Sei sulla pagina 1di 10

BANDO DI GARA

TAGLIO ERBA GIARDINI, AREE VERDI E PERTINENZE


STRADALI LIZIA CESTINI ANNI 2014 /2017
CIG:

Questo Comune intende appaltare a mezzo di gara con procedura aperta i seguenti
lavori: taglio erba giardini, aree verdi e pertinenze stradali, pulizia cestini lungo
il percorso vita e pulizia aree su cui insistono i cassonetti per la raccolta dei
rifiuti anni 2014/2019.
Importo a base d'asta: € 25.000,00 (oltre IVA di legge)
Modalità dell'aggiudicazione: la procedura dell'appalto sarà espletata con il
metodo di gara della procedura aperta di cui agli artt. 3 (punto 37), 54, 55 ed 82 del
Dlgs. 12.4.2006 n. 163, nel testo in vigore, con il criterio determinato mediante
massimo ribasso sull'importo dei lavori posto a base di gara, ai sensi dell'art. 89 del
D.P.R. n. 554/1999 e s.m.i., secondo le procedure dell'art. 86 c. I del Dlgs. 12.4.2006
n. 163, trattandosi di appalto di lavori pubblici con contratto da stipulare a corpo. In
tal caso il prezzo convenuto sarà fisso ed invariabile, senza che possa essere
invocata dalle parti contraenti alcuna verificazione sulla misura delle opere e
provviste oggetto dell'appalto o sul valore attribuito alla qualità di dette opere o
provviste.
Saranno escluse dalla gara d'appalto le offerte in aumento rispetto al suddetto
importo massimo dei lavori posto a base di gara, ai sensi dell'art. 81 del D.Igs.
12.4.2006 n. 163.
Trovano applicazione le norme in materia di esclusione automatica delle offerte
anomale, ai sensi dell'art. 86 del D.Igs. 12.4.2006 n. 163. Tale esclusione automatica
non verrà esercitata qualora il numero delle offerte ammesse risulti inferiore a dieci;
in quest'ultima ipotesi, nel caso vi siano comunque delle offerte che presentino un
carattere anormalmente basso rispetto alla prestazione, troveranno applicazione le
procedure di verifica della congruità del prezzo, ai sensi dell'art. 89, comma 4, del
D.P.R. n. 554/'99 e s.m.i. e art. 88 del Dlgs. 12.4.2006 n. 163.
Luogo di esecuzione dell'appalto: giardini, aree verdi e pertinenze stradali (come
da elenco allegato al presente bando sotto la lettera "A" ) e piazzole cassonetti
rifiuti;
Termine per l'esecuzione dei lavori: 15 giorni a decorrere dalla data di consegna.
Cauzione definitiva : la Ditta aggiudicataria del servizio dovrà presentare, prima
della stipula del contratto, cauzione definitiva pari al 10% dell’importo posto a base
di gara. La predetta cauzione dovrà essere presentata mediante polizza fidejussoria
rilasciata da Società o Banca a ciò autorizzata.
Durata dell’affidamento: l’affidamento del servizio avrà la durata di anni cinque
(5) con decorrenza dal 1° novembre 2014 e termine al 31 dicembre 2019;
Modalita’ di esecuzione del servizio: Il servizio di taglio erba dovrà essere eseguito
sul verde pubblico comunale.
Nelle aree indicate nell’allegato A l’inizio degli interventi di sfalcio dell’erba dovrà
avvenire entro 15 (quindici) giorni naturali e consecutivi dalla data di sottoscrizione
del verbale di consegna con il rispetto delle seguenti prescrizioni:
- Pulizia aree al momento del taglio da carte e rifiuti in genere
- Raccolta e trasporto alle discariche dell’erba tagliata
- Opere di rifinitura in corrispondenza di marciapiedi, muretti, cordonati, piante,
panchine ecc
- La spollonatura delle piante situate all’interno delle aree a verde,
