Sei sulla pagina 1di 60

Ericsson Internal

GUIDELINES 1 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

Linea Guida installazione


Apparati indoor TIM
Ericsson Internal
GUIDELINES 2 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

Indice
1 Storico revisione documenti ........................................................................ 4
2 Introduzione ............................................................................................... 4
3 Descrizione generale Banda Base 6630/6620 ............................................... 5
3.1 Dimensioni e Peso ...........................................................................................6
3.2 Ambiente operativo ........................................................................................6
3.3 Rumore acustico .............................................................................................6
3.4 Alimentazione .................................................................................................7
3.5 Assorbimenti ...................................................................................................7
3.6 Equipaggiamento Hardware Banda Base........................................................7
3.7 Descrizione Interfacce Banda Base 6630/6620 ..............................................8
4 Descrizione generale Banda Base 6648 ........................................................ 9
4.1 Dimensioni e Peso .........................................................................................10
4.2 Ambiente operativo ......................................................................................10
4.3 Rumore acustico ...........................................................................................10
4.4 Alimentazione ...............................................................................................11
4.5 Assorbimenti .................................................................................................11
4.6 Equipaggiamento Hardware Banda Base......................................................11
4.7 Descrizione Interfacce Banda Base 6648 ......................................................12
5 Descrizione generale Router 6672 .............................................................. 13
5.1 Dimensioni e Peso .........................................................................................13
5.2 Ambiente operativo ......................................................................................13
5.3 Alimentazione ...............................................................................................13
5.4 Assorbimenti .................................................................................................14
5.5 Equipaggiamento Hardware Router 6672 ....................................................14
5.6 Descrizione Router 6672 ...............................................................................14
6 Descrizione generale DCDU 9x ................................................................... 16
6.1 Dimensioni e Peso .........................................................................................16
6.2 Ambiente operativo ......................................................................................17
6.3 Alimentazione ...............................................................................................17
7 Descrizione generale DCDU 20x ................................................................. 17
7.1 Ambiente operativo ......................................................................................18
7.2 Alimentazione ...............................................................................................18
8 Descrizione Generale RBS 6601.................................................................. 19
8.1 Dimensioni e Peso .........................................................................................19
8.2 Ambiente operativo ......................................................................................19
8.3 Rumore acustico ...........................................................................................19
8.4 Dissipazione calore .......................................................................................20
8.5 Alimentazione ...............................................................................................20
8.6 Equipaggiamento HW RBS 6601 ...................................................................21
8.7 Interfacce di connessione RBS 6601 .............................................................23
8.8 Descrizione Banda Base 5216 .......................................................................25
8.9 Descrizione Base Band R503 .........................................................................28
9 Quadro interfaccia apparati ....................................................................... 30
10 Installazione apparati ................................................................................ 31
10.1 Installazione cassetto distribuzione DCDU 9x ...............................................31
10.2 Installazione cassetto distribuzione DCDU 20x .............................................34
10.3 Installazione Banda Base 6630/6620 in Rack 19” .........................................37
10.4 Installazione RBS 6601 su Rack 19” ..............................................................41
10.5 Collegamento Unità Radio distribuzione DC .................................................45
10.5.1 Collegamento Radio Unit DCDU 9x............................................................................ 45
10.5.2 Collegamento Radio Unit DCDU 20x (Radio 4499) .................................................... 46
Ericsson Internal
GUIDELINES 3 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

10.5.3 Collegamento Radio Unit DCDU 20x (Radio 4499/2479/2279) ................................. 47


11 Collegamento Allarmi Esterni .................................................................... 48
11.1 Collegamento allarmi Banda Base ................................................................48
11.2 Collegamento allarmi SAU ............................................................................50
12 Schemi collegamento Banda Base .............................................................. 53
12.1 Scenario A (BB-2 modello 6630/5216)..........................................................53
12.2 Scenario B (BB-2 modello 6620) ...................................................................54
12.3 Scenario C (Presenza del Router 6672 e BB-2 modello 6630/5216 ) ............55
12.4 Scenario D (Presenza del Router 6672 e BB-2 modello 6620) ......................56
12.5 Scenario E (BB-1 modello 6648)....................................................................58
12.6 Scenario F (BB-2 modello 6630/6620/5216) ................................................58
12.7 Scenario G (BB-2 modello 6620) ...................................................................60
Ericsson Internal
GUIDELINES 4 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

1 Storico revisione documenti

Rev. Data Autore Descrizione Revisore

A 22/07/2019 TEISALR Prima emissione TEIPARU

B 23/10/2019 TEISALR Capitolo 6.4: modificata figura 6.13 TEIPARU

Modificato capitolo 3; Inserito capitolo


4 (Router 6672); Inserito capitolo 6
C 10/09/2020 TEISALR (DCDU 20x); Inserito capitolo 9.2 e 9.5; TEIPARU
Inserito capitolo 9.6.2; Inserito capitolo
10.1
Modificati capitoli 11.1, 11.2 e 11.3;
D 05/11/2020 TEISALR TEIPARU
Inseriti capitoli 11.4, 11.5 e 11.6

E 27/11/2020 TEISALR Modificato capitoli 3 e 11. TEIPARU

Inserito capitolo 4 (BB6648); eliminato


F 03/08/2021 R- Salvi capitolo 10.5; inseriti capitoli 12.5 – TEIPARU
12.7, 10.5.3

Tabella 1-1- Storico revisioni documento

2 Introduzione
Lo scopo di questo documento è di definire le linee guida per l’installazione delle Banda Base
6630/6648/6620, della RBS 6601, dei moduli di alimentazione apparati DCDU (9x e 20x) e del router 6672,
in ambienti indoor.
Ericsson Internal
GUIDELINES 5 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

3 Descrizione generale Banda Base 6630/6620


La Banda Base 6630 e 6620 garantisce il processamento dei dati in banda base, gestisce il trasporto e la
sincronizzazione con la rete. Viene prodotta nel formato da 19 pollici ed è equipaggiata con 15 porte
Common Public Radio Interface (CPRI) che consentono una maggiore connettività per le Unità Radio.
La Banda Base assolve le seguenti funzioni:

➢ Temporizzazione
➢ Caricamento software
➢ Elaborazione in banda base uplink
➢ Elaborazione in banda base downlink
➢ Gestione del traffico IP
➢ Interfaccia Radio
➢ Gestione Trasporto (Backhauling)
➢ Gestione sincronismo da fonti esterne

Figura 3-1 - Schema a blocchi Banda Base 6630/6620


Ericsson Internal
GUIDELINES 6 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

3.1 Dimensioni e Peso


Dimensioni e Peso
Altezza 44.45 mm (1U)
Larghezza 483 mm (19 pollici)
Profondità 350 mm (14 pollici)
Peso < 6.5 Kg
Tabella 3-1 Dimensioni e peso Banda Base 6630/6620

Radio interfacce Line Rate


Banda Base
CPRI eCPRI
6620 2.5 Gbps, 4.9 Gbps, 9.8 Gbps, 10.1Gbps Non supportata
6630 2.5 Gbps, 4.9 Gbps, 9.8 Gbps, 10.1Gbps 10.3 Gbps
Tabella 3-2 Interfaccie Radio Banda Base 6630/6620

3.2 Ambiente operativo


Caratteristiche ambiente operativo
Temperatura 0 to +55°C
Umidità relativa 5 to 95%
Umidità assoluta 1 to 29 g/m3
Massima variazione della temperatura 0.5°C/min
Tabella 3-3 Caratteristiche ambiente operativo Banda Base 6630/6620

3.3 Rumore acustico


La Banda Base può emettere bassi livelli di rumore acustico durante l’operatività e lo stesso varia in funzione
della temperatura ambientale.
Caratteristiche rumore acustico
Temperatura (C°) Livello rumore acustico (dB)
+20 <53
+25 <53
+30 <53
+40 <53
+45 <59
+55 <64

Tabella 3-4 Caratteristiche rumore acustico Banda Base 6630/6620


Ericsson Internal
GUIDELINES 7 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

3.4 Alimentazione
Tipo di
Condizioni Valori ed intervalli di tensione
alimentazione
Tensione nominale -48 V DC
-48 V DC - due fili Intervallo di tensione operativo -38.0 to -58.5 V DC
Intervallo di tensione non distruttivo 0 to -60.0 V DC
Tabella 3-5 Caratteristiche tensione di alimentazione Banda Base 6630/6620

3.5 Assorbimenti

Banda Base Assorbimento Tipico Assorbimento massimo

1 x BB6620 90 W 140 W
1 x BB6630 120 W 180 W
Tabella 3-6 Assorbimento Banda Base 6630/6620

