Sei sulla pagina 1di 34

Oggi, nel 1967, negli Stati Uniti ci

sono quasi 20 milioni di uomini e


donne sopra i 65 anni . Ci viene
detto che entro il 2000 ci saranno 34
milioni. L'aspettativa di vita per ogni
neonato è ora di 70 anni; era il 50 o
meno nel 1900. E entro il 2000
poteva facilmente raggiungere 75
anni o più.
Queste cifre non raccontano tutta la
storia, anche per quello che
dobbiamo tenere in considerazione è
la tendenza molto rapida verso
l'automazione e lo sviluppo e l'uso
esteso delle nuove tecnologie.
L'automazione può ridurre il numero
di posti di lavoro e, quindi, liberare
le persone per il pensionamento in
età precoce; ma richiede anche
lavoratori altamente qualificati con
una quantità sempre maggiore di
capacità tecniche e conoscenze
intellettuali.
Questo, a sua volta, ha un duplice
risultato; i giovani devono passare
attraverso un periodo di studio più
lungo per ottenere un lavoro tecnico
o essere in grado di comprendere
l'impatto di questa tecnologia
avanzata su ciò che oggi definiamo
imprecisamente "le discipline
umanistiche". Se i gradi avanzati
diventano un prerequisito per un
numero crescente di posti di lavoro,
un giovane o una donna potrebbe
dover studiare fino a 25 anni - e, in
molti casi, 28 o 30 - prima di poter
svolgere adeguatamente il suo ruolo
maturo nel nostro -la società più
complessa. Significa anche che il
tipo di abilità tecnica acquisita a 25
anni potrebbe non essere sufficiente
per gestire le nuove tecniche che il
lavoratore, il pensatore o l'insegnante
dovrà usare o capire quando si trova
a metà degli anni Cinquanta. Così, o
dovrà passare attraverso un nuovo
periodo di apprendimento nei suoi
anni quaranta o primi anni cinquanta
o andare in pensione prima di avere
65 anni. Ma ritirarsi a che tipo di
vita?
The Saturnian Life Pattern of Man

La vita di una persona individuale


scorre a cicli; e più siamo
consapevoli della natura e del
significato di tali cicli, meglio è per
tutti gli interessati. È possibile che il
tempo sia trascorso quando la vita di
un uomo era un tutto monolitico -
cioè, un singolo processo di sviluppo
lungo un'unica linea e con un solo
tipo di occupazione. Hai imparato
una serie di principi e una particolare
abilità prima di "diventare
maggiorenne" a 21 anni e, in molti
casi, fino a quando non hai lasciato la
scuola primaria per un lavoro
speciale in agricoltura, industriale o
in ufficio. Ti sei sposato una volta
per tutte. Sei rimasto in una famiglia
locale o in un ambiente comune e hai
lavorato più o meno sulla stessa linea
di attività finché non sei stato reso
incapace o hai fatto abbastanza soldi
per goderti il tipo di riposo che ti ha
portato a morire piacevolmente o
dolorosamente.
Questo tipo di esistenza è stato dato
una forma rigida e, allo stesso tempo,
profondamente significativa nella
vecchia India secondo le leggi di
Manu. C'erano quattro grandi classi
di attività sociali rappresentate dalle
quattro caste fondamentali; e c'erano
quattro fasi nella durata della vita di
un essere umano: la fase di
apprendimento dello studente; la fase
della produttività biologico-sociale in
base a modelli familiari stabiliti e
modelli commerciali; la fase di
disimpegno dai possedimenti e dagli
attaccamenti attraverso la pensione e
la meditazione, ma anche in alcuni
casi di ampia partecipazione agli
affari generali della comunità in
qualità di dipendente pubblico; e
infine, la preparazione per una morte
significativa, forse come un
vagabondo totalmente distaccato.
