Sei sulla pagina 1di 13

G

GUUIID
DAA aallllee SSoolluuzziioonnii
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Acquisizione video con Cinergy

Questa guida vuole dare alcune informazioni su come si usa il software TerraTec Home Cinema
per acquisire il video da una fonte esterna.

Quando si lavora con il video analogico sentiremo parlare e utilizzare le seguenti interfacce :

• Video Composito
• S-Video
• SCART

Video Composito (RCA)

Quando utilizziamo l'interfaccia video Composito significa utilizzare un segnale video che ingloba
sia il colore che la luminanza in un unico segnale. Questo tipo di connessione è caratterizzato da
una scarsa definizione e da una resa cromatica non ottimale. Inoltre questo sistema è soggetto alle
interferenze se il cavo non è schermato bene. Il pregio di tale formato è il fatto che, praticamente
tutti i dispositivi hanno una entrata e/o un uscita in questo formato.

I dispositivi video che usano il Composito, hanno sempre il connettore di tipo RCA femmina,
riconoscibile dal colore giallo, mentre il cavo per connettere l'interfaccia termina su entrambi i lati
con spinotto di tipo RCA maschio che si identificano anche per il colore del connettore giallo.

Contatto 1: Ingresso/Uscita Video


Contatto 2: Massa segnale

Il connettore RCA viene utilizzato nel settore audio/video è spesso è chiamato anche CINCH. Il
connettore RCA offre un buon contatto elettrico, una discreta resistenza meccanica e una pessima
resistenza alla trazione. Esiste in diverse colorazioni, ogni colore ha un significato:

Nero: Ingresso/Uscita Audio canale sinistro

Bianco: Ingresso/Uscita Audio canale sinistro

Rosso: Ingresso/Uscita Audio canale destro

Giallo: Ingresso/Uscita Video

ATTENZIONE : l’audio non passa nel cavo video Composito, quindi si dovranno utilizzare le
apposite entrate/uscite RCA audio.

Attenzione: ogni forma di pubblicazione di questi tutorials si richiede di citare la fonte. I marchi citati ™ © ® sono dei rispettivi proprietari e lo staff declina
ogni responsabilità per eventuali danni arrecati al Vostro sistema da queste guide. Pagina 1 di 13
G
GUUIID
DAA aallllee SSoolluuzziioonnii
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
S-Video (S-VHS) conosciuto anche come presa Hosiden

Il collegamento S-Video (definito anche Y/C) nasce proprio per migliorare la scarsa qualità del
sistema composito: pensato per i videoregistratori S-VHS, questo sistema funziona separando
all'origine le due componenti primarie di luminanza e crominanza e facendole "viaggiare" su due
cavi separati.

Il segnale è caratterizzato da un'ottima definizione e da una buona saturazione del colore. Questo
tipo di collegamento è particolarmente indicato per l'acquisizione, perché il sistema utilizza due
segnali separati, Y e C: Y è il segnale video B/N, mentre C contiene l'informazione colore.

ATTENZIONE : se in acquisizione avete il video b/n “ bianco e nero “ è perchè la periferica non
ha una uscita S-VHS, come succede da TV /Videoregistratori/Decoder

I 4 poli disponibili sono così utilizzati:

Contatto n° Descrizione
1 Massa Luminanza
2 Massa Crominanza
3 Luminanza (Y)
4 Crominanza (C)

ATTENZIONE : l’audio non passa nel cavo S-Video, quindi si dovranno utilizzare le
apposite entrate/uscite RCA audio.

