Sei sulla pagina 1di 188

Motorcycle Art

MV AGUSTA BRUTALE 675 - BRUTALE 800 - RIVALE 800

Manuale di officina motore


©2013
È vietata la riproduzione anche parziale di questo documento senza il consenso scritto della MV Agusta S.p.A.

Part. n° 8000B7596 - Edizione n°2


Stampato nel Novembre 2013
Manuale di officina motore
MV AGUSTA BRUTALE 675 - BRUTALE 800 - RIVALE 800
Premessa

La presente pubblicazione, ad uso delle Officine MV Agusta, è stata realizzata allo scopo di
coadiuvare il personale autorizzato nelle operazioni di manutenzione e riparazione del
motociclo trattato. La perfetta conoscenza dei dati tecnici qui riportati è determinante al
fine della più completa formazione professionale dell’operatore.
Allo scopo di rendere la lettura di immediata comprensione, i paragrafi sono stati
contraddistinti da illustrazioni schematiche che evidenziano l’argomento trattato.

Consigli utili

MV Agusta consiglia, onde prevenire inconvenienti, e per il raggiungimento di un ottimo


risultato finale, di attenersi genericamente alle seguenti norme:

- In caso di una eventuale riparazione valutare le impressioni del Cliente, che denuncia
anomalie di funzionamento del motociclo, e formulare le opportune domande di
chiarimento sui sintomi dell’inconveniente;

- Diagnosticare in modo chiaro le cause dell’anomalia. Dal presente manuale si potranno


assimilare le basi teoriche fondamentali che, peraltro, dovranno essere necessariamente
integrate dall’esperienza personale e dalla partecipazione ai corsi di addestramento
organizzati periodicamente da MV Agusta.

- Pianificare razionalmente la riparazione onde evitare tempi morti come ad esempio il


prelievo di parti di ricambio, la preparazione degli attrezzi, ecc;

- Raggiungere il particolare da riparare limitandosi alle operazioni essenziali.


A tale proposito sarà di valido aiuto la consultazione della sequenza di smontaggio
esposta nel presente manuale.

Nota informativa
MV Agusta S.p.A. è impegnata in una politica di continuo miglioramento dei propri prodotti;
per questa ragione potrebbe essere possibile riscontrare leggere differenze tra quanto riportato
nel presente documento ed il veicolo su cui state per effettuare gli interventi di riparazione e/
o manutenzione. I modelli MV Agusta vengono esportati in numerosi Paesi, nei quali valgono
norme differenti in relazione al Codice della Strada ed alle procedure di omologazione.
Contando sulla Vostra comprensione, MV Agusta S.p.A. ritiene quindi necessario riservarsi il
diritto di apportare modifiche ai propri prodotti ed alla propria documentazione tecnica in
qualsiasi momento e senza fornirne preavviso.

Rispettiamo e difendiamo l’ambiente


Tutto ciò che facciamo ha ripercussioni sull’intero pianeta e sulle sue risorse. MVAgusta, a
tutela degli interessi della comunità, sensibilizza i Clienti e gli operatori dell’assistenza tecnica
ad adottare modalità d’uso del mezzo e di smaltimento di sue parti, nel pieno rispetto delle
normative vigenti in termini di inquinamento ambientale, smaltimento e riciclaggio dei rifiuti.

-2-
Indice generale

GENERALITÁ ...................................................................................... A
Rev. 0

MANUTENZIONE................................................................................. B
Rev. 0

COMPONENTI ELETTRICI.................................................................. C
Rev. 0

TESTA .................................................................................................. D
Rev. 0

FRIZIONE ............................................................................................. E
Rev. 0

CAMBIO ............................................................................................... F
Rev. 0

AVVIAMENTO ...................................................................................... G
Rev. 0

LUBRIFICAZIONE E RAFFREDDAMENTO ....................................... H


Rev. 0

BASAMENTO ...................................................................................... I
Rev. 0

COPPIE DI SERRAGGIO .................................................................... L


Rev. 0

ATTREZZATURA SPECIFICA ............................................................. M


Rev. 0

INDICE ANALITICO ............................................................................. N


Rev. 0

-3-
Generalità

SEZIONE A
REVISIONE 0

-1
Generalità

SOMMARIO

COME CONSULTARE IL MANUALE ....................................................................................... Pag. 3


SCOPO DEL MANUALE .......................................................................................................... Pag. 3
GLOSSARIO E SIMBOLOGIA ................................................................................................. Pag. 4
CONVENZIONE ........................................................................................................................ Pag. 6
SICUREZZA .............................................................................................................................. Pag. 7
Monossido di carbonio .......................................................................................................... Pag. 7
Benzina ................................................................................................................................. Pag. 7
Olio motore ........................................................................................................................... Pag. 7
Liquido di raffreddamento ..................................................................................................... Pag. 7
Liquido per freni .................................................................................................................... Pag. 8
 
  .................................................................................................................. Pag. 8
Azoto ammortizzatore ........................................................................................................... Pag. 8
Batteria ................................................................................................................................. Pag. 8
Parti calde ............................................................................................................................. Pag. 8
AVVERTENZE........................................................................................................................... Pag. 9
INDICI ........................................................................................................................................ Pag. 9
SPECIFICHE TECNICHE OPERATIVE .................................................................................... Pag. 10
IDENTIFICAZIONE MOTOCICLO ............................................................................................ Pag. 10

-2
Generalità

A
COME CONSULTARE IL MANUALE

Disposizione degli argomenti


Questo manuale è diviso in capitoli che trattano i sot-
togruppi principali della motocicletta. Per trovare rapi-
damente il capitolo di interesse, le pagine di ciascun
capitolo sono contrassegnate con un riferimento allineato
alla relativa voce nell’indice generale.

Esposizione delle operazioni


Le operazioni di smontaggio, montaggio e controllo sono
presentate con l’aiuto di illustrazioni (disegni o fotogra-
  
        
procedure, attrezzi speciali e altre informazioni. Vedere
  

   
 
 
organizzate in modo sequenziale, passo-passo.

ESEMPIO
Montaggio cappello contralbero.
 
  

    
contralbero.
  

   
olio motore.


 
      
 
cappello contralbero sul basamento inferiore.
Montare il cappello contralbero con la freccia stampata
sul dorso orientata in direzione del senso di marcia.


        


   

SCOPO DEL MANUALE


Questo manuale è stato scritto principalmente per
essere utilizzato dai concessionari MV Agusta e da
    ! "  
 
la conoscenza necessaria ad un meccanico in un ma-
nuale. Coloro che lo utilizzano devono possedere una
conoscenza di base dei concetti della meccanica e delle
procedure inerenti la tecnica di riparazione dei motocicli.
Senza tale conoscenza le operazioni di manutenzione
e riparazione possono rendere il motociclo non idoneo
all’uso e quindi pericoloso.

Aggiornamenti
MV Agusta S.p.A. è impegnata in una politica di mi-

     
  
            
-
 

     
   
compariranno nelle edizioni future di questo manuale.
Tutte le informazioni, istruzioni e dati tecnici inclusi in
questo manuale sono basati sulle informazioni sul pro-
dotto aggiornate al momento dell’approvazione per la
stampa. MVAgusta S.p.A. si riserva il diritto di eseguire
cambiamenti in qualsiasi momento senza preavviso e
senza incorrere in qualsiasi tipo di obbligo.

-3
Generalità

A GLOSSARIO E SIMBOLOGIA

#$$%!&')!% Significa che la mancata Durante questo tipo di operazione si


o incompleta osservanza  
 
   
di queste prescrizioni può e possono venire espulse ad alta velo-
comportare pericolo grave cità parti metalliche.
per la propria incolumità e per Occorre pertanto:
quella di altre persone.
+

     
 
da scintille;

- indossare abbigliamento protettivo;

- indossare occhiali protettivi.

#%*$%!&# Significa che la mancata !    


   
    -
osservanza delle istruzioni stituzione per usura di un particolare
può comportare un rischio di relativo ad un cilindro, per un più
danni alla motocicletta e alle soddisfacente risultato, si consiglia
attrezzature.    

  /

 
sostituire lo stesso particolare in tutti
i cilindri.
In particolare si raccomanda di sosti-
tuire contemporaneamente:

- pistoni con relative fasce elastiche


e spinotti;

- valvole con relative molle, semiconi,


piattelli e rasamenti;

- guidavalvole con relative valvole,


molle, piattelli, semiconi e rasa-
menti;

- cuscinetti di banco;

- quant’altro sia sottoposto ad usura


uniforme indipendentemente dal
numero di posizione del relativo
cilindro.

Per consentire al motore di funzionare


nelle migliori condizioni è necessario
che tutti gli accoppiamenti rientrino
nelle tolleranze prescritte. Un ac-
coppiamento stretto è infatti causa
di grippaggi non appena gli organi in
movimento si scaldano, mentre un
accoppiamento largo causa vibrazioni
che accelerano l’usura dei particolari
in movimento.

-4
Generalità

!)$# Fornisce delle informazioni chiave per Tutte le diciture indicanti destra, sinistra,
A
la migliore esecuzione dell’operazione. superiore, inferiore, anteriore e posteriore
si riferiscono al motociclo nella normale
direzione di marcia.

La numerazione dei cilindri, dei supporti


motore e di componenti annessi è cre-
scente spostandosi da sinistra verso destra
rispetto alla direzione di marcia.

Tale simbolo indica le “ operazioni 1


2


 
  
da eseguire con circuito di raffred-
damento vuoto ”.

Utilizzare un attrezzo od un’attrez-


 
  


- 1

 
  
gimento dell’operazione descritta.

Usare il sigillante raccomandato.


0


      

Limite di usura, tolleranza. Usare l’adesivo raccomandato.

Usare il tester. Eseguire un’accurata pulizia.

Usare l’olio raccomandato. Usare componenti di nuova fornitura.

Usare il grasso raccomandato. Sostituire il componente.

! 

 /  

-5
Generalità

A CONVENZIONE
Allo scopo di chiarire la convenzione destra/sinistra adottata all’interno dei capitoli del presente manuale, riportiamo
di seguito uno schema del veicolo e del motore su cui sono indicati i lati a cui far riferimento.

LATO SX LATO DX

Cilindro 3

Cilindro 2

Cilindro 1

LATO DX

LATO SX

-6
Generalità

SICUREZZA A
  
      
  

        " 
 
ATTENZIONE svolte sul motociclo siano condotte riducendo al minimo i rischi per l’operatore.

Monossido di carbonio
4 ' 
    
 56) "    ' 
 9
causare la perdita di conoscenza e condurre alla morte.
4 0 "  
 

< 

 /       !  
 
  
ambiente chiuso.
4 /    
  /   9 
    
  
per l’evacuazione dei gas di scarico.

Benzina
4    " 
         
   "  
4 $
     
<      /
 

4  

 
  /
    
4 ! 
       
  ' 
 < 
 
    
   
necessario.
4 ! 
  
      
 
 
4 6 

 
  
    

Olio Motore
4 /
9 
       
 
     
 
       
pelle.
4 0       /
< 

   
      
4 !     


           
  
4 !       

   
 
 
  = 
-
       0    
   
 
  



colpito d’urgenza in ospedale.
4 /      
    
/   >
     
-
gersi ad un punto autorizzato MV Agusta che è attrezzato per lo smaltimento degli olii esausti nel rispetto delle
norme di legge vigenti.
4 ! 

   /   
4 6 

 
  
    

Liquido di raffreddamento
4 '           

  "         "
  0        <    <
     < 
 
  
4 %


   

   
  $ 


 
   -
mente calde da provocarne l’accensione.
4 '

  5   9 
  

       "    



4 0 

   
        
           

contaminate e lavare prontamente con acqua e sapone. Se esso venisse a contatto con gli occhi sciacquare
           
       !      
  
provocare il vomito onde evitare aspirazione del prodotto nei polmoni. Somministrare acqua pulita e trasportare
il colpito d’urgenza in ospedale mostrando il prodotto al personale sanitario.
4 '           
  
<


  
       
necessario chiamare un medico.
4 ! 

 
 
 
 
" 
 '

  <
essendo in pressione, può fuoriuscire violentemente e provocare ustioni.
4 '

      
    
/   >
    -
siglia di rivolgersi ad un punto autorizzato MV Agusta che è attrezzato per lo smaltimento degli olii esausti nel
rispetto delle norme di legge vigenti.
4 ! 



   /   
4 6 

 
  
    

-7
Generalità

A Liquido per freni


4 '2 

      



4 %
    <    
4 0 

 
        
           
  -
minate e lavare prontamente con acqua e sapone.
4 0 

 
     


           
  -
dico.
4 !       

   
 
 
  6 
 -
diatamente un medico.
4 0    
   
 
  


/
      
4 '           
  
<


  
       
necessario chiamare un medico.
4 !       < 
           
  
4 6 

 
  
    


 
4 >
       
<  
      < 

  
  <
può provocare sensibilizzazione o dermatiti. In caso di contatto con la pelle risciaquare con acqua corrente.
4 '    
<     
<

 /
  
  
 
/ 
 
di un medico.
4 !      
      
  ?@ 
4 !     
    G    ! 

   
/ 
-
zione del prodotto nei polmoni. Richiedere l’intervento di un medico.
4 6 

 
  
    

Azoto ammortizzatore
4 / 
 


   
 
4 >
      
 
 <

/  

     
4 1
 



/ 
 
/      9

  
che possono causare ustioni.
4 !  
/ 
 
      
  

 
     -
guenti ustioni.
4 6 

 
  
    

Batteria
4   
 
   =
    <  
 
  

  
/ -
biente in modo adeguato.
4   
       
5  

4 /  
"

<    
    #     G   -
ra una reazione violenta che si manifesta con forte sviluppo di calore e spruzzi di acido caldo. L’acido solforico
    

 H       
  /
      
4 '   /  
9 
 '    
       
contaminati e lavare la pelle con abbondanti quantità di acqua. Trasferire all’ospedale l’infortunato se necessario.
4 !      
         < 
       
e proseguire con il trattamento sino all’arrivo del medico.
4 0 /  
   
< 
        
<


     / 
-
tunato in ospedale mostrando il prodotto al personale sanitario.
4   
     
    
/   >
     


ad un punto autorizzato MV Agusta che è attrezzato per lo smaltimento nel rispetto delle norme di legge vigenti.
4 ! 

 /     
    
4 6 

 
  
    

Parti calde
4 '
 / 
     
    



 <  
dopo lo spegnimento del motore. Attendere il loro raffreddamento prima di maneggiare tali parti o di intervenire
in zone ad esse limitrofe. Utilizzare altresì guanti isolanti.

-8
Generalità

AVVERTENZE A
Le informazioni contenute nel presente paragrafo sono

   "   
     
siano condotte senza arrecare danni al motociclo stesso.