Un simile approccio alla vita umana
significava che la persona era nata
per adempiere a un ruolo semplice e
preciso e che l'aveva appresa,
eseguita, ritirata da essa per
realizzare la propria identità
spirituale e prepararsi per un nuovo
passo nel suo spirituale evoluzione
attraverso le porte della morte. Era
un concetto unitario di esistenza
personale-sociale in una società che
praticamente non cambiava. La
persona, lui stesso, rimase ciò che
era, proprio come una pianta annuale
germina, fiorisce, produce frutti e
semi e muore secondo una formula
generica stabile. Tale modello di vita
opera sotto l'influenza astrologica di
Saturno; il suo processo generale di
dispiegamento dell'energia è
condizionato dal ritmo di quello che
ho chiamato "il ciclo della lunazione
progredita", cioè le fasi ricorrenti
della relazione solicolare stabilita
alla nascita. Nel suo aspetto sociale,
è profondamente segnato dal ciclo
ventennale delle congiunzioni di
Giove e Saturno.
Dopo tre congiunzioni del genere, sia
Giove che Saturno ritornano ai loro
posti nella carta natale e, quindi,
ripetono il loro aspetto originale.
L'essere umano ha circa 60 anni.
Dato che ogni ciclo di lunazione
progredita dura 30 anni (questo,
perché le Lune Nuove si verificano
in realtà ogni 30 giorni ), la Luna
progredita e il Sole progredito
ripetono il loro aspetto natale anche a
circa 60. In Cina e nell'antica Grecia,
Si dice che 60 sia "l'età della
filosofia". L'uomo era teoricamente
pronto a considerare la sua vita e la
vita della sua comunità con una
comprensione distaccata e obiettiva.
Relativamente pochi uomini o donne
raggiunsero quell'età. Divennero i
patriarchi o gli anziani statisti e le
rispettate e potentissime matriarche
che governavano le famiglie
numerose, durante i pochi anni che li
condussero al periodo occulto "tre e
dieci" che era considerato il limite
della vita dell'uomo.
Questi potrebbero essere stati i bei
vecchi tempi; ma a meno che la
nostra società moderna non collassi,
sono spariti per sempre. La vita
umana non è più un processo
semplice, a ritmo di pianta. Durante
una vita del loro corpo, uomini e
donne sembrano destinati a
sperimentare forse due o tre vite
diverse - morire per il primo e
rinascere in un altro che richiede un
inizio fondamentalmente nuovo - e,
in un senso molto reale, una nuova
educazione. I vecchi cicli di Saturno
e Giove-Saturno non sono più
orologi adeguati che battono le ore ei
minuti dell'esistenza. Dobbiamo
cercare nuovi modi di misurare il
tempo di vita degli individui umani;
ed è il moto di Urano che ci rivela
attualmente lo schema più
significativo di cambiamenti nelle
nostre lunghe e complesse vite come
individui moderni.
La vita umana modellata da Urano

Ci vogliono 84 anni di Urano per


completare la sua rivoluzione attorno
al sole. Urano raggiunge
l'opposizione al suo luogo natale,
quindi, all'età di circa 42 anni - che è
il momento in cui un cambiamento
psicologico, se non biologico, è
sperimentato oggi da una grande
maggioranza di uomini e donne.
Questi uomini e queste donne,
almeno in parte, diventano
"individui" a pieno titolo; ma questi
individui moderni soffrono più
spesso di ansia e frustrazioni, e sono
pronti per una "crisi degli anni
quaranta" più o meno accentuata.
Negli ultimi articoli ho descritto
questa crisi ben pubblicizzata come
una sorta di "adolescenza al
contrario".
Quando una vita umana doveva
avere la lunghezza archetipica di 70
anni, 35 era il punto medio di una
tale durata di vita. Questo era
teoricamente il grande momento
della maturità - cioè il momento in
cui un essere umano era in possesso
del suo potere produttivo e con
abbastanza esperienze passate per
usare questo potere validamente in
termini di esecuzione del suo ruolo
sociale-personale nella sua
comunità . Se, d'altra parte,
consideriamo che la misura
archetipica della vita di un uomo è di
84 anni, la situazione cambia.