Attenzione: ogni forma di pubblicazione di questi tutorials si richiede di citare la fonte. I marchi citati ™ © ® sono dei rispettivi proprietari e lo staff declina
ogni responsabilità per eventuali danni arrecati al Vostro sistema da queste guide. Pagina 2 di 13
G
GUUIID
DAA aallllee SSoolluuzziioonnii
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
SCART

La SCART è un connettore con 21 contatti adatto a realizzare connessioni audio e video tra diversi
dispositivi. Generalmente è presente sul videoregistratore, TV e Decoder. Spesso pensiamo che sia
un sistema sofisticato per la trasmissione dell’immagine, invece non tutti i piedini vengono
utilizzati, tanto che il segnale video viene veicolato da un solo contatto, gli altri due sono usati
dall’audio stereo

SCART PIN SCART PIN


Uscita Audio destro 1 N.C. 12
Ingresso Audio destro 2 Massa Crominanza 13
Uscita Audio sinistro (audio mono) 3 N.C. 14
Massa Audio 4 Ingresso/Uscita Crominanza (IN/OUT C) 15
N.C. 5 N.C. 16
Ingresso Audio sinistro (audio mono) 6 Massa Uscita Luminanza 17
N.C. 7 Massa Ingresso Luminanza 18
Commutazione Automatica 8 Uscita Luminanza (Y OUT) 19
N.C. 9 Ingresso Luminanza (Y IN) 20
N.C. 10 Schermo 21
N.C. 11

In tutte le configurazioni, i pin che non cambiano sono quelli relativi all'audio (1-2-3-4-6), la massa
(21) la commutazione automatica (8). Alcuni cavi SCART utilizzano un'unica massa per l'ingresso
e l'uscita video sul pin 17, altri invece tengono separate le due masse.

ATTENZIONE : quasi tutti i dispositivi informatici a causa del connettore grande, non
possiedono l'interfaccia SCART, questa interfaccia è disponibile solo su videoregistratore, decoder
e TV.

In commercio esistono varie tipologie di cavi con il connettore SCART. Il classico cavo per
collegare Videoregistratore e TV è un cavo che termina con il connettore SCART maschio-maschio
su entrambi i lati e questo non determina mai nessun problema nei collegamenti.

Attenzione: ogni forma di pubblicazione di questi tutorials si richiede di citare la fonte. I marchi citati ™ © ® sono dei rispettivi proprietari e lo staff declina
ogni responsabilità per eventuali danni arrecati al Vostro sistema da queste guide. Pagina 3 di 13
G
GUUIID
DAA aallllee SSoolluuzziioonnii
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
L’unica differenza è che possiamo acquistarlo con o senza tutti i 21 pin disponibili.

Con i dispositivi informatici, non utilizzando il connettore SCART occorre fare attenzione sia in
fase di acquisto, sia se possiede una SCART che rispetti come sotto descritto :

non utilizzare mai SCART come in fig.1 che


terminano con solo 3 cavi RCA, altrimenti lavora
solo come video IN

mentre dovete utilizzare la SCART come in fig.


2, che termina con 6 cavi RCA, offrendo :

2 cavi audio IN - 2 cavi audio out - 1 video in - 1


video out

non utilizzate mai SCART come in fig.3 che non offrono


un interruttore per selezionare IN/OUT, altrimenti
lavora solo come video IN

mentre dovete utilizzare la SCART come in fig.4 con lo


switch con cui potete selezionare video-audio IN/OUT

chiaramente dovendo registrare da videoregistratore,


decoder, etc.. l'interruttore va posizionato su OUT

Quando utilizzare un videoregistratore, una TV o un decoder,


non utilizzare mai la SCART come in fig.5 con la
connessione S-Video, perchè se funziona, il video risulterà in
bianco/nero

mentre dovete utilizzare il video Composito come in fig.6 e


verificate sempre l'interruttore sia posizionato su OUT

Attenzione: ogni forma di pubblicazione di questi tutorials si richiede di citare la fonte. I marchi citati ™ © ® sono dei rispettivi proprietari e lo staff declina
ogni responsabilità per eventuali danni arrecati al Vostro sistema da queste guide. Pagina 4 di 13
G
GUUIID
DAA aallllee SSoolluuzziioonnii
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Connessioni dei dispositivi TV Cinergy

Alcuni dispositivi TV Hybrid, oltre ad essere dei sintonizzatori TV analogica e digitale terrestre,
permettono anche di acquisire una fonte video esterna, tramite il cavo multiplo incluso

