Sei sulla pagina 1di 9

Compito di Economia e Gestione delle Imprese

16 giugno 2021
Istruzioni

Per prima cosa, inserire cognome, nome, matricola e corso di laurea negli appositi spazi.

Il compito inizia dalla prossima schermata e prevede 32 domande a risposta multipla (tra cui
alcuni esercizi), con un'unica risposta corretta.

Indicare la propria risposta per ognuna delle domande. Ogni risposta corretta vale un punto;
non sono previsti punteggi negativi.

Avrete a disposizione 45 minuti di tempo, oltre i quali sarete indirizzati automaticamente alla
schermata successiva.

Inserire il proprio Cognome (con le sole iniziali maiuscole)

Inserire il proprio Nome (con le sole iniziali maiuscole)

Inserire la propria matricola

Indicare il proprio Corso di Laurea


a) Economia Aziendale (cognome A-L)
b) Economia Aziendale (cognome M-Z)
c) Economia
d) Statistica per l'azienda
e) Altro

Risposta:

1. Gli stakeholders primari comprendono:


a) i fornitori (1)
b) le associazioni dei consumatori (0)
c) gli ambientalisti (0)
d) i sindacati (0)
e) nessuna delle precedenti risposte (0)

Risposta:

Page 1 of 9
2. La teoria dell’agenzia:
a) mira al perseguimento delle economie di scala (0)
b) mira a razionalizzare l’utilizzo della manodopera (0)
c) presuppone la separazione tra proprietà e controllo (1)
d) si applica al modello dell’impresa familiare (0)
e) nessuna delle precedenti risposte (0)

Risposta:

3. Le componenti del valore sono:


a) il valore attuale e il valore potenziale (1)
b) il valore economico, il valore contabile e il valore di mercato (0)
c) il valore funzionale, il valore simbolico e il valore esperienziale (0)
d) il valore per il cliente e per il consumatore (0)
e) nessuna delle precedenti risposte (0)

Risposta:

4. La scelta tra make (internalizzare) o buy (esternalizzare) è spiegata:


a) dalla teoria dell’agenzia (0)
b) dalla teoria del successo sociale (0)
c) dalla scuola dello Scientific Management (0)
d) dall’approccio comportamentista (0)
e) nessuna delle precedenti risposte (1)

Risposta:

5. Tra i meccanismi interni di Corporate Governance rientra:


a) il sistema legislativo (0)
b) il sistema di enforcement (0)
c) il mercato dei capitali (0)
d) il sistema di incentivazione manageriale (1)
e) nessuna delle precedenti risposte (0)

Risposta:

6. La diffusione della conoscenza all’interno dell’organizzazione si definisce


combinazione se il trasferimento avviene:
a) da conoscenza tacita a conoscenza esplicita (0)
b) da conoscenza esplicita a conoscenza esplicita (1)
c) da conoscenza esplicita a conoscenza tacita (0)
d) da conoscenza tacita a conoscenza tacita (0)
e) nessuna delle precedenti risposte (0)

Page 2 of 9
Risposta:

7. Nell'acronimo VRIO la "I" indica la caratteristica di:


a) inimitabilità (1)
b) irreperibilità (0)
c) immaterialità (0)
d) irripetibilità (0)
e) nessuna delle precedenti risposte (0)

Risposta:

8. Le capacità necessarie a gestire il cambiamento sono:


a) le core competencies (0)
b) le dynamic capabilites (1)
c) le capacità di assorbimento (0)
d) le capacità architetturali (0)
e) nessuna delle precedenti risposte (0)

Risposta:

9. I gruppi strategici:
a) sono formati da insiemi di imprese accomunate da finalità, obiettivi, prodotti e (non
sempre) dimensione (1)
b) sono formati da insiemi di imprese con la stessa dimensione che operano in settori
diversi (0)
c) sono caratterizzati da ridotta interdipendenza competitiva (0)
d) sono formati da insiemi di imprese non in concorrenza tra loro (0)
e) nessuna delle precedenti risposte (0)

Risposta:

10. Un settore maturo si caratterizza per:


a) alto tasso di innovazione (0)
b) incertezza sulla tecnologia (0)
c) domanda stabile (1)
d) domanda variabile (0)
e) nessuna delle precedenti risposte (0)

