Sei sulla pagina 1di 3

PAESE :Italia DIFFUSIONE :(101364)

PAGINE :22 AUTORE :Massimo Onofri


SUPERFICIE :19 %
PERIODICITÀ :Quotidiano

26 ottobre 2021

•ELZEVIRO
Da Gramsci a Bo,
la scommessa
dell'editoria colta
MASSIMOONOFRI

I
nizialmenteera solo un webmagazine
culturalequotidianocurato da Nicola
Fano, Gloria Piccioni e Anna Camaiti
Hoste, nato ad aprile del 2013.A partire dal
settembre2015, peròha cominciatoa
pubblicareuna collana di rarità
bibliografiche:testi classici ritrovati ( ma
molto legati al nostro presente)riproposti
in unavestecritica inedita. Da non
dimenticare,infine, la pubblicazione
regolare di ebook di critica, reportagee
classici rivisitati. Devo aggiungereche mi
piacevaanchemolto leggervi Andrea
Carraro, cheera purtroppo da un po' di
tempo assentedalle librerie: e continua a
esserlo. Si trasformaora, con un formato
molto elegante,nella casa editrice
SuccedeoggiLibri, mandandoin stampa
contemporaneamente ben sei volumi. Tra i
quali spiccaunabella antologiaintitolata
Contro i comici ( pp. 104, euro 12.00), curata
dallo stessoNicola Fano,chemette per la
prima volta insieme tutti gli articoli di
Antonio Gramsci dedicati alla questione,
restituito qui dunquenellavestenota ma
troppo spessodimenticata di brillante
critico teatrale.L'indice è in tal senso
chiarissimonella determinazionedel
discorsogenerale:La politica teatrale;
Ritratti d'attore;Il teatro delle donne;A
proposito di Shakespeare; A proposito di
Pirandello.Trale tante notevoli
osservazionidi Gramsci colpisce la sua
incomprensioneper la comicità popolare
che, nota Fano, avrebbedovuto capire
meglio di molti altri e invece stigmatizzò
severamentecome volgare, commerciale e
diseducativa.Per Petrolini, in particolare,
arrivò addirittura a parlare di
«abbassamento del livello estetico»,
quando invece - è sempre Nicola Fano a

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia DIFFUSIONE :(101364)
PAGINE :22 AUTORE :Massimo Onofri
SUPERFICIE :19 %
PERIODICITÀ :Quotidiano

26 ottobre 2021

scriverlo con perfetta cognizionedi storico


e sociologo del teatro - il comunista
militante avrebbe dovuto apprezzare«lo
schiaffo che ogni
sera Petrolinie gli
altri comici » davano
«a quel medesimo
pubblico
impellicciato e
ingioiellato che va
in platea perun rito
di mero
esibizionismo».
Quel critico teatrale
che, per altro,
accampaqui le
pagine geniali,
seppurediscutibili,
sul Pirandello
dialettale, che
avrebberocambiatola ricezione stessadel
grande agrigentino.Questo interesseper
Gramsci e la comicità popolareè già
indizio dell'interessedi Fano per il teatro in
quantometaforadella vita, che travalica la
sua pur decisa vocazione teoricae storico-
critica (si veda, a tal proposito,il capitolo I
linguaggi del teatro),proprio per la sua
dimensionedi gioco secondoregole
precisamentedeterminate.Un interesse
che, attraverso la già citata endiadi di
teatro e vita, lo disponea una scrittura
appassionatamente narravache si nutre di
domandespesso spazianti.Sto parlando di
Checos'èil teatro ( pagine 192, euro 16): che
vale anche- di qui il sensoprofondo di
quelle domande- come una sorta di
autobiografiadell'ombra. Gli altri volumi
non sono menointeressanti:a cominciare
da un libro di Carlo Bo, che ci rinfrescala
memoriasu uno dei critici letterari italiani
piti influenti del secolo scorso. Mi riferisco
a Un segnoindecifrabile. Scritti su Paul
Claudel ( pagine 168,euro 14) a cura di
Alberto Fraccacreta, dedicatoa un
rapporto che resta un capitolo
novecentescotra i piti alti della storia del
pensierocattolico. Bo non ha dubbi e in ciò
resta,dopo il tramonto delle ideologie, un
nostrocontemporaneo:Claudel crede nella
letteratura,non come strumento di
conoscenza,ma come forma di conoscenza
in séstessa.Da sottolineare,poi, la

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia DIFFUSIONE :(101364)
PAGINE :22 AUTORE :Massimo Onofri
SUPERFICIE :19 %
PERIODICITÀ :Quotidiano

26 ottobre 2021

ripropostad'un autorecompletamente
dimenticatocome Raffaele Viviani, uno dei
piti grandi autori e attori del teatro
napoletanonovecentesco,chesi racconta
in questoanimatissimoDalla vita alle
scene( pagine 144, euro 14). Restada dire, a
confermadella grande libertà di questa
casa editrice,di duelibri davvero singolari:
Piedi per aria ( pagine 160, euro 14) di
Gianni Cerasuolo, dedicato alla storia di
«campionidimenticati e maledetti » come,
tra gli altri, i calciatoriGarrinchae Di
Bartolomei,il ciclista Dancelli, il pugile
Rukeli, il pilota Senna; e Le Romantiche
(pagine 176, euro 18) dellascrittrice di
culto Marise Ferro, che ci restituiscedodici
ritratti di donne speciali, da George Sand a
Emily Brontè, donne caratterizzatetutte
dall'avermessoal centrodella loro vita e
della loro opera il primato delle emozioni.
DRIPRODUZIONE
RISERVATA

Per una nuova


etichetta
gli scritti
dell'ideologo
marxista
sulla volgarità
dei comici
Tra gli altri
volumi, i saggi
del critico
di Urbino
su Claudel

Tutti i diritti riservati