Attenzione: ogni forma di pubblicazione di questi tutorials si richiede di citare la fonte. I marchi citati ™ © ® sono dei rispettivi proprietari e lo staff declina
ogni responsabilità per eventuali danni arrecati al Vostro sistema da queste guide. Pagina 5 di 13
G
GUUIID
DAA aallllee SSoolluuzziioonnii
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Se effettuate l’acquisizione di una fonte analogica da un videoregistratore, da decoder o da TV,


anche se è presente l’uscita S-Video, al 99% dei casi questi dispositivi vanno connessi via cavo
Composito e non via S-Video, altrimenti il video di acquisizione risulta b/n.

Se effettuate l’acquisizione di una fonte analogica da videocamera, e contiene anche l’uscita S-


Video è consigliabile utilizzare questa connessione per la qualità dell’immagine in uscita superiore
al Composito.

Dopo aver effettuato il download e installazione del software THC, per selezionare e quindi
acquisire da Composito o S-Video, occorre avere effettuato la scansione della TV in modalità TV
analogica per individuare e salvare nei Preferiti l’interfaccia video Composito e S-Video.

ATTENZIONE : La scansione per individuare la voce Composito e S-Video, non richiede


assolutamente che siano presenti le connessioni, è indipendente dalla presenza della sorgente
esterna e se previsto del cavo multiplo collegato.

sia si consiglia la lettura :

Attenzione: ogni forma di pubblicazione di questi tutorials si richiede di citare la fonte. I marchi citati ™ © ® sono dei rispettivi proprietari e lo staff declina
ogni responsabilità per eventuali danni arrecati al Vostro sistema da queste guide. Pagina 6 di 13
G
GUUIID
DAA aallllee SSoolluuzziioonnii
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Guida alla scansione TV

In figura possiamo notare la voce Composito e S-Video di due dispositivi utilizzati per le nostre
prove

connesso al dispositivo TV, la fonte analogica che vogliamo registrare “ videoregistratore,


videocamera, decoder, etc.. “, avviare il software TerraTec Home Cinema e selezionare nel control
panel THC il tasto OK per far comparire a video la lista dei canali preferiti. Scorrendo la lista,
selezionare la voce Composito o S-Video, ricordandosi come detto in precedenza che quasi sempre
la connessione è in modalità Composito, se non siete sicuri di utilizzare un S-VHS.

Attenzione: ogni forma di pubblicazione di questi tutorials si richiede di citare la fonte. I marchi citati ™ © ® sono dei rispettivi proprietari e lo staff declina
ogni responsabilità per eventuali danni arrecati al Vostro sistema da queste guide. Pagina 7 di 13
G
GUUIID
DAA aallllee SSoolluuzziioonnii
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Nella nuova versione software possiamo selezionare direttamente gli ingressi esterni

Attenzione: ogni forma di pubblicazione di questi tutorials si richiede di citare la fonte. I marchi citati ™ © ® sono dei rispettivi proprietari e lo staff declina
ogni responsabilità per eventuali danni arrecati al Vostro sistema da queste guide. Pagina 8 di 13
G
GUUIID
DAA aallllee SSoolluuzziioonnii
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

ATTENZIONE : quando si seleziona video Composito se abbiamo effettuato le connessioni


correttamente, visualizzeremo in anteprima le immagini del video in esecuzione.

Prima di effettuare la registrazione selezionando il tasto REC, possiamo specificare nella sezione
Generale la cartella dove salvare i nostri filmati,

Attenzione: ogni forma di pubblicazione di questi tutorials si richiede di citare la fonte. I marchi citati ™ © ® sono dei rispettivi proprietari e lo staff declina
ogni responsabilità per eventuali danni arrecati al Vostro sistema da queste guide. Pagina 9 di 13
G
GUUIID
DAA aallllee SSoolluuzziioonnii
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Inoltre occorre specificare la modalità di compressione nella sezione TV “ mpeg/AVI/WMV “.

