Sei sulla pagina 1di 3

La Seconda e Terza Montagna

09/02/2021 – Antonio Sassari

Seconda Montagna
L’Esistenza degli esseri umani è percepita sul piano orizzontale, lungo la Via a Spirale del Ritorno.
Un Rivoluzionario sceglie di incamminarsi lungo un Percorso Probatorio, fatto di prove e scelte, lungo una
Via Diretta.

Il Cammino inizia con la Prima Montagna, cammino di Preparazione.


In questa Montagna viene deposto il Seme in Noi stessi, si arriva a conoscere il proprio Maestro Interiore.
Si diventa Maestro dei Misteri Maggiori, i Corpi Lunari Sottili diventano Corpi Solari.
Attraverso soprattutto il I Fattore, Morte, viene eliminato circa il 50% degli Ego.
Il II Fattore, Nascita, è ancora imperfetto, impuro.
Nella Prima Montagna il Primo Fattore ha importanza fondamentale.

Con la Seconda Montagna inizia la Vera Lotta contro gli Ego, buttando uno sguardo entro sé stessi.
Conosci Te Stesso e conoscerai l’Universo e gli Dei, cit. Socrate
In questa Montagna cominciamo a proiettarci nella visione oggettiva delle cose, ovvero percepiamo una
Realtà superiore arrivando a conoscere i Piani Sottili in maniera più accurata.
Si prende coscienza delle Energia dell’Universo, di cui siamo inizialmente Vettori Passivi, ma che in realtà è
incarnata in noi, ovvero l’Energia Cristica.

Una parte della Linfa Vitale dell’Universo nasce una volta che si affronta il cammino verso il Triangolo
Superiore, nasce il Cristo Intimo.
Quest’Energia collegata all’Universo, e che racchiude l’Universo stesso, inizia a Crescere in Noi per nostra
Volontà.

Nella Seconda Montagna i Corpi Solari (Corpi di Fuoco) passano per il processo di Morte, e vengono
riqualificati attraverso i 3 Fattori, attraverso il Sentiero della Via Diretta, intrapreso durante il cammino sulla
Prima Montagna.
Ora si prosegue dritti verso l’Assoluto, verso la Rivoluzione.

Si affronta il Mistero dell’Abisso, vengono cercati gli Ego restanti rispetto a quelli distrutti nella Prima
Montagna, ovvero tutti gli Ego non manifesti e nascosti.
Si discende nell’Inferno delle proprie Infra-Dimensioni, le dimensioni più basse e pesanti, cercando gli Ego
Nascosti attraverso il Primo e Secondo Fattore.

Il II° Fattore deve esser Costante e Impeccabile, senza alcuna Dispersione ora.
Il Secondo Fattore ha importanza, deve esser Perfetto il Lavoro di Coppia.
Essendo un Lavoro di Coppia, lungo questo sentiero i due Iniziati possono fermarmi o rallentare.
Si comprende ad attendersi, a voltarsi per aspettare o a fermarsi e prendere per mano il nostro Compagno
o Compagna.
È un percorso che si svolge Qui ed Ora, una Mappa del Tesoro che ci conduce a scoprire chi siamo e verso
l’Universo.

La Kundalini ascende compiendo di nuovo Sette Risalite, riqualificando i Corpi Solari in Corpi d’Oro.

L’Energia Cristica che scopriamo in noi, cresce dalla forma di un Bambino fino a quella di un Adulto.
Tale crescita è sotto la Legge del Sette, ovvero di 7 in 7 anni simbolicamente.
L’Energia Cristica pervade i Corpi d’Oro aiutando il processo di Morte e quindi di dissoluzione.
Il Cristo Intimo ci rende divini, ed il Divino in Noi si Umanizza.

Nella 4° Risalita abbiamo creato i Corpi d’Oro: Fisico, Eterico, Astrale e Mentale.
In questa Risalita il 100% degli Ego manifesti e nascosti sono stati distrutti.

Nella Prima Montagna, dopo la Quinta Risalita (Corpo Causale Solare), l’Aquila afferra la Testa del Serpente,
ovvero le ultime due Risalite (Corpo Buddhico e Atmico Solari) sono automatiche, e vengono effettuate
come se un qualcosa dall’Alto (Aquila) afferri la nostra Kundalini (Serpe).
Questo non avviene nella Seconda Montagna, dopo la Quinta (Corpo Causale d’Oro), l’iniziato deve
continuare il Lavoro Interiore, ed effettuare le ultime Due Risalite (Corpo Buddhico e Atmico d’Oro).

Nella Quinta Risalita il 100% degli Ego sono stati distrutti, eppure rimane qualcosa.
Si scopre che tutti gli Ego sono un effetto di una Causa, Io Causa.
Questo Io Causa nasce nel momento che la Monade Iniziale, quello che eravamo prima di distaccarci dal
Divino, si divide in due, poi in tre, fino a discendere nel mondo fisico delle 48 Leggi.
L’Io Causa genera pertanto l’addormentamento della nostra Coscienza, e consiste nelle Radici degli Ego.
L’Energia Cristica, attraverso i Tre Fattori usati con molta più Concentrazione ed Impegno, distruggono gli Io
Causa.

Quando l’Iniziato ha compiuto anche la Settima Risalita, generando i Corpi d’Oro Causale, Buddhico e
Atmico, l’Opera viene Realizzata.
Si scopre che nell’Universo non esiste solo l’Energia Cristica, ma altre due Energie.
Si scoprono:
1. Primo Logos Padre (Yang) Brahma
2. Secondo Logos Figlio (Cristo) Vishnu
3. Terzo Logos Spirito Santo (Yin) Shiva

Queste Tre Forze Cosmiche sono in noi.

