Sei sulla pagina 1di 3

RAPPORTO COOP 2018 E DRIVER DEL CAMBIAMENTO

Cambiamenti della domanda


CAMBIAMENTI SOCIO – DEMOGRAFICI
 CALO DEMOGRAFICO ED INVECCHIAMENTO DELLA POPOLAZIONE: maggiore
spesa pubblica in sanita’ e pensioni
 RIPRESA ECONOMICA LENTA E RIDUZIONE REDDITI: Italia all’ultimo posto nei
consumi in EU
CAMBIAMENTI NEL COMPORTAMENTO DI ACQUISTO
 AMBIENTE E SOSTENIBILITÀ:
- crescente importanza verso l’ambiente,
- packaging green,
- riduzione sprechi e inquinamento,
- raccolta differenziata,
- Nuovi stili di vita ed abitudini di consumo green
 DAL DIGITALE AL RITORNO DELL’ANALOGICO:
- gli italiani dimostrano di essere dipendenti da smartphone e social
- Pero’, soprattutto nei giovani, matura un approccio più critico verso il digitale: qualcuno
riscopre l’analogico (libri di carta, vinili)
 TEMPO LIBERO E BENESSERE SPIRITUALE: arte, giardinaggio e cucina
 ALIMENTAZIONE:
- Alimentazione più bilanciata e orientata ad una dieta sana: maggiore qualità e benessere.
- Cresce la centralità del cibo nella vita degli italiani. Ad esso si dedicano più risorse
economiche, più tempo e più attenzione.
- Giovani piu’ attenti ad una dieta sana
- Non decolla invece il valore del carrello: l’inflazione stimola nuovamente le strategie di
risparmio degli italiani.
- Continua a crescere la voglia di sperimentare cibi nuovi, di lusso e prodotti pronti
CAMBIAMENTI NEL COMPORTAMENTO DI CONSUMO
 ATTENZIONE ALLA QUALITÀ DEI PRODOTTI: attenzione soprattutto alla qualità dei
prodotti alimentari
 INTERNET ED AMBIENTE: internet e ambiente sono le parole a cui gli italiani assegnano
maggiore valore futuro. Subito a ridosso i capisaldi della tradizione: la famiglia, la casa e il
lavoro
 TREND SETTER, ESPLORATORI O NOSTALGICI: da un lato gli italiani esploratori e
curiosi sperimentano stili di vita sempre nuovi e confidano (forse acriticamente) nel futuro;
dall’altro i nostalgici sono stati delusi dal presente e sperano in un ritorno alle sicurezze del
passato.
 SEMPRE PIÙ SOCIAL
Cambiamenti del mercato domestico
 CRESCITA DIVARI SOCIALI:
- Aumento rischio poverta’
- Bassi redditi concentrati tra: popolazione meno istruita, 30-40enni, immigrati
- Aumento precariato
 MERCATO DIGITALE:
- Dipendenza da smartphone
- Dispositivi wearable
- Domotica
 TURISMO:
- La diffusione delle prenotazioni attraverso siti come Booking o Airbnb, ha modificato
l’offerta di servizi di alloggio, di fatto portando ad una sostituzione degli alberghi con
alloggi privati.
- Diffusione dei voli low cost, si è tradotta in una caduta del costo delle vacanze, cui è
 COMPRAVENDITE IMMOBILIARI:
- Per il quarto anno consecutivo crescono le compravendite delle abitazioni
 AUTO:
- Gli italiani scelgono vetture elettriche o quantomeno ibride
- iniziano ad usare con familiarità i vari servizi di sharing.
 SPESA PER ALIMENTARE
- Cresce la centralità del cibo nella vita degli italiani. Ad esso si dedicano più risorse
economiche, più tempo e più attenzione
- Frutta e verdura
- Buona la performance di tutto il largo consumo confezionato soprattutto nel comparto
del fresco

Cambiamenti del contesto economico internazionale


 RIPRESA ECONOMICA INGIUSTA E NON SOSTENIBILE
- Acuirsi delle disuguaglianze sociali
- Peggioramento delle condizioni della classe media
- Pil pro-capite: ampi divari tra economie avanzate ed emergenti
 PEGGIORAMENTO DELLO STATO DI SALUTE DEL PIANETA DAL PUNTO DI VISTA
CLIMATICO ED AMBIENTALE
- Aumento inquinamento: 26% in piu’ di emissioni di Co2, aumento rifiuti
- Innalzamento delle temperature globali
 POLITICHE MONETARIE ECCEZIONALI  NORMALIZZAZIONE POLITICHE
MONETARIE
- Avvio del rialzo dei tassi
- Aumento dell’inflazione
- Aumento indebitamento globale: 245% rapporto tra indebitamento pubblico e privato su PIL
- Aumento dello spread
 GUERRE COMMERCIALI. Misure protezionistiche usa e una guerra commerciale potrebbero
influenzare negativamente le decisioni di investimento delle imprese multinazionali e
determinare un rallentamento del commercio internazionale con ricadute sulla crescita globale
Cambiamenti della tecnologia
 Ecommerce:
- l’unico comparto commerciale in decisa crescita (+11%)
- Gli acquisti per il tempo libero valgono il 40% degli acquisti online degli italiani
- Moda, salute e bellezza le vendite virtuali che cresceranno di più nel 2018
- Per molti italiani è lo smartphone la porta di accesso allo shopping online
 Smartphone:
- Nuova dipendenza
- Acquisti online
 Rfid: registrazione preferenze dei consumatori