Sei sulla pagina 1di 43

Le strutture a telaio: acciaio

Il materiale

Lega ferro carbonio


con tenore di
carbonio inferiore
al 2%

• Elevata
resistenza
• Ottima duttilità

Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 1


Le strutture a telaio: acciaio

Acciaio è il nome dato E in base alle caratteristiche


comunemente a una lega di d’impiego si dividono in:
ferro e carbonio,con • Acciai correnti e di qualità
percentuale di carbonio fino al • Acciai speciali
2%,(ed eventualmente altri
materiali alliganti) che in Spesso vengono classificati
generale si presta alla anche in base al loro
profilatura a caldo. impiego immediato:
• Acciai da costruzione
• Acciai per calcestruzzo
In base alla composizione chimica
si possono classificare in: • Acciai per utensili
• acciai al carbonio;
• ESEMPIO
• acciai a bassa lega, con meno
del 5% di elementi di lega; • Acciaio da carpenteria
intorno allo 0,24 % di
• acciai ad alta lega, con più del carbonio
5% di elementi di lega.

Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 2


Le strutture a telaio: acciaio

Il materiale
Acciai da carpenteria
Fe 360
σamm= 1600 Kg/cmq

Acciai da cemento
armato
FeB 44K
σamm= 2600 Kg/cmq

Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 3


L’EVOLUZIONE TECNOLOGICA E IL FORTE
INCREMENTO DELLA PRODUZIONE DEL FERRO
PORTA ALLO SVILUPPO DELLE TECNICHE DI
LAVORAZIONE E FORMATURA DEI METALLI:

 172O Abraham Darby riuscì a far fondere il ferro


in un altoforno utilizzando il coke al posto del
carbone di legna ed a realizzare il presupposto
per una produzione di massa.
 1784 trasformazione del ferro grezzo in ferro
laminato.
 1864 si apre l’era dell’acciaio colato.

Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 4


COMPONENTI DELL’ACCIAIO
Oltre al ferro si possono trovare nell’acciaio:
 Carbonio, fino all’1%
 Silicio, tra 0,3% allo 0,8%
 Manganese, il quale arriva ad una percentuale del15% per
dare durezza e resistenza
 Zolfo e Fosforo, presenti in piccole quantità perché
rendono l’acciaio debole e poco malleabile in quanto sono
elementi chimici dannosi

Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 5


CLASSIFICAZIONE DEGLI ACCIAI

ATTRAVERSO LA CLASSIFICAZIONE CHIMICA GLI ACCIAI SI


DIVIDONO IN:
 Acciai al carbonio (i quali, a seconda del contenuto in
carbonio, si suddividono in acciai da extradolci ad extraduri)
 Acciai legati (tra i quali compaiono, ad esempio, gli acciai
inossidabili)

INOLTRE, SECONDO IL NUMERO TOTALE DEI PARTECIPANTI


ALLA LEGA, SI POSSONO AVERE:
 Acciai ternari (ferro, carbonio e un altro elementi)
 Acciai quaternari (se gli elementi aggiunti sono due)
 Acciai complessi (tre o più elementi aggiunti)

Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 6


Acciai al carbonio

Sono il tipo più comune e meno pregiato; si lavorano facilmente e


possono essere saldati senza problemi. Però sono soggetti alla
corrosione, soprattutto a temperature elevate, a cui perdono
anche resistenza meccanica; e a temperature molto basse
diventano fragili.
Si dividono in :
• acciai dolci, con meno dell'1% di carbonio. Sono molto duttili e
malleabili, si lavorano facilmente ed hanno ottima resistenza
meccanica a trazione e compressione.
• acciai duri, con tenore di carbonio superiore. Gli acciai duri
invece sono meno resilienti, cioè è più facile che si spezzino se
sottoposti a urti violenti, però sono anche molto più duri
superficialmente. Ovviamente però sono più difficili da lavorare.

Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 7


Caratteristiche dell’acciaio
 L’acciaio è un materiale isotropo, avente proprietà tecnologiche
e meccaniche costanti e facilmente controllabili in qualsiasi
momento. Esso resiste ugualmente bene a sforzi di trazione o
di compressione, a sforzi longitudinali o trasversali.
 E’ il materiale che meglio resiste a sforzi alternati e ad azioni
dinamiche; trova impiego nella costruzione di ponti ferroviari e
di edifici sorgenti in zone sismiche. Lo scheletro metallico è
nettamente superiore a quella degli altri sistemi costruttivi,
ciò è dovuto sia al minore peso della costruzione, che risulta
proporzionale alle azioni sismiche, sia all’elevata plasticità della
struttura, capace di subire senza rompersi deformazioni
anche notevoli.
 Le strutture in acciaio, hanno peso assai inferiore rispetto a
quello degli altri tipi di costruzione,cosicchè risulta minore il
carico trasmesso alle fondazioni.
 Inoltre, nel caso di cedimenti del terreno, la struttura
metallica,elastica e plastica, si deforma senza provocare il
crollo dell’ edificio

Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 8


Caratteristiche dell’acciaio
• Processo di laminazione dell’acciaio:
– Dalla colata al processo di laminazione

Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 9


Caratteristiche dell’acciaio
• Processo di
laminazione
dell’acciaio:
– Fasi di passaggi
successivi per la
formatura
definitiva
attraverso la
laminazione
finale

Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 10


TRATTAMENTI DELL’ACCIAIO
TERMICI:

 Ricottura, per addolcire e rendere più lavorabile


il materiale
 Normalizzazione, per affinare od
omogeneizzare la struttura
 Tempra, per dare resistenza e durezza
superficiale all’acciaio
 Rinvenimento, per ridurre la durezza e
aumentare la tenacia
 Distensione, per ridurre la durezza e le tensioni
interne

Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 11


FISICO-CHIMICI:

 Cementazione, consistente nell’addizione di un


metallo o di un metalloide ad un prodotto
metallurgico, a 900°C circa, con formazione finale
di acciaio.
 Cianurazione, ossia processo di estrazione di un
metallo, per esempio l’acciaio, l’oro o l’argento,
dai rispettivi minerali mediante soluzioni di
cianuri alcalini; è un processo simile a quello della
cementazione.

Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 12


Limiti dell’acciaio

• Se sottoposto a compressione l’acciaio presenta problemi di


instabilità.
• Ha poca resistenza se sottoposto a temperature superiori ai 300°.
• E’ facilmente soggetto alla corrosione
Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 13
Fenomeni di instabilità
Principale crisi dovuta al carico di punta.
Le altre instabilità sono relative a fenomeni
più complessi ma dello stesso tipo
(instabilità a compressione)

Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 14


Le strutture a telaio
Protezione al fuoco delle
strutture in acciaio

Ottimo comportamento fino


a 300 °

Temperatura critica 450°

Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 15


Acciai inossidabili
Acciaio inox o acciaio inossidabile è il nome dato correntemente agli
acciai ad alto tenore di cromo, per la loro proprietà di non arrugginire se
esposti all'aria e all'acqua. Sono una classe estremamente importante di
acciai, usata per gli scopi più disparati.

Tipi di acciaio inossidabile:


• Acciaio inox martensitico, magnetico e resistente,
• Acciaio inox ferritico, hanno buona resistenza alla corrosione
• Acciaio inox austenitico,hanno resistenza alla corrosione, facilità di
ripulitura e ottimo coefficiente igienico, facilmente lavorabile. Gli impieghi di
questi acciai sono molto vasti: pentole e servizi domestici, finiture
architettoniche e prodotti e utensili per usi alimentari;
• Acciaio inox ad alta temperatura. Le proprietà fondamentali sono:
resistenza all'ossidazione (sfaldatura) ad alta temperatura, buona
resistenza meccanica alle alte temperature.
• Acciaio inox superferritico.Le proprietà fondamentali sono le stesse
degli acciai inox ferritici, ma hanno saldabilità scarsa o discreta.

Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 16


Acciai inossidabili: usi domestici
PRO
L'acciaio inossidabile è un materiale molto durevole in quanto solido e
resistente alla corrosione. È il materiale più igienico poiché si lava con
facilità. Inoltre possiede:
– Lucentezza estetica
– Forme dal design moderno
– Resistenza meccanica

CONTRO
L’acciaio nelle pentola tende a distibuire il calore in modo non uniforme.
Questo problema si riduce aumentando lo spessore della pentola, ma in
questo modo aumenta notevolmente il peso, l'altro problema dell'acciaio.
L'acciaio inoltre non è perfettamente inossidabile, con il tempo può
scolorire e chiazzarsi ed è bene asciugarlo sempre con cura e non lasciarlo
a contatto a lungo con: succo di limone, acqua salata, aceto.

Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 17


Acciai inossidabili
L’acciaio inox è utilizzato anche nel settore dell’ edilizia per
• Resistenza alla corrosione;
• Elevate caratteristiche meccaniche;
• Elevata deformabilità prima della rottura;
• Capacità di assorbire grandi quantità di energia ( applicato quindi
come materiale antisismico, poiché è in grado di dissipare l’
energia prodotta dal sisma “trasformandola” in energia di
deformazione).
Negli eventi sismici uno dei danni più frequenti è costituito dagli
incendi che si sviluppano successivamente; l’acciaio inossidabile
risponde anche a questo requisito, ha infatti un elevata resistenza
al fuoco.

Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 18


Le strutture a telaio
Esempio di
struttura a
telaio in acciaio

Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 19


ELEMENTI STRUTTURALI A FUNZIONE STATICA

OSSATURA PORTANTE COSTITUITA DA:


 Intelaiatura ad elementi verticali (piedritti..)
 Intelaiatura ad elementi orizzontali (correnti)
 Intelaiatura di controvento (elementi a croce di
S. Andrea o elementi inclinati)
 Fondazioni (basamenti in calcestruzzo)
 Solai
 Coperture (profilati)
 Pareti protettive esterne e divisorie interne
(lastre metalliche)

Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 20


Le strutture a telaio

Esempi di
profili di
vario tipo
d laminati
a profili
piegati a
freddo

Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 21


Le strutture a telaio

Esempi di profilo laminato a caldo

Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 22


Le strutture a telaio

Esempi di profilo laminato a caldoe


successivamente lavorato a freddo

Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 23


Le strutture a telaio in acciaio

Esempi di caratteristiche di profilo laminato:


caratteristiche geometriche e statiche

Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 24


Le strutture a telaio
Sistemi di giunzione:
Giunzioni CHIODATE:
chiodi in acciaio ribattuto a caldo usati da tempo e
molto prestanti: difficili da effettuare

Giunzioni BULLONATE
bulloni di vario tipo (oggi anche ad alta resistenza)
buone prestazioni e facili da fare

Giunzioni SALDATE
giunzioni stabili e molto resistenti, difficili da fare bene
in funzione del tipo di supporto e di elettrodo, si usa
bene in officina e male in cantiere
Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 25
Le strutture a telaio

Sistemi di giunzione
chiodata o bullonata
Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 26
Le strutture a telaio

