Sei sulla pagina 1di 3

I Quattro Tipi di Hanasmussen

02/03/2021 – Vito

L’Ego e l’Essenza si formano sulla base della Dualità dell’esperienza in questo mondo.
L’inquietudine che si prova può portare ad un Risveglio Interiore, fino ad arrivare alla Consapevolezza della
propria Unità con l’Assoluto.

Finché non siamo nell’Assoluto noi siamo una tipologia di Hanasmussen, ovvero delle individualità non
realizzate.
Hanasmussen deriva dal Sanscrito, e significa: Dualità Interiore.

Esistono quattro tipologie di Hanasmussen, ognuna di un livello diverso sulla scala verticale dell’Essere.
Maggiore è il nostro procedere nel Lavoro Interiore, maggiore sarà il grado di pericolosità della nostra
tipologia di Hanasmussen.
Maggiore è la Luce, maggiore sarà la Tenebra.

Un maggiore Risveglio fa si che i nostri Ego possano disporre di Energie più elevate e potenti.
Inoltre, acquisendo delle Facoltà Superiori, queste possono finire in mano agli Ego.
Ad esempio: dittatori capaci di stregare le folle, o Bodhisattva Caduti – ovvero un Illuminato che ha scelto la
Via Diretta per tornare sul nostro piano ma che finisce fuori dal Percorso.

Risulta molto importante terminare il Percorso, pertanto, in quanto solo arrivati nell’assoluto si può evitare
di dare all’Ego se stessi ed i propri doni

Primo Tipo di Hanasmussen


Sono i Tiepidi.
Per via del Libero Arbitrio, molti individui non sono toccati dalla necessità di Risveglio Interiore.
Come in Alto così in Basso, visto che noi abbiamo il 97% di Ego ed il 3% di Coscienza Risvegliata, è probabile
che il 97% dell’Umanità sia composta da Tiepidi.

Gli Ego sono poco potenti, presenti ma influiscono solo sul comportamento della persona.
I corpi sottili non sono presenti e sono soltanto nella forma detta Lunare.
Non vi sono facoltà ulteriori a parte le normali capacità degli esseri umani.
La Coscienza è addormentata, restando soltanto un 3% risvegliata.

Dopo 108 esistenze, l’individualità andrà in Involuzione nella Lavatrice Cosmica, questa sarà rapida e quasi
indolore.
Madre Natura, completerà pertanto il Lavoro, facendo ripetere alla Scintilla il Ciclo delle Esistenze.

Secondo Tipo di Hanasmussen


Coloro che hanno iniziato il Percorso fino ad arrivare alla creazione del Corpo Astrale Solare (Prima
Montagna – Terza Iniziazione).
Essendo gli ego non ancora distrutti, i Corpi Solari Fisico, Eterico ed Astrale possono andare in mano agli
Ego stessi.
Questo può portare ad un grande peso Karmico.

L’Involuzione risulta più lenta e dolorosa, in quanto è necessario un tempo maggiore per distruggere i Corpi
Solari così creati.
Terzo Tipo di Hanasmussen
Riguarda gli Iniziati di Grado Elevato.
Tutti coloro che hanno raggiunto la Vetta della Prima Montagna e pertanto costruito tutti i Corpi Solari:
Fisico, Eterico, Astrale, Mentale e Casuale.

Ovviamente gli Iniziati che abbandonano il percorso a questo punto sono molto pericolosi, in quanto danno
i loro Poteri e Facoltà acquisiti in mano agli Ego (gli Ego Nascosti, visto che alla fine della Prima Montagna il
50% degli Ego è stato trasmutato).

Esempio: Darth Vader, nella Saga di Guerre Stellari, rappresenta un Iniziato Jedi passato al Lato Oscuro –
Sith, cedendo alla Rabbia e l’Orgoglio. Fino al punto di distruggere da solo l’intero ordine di appartenenza.

L’involuzione diventa estremamente lunga e dolorosa, in quanto Madre Natura dovrà distruggere tutti i
Corpi Solari.

Quarto Tipo di Hanasmussen


È rappresentato da tutti i Maestri che perdono la Maestria.
Questo può accadere Volontariamente o per aver commesso un Errore.

Volontariamente
Il Maestro decide di rinunciare alla Maestria per ridiscendere sulla Terra ed aiutare l’Umanità.
Così fecero il Maestro Kabir Gesù ed il Maestro Samael.
Ovviamente questo rappresenta anche un rischio, perché ridiscendere dall’Assoluto fa si che si rischia la
Caduta.
Caduta (Errore)
Tutti i Maestri che cadono vengono chiamati Troni Caduti.
Ovvero il Trono nell’Assoluto occupato dal Maestro risulterà vacante.
Ad esempio, Lucifero scelse di andare contro la Legge del Sette, riscendendo un’ottava volta.
Per superbia cadde.
Il Maestro Samael racconta, nel Libro Il Mistero dell’Aureo Fiorire, di come in una vita precedente fu espulso
da un Monastero di Lama in Tibet, per errori commessi legati al Secondo Fattore.

Cadendo un Maestro si sdoppia in due Polarità: Bianca e Nera.


Ha un arco di tempo prefissato dalle Gerarchie, prima di cedere al Lato Oscuro ed entrare nella Loggia Nera.

L’involuzione è al livello estremo di lunghezza e dolorosità.

Mai smettere il Lavoro, in quanto esistono diverse Pietre d’Inciampo sul Cammino, di cui quelle legate alla
Sessualità sono le peggiori.
Infatti, nel Quarto Tipo di Hanasmussen: il Maestro getta la Pietra nell’Acqua.

La Lussuria, quindi, è la causa prima di ogni caduta.


Anche l’Orgoglio, legato alla Lussuria, porta a cadere come nel caso di Lucifero.
La Pigrizia, inoltre, la quale pian piano rallenta e spegne il Fuoco Interiore.

Giovanni 8-7:
Tuttavia, poiché insistevano nell'interrogarlo, si alzò e disse loro: «Chi di voi è senza peccato, getti per primo
la pietra contro di lei». 

Siamo tutti Hanasmussen, finchè non completiamo il nostro Percorso verso l’Assoluto.
Il Maestro disse: meglio prendere una posizione che esser Tiepidi.
Il rischio è diventare prede dei nostri Ego, senza Coscienza.
Di dannarci sempre più fino ad esser Case Vuote, ovvero corpi senza Scintilla che vengono usati dagli stessi
Ego – la Scintilla caduta nella Lavatrice Cosmica prima della morte del corpo fisico, per ordine delle
Gerarchie (questo solo in caso di gravissimi atti contro il Creato).
O, ancor peggio, diventare Maghi Neri al servizio della Loggia Nera – esser quindi Coscienze Risvegliate al
servizio del Nero.

Potrebbero piacerti anche