4 >
    <  
  
   
pulizia del motoveicolo.
4 
   <
  
 

  
contenitori ripettando esattamente l’ordine di smon-
taggio.
4 1
 
      

e ogni volta venga prescritto.
4 1
 
 <  
  
prescritto. Rispettare le indicazioni sulle loro caratte-
ristiche tecniche.
4 0
 
 
 
 <)+* <
rosette di sicurezza e di tenuta con particolari di nuova
fornitura.
4 #    

    <  


  

da quelle di dimensioni maggiori oppure dal centro.
Rispettare sempre i valori prescritti della coppia di
serraggio.
4 1
    
 
 # 

INDICI

INDICE GENERALE SOMMARIO DI OGNI CAPITOLO

-9
Generalità

A
SPECIFICHE TECNICHE OPERATIVE

IDENTIFICAZIONE MOTOCICLO

' 
    "    
  


Il numero di matricola del motore è punzonato sul semicarter superiore, in prossimità del forcellone.

 
 J -
matricola logazione
motore

? 

matricola telaio

Di seguito vengono riportati gli esempi di designazione dei numeri di matricola telaio e motore:

ZCG B3 10 AA Y V 000001
'    


Modello veicolo

!


   

MV AGUSTA # # #
A C 000001
Tipo motore

!


 

- 10
Manutenzione

SEZIONE B
REVISIONE 1

-1
Manutenzione

SOMMARIO
B
PIANO PER LA MANUTENZIONE PERIODICA ...................................................................... Pag. 3
Tabella manutenzione programmata .................................................................................... Pag. 3
 
 



.................................................................................................... Pag. 5
 



  ............................................................................................................ Pag. 6
 


 

............................................................................................................. Pag. 9
  
 
...................................................................................................................... Pag. 9
    
 
 

 

.................................................................... Pag. 9
 
 
   
  

  ........................................................................ Pag. 10
   





    ........................................................................ Pag. 11
 

 
  ....................................................................................................... Pag. 12
 

  
 
 ....................................................................................................... Pag. 12
Rimontaggio .......................................................................................................................... Pag. 14
 

 




  .................................................................................. Pag. 15

-2-
Manutenzione

PIANO PER LA MANUTENZIONE PERIODICA



  !



 "
   
 

 " 

  
 

#
$

     
    
"

  



 
  
  
%

#
  
&'

 "
  

 !

#
B
 



  


 
  " '"  
 


AVVERTENZA

  
 
(  
#

Rispettiamo e difendiamo l’ambiente



) !
!
 

%
 
 
 #
*'

 
 
&' 



+
 

 
%
 

 
&%

 
 
' 
 
  
""
 


 




 
 '
 





#
Tabella manutenzione programmata
,  -/7 0 1000 6000 12000 18000 24000 30000 36000
   /:;;7 /<=;;7 />?;;7 /@@A;;7 /@BC;;7 /@=:;;7 /AAB;;7
pre-

. . . . . . .
 
       E +  $ , F

 

  G 
 

 G
 



 

. . . .
+ 
 
. . .
. . . . . . . .
 

 
,
 
  /H

  
" 





*7 + 


 
 
 +  I



"

.. .. .. .. .. .. .. ..
J


   
 

  G
A

.. .. .

 
    +   

$ "  +   
  

.
*" +  I
 
 +  

. .
+ 


 

.
 

 

 +  I

 
 




 

. . .
 

 

. . .
  + 


   



 

.. .. ..
 
 


  +  I

 
 +  I

 
+ 

. .. .. .. .. .. ..
 

 

,
  
 +  I

 

. . . . . . .
+   +   
 

.
,
 
 +  I

 
 +  
"
 ,
 


 

.. .. .. .. .. .. .. ..
 

 
  + 
A

 +  
, 
 
&+


 , 
I

  

 
   



 
/ ##7
"



+  I

  . .. . .. . .. .
.. .. .. .. .. .. .. ..
 +  

 




    
 

  + 
<

 +   
 
&

.. .. .. .. .. .. .. ..
+    
 *
I
 
 

. .. .. . .. . .. .
+    +   
 
&
 


  
K


 +  I
 

. . .
 +  I
 
+ 
 

  J

 
 

 

-3-
Manutenzione

Tabella manutenzione programmata


,  -/7 0 1000 6000 12000 18000 24000 30000 36000
   /:;;7 /<=;;7 />?;;7 /@@A;;7 /@BC;;7 /@=:;;7 /AAB;;7
B
. . . . . . .
pre-
 
       E +  $ , F

 +  

. . . . . . .
 
  I
 
 

 
  + 


   
 

 
 +  
 +  

.. .. ..
 

 

..
  + 


   
 

 

. .. .
  
    +  I

 
F!
   
  +  I
 

. ... ... ... ... ... ... ...


 +  I
 
+


 
 J

 

.
 +   
 
 


 +   

. . . . .
+ !
  +  "

"
  + 


 
 

+  
.
.. .. .. .. .. .. .. ..
+

  
  + 


 
 

 

        

. . . .. . .. . .
+"  +   
 
&

 +   
 
&
    " 


 

..
 +  IJ

 

 

 
 


 IJ

 

.. . .. . .. . ..

 

+

   +  IJ

 

...


     +  I
 

.. .. .. .. .. ..
 
 
  +  I
 

..
G
  
  

 

.. .. .. .. .. .. ..
 + 

 +  



.
 
 
 +   
 
&
  
  +   
 
&

.. .. .. .. .. .. .. ..
 J
I 
"

"
 +   
 
&


 


 ""
  
 +   
 
&
 +   
 
&

.. .. .. .. .. .. .. ..
Fanale anteriore 

 

 
  
"

 
"


.. .. .. .. .. .. .. ..
     
  +   
 
&
   +   
 
&

.. .. .. .. .. .. .. ..
 
"


 +  I 

, 

 +  I 

 J

   
 +   

-4-
Manutenzione


 




  

     

 
!

B
 G


   $Q$GGA?SIB;/U7 $?SIB;QJ
    F
$


 J


    F$+G$$ 

  ?;W
    
 



 ,
  

  
 FE-$,JHGB GB

 G


    ###+XJHE$ Q

U   


& 

  

'*   

" 

 
 

 
 


#J%
 $
Q
A?SIB;Y 

  
 
i
iErutale e Rivale#[ 
 
  
reperibile, M*  

 %

 


   
 


che a
   

!   


 
  
"\

]+  J
]+  +$<
]+  ^G'A Olio motore
]F 
 $?SQB; SAE 5 W-40

API SL
ACEA A3

G 
 

  
 
!


   
 

 

-5-
Manutenzione

Tabella limiti di usura

ITEM STANDARD LIMITE USURA


B VALVOLE

Ø ext. superficie di battuta


+0,05
Scarico ............................................. 26,7 mm
-0,05
+0,05
Aspirazione ...................................... 31,8 mm
-0,05

Spessore area di battuta


+0,1
Scarico ............................................. 1,27 mm
-0

+0,1
Aspirazione ...................................... 1,00 mm
-0

Gioco stelo - guidavalvola

Scarico ............................................. 0,02 ÷ 0,04 mm....................... Accoppiamento: 0,10 mm

Aspirazione ...................................... 0,01 ÷ 0.03 mm....................... Accoppiamento: 0,08 mm

+0
Ø interno guida ................................ 4,5 mm.......................... 4,55 mm
+0,012

Stelo valvola

Scarico ............................................. 4,4725 ± 0,0075 mm............... 4,4425 mm

Aspirazione ...................................... 4,4825 ± 0,0075 mm............... 4,4525 mm

Molle valvole:

Singola

- Scarico/Aspirazione ....................... 42 mm..................................... 41,5 mm

Doppia

- Esterna (Scarico/Aspirazione) ....... 37,9 mm.................................. 37,4 mm

- Interna (Scarico/Aspirazione) ........ 33,8 mm.................................. 33,3 mm

Gioco valvola - camma

Scarico ............................................. 0,20 ÷ 0,29 mm

Aspirazione ...................................... 0,15 ÷ 0,24 mm

-6-
Manutenzione

 $  J$HH


B
+J$G

 G"

 
  ...................... ................................................  ;';@?

 F
 
 Q

  ...................... ;';@:d;';BA...................  ;'@;

 F
 
 Q
# .................... ;';;Ad;';@;...................  ;';<

 F
 
Q


........... ;';@?d;';AC...................  ;';:

  

Q;';@
 @h  .................................... ;'=.............................  ;'>?
Q;';<

0
 Ah  .................................... ;'=.............................  ;'>?
Q;';A

Q;';<
  !

 ...................................... @'?.............................  @'<=
Q;';=

F
 
 


 

 @h  .................................... ;'Ad;'B...........................  ;':

 Ah  .................................... ;'Ad;'B...........................  ;':

  !

 ...................................... ;'Ad;'>........................... 1 mm

,jG$

  
 !
............................... 3 mm.......................................  A'=

Molle ................................................ ?@'>..................................  BC'?

-7-
Manutenzione

 $  J$HH


B +EG

F
   Q   .......... ;'<?d;'@?.......................  ;':?

J ! "  ...................... >';?d>'@?.......................  >'<?

_   .................................... :'=d:'C...........................  :'>

F
 



  

... ;'@;

F
 
 
  
 .... ...............................................  ;'>;

Limite ingranaggio primario .................. ...............................................  ?':;

J


  
  
.............. ...............................................  B':;

J

 
  

 

/?Q:7 ............................... ................................................  B':?

   
/@QA'<QB7 ............. ................................................  <':?

F
  "Q  ............................. ;'Ad;'<...........................  ;'>

E$GQJE$GGG$

F
  
  



  ................................ ;';@Bd;';BB mm...................  ;';:

F
  
  




 ................................. ;';ACd;';?>...................  ;';=

F
 
   ................. ;'A

-8-
Manutenzione

"
#

 




 

"  

  

-
" 

 



  
  # B
     

 
 
 
"
 
 
 


 



#


 
  !

 
#

 
 

    
 
   


  
-


Y

 
 !

 
 

 

   
+ #
H   
      
 )  



'    
   -
  
" "
 

 !   % 

   
#

$ %  
 
 %%

 


 

 


 
"  -

  
'     
 
 


!

 #
F


' 
' 


'  
 

 
  
  
   
 " 
  


#
 

 
 
 
   
  

 
" #
  





  !

  
 
 
 &
   % #
[    "
  

 
  
   


 
 
 
 

   
  
 
 


"
   #
s%    
     

 -
 
v
 

  
 
 
  

 
 
  "    

   
   

 
#
*


"   
 
 
#



"  
 


 
'
"

 
 

"
 
 
 -

 

    
 
 
 #

  
 
 
 
"
  v
 
 %
 v

"     
    



'   "
  !
 

 
 /  ' #7
   #

-9-
Manutenzione


 #
   
  

 
  
   
     

 -
 
 
\
B +!
"   \ h=;;;=C;@<

  
  
 
  

  
  
 #
7
  
    
 -


/
 
7v
E7  
 '
" 
 
'
`
  v
+7
    
 



#

 
 
 
 
 
 



""
        
   %

   
   
  
 
/  
 7  
(v  
 
-
"Y
#


  
 !

   
#

&    


 

 '!() *
+
  
  #
/ 7  #`/ 7
 E< >'? @B

Q
     




#

#E#\   


  

  Y 
  
" 
  
 '    
 

 
\
7 

  

   
    


 

 v
E7

   Y
 


 v

#E#\  


  

 Y
 " 


  
 '    
 
 
\
7
 
(""Y "
""
    
 
  
 v
E7 
(""!  
 
 
  
nullo;
+7

 
 Q

 Y 
"v
7

 Y" I

 
Y 
v
$7

   
 "Y 
"

G "

%
 
  
 
          
  



 
 
  
 
 , 
/ #  
1 

#
  
  % #
tensione di batteria.

- 10 -
Manutenzione

2  %%





 66  
 % 
 " 
  
  -
"
' &  
   /@7
  

  /A7 
 
 
  


#
B

! 1

    " ! 


    "
 
 
/<7
  



   

 

  " " #

 
'

 


/ #
=;;;=CBA:7  
 

A?  
   

#

()))(89!:

- 11 -
Manutenzione

Sostituzione olio motore


  




 
 

 


   
 #
1
B
+  

 [#&



  Litri
  
 A#>?

 

0.25

 

 
 0.20

"
 

 

/@7'

  " !


  
   %-

"
 

 

/A7#

 
1

 
 ,

G

!;<

"      #


 ,  
%




 
     
 
olio


 Y "
' &   -


" 
 
 
#

!
Rimozione radiatore olio
  "

/<7/B7
 

  

#

" "

/?7/:7
 
 
 


  
  #

4
3

- 12 -
Manutenzione


" "
/>7
 
 

'

;
B


 
" 

 
  "
 
 
-
 

/=7
 "  #

"
     "

 /C7 
"   

 /@;7 

ritegno.
$  


    
 
 



 
(
 #
8

10

- 13 -
Manutenzione

" "  


    


 

#

G   


1 
 
     
 
B 
 

 
 
)!<

Smontaggio tubi olio



"   A "

 /@7 !    

 /A7 


   

 
 #
1

=

 
J 


  

 
 
 


"  

#
 


   


 

 #

 
I
 

  

 
"
  
 
#

- 14 -
Manutenzione

Rimontaggio
J
"   
 #
    

  "
/<7 
&


 !   
 

 
#
B
3

GRASSO





/B7/?7 
 

  


  "

    #

5
4

 


 /B7 /?7   
  
 
   "
 

 
 

"
   #
  

/:7

    "

 ;
/>7    # 4

- 15 -
Manutenzione

G  
  
" 
   
'

  
 
 
    
  
-

  


  "

/@'A<7


@;# 1
B

    "

 /B7 
 
  

    
/ 

@;7#

>$?@$>F$ %
 

 
66
 %%




  "

/?7/:7 



 


 
  

@;#

- 16 -
Manutenzione

  "

/>7 

   


 

@;#
;
;
B

=

 



#
 

  "

 
/=7     "
   

25#
$ 


    
   

Q

A?SQB;  

  
& 

% 
 
#

+  

 [#&



  Litri
  
 A#>?

 

0.25

 

 
 0.20 (

+!
 
  
 
" 
 #

H   66


  $$

 
   J  
 6  %
 

       
   

 
 
     %%
 %


 
   
 

#
 

 
 
 






 
 #

OLIO
MOTORE

- 17 -
Manutenzione


" 


 h@
    
e bobine.