3.6 Equipaggiamento Hardware Banda Base

Figura 3-2 Equipaggiamento Banda Base

Posizione Nome dell'unità Numero unità installate


A Banda Base 1
A1 Modulo ventole 1
A2 Supporti mobili (staffe) 2
Tabella 3-7 Equipaggiamento Banda Base 6630/6620
Ericsson Internal
GUIDELINES 8 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

3.7 Descrizione Interfacce Banda Base 6630/6620

Figura 3-3 – Vista frontale Banda Base 6630/6620

Indicatore
Etichetta Connettore Descrizione
ottico
ET20 A Alimentazione -48 V DC SI

1 Gbps/10 Gbps Ethernet transmission- Interfacce


TN A and TN B SFP + SI
esterne; electriche/ottiche
100 Mbps/1 Gbps Ethernet transmission- Interfacce
TN C and TN D RJ-45 SI
esterne; electriche/ottiche
Inter-Digital Link –Interfacce interne Banda Base to
IDL A Xcede SI
Banda Base
Inter-Digital Link –Interfacce interne Banda Base to
IDL B Xcede SI
Banda Base
Radio Interface x15; Interfaccia ottica tra Banda Base e
A-Q( ) SFP+ SI
Unità Radio; Porte D, E e F supportano eCPRI
Interfaccia per la connessione del Synchronismo
SYNC RJ-45 SI
(ricevitore GPS)
Interfaccia per la connesione della Support Alarm Unit
SAU RJ-45 SI
(SAU)
EC RJ-45 Enclosure control Bus (ECB) – Interfaccia interna SI
Interfaccie LMT A e LMT B; Interfaccia interna ed
LMT RJ-45 SI
esterna
Interfaccia Allarmi esterni. L’unità supporta otto allarmi
ALARM RJ-45 SI
esterni, quattro per ogni porta
- Maintenance – Indicatore ottico blu SI
- Operation - Indicatore ottico verde SI
- Fault – Indicatore ottico rosso SI
- Status - Indicatore ottico giallo SI
Fan unit fault - Indicatore ottico giallo SI

Tabella 3-8 - Descrizione interfacce Banda Base 6630/6620


Ericsson Internal
GUIDELINES 9 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

È fortemente consigliato di inserire i tappi antipolvere nelle porte che rimangono inutilizzate.
Le diverse tipologie sono riportate in fig Figura 3-4.

Figura 3-4 - Tappi antipolvere Band Base 6630/6620

4 Descrizione generale Banda Base 6648


La Banda Base 6648 garantisce il processamento dei dati in banda base, gestisce il trasporto e la
sincronizzazione con la rete. Viene prodotta nel formato da 19 pollici ed è equipaggiata con 12 porte
Common Public Radio Interface (CPRI) che consentono una maggiore connettività per le Unità Radio.
La Banda Base assolve le seguenti funzioni:

➢ Temporizzazione
➢ Caricamento software
➢ Elaborazione in banda base uplink
➢ Elaborazione in banda base downlink
➢ Gestione del traffico IP
➢ Interfaccia Radio
➢ Gestione Trasporto (Backhauling)
➢ Gestione sincronismo da fonti esterne

Figura 4-1 - Schema a blocchi Banda Base 6648


Ericsson Internal
GUIDELINES 10 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

4.1 Dimensioni e Peso


Dimensioni e Peso
Altezza 44.45 mm (1U)
Larghezza 483 mm (19 pollici)
Profondità 383 mm (15 pollici)
Peso max 8.5 Kg
Tabella 4-1 Dimensioni e peso Banda Base 6648

Radio interfacce Line Rate


Banda Base
CPRI eCPRI
6648 2.5 Gbps, 4.9 Gbps, 9.8 Gbps, 10.1Gbps, 25Gpbs 10.3 Gbps, 25Gbps
Tabella 4-2 Interfaccie Radio Banda Base 6648

4.2 Ambiente operativo


Caratteristiche ambiente operativo
Temperatura 0 to +55°C
Umidità relativa 5 to 95%
Umidità assoluta 1 to 29 g/m3
Massima variazione della temperatura 0.5°C/min
Tabella 4-3 Caratteristiche ambiente operativo Banda Base 6648

4.3 Rumore acustico


La Banda Base può emettere bassi livelli di rumore acustico durante l’operatività e lo stesso varia in funzione
della temperatura ambientale.
Caratteristiche rumore acustico
Temperatura (C°) Livello rumore acustico (dB)
+20 <49
+25 <49
+30 <50
+40 <62
+45 <70
+55 <72

Tabella 4-4 Caratteristiche rumore acustico Banda Base 6648


Ericsson Internal
GUIDELINES 11 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

4.4 Alimentazione
Tipo di
Condizioni Valori ed intervalli di tensione
alimentazione
Tensione nominale -48 V DC
-48 V DC - due fili Intervallo di tensione operativo -38.0 to -58.5 V DC
Intervallo di tensione non distruttivo 0 to -60.0 V DC
Tabella 4-5 Caratteristiche tensione di alimentazione Banda Base 6648

4.5 Assorbimenti

Banda Base Assorbimento Tipico Assorbimento massimo

1 x BB6648 320 W 380 W


Tabella 4-6 Assorbimento Banda Base 6648

4.6 Equipaggiamento Hardware Banda Base

Figura 4-2 Equipaggiamento Banda Base 6648

Posizione Nome dell'unità Numero unità installate


A Banda Base 1
B Modulo ventole 1
C Supporti mobili (staffe) 2
Tabella 4-7 Equipaggiamento Banda Base 6648
Ericsson Internal
GUIDELINES 12 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

4.7 Descrizione Interfacce Banda Base 6648

Figura 4-3 – Vista frontale Banda Base 6648

Indicatore
Etichetta Connettore Descrizione
ottico
ET20 A Alimentazione -48 V DC SI

4x10 Gbps/4x25Gbps Ethernet transmission- Interfacce


TN/IDL A QSFP+/QSFP28 SI
esterne; elettriche/ottiche
TN/IDL B
1Gbps/10 Gbps/25Gbps Ethernet transmission-
TN/IDL C SFP/SFP+/SFP28 SI
Interfacce esterne; elettriche/ottiche
TN/IDL D
Radio Interface x12; Interfaccia ottica tra Banda Base e
Unità Radio
A-M( ) SFP/SFP+/SFP28 SI
Supportano eCPRI 10.3, 25Gbps
Supportano: CPRI 2.5, 4.9, 9.8, 24.3Gbps;
100Mbps/1Gbps Ethernet transmission- Interfacce
TN E RJ-45
esterne; elettriche
Interfaccia per la connessione del Synchronismo
SYNC RJ-45 SI
(ricevitore GPS)
Interfaccia per la connesione della Support Alarm Unit
SAU RJ-45 SI
(SAU)
SS USB3.1 Type C Per download da una fonte esterna (memory stick) SI
Interfaccie LMT A e LMT B; Interfaccia interna ed
LMT RJ-45 SI
esterna
Interfaccia Allarmi esterni. L’unità supporta otto allarmi
ALARM RJ-45 SI
esterni, quattro per ogni porta
- Maintenance – Indicatore ottico blu SI
- Operation - Indicatore ottico verde SI
- Fault – Indicatore ottico rosso SI
- Status - Indicatore ottico giallo SI
Fan unit fault - Indicatore ottico giallo SI

Tabella 4-8 - Descrizione interfacce Banda Base 6648


Ericsson Internal
GUIDELINES 13 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

È fortemente consigliato di inserire i tappi antipolvere nelle porte che rimangono inutilizzate.
Le diverse tipologie sono riportate in Figura 4-4.

Figura 4-4 - Tappi antipolvere Band Base 6648

5 Descrizione generale Router 6672


Il router 6672 combina più funzioni in un'unica piattaforma che fornisce il routing di livello 3 (IP) e
l'aggregazione di rete di livello 2 (Ethernet). Il Router offre affidabilità di classe carrier, scalabilità, prestazioni
e un consumo energetico ottimale.

