Sei sulla pagina 1di 52

maggio 2016 n.

c
E
('
::r

c
z.

-§;
c.
v
1::)

;,. 0
E
E
0
u
...;
..._
0
C")
0
0
~
..,.,
C")

"'"'
Pubblicazione mensile edita

4 Tutte le sfid e in piu per I'Aeronautica


Gregory Alegi
daii'Associazione Arma Aeronautica
fondata nel 1956
direttore editoriale: Giovanni Sciandra
direttore responsabile: Silvana Bronchini

10 La Grande Guerra in Accademia


condirettore cditoriale: Alessandro Cornacchini
direttore amministrativo: Antonio Lippi
DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE
..
Sabrina Molino
via Marcantonio Colonna, 23 - 00192 Roma
Tel. 06 3215145- Tel. e Fax 06 3216882

14 II volo ipersonico. Nuova f rontiera dell'aerospazio


C.F. 80248150585 - Partita IVAn. 10925071002
rivista@assoaeronautica.it
Giuseppe Cornacchia amministrazione@assoaeronautica.it
www.assoaeronat.~tica .it • www.cesmamil.org

18 La Regia Aeronautica in Africa Orient ale.


clc.p. ASSOCIAZIONE ARMA AERONAUTICA, 310003
clc. bane. n. 000000136949
Banca Popolare dl Novara - Ag. 4
Pot ere aereo e aerocooperazione
via dei Gracchi, 156- 00192 Roma
Basilio Di Martino IBAN: IT17D0503403204000000136949
Registr. Tribunale di Roman. 5315 del 12.7.56

22 Doppia traversata, doppio successo lscrizione al R.O.C. n. 6972


"Aeronautica" frujsce dei contributi statali diretti
Gregory Alegi cui alia L. 7/8/ 1990, n. 250
Gli articoli rispecchiano esclusivamente le opinio
24 Sotto il segno di Ferrarin
degli au tori. Proprietilletteraria, artistica e <ri••ntifir:>ll
riservata. Riproduzione, anche parziale, vietata
Carlo Galiotto previa autorizzazione. Gli elaborati giunti in
ne si intendono inviati a titolo di liberalitil e non
restituiscono anche se non pubblicati.

26 II Roma Drone 201 6 t ra riflessioni e incertezze,


in attesa della normativa europea sugli APR
Chiuso in tipografia il 6 giugno 2016.
ISSN: 0391-7630

Massimo Sestili REALIZZAZIONE GRAFICA E STAMPA


Raia sri- via G.B. lmpallomeni, 66- 00166 Roma
Tel. 06 66182286- Fax 06 66993086

29 Polizia, Croce Rossa e droni da corsa: le novita e


info@raiaweb.it
~ Associate aii'Unionc Stampa Periodica Ita Iiana
le esclusive del Roma Drone
Massimo Sestili II periodico einvialo in omaggio ai "sostenitori" che
sa no almeno 21 ,00 € all'anno, se residenti in ltalia.
l'estero prendere contatti con l'amministrazione.
33 Libri a cura di Gregory Alegi

34 Associazione Arma Aeronaut ica

In copertina:
Un Eurofighter Typhoon de/ 4. Stormo Coccia. II
porto compie quest'onno 85 onni (foto A.M.).
foto piccolo, un HH-272 de/21 • Gruppo def9•
mo che ho portecipoto of Tiger Meet di \nr·nm,n.~u
(foto g• Stormo). II reporto itoIiana estoto nrr•rnm'rn"
per Ia /ivrea piiJ occottivonte. (Ampi servizi
sima numero).
Quale Aeronautica per quale futuro

' stata una presentazione asciutta, estremamente chiara ma anche a tratti vibrante

·-
E e appassionata quel la tenuta dal capo di Stato Maggiore deii'Aeronautica Mil itare,
gen. SA Enzo Vecciarelli, lo scorso 18 maggio, aile commissioni Difesa di Camera e
Senato in sed uta congiunta. Un passaggio istituzionale previsto dal protocolIa, all'indomani
dell'insediamento nel nuovo incarico, in cui un Capo di Stato Maggiore neo nominata e
chiamato a illustrare ai rappresentanti del Parlamento lo stato di salute della Forza Armata
che e stato incaricato di dirigere.
Nelle pagine che seguono si pu6 apprezzare, quindi, un resoconto completo di quanta
e stato esposto dal gen. Vecciarell i, raccolto di prima mana da Gregory Aleg i che ha
avuto il privilegio di ascoltare in diretta, nella sede dell'audizione, quanta detto dal nuovo
comandante deii'A.M.
Qui vogliamo solo anticipare qual e stato il succo del discorso facilm ente colto anche
dai parlamentari piu critici, presenti all'evento, e dagli analisti piu attenti: I'Aeronautica
Militare ha raggiunto, dopa almena 25 anni di continua trasformazione e adeguamento
alia minaccia, il piu alto live llo di efficienza e di capacita mai toccati nel corso della sua
storia. E un commento diffuso e co ndiviso, ma il risultato - che, attenzione, non deve
e
indurre al trionfa lismo - st ato conseg uito tra molte dif ficolta "concettuali" e in uno
stato di continua e progressiva riduzione delle risorse, intese in sensa generale, aile quali
ha corrisposto, Ia contraddizione e evidente, un innalzamento progressivo del livello
d'ambizione del nostro Paese nel ruolo da gioca re su llo scacchiere internaziona le. Questa
ha portato a plasmare un dispositivo che, si, e compatto, equilibrato, f lessibile, integrabile,
come necessita e come mai e stato, ma anche estremamente "essenziale': Quello che si
e capita con chiarezza, dalle parole del gen. Vecciarelli, e che non c'e comunque un'at-
tivita , tra quelle che contribuiscono a comporre l'articolato puzzle della missione della
nostra Forza Aerea, principale e secondaria, in cui non si sia ragg iunto un elevato livello
di efficacia, al prezzo per6 di un alto "stress del sistema" che andra necessariamente te-
nuto presente dalla politica nel co rso degli anni futuri, anche in considerazione delle
sfide sempre piu impegnative che ci si parana dinanzi. Ma non vag liamo cond izionare il
lettore con nostre ca nsiderazioni e com menti. Anche l'articola di Alegi e stato rea lizzato
con Ia medesima attenzione a riportare fedelmente, in modo stringato, quanta illustrato
dal gen. Vecciarelli perche ognuno di noi possa avere gli elementi necessari per trarre le
sue conclusioni e considerazioni, non riusciamo per6 a non esporre un'ultima impressione
che deriva dalla attenta "osservazione" delle domande paste dai parlamentari al capo di
Stato Maggiore in chiusura del suo intervento: ancora una volta abbiamo avuto Ia per-
cezione di quanta sia ca rente nel nostro Paese, anche ai piu alti livelli rappresentativi,
una cu ltura della Difesa e della Sicurezza che pennetta di affronta re con serenita e com-
petenza diffusa problematiche dalla valenza strategica, vitale peril futuro dell'ltalia.
Ora non ci rimane davvero che aug urarvi una buona lettura.
Alessandro Cornacchini

.f/uo-na.utica. I 5-2016 I 3
Tutte le sfide in piu per I'Aeronautica
II 18 maggio I cielo come «via di comunicazione Vecciarelli ha passato in rassegna il contri-

/e commissioni Difesa
di Camerae Senato
I strategica in forte espansionen, per Ia
quale passano gia oggi merci del valore
«decine di volte superiore>> a quello delle
bute deii'Aeronautica alia sicurezza, alia
collettivita e al sistema paese e affrontato
temi importanti quali l'integrazione in-
hanna audita if gen. merci che viaggiano per superficie (cioe terforze ed europea, con un tono tranquil-
su gamma, ferro, acqua). La dimensione lo interrotto da sincera emozione quando
SA Enzo Vecciarelli, aerospaziale come nodo di smistamento il discorso ha ~occato i ricordi della vita
da poche settimane delle informazioni necessarie per Ia vita operativa. Un discorso ampio, appena ap-
economica e social e. ma anche della sicu- pesantito dal ricorso al testa scritto ma ef-
capo di Stato Maggiore
rezza e difesa. II salta di qualita rappre- ficacemente bilanciato dalle rapide rispo-
deii'Aeronautica. sentato daii'F-35, paragonato al passaggio ste a braccio aile domande paste nella fase
Oaf personate at futuro, dai primi cellulari ai piu recenti smartpho- conclusiva dai pochi parlamentari presenti.
ne. La coerenza con il Libra Bianco e Kle L'obiettivo finale e sintetizzato dallo slo-
dol Libra Bianco
persone che sono I'Aeronautica Militaren. gan di 11una Aeronautica sempre + inte-
all'impatto sull'economia Sono questi alcuni dei punti principali del grata, + agile, + capace, + efficiente ed ef-
degli investimenti lungo intervento con il quale il gen. SA ficace, + sostenibile finanziariamente, rna
Enzo Vecciarelli, da circa due mesi al ver- anche e saprattutto + sostenibile nel mo-
aeronautici:
tice deii'Aeronautica Militare, si e presen- rale del proprio persona/e)). L'integrazione, '
un resoconto esclusivo. tato il 18 maggio aile commissioni Difesa nazionale ed europea, ha traversato l'inte-
di Camera e Senato, sotto Ia presidenza ro discorso, con toni che sono parsi sempre
del sen. Nicola La Torre. sinceri e convincenti. A proposito dell'in-
Gregory Alegi Accompagnato dal capo deii'Ufficio del tegrazione europea, il gen. Vecciarelli ha
foto Aeronautica Militare CSMA, gen. BA Francesco Presicce, il gen. anzi spiegato che le iniziative bilaterali o

4 I 5-2016 I f1n•Ma.utica.
multilaterali confermano !'interesse della In termini di capacita. il gen. Vecciarelli ha pale e spiegando come If/a gestione della
forza armata verso ogni forma di collabo- accennato brevemente al "controllo del- minaccia terroristica awiene attraverso
razione, chiedendo al mondo politico eu- l'aria" come «requisito fondamento/e per Ia catena nazionale fino a/livello politi-
ropeo di superare l'attuale ritorno dei na- tutte /e operazioni interforze», indicando co». Subito dopo, per6, il capo di Stato
zionalismi per renderla possibile. neii'Eurofighter il sistema d'arma princi- Maggiore ha reso esplicite le carenze nella
difesa missilistica. «In questa settore pur-
troppo soffriamo di una lacuna operativa,
/ ·..- in quanta Ia nostra capacita di risposta e
~ ~ ··.;{ -·
! . ' , -·~ .:J minima e limitata a/ corto raggio, mentre
;y
# .. _ _
e nulla nel medio-lungo raggio e nella
protezione contra missili balistici. Un da-
ta, questa, preoccupante considerata Ia
proliferazione della minaccia missilistica
fino ai confini deii'Europa, come recente-
mente dichiarato dol Segretario generale
della NATO Stoltenberg••. Un'altra carenza
riguarda Ia capacita di "ingaggio" (il nuo-
vo termine d'importazione americana che
sostituisce "attacco"). Dopo aver spiegato
che lfingaggiare non significa aggredire,
significa invece difendere gli interessi vi-
tali del Paese, quando Ia volonta politico
decide in tal sens011 e che rmell'attuale
con testa alzare muri e aspettare il nemico
In alto, un'immagine del trasferimento del prima F-35 in USA riassume bene Ia politico di qua- a coso propria non garantisca adeguati
/ita seguita daii'Aeronautica Militare. Sopra, l'audizione del gen. SA Vecciarelli do parte delle livelli di sicurezza ai nostri cittadini11, il
commissioni Difesa; a sinistra, if gen. BA Presicce. gen. Vecciarelli ha detto esplicitamente

flu~ntS.utic.tS. I 5-2016 I 5
a sistema le straordinarie capacitci mul-
tisensoriali deii'F35 contra Ia minaccia
terroristica, integrandole con il sistema
di Difesa Aerea e, in un'ottica duale, an-
che in supporto aile forze di polizia o del-
la protezione civile, come gici awiene con
i ricognitori pilotati in servizio».
Sui caccia si sono appunlate diverse do-
mande piu o meno centrate, dalla sua uti-
lita in assenza di difesa missilistica alia ca-
pacita di trasportare Ia bomba B-61 al co-
sta del trasferimento negli Stati Uniti, que-
st'ultimo trattato nella rubrica F-35. Vec-
ciarelli ha risposto sottolineando che si
tratta innanzi tutto di un «sistema infor-
che AMX e Tornado sono «molto piu co- plano, uno straordinario nodo dell'intero mativo nodale, nel quale l'aeroplano non
stosi da mantenere in condizioni opera- sistema informativo della Difesa ed il pri- sara quel/o che sgancia Ia bomba ma po-
tive rispetto a quel/i di nuova generazione ma ponte verso i sistemi di C2 di futuro trci produrre tutte /e informazioni neces-
e a/ con tempo meno efficaci da un pun to generazione», ha detto Vecciarell i, spie- sarie», con una velocita di «20-25 gigabyte
di vista operativo», soprat tutta quando si gando che il caccia a bassa osservabilita contra i 4-500 megabyte deii'Eurofighten1.
tratta di «garantire sempre altissimi stan- e ~rparticolarmen te adatto per ambienti 11Una capacitci che - per nostra colpa -
dard di precisione a/ fine di minimizzare i complessi e altomente difesi e risu/ta non siamo riusciti a spiegare», ha detto
possibili danni collaterali». II futuro, in- fondamentale per Ia componente aero- Vecciarelli, aggiungendo di aver chiesto al-
somma, e neii'F-35, che pero non sara spaziale quanta per quella terrestre e no- Ia Stato Maggiore di studiare anche il se-
operativo in ltalia prima del 2022, con «si- vale, a/ fine di pater operare con efficacia condo ruolo per I'Eurofighter. In quanta
gnificative carenze di capacitci» fino a e rischio accettabile, in portico/are all'in- aile armi atomiche, Vecciarelli ha rivelato
quel momenta. terno di coalizioni, oggi e soprattutto in che sono allo studio 110/tri tipi di bombe
«Appara ti e sensori avionici avanza ti, futuro». Dopa aver definito I'F-35 «una ri- che fanno solo rumore», da utilizzare per
straordinarie capacitci di integrazione, voluzione nel modo in cui potranno es- far evacuare certi obiettivi prima di colpir-
elaborazione e smistamento dati, fino a sere condotte le operazioni aeree», il capo li, rna aggiungendo anche che per ogni
parecchie decine di volte superiori aile di Stato Maggiore ha detto che sara sviluppo servono tempo e denaro.
attua/i, fanno de//'F-35 piu che un aero- esplorata «anche Ia possibilitci di mettere Le risorse - o meglio Ia loro mancanza -

In alto, un T-346 velivolo d'odde-


stromento ovonzoto di ultimo
generozione in servizio a/ 61 •
Stormo.
A sinistro, un Tornado ECR. I Tor-
nado e gli AMX, nella pagino in
alto a destro sono •mol to pili co-
stosi da mantenere in condizioni
operative rispetto a quelli di nuo-
va generazione e al contempo
meno efficaci da Lin punta di vi-
sta operativo•. ho detto il gen.
Vecciorelli.

6 I 5-2016 I .fln~nG.utic.G.
sono state il triste ritornello dellungo in- e
mentari presenti, che 11/e criticita finan- e
Mol to spazio stato dedicate agli aspetti
tervento. 11A questa riguardo''· ha detto il ziarie attuali compromettano rea/mente del persona le, in forte riduzione dai
capo di Stato Maggiore a proposito della Ia sostenibilita della strumento militare 42.013 militari e 4.380 civi li del 2012 ai
mobilita aerea, «devo purtroppo rimarca- e in portico/are di quello aerospaziale", 41.000/4.205 del 2015 ma destinate ad
re che l'efficienza della flotta, ossia il nu- anche perche 11/a Difesa, in portico/are, ha attestarsi addi rittura a 33.800/3.658 del
mero di velivoli operativamente disponi- contribuito aile manovre di contenimen- 2024. Si tratta di un taglio di due terzi ri-
bili e pronti a/ vola, eoggi ad un livello to della spesa pubblica con sforzi supe- spetto al 1980, con importanti conse-
e
critico, e cia dovuto sia all'utilizzo in- riori a qua/siasi altro dicastero». Dopa guenze- osserva Aeronautica- anche sui
tensivo cui estata sottoposta Ia flotta aver sottol ineato piu vol te nel suo inter- futuro deii'Associazione, che vede ridursi
stessa, sia a/ cronico sotto-finanziamen- vente Ia costante attenzione a ogni pos- il potenziale bacino d'iscritti tanto tra il
to del supporto logistico (ricambi e ma- sibile forma di risparmio ed efficienta- person ale in servizio quanta t ra qu ello
nutenzione), che limita sensibilmente Ia mento, i n risposta a una domanda Vec- che anni dopo si congedera. Per quanta
capacita operativa generabi/e11. E poco ciarelli ha parlato esplicitamente di ttra- riguarda gli alloggi di servizio, Vecciarelli
piu avanti, parlando del nuovo sistema di schiare il barile- perche questa facciamo ha sottol ineato che circa il 18% sono oc-
comando e controllo Conformal Airborne do dieci annil•. A ricordare il rifl esso degli cupati senza titolo e che verso di queste
Early Warning (CAEW) «che entrera in investiment i in campo aeronaut ico sull'e- si interviene «attraverso procedure forzo-
e
servizio entro l'anno» ma che ttgia a ri- conomia, il capo di SMA ha citato uno se», ttescludendo le fasce "protette" (red-
schio sostenibilita logistica». 0, ancora, a studio European House-Ambrosetti se- dito media-basso, handicap etc.)». Nel
proposito della tematica malta sentita condo cui 100 euro di incremento di PIL futuro ci sono rapporti piu diretti tra le
degl i alloggi di servizio, dichiarandone lo nel settore aeronautico genera no 328 eu- rappresenta nze del personale e il capo di
stato 11mediamente insoddisfacen te, per ro nel sistema economico e altri 95 in altri SMA, sia ponendo aile dirette dipendenze
via del mancato finanziamento della ma- comparti manifatturieri, cosi come 100 deii'Ufficio del capo di Stato Maggiore
nutenzione". La triste conclusione, non addetti nel settore aeronautico ne gene- l'articolazione deputata al collegamento
sa ppiamo quanta compresa dai parla- rano 306 tra diretti e diretti. con il COCER sia nominando un "presi-

Aspetti dell'attivita quotidiana dei/'Aeronautica. Nelle foto in alto: fase dell'armamento di un AMX in decollo nell'immagine a destra. Al/'attacco,
oggi definito "ingaggio", si richiede sempre piu una altissima precisione. Sotto, /'oddestramento, riconosciuto come eccellenza dei/'Aeronautica
Militare.

f/~'t~na.utica. I 5-2016 I 7
e
A sinistra, il per anale stata uno dei punti
focali del discarso del gen. Vecciarelli. AI cen-
tro, un C-730), uno delle linee Ia cui efficienzo
e limitata dol/a scarsitri di risarse finonziorie.
In basso, i velivoli a pilotaggio remota Preda-
tor sana in servizio do relotivomente pochi
anni ma I'Aeronautica giri pensa ai foro suc-
cessori.

dente dei sottufficiali nazionale" come


collaboratore diretto del capo. Di parti-
colare interesse Ia segnalazione della ne-
cessita di trovare soluzioni per sviluppare
forme di previdenza complementare e fa-
cilitazioni per l'acquisto della casa, in mo-
do da evitare una generazione di "vete-
rani poveri".
Molto interessanti alcuni squarci sui fu-
turo, dallo studio su come usare gli Euro-
fighter contro gli ormai ubiqui velivoli ul-
traleggeri alia certificazione della capa-
cita antincendio dei C-130J. Nel campo
dei velivoli a pilotaggio remota, 1mel me-
dia breve-medio termine si dovra acqui-
sire il sostituto del Predator ''A" e svilup-
pare le capacita del Predator "8"1! mentre
nel medio- lungo termine sono attesi

8 I 5-2016 I .f/a>ttn&a.utica.
La capacita di rifornimento in vola con una mocchina olio stoto dell'orte quote if KC-767A estende if raggio delle linee tottiche, oggi soston-
ziolmente svincolote doi limiti del possoto. In basso, un HH-139 in servizio presso if 75 • Stormo di Cervia.

((grandi sviluppi, soprattutto nei ruoli da Francia, Germania, Regno Unito e Spa- Nelle altre, il sen. Mario Mauro, gia min i-
combattimento ma anche di supporto gna) a un'iniziativa del la Commissione stro della Difesa nel gabinetto Letta
(per esempio, velivoli da trasporto)11. Per Europea che a lungo termine portera a e
(2013-14). si soffermato sui basso livello
Ia difesa aerea si guarda ormai alia sor- integrare Ia situazione spaziale con quella degli stanziamenti italiani, confrontando-
veglianza e difesa spaziale, per Ia quale aerea presso il Comando Operazioni Aeree li negativamente con Ia crescita delle spe-
l'ltalia nel giugno 2015 ha aderito (con di Poggio Renatico. Gia ora e in corso un se per Ia Difesa di Egitto e Turchia. II sen.
programma di sicurezza cibernetica per Bruno Alicata ha chiesto informazioni sui
difendere reti e sistemi di telecomunica- sistema americana MUOS, in via di realiz-
L'audizione del gen. SA Enzo Vec-
zioni relative a sistemi della difesa aerea e
zazione in Sicilia. II gen. Vecciarelli si li-
e del traffico aereo, sistemi a pilotaggio mita to a dire che Ia forza armata sapreb-
ciarelli ha riproposto ancora una
volta il paradosso dei rapporti tra remota, flussi di dati tra sistemi aerospa- be come impiegare eventuali risorse ag-
politica e difesa. Da un Jato, se- ziali. giuntive e di non essere specificamente
natori e deputati lamentano Ia L'ultima mezz'ora e stata riservata aile preparato sui MUOS. Con il tempo in via
scarsa informazione sulla sfera domande dei parlamentari, in verita spes- d'esaurimento, e a fronte della dichiarata
militare. Dall'altro, non approfon- so piu simili a dichiarazioni politiche che disponibilita a rispondere in forma scritta
discono i temi e non approfittano a int errogativi veri e propri. Di quelle re- a eventuali altri quesiti, il presidente La
delle opportunita per interloquire lative aii'F-35 abbiamo gia dato conto. Torre ha quindi chiuso l'audizione.
direttamente con i vertici militari.
Dei circa 70 membri complessivi
delle due commissioni, quelli pre-
senti all'audizione non arrivavano
a un terzo. Ne si puo contare su
un ruolo attivo della stampa: l'u-
nico giornalista che ha seguito
l'evento sui video in sala stampa
(l'accesso aile sale delle commis-
sioni non e permesso} e stato
quello di Aeronautics, che appar-
tenendo alia stampa specializza-
ta ne aveva meno bisogno dei
colleghi generalisti. In queste
condizioni non sorprende che i
cittadini e i loro rappresentanti
non siano correttamente informa-
ti sulla realta delle forze armate di
oggi, molto diversa da quella di
pochi anni fa.

f}u~nt:.utic.t:. I 5-2016 I 9
La Grande Guerra
in Accademia

Si e tenuto a Pozzuo/i if 4 maggio if convegno sulfa 7° Guerra Mondiale: inquadramento


politico, militare, industriale con un occhio aile operazioni del/'anno 7976.

