Sei sulla pagina 1di 30

Il progetto del Nodo di Roma:

programmi e tecnologie

7 luglio 2021
Linea elettrificata 25 kV CA
Linea elettrificata 3 kV CC
Linea elettrificata 3 kV CC a binario unico
Linea non elettrificata
Linea non elettrificata a binario unico

VITERBO RIETI

LAZ.
CIVITAVECCHIA

V.CLARA

ROMA

FRASCATI
FIUMICINO AER.

ALBANO L.

VELLETRI

FROSINONE

LATINA

NETTUNO

TERRACINA

7
Lazio - Focus principali interventi di Potenziamento Nodo di interscambio di Pigneto

STATO DI ATTUAZIONE: REALIZZAZIONE


Raddoppio linea Roma – Viterbo: tratta Cesano – Bracciano
-ATTIVAZIONE: 2025 (1° Fase)
STATO DI ATTUAZIONE: ITER AUTORIZZATIVO IN CORSO -ATTIVAZIONE: 2026 (2° Fase)

-ATTIVAZIONE: 2027(fase finanziata – Cesano V. di Valle) COSTO: 98 M€


FINANZIATI: 63 M€ CdP vigente ; 20 M€ agg.20-21 CdP
COSTO: 361 M€ 17-21
FINANZIATI: 253 M€ FABBISOGNI RESIDUI: 15 M€
FABBISOGNI RESIDUI: 108 M€ Rieti

Raddoppio Lunghezza – Guidonia

STATO DI ATTUAZIONE: REALIZZAZIONE


Completamento anello ferroviario di Roma
(cintura nord) -ATTIVAZIONE: 2022 (1° Fase)
Passo Corese
Bracciano -ATTIVAZIONE: 2023 (2° Fase)
STATO DI ATTUAZIONE: PFTE IN CORSO -ATTIVAZIONE: 2026 (3° Fase)
Cesano
-ATTIVAZIONE: per fasi dal 2027 COSTO: 255 M€
Lunghezza
FINANZIATI: 150 M€ CdP vigente; 22 M€ agg.20-21 CdP
COSTO: 547 M€ Guidonia 17-21
FINANZIATI: 16 M€ CdP vigente ; 192 M€ agg.20-21 CdP 17-21 FABBISOGNI RESIDUI: 83 M€
FABBISOGNI RESIDUI: 340 M€

Fiumicino
Campoleone
Raddoppio Campoleone - Aprilia Potenziamento linee Castelli Romani
Aprilia
STATO DI ATTUAZIONE: CdS CONCLUSA, AN DI PROSSIMO AVVIO STATO DI ATTUAZIONE:
Parte degli interventi già attivati
Nettuno
-ATTIVAZIONE: 2026 Stazione di villa Senni: IN AVVIO LA REVISIONE DELLA PD

COSTO: 74 M€ -ATTIVAZIONE: 2025


FINANZIATI: 74 M€
COSTO: 21 M€
FINANZIATI: 21 M€
Potenziamento collegamenti ferroviari con
Aeroporto di Fiumicino: Opere Prioritarie

STATO DI ATTUAZIONE: PFTE IN CORSO Nuova linea Passo Corese - Rieti Collegamento Terni -Rieti-L’Aquila - Sulmona: Opere
Gronda Merci di Roma – Cintura Sud Prioritarie
-ATTIVAZIONE: n.d. STATO DI ATTUAZIONE:
PROGETTAZIONE SOSPESA STATO DI ATTUAZIONE: ITER STATO DI ATTUAZIONE: IN CORSO PFTE
COSTO: 300 M€ AUTORIZZATIVO SOSPESO
FINANZIATI: 10 M€ -ATTIVAZIONE: n.d. -ATTIVAZIONE: dal 2023 (Velocizzazione Terni Rieti)
FABBISOGNI RESIDUI: 290 M€ -ATTIVAZIONE: n.d.
COSTO: 792 M€ COSTO: 442 M€
FINANZIATI :4 M€ COSTO: 845 M€ FINANZIATI :62 M€
FABBISOGNI RESIDUI: 788 M€ FABBISOGNI RESIDUI: 845 MLN FABBISOGNI RESIDUI: 380 MLN
8
8
Lazio - Focus principali interventi Tecnologie
Potenziamento tecnologico del Nodo di Roma
Upgrade tecnologico linea DD Firenze – Roma
(1^ e 2^ fase) STATO DI ATTUAZIONE:REALIZZAZIONE