5.1 Dimensioni e Peso


Dimensioni e Peso
Altezza 43.6 mm (1U)
Larghezza 442 mm
Profondità 250 mm
Peso 6 Kg
Tabella 5-1 Dimensioni e peso Router 6672

5.2 Ambiente operativo


Caratteristiche ambiente operativo
Temperatura -40 to +65°C
Umidità relativa 0 to 100%
Temperatura cold start -40°C
Altitudine -60 – 4000 m
Tabella 5-2 Caratteristiche ambiente operativo Router 6672

5.3 Alimentazione
Tipo di
Condizioni Valori ed intervalli di tensione
alimentazione
Tensione nominale -48 V DC
-48 V DC - due fili Intervallo di tensione operativo -38.0 to -60 V DC
Corrente massima 6A
Tabella 5-3 Caratteristiche tensione di alimentazione Router 6672
Ericsson Internal
GUIDELINES 14 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

5.4 Assorbimenti

Banda Base Assorbimento Tipico Assorbimento massimo

1 x BB6620 95 W 210 W
Tabella 5-4 Assorbimento Router 6672

5.5 Equipaggiamento Hardware Router 6672

Figura 5-1 Equipaggiamento Router 6672

Posizione Nome dell'unità Numero unità installate


A Router 6672 1
A1 Modulo ventole 1
A2 Supporti mobili (staffe) 2
Tabella 5-5 Equipaggiamento Router 6672

5.6 Descrizione Router 6672

Figura 5-2 – Vista frontale Router 6672


Ericsson Internal
GUIDELINES 15 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

Etichetta Descrizione
1 Alimentazione -48 V DC
2 Porta GE SFP
3 Porta GE/10GE SFP+
4 Porta 100/1000 Base-T RJ45
5 Porta RJ45 1 PPS+TOD (ITU-T G.703 Amd1)
6 Porta RJ48C per 2.048 MHz, E1/T1 (BITS) input/output
7 Porta allarmi RJ45
8 100/1000 Base-T Ethernet per Out-of-Band Management
9 Porta USB 2.0
10 Porta console RJ45
11 Simbolo “rischio calore”
12 Simbolo rischio scariche elettromagnetiche (ESD)
13 Scollegare entrambe le alimentazioni DC prima della messa in servizio
Tabella 5-6 - Descrizione interfacce Router 6672

È fortemente consigliato di inserire I tappi antipolvere nelle porte che rimangono inutilizzate.
Le diverse tipologie sono riportati in Figura 5-3.

Figura 5-3 - Tappi antipolvere Router 6672


Ericsson Internal
GUIDELINES 16 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

6 Descrizione generale DCDU 9x


Il DCDU (BMG 907 158/1 1U) è un dispositivo di distribuzione DC alimentato in corrente continua (DC) in
ingresso. Fornisce fino a nove alimentazione in corrente continua in uscita ed è provvisto di protezione
contro le sovratensioni. Previene la corrente impulsiva e le sovratensioni causate dall'ambiente esterno
(come fulmini, EM, etc.) o dal sistema stesso (come la tensione transitoria generata dallo spegnimento
dell'apparato, il comportamento di start-up o shutdown del carico induttivo o capacitivo, ecc.) da causare
danni all'equipaggiamento.

Figura 6-1 Dimensioni cassetto distribuzione DCDU 9x

6.1 Dimensioni e Peso


Dimensioni e Peso
Altezza 43.6 mm (1U)
Larghezza 483 mm (19 pollici)
Profondità 118 mm
Peso 2.5 Kg
Tabella 6-1 Dimensioni e peso DCDU 9x

Caratteristiche DCDU 9x
Collegamento SPD (Sourge Protection Device) Parallelo
Interruttori automatici 9
Taglia Interruttori automatici 25A
Sezione cavi ingresso (da Stazione Energia) 16 – 25 mm²
Sezione cavi Uscita (verso Radio Unit) 2.5 – 10 mm²
Tabella 6-2 Caratteristiche DCDU 9x
Ericsson Internal
GUIDELINES 17 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

6.2 Ambiente operativo


Caratteristiche ambiente operativo
Temperatura -40 to +60°C
Umidità relativa 5 to 100%
Altitudine ≤ 4000 m
Tabella 6-3 Caratteristiche ambiente operativo DCDU 9x

6.3 Alimentazione
Tipo di
Condizioni Valori ed intervalli di tensione
alimentazione
Tensione nominale -48 V DC
-48 V DC - due fili
Intervallo di tensione operativo -40.0 to -58.5 V DC
Corrente nominale d’ingresso Max 125A
Tabella 6-4 Caratteristiche tensione di alimentazione DCDU 9x

7 Descrizione generale DCDU 20x


Il DCDU (BMG 907 165/1) è un dispositivo di distribuzione DC alimentato in corrente continua (DC) in
ingresso. Fornisce fino a venti alimentazione in corrente continua in uscita ed è provvisto di protezione
contro le sovratensioni. Previene la corrente impulsiva e le sovratensioni causate dall'ambiente esterno
(come fulmini, EM, etc.) o dal sistema stesso (come la tensione transitoria generata dallo spegnimento
dell'apparato, il comportamento di start-up o shutdown del carico induttivo o capacitivo, ecc.) da causare
danni all'equipaggiamento.

Figura 7-1 Dimensioni cassetto distribuzione DCDU 20x


Ericsson Internal
GUIDELINES 18 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

Dimensioni e Peso
Altezza 43.6 mm (1U)
Larghezza 482 mm (19 pollici)
Profondità 282,8 mm
Peso 2.4 Kg
Tabella 7-1 Dimensioni e peso DCDU 20x

Caratteristiche DCDU
Collegamento SPD (Sourge Protection Device) Parallelo
Interruttori automatici 20
Taglia Interruttori automatici 10,16,20,25,40A
Sezione cavi ingresso (da Stazione Energia) Max 35 mm²
Sezione cavi Uscita (verso Radio Unit) 6 – 16 mm²
Tabella 7-2 Caratteristiche DCDU 20x

7.1 Ambiente operativo


Caratteristiche ambiente operativo
Temperatura -33 to +70°C
Umidità relativa 5 to 100%
Altitudine ≤ 4000 m
Tabella 7-3 Caratteristiche ambiente operativo DCDU 20x

7.2 Alimentazione
Tipo di
Condizioni Valori ed intervalli di tensione
alimentazione
Tensione nominale -48 V DC
-48 V DC - due fili Intervallo di tensione operativo -40.0 to -58.5 V DC
Corrente nominale d’ingresso Max 150A
Tabella 7-4 Caratteristiche tensione di alimentazione DCDU 20x
Ericsson Internal
GUIDELINES 19 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

8 Descrizione Generale RBS 6601


8.1 Dimensioni e Peso
Dimensioni
Altezza 66 mm (1.5 unità)
Larghezza 483 mm (19 pollici)
Profondità 350 mm (14 pollici)
Peso
Main Unit completamente equipaggiata <10 Kg
Tabella 8-1 -Dimensioni e Peso Main Unit 6601 - unità di misura: mm

Figura 8-1 Dimensioni Main Unit RBS 6601 – Unità di misura:mm

8.2 Ambiente operativo


Caratteristiche ambiente operativo
Temperatura +5 to +50°C
Umidità relativa 5 to 85%
Umidità assoluta 1 to 25 g/m3
Massima variazione della temperatura 0.5°C/min
Tabella 8-2 Caratteristiche ambiente operativo Main Unit RBS 6601

8.3 Rumore acustico


I livelli di rumore acustico sono misurati in condizioni di traffico tipico, come previsto dalla
norma ISO 3741.
Temperatura (°C) Livello di potenza sonora (LWA in Bel)
+20°C 5.8
+25°C 5.8
+30°C 5.8
+45°C 6.0
Tabella 8-3 Massimo livello di rumorosità Main Unit RBS 6601
NB: 1Bel = 10 dBa
Ericsson Internal
GUIDELINES 20 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

8.4 Dissipazione calore


I valori di dissipazione di calore riportati in tabella Tabella 8-4 sono la base per il dimensionamento del
sistema di raffreddamento di sito.

Configurazione DU Massima dissipazione calore - MU


1 x BB5216 180 W
2 x BB5216 344 W
1 x BB5216&R503 218 W
1 x R503 53 W
2 x R503 91 W
Tabella 8-4 Dissipazione calore Main Unit RBS 6601

8.5 Alimentazione
Tipo di
Condizioni Valori ed intervalli di tensione
alimentazione
Tensione nominale -48 V DC
-48 V DC - due fili Intervallo di tensione operativo -40.0 to -57.6 V DC
Intervallo di tensione non distruttivo 0 to -60.0 V DC
Tabella 8-5 Caratteristiche tensione di alimentazione Main Unit RBS 6601
Il consumo di energia della Main Unit dipende dalla configurazione della Digital Unit. I valori di assorbimento
riportati in tabella includono i 10 W della SAU (Support Alarm Unit). La tabella riporta anche le caratteristiche
dell’interruttore automatico e la sezione del cavo di alimentazione, dimensionati in considerazione
dell’assorbimento massimo.