Sabrina Molino
foto Accademia Aeronautica
e archivio Alegi

e
I 3 maggio 2016 si svolto presso !'au-

I ditorium deii'Accademia Aeronautica


di Pozzuol i il convegno "L'Aviazione
italiana nella Grande Guerra: l'anno
1916", organizzato dallo Stato Maggiore
deii'Aeronautica Militare, in co llaborazio-
ne con il Centro Studi Militari Aeronautici
(CESMA) deii'Associazione Arma Ae ro-
nautica, e si colloca nell'ambito delle ce-
lebrazioni peril Centenario della 1• Guer-
ra Mondiale volute dal Ministero della Di-
fesa.

10 I 5-2016 I f1u o-nG.utic4


: :::& =

Alia pagina accanta, in apertura, ne/1916/o sviluppo del bombordiere Caproni Co.4 fu tro i temi piu dibottuti sotto il profilo industrio/e; sotto,
il tovolo dei relotori. Qui sopra, l'immogine di Barocco sintetizzo lo moturazione del/'aviozione italiana, che il 7 aprile 1916 co/se /e sue prime
vittorie. Sotto, il gen. isp. DiMartino.

AI convegno, il cui scopo ultimo e stato il loro futuro di cittadini. lnfatti Ia gior- zioni sociali e geopolitiche antiche, anzi
quello di awicinare i giovani di oggi agli nata estata una fondamentale occasione tribali. Diverse riflessioni si impongono
uomini di allora e agli eventi di quegli an- per aprire il mondo della Difesa ai giovani all'alba del cen tesimo compleanno degli
ni, hanna preso parte i frequentatori dei- di oggi, per far comprendere e vedere con accordi Sykes-Picot.
I'Accademia Aeronautica, una nutrita rap- i loro occhi che esistono uomini e donne Successivamente il gen. isp. Basilio Di
presentanza di allievi della Scuola Specia- che credono negli stessi valori di difesa Martino, direttore di TELEDIFE, ha trattato
listi di Caserta, della Scuola Militare Nun- della Patria, valori per i quali, oggi come nel suo intervento lo sviluppo dell'avia-
ziatella, nonche di scolaresche della pro- allora, molti sono pronti anche all'estre- zione italiana nell'anno 1916 e Ia conqui-
vincia di Napoli. mo sacrificio della vita. sta della superiorita aerea, ripercorrendo
La giornata si esvolta con un susseguirsi La giornata di studio e iniziata con l'indi- con tappe significative quelli che sono
di interventi da parte di docenti civili e rizzo di saluto del Comandante deii'Acca- stati gli sviluppi dell'affermarsi dell'avia-
personale militare, moderati dal col. Ales- demia Aeronautica. gen. d.a. Nicola Lanza zione italiana in un contesto che Ia vide
sandro Cornacchini, che hanna posto l'at- de Cristoforis e del Vice Presidente del
tenzione sullo sviluppo dell'aviazione ita- CESMA, gen. Gaetano Battaglia. Hanna
liana e dell'industria aeronautica italiana, preso poi Ia parola i professori Andrea
ovvero della conquista della superiorita Ungari e Matteo Pizzigallo che hanna ri-
aerea nell'anno 1916, argomenti che han- spettivamente inquadrato il contesto po-
no suscitato interesse fra i presenti in pia- litico-militare dell'anno 1916 e gli accordi
tea. Sykes-Picot sui Medio Oriente che, dopo
I militari di oggi in particolare si sono ri- un secolo, influiscono ancora sulle vicen-
specchiati nelle imprese aviatorie di cento de belliche dei nostri giorni.
anni fa provando a rivivere i pensieri e le Ancora oggi, a vedere Ia mappa che trac-
emozioni dei giovani del 1916. E cosi si cia i confini stabiliti dagli accordi, colpi-
sono sentiti a loro vicini, legati da quel sce Ia precisione meticolosa nel fissare le
patrimonio di valori riassunto dall'acro- linee di demarcazione tra Siria, Libano,
nimo EREDI (Eccellenza professionale, Ri- Iraq e Palestina. Parlarne oggi, dunque,
spetto, Esemplarita, Dedizione al servizio, come ci ha invitato a fare il Prof. Pizzi-
lntegrita morale) in cui essi oggi credo- gallo, significa non solo guardare all'in-
no. dietro, ma affacciarsi anche su un futuro
L'evento ha avuto anche lo scopo di of- incognito. Le division i dell'accordo del
frire ai giovani elementi utili a costruire 1916 non reggono piu a causa di tradi-

.flutn&tS.utictS. I 5-2016 I 11
A sinistra, Ada Maria Fichera e, a destra, Gregory Alegi. In basso, un Caudron G.4 de/la 48' Squadriglia che opera a Jungo nel diffici/e settore
alpino.

raggiungere Ia superiorita qualitativa e italiana, ottenuto da Francesco Baracca il Alegi ha parlato dell'industria aeronauti-
quantitativa, resa possibile dalla mobili- 7 aprile 1916, che ha rappresentato il tra- ca italiana e i rapporti con gli alleati d'ol-
tazione industriale e dalla definizione di guardo di un processo di apprendimento tralpe, puntualizzando come Ia tecnolo-
validi concetti di impiego. e sviluppo tecnico iniziato quasi un anna gia aeronautica italiana del passato fosse
Nella seconda sessione di interventi ha e
prima. Sviluppo che andato via via sem- ancora immatura per gli obbiettivi piu
preso Ia parola il dott. Paolo Varriale, che pre piu aumentando dovendosi confron- e
ambiziosi di quel tempo. II 1916 stato il
ha discusso sui tema della nascita dell'a- tare con l'esigenza di difendere il proprio prima anno di piena attivita dell'ancora
viazione da caccia e i relativi aspetti tec- territorio dagli attacchi della parte awer- giovane industria aeronautica italiana.
nici e operativi, mettendo in evidenza il saria. L'esperienza ha sottolineato Ia necessita
prima successo dell'aviazione da caccia Successivamente il professore Gregory di una competenza tecnica e ambientale

12 I 5-2016 I fle-c~na.utica.
e
che oggi Ia base delle richieste delle for- zione aerea in montagn a, con il caso della nata solamente un decennia prima, si e
ze aeree. IV Armata che si e trovata a combattere rivelata fondamentale per Ia IV Armata Ia
La sessione si e conclusa con l'intervento una terribile guerra di posizione, schierata quale ha ricevuto Ia sua prima squadriglia
della dottoressa Ada Maria Fichera che ha su un fronte che seguiva a grandi linee i di velivoli a supporto del tiro dell'artiglie-
evidenziato l'intensa attivita artistica per confini settentrionali del Veneto, territo- ria nell'aprile 1916.
I'Aeronautica nel 1916, della professores- rio dominate dalle maestose cime delle A seguito dell'ultimo intervento sono sta-
sa Francesca Canale Cama che ha trattato Dolomiti. Solo con l'aeroplano si poteva ti ricordati i prossimi appuntamenti a Fi-
un luogo specifico, Napoli nella Grande ri levare, con estrema precisione, posizione renze nel 2017 e a Padova nel 2018 dove
Guerra, e infine il cap. Paolo Turchetto e quantita di uomini e mezzi del nemico. si celebrera il cen tenario della firma del-
che ha concluso parlando della ricogni- Questa nuova macchina di legno e tela, l'armistizio.

In alto, a/ convegno hanna portecipoto i frequentotori dei vori corsi deii'Accodemio e roppresentanze della Nunziotello e di scuo/e civili del ter-
ritoria nopoletono. Sopro, a sinistra. if gen. Lanza de Cristoforis, comondonte I'Accademia, consegna if crest a/ gen. Gaetano Battaglia, in rap-
presentanza del CESMA. A destra, if caccia Nieuport Ni.17, simbolo dell'evoluzione della caccia nel corso del 7976.

f/u~na.utic.a. I 5-2016 I 13
piccole e medie imprese (PMI), universita commessa, il Centro Italiano Ricerche Ae-
Sono stati presentati a Roma
e centri di ricerca. rospaziali (CIRA), ALTEC per Ia gestione
il 23 maggio gli esit i della La risposta al primo quesito e decisamen- del segmento di terra, lancio su VEGA
studio del CESMA sui t ema: te positiva. (AVIO/ASI) dal poligono di Kourou in
"II vola ipersonico tra Le colonne d'Ercole di classica memoria, Gouyana e ammaraggio dopo 101 min uti
in realta, sono state superate gia neg li a 33mila km neii'Oceano lnd iano dopo
competizione tecnologica e anni '60 neg li Stati Uni ti con I'X- 15, un aver raggiunto Ia quota di 412 km e Ia ve-
cooperazione. II ruolo velivolo pilotato lanciato da un B-52 che locita di Mach 22). Seguira il programma
de/1'/ta/ia". Lo studio ant ici pa raggiunse circa 108 km di quota e super6 PRIDE (Program for Reusable In-Orbit
Mach 6 con l'ausilio di un propu lsore a Demonstrator for Europe) che prevede
e prepara il sim posio razzo per poi rientrare in volo planato. l'aggancio con I'ISS, rientro ed atterrag-
internaziona le che si terra , II Gruppo di lavoro, conducendo una ra- gio su pista convenzionale. Con I'ASI co-
sempre nella Ca pit ale, pida indagine a livello globale sulle atti- me maggiore contributore, partecipano al
vita ipersoniche in diversi paesi, ha rile- programma TAS-1 e CIRA in posizione lea-
il 31 giugno e il 1° luglio. va to l'esistenza di numerosi progetti. der.
In ambito europeo gran parte delle atti- Per il trasporto civile trans-atmosferico,
vita sono condotte in cooperazione tra i 16 partners coord inati dai i'ESA hanno
Giuseppe Cornacchia diversi partner comunitari su base di ac- sviluppato il progetto LAPCAT (Long Term
cordi specifici e finanziamenti dei i'Agen- Advanced Propulsion Concepts and Tech -
zia Spaziale Eu ropea (ESA, 22 stati mem- nologies), concepito per rotte interconti-
bri) ed, in parte, della Commmissione Eu- nentali f ino a 300 passeggeri, velocita di
' legittimo affermare che siamo en- ropea (EC). I progetti sono in maggioran- Mach 4-8 con motori ibridi, ramjet/scra-

E trati nell'era dell'ipersonico? E pu6


il sistema ltalia aspirare a mantene-
re una posizione di ri levo nella sua realiz-
za finalizzati all'acquisizione di una capa-
cita europea di accesso allo spazio per ri-
cerca scientifica, messa in orbita di satel-
mjet. Un altro progetto, FAST20XX (Futu-
re High-Altitude High-Speed Transport
20XX), ha sviluppato un concetto a bassa
zazione? Sono queste, in estrema sintesi, liti e/o di personale e materiali verso Ia energia (ALPHA) su veicolo per 2 passeg-
le domande a cui ha cercato di forni re Stazione Spaziale lnternazionale (ISS) alia geri con pilota che, lanciato da un tra-
una risposta il Gruppo di studio creato cui realizzazione l'ltalia ha contribuito. sportatore, esce dall'atmosfera con pro-
circa due anni fa a valle del Primo simpo- Spicca fra questi I'IXV (Intermediate eX- pulsione a razzo per poi planare verso ter-
sio internazionale sui volo ipersonico (ol- perimental Vehicle) coordinato daii'ESA, ra ed uno ad alta energia (SPACELINER),
tre Mach 51) dal CESMA con Ia convinta che ha visto una missione esegu ita con per 50 passeggeri, con lancio verticale ed
adesione delle principali entita nazionali successo nel febbraio 2015 con una qua- atterraggio orizzontale, entrambi a velo-
coinvolte nelle tematiche aerospaziali, a lificata partecipazione italiana (ASI, Tha- cita ipersoniche. Da citare, infine, il pro-
partire dalle grandi imprese industria li, les Alenia Space ltalia (TAS- 1) come capo getto HEXAFLY- INT (High-speed Experi-

14 I 5-2016 I f/UIM.a.u.tica.
messa alia produzione peril 2030 dell'ae-
reo spia SR-72 in grado di operare a Mach
6. Armi ipersoniche, invece, potrebbero
entrare in produzione gia nel 2020.
Molto attivi negli USA gli investitori pri-
vati che competono per l'accesso allo
spazio a costi inferiori attraverso il riuti-
lizzo dei lanciatori e delle navette. Sierra
Nevada Corporation ha pianificato per Ia
fine del 2016 il primo test orbitale del
mental Fly Vehicles-lnternationan, co-fi- autonomi, aerodinamica, aerotermodina - Dream Chaser, spazioplano a decollo ver-
nanziato da ESA/EC e Ia partecipazione di mica, materia li e sistem i di protezione ticale con razzo ibrido per trasporto ma-
Russia e Australia. E un concetto di veli- termica). teriali o fino a 7 passeggeri verso Ia ISS.
volo senza motore per validare in volo al- Gli Stati Uniti restano naturalmente all'a- L'agg uerrita competizione vede SpaceX
cune delle tecnologie abilitanti peril fu- vanguardia nello sviluppo e sperimenta- ed Orbital ATK in grado di effettuare ser-
turo volo atmosferico e transatmosferico zione di vettori ipersonici, prevalente- vizi analoghi mentre Virgin Galactic ha
fino a Mach 7, tra cui l'unione di tecno- mente orientati all'accesso allo spazio, ri- aperto al turismo spaziale a basso costo
logie e materiali di uso tipicamente aero- cerca scientifica e sperimentazione in mi- e sui lanciatori.
nautico con materia li per alte tempera- crogravita, osservazione dello spazio e II Giappone, che partecipa ad alcune at-
ture richieste dai voli ipersonici. della terra e applicazioni in campo mili- tivita europee, persegue propri progetti di
Altri progetti sono sviluppati a livello na- tare. accesso allo spazio e/o per trasporto iper-
zionale. Tra questi citiamo lo SKYLON, II velivolo senza pilota X-37 (NASA/Boe- son ico. Lo spazioplano Orbiting Plane Ex-
dell'azienda britannica Reaction Engines ing con con tributi di USAF e DARPA) ha perimental (Hope-X), condotto dalla
Ltd, uno spazioplano senza pilota, riuti- effettuato gia diverse missioni in orbita JAXA su lanciatore H-11 con decollo ver-
lizzabile, per trasporto materiali o fino a con durate va ri abili dell'ord ine di mesi. ticale e rientro pianato con atterraggio su
30 passeggeri con due motori SABRE (Sy- Lanciato in orbita da un razzo Atlas V, il pista ed il Single Stage To Orbit Space-
nergistic Air Breathing Rocket Engine) di primo teste stato effettuato nel 2010, al- plane (SSTO) per 10 passeggeri, con pro-
nuova concezione alimentati ad idrogeno tri sono seguiti nel201 1, 2012 e nel2015. pulsione combinata scramjet e decollo e
liquido ed ossigeno per velocita da Mach I test hanno rigua rdato sistemi avanzati atterraggio orizzontale, sono due progetti
5 a 27 ed un'altitudine di 600 km, con de- di GN&C, protezione termica, avionica di in corso. Un primo SSTO potrebbe essere
colla ed atterragio da normali piste di vo- bordo, resistenza dei componenti aile alte realizzato entro il 2020.
lo. II primo test a terra dei motori e pre- temperature e relativi sistemi di isola- Esaminando i progetti condotti in Cina,
vista nel 2019, il primo volo nel 2025. menta, procedure automatiche di rientro Russia e India, si evince una prevalenza di
Una cooperazione franco-giapponese del in atmosfera e di atterragio. Frutto della f ini militari e sviluppo di missili ipersonici.
2005 sostiene un progetto EADS, Zero stessa collaborazione e I'X-51 Waverider, Enota Ia serie di prove effettuate dalla
Emission High Speed Technologies (ZEH- il primo dimostratore tecnologico a supe- Cina con il WU-14 (o ZF-DF), missile iper-
ST) per velivolo da t rasporto fino a 100 rare Mach 5 con motore scramjet in volo sonico intercontinentale ritenuto in gra-
passeggeri con a propulsione criogenica cont rollato senza pilota a 50 mila piedi do di trasportare testate convenzionali e
su tre tipi di propulsori: turbogetto/raz- per oltre sei minuti fino ad esau rimento nucleari. In questi giorni si e appreso del
zi/ramjet fi no a 34 km a Mach 4. del ca rburante. Iancia del primo dimostratore di una na-
In ltal ia Ia TRANS-TECH sri e I'Universita Edel marzo scorso l'annuncio della Look- vicella, RLV-TD (Reusable Launch Vehi-
Federico II di Napoli propongono uno heed Martin di possedere le tecnologie cle-Technology Demonstration) all'appa-
spazioplano (HyPiane) basato sulle tecno- per lo sviluppo di un dimostratore tecno- renza simile allo shuttle statunitense,
logie aeronautiche e spaziali piu avanzate logico della dimensione di un F-22, pre- opera to daii'ISRO (Indian Space Research
che, con propulsione ibrida turbo- ramjet.
e in grado di operare da piste normali e
trasportare 6 persone piu 2 piloti a Mach
4-4,5. Ouesto "business iperjet" pub rag-
giungere altitudini oltre i 100 km e sod-
disfare esigenze di turismo spaziale, espe-
rimenti in microg ravita, ricerca in ambito
aerospaziale e addestramento per astro-
nauti.
Italiano e il programma di ricerca aero-
spaziale (PRORA) finanziato dal MIUR e
condotto dal CIRA. principal mente impe-
gnato in attivita relative al rientro in at-
mosfera (guida, navigazione e controllo

fln~na.utica. I 5-2016 I 15
Organisation), parte del programma AVA- messa in orbita di piccoli satelliti. Interes- Le competenze acquisite da ll'ind ustria,
TAR (A erobic Vehicle for Advanced Trans- se per missili ipersonici derivano dalla universita e centri di ricerca, sia attraver-
atmospheric Research) per lo sviluppo di constatazione della difficolta di battere so le partecipazioni ai programmi in coo-
un sistema di Iancia in orbita riutilizzabile obiettivi mobili (fleeting targets) con perazione che autonomamente, pongono
ed in grado di raggiungere Mach 7 con tempestivita o bersagli induriti o interrati l'ltalia in prima fila in termini di risultati
motori ramjet/scramjet. In realta si trat- che le velocita ipersoniche rendono vul - teorici e sperimentali raggiunti. In realta,
terebbe di un programma finanziato dalla nerabili. In fine, uno spazioplano ipersoni- una contestuale "mappatura" condotta
DRDO (Defence Research and Develop- co, anche non pilotato, consentirebbe, in dal Politecnico di Bari per l'identificazio-
ment Organisation) che con Ia Russia sta situazioni di emergenza, l'osservazione ne di pubblicazioni, brevetti e progetti re-
anche fina nziando lo sviluppo di un di- costante dall'orbita di aree di interesse ed lativi all'ipersonico per studiarne trend di
mostratore scramjet ipersonico per missili interventi mirati e rapidi contra minacce espansione, impatto dei prodotti realiz-
in grado di volare a Mach 7 fino a 290 impreviste. zati e principali attori a livello globale
km. II primo test di volo e previsto nel In ambito commerciale appaiono attraen- coinvolti in attivita di ricerca e sviluppo
2017. ti economicamente le prospettive di atti- (REtD) fa emergere un quadro non omo-
Russi so no lo YU-71 , velivolo ipersonico vita di turismo spaziale, ricerca scientifica geneo. Alia ricchezza di studi scientifici
pilotato, il missile da crociera Zircon a e trasporto merci e passeggeri. Dall'analisi non fa riscontro, a confronto con altre
Mach 5-10 di prevista operativita gia nel condotta dalla Trans-Tech con dati ripresi rea lta di paesl comparabili, una corri-
201 8, ed i missili per Ia difesa aerea Pant- dalle principali agenzie internazionali, Ia spondente capacita brevettuale, quasi as-
sired S-500, quest'ultimo in grado di rag- fase di introduzione di nuovi mezzi iper- sente, ed una limitata attivita sperimen-
giungere una quota di 124 miglia e di sonici sembra far prediligere piccoli veli- tale.
prevista operativita nel 2017. voli, del tipo business jet, per ridurre i Un altro settore oggetto di analisi da par-
La risposta al secondo quesito ealtrettan- tempi di remunerativita degli investimen- te del Gruppo di lavoro ha riguardato l'a-
to positiva anche se necessariamente piu ti e rendere accessibile il mercato dei ca- deguatezza della normativa nazionale in
articolata. pitali. EIa filosofia che sottende l'inizia- vigore a regolare le attivita ipersoniche.
II Gruppo di lavoro ha esplorato i poten- tiva Hyplane citata. Si e reso necessaria qualificare, prelimi-
ziali settori d'impiego in ltalia. Nell'ambi- Una laboriosa disamina delle tecnologie narmente, con precisione i settori dello
to della sicurezza e difesa, I'Aeronautica abilitanti, condotta con l'ausilio di una spazio interessati per desumerne l'appli-
Militare, su delega della Difesa, ha in pro- efficace metodologia proposta dal Poli- cabilita. Esistono, in effetti, due possibili
getto un sistema di accesso allo spazio tecnico di Torino, ha identificato i settori
situazioni. Se le attivita ipersoniche resta-
con il programma SALTO (Sistema di di piu elevata importanza in cui appare
no confinate nella fascia di spazio fi no a
Avio-Lancio per Trasferimento Orbi tale) necessaria concentrare risorse per lo svi-
100 km di quota (Ia linea Karm an, con-
per assicurare una ca pacita nazionale di luppo di capaci ta nel settore ipersonico.
venziona lmente adottata come separa-
zione tra atmosfera e spazio). con propul-
sione autonoma e sostentamento aerodi-
namico, ricadono nell'ambito delle regale
ICAO in vigore. Se superano detta linea,
come accade per i voli suborbitali con
propulsione a razzo o comunque ibrida
(getto o razzo/ramjet/scramjet) che pos-
sono raggiungere centinaia di km di quo-
ta per poi rientrare in atmosfera, si dovra
necessariamente integrare l'attuale nor-
mativa per coprire le due fasi di volo con
continuita. II tema ha una portata inter-
nazionale ed e gia all'attenzione sia dei-
I'ICAO che deii'EASA (European Aviation
Safety Agency/.

