Sei sulla pagina 1di 2

1

Testo : deriva dal participio perfetto del verbo latino textere – intrecciare,tessere
Textus: tessuto , intreccio
-Intrecciando le parole possiamo creare un testo.
Testo : • E’ un unità di comunicazione autonoma
• Di ampiezza varia e può essere orale o scritta
• E’ una produzione linguistica di senso compiuto
3 elementi necessari di un testo:
1. COMPLETEZZA : L’emittente deve fornire al ricevente tutte le informazioni necessarie alla
comprensione.
2. COERENZA : Legame logico tra le parti del testo (dal punto di vista semantico).
3. COESIONE : Legame grammaticale tra le parti del testo.
Comunicazione : perché un atto comunicativo si realizzi è necessario che agiscano 6 elementi
fondamentali :
 Emittente – Colui che trasmette
 Ricevente – Colui che riceve
 Messaggio – Quanto si comunica
 Referente – Argomento, oggetto –atto comunicativo
 Canale – Mezzo fisico attraverso cui il messaggio viene trasmesso
 Codice – L’insieme dei segni, sistema operativo di segni. (il segno è la parola)
Linguaggio: Capacità degli esseri umani di comunicare attraverso i segni ( linguaggio verbale)
Il linguaggio trova la sua massima espressione nella
Lingua: codice utilizzato per comunicare.
Il linguaggio verbale è
-Onniespressivo : può essere utilizzato per parlare di qualsiasi cosa
-Economico : pochi segni –infiniti messaggi
-Aperto : è vivo e si sviluppa nel tempo
-Ha una funzione metalinguistica
La parola è composta da :
Un significante : parte materiale del segno ; catena fonica.
Un significato : l’idea che si sviluppa nella nostra mente.
Il rapporto tra significante e significato è arbitrario
(Nei testi letterari spesso la parola si carica di un valore semantico diverso)
Varie funzioni della lingua :
 Lingua referenziale, informativa, denotativa : usiamo la lingua per informare qualcuno.
 Lingua in funzione poetica : per produrre un testo letterario.
 Lingua in funzione metalinguistica : per parlare di se stessa.
 Lingua in funzione espressiva : per esprimere emozioni e sensazioni.
 Lingua in funzione persuasiva : per convincere qualcuno.
 Lingua in funzione fatica : per verificare che la comunicazione sia attiva.

Esistono vari tipi di testo :


Due tipologie principali
1. TESTO LETTERARIO : Scritto con intendimento artistico estetico,senza un immediato scopo pratico.
Ha un linguaggio polisemico con una lettura connotativa
( a un significante possiamo attribuire vari significati).
E’ testimonianza dell’esperienza di chi lo ha prodotto.
2. TESTO PRAGMATICO : Scritto con uno scopo immediato.
Ha un linguaggio univoco con una sola lettura denotativa
( a un significante corrisponde un significato).
Altre tipologie :
 TESTO DESCRITTIVO : Scrivere per descrivere (ambiente, animale, persona..) .
o Può essere sia pragmatico che letterario
o La descrizione può essere di tipo oggettivo e soggettivo.
 TESTO REGOLATIVO : Scritto per impartire ordini e consigli.
o Testo pragmatico.
o Caratterizzato da tempi verbali particolari : imperativo, infinito con valore imperativo,
indicativo presente in forma impersonale, congiuntivo esortativo.
 TESTO ARGOMENTATIVO : Scritto per esporre un argomento, una tesi
o Periodo articolato e sintassi più complicata. Es. giornale
 TESTO INFORMATIVO : Lessico semplice, sintassi chiara
o In questa tipologia troviamo anche il TESTO INFORMATIVO-ESPOSITIVO (testi scolastici)
 TESTO NARRATIVO : Può essere letterario (racconti,novelle- Tempi verbali storici o presente storico
– per rendere più avvincente la narrazione)
non letterario (si racconta una vicenda)
-Nel testo narrativo troviamo di solito :
o Una situazione di partenza
o Evento che rompe l’equilibrio iniziale e mette in moto l’azione
o Momento di massima tensione narrativa
o Scioglimento

FABULA : Successione degli eventi in ordine logico e cronologico, secondo il rapporto causa-effetto
Dalla stessa fabula è possibile ricavare vari intrecci - Es. narratore in medias res ; narratore che parte dalla
fine.
INTRECCIO : Successione degli eventi priva di ordine cronologico
Le 2 forme di anacronia più diffuse :
Analessi o flashback : Recupero di eventi accaduti nel passato
Prolessi : Anticipazione di eventi che accadranno. Es. attraverso un sogno premonitore

Entrallasement : tecnica intreccio – quando ci sono vari personaggi e varie storie (Orlando furioso)
Tecnica a incastro : la storia principale viene incastrata con altre storie -utile per la psicologia dei
personaggi (Promessi sposi)

Potrebbero piacerti anche