- Il taglio delle erbe infestanti dalle superfici a copertura inerte, vialetti e
percorsi pedonali, piazzali, marciapiedi compresi nelle aree a verde appaltate e
prospicienti in sede esterna alle medesime sui marciapiedi costituenti il corpo stradale
attiguo alle aree stesse e intorno ai muri perimetrali interni ed esterni,
- La rifilatura dei bordi, degli spazi circostanti e compresi in attrezzature di
gioco e arredi della più varia natura.
L’impresa appaltatrice dovrà porre particolare attenzione all’uso di macchine
(tosaerba) e attrezzature (decespugliatore) in modo da non arrecare danni al colletto
delle piante arboree.
Eventuali lesioni ai tronchi dovranno essere segnalate all’Ufficio Tecnico comunale
per la valutazione economica del danno.
Per i successivi sfalci oltre alle condizioni di cui sopra si prescrive che il taglio erba
debba essere effettuato prima che la stessa raggiunga un’altezza max. di 25 cm.
L’Amministrazione Comunale si riserva di indicare eventuali altri interventi non
indicati nel preavviso cui la Ditta dovrà ottemperare entro 48 ore dalla trasmissione.
La ditta dovrà provvedere alla segnaletica necessaria secondo il codice della strada
qualora si trovi ad intervenire su sede stradale, pedonale, ciclabile o soggetta a
transito di qualsiasi forma, ivi compresi interventi per le potature nei parchi,
garantendo che nessun estraneo venga a trovarsi nel luogo dell’intervento. La
segnaletica dovrà essere apposta almeno 48 ore prima degli interventi e dovrà
riportare la data e l’orario degli stessi nonché, se necessaria, l’ordinanza
autorizzativa.
La ditta dovrà, inoltre, provvedere con cadenza quindicinale alla pulizia delle aree
comunali ove insistono i cassonetti per la raccolta dei rifiuti .
La ditta sarà responsabile degli interventi effettuati e di eventuali danni causati a terzi
durante gli stessi.
Per ogni intervento all’interno dell’affidamento dovrà essere tenuto, da parte della
ditta, apposito riepilogo da verificare, se necessario, in contradditorio con
l’Amministrazione Comunale, ed allegare in copia alla fattura.
I servizi da effettuarsi nelle aree a verde di pertinenza degli edifici comunali
dovranno essere eseguiti, quanto più possibile, fuori dall’orario di eventuali attività
lavorative per non creare situazioni di pericolo e/o arrecare disturbo alle normali
attività . Nel caso in cui ciò non fosse possibile, dovranno essere presi accordi
specifici con l’Ufficio Tecnico per la definizione dei giorni, degli orari e delle zone di
intervento.
I servizi da effettuarsi nei parchi giochi attrezzati dovranno essere eseguiti in orari
non coincidenti con quelli di maggior utilizzo da parte dei bambini.
Prima di presentare offerta per l’esecuzione dei servizi oggetto del presente bando,
l’impresa concorrente dovrà ispezionare i luoghi, specificati nell’allegato A per
prendere visione delle condizioni di esecuzione dei servizi e dovrà assumere tutte le
informazioni necessarie in merito ai servizi da eseguire.
Di questi accertamenti e ricognizioni l’impresa concorrente è tenuta a dare, in sede di
offerta, esplicita dichiarazione scritta: non saranno pertanto presi in alcuna
considerazione reclami per eventuali equivoci sia sulla natura dei servizi da eseguire
sia sui luoghi di esecuzione.
La presentazione dell’offerta in sede di gara implica l’accettazione da parte
dell’impresa concorrente di ogni condizione riportata nel presente bando.