16 I 5-2016 I fJn &na.u.tic.a.


L'ENAC, oltre che partecipare nei contesti durre l'impatto ambientale e garantire Ia spazio e delle sperimentazioni in mi-
internazionali citati, sta affrontando l'ar- l'adeguata mobilita di superficie interna crogravita a cui si aggiunge l'attraente
gomento da un punta di vista nazionale. ed esterna aile strutture, trova una so- prospettiva del turismo spaziale sembra-
Daile riflessioni condotte in proprio e nel stanziale compensazione nella estensione no coagulare un diffuse consenso verso
Gruppo di lavoro del CESMA, ha corret- della linea di costa. Proiettando attivita una nueva era del vola.
tamente rilevato i vantaggi che possono di Iancia e rientro sui mare si riducono si- Acquisire una maggiore padronanza di
derivare dallo sviluppo della cooperazione gnificativamente i rischi. quelle tecnologie e di importanza fonda-
bilaterale con Ia FAA (Federal Aviation Associata alia costituzione di spazioporti mentale per Ia realizzazione di sistemi
Administration) statunitense peril possi- e Ia strutturazione del "segmento di ter- complessi, da sostenere con il ricorso ad
bile travaso di esperienze, integrate ed ra", ossia l'insieme delle attivita di gestio- attivita sperimentali integrative di quelle
adattate al contesto nazionale, prope- ne di tutte le fasi di un vola ipersonico, finora brillantemente condotte nella ri-
deutico al possibile sviluppo di coopera- sia a terra che in vola, solo in parte coin- soluzione dei problemi di rientro nell'at-
zioni nell'esecuzione di voli suborbitali cidenti con l'attuale gestione di un aero- mosfera. Propulsione, materiali resistenti
dal territorio italiano con vettori di im- porto civile (aspet ti logistici di riappron- aile alte temperature per Ia navigazione
prese USA. Un MaC (Memorandum of tamento dei vettori, depositi di materiali su lunghe distanze, sfruttamento dei fe-
e
Cooperation) ENAC-FAA state sotto- speciali, sistemi di comunicazione dedi- nomeni di magnetoidrodinamica specifici
scritto dalle parti nel2014 e potrebbe es- cati agli organi di controllo sparsi sui ter- del regime ipersonico richiedono speri-
sere rinnovato a breve. A questa si ag- ritorio, sistemi di ri levazione e comunica- mentazioni complesse ed impiego di ri-
giunge un accordo AM-ENAC per Ia col- zioni in vola, etc.) sorse al pari degli altri paesi in competi-
laborazione istituzionale negli ambiti di In conclusione, l'ltalia ha senza dubbio le
zione.
interesse comune che pu6 includere atti- competenze per potersi proporre in un
Mantenendo illivello di cooperazione eu-
vita sperimentali nella spazio, un settore ruolo primario nella sviluppo del vola
ropeo ed internazionale, occorrera valu -
a cui I'Aeronautica Militare non ha mai ipersonico, sia in ambito europeo che in-
tare l'ipotesi di un ri-orientamento delle
mancato di fornire supporto. Ove si con- ternazionale.
priorita al fine di utilizzare al meglio le
sideri che nel breve-media periodo esiste Occorre, tuttavia, essere consapevoli che
opportunita che si presentano oggi, ma
una maggiore probabilita di realizzazione il progresso nelle tecnologie abilitanti ha
che saranno anche maggiori in un pros-
di voli suborbitali rispetto ai voli iperso- subito un'accelerazione negli ultimi anni,
sima futuro, sia nel settore dell'accesso
nici atmosferici, efacile dedurre l'oppor- nonostante Ia crisi economico finanziaria
alia spazio per fin i scientifici e commer-
tunita di procedere in tempi contenuti al- e forse spinta dalla sensazione di instabi-
ciali che nel piu ampio contesto del la si-
Ia definizione delle nuove norme. Con Ia lita diffusa nel contesto geostrategico. In
curezza e della difesa.
stessa logica, si dovra avviare un processo particolare, i programmi associati ad im-
La cooperazione tra gli operatori nazio-
di identificazione degli spazioporti da pieghi militari e di difesa appaiono sinto-
rendere operativi sin dalle fasi di speri- nali, sotto l'armonica concertazione tra i
matici di una ricerca di nuovi equilibri
mentazione di questa tipo di attivita, in- ministeri centrali interessati (MIUR, MIT,
post-guerra fredda, ricerca mai sopita
differentemente dal fatto che siano svel- dall'avvento del sistema unipolare ed MISE, Difesa, Esteri) e Ia ricerca continua
te in cooperazione internazionale o in acuita dalla pur parziale realizzazione di e
di sinergie Ia condizione essenziale per
forma autonoma. In entrambi i casi sara sistemi di difesa regionale che le velocita consentire al paese una base negoziale in
determinante Ia convinta collaborazione ipersoniche sono in grade di rendere inef- campo internazionale adeguata aile pro-
dei livelli decisionali centrali e territoriali ficaci o stimolata dalla rapidita di reazio- prie capacita e aspettative. La sviluppo
(ministeri, istituzioni, regioni, comuni) ne ora possibile (concetto del prompt glo- delle norme e delle attivita di supporto
L'esiguita di spazi sufficientemente vasti bal strike). sono ad un tempo premessa e stimolo per
sui territorio nazionale, per assicurare i Ulteriore riduzione delle distanze (Roma- investimenti ed iniziative imprenditoriali
requisiti di sicurezza delle popolazioni, ri- Sidney in due ore). dei costi di accesso al- ad alto contenuto tecnologico, con coin-
volgimento di tutte le componenti, dalla
forrnazione all'impiego delle risorse uma-
ne, a lora volta condizione e presupposto
al mantenimento di competenze di alto
livello e corrispondenti livelli di impiego.

1
L'utilizzo del numero di Mach per indicare
e
Ia velocita una comoda semplificazione,
non corretta se riferita al moto nello spazio
extratmosferico. Indica infatti il rapporto
tra il moto di un oggetto in un fluido e Ia
velocita del suono nello stesso fluido. A li-
vello del mare e condizioni standard, Ia ve-
e
locita di propagazione del suono di 340,3
m/s o 1.225 km/h (Mach 1) che si assume
come vaore di riferimento.

f/n~>ntt.utictt. I 5-2016 I 17
Basilio Di Martino

0
ttanta anni fa Ia rapida avanzata che avrebbero potuto giustificare solu- fosse espressione della piu avanzata tec-
su Addis Abeba delle forze ita Iia- zioni maggiormente in linea con le teo- nologia aero1autica e cia che contava
ne agl i ordini del maresciallo d'l- rie su ll'impiego indipendente del potere era no soprattutto affidabilita, robustez-
talia Pietro Badoglio segno Ia repentina aereo che erano state alia base della za, rusticita, capacita di carico, tutte ca-
conclusione di una campagna i cui esiti creazione di una forza aerea autonoma ratteristiche proprie dei monoplani Ca-
fino a non mol to tempo prima non sem- e che ampio spazio avevano trovato e proni ad ala alta che, nelle diverse con-
bravano affatto scontati, nonostante il trovavano a livello teorico e dottrinale'. figurazioni a uno o tre motori, equipag-
diva rio tecnolog ico tra i contendenti. Scartata l'idea di bombardare Addis A- giavano Ia maggior parte delle squadri-
Questa risu ltato molto doveva al contri- beba, per ragioni di opportunita politica, glie. Questa riuscita famiglia di velivoli
bute dell"'arma azzurra", un contribute nonche peri forti dubbi sull'efficacia di si caratterizzava, oltre che per l'architet-
su cui vale Ia pena di tornare per indivi- una tale iniziativa, si ebbe l'attivazione tura a monoplane con ala a semisbalzo,
duarne gli aspetti salienti, organizzativi di un dispositive aeroterrestre caratte- per Ia fusoliera di grande capacita inter-
e tecnici, andando al di Ia degli accent i rizzato da una forte integrazione delle na, l'impennaggio orizzontale a inciden-
enfatici della propaganda del tempo e catene di comando, con le forze aeree za varabile in vola, il carrello a larga car-
cercando di guardare oltre le polemiche agli ordini del comandante di scacchiere, reggiata le cui strutture erano parte in-
scatenate da un impiego delle armi chi- che alia prova dei fatti si rivelo oltremo- tegrante delle trava ture del la cellula a
miche che se fu politicamente un errore do valido, permettendo di sfruttare nel tutto vantaggio della solidita dell'insie-
fu anche forse militarmente inutile. migliore dei modi Ia superiorita assicu- me, e per Ia possibilita di montare diversi
Le operazioni in Africa Orientale durante rata dalla possibilita di un uso incontra- tipi di motore senza modi ficare signifi-
Ia cosiddetta "guerra dei sette mesi", tra stato del potere aereo in una guerra di cativamente l'architettura della macchi-
l'ottobre del 1935 ed il maggio del1936, movimento' . In un tale contesto poco na, cosa che permise di avere in rapida
e nel corso dei cicli operativi di polizia importava che il materiale di vola non successione piu versioni della stessa for-
coloniale degli anni seguenti, videro Ia
Regia Aeron autica operare a supporto
delle forze di superficie con missioni di
ricognizione, bombardamento, trasporto
e collegamento. Era del resto uno sce-
nario in cui mancavano quegli obiettivi

Sopra if titolo, uno schieramento di Ro.1. Per


quanta onziano, if biplano fu impiegato
operativamente anche in Etiopia.
A destra, un Ca.107 della 14a Squadriglia. La
configurazione trimotore contribuiva alia si-
curezza del vola in un ambiente motto diffi-
cile.

18 I 5-201 6 I f1e'tt>II.G.utic.G.
Le spartane candiziani operative di Africa
Orientale in una foto oerea. Le bande rosse sui
dorsa delle ali servivano a facilitare l'awista-
mento in coso di atterraggio fuori campo, mol-
to rischioso per motivi ambientali e /'ostilitci
della popolazione.

mula. Oopo il monomotore Ca.97 del due montate in modo da far Fuoco verso maggiore capacita di carico, con un peso
1928, prodotto in una ventina di esem- il basso attraverso portelli ventrali e una massimo al decollo di 6.700 chilogrammi
plari e utilizzato in Libia nell'ultima fase in torretta dorsale retrattile, aile quali se a fronte di 5.200, e prestazioni superiori,
della riconquista, fu Ia volta del trimotore ne potevano aggiungere altre due spa- con 255 km/h di velocita massima a fron-
Ca. 101, il cui prototipo vola nell'estate del ran ti lateralmente da portel li in fusoliera. te di 215. II Ca.111 montava invece un
1929, prodotto in 80 esemplari con diver- I motori erano i Piaggio P.VII C.16 da 450 motore in linea lsotta-Fraschini 750 che
se combinazioni di motori di potenza cv che permettevano una velocita massi- nella versione RC.35 erogava una potenza
compresa tra i 200 e i 400 cv, del bimo- ma di 255 km/h, con un'autonomia di 5 di 850 cv con una velocita massima di
tore Ca.102, realizzato in 34 esemplari, in ore a una velocita di crociera di 200 km/h, 265 km/h, una quota di tangenza di 6.000
parte trasformati in quadrimotori mon- e una quota di tangenza di 5.500 metri. metri, un peso massimo al decollo di
tando due propulsori in tandem nel le Entrato in linea nel 1935, il Ca.133 arrive 5.418 chilogrammi, un armamento di ca-
gondole subalari, del monomotore Ca.111 in Africa Orientale in novembre, sosti- duta di 600 chilogrammi di bombe.
del 1932, di cui furono costruiti 137 tuendo gradatamente il Ca.101 e si fece Considerazioni analoghe possono farsi in
esemplari, del trimotore Ca.133, apparso rapidamente apprezzare per Ia robustez- merito ai biplani monomotore Romeo dei
nel dicembre del 1934, il cui successo e za, che gli consentiva di incassare senza reparti da ricognizione, nei quali il Ro.37
sottolineato dal fatto che ne furo no rea- troppi problemi i proiettili delle armi di affiancava il Ro.1 che pochi anni prima si
lizzati nell'arco di otto anni non meno di piccolo calibro, per Ia facilita di pilotag- era ben comportato in Libia. II Romeo
407 esemplari, e infine del Ca.148, che gio e per Ia capacita di operare da terreni Ro.37 era stato progettato dall'ingegner
conservava Ia motorizzazione del Ca.133 non preparati e di dimensioni ridotte, doti Giovanni Galasso a cavallo tra il 1932 e il
ma era specificamente destinato al t ra- che gia avevano cara t terizzato il Ca.101 1933 e il suo prototipo aveva spiccato il
sporto e al servizio passeggeri, rimasto in rispetto al quale il Ca.133 aveva pero una primo volo il 6 novembre 19334 • Si trat-
produzione fino alia meta del 1943 per
un totale di 154 esemplari3 . Nel Ca.133 Ia
fusoliera di sezione rettangolare permet-
teva di sistemare al suo interno anche ca-
richi piuttosto ingombranti e si prestava
ad accogliere fino a 16 soldati completa-
mente equipaggiati o 6 feriti barellati.
Nella confi gurazione da bombardamento,
con l'equipaggio tipo di 3 uomini, l'arma-
mento di caduta poteva arrivare a un
massimo di 1.000 chilogrammi, con varie
combinazioni di bombe da 50 e da 12
chilogrammi nei portabombe interni, una
spezzoniera esterna capace di 102 spez-
zoni da 2 chilogrammi, e due travetti per
bombe da 250 e da 500 chilogrammi che,
come Ia spezzon iera, poteva no essere
montati sotto Ia fusoliera tra le gambe
del carrello. L'armamento di lancio era
costituito nella configurazione base da 3
mitragliatrici Lewis da 7,7 mm, delle quali

f/uo-na.utic.a. I 5-2016 I 19
A sinistra, I'Aeranautica can tribui aile ape-
razioni be/fiche onche nel rualo logistico,
tradizionalmente poco considerato dalle
teorie del potere aereo, anche aviolancian-
do bestiame vivo aile truppe a/ suo/o.
Satta: Un deposito a cielo aperto di bombe
e spezzoniere su un campo dell 'Africa Orien-
tale, aile spalle dello schieramen to dei tri-
motori Caproni Ca.133 della fJ' Squadriglia.
Alia pagina oceania, un OH.60 Moth etio-
pico tra Ro.37 e Ca. 133 sui campo di Addis
Abeba catturato.

tava di un monomotore biplano biposto cofano motore e sincronizzate con l'elica 110• destinate al fronte nord e 108• schie-
con carrello fisso, struttura della fusoliera e una brandeggiabile manovrata dall'os- rata sui fronte sud, tutte impegnate in
in tubi e struttura delle ali mista, con lon- servatore, e da un carico di bombe costi- compiti di ricognizione, attacco al suolo
gheroni in alluminio e centine in legno. tui to da 12 ordigni da 12 o 15 chilogram- e collegamento. La macchina non era pe-
Tra il1934 e il19391a Regia Aeronautica mi agganciate sotto Ia fusol iera, o in al- raltro ancora perfettamente a punto, so-
ne acquisi 621 esemplari con tre diverse ternativa da 72 spezzoni da 2 chilogram- prattutto in relazioni aile particolari con-
motorizzazioni : il motore in linea FIAT mi in un'apposita spezzoniera ventrale, dizioni ambientali deii'Etiopia. Nel corso
A.30 da 600 cv fu i utilizzato su 228 mac- mentre era montata internamente Ia delle operazioni, oltre a difetti di lavora-
chine mentre i propulsori radiali Piaggio macchina fotografica planimetrica tipo zione, si manifestarono subito problemi
P.IX da 560 cv e Piaggio P.XR da 700 cv AGR.61. Con i primi Ro.37 di produzione di surriscaldamento del motore FIAT, il
equipaggiarono rispettivamente 326 e 64 venne costituita nell'agosto del 1935 Ia che spiega come mai 39 dei 49 Ro.37 in-
velivoli della versione Ro.37bis. L'arma- 103• Squadriglia da Ricognizione Strate- viati in Africa Orientale fino al maggio del
mento era costituito da 3 mitrag liatrici da gica, subito inviata a Gura, in Eritrea, a 1936 fossero della versione bis, ed emerse
7,7 mm, due fisse in caccia montate sui cui ne seguirono altre quattro, 105•, 109•, una preoccupante debolezza strutturale

20 I 5-2016 I fJu~na.utic.a.
del carrello aggravata da un sottod imen-
sionamento dell'impianto frenante a cui
solo in un secondo tempo sarebbe stato
posto rimedio dalla ditta Magni.
Caproni e Romeo furono utilizzati innan-
zitutto per consentire ai comandi di avere
un quadro della situazione costantemen-
te aggiornato con un'intensa attivita di
ricognizione, poi per fornire un tempesti-
vo appoggio di fuoco aile forze di super-
ficie, attaccando obiettivi nell'area della
battaglia, e per sviluppare un'azione di
interdizione intesa a logorare le forze av-
versarie in awicinamento, infine per ac-
celerare Ia disgregazione delle armate
abissine in ritirata 5•
Senza addestrarsi in un esame di dettaglio
di quelle vicende, a proposito del tanto di-
scusso utilizzo dell'arma ch imica si pu6
senz'altro dire che avvenne prevalente-
mente contra obiettivi di valenza militare
e secondo i criteri che si era no consolidati
durante Ia Grande Guerra. Le bombe all'i- Ia direzione del vento•. Nel complesso, bito coloniale, e di li a qualche anno il
prite furono infatti impiegate soprattutto considerando anche i 1.367 colpi da rendimento complessivo dello strumento
per interdire il transito in punti di passag- 105/28 sparati da due gruppi di artiglieria militare italiano sarebbe stato fortemen te
gio obbligati e per accelerare il disfaci- pesante campale durante Ia battaglia condizionato proprio dalla mancanza di
mento delle formazioni in ri tirata, mentre deii'Amba Aradam, si tratt6 di uno sforzo un corretto approccio interforze.
le poche bombe al fosgene impiegate sui modesto, se rapportato a quanta verifica-
fronte sud, in combinazione o meno con tosi sui fronti della Grande Guerra.
l'iprite, e le granate caricate con arsine Sempre in un contesto di aerocooperazio- NOTE
spa rate dall'artiglieria durante Ia battaglia ne modernamente inteso, non meno im-
deii'Amba Aradam, ebbero lo scopo di sni- portante fu l'impiego dei Caproni per Basilio Di Martino, Una storia incompiuta.
dare l'awersario dalle sue posizioni. L'ef- rifornire di viveri, munizioni e medicinali Potere aereo e dottrina d'impiego in ltalia
e
ficacia di queste azioni tuttora contra- le colonne avanzanti e risolvere cosi, con dol 1923 ad oggi, in "Airpower in 20th
versa, se infatti da un lato l'esercito abis- il sistema dell'aviolancio, un problema lo- Century. Doctrines and Employment. Na-
sino non era certo attrezzato per fronteg- gistico altrimenti di difficile soluzione da- tional Experiences", Commissione lnterna-
zionale di Storia Militare, Rivista lnterna-
giare una tale minaccia, dall'altro il nume- ta Ia mancanza pressoche assoluta di in-
zionale di Storia Militare n. 89, 2011, pp.
ro di ordigni, e di conseguenza Ia quantita frastrutture e le condizioni primitive dei
181-206.
eli aggressivo chimico, fu di gran lunga in- pochi itinerari stradali esistenti. A tutto Roberto Gentilli, L'oeronautica in Libia e
ferio re ai quantitativi sperimentati sui questa fece implicitamente riferimento il in Etiopia, in L'aeronautica italiana. Una
fronte occidentale nel corso del 1918. I maresciallo Badoglio nel suo racconto del- storia del Novecento (a cura di Paolo Fer-
dati comunemente citati indicano un to- la campagna, pubblicato nel dicembre del rari). Franco Angeli Storia, Milano, 2004,
tale di 972 bombe all'iprite tipo C500T per 1936, in cui nell'esaltare il ruolo dell'arma pp. 318-320.
il fronte eritreo, e di 128 ordigni dello' azzurra lo inquadrava in un ambito aero- Rosario Abate, Gregory Alegi, Giorgio
Apostolo, Aeroplani Caproni. Gianni Ca-
stesso tipo, 156 bombe all'iprite di vecchio terrestre, proponendo una visione in-
proni idea tore e costruttore di ali italiane,
modello da 21 kg e 351 bombe al fosgene terforze della condotta delle operazioni:
Trento, Museo Caproni, 1992, pp. 137-
da 40 kg per il fronte somalo. II contribute e
"L'aviazione stata presente in tutte le
.. maggiore fu quindi quello dell'iprite, di cui fasi della guerra e in ogni fase di ogni sin-
159.
Gregory Alegi, II ritorno dei Romeo. Storia
furono lanciate in totale 253 tonnellate, go/a battaglia. In mancanza dell'aviazio- e restauro dei biplani Ro.37 e Ro.43, Ro-
per Ia maggior parte utilizzando le bombe ne nemica, era assoluta padrona del cielo. ma, Edizioni Rivista Aeronautica, 2012
C500T del peso di 280 kg, con un conte- E/'arma del/'awenire, rendera sempre di Vincenzo Lioy, II contributo deii'Aeronau-
nuto di aggressivo chimico pari a 212 kg, piu e in campi sempre nuovi. Ma tanto tica nella creazione de/1'/mpero, Rivista
munite di spoletta a tempo regolata per piu rendera quanta piu strettamente Aeronautica, 11/1936.
6 Pedriali F., L'Aeronautica italiana nelle
esplodere a 250 metri d'altezza rilasciando agira in coordinamento con /'esercito. L'u-
guerre coloniali. La guerra etiopica 1935-
una pioggia di minute goccioline che in- na e l'altro non potranno mai piu, da soli, 1936, Ufficio Storico Stato Maggiore Ae-
vestiva una superficie ellittica dalle di- fare Ia guerra"'. Purtroppo questa tipo di ronautica, Roma, 1997, pp. 136-138.
mensioni medie di 650 metri per 150 me- impostazione non sarebbe stato sviluppa- Pietro Badoglio, La guerra d'Etiopia, Mi-
tri, con l'asse maggiore orientate secondo to in modo adeguato al di fuori dell'am- lano, Mondadori, 1936, pag. 215.