F
  !
"
""
 


 H -
B

  
"

 '  
 
  
B  
 "#
F
  !
"
""
 


 G,,
-
  


 h@ #

"
 

 

    

" !
" &     !
`#
$      
#

- 18 -
Componenti elettrici

SEZIONE C
REVISIONE 0

-1-
Componenti elettrici

SOMMARIO

COMPONENTI ELETTRICI .................................................................................................... Pag. 3


C Sensore pressione olio motore ............................................................................................. Pag. 4
Alternatore ............................................................................................................................ Pag. 4
Motorino d’avviamento .......................................................................................................... Pag. 5
PICK-UP ................................................................................................................................... Pag. 6
BOBINE .................................................................................................................................... Pag. 6
Sensore temperatura liquido di raffreddamento.................................................................... Pag. 8
Sensore marce ..................................................................................................................... Pag. 8

-2-
Componenti elettrici

COMPONENTI ELETTRICI

Coppia
di A B C D E F G H I L
serraggio Nm 10 10 22 22 12 6 8 6
Tipo frenafiletti medio medio medio medio medio

OIL Applicare olio motore SS Applicare sigillante siliconico


NO OIL Non applicare olio nè altre sostanze HSC Applicare Molikote HSC
GR Applicare grasso M Applicare mastice per guarnizioni

-3-
Componenti elettrici

Sensore pressione olio motore


Rimovere il connettore e verificare (a motore freddo)
che tra il polo del sensore (1) e la massa motore non vi
sia continuità.
Se così non fosse, sostituire il sensore.
Applicare frenafiletti medio sul filetto del sensore e
serrare alla coppia di 22 Nm.
C

Alternatore
Verifica:
Per questa operazione è sufficiente scollegare il 2
connettore dell’alternatore dall’impianto.

Porre il tester su Ohm e verificare che collegando i poli


due a due vi sia un’impedenza di 0,2 Ohm

Porre il tester su continuità e verificare che tra ciascun


polo e la massa motore non vi sia continuità.

Rimozione e Montaggio:
rimuovere il coperchio (1) della ruota fonica (e dell’al-
ternatore) agendo sulle 8 viti (2) , unitamente alla guar-
nizione.

-4-
Componenti elettrici

Rimuovere la guarnizione (3) facendo attenzione a non


danneggiarla.

Rimuovere le due viti (4) e la piastrina fermacavo (5).


Rimuovere lo statore dal coperchio generatore agen-
do sulle tre viti (6). 6 5
Eseguire il rimontaggio prestando attenzione al cor-
retto posizionamento del cavo e serrando le viti alla
coppia prescritta con frenafiletti medio.

Motorino d’avviamento
- Verifica:
verificare con il tester che vi sia continuità tra il polo
positivo (7) e la massa motore. In caso contrario
sostituire il motorino.

- Rimozione: 7
Rimuovere le due viti di fissaggio (8).Sfilare il moto-
rino d’avviamento facendo attenzione a non danneg- 8
giare l'O-Ring presente sull’albero.

- Montaggio:
Ingrassare uniformemente l’O-ring e rimontarlo sul-
l’albero.
Rimontare il motorino sul basamento.
Avvicinare a mano le due viti (8), quindi serrarle alla
coppia prescritta.

-5-
Componenti elettrici

PICK-UP
Verificare con un tester che tra i poli positivo e negati-
vo del connettore del pick-up (1) sussista il valore di
impedenza riportato in tabella.

C 1

GAP RUOTA FONICA


Per garantire il corretto funzionamento del pick-up è
necessario misurare mediante spessimetro il valore di
GAP cioè lo spazio che intercorre tra pick-up e ruota
fonica come mostrato in figura.
Spessore di GAP: 0,6 ÷0,7 mm.
Per eseguire questa verifica è necessario rimuovere il
coperchio sulla ruota fonica Sez.D pag.6

BOBINE
Rimuovere la vite (2) di fissaggio bobina e le due viti
(3) che fissano le bobine e la piastra supporto scatola 2
filtro (4).
3

-6-
Componenti elettrici

Sfilare le bobine.

Verificare con un tester che tra il polo n° 2 del


connettore ed il positivo dell’alta tensione di ogni bobi-
na vi sia un valore di impedenza.di 3,8 K ± 10%.

Porre i terminali del tester tra i poli n° 1 e n° 2 del


connettore bobina e verificare che il valore di impe-
denza sia di 1 ± 10%.

-7-
Componenti elettrici

Sensore temperatura liquido di raffreddamento


Rimuovere il sensore (1) e verificare i valori di impe-
denza tra i poli facendo riferimento alla tabella.
1
TEMP. °C RESIST. TEMP. °C RESIST.

- 40 100,950 + 40 1,598
C
- 30 53,100 + 50 1,150
- 20 29,121 + 60 0,746
- 10 16,599 + 70 0,565

0 9,750 + 80 0,377
+ 10 5,970 + 90 0,275
+ 20 3,747 + 100 0,204

+ 25 3,000 + 110 0,153


+ 30 2,547 + 125 0,102

Rimontare il sensore serrandolo alla coppia di 22 Nm


con frenafiletti medio.

Sensore marce
- Verifica:
Rimuovere il sensore e verificare con un tester che
tra il polo del connettore (OUT) e i contatti del
sensore sussistano i valori di impedenza riportati in
tabella.

POLI Impedenza

N 15400 ± 150,4
1st 6650 ± 66,5
2nd 3650 ± 36,5
OUT 3rd 2210 ± 22,1
4th 1330 ± 13,3
5th 732 ± 7,3
6th 316 ± 3,2

-8-
Testa

SEZIONE D
REVISIONE 1

-1-
Testa

SOMMARIO

TESTATA ................................................................................................................................... Pag. 3


Rimozione coperchio testa ................................................................................................... Pag. 4
Rimozione coperchio termostato .......................................................................................... Pag. 5
Rimozione coperchio alternatore .......................................................................................... Pag. 6
D DISTRIBUZIONE....................................................................................................................... Pag. 8
Tendicatena .......................................................................................................................... Pag. 9
Smontaggio organi distribuzione .......................................................................................... Pag. 10
Smontaggio testata ............................................................................................................... Pag. 12
Ispezione assieme testa ....................................................................................................... Pag. 14
Scomposizione organi testata ............................................................................................... Pag. 15
Rimozione valvole ................................................................................................................. Pag. 15
Manutenzione della sede valvola .......................................................................................... Pag. 17
Sostituzione della sede valvola ............................................................................................. Pag. 18
Controllo e manutenzione guidavalvole ................................................................................ Pag. 19
Rimozione del guidavalvola .................................................................................................. Pag. 19
Installazione guidavalvola ..................................................................................................... Pag. 20
Valvola .................................................................................................................................. Pag. 20
Accoppiamento valvola - guidavalvola .................................................................................. Pag. 21
Molle ..................................................................................................................................... Pag. 21
Rimontaggio valvole ............................................................................................................. Pag. 21
Montaggio assieme testa ...................................................................................................... Pag. 23
Sequenza di serraggio testa-cilindro .................................................................................... Pag. 26
MESSA IN FASE ALBERI A CAMME CON ALBERO MOTORE ............................................. Pag. 28
Regolazione gioco valvole .................................................................................................... Pag. 32

-2-
Testa

TESTATA

Da matricola
numero 003271

Coppia
di A B C D E F G H I L
serraggio Nm 12 8÷10 10+85° 10 10 10 6-8
 
   
medio sigillante medio

OIL Applicare olio motore SS Applicare sigillante siliconico


NO OIL Non applicare olio nè altre sostanze HSC Applicare Molikote HSC
GR Applicare grasso M Applicare mastice per guarnizioni

-3-
Testa

Rimozione coperchio testa



" 
J

 
G\H
1


" 
  !
G]H  
 -
te per non danneggiare la guarnizione.


" 

 GWH#

E’importante durante la fase di rimontaggio


3
applicare Sigillante Siliconico come indicato
 & 


$
 


-4-
Testa

Rimozione coperchio termostato



" "

G^H !  
  !
 -
mostato.


" 
  !
G[H*

 GJH
 -
GYH# 5
6


" "
GXH  



 G_H
  


G\KH#
10

-5-
Testa

Rimozione coperchio alternatore




  *
" 
  !
G\H
 
G%  H X"


G]H*
 

 GWH#

D 1


 
  !

  
 %

&
dalla polvere.

-6-
Testa

Agendo sul dado del generatore con una chiave da 19


*  %  
  

pistone n°3 al PMS in fase di scarico-aspirazione.

In questa posizione la tacca “M” riportata sulla ruota


fonica è allineata con la tacca di riferimento riportata
sul basamento.

Le tacche di riferimento riportate sulle ruote di comando


degli alberi a camme sono in posizione orizzontale e

"" % #

NOTA In questa posizione si ottiene la condizione


di minima spinta delle molle valvole sugli
alberi della distribuzione e serve a facilitare
le operazioni di smontaggio e rimontaggio.

-7-
Testa

DISTRIBUZIONE

Coppia
di A B C D E F G H I L
serraggio Nm 8 12 8
 
   
medio

OIL Applicare olio motore SS Applicare sigillante siliconico


NO OIL Non applicare olio nè altre sostanze HSC Applicare Molikote HSC
GR Applicare grasso M Applicare mastice per guarnizioni

-8-
Testa

Tendicatena
Rimuovere il tappo a vite centrale estraendo molla e
perno.


" "


 
 
 #
Estrarre il tendicatena.

Rimuovere la vite del pattino.

Disassemblare ogni componente del tendicatena e ve-



 %
 #
Il perno interno deve scorrere senza impuntamenti e la
molla interna deve rispondere prontamente.
  
 
  


 %-

#=

   
  
| 

 
 " 

   
e con il tenditore nella posizione di mini-ma estensione
G%
   

H#
 
 % 
„
  *

 

il tappo a vite.

  
"
  
  

il tenditore. Serrare il tappo a vite a 12 Nm. In questo
modo il tendicatena è regolato.

-9-
Testa

Smontaggio organi distribuzione


Rimuovere dapprima le viti più esterne del cappello degli

   !

*

da equilibrare la spinta imposta dalle molle valvole.

Rimuovere il cappello

Scarrucolare la catena di distribuzione.

- 10 -
Testa


" 
%  

 #

     *


" %  -
me lato scarico.

Assicurare la catena di distribuzione con una barretta


metallica per poterla recuperare nelle operazioni suc-
cessive.

Estrarre i due distanziali utilizzando una vite M8 come



  #

- 11 -
Testa

Rimuovere gli anelli di tenuta facendo attenzione a non


danneggiarli.

Smontaggio testata
  \K"


 



 
    " 
 *-
guendo uno schema incrociato.

  
     
 
pulito.

- 12 -
Testa

Evitare di appoggiare la testa capovolta.

  

  !  
  &


al rimontaggio.

Rimuovere le due bussole di centraggio.


" 
 
      
 


 
  
 
#   -
rio sostituire la catena di distribuzione al chilometraggio
 "
G"

  
   H*
si consiglia di sostituire anche gli alberi a camme. Nel

 

   
#

- 13 -
Testa


" 
 
 
   
   
 -
saggio.

    





 #

Ispezione assieme testa


Rimuovere i depositi carboniosi dalle camere di com-
bustione.Pulire da eventuali incrostazioni le canalizza-
zioni del liquido di raffreddamento. Controllare che non
"

   !

 
 
"

 !
* 





  #=
 
 
&

#=
 
 

 
  #

- 14 -
Testa

Scomposizione organi testata


Per eseguire questa operazione sono necessari i se-
 
 


„ 800094798
attrezzo n°800094796 per smontaggio valvole
attrezzo n°8000B7254 per smontaggio valvole
attrezzo n°8000B7255 per rimozione semiconi
  XKKK_^Y_X   % 
    

gomma

Ogni particolare relativo ad una stessa valvola


(bicchierino, molle, semiconi, ecc.) deve
essere rimontato sulla stessa valvola da cui
8000B7255 D
è stato smontato.

Rimuovere la testata come indicato al paragrafo “Rimo-


zione assieme testata”.

Rimozione valvole
H$  

!


G\H  %


  
 800094796
e numerarli con un pennarello per rimontarli nella
stessa posizione. 8000B7254
`H$  

G]H
 
 
   -
 

 %
 
 
"

!



per poterle rimontare nella stessa posizione. Per

" 
 

 GWH 

   
" 
%  8000B7255 onde evitare di piegare le
""„
>H     %  XKKK_^Y_J   
piastra base 8000B7254
H`     

-
riore per sbloccare i semiconi

$H>
 

 
?H $  


    

jH

   


#

- 15 -
Testa

Rimuovere poi nell’ordine:


B) Le molle (5) e (4, dopo la matricola 003272)
C) Estrarre eventualmente le tenute in gomma facendo
uso dell’attrezzo n°800094798 800094798
D) Rimuovere il piattello inferiore (6).

Prima di sfilare le valvole in titanio, per evitare


il danneggiamento del guidavalvola, rimuovere
dalla scanalatura le bave prodotte dall’azione
dei semiconi passandole delicatamente con
D pietra abrasiva e olio.

E) Sfilare la valvola dalla camera di combustione.

- 16 -
Testa

Manutenzione della sede valvola


>   

™š ""™`š
™>š„  
"      
"
-
lature o incrinature.

  

  ™š


sulla sede valvola.
Se questo fosse troppo elevato è possibile riparare la
sede.

>
     
 
  
sede valvola D
‰K*[
  „ 
 ]J*Y 
|K*[

‰K*[
  „

  W\*X 
|K*[


   %
   ™$š     
 
verniciato o con blu di Prussia.
 "
    
*   
 

  &  


   
 
 #

Spessore area di battuta della sede


‰K*\
  „ 
 \*]Y ™$š
0

    ‰K*\ Valvole Fresa


  „

   \*K  ™$š
0

Aspirazione 60° 45°


La riparazione va eseguita fresando le sedi utilizzando Scarico 60° 45°
le apposite frese monotaglienti a G\H G]H#
$



 """

della tenuta.

Togliere la quantità minima possibile di materiale


dalla sede.

 ˆK*WG
" 
H

k
    

  


 
le canalizzazioni di aspirazione e scarico di
benzina. Se così fosse controllare con blu di
prussia la qualità della riparazione.

Al rimontaggio non utilizzare mai pastiglie


calibrate di spessore inferiore a 1,6 mm.

