sintattico, morfologico, fonologico e metri- Ângelo de Lima è un poeta che si atteggia a pazzo o è un pazzo che si diletta Nel 1894 frequenta di nuovo l’Academia
co-stilistico. Un viaggio conoscitivo e inter- con la poesia? E sebbene questa non sia e non voglia essere la sede per apri- de Belas Artes di Oporto. Alcuni suoi dise-
pretativo in una lingua piena di spazi lasciati re un dibattito sul reale stato mentale del poeta, è tuttavia impossibile non gni e alcune sue poesie cominciano a essere
in bianco, che corrispondono a parole o frasi tenere conto di un così particolare e significativo dato biografico, a maggior pubblicate nelle riviste del tempo: «A Ge-
che non hanno avuto il tempo o il modo di ragione quando si inserisce in un contesto letterario peculiare come quello ração Nova» (Oporto 1895-1895) e «Re-

Ângelo de Lima – Poesie


fissarsi nel testo, il cui riempimento è e resta del Primo Modernismo portoghese, che della pazzia fece una specie di suo vista Azul» (Oporto 1896). Nel 1894 viene
comunque, in ogni caso, solo un’ipotesi. baluardo e a cui Ângelo de Lima partecipò con la pubblicazione, sul secon- internato, a causa di una relazione con una
do numero della rivista «Orpheu», di ben otto delle sue quarantatre poesie sorellastra, all’Hospital do Conde Ferreira
conosciute. Nella convinzione che conoscere l’uomo e l’epoca in cui vive sia di Oporto. Vive poi in Algarve e a Lisbona,
una buona via per capire il poeta, e quindi per tradurre in modo quanto più dove nel 1901 viene nuovamente internato,
possibile appropriato la sua opera, abbiamo cercato di entrare nel complesso questa volta presso l’ospedale psichiatrico
mondo di Ângelo de Lima; un mondo in cui i legami tra dimensione psichica di Rilhafoles. Per la prima volta nel 1915,
e dimensione poetica sembrano essere strettissimi e complementari e in cui, sul secondo numero della rivista modernista
probabilmente e proprio per questo, pazzia e modernità trovarono un loro, «Orpheu», viene pubblicato un corpus di
seppur precario e inusitato equilibrio, tratteggiando una Realtà-Altra che in otto delle sue composizioni poetiche. Muore
Ângelo de Lima raggiunge la sua manifestazione ideale nella frammentazio- a 49 anni, il 14 agosto 1921, dopo un inter-
ne del linguaggio piuttosto che, come accade al contemporaneo Fernando namento in manicomio lungo vent’anni.
Pessoa, nella frammentazione del soggetto. Questa è la prima traduzione delle poesie
di Ângelo de Lima in lingua italiana.

13,00 € 9 788897 365334 Urogallo

Potrebbero piacerti anche