fln~nG.u.ticG. I 5-2016 I 21
Doppia traversata, doppio suf cesso
L'Aeronautica Militare ambientale del nuovo caccia, per tornare del personale e altri elementi che sugge-
quindi in USA per essere inseriti nell'at- riscono un giudizio complessivamente
ha trasferito oltreoceano tivita addestrativa internazionale sulla positivo su Cameri.
due F-35A in formazione, base di Luke. Mentre il ministero della Negli stessi giorni, il governo danese ha
battendo di quattro giorni Difesa olandese ha trasmesso in diretta selezionato I'F-35 quale sostituto degli
internet l'arrivo a Leuuwarden, al mo- attuali F-16. La relazione trasmessa al
que/fa olandese. menta di andare in stampa sui volo ita- parlamento per Ia ratifica propone l'ac-
La Danimarca ha see/to liano manca persino Ia conferma ufficia- quisto di 27 esemplari del caccia statuni-
/'F-35, valutandolo le della sua positiva conclusione. tense, considerate complessivamente mi-
Anche Ia doppia traversata italiana era gliore dei concorrenti Eurofighter Ty-
superiore sotto ogni
final izzata a portare gli aerei a Luke, che phoon e Boeing F/A-18F Super Hornet. La
aspetto ai concorrenti addestrera anche i piloti italiani. Proprio scheda riassiuntiva resa pubblica dal go-
Eurofighter e Super Hornet questo aspetto estato contestato dai se- verna val uta I'F-35 al primo posto sotto i
natori del Movimento 5 Stelle Vincenzo quattro profili strategici, militari, econo-
Gregory Alegi Maurizio Santangelo e Bruno Marton, e
mici e industriali. L'Eurofighter valutato
che dopo aver visitato Ia base di Cameri secondo per gli aspetti strategici e terzo
foto USAF e ministeri della Difesa hanno presentato un'interrogazione al in tutti gli altri, mentre I'F-18 sarebbe ter-
di ltalia, Gran Bretagna e 0/anda ministro della Difesa Roberta Pinotti ri- zo per gli aspetti strategici e secondo per
guardo il costo del trasferimento in USA. tutti gli altri. /1 rapporto si presta a nu- 1

e
La stessa domanda stata posta al gen. merose considerazioni int eressanti, in
ono tre gli F-35A italiani ad aver SA Enzo Vecciarelli in occasione della sua particolare in termini di costo (con Ia

S attraversato con successo I'Atlanti-


co. Dopo il trasferimento singolo di
febbraio - primo in assoluto nella storia
audizione. La critica - posta in termini di
costi del trasferimento, sino al dettaglio
del software utilizzato per l'anal isi dei
maggior vita a fatica che contribuisce ad
abbattere quelli complessivi previsti per
I'F-35, che dovrebbe fare con 28 macchi-
del programma F-35- I'Aeronautica Mi- costi industriali - si e estesa al presunto ne quello che I'Eurofighter farebbe con
litare ha segnato un altro successo effet- mancato ritorno dell'investimento sulla 34 e il Super Hornet con 38, ma anche 1

tuando il primo trasferimento in coppia. FACO di Cameri e allo stesso concetto di con costi di acquisizione deii'Eurofighter
I due velivoli, identificati come AL-2 e addestramento in comune. Durante l'au- considerati i piu alti fra i tre candidati).
AL-3, sono partiti da Cameri nella mat- dizione Santangelo non ha tuttavia chie- II Joint Program Office (JPO, l'ente che
tina di venerdi 18 maggio, facendo scalo sto alcuna valutazione comparativa tra i gestisce l'intero programma per gli USA
a Lajes, nelle Azzorre, per atterrare negli costi del centro internazionale e di un'e- e gli altri paesi aderenti), ha dichiarato
Stati Uniti il 19 maggio intorno aile 20 ventuale soluzione monopaese, ne. ha completo lo sviluppo dello software allo
italiane (14locali). La "doppietta" italia- fatto cenno al montaggio a Cameri dei standard "3i", Ia versione scelta daii'U-
na ha preceduto Ia traversata di due cac- futuri esemplari olandesi, prevista da ac- SAF per Ia capacita operativa iniziale dei
cia olandesi, iniziata il 23 magg io sulla cordi bilaterali raggiunti da diversi anni. propri F-35A. Secondo l'annuncio uffi-
base californiana di Edwards e conclusasi I due politici hanno comunque sottoli- ciale, all · maggio era no state effettua-
a Leuuwarden. I velivoli olandesi saranno neato Ia buona impressione ricevuta du- te oltre cento ore di volo con il software
impiegati per Ia valutazione dell'impatto rante Ia visita, Ia competenza e cortesia 3i, che sarebbe due volte piu stabile del

Qui sopra, it decal/a do Cameri del secondo e terzo esemplare italiano. Benche destinati alta scuola di Luke, portano gia le insegne del I

32" Stormo.

22 I 5-2016 I f/utmtt.utictt.
Due F-35 o/andesi in decal/a
negli USA. La sigla OT sui/a de-
riva ricorda che 1'0/anda, a/
controrio de/1'/talia, ha see/to
di partecipare anche alia fase
di prove e va/utazioni operati-
ve (OTEtE].

precedente 2B. II software 3i e stato in- impiega to suii'F-35C navale, che esotto- due distinti programmi renderebbe inutil-
stallato sugli aerei dei Iotti LRIP 6, 7 e 8 posto a sforzi maggiori e ripetuti. Sulla mente complessa Ia gestione amministra-
dal 9 maggio, mentre sugli LRIP 2, 3, 4 e base di Eglin, in Florida, il 422• Test and tiva. La FoM restera dunque all'interno del
5 sara installata una nuova versione del Evaluation Squadron ha effettuato il pri- programma principale, con Ia promessa di
2B. L'aggiornamento dovrebbe essere ma Iancia di un missile AIM-120 contra una gestione trasparent e da parte del JPO.
completato entro fine 2016. II prossimo un OF-16, un caccia F-16 trasformato in II GAO ha indirizzato quattro critiche al
traguardo e Ia versione 3F, con Ia quale aerobersaglio. Si tratta del prima Iancia sistema logistico ALIS. In questa caso il
dovrebbe essere raggiunta Ia cosiddetta contra un bersaglio di grandi dimensioni. JPO ha dichiarato di condividere le osser-
"Full Warfighting Capability", con Ia quale In aprile, il Government Accountability Of- vazioni ed annunciate le azioni intrapre-
si concludera Ia fase di sviluppo e dimo- fice (GAO, Ia Corte dei Conti statunitense) se, tra le quali Ia definizione di una "te-
strazione di sistema (SOD). II 3F vola gia e il JPO avevano espresso opinioni diverse chnical roadmap", di migliorare l'analisi
sulla flotta di sviluppo. sull'andamento del programma. Secondo predittiva dei costi futuri, di utilizzare i
Sempre tra le attivita di sviluppo, Ia RAF il ten. gen. Chris Bogdan, capo del JPO, dati storici per migliorare l'accuratezza
ha rischierato un Airbus A330 Voyager ((benche i rapporti siano accurati sotto il delle proprie previsioni e di sviluppare un
sui Ia base di Patuxent River, sede del cen- profilo dei fatti, if JPO non e del tutto ampio piano formative per ALIS per l'in-
tro sperimentale della US Navy, per prove d'accordo con tutte le lora conclusioni e, tera durata del programma.
di compatibilita peril rifornimento in vo- in alcuni casi, vi sana affermazioni che, Un'altra polemica ha riguardato le di-
la. Fino al 18 maggio l'aerocisterna, giun- essendo fatte fuori contesto o informa- mensioni del JPO, che second ail sen. John
ta negli USA il 15 aprile, aveva effettuato zioni specifiche, potrebbero indurre illet- McCain sarebbero di 300 milioni di dollari
cinque dei 20 voli previsti, senza trasferire tore a interpretarle in modo errat011. Oue- l'anno per circa 3.000 persone. Secondo
combustibile. In precedenza, tuttavia, era st' anna le divergenze, ormai tradizionali, Bogdan il personale ammonterebbe a
gia stato certificate il rifornimento dal- hanna ruotato soprattutto attorno alia 2.590 persone tra militari, civili e fornitori
l'analogo KC-330 australiano. modalita di gestione della Follow On Mo- esterni, per un costa di 70 milioni tra sti-
Sulla base di Edwards sono iniziate le pro- dernization (Ammodernamento successi- pendi, uffici, computer, servizi informatici
ve di arresto di emergenza con gancio ve, FoM). II GAO preferirebbe una gestione e altro. Per quanta grandi, i numeri ri-
della versione convenzionale F-35A, svol- separata, facendo della FoM un program- specchiano Ia complessita di un program-
te dall'esemplare AF- 04 a velocita sino a ma indipendente, piu facile da seguire; il ma che prevede t re diverse versioni e 14
320 km/h. II sistema e diverso da quello JPO ritiene che separare il mondo F-35 in utilizzatori.

A sinistro, rifornimento in vola di un F-358 inglese con il tanker A330 Voyager. A destra, gli F-35A olandesi riforniscona do un KC-70 durante
Ia lora traversata atlantica.

f/a-c~n.a.utic.a. I 5-2016 I 23
Costruire due biplani e none passione e amore, allora e sana lizzata sulla parete laterale di accesso su cui
Ansa/do SVA per
ripetere if vola su
S follia quella che unisce Giuliano Basso,
Giorgio Bonato, Alessandro Marangoni
e Stefano Azzolin, ideatori deii'Associazione
campeggia il volta di Arturo Ferrarin, e all'in-
tern o da cimeli, eliche, motori (compreso uno
SPA 6A originale prestato dal Museo Storico
Vienna di D'Annunzio 87' Squadriglia Serenissima e dei progetti deii'Aeronautica Militare). semiali, centine e
rievocativi delle grandi imprese di quasi un sagome di grande impatto evocativo. Un altro
e if raid Roma-Tokio: secolo orsono che questa storica denomina- socio dell'873, il pittore Satoshi Dobara, di Hi-
e
if progetto zione richiama: il vola dannunziano su Vien- roshima, esponeva alcune sue opere in cui lo
presentato a Thiene na e il raid Roma Tokyo di Arturo Ferrarin, SVA di Ferrarin sorvola citta italiane e giap-
entrambi a bordo di biplani Ansaldo SVA. A ponesi, awolto in un'atmosfera poetica e di
da1/'Associazione svelarlo sono state le due vere e proprie pace. Oui saranno basate le due riproduzioni
87a Squadriglia. "giornate dell'ala", cielo azzurro e terso, leg- volanti degli SVA 9, entrambi biposto, confi-
gera brezza da sud, organizzate il 21-22 gurati l'uno per raffigurare quello impiegato
maggio 2016 sui campo d'aviazione di Thiene da Natale Palli e Gabriele D'Annunzio nell'a-
Carlo Galiotto
(Vicenza). gosto 1918 e l'altro da Arturo Ferrarin col suo
foto Associazione Nella cornice di un sole splendente, il pro- motorista Gino Cappannini, due anni dopa. In
87" Squadriglia - RTHM gramma prevedeva una prima giornata di ta- attesa di accogliere gli SVA. l'hangar ospi ta
glio istituzionale e una seconda aperta al pub- gia uno Stinson L-5, molto attivo entrambi i
In alto, i piloti de/1'87" e Ia sagoma blico. Cosi, nel pomeriggio di saba to 21 estato giorni, e un Avia FL3, Ia cui fusoliera in corso
della SVA di D'Annunzio hanna costi- inaugurato I'RTHM, Hangar Museo Roma di restauro e per ora sospesa dal soffitto.
tuito Ia scenografia dell'ariginale Tokyo, realizzato daii'Associazione anche gra- II tradizionale taglio del nastro, dopa l'ese-
spettocolo messo in scena nell'hangar. zie alia efficace sinergia pubblico-privato tra cuzione dei tre inni nazionali, italiano, au-
A sinistra, Ia fanfara della 1a Regione gli animatori della 873 Squadriglia e l'ammi- striaco e giapponese- in rappresentanza dei
Aerea ha eseguito un concerto nella
nistrazione comunale, particolarmente impor- tre paesi coinvolti nelle imprese degli SVA -
giornota pubblica di domenico.
tante perche proprietaria del campo. e stato affidato all'ingegner Carlo Ferrarin,
A destra, taglio del nastro do parte
La struttura dell'hangar- eccellente peri ma- figlio di Arturo. Dopa una breve locuzione
delle outorita e dell'ing. Ferrarin, se-
condo do sinistra.
teriali e le soluzioni architettoniche adottate del sindaco Giovanni Battista Casarotto e
- ecara tterizzata all'esterno dalla grafica rea- dell'assessore Gianantonio Michelusi, l'inte-

24 I 5-2016 I .fln~n.G.utic.G.
nelle divise della fanteria della Grande
Guerra, per rievocare le figure di D'annun-
zio e di Balbo, e il diario del volo su Vienna,
con un emozionante gioco di effetti, luci,
suoni culminate nellancio di quegli stessi
volantini tricolore, dal soffitto, sui pubbli-
co sottostante. II sottofondo musicale e
stato affidato agli standard jazz di un me-
raviglioso duo pianoforte a coda Borgato
e contrabbasso, mentre gli allievi dell'lsti-
tuto Alberghiero di Bassano del Grappa
realizzavano e offrivano ai presenti un
simpatico rinfresco.
La giornata domenicale del 22 e invece
resse per l'iniziativa e stato testimoniato tenenti Ferrarin e Guido Masiero, con i mo-
stata dedicata aile famiglie, agli amici e a
dagli interventi di salute dei rappresentan - toristi Cappannini e Maretta. Una serie
tutti gli appassionati int ervenuti, anche
ti deii'Aeronautica Militare, della Fonda- d'incidenti, anche mortali, determino via
via cielo, per assistere alia conclusione del-
zione Ansaldo, del Museo deii'Aria di San via Ia defezione di tutti i velivoli principali,
la manifestazione. La fanfara della P Re-
Pelagia e del Museo deii'Automobile Bon- lasciando in gara solo le due staffette. A
gione Aerea ha tenuto a battesimo I'RTHM
fanti. L'ing. Mario Puppi ha ricordato Ia Canton, un incidente in decollo costa a Ma-
con marce e pezzi classici del repertorio
nascita delle costruzioni amatoriali in lta- siero Ia distruzione del suo SVA, costringen-
ma anche brani spettacolari come High-
lia, che rendera possibile Ia costruzione dei dolo a raggiungere via nave Shanghai per
land Cathedral e Ia "stellare" Imperial Mar-
due SVA, mentre Gregory Alegi ha traccia- continuare con un aereo di riserva. L'unico ch di John Williams, prima di concludere
to le origini delle SVA, i suoi grandi voli e a completare l'intero percorso in volo fu con Ia marcia d'ordinanza deii'Aeronautica
lo spirito dell'iniziativa. dunque Ferrarin, al quale andarono gli ono- e l'inno italiano. Sui piazzale si alternava-
Parlando del volo Roma-Tokio, Alegi ha ri e i festeggiamenti giapponesi. Ma nel no in tanto i voli della Stinson, deii'MB.308
messo a fuoco il periodo storico ricordando frattempo Ia situazione politica italiana era gia appartenuto all'ing. Ermanno Bazzoc-
tra l'altro Ia figura di D'Annunzio e Ia sua mutata radica lmente, offuscando del tutto chi e ora pilotato dal nipote Giulio Vitali,
amicizia con il poeta Shimoi, dalla quale l'impresa di Arturo che rientro in ltalia ad- ai quali si e aggiunta l'ined ita formazione
prese vita l'idea del grande raid. La decisio- dirittura a proprie spese, accolto a Venezia aperta dal curiosa Aeroga llo pilotato da
ne di intraprendere l'impresa fiumana di- dai soli familiari. Daniele Beltrame affiancato dal Tiger
stolse il Vate dal realizzare il progetto giap- Anche per questa I'Associazione intitolata Moth pilotato da Rino Prizzon e dalla re-
ponese, ma a quel punto l'impegno gia as- alia 87aSquadriglia intende restituire a Fer- plica dello Spad di Baracca pilotata da
sunto dai vertici militari e l'imponente sfor- rarin Ia riconoscenza che il Paese non gli at- Giancarlo Zanardo. Nel pomeriggio, infine,
zo logistico messo in atto con Ia realizza- tribui in quei giorni, replicando l'impresa !'hangar ha ospitato un secondo spettaco-
zione di veri e propri campi base lungo l'in- all'inverso: da Tokyo a Roma, e quindi da lo teatrale, sui difficile tema dei postriboli
tero percorso (dotati di parti, motori e per- Roma a Thiene, per chiudere quel cerchio militari della grande guerra.
sino aerei di ricambio) indussero il governo romantico e storico che attende di essere Appuntamento dunque aile prossime ini-
a lanciare ugualmente l'impresa. All'impo- saldato da quellontano 30 maggio 1920. ziative deii'Associazione 873 Squadriglia, a
nente formazione di grandi biplani Caproni Alia ricostruzione storica ha fatto seguito cominciare dal ro ll-out dei velivoli che sa-
e SVA si aggiunsero all'ultimo momenta al- una narrazione teatrale, letta e recitata da ran no i veri protagonisti delle prossime
tri due SVA staffetta, pilotati appunto dai esponenti deii'Associazione 4 Novembre, straordinarie giornate deii'RTHM.

,. In alto, Ia Stinson L-5 del


RTHM durante un vola di
propaganda.
r Accanto, l'artista giappo-
nese Satoshi Dobara porta
il sa/uta del proprio paese
sotto gli occhi attenti di
Arturo Ferrorin. A destra, il
col. Claudio /cordi deii'U-
COM ha rappresentato /'in-
teresse deii'AM per questa
tassel/a di staria.

.flntn~.a.utic.a. I 5-2016 I 25
RffiMA®
DR~NE
E XPO&SHOW

I
I Roma Drone ExpoEtShow 2016 ha
avuto luogo dal 13 al 15 maggio, pres-
so I'Aeroporto deii'U rbe. Dopa i suc-
cessi del 2014 e del 2015, Ia terza edizio-
e
ne dell'evento stata penal izzata dalla
pioggia ininterrotta durante i giorni di
apertura al pubblico nel week-end, ma
anche dalla situazione generale di asse-
stamento e incertezza del mercato degli
APR. Durante Ia prima giornata di inau-
gurazione, riservata agli addetti ai lavori,
ai professionisti, a manager e operatori,
aile autorita e alia stampa, a tagliare il
nastro estato il vicepresidente del Senato
Maurizio Gasparri. Grande Ia presenza
delle Forze Armate, con l'esposizione di
un mock-up del Predator 32-05 deii'Ae-
ronautica Militare in servizio presso il 32•
Stormo di Amendola, gia utilizzato in Iraq
e Afghanistan e telecomandabile anche a
6000 km di distanza. Presente anche I'E-
sercito, che per Ia prima volta ha fatto II vicepresidente del Senato, sen. Maurizio Gasparri, taglia if nostro d'inaugurazione del Ramo
volare davanti a un pubblico di civili il Drone Urbe 2076. Alia sua destra, if sottacapo di Stato Maggiore deii'Aeronautica Militare, gen.
piccolo drone ad ala fissa Raven B-DDL SA Fernanda Giancatti, e alia sua sinistra /'organizzatore del/'evento Luciana Castro.

26 I 5-2016 I f/ntM.a.utic.a.
Un mock-up deii'M0-7C Predator A· de/32" Stormo dei/'Aeronoutico Militare in mostra statica aii'Urbe.

del 41 • Reggimento "Cordenons" di Sora, fine, e un momenta di difficolta econo-


Un anno fa l'accordo utilizzato in Kosovo e in Iraq per proteg- mica: /e grandi commesse pubb/iche non
gere le truppe e individuare potenziali partono, quindi rischiamo Ia colonizza-
ltalia-Francia-Germania
minacce, con un range di 10 km. zione do parte della tecnologia straniera».
per il nuovo drone europeo La grande domanda che aleggiava al Ro- Come spiegato dai rappresentant i di Aero
MALE 2020 ma Drone era ben riassunta nel titolo del Club Roma, partner organizzativo dell'e-
convegno di apertura: "Dove va l'ltalia dei vento, il target di clienti e operatori di
Come ricordato dall'on. Domenico
droni?': Un'occasione per fare il punto del- APR e molteplice: il settore video occupa
Rossi al Roma Drone 2016, un an-
no fa, illS maggio 2015 Roberta la situazione dopo l'entusiasmo delle due il 70% del mercato, ma vi sono anche in-
Pinotti, Ursula von der Leyen e e
precedenti edizioni. ttOuello dei droni un gegneri, architetti e geometri, in alcuni
Jean-Yves Le Drian, rispettiva- fenomeno sociale: sempre piu persone si casi anche interi Comuni per il controllo
mente ministri della Difesa di lta- stanno riawicinando a/ mondo del vola e delle acque di scolo. Vi sono poi i periti
lia, Germania e Francia, hanno del/'aeromodellismo. I droni non sono solo assicurativi interessati al controllo delle
sottoscritto un accordo d'intesa dei sofisticati giocattoli tecnologici, ma aree agricole, ma anche piccoli core bu-
per lo sviluppo congiunto di un possono svolgere missioni di grande im- siness come gli amministratori di condo-
drone europeo entro il 2025. II no- minia, per controllare i tetti e i solai senza
portanza per Ia co/lettivita, anche nel set-
me del velivolo, MALE 2020, un e tore della sicurezza. Oggi, secondo I'ENAC. dover montare impalcature, impieghi im-
acronimo di "Medium Altitude
Long Endurance". "media altitudi-
sono 1280 /e aziende che si occupano del e
pensabili fino a poco tempo fa: stato ci-
ne e lunga durata": potra volare settore dei droni. I droni sono nati nel set- tato a tal proposito il palazzo crollato a
per 24 ore a 3000 metri. Artefici tore militare rna ora stanno rivoluzionan- Roma lo scorso gennaio, frutto di con -
dell'accordo ltalia-Francia-Ger- do tutto if settore civile. Soranno sempli- trolli mancati che un drone avrebbe po-
mania sono Alenia/Leonardo-Fin- cemente if futuro e stanno ormai trovan- tuto svolgere agevolmente.
meccanica, Dassault Aviation e do app/icazione in ogni settore, perle ri- All'inaugurazione di venerdi e intervenu-
Airbus Defence and Space, che si prese video, nelf'agricoltura e if soccorso», to anche Domenico Rossi, sottosegretario
occuperanno rispettivamente de- ha spiegato il presidente di Mediarke e di alia Difesa, in rappresentanza della Presi-
gli equipaggiamenti, dei sistemi e
Roma Drone, Luciano Castro, senza na- denza del Consiglio dei ministri: ttl/ Go-
della piattaforma. Si ritiene che il
scondere per6 le problematicita: «lnnan- verna dovra prendere /e risu/tanze di
MALE 2020 possa permettere
aii'Europa di concorrere ad armi zitutto if regolamento: quello italiano e questi convegni e trasformarle in norme
pari con droni statunitensi come uno dei piu dettagliati rna anche uno dei e indirizzi di policy)). L'on. Rossi ha ricor-
I'MQ-1 Predator e I'MQ-9 Reaper. e
piu restrittivi, cambiato gia tre volte e e
dato che I'Aeronautica Militare stata Ia
e
l'investimento previsto di circa questa genera incertezza. lnoltre Ia Iotta prima Forza Armata ad utilizzare gli APR,
un miliardo d'euro. a/l'abusivismo Iotito: droni abusivi conti- e
con il Predator che dal 2005 di supporto
nua no a volare sopra citta e aeroporti, aile forze di terra, effettuando inoltre
Massimo Sestili rna solo a Ramo vengono sequestrati dro- missioni di ricerca e soccorso anche in oc-
ni ai turisti, e solo per via del Giubi/eo. In- casioni di disastri e calamita natural i. ttl

f/ntn~.a.utic.a. I 5-201 6 I 27
e e
Tema "caldo" del Ramo Drone 2016 stato if nuovo regolamento ENAC sui SAPR. L'ltalia stata uno dei primi paesi a dotarsi di un regolamento,
ma if notevo/e sviluppa del settore impone un scrupoloso aggiomamento.