- 17 -
Testa

Sostituzione della sede valvola


Questa operazione necessita dei seguenti attrezzi


„   XKKK_[W\_ 

 
punzone n°800095318 per sede scarico.
k   „
H
" 
       
  
 %
 #
`H>   

 

 

e scegliere la sede valvola maggiorata consideran-
 ! %
    
  
 " &  
K*\KŠK*\[#
>H
"" 



  
 -

 
  
K*KW#
H    
   
temperatura di 180°C max e raffreddare le sedi nuove
con ghiaccio secco.
$H
    
   
     -

 
 * 

  
 

  

XKKK_[W\_G‘k$H XKKK_[W\XG>-
>kH#
?Hy
         
sedi e smerigliatura delle valvole facendo riferimento 800095319 800095318
 
„

Valvola

   ‰K*[
 ‡# W\*X 
|K*[
   ‰K*[
 ‡ # ]J*Y 
   |K*[
 ‰K*\
 ™$š# \*K  
0
‰K*\
 ™$š # \*]Y 
0

- 18 -
Testa

Controllo e manutenzione guidavalvole


Per eseguire questa operazione sono necessari i se-
 
 


„ 800095429
tampone di controllo n° 800095429
tampone n° 8000A2385


 ""|
""„ 0,01÷0,03 mm aspirazione
0,02÷0,04 mm scarico




 
 „ 0,08 mm aspirazione
0,1 mm scarico


‡
 
„ 4,55 mm D

Procedere ad un accurato controllo visivo del guida-


""#    
  %  % 
  8000A2385
tra guida estelo valvola è necessario misurare il gioco
utilizzando tampone di controllo e micrometro.

Il tampone di controllo 800095429 (Ø 4,55)


non deve passare.

In caso di sostituzione del guidavalvola è


necessario controllare e all’occorrenza
sostituire anche la valvola.

Rimozione del guidavalvola


Dopo aver rimosso le valvole e le tenute in gomma come

 
"      „
    
   
a 100°C.
w

 
   XKKK]WX[   
 
|
valvola.
       "

" "
-
carne lo stato.

- 19 -
Testa

Installazione guidavalvola

Montare un guidavalvola maggiorato operando come


„

k
 
 
""#
    
   
a 150°C.
Eventualmente raffreddare i guidavalvole con Azoto


G]H“!

 #
D  

 
"" 

  %
  
XKKK]WX[     
  
  
stabilizzare la temperatura.
Controllare che la valvola scorra liberamente nel gui-
""
 
    %-
 ^*[Y   
XKKK]J][#

Valvola

I diametri degli steli valvola non devono scendere al di



„
4,4825-0,03 mm aspirazione
4,4725-0,03 mm scarico

y%
œA

""
"    „
0,9 ÷ 1,3 mm aspirazione
1,7 ÷ 2,2 mm scarico

>    !



    
sede valvola siano in buone condizioni.
 " 
"
 *

 * -
zioni o tracce di usura.
=
  !
   

#

- 20 -
Testa

Accoppiamento valvola-guidavalvola
Il gioco di accoppiamento al montaggio deve essere:
0,01 ÷0,03 mm aspirazione
0,02 ÷0,04 mm scarico
Il limite massimo di accoppiamento ammesso è pari a
0,08 mm aspirazione
0,10 mm scarico
Se si riscontra un gioco superiore, sostituire valvola e
guidavalvola.

Molle
Controllare che il valore di lunghezza libera non sia infe-
riore al limite consigliato e in tal caso sostituire le molle: Fino matricola 003271
Fino alla matricola 003271:
L= 42 mm
Limite di servizio: 41,5 mm

Dalla matricola 003272: Da matricola 003272


- Esterna L= 37,9 mm
Limite di servizio: 37,4 mm

- Interna L= 33,8 mm
Limite di servizio: 33,3 mm

Rimontaggio valvole
A) Sgrassare accuratamente la guida 800095581
B) Inserire il rasamento e il piattello inferiore (6) ed as-
sicurarsi che sia in battuta.
C) Montare le tenute in gomma, sempre nuove, sul guida-
valvola mediante l’attrezzo n°800095581;
D) Cospargere di olio lo stelo valvola.

- 21 -
Testa

Montare la valvola.

Inserire nell’ordine:
A) Inserire la molla
B) Infilare i semiconi nella sede del piattello superiore e
quindi appoggiare il piattello sulle molle.
C) Montare la testa sull’attrezzo smontaggio valvole
n°800094796 con la piastra base n° 8000B7254 e
comprimere la molla fino all’inserimento dei semiconi
con l’attrezzo 800095179.
D D) Battere con un martello di gomma un leggero colpo
sulla valvola per assestare i semiconi.

NOTA Prima di assestare i semiconi assicurarsi che


la testa non sia appoggiata su un piano per
evitare di piegare la valvola. Eventualmente
appoggiarla su due basi che consentano alle
valvole di muoversi.

800095179

$H  


   
-
 
#
?H 
  
 !

   
jH  


!

  

 
della sede.

- 22 -
Testa

Montaggio assieme testa


 
  


   %
  %
  
 
#

Inserire le bussole di centraggio tra testa e cilindro.

 

 
  
 
 
  " 

accuratamente sgrassati con i relativi perni.

- 23 -
Testa

Montare la guarnizione della testa sul cilindro.

 $
 x

   

 
e testa devono essere perfettamente pulite e


& ? 

Attenzione: se la guarnizione della


testa dovesse presentare piegature o
differenze di colore, sarà necessario
sostituirla.
D





  
   
 
 "

 G  H* 
    "


come indicato.

Posizionare la testa tenendo sollevata la catena di di-


stribuzione per evitare di doverla recuperare in seguito.

- 24 -
Testa

Prestare attenzione al centraggio delle viti

NOTA Il posizionamento della testa con le viti è


indicativo. L’inserimento delle viti può essere
effettuato dopo il posizionamento della testa.

w "

 *    
le viti senza serrare.

Assicurare la catena di distribuzione con una barretta


metallica.

       *


    "
 

   X#

- 25 -
Testa

Seguendo lo schema incrociato effettuare un primo


accostamento delle 8 viti a 10 Nm.

N° Vite Operazione Valore

1-8 Preserraggio 10 Nm

8-1 Allentamento -

1-8 Serraggio 10 Nm
intermedio

1-8 Serraggio 85 ± 1°
   & 

9-10 Serraggio 10 Nm

- 26 -
Testa

Allentare le 8 viti.



%  \K#

$ 
 
 X[Œ\

  
!
"  "
  !
 
  " 

 

   [W*[ŠJ\*[#

 &&
  & 
)Qy{|  
dovesse corrispondere il valore di coppia
compreso tra 53,5 ÷ 61,5 Nm sarà necessario
sostituire la vite con una nuova e ripetere
dall’inizio l’intera sequenza di serraggio testa.

- 27 -
Testa

Reinserire i due distanziali con gli anelli di tenuta pre-


ventivamente ingrassati.

Gli anelli di tenuta devono sempre essere


sostituiti al rimontaggio.

MESSA IN FASE ALBERI A CAMME CON ALBERO


MOTORE
Tenere tesa la catena.

j
 %  
  


-
re la tacca “” sulla ruota fonica con la tacca di riferimento
riportata sul basamento.

- 28 -
Testa

In questa posizione il pistone n°3 si trova al “PMS” .

     *



%  
di scarico in modo che la tacca di fasatura “M” sulla
ruota condotta sia parallela al piano testa e rivolta verso
% #

LATO
SCARICO

- 29 -
Testa

 
 %    
 

      
œ   WK      
 


 *
iniziando a contare dal perno in corrispondenza della
 œ%  
 
#

NOTA In questa posizione si ottiene la condizione


di minima spinta delle molle valvole sugli
alberi della distribuzione e serve a facilitare
le operazioni di smontaggio e rimontaggio.

Assicurarsi del corretto posizionamento di tutti gli O-Ring


sotto i cavallotti testa.

Posizionare il cavallotto.
Avvicinare progressivamente le viti.

Attenzione, non stringere le viti del cavallotto


prima di aver montato il tendicatena.

- 30 -
Testa

  
  
    "  
 

componente e con il tenditore nella posizione di minima
 
 G%
   

H
-
  
"
  
  


tenditore.

Serrare il tappo a vite a 12 Nm. In questo modo il ten-


dicatena è regolato.
Serrare le 2 viti a 8 Nm.

A questo eseguire il serraggio del cavallottto attenendosi


alla sequenza di serraggio indicata.
Coppia di serraggio 12 Nm.

- 31 -
Testa

Una volta effettuati il serraggio del cavallotto


e il montaggio del tendicatena, eseguire
 
&

   
 
la corretta fasatura.

Allineando la tacca della ruota fonica con quella sul


  GW

 H* !œ


a camme dovranno essere contrapposte ed orizzontali
rispetto al piano testa.

1st pin . . . 30th pin

Regolazione gioco valvole


=
  !
    #

Se si esegue questa operazione con la testa


montata sul motore, tappare con uno straccio
pulito i fori delle candele.

H  %    


   
  -
tamente le molle relative alle valvole su cui si sta

 "  GH#
`H
  

 ""   
 #

- 32 -
Testa

gioco valvole aspirazione gioco valvole scarico

 K*\[ŠK*]^ K*]KŠK*]_

>H>  


   

 
   


 

 
“
Hy 


"  “
$H 
  

 "   ‰#
D
Al rimontaggio non utilizzare mai pastiglie di
spessore inferiore a 1,6 mm.

 

   
  !
  % 
di tenuta precedentemente ingrassato e serrare le viti
alla coppia di 8 Nm.

 

G\H


  

O-Ring. Assicurarsi del buono stato delle guarnizioni del coper-
  

G]H
 
  "
 chio valvole.
coppia di 10 Nm.   



GWH#

1 3

- 33 -
Testa

Applicare uno strato di guarnizione siliconica sulle semi-


lune presenti sulla testa in corrispondenza degli alberi
a camme.

Posizionare la guarnizione e montare il coperchio val-


vole.



  "

 *

  X#


    *

 
 
     "

 

X#

- 34 -
Frizione

SEZIONE E
REVISIONE 1

-1-
Frizione

SOMMARIO

FRIZIONE................................................................................................................................... Pag. 3
Smontaggio frizione............................................................................................................... Pag. 4
Revisione frizione.................................................................................................................. Pag. 8
Rimontaggio frizione.............................................................................................................. Pag. 9

-2-
Frizione

FRIZIONE

TIPO ANTISALTELLAMENTO

TIPO STANDARD

Coppia
di A B C D E F G H I L
serraggio Nm 120 10 10 4,5
Tipo frenafiletti medio medio medio

OIL Applicare olio motore SS Applicare sigillante siliconico


NO OIL Non applicare olio nè altre sostanze HSC Applicare Molikote HSC
GR Applicare grasso M Applicare mastice per guarnizioni

-3-
Frizione

Smontaggio frizione
Rimuovere le 8 viti che fissano il coperchio frizione
al basamento.
Rimuovere il coperchio frizione unitamente alla
guarnizione.

Rimuovere le 6 viti di fissaggio del piatto spingi-disco.


STANDARD
insieme alle relative molle e scodellini.

ANTISALTELLAMENTO

Rimuovere il piatto spingidisco

-4-
Frizione

Estrarre dal mozzo frizione i dischi raggiungibili


manualmente. STANDARD ANTISALTELLAMENTO

Svitare il dado utilizzando l’attrezzo n° 800079015 per


tenere fermo il mozzo frizione e rimuoverlo. STANDARD

Per eseguire questa operazione è necessario il


seguente attrezzo dedicato:

utensile n° 800079015

800079015

ANTISALTELLAMENTO

Rimuovere il dado e la rosetta (Frizione standard).


Rimuovere il dado, la rosetta e le due molle (Frizione STANDARD
antisaltellamento)

ANTISALTELLAMENTO

-5-
Frizione

Estrarre il mozzo frizione (1).


STANDARD
1
ANTISALTELLAMENTO

Rimuovere la rosetta (2)


2

e la campana frizione (3).

-6-
Frizione

Rimuovere la gabbia a rulli (4), il distanziale (5) e la


rosetta di rasamento (6).
4 6

5 E

Se fosse necessario smontare il gruppo campana


frizione, controllare che i gommini (7) non presentino
graffi o screpolature. 7

Rimontare prestando attenzione al corretto


orientamento dei gommini sulla flangia (8).
Serrare le 6 viti (9) alla coppia di 10 Nm con frenafiletti
medio.

-7-
Frizione

Revisione frizione
Verificare la rettilineità e lo stato di usura dell’asta.

Verificare l’usura dei dischi guarniti. I dischi hanno


spessore a nuovo pari a 3 mm.
Limite di usura massimo ammesso 2,8 mm.
I dischi non devono presentare tracce di bruciature,
solchi o altri danneggiamenti. Nel caso fosse usurato
anche solo un disco sarà necessario sostituirli tutti.

Appoggiare ogni disco su un piano e controllare con


uno spessimetro la deformazione.
Limite massimo di deformazione 0,1 mm.

Misurare la lunghezza “L” di ogni molla con un calibro.


Il limite di servizio è: 39 mm

Sostituire ogni molla che superi tale limite.

-8-
Frizione

Rimontaggio frizione
Riposizionare la rosetta di rasamento col diametro più
piccolo rivolto verso il motore.

Prestare attenzione al corretto orientamento


della rosetta.

Lato
MOTORE E

Posizionare il distanziale, la gabbia a rulli

e la campana frizione.

-9-
Frizione

Per evitare inpuntamenti, spingere ruotando


alternativamente la campana in modo da a gevolare
l’accoppiamento con gli ingranaggi del contralbero e
rinvio pompe .

Montare la rosetta.
È necessario fare attenzione alla rosetta collocata
davanti al tamburo frizione, essendo ricavata da 2
tranciatura, ha uno spigolo “vivo” e uno arrotondato;
posizionare lo spigolo arrotondato sul lato motore.

Montare il mozzo portadischi.


STANDARD
1
ANTISALTELLAMENTO

- 10 -
Frizione

(Solo per frizione standard)


Ingrassare il lato della rosetta a contatto col mozzo. STANDARD

(Solo per frizione antisaltellamento)


Inserire le due molle e la rosetta sul mozzo. ANTISALTELLAMENTO

Inserire il dado avvitandolo a mano fino al contatto


con la rosetta. STANDARD

ANTISALTELLAMENTO

- 11 -
Frizione

Utilizzando l’attrezzo cod. 800079015 per bloccare


la campana frizione, serrare il dado a 120 Nm con STANDARD
frenafiletti medio.

800079015

E
ANTISALTELLAMENTO

Attenzione, sono utilizzati tre tipi di dischi


guarniti; fare riferimento per il montaggio
allo schema seguente.

Attenzione, prima del montaggio lubrificare


i dischi guarniti con olio motore.

Inserire per primo uno dei due dischi (1) con le


celle di materiale d’attrito più grandi e un disco
liscio (3). Inserire la molla (6) con il diametro
minore rivolto verso il motore, il supporto mol-
la (5) e il disco guarnito con il diametro inter-
no maggiore (4); poi alternandoli con i dischi
lisci (3), montare gli altri cinque dischi guar-
niti (2) ed infine il restante disco esterno (1).