Corrente nomimale (In) Sezione minima cavo di


Configurazione MU Assorbimenti MU
interruttore alimentazione
1 x BB5216 180 W 16 A (1) 4 mm2
2 x BB5216 344 W 16 A (1) 4 mm2
1 x BB5216&R503 218 W 16 A (1) 4 mm2
1 x R503 53 W 16 A (1) 4 mm2
2 x R503 91 W 16 A (1) 4 mm2

Tabella 8-6 Dimensionamenti sistema di alimentazione Main Unit RBS 6601

1
L’interruttore automatico deve essere unipolare, caratterizzato da una curva d’intervento tipo C e potere d’interruzione
non inferiore a 10kA.
Ericsson Internal
GUIDELINES 21 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

8.6 Equipaggiamento HW RBS 6601

Figura 8-2 Equipaggiamento MU

Posizione Nome dell'unità Numero di unità installate


A Sistema di supporto 1
A1 Modulo ventole 1
A2 Supporti mobili (staffe) 2
B Base Band (BBxx, R503) 1–2
Tabella 8-7 Equipaggiamento MU

Sistema di supporto (Posizione A)


Controlla il sistema di climatizzazione della MU comprese le ventole. E’anche l’interfaccia per la connessione
della tensione di alimentazione DC che viene distribuita alla DU e alla SAU esterna.

Figura 8-3 - Sistema di supporto (A)


Ericsson Internal
GUIDELINES 22 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

Modulo ventole (Posizione A1)


È un modulo sostituibile posizionato nel retro della Main Unit. Alloggia tre ventole per il raffreddamento
della DU e dell’elettronica interna del sistema di supporto.

Figura 8-4 - Modulo ventole (A1)

Supporti mobili – staffe (Posizione A2)

Figura 8-5 – Posizionamento staffe MU – unità di misura mm


Le staffe rispetto al profilo della MU possono essere installate a filo (0 mm) a 58 mm, e 80 mm.

La scelta tra le tre opzioni di montaggio dipende dalla profondità del telaio Rack 19” all’interno del quale
sarà installata la MU.

Digital Unit (Posizione B)


All’interno del sistema di supporto può essere alloggiata una BB 5216, una R503, una coppia di BB
5216/R503 o una BB 5216 e una R503.
Ericsson Internal
GUIDELINES 23 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

8.7 Interfacce di connessione RBS 6601

Interfaccie di Collegamento

Figura 8-6 – Disposizione interfacce di collegamento MU


Posizione Descrizione
A Interfaccia di collegamento a terra (posizionata nel retro della MU)
B Interfaccia di collegamento allarmi esterni_integrata (può gestire 8 allarmi esterni)
C Interfaccia di collegamento SAU (la SAU può gestire 32 allarmi esterni)
D Interfaccia di collegamento alimentazione
E Slot per l’inserimento delle BBxx e R503
Tabella 8-8 Interfacce di connessione Main Unit

Interfaccia integrata di collegamento allarmi esterni (Posizione B)


La MU tramite questa interfaccia integrata, supporta il collegamento di 8 allarmi esterni con logica
programmabile Normally Open (NO) o Normally Closed (NC).
Il morsetto di connessione allarmi è removibile e dispone di 16 ingressi a innesto rapido. Ogni allarme utilizza
una coppia di conduttori da connettere al morsetto.
Internamente al sistema di supporto della Main Unit, il polo – è collegato a terra mentre il polo + è utilizzato
per discriminare la connessione aperta o chiusa.
Ericsson Internal
GUIDELINES 24 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

Figura 8-7 - Interfaccia di collegamento allarmi esterni_Integrata nella MU

Interfaccia di collegamento SAU (Posizione C)


La SAU (Support Alarm Unit) è opzionale e deve essere utilizzata solo nei casi in cui sia necessario riportare
più di 8 allarmi esterni.
Può essere installata sia all’esterno del telaio che contiene la MU sia all’interno dello stesso mediante due
staffe di adattamento per Rack 19” fornite con il kit SAU. Connettere la SAU alla MU tramite l’apposito cavo
EC-bus che trasporta alimentazione e dati.

Figura 8-8 - Interfaccia di collegamento SAU


Si possono collegare fino ad un massimo di 32 allarmi esterni sulle 8 porte RJ45. Ogni porta può gestire 4
allarmi esterni secondo i criteri logici Normally Open (NO) o Normally Closed (NC) e vari livelli di severità da
impostare via software.
La SAU è connessa alla Support Control Unit (SCU) tramite un cavo EC-bus che trasporta alimentazione e
dati.
Etichette e indicatori Descrizione Connettore
F (Fault) Indicatore ottico, rosso -
O (Operation) Indicatore ottico, verde -
Ingresso allarmi esterni
Alarm 1-4 to alarm 29-32 8 x RJ-45 8 pin
4 allarmi perconnettore
Power/EC-bus Alimentazione SAU e bus di comunicazione dati Modulare 10 pin
Tabella 8-9 - Porte di connessione e indicatori ottici SAU
Ericsson Internal
GUIDELINES 25 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

8.8 Descrizione Banda Base 5216

Figura 8-9 – Vista frontale Banda Base 5216


La Digital Unit assolve le seguenti funzioni:

➢ Temporizzazione
➢ Caricamento software di gestione RBS
➢ Elaborazione in banda base uplink
➢ Elaborazione in banda base downlink
➢ Gestione del traffico IP
➢ Interfaccia Radio
➢ Gestione trasmissioni
➢ Gestione sincronismo da fonti esterne

Figura 8-10 - Schema a blocchi Banda Base 5216


Ericsson Internal
GUIDELINES 26 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

Indicatore
Etichetta Connettore Descrizione
ottico
-48 V ET20 A Alimentazione -48 V DC SI
SYNC RJ45 GPS - Interfaccia esterna SI
EC RJ45 EC Bus - Interfaccia interna SI
LMT RJ45 Interfaccia Seriale SI
100 Mbps/1 Gbps Trasmissione Ethernet - Interfaccia
TN A RJ45 SI
elettrica esterna
100 Mbps/1 Gbps Trasmissione Ethernet - Interfaccia
TN B SFP +2 SI
elettrica/ottica esterna
100 Mbps/1 Gbps Trasmissione Ethernet - Interfaccia
TN C SFP + SI
elettrica/ottica esterna
I( ) - Information - Indicatore ottico blu SI
O( ) - Operation - indicatore ottico verde SI
F( ) - Fault - Indicatore ottico rosso SI
- Stato – Indicatore ottico giallo SI
Inter-Digital Link ethernet (IDLe) - Interfaccia interna
IDL A Xcede SI
Baseband-Baseband; Combina IDL e CPRI
IDLe - Interfaccia interna Baseband-Baseband; Combina
IDL B Xcede SI
IDL e CPRI
Interfaccia elettrica interna tra DU e RRU
A-F( ) 6 x SFP SI
Interfaccia ottica esterna tra DU e RRU
Tabella 8-10 - Descrizione interfacce Base Band

È fortemente consigliato di inserire I tappi anti polvere nelle porte che rimangono inutilizzate. Le diverse
tipologie sono riportati in Figura 8-11.

Figura 8-11 - Tappi antipolvere BB5216

2
Necessario per connessioni CPRI superiori a 2.5 Gbps
Ericsson Internal
GUIDELINES 27 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

Collegamento ethernet ottica


La RBS 6601 gestisce l’interfaccia ethernet ottica tramite la porta Transport Network B (TN B) della Banda
Base 5216.

Nome porta Connettore Descrizione Indicatore ottico

Transmissione, Ethernet/ATM
TN B SFP+ Si
Interfaccia esterna, ottica

Tabella 8-11 - Caratteristiche porta TN B

Figura 8-12 - Porta TN B – Banda Base 5216

Capacità
Standard Impedenza del cavo Tipo di
trasmissione Livello fisico
trasmissivo (ohm) cavo
Mbps
Connettori SFP
supportati:
1000Base-SX
1000Base-LX
Ethernet Massima attenuazione 0.5 Fibra
1000 1000Base-LX10
(ottico) dB/cabling ottica
1000Base-LX40
1000Base-ZX
1000Base-BX10
1000Base-BX20
Tabella 8-12 - Connettori SFP supportati
Ericsson Internal
GUIDELINES 28 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

Collegamento Console (seriale) e Site Lan (ethernet)


La RBS 6601 gestisce le interfacce Console e Site Lan, tramite le porte Local Maintenance Terminal LMT della
Base Band 5216.

Figura 8-13 - Porta LMT

Etichetta Connettore Descrizione Indicatore ottico


Seriale (Console) Si
Interfaccia interna
LMT RJ-45
Site LAN (ethernet)
Interfaccia esterna
Tabella 8-13 - Caratteristiche porte LMT A e LMT B

Collegamento BB - Radio Remote Unit tramite link ottico


La Base Band 5216 dispone di sei porte per il collegamento con le Radio Remote Units tramite links ottici,
ognuna delle porte utilizzate dovrà essere equipaggiata con un modulo Small Form-factor Pluggable (SFP).