droni sono fondamentali per Ia Difesa, Tema "caldo" del Roma Drone 2016 esta- aile nostre b nche dati per sapere se if
che li ha impiegati per garantire Ia sicu- to il nuovo regolamento ENAC sui SAPR: e
drone abustvo o meno. Ci sono of mo-
rezza delle rotte dei nostri mezzi scon- Lorenzo Mezzadri, docente di psicologia menta tavoli tecnici con gli lnterni per
giurando eventuali attacchi terroristici aeronautica e aerospaziale, Accountable gestire /o spazio aereo in maniera diversa
mediante ordigni /ED. Nel Libra Bianco Manager di Urbe Aero, ha spiegato ad Ae- dol passato; qon ENAV stiamo poi discu-
e
della Difesa per Ia prima volta presente e e
ronautica cosa cambiato: rrL'Italia sta- tendo di sist~mi di monitoraggio e trac- 1

un capitola sulle politiche industriali e ta uno dei primi paesi a dotarsi di un re- ciabilita del vola to. Abbiamo contezza di
della ricerca, fondamentali per lo svilup- golamento: quello iniziale, tuttavia, era quanta importante sia questa fenomeno:
po di APR do parte delle PM!». Presente piu simile ad un regolamento aeronauti- riceviamo richieste do Ene/, Eni, Terna e
anche Fernando Giancotti, sottocapo di ca che ad uno per droni. Prima esisteva- Agip per if monitoraggio di autostrade,
Stato Maggiore deii'Aeronautica Militare, no solo le c/assi di peso generiche sotto viadotti e per scongiurare furti di carbu-
che ha spiegato come I'Arma abbia una e sopra i 25 kg: ora sono state introdotte e
rante. Per if 2023 prevista Ia piena in-
capacita operativa senza eguali in Europa nuove categorie: Ia "very light" do 0 a tegrazione del mezzo non pilotato nella
l'uso dei droni, anche grazie al lavoro di 300 grammi, Ia "light" do 300 g a 4 kg e spazio aereo». 1

squadra con ENAC che ha permesso di di- poi quella 4-25 kg11. Nelle modifiche al re- Per quanto riguarda Ia situazione del mer-
sporre di spazi aerei maggiori rispetto agli e
golamento, I'ENAC si confrontata con le cato, 11presenta luci ed ombre)): ne sa qual-
altri paesi europei. Ha inoltre ricordato associazioni di categoria come FIAPR-AS- cosa Paolo Marras, presidente di ASSOR-
come I'AM abbia un protocollo d'intesa SORPAS: «I droni di peso inferiore ai 300 PAS, in quanto ex direttore tecnico della
con Carabinieri e Polizia di Stato, con cui grammi, di quelli che potrebbero essere start-up Aermatica, uno dei pionieri italia j
coopera, e come sia diventata cliente di utilizzati perle riprese dei matrimoni, ri- ni nel mondo degli APR, che ha dovuto di-
lancio del drone P.1 HH Piaggio Ham- spondono a criteri di inoffensivita: per chiarare fallimento ad aprile. 11Dopo gli en
merHead, che poi evolvera nel P.2HH: «E questi droni non serve piu un attestato», tusiasmi iniziali, if mercato italiano dei
un settore di fondamentale importanza: ha spiegato l'ing. Sebastiana Veccia, in e
droni in contrazione, non in espansione.
if GB de L'Aquila e if vertice governativo rappresentanza di ENAC: «Abbiamo rila- L'abusivismo penalizza le aziende che ri-
Russia- /talia si sono svolti con Ia sorve- sciato 150 autorizzazioni, con 7780 di- spettano le regale, offrendo servizi a prezl
glianza dei droni. I nostri Predator hanna chiarazioni pubblicate. Per quanta ri- zi minori e vincoli minori. Enecessaria unci
sorvolato Ia Capitale per sorvegliare Ia guarda Ia Iotta all'abusivismo, dol prima interlocuzione con /e istituzioni che sin
ce/ebraziane del Giubileo 2075 e ora ef- luglio i droni dovranno avere a bordo un stabile e proficua. In fine, oggi per ottener
fettuano missioni di sorveg/ianza e rico- chip elettronico per fare tracking: a/ mi- risposta aile richieste di autarizzazion
gnizione in Iraq contra 1'/S/5!1. nistero degli lnterni potranno accedere per if vola bisogna attendere in media 9

28 I 5-2016 I f/n~nt:.utic.a.
giorni: non sono assolutamente tempi al momenta il Parlamento europeo ha tare tutto in maniera piu ferrea e chiara.
compatibili con gli investimenti o fungo proposto un regolamento unico per regale E una fase un po' strana e un po' stroz-
periodo delle aziende e con i tempi del comuni nel settore dell'aviazione civile, zata dol regolamento Enoc. Alcune
mercato». Dubbi analoghi anche dal man- che si prevede saranno votate ed adottate aziende lavorono bene, altre sono meno
do delle assicurazioni: come spiega ad Ae- tra un anna e mezzo circa. Una volta en- preparate o forse non ci credono abba-
ronautica Benito Pagnanelli della Pagna- trato in vigore, si applichera immediata- stanza o non diversificano if prodotto,
nelli Risk Solutions Ltd, 11Tre anni fa c'era mente in tutti i paesi deii'UE che si limi- specie in un settore come questa dove
molto ottimismo per lo sviluppo del set- teranno a prenderne atto. Come fa no tare Ia tecnologia cambia e si evolve costan-
e
tore, oro if consolidamento non soddi- l'avvocato Francesco Paolo Ballirano, temente: alcune, come Aermatico, sono
sfacente per opera tori e assicuratori. Eun esperto in diritto aeronautico, «Secondo fa/lite». II minor numero di espositori ri-
momenta di pausa e riflessione, ci sono /'art. 47 Ia Commissione potra adottare spetto all'anno scorso, per Orsi, e Ia fo-
anche stati fallimenti tra i costruttori. E atti normativi delegati per definire norme tografia di un mercato in evoluzione:
un settore piccolo e gli assicurotori italiani dettagliate che specificano le regale: po- «Certo if rna/tempo nan ha aiutato, vera
non hanna appetito, rischiano di ondare tra quindi legiferare ulteriormente sui e che ci sono diverse aziende che non
in perdita, quindi stanno alia finestra. In droni con uno de/ega in bianco. L'allegato avevano mezzi per permettersi uno
ltalia /'industria non ha supporti econo- IX invece responsabilizza ulteriormente i stand ma continuano a lavorare in si-
mico-finanziori adeguati, le start-up han costruttori: i droni saranno progettati per lenzio. Ne/2014 al Roma Drone c'e stata
difficolta a sostenere i costi e if regola- non esporre a rischi le persone, dovranno e
una buona partenza, i/2015 stato ec-
mento ENAC viene cambia to troppo spes- esservi paste limitazioni operative. Saran- cezionale, ora ne/2016 c'e una naturale
so, ediminuito !'interesse dei giovani. Ser- no regale comuni, che abbatteranno le flessione, un comprensibile assestamen-
ve piu chiarezza nei regolamenti e salvo- frontiere: potremo far volare i nostri droni e
to, ma non una crisi totale. Anzi, per-
guardia della sicurezza. Ora ci saranno in Germania e viceversa. Ma allo stesso sona/mente sono molto positivo11. II di-
nuovi regolamenti europei ma bisogna tempo if regolamento ecaratterizzato da rettore responsabi le di DronEzine, Luca
stare attenti che non prevalga l'imposta- eccessivo accentramento e poco sussidia- Masali, conclude cosi: «E stato un bagno
zione eccessivamente liberale della FAA: rieta, non tiene con to delle specificita Ia- di rea/to: Ia gente interessata ai droni
e
in America if settore delle armi total- caii e degli interessi particolari». pensava di prendere una telecamera che
mente Iibera, figurarsi se si preoccupano Alia fine dei tre giorni deii'Expo, a tirare e
vola e si ritrovata un elicottero. Non
dei rischi e pericoli dei droni.. .11. le somme e stata Ia rivista OronEzine: tutti hanna digerito bene questa sco-
Effettivamente I'EASA ha garantito entro come ha spiegato ad Aeronautica il di- perta".
il 2017 una normativa comunitaria euro- rettore scientifico Stefano Orsi, «C'e
pea sui droni a cui tutti si uniformeranno: malta confusione, bisogna regolamen- Massimo Sestili

I Roma Drone 2016 ha registrato Ia pre- massima di 4000 metri. Oltre al Colibri, ca- MicroGeo ha invece presentato in esclu-

I senza di una trentina di stand tra pro-


fessionisti, grandi e piccoli aziende,
operatori e appassionati. Presente owia-
pace di effettuare riprese a pelo d'acqua,
Ia Polizia di Stato ha esposto l'esacottero
FlyNovex e l'ala fissa FlySecur, attualmen-
siva il beeCopter da 248 grammi prodotto
da italiani, agevolato dalla nuova norma-
tiva ENAC sui droni inoffensivi inferiori ai
mente IDS - lngegneria dei Sistemi, che te in fase sperimentale presso il Servizio 300 g. Presente anche uno stand dedicato
ha realizzato il drone Colibri utilizzato dal- Controllo del Territorio della Direzione ai gadget per appassionati di droni: Ach-
la Croce Rossa ltaliana e dalla Polizia di Centrale Anticrimine: i droni hanno volato rom di Stefano Saldarelli, con caschi e
Stato, oltre al NIK, robusto e adatto ad in pubblico al Roma Drone e si prevedono magliette personalizzate, "piste" di atter-
ambienti complessi, impiegato nelle fab- gia per giugno i primi voli operativi. I droni raggio e decollo e nastro delimitante
briche chimiche per Ia sua resistenza a agiranno di concerto con i tablet dei vei- "drone fly zone". ENEA ha costituito da
temperature elevate e aile polveri. La Croce coli della Polizia. qualche mese un gruppo di lavoro multi-
Rossa ItaIiana ha presentato il Colibri, che Boggi, costruttore aeronautico che colla- disciplinare su vari settori per gli APR:
e stato utilizzato per Ia ricerca di tre di- bora con Piaggio e AgustaWestland, ha sensori per indagini sottomarine, belle ar-
spersi suii'Appennino tosco-emiliano, oltre aperto una nuova linea di business: Ia ti, agricoltura, controllo della qualita
al drone Hero, sempre di IDS: elicottero da produzione di un drone interamente ita- dell'aria, robotica, motori ed energia. At-
180 kg per applicazioni marine e terrestri, liano, I'Eyercraft2 100, che ha iniziato i tualmente sta progettando celle a com-
con cari co potenziale di 70 kg e quota primi voli per Ia campagna certificativa. bustibile a idrogeno per i nuovi droni,

.flutnta.utica. I 5-2016 I 29
Significativa Ia presenza a/
Roma Drone Expo 2016, delle
istituzioni, a dimostrozione
della portico/are attenzione nei
confronti dell'universa drani.
La Polizia c Ia Croce Rossa, tro
gli altri, impiegano anche it
Colibri, della IDS.

dalla durata quadrupla rispetto a quella sono all'interno di una ca lott a che li pro- e
Adron Techn ogy nato invece Agro-
delle vecchie batterie. Eprobabile una sua tegge e ricarica oltre a metterli in comu- dron, il drone per i professionisti dell'a-
futu ra collaborazione con I'Esercito per nicazione con una stazione remota, per gricoltu ra,cap~ce di trattare un et taro in
droni di lunga durata senza catapul ta ne poi aprirsi in maniera total mente auto- quindici minu~i spargendo ca psu le di in-
paraca dute. In co llaborazione con l'lst. matizzata quando essi en trano in funzio- setti antagoni ti per contrastare gli insetti
Salvo D'Acquisto e Promente, ha presen- ne. I droni sono capaci di autolocalizzarsi infestanti di coltivazioni come mais, soia,
tato i droni Skywa lk X-8 e il MikroKopter come un gps, evitando gli ostacoli e na- meli e viti su larga scala. AI Roma Drone,
con sistema open source su base Arduino vigando autonomamente. insieme a Woop Motion Store, ltaldron ha
per u ti lizzo di tipo didattico. II consorzio Tra gli espositori piu importanti, Ia cinese organizzato il jFPV Drone Raci ng Contest,
di aziende Virtual Roboti x ha rea lizzato DJI, azienda in forte espansione che ha prima convention nazionale degli appas-
in accordo con Ia start-up Archon una appena aperto un ufficio europeo a Fran - sionati di cor~e di drone racing, presen-
pi attaforma che gestisce una f lotta di coforte. Ha presentato Inspire, drone ut i- tando come prodotti di gara i droni da
dron i autonomi per Ia sicurezza: i droni lizza to principalmente nelle manifesta- corsa italiani Vortex e Kim era, guidati da
zioni sportive, capace di seguire le mac- occhiali in soggettiva "First Person View".
chine in corsa da vicino, e il nuovo Ph an- «Nel mondo il Drone Racing egia diffusa,
tom 4, drone user-friend ly dotato di un si pensi a/ World Drone Prix di Dubai e a/- ·
sensore che permette di percepire ed evi - Ia Drone Racing League USA. Come oggi
ta re gli ostacoli e di una modal ita piu ve- avviene nella Formula 7, /e tecnologie
loce adatta agli sport estremi. Non si at- sperimentate nelle gore possano essen·
t iva in presenza di no-fly zone, segnala- trasferite anche nei settori professiona/i11,'
tegli dal suo gps automatico. AI Roma hanno spiegat o presentando in esclusiva
Drone ci sarebbe dovuto essere il primo nazionale il drone F-58 SIC, in memoria
raduno di "Phantomisti", come i raduni di di Marco "Sic'' Simoncell i: il ricavato delle
"Ferraristi" o "Smartisti" perle macchine: vendite andra alia fondazione del pilotal
e
l'evento stato un parziale insuccesso, a scomparso. Nei prossimi mesi partiranno
causa del maltempo. Altro importante ufficialmente in tutta ltalia le prime gare
e
espositore stato ltaldron, sponsor uffi- e
ufficiali, di cui stato stabilito il regola-1
cia le della terza edizione di Roma Drone, mento, in attesa dei Drone Nationals e dei
che ha presentat o in anteprima interna- Drone Worlds di ottobre 2016 con finale
zionale il M ESH 2 50 HSE, piccolo quadri- aile Hawaii. «Malgrado Ia pioggia, obbia-
cottero prof essiona le made-in-I ta ly da mo raggiunto l'obiettivo di mettere insieJ
250 grammi per le operazioni critiche. me domando e offerta. Ouella dei dron
Esposti anche i droni Titan, HighOne e e una tecnologia che cambiera il mond
BigOne, rispettivamente di fascia media, del vola, specie peri giovani», ha com-
grandee oversize, gia utilizzati per Ia ri- mentato il presidente di Roma Drone Lu
costruzione 3d della diga di Ridracoli e cia no Castro.
per l'ispezione della cim iniera di Termi ni
lmerese. Dalla joint venture di lta ldron e Massi mo Sestil
I

30 I 5-2016 I flu~na.u.tic.a.
rare nelle elisuperfici in solo 4 minuti. Da
maggio sono gia in funzione le piazzole di
Casilina e Ardeatina per Ia carreggiata ester-
na, Casilina, Pisana e Settebagni per Ia car-
reggiata interna e Magliana Nord sulla Ro-
ma-Fiumicino. le ultime due piazzole, Pisana
in carreggiata esterna e Selva Candida in
carreggiata interna, dovrebbero essere com-
pletate entro giugno. Ogni piazzola e stata
dotata della segnaletica prevista dalla Ieg-
ge, ripulita, recintata e prowista di una ma-
nica a vento di segnalazione e di luci. «Fino
ad oggi in coso di incidente if GRA si bloc-
cava in entrambe le direzioni, perche l'arrivo
dell'elicottero in base ai codici rossi impa-
neva lo stop del traffico, a voile provocando
ulteriori tamponamenti. Ora si patrci garan-
tire if ricovero in pochi minuti nell'ospedale
piu appropriato», ha dichiarato il presidente
CANSEC 2016: Team Spartan presenta il C-27 J
della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.
per il rinnovo della flotta FWSAR canadese Massimo Sestili

e
II 25 e 26 maggio si svolto ad Ottawa il CANSEC, l'annuale mostra del Canada di
NATO: ltalia, Estonia e Polonia unite
mezzi e tecnologie per difesa e sicurezza globale. Presente all'evento il Team Spartan,
contro le cyber- minacce
gruppo di aziende con capofila l eonardo-Finmeccanica, che partecipa alia gara ca -
nadese per il programma FWSAR (Fixed Wing Search and Rescue) per il rinnovo della II 20 maggio si esvolto presso Ia sede roma-
flotta di velivoli canadesi ad ala fissa per ricerca e soccorso. La proposta del Team na di Leonardo-Finmeccanica il seminario
Spartan eil pa ttugliatore marittimo a media raggio C-27J, gia utilizzato da Esercito "NATO and Cyber. Wales, Warsaw and
e Guardia Cost iera statunitensi, daii'Aeronautica Militare italiana e dalla Royal Air beyond". Scopo del seminario, organizzato
Force australiana per missioni locali e internazionali di sorveglianza e pattuglia- insieme aile arnbascia te di Estonia e Polonia
mento, protezione civile, ricerca e soccorso e contrasto al narcotraffico. II Team in ltalia, discutere di quanta peso abbia Ia
Spartan ha anche formato una joint venture canadese, Spartan Aviation Services, politica di sicurezza cibernetica nelle strate-
di sup porto aile attivita del C-27J qualora vincesse Ia gara e venisse quindi scelto gic nazionali polacca, estone ed italiana, in
per le missioni SAR del Canada. vista del Summit deii'AIIeanza Atlantica che
Massimo Sestili avra luogo a Varsavia a Luglio. Tra i relatori,
l'arnbasciatore polacca Tomasz Orlowski e
l'ambascia tore estone Celia Kuningas-Saag-
I nuovi AWl 69 e AWl 89: gli elicotteri nuova generazione come il sopracitato pakk, oltre a rappresentanti della NATO, di
plurimotore per trasporto executive di AW169 e I'AW189 da 8,3/8,6 tonnellate. Nel- Leonardo-Finmeccanica e delle istituzioni
Leonardo-Finmeccanica la stesso giorno, il governo del Pakistan ha dei tre Paesi organizzatori dell'incontro. E
firma to un contratto con Leonardo-Finrnec- stata sottolineata l'importanza, per i Paesi
Nel corso di una cerimonia ufficia le al salone canica per diversi elicotteri birnotore Agu- NATO, dido tarsi di sistemi di "early warning"
EBACE 201 6 che ha avuto luogo a Ginevra staWestland AW139, che saranno impiega ti che consentano di reag ire rapidamente ad
dal 24 al 26 maggio, Leonardo-Finmeccanica per compi ti di ricerca e soccorso: le conse- att acchi inforrnatici, coordinandosi con or-
ha annunciato il rinnovo triennale dell'ac- gne sono previste nel 201 7. ganizzazioni interne e partner esterni. Poi-
cordo di distribuzione con Sloane Helicop- Massimo Sestili che un'organizzazione complessa come Ia
ters in UK per gli elicotteri leggeri bimotore NATO deve pater gestire ogni giorno oltre
AgustaWestland GrandNew, oltre che per il 200 milioni di eventi, sara fonda men tale in-
nuovo elicottero leggero intermedio da 4,6 Elisoccorso: 8 nuove piazzole sui dividuare in pochi istanti i tentativi di attac-
tonnellate AW169 per il mercato del tra- Grande Raccordo Anulare co cibernetico e rispondere tempestivamen-
sporto executive e privata del Regno Unito te mediante azioni coordinate. Estata data
e dell'lrlanda. Sempre al sa lone EBACE2016, Sono stati investiti oltre 250mila euro per importanza anche a prevenzione e sicurezza
Leonardo-Finmeccanica ha annunciato an- l'allestimento di 8 nuove piazzole per l'eli- di dati e comunicazioni, per garantire servizi
che il rinnovo di un accordo di distribuzione soccorso sui Grande Raccordo Anulare, a ri- affidabili: pertanto, le funzionalita di prote-
con Kaan Air in Turchia per un'ampia gam- dosso delle aree di servizio. Per garantire zione cibernetica andranno definite a partire
ma di modelli tra i 2,8 e le 7 tonnellate, che soccorsi rapidi ed efficienti, oltre che per dalla fase di progettazione delle infrastrut-
comprende il monomotore Ag ustaWestland evitare chiusure e blocchi del GRA in caso di ture IT, dei sistemi di comunicazione e delle
AW119 e i bimo tore GrandNew e AW139: incidenti, le eliarnbulanze del 11 8 potranno applicazioni software.
accordo che e stato esteso a elicotteri di decollare dalla base di via Salaria ed atter- Massimo Sestili

t/uona.utic.a. I 5-2016 I 31
Seafuture & Maritime Technologies: il
RUAS Hero e gli altri contributi di Leo-
nardo-Finmeccanica alia sicurezza
marittima

Dal 24 al 27 maggio si e svolta presso La


Spezia l'evento Seafuture Et Maritime Tech-
nologies, che ha vista Ia presenza di oltre 28
Venezia, e l'irlandese CityJet il prima operatore europeo
delsukhoisupe~etloor
Marine Militari provenienti da tutto il man-
do. Tema principe dell'iniziativa, Ia tecnolo-