- 12 -
Frizione

Quantità STANDARD ANTISALTELLAMENTO


Particolare
Standard Antisaltellamento

1 2 2
2 5 6
3 7 8
4 1 1
5 1 1
6 1 1

Lato
motore

- 13 -
Frizione

Una volta montati i dischi, inserire il perno spingidisco


STANDARD
ANTISALTELLAMENTO

(Solo per frizione standard)


montare lo spingidisco, STANDARD

(Solo per frizione antisaltellamento)


montare lo spingidisco e i sei supporti molla, ANTISALTELLAMENTO

I supporti molla hanno il bordo con un tratto


concavo che va orientato verso il centro dello
spingidisco; per il corretto montaggio fare
riferimento allo schema sottostante.

- 14 -
Frizione

montare i piattelli, le molle, le rosette autocentranti


e le viti. STANDARD

ANTISALTELLAMENTO

Serrare le viti alla coppia prescritta seguendo uno


schema incrociato. STANDARD

ANTISALTELLAMENTO

Se necessario sostituire la guarnizione del coperchio


allineandola con le spine di centraggio.

Le superfici di contatto devono sempre


essere pulite e sgrassate.

- 15 -
Frizione

Orientare l’alberino comando frizione nella sua sede


come indicato.

Posizionare il coperchio,

posizionare la piastrina (1) ed avvicinare le viti a mano.

Serrare le viti a 8 Nm. 8 Nm 1

- 16 -
Cambio

SEZIONE F
REVISIONE 0

-1-
Cambio

SOMMARIO

CAMBIO ................................................................................................................................. Pag. 3


Smontaggio gruppo cambio ................................................................................................ Pag. 4
Revisione gruppo cambio .................................................................................................... Pag. 5
Scomposizione gruppo cambio ........................................................................................... Pag. 8
Albero primario .................................................................................................................... Pag. 11
Albero secondario ................................................................................................................ Pag. 12
Tamburo selettore marce (Desmo) ..................................................................................... Pag. 14
Comando cambio ................................................................................................................ Pag. 15
Assemblaggio cambio ......................................................................................................... Pag. 18

-2-
Cambio

CAMBIO

Coppia
di A B C D E F G H I L
serraggio Nm 140 8 8 6 25 (M8) 25
Tipo frenafiletti medio medio

OIL Applicare olio motore SS Applicare sigillante siliconico


NO OIL Non applicare olio nè altre sostanze HSC Applicare Molikote HSC
GR Applicare grasso M Applicare mastice per guarnizioni

-3-
Cambio

Smontaggio gruppo cambio


Rimuovere la frizione seguendo le istruzioni riporta-
te al relativo paragrafo. Rimuovere l’astina frizione.
Rimuovere le 8 viti di fissaggio del coperchio cam-
bio.

F
Battere delicatamente con un martello di gomma
sull’albero primario (1) dal lato frizione tenendo una
mano sul coperchio cambio fino a scostarlo dal
basamento.

Sfilare il gruppo cambio (2) dal basamento motore.

-4-
Cambio

Revisione gruppo cambio


- Posizionare il gruppo cambio (2) sull’attrezzo di 3 2
revisione cambio (3) (Cod. 8000B7177 ).

- Sulla parte posteriore inserire il distanziale (4)


sull’albero primario e bloccarlo avvitando
manualmente il volantino (5).

-5-
Cambio

- Fissare anteriormente il gruppo cambio all’attrezzo


fissando la flangia (6) con le tre viti (7). 7
7

- Controllare le condizioni dei denti di innesto frontale 1


degli ingranaggi che devono essere in perfetto stato
e a spigoli vivi.
Gli ingranaggi folli devono ruotare liberamente sui
propri alberi.
Tutti gli ingranaggi folli devono presentare un gioco
minimo assiale di 0,10 mm.
Verificare che gli alberi ruotino liberamente senza
impedimenti verificando lo stato dei cuscinetti.

- Verificare le quote di controllo sull’albero primario


(1) e sull’albero secondario (8) confrontandole con 8
le relative figure “A” e “B”.

Figura A
Albero primario

1a
2a 3a
4a 5a
6a
A
A= 47.65 - 47.90 con 5a innestata
B B= 59.305 - 59.905 con 6a innestata

-6-
Cambio

Figura B
Albero secondario

F
6a 5a
3a 4a
2a
1a

A
B
A= 30.30 - 30.81 con 2a innestata
B= 41.00 - 41.71 con 3a innestata C
C= 83.54 - 84.15 con 4a innestata
D= 94.60 - 95.31 con 1a innestata D

- Ispezionare visivamente le forcelle di selezione


marce per rilevare piegature o altri danneggiamenti.
Ogni forcella che risulti piegata deve essere
sostituita in quanto può causare difficoltà di
inserimento delle marce e permette il disinnesto
improvviso sotto carico.
Controllare con uno spessimetro il gioco di ogni
forcella nella scanalatura del proprio ingranaggio.
Se il gioco risulta superiore a 0,7 mm sostituire
l’ingranaggio o la forcella in relazione ai limiti di
servizio delle singole parti.

Limite gola ingranaggio: .................... 5,6 mm Primario


4,6 mm Secondario

Limite forcelle: ............ 4,65 mm Primario 5a-6a marcia


3,65 mm Secondario 1a-2a, 3a-4a marcia

Le forcelle devono poter scorrere senza sforzo.


Gli ingranaggi delle marce devono scorrere senza
impedimenti e senza eccessivi attriti.

-7-
Cambio

Scomposizione gruppo cambio


- Raddrizzare la rosetta di sicurezza (9) e bloccando
il pignone (10) svitare il dado (11), quindi rimuovere
pignone e rosetta.
9

11
10
F

- Per separare l’albero primario e l’albero secondario 10


è necessario inserire manualmente la 6a marcia,
quindi svitare il dado (12) che fissa il tamburo
selettore (desmo) al comando cambio.

12

-8-
Cambio

- Svitare le tre viti (7) e rimuovere la flangia (6).


7

7
6

- Svitare il volantino (5) e rimuovere il distanziale (4)


liberando l’albero primario.

5
4

-9-
Cambio

- Sfilare gli alberi del cambio dalla piastra e


posizionarli a banco.

- Rimuovere il tamburo selettore (desmo) (13) e


scomporre l’albero primario (1) dal secondario (8). 13

1 8

13

- 10 -
Cambio

Albero primario

Legenda 13
1) Anello di fermo 12
2) Rasamento 11
3) Ingranaggio 2a marcia; Z= 16 1a 10
4) Gabbietta a rullini Z= 13 9
5) Ingranaggio 6a marcia; Z= 22 8
6) Rasamento
7
5a 6
7) Anello di fermo 5
Z= 21
8) Ingranaggio 3a marcia; Z= 18 4a 4
Ingranaggio 4a marcia; Z= 19 Z= 19 3
9) Anello di fermo 3a 2
Z= 18
10) Rasamento
11) Gabbietta a rullini 6a
12) Ingranaggio 5a marcia; Z= 21 Z= 22
2a
13) Albero con ingranaggio 1a marcia; Z= 13 Z= 16 F
1

- Scomporre l’albero primario partendo dalla


rimozione dell’anello di fermo (1) sfilando tutti i
componenti come in figura.
- Controllare che i denti degli ingranaggi siano integri
e che le filettature e le scanalature sull’albero e sugli
ingranaggi siano in perfette condizioni.
- Controllare lo stato degli innesti frontali.
- Controllare lo stato delle gabbiette a rullini, se
deteriorate sostituire.

Se vi è la necessità di sostituire uno o più


ingranaggi, sostituire anche i relativi
ingranaggi sull’albero secondario; gli
ingranaggi vanno sostituiti in coppia.

- Rimontare gli ingranaggi sull’albero procedendo


inversamente allo smontaggio e verificare le quote
di controllo (vedi figura A).

Figura A
Albero primario

1a
2a 3 a
4 a
6a 5a
A A= 47.65 - 47.90 con 5a innestata
B B= 59.305 - 59.905 con 6a innestata

- 11 -
Cambio

Albero secondario

19 18
17 16
21 15
14
20 13
12
1 a 11
Z= 37
10
9
5a 8
Z= 30 7

F 4a
Z= 30

6 3a
5 Z= 32
4
3
2

6a 1
Z= 29

2a
Z= 34

Legenda 11) Rosetta scanalata


1) Albero secondario 12) Ingranaggio 4a marcia; Z= 30
2) Gabbietta a rullini 13) Gabbietta a rullini
3) Ingranaggio 2a marcia; Z= 34 14) Rosetta scanalata
4) Rosetta scanalata 15) Anello di fermo
5) Anello di fermo 16) Ingranaggio 5a marcia; Z= 30
6) Ingranaggio 6a marcia; Z= 29 17) Rasamento
7) Anello di fermo 18) Ingranaggio 1a marcia; Z= 37
8) Rosetta scanalata 19) Gabbietta a rullini
9) Ingranaggio 3a marcia; Z= 32 20) Rasamento
10) Gabbietta a rullini 21) Anello di fermo

- 12 -
Cambio

- Scomporre l’albero secondario partendo dalla


rimozione dell’anello di fermo (21) sfilando tutti i
componenti come in figura.
- Controllare che i denti degli ingranaggi siano integri
e che le filettature e le scanalature sull’albero e sugli
ingranaggi siano in perfette condizioni.
- Controllare lo stato degli innesti frontali.
- Controllare lo stato delle gabbiette a rullini, se
deteriorate sostituire.

Se vi è la necessità di sostituire uno o più


ingranaggi, sostituire anche i relativi
ingranaggi sull’albero secondario; gli
ingranaggi vanno sostituiti in coppia.

- Rimontare gli ingranaggi sull’albero procedendo


inversamente allo smontaggio e verificare le quote
di controllo (vedi figura B).
F

Figura B
Albero secondario

6a 5a
a 3a 4a
2
1a
A
A= 30.30 - 30.81 con 2a innestata
B
B= 41.00 - 41.71 con 3a innestata C
C= 83.54 - 84.15 con 4a innestata
D= 94.60 - 95.31 con 1a innestata
D

- 13 -
Cambio

Tamburo selettore marce (Desmo)


- Rimuovere l’anello di fermo (1), rimuovere il perno
forcella (2) e rimuovere la forcella (3) quindi ripetere
le stesse operazioni per la forcella (4) e per la
forcella (5).

Esaminare il tamburo selettore (6) (“Desmo”) le cui


scanalature (7) devono essere prive di smussi dovuti
ad usura.
Il gioco tra peno forcella (2) e scanalatura (7) con
componenti nuovi è pari a 0,05 ÷ 0,15 mm.
Limite di usura massimo ammesso: 0,45 mm.

La larghezza delle scanalature (7) di un tamburo nuovo


è pari a 7,05 ÷ 7,15 mm. 1
Limite di usura massimo ammesso: 7,25 mm.
F
Il diametro del perno della forcella (2) nuovo è pari a
7 mm.
Limite di usura massimo ammesso: 6,8 mm. 5
4
Determinare il gioco esistente tra il perno di
azionamento della forcella e la scanalatura sul
tamburo selettore rilevando le due quote con un
calibro.
Se il limite di servizio viene superato, stabilire quale
dei due particolari deve essere sostutuito, 2
confrontandoli con i valori dei componenti nuovi.

Riassemblare ogni componente seguendo l’ordine


inverso rispetto allo smontaggio.
5
4

6 7

- 14 -
Cambio

Comando cambio
Nel caso fosse necessario disassemblare il gruppo 2
comando cambio agire come segue:
- Rimuovere l’astina (1) comando cambio
sganciandola del selettore marce (2).

1
F

- Posizionare in morsa l’astina (1) utilizzando


ganasce in alluminio per non rovinarla, sganciare 2
la molla (2) e scomporre.

- 15 -
Cambio

- Controllare lo stato di usura della molla (2), della


molla (3), dell’albero (1) e della piastra (4), se si
riscontra che qualche componente è danneggiato
sostituirlo. 2 4 3

- Rimontare l’astina procedendo in senso inverso allo


smontaggio, senza rimontarla sulla flangia cambio.
- Verificare che il saltarello fissamarce (5) si muova
senza impedimenti e che la rotellina (6) ruoti
liberamente e non abbia gioco eccessivo; nel caso
debba essere sostituita la molla (7) o il saltarello
(5) svitare la vite (8) per rimuovere il tutto. Al
rimontaggio fissare la vite (8) con Loctite 243 a 10
Nm.

6
8 5
7

- Svitare le due viti (9) che bloccano il cuscinetto


selettore e rimuoverle con le relative rondelle.
9

- 16 -
Cambio

- Spostare il saltarello e rimuovere il selettore marce


(2).

2
F

- Per disassemblare il selettore svitare il dado (10);


controllare lo stato del selettore, le camme non
Fino matricola
devono essere usurate e devono essere prive di numero 003271
impedimenti, controllare che il cuscinetto (11) ruoti
liberamente e che nel gruppo (12) non vi sia nessun
elemento usurato.
- Rimontare il selettore procedendo in senso inverso
allo smontaggio, avvitando il dado (10) a 25 Nm.

Da matricola
numero 003272

- Serrare le viti (9) opportunamente sgrassate con


relative rondelle a 10 Nm con Loctite 243.

- 17 -
Cambio

Assemblaggio cambio
- Posizionare gli ingranaggi dell’albero primario (1)
e dell’albero secondario (2) in folle 2

F
- Accostare i due alberi e posizionare il tamburo
selettore (3) inserendo la forcella (4) tra l’ingranaggio
3 5
della 2a e 6a marcia, la forcella (5) tra l’ingranaggio
della 4a e 5a marcia dell’albero secondario (2) e la 4
forcella (6) nella gola ricavata sull’ingranaggio della
3a e 4a marcia.

1 2

- Montare gli alberi del cambio sull’attrezzo di


revisione cambio (7) (Cod. 8000B7177).
7

- 18 -
Cambio

- Fissare l’albero primario posizionando il distanziale


(8) e avvitando manualmente il volantino (9). 8

- Posizionare il selettore (10) in folle facendo


corrispondere la rotella (11) del saltarello con il perno
(12) più lungo del selettore.

12

10
11

- 19 -
Cambio

- Montare la flangia (13) introducendo il perno (12)


del selettore nel foro (14) del tamburo selettore
contrassegnato con un bulino.
- Fissare la flangia (13) con le tre viti (15). 12

13

13

15
15

14
15

- 20 -
Cambio

- Posizionare il cambio in 1a marcia.

1^
F

- Avvitare il dado (16) a una coppia di 25 Nm + Loctite


243.
16

- 21 -
Cambio

Posizionare il cambio in folle prima di


avvitare il dado pignone.

- Dopo aver riportato il cambio in folle rimontare il


pignone (17) sull’albero secondario sostituendo la
rosetta di sicurezza, quindi avvitare il dado (18) con 18
una coppia di 12 - 13 Nm + Loctite 243 quindi
ripiegare la rosetta di sicurezza.
17
- Verificare il corretto funzionamento del cambio
inserendo manualmente le marce verificando che
non vi siano impuntamenti e controllando che vi
sia la presenza di gioco delle forcelle nelle cave
degli ingranaggi scorrevoli.

