Sei sulla pagina 1di 2

12 ottobre ’21

Una descrizione può essere a livello marco ma con elementi più dettagliati

Passo opzionale riguarda la specificazione di un passaggio non sempre presente nell’azione ma che
potrebbe esserci e risultare critico

L’apprendimento delle sequenze deve essere lineare, un secondo passaggio riguarda l’apprendimento delle
strategie per manipolare l’acquisizione della sequenza

La sequenza deve essere specifica, non può avere informazioni generiche

È facile saltare passi basilari, indispensabili nella descrizione per un’esecuzione fluida perché ci si concentra
sui possibili cambiamenti che creano confusione; l’analisi permette di raggiungere fino in fondo l’obiettivo e
di non mescolare

Le informazioni possono essere di tipo visivo, acustico o entrambi per facilitare l’esecuzione, ci si orienta
nella scelta in base alle informazioni sul soggetto. Strategia multimodale molto usata

Il linguaggio deve essere concreto ed essenziale, non deve richiedere rielaborazioni, linguaggio
operazionale, senza una sintattica che può risultare pesante

L’apprendimento di queste sequenze ha un impatto sullo sviluppo, sulla socializzazione

(slide) L’analisi del compito individua elementi di base ed elementi accessori, elementi che concorrono al
processo decisionale

I passi dell’analisi possono essere quelli di prima individuare i grandi blocchi di azione e poi elaborarli
andando nello specifico=approccio di tipo gerarchico. Per ognuno dei passi mi chiederò quali sono i processi
coinvolti, i prerequisiti, i processi. Mi chiedo anche se c’è una strategia per non pesare su quel passaggio
per evitare apprendimento specifico di quella competenza. È importante individuare situazione di partenza,
articolandola nel dettaglio. Fondamentale è il controllo di elementi non necessari che possono faticare
l’attenzione, molto importante che permette la buona riuscita del compito, può essere facilmente
influenzata da una moltitudine di fattori

Con situazioni più complesse riempire tazzine di caffè per sei volte, vengono richieste una serie di azioni
(slide), in quanto richiede sequenza meno automatica, richiede articolazione nel tempo degli
apprendimenti, con sotto obiettivi che vanno capiti e che danno autonomia alla persona

1. I
2. W
3. W
4. Azioni che possono essere svolte contemporaneamente
5. U

Cercare parola sul dizionario:

prerequisiti: sapere cos’è il dizionario, sapere l’alfabeto, saper leggere, sapere dove si trova il dizionario e la
libreria, conoscere l’ordine del posizionamento dei libri sugli scaffali, saper spostare l’attenzione,
mantenere attiva nella mente una parola

 Dirigersi verso la libreria


 Cercare il dizionario sugli scaffali
 Prenderlo
 Appoggiarlo su un tavolo
 Aprirlo
 Sfogliare le pagine
12 ottobre ’21

 Cercare la sezione delle parole che cominciano con la lettera iniziale della parola scelta
 Cercare la parola nella sezione

La strategia deve essere qualcosa che diventa automatico, altrimenti si rischia di caricare il soggetto di
lavoro cognitivo. Utile per comprendere il livello di difficoltà delle azioni da eseguire