Cambia perché abbiamo a che fare
ora con una vita condizionata da
Urano, una in cui il cambiamento
piuttosto che la stabilità è la nota
dominante. Non viviamo più in un
tipo statico di società. La vita
moderna è essenzialmente e (nel
senso più profondo di questa parola)
"tragicamente" dinamica . . . e molto
più eccitante!
Infatti, uomini e donne nella nostra
società occidentale vivono molto
spesso non uno ma almeno due vite
durante la vita del loro corpo; ed è
quasi evidente che questo modello di
molteplici vite successive diventerà
più ampiamente sperimentato mentre
la nostra società diventa più
tecnologica e più complessa. In altre
parole, il ritmo dell'esistenza
individualizzata dell'uomo moderno
e della donna si sta muovendo a un
ritmo così veloce, e partendo così
presto , che l'intero schema
dell'esistenza umana deve almeno
dividersi in due se si vuole incontrare
significativamente il sfida di questa
nuova era.
In un periodo della nostra mezza età,
tendiamo quasi inevitabilmente a
sentire il bisogno di ricominciare la
vita su una nuova base - e la
diffusione delle più recenti forme di
tecnologia ci costringerà in molti casi
a farlo, forse in modo sottile non
meno potenti modi. È perché la
società ancora oggi non riconosce
che questo è un dato di fatto e perché
mantiene i suoi vecchi modelli di
moralità dualistica (che non sono né
significativamente validi né
applicabili) che si sperimenta così
tanto disordine psicologico e sociale
e ipocrisia e disonestà intellettuale
sono praticati ovunque a tutti i livelli
personali e sociali.
Oggi, quasi subito dopo
l'adolescenza, se non prima, il
bambino inizia a funzionare come un
adulto immaturo . Le ragioni di ciò
sono ovvie. Dobbiamo solo
menzionare il modo in cui vivono le
famiglie moderne, le pressioni
psicologiche vissute da bambini di
genitori disturbati ed emotivi (o
divorziati), programmi televisivi
stimolanti per sesso e violenza e il
tempo generale di un'esistenza che
ruota più attorno alle auto che
intorno una casa integrata.
Considerando il modo in cui gli
adolescenti vengono allevati, è molto
irragionevole aspettarsi che non
cerchino esperienze sessuali e
rivendichino il diritto di partecipare
pienamente alla società degli adulti;
e questo porta a matrimoni precoci in
un gran numero di casi e alla
ribellione degli studenti. Dato che il
ragazzo potrebbe dover passare molti
dei suoi vent'anni in un college e
anche la ragazza studia o lavora, è
ovvio che devono essere sviluppati
nuovi tipi di modelli familiari - un
nuovo tipo di relazione tra bambini e
genitori, così come tra i sessi
In ogni caso, all'età di 42 anni è
ragionevole che i genitori prematuri
si aspettino che i loro figli siano
cresciuti, al college o sposati. A
questa età, la tecnologia appresa a 20
anni potrebbe essere già parzialmente
obsoleta. Intorno a questa età, anche
la relazione marito-moglie tende ad
essere profondamente alterata. Urano
è in opposizione al suo luogo natale.
Il palcoscenico è pronto per una
nuova vita. Le stesse persone
possono parteciparvi, ma sono le
stesse persone che avevano 21 anni -
a condizione che non siano divorziati
anni prima?
I cicli di sette anni
Il ciclo di 84 anni di Urano si divide
in dodici cicli di 7 anni - e anche
sette periodi di 12 anni di natura di
Giove. Il più fondamentale, in senso
generale, è il ciclo di 7 anni. Il suo
ritmo ha evidentemente un carattere
generico piuttosto che individuale ;
ma non dovremmo mai dimenticare
(anche se facciamo così spesso!) che
una persona è prima "umana", solo
più tardi un essere sociale - e in
seguito davvero un individuo.