Finanziamento: si provvederà al pagamento della spesa con fondi del bilancio
comunale con emissione di pagamenti quadrimestrali previo presentazione di
regolare fattura accompagnata dal relazione illustrativa dei lavori eseguiti con
indicazione delle località oggetto dell’intervento;
Per partecipare alla gara l'impresa individuale ovvero la società o consorzio o ente
cooperativo dovrà far pervenire, tramite servizio postale o corrieri autorizzati,
mediante raccomandata a.r., (non farà fede la data del timbro postale) non più
tardi delle ore 12.00 del giorno .2014 un plico debitamente sigillato con
ceralacca e controfirmato sui lembi di chiusura, con l'esatta e completa indicazione
del mittente, indirizzato a COMUNE DI CRAVAGLIANA — Via Centro — 13020
Cravagliana (VC), con la seguente dicitura: "Offerta per la gara del taglio erba
giardini, aree verdi e pertinenze stradali anni 2014/2019".
Nel plico dovrà essere inclusa la documentazione di seguito indicata:
a) Offerta di gara, resa sotto forma di una dichiarazione, redatta in lingua
italiana, contenente la misura della percentuale di ribasso proposta
sull'importo dei lavori posto a base di gara, così in cifre come in
lettere, senza abrasioni o correzioni di sorta, sottoscritta con firma
leggibile e per esteso dal titolare dell'impresa individuale ovvero dal
legale rappresentante della società o consorzio o ente cooperativo.
b) iscrizione alla Camera di Commercio;
c) dichiarazione del titolare o del legale rappresentante dell’ impresa con la
quale la ditta si impegna ad iniziare i lavori entro e non oltre 15 giorni dalla
data di aggiudicazione;
d) dichiarazione del titolare o del legale rappresentante dell'impresa con la
quale si attesta che:
- il taglio delle erbe sarà effettuato lungo tutte le strade comunali urbane,
all'interno di tutte le aree verdi, parcheggi (come da elenco allegato al
presente bando sotto la lettera "A" )
- sarà a cura e spese della ditta provvedere alla rimozione dell'erba tagliata
dai luoghi di lavoro e allo smaltimento della stessa secondo le normativa
vigente in materia;
- la ditta eseguirà i lavori con proprio personale, mezzi ed attrezzature
idonee e a norma di legge;
- il personale che verrà impiegato per tali mansioni dovrà essere coperto da
assicurazione per infortuni nonché essere in regola con l'iscrizione alle
Casse Previdenziali e Assistenziali.
Penali: L’impresa appaltatrice è responsabile dell’esatto adempimento delle
condizioni contenute nel presente bando d’appalto .
In caso di parziale o totale inadempimento degli obblighi contrattuali assunti, ferma
restando la facoltà del Comune di risoluzione del contratto ove ne ricorrano i
presupposti, l’impresa appaltatrice, oltre all’obbligo di ovviare, in un termine stabilito
dall’Ufficio Tecnico, all’infrazione contestatale ed al pagamento degli eventuali
maggiori danni subiti dal Comune e/o da privati a causa dell’inadempimento, e fatte
salve le eventuali conseguenze penali, è tenuta al pagamento di una penale variabile a
seconda della tipologia di servizio e del ritardo nel mancato e/o tardivo
adempimento, come di seguito riportato:
Mancato rispetto degli orari e dei giorni concordati per il taglio €. 300,00
1 dell’erba nelle aree concordate
Mancato inizio del primo intervento entro il termine previsto
2 dal calendario degli interventi, per giorno di ritardo e per area €. 50,00