Risposta:

Page 3 of 9
11. La strategia emergente:
a) deriva da un processo formale di definizione strategica (0)
b) non dipende dal processo di apprendimento strategico (0)
c) coincide con la strategia deliberata (0)
d) non deriva da un processo formale di definizione strategica (1)
e) nessuna delle precedenti risposte (0)

Risposta:

12. L'integrazione orizzontale prevede uno sviluppo dell'impresa:


a) poli-settoriale (0)
b) internazionale (0)
c) basato sull'acquisizione di un precedente distributore (0)
d) basato sull'acquisizione di un precedente concorrente (1)
e) nessuna delle precedenti risposte (0)

Risposta:

13. Tra le possibili barriere all'entrata in un settore rientra:


a) una ridotta concentrazione (0)
b) un livello ridotto di economie dimensionali (0)
c) l'assenza di leader forti (0)
d) un livello di differenziazione ridotto (0)
e) nessuna delle precedenti risposte (1)

Risposta:

14. Le strategie competitive:


a) sono diversificazione e integrazione verticale (0)
b) indicano “dove” competere (0)
c) sono la leadership di costo, la differenziazione e la focalizzazione (1)
d) sono dette anche strategie funzionali (0)
e) nessuna delle precedenti risposte (0)

Risposta:

15. Nei modelli strutturalisti l'unità di analisi è:


a) l'impresa (0)
b) il manager (0)
c) il settore (1)
d) la domanda (0)
e) nessuna delle precedenti risposte (0)

Risposta:

Page 4 of 9
16. Le fonti dell'innovazione possono essere:
a) emergenti (0)
b) frammentate (0)
c) informative (0)
d) demand-pull o technology-pull (1)
e) nessuna delle precedenti risposte (0)

Risposta:

17. Le innovazioni radicali:


a) hanno effetti diluiti nel tempo (0)
b) richiedono investimenti elevati (1)
c) richiedono investimenti ridotti (0)
d) sono caratterizzate da rischio ridotto (0)
e) nessuna delle precedenti risposte (0)

Risposta:

18. Nella gestione dell'innovazione, la scelta "make" corrisponde:


a) all'acquisto di brevetti (0)
b) all'organizzazione e alla gestione della funzione R&S (1)
c) all'adozione dell'approccio open innovation (0)
d) alla collaborazione con università e centri di ricerca (0)
e) nessuna delle precedenti risposte (0)

Risposta:

19. La marca:
a) svolge una funzione identificativa (1)
b) svolge una funzione esterna (0)
c) è una risorsa tangibile (0)
d) è una risorsa fisica (0)
e) nessuna delle precedenti risposte (0)

Risposta:

20. La segmentazione della domanda:


a) segue il posizionamento dell’offerta (0)
b) è una leva del marketing mix (0)
c) fa parte dei processi strategici di marketing (1)
d) fa parte dei processi operativi di marketing (0)
e) nessuna delle precedenti risposte (0)

Page 5 of 9
Risposta:

21. L’impresa Manechi? gestisce cinque prodotti, attivi in mercati diversi, in una logica di
portafoglio prodotto. Considerando i seguenti dati:

Quota di Quota di mercato del Tasso di crescita


Prodotto
mercato principale concorrente del mercato
Sniff 20% 7% 7%
Sigh 15% 35% 5%
Yeah 10% 25% 25%
Sgrunt 40% 20% 35%
Sbruff 25% 15% 5%

e assumendo un tasso medio di crescita del mercato del 10%, indicare il prodotto Star.
a) Sniff (0)
b) Sigh (0)
c) Yeah (0)
d) Sgrunt (1)
e) Sbruff (0)

Risposta:

22. In un mercato con elasticità della domanda al prezzo pari a -3:


a) il consumatore è praticamente insensibile al prezzo (0)
b) la domanda è anelastica (0)
c) se il prezzo varia dell'1% la domanda varia del 3% in direzione opposta (1)
d) se il prezzo varia del 10% la domanda varia del 3% in direzione opposta (0)
e) nessuna delle precedenti risposte (0)

Risposta:

