Sei sulla pagina 1di 4

ANALISI E CLASSIFICAZIONE DELLE ABBOTTONATURE

L’abbottonatura si può definire come l’insieme dei


bottoni con le relative asole od occhielli che permette
l’apertura di un capo ed ha le seguenti caratteristiche:
• può essere funzionale quindi risponde all’esigenza
di apertura e chiusura del capo, oppure non funzionale
quando è inserita su un modello per un motivo estetico;
• si ottiene sovrapponendo una parte dell’apertura
sull’altra di un’entità denominata montura o
sormonto.
Per la costruzione modellistica della montura è
necessario riportare un’entità, che corrisponde
solitamente al diametro del bottone, dall’apertura verso
l’esterno definendo così il profilo dell’abbottonatura (FIG. MOD. 6.22).

L’abbottonatura per essere rifinita necessita di una parte interna chiamata paramontura.
La paramontura può essere di due tipi: unita al davanti o separata:
• La paramontura unita al davanti, nella costruzione modellistica, corrisponde al valore del
sormonto moltiplicato per due e si riporta dal profilo esterno della montura (FIG. MOD. 6.23a).
• La paramontura separata è una rifinitura interna che interessa tutta la zona dell’abbottonatura
(compresa la montura) a partire dalla spalla fino al fondo. Si ottiene rilevando la sagoma definita
sul tracciato del davanti (FIG. MOD. 6.23b).

Fig. Mod. 6.23° Fig. MOD. 6.23b


Paramontura unita. Paramontura separata
TIPOLOGIE DI ABBOTTONATURE

Le abbottonature possono essere:

Maschile o unisex:
la parte sinistra dell’abbottonatura
sovrappone la parte destra
(FIG. MOD. 6.24a).

Femminile:
se l’apertura è sul davanti,
la parte destra dell’abbottonatura
sovrappone la parte sinistra
Fig. MOD. 6.24b),

se è sul dietro è la parte sinistra


che sormonta la parte destra
(FIG. MOD. 6.24C).

Monopetto:
i bottoni e le asole risultano posti sulla linea centrale del davanti o del
dietro
(FIG. Mod. 6.25a).

Doppiopetto :
i bottoni e le asole sono disposti in due file equidistanti dal centro. Solitamente il
profilo esterno dell'abbottonatma è funzionale mentre quello interno può non esserlo
(FIG. Mod. 6.25b).

(FIG. Mod. 6.25a). (FIG. Mod.6.25b).

Simmetriche:
dopo aver definito l'abbottonatura, la parte destra del capo
è uguale a quella sinistra
(FìG. Mod.. 6.26a).

Asimmetriche:
dopo aver definito l'abbottonatura la parte
destra del modello non risulta uguale alla parte
sinistra
(FIG. Moo. 6.26b).

Lunghe:
costruite su tutta la lunghezza del capo.
Corte:
l'apertura termina ad un'altezza definita in fase di modellatura.

Fanno parte di questa tipologia:


 le aperture a "polo", che terminano a metà petto (FIG Mod. 6.27a);
 le aperture a "serafino" che terminano all'altezza della vita (FIG. Mod. 6.27b).

(FIG Mod. 6.27a) (FIG. Mod. 6.27b)