Sei sulla pagina 1di 1

Il tema della legalizzazione delle droghe leggere, in particolare della cannabis, è un tema il cui dibattito

persiste da molto tempo, è stato fatto un passo importante in questa direzione togliendola dalla
convenzione unica sugli stupefacenti dell’ONU e facilitandone così la ricerca e il possibile utilizzo nelle cure
in ambito medico. Lo stigma a cui è stata associata sta lentamente venendo meno come si nota dal fatto
che quasi tutta l’Europa abbia votato a favore, inoltre un sondaggio testimonia che due terzi degli italiani è
a conoscenza degli effetti della cannabis e quasi un quarto ne fa uso, il consumo è diffuso ma anche
consapevole, il consumatore tipo è infatti adulto e con un titolo di studio medio-elevato. La legislazione è
però vaga rispetto alla cannabis light nonostante i comprovati benefici ben documentati, ciò ha risvolti
molto negativi provocando incertezza nelle persone, alcuni credono infatti ancora che i prodotti a base di
Cbd siano illegali e molti lamentano il fatto che siano difficilmente reperibili e troppo costosi, l’unica
soluzione a queste problematiche è quella di aggiornare le leggi finora in vigore per garantire qualità e
facile accesso ai consumatori.

In conclusione sul tema della cannabis persiste ancora grande ignoranza tra i legislatori nonostante i
cittadini stanno diventando sempre più informati e gli effetti terapeutici sono diventati innegalibi.