23. Il T.I.R. è:
a) il tasso di interesse sui debiti finanziari (0)
b) il tasso che eguaglia il VAN al WACC (0)
c) il tasso che eguaglia il WACC al tasso medio del costo del capitale (0)
d) sempre pari a zero (0)
e) nessuna delle precedenti risposte (1)

Risposta:

Page 6 of 9
24. Il capitale circolante netto finanziario (CCNF):
a) se negativo, indica un surplus di risorse finanziarie a disposizione (0)
b) si calcola come attività a breve termine meno passività a breve termine (1)
c) è la differenza tra attività correnti e passività correnti (0)
d) è la differenza tra ricavi a breve termine e costi a breve termine (0)
e) nessuna delle precedenti risposte (0)

Risposta:

25. Calcolare il WACC sapendo che in un’impresa il debito è pari a 150.000€, l’equity è
pari a 100.000€, Ke è pari al 12% e Kd è pari al 8% (si ipotizza assenza di imposte):
a) 9,6% (1)
b) 9.4% (0)
c) 8.4% (0)
d) 8,6% (0)
e) nessuna delle precedenti risposte (0)

Risposta:

26. Considerando i seguenti dati:

Risultato operativo = 100.000


Totale impieghi = 500.000
Debiti = 300.000
Equity = 200.000
tasso d'interesse sui debiti = 10% e ipotizzando assenza di tassazione, a quanto
ammonta il ROE?
a) 30% (0)
b) 35% (1)
c) 40% (0)
d) 45% (0)
e) nessuna delle precedenti risposte (0)

Risposta:

27. Il layout per processo è caratterizzato da:

a) bassa flessibilità produttiva (0)


b) ridotte giacenze di materie prime (0)
c) forte rigidità produttiva (0)
d) elevata interdipendenza tra le attività (0)
e) nessuna delle precedenti risposte (1)

Risposta:

Page 7 of 9
28. L’impresa Novoselic deve pianificare gli ordini di corde da basso da un suo fornitore
utilizzando l’approccio del lotto economico d’acquisto. Sapendo che il fabbisogno annuo
ammonta a 1250 corde, il costo di emissione di ogni ordine è di 200 euro, il costo di
mantenimento annuo unitario in giacenza ammonta a 50 euro, calcolare il lotto
economico d’acquisto.
a) 100,00 (1)
b) 200,00 (0)
c) 300,00 (0)
d) 400,00 (0)
e) nessuna delle precedenti risposte (0)

Risposta:

29. Un impianto è elastico quando:

a) ha la capacità di produrre beni diversi nel corso dello stesso ciclo produttivo per
rispondere a diverse esigenze della domanda (0)
b) ha la capacità di produrre beni diversi nel corso di cicli di produzione diversi per
rispondere a mutamenti permanenti delle esigenze della domanda (0)
c) ha la capacità di rimanere competitivo anche in condizioni di parziale utilizzo (1)
d) consente di produrre sempre lo stesso prodotto ma in condizioni di economicità
crescenti (0)
e) nessuna delle precedenti risposte (0)

Risposta:

30. Secondo la matrice di Kralijc, i materiali con alto rischio di approvvigionamento e


basso impatto sulla redditività aziendale sono:

a) materiali strategici (0)


b) materiali collo di bottiglia (1)
c) materiali non critici (0)
d) materiali con effetto leva (0)
e) nessuna delle precedenti risposte (0)

Risposta:

Page 8 of 9
31. La balanced scorecard:
a) è un metodo di programmazione della produzione (0)
b) è uno strumento di misurazione della performance d'impresa (1)
c) mira a misurare costi e ricavi per la redazione del conto economico (0)
d) permette la riclassificazione dello stato patrimoniale in forma funzionale (0)
e) nessuna delle precedenti risposte (0)

Risposta:

32. L’impresa Strazza applica la break-even analysis per supportare le sue decisioni.
Considerando che i costi fissi ammontano a 100.000 euro, i costi variabili unitari a 100
euro, il prezzo di vendita è di 500 euro, le vendite effettive sono pari a 1000, calcolare il
margine di sicurezza percentuale.
a) 25% (0)
b) 50% (0)
c) 75% (1)
d) 100% (0)
e) nessuna delle precedenti risposte (0)

Risposta:

Page 9 of 9