Figura 8-14 - Collegamento DU-RRU su porte RIA-RIF

8.9 Descrizione Base Band R503


Lo scopo principale della Baseband R503 è quello di distribuire i dati tra collegamenti di livello più alto e più
basso del Common Public Radio Interface (CPRI) standard. Si tratta di una piattaforma generica per CPRI e
fornisce il supporto per una maggiore connettività per le Radio Unit attraverso la funzione di splitter CPRI.
Ericsson Internal
GUIDELINES 29 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

La Baseband R503 si basa su un Field-Programmable Gate (FPGA), il quale contiene un processore ARM, che
ne rende più semplice l’aggiornarnamento e la gestione.

Figura 8-15 – Vista frontale Base Band R503


La BB R503 assolve le seguenti funzioni:

➢ Multiplexing/Demultiplexing
➢ Conversione ottico/elettrico
➢ Supporto per la configurazione Multi-Cabinet
➢ Divisione del flusso dati in Downlink
➢ Aggregazione del flusso dati in Uplink

Figura 8-16 - Esempio di collegamento della Base Band R503

Etichetta Descrizione Connettore Indicatore Ottico


- 48 V Alimentazione -48 V DC ET20 A No
USB Connettore USB USB Yes
Ericsson Internal
GUIDELINES 30 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

Guasto; Indicatore Ottico rosso SFP + Yes


Operation; Indicatore Ottico Verde - Yes
Maintenance; Indicatore ottico blu - Yes
1 - 16 CPRI - Yes
Tabella 8-14 - Interfacce Base Band R503

9 Quadro interfaccia apparati


I siti indoor saranno equipaggiati con un quadro elettrico equipaggiato come riportato in Tabella 9-1.

Apparato N° poli Taglia int. magnetotermico


min. 100 A
DCDU-1 1
max. 125 A
DCDU-2 min. 100 A
1
max. 125 A
DCDU-3 min. 80 A
1
max. 125 A
AIR-1 (5G) 1 40A
AIR-2 (5G) 1 40 A
AIR-3 (5G) 1 40 A

Tabella 9-1 – Composizione Quadro interfaccia apparati indoor


Ericsson Internal
GUIDELINES 31 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

10 Installazione apparati
In questo capitolo vengono riportate le istruzioni di montaggio dei cassetti di distribuzione DC (DCDU),
BB6630/6620, Router di sito, RBS 6601 e cassetto ottico (FODA) in Rack 19”.
In Figura 10-1 è riportato lo schema per la disposizone degli apparati all’interno dei Rack 19”.

Figura 10-1 Disposizione apparati in Rack 19”

10.1 Installazione cassetto distribuzione DCDU 9x


Il cassetto di distribuzione DC è provvisto di staffe di fissaggio posizionate sul frontale. Posizionare il
cassetto di distribuzione DC in relazione allo spazio disponibile all’interno del Rack 19”.
1. Installare i cassetti di distribuzione DC sul Rack 19” posizionando i dadi a gabbia come
riportato in Figura 10-1, quindi serrare i quattro bulloni di fissaggio.

Figura 10-1 – Installazione cassetto distribuzione DCDU


Ericsson Internal
GUIDELINES 32 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

2. Collegare i cavi di alimentazione del cassetto di distribuzione DC all’interruttore


magnetotermico localizzato all’interno del Quadro Generale Apparati. Fare riferimento alla
Tabella 10-1 per le taglie degli interruttori magnetotermici e Figura 10-2 per i dettagli dei
collegamenti.

Apparato N° poli Taglia int. magnetotermico

DCDU-1 (normal-load) 1 100 - 125 A

DCDU-2 (normal-load) 1 100 - 125 A

DCDU-3 (normal-load) 1 100 - 125 A

Tabella 10-1 – Tabella interruttori magnetotermici

Figura 10-2 – Collegamento cavi alimentazione QGA/DCDU


Ericsson Internal
GUIDELINES 33 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

3. Utilizzare un tipo di cavo con sezione massima di 25mm² e rispondente alle normative CPR
(vedi Tabella 10-2). Utilizzare dei termorestringenti di colore rosso (+) e blu (-) per segnalare
le terminazioni.

Tipo cavo Modello Sezione Note


FG16R16 Cavo singolo 16- 25mm² Non necessita di protezione
FG16OR16 Cavo bifilare 16- 25mm² Non necessita di protezione
Necessita protezione (canalina
FG17 Cavo singolo 16- 25mm²
chiusa, diflex, etc)

Tabella 10-2 - Tabella codici cavi normativa CPR

4. Prima di collegare i cavi di alimentazione alle BBU, assicurarsi che gli interruttori che
alimentano le linee nella Stazione di Energia siano abbassati in posizione OFF.

Figura 10-3 – Collegamento cavi alimentazione DCDU

5. Chiudere il coperchio di sicurezza.

Figura 10-4 – Coperchio sicurezza alimentazione DCDU


Ericsson Internal
GUIDELINES 34 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

10.2 Installazione cassetto distribuzione DCDU 20x


Il cassetto di distribuzione DC è provvisto di staffe di fissaggio posizionate sul frontale. Posizionare il
cassetto di distribuzione DC in relazione allo spazio disponibile all’interno del Rack 19”.
1. Installare i cassetti di distribuzione DC sul Rack 19” posizionando i dadi a gabbia come
riportato in Figura 10-5, quindi serrare i quattro bulloni di fissaggio.

Figura 10-5 – Installazione cassetto distribuzione DCDU


2. Rimuovere le quattro viti, quindi rimuovere il pianale superiore.

Figura 10-6 – Rimozione pianale superiore


3. Introdurre i cavi di alimentazione attraverso le apposite aperture.

Figura 10-7 – Introduzione cavi alimentazione DCDU


Ericsson Internal
GUIDELINES 35 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

4. Collegare il cavo di terra all’apposito morsetto.

Figura 10-8 – Installazione morsetto di terra


5. Collegare i cavi di alimentazione nei loro terminali. Per la taglia degli interruttori fare
riferimento alla Tabella 10-1, mentre per la tipologia di cavi da utilizzare fare riferimento alla
Tabella 10-2.

Figura 10-9 – Collegamento cavi di alimentazione


6. Inserire gli interruttori automatici nel loro alloggiamento spingendoli verso il fondo.
Ericsson Internal
GUIDELINES 36 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

Figura 10-10 – Inserimento interruttori automatici


7. Riposizionare il pannello superiore e serrare le quattro viti.

Figura 10-11 – Chiusura pannello superiore


8. Collegare i cavi di alimentazione degli apparati.

Figura 10-12 – Collegamento cavi alimentazione


Ericsson Internal
GUIDELINES 37 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

10.3 Installazione Banda Base 6630/6620 in Rack 19”


La Banda Base 6630/6620 occupa 1U di spazio in un telaio Rack 19” conforme alla norma IEC-60.297. La
distanza minima richiesta tra il retro della Banda Base e la parete posteriore del telaio/Rack è di 30 mm.
Tale requisito garantisce il raffreddamento della Banda Base tramite le ventole posteriori (modulo ventole).
Nel caso in cui sia previsto un armadio Rack provvisto di porta, utilizzare un telaio che garantisca 50 mm di
spazio libero di fronte alla Banda Base per le prese d’aria e i cablaggi.

Figura 10-2 Spazio richiesto per l’installazione Banda Base

Per l’installazione della Banda Base è possible utilizzare dei Rack 19” con installazione a parete, dei Rack
19” autoportanti oppure è possibile riutilizzare il telaio FCIA Nokia presente in sito (solo per le aree di
swap).

Figura 10-3 – Tipologie di Cabinet/Rack 19” apparati indoor


Ericsson Internal
GUIDELINES 38 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

Tipologia installazione Spazio Disponibile Dimensioni (mm)


1800x600x480 (Ericsson)
A (Installazione a pavimento) 36U
1793x597x521 (FCIA Nokia)

B (Installazione a parete) 48 U 2200x482x420

C (Installazione a parete) 16 U 711x482x420

Tabella 10-3 Tabella Rack 19” indoor


Per una corretta installazione del Rack/telaio 19” rispettare le misure riportate in Figura 10-4.
È richiesto un metro di spazio libero di fronte al Rack/telaio al fine di garantire le attività di manutenzione
da parte del personale.