Se desideriamo registrare in modalità DVD, occorre selezionare MPEG-2 Program Stream. Se


selezioniamo la modalità di compressione AVI, possiamo scegliere, oltre al formato DV “ digital
video “ che è presente di default in Microsoft, selezionare anche la compressione in modalità DivX
o XviD se sono stati installati e quindi presenti nel sistema i rispettivi codec.

selezionare la ruota dentata in corrispondenza del codec selezionato, per aprire il menu delle
impostazioni

Attenzione: ogni forma di pubblicazione di questi tutorials si richiede di citare la fonte. I marchi citati ™ © ® sono dei rispettivi proprietari e lo staff declina
ogni responsabilità per eventuali danni arrecati al Vostro sistema da queste guide. Pagina 10 di 13
G
GUUIID
DAA aallllee SSoolluuzziioonnii
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
ATTENZIONE : questa modalità richiede un sistema preformante e minimo una sistema con una
CPU Dual Core.
Se selezioniamo la modalità mpeg, nella sezione Encoder, possiamo scegliere dei parametri già di
default “ DVD HQ “ alta qualità consigliato se si usa un computer con alte prestazioni “, DVD
STD “ standard “, DVD ECO “ economico per computer meno performanti “. Se l’esito della
registrazione risulta non soddisfacente e siete degli esperti con le impostazioni video “ bit rate,
risoluzione, VBR, etc..” potete selezionare Personalizza 1 o 2 e impostare i valori.

ATTENZIONE : la qualità del video finale, dipende da vari fattori, sia dalle prestazioni del
computer, sia dalla modalità di compressione selezionato. Se avete il video a scatti, oltre ad
ottimizzare il PC provate a ridurre i parametri.

Attenzione: ogni forma di pubblicazione di questi tutorials si richiede di citare la fonte. I marchi citati ™ © ® sono dei rispettivi proprietari e lo staff declina
ogni responsabilità per eventuali danni arrecati al Vostro sistema da queste guide. Pagina 11 di 13
G
GUUIID
DAA aallllee SSoolluuzziioonnii
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Impostazioni Video

Bit-rate – Il bit-rate è misurato in bits/s " che significa bit per secondo " indica il numero di bit
impiegati per descrivere l'immagine, determinando essenzialmente la qualità : con un bit rate di 4
Mbit/sec possiamo descrivere bene un fotogramma, con soli 300 Kbit/sec la descriviamo malissimo.
Inoltre, un frame ha un numero di pixel, altezza per larghezza. Maggiore è la risoluzione, maggiore
sarà il numero di pixel necessari. Quindi se vogliamo comunque stare nel bit-rate prescelto ed
aumentiamo la risoluzione, avremo meno bit per pixel, questo comporterà perdita di qualità e di
definizione, come ad esempio "effetto mattonelle". Quindi all'aumentare della risoluzione
diminuisce la qualità dell'immagine mentre con lo stesso bit-rate, otterremo una maggiore qualità
con una risoluzione minore, guadagnando contemporaneamente in termini di spazio occupato.
Perciò se la sorgente non ha una risoluzione alta , aumentiamo il bit-rate e utilizziamo una
risoluzione bassa, per una definizione dell'immagine perfetta.

ATTENZIONE : Mpeg-2 è in grado di elaborare e migliorare le scene con un bit-rate da 3 a 7


MB/s, superando gli 8 MB/s non si ha nessun beneficio, anzi... Molti software usano il bit-rate max
di 7 MB/s, in quanto effettivamente è il limite di crescita sulla qualità, sino a 8 MB/s si ha un
leggerissimo miglioramento. Chiaramente il valore alto deve essere anche in funzione del PC e
della CPU che deve essere in grado di supportarlo.