Esempi di giunzione:
Particolare dei sistemi
di saldatura

Completa
penetrazione

Cordone d’angolo

Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 27


Le strutture a telaio
Esempi di
giunzione:
Particolare dei
sistemi di
saldatura

Dimensionamento
del
Cordone d’angolo

Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 28


Le strutture a telaio

Sistemi di giunzione
complessa

Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 29


Le strutture a telaio

Sistemi di giunzione
complessa

Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 30


Le strutture a telaio Raffronto

Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 31


Le strutture a telaio
Sistemi di
giunzione
complessa

Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 32


Le strutture a telaio
Pilastro-fondazione

Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 33


Le strutture a telaio

Strutture tubolari:
giunzioni saldate e bullonate
dopo preparazioni di
officina

Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 34


Strutture a telaio
• Esempio di giunzioni complesse

Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 35


Soluzioni mirate ed efficienti

• Centro Turismo di Bati, Istanbul,


Turchia

La straordinaria copertura a volta,è


realizzata in vetro e acciaio.Gli
elementi strutturali principali sono
capriate diagonali,con una rigidità
geometricamente uniforme. Per
ottimizzare costruzione e montaggio
attraverso una produzione in serie, le
capriate sono state ottenute da
segmenti standard a larghezza fissa.
Il risultato è una struttura ad archi
intrecciati, stupefacentemente leggera,
elegante ed economica.

Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 36


Efficiente protezione delle

Harburside Festival
Marketplace, Sydney,
Australia

Nonostante il suo posizionamento


vicino al mare, contro la
corrosione è stato usato un
semplice trattamento di
verniciatura.
Inoltre, grazie all'uso di misure
di sicurezza antincendio attive,
come gli estintori, non sono
state richieste altre protezioni
.

Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 37


Libertà d'espressione

• Ogni forma architettonica inusuale pone la necessità di imparare a fidarsi.


In questo caso, per esempio, l'incredibile leggerezza e l'aspetto delicato
delle colonne suggerisce una certa fragilità: ma gli elementi portanti sono esili
solo in apparenza, seguono le linee di forza senza vincoli rigidi e non
appesantiscono lo sguardo

Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 38


Strutture veloci da montare

Terminal Internazionale
di Waterloo, Londra,
Gran Bretagna

Per la necessità di
mantenere i binari
esistenti, e a causa
dell'intenso traffico
stradale, la struttura è
stata prefabbricata e,
successivamente,
consegnata in
cantiere per il
montaggio.

Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 39


Strutture riutilizzabili

Padiglione Baltard, Parigi,


Francia

Quando i diversi padiglioni del


mercato di Parigi, costruiti da
Baltard nel 1854, non furono più
in grado di soddisfare le
necessità crescenti della città, le
attività furono trasferite a
Rungis.
Poiché si riteneva importante
preservare esempi architettonici
del passato, uno dei padiglioni
del mercato fu smontato e
trasferito a Nogent-sur-Marne,
dove fu semplicemente
ricostruito.

Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 40


Strutture di grande luce

Velodromo, Berlino, Germania


Questa struttura tridimensionale,
costruita in un cerchio dal
diametro di 140 m, coperta e
senza colonne, è una delle
più grandi arene per lo
sport di tutta Europa.
L'intera struttura è stata
protetta contro la corrosione,
con garanzia a 15 anni. Il
gioco tra luce naturale e
struttura in acciaio crea un
ambiente interno di
armomiosa qualità.

Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 41


Creatività progettuale

Centro di ricerca, Zelzate, Gent, Belgio

L’idea era di combinare officine, laboratori e uffici, in un tutt'uno architettonico originale e di


forte impatto visivo.I progettisti hanno realizzato una struttura di straordinaria qualità,
sia nel design che nella costruzione.
Solo l'acciaio può soddisfare le necessità dei progettisti, incorporando elementi
curvi e lineari in modo creativo.
Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 42
Nessun limite architettonico
Museo Guggenheim, Bilbao, Spagna
Il museo, posizionato sulla riva sinistra del fiume Nerviòn, a Bilbao, è stato costruito per
contenere una delle più importanti collezioni di arte moderna al mondo.
11 edifici comunicanti, forme complesse e surreali, superfici curvate:
uno stupefacente scheletro in telai d'acciaio.

Giampaolo Munafò Architettura Tecnica 43

Potrebbero piacerti anche