La compagnia irlandese CityJet sara il prima operatore eur~peo del Sukhoi Superjet
gia applicata aile attivita di Marina e Guar-
dia Costiera di tutto il mondo: il continuo
evolversi degli scenari operativi in mare ha 100 (SSJ100) di Sukhoi Civil Aircraft Company e SuperJet lnFernational, joint venture
fatto si che aile normali azioni quotidiane tra Ia russa Sukhoi Holding e l'italiana Leonardo Finmeccan$·ca. La cerimonia ufficiale
di protezione dei confini e degli interessi di consegna degli SSJ100 ha avuto luogo il 24 maggio a enezia. II contratto, dal
strategici nazionali sene siano aggiunte al- valore di oltre un miliardo di dollari, prevede Ia consegna i 15 velivoli, con opzione
tre come Ia Iotta alia pirateria, il contrasto di ulteriori 16: CityJet ricevera i primi tre SSJ100 nel 201p e i restanti dal 2017 in
di traffici illeciti, Ia tutela ambientale, Ia Iot- poi. SuperJet International fornira inoltre a CityJet il supporto tecnico, mentre il
ta al terrorismo e il presidio delle rotte del- centro di addestramento di Venezia si occupera della fo~mazione degli equipaggi
l'immigrazione, che ha permesso negli ulti- della compagnia dublinese. Per Sukhoi Civil Aircraft Com any, il progetto Superjet
mi anni il salvataggio di migliaia di vite. 100 costituisce un importante passo per Ia cooperazione tr Russia e ltalia nel settore
dei velivoli ad alta tecnologia, che potrebbe generare in uturo nuove partnership
Leonardo-Finmeccanica ha partecipato al-
industriali tra i due paesi. Massimo Sestili
l'evento, fornendo il proprio contribute alia
sicurezza marittirna internazionale: da radar
e sensori optronici per identificare e moni-
torare potenziali minacce o imbarcazioni in Da Roma a Milano in 20 minuti? Effet- if permesso pqr costruire if prima tracciato .
difficolta, a satelliti, velivoli e droni da pat- tuati con successo i primi test del nella Ouoy valfey, in California, che orrivera
tugliamento per sorvegliare le coste, fino a nuovo treno Hyperloop probabilmente a giugno, ci vorranno circa
nuove tecnologie, come il dual band radar, 36 mesi per avere i primi passeggeri. Net
autorizzate dalla "Legge navale", il pro-
Superati 180 km/h in pochi secondi: ha avu-
to esiti positivi il test del treno Hyperloop,
2019 if prima traccioto sperimentale sara I
gramma pluriennale per il rinnovamento sulfa tratto Los Angeles- Son Francisco: 75
awenuto a maggio nel deserto del Nevada.
della f lotta della Marina Militare italiana. secondi a 400 miglio al/'oro (640 km/h) con
Per il progettista Elan Musk, fondatore di
L'azienda gioca un ruolo sia nella realizza- trasporto passeggeri, battera qualsiosi re-
PayPal, Tesla Motors e SpaceX, il nuovo mez-
zione di imbarcazioni di nuova generazione, cord sui/a Terra11. Un'idea interessante, di cui
zo di trasporto dovrebbe rappresentare una
attualmente previste dalla "Legge navale", andra tuttavia verificata l'affidabilita e che
valida alternativa alia piu costosa linea ad
sia per Ia cosiddetta attivita di refitting o presenta numerose incognite, sia per quanta
alta velocita, e presenta delle caratteristiche
retrofitting, arnmodernamento di navi gia riguarda costi e fattibilita sia peri potenziali
che, se verificate, rappresenterebbero una
operative rirnanendo entro i vincoli di bud- disastri che potrebbe generare un mezzo che'
novita rivoluzionaria: merci e passeggeri do-
get. Leonardo-Finmeccanica ha gia collabo- si muove quasi alia velocita del suono.
vrebbero viaggiare all'interno di capsule di
rate attivamente con Ia Marina Militare ita- Massimo Sestili
alluminio in un tuba svuotato completa-
liana nelle operazioni "Mare Nostrum" e mente dall'aria per aumentare Ia velocita del
"Atalanta" e nel salvataggio del traghetto Passeggero cerca di aprire il portello-j
treno eliminando l'attrito. Viaggiando ad
Norman Atlantic, i cui naufraghi sono stati ne per fumarsi una sigaretta: pilot,
una velocita massima di circa 1.200 km/h,
portati in salvo dagli AW101 e AW139 di Lufthansa Jventa tragedia
Hyperloop permetterebbe un viaggio da Ro-
Marina, Aeronautica Militare e Guardia Co- ma a Milano in tempi ad oggi impensabili : II 22 maggio estata sventata una potenzial9
stiera. AI Seafuture Et Maritime Technolo- circa 20 minuti. Gabriele "Bibop" Gresta, tragedia sui vola Lufthansa LH476 Monaco]
gies sono stati esposti, oltre aile navi classe cofondatore di Hyperloop Transportation Te- Vancouver. Un passeggero in stato confusio
FREMM e Orizzonte equipaggiate con gli chnologies, "rivale" della Hyperloop One che nale, cercanclo di trovare un modo per fu ~
apparati tecnologici forniti da Leonardo- ha condotto il test e che sempre a maggio mare una sigaretta, ha tentato di aprire ,j
Finmeccanica, anche Hero, elicottero a con- ha presentato il progetto in ltalia, lo ritiene portellone dell'aereo in vola a 11mila rnetr
trollo remota dell'azienda italiana: un Ro- un treno sostenibile, capace di muoversi ad di altezza. Dopa gli iniziali momenti di pa
torcraft Unmanned Aeria l System del peso enorme velocita senza utilizzare combustibili nico a bordo,,il pilota eriuscito a mantener
di 180 kg, capace di integrare diversi tipi di fossili. 11L'aria all'interno del tuba potra ge- calma e fermezza, deviando il vola e atter
sistemi ottici, radar e sistemi di comunica- nerare elettricita maggiore di quella consu- rando in tu tta sicurezza ad Amburgo, ove i
zione. Hero svolge rnissioni di ricognizione, mata, che potremo quindi vendere. II ce- e
passeggero stato trasferito in una struttur
sorveglianza elettronica, intelligence e sup- menta dei piloni sora in grado di pulire /'aria e
psichiatrica locale. L'aereo quindi regolarl
porto aile attivita di ricerca e soccorso in e if SiStema Sara d0tat0 di pannelfi SOfari11, mente ripar1ito per Vancouver, riportand1
mare. dichiara lo start-upper italiano, che aggiun- circa 3 ore d1 ritardo. I
Massimo Sestili ge: 11/n questa momenta stiamo aspettando Massimo Sesti ·

32 I 5-2016 I f/n~na.utic.a.
Virgilio llari (a cura di), Future Wars. Giuseppe D'Avanzo, Ammutinamento di novita, il libro non riempie il vuoto
Cm 17 x 24, pp. 784. Milano, Acies I oll'itoliono. Cm 17 x 24, pp. 206. Roma, storiografico da tempo awertito.
Societa l taliana di Storia Militare, 2016. IBN. Euro 18. ISBN 978- 88-75652-487.
Disponibile presso le librerie specializza-
Euro 35. ISBN 978-88-909551-6-7.
te o l'editore {IBN, via dei Marsi 57,
00785 Ramo; tel. 06 4469828; info@ib-
neditore.it}

Alessandro Cornacchini (a cura di), 55


onni di emozioni. Roma, Aviator, 2015.
Cm 28,5 x 26,5, pp. 188. Euro 35. ISBN
978-88-96723098.

1119 ottobre 1979 gran parte del perso-


Come erano immaginate in passato le nale militare addetto all'assistenza al
guerre futu re? La domanda alia base del traffico aereo non prese servizio, precipi-
ponderosa "quaderno" della Societa lta - tando una crisi che fu risolta per inter-
liana di Storia Militare sembra una con - vento diretto del presidente della Repub-
traddizione in termini. ma in realta euna blica Sandra Pertini. Eda questa episodio
riflessione sull'idea del futuro, sulla quale - da molti tuttora considerato gravissimo Sui tema "Frecce Tricolori" esiste una va-
ogni stato maggiore e ogni pensatore mi- in termini disciplinari, soprattutto perche stissima bibliografia, alimentata dalla po-
litare si esercita in continuazione. II sag- Ia smilitarizzazione era stata gia decisa - polarita della Pattuglia Acrobatica Nazio-
gio di apertura di Virgilio llari, curatore che l'autore prende spunto per una cro- nale, dall'ampia disponibilita di immagini
del volume, inquadra Ia questione come naca complessiva dell'assistenza al vola spettacolari e dal cro llo del costa della
"distopia militare", ovvero un futuro nel in ltalia, partendo dal 1923 per arrivare stampa a colori. All'ardua sfida di produrre
quale- al contra rio dell'utopia - tutto va sino ai giorni nostri. La tesi di D'Avanzo, un nuovo volume ufficiale senza incorrere
male o e sbagliato. Sui tema si confron- nella ripetizione di quanta gia am pia men-
che si era gia occupato del tema in opere
tano cinquantadue storici militari italiani te noto, il curatore ha risposto dando voce
precedenti, compresa Radiazioni per vo-
e stranieri, con saggi in italiano e in in-
lare(1989), eche il servizio fosse di scar- ai protagonisti e mettendo in secondo
glese che insieme totalizzano quasi 800 piano tutto il resto. II risultato sono 42 te-
so interesse per Ia forza armata e che Ali-
pagine, dando Ia sensazione di una enci- stimonianze (in parte scritte direttamente
talia ne contrastasse Ia trasformazione
clopedia piu che di un quaderno. Gli ar- e in parte raccolte dallo stesso Cornacchini
civile per evitare di pagarne i costi su ba-
gomenti variano dalla "divinatio bellica" e da Luca Ricci di 17 piloti (dei quali otto
se commerciale. A questa, secondo !'au-
nell'antichita aile storie alternative (come anche comandanti), due speaker, tre tec-
tore, avrebbe supplito solo Ia professio-
Ia vittoria di Hitler), compresi alcuni con- nici, un medico e persino l'ideatore del pri-
nalita autocostruita dei controllori, in
tributi di diretto interesse aeronautico mo club Frecce Tricolori. L'arco temporale
grado di risolvere problemi organizzativi
quali le prime visioni della guerra aerea coperto dai pi loti va dal 1962 al 2012, con
e tecnologici in modo brillante. II testa
(Gregory Alegi). il progetto inglese di una il prologo della celebre esibizione della
contiene alcuni gustosi episodi, come Ia
portaerei inaffondabile in ghiaccio (Clau- pattuglia del Cavallino Rampante del
dio Nardi), una biografia del progettista punizione da parte del gen. Fana li del
1957 che spiega bene l'approccio tradizio-
Roberto Bartini (Giuseppe Ciampaglia) e controllore che sarebbe poi divenuto il nale dell'acrobazia collettiva italiana e
l'idea del bombardiere a propulsione nu- regista Luigi Magni, ma anche diverse aiuta a comprendere il graduale cambia-
cleare (Basilio Di Martino). La brevita e sviste, dall'awicendamento Valle-Pricolo menta della mental ita. Eloquente, in que-
varieta dei contributi rendono il volume datato al giugno 1940 all'origine giorna- sta sensa, una testimonianza del gen. SA
d'interesse a un'ampia platea, non neces- listica anziche accademica del presidente Pino Bernardis, riguardo Ia necessita di
saria mente di specialisti. La SISM invia il deii'ANSV. Sembrano inoltre sottovalutati scegliere tra abbandonare Ia mentalita
quaderno a tutti i soci in regola con Ia gli aspetti legati alia condizione dei sot- "fiere e mercati" o chiudere Ia pattuglia. I
quota annua (25 Euro), ma gli interessati tufficiali, a lungo difficile. II volume e racconti, cuciti da introduzioni e raccordi
occasionali possono acquistarlo in libre- privo di bibliografia, cosi come le note redazionali, presentano quindi motivi d'in-
ria e presso l'editore. servono piu a chiarire aspetti aggiuntivi teresse che vanno al di Ia della retorica e
che a indicare le fonti, che sembrano aprono una finestra attraverso Ia quale
Disponibile presso le librerie speciolizzo- provenire perlopiu dalle cronache gior- s'intravedono questioni assai piu ampie.
te o l'editore {ACIES Edizioni, Via Franco nalistiche e delle testimonianze di un
Albini 70, 20739 Milano; info@aciesedi- gruppo ristretto di protagonisti. Nel com- Disponibile presso le librerie specializza-
zioni.it} plesso, pur apportando qualche elemento te e /'editore {www.aviatorzone.com}

.f/u&na.u.t.i.c.a. I 5-2016 I 33
II generale Vecciarelli da socio a presidente ad honorem deii'AAA
I 28 aprile, il presidente nazionale razioni tra i reparti deii'AM e le articola- servizio per le associazioni d'arma pro-

I deii'Associazione Arma Aeronautica,


gen. SA Giovanni Sciandra, in base a
quanta previsto dal regolamento di at-
zioni periferiche deii'AAA presenti sui ter-
ritorio, e stimoli ulteriori e piu incisive
iniziative per nuove e proficue sinergie.
muovendo il lora awicinamento sin dal
momento de l'arruolamento.
uNell'ottica 1i una piu ampia e rinnova- 1
tuazione della statuto sociale, ha confe- II gen. Vecciarelli, nel ricordare Ia sua ap- to sinergia qon I'Associazione, sancita
rito al capo di Stato Maggiore deii'Aero- partenenza al sodalizio, essendo iscritto dal Pro tocolto d'intesa in essere, - ha
nautica Militare, gen. SA Enzo Vecciarelli, dal 2003 alia sezione di Colleferro, ha rin- concluso il g ~ n. Vecciarelli - Ia spirito di
Ia nomina a "presidente ad honorem" graziato con calore peril gradito ricono- rinnovamento che anima I'Associazione
deii'Associazione Arm a Aeronautica. Pre- scimento conferitogli, rilevando che I'As- deve rappre entore un va/ore aggiunto
sente all'evento anche una rappresentan- sociazione non solo rappresenta un pa- e una forza doppia per /'AM, potendo
za della presidenza nazionale e del con- trimonio di valori, identi ta e tradizioni contare sullp disponibilita degli asso-
siglio direttivo nazionale deii'AAA. importanti per Ia Forza Armata, ma anche ciati; e perfuesto faremo if possibile
II gen. Sciandra, nel consegnare l'attesta- un grande potenziale cui I'AM guarda perche I'AA possa essere considerata
to, ha evidenziato come Ia nomina a pre- sempre con particolare attenzione. Spe- un partner privilegiato, con specifico
sidente ad honorem del capo di Stat o cialmente in questa particolare momenta mandata e obiettivi ben delineati, cioe
Maggiore deii'AM rappresenti Ia riconfer- storico, connesso con Ia riduzione degli una opportvnita da cogliere e do non
ma della vicinanza tra I'AAA e I'AM, volta organici, I'Associazione costituisce una sottovalutare)).
a rafforzare le reciproche opportunita, e
importante risorsa e l'obiettivo quello
sempre piu intense per attivita e collabo- di rinvigorire !'interesse del personale in Massimo Sestili I

II consigliere nazionale AAA 1o m.llo Jose Juan Skof


eil nuovo presidente deii'ANSI
I 15 aprile, a Montesilvano, I'Assem- lia (ANSI) ha eletto il 1• m.llo Jose Juan

I
do in piena collaborazione con il Gabi-
blea nazionale dei delegati deii'Asso- Skof, attuale Consigliere nazionale dei- netto del mjnistro della Difesa, il Segre- :
ciazione Nazionale Sottufficiali d'lta- I'AAA, a Presidente nazionale deii'Asso- tario generale della Difesa, lo Stato
ciazione in sostituzione del M.M. Cosima Maggiore della Difesa e gli Stati Mag-
Gallo, presidente uscente. giori delle Forze Armate. L'Associazione
L'ANSI - il piu antico sodalizio della ca- tra l'altro porta avanti iniziative e atti-
tegoria dei sottufficiali, nato nell'imme- vita che hanna come scope quello di in-
diato dopoguerra (1 946)- e una Iibera crementare i rapporti di collaborazionj
associazione, apolitica e aparti tica, che con il personale in servizio ed in pensio-
si occupa della tutela deg li interessi e ne, realizzaJndo assistenza morale, cultu j
della spirito di categoria dei sottufficiali rale, sporti a, ricreativa e attivita di vo
delle Forze Armate e dei Carpi Armati lontariato qivile.
della Stato. Con le sue cinquanta sezioni AI nuovo presidente deii'ANSI giunga il
presenti in ltalia ed una in Australia, rac- fervido augurio di tutta I'AAA per !'alto
coglie quanti desiderano man tenere sal- incarico merita tamente conferitogli e
di gli ideali cardini, i principi e le tradi- per ogni successo nell'impegnativa atti-
zioni delle Forze Armate, il tutto operan- vita che estato chiamato a svolgere.

34 I 5-2016 I .f1u~na.utic.a.
LE:GI5;,LALIONE:, PE:N5;,10NI5;,TICA E: TRATTAME:NTI E:CONOMICI

(a cura di Michele Mascia)

Compravendita immobili 2016: nu ove modalita e agevolazion i fiscali


Gli ultimi provvedimenti normativi emanati dalle competenti au torita, hanna introdotto alcune importanti innovazioni
riguardanti sia le agevolazioni fisca li dell'abitazione principale/prima casa che Ia compravendita di immobili.
Qui di seguito si riportano sinteticamente quelle di maggior interesse.
Agevolazione fiscale per l'acquisto della prima coso
La Iegge di stabilita 2016 ha stabilito che i benefici fiscali relativi all'imposta di registro e I'IVA previsti per l'acquisto
della "prima casa" vengono estesi a chi cambia l'abit azione principale, acqu istando un nuovo immobile, a condizione
che entro un anno ve nda quello vecchio. Puo usufruire dei benefici chi in passato ha acquistato Ia preceden te abitazione
con le stesse agevolazioni. La novita si applica anche nell'ipotesi di donazione o successione purche il beneficiario (pro-
prietario di altro immobile) attesti nella dichiarazione di successione o nell'atto di donazione l'impegno a rivenderlo
e
entro un anno. Si rammenta che l'entita della sconto dipende dal venditore: se privata, l'imposta di registro pari al 2% ,
e
le imposte ipotecaria e catastale vanno applicate nella misura fissa di 50 euro cadauna; se invece un'impresa, I'IVA e
pari al 4°/o, le imposte di registro, ipotecaria e ca tastale nella misura fissa di 200 euro cadauna. L'agevolazione non si ap-
plica agli immobili di categoria catastale A 1, A8, e A9.
Prestito ipotecario vitalizio
e
II prestito ipotecario vitalizio (d ecreta Iegge 22/2015) una speciale forma di fina nziamento concepita per agevolare gli
anziani che non hanna liquidita fi nanziaria ma che sono proprietari di immobili (non ipotecati). Tale istituto, disciplinato
dal decreta ministeriale 2 marzo 2016, consente aile persone over 60 di accedere a questo prestito senza dover lasciare
Ia propri a abitazione. L'immobile che garantisce il prestito non puo essere venduto, ne locato o ulteriormente ipotecato.
II prestito, comprensivo degli interessi, pu6 essere restituito in un'unica soluzione alia scadenza o in con rate prestabilite.
Qualora non sia concordato il rimborso graduale si possono verificare tre casi di rimborso integrale: quando muore il ri-
cevente del finanziamento ; se Ia proprieta o altri diritti reali/godim ento (usufrutto) dell'immobile vengono trasferiti,
anche in parte; qualora si compiano atti che riducono il valore dell'immobile.
Rent to buy (a ffitto con riscatto)
e
II rent to buy (decreta Iegge 133/2014 converti to in Iegge 109/2014) un co nt ratto con il quale il proprietario consegna
fin da subito al conduttore/futuro acquirente un immobile il quale paga un canone concordato e dopo un prefissato pe-
riodo di tempo puo decidere se acquistare il bene detraendo dal prezzo una parte del canone gia pagato. II ca none e
composto da una quota parte riferita al corrispettivo per l'affitto e una quota parte che costituisce l'acconto sui prezzo
della futuro vendita. In caso del mancato esercizio del diritto di acquisto il conduttore ha diritto alia restituzione dei ca-
noni imputati come acconto (salvo diverso accordo delle parti).
Acquisto prima coso in leasing
e
II leasing immobiliare abitativo, introdotto dalla Iegge di stabilita 2016, un altro istituto che consente aile persone
f isiche - con redd ito inferiore a 55.000 euro annui - l'acqu isto/ristruttu razione dell'abitazione principale, in alternativa
sia al mutua che al rent to buy. In base a questa nuovo "contratto di locazione finanziaria di immobile da adibire ad
abitazione principale" Ia banca o altro intermediario fina nziario acquista o fa costruire !'immobile su indicazione del
soggetto che dovra utilizzarlo. Lo co ncede in locazione allo stesso richiedente per un certo numero di anni il quale alia
fine ha Ia possibilita di riscattarlo e diventarne proprietario, pagando una maxi-rata. Per favorire il ricorso a tale forma
contrattuale Ia norma prevede un incentivo fiscale che pu6 renderl a piu com petitiva rispetto all'acquisto con il mutua.
e
Se l'utilizzatore del leasing under 35, puo detrarre daii'IRPEF il 19% della spesa annua per ca noni e on eri accessori
(fino a un importo massimo di 8.000 euro annui) e della ra ta finale di acquisto/ riscatto (su un importo di massimo di
e
20.000 euro). Se l'eta pari o superiore a 35 anni, gli importi predetti vengono dimezzati.
Visura catastate in metri quadri delle destinazioni abitative.
Dal novembre 2015, I'Agenzia delle entrate rende disponibile Ia superficie catastal i in metri quadri complessivi ai fini
della TARI (Tariffa per Ia raccolta e lo smaltimento dei ri fiuti), nelle visure delle unita immobiliari censite nelle categorie
dei Gruppi A, B e C. Tale info rm azione si aggiunge quindi ai dati identificativi dell'immobile (Comune, sezione urbana,
Foglio, particella, subalterno) e ai dati di classamento (zona censuaria, ca tegoria catastale, classe, consistenza, ren dita).
e
lnoltre, nel DEF 2016 (Documento di economia e finanza), approvato dal Consiglio dei ministri 1'8 aprile 2016, prevista
Ia riforma/riord ino del Catasto entro il 2018 e Ia revisione dei va lori catastali degli immobili.
Abolizione TAS/
Si ricorda che dal 2016 non si paga piu Ia TASI sull'abitazione principa le, con l'unica eccezione delle abitazioni di lusso
(categorie catastali A 1, A8 e A9). L'abolizione riguarda proprietari e inquilini.

f}u,nttuti.c.tt I 5- 2016 I 35
~
~
z
5 ragioni X 1000 inizi~tive
ideali event1
0 stona ;;>s?2t~e~;~
ll! tradiz1oni pubbl icistica
UJ cultura raduni
<( beneficenza

~
~
UJ
z
0
\j
~ La Presidenza Nazionale ricorda che anche peril 2016 si potra scegliere di desti re il "5 per mil -
u
0 le" deii ' IRPEF a sosteg no, f ra l'altro, delle associazioni e fo ndazioni. Pertanto, sra con il Modello
Jl
~ Unico che con il 730/1- Redditi 201 5, sara possibile compiere tale scelta e di conseguenza si invi-
tano tutti i soci e simpatizzanti deii'AAA ad utilizzare tale strumento per sostenere gli impegni e le
attivita che Ia nostra Associazione svolge nel contesto dell'articolo 2 dello Statuto sociale.
La scelta si puo esprimere sempl icemente apponendo nell'apposita casella - comej indicato nel fac-
sim ile pubblicato sui nostro sito web (www.assoaeronautica.it)- Ia propria firr11a ed inserendo il
Codice Fiscale deii'Associazione Presidenza Nazionale 80248150585.
Questa fonte di f inanziamento consenti ra di svolgere al meglio Ia nostra opera morale e sociale nel
contesto delle attivita del nostro Sodalizio. Si confida nella massima opera di divulgazione e promo-
zione da parte di tutti i responsabili delle nostre sezioni e nuclei, nei confronti ddi soci e anch e dei
sim patizzanti AAA. I
Ove i donatori dovessero incontrare delle difficolta nella compilazione della scheda Mod. 730 essi
possono contattare Ia Direzione amministrativa AAA al n. telefonico 06 3215145 jinterno 103 o per
e.mail: ammi nistrazione@assoaeronautica.it

"5 per mille" dell'lRPEF 2015 a favore dell'AAA

........ ~
.........._L - - - - - -
~ .t.IA-.:CI~,...UIGU,.,..,...' II .......

