Sei sulla pagina 1di 5

COMUNEDISENIGALLIA

AVVISO PUBBLICO
PER L’AMMISSIONE AI TIROCINI FORMATIVI
E DI ORIENTAMENTO AL LAVORO
PER SOGGETTI IN SITUAZIONE DI DIFFICOLTA’
DOVUTA ALLA PERDITA DELL’OCCUPAZIONE
ILDIRIGENTE
RENDE NOTO
che dal 14 aprile al 13 maggio 2011 i soggetti in possesso dei requisiti sottoelencati possono
presentare domanda per l’ammissione ai tirocini formativi e di orientamento al lavoro istituiti per i
soggetti in situazione di difficoltà dovuta alla perdita di occupazione.
Art. 1
Premessa
Il Comune di Senigallia, considerato che la crisi economica continua a far sentire i suoi effetti negativi,
intende promuovere delle misure a sostegno dei lavoratori e delle lavoratrici che hanno perso
l’occupazione. Tale progetto è finalizzato a favorire il reinserimento lavorativo dei soggetti disoccupati
attraverso percorsi lavorativi non standardizzati che garantiscano la partecipazione ad attività
formative, lo sviluppo e l’acquisizione di nuove competenze, l’integrazione lavorativa e
l’incentivazione di nuove possibilità nella creazione di iniziative imprenditoriali.
Art. 2
Tipologia dell’intervento
Il Comune di Senigallia intende utilizzare il Fondo di Solidarietà, istituito con delibera di Consiglio
Comunale n. 142 del 22/12/2010 di approvazione del bilancio di previsione esercizio finanziario anno
2011, per l’attivazione di tirocini formativi e di orientamento regolamentati dall’art. 18 della Legge n.
196 del 24 giugno 1997 e dal Decreto del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale n. 142 del 25
marzo 1998.
I tirocini formativi non possono, in nessun caso, configurarsi come rapporto di lavoro
dipendente, né possono costituire vincolo per il Comune al fine di una eventuale assunzione.
I tirocini formativi e di orientamento si svolgeranno nell’ambito delle attività proprie dei Servizi
Sociali, Politiche Giovanili, Ufficio Sport, Ufficio Educazione e Formazione, Verde Ambiente per le
attività che attengono alla cura della città.
In particolare i soggetti ammessi ai tirocini formativi e di orientamento saranno impiegati nei seguenti
servizi:

attività di compagnia agli anziani, accompagnamento per esigenze diverse ed aiuto nel disbrigo di
semplici attività domestiche;

potenziamento delle iniziative rivolte ai giovani;

assistenza alla conduzione degli impianti sportivi;


cura della città;

mense scolastiche.
In nessun caso tali attività andranno a sostituirsi a servizi svolti da soggetti terzi per conto del Comune.
Per lo svolgimento dei tirocini verrà sottoscritta apposita convenzione tra il Centro per l’Impiego,
l’Orientamento e la Formazione di Senigallia, il Comune ed ogni singolo tirocinante.
Art. 3
Destinatari dell’intervento
Possono presentare domanda di ammissione ai tirocini formativi i cittadini:
a)
residenti nel Comune di Senigallia da data non successiva al 01/01/2009
b)
(solo per i cittadini non comunitari) in possesso di regolare certificato di soggiorno che consenta lo
svolgimento di attività lavorativa;
c)
che abbiano compiuto 30 anni alla data di pubblicazione del presente bando;

d)
che abbiano perduto il lavoro in data non precedente al 01/01/2009, a causa di licenziamento (con
esclusione del licenziamento per giusta causa), dimissioni per giusta causa o per mancato rinnovo di un
contratto di lavoro a termine (rientrano in tale tipologia i lavoratori che hanno maturato a partire dal
01/01/2008 un periodo lavorativo di almeno sei mesi, con uno o più contratti anche non continuativi).
Vengono ricompresi in questa fattispecie, e con le stesse modalità, i lavoratori subordinati, i lavoratori
con contratto di somministrazione e d’apprendistato e i contratti di collaborazione;

oppure
che abbiano cessato l’attività di lavoro autonomo in data non precedente al 01/01/2009;
e)
che, alla data di presentazione della domanda, risultino disoccupati ai sensi di quanto disposto dal
D.Lgs. 297/02 e dalle relative disposizioni regionali. Lo stato di disoccupazione dovrà permanere per
l’intera durata della borsa;

f)
che non percepiscano indennità di mobilità, né abbiano titolo a percepirla.