Figura 10-4 Layout di sito indoor

La Banda Base è provvista di staffe di fissaggio posizionate su entrambi i lati. Le staffe di fissaggio sono
mobili e possono assumere due posizioni per adattarsi al meglio alle esigenze installative. Posizionare le
staffe di supporto della Banda Base in relazione allo spazio disponibile all’interno del Rack 19”.
Ericsson Internal
GUIDELINES 39 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

Figura 10-5 - Staffe di fissaggio Banda Base


1. Rispettare i requisiti di spazio indicati in Figura 10-2
2. Installare la Banda Base su Rack 19” posizionando i dadi a gabbia, quindi serrare i quattro
bulloni di fissaggio (A)
3. Installare la staffa porta cavi sul fronte della Banda Base (B)

Figura 10-6 - Installazione Banda Base Rack 19”


4. Connettere il cavo di alimentazione RPM 777 528/xxx dalla porta di alimentazione della
Banda Base alla morsettiera del DCDU, in accordo alla Tabella 10.7.
Ericsson Internal
GUIDELINES 40 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

Figura 10-7 - Collegamento cavo alimentazione Banda Base

Banda Base DCDU Interruttore


Banda Base DCDU 1

Tabella 10-4 Tabella interruttori DCDU


Per il collegamento a terra utilizzare un conduttore flessibile unipolare (tensione normale di esercizio
450/750 V) tipo FS17 di colore giallo/verde e sezione minima di 16 mm².
Intestare il cavo con apposito capocorda ad occhiello singolo da collegare nel punto di messa a terra
localizzato nella parte frontale della Banda Base. Serrare mediante una chiave dinamometrica con inserto
esagonale a brugola da 10mm, oppure un giravite Torx T30 rispettando una coppia di torsione di 6 Nm.

Figura 10-8 - Collegamento di terra Banda Base 6630/6620


Ericsson Internal
GUIDELINES 41 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

10.4 Installazione RBS 6601 su Rack 19”


La MU occupa 1,5 U di spazio in un telaio Rack 19” conforme alla norma IEC 60.297. La distanza minima
richiesta tra il retro della MU e la parete posteriore del telaio/Rack è di 50 mm. Tale requisito garantisce il
raffreddamento della MU tramite le ventole posteriori (modulo ventole). Nel caso in cui sia previsto un
armadio Rack provvisto di porta, utilizzare un telaio che garantisca 50 mm di spazio libero di fronte alla MU
per le prese d’aria e i cablaggi.

Figura 10-9 Spazio richiesto per l’installazione della MU – unità di misura: mm

Per l’installazione della Banda Base è possible utilizzare dei Rack 19” con installazione a parete, dei Rack
19” autoportanti oppure è possibile riutilizzare il telaio FCIA Nokia presente in sito (solo per le aree di
swap).
Ericsson Internal
GUIDELINES 42 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

Figura 10-10 – Tipologie di Cabinet/Rack 19” apparati indoor

Tipologia installazione Spazio Disponibile Dimensioni (mm)


1800x600x480 (Ericsson)
A (Installazione a pavimento) 36U
1793x597x521 (FCIA Nokia)

B (Installazione a parete) 48 U 2200x482x420

C (Installazione a parete) 16 U 711x482x420

Tabella 10-5 Tabella Rack 19” indoor


Per una corretta installazione del Rack/telaio 19” rispettare le misure riportate in Figura 10-4.
È richiesto un metro di spazio libero di fronte al Rack/telaio al fine di garantire le attività di manutenzione
da parte del personale.

Figura 10-11 Layout di sito indoor

Installare la Main Unit su Rack 19” posizionando i dadi a gabbia come riportato Figura 10-12, quindi serrare
i quattro bulloni di fissaggio.
Rispettare i requisiti di spazio indicati in Figura 10-9.
Ericsson Internal
GUIDELINES 43 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

Figura 10-12 - Installazione MU su Rack 19”


La Main Unit viene alimentata dal DCDU, tramite interruttore automatico unipolare in curva C con In=25 A
e potere d’interruzione non inferiore a 10Ka.
Prima di connettere il cavo di alimentazione (TFL 90117/20) alla MU è necessario cablare il connettore di
alimentazione e verificare che la polarità dello stesso corrisponda con quella indicata sul connettore di
alimentazione (vedere Figura 10-13).

Figura 10-13 - Connettore alimentazione RBS 6601

Id Connessione Quantità Product No.


1 -48 V DC 1 TFL 901 17/20
2 PWR – PWR OUT 1 1 RPM 777 193/00160
Tabella 10-6 - Cavi alimentazione Main Unit
Ericsson Internal
GUIDELINES 44 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

Figura 10-14 - Collegamento alimentazione RBS 6601


Per il collegamento a terra utilizzare un conduttore flessibile unipolare (tensione normale di esercizio
450/750 V) tipo FS17 di colore giallo/verde e sezione minima di 16 mm².
Intestare il cavo con apposito capocorda ad occhiello singolo da collegare nel punto di messa a terra
localizzato nella parte posteriore della RBS 6601. Serrare mediante una chiave dinamometrica con inserto
esagonale a brugola da 13mm, rispettando una coppia di torsione di 15 Nm.

Figura 10-15 - Collegamento di terra RBS 6601


Ericsson Internal
GUIDELINES 45 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

10.5 Collegamento Unità Radio distribuzione DC

10.5.1 Collegamento Radio Unit DCDU 9x


Per collegare i cavi di alimentazione delle Unità Radio agli interruttori della distribuzione DC, seguire
quanto di seguito riportato.
1. Collegare i poli del cavo di alimentazione al cassetto di distribuzione DC.
2. Collegare il connettore di alimentazione alla Radio Unit

Figura 10-16 – Inserimento cavi di alimentazione Unità Radio


Per l’utilizzo degli interruttori fare riferimento alla Tabella 10.7, in cui viene riportato a titoli indicativo la
distribuzione delle Radio Unit e Base Band in funzione degli assorbimenti.

DCDU-1 (9x)
CB1 CB2 CB3 CB4 CB5 CB6 CB7 CB8 CB9
25A 25A 25A 25A 25A 25A 25A 25A 25A
Banda Banda Radio Radio Radio Radio Radio Radio Radio
Base-1 Base-2 RBS 6601 B1 B1 B1 B8 B8 B8
DCDU-2 (9x)
CB1 CB2 CB3 CB4 CB5 CB6 CB7 CB8 CB9
25A 25A 25A 25A 25A 25A 25A 25A 25A
Banda Radio Radio Radio Radio Radio Radio
Router Radio
Base-3 B3 B3 B3 B20 B20 B20
DCDU-3 (9x)
CB1 CB2 CB3 CB4 CB5 CB6 CB7 CB8 CB9
25A 25A 25A 25A 25A 25A 25A 25A 25A
Radio Radio Radio Radio Radio Radio
Radio Radio Radio
B7 B7 B7 B32 B32 B32
Tabella 10.7 – Tabella assegnazione interruttori magnetotermici
Ericsson Internal
GUIDELINES 46 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

10.5.2 Collegamento Radio Unit DCDU 20x (Radio 4499)


In presenza delle Radio Unit 4499 è necessario utilizzare il DCDU 20x equipaggiato con interruttori
automatici da 40A.
Per collegare i cavi di alimentazione delle Unità Radio agli interruttori della distribuzione DC, seguire
quanto di seguito riportato.
1. Collegare i poli del cavo di alimentazione al cassetto di distribuzione DC.
2. Collegare il connettore di alimentazione alla Radio Unit

Figura 10-17 – Inserimento cavi di alimentazione Unità Radio


Per l’utilizzo degli interruttori fare riferimento alla Tabella 10.8 in cui viene riportato a titoli indicativo la
distribuzione delle Radio Unit e Base Band in funzione degli assorbimenti.
DCDU-1 (9x)
CB1 CB2 CB3 CB4 CB5 CB6 CB7 CB8 CB9
25A 25A 25A 25A 25A 25A 25A 25A 25A
Banda Banda Radio Radio Radio Radio Radio Radio Radio
Base-1 Base-2 RBS 6601 B7 B7 B7 B8 B8 B8

DCDU-2 (9x)
CB1 CB2 CB3 CB4 CB5 CB6 CB7 CB8 CB9
25A 25A 25A 25A 25A 25A 25A 25A 25A
Banda Radio Radio Radio
Router Radio Radio Radio Radio
Base-3 B20 B20 B20

DCDU-3 (20x)
CB1 CB2 CB3 CB4 CB5 CB6 CB7 CB8 CB9 CB10 CB11 CB12 CB13 CB14 CB15 CB16 CB17 CB18 CB19 CB20

40A 40A 40A


Dum Dum Dum Dum Dum Dum Dum Dum Dum Dum Dum
Radio Radio Radio Dum m y Dum m y Dum m y Dum m y Dum m y Dum m y
my my my my my my my my my my my
4499 4499 4499

Tabella 10.8 – Tabella assegnazione interruttori magnetotermici


Ericsson Internal
GUIDELINES 47 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

10.5.3 Collegamento Radio Unit DCDU 20x (Radio 4499/2479/2279)


In presenza delle Radio Unit 4499 e/o 2279/2479 è necessario utilizzare due DCDU 20x equipaggiati con
interruttori automatici da 40A e 32A.
Per collegare i cavi di alimentazione delle Unità Radio agli interruttori della distribuzione DC, seguire
quanto di seguito riportato.
1. Collegare i poli del cavo di alimentazione al cassetto di distribuzione DC.
2. Collegare il connettore di alimentazione alla Radio Unit