~ · "~--a&MMI·~

II(M.I'II:HO DNI ,.,..,.,., iQIC!r,loUI\UJIIIMco..MOIIIW!lNU ~.IIUI ~ ~ DUTWftAI)C CCNOeQm


AI-1I'Qtii'IIIWII.CCN.t. ....... CII I.IOCIICM~
IMol..,.,lrH!l~· .......... IOQ.IIU

~.:!.... L-. _ _ __

SCUtA Pill LA OU JV..lAZJONI D£l DUlllfRMI.LE DtU'liPEJ '""•-" .....-mo,w1 ......, .. - - '

36 I 5-2016 I f/uo-nttutic.tt
RINNOVO CARICHE: SOCIALI
A_p_rilia tante dei soci aggregati: dott.ssa An- to, av. sc. Cesare Passerini e 1• m.llo Co-
tonella Ciccarese. sima Vitagliano; rappresentante dei so-
Presidente: lgt. Antonio Iovino; vice ci aggregati: Nunzio Ciccone.
presidenti: ten. col. Pasquale Del Vec- Gala tone
chio e lgt. Pasquale Rucco; segretario- Postioma
tesoriere: aiut. Salvatore Basco; con- Presidente: lgt. Egidio Bove; vice pre-
siglieri: lgt. Antonio Ciriello, av. sc. Lo- sidenti: lgt. Gerardo Cleopazzo e lgt. II col. Alfio Mazzoccoli e il nuovo capo
renzo De Vanna, lgt. Domenico lmpro- Maurizio De Braco; segretario: 1• del nucleo.
ta e imp. Salvatore Lombardo. m.llo Giuseppe Danieli; tesoriere: lgt.
Vincenzo Simone; consiglieri: lgt. Ravenna
Camisano Vicentino Franco Calo, av. sc. Franco Colopi, lgt.
Marcello Frascerra e 1• m.llo Sebastia- Presidente: Alberto Fussi; vice presi-
Presidente: Gilberta Cantele (anche se- na Gatto; rappresentante dei soci ag- denti: Alberto Gamberini e Massimo
gretario-tesoriere); vice presidenti: AI- gregati: Salvatore Minerba. Gambogi; segretario: Augusto Chiari-
da Fontana e Armando Rubino; consi- ni; consiglieri: Raffaele Carlino, Giu-
glieri: Ti to Calzavara, Giuseppe Ometto, Lugo di Romagna seppe Cordioli, Leonardo Lolli, Giusep-
Gianantonio Piccolo, Emilio Rampazzo, pe Natale, Vincenzo Raheli, Sergio
Alviano Zampieron e Bruno Zanella. Presidente: avv. Giovanni Baracca; vi- Sanzani, Flavia Sportelli, Arrigo Ster-
ce presidenti: Paolo Camorani (anche mini e Luigi Taroni.
CamJ!Eformido segretari o) e Serafino Randi; consi-
glieri: Giorgio Agostini, Mauro Anto- Vallo di Diana
Presidente: m.llo Antonio Petrucci; vice nellini, Valerio Cassani, Augusto Fab-
presidenti: 1• av. Gianni Fattori e 1• av. bri, Enio Iezzi, Stefano Laghi e Paolo Presidente onorario: gen. SA Gianni
Gastone Maestroni; segretario: 1• m.llo Sgalaberna. Franco Scano; presidente: m.llo 1• cl.
Vincenzo Azzarone; tesoriere: ten. An- Domenico Pica; vice presidenti: 1•
tonio Comuzzi; consiglieri: imp. civ. Lao Marano Lagunare m.llo Carmine Giuseppe Autiero e 1•
Degano, 1• av. Giampaolo Mauro, lgt. m.llo Amedeo Citro; segretario: 1• av.
Pietro Regis, av. sc. Mauro Romanello e L'av. Giuliano Popesso e il nuovo capo Antonio Ippolito; tesoriere: av. sc. An-
lgt. Giovanni Rusciano; rappresentante nucleo in sostituzione del dimissiona- tonio Solimo; consiglieri: m.llo 2• cl.
dei soci aggregati: Dina De Fanti. rio av. sc. Valter Popesso. Pasquale Albano, 1• av. Maurizio Coi-
ro, 1• m.llo Francesco De Biase e lgt.
Cannara Padova Pasquale Greco; rappresentante dei
soci aggregati: Bruno Marino.
Franco Ercolanetti e stato mominato Presidente: col. AIdo Palmitesta; vice
capo del nucleo. presidenti: ten. col. Felice Cosentino e Varmo
ten. col. Giovanni Monti; segretario:
Catania aiut. Aldo Sora; tesoriere: lgt. Fernan- II lgt. Giovanni Rusciano e il nuovo
do Quintana; consiglieri : m.llo sc. Lo- capo del nucleo.
Presidente: brig. gen. Placido Casella; renzo Cervaro, ten. col. Giovanni Mon-
vice presidenti: lgt. Mario Fioriglio (an- ti, av. sc. Silva no Vivian e 1• av. Iva no Vittorio Veneto
che tesoriere) e col. Santo Firrarello; se- Volpato; rappresentante dei soci ag-
gretario: m.llo sc. Santo D'Agata; con- gregati: Roberto Pedergnani. II col. Alessandro Bacchiani eil nuovo
siglieri: cap. Giuseppe Gagliano, serg. capo del nucleo.
magg. Michele Mangano, col. Ivan Piove di Sacco
Marietta e m.llo sc. Angelo Sapienza. Veneto
II m.llo sc. Lorenzo Cervaro e stato
confermato quale capo del nucleo. Nel corso dell'assemblea delle sezioni
AAA del Veneto tenutasi il 1• aprile
Presidente: col. Antonio Martina; vice Pomezia sulla base aerea di lstrana, considerate
presidenti: aiut. Antonio Muya e aiut. che nessun socio ha presentato Ia
Marcello Montefrancesco; segretario: Presidente: col. Cosima Romano; vice propria candidatura, i 16 presi denti
lgt. Corrado Marulli ; tesoriere: lgt. presidenti: aiut. Enzo De Giorgi e 1• av. presenti hanna all'unanimita confer-
Angelo De laco; consiglieri: aiut. Sal- Alfredo Riccardi; tesoriere: lgt. Salva- mato il gen. SA. Alberto Frigo nella
vatore Centonze, lgt. Salvatore Guid;J tore Pucciariello; consiglieri: lgt. Do- carica di presidente regionale AAA del
e aiut. Amleto Mariano; rappresen- menico Adabbo, lgt. Vincenzo De Sun- Veneto per il quadriennio 2016/2019.

.f/uon.tuJ.tic.a. I 5-2016 I 37
IL CREDITO COME OPPORTUNITA'
PER LE FAMIGLIE ITALIANE
Come viene percepito nel focolare italiano il ricor$o al credito? 1

lngranando una leggera retromarcia I numeri sono molto chiari. Secondo


nella storia patrimoniale e finanziaria i recenti dati della Banca d 'ltalia, tra Fra le operazioni di prestito per-
delle famiglie italiane, gia nell'imme- il 2003 e il 2013 i prestiti aile famiglie sonale, quella che sicuramente
diato dopoguerra l'impegno che ha sono aumentati da 382 e 693 miliar- pone attenzione al giusto rap-
portato alia rinascita del Paese san- di di euro. In particolare i prestiti e
porto reddito-debito Ia cessio-
civa Ia volonta di generare e rafforza- personali sono aumentati da 52 a ne del quinto.
re il patrimonio domestico, suscitan- 122 miliardi di euro e i mutui per
do una chiara propensione al rispar-
mio e Ia successiva tendenza all'ac-
quisto della prima casa, entrambe
l'acquisto di abitazioni da 195 a
380 miliardi di euro. l
Nata per sestenere il reddito dei
molto piu sentite rispetto ad altri Pae- e
soli dipenqenti statali, diventata
si europei, Germania compresa. un 'opportJnita per tutti, non ultimi
A f ine 201 4 in ltalia l'inci- per i dipendenti di aziende private
Se ci affacciamo a periodi piu recen- denza del credito al consu- e i pension1ati. L'importo della rata
ti, con il passaggio all'euro, i tassi di me sullo stock dei consumi che non duo superare 1/5 degli
interesse sono andati in scivolata fi- era pari al10,8 %, m olto piu emolumenfi mensili, garantisce in- ,
no al minima storico che si registra ridotto rispetto al 17,2% fatti Ia sostenibilita del finanzia-
oggi (per esempio il tasso BCE e allo della media dei principali al- mento.
0,25%), se si aggiunge anche l'effet- tri Paesi europei (Regno
to della prolungata crisi economica, Unite, Spa gna, Francia e L'elevata trasparenza ed economi-
si nota come tutto questa abbia solo Germania) cita unitamente alia facilita di frui-
leggermente modificato le abitudini (Banca d' ltalia) zione conseguenti alia stipula di
di cui parlavamo, confermando Ia vir-
specifiche convenzioni come Ia
tuosita finanziaria delle famiglie ita-
"NoiPA" per i dipendenti pubblici e
liane. lnoltre, altre due tendenze si
Questo maggior ricorso all'inde- quella con INPS per i pensionati , I
sono progressivamente affermate: il
bitamento non va visto com e un ne fanno un prodotto facile da
ricorso ai mutui ipotecari, finalizzati
fattore negative rn a come un'op- comprendere ed utilizzare, al riparo
prevalentemente all'acquisto della
portunita: una crescente maturita da spiacevoli inconvenienti come [
"prima casa" e l'utilizzo dei prestiti
finanziaria delle famiglie. Ia segnalazione ai Sistemi di lnfor-
personali finalizzati all 'acquisto di
mazioni Credit izie in caso di man- I
beni durevoli (auto, elettronica, ecc.)
lntanto, il ricorso al mutuo consente cato o ritardato pagamento e sen- I
o utilizzati anche per esigenze piu
benefici fiscali per Ia detraibilita di za alcun obbligo di dover vincolare
generali, quali spese di ristrutturazio-
buona parte degli interessi pagati, il proprio conto corrente per l'ad- j
ne, spese mediche, eventi familiari,
mentre, attraverso i prestiti personali, debito della rata.
comunque non voluttuarie.
per esempio, e possibile cogliere Ia
A fronte di possibilita di fare acquisti in occasio- La copertura assicurativa, obbliga-i
ne di campagne promozionali di pro- toria per questo tipo di operazione,
380 miliardi dotti di consume durevole. ne compl~ta il quadro "ad perso-~
di euro
Consumatori che si impegnano con nam" come fosse un abito su mi-
di mutui residenziali si stima
un patrimonio abitativo di rate compatibili con i propri redditi sura, tagliato secondo le esigenzJ
e con i propri patrimoni, creano una del cliente che, con le proprie ca..J
5.550 miliardi
di euro tendenza che contribuisce anche ratteristiche personali/individuali !
alia piu generale crescita dell'eco- contribuisce all'unicita del prodott
(Banca d 'ltalia)
nomia. stesso.

38 I 5-2016 I fln~nc;.utic.c;.
(
u
PRESTITI ~z
Libra A CONDIZIONI RISERVATE
AL PERSONALE
0
ll!
~
DELL'AERONAUTICA MILITARE
IN SERVIZIO E IN CONGEDO ~
~
fa::;:sl ayev'OicHI II I " ~ zi (.;01 I ill
I'AERONAUTICA MILITARE
z
0
\j
per Ia delegazione di pagamento (
0
0
VI
~

EROGHIAMO
DIRETIAMENTE
IL PRESTITO
Zero spese di agenzia Lun Ven 8.30 - 17.30
Zero spese di avvio pratica
Tempi brevi www.libraspa.it ~ Seguici su facebook ~ SMS 348.4504256

L nostre sedi: Ro a • Milan .. F"renz Bologna Rlmi I


Messaggio pubblicilario con finaiJIA pr0010llonale. Consigllamo ai nostri tllenli, per gestire al megllo Ia propria capaciiA di spesa. dl prendere vislone delle condizionieconomiche econlraltuilli prima della conctusione del contratto
i!ltfa\~rso II modulo 'lniormazionl Europee di Base sui Credito ai Consumatorl' disponiblle presso gil ufflci di Libra Finanziaria Spa, gil Ufficl Cornmefciali e i locall della rete esterna. Finanziamenti coocessl previa istruttoria di
Libra Finanziaria Spa. LIBRA FINANZIARIA SPA- Sede L.e: V.a San Marino, 12 00198 Roma-Sede Ammlnistra1iva: Via Marte. 24/B 47923 Rimini-R.IJC.F./?.IVA 06593431003 -lscrlz. U.I.F. n.37143

SOCI AE:ROMODE:LLISTI
Nel la foto il bell issimo modello del Nieuport Ni. 10 costruito in sca la 1:4 ed in oltre mille ore di lavoro, dal socio Renzo Pe-
corari della sezione di Monfalcone.
II modello del famoso biplane, che riproduce in ogni particolare uno dei caccia impiegati nel corso della P Guerra mondia-
e e
le, radiocomandato, ha un'apertura di 2,04 m ed dotat o di u n motore 0.5. 120 FT collocate dietro Ia perfetta riprodu zio-
ne del propulsore rota tive Gnome-Rhone 90 CV che equipaggiava quel tipo di aereo.

.fln~na.utic.a. I 5-2016 I 39
<(
u Gli eintestato Ia sezione AAA di Chioggia
F
~ Magg. pil. Carlo Medun
z0
(}!
UJ
<(
di Paolo Belfiori

~
(}!
quello che in termine venatorio si chia- po formazio1e di velivoli do bombarda-
<( ma if "doppietto': Egli aveva gia incon- mento, compiva numerose missioni bel-
fiche. In azio~e di bombardamento e mi-
UJ 1
z trato una formazione di quindici qua-
0 drimotori a/largo di Livorno ed era riu- trag/iament effettuata do quota mini-
\j
<( scito a mitragliarne tre, di cui uno ab- ma su nuclei di carri armati ed autoblin-
0 bandonava Ia formazione malamente de nemiche, infliggeva foro gravi perdite.
0

~
co/pita e perdeva quota. Sullo via del ritorno, attaccato do una
Poi sopraggiungeva if grosso del nemico, numerosa formazione di caccia nemici,
in compatta formazione di una cinquan- pur con if velivolo gravemente danneg-
tina di quadrimotori e bimotori, gia af- giato e tutti i membri dell'equipaggio fe-
frontati dagli altri nostri cacciatori. II riti, riusciva. rnatgrado le avarie riportate I
Ten. Medun incontra tale formaziane e /e proibitive condizioni atmosferiche, a
verso Ia Gargano, e Ia formozione erut- rientrare alia Base dopa aver abbattuto
tava Fuoco do tutte le parti, ossa/ita dai in fiamme dJe Hurricane e probabilmen-
nostri cacciatori. Egli si caccia dentro Ia te un terzo ed aver volta in fuga gli altri.
tempesta di Fuoco una, due, tre volte, Cie/o deii'Africa Settentrionale- settem-
prendendo Ia formazione nemica di bre 1940 - febbraio 1941.»

N
ato a Chioggia il5 gennaio 1916,
fin da giovane dimostra una sbieco e di fronte e cannoneggia e mi- Nel 1948 viere destinato al Presidio Ae-
grande passione per il volo co- traglia net fitto e visibilmente colpisce ronautico dil Milano e poi assegnato al
struendo modellini di aerei. quottro quadrimotori. Due di questi ob- 6" Stomo di Ghedi dove nel 1952 co-
1
Una passione che, appena conseguita Ia bandonano Ia formazione e cominciano manda Ia 1' Squadriglia del 155" Gruppo
maturita, lo fa arruolare il 29 maggio a perdere quota. II ten. Medun si eleva to fino al marzo 1953. L'anno dopo, ormai
1935 nella Regia Aeronau tica come al- ancora piu in alto sopra Ia formazione maggiore pilota, assume il comando del
lievo ufficiale pilota a Torino dove viene nemica, Ia domina dall'alto, mentre 155" Gruppo.
nominata pilota d'aeroplano su Ca.100 quella si a/lantana in direzione di Capo II magg. Medun perde Ia vita in un in-
il 3 settembre e, successivamente, pilota Corso. II nostro pilota vede i due appa- cidente aereo nel cielo di Pozzag lio (CR)
militare nel novembre successivo venen- recchi precipitare uno in vite, /'altro di precipitando con il suo o F-84G duran-
do poi assegnato al 15" Stormo Bombar- muso ed entrambi finivano in mare11. te un volo di addestramento in coppia
damento con il quale, nel 1938, viene Nel 1943 viene promosso capitano; e gia il 29 marzo 1955 quando, durante una
inviato in Libia rimanendovi fino al un pluridecorato insignito di due Meda- navigazione a bassa quota nel tratto
1941. glie d'Argento al Valor Militare (Cielo del- Ghedi-Piacenza, avviene un contatto
Rientrato in Patria, in pieno conflitto la Marmarica, 14 giugno - 14 settembre accidentale tra i due aerei con lo stri-
mondiale, si distingue subito in molte 1940 e Cielo deii'Africa Settentriona le, sciamento del serbatoio esterno del ve- i
missioni operative in un reparto da cac- settembre 1940 - febbraio 1941 ), di una livolo greg~rio sui Ia deriva del velivolo I
cia, tra le quali una che i giornali di al- Medaglia di Bronzo al Valor Militare (Cie- capo-copp1a.
lora definirono da "primato". II primato lo del Tirreno, 24 ottobre 1942 - 3 agosto In occasione del primo anniversario della
di quella giornata, scrivono, ttspetta a/ 1943) e di una Croce al Merito di Guerra. sua morte, Ia salma fu traslata da Poz-
ten. pi/. Carlo Medun if quote ho avuto Questa Ia motivazione di una delle due zaglio a Chioggia e tumulata nella tom-
Ia fortuna, if fegato e /'obi/ita di fare Medaglie d'Argento: ccAbile e voloroso co- ba di fam iglia il 10 aprile 1956.

Una doverosa correzione


er un errore, del quale ci scusia- du, autore dell'articolo "Un caso di segnalato alcuni soci che ringrazia-

P mo con l'interessato e con i let-


tori, a pag. 19 di Aeranautica
n. 3/2016 e stato pubblicato che
telepatia in tempo di guerra", e !'ul-
timo allievo vivente del corso Marte
deii'Accademia Aeronau tica.
mo per Ia precisazione - ha fre-
quentato il corso Rex, corso del
quale none l'unico frequentatore vi -,
l'ultracentenario gen. Giuseppe Pised - In realta il gen. Piseddu- come hanno vente. I
40 I 5-2016 I fln~~~.a.u.ti.c.a.
NUOVI INDIRILLI
Castiglione del Lago
II nuovo ind irizzo postale della sezione e il seg uente : c/o Alvaro Rocchet ti- via Marzabot to n. 71 - 06061 Castiglione del
Lago (PG).

SOSTE:NITORI 01 '!A.E:RONAUTI~'

- Sezione AAA di Trieste - Pietro Ferrantino € 21,00


(in memoria del cap. Carrnelo Bonornolo) € 50,00 - Ettore Puglisi € 21,00
- ltalo Bartolucci € 21,00 - Pietrino Solinas € 21,00
- Bruno Brebbia € 25,00 - Ezio Stella € 21,00
- dott. Gianandrea Bussi € 21,00

Attenzione aile foto non pubblicabili!

P
ur avendo piu volte raccomandato l'osservanza, da parte dei corrispondenti delle sezioni e nuclei del
nostro Sodalizio - di quanto indicato in "Aiutateci ad aiutarvi" (pubblicato a pag. 30 di Aeronautica
n. 11 /2013). in "Attenzione alle fotografi e!" (pag. 39 del n. 1/2015) ed in "Sulla presenza di minori in
fotografi e di event i sociali" (pag. 30 del n. 4/201 5) - continuano a pervenire, per Ia pubblicazione, fotografie
non rispondenti ai requ isiti stabiliti dalla normativa di cui sopra.
Nell'invitare ancora una volta i nostri corrispondenti ad attenersi a quanto disposto evitando l'invio di im-
magini a bassa risoluzione, non appropriate o non significative, si ricorda in particolare che, per quanto ri-
guarda quelle con Ia presenza di minori, Ia leg islazione in vigore prevede che esse siano accompagnate dalla
prescritta "liberatoria"- rilasciata da un pubblico ufficiale (segretario comu nale, notaio, ecc.)- di chi esercita
Ia patria potesta di ciascun minore presente nell'irn magine.
Sui Ia presenza di minori nelle fotografie inviate, infine, e da rilevare che non si comprende il perche, in alcuni
casi, i volt i dei minori stessi siano stati "sfumati" per "aggirare" le disposizioni: dal momento che i minori
sono irriconoscibili tanto vale non farli figurare - come peraltro raccomandato- nelle immagini di cui trattasi
evitando quindi Ia loro presenza al momento dello scatto della foto che, pertanto, non potra essere pubbli-
cata.