Mancata effettuazione della pulizia generale dell’area prima €. 200,00


3 dell’effettuazione dell’intervento, per area
Taglio erba nei giardini, mancata segnalazione all’Ufficio
4 tecnico della presenza di rifiuti che richiedono particolare €. 100,00
cautele e/o attrezzature in aree soggette al taglio dell’erba, per
cumulo di rifiuti
Ritardata raccolta del materiale sfalciato, per giorno di ritardo e
5 area €. 100,00

5 Interventi in economia: per mancato inizio entro i termini €. 30,00


previsti

Responsabilità per danni: I servizi dovranno essere eseguiti secondo le prescrizioni


tecniche, nonché secondo le direttive e il controllo dell’Ufficio tecnico.
Nell'esecuzione dei servizi l'impresa appaltatrice dovrà aver cura di attuare tutte le
cautele, i provvedimenti e gli accorgimenti tecnici e organizzativi, atti a garantire la
vita e l’incolumità dei lavoratori e delle persone in genere che siano comunque
addette ai servizi o che vi intervengano direttamente o indirettamente per conto del
Comune, comprese le persone da questo preposte a rilievi, misurazioni, assistenza,
sorveglianza e controllo dei servizi, evitare danni a beni pubblici e privati,
osservando le disposizioni contenute nel D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. e di tutte le norme in
vigore in materia antinfortunistica. Ogni responsabilità in caso di infortuni ricadrà
pertanto sull’impresa appaltatrice.
L’impresa appaltatrice è sempre responsabile, senza riserve ed eccezioni, sia verso il
Comune che verso i terzi, di qualunque danno arrecato alla proprietà ed alle persone
in dipendenza dell'esecuzione dei servizi ed è alla pari responsabile dei sinistri e dei
danni, anche se fortuiti, che potessero derivare agli addetti al servizio, alle persone,
agli animali od alle cose, sollevando pertanto il Comune nonché i propri dipendenti,
da qualsiasi obbligazione nei confronti di terzi; essa è pure responsabile dell'operato e
del contegno dei propri dipendenti e degli eventuali danni che dal proprio personale o
dai mezzi impiegati potessero derivare al Comune o a terzi.
In caso di danni procurati dal personale e dai mezzi di trasporto e di lavoro
dell’impresa appaltatrice al patrimonio comunale (rotture recinzioni, cancelli, vetrate,
pilastri, zoccolature, cordoli, marciapiedi, chiusini, idranti, pavimentazioni, impianti
in genere, ecc.), il ripristino dello stato dei luoghi dovrà avvenire entro 5 (cinque)
giorni naturali e consecutivi, a carico e spese dell’impresa appaltatrice. Nel caso in
cui la stessa non provveda nel termine indicato, l’Ufficio tecnico farà eseguire
d’ufficio gli interventi i cui costi verranno detratti dal credito dell’impresa
appaltatrice, eventualmente ricorrendo all’uso della cauzione definitiva. In alternativa
l’impresa appaltatrice potrà coprire tali spese avvalendosi di propria polizza
assicurativa, dandone comunicazione scritta al Responsabile del Contratto entro il
termine sopra specificato. Prima della sottoscrizione del verbale di consegna o della
stipulazione del contratto, l’impresa appaltatrice dovrà presentare copia di propria
idonea polizza assicurativa a copertura dei rischi del servizio nelle forme previste
dall’art.129 del D.Lgs.163/2006 s.m.i. avente durata almeno pari a quella del
contratto e contenente l’espressa rinuncia da parte della compagnia assicurativa ad
ogni rivalsa nei confronti del Comune.
In caso di costituzione di raggruppamento temporaneo (o di consorzio di Imprese, ai
sensi dell’art.2602 del cc), l’impresa Mandataria (o il Consorzio) dovrà esibire
l’estensione della copertura assicurativa per RCT/RCO anche per le attività delle
Mandanti o delle Consorziate. In caso di impossibilità, le Mandanti o le Consorziate
dovranno esibire proprie polizze per RCT/RCO con le modalità e alle condizioni
sopra riportate. In caso di Consorzio tra cooperative di produzione e lavoro e di
Consorzio tra imprese artigiane, le polizze assicurative dovranno essere esibite dalle
imprese consorziate.