F
1a e 4a MARCIA >>>

2a e 3a MARCIA >>>

- 22 -
Cambio

5a e 6a MARCIA >>>

- Verificato il corretto funzionamento del cambio


rimuoverlo dall’attrezzo agendo inversamente al
montaggio.
- Posizionare la guarnizione (19) sulla flangia
ungendola leggermente con del grasso in modo
che non fuoriesca dalla relativa sede durante il
rimontaggio del cambio.

19

- Rimontare il gruppo cambio (20) sul motore


verificando che siano presenti le bussole di 20
centraggio (21),

21

- 23 -
Cambio

quindi avvitare a coppia 25 Nm le otto viti (22).


22 22

22
F

- Inserire il pignone, la rosetta di sicurezza ed il dado.


Mantenendo bloccato il pignone avvitare il dadoalla
coppia di 140 Nm con frenafiletti medio,

quindi piegare la rosetta di sicurezza come indicato.

- 24 -
Avviamento

SEZIONE G
REVISIONE 0

-1-
Avviamento

SOMMARIO

AVVIAMENTO ........................................................................................................................... Pag. 3


Ingranaggio rinvio avviamento............................................................................................... Pag. 4
Ruota libera avviamento ....................................................................................................... Pag. 5
Rimontaggio gruppo avviamento .......................................................................................... Pag. 7
Rimontaggio coperchio rinvio avviamento ............................................................................ Pag. 7

-2-
Avviamento

A 2xM6-L40
AVVIAMENTO
A 3xM6-L30

Coppia
di A B C D E F G H I L
serraggio Nm 10
Tipo frenafiletti

OIL Applicare olio motore SS Applicare sigillante siliconico


NO OIL Non applicare olio nè altre sostanze HSC Applicare Molikote HSC
GR Applicare grasso M Applicare mastice per guarnizioni

-3-
Avviamento

Ingranaggio rinvio avviamento


Dopo aver rimosso il motorino di avviamento come 1
descritto alla Sez. C, svitare le 4 viti (1) e la vite (2).
Agire delicatamente con un cacciavite sul punto di
leva per separare il coperchio avviamento dal
semicarter superiore .
2

Per rimuovere il coperchio è necessario estrarre la


G vite (2) in quanto non ortogonale rispetto al piano di
appoggio.

Controllare che l’ingranaggio ruoti liberamente e che


i denti siano integri. 8000B
Se fosse necessario procedere allo smontaggio, 4 3
estrarre la spina (3) e sfilare l’albero (4) per liberare
l’ingranaggio rinvio (5) .

-4-
Avviamento

Per l’eventuale rimontaggio dei componenti del rinvio,


è necessario l’attrezzo : 8000B7299

Attrezzo montaggio albero
rinvio avviamento: cod.8000B7299

Inserire in battuta l’attrezzo nella sede della spina


orientandolo come in figura.
Oliare l’alberino (4) e montare l’O-ring.

Per eseguire questa operazione


utilizzare sempre un O-ring nuovo 2°
Mantenendo in posizione l’ingranaggio, inserire
l’alberino, togliere l’attrezzo cod. 8000B7299 e
rimontare la spina.

Ruota libera avviamento


Estrarre il gruppo avviamento (6). G

Verificare che gli ingranaggi siano integri e che tutti i


componenti non presentino rigature o tracce di usura
anomala. In caso contrario, sostituirli.

Gli ingranaggi devono sempre


essere sostituiti accoppiati

Attenzione: nel rimontaggio tutti gli


elementi devono pulti e lubrificati con olio
motore.

-5-
Avviamento

Rimontare la ruota libera sull’albero con la freccia


orientata verso l’esterno.

Montare l’anello di sicurezza.


G

Rimontare la gabbia a rulli e l’ingranaggio della ruota


libera.
Verificare che bloccando l’albero (1), l’ingranaggio della 1 2
ruota libera (2) ruoti solo nel senso indicato dalla
freccia

-6-
Avviamento

Rimontaggio gruppo avviamento


Eseguire il rimontaggio su superfici pulite e sgrassate.
Montare il gruppo avviamento e posizionare la rosetta 3 4
di rasamento (3) ed il tappo(4).

Verificare che il gruppo abbia un pò di gioco lungo


l’asse dell’alberino.

Rimontaggio coperchio rinvio avviamento


Stendere un pò di pasta per guarnizioni sulla superficie G
di contatto preventivamente pulita e sgrassata del
coperchio di avviamento .

Per questa operazione fare riferimento allo schema


indicato in figura.

Al fine di evitare trafilamenti di olio, nelle


due zone ai lati del tappo lo strato di pasta
deve arrivare a filo del bordo interno.

Evitare che la pasta entri in contatto con le


sedi dell’alberino.

-7-
Avviamento

Rimontare il coperchio in sede sul semicarter avendo


cura che la pasta non venga a contatto con gli
ingranaggi.

Rimontare le 3 viti (5) e le due viti (6) effettuando il


G serraggio alla coppia prescritta. 5

-8-
Raffreddamento - Lubrificazione

SEZIONE H
REVISIONE 0

-1-
Raffreddamento - Lubrificazione

SOMMARIO

Lubrificazione ...................................................................................................................... Pag. 4


Rimozione filtro olio ............................................................................................................. Pag. 4
Rimozione impianto di lubrificazione ................................................................................... Pag. 5
Montaggio impianto di lubrificazione .................................................................................... Pag. 9
Montaggio filtro olio .............................................................................................................. Pag. 14

-2-
Raffreddamento - Lubrificazione

Coppia
di A B C D E F G H I L
serraggio Nm 25 10 10 10 10 10 10
Tipo frenafiletti

OIL Applicare olio motore SS Applicare sigillante siliconico


NO OIL Non applicare olio nè altre sostanze HSC Applicare Molikote HSC
GR Applicare grasso M Applicare mastice per guarnizioni

-3-
Raffreddamento - Lubrificazione

Lubrificazione:

Prima di eseguire questa operazione è necessario


scaricare l’olio dell’impianto di lubrificazione e il liquido
di raffreddamento come descritto nella sezione
1
manutenzione.

Rimozione filtro olio


Svitare le viti (1).

Rimuovere il coperchio (2) filtro olio e la molla (3).


2 3
H

Rimuovere il filtro olio (4).

-4-
Raffreddamento - Lubrificazione

Rimozione impianto di lubrificazione


1
Svitare le viti (1).
1

Rimuovere la coppa olio (2) recuperando la


guarnizione (3) e le bussole (4).
2
H

4
3

Rimuovere il tubo (5) di scarico pompa acqua.

-5-
Raffreddamento - Lubrificazione

Svitare le due viti (6) e rimuovere il pescante (7).

6 7

Svitare le due viti (8) e rimuovere il tubo (9) di mandata


olio dalla pompa allo scambiatore con relative
guarnizioni “OR”.
9
H 8
8

-6-
Raffreddamento - Lubrificazione

Svitare le due viti (10) e rimuovere il tubo (11) di


mandata acqua.

11

10

Recuperare le guarnizioni “OR” (12) e (13).


12

13

-7-
Raffreddamento - Lubrificazione

Svitare le due viti (14) e rimuovere il collettore (15)


entrata acqua recuperando la relativa guarnizione
“OR” (16).
14
15

16

H
15

Svitare la vite (17) con, se presente, la rondella (18).

Con una pinza a becchi togliere la bussola di


centraggio (19).

19
17

18

-8-
Raffreddamento - Lubrificazione

Sollevare il gruppo pompe (20) dalla parte


dell’ingranaggio e rimuoverlo dal motore. 20

Montaggio impianto di lubrificazione


Inserire il gruppo pompe (20) inserendo la parte del 20 21
corpo pompa nell’apposito incastro sul basamento
motore, quindi incastrare correttamente i denti
dell’ingranaggio (21) sull’ingranaggio di rinvo H
dell’albero motore.

Con una pinza a becchi inserire la bussola di


centraggio (19).
19

-9-
Raffreddamento - Lubrificazione

Avvitare la vite (17) con relativa rondella (18) per fissare


il gruppo pompe (20). 20
17

18

Ingrassare le sedi delle guarnizioni del tubo (7) di


mandata olio. 7

Controllare che le guarnizioni “OR”non siano rovinate,


se si sostiutuirle, quindi rimontare il tubo (9) applicando 9
una leggera pressione in modo che le guarnizioni e il
tubo si inserisca correttamente nella relativa sede.

- 10 -
Raffreddamento - Lubrificazione

Avvitare le due viti (8) del tubo (9).

9
8
8

Ingrassare le sedi (22) e (23) del tubo di mandata


acqua.
23

H
22

Controllare che le guarnizioni “OR”non siano rovinate,


se si sostituirle, quindi inserire la guarnizione (13)
sul basamento e la guarnizione (12) sul tubo (11)
ingrassare nuovamente le sedi e rimontare il tubo.

12
11
11

13

- 11 -
Raffreddamento - Lubrificazione

Avvitare le due viti (10) del tubo (11).

11

10

Ingrassare la sede (24) del pescante (7) e fissarlo in


posizione avvitando le viti (6).

H
6
7

24

Controllare che le guarnizioni “OR” (25) e (26) del


tubo di drenaggio (5) acqua non siano rovinate, se si 26
sostituirle, quindi ingrassarle e montare il tubo (5)
nella sede della coppa olio.

25

- 12 -
Raffreddamento - Lubrificazione

Posizionare le bussole di centraggio (4) nelle relative


sedi, quindi montare la guarnizione (3) e la coppa olio
(2). 2

4
3

Avvitare le viti (1) per prime quelle in corrispondenza


con le bussole di centraggio poi le altre. Coppia di 1
serraggio 10 Nm.

E’ preferibile montare il filtro olio prima


1
NOTA H
di rimontare la coppa olio sul motore.

Controllare che la guarnizione “OR” (16) non sia


rovinata, se si sostituirla, quindi ingrassare la
guarnizione e rimontare il collettore (15) entrata acqua
avvitando le viti (14) con una coppia di serraggio di 10
Nm.
14

16
15

- 13 -
Raffreddamento - Lubrificazione

Montaggio filtro olio

Introdurre il filtro olio (4) nella coppa. 4

Inserire la molla (3) nella sede del filtro quindi


lubrificare la guarnizione (5) e montare il coperchio
(2). 2 3

Avvitare le viti (1).


1

- 14 -
Basamento

SEZIONE I
REVISIONE 1

-1
Basamento

SOMMARIO

BASAMENTO ......................................................................................................................... Pag. 3


SMONTAGGIO BASAMENTO ................................................................................................ Pag. 4
Rimozione contralbero ........................................................................................................ Pag. 8
Rimozione cuscinetti cambio .............................................................................................. Pag. 10
Rimozione albero motore .................................................................................................... Pag. 11
Rimozione teste di biella ..................................................................................................... Pag. 11
Rimozione pistoni - bielle .................................................................................................... Pag. 13
Rimozione getti olio pistoni ................................................................................................. Pag. 14
REVISIONE BASAMENTO
Revisione cilindri ................................................................................................................. Pag. 15
Revisione pistoni ................................................................................................................. Pag. 15
Accoppiamento pistone-cilindro .......................................................................................... Pag. 16
Revisione spinotti ................................................................................................................ Pag. 16
Accoppiamento spinotto-pistone ......................................................................................... Pag. 16
Accoppiamento spinotto-piede di biella .............................................................................. Pag. 17
Segmenti ............................................................................................................................. Pag. 17
Accoppiamento segmenti-cilindro ....................................................................................... Pag. 17
ALBERO MOTORE............................................................................................................. Pag. 18
Accoppiamento spinotto-piede di biella .............................................................................. Pag. 19
Accoppiamento semicuscinetti-perno di biella .................................................................... Pag. 19
I Revisione albero motore e contralbero ............................................................................... Pag. 21
Revisione semicarters ........................................................................................................ Pag. 21
RIMONTAGGIO ....................................................................................................................... Pag. 22
Rimontaggio getti olio pistoni .............................................................................................. Pag. 22
Montaggio pistoni e cilindri ................................................................................................. Pag. 23
Rimontaggio semicarters ................................................................................................... Pag. 26
Montaggio albero motore .................................................................................................... Pag. 27
Montaggio bielle .................................................................................................................. Pag. 28
Rimontaggio cuscinetti cambio ........................................................................................... Pag. 31
Rimontaggio contralbero ..................................................................................................... Pag. 32
Messa in fase albero motore .............................................................................................. Pag. 35

-2-
Basamento

BASAMENTO

Coppia
di A B C D E F G H I L
serraggio Nm 8 10 25 12 10+60° 25 10 10 12 10
 
   
forte medio forte

OIL Applicare olio motore SS Applicare sigillante siliconico


NO OIL Non applicare olio nè altre sostanze HSC Applicare Molikote HSC
GR Applicare grasso M Applicare mastice per guarnizioni

-3-
Basamento

Smontaggio basamento
Rimuovere quanto segue come indicato ai relativi
   „
A) La testa
B) La frizione
C) Il cambio
D) L’avviamento
EHy%

 


    #


" „
F) Agendo sulla parte superiore del motore, rimuovere
le 12 viti da 6 iniziando da quelle più esterne e la
vite centrale da 8.

-4-
Basamento

A questo punto, per rendere possibile la separazione


dei semicarters, sarà necessario garantire il completo
A


  
   


 
 


 #


       
 
 GA) al semicarter
superiore utilizzando il foro della vite centrale da M6.
y
  

  

  
 -
 GB).

$ 
  GC).

Ruotare il motore di 180°.

-5-
Basamento

G) Rimuovere le 2 viti M6.

H) Rimuovere le 8 viti M8 seguendo lo schema di


 



  #

NOTA Per lo smontaggio delle viti all’interno del


basamento è consigliabile utilizzare una
chiave a snodo.

-6-
Basamento

Eseguito lo smontaggio delle viti munirsi di un giravite


a punta piatta.

IH   
   G\]H  "%-
posito rilievo.
2

L) Rimuovere il semicarter inferiore ed appoggiarlo


 

 
#

-7-
Basamento

Rimozione contralbero
  "

G\H#

Rimuovere il cappello del contralbero con le due bus-


sole e il semicuscinetto.

-8-
Basamento

Rimuovere il contralbero.

NOTA In caso di rimozione temporanea delle


bronzine (1) si consiglia di identificare
con un pennarello l’albero, il numero del
supporto ed il carter di appartenenza. Ad
esempio la bronzina tolta dal contralbero
del supporto n°1 del carter (partendo da


 / 
   =
 
 
sigla CS1.
I


" W
   
G]H

-
  
 

 GWH
  

  - 2
damento.