1° fase - ATTIVAZIONE :2021 per fasi


STATO DI ATTUAZIONE:REALIZZAZIONE
COSTO: 235 M€
- ATTIVAZIONE :2022 per fasi FINANZIATI: 235 M€
- COSTO: 300 M€
- FINANZIATI:300 M€ Potenziamento tecnologico Nodo di Roma
(ulteriore fase)
2° fase
STATO DI ATTUAZIONE:REALIZZAZIONE STATO DI ATTUAZIONE:PROGETTAZIONE IN
CORSO
- ATTIVAZIONE :2023 per fasi
COSTO: 250 M€ - ATTIVAZIONE :2025
FINANZIATI: 200 M€ CdP vigente; 15 M€ agg.20-
21 CdP 17-21
COSTO: 120 M€
FABBISOGNI RESIDUI: 35 M€ FINANZIATI: 47 M€
FABBISOGNI RESIDUI: 73 MLN

Upgrade sistema di distanziamento Cesano - Upgrade sistema di distanziamento Roma


Ostiense – Tiburtina Termini - Ciampino
STATO DI ATTUAZIONE: REALIZZAZIONE
STATO DI ATTUAZIONE: REALIZZAZIONE
- ATTIVAZIONE :2023 per fasi
COSTO: 99 M€ - ATTIVAZIONE :2024 per fasi
FINANZIATI: 99 M€
COSTO: 27 M€
FINANZIATI: 27 M€
Upgrading tecnologico Roma - Napoli via Formia
tratta Campoleone - Villa Literno (fase e Potenziamento tecnologico linea Roma- Asse Roma – Napoli Adeguamento tecnologie Upgrading tecnologico e infrastrutturale RM Tuscolana
completamento) Napoli via Formia linea Roma-Napoli via Formia tratta sud (fase 1 e completamento)

STATO DI ATTUAZIONE: REALIZZAZIONE STATO DI ATTUAZIONE: PD CONCLUSA; STATO DI ATTUAZIONE: PD IN CORSO STATO DI ATTUAZIONE: REALIZZAZIONE
AN DI PROSSIMO AVVIO
- ATTIVAZIONE: 2024 - ATTIVAZIONE :2026 per fasi
COSTO: 132 M€ - ATTIVAZIONE :2023 - ATTIVAZIONE :2023
FINANZIATI: 122 M€ CdP vigente; 10 M€ agg.20- COSTO: 244 M€
21 CdP 17-21 COSTO: 44,2 M€ COSTO: 10 M€ FINANZIATI: 97 M€ 9
FINANZIATI: 44,2 M€ FINANZIATI: 10 M€ FABBISOGNI RESIDUI: 190 MLN 9
Quadruplicamento
Ciampino-Capannelle:
stato di avanzamento
e risultati attesi

7 luglio 2021
Il Quadruplicamento Ciampino-Capannelle: stato di avanzamento e risultati attesi

L’intervento di quadruplicamento tra Ciampino e Capannelle (estesa di circa 6 km su linee FL4/FL6) si compone di tre
interventi:
1 realizzazione del PRG di Ciampino Radice Castelli;
2 realizzazione del PRG di Ciampino Radice Roma
3 realizzazione della nuova coppia di binari tra Ciampino e Capannelle e realizzazione del bivio a Capannelle.

CVI: 62 M€
Finanziamenti:49 M€
Attivazione: 2027

11
Il Quadruplicamento Ciampino-Capannelle: stato di avanzamento e risultati attesi
Obiettivi e benefici
• L’intervento nasce dalla necessità di superare il congestionamento verso Roma dalla Stazione di Ciampino in cui quale
confluiscono 4 linee (Cassino, Frascati, Velletri e Albano) e dove è presente una sola coppia di binari.
• Esigenza di separare e rendere indipendenti i flussi da/per Cassino e da/per Castelli tramite opportune modifiche al
PRG di Ciampino;
• Aumentare le frequenze sulla linea RM Termini – Ciampino, migliorare la regolarità della circolazione e l’accessibilità
per la clientela.