La Secondo Montagna è chiamata Monte della Resurrezione, ovvero della Rinascita del Cristo.

Tutta la Vita del Nostro Maestro Khabir Jesus, rappresenta in maniera simbolica le Sette Risalite.
Anche le vite di altri Maestri, come Buddha o Krishna, sono suddivise simbolicamente nello stesso modo.
1. Epifania
Prima Iniziazione, nascita del Corpo Fisico d’Oro.
2. Battesimo
Seconda Iniziazione, nascita del Corpo Eterico d’Oro.
3. Trasfigurazione
Terza Iniziazione, nascita del Corpo Astrale d’Oro.
4. Ingresso a Gerusalemme
Quarta Iniziazione, nascita del Corpo Mentale d’Oro.
Jesus entra a Gerusalemme a cavallo di un asino, ovvero la sua Mente Superiore domina il Mentale
Inferiore, e Jesus entrando nel Tempio scaccia tutti i Mercanti, ovvero elimina tutti gli Ego Manifesti
e Nascosti.
5. Calvario
Quinta Iniziazione, nascita del Corpo Causale d’Oro.
6. Morte
7. Sesta Iniziazione, nascita del Corpo Buddhico d’Oro.
8. Resurrezione
9. Settima Iniziazione, nascita del Corpo Atmico d’Oro.
10. Ottava Iniziazione.
Periodo di Riposo, dove l’Iniziato può richiedere l’Elisir di Lunga Vita, se decide di continuare
l’Opera senza esser costretto a Rinascere in una nuova Vita.
Se l’Iniziato lo desidera, può rifiutare l’Immortalità dei suoi Corpi, ed iniziare di nuovo il Lavoro nella
prossima Vita, in quanto i Corpi d’Oro sono Immortali.
I Corpi Lunari e Solari, invece, sono mortali, quindi rinascendo possono scomparire.

Terza Montagna
Alla fine della Seconda Montagna viene dissolto il 99% degli Io Causa.
Rimane soltanto una piccola parte rappresentata dall’Ego della Lussuria, il Causa Causarum di tutti gli Ego,
l’origine della Caduta.
L’ultima Tappa dell’Iniziato, ovvero l’Ultima Fatica di Ercole, portare alla Luce Cerbero, il Cane a Tre Teste
guardiano dell’Inferno, il quale rappresenta la Sessualità nella sua forma più Brutale e Originale.

La Terza Montagna è il Monte dell’Ascensione, ovvero rappresenta l’ultima Tappa di Jesus, quando dopo la
Resurrezione rimase 11 anni con gli Apostoli per addestrarli, per poi Ascendere al Cielo.
Nella Terza Montagna il Terzo Fattore deve esser Perfetto, ovvero il Maestro deve lasciare un Discepolo che
affronti la Via Diretta.

Il Maestro Rabolù disse che bisogna far Morire i Corpi d’Oro, riunificando le Tre Forze Cosmiche in Una.
Quest’Unica Forza è molto più potente della somma delle tre forze originarie (Padre, Figlio e Spirito Santo).
Queste Energie crescono immensamente di Ottava in Ottava, ma attenzione, anche la Caduta è peggiore.

I Corpi d’Oro muoiono e si riqualificano in Corpi di Luce.


Le Prime Quattro Risalite sono quasi istantanee, ovvero si creano subito i Corpi di Luce Fisico, Eterico,
Astrale e Mentale.

Nella Quinta Risalita, Corpo di Luce Causale, Veniamo Divorati dalla Serpe, ovvero la Kundalini si
impadronisce di Noi, e pertanto siamo divorati dall’Energia Cosmica dello Spirito Santo (Kundalini – Yin).
Essendo divorati dalla Kundalini noi ci trasformiamo all’interno, diventiamo Androgini, sia Maschi sia
Femmine, Yin e Yang.
Scompare la Sessualità Carnale, e noi possiamo svolgere l’Alchimia come Interiore.
È possibile Cadere da questo stato, ovvero tornare alla Sessualità Carnale, come avvenne al Maestro
Samael. Ma ricordiamo, non è Fatale Cadere, è Fatale non Rialzarsi.

Nella Sesta Risalita il Secondo Logos (Figlio) si fonde con il Terzo Logos (Spirito Santo), ovvero Ouroboros, il
Serpente si Mangia la Coda.
Le Forze Cosmiche in Noi sono ora Due:
 1 – Padre
 0 – Ouroboros il Cerchio

È il Numero 10, numero del Risveglio e della Perfezione della Creazione.

Nella Settima Risalita le Due Forze si compenetrano tra di loro, l’Aquila (il Padre) divora la Serpe.
Nasce il Serpente Piumato, Quetzalcoatl, l’unico esser che può arrivare fino all’Assoluto.

Tutto il nostro Cammino è un percorso contro la Dualità in Noi.


In questa Montagna diventiamo Maestri Autorealizzati, e sperimentiamo cos’è il Vero Amore.
Scopriamo l’Incognito, e la Verità che si cela dietro.
Si arriva alla Muraglia dei Maestri, il luogo dove noi siamo assorbiti ed assorbiamo tutta la Coscienza
risvegliata nel nostro Universo.
Conosci Te Stesso e conoscerai l’Universo e gli Dei.

Potrebbero piacerti anche