Figura 10-18 – Inserimento cavi di alimentazione Unità Radio


Per l’utilizzo degli interruttori fare riferimento alla Tabella 10.9 in cui viene riportato a titoli indicativo la
distribuzione delle Radio Unit e Base Band in funzione degli assorbimenti.
DCDU-1 (9x)
CB1 CB2 CB3 CB4 CB5 CB6 CB7 CB8 CB9
25A 25A 25A 25A 25A 25A 25A 25A 25A
Banda Banda Radio Radio Radio Radio Banda
Router
Base-1 Base-2 RBS 6601 B7 B7 B7 Base-3

DCDU-2 (20x)
CB1 CB2 CB3 CB4 CB5 CB6 CB7 CB8 CB9 CB10 CB11 CB12 CB13 CB14 CB15 CB16 CB17 CB18 CB19 CB20

40A 40A 40A 32A 32A 32A


Dum Dum Dum Dum Dum Dum Dum Dum Dum Dum Dum
Radio Radio Radio Radio Radio Radio Dum m y Dum m y Dum m y m y my my my my my my my my my my
2479 2479 2479 2279 2279 2279
DCDU-3 (20x)
CB1 CB2 CB3 CB4 CB5 CB6 CB7 CB8 CB9 CB10 CB11 CB12 CB13 CB14 CB15 CB16 CB17 CB18 CB19 CB20

40A 40A 40A


Dum Dum Dum Dum Dum Dum Dum Dum Dum Dum Dum
Radio Radio Radio Dum m y Dum m y Dum m y Dum m y Dum m y Dum m y
my my my my my my my my my my my
4499 4499 4499

Tabella 10.9 – Tabella assegnazione interruttori magnetotermici


Ericsson Internal
GUIDELINES 48 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

11 Collegamento Allarmi Esterni


11.1 Collegamento allarmi Banda Base
In questo capitolo vengono descritte le modalità di collegamento degli allarmi alle Banda Base.
Questa modalità viene utilizzata nei siti in cui sono presenti due o più Banda Base o una sola banda base
ma con un numero di allarmi esterni <=8 .
Ogni porta allarmi della Banda Base è predisposta per gestire quattro allarmi, ogni Banda Base è
predisposta con due porte allarmi.

Impiegare cavo tipo TR 4x2x0.4/M a coppie ritorte con colorazione standard a quinte. Ciascun conduttore
interno sarà ad anima rigida in rame stagnato con diametro 4/10 isolato in mescola di PVC colorata come
sopra detto. La guaina esterna sarà di colore grigio RAL 7001, LSZH, conforme a CEI 20-22/III, CEI 20-37.

Connettore A (RJ45) Colore filo Lato Aperto


4 bianco
5 blu
1 bianco
2 arancio
3 bianco
6 verde
7 bianco
8 marrone
Tabella 11-1- Tabella connettori RJ45

Collegare i cavi degli allarmi esterni alle porte allarmi della Banda Base.

Figura 11-1 – Collegamento cavi allarmi Banda Base


Fare riferimento alla Tabella 11-1 per l’utilizzo delle porte sulle diverse Banda Base.
Ericsson Internal
GUIDELINES 49 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

Porta Id Slogan Severità Colore


Banda Base allarme allarme Allarme coppia
ANOMALIA E GUASTO
1 S.E.
CRITICAL Bianco-Blu

2 FASE E RETE CRITICAL Bianco-Arancione


BB 1
Porta 1
3 MINIMO BATTERIA CRITICAL Bianco-Verde

4 GRANDE ALLARME CDZ CRITICAL Bianco-Marrone

PICCOLO ALLARME
5 CDZ
MAJOR Bianco-Blu

ALLARME ALTA
6 CRITICAL Bianco-Arancione
BB 1 TEMPERATURA

Porta 2
7 ALLARME INCENDIO CRITICAL Bianco-Verde

8 ALLARME PORTA CRITICAL Bianco-Marrone

9 ALLARME SOV CRITICAL Bianco-Blu

BB 2 10 RISERVA Bianco-Arancione

Porta 1
11 RISERVA Bianco-Verde

12 RISERVA Bianco-Marrone

13 RISERVA Bianco-Blu

14 RISERVA Bianco-Arancione
BB 2
Porta 2 15 RISERVA Bianco-Verde

16 RISERVA Bianco-Marrone

Tabella 11-1 - Allarmi esterni BB6630/RBS 6601


Ericsson Internal
GUIDELINES 50 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

11.2 Collegamento allarmi SAU


In questo capitolo vengono descritte le modalità di collegamento degli allarmi alla SAU.
Questa modalità viene utilizzata nei siti in cui sono presenti un numero di allarmi esterni >8 ed è presente
una sola Banda Base.
1. Installare la barra DIN nel Rack 19”.

Figura 11-2 – Installazione barra DIN

2. Installare la SAU sulla guida DIN. Inserire un giravite a lama piatta nella fessura sulla staffa e
fare leva finché la staffa non scatta in posizione sul binario (A), quindi posizionare la SAU nel
cestello e farla scattare in posizione (B).

Figura 11-3 – Installazione SAU


Ericsson Internal
GUIDELINES 51 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

3. Collegare il cavo RPM 777 429/10000 tra la SAU e la Banda Base/RBS 6601, quindi collegare
i cavi a 4 coppie ritorte tra la SAU e la striscia allarmi del sito.

Figura 11-4 – Collegamento SAU- Banda Base 6620/6630

Porta SAU Banda Base Classifica Cavo


1-4 - Cavo 4cp ritorte Cavo 1
5-8 - Cavo 4cp ritorte Cavo 2
9 - 12 - Cavo 4cp ritorte Cavo 3
13 - 16 - Cavo 4cp ritorte Cavo 4

SAU Porta SAU RPM 777 429/1000 -

Tabella 11-2 Tabella collegamento cavi SAU


Impiegare cavo tipo TR 4x2x0.4/M a coppie ritorte con colorazione standard a quinte. Ciascun conduttore
interno sarà ad anima rigida in rame stagnato con diametro 4/10 isolato in mescola di PVC colorata come
sopra detto. La guaina esterna sarà di colore grigio RAL 7001, LSZH, conforme a CEI 20-22/III, CEI 20-37.
Connettore A (RJ45) Colore filo Lato Aperto
4 bianco
5 blu
1 bianco
2 arancio
3 bianco
6 verde
7 bianco
8 marrone
Tabella 11-3 Tabella connettori RJ45
Tabella allarmi esterni SAU
Ericsson Internal
GUIDELINES 52 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

Porta Id Slogan Severità Colore Colore


SAU allarme allarme Allarme coppia filo
ANOMALIA E Blu
1 GUASTO S.E.
CRITICAL Bianco-Blu
Bianco
Arancio
2 FASE E RETE CRITICAL Bianco-Arancio
ALM Bianco

1-4 MINIMO Verde


3 BATTERIA
CRITICAL Bianco-Verde
Bianco

GRANDE Marrone
4 ALLARME CDZ
CRITICAL Bianco-Marrone
Bianco

PICCOLO Blu
5 ALLARME CDZ
MAJOR Bianco-Blu
Bianco

ALLARME ALTA Arancio


6 CRITICAL Bianco-Arancio
ALM TEMPERATURA
Bianco
5-8 Verde
ALLARME
7 INCENDIO
CRITICAL Bianco-Verde
Bianco
Marrone
8 ALLARME PORTA CRITICAL Bianco-Marrone
Bianco
Blu
9 ALLARME SOV CRITICAL Bianco-Blu
Bianco
Arancio
ALM 10 RISERVA Bianco-Arancio
Bianco
9-12 Verde
11 RISERVA Bianco-Verde
Bianco
Marrone
12 RISERVA Bianco-Marrone
Bianco
Blu
13 RISERVA Bianco-Blu
Bianco
Arancio
ALM 14 RISERVA Bianco-Arancio
Bianco
Verde
13-16 15 RISERVA Bianco-Verde
Bianco
Marrone
16 RISERVA Bianco-Marrone
Bianco

Tabella 11-4 - Allarmi esterni BB6630/RBS 6601


Ericsson Internal
GUIDELINES 53 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

12 Schemi collegamento Banda Base


In questo capitolo vengono descritte le modalità per il collegamento delle Banda Base.

12.1 Scenario A (BB-2 modello 6630/5216)


In questo capitolo è riportato lo schema di collegamento per lo scenario in cui la BB-2 sia o una Banda
Base 6630 o una Banda Base 5216.