E’ ammessa la presentazione di una sola domanda per ciascun nucleo familiare. Non potranno altresì
partecipare alla presente procedura coloro che presentano domanda di ammissione all’avviso pubblico
per l’attribuzione di incarichi di lavoro accessorio retribuiti con “buoni lavoro” (VOUCHER),
pubblicato simultaneamente.
Possono presentare domanda anche coloro che hanno già svolto il tirocinio formativo a seguito della
pubblicazione di precedenti bandi e che siano nelle condizioni di cui ai punti sopra indicati.
L’eventuale svolgimento di un secondo tirocinio formativo sarà necessariamente in un ambito diverso
da quello precedente.
I requisiti sopraindicati dovranno essere posseduti alla data di pubblicazione del presente bando e
durante tutto il periodo dello svolgimento del tirocinio.

Art. 4
Durata dell’intervento
Il tirocinio avrà una durata massima di 6 mesi come previsto dalla Legge n. 196 del 24 giugno 1997 e
prevede un impiego settimanale di 30 ore.
Art. 5
Borsa lavoro
Per lo svolgimento dei tirocini il Comune corrisponderà una borsa di € 600,00 mensili.
L'erogazione della "borsa-lavoro" non può in alcun modo configurarsi come forma di
retribuzione.
Ai sensi del D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917 art. 50, comma 1 lett. c) “le somme corrisposte a titolo di
borsa di studio o professionale, se il beneficiario non è legato da rapporti di lavoro dipendente nei
confronti del soggetto erogante” sono assimilate ai redditi da lavoro dipendente.
Art. 6
Formazione
Il progetto prevede un percorso formativo di complessive 20 ore, distinto in due moduli:
1.
formazione iniziale così articolata:
a) 4 ore con il Centro per l’Impiego, l’Orientamento e la Formazione finalizzate a sostenere i
partecipanti nella definizione del proprio progetto di ricollocazione lavorativa (obiettivo
professionale, ricerca delle informazioni, tecniche di ricerca attiva del lavoro);
b) 6 ore con gli operatori del Servizio in cui il tirocinante sarà collocato, finalizzate a garantire la
conoscenza del servizio, la sua organizzazione, i compiti da assegnare, le modalità operative;

2.
formazione finale così articolata:
a) 4 ore con gli operatori del Centro per l’Impiego, l’Orientamento e la Formazione finalizzate alla
valutazione della esperienza svolta, alla valorizzazione delle competenze acquisite in funzione
del proprio progetto professionale, alla definizione del piano di azione individuale, al rinvio alla
rete dei servizi presenti nel territorio;
b) 2 ore con i rappresentanti delle Organizzazioni Sindacali finalizzate a fornire le conoscenze sulle
varie tipologie di contratti di lavoro;
c) 4 ore con i rappresentanti delle associazioni di categoria (CNA, Confartigianato, Confesercenti,
Confcommercio) dedicate alla creazione di impresa (dall’idea imprenditoriale al business plain,
forme di impresa, misure a sostegno dell’imprenditorialità, ecc.).

Art. 7
Attività di monitoraggio
Secondo quanto previsto dalla L. 196/1997 e dal D.M. 142/1998, il Centro per l’Impiego,
l’Orientamento e la Formazione nella sua qualità di soggetto promotore, assicura la presenza di un tutor
come responsabile del buon andamento delle attività sotto il profilo didattico e organizzativo. Il tutor
potrà svolgere visite sui luoghi di lavoro nonché convocare i tirocinanti per incontri di monitoraggio.

Art. 8
Tutor aziendale
Il Comune di Senigallia individua, per ogni servizio, un responsabile dell’accoglienza e dell’assistenza
operativa dei tirocinanti nel periodo di svolgimento del progetto.
Il tutor individuato dal Comune ha il compito di:

seguire il tirocinante nel servizio nel quale è inserito;

illustrare le modalità operative;

chiarire le eventuali problematiche che possono emergere durante il tirocinio;

predisporre il registro presenze dei tirocinanti.

Art. 9
Modalità di presentazione della domanda
Per partecipare all’avviso per l’ammissione ai tirocini formativi e di orientamento i cittadini devono
presentare specifica domanda utilizzando i modelli predisposti dal Comune, unitamente a:

certificazione ISEE rilasciata da un Centro Autorizzato di Assistenza Fiscale (C.A.A.F.);

documentazione attestante l’avvenuta perdita dell’occupazione.

Le domande potranno essere presentate secondo una delle seguenti modalità:



direttamente, mediante consegna a mano presso l’Ufficio Servizi Sociali – Via Marchetti 73 -piano
terra - dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 12,00;

a mezzo del servizio postale, con raccomandata A/R al medesimo ufficio.

