Sei sulla pagina 1di 3

La 1° Montagna

La Madre Divina è sempre presente, lungo il Percorso che porta alla Prima Montagna, è un Dialogo Divino
quotidiano e continuo attraverso l’Intuizione che risiede nel Cuore.

La scalata alla Prima Montagna è l’Inizio del Cammino Probatorio, ovvero le Prove che si affronteranno.
Innanzitutto, i Misteri Minori, le Prove dei Tre Guardiani, le Quattro Prove degli Elementi, e le Prove
ulteriori relative agli Ego.
Le Prove dei Tre Guardiani sono all’inizio della Prima Montagna, e vengono proposte fino a tre volte.
Le Prove degli Elementi, invece, vengono proposte e riqualificate continuamente lungo la Salita.

Per iniziare tale cammino è inoltre necessario il Lavoro di Coppia, la generazione del Mercurio Rosso,
l’accensione del Fuoco Sacro, affinché il Cammino Iniziatico e le Prove dei Misteri Maggiori possano esser
compiuti.
Oltre al Lavoro di Coppia (II° Fattore), sono necessari la Morte dell’Ego (I° Fattore) ed i Meriti del Cuore (III°
Fattore), ovvero prestare l’Insegnamento all’Umanità con Amore.
Il Terzo Fattore velocizza la risalita della Kundalini, nonché rende immediata la distruzione degli Ego.

1° Risalita - Fisico
Affinché avvenga la Trasmutazione dei Corpi attraverso la risalita della Kundalini, è necessario il distacco da
tutto quello che è materiale.
La Kundalini inizia la sua Prima Risalita attraverso tutte le 33 Vertebre/Gradi.
Viene consegnata agli Iniziati una Spada, simbolo della sua volontà di distaccarsi dalla materia e dagli Ego.
La Loggia Nera cercherà in tutti i modi di appropriarsi di tale spada, rendendo il Cammino molto difficile.
In questa risalita il Corpo Fisico Lunare diventa un Corpo Solare.

2° Risalita – Eterico
In questa risalita il Corpo Eterico diventa un Corpo Solare.
È l’Abito di Nozze, simbolo di purezza e della non dispersione.
3° Risalita – Astrale Emozionale
In questa risalita la Kundalini passa dal Cuore fino al Naso, attraverso tutti i Sette Chakra Maggiori.
Il Corpo Astrale diventa Solare, avviene la Resurrezione, ovvero l’Iniziato rivive tale momento in se stesso,
passando attraverso il dolore e la sofferenza per l’Umanità.
In ogni Risalita l’Iniziato acquisisce delle Virtù, in particolare, durante la Terza Risalita l’Iniziato può gestire
le sue Emozioni Inferiori.

4° Risalita – Mentale
Il Corpo Mentale diventa Solare.
La mente viene Stigmatizzata, aumenta l’Intuizione, la capacità di sdoppiarsi in Astrale ed in Mentale.
Tutti questi Corpi, che passano da Lunare a Solare non sono eterni, ma il loro trasformarsi permetterà di
affrontare il cammino che si ha innanzi.

5° Risalita – Causale
Il Corpo Causale diventa Solare.
È in questa Risalita che si comprende la Causa degli Ego e si prende coscienza della Volontà del Padre.
Avviene la Seconda Nascita, la Mente non è più Animale, e si è Umani (non Pseudo Umani).
È il Risveglio del Manas, ovvero l’Anima Umana di natura Yang.

Anche chi era nel Nero, può ravvedersi e Risalire nel Bianco. Vita dopo Vita, risale attraverso il Fango lungo
il Sentiero della Scala. Per i Maestri, ha molto valore chi si è Ravveduto, ma richiede uno sforzo supremo, ed
una Volontà ed Amore nella scelta di Trasformarsi e Cambiare.

In queste Risalite noi diventiamo Maestri dei Misteri Maggiori, a questo punto dobbiamo fare una Scelta
Cosciente, ovvero prendere la Via Diretta o la Via a Spirale verso il Nirvana.
I Maestri dei Misteri Maggiori ricordano completamente le loro Vite Passate, mentre normalmente, vita
dopo vita, ci si dimentica di tale Vite e del Lavoro svolto.
Infatti, noi possiamo aver sviluppato dei Corpi Solari, ma aver dimenticato di averli.

Via a Spirale
È la Via che porta al Nirvana, un luogo di Beautitudine non Eterna.
La Legge Divina, il Karma e le Gerarchie determinano la durata di tale soggiorno nel Nirvana, per poi far
ritornarne la Scintilla (ed i suoi Ego Causa) nella ruota del Samsara (Ruota del Destino).
La Legge del Ritorno è ancora presente.
È la Via Sinistra, la via Passiva dove un Iniziato si ferma per godere dei frutti del suo Lavoro senza
preoccuparsi dell’Umanità e senza lasciare un Discepolo.
Via Diretta
È la Via che conduce alla Seconda Montagna.
L’Io Causa non viene distrutto con la Prima Montagna, pertanto va affrontato nella Seconda.
La Prima Montagna permette soltanto una sgrossatura attraverso Prove continue e Riqualificazioni degli
Ego.
Attraverso questa Via si sfugge dalla Legge del Ritorno.
La Seconda Montagna permetterà il Risveglio del Cristo Intimo, e quindi dell’Energia Cosmica.
Nella Via Diretta il Maestro scegli il Discepolo che continuerà nel Fisico il suo Lavoro di Terzo Fattore.
È la via di Destra, il cammino del Lavoro Cristico.
6° e 7° Risalita – Buddhi e Atman
Il Corpo Buddhico ed il Corpo Atman prendono Coscienza.
Buddhi è l’Anima Divina, di Natura Yin.
Atman è lo Spirito Cosmico, la Coscienza Universale di cui facciamo parte … una Goccia nell’Oceano, ma
l’Atman è in realtà l’Oceano stesso.
Queste due Risalite avvengono automaticamente, il Simbolismo dato dall’Aquila che afferra il Serpente,
ovvero la Kundalini viene afferrata e sollevata in alto risvegliando completamente gli ultimi due Chakra.

8° Risalita – Riposo
Al Termine della Prima Montagna, l’Iniziato gode di un periodo di Riposo.
In tale periodo il Secondo Fattore non è compiuto, e l’Iniziato si ferma per eseguire una Retrospezione di
tutte le sue Vite, acquisendo una maggiore Saggezza.

Potrebbero piacerti anche