Figura 12-1 – Collegamento Banda Base scenario A (No 5G)

TABELLA COLLEGAMENTO CAVI SCENARIO A (No 5G)


Porta BB-1 Porta BB-2 Codice cavo Codice modulo SFP
TN-A Bretella ottica RDH 10247/2 (MBH 1G)
IDL-A IDL-A RPM 777 417 (Xcede)
TN-A (BB 6630)
TN-B RPM 253 3512/xxx RDH 10265/2
TN-B (BB 5216)

Tabella 12-1- Tabella collegamento cavi Scenario A (No 5G)

Figura 12-2 – Collegamento Banda Base scenario A (5G)

TABELLA COLLEGAMENTO CAVI SCENARIO A (5G)


Porta BB-1 Porta BB-3 Codice cavo Codice modulo SFP
TN-A Bretella ottica RDH 10265/3 (MBH 10G)
IDL-B IDL-B RPM 777 417 (Xcede)
TN-B TN-A (BB 6630) RPM 253 3512/xxx RDH 10265/2

Tabella 12-2- Tabella collegamento cavi Scenario A (5G)


Ericsson Internal
GUIDELINES 54 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

12.2 Scenario B (BB-2 modello 6620)


In questo capitolo è riportato lo schema di collegamento per lo scenario in cui la BB-2 sia una Banda
Base 6620.

Figura 12-3 – Collegamento Banda Base scenario B (No 4G BB-2)

TABELLA COLLEGAMENTO CAVI SCENARIO B (No 4G BB-2)


Porta BB-1 Porta BB-2 Codice cavo Codice modulo SFP
TN-A Bretella ottica RDH 10247/2 (MBH 1G)
TN-B TN-A RPM 253 3512/xxx RDH 10247/2

Tabella 12-3- Tabella collegamento cavi Scenario B (No 4G BB-2)

Figura 12-4 – Collegamento Banda Base scenario B (4G BB-2)

TABELLA COLLEGAMENTO CAVI SCENARIO B (4G BB-2)


Porta BB-1 Porta BB-2 Codice cavo Codice modulo SFP
TN-A Bretella ottica RDH 10247/2 (MBH 1G)
IDL-A IDL-A RPM 777 417 (Xcede)
TN-B TN-A RPM 253 3512/xxx RDH 10247/2

Tabella 12-4- Tabella collegamento cavi Scenario B (4G BB-2)


Ericsson Internal
GUIDELINES 55 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

12.3 Scenario C (Presenza del Router 6672 e BB-2 modello 6630/5216 )


In questo capitolo è riportto lo schema di collegamento per lo scenario in cui è presente il Router e la
BB-2 sia o una Banda Base 6630 o una Banda Base 5216.

Figura 12-5 – Collegamento Banda Base scenario C (4G BB-2)

TABELLA COLLEGAMENTO CAVI SCENARIO C 4G BB-2


Codice modulo
Porta BB-1 Porta BB-2 Porta BB-3 Router 6672 Codice cavo
SFP
RDH 10265/3 (MBH
1/16 Bretella ottica
10G)
TN-A 1/10 RPM 253 3512/xxx RDH 10265/2
TN-A (BB
6630)
1/11 RPM 253 3512/xxx RDH 10265/2
TN-B (BB
5216)
TN-A 1/9 RPM 253 3512/xxx RDH 10265/2
IDL-A IDL-A RPM 777 417/xxx (Xcede)
IDL-B IDL-B RPM 777 417/xxx (Xcede)

Tabella 12-5- Tabella collegamento cavi Scenario C (4G BB-2)


Ericsson Internal
GUIDELINES 56 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

12.4 Scenario D (Presenza del Router 6672 e BB-2 modello 6620)


In questo capitolo è riportto lo schema di collegamento per lo scenario in cui è presente il Router e la
BB-2 sia una Banda Base 6620.

Figura 12-6 – Collegamento Banda Base scenario D (No 4G BB-2)

TABELLA COLLEGAMENTO CAVI SCENARIO D (No 4G BB-2)


Codice modulo
Porta BB-1 Porta BB-2 Porta BB-3 Router 6672 Codice cavo
SFP
1/16 RDH 10265/3 (MBH
Bretella ottica
10G)
TN-A 1/10 RPM 253 3512/xxx RDH 10265/2
TN-A 1/11 RPM 253 3512/xxx RDH 10247/2
TN-A 1/9 RPM 253 3512/xxx RDH 10265/2
IDL-B IDL-B RPM 777 417/xxx (Xcede)

Tabella 12-6- Tabella collegamento cavi Scenario D (No 4G BB-2)


Ericsson Internal
GUIDELINES 57 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

Figura 12-7 – Collegamento Banda Base scenario D (4G BB-2)

TABELLA COLLEGAMENTO CAVI SCENARIO D 4G BB-2


Codice modulo
Porta BB-1 Porta BB-2 Porta BB-3 Router 6672 Codice cavo
SFP
1/16 RDH 10265/3 (MBH
Bretella ottica
10G)
TN-A 1/10 RPM 253 3512/xxx RDH 10265/2
TN-A 1/11 RPM 253 3512/xxx RDH 10247/2
TN-A 1/9 RPM 253 3512/xxx RDH 10265/2
IDL-A IDL-A RPM 777 417/xxx (Xcede)
IDL-B IDL-B RPM 777 417/xxx (Xcede)
Tabella 12-7- Tabella collegamento cavi Scenario D (4G BB-2)
Ericsson Internal
GUIDELINES 58 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

12.5 Scenario E (BB-1 modello 6648)


In questo capitolo è riportato lo schema di collegamento per lo scenario in cui la BB-1 sia una Banda
Base 6648.

Figura 12-8 – Collegamento Banda Base scenario E (5G)

TABELLA COLLEGAMENTO CAVI SCENARIO A (No 5G)


Porta BB-1 Porta BB-2 Codice cavo Codice modulo SFP
TN_IDL-B Bretella ottica RDH 10265/3 (MBH 10G)

Tabella 12-8- Tabella collegamento cavi Scenario A (No 5G)

12.6 Scenario F (BB-2 modello 6630/6620/5216)


In questo capitolo è riportato lo schema di collegamento per lo scenario in cui la BB-2 sia una Banda
Base 6630/6620/5216.

Figura 12-9 – Collegamento Banda Base scenario F (BB-2 6630)

TABELLA COLLEGAMENTO CAVI SCENARIO F (BB-2 6630)


Porta BB-1 Porta BB-2 Codice cavo Codice modulo SFP
TN/IDL_B Bretella ottica RDH 10265/3 (MBH 10G)
TN/IDL_C TN-A RPM 253 3512/xxx RDH 10265/2 (10G)
TN/IDL_D IDL-A RPM 777 543/xxx -

Tabella 12-9- Tabella collegamento cavi Scenario F (BB-2 6630)


Ericsson Internal
GUIDELINES 59 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

Figura 12-10 – Collegamento Banda Base scenario F (BB-2 6620)

TABELLA COLLEGAMENTO CAVI SCENARIO F (BB-2 6620)


Porta BB-1 Porta BB-2 Codice cavo Codice modulo SFP
TN/IDL_B Bretella ottica RDH 10265/3 (MBH 10G)
TN/IDL_C TN-A RPM 253 3512/xxx RDH 10247/2 (1G)
TN/IDL_D IDL-A RPM 777 543/xxx -

Tabella 12-10- Tabella collegamento cavi Scenario F (BB-2 6620)

Figura 12-11 – Collegamento Banda Base scenario F (BB-2 5216)

TABELLA COLLEGAMENTO CAVI SCENARIO F (BB-2 5216)


Porta BB-1 Porta BB-2 Codice cavo Codice modulo SFP
TN/IDL_B Bretella ottica RDH 10265/3 (MBH 10G)
TN/IDL_C TN-B RPM 253 3512/xxx RDH 10265/2 (10G)
TN/IDL_D IDL-A RPM 777 543/xxx -

Tabella 12-11- Tabella collegamento cavi Scenario F (BB-2 5216)


Ericsson Internal
GUIDELINES 60 (60)
Prepared (also subject responsible if other) No.

MELAIUHJ - Roberto Salvi


Approved Checked Date Rev Reference

MELAIUG - Pasquale Russo 03-08-2021 F

12.7 Scenario G (BB-2 modello 6620)


In questo capitolo è riportato lo schema di collegamento per lo scenario in cui la BB-2 sia una Banda
Base 6620.

Figura 12-12 – Collegamento Banda Base scenario G (BB-2 6620)

TABELLA COLLEGAMENTO CAVI SCENARIO G (BB-2 6620)


Porta BB-1 Porta BB-2 Codice cavo Codice modulo SFP
TN/IDL_B Bretella ottica RDH 10265/3 (MBH 10G)
TN/IDL_C TN-A RPM 253 3512/xxx RDH 10265/2 (10G)
TN/IDL_D IDL-A RPM 777 543/xxx -

Tabella 12-12- Tabella collegamento cavi Scenario G (BB-2 6620)