Presso l’Ufficio Servizi Sociali – Sala Ex Ostello – Via Marchetti 73 - piano terra - sarà attivo uno
specifico sportello, aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 12,00, dove gli interessati
potranno ricevere consulenza ed assistenza tecnica nella compilazione della domanda
Le domande dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro il termine del 13 maggio 2011.
Non si considerano pertanto prodotte in tempo utile le domande spedite a mezzo posta entro il termine
di scadenza sopraindicato, ma pervenute successivamente.
La mancanza o l’incompletezza di una o più dichiarazioni relative al possesso dei requisiti necessari,
determina l’esclusione automatica della domanda.
Art. 10
Controlli
L’Amministrazione Comunale effettuerà i dovuti controlli, anche a campione, circa la veridicità delle
dichiarazioni sostitutive rese ai fini della partecipazione al presente bando, anche d’intesa con
l’Agenzia delle Entrate e con la Guardia di Finanza. Si ricorda che a norma degli artt. 75 e 76 del
D.P.R. 28/12/2000, n. 445 e successive modificazioni ed integrazioni, chi rilascia dichiarazioni
mendaci è punito ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia e decade dai benefici
eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera.
Il Comune può richiedere documentazione circa le dichiarazioni rese. Qualora il cittadino si rifiuti di
presentare la documentazione richiesta, decade immediatamente dal beneficio.

Art. 11
Graduatorie
Le domande pervenute saranno ordinate in una graduatoria secondo l’ordine crescente del valore ISEE
rimodulato convenzionalmente abbattendo la quota del reddito da lavoro dipendente o autonomo nei
limiti di seguito indicati:

senza indennità  abbattimento del 100%

disoccupazione ordinaria  abbattimento del 60%
Gli abbattimenti sono applicati al reddito di tutti i componenti del nucleo familiare disoccupati da data
non precedente all’ 01/01/2009, a seguito di licenziamento (con esclusione del licenziamento per giusta
causa), dimissioni per giusta causa o per mancato rinnovo di un contratto di lavoro a termine (rientrano
in tale tipologia i lavoratori che hanno maturato a partire dal 01/01/2008 un periodo lavorativo di
almeno sei mesi, con uno o più contratti anche non continuativi) o che abbiano cessato l’attività di
lavoro autonomo in data non precedente al 01/01/2009. Vengono ricompresi in questa fattispecie, e con
le stesse modalità, i lavoratori subordinati, i lavoratori con contratto di somministrazione e
d’apprendistato e i contratti di collaborazione.
A parità di condizione economica viene data priorità ai soggetti di età più avanzata.
La graduatoria degli ammessi e degli esclusi, verrà pubblicata nell’Albo Pretorio on line e nel sito
internet del Comune.
Le pubblicazioni rese nel sito internet hanno valore di notifica a tutti gli effetti. Non seguiranno
pertanto ulteriori comunicazioni.
Saranno ammessi ai tirocini formativi massimo 12 richiedenti.
In caso di rinunce e/o sospensioni, si procederà a chiamare i successivi richiedenti in posizione utile in
graduatoria sino al suo esaurimento.
La graduatoria avrà validità sino alla approvazione della successiva.
Art. 12
Commissione permanente per l’inserimento dei tirocinanti
E’ istituita una commissione permanente composta dal Dirigente e dal Responsabile del Servizio, da un
incaricato del Centro per l’Impiego, la Formazione e l’Orientamento e da un tutor individuato dal
Comune.
Terminata l’istruttoria delle domande e formulate le graduatorie, i soggetti in posizione utile
effettueranno un colloquio attitudinale alla presenza della suddetta commissione che stabilirà la
collocazione più appropriata nei servizi sopraindicati.
Art. 13
Trattamento dati personali
Tutti i dati personali trasmessi dai richiedenti con la domanda di partecipazione al presente avviso, ai
sensi della vigente normativa in materia di privacy, sono trattati esclusivamente per le finalità di
gestione della presente procedura e degli eventuali procedimenti connessi.

Art. 14
Informazioni finali
L’avviso e il modello di domanda sono disponibili nel sito internet del Comune di Senigallia
www.comune.senigallia.an.it
Per informazioni è possibile rivolgersi all’apposito sportello in Via Marchetti 73 (tel. 071/6629351)
Ai sensi degli artt. 4 e 5 della Legge 241/90, l’unità organizzativa incaricata di svolgere la presente
procedura è l’Ufficio Politiche Sociali ed Integrazione Socio-Sanitaria ed il Responsabile del presente
procedimento è il funzionario di tale ufficio, Giuseppina Campolucci.
Senigallia, 14 aprile 2011
IL DIRIGENTE
SERVIZI EDUCATIVI, SOCIALI E SPORT
Dott. Maurizio Mandolini