-9-
Basamento

Rimozione cuscinetti cambio


Questa operazione va effettuata a caldo.

" "
G\H
 
 
 - 1
condario e rimuovere la rispettiva piastrina di ritegno.

" "

G]H
 
 



e rimuovere la rispettiva piastrina di ritegno.
Utilizzando una pistola termica, portare la zona cu-
scinetti del semicarter inferiore alla temperatura di
circa 125° C.

w

    
 

 {  GWH* 
 

cuscinetto primario con leggeri colpi di martello.

$
 % 
   
 G^H % 
secondario mediante un estrattore.

  % 
   
  
 G[H % 
desmodromico, eseguire la medesima operazione.

- 10 -
Basamento

Rimozione albero motore


Disimpegnare l’albero motore dal gruppo bielle-pistoni
rimuovendo le teste di biella.

Per eseguire questa operazione è necessario


utilizzare l’attrezzo n° 8000B7214.

Montare l’attrezzo sui supporti di banco n° 1 e n° 4.


   "

G[H%  
bloccare l’albero motore.
5

Rimozione teste di biella


  "

GJH
 


#
6

- 11 -
Basamento

Rimuovere ciascuna testa di biella dalla biella di


appartenenza contrassegnandola per evitare di con-
fonderle al rimontaggio.

Rimuovere l’attrezzo n° 8000B7214.

Rimuovere l’albero motore e posizionarlo su un sup-


 
   #

NOTA In caso di rimozione temporanea delle


bronzine (1) si consiglia di identificare
con un pennarello l’albero, il numero del
supporto ed il carter di appartenenza. Ad
esempio la bronzina tolta dall’albero motore
del supporto n°1 del carter (partendo da


 / 
   =
 
 
sigla AS1.

- 12 -
Basamento

Rimozione pistoni
Girare il semicarter superiore.

NOTA Contrassegnare il cielo di ogni pistone con


un pennarello per rispettare la posizione al
rimontaggio.

Estrarre i pistoni spingendo le bielle dal basso come


indicato, facendo attenzione a non danneggiare le
fasce elastiche.

Operare su un pistone per volta per pro-


cedere alla rimozione.


"  %  
 !   
 
pistone.
  
#

NOTA Contrassegnare ogni particolare in base


al numero del cilindro di appartenenza,
in modo da ripristinare al rimontaggio la
posizione di origine.

- 13 -
Basamento

Rimozione getti olio pistoni


Per effettuare questa operazione è necessario rimuo-
vere i cuscinetti di banco come descritto a pag.12.

"
  "

 "G\H#

  
   
 
 G]H     
    
danneggiare gli ugelli.
2

- 14 -
Basamento

REVISIONE BASAMENTO
Revisione cilindri
Controllare che le pareti non presentino segni di grip-
paggio con i pistoni.
=
  %"

  



   -
„
A) Misurare il diametro nominale di ogni cilindro
ad una distanza di 20 mm dal bordo superiore



  #

`H
 
 

 

   
  #
C) Verificare che l’ovalizzazione sia inferiore a
0,015mm Gy


 H#

Qualora anche un solo cilindro non superasse tali ve-



!*   

 %
  #
In caso di sostituzione del blocco cilindri sostituire se
necessario anche i pistoni e le fasce elastiche. I

Revisione pistoni
Pulire accuratamente il cielo del pistone dai residui
carboniosi. Procedere ad un accurato esame visivo
del pistone; non devono apparire tracce di rigature,
o altri danni.
Misurare il diametro del pistone alla quota indicata in
direzione perpendicolare all’asse dello spinotto.
In caso di eccessiva usura di un pistone, sostituirlo.
Il pistone deve appartenere alla stessa classe di se-
lezione del cilindro.

- 15 -
Basamento

Accoppiamento pistone-cilindro
I gruppi cilindro-pistone sono forniti già accoppiati;
se venissero scambiati tra loro cilindri e pistoni sa-
rebbenecessario procedere al rilevamento dei giochi
di accoppiamento.
Effettuare la misurazione del diametro della canna
(DN) a 20 mm dal piano superiore, come indicato
nello schema.
Il diametro del pistone va misurato a 8 mm dalla
base del mantello, in direzione perpendicolare all’as-
se dello spinotto.
Queste misure vanno eseguite a temperatura stabiliz-
zata di 20°C.
Il gioco tra pistone e cilindro deve essere compreso
tra 0,038 e 0,067 mm.
Limite di usura massimo ammesso 0,10 mm.

Revisione spinotti
=
  !



  
  |
razioni bluastre indicanti surriscaldamenti.

Accoppiamento spinotto-pistone
Il giocoGS) tra spinotto e pistone deve essere di
0,004÷0,012 mm.
In caso di superamento del limite è necessario sosti-
tuire lo spinotto e il pistone.
Limite di usura massimo ammesso 0,03 mm.

- 16 -
Basamento

Accoppiamento spinotto-piede di biella


Il gioco tra spinotto e piede di biella deve essere
di 0,015÷0,032 mm.
Limite di usura massimo ammesso 0,06 mm.

Segmenti
=
  %  

   
    
  -
 
  
  # =
  !  


 
 
 !
 

 

alloggiamenti.
I pistoni di ricambio vengono forniti completi di seg-
menti e di spinotto.
Qualora si riscontri usura dei segmenti si raccomanda I
di sostituire anche i pistoni.

SEGMENTO Standard Limite usura


-0,01
1° SP 0,8 0,75
-0,03

0
2° SP 0,8 0,75
-0,02

-0,03
Raschiaolio SP 1,5 1,38
-0,08

Accoppiamento segmenti-cilindro
Introdurre il segmento 5 mm sotto il piano testa aven-
do cura di posizionare bene in “squadra” e misurare
la distanza tra le due estremità del segmento. Il gioco
massimo ammesso tra le estremità dell’anello è il
  
 „
$j$k\„0,2 ÷0,4 mm;
Limite di usura massimo ammesso 0,6 mm
$j$k$$k„0,2 ÷0,4 mm
Limite di usura massimo ammesso 0,6 mm
>kyk„0,2 ÷0,7 mm
Limite di usura massimo ammesso 1,0 mm

- 17 -
Basamento

ALBERO MOTORE

Coppia
di A B C D E F G H
serraggio
Nm 20 25 25
 
Angolo  _KG[KŠJKH   
 
   
forte

OIL Applicare olio motore SS Applicare sigillante siliconico


NO OIL Non applicare olio nè altre sostanze HSC Applicare Molikote HSC
GR Applicare grasso M Applicare mastice per guarnizioni

- 18 -
Basamento

Accoppiamento spinotto-piede di biella


Controllare che la boccola sia in buone condizioni e
perfettamente in sede.

=
  !
 
 
     

  \J*K\[Š\J*K][#
Il gioco tra la boccola del piede di biella e lo spinotto
dovrà essere compreso tra 0,015 e 0,032 mm.

Nel caso in cui la biella non rientrasse in


questi parametri sarà necessario sostituirla.

Accoppiamento semicuscinetti - perno di biella I


=
 
 
 #

- Perno di biella
La misura della circolarità del perno di biella va
eseguita lungo la mezzeria del perno con tre mi-
surazioni a 120° una dall’altra.
Il valore nominale massimo è 0,005 mm.
Il valore medio ottenuto deve rientrare nei valori
previsti dalle 2 classi di selezione dell’albero mo-
tore.

120°

120°
120°

- 19 -
Basamento

- Biella
La misura della biella va effettuata dopo aver SERRAGGIO VITI BIELLA
serrato la biella senza semicuscinetti alla coppia Operazione Valore
prescritta. Preserraggio 5 Nm
Serraggio intermedio 20 Nm
Per effettuare la misurazione si consiglia
di riutilizzare le viti usate in precedenza. Serraggio finale 90±5°

Sgrassare viti e biella.


Lubrificare con olio madrevite, filetto e sottotesta vite. L
Preserrare le due viti alla coppia di 5 Nm.
Effettuare il secondo serraggio alla coppia di 20 Nm.
Effettuare infine il serraggio definitivo girando le viti
45°
in senso orario di 90° (1/4 di giro) utilizzando una
d2
chiave ad angolo.
d1
Una volta eseguito il serraggio, effettuare una mi-
surazione sull’asse principale del fusto e due a 45° d3
da esso come indicato in figura. Il diametro interno 45°
della biella è dato dalla media dei tre valori.

D.i. = (d1 + d2 + d3)/3

Verificare che la deformazione a torsione e flessione


della biella non superi i seguenti valori:

Flessione: Max 0,1/100 mm


I
Torsione: Max 0,05/100 mm

Se fosse necessario sostituire uno o più particolari,


riferirsi alle informazioni indicanti la classe di appar-
tenenza, il peso della biella e il colore della bronzina,
riportate sulle stesse.

Tabella di Selezione Classi di Peso Biella


(L=109,3mm) (L=105,1mm)
Classe Peso (g) Classe Peso (g)
Peso
X 255 ÷ 258 X 250 ÷ 253
Y 258,1 ÷ 261 Y 253,1 ÷ 256
Z 261,1 ÷ 264 Z 256,1 ÷ 259

Le bielle sostituite devono appartenere


alla stessa classe di peso delle precedenti.
Classe Colore
Non montare bielle aventi classi di peso
differenti.
TABELLA SELEZIONI CUSCINETTI DI BIELLA F3
Per identificare la classe di peso della biella, attenersi
DIAMETRO TESTA DI BIELLA
alla tabella riportata a fianco.
36,000 36,009
Scegliere i semicuscinetti in base al colore secondo A B
36,008 36,016
la tabella allegata. DIAMETRO 33,016 1.484/1,486 1,486/1,491
PERNO DI BIELLA 33,024 ROSSO BLU
NOTA Al rimontaggio viti e biella dovranno essere
accuratamente pulite e sgrassate. GIOCO DI FUNZIONAMENTO 0,029/0,057

- 20 -
Basamento

Revisione albero motore e contralbero


Pulire e controllare che i denti degli ingranaggi dei
due alberi siano integri e con spigoli netti.
Controllare che non vi siano segni di usura anomala
 !

  #

Revisione semicarters
Sostituire le bronzine di banco in caso di dubbio sulla
  
 #=
   
 
dell’albero motore. TABELLA SELEZIONI CUSCINETTI DI BANCO F3
Per gli accoppiamenti riferirsi alle classi di apparte-
nenza riportate in tabella. DIAMETRO DIAMETRO SEDE BASAMENTO
PERNO 36,000 36,009
A B
DI BANCO 36,008 36,016
Il gioco di funzionamento dei cuscinetti di banco
dell’albero motore deve essere compreso tra 1,484 ÷ 1,489 1,489 ÷ 1,494
I
33,014 ÷ 33,022
ROSSO BLU
0,019÷0,046 mm.
GIOCO DI FUNZIONAMENTO 0,019/0,046

Limite di servizio è 0,06 mm.

Il contralbero ha una sola selezione di


NOTA
cuscinetti di banco. MARCATURA SELEZIONE
FORI SUPPORTI DI BANCO

Al rimontaggio è necessario pulire le sedi


ed i relativi passaggi di acqua e olio del
carter da eventuali tracce di sporcizia.

- 21 -
Basamento

RIMONTAGGIO
Assicurarsi che i semicarters siano accuratamente
puliti e sgrassati. Non vi devono essere ostruzioni nei
punti di passaggiio dell’olio.
y

  

  "  
perfettamente liscie e pulite.

Rimontaggio getti olio pistoni


Controllare che i condotti dei getti siano liberi da
ostruzioni e perfettamente puliti.

Non montare getti rovinati o deformati. Getti


aventi caratteristiche diverse da quele originali
possono causare gravi danni al motore.

  
 
 
 

  

"
sede sul semicarter superiore.

Controllare che le viti cave siano pulite e sgrassate.


Avvicinare le viti manualmente e serrare alla coppia
di 8 Nm.

- 22 -
Basamento

Montaggio pistoni e cilindri


I segmenti vanno montati sui pistoni con le scritte
“R” “RN” rivolte verso l’alto e seguendo lo schema

  #

Oliare il piede di biella e lo spinotto.


Montare l’anellino interno sul pistone.
Inserire i pistoni completi di segmenti sulle bielle pre-
cedentemente pulite e sgrassate.

 



 


 #

Montare gli anellini esterni.

- 23 -
Basamento

 

   

   
cilindro con olio motore.

Per eseguire questa operazione è necessario il


  „

Attrezzo montaggio pistoni


cod. 8000B7207

1
I

Posizionare l’attrezzo sul semicarter come indicato


   
     

motore.

- 24 -
Basamento

Procedere calando i pistoni con le bielle dall’alto verso


il basso nel rispettivo cilindro

Inserire i pistoni comprimendo manualmente i


segmenti per evitarne il danneggiamento.


 
  

 
del pistone nel cilindro.

Una volta inseriti tutti i pistoni, smontare l’attrezzo e


girare il semicarter.

- 25 -
Basamento

Rimontaggio semicarters
Sgrassare e pulire accuratamente dai residui di pasta.

    
 

"
G   
contrassegnate durante lo smontaggio) nel carter
 
 #

Dopo il posizionamento mettere l’olio su ogni bronzina.

Oliare le bronzine di biella, di banco e del


contralbero con olio motore

- 26 -
Basamento

y
   


  ]
in quanto svolge funzione di centraggio dell’albero
motore.

Montaggio albero motore


Posizionare l’albero motore nella sua sede portando
a contatto le bielle.

=
   %


 
  !% 
motore abbia un gioco assiale compreso tra 0,1 e 0,25
mm rispetto ai supporti di banco. In caso di valore
diverso contattare la casa costruttrice.

- 27 -
Basamento

Montaggio bielle

Per eseguire questa operazione è necessario


utilizzare l’attrezzo n° 8000B7214.

Montare l’attrezzo sui supporti di banco n° 1 e n° 4



      "

 G\H %   
bloccare l’albero motore.

Applicare le bronzine sulle teste di biella già pulite e


 
   
 #

NOTA Prima del montaggio misurare ed annotare


la lunghezza di ciascuna vite.

Usare sempre viti nuove, anche con le


bielle usate.

¢ y
   
 "
* 
vite.

NOTA Prima di montare le teste di biella, portare


a contatto la biella corrispondente con
il perno di biella ruotando manualmente
l’albero motore.

- 28 -
Basamento

¢  


%  ""

 
le viti a mano.
¢   "

   

[#
¢ $ 
     
  
 
 ]K
Nm.
¢ $ 
  
 

" 
   "



  

_KŒ[G\x^

H

  
!
" "
  !
" 
 


   [KŠJK#

SERRAGGIO VITI BIELLA


Operazione Valore
Preserraggio 5 Nm
Serraggio intermedio 20 Nm
 
    _KŒ[

Per ciascuna vite al serraggio angolare




   
    
     50
50÷÷60
60Nm
Nm
di coppia compreso tra 50÷60 Nm ed un
valore di allungamento non superiore a
0,235 mm; se una sola di queste condizioni 90°
   
 
  =  
 90°
sostiutire la vite con una nuova.
I

¢ 
     ! 

