Sei sulla pagina 1di 3

Pranayama Cristico Egizio

23/02/2021

È una pratica introdotta dal Maestro Samael.


Nei tempi antichi era possibile trasmutare le proprie energie anche senza avere una compagna/o, durante il
percorso della Prima Montagna.
Pertanto, era possibile, nella prima fase, il Secondo Fattore individuale.
Questo oggigiorno è molto più difficile, visto il nostro ciclo di Kali Yuga e di caduta nella materia.

Il Pranayama si basa sul Prana.


Il Prana è un’energia che permea tutto il creato, e che assumiamo dai cibi, dall’aria, ecc…
A seconda di quello che assimiliamo e di cui ci nutriamo, possiamo assumere un Prana di vibrazione più
bassa o elevata.
Determinati cibi e luoghi hanno prana diversi, ad esempio assumere carne o frutta, essere in città o in una
foresta, ci fornisce un Prana differente.

Durante il Secondo Fattore noi sublimiamo l’energia sessuale, ovvero aumentiamo la vibrazione di questa
energia innalzandola ad un livello superiore.
Con questa pratica noi possiamo sublimare in parte tale energia sessuale, rendendola più sottile e
conservandola entro di noi, in particolare nel cervello, come disse il Maestro Samael.
Normalmente, essendo la maggior energia presente nel nostro corpo, tende ad esser sprecata in maniera
incontrollata.

Le Gonadi, ovvero le ghiandole chiamate testicoli o ovaie, sono collegate alle nostre Narici attraverso i
canali d’energia del Prana.
Pertanto, nel nostro corpo, vi è un collegamento tra Energia Sessuale ed il Prana che assumiamo dall’Aria.
La Sublimazione attraverso il Pranayama agisce sia sull’Energia Sessuale sia sul Prana.

Questa Pratica non è una vera e propria Trasmutazione Alchemica, ovvero un Secondo Fattore.
Ma permette di conoscere e sentire le proprie energie, e agire affinché siano controllabili e non sprecate.
Quindi ci permette di iniziare a smuovere volontariamente le nostre energie sessuali, ed avere una lieve
percezione dei nostri corpi sottili.
La Pratica è ottima anche come esercizio di volontà, in quanto è consigliata praticarla ogni giorno.
Ovviamente in ognuno di noi esiste una parte Yin ed una Yang, femminile e maschile.
Negli uomini l’energia Yang è sempre maggiore di quella Yin.
Nelle donne l’energia Yin è sempre maggiore di quella Yang.

La pratica è consigliata durante l’Alba o il Tramonto.


La posizione migliore è quella da seduti o anche del Loto.
Schiena dritta, e mento in direzione del petto.
Occhi chiusi.
Ci si rilassa tenendo i palmi delle mani sulle cosce.
Ci si rivolge verso Oriente, ovvero dove sorge il Sole.
Ci si concentra sul Cuore, creando internamente un contatto con la Madre Divina.
Si fa una preghiera alla Madre Divina e chiedendo il suo aiuto per la realizzazione della Pratica.

La pratica inizia ponendo una mano verso il viso e chiudendo con le dita una Narice del naso:
 Si usano il pollice e l’indice per chiudere rispettivamente le due narici
 Si pongono le due dita centrali sulla fronte (terzo occhio) e si chiudono rispettivamente le narici con
il pollice e l’anulare.

La pratica è eseguita in maniera inversa per gli uomini e le donne rispettivamente.


Tutti i passi sottostanti vanno eseguiti per Sei Cicli, ovvero sei giri completi.

Primo Passo
Uomini
Si chiude la Narice Sinistra.
Si Inspira, pronunciando mentalmente il Mantra TON.
Donne
Si chiude la Narice Destra.
Si Inspira, pronunciando mentalmente il Mantra TON.

Secondo Passo
Chiudiamo entrambe le Narici, trattenendo il respiro.
Si pronuncia mentalmente il Mantra SA.
Si invia il Prana verso il Coccige.

Terzo Passo
Uomini
Si chiude la Narice Destra.
Si espira, pronunciando mentalmente il Mantra HAM.
Si conduce l’Energia Sessuale verso l’alto lungo la colonna vertebrale.
Donne
Si chiude la Narice Sinistra.
Si espira, pronunciando mentalmente il Mantra HAM.
Si conduce l’Energia Sessuale verso l’alto lungo la colonna vertebrale.

Quarto Passo
Uomini
Si chiude la Narice Destra.
Si Inspira, pronunciando mentalmente il Mantra TON.
Donne
Si chiude la Narice Sinistra.
Si Inspira, pronunciando mentalmente il Mantra TON.

Quinto Passo
Chiudiamo entrambe le Narici, trattenendo il respiro.
Si pronuncia mentalmente il Mantra Ra.
La R è pronunciata con un gargarismo ed è allungata, proprio come nel Faraon.
Si invia il Prana verso il Coccige.

Sesto Passo
Uomini
Si chiude la Narice Sinistra.
Si espira, pronunciando mentalmente il Mantra HAM.
Si conduce l’Energia Sessuale verso l’alto lungo la colonna vertebrale.
Donne
Si chiude la Narice Destra.
Si espira, pronunciando mentalmente il Mantra HAM.
Si conduce l’Energia Sessuale verso l’alto lungo la colonna vertebrale.

Ringraziamento Finale
Ci si alza per poi inginocchiarsi verso Oriente.
Ci si inchina con le mani sul pavimento ed i pollici uniti. Si forma un triangolo con le dita e le mani.
Si pone la fronte sul triangolo delle mani.
Si pronuncia a voce il Mantra RA, Sette volte senza alzarsi.

Orgasmo della Valle – Nota


È un orgasmo senza dispersione del seme.
Però l’energia sessuale non viene convogliata lungo la colonna vertebrale.
Viene dispersa in tutto il corpo in maniera non controllata.
Pertanto, non è una vera Alchimia di Secondo Fattore, ma una dispersione energetica interna.

Potrebbero piacerti anche