PROSSIMI RADUNI

Ouell i del 66° Gruppo IT di Tonezza del Cimone -Pasquale Viscito: tel. e Whattsapp 348 4436902
I 10 e 11 settembre 2016, nel la ricorrenza del suo Cin- 0
email: vis.pas 46 @alice.it;

I quantenario, avra luogo ad Arsiero (VI) il raduno del per-


sonale del disciolto 66• Gruppo lntercettori Teleguidati di
Tonezza del Cimone.
- Sa lvatore Frongia: t el. e Whattsapp 333 6497348
0 email: sa/vatorefrongia@alice.it;

Gli interessa ti a partecipare all'evento (ex appartenenti al - Giuseppe La Spina: tel. e Whattsapp 347 2973541
Reparto, famigliari, parenti amici e simpatizzanti) sono invi- o email: giuseppe/aspina2009@fibero.it;
ta ti a contattare per informazioni e dettagli sui programma
del raduno, versamento della quota di iscrizione e sistema- - Daniela Dalla Vecchia: tel. e Whattsapp 345 2626426
zione in albergo, i seguenti colleghi: o email: fotodallavecchia @gmail.com.

f}ntma.utic.a. I 5-2016 I 41
AVVE:NIME:NTI LIE:Tl
DECORAZIONI

II ten. col. El Raffaele Aruanno, figlio del defunto m.lllo AM Vincenzo Aruanno e della signora Marisa Ruta, socia della
sezione AAA di Modugno, e stato decorato con Ia Medaglia d'Oro al Valore deii'Esercito con Ia seguente motivazione:
11Comandante di aeromobile, durante Ia fase di sbarco per l'infiltrazione di Forze Speciali ) pliane e Afghane,
veniva bersagliato da violento fuoco nemico. Con coraggio, lucidissima determinazione a ri~chio della propria
vita, si accertava in prima persona che nessuno dei Militari sbarcati rimanesse sui terreno e manovrando if
proprio elicottero, gravemente danneggiato, consentendo l'evacuazione dei feriti a bordo.,Magnifico figura
di pilota e Ufficiale che ha data lustra of contingente Nazionale ita/iano in un contesto lqterforze e Multi-
nazionale." I

PROMOZIONI In economia e direzione delle impre- - il socio av. sc. Giancarlo Loreti con
se Ia socia signdra Ivana (sezione di Za-
A maggiore
- Paola Capozzi, figlia del socio 1•av. garolo);
- Carlo Marcucci (sezione di Viareg -
Mario (nucleo di Airasca). - il socio m.llo sc. Enrico Maremmani
gio).
con Ia signo a Caterina (sezione di
In giurisprudenza Alghero);
MEDAGLIA MAURIZIANA -Angelica Carlino, figlia del socio lgt. - il socio m.llo sc. Giuseppe Rom a con
Giuseppe (sezione di Capua); 1
Ia sig nora ~arisa (sezione di Lati-
- lgt. Pietro Catapano (sezione di
- Giorgio Pedergnani, figlio del socio
Chioggia); na); 1
Roberto (sezione di Padova).
- lgt. Aldo Pepe (sezione di Cisterna di - II socio m.llo sc. Sebastiana Russo
Latina). con Ia signpra Franca (sezione di
In informatica
Vizzini); I_
- Annamaria Cozzolongo, fig lia del
socio Paolo Vito (sezione di Baril. - il socio m.llo sc. Angelo Zarpellon
NOMINE A SOCIO BENEMERITO
con Ia signora Giovanna (sezione di
- Tarcisio Com i (nucleo di Fara Gera In ingegneria aerospaziale Bassano dei /Grappa).
d'Adda); -Antonio Ancora, figlio del socio lgt.
- col. Raffaele Not o (sezione di Si ra-
cusa).
Bartolomeo (sezione di San Vito dei
Normanni). NOZZE
I
Si sono uniti in matrimon io:
In ingegneria biomedica
SOCI CHE Sl FANNO ONORE - Ia socia ing. Silvia Bellizzi e l'arch.
- Marco Guardamagna, figlio del so- Giulio Cast ellani (sezione di Bari);
II socio m.llo mot. Emilio Corona, vice cio Giuseppe (sezione di Pavia).
presidente della sezione di Palermo, e - il socio Giuseppe Ouarta e Ia socia
stato nominata "probiviro effettivo Pamela Salicandro (sezione di Mon-
nazionale" deii'Unione Nazionale Mu- teroni di Leece).
NOZZE D'ORO
tilat i ed lnvalidi per causa di Servizio
(UNMS). Le hanno felicemente festeggiate:
- il socio av. sc. Maggiorino Cavallo CULLE
con Ia signora Margherita (sezione
II socio prof. Concetto Scandurra della II socio Simone Agostinelli e Ia signora
di Pinerolo);
e
sezione di Siracusa stat o nominata Eugenia annunciano Ia nascita del
componente del Consiglio d'ammini- - il socio m.llo sc. Luigi Ebraico con Ia
primogenito Ettore (sezione di Foli-
strazione della "Fondazione patrimo- signora Maria Luisa (sezione di Po-
gno).
nio UNESCO Sicilia" che contribuisce mezia);
alia promozione della tutela, valoriz- - il presidente onorario della sezione II socio Michele Emili e Ia socia signo-
zazione e gestione dei siti iscritti nella Carlo Ermacora con Ia signora Irene ra Chiara annunciano Ia nascita del
"World Heritage List" deii'UNESCO. (sezione di Tarcento); secondogenito Leonardo (sezione di
- il presidente della sezione Giuseppe Foligno). J
Gozzi con Ia signora Marisa (sezione
LAUREE
di Biella); II socio Cosimo Ouarta e Ia signora Ta-
In biologia - il socio av. sc. Giacomo Lanzoni con nia annunciano Ia nascita del secon-
-Veronica Fasiello, figlia del socio 1• Ia signora Rosina (sezione di Pinero- dogenito Tommaso (sezione di Mon-
m.llo Erminia (sezione di Soleto). la); teroni di Leece).

42 I 5-201 6 I .f/tl.'r:.,nt:O.utict:O.
I
MilBOURN£
Celebrato
if 43 ° anno di attivita
La sezione australiana ha celebrate,
in concomitanza con l'anniversario
della fondazione deii'Arma Azzurra,
il suo 43° anno di attivita volta a
mantenere sempre alti, anche all"e-
stero, i valori e le tradizioni deli'Ae-
ronautica Militare.

ClTTADillA I
CARMlGNANO Dl BRINTA

45° anniversario di fondazione della sezione e


2 0° del nucleo

11 I7 aprile Ia sezione di Cittadella ed i1 dipendente nucleo


di Carmignano di Brenta hanna festeggiato assieme i due
anniversa ri di fondazione.
Alia presenza di autorita civili e militari tra cui il sen. An-
tonio De Poli ed il presidente regionale AAA gen. SA Al-
berto Frigo, Ia cerimonia e iniziata con l'inaugurazione di
una mostra suli'Aeronautica Militare, seguita da un corteo avuto luogo il rito deii'Aiza Bandiera e Ia posa di una co-
che, composto da soci e simpatizzanti, da varie rappresen- rona di alloro mentre un aereo sorvolava il posto rilasciando
tanze di sezioni e/o nuclei AAA del Veneto e di consorelle una fumata tricolore.
Associazioni d'Arma, ha sfilato con in testa Ia Banda Mu- La cerimonia e stata conclusa dalla celebrazione del rito
sicale fino al monumento ai Caduti di tutte guerre, ove ha religiose e dal pranzo sociale.

COlll BIRlCl
Celebrato il 60° anniversario della morte
del m.llo pil. Marino Paolini
11 3 aprile il nucleo ha celebrate a Zovencedo il 60° anni-
versario della scomparsa del m.llo pil. Marino Paolini, de-
ceduto per incidente di volo nelle colline circostanti con
un F-84G il 28 marzo 1956.
Presnti alia cerimonia - nel corso della quale e stato con-
testualmente celebrate il 10 anniversario del sodalizio -
con i figli del Caduto varie autori ta religiose e civili locali
e le rappresentanze di numerose sezioni e nuclei dipendenti
dell'AAA.

f/n~na.u.tic.a. I 5-2016 I 43
·························;~--~~-~-~-~~--~·i··::~~~~-;~·-~;·;~-~~~--~-~L~·~·a··~·; ·~~;~~~·::,··~:~-~~~-;~
OSlO SOTTO tata ad Osio Sotto in elicottero, segui ta dalla deposi-
zione di una corona d'alloro al Sacrario dei Caduti in
II 10 aprile il nucleo ha festeggiato il 45• anniversario del- guerra.
la sua fon dazione. Nell'occasione della celebrazione Presenti alia cerimonia, con i so i del nucleo, va rie autori ta
ha avuto luogo per le vie del paese una processione con religiose, pelitiche, civili e milit ri del luogo.

Media di Gonars in visita al 313 Gruppo PAN "Frecce Tri-


PAlMA NOVA colori".
II presidente Dentesano, con Ia /collaborazione dei profes-
Organizzata una visita sori Ciani e Bagnarol hanna accompagnato gli alunni a Ri-
eli studenti al313° Gruppo volto dove i marescialli Abussi e Franz hanna illustrate ai
ragazzi le fasi operative del GruJpo e fatto vedere da vicino
La sezione, continuando Ia collaborazione con gli lstitu ti l'aereo MB.339 e un motore smontato, con grande inte-
scolastici della zona, ha portato una classe di alunni di 3" resse degli alunni stessi.

FlDENZA
Rinasce La sezione nel ricordo
del cap. pil. MOVM Luigi Gorrini

II 10 aprile, con lo spettacolo teatrale "Angeli scapestra ti"


- curato dal socio Francesco Marchi e dedicate aile gesta
coraggiose ed agli eroismi degli aviato ri italiani della 2•
guerra mondiale - Ia sezione e tornata ad una piena attivita
dopo 25 anni. Nell'occasione sono state illustrate al folto
pubblico presente le finalita del sodalizio ed i progetti fu-
turi volti a costituire un polo culturale ed informative ad
indirizzo aeronautico.
PARMA
Presentato un libra
sui 1nagg. pi!. Ariana Viscon ti I

II 19 marzo Ia sezione ha organizzato Ia presentazione del,


volume: "Adriano Visconti Eroe e Martire" di Gianni Bian
1
chi, opera dedicata al leggendario pilota prima della Reg
e poi deii'ANR, magg. Adriano Visconti. Di fronte ad un a
tento uditorio, tra cui numerosi ospiti illustri, sono inte I
ve nuti il presidente della sezione, col. Claudio Bernardi n
peri saluti e l'introduzione dell'a rgomento ed il consiglie
Carlo Migliavacca che ha ripercorso gli eventi che vid
protagonista il magg. Visconti Ifino alia sua tragica ,
Alia fi ne della serata, dopa Ia presentazione di un breve fil
mato sulla vita di Visconti, realizzato per l'occasione dal
sezione di Parma e depositato anche al Museo
deii'AM di Vigna di Valle, il presidente Bernardini ha dona .
sia all'autore del volume che al nipote di Visconti, dot
Giovanni Tripodi, una targa ricordo della serata.

44 I 5-2016 I f/nt>Ac.utic.c.
REGGlO EMlllA
L'Assemblea regionale AAA
clell'Emilia Romagna
ll 2 aprile, presso I'Aero Club "Francesco Baracca" di Lugo
di Romagna, ha avuto luogo l'annuale assemblea regionale
AAA deii'Emilia Romagna alia quale hanno preso parte i
rappresentanti di tutte le nostre sezioni della Regione che,
nel pomeriggio, hanno poi deposto una corona sulla tom-
ba di Francesco Baracca, al Cimitero Monumentale della
citta.

PlSA
Firmato un protocollo d'intesa
con la 46" Brigata Aerea
L' 11 aprile, nell'ambito della sempre piu stretta collabora-
zione awiata tra I'AM e I'AAA, e stato firmato a Pisa un
protocollo d'intesa tra il Comando della 46' Brigata Aerea
e il nostro sodalizio rispettivamente rappresentati dal co-
mandante del reparto, gen. BA Achille Cazzaniga, e dal pre-
sidente della sezione, Paolo Farina.
L'accordo regola i rapporti di collaborazione awia ti in set-
tori di comune interesse, quali il mantenimento dei legami
tra il personale in servizio e in congedo, Ia conservazione
della memoria storica e dei valori della Brigata, l'interazione
della comunita militare con quella locale.
Nella fattispecie Ia sezione concorrera, con funzioni di sup-
porto, all'organizzazione di eventi culturali a carattere ce- Per conseguire sinergicamente questi obiettivi comuni, Ia
lebrativo e divulgativo, allo svolgimento di visite mirate a sezione potra contare sulla disponibilita da parte della Bri-
siti di interesse storico-aeronautico in seno alia Brigata, gata anche per cio che concerne l'utilizzo episodico o tem-
nonche aile operazioni di restauro e mantenimento dei ve- poraneo di appositi locali a scopo culturale, ricreativo e
livoli storici conserva ti sulla base aerea di Pisa. conviviale.

VlAREGGlO

Commemorati gli aviatori cacluti in missioni


di solicla-rietil.
Gli aviatori della Versilia han no commemorate nel Parco
degli aviatori del Lido di Ca maiore ed alia presenza del
Gonfalone comunale, di autorita locali e di una rappresen-
tanza della 46• Brigata Aerea, tutti gli aviatori italiani ca-
dut i nell'adempimento del loro dovere in missioni di soli-
darieta e di aiuto in ltalia ed all'estero .

.fln~na.utic.a. I 5-2016 I 45
························································································l'''''"''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''

MONTEROTONDO-MENTANA
L'8 aprile, in occasione del 40° an niversario della scomparsa 1

del ten. col. pil. Massimo Pelosi - awenu ta per un linci- '
den te di volo - Ia sezione ha commemorate il tragico even-
to con Ia deposizione di un omaggio floreale alla tomba
del Caduto nel cimitero di terotondo.

GUlDONlA
II presidente onorario della sezione, s.ten. (to) Giorgio Fla u-
to, ha festeggiato i suoi 103 anni circondato dall'affetto
di parenti ed amici.

nute - insieme al figlio Andrea del Caduto erano il sottose-


gretario alia Difesa Gioacchino Alfano, il commissario pre-
fettizio del Comune Antonio R ppucci, il presidente regio-'
nale AAA Enrico Annunziata in ra ppresentanza del presiden-
te nazionale gen. Giovanni Sciandra, il gen. Giuliano Dl'
Carlo. presidente onorario del Circolo FFM di Giugliano, ·
ra ppresentanti degli Enti dell'AM in Campania, le rapnrf"'Pn-11
tanze delle sezioni AAA limitrofe e quelle delle Associazion
d"Arma di Aversa e numerosi cittadini.
Nell'occasione Ia sezione- che nel mattino aveva rico rda
i Caduti di Marcianise deponendo una corona di alloro al
monumento Ioro dedicate - ha organizzato Ia "1 ' Giornata
Azzurra" allestendo uno stand istituzionale con l'esposi
zione di numerosi assetti aeronautici di va rio tipo che, co
altri stand relativi al mondo a ro nautico, ha portato il
lore azzurro nella citta grazie anche all'impegno del sig
Claudio Vertaldi e del lgt. Raimondo De Giorgio, esperli di

MARClANlS[
Inaugurata Ia sezione AAA

Nel pomeriggio del 10 aprile ha avuto luogo Ia cerimonia


per l"inaugurazione della locale sezione che, intitolata al col.
pil. Medaglia d'Oro al VM Davide Franceschetti, caduto ad
lstrana nell'adempimento del dovere, e presieduta dal s.ten.
Tommaso ladicicco. All'evento - che ha visto tra l'altro Ia
benedizione dei locali e del Labaro del sodalizio, Ia celebra-
zione del rito religiose e gli interventi delle autorita conve-

46 I s-2016 I f/a't~>na.u.tic.a.
aeromodellismo, del 1o m.llo Cornelio Scialdone, forma tore Significativa anche Ia presenza delle Associazioni Onlus
di ra ngo internazionale della "Salvamento Academy- An- "Uniti Per... ", "Fondazione per Ia Ricerca della Fibrosi Ci-
geli del Sorriso" e del sig. Enzo Pace, collezionista di ma- stica" e "Volonta Donna'' che operano in modo attivo sui
teriale aeronautico. territorio con finalita sociali.

nu ta queI giorno del 1949 per incidente di volo nel cielo


di Melfi.
I partecipanti all'evento, preceduti dalla Banda musicale,
si sono recati in corteo almonumento ai Caduti della citta
dove, dopo l'alzabandiera, estata scoperta una targa mar-
morea dedicata al cap. Guarnaccio.
Successivamente, dopo Ia deposizione di una corona d'al-
loro, Ia resa degli onori e gli interventi delle autorita, che
hanno ricordato il valore e le virtu dell'eroe rapollese, Ia
cerimonia e proseguita con Ia celebrazione del rito religioso
nella Cattedrale della citta, rito officiate dal vicario vesco-
vile mons. Vincenzo D'Amato e dal parroco don Vincenzo
Mossucca.
Presenti alia cerimonia, con i famigliari del commemorate,
il sindaco di Rapolla Michele Sonnessa, il sindaco di Melfi
Livio Valvano, il presidente della sezione AAA di Melfi 1o
Milfl av. ]..uigi Lorusso, il presidente regionale AAA gen. Giuseppe
Genghi anche in rappresentanza del presidente nazionale
Commemorato il cap. pil. Biagio Guarnaccio gen. Giovanni Sciandra, il comandante del 32° Stormo col.
Andrea Argieri, le Associazioni d'Arma e culturali locali,
11 7 aprile Ia sezione, in collaborazione con I'Amministra- nonche le scolaresche e Ia cittadinanza.
zione comunale di Rapolla dove il commemorato era nato, Tra le iniziative in programma, anche una mostra sulla Fi-
ha ricordato il cap. pil. Biagio Guarnaccio, medaglia d'Ar- gura del cap. Guarnaccio ed una di aeromodellismo presso
gento al VM, nell'anniversario della sua scomparsa awe- l'ex Municipio eli Rapolla a cura di Antonio Sedile.

CAGUARl
Festeggiato if socio centenario
s.ten. Antonio Di Girolamo

La sezione ha recentemente festeggiato il centesimo com-


pleanno del socio s.ten. (to) Antonio Di Girolamo.
Attorniato dai suoi fami liari, parenti, amici e rappresentanti
del ''Nastro Azzurro" del quale il festeggiato e anche pre-
sidente, egli ha ricevuto dal presidente della sezione, aiut.
Ippolito Grassi, una targa ricordo mentre il rappresentante
del Comune di Cagliari, assessore Luigi Minerba, gli ha con-
segnato una medaglia ricordo.
Nell'occasione e stato sottolineato che il s.ten. Di Girolamo, eli 1o graelo "oro"e una promozione per merito di guerra. II
durante Ia guerra, ha ricevuto le seguenti decorazioni: una festeggiato e anche insignito della meelaglia di anzianita
medaglia di bronzo al VM, due croci di guerra al VM "sui elei 40 anni, dell'onorificenza di ufficiale deli'OMR1 e della
campo", cinque croci di guerra al merito, distintivo d'onore promozione a sottotenente a "titolo onorifico".

f}tz.'r:cma.utic.a. I 5-2016 I 47
VISITE DI AGGIORNAMENTO TECNICO
E GITE TURISTICO-CULTURALI

..
I ·'f

Cassino a Caprarola e Sutri

Chioggia al 15°
Stormo

Fermo al 51o Stormo

48 I 5-201 6 I -Rno-na.utic.a.
Monselice a Volandia

Lucca al
6° Stormo

Piacenza all'lstituto Geografico


Milita re di Firenze

f/uona.utic.a. I 5-2016 I 49
Rimini al Museo
Storico deii'AM

'n' ittH

Sinalunga a
Montecarlo

Spresiano al Coma ndo


Operazioni Aeree

50 I 5-2016 I f/uont:.u.tic.t:.
Taranto al
65° Deposito Territoriale AM

HANNO CHIUSO LE:: ALl

Umberto Volante
Socia della sezione di Merano, alia quale in ogni occasione ha sempre offerto una apprezzata e qualificata collaborazione,
era un artista di grande capacita. Oltre a creare targhe, medaglioni e stemmi in cera mica per Ia sezione, era l'autore di una
pregevole copia della statua della Madonna di Loreto, quella originale esposta nella Santa Casa, copia attualmente collocata
nella chiesa di Santa Maria Assunta in Merano e venerata in particolare in occasione delle festivita relative aii'AM celebrate
dal nostro sodalizio.

- aiut. Domenico Ranieri (sezione di Baril; - Remo Zenoniani (sezione di Merano);


- m.llo sc. Domenico Bencivenga (sezione di Brescia);. - sig.ra Carmela Vegliona (sezione di Modugno);
- av. sc. Giuliano Berardi (nucleo di Buffalora); - av. sc. Mauro Zanni (nucleo di Montese);
- Luciano Mariotto (nucleo di Bussolengo); - av. Graziano Buffon; av. Costantino Duca (nucleo di Morte-
-col. pil. Carlo Pirali (sezione di Cagliari); gliano);
-Giuseppe Rinaldo (nucleo di Castelfranco Veneto); -col. Giovanni Zorc (sezione di Novara);
- Mario Francesco Rondalli (nucleo di Cisano Caprino Berga- -ten. GAri Renzo Bellati, consigliere; serg. pil. Luciano Mode-
masco); na, presidente onorario della sezione; av. sc. Adriano Ricci,
- Luigi Mainolfi (sezione di Caudina Rotondi); consigliere (sezione di Novi Ligure);
- Romeo Vecchiet (nucleo di Cormons); - Silvio Goisis (nucleo di Osio Sotto);
- Umberto Panni (sezione di Cremona); -Alberto Sigismondi (sezione di Ospitaletto Bresciano);
- serg. Amato Jacopini, vice presidente della sezione (sezione - Cesare Agostini (sezione di Pergine Valsugana);
di Fermo); - av. sc. Emore Poli, socio benemerito (sezione di Regg io Emi-
- 1° av. Nazzareno Gentili, socio fonda tore (sezione di Foligno); lia);
- Valda Plachesi (sezione di Forli); - m.llo sc. Aldo Alias; m.llo sc. Rodolfo Bianchini; lgt. Paolo
- sig. ra Lucia Della Corte; Salvatore Fanelli; Antonio Monta- Cassin; m.llo sc. Alberto Esposito; Nicola Fosco; m.llo sc. Carlo
naro (sezione di Francavilla Fontana); Lunardini; m.llo sc. Marino Marcucci; cap. (to) Gennaro Mon-
- Massimiliano Milan (sezione di Gallarate); tuori (sezione di Rimini);
- m.llo sc. Elio Tiriticco (nucleo di Gioia dei Marsi); -ten. col. Angelo Rao (sezione di Roma);
- av. Renzo Perea (sezione di Gorizia); - sig.ra Antonietta Dalbosco; Luca Lo Russo; av. sc. Pierluigi
- sig.ra Annunziata Palmieri (sezione di Grosseto); Longarini; ten. Alberto Prevost Rusca (sezione di Rovereto);
- sig.ra Giovanna Borsato Stella; m.llo sc. Giancarlo Spagnol - Vincenzo Morgante (sezione di Tarcento);
(nucleo di lstrana); - aiut. Luigi Nutricato; Antonio Stefano (sezione di Taviano);
- m.llo 1• cl. Franco Ricci, socio fondatore (sezione di Jacote- - m.llo Franco Cup pone (sezione di Treviso);
nente); - 1° av. Giuseppe Aceti (nucleo di Urgnano);
- av. Claudio Venier (nucleo di Latisana-Lignano); - Zeno Favaro (sezione di Valdobbiadene);
- Remo Michelucci (sezione di Lucca); - Renata Falasco (nucleo di Vedano Olona);
-col. Giuseppe Riggio (sezione di Macerata); - Raffaello Guarinoni (sezione di Verona).

II presidente nazionale deii'A.A.A., ricordando le e/ette virtu di questi commilitoni ed aggregati che ci hanna lasciato, a nome
proprio e di tutti i soci esprime ai famigliari degli scomparsi if piu sentito cordog/io.

fln~>na.utica. I 5-2016 I 51

Potrebbero piacerti anche