12
Il Quadruplicamento Ciampino-Capannelle: stato di avanzamento e risultati attesi
Descrizione dell’intervento 1 – PRG Ciampino Radice Castelli

Il progetto della prima fase funzionale PRG di Ciampino prevede la sistemazione della radice Castelli
tramite la demolizione e sostituzione di alcune comunicazioni, con velocizzazione a 60 km/h e
riposizionamento dei binari I, II, III e IV. E’ prevista altresì una serie di interventi alle tecnologie tra cui
impianti IS, riconfigurazione per fasi della cabina ACC di Ciampino e del Posto Centrale ACCM/SCC di
Roma Termini, modifiche di piazzale IS dell’ACC di Ciampino con riconfigurazione SCCM.

Ciampino

13
Il Quadruplicamento Ciampino-Capannelle: stato di avanzamento e risultati attesi
Descrizione dell’intervento 2 – PRG Ciampino Radice Roma
Il progetto della seconda fase funzionale PRG di Ciampino prevede le modifiche necessarie a ricevere la
nuova coppia di binari del Quadruplicamento e una serie di interventi alle tecnologie tra cui impianti IS,
riconfigurazione per fasi della cabina ACC di Ciampino e del Posto Centrale ACCM/SCC di Roma Termini,
modifiche di piazzale IS dell’ACC di Ciampino con riconfigurazione SCCM. Sono previsti altresì interventi di
mitigazione acustica e interventi minori sulle opere civili tra cui muri lungolinea e adeguamento sottovia
pedonale esistente.

Ciampino

14
Il Quadruplicamento Ciampino-Capannelle: stato di avanzamento e risultati attesi
Descrizione dell’intervento 3 – Quadruplicamento Ciampino- Capannelle

L’ultima fase del progetto del Quadruplicamento prevede:

- realizzazione di una nuova coppia di binari tra Ciampino ed il nuovo Bivio Capannelle in direzione Roma
all’altezza di Viale Appio Claudio;
- interventi sulle opere civili tra cui la realizzazione di un’area parcheggi per la fermata di Capannelle, nuove
viabilità, il raddoppio del viadotto sul GRA, interventi di mitigazione acustica;
- interventi sulle tecnologie tra cui una nuova cabina TE al Bivio Capannelle e un nuovo fabbricato
tecnologico nei pressi di Capannelle oltre ad una serie di interventi sulle tecnologie tra cui nuovo PP/ACC
di Bivio Capannelle, modifiche di piazzale IS della linea RM Casilina – Ciampino e riconfigurazione per fasi
del BAB RSC e RM Casilina – Ciampino, e del sistema ERTMS-HD.
Ciampino

15
Il Quadruplicamento Ciampino-Capannelle: stato di avanzamento e risultati attesi
Sistemazione definitiva del quadruplicamento Ciampino-Capannelle

16
Il Quadruplicamento Ciampino-Capannelle: stato di avanzamento e risultati attesi
Caratteristiche dell’intervento di quadruplicamento tra Ciampino e Capannelle

Le caratteristiche progettuali dell’intervento sono le seguenti:


 Velocità di tracciato 140 km/h;
 Velocità di deviata 100 km/h (bivio Capannelle) e 60 km/h (Ciampino);
 Pendenza non superiore al 12‰;
 Interasse 4 m;
 Peso Assiale D4;
 Codifica per Trasporto Combinato PC80;
 Trazione Elettrica a corrente continua (3 kV);
 Sistema di Esercizio - Sistema Comando e Controllo Multistazione (SCC-M);
Ciampino

 Regime di Circolazione – Sistema ACC-M con Blocco Automatico Banalizzato e RSC in sovrapposizione
all’ERTMS HD;
 Apparati posti di servizio – PP-ACC (Bivio Capannelle e Ciampino).