   "
 

 
 

"        
 " 
misurato prima del montaggio.
La differenza non deve superare il seguente valore.

L2 - L1 < 0,235 mm

Ultimato il serraggio delle viti, smontare l’attrezzo cod. L2


8000B7214.

- 29 -
Basamento

y
 
 

 


 

"
sedi preventivamente pulite dei passaggi acqua.

Montare il tappo dell’albero motore.

Montare le bussole di centraggio.

- 30 -
Basamento

Rimontaggio cuscinetti del cambio


Dopo aver pulito e sgrassato le sedi dei cuscinetti,
scaldare il semicarter alla temperatura di 125° C.
Montare il cuscinetto primario su un attrezzo apposito
e, orientandolo con la scanalatura in corrispondenza
della sede della piastrina, farlo scivolare nella sua
sede all’interno del carter.Montare la piastrina di
ritegno e serrare le due viti alla coppia prescritta.

Girare il semicarter ed effettuare la stessa operazione


per il cuscinetto secondario.
Montare la piastrina di ritegno e serrare la vite alla

 
     
 #

Montare la gabbia a rulli del desmo sull’attrezzo con


il bordo più ampio verso l’esterno.
Posizionarlo nella sua sede e spingerlo in battuta
aiutandosi con alcuni leggeri colpi di martello.

- 31 -
Basamento

Montare le bronzine nelle rispettive sedi sul carter


inferiore preventivamente pulito.

Oliare le bronzine con olio motore.

Rimontaggio contralbero
Montare il contralbero di equilibratura.

- 32 -
Basamento

Inserire la bronzina scanalata sul cappellotto


contralbero preventivamente pulito e sgrassato.

 
G\H
   
  
il cappellotto con la freccia in direzione del senso di
marcia.

  "

G]H 

][#

- 33 -
Basamento

Assicurarsi che siano installate le bussole di


centraggio sul semicarter superiore.

Stendere uno strato di guarnizione tipo THREEBOND


1215 sui punti di battuta dei due semicarter evitandone
il contatto con le bronzine.

NO
I
SI

NO

- 34 -
Basamento

Messa in fase albero motore


Orientare gli ingranaggi dell’albero principale e del
contralbero sui rispettivi semicarter in modo che le
tacche di fasatura presenti su di essi si possano far
coincidere con facilità durante l’assemblaggio.

Accostare i semicarter prestando attenzione a far


coincidere le due tacche sugli ingranaggi in modo da
ottenere la corretta fasatura.

Accoppiare i semicarter battendo delicatamente con


  

   !
 #

=
  !

   #

- 35 -
Basamento

Inserire le viti da 8 e da 6 avvicinandole senza serrare.

NOTA Tutte le viti hanno lunghezza uguale oppure


visibilmente diversa; è pertanto impossibile
confonderle al rimontaggio.

Procedere al serraggio delle 8 viti della bancata del


basamento attenendosi alla sequenza indicata nello
schema,

I N° Vite Operazione Valore

---- Accostamento ----

1-8 Serraggio 10 Nm
intermedio
+2°
1-8 Serraggio 60°+0°
   & 

effettuare il preserraggio delle viti dalla 1 alla 8 alla


coppia di 10 Nm e completare il serraggio girandole
ulteriormente di 60°.

- 36 -
Basamento

Serrare le due viti da M6 del contralbero alla coppia


di 12 Nm.

Ruotare il motore di 180°.


A C



 
 
GBHGC) al portamotore ed eli-

 
 
 
GA) al semicarter superiore
che utilizza il foro della vite da M6.

Inserire la vite centrale da M8 e le altre 12 da M6.

- 37 -
Basamento

Serrare per prima la vite centrale da M8 alla coppia


di 25 Nm.

Eseguire la stessa operazione con le altre 12


viti serrandole alla coppia di 10 Nm procedendo
dall’interno verso l’esterno.

- 38 -
Coppie di serraggio

SEZIONE L
REVISIONE 0

-1
Coppie di serraggio

COPPIE DI SERRAGGIO ......................................................................................................... PAG. 3

-2-
Coppie di serraggio

TABELLA COPPIE DI SERRAGGIO

>ƒ'[„…„%ƒ %† ‡   

TESTA
Viti cavallotti 12
Dadi serraggio testa (M10x1,5-L70) 10 Nm + 85°
Tappo tendicatena 12
Viti tendicatena 10 medio
Vite pattino distribuzione 8
Viti coperchio valvole 10
Vite bobine candele 8




 


 
 \K 

FRIZIONE
Dado frizione 120
Viti piatto spingidisco 10 medio
=

{ 
   \K 

CAMBIO
Dado pignone 140 forte
=
 
    ][ 

Viti M6 comando cambio 8 medio
ACCESSORI BASAMENTO
=

 
   \K 

=

 

%""
  \K
=

 
    X L
=

 
  !
 G[ˆ\|y\JH JŠX
Viti sensore marce 10
GENERATORE
=

 
    JŠX 

 
"  J[
AVVIAMENTO
Viti coperchio avviamento M6x1 10
COPPA OLIO
=

 
 
 \K

COPPIE DI SERRAGGIO: FATTORI DI CONVERSIONE


Qualora si rendesse necessario convertire un valore di una coppia di serraggio, utilizzare la seguente tabella.

 % ˆ& ?


Nm ------ 0,10197 0,7375
Kgm 9,807 ------ 7,233
? 1,3559 0,13826 ------

-3-
Coppie di serraggio

TABELLA COPPIE DI SERRAGGIO

>ƒ'[„…„%ƒ % ‡   

BASAMENTO
Vite piastra cuscinetto albero secondario M6x1-L20 10
Viti piastra cuscinetto primaria M6x1-L20 10
Viti bancata M8x1,25-L85mm 10+ 60°
Viti cappello contralbero M8x1,25-L35 25
Viti esterne contralbero M6x1-L35 10
Vite centrale superiore basamento M8x35mm 25
Viti esterne basamento M6 10
Viti M6 coperchio frizione 10
LUBRIFICAZIONE RAFFREDDAMENTO
Tappo scarico olio 25
Tappo scarico liquido di raffreddamento 25 medio
Raccordi entrata/uscita olio radiatore 21 medio
Viti getti olio pistoni 8
BIELLA
Viti cappello di biella (*)

(‰/k  
 &&


L SERRAGGI STANDARD
"  
"  
*

  
 

i valori riportati nella seguente tabella.

 >
   '

 &&


 ‡
 ˆ& % ?

M5 0,6 ÷ 0,8 6÷8 4,34 ÷ 5,79


M6 0,8 ÷ 1,0 8 ÷ 10 5,79 ÷ 7,23
M8 2,4 ÷ 2,6 24 ÷ 26 17,36 ÷ 18,8
M10 4,2 ÷ 4,5 42 ÷ 45 30,38 ÷ 32,55

COPPIE DI SERRAGGIO: FATTORI DI CONVERSIONE


Qualora si rendesse necessario convertire un valore di una coppia di serraggio, utilizzare la seguente tabella.

 % ˆ& ?


Nm ------ 0,10197 0,7375
Kgm 9,807 ------ 7,233
? 1,3559 0,13826 ------

-4-
Attrezzatura di servizio

SEZIONE M
REVISIONE 0

-1-
Attrezzatura di servizio

-2-
Attrezzatura di servizio

N° Codice Q.tà Note F3 F3 ORO DESCRIZIONE


1 8000B7177 1 • • ATTREZZO MONTAGGIO CAMBIO
2 800079015 1 • • ATTREZZO BLOCCAGGIO FRIZIONE
3 8000B7293 1 • • TAMPONE PER SEDE VALVOLA SCARICO
4 8000B7294 1 • • TAMPONE PER SEDE VALVOLA ASPIRAZIONE
5 8000B7295 1 • • KIT GUARNIZIONI TESTA
6 8000B7296 1 • • KIT GUARNIZIONI BASAMENTO
7 800095581 1 • • PUNZONE MONTAGGIO TENUTE VALVOLA
8 8000A2625 1 • • BROCCIA PER GUIDE-VALVOLA
9 800094798 1 • • ATTREZZO SMONT. GOMMINI VALVOLA
10 62N115538 1 • • ROSETTA ELASTICA
11 8C0069056 3 • • VITE M8X30
12 8000A2385 1 • • TAMPONE MONTAGGIO GUIDA SCARICO
13 8000B4368 1 • • TAMPONE MONTAGGIO GUIDA ASPIRAZIONE
14 8000B7214 1 • • ATTREZZO MONT./SMONT. ALBERO MOTORE
15 800095429 1 • • TAMPONE CONTROLLO
16 8000B7254 1 • • PIASTRADI BASE
17 800051521 2 • • VITE M4X6
18 8000B7255 1 • • ATTREZZO SMONTAGGIO SEMICONI
19 800095180 1 • • ATTREZZO MONTAGGIO SEMICONI
20 800094796 1 • • ATTREZZO MONTA/SMONTA VALVOLE
21 8000B7207 1 • • ATTREZZO MONTAGGIO PISTONI
22 8000B6789 1 • • ATTREZZO MONT./SMONT. MOTORE SU VEICOLO
23 8000B7299 1 • • ATTREZZO MONTAGGIO PERNO INGR. RINVIO AVVIAMENTO

-3-
Indice analitico

SEZIONE N
REVISIONE 0
N

-1-
Indice analitico

INDICE ANALITICO MANUALE OFFICINA


MOTORE Brutale 675

Sez. A - Generalità Messa in fase alberi a camme


Avvertenze..................................................A - 9 con albero motore.....................................D -28
Come consultare il manuale .......................A - 3 Molle valvola ...............................................D -21
Convenzione...............................................A - 6 Montaggio assieme testa............................D -23
Glossario e simbologia ...............................A - 4 Organi comando distribuzione ....................D - 8
Indici ...........................................................A - 9 Regolazione gioco valvole ..........................D -30
Scopo del manuale .....................................A - 3 

   !

Sicurezza ....................................................A - 7 - Testa .........................................................D - 4



!
! 
" .....................A -10 - Termostato................................................D - 5
- Alternatore (ruota fonica) ..........................D - 6
Sez. B - Manutenzione Sedi valvola
Drenaggio circuito di raffreddamento .........B - 11 - Manutenzione ...........................................D -17
Misurazione compressione cilindro ............B -10 - Sostituzione ..............................................D -17
Piano per la manutenzione periodica .........B - 3 Smontaggio organi distribuzione ................D -10
Sostituzione olio motore .............................B -12 Tendicatena ................................................D - 9
- Rimozione radiatore olio...........................B -12 Valvola
- Rimontaggio radiatore olio .......................B -15 - Rimozione valvole ....................................D -15
|

 



  ..........B -17 - Accoppiamento valvola-guidavalvola .......D -20
Tabella dimensioni e tolleranze ..................B - 6 - Montaggio valvola ....................................D -21

 



..........................B - 5
Tabella manutenzione periodica .................B - 3 Sez. E - Frizione
 !

  ..........................................E - 3
Sez. C - Componenti elettrici Smontaggio frizione ....................................E - 4
Alternatore ..................................................C - 4 Revisione frizione .......................................E - 8
Bobina candela ...........................................C - 6 Rimontaggio frizione ...................................E - 9
Motorino d’avviamento ...............................C - 5
Pick-up........................................................C - 6 Sez. F - Cambio
Sensore marce ...........................................C - 8 Albero secondario.......................................F - 12 N
Sensore pressione olio motore ...................C - 3 Albero primario ...........................................F - 11
    

 Assemblaggio cambio ................................F - 18
di raffreddamento .....................................C - 8 Comando cambio .......................................F - 15
Revisione gruppo cambio ...........................F - 5
Sez. D - Testa  ! 
 ..........................................F - 3
Guidavalvole Scomposizione gruppo cambio ..................F - 8
- Controllo e manutenzione ........................D -19 Smontaggio gruppo cambio........................F - 4
- Rimozione ................................................D -19 Tamburo selettore marce (desmo)..............F - 14
- Installazione .............................................D -20
Gruppo cilindri e pistoni ..............................D -26 Sez. G - Avviamento
Testa Ingranaggio rinvio avviamento....................G - 4
| ! ........................................D - 3 Rimontaggio avviamento ............................G - 9
- Ispezione assieme testa ...........................D -14 Ruota libera avviamento .............................G - 8
- Smontaggio testata ..................................D -12  !""
  ...................................G - 3
- Scomposizione .........................................D -15

-2-
Indice analitico

$‹+[??  +


$
  Sez. M - Attrezzatura di servizio
Filtro olio Attrezzatura di servizio ...............................M - 2
- Montaggio ................................................H -14
- Rimozione ...............................................H - 4 Sez. N - Indice analitico
 !

  ................................H - 4 indice analitico M.O. Brutale 675................N - 2

 

 
- Montaggio ................................................H - 9
- Rimozione ...............................................H - 5

Sez. I - Basamento
Albero motore
- Rimozione ................................................I - 8
- Revisione..................................................I - 19
- Rimontaggio .............................................I - 24
Basamento
- Estrazione cuscinetti cambio ....................I - 10
- Estrazione getti olio pistoni.......................I - 14
- Messa in fase albero motore
    


   .......................I - 35
- Revisone cilindri .......................................I - 15
- Revisone semicarters ...............................I - 21
- Rimontaggio cuscinetti cambio.................I - 22
- Rimontaggio getti olio pistoni ...................I - 31
- Rimontaggio semicarters..........................I - 26
Bielle
- Rimozione teste di biella ..........................I - 11
- Rimozione bielle .......................................I - 13
- Revisione..................................................I - 19
N - Rimontaggio .............................................I - 23
Contralbero
- Rimozione ................................................I - 8
- Revisione..................................................I - 21
- Rimontaggio .............................................I - 32
 ! ....................................I - 3
 ! "
 ...............................I - 18
Pistoni
- Rimozione ................................................I - 13
- Revisione..................................................I - 15
- Rimontaggio .............................................I - 23

Sez. L - Coppie di serraggio


Coppie di serraggio ....................................L - 3

-3-
MV AGUSTA S.p.A. - Servizio Assistenza Tecnica
Via Giovanni Macchi, 144 - 21100 Varese (VA) ITALY
Tel. (Italia) 800.36.44.06 - (estero) ++39 0332 254.712
Fax ++39 0332 329.379 - sito web “www.mvagusta.it”
Part. N. 8000B7596 Edizione n° 2

Potrebbero piacerti anche