L’inosservanza di quanto sopra previsto o l’inadeguatezza delle polizze non
consentono di procedere alla stipula del contratto o alla prosecuzione dello stesso, ad
insindacabile giudizio del Comune, per fatto e colpa dell’impresa appaltatrice.
I danni di forza maggiore saranno accertati con la procedura di cui ai seguenti punti:
1. Nel caso di danni causati da forza maggiore l'impresa appaltatrice ne fa denuncia
all’Ufficio tecnico entro 3 (tre) giorni naturali e consecutivi da quello dell'evento, a
pena di decadenza dal diritto al risarcimento.
2. Appena ricevuta la denuncia, l’Ufficio tecnico procede, redigendone processo
verbale, all'accertamento:
a) dello stato delle cose dopo il danno, rapportandole allo stato precedente;
b) delle cause dei danni, precisando l'eventuale causa di forza maggiore;
c) della eventuale negligenza, indicandone il responsabile;
d) dell'osservanza o meno delle regole dell'arte e delle prescrizioni dell’Ufficio
tecnico ;
e) dell'eventuale omissione delle cautele necessarie a prevenire i danni.
La denuncia del danno suddetto deve essere sempre fatta per iscritto; resta
contrattualmente convenuto che non saranno considerati come danni di forza
maggiore le solcature ed altri guasti che venissero fatti dalle acque di pioggia o
comunque derivanti dalle condizioni climatiche, nonché dall'eventuale transito con
qualunque mezzo.
L’impresa appaltatrice non potrà, sotto nessun pretesto, sospendere o rallentare
l’esecuzione dei servizi, tranne in quelle parti per le quali lo stato delle cose debba
rimanere inalterato fino all’esecuzione dell’accertamento dei fatti. Il compenso per
quanto riguarda i danni alle opere è limitato all’importo degli interventi necessari per
l’occorrente riparazione, valutati ai prezzi e alle condizioni di contratto.
L’impresa appaltatrice dovrà provvedere, a proprie cura e spese, a sollevare il
Comune da qualunque pretesa, azione o molestia che possa derivargli da terzi per
mancato adempimento agli obblighi contrattuali, per trascuratezza o per colpa
nell'assolvimento dei medesimi, con possibilità di rivalsa in caso di condanna. Le
spese che il Comune dovesse eventualmente sostenere a tale titolo saranno dedotte
dai crediti dell’impresa appaltatrice e/o recuperate avvalendosi della cauzione
definitiva, ed in ogni caso dalla stessa rimborsate.
Obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari: In ottemperanza a quanto previsto
dall’art. 3 della legge n. 136 del 13.08.2010, tutti i movimenti finanziari relativi al
presente servizio debbono essere effettuati esclusivamente tramite lo strumento del
bonifico bancario o postale, ovvero con altri strumenti di pagamento idonei a
consentire la piena tracciabilità delle operazioni. A tali fine la ditta assume tutti gli
obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari come disciplinato dalla legge n.
136/2010.
La ditta si impegna, altresì, ad inserire negli eventuali contratti di subappalto o
subcontratti apposita clausola con la quale le parti si assumono gli obblighi di
tracciabilità dei flussi finanziari di cui alla legge n. 136/2010, nonché apposita
clausola risolutiva espressa da attivarsi in tutti i casi in cui vi sia inadempimento agli
obblighi di tracciabilità sopra citati.
L’appaltatore si impegna ad informare la stazione appaltante dell’intervenuta
risoluzione del contratto di subappalto o del subcontratto.
Ogni eventuale inottemperanza a quanto sopra previsto, costituisce clausola risolutiva
espressa del presente contratto ai sensi dell’art. 3, ottavo comma, della predetta legge
13.8.2010, n. 136, ferma restando la facoltà del Comune di Cravagliana di esigere il
risarcimento dell’eventuale maggior danno.
Per una valutazione dell'entità del servizio da svolgere potrà essere consultata
apposita planimetria presso l'Ufficio Tecnico (dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00
alle ore 12.00).
Il Responsabile del Servizio
Allegato "A"
Elenco delle aree di proprietà comunale oggetto del taglio dell'erba

Potrebbero piacerti anche