17
Il Quadruplicamento Ciampino-Capannelle: stato di avanzamento e risultati attesi
Stato di avanzamento

Fase 1 - Realizzazione PRG Ciampino Radice Castelli


Nel corso del 2020 Italferr ha completato la progettazione definitiva e la Verifica Preventiva per
validazione necessaria allo svolgimento della gara;
Nelle prossime settimane è prevista la consegna delle prestazioni dei quattro appalti di cui è composto il
piano degli affidamenti; l’attivazione dell’intervento è prevista ad agosto 2022;

Fase 2 – Realizzazione PRG Ciampino Radice Roma


Nel marzo 2021 Italferr ha completato il PFTE; il progetto è stato inviato al CSLLPP a giugno 2021 per
l’acquisizione del parere di competenza cui seguirà l’iter autorizzativo di legge;

Fase 3 – Realizzazione del Quadruplicamento Ciampino-Capannelle


Nel marzo 2021 Italferr ha completato il PFTE; il progetto è stato inviato al CSLLPP per l’acquisizione del
parere di competenza cui seguirà l’iter autorizzativo di legge;

18
Il Quadruplicamento Ciampino-Capannelle: stato di avanzamento e risultati attesi
Iter autorizzativo per PRG Ciampino Radice Roma e Quadruplicamento Ciampino-Capannelle

Dopo il parere del CSLLPP:


- VIA del PFTE presso il Ministero della Transizione Ecologica, ai sensi dell’art. 23 e seguenti del D.Lgs.
152/2006 previa acquisizione del parere da parte del Ministro per i Beni e le Attività Culturali e del
Turismo in quanto l’intervento rientra tra i progetti dell’allegato II del Dlgs 152/2006 “tronchi ferroviari a
lunga percorrenza”;
- Redazione del PD in coerenza alle eventuali prescrizioni formulate dal CSLLPP e alle eventuali prescrizioni
VIA e avvio procedure di cui agli artt. 2 e 3 del D.Lgs. 383/1994 ai fini del perfezionamento dell’intesa
Stato – Regione sulla localizzazione delle relative opere, nonché ai fini dell’acquisizione di ogni ulteriore
autorizzazione, nulla osta, permesso o atti di assenso comunque denominati previsti dalle vigenti
legislazione di settore e indizione CdS;
- Adeguamento PD alle eventuali
Ciampino prescrizioni a valle CdS; Verifica Preventiva di Legge per la Validazione e
procedura di gara per la scelta del contraente.

.
19
Anello ferroviario:
stato del progetto e
aspetti tecnici e ambientali

Luglio 2021
Completamento anello ferroviario di Roma - Cintura Nord

La prima idea progettuale di una linea


ferroviaria di circonvallazione della Capitale
è databile al Piano Regolatore del Nodo
Ferroviario di Roma del 1892.
Il tracciato è stato più volte rivisto e sono
state progressivamente realizzate varie
opere propedeutiche alla conclusione
dell’intera linea. Gli ultimi interventi
correlati al progetto di chiusura della
Cintura Nord sono stati realizzati in
occasione del Campionato Mondiale di
Calcio “Italia ’90”.

L’attuale progetto risulta un intervento


molto articolato che prevede la creazione di
nuovi tratti di linea ed il completamento di
altri già realizzati a partire dal secolo scorso.

21
Completamento anello ferroviario di Roma - Cintura Nord
Il progetto prevede un tracciato di lunghezza pari a circa 17 km, che interessa il quadrante nord ovest della città e
incide sia sul territorio di Roma che sulla vasta area a carattere regionale e interregionale.

Gli interventi finalizzati al completamento dell’anello


ferroviario consentono un incremento dei livelli
qualitativi e quantitativi dei servizi ed in particolare:
 Possibilità di attivare un servizio metropolitano, ad
integrazione dei servizi analoghi già presenti
nell’ambito del nodo di Roma;
 Potenziare connessioni per una migliore
integrazione della rete sia in ambito urbano sia in
ambito ferroviario, garantendo anche l’interscambio
con i servizi ferroviari della linea Roma –Viterbo
gestita da ATAC in corrispondenza di Tor di Quinto;
 Consentire l’accessibilità diretta ai servizi ferroviari
per alcuni municipi urbani;
 Realizzare itinerari alternativi per il traffico merci in
condizioni di circolazione perturbata nel nodo di
Roma.

