Sei sulla pagina 1di 1

04 SUONI XP 24-01-2005 18:29 Pagina 141

4: CREARE E SUONARE UNA PARTITURA

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Document Setup Wizard
A questo punto appare un wizard1 diviso in 3 pagine, che permette l’im-
postazione dei dati generali della partitura. Non c’è l’opzione per poterlo
disabilitare e quindi si ripresenta ogni volta che si apre il programma. Se
non si deve creare una partitura nuova, basta premere Annulla.

Figura 4.2 La prima pagina del wizard.

Per questo esempio, scrivete Ponte dei sospiri e Sergio Brunetti nei campi
Title e Composer.
Ricordate di cambiare la Page Size in A4, in modo da poter stampare su
carta in formato A4.
Premete Avanti.
Nella pagina 2 del Wizard (figura 4.3) è possibile scegliere quanti strumenti
vogliamo. Nel nostro caso fate clic in alto nella prima colonna sulla parola
Keyboard, poi in alto nella seconda colonna sulla parola Piano. La parola 1
Il wizard, presente in
Piano comparirà così in alto nella terza colonna, confermando l’avvenuta molti software, permette
un’impostazione veloce
scelta. Premete su Add e Avanti. e alcune operazioni spes-
Si presenta la pagina 3. Qui è possibile scegliere tra una serie (limitata so indispensabili senza
dover conoscere alcuni
rispetto al programma completo) di tempi e si può determinare la tona- parametri più complessi e
lità del pezzo. Minor Key significa tonalità minore, Major Key tonalità mag- meno immediati. In pra-
tica un wizard guida l’e-
giore. A, B, C, D, E, F, G corrispondono alle note LA, SI, DO, RE, MI, FA, secuzione passo per pas-
SOL. so di una procedura di
impostazione che il pro-
Fate clic su 2/4 per scegliere il tempo. Per scegliere la tonalità premete 2 duttore del programma
volte sul triangolino orientato verso l’alto sulla destra del pentagramma vuole rendere più age-
vole.
(il cursore si sposta fino a D major come in figura 4.4).

141