CBR / VBR – Le opzioni CBR e VBR stabiliscono se il bit-rate impostato debba essere mantenuto
costante (CBR) o se esso possa variare (VBR). Il parametro VBR è il più utilizzato ed è indicato
con un valore minimo a un valore massimo. Più il valore del bit-rate è alto più la scena ha una
definizione migliore. Il parametro CBR invece ha un valore del bit-rate fisso e forza la frame ad
utilizzare solo quel valore, anche se la scena potrebbe utilizzare dei dati inferiori. Chiaramente
questo determina un file in compressione più grande rispetto all'utilizzo del bit-rate VBR. In caso in
cui ciò che conta è la qualità e non lo spazio occupato, il modo migliore per comprimere il video è
utilizzare un bit-rate costante estremamente elevato.

Formato – L'impostazione Formato corrisponde alla dimensione dell'immagine della registrazione.


La televisione analogica ha una risoluzione di 720*576 (PAL). Un normale videoregistratore VHS è
in grado di contenere al massimo 300-320 pixel per ogni riga, quindi è inutile acquisire video da un
VHS a una risoluzione superiore 352 x 576 ( interlacciato ) perché si ottiene solo un file più pesante
senza alcun miglioramento qualitativo. Un 8mm è simile alla soluzione VHS, quindi va acquisito a
352 x 576. Inoltre non serve utilizzare un bit-rate alto, perchè oltre a non migliorare l'immagine ,
introduce del rumore video.

Si può scegliere tra le seguenti risoluzioni:

Attenzione: ogni forma di pubblicazione di questi tutorials si richiede di citare la fonte. I marchi citati ™ © ® sono dei rispettivi proprietari e lo staff declina
ogni responsabilità per eventuali danni arrecati al Vostro sistema da queste guide. Pagina 12 di 13
G
GUUIID
DAA aallllee SSoolluuzziioonnii
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Dimensione
dell'immagine corrisponde a
(PAL)
352*288 Risoluzione video CD max bit rate 2MB/s
352*576 Risoluzione ½ DVD max bit rate 4MB/s
704*576 Risoluzione DVD max bit rate 8MB/s
720*576 Risoluzione DVD max bit rate 8MB/s

ATTENZIONE : “ risoluzione “ maggiore è il valore in pixel che scelgo di utilizzare maggiore


saranno i dettagli, mentre se uso una risoluzione inferiore all’originale avrò meno dettagli e dal
punto visivo avrei una riga più sfocata. Però se uso più pixel rispetto all’originale “ es. VHS sono
max 352*xxx, e uso la risoluzione 720*xxx “ ho semplicemente sprecato bit.

Qualità – Qui è possibile impostare inoltre la qualità della compressione. Notare che un valore
elevato della qualità richiede anche una maggiore potenza di calcolo del PC. Prima di effettuare le
proprie registrazioni finali, sarebbe opportuno effettuare dei test con vari impostazioni differenti,
per valutare le migliori rispetto al computer in uso.

Frame Rate :

il numero di fotogrammi trasmessi in un secondo è espresso in fps, più è alto maggiore è la fluidità
dell'immagine. Come abbiamo visto in precedenza lo standard televisivo Italiano che è il PAL
utilizza 25 fps, quindi non bisogna mai variare questo parametro, causa incompatibilità e video non
fluidi.

Impostazioni Audio

Bitrate – Come nelle impostazioni video, il bit-rate definisce la qualità della registrazione e quindi
anche il consumo di memoria. È possibile scegliere bit-rate compresi tra 64KBps e 384KBps. La
registrazione viene effettuata sempre nel formato MPEG-2.

ATTENZIONE : nella compressione audio, il formato MPEG-2 è qualitativamente inferiore al


formato MP3 per cui, per ottenere risultati qualitativamente uguali è necessario scegliere un bit-
rate maggiore. Buoni risultati si ottengono di solito a partire da un bit-rate di 192KBps.

Fine

Attenzione: ogni forma di pubblicazione di questi tutorials si richiede di citare la fonte. I marchi citati ™ © ® sono dei rispettivi proprietari e lo staff declina
ogni responsabilità per eventuali danni arrecati al Vostro sistema da queste guide. Pagina 13 di 13

Potrebbero piacerti anche