22
Completamento anello ferroviario di Roma - Cintura Nord
Stato di avanzamento del progetto Ad oggi è in corso il progetto di Fattibilità tecnico
economica che sarà completato nel corrente mese

La realizzazione dell’intervento è programmata


secondo 3 fasi funzionali di attivazione:

2027  Attivazione raddoppio tratta Valle Aurelia –


Vigna Clara – Tor di Quinto

2030  Attivazione tratta a doppio binario Tor di


Quinto – Val d’Ala e modifiche al PRG di Roma
Tiburtina

Oltre 2030  Attivazione bivio Aurelia – Pineto e


bivio Tor di Quinto – Roma Smistamento

23
Completamento anello ferroviario di Roma - Cintura Nord
Aspetti tecnici – opere d’arte
L’intervento si sviluppa in un contesto fortemente urbanizzato e caratterizzato da numerosi vincoli legati
alla viabilità preesistente e alla presenza di edifici e opere d’arte.

Le soluzioni progettuali in corso di studio sono pertanto orientate a:

- minimizzare l’impatto sulle attività preesistenti ad esempio attraverso impiego viadotti ad impalcato
continuo (col conseguente aumento delle luci) per ottimizzare il numero di pile e quindi ridurre l’impatto sul
territorio;
- ottenere un adeguato franco nei confronti delle viabilità esistente attraverso l’impiego di viadotti continui;
- riduzione delle dimensioni delle opere di fondazione con soluzione mista acciaio-calcestruzzo;
- predisposizione per l’impiego di barriere antirumore ove necessario.

24
Completamento anello ferroviario di Roma - Cintura Nord
Aspetti tecnici - Gallerie
La tratta Bivio Pineto – Stazione Aurelia prevede la realizzazione di una nuova galleria a doppia canna
singolo binario della lunghezza di 3.905 m (binario dispari).

Le opere si collocano nel settore Nord-Ovest della città di Roma.

Le gallerie attraversano per gran parte del loro sviluppo un contesto urbanizzato caratterizzato da
numerose e significative preesistenze in superficie e interferiscono in alcuni punti con le
infrastrutture di trasporto sotterranee della città (rete ferroviaria e metropolitana).

25
Completamento anello ferroviario di Roma - Cintura Nord
Aspetti ambientali
Attualmente è stato redatto uno studio che costituisce una prima fase di analisi ambientale dell’opera in progetto
e di conseguente prefigurazione dei successivi passaggi che si intende intraprendere ai fini della redazione dello
Studio di Impatto Ambientale (SIA) di cui all’articolo 22 e dell’Allegato VII Parte seconda del TUA.

Di seguito alcune immagini che ripercorrono il contesto paesaggistico all’interno del quale ricadono i nuovi
tracciati allo scoperto/galleria che, unitamente ai tratti ferroviari esistenti, costituiscono l’opera in progetto.
Lungo il tracciato sono stati individuati tre ambiti territoriali caratterizzati da un diverso rapporto tra i nuovi tratti
di linea e la rete viaria primaria e principale.

26
Completamento anello ferroviario di Roma - Cintura Nord
Le aree di intervento per la localizzazione delle opere a verde, riportate nelle immagini seguenti, si configurano
come indirizzi per lo sviluppo delle opere a verde che saranno individuate nella successiva fase progettuale.

27
Completamento anello ferroviario di Roma - Cintura Nord

28
Completamento anello ferroviario di Roma - Cintura Nord
Studio di trasporto : analisi e indicatori
Benefici per la collettività

Km anno risparmiati su strada

35,6 Mln km 80,2 Mln km 92,6 Mln km

Benefici totali
intervento
Lungo periodo
29
Completamento anello ferroviario di Roma - Cintura Nord
Studio di trasporto : analisi e indicatori
Indicatori di performance dell’intervento in relazione al trasferimento dell’utenza dal T_privato al T_pubblico

Percorrenze
medie su strada
risparmiate per 20km
20km 20km
utente
14,5 15,4 14,8

Incremento degli
spostamenti
giornalieri su TP
11K 23,5K 28,1K
30k 30k 30k

Tempo
risparmiato
(Mln h/anno)
0,16 2Mln h 1,8 2Mln 1,0 2Mln 30