Le età di 14, 21, 28, 35, 42, 49 sono,
nella maggior parte dei casi, pietre
miliari molto importanti nello
sviluppo di una persona individuale.
A circa 14 anni, il bambino
sperimenta l'adolescenza; a 28 anni,
di solito è in qualche modo sfidato a
scoprire più pienamente quello che è
come individuo. Ne ho parlato come
seconda nascita, "nascita in
individualità". Potrebbe essere l'età
in cui i giovani finiscono sempre di
terminare la propria formazione
tecnologica (compresa forse la
formazione di una natura pratica in
un lavoro, un viaggio nel mondo).
Quindi assume il suo definito ruolo
produttivo nella società. In alcuni
campi (come nella fisica moderna o
nelle arti), potrebbe essere il
momento in cui egli dà il suo
contributo individuale iniziale a tutta
la conoscenza umana - forse un
contributo intuitivo e fresco che
dovrà gradualmente sviluppare e
rendere pienamente produttivo
durante i 7 o 14 anni seguenti.
Poi arriva all'età di 42 anni. Questo
periodo è piuttosto spesso una grave
crisi solo perché le persone
interessate non vogliono accettare il
fatto che sono cambiate persone. Si
aggrappano a vecchie e ormai
obsolete immagini di se stessi, dell
'"altro" e della famiglia, o del loro
posto nella società. Non sarebbe più
in sintonia con il ritmo accelerato e
le pressioni della nostra società
moderna se le persone si rendessero
conto che a quell'età stanno
effettivamente finendo almeno la
prima fase della loro vita e che
stanno affrontando la sfida di iniziare
una nuova e fase forse molto
diversa? Non sarebbe, almeno in
molti casi, una politica sociale
costruttiva per consentire qualche
anno di rinnovata istruzione, sia
psicologica che tecnica o
intellettuale , come preparazione per
l'inizio di una nuova vita alla fine
degli anni quaranta?
Una nuova vita
Ovviamente, molte obiezioni e una
probabile tempesta di protesta
saluteranno una simile idea; ma il
fatto reale è che sarebbe
semplicemente portare all'aria aperta
ciò che, in molti casi, sta
effettivamente accadendo in termini
di una crisi spesso distruttiva che
potrebbe ben avvelenare
psicologicamente il resto della vita
delle persone interessate. Oggi,
questo resto potrebbe essere l'intera
seconda parte della vita! Non sarebbe
più significativo accettare il fatto che
questa seconda parte non debba
essere semplicemente una ripetizione
o una noiosa continuazione della
prima e che possa sostanzialmente
differire dalla prima fase? Il tipo di
relazioni interpersonali e la qualità
della conoscenza che diventerebbe il
fondamento della nuova vita di
individui che hanno vissuto vite più o
meno indipendenti dall'età di 14 o 16
anni sarebbero sicuramente diversi
dal tipo e dalla qualità dei contatti e
dall'apprendimento che sono
possibili agli adolescenti.
Se questo fosse ben compreso e se
fosse generalmente accettato che la
seconda metà della vita potesse
essere una nuova vita ricominciata e
su una nuova base psicologica,
sociale e spirituale-mentale, allora le
persone non avrebbero bisogno di
ritirarsi a 65 anni per un un'esistenza
più o meno socialmente improduttiva
e inutile attorno ai campi da golf o ai
tavoli da bridge. Potrebbero avere, da
circa 48 a 70 o più tardi, molti anni
di produttività costruttiva, veramente
matura e "contemporanea" (piuttosto
che basata su precedenti precedenti).
Produrranno - dopo alcuni anni di
rieducazione e rinascita fisica,
psicologica, filosofica, scientifica -
sulla base di un tipo veramente
maturo di conoscenza ed esperienza.
Dovrebbe essere un fondamento
creativo di saggezza, piuttosto che
uno basato sulla conoscenza
tradizionale ancestrale, mescolato
con la soggettività adolescenziale,
l'esuberanza, la ribellione.
Quando uomini e donne si
ritirerebbero a 70 anni o dopo,
sarebbero in grado di guardare
indietro a un doppio - o potrebbe
essere triplo o quadruplo - un
raccolto di esperienza. Quindi
potrebbero essere sfidati a cercare di
integrare questa multiforme
esperienza. Di conseguenza,
avrebbero lasciato ai loro nipoti o
pronipoti il ricco raccolto di una vita
molto piena, varia e
onnicomprensiva. Il vecchio concetto
statico e monolitico di vita di Saturno
in un ambiente strettamente limitato
e in termini di relazioni
interpersonali strettamente
focalizzate sarebbe poi sostituito da
un'esistenza dinamica, multiforme e
multi-livello sempre aperta a nuovi
orizzonti - una vita davvero
uranistica costruttivamente.
Punti medi dei cicli
Ho sottolineato in precedenza il fatto
ovvio che per gli individui moderni
che vivono sotto la pressione di vaste
città e di contatti interpersonali
costantemente rinnovati, gli anni
quaranta costituiscono il periodo più
caratteristico della trasformazione di
Urania. Ma in alcuni casi, il ritmo dei
cambiamenti di coscienza potrebbe
essere ulteriormente accelerato. I tre
cicli di 28 anni che si sommano a un
intero ciclo di Urano stabiliscono un
triplice schema più significativo che
sta già comparendo nella vita di un
certo numero di persone,
specialmente nei casi di matrimoni
molto precoci. Ho trovato nella mia
attività professionale da più di
trent'anni come consulente che il
trentanovesimo anno è abbastanza
spesso un tempo in cui si semina il
germe di disordini nelle relazioni
sociali o coniugali; questo germina
solo un po 'più tardi, durante la metà
degli anni Quaranta. Il quarto anno in
ogni ciclo di 7 anni è il "fondo" (3
1/2 punto) del ciclo. Ciò che è stato
avviato all'inizio di quel ciclo può
portare a un fruttuoso compimento
durante i due anni successivi o
potrebbe iniziare a mostrare segni di
disintegrazione.
Ira Progoff, psicologa di New York i
cui scritti e conferenze stanno
gradualmente aggiungendo una
nuova dimensione al tipo junghiano
di psicologia del profondo, ha
sottolineato recentemente il
significato di "punti mediani" nella
crescita ciclica, nella maturazione e
nell'obsolescenza delle "immagini"
che costituiscono il molto
fondamento della vita psico-mentale
dell'uomo. Il concetto di punto medio
è molto importante nell'astrologia
moderna, specialmente nel sistema
noto come "Astrologia uraniana" in
Germania. La metà degli anni
Quaranta rappresenta il punto medio
di una vita teorica di 84 anni; e età
14, 42 e 70 sono i punti medi dei
cicli di 28 anni.
Si potrebbe ben dire che, se l'età 14 è
identificabile come la crisi
dell'adolescenza - una crisi sul cui
esito dipende spesso l'intera vita
della relazione interpersonale e
sessuale - l'età 42 costituisce
un'inversione sottile o acuta del
processo di adolescenza e a volte una
"seconda adolescenza" alquanto
frenetica, durante la quale l'individuo
moderno che potrebbe aver avuto un
periodo di adolescente frustrato cerca
eccessivamente nuove relazioni
sessuali prima che sia troppo
tardi .
A 70 anni, l'ultimo periodo di 28 anni
della durata teorica controllata da
Urano raggiunge il suo punto medio.
La consapevolezza che certe cose
dovrebbero essere fatte, anche
"prima che sia troppo tardi", può
diventare una pressione insistente.
Questa dovrebbe essere, credo, la
normale età pensionabile per le
persone che sono state coinvolte in
attività sociali o commerciali
continue. Ma "ritiro" dovrebbe
significare "venire a seme" della
"pianta" umana. Dovrebbe
significare estrarre dalla vita che sta
ora svanendo il raccolto di tutte le
esperienze attraverso le quali si è
vissuti fin dall'adolescenza.
Secondo la tradizione buddista,
Gautama il Buddha, poco prima di
raggiungere la sua illuminazione
suprema e lo stato del Nirvana, passò
attraverso una condizione chiamata
sammasambuddhi , nella quale egli
"vide" in rapida successione non solo
ogni evento della sua vita (aveva 35
anni anni), ma anche il significato
essenziale ( buddhi ) di questi eventi
in termini di sintesi ( samma ). Il
seme nel segno autunnale, Bilancia, è
la sintesi di tutte le attività
primaverili-estive della pianta. È una
tale "sintesi di semi" che l'individuo
che raggiunge i 70 anni dovrebbe
essere in grado di realizzare
all'interno della propria coscienza .
Se egli abbia la capacità mentale di
trasferire agli altri e di formulare
pubblicamente questa sintesi non è
qui il punto importante. Ciò che è
importante è che questa sintesi di
semi in termini di coscienza
dell'individuo e vita interiore dei
sentimenti dovrebbe essere ciò che
significa "pensione". Non dovrebbe
limitarsi a anni di vuoto rilassamento
e "passare il tempo lontano" mentre
coscientemente o inconsciamente si
aggrappano tenacemente al solo fatto
di esistere in un organismo fisico in
deterioramento. L'individuo
dovrebbe ritirarsi all'interno per
portare la sua intera esperienza di
vita ad uno stato di consumazione
nel significato . Solo questo è il
significato positivo, veramente
umano della pensione. Se i risultati
di tale consumazione possono essere
condivisi con altre persone vicine o
con l'umanità nel suo insieme, tanto
meglio.
La paura della morte che ha lasciato
impronte vividi e talvolta fantastiche
sulla civiltà cristiano-occidentale è in
larga misura espressione del
sentimento della propria incapacità di
portare la propria vita a una
condizione di consumazione di semi.
Per colui che ha conosciuto, mentre è
vivo, diverse morti e rinascite, non
può esserci vera paura o ansia
riguardo alla morte. La morte è solo
un altro cambiamento, eccitante.
Comunità per la rinascita
Questi sono tempi confusi e confusi;
ma dobbiamo affrontare i fatti in
modo diretto. Ciò che era importante
e aveva un senso quando la maggior
parte degli esseri umani viveva solo
da 40 a 50 anni non può rivendicare
la stessa validità per gli esseri umani
che possono aspettarsi di vivere fino
a 80 anni. I problemi coinvolti nella
nostra popolazione in rapida crescita
di uomini e donne in pensione stanno
diventando più evidente ogni anno.
Possiamo guardare questi problemi
da molti punti di vista; e il problema
molto pubblicizzato dell'uso del
tempo libero non è l'unico,
specialmente come formulato
popolarmente. Il punto principale
non è quello che farai con il tuo
tempo quando andrai in pensione, ma
cosa farai con te stesso e con il tuo
passato . La senilità saturniana è un
ritorno all'infanzia; ma la rinascita
dell'uranio ci riporta più indietro
all'atto creativo stesso - e ogni
momento può essere un atto creativo,
un nuovo inizio.
Tuttavia, rinascere richiede un
periodo di preparazione e gestazione.
Se un uomo deve sperimentare
parecchie nascite durante i suoi 80 o
più anni, dovrebbe essere permesso
anche di sperimentare periodi di
pausa e ricostruzione durante i quali
il processo di rinnovamento del
corpo, della mente e dei sentimenti
dovrebbe andare avanti con un
minimo di tensione e disturbo . Ciò
di cui abbiamo bisogno sono speciali
"colonie" o comunità in cui gli esseri
umani possano venire a passare due,
tre o più anni in preparazione per un
cambiamento di vita valido e
costruttivo. In queste comunità sane,
ci sarebbero tutte le possibilità
immaginabili per la rieducazione
tecnica oltre che